13 July 2024
Errore NEWS





Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471319 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha preso il via ieri la nuova avventura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, con l'atterraggio dei primi due voli operati da Volotea e easyJet (provenienti, rispettivamente, da Nantes e Milano Malpensa).   Un nuovo inizio che rappresenta una vera e propria svolta da più di un punto di vista. Innanzitutto perché, come evidenziato dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca "chiude una storia lunga 20 anni", un desiderio a lungo accarezzato che però "mancava di un piano industriale. Quello di oggi (ieri per chi legge, ndr) è solo il primo passo, di un progetto che ci consente di immaginare in un futuro non lontano anche voli intercontinentali".   Un progetto che poggia le sue fondamenta sulla costituzione di una "rete aeroportuale" in grado di dar vita al sistema aeroportuale campano. "Economie di scala, un'offerta unitaria, migliori servizi ai passeggeri" puntualizza Carlo Borgomeo, presidente di Gesac, la società che gestisce entrambi gli aeroporti di Napoli e Salerno, che rivendica: "Smentisco l’interpretazione secondo cui Salerno sarebbe la ruota di scorta di Napoli. Questo progetto riguarda lo sviluppo della regione. Non è il trionfo di un 'campanile' ma un'operazione ben studiata, con grande opportunità per il turismo, per gli scambi culturali e che apre grandi opportunità per i giovani. L'intera regione diventa più attrattiva".   La valenza dell'opera è sottolineata anche da Renato Ravanelli, ad di F2i, principale azionista di Gesac che ribadisce come Salerno sia la dimostrazione di come "al Sud si può fare. La collaborazione tra pubblico e privato, si può fare: siamo di fronte a un cambio di paradigma. Il pubblico fa la sua parte, valutando l'importanza di un progetto e il privato individua le iniziative di carattere industriale e le sviluppa. Insieme, si fa industria e impresa".   I numeri e il piano di sviluppo   La gestione unica ha consentito di sviluppare un imponente piano d'investimenti infrastrutturali e, al contempo, una significativa rete di collegamenti aerei: si parte con 20 destinazioni di cui 6 di linea domestiche (Catania, Cagliari, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Torino e Verona), 7 internazionali (Basilea, Berlino, Ginevra, Malta, Nantes, Londra Gatwick, Londra Stansted) e 7 charter (Corfù, Djerba, Monastir, Podgorica, Rodi, Sharm el-Sheikh e Zante). Quattro le compagnie aeree operative: easyJet, Volotea, Universal Air e Ryanair.   Un investimento che, al 2043, è previsto in 245 milioni di euro, di cui 134 finanziati con fondi pubblici.   Tra gli interventi indispensabili già realizzati il prolungamento della pista da 1.655 metri a 2.022. Già effettuati anche l’estensione dei piazzali di sosta degli aeromobili, la segnaletica di volo, la riattivazione dell’aerostazione passeggeri e dei parcheggi. Poi, a fine 2025, sarà la volta della nuova struttura per l'aviazione generale, nel 2026 debutterà il nuovo terminal passeggeri (che sarà realizzato mantenendo la piena operatività dello scalo); già in corso la costruzione del nuovo edificio per i Vigili del Fuoco, mentre a fine 2025 sarà operativo anche un nuovo deposito carburanti.   "Nel pieno rispetto dei tempi previsti e comunicati nasce un’infrastruttura strategica per il Mezzogiorno che rappresenta un’occasione fondamentale di sviluppo turistico, sociale ed occupazionale, realizzata secondo criteri di mercato, in un sano rapporto pubblico-privato. Ma già siamo all’opera per realizzare la nuova aerostazione passeggeri che si estenderà su una superficie di circa 16.000 metri quadrati e rifletterà i più elevati standard ambientali, con scelte architettoniche armoniche in forte connessione con il paesaggio”, ha dichiarato Roberto Barbieri, ad Gesac e fautore strategico della gestione unica dei due aeroporti campani.   [gallery ids="471356,471358,471357"]     [post_title] => Salerno, al via il sistema aeroportuale campano. De Luca: "Giornata storica" [post_date] => 2024-07-12T12:31:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720787513000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471265 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lo scalo di Salerno Costa d'Amalfi apre ufficialmente le porte ai viaggiatori. Tra i protagonisti di questa giornata di festeggiamenti, easyJet che proprio questa mattina, alle 8:15 ha visto atterrare il suo primo volo EJU3609 decollato dall’aeroporto di Milano Malpensa. Il volo è stato accolto dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca. Un evento straordinario che segna l’inizio di una nuova avventura per easyJet. Così come per tutti i viaggiatori diretti o in partenza dalla Campania. Dopo il volo inaugurale di oggi da Milano Malpensa, il 12 luglio prenderanno il via anche i collegamenti con Basilea, Ginevra e Berlino. Mentre il 13 luglio sarà la volta dell’atteso volo inaugurale da Londra Gatwick. Campania «La Campania rappresenta da tempo un territorio di primaria importanza per easyJet - ha dichiarato Lorenzo Lagorio, country manager di easyJet Italia -. Dal primo volo atterrato a Napoli 25 anni fa abbiamo trasportato da e per la regione quasi 35 milioni di passeggeri. Negli ultimi anni abbiamo rafforzato ulteriormente la nostra presenza arrivando a basare 8 aerei all’aeroporto di Napoli. Abbiamo migliorato continuamente la nostra offerta sia per chi viaggia per turismo sia per chi lo fa per lavoro. «Essere protagonisti di questa attesissima apertura dell’aeroporto Costa d’Amalfi di Salerno è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. Con l’avvio delle operazioni a Salerno easyJet quest’estate arriverà a mettere a disposizione quasi 3 milioni di posti per volare da e per la Campania. Un’offerta unica e senza precedenti a conferma del nostro impegno per essere la compagnia preferita dei campani».  50 mila posti Quest’estate easyJet metterà a disposizione circa 50 mila posti per viaggiare da e per Salerno, con tre frequenze settimanali per Malpensa e due per ciascuna delle altre destinazioni internazionali. La compagnia, inoltre, ha annunciato oggi l’estensione del volo per Milano alla prossima stagione invernale. La riapertura dello scalo salernitano rappresenta un passo significativo per la connettività e l’industria turistica della Campania. Ma anche un’importante occasione per easyJet di rafforzare ulteriormente la propria presenza nella regione. In Campania la compagnia opera da quasi venticinque anni e dove nel 2015 ha aperto la sua seconda base italiana all’aeroporto di Napoli. Con l’aggiunta delle 5 nuove rotte da Salerno, easyJet porterà la capacità totale offerta nella regione a quasi tre milioni di posti per la stagione estiva, con 50 rotte verso 13 Paesi. Un’offerta unica e senza precedenti, per valorizzare il territorio e stimolare lo sviluppo dell’economia locale.   [post_title] => easyJet inaugura l'aeroporto di Salerno Costa d'Amalfi [post_date] => 2024-07-11T12:39:47+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720701587000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471202 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Compagnie celebrerà il prossimo 21 luglio i suoi primi dieci dall'apertura del primo volo in 100% Business Class da Parigi a New York, avviando un modello di business unico nel mondo dell’aviazione e su una tratta molto competitiva già ampiamente coperta dalle big americane e non solo. Da allora sono state aperte altre due tratte internazionali (la stagionale Nizza-New York e la Milano Malpensa-New York), operati 9.000 voli e oltre 480.000 passeggeri trasportati. I futuri passi di sviluppo includono innanzitutto l'ingresso in flotta di un nuovo aeromobile Airbus A321neo, programmato per settembre 2026: la configurazione del nuovo aeromobile sarà sempre in all business, con 68 posti a bordo. La conferma della rotta sulla quale il nuovo aeromobile sarà operativo e l’apertura delle vendite sono previste per gennaio 2026. Intanto, La Compagnie dovrebbe superare i 100 milioni di euro di fatturato alla fine dell'anno finanziario in corso, il prossimo autunno, come spiegato dal ceo, Christian Vernet, in una recente intervista a L'Echo Touristique: «Si tratta di un risultato in linea con le nostre previsioni e solo leggermente migliore rispetto alla performance dell'esercizio precedente -. Siamo in un anno di transizione. In termini pratici, è difficile per noi continuare la crescita prevista, senza una capacità aggiuntiva».  Il riferimento è proprio al nuovo A321neo che non sarà consegnato prima del 2026. «Lo avremmo voluto nel 2025» ammette Vernet. Ma Airbus e Boeing si trovano ad affrontare le ben note difficoltà sui tempi di consegna. E anche La Compagnie dovrà attendere. «È un vincolo industriale sul quale non abbiamo alcun controllo. E oggi, con fino a 14 voli programmati a settimana, siamo al massimo della capacità». Diverse le iniziative lanciate dal vettore per celebrare i 10 anni: tra queste, quella che vede coinvolti 10 bambini dell’età di 10 anni, a cui è stato chiesto di immaginare e di disegnare l’aeromobile del futuro. I disegni si sono trasformati in stickers che decoreranno la livrea degli aeromobili di La Compagnie. I bambini nati nel 2014 che hanno già volato con La Compagnie (sono circa 350) sono anche i protagonisti di una speciale promozione che regalerà loro un biglietto andata e ritorno gratuito per volare con la compagnia aerea entro la fine del 2024. E per tutti gli altri passeggeri c'è una tariffa promozionale a partire da 1.200 euro a/r su tutte le rotte operate. [post_title] => La Compagnie: il nuovo A321neo arriverà in flotta solo nel 2026 [post_date] => 2024-07-11T10:00:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720692058000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471137 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471184" align="alignleft" width="300"] Panorama Mausoleo di Nanchino Sun Yat-sen[/caption] La provincia dello Jiangsu con il suo tratto distintivo, quello legato all'acqua, racconta una storia millenaria che attrae sempre più numerosi i turisti in questa zona della Cina, che si trova nel Sud-est del paese e confina con Shanghai. Jiangsu comprende 13 città, in cui vivono circa 80 milioni di persone, e si estende su una superficie di circa 107.200 chilometri quadrati, che equivale a un terzo della superficie dell'Italia. L'area coperta da fiumi e laghi rappresenta un sesto della superficie totale della provincia, dato che la classifica al primo posto in Cina e le è valso l'appellativo di "villaggio dell'acqua". Non solo, il Grande Canale della Cina, realizzato ben 2.500 anni fa, attraversa Jiangsu da nord a sud, creando uno scenario affascinante, oltre che una prosperità millenaria. La storia di questa relazione con l'acqua, la cultura, i paesaggi, la cucina sono solo alcuni degli ingredienti che rendono lo Jiangsu una tappa imprescindibile per un viaggio in Cina. Da sempre uno dei centri della storia e della cultura cinese, Jiangsu è una vera e propria culla della cultura. L'origine del suo nome è legata principalmente alle due città sotto la sua giurisdizione: una è il capoluogo di provincia Nanjing (Jianning nell'antichità) e l'altra è Suzhou.  [gallery ids="471149,471151,471150"] Neos collega Milano a Nanchino, la capitale della provincia
di Jiangsu e una delle città più famose della Cina, che dal 1980 è gemellata con Firenze. Il fiume Yangtze, conosciuto dai cinesi come uno dei "Fiumi Madre" (insieme al Fiume Giallo), attraversa la sua principale area urbana. Nanchino è stata anche la capitale di dieci dinastie in Cina. Storicamente la città era il luogo in cui "la tigre si appollaiava sul piatto del
drago" ed era un simbolo del dominio imperiale.  [gallery ids="471158,471157,471159"] Qixia Mountain a Nanchino: sulla cima del monte Qixia, sulla riva sud del corso medio e inferiore del fiume Yangtze, c'è un punto panoramico chiamato "Il luogo dove il primo imperatore costeggiava il fiume". Si narra infatti che il primo imperatore della Cina, "Qin Shihuang", una volta guardò il grande fiume a est e disse che questo era il luogo in cui si divertiva a ispezionare il territorio. Il monte Qixia a Nanchino è detto anche "il primo monte Mingxiu Jinling (l'antico nome di Nanchino)". [gallery ids="471163,471164,471165"] Da non mancare anche una visita alle mura della città Ming di Nanchino, considerate un altro grandiosa realizzazione, dopo la Grande Muraglia cinese. Le mura della città Ming di Nanchino sono le mura della città antica più lunghe, più grandi e meglio conservate del mondo, nonché le più grandi della Cina. Dal 2015 , le antiche mura delle dinastie Ming e Qing in 14 città cinesi, hanno presentato domanda congiunta per lo status di Patrimonio dell'Umanità. Gli edifici principali presentano una forma irregolare e le mura cittadine sono costruite secondo la forma della montagna e del terreno. Durante le dinastie Ming e Qing, il fiume Qinhuai fungeva da fossato a sud, i monti Zhongshan a est sostenevano la città, il lago Xuanwu fungeva da barriera a nord e le colline Xina entravano nella città, creando una fortezza militare con caratteristiche difensive uniche. [gallery ids="471166,471167,471168"] Nanchino, molto apprezzata dagli antichi imperatori cinesi, possiede anche un patrimonio culturale mondiale, la Tomba Xiaoling della dinastia Ming. Ming Xiaoling è un famoso imperatore cinese e il fondatore dell'omonima dinastia. Il mausoleo dove sono sepolti l'imperatore Zhu Yuanzhang e la sua regina è stato realizzato tra il 1381 e il 1405, con l'impiego di 100.000 militari. Copre un'area di oltre 1,7 milioni di metri quadrati ed è uno dei più grandi mausolei imperiali della Cina. Essendo il primo delle dinastie Ming e Qing in Cina, il Mausoleo Xiaoling della dinastia Ming rappresenta il più alto risultato dell'architettura e dell'arte della scultura in pietra all'inizio della dinastia Ming. Ha influenzato direttamente la forma di oltre 20 mausolei imperiali nel periodo Dinastie Ming e Qing. [gallery ids="471170,471169,471171"] Dopo aver visitato Nanchino, si raggiunge Suzhou, la città più meridionale dello Jiangsu. Partendo con un volo diretto da Milano a Shanghai, si può arrivare a Suzhou con la ferrovia ad alta velocità in appena mezz'ora. Come Nanchino, il capoluogo di provincia, è anche una famosa città storica con un mix di templi antichi e moderni. Tappa immancabile è quella ai “Giardini classici di Suzhou”: qui la realizzazione dei giardini vanta una storia lunga 3.000 anni. I giardini di Suzhou sono stati progettati attraverso un design ingegnoso, consentono di godere di scenari diversi attraversandoli. Nel 1997 quattro giardini classici, tra cui il Giardino dell'Umile Amministratore e il Giardino Liuyuan, furono inclusi nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale; tre anni dopo furono inclusi altri cinque giardini, tra cui il Padiglione Canglang e il Boschetto dei Leoni. Ci sono ancora più di 50 giardini ben conservati nella città, per
questo Suzhou è conosciuta come la "Città dei Giardini". Ma Suzhou non è anche una "città d'acqua" e per questo è gemellata con Venezia da oltre 41 anni fa.  [gallery ids="471175,471176,471177"] Per vivere le autentiche città acquatiche di Jiangnan in Cina, occorre poi fare una sosta a Zhouzhuang, che si trova a sud-est della città di Suzhou. L'antica città di Zhouzhuang è stata fondata oltre 900 anni fa e la parte antica è circondata dall'acqua. La città è attraversata dai canali e ci sono 14 antichi ponti in pietra costruiti durante le dinastie Yuan, Ming e Qing. Lungo il fiume vivono più di 800 famiglie e oltre il 60% delle case conserva ancora lo stile architettonico delle dinastie Ming e Qing. L'acqua è l'anima di Zhouzhuang, quindi ha anche la reputazione di "città d'acqua numero 1 in Cina". Qui ponti e strade si collegano, con case profonde e ampi cortili. Ci sono poi oltre una dozzina di città antiche ben conservate come Zhouzhuang, come l'antica Luzhi e Tongli. [gallery ids="471178,471179,471180,471181,471182,471183"] Tra tre giorni, si terrà a Suzhou la quarta edizione dell'Expo del turismo culturale sul Canal Grande sponsorizzata dal Dipartimento provinciale della cultura e del turismo di Jiangsu. Saranno 13 le città dello Jiangsu che qui presenteranno le loro principali risorse culturali e turistiche. Lo Jiangsu dà il benvenuto a tutti gli amici interessati a scoprirne l'offerta, dalla cultura al cibo. E, in particolare, per coloro che arrivano in Cina per Jiangsu sarà un'eccellente destinazione di viaggio!         [post_title] => Jiangsu: un paradiso turistico accanto al Canal Grande cinese [post_date] => 2024-07-10T13:05:13+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720616713000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471131 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Neos al fianco del Palermo Fc, che ha presentato a New York il nuovo Home Kit - realizzato con la collaborazione di Puma - con l’iconica maglia rosa, per la stagione calcistica 2024/25. La compagnia aerea di Alpitour World, che proprio un mese fa ha inaugurato il nuovo collegamento diretta tra Palermo e New York, in occasione dell'evento ha accompagnato negli Stati Uniti tre delle legends più amate dal pubblico rosanero e da tutti gli appassionati di calcio: Luca Toni, Javier Pastore e Amauri.  Per la prima volta in 124 anni di storia del club rosanero, il lancio del nuovo home kit è avvenuto in America e in particolare nel cuore di Manhattan, con un evento aperto al pubblico e dedicato ai supporters del Palermo che vivono in America, in rappresentanza di tutti i tifosi rosanero nel mondo. Nel giorno del lancio ufficiale, Amauri e Pastore hanno incontrato i tifosi che hanno partecipato all’evento di presentazione dei kit, reso possibile grazie anche alla collaborazione con Neos.     [post_title] => Neos al fianco del Palermo Fc per la presentazione del nuovo Home Kit [post_date] => 2024-07-10T10:59:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720609180000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471112 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Etihad Airways rilancia gli impegni sul Nord America in vista della prossima stagione invernale: dal 27 ottobre i collegamenti tra Boston e Abu Dhabi saliranno infatti da quattro voli settimanali a uno giornaliero, garantendo ai viaggiatori, business e leisure, una maggiore scelta e flessibilità nella pianificazione dei viaggi verso gli Emirati Arabi Uniti e oltre, verso la regione del Golfo e il subcontinente indiano. Una decisione, quella di potenziare la capacità su Boston, che nasce dalla forte performance della rotta, che arriva a soli tre mesi di distanza dall'apertura della stessa, che ha fatto di Boston la quarta destinazione del vettore negli Stati Uniti, dopo Chicago, New York e Washington D.C., oltre che a Toronto. «Il nostro collegamento su Boston continua a registrare ottimi risultati, con voli vicini alla capacità dal nostro volo inaugurale a Boston a marzo - ha dichiarato Arik De, chief revenue and commercial officer della compagnia di Abu Dhabi -. Avendo già registrato una domanda record di passeggeri, vogliamo investire ulteriormente nel mercato nordamericano ampliando la frequenza dei nostri voli in vista del picco della stagione invernale». Sulla tratta è operativo un Boeing 787-9 Dreamliner, dotato della cabina Business Studios ed Economy Smart. Altra novità prevista per la winter è quella relativa al posizionamento dell'Airbus A350 sulla rotta giornaliera da Abu Dhabi a Toronto, a partire dal 27 ottobre: «L'Airbus A350 sta definendo nuovi standard per i viaggi aerei, con maggiore efficienza e comfort. L'introduzione dell'A350 a Toronto è in linea con la nostra strategia di soddisfare la crescente domanda dei passeggeri e di espandere il nostro network». [post_title] => Etihad Airways investe sul Nord America: giornaliero su Boston mentre a Toronto arriva l'A350 [post_date] => 2024-07-10T09:47:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720604860000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => ­Si allarga ancora il circuito Cittaslow International che vede l’ingresso della città metropolitana turca di Antalya, Samobor in Croazia, le cinesi Yunping, Longbo e Nan’ao, e la cittadina di Chihshang a Taiwan. Per quanto riguarda l’Italia, new entry di Bellano in provincia di Lecco. Diventano così 301 le Cittaslow distribuite in tutto il mondo, una rete d’eccellenza per la realizzazione di progetti e attività a servizio dei cittadini e dell’ambiente, di uno stile di vita più sostenibile e slow. A questo proposito, domenica 29 settembre 2024 si terrà la 15ª edizione della Giornata internazionale del buon vivere slow: tutte le Cittaslow sono già al lavoro, da Wando in Sud Corea fino a Chiaverano in Piemonte. La Giornata internazionale del buon vivere slow permette a tutti i comuni coinvolti di realizzare attività che aiutino a promuovere la filosofia Cittaslow. Il valore della lentezza positiva, l’importanza dell’economia circolare, la resilienza e la giustizia sociale, e poi la sostenibilità e la cultura, sono alcuni dei principi che si trasformano in azioni concrete nel territorio.  Ecco perché Cittaslow promuove le diverse manifestazioni a tema organizzate nei vari comuni per l’occasione. Si va dal mercato Cittaslow con i produttori locali all’assemblea pubblica che spieghi i cardini dell’essere Cittaslow nelle diverse comunità, alla mostra fotografica. Domenica 29 settembre 2024, così come nei giorni prima e dopo, è tutto un fiorire di iniziative, da quelle di educazione civica nelle scuole agli orti didattici, alle rassegne artistiche, musicali, con artigiani e artisti di strada, produttori di cibo a chilometro zero, fino ai workshop sulla sostenibilità e il paesaggio. Un’occasione unica per toccare con mano i valori di Cittaslow e allo stesso tempo conoscere un territorio.  Bellano, comune lombardo, in provincia di Lecco, ha risposto positivamente a oltre settanta requisiti, legati alle politiche energetiche e ambientali, infrastrutturali e sulla qualità urbana, agricole turistiche e artigianali, per l’ospitalità e la formazione, la coesione sociale e la capacità di creare partenariati.  “Città animate da uomini curiosi del tempo ritrovato, ricche di piazze, di teatri, di botteghe, di caffè, di ristoranti, di luoghi dello spirito, di paesaggi non violati, di artigiani affascinanti, dove l’uomo ancora riconosce il lento, benefico succedersi delle stagioni, ritmato dalla genuinità dei prodotti, rispettosi del gusto e della salute, della spontaneità dei riti” recita il Manifesto Cittaslow.   Oggi Cittaslow è un marchio di qualità presente in 88 comuni italiani, connessi alla rete internazionale di 301 città, distribuite in 33 paesi. Un circuito di eccellenza, che vede ogni anno la realizzazione di progetti che concretamente migliorano la vita dei cittadini e del pianeta.    ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => CittaSlow a quota 301, si allarga il circuito con l'ingresso di nuove città nel mondo [post_date] => 2024-07-09T11:07:52+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720523272000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471042 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Uno speciale e inedito panino creato ad hoc per i passeggeri della compagnia. Sale a bordo delle navi Gnv il New York Steakhouse Burger. creazione di Massimo Novati, youtuber noto con lo pseudonimo di Mocho Hf che racconta ai propri follower ricette e assaggi live di street food negli Usa e nel mondo. Al tipico pane buns sono in particolare abbinati un patty di carne da 200 grammi, l’immancabile American cheese, insieme a bacon jam, uovo all'occhio di bue, salsa burger ed erba cipollina. “Da sempre puntiamo sul garantire ai passeggeri un’esperienza a bordo di alto livello con l’obiettivo di offrire un servizio a 360 gradi, customizzato per ogni tipo di clientela - spiega il chief  passengers commercial officer di Gnv, Matteo Della Valle -. Un’attenzione particolare è riservata al food & beverage a bordo, che deve soddisfare ogni tipo di esigenza. Va in questa direzione l’accordo con Mocho, che ha ideato appositamente per noi un inedito hamburger con lo scopo di arricchire la nostra offerta del tipico street food americano, amato soprattutto dalle giovani generazioni. È questo, infatti, il target che intendiamo ingaggiare anche attraverso la campagna social che questa estate caratterizzerà il profilo del creator e quello della compagnia". [post_title] => Il New York Steakhouse Burger di Mocho sale a bordo delle navi Gnv [post_date] => 2024-07-09T10:24:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720520665000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Caribbean Airlines ha scelto Aviareps come gsa in sei mercati europei - Italia inclusa - allargando quindi la partnership a 11 mercati in totale. Aviareps fornirà servizi completi di vendita e biglietteria per aumentare la presenza della compagnia aerea e le vendite nei nuovi mercati. La società rappresenta ora Caribbean Airlines in undici mercati, aggiungendo oltre al nostro Paese, Austria, Spagna, Irlanda, Portogallo e Grecia alle preesistenti rappresentanze in Germania, Svizzera, Regno Unito, Benelux e Francia. Caribbean Airlines è la compagnia di bandiera di Trinidad e Tobago ed è stata fondata nel 2006. Con una flotta di 19 aeromobili, il vettore serve principalmente l'area caraibica, ma offre anche collegamenti con Miami, New York, Orlando negli Stati Uniti e Toronto, in Canada. "Caribbean Airlines è stato il nostro prezioso partner per 17 anni e siamo onorati dell'espansione in altri mercati europei - commenta Marcelo Kaiser, coo Aviation di Aviareps -. Il nostro team di esperti professionisti delle compagnie aeree in Europa si impegna a fornire un servizio clienti eccezionale e a rafforzare la consapevolezza del marchio e le vendite della compagnia aerea. Siamo felici di continuare la nostra partnership con Caribbean Airlines per espandere la loro presenza e aumentare la loro quota di mercato". [post_title] => Caribbean Airlines sceglie Aviareps come gsa in altri sei mercati europei, Italia inclusa [post_date] => 2024-07-09T09:25:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720517158000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "news adnkronos" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":43,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1053,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471319","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha preso il via ieri la nuova avventura dell'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi, con l'atterraggio dei primi due voli operati da Volotea e easyJet (provenienti, rispettivamente, da Nantes e Milano Malpensa).\r\n \r\nUn nuovo inizio che rappresenta una vera e propria svolta da più di un punto di vista. Innanzitutto perché, come evidenziato dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca \"chiude una storia lunga 20 anni\", un desiderio a lungo accarezzato che però \"mancava di un piano industriale. Quello di oggi (ieri per chi legge, ndr) è solo il primo passo, di un progetto che ci consente di immaginare in un futuro non lontano anche voli intercontinentali\".\r\n \r\nUn progetto che poggia le sue fondamenta sulla costituzione di una \"rete aeroportuale\" in grado di dar vita al sistema aeroportuale campano. \"Economie di scala, un'offerta unitaria, migliori servizi ai passeggeri\" puntualizza Carlo Borgomeo, presidente di Gesac, la società che gestisce entrambi gli aeroporti di Napoli e Salerno, che rivendica: \"Smentisco l’interpretazione secondo cui Salerno sarebbe la ruota di scorta di Napoli. Questo progetto riguarda lo sviluppo della regione. Non è il trionfo di un 'campanile' ma un'operazione ben studiata, con grande opportunità per il turismo, per gli scambi culturali e che apre grandi opportunità per i giovani. L'intera regione diventa più attrattiva\".\r\n \r\nLa valenza dell'opera è sottolineata anche da Renato Ravanelli, ad di F2i, principale azionista di Gesac che ribadisce come Salerno sia la dimostrazione di come \"al Sud si può fare. La collaborazione tra pubblico e privato, si può fare: siamo di fronte a un cambio di paradigma. Il pubblico fa la sua parte, valutando l'importanza di un progetto e il privato individua le iniziative di carattere industriale e le sviluppa. Insieme, si fa industria e impresa\".\r\n \r\nI numeri e il piano di sviluppo\r\n \r\nLa gestione unica ha consentito di sviluppare un imponente piano d'investimenti infrastrutturali e, al contempo, una significativa rete di collegamenti aerei: si parte con 20 destinazioni di cui 6 di linea domestiche (Catania, Cagliari, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Torino e Verona), 7 internazionali (Basilea, Berlino, Ginevra, Malta, Nantes, Londra Gatwick, Londra Stansted) e 7 charter (Corfù, Djerba, Monastir, Podgorica, Rodi, Sharm el-Sheikh e Zante).\r\nQuattro le compagnie aeree operative: easyJet, Volotea, Universal Air e Ryanair.\r\n \r\nUn investimento che, al 2043, è previsto in 245 milioni di euro, di cui 134 finanziati con fondi pubblici.\r\n \r\nTra gli interventi indispensabili già realizzati il prolungamento della pista da 1.655 metri a 2.022. Già effettuati anche l’estensione dei piazzali di sosta degli aeromobili, la segnaletica di volo, la riattivazione dell’aerostazione passeggeri e dei parcheggi. Poi, a fine 2025, sarà la volta della nuova struttura per l'aviazione generale, nel 2026 debutterà il nuovo terminal passeggeri (che sarà realizzato mantenendo la piena operatività dello scalo); già in corso la costruzione del nuovo edificio per i Vigili del Fuoco, mentre a fine 2025 sarà operativo anche un nuovo deposito carburanti.\r\n \r\n\"Nel pieno rispetto dei tempi previsti e comunicati nasce un’infrastruttura strategica per il Mezzogiorno che rappresenta un’occasione fondamentale di sviluppo turistico, sociale ed occupazionale, realizzata secondo criteri di mercato, in un sano rapporto pubblico-privato. Ma già siamo all’opera per realizzare la nuova aerostazione passeggeri che si estenderà su una superficie di circa 16.000 metri quadrati e rifletterà i più elevati standard ambientali, con scelte architettoniche armoniche in forte connessione con il paesaggio”, ha dichiarato Roberto Barbieri, ad Gesac e fautore strategico della gestione unica dei due aeroporti campani.\r\n \r\n\r\n\r\n[gallery ids=\"471356,471358,471357\"]\r\n\r\n\r\n \r\n ","post_title":"Salerno, al via il sistema aeroportuale campano. De Luca: \"Giornata storica\"","post_date":"2024-07-12T12:31:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1720787513000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471265","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lo scalo di Salerno Costa d'Amalfi apre ufficialmente le porte ai viaggiatori. Tra i protagonisti di questa giornata di festeggiamenti, easyJet che proprio questa mattina, alle 8:15 ha visto atterrare il suo primo volo EJU3609 decollato dall’aeroporto di Milano Malpensa. Il volo è stato accolto dal presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca.\r\n\r\nUn evento straordinario che segna l’inizio di una nuova avventura per easyJet. Così come per tutti i viaggiatori diretti o in partenza dalla Campania. Dopo il volo inaugurale di oggi da Milano Malpensa, il 12 luglio prenderanno il via anche i collegamenti con Basilea, Ginevra e Berlino. Mentre il 13 luglio sarà la volta dell’atteso volo inaugurale da Londra Gatwick.\r\nCampania\r\n«La Campania rappresenta da tempo un territorio di primaria importanza per easyJet - ha dichiarato Lorenzo Lagorio, country manager di easyJet Italia -. Dal primo volo atterrato a Napoli 25 anni fa abbiamo trasportato da e per la regione quasi 35 milioni di passeggeri. Negli ultimi anni abbiamo rafforzato ulteriormente la nostra presenza arrivando a basare 8 aerei all’aeroporto di Napoli. Abbiamo migliorato continuamente la nostra offerta sia per chi viaggia per turismo sia per chi lo fa per lavoro.\r\n\r\n«Essere protagonisti di questa attesissima apertura dell’aeroporto Costa d’Amalfi di Salerno è per noi motivo di orgoglio e soddisfazione. Con l’avvio delle operazioni a Salerno easyJet quest’estate arriverà a mettere a disposizione quasi 3 milioni di posti per volare da e per la Campania. Un’offerta unica e senza precedenti a conferma del nostro impegno per essere la compagnia preferita dei campani». \r\n50 mila posti\r\nQuest’estate easyJet metterà a disposizione circa 50 mila posti per viaggiare da e per Salerno, con tre frequenze settimanali per Malpensa e due per ciascuna delle altre destinazioni internazionali. La compagnia, inoltre, ha annunciato oggi l’estensione del volo per Milano alla prossima stagione invernale.\r\n\r\nLa riapertura dello scalo salernitano rappresenta un passo significativo per la connettività e l’industria turistica della Campania. Ma anche un’importante occasione per easyJet di rafforzare ulteriormente la propria presenza nella regione. In Campania la compagnia opera da quasi venticinque anni e dove nel 2015 ha aperto la sua seconda base italiana all’aeroporto di Napoli.\r\n\r\nCon l’aggiunta delle 5 nuove rotte da Salerno, easyJet porterà la capacità totale offerta nella regione a quasi tre milioni di posti per la stagione estiva, con 50 rotte verso 13 Paesi. Un’offerta unica e senza precedenti, per valorizzare il territorio e stimolare lo sviluppo dell’economia locale.\r\n\r\n\r\n\r\n ","post_title":"easyJet inaugura l'aeroporto di Salerno Costa d'Amalfi","post_date":"2024-07-11T12:39:47+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1720701587000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471202","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Compagnie celebrerà il prossimo 21 luglio i suoi primi dieci dall'apertura del primo volo in 100% Business Class da Parigi a New York, avviando un modello di business unico nel mondo dell’aviazione e su una tratta molto competitiva già ampiamente coperta dalle big americane e non solo.\r\n\r\nDa allora sono state aperte altre due tratte internazionali (la stagionale Nizza-New York e la Milano Malpensa-New York), operati 9.000 voli e oltre 480.000 passeggeri trasportati.\r\n\r\nI futuri passi di sviluppo includono innanzitutto l'ingresso in flotta di un nuovo aeromobile Airbus A321neo, programmato per settembre 2026: la configurazione del nuovo aeromobile sarà sempre in all business, con 68 posti a bordo. La conferma della rotta sulla quale il nuovo aeromobile sarà operativo e l’apertura delle vendite sono previste per gennaio 2026.\r\n\r\nIntanto, La Compagnie dovrebbe superare i 100 milioni di euro di fatturato alla fine dell'anno finanziario in corso, il prossimo autunno, come spiegato dal ceo, Christian Vernet, in una recente intervista a L'Echo Touristique: «Si tratta di un risultato in linea con le nostre previsioni e solo leggermente migliore rispetto alla performance dell'esercizio precedente -. Siamo in un anno di transizione. In termini pratici, è difficile per noi continuare la crescita prevista, senza una capacità aggiuntiva». \r\n\r\nIl riferimento è proprio al nuovo A321neo che non sarà consegnato prima del 2026. «Lo avremmo voluto nel 2025» ammette Vernet. Ma Airbus e Boeing si trovano ad affrontare le ben note difficoltà sui tempi di consegna. E anche La Compagnie dovrà attendere. «È un vincolo industriale sul quale non abbiamo alcun controllo. E oggi, con fino a 14 voli programmati a settimana, siamo al massimo della capacità».\r\n\r\nDiverse le iniziative lanciate dal vettore per celebrare i 10 anni: tra queste, quella che vede coinvolti 10 bambini dell’età di 10 anni, a cui è stato chiesto di immaginare e di disegnare l’aeromobile del futuro. I disegni si sono trasformati in stickers che decoreranno la livrea degli aeromobili di La Compagnie. I bambini nati nel 2014 che hanno già volato con La Compagnie (sono circa 350) sono anche i protagonisti di una speciale promozione che regalerà loro un biglietto andata e ritorno gratuito per volare con la compagnia aerea entro la fine del 2024. E per tutti gli altri passeggeri c'è una tariffa promozionale a partire da 1.200 euro a/r su tutte le rotte operate.","post_title":"La Compagnie: il nuovo A321neo arriverà in flotta solo nel 2026","post_date":"2024-07-11T10:00:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720692058000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471137","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471184\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Panorama Mausoleo di Nanchino Sun Yat-sen[/caption]\r\n\r\nLa provincia dello Jiangsu con il suo tratto distintivo, quello legato all'acqua, racconta una storia millenaria che attrae sempre più numerosi i turisti in questa zona della Cina, che si trova nel Sud-est del paese e confina con Shanghai.\r\n\r\nJiangsu comprende 13 città, in cui vivono circa 80 milioni di persone, e si estende su una superficie di circa 107.200 chilometri quadrati, che equivale a un terzo della superficie dell'Italia. L'area coperta da fiumi e laghi rappresenta un sesto della superficie totale della provincia, dato che la classifica al primo posto in Cina e le è valso l'appellativo di \"villaggio dell'acqua\". Non solo, il Grande Canale della Cina, realizzato ben 2.500 anni fa, attraversa Jiangsu da nord a sud, creando uno scenario affascinante, oltre che una prosperità millenaria.\r\n\r\nLa storia di questa relazione con l'acqua, la cultura, i paesaggi, la cucina sono solo alcuni degli ingredienti che rendono lo Jiangsu una tappa imprescindibile per un viaggio in Cina.\r\n\r\nDa sempre uno dei centri della storia e della cultura cinese, Jiangsu è una vera e propria culla della cultura. L'origine del suo nome è legata principalmente alle due città sotto la sua giurisdizione: una è il capoluogo di provincia Nanjing (Jianning nell'antichità) e l'altra è Suzhou. \r\n\r\n[gallery ids=\"471149,471151,471150\"]\r\n\r\nNeos collega Milano a Nanchino, la capitale della provincia
di Jiangsu e una delle città più famose della Cina, che dal 1980 è gemellata con Firenze. Il fiume Yangtze, conosciuto dai cinesi come uno dei \"Fiumi Madre\" (insieme al Fiume Giallo), attraversa la sua principale area urbana.\r\n\r\nNanchino è stata anche la capitale di dieci dinastie in Cina. Storicamente la città era il luogo in cui \"la tigre si appollaiava sul piatto del
drago\" ed era un simbolo del dominio imperiale. \r\n\r\n[gallery ids=\"471158,471157,471159\"]\r\n\r\nQixia Mountain a Nanchino: sulla cima del monte Qixia, sulla riva sud del corso medio e inferiore del fiume Yangtze, c'è un punto panoramico chiamato \"Il luogo dove il primo imperatore costeggiava il fiume\". Si narra infatti che il primo imperatore della Cina, \"Qin Shihuang\", una volta guardò il grande fiume a est e disse che questo era il luogo in cui si divertiva a ispezionare il territorio. Il monte Qixia a Nanchino è detto anche \"il primo monte Mingxiu Jinling (l'antico nome di Nanchino)\".\r\n\r\n[gallery ids=\"471163,471164,471165\"]\r\n\r\nDa non mancare anche una visita alle mura della città Ming di Nanchino, considerate un altro grandiosa realizzazione, dopo la Grande Muraglia cinese.\r\n\r\nLe mura della città Ming di Nanchino sono le mura della città antica più lunghe, più grandi e meglio conservate del mondo, nonché le più grandi della Cina. Dal 2015 , le antiche mura delle dinastie Ming e Qing in 14 città cinesi, hanno presentato domanda congiunta per lo status di Patrimonio dell'Umanità. Gli edifici principali presentano una forma irregolare e le mura cittadine sono costruite secondo la forma della montagna e del terreno. Durante le dinastie Ming e Qing, il fiume Qinhuai fungeva da fossato a sud, i monti Zhongshan a est sostenevano la città, il lago Xuanwu fungeva da barriera a nord e le colline Xina entravano nella città, creando una fortezza militare con caratteristiche difensive uniche.\r\n\r\n[gallery ids=\"471166,471167,471168\"]\r\n\r\nNanchino, molto apprezzata dagli antichi imperatori cinesi, possiede anche un patrimonio culturale mondiale, la Tomba Xiaoling della dinastia Ming. Ming Xiaoling è un famoso imperatore cinese e il fondatore dell'omonima dinastia. Il mausoleo dove sono sepolti l'imperatore Zhu Yuanzhang e la sua regina è stato realizzato tra il 1381 e il 1405, con l'impiego di 100.000 militari. Copre un'area di oltre 1,7 milioni di metri quadrati ed è uno dei più grandi mausolei imperiali della Cina. Essendo il primo delle dinastie Ming e Qing in Cina, il Mausoleo Xiaoling della dinastia Ming rappresenta il più alto risultato dell'architettura e dell'arte della scultura in pietra all'inizio della dinastia Ming.\r\n\r\nHa influenzato direttamente la forma di oltre 20 mausolei imperiali nel periodo Dinastie Ming e Qing.\r\n\r\n[gallery ids=\"471170,471169,471171\"]\r\n\r\nDopo aver visitato Nanchino, si raggiunge Suzhou, la città più meridionale dello Jiangsu.\r\n\r\nPartendo con un volo diretto da Milano a Shanghai, si può arrivare a Suzhou con la ferrovia ad alta velocità in appena mezz'ora. Come Nanchino, il capoluogo di provincia, è anche una famosa città storica con un mix di templi antichi e moderni.\r\n\r\nTappa immancabile è quella ai “Giardini classici di Suzhou”: qui la realizzazione dei giardini vanta una storia lunga 3.000 anni. I giardini di Suzhou sono stati progettati attraverso un design ingegnoso, consentono di godere di scenari diversi attraversandoli. Nel 1997 quattro giardini classici, tra cui il Giardino dell'Umile Amministratore e il Giardino Liuyuan, furono inclusi nella Lista del Patrimonio Culturale Mondiale; tre anni dopo furono inclusi altri cinque giardini, tra cui il Padiglione Canglang e il Boschetto dei Leoni. Ci sono ancora più di 50 giardini ben conservati nella città, per
questo Suzhou è conosciuta come la \"Città dei Giardini\".\r\n\r\nMa Suzhou non è anche una \"città d'acqua\" e per questo è gemellata con Venezia da oltre 41 anni fa. \r\n\r\n[gallery ids=\"471175,471176,471177\"]\r\n\r\nPer vivere le autentiche città acquatiche di Jiangnan in Cina, occorre poi fare una sosta a Zhouzhuang, che si trova a sud-est della città di Suzhou.\r\n\r\nL'antica città di Zhouzhuang è stata fondata oltre 900 anni fa e la parte antica è circondata dall'acqua. La città è attraversata dai canali e ci sono 14 antichi ponti in pietra costruiti durante le dinastie Yuan, Ming e Qing. Lungo il fiume vivono più di 800 famiglie e oltre il 60% delle case conserva ancora lo stile architettonico delle dinastie Ming e Qing. L'acqua è l'anima di Zhouzhuang, quindi ha anche la reputazione di \"città d'acqua numero 1 in Cina\". Qui ponti e strade si collegano, con case profonde e ampi cortili. Ci sono poi oltre una dozzina di città antiche ben conservate come Zhouzhuang, come l'antica Luzhi e Tongli.\r\n\r\n[gallery ids=\"471178,471179,471180,471181,471182,471183\"]\r\n\r\nTra tre giorni, si terrà a Suzhou la quarta edizione dell'Expo del turismo culturale sul Canal Grande sponsorizzata dal Dipartimento provinciale della cultura e del turismo di Jiangsu. Saranno 13 le città dello Jiangsu che qui presenteranno le loro principali risorse culturali e turistiche.\r\n\r\nLo Jiangsu dà il benvenuto a tutti gli amici interessati a scoprirne l'offerta, dalla cultura al cibo. E, in particolare, per coloro che arrivano in Cina per Jiangsu sarà un'eccellente destinazione di viaggio!\r\n\r\n\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Jiangsu: un paradiso turistico accanto al Canal Grande cinese","post_date":"2024-07-10T13:05:13+00:00","category":["estero","informazione-pr"],"category_name":["Estero","Informazione PR"],"post_tag":[]},"sort":[1720616713000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471131","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Neos al fianco del Palermo Fc, che ha presentato a New York il nuovo Home Kit - realizzato con la collaborazione di Puma - con l’iconica maglia rosa, per la stagione calcistica 2024/25. La compagnia aerea di Alpitour World, che proprio un mese fa ha inaugurato il nuovo collegamento diretta tra Palermo e New York, in occasione dell'evento ha accompagnato negli Stati Uniti tre delle legends più amate dal pubblico rosanero e da tutti gli appassionati di calcio: Luca Toni, Javier Pastore e Amauri. \r\n\r\nPer la prima volta in 124 anni di storia del club rosanero, il lancio del nuovo home kit è avvenuto in America e in particolare nel cuore di Manhattan, con un evento aperto al pubblico e dedicato ai supporters del Palermo che vivono in America, in rappresentanza di tutti i tifosi rosanero nel mondo.\r\nNel giorno del lancio ufficiale, Amauri e Pastore hanno incontrato i tifosi che hanno partecipato all’evento di presentazione dei kit, reso possibile grazie anche alla collaborazione con Neos.\r\n \r\n ","post_title":"Neos al fianco del Palermo Fc per la presentazione del nuovo Home Kit","post_date":"2024-07-10T10:59:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720609180000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471112","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Etihad Airways rilancia gli impegni sul Nord America in vista della prossima stagione invernale: dal 27 ottobre i collegamenti tra Boston e Abu Dhabi saliranno infatti da quattro voli settimanali a uno giornaliero, garantendo ai viaggiatori, business e leisure, una maggiore scelta e flessibilità nella pianificazione dei viaggi verso gli Emirati Arabi Uniti e oltre, verso la regione del Golfo e il subcontinente indiano.\r\n\r\nUna decisione, quella di potenziare la capacità su Boston, che nasce dalla forte performance della rotta, che arriva a soli tre mesi di distanza dall'apertura della stessa, che ha fatto di Boston la quarta destinazione del vettore negli Stati Uniti, dopo Chicago, New York e Washington D.C., oltre che a Toronto.\r\n\r\n«Il nostro collegamento su Boston continua a registrare ottimi risultati, con voli vicini alla capacità dal nostro volo inaugurale a Boston a marzo - ha dichiarato Arik De, chief revenue and commercial officer della compagnia di Abu Dhabi -. Avendo già registrato una domanda record di passeggeri, vogliamo investire ulteriormente nel mercato nordamericano ampliando la frequenza dei nostri voli in vista del picco della stagione invernale».\r\n\r\nSulla tratta è operativo un Boeing 787-9 Dreamliner, dotato della cabina Business Studios ed Economy Smart.