28 September 2022

TravelWeb: Eureka oggi è ancora più ricco

[ 0 ]

La biglietteria Sabre, quella navale e un hotel booking. Sono alcune delle ultime novità inserite in Eureka di TravelWeb: “Non si tratta di un gestionale, né ambisce a esserlo – spiega la referente commerciale della società romana di servizi per il turismo, Elisa Morello – A me piace chiamarlo un pulisci scrivania da tutti quei bigliettini e post-it che spesso la invadono”. In parole semplici, lo si può considerare un organizzer semplice e intuitivo, che permette di fare la prima nota ed esportare i dati per il commercialista, preparare preventivi accattivanti completi di foto e inviarli ai clienti tramite mail, gestire l’anagrafica e inviare newsletter o auguri di Natale e altre ricorrenze. “Fiore all’occhiello della nostra società, Eureka è già utilizzato da molte agenