23 April 2024

Travel Quotidiano 3-8-10 marzo 2023

[ 0 ]

Pubblicità cliccabili



 


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466108 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Buone notizie per il turismo outdoor. Infatti con una previsione di presenze pari a 56,5 milioni per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, i volumi della stagione estiva 2024 del turismo outdoor si prospettano in linea con quelli della scorsa estate (il numero di presenze si è attestato sui 56,3 milioni) ed in aumento dell'1% rispetto al periodo pre-pandemico (55,9 registrato nel 2019). Sono fra i dati per il 2024 dell'Osservatorio del turismo outdoor "Questa previsione positiva è sostenuta anche da una crescita dell'occupazione on-the-book registrata dagli operatori turistici (outdoor e trade) ed istituzionali, i quali evidenziano dati molto promettenti per l'estate - si spiega -. a marzo 2024 circa un quinto delle strutture ricettive presentava già un'occupazione tra il 61% e l'80%". Il mercato estero, come emerge dalle previsioni dell'Osservatorio, "sarà sempre più determinante nella stagione in arrivo: si registrerà infatti la migliore performance dal 2017, con una stima di 30 milioni di presenze (53% del totale)". Attrattività Questo conferma "la forte attrattività delle bellezze naturali, culturali e artistiche del Belpaese sui viaggiatori stranieri (soprattutto provenienti da mercati europei chiave per l'open air come l'area Dach e Benelux). Più specificatamente, gli operatori trade vedono la Germania come il Paese di provenienza maggiormente in crescita, seguito dall'Olanda e dalla Danimarca". Il mercato italiano, "che costituirà il restante 47%, sarà pressoché allineato con gli anni passati, ma leggermente calante rispetto ai valori del 2021 e sotto i valori media pre-2020. Ad incidere su questo vi è sicuramente il ritorno dei viaggi long-haul e nei Paesi mediterranei, il calo del potere di spesa e la revisione del budget di vacanza, con una ricalibrazione delle destinazioni ed una variazione del numero delle notti. In particolare, sarà il Nord-Est l'area geografica trainante in termini di performance (25,1 milioni le presenze stimate) specialmente per i turisti nord-europei i quali la considerano particolarmente attrattiva per l'offerta di alto livello e la vicinanza geografica; le altre aree d'Italia saranno invece più stabili con i risultati passati o in leggero calo" [post_title] => Turismo outdoor: 56,7 milioni i turisti nella prossima stagione estiva [post_date] => 2024-04-23T10:24:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713867889000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466047 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Val d’Ega (BZ) ha trasformato uno dei suoi gioielli di pietra - il Latemar - in un vero e proprio caleidoscopio escursionistico, una cornice naturale per avventure ed emozioni da vivere in famiglia. Il Latemarium offre una fitta rete di sentieri tematici dedicati ad aspetti quali la fauna, la flora, la geologia o l’agricoltura. Tra boschi secolari, prati verdissimi e baite, ci si immerge nella dimensione magica del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, partendo da Obereggen, Pampeago o Predazzo. Inaugurato nell’estate del 2014, festeggia i suoi primi 10 anni di vita aggiungendo nuove escursioni con audio giochi interattivi, dedicate ai bambini e ai ragazzi tra i 6 i 14: Latemar.Adventure. Si tratta di percorsi avventura per far conoscere la montagna e la sua storia, attraverso tre racconti “La furia di Vaia”, “Sulle orme del bracconiere” e “Il segreto dell'ometto veneziano”. Ogni audioguida interattiva incoraggia i piccoli escursionisti a fare movimento sui sentieri dedicati, divertendo attraverso installazioni, gioco-libri, mappe, audio giochi interattivi e un'app. Tutta la famiglia sarà impegnata a risolvere enigmi analogici e digitali, per raccogliere i punti preziosi che contribuiranno alla riforestazione dei boschi. Ma non finisce qui, sono davvero tanti e vari i percorsi adatti alle famiglie, anche con passeggino al seguito. Ad esempio il sentiero Latemar.Natura, lungo il quale la facilità del tracciato si sposa con il fascino del panorama alpino e lo spirito didattico delle numerose stazioni interattive, con esperienze quali il carillon di legno per imparare la differenza tra abete rosso, pino, larice e sicomoro. Per favorire la visione e invitare a prendersi una pausa, lungo i sentieri che portano alla baita Weigler Schupf e alle malghe Zischg, Ganischger e Mayrl, sono state allestite zone di riposo con sedili di legno di larice. Perfetto abbinamento a questa esperienza di totale distensione, l’abbordabilissimo Latemar.Alp offre l’opportunità di una piacevole passeggiata lungo gli alpeggi della Val d’Ega e della Val di Fiemme con mucche, cavalli e pecore al pascolo.     ­ [post_title] => Latemar Adventure, proposte di escursioni tra sentieri tematici sulle Dolomiti [post_date] => 2024-04-23T10:13:26+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713867206000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465990 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Brand Usa racconta le novità turistiche della prossima stagione a Seattle e nello Stato di Washington, con uno sguardo particolare all’inclusività. «Seattle è una città accessibile, aperta a chiunque voglia visitarla e adatta ai portatori di ogni tipo di disabilità - sottolinea Liz Johnson, direttore di Visit Seattle - Negli ultimi 4, 5 anni è cresciuta la consapevolezza del valore dell’inclusività e accessibilità. I siti online della città e dei suoi partners sono ricchi di informazioni in tal senso. Oltre il 10% degli abitanti si riconosce come Lgbtq+. Abbiamo la più grande Pride Parade degli Stati Uniti! Lo Stato di Washington e Seattle sono la porta d’accesso al Pacifico nord-occidentale. La città, nota per la musica, per Amazon e per Starbucks, è abitata da circa 800 mila persone. Non abbiamo voli diretti, ma è possibile volare con British Airways, Delta, Klm e con tutte le maggiori linee aeree. Abbiamo anche un volo di Ait Tahiti Nui in partenza da Parigi che fa uno scalo a Seattle prima di raggiungere Papeete. Siamo poi il punto di partenza delle crociere verso l’Alaska e il molo d’attracco è vicino al centro. «Gli italiani che visitano Seattle sono circa 8.000 ogni anno. Seattle viene chiamata “la città di smeraldo” sia perché si affaccia sulle acque limpide dell’oceano Pacifico sia perché nel territorio abbiamo oltre 300 parchi: siamo una grande area urbana, ma nel mezzo della natura. Tante le attrazioni da visitare, i musei - come il Museum of Pop Culture o il suggestivo Chihuly Garden and Glass Museum - l’area del Pike Place Market, il mercato giornaliero con oltre 500 venditori. Nei ristoranti si possono gustare qualità di pesce provenienti direttamente dall’Alaska, ma si può anche visitare la casa di Tom Hanks in “Insonni a Seattle”! A sole 3h di distanza dalla città ci sono 3 parchi nazionali e in autunno si può raggiungere l’arcipelago delle San Juan Island per osservare il passaggio delle balene e delle orche».   [post_title] => Brand Usa presenta la destinazione Seattle e lo Stato di Washington [post_date] => 2024-04-23T10:09:42+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713866982000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466062 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466070" align="alignright" width="300"] Boris Iraheta, segretario generale Cata[/caption] Con il tema ‘Tejiendo Conexiones’ (Intrecciare Connessioni’) si è svolta nei giorni scorsi a El Salvador l’edizione 2024 del Catm, Centroamérica Travel Market, che ha visto la partecipazione di 80 tour operator internazionali provenienti da Europa (Italia inclusa), Nord America e Sud America. L’evento si conferma la piattaforma più importante di commercializzazione e promozione turistica per il rilancio del turismo in Centroamérica, con focus sui paesi di Belize, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panamá e Repubblica Dominicana. "Posizionare correttamente la regione dei Paesi del Cata in Europa significa attrarre nuovi visitatori e ciò resta uno dei nostri principali obiettivi - ha spiegato Boris Iraheta, segretario generale di Cata, Agenzia centroamericana di promozione turistica -. Stiamo lavorando per creare contenuti spingendo le notizie positive attraverso i media dei nostri mercati principali, in modo che questa regione ancora poco conosciuta e a volte ritenuta poco sicura si passi a una nuova percezione. Il Catm riprende dopo la pausa pandemica per ristabilire i contatti commerciali con il mercato europeo, nord americano e sud americano: soprattutto con l’Europa, che nel 2023 ha portato nella regione 2 milioni di visitatori, il 14% sul totale; il 60% dei visitatori è arrivato invece dal Nord America”. Complessivamente, nel 2023 gli arrivi si sono attestati a quota 24,1 milioni, superando quindi il dato pre-pandemia del 2019, quando i turisti erano stati 17,3 milioni; gli italiani, sempre nel 2019, erano stati 169.491, nel 2022, 161.181 ma manca ancora il dato dell'anno scorso. Un prodotto quanto mai ricco e diversificato quello dei paesi centroamericani, che fa perno su antiche civiltà e tesori archeologici come quelli dei Maya, trait d’union di molte destinazioni Cata, foreste tropicali brulicanti di fauna selvatica, il mare, da quello caraibico al Pacifico. La fiera ha mostrato il potenziale dei segmenti emergenti, come il turismo legato al surf, con la particolarità di poter praticare questo sport nei Caraibi e nell'Atlantico durante lo stesso viaggio; il birdwatching e il turismo gastronomico, basato sulla fusione unica di sapori ancestrali e influenze europee e orientali che convergono proprio in quest’area. [caption id="attachment_466071" align="alignleft" width="300"] Morena Valdez, ministra del turismo El Salvador[/caption] "La nostra azione insieme al Catm contribuisce a rafforzare l'economia regionale e a potenziare lo sviluppo del settore turistico attraverso una attenta collaborazione tra pubblico e privato - ha evidenziato Morena Valdez, ministra del turismo salvadoregno durante il Catm 2024 -. Fra gli obiettivi, un forte impegno al miglioramento delle infrastrutture tecnologiche e aeroportuali in primis. Implementare le strutture alberghiere, rendere la destinazione sicura e investire nella formazione. El Salvador vanta una natura unica tra vulcani, laghi, gastronomia e patrimoni Unesco. Nel settore alberghiero si evidenziano cooperazione anche di investimenti italiani".  [gallery ids="466073,466074,466075,466076,466077,466078"] [post_title] => Catm 2024: i Paesi del Centroamerica puntano ad attrarre più turisti dall’Europa [post_date] => 2024-04-22T15:03:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713798231000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466063 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono molti i partner del gruppo Gattinoni che si sono alternati sul palco della convention di Istanbul. Tra questi, alcuni protagonisti della kermesse hanno svelato piccole e grandi novità che li riguardano da vicino. A cominciare dal chief commerciale officer di Alpitour World, Alessandro Seghi, che ha parlato dei prossimi obiettivi del gruppo a caccia di nuove destinazioni supportate dai voli Neos: "Abbiamo nel mirino Cartagena e la Repubblica Dominicana, ma stiamo cercando opportunità anche nella parte sud del Madagascar". Leonardo Massa, managing director Italia Msc, ha invece confermato l'impegno della propria compagnia nel Mediterraneo, con la novità dello scalo a Istanbul per la prima volta anche d'inverno. Nuovo sito in arrivo a breve invece per Futura Vacanze: "Sarà più veloce, trasparente e preciso", ha spiegato il direttore commerciale dell'operatore capitolino, Belinda Coccia. Infine il direttore generale di KappaViaggi, Michele Mazzini, ha svelato l'inedita strategia del gruppo Ng Travel, di cui l'operatore romano è uno dei brand: "Ci siamo recentemente lanciati nella gestione di hotel di proprietà. Abbiamo aperto recentemente a Bali, stiamo costruendo un'ulteriore struttura a Zanzibar e cerchiamo attivamente occasioni di sviluppo in Marocco. In tutti i nostri progetti un aspetto fondamentale è la sostenibilità soprattutto sociale, nei confronti dei territori in cui andiamo a operare. Un concetto che ovviamente applichiamo anche a tutte le altre nostre attività". [post_title] => Convention Gattinoni: tutte le novità annunciate da Alpitour, Msc, Futura e KappaViaggi [post_date] => 2024-04-22T12:29:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713788977000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466044 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Taglio del nastro per la nuova base operativa di Volotea a Brest, in Francia: è la 20esima base a livello europeo e la nona nel mercato francese. Da qui, il vettore spagnolo offrirà 18 destinazioni, di cui tre in Italia: in queste settimane sono decollati i primi voli alla volta di Palermo, Roma Fiumicino e Olbia. Prossimo appuntamento proprio in Italia, a Bari, con l’apertura ufficiale della ventunesima base del vettore, annunciata lo scorso novembre. Le 18 destinazioni disponibili a Brest sono dislocate in cinque Paesi (Francia, Spagna, Portogallo, Italia e Grecia) e per quest'anno ci sono oltre 355.000 posti disponibili (+188% rispetto al 2023), una cifra record per la nuova base francese. Inoltre, a Brest Volotea ha posizionato un nuovo Airbus A320, creando 30 nuovi posti di lavoro diretti e 170 indiretti. “L'apertura della nostra base a Brest, la nona in Francia e la ventesima in Europa, testimonia ancora una volta la nostra crescita significativa a livello europeo – ha commentato Carlos Muñoz, ceo di Volotea -. La nuova base rappresenta non solo un'opportunità per i nostri passeggeri, attraverso una ricca offerta in termini di destinazioni e posti, ma anche un catalizzatore per lo sviluppo economico locale, creando posti di lavoro e incentivando il turismo nella regione. Siamo orgogliosi di questo importante traguardo e siamo pronti alle prossime novità che ci aspettano. Infatti, non ci fermeremo qui e presto celebreremo anche l’apertura della ventunesima base Volotea a Bari”. [post_title] => Volotea: a Brest il taglio del nastro della 20esima base. Poi sarà la volta di Bari [post_date] => 2024-04-22T11:46:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713786376000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466050 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_424940" align="alignleft" width="300"] Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca[/caption] Dati Federalberghi. I ponti di primavera si rivelano un’occasione irresistibile per pianificare una vacanza, anche senza il bisogno di cercare luoghi esotici, ma piuttosto prediligendo mete di prossimità, dando priorità all’esigenza di relax, di fare belle passeggiate, godersi il mare, la montagna e località particolarmente ricche dal punto di vista artistico: è questo lo spirito che ha guidato 13,9 milioni di italiani a mettersi in viaggio tra il 25 aprile ed il primo maggio, rispettivamente Anniversario della Liberazione e Festa dei Lavoratori. A fare la “lunga”, ovvero ad utilizzare entrambe le festività, sono nello specifico 4,1 milioni di concittadini; 4,6 milioni coloro che partono solo per il 25 aprile e 5,2 milioni invece i viaggiatori in marcia per il primo maggio. Senza dubbio il calendario di quest’anno, che fa cadere di giovedì la Festa della Liberazione e di mercoledì la Festa dei Lavoratori, ha giocato un ruolo importante nella programmazione generale. “Ancora una volta osserviamo che la maggior parte di coloro che hanno pianificato una vacanza, ha scelto di farlo restando in Italia. Solo una minima parte del campione analizzato ha deciso di recarsi in un paese estero”. E’ il commento di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, in merito ai risultati dell’indagine realizzata da Tecnè per la federazione degli albergatori. “L’orientamento generale dei nostri concittadini di “rimanere a casa” per così dire – aggiunge Bocca - rappresenta un fenomeno che si ripete da tempo, il che dà un forte impulso al nostro comparto. Mi sembra importante sottolineare inoltre l’affezione che gli italiani mostrano per le nostre strutture: per ciò che riguarda il soggiorno, l’albergo è in pole position per la maggioranza dei viaggiatori”. [post_title] => Federalberghi: quasi 14 milioni di italiani si muoveranno per i Ponti si primavera [post_date] => 2024-04-22T11:35:10+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713785710000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466035 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo accordo tra Sostravel e Futura Vacanze per i servizi Lost Luggage Concierge e Dr. Travel. Il primo sarà inserito nei pacchetti del to capitolino con destinazione internazionale: include il tracciamento attivo con rimborso fino a 100 euro al giorno per la consegna ritardata delle valige a partire da 48 ore dopo la segnalazione, e fino a 4 mila euro per lo smarrimento definitivo del bagaglio. I clienti che viaggiano in Italia potranno acquistare il servizio come accessorio. Dr. Travel è un'offerta di telemedicina: garantisce video visite a chiamata per i viaggiatori che necessitano di consulti medici durante i viaggi. Verrà fornito a tutti clienti con destinazione internazionale di Futura Vacanze, per prenotare ed effettuare visite con con un medico/pediatra attraverso il proprio smartphone. “Siamo lieti di annunciare una nuova partnership strategica con Futura Vacanze, che segna un significativo passo avanti nel nostro impegno a fornire servizi innovativi e di valore ai viaggiatori - sottolinea il direttore generale di Sostravel.com, Massimo Crippa -. Lost Luggage Concierge e Dr. Travel saranno disponibili ai clienti Futura Viaggi che si recano all’estero, e potranno ricevere soluzioni immediate e affidabili per eventuali disguidi durante i loro spostamenti.” [post_title] => Sostravel: i servizi Dr. Travel e Lost Luggage Concierge ora disponibili nei pacchetti Futura Vacanze [post_date] => 2024-04-22T11:27:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713785220000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace. Per Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli. [post_title] => Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar [post_date] => 2024-04-22T11:11:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713784294000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "travel quotidiano 3 8 10 marzo 2023" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":34,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":8628,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466108","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Buone notizie per il turismo outdoor. Infatti con una previsione di presenze pari a 56,5 milioni per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, i volumi della stagione estiva 2024 del turismo outdoor si prospettano in linea con quelli della scorsa estate (il numero di presenze si è attestato sui 56,3 milioni) ed in aumento dell'1% rispetto al periodo pre-pandemico (55,9 registrato nel 2019).\r\n\r\nSono fra i dati per il 2024 dell'Osservatorio del turismo outdoor \"Questa previsione positiva è sostenuta anche da una crescita dell'occupazione on-the-book registrata dagli operatori turistici (outdoor e trade) ed istituzionali, i quali evidenziano dati molto promettenti per l'estate - si spiega -. a marzo 2024 circa un quinto delle strutture ricettive presentava già un'occupazione tra il 61% e l'80%\". Il mercato estero, come emerge dalle previsioni dell'Osservatorio, \"sarà sempre più determinante nella stagione in arrivo: si registrerà infatti la migliore performance dal 2017, con una stima di 30 milioni di presenze (53% del totale)\".\r\nAttrattività\r\nQuesto conferma \"la forte attrattività delle bellezze naturali, culturali e artistiche del Belpaese sui viaggiatori stranieri (soprattutto provenienti da mercati europei chiave per l'open air come l'area Dach e Benelux). Più specificatamente, gli operatori trade vedono la Germania come il Paese di provenienza maggiormente in crescita, seguito dall'Olanda e dalla Danimarca\". Il mercato italiano, \"che costituirà il restante 47%, sarà pressoché allineato con gli anni passati, ma leggermente calante rispetto ai valori del 2021 e sotto i valori media pre-2020. Ad incidere su questo vi è sicuramente il ritorno dei viaggi long-haul e nei Paesi mediterranei, il calo del potere di spesa e la revisione del budget di vacanza, con una ricalibrazione delle destinazioni ed una variazione del numero delle notti.\r\n\r\nIn particolare, sarà il Nord-Est l'area geografica trainante in termini di performance (25,1 milioni le presenze stimate) specialmente per i turisti nord-europei i quali la considerano particolarmente attrattiva per l'offerta di alto livello e la vicinanza geografica; le altre aree d'Italia saranno invece più stabili con i risultati passati o in leggero calo\"","post_title":"Turismo outdoor: 56,7 milioni i turisti nella prossima stagione estiva","post_date":"2024-04-23T10:24:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713867889000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466047","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Val d’Ega (BZ) ha trasformato uno dei suoi gioielli di pietra - il Latemar - in un vero e proprio caleidoscopio escursionistico, una cornice naturale per avventure ed emozioni da vivere in famiglia.\r\n\r\nIl Latemarium offre una fitta rete di sentieri tematici dedicati ad aspetti quali la fauna, la flora, la geologia o l’agricoltura. Tra boschi secolari, prati verdissimi e baite, ci si immerge nella dimensione magica del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, partendo da Obereggen, Pampeago o Predazzo.\r\n\r\nInaugurato nell’estate del 2014, festeggia i suoi primi 10 anni di vita aggiungendo nuove escursioni con audio giochi interattivi, dedicate ai bambini e ai ragazzi tra i 6 i 14: Latemar.Adventure. Si tratta di percorsi avventura per far conoscere la montagna e la sua storia, attraverso tre racconti “La furia di Vaia”, “Sulle orme del bracconiere” e “Il segreto dell'ometto veneziano”. Ogni audioguida interattiva incoraggia i piccoli escursionisti a fare movimento sui sentieri dedicati, divertendo attraverso installazioni, gioco-libri, mappe, audio giochi interattivi e un'app. Tutta la famiglia sarà impegnata a risolvere enigmi analogici e digitali, per raccogliere i punti preziosi che contribuiranno alla riforestazione dei boschi.\r\n\r\nMa non finisce qui, sono davvero tanti e vari i percorsi adatti alle famiglie, anche con passeggino al seguito. Ad esempio il sentiero Latemar.Natura, lungo il quale la facilità del tracciato si sposa con il fascino del panorama alpino e lo spirito didattico delle numerose stazioni interattive, con esperienze quali il carillon di legno per imparare la differenza tra abete rosso, pino, larice e sicomoro.\r\n\r\nPer favorire la visione e invitare a prendersi una pausa, lungo i sentieri che portano alla baita Weigler Schupf e alle malghe Zischg, Ganischger e Mayrl, sono state allestite zone di riposo con sedili di legno di larice.\r\n\r\nPerfetto abbinamento a questa esperienza di totale distensione, l’abbordabilissimo Latemar.Alp offre l’opportunità di una piacevole passeggiata lungo gli alpeggi della Val d’Ega e della Val di Fiemme con mucche, cavalli e pecore al pascolo.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Latemar Adventure, proposte di escursioni tra sentieri tematici sulle Dolomiti","post_date":"2024-04-23T10:13:26+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1713867206000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465990","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Brand Usa racconta le novità turistiche della prossima stagione a Seattle e nello Stato di Washington, con uno sguardo particolare all’inclusività.\r\n\r\n«Seattle è una città accessibile, aperta a chiunque voglia visitarla e adatta ai portatori di ogni tipo di disabilità - sottolinea Liz Johnson, direttore di Visit Seattle - Negli ultimi 4, 5 anni è cresciuta la consapevolezza del valore dell’inclusività e accessibilità. I siti online della città e dei suoi partners sono ricchi di informazioni in tal senso. Oltre il 10% degli abitanti si riconosce come Lgbtq+. Abbiamo la più grande Pride Parade degli Stati Uniti! Lo Stato di Washington e Seattle sono la porta d’accesso al Pacifico nord-occidentale. La città, nota per la musica, per Amazon e per Starbucks, è abitata da circa 800 mila persone. Non abbiamo voli diretti, ma è possibile volare con British Airways, Delta, Klm e con tutte le maggiori linee aeree. Abbiamo anche un volo di Ait Tahiti Nui in partenza da Parigi che fa uno scalo a Seattle prima di raggiungere Papeete. Siamo poi il punto di partenza delle crociere verso l’Alaska e il molo d’attracco è vicino al centro.\r\n\r\n«Gli italiani che visitano Seattle sono circa 8.000 ogni anno. Seattle viene chiamata “la città di smeraldo” sia perché si affaccia sulle acque limpide dell’oceano Pacifico sia perché nel territorio abbiamo oltre 300 parchi: siamo una grande area urbana, ma nel mezzo della natura. Tante le attrazioni da visitare, i musei - come il Museum of Pop Culture o il suggestivo Chihuly Garden and Glass Museum - l’area del Pike Place Market, il mercato giornaliero con oltre 500 venditori. Nei ristoranti si possono gustare qualità di pesce provenienti direttamente dall’Alaska, ma si può anche visitare la casa di Tom Hanks in “Insonni a Seattle”! A sole 3h di distanza dalla città ci sono 3 parchi nazionali e in autunno si può raggiungere l’arcipelago delle San Juan Island per osservare il passaggio delle balene e delle orche».\r\n\r\n ","post_title":"Brand Usa presenta la destinazione Seattle e lo Stato di Washington","post_date":"2024-04-23T10:09:42+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713866982000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466062","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_466070\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Boris Iraheta, segretario generale Cata[/caption]\r\n\r\nCon il tema ‘Tejiendo Conexiones’ (Intrecciare Connessioni’) si è svolta nei giorni scorsi a El Salvador l’edizione 2024 del Catm, Centroamérica Travel Market, che ha visto la partecipazione di 80 tour operator internazionali provenienti da Europa (Italia inclusa), Nord America e Sud America.\r\n\r\nL’evento si conferma la piattaforma più importante di commercializzazione e promozione turistica per il rilancio del turismo in Centroamérica, con focus sui paesi di Belize, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panamá e Repubblica Dominicana.\r\n\r\n\"Posizionare correttamente la regione dei Paesi del Cata in Europa significa attrarre nuovi visitatori e ciò resta uno dei nostri principali obiettivi - ha spiegato Boris Iraheta, segretario generale di Cata, Agenzia centroamericana di promozione turistica -. Stiamo lavorando per creare contenuti spingendo le notizie positive attraverso i media dei nostri mercati principali, in modo che questa regione ancora poco conosciuta e a volte ritenuta poco sicura si passi a una nuova percezione. Il Catm riprende dopo la pausa pandemica per ristabilire i contatti commerciali con il mercato europeo, nord americano e sud americano: soprattutto con l’Europa, che nel 2023 ha portato nella regione 2 milioni di visitatori, il 14% sul totale; il 60% dei visitatori è arrivato invece dal Nord America”.\r\n\r\nComplessivamente, nel 2023 gli arrivi si sono attestati a quota 24,1 milioni, superando quindi il dato pre-pandemia del 2019, quando i turisti erano stati 17,3 milioni; gli italiani, sempre nel 2019, erano stati 169.491, nel 2022, 161.181 ma manca ancora il dato dell'anno scorso.\r\n\r\nUn prodotto quanto mai ricco e diversificato quello dei paesi centroamericani, che fa perno su antiche civiltà e tesori archeologici come quelli dei Maya, trait d’union di molte destinazioni Cata, foreste tropicali brulicanti di fauna selvatica, il mare, da quello caraibico al Pacifico. La fiera ha mostrato il potenziale dei segmenti emergenti, come il turismo legato al surf, con la particolarità di poter praticare questo sport nei Caraibi e nell'Atlantico durante lo stesso viaggio; il birdwatching e il turismo gastronomico, basato sulla fusione unica di sapori ancestrali e influenze europee e orientali che convergono proprio in quest’area.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_466071\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Morena Valdez, ministra del turismo El Salvador[/caption]\r\n\r\n\"La nostra azione insieme al Catm contribuisce a rafforzare l'economia regionale e a potenziare lo sviluppo del settore turistico attraverso una attenta collaborazione tra pubblico e privato - ha evidenziato Morena Valdez, ministra del turismo salvadoregno durante il Catm 2024 -. Fra gli obiettivi, un forte impegno al miglioramento delle infrastrutture tecnologiche e aeroportuali in primis. Implementare le strutture alberghiere, rendere la destinazione sicura e investire nella formazione. El Salvador vanta una natura unica tra vulcani, laghi, gastronomia e