\r\n\r\nAltra novità prevista per la winter è quella relativa al posizionamento dell'Airbus A350 sulla rotta giornaliera da Abu Dhabi a Toronto, a partire dal 27 ottobre: «L'Airbus A350 sta definendo nuovi standard per i viaggi aerei, con maggiore efficienza e comfort. L'introduzione dell'A350 a Toronto è in linea con la nostra strategia di soddisfare la crescente domanda dei passeggeri e di espandere il nostro network».","post_title":"Etihad Airways investe sul Nord America: giornaliero su Boston mentre a Toronto arriva l'A350","post_date":"2024-07-10T09:47:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720604860000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"­Si allarga ancora il circuito Cittaslow International che vede l’ingresso della città metropolitana turca di Antalya, Samobor in Croazia, le cinesi Yunping, Longbo e Nan’ao, e la cittadina di Chihshang a Taiwan. Per quanto riguarda l’Italia, new entry di Bellano in provincia di Lecco. Diventano così 301 le Cittaslow distribuite in tutto il mondo, una rete d’eccellenza per la realizzazione di progetti e attività a servizio dei cittadini e dell’ambiente, di uno stile di vita più sostenibile e slow.\r\n\r\nA questo proposito, domenica 29 settembre 2024 si terrà la 15ª edizione della Giornata internazionale del buon vivere slow: tutte le Cittaslow sono già al lavoro, da Wando in Sud Corea fino a Chiaverano in Piemonte.\r\nLa Giornata internazionale del buon vivere slow permette a tutti i comuni coinvolti di realizzare attività che aiutino a promuovere la filosofia Cittaslow. Il valore della lentezza positiva, l’importanza dell’economia circolare, la resilienza e la giustizia sociale, e poi la sostenibilità e la cultura, sono alcuni dei principi che si trasformano in azioni concrete nel territorio. \r\n\r\nEcco perché Cittaslow promuove le diverse manifestazioni a tema organizzate nei vari comuni per l’occasione. Si va dal mercato Cittaslow con i produttori locali all’assemblea pubblica che spieghi i cardini dell’essere Cittaslow nelle diverse comunità, alla mostra fotografica. Domenica 29 settembre 2024, così come nei giorni prima e dopo, è tutto un fiorire di iniziative, da quelle di educazione civica nelle scuole agli orti didattici, alle rassegne artistiche, musicali, con artigiani e artisti di strada, produttori di cibo a chilometro zero, fino ai workshop sulla sostenibilità e il paesaggio. Un’occasione unica per toccare con mano i valori di Cittaslow e allo stesso tempo conoscere un territorio. \r\n\r\nBellano, comune lombardo, in provincia di Lecco, ha risposto positivamente a oltre settanta requisiti, legati alle politiche energetiche e ambientali, infrastrutturali e sulla qualità urbana, agricole turistiche e artigianali, per l’ospitalità e la formazione, la coesione sociale e la capacità di creare partenariati. \r\n\r\n“Città animate da uomini curiosi del tempo ritrovato, ricche di piazze, di teatri, di botteghe, di caffè, di ristoranti, di luoghi dello spirito, di paesaggi non violati, di artigiani affascinanti, dove l’uomo ancora riconosce il lento, benefico succedersi delle stagioni, ritmato dalla genuinità dei prodotti, rispettosi del gusto e della salute, della spontaneità dei riti” recita il Manifesto Cittaslow.\r\n\r\n \r\n\r\nOggi Cittaslow è un marchio di qualità presente in 88 comuni italiani, connessi alla rete internazionale di 301 città, distribuite in 33 paesi. Un circuito di eccellenza, che vede ogni anno la realizzazione di progetti che concretamente migliorano la vita dei cittadini e del pianeta. \r\n\r\n \r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n­","post_title":"CittaSlow a quota 301, si allarga il circuito con l'ingresso di nuove città nel mondo","post_date":"2024-07-09T11:07:52+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720523272000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471042","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Uno speciale e inedito panino creato ad hoc per i passeggeri della compagnia. Sale a bordo delle navi Gnv il New York Steakhouse Burger. creazione di Massimo Novati, youtuber noto con lo pseudonimo di Mocho Hf che racconta ai propri follower ricette e assaggi live di street food negli Usa e nel mondo. Al tipico pane buns sono in particolare abbinati un patty di carne da 200 grammi, l’immancabile American cheese, insieme a bacon jam, uovo all'occhio di bue, salsa burger ed erba cipollina.\r\n\r\n“Da sempre puntiamo sul garantire ai passeggeri un’esperienza a bordo di alto livello con l’obiettivo di offrire un servizio a 360 gradi, customizzato per ogni tipo di clientela - spiega il chief  passengers commercial officer di Gnv, Matteo Della Valle -. Un’attenzione particolare è riservata al food & beverage a bordo, che deve soddisfare ogni tipo di esigenza. Va in questa direzione l’accordo con Mocho, che ha ideato appositamente per noi un inedito hamburger con lo scopo di arricchire la nostra offerta del tipico street food americano, amato soprattutto dalle giovani generazioni. È questo, infatti, il target che intendiamo ingaggiare anche attraverso la campagna social che questa estate caratterizzerà il profilo del creator e quello della compagnia\".","post_title":"Il New York Steakhouse Burger di Mocho sale a bordo delle navi Gnv","post_date":"2024-07-09T10:24:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720520665000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Caribbean Airlines ha scelto Aviareps come gsa in sei mercati europei - Italia inclusa - allargando quindi la partnership a 11 mercati in totale. Aviareps fornirà servizi completi di vendita e biglietteria per aumentare la presenza della compagnia aerea e le vendite nei nuovi mercati.\r\n\r\nLa società rappresenta ora Caribbean Airlines in undici mercati, aggiungendo oltre al nostro Paese, Austria, Spagna, Irlanda, Portogallo e Grecia alle preesistenti rappresentanze in Germania, Svizzera, Regno Unito, Benelux e Francia.\r\n\r\nCaribbean Airlines è la compagnia di bandiera di Trinidad e Tobago ed è stata fondata nel 2006. Con una flotta di 19 aeromobili, il vettore serve principalmente l'area caraibica, ma offre anche collegamenti con Miami, New York, Orlando negli Stati Uniti e Toronto, in Canada.\r\n\r\n\"Caribbean Airlines è stato il nostro prezioso partner per 17 anni e siamo onorati dell'espansione in altri mercati europei - commenta Marcelo Kaiser, coo Aviation di Aviareps -. Il nostro team di esperti professionisti delle compagnie aeree in Europa si impegna a fornire un servizio clienti eccezionale e a rafforzare la consapevolezza del marchio e le vendite della compagnia aerea. Siamo felici di continuare la nostra partnership con Caribbean Airlines per espandere la loro presenza e aumentare la loro quota di mercato\".","post_title":"Caribbean Airlines sceglie Aviareps come gsa in altri sei mercati europei, Italia inclusa","post_date":"2024-07-09T09:25:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720517158000]}]}}