patrimoni Unesco. Nel settore alberghiero si evidenziano cooperazione anche di investimenti italiani\". \r\n\r\n[gallery ids=\"466073,466074,466075,466076,466077,466078\"]","post_title":"Catm 2024: i Paesi del Centroamerica puntano ad attrarre più turisti dall’Europa","post_date":"2024-04-22T15:03:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713798231000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466063","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono molti i partner del gruppo Gattinoni che si sono alternati sul palco della convention di Istanbul. Tra questi, alcuni protagonisti della kermesse hanno svelato piccole e grandi novità che li riguardano da vicino. A cominciare dal chief commerciale officer di Alpitour World, Alessandro Seghi, che ha parlato dei prossimi obiettivi del gruppo a caccia di nuove destinazioni supportate dai voli Neos: \"Abbiamo nel mirino Cartagena e la Repubblica Dominicana, ma stiamo cercando opportunità anche nella parte sud del Madagascar\".\r\n\r\nLeonardo Massa, managing director Italia Msc, ha invece confermato l'impegno della propria compagnia nel Mediterraneo, con la novità dello scalo a Istanbul per la prima volta anche d'inverno. Nuovo sito in arrivo a breve invece per Futura Vacanze: \"Sarà più veloce, trasparente e preciso\", ha spiegato il direttore commerciale dell'operatore capitolino, Belinda Coccia.\r\n\r\nInfine il direttore generale di KappaViaggi, Michele Mazzini, ha svelato l'inedita strategia del gruppo Ng Travel, di cui l'operatore romano è uno dei brand: \"Ci siamo recentemente lanciati nella gestione di hotel di proprietà. Abbiamo aperto recentemente a Bali, stiamo costruendo un'ulteriore struttura a Zanzibar e cerchiamo attivamente occasioni di sviluppo in Marocco. In tutti i nostri progetti un aspetto fondamentale è la sostenibilità soprattutto sociale, nei confronti dei territori in cui andiamo a operare. Un concetto che ovviamente applichiamo anche a tutte le altre nostre attività\".","post_title":"Convention Gattinoni: tutte le novità annunciate da Alpitour, Msc, Futura e KappaViaggi","post_date":"2024-04-22T12:29:37+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713788977000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466044","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Taglio del nastro per la nuova base operativa di Volotea a Brest, in Francia: è la 20esima base a livello europeo e la nona nel mercato francese.\r\nDa qui, il vettore spagnolo offrirà 18 destinazioni, di cui tre in Italia: in queste settimane sono decollati i primi voli alla volta di Palermo, Roma Fiumicino e Olbia. Prossimo appuntamento proprio in Italia, a Bari, con l’apertura ufficiale della ventunesima base del vettore, annunciata lo scorso novembre.\r\nLe 18 destinazioni disponibili a Brest sono dislocate in cinque Paesi (Francia, Spagna, Portogallo, Italia e Grecia) e per quest'anno ci sono oltre 355.000 posti disponibili (+188% rispetto al 2023), una cifra record per la nuova base francese. Inoltre, a Brest Volotea ha posizionato un nuovo Airbus A320, creando 30 nuovi posti di lavoro diretti e 170 indiretti.\r\n“L'apertura della nostra base a Brest, la nona in Francia e la ventesima in Europa, testimonia ancora una volta la nostra crescita significativa a livello europeo – ha commentato Carlos Muñoz, ceo di Volotea -. La nuova base rappresenta non solo un'opportunità per i nostri passeggeri, attraverso una ricca offerta in termini di destinazioni e posti, ma anche un catalizzatore per lo sviluppo economico locale, creando posti di lavoro e incentivando il turismo nella regione. Siamo orgogliosi di questo importante traguardo e siamo pronti alle prossime novità che ci aspettano. Infatti, non ci fermeremo qui e presto celebreremo anche l’apertura della ventunesima base Volotea a Bari”.","post_title":"Volotea: a Brest il taglio del nastro della 20esima base. Poi sarà la volta di Bari","post_date":"2024-04-22T11:46:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713786376000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466050","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_424940\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca[/caption]\r\n\r\nDati Federalberghi. I ponti di primavera si rivelano un’occasione irresistibile per pianificare una vacanza, anche senza il bisogno di cercare luoghi esotici, ma piuttosto prediligendo mete di prossimità, dando priorità all’esigenza di relax, di fare belle passeggiate, godersi il mare, la montagna e località particolarmente ricche dal punto di vista artistico: è questo lo spirito che ha guidato 13,9 milioni di italiani a mettersi in viaggio tra il 25 aprile ed il primo maggio, rispettivamente Anniversario della Liberazione e Festa dei Lavoratori.\r\n\r\nA fare la “lunga”, ovvero ad utilizzare entrambe le festività, sono nello specifico 4,1 milioni di concittadini; 4,6 milioni coloro che partono solo per il 25 aprile e 5,2 milioni invece i viaggiatori in marcia per il primo maggio. Senza dubbio il calendario di quest’anno, che fa cadere di giovedì la Festa della Liberazione e di mercoledì la Festa dei Lavoratori, ha giocato un ruolo importante nella programmazione generale.\r\n\r\n“Ancora una volta osserviamo che la maggior parte di coloro che hanno pianificato una vacanza, ha scelto di farlo restando in Italia. Solo una minima parte del campione analizzato ha deciso di recarsi in un paese estero”.\r\n\r\nE’ il commento di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, in merito ai risultati dell’indagine realizzata da Tecnè per la federazione degli albergatori.\r\n\r\n“L’orientamento generale dei nostri concittadini di “rimanere a casa” per così dire – aggiunge Bocca - rappresenta un fenomeno che si ripete da tempo, il che dà un forte impulso al nostro comparto. Mi sembra importante sottolineare inoltre l’affezione che gli italiani mostrano per le nostre strutture: per ciò che riguarda il soggiorno, l’albergo è in pole position per la maggioranza dei viaggiatori”.","post_title":"Federalberghi: quasi 14 milioni di italiani si muoveranno per i Ponti si primavera","post_date":"2024-04-22T11:35:10+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713785710000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466035","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo accordo tra Sostravel e Futura Vacanze per i servizi Lost Luggage Concierge e Dr. Travel. Il primo sarà inserito nei pacchetti del to capitolino con destinazione internazionale: include il tracciamento attivo con rimborso fino a 100 euro al giorno per la consegna ritardata delle valige a partire da 48 ore dopo la segnalazione, e fino a 4 mila euro per lo smarrimento definitivo del bagaglio. I clienti che viaggiano in Italia potranno acquistare il servizio come accessorio. Dr. Travel è un'offerta di telemedicina: garantisce video visite a chiamata per i viaggiatori che necessitano di consulti medici durante i viaggi. Verrà fornito a tutti clienti con destinazione internazionale di Futura Vacanze, per prenotare ed effettuare visite con con un medico/pediatra attraverso il proprio smartphone.\r\n\r\n“Siamo lieti di annunciare una nuova partnership strategica con Futura Vacanze, che segna un significativo passo avanti nel nostro impegno a fornire servizi innovativi e di valore ai viaggiatori - sottolinea il direttore generale di Sostravel.com, Massimo Crippa -. Lost Luggage Concierge e Dr. Travel saranno disponibili ai clienti Futura Viaggi che si recano all’estero, e potranno ricevere soluzioni immediate e affidabili per eventuali disguidi durante i loro spostamenti.”","post_title":"Sostravel: i servizi Dr. Travel e Lost Luggage Concierge ora disponibili nei pacchetti Futura Vacanze","post_date":"2024-04-22T11:27:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713785220000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si avvicina sempre di più l'apertura del Bawe Island, il nuovo resort di Zinzibar della Cocoon Collection, e Azemar intensifica gli incontri con gli agenti di viaggi per parlare della novità in arrivo il prossimo giugno. Questa volta l'appuntamento si è svolto a Torino, presso il ristorante Opera. Situato a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town, il Bawe sarà un 5 stelle luxury “one island one resort”, che garantirà agli ospiti massima privacy su un’area di 30 ettari dove sono state realizzate 70 ville di superficie compresa tra i 200 metri quadrati della Beach Villa sino ai 600 mq del Sultan Palace.\r\n\r\nPer Azemar alla serata erano presenti Alessandro Azzola (managing director Azemar e The Cocoon Collection), Loris Giusti (key account Azemar), nonché Federico Calo’ (area sales Azemar Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta). Tra gli agenti di viaggio di Torino, Elisabetta della Interasse Viaggi, Gabriella della Cercavacanze, Erika della Lumiere Viaggi, Fabrizio della Just Book, Paolo della Smiling Sun Travel, Maria Grazia della Farfalla Viaggi, Linda della Almagestum Viaggi, Giovanni della Saili Viaggi, Federica della Pianeta Gaia, Barbara della Fionda Viaggi, Stefania della Bluvacanze Le Gru, Ilaria della Yeg Viaggi, Tiziana della Gattinoni Sede, Elena della Salmenta Travel, Luca della Travel Quick, Claudia della Viaggi Chiara e Tiziana della Cta Travels. Dal resto della regione si sono inoltre presentati Luca della Ciao Viaggi di Chivasso, Andrea della Gabry e Max di Chieri, Valentina della Melaspasso Viaggi di Collegno, Silvia della Silchy Viaggi di Leinì, Filomena della Bluvacanze di Collegno e Ornella della Wanderlust Viaggi di Rivoli.","post_title":"Azemar a Torino per parlare alle adv del nuovo Bawe Island di Zanzibar","post_date":"2024-04-22T11:11:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713784294000]}]}}

Lascia un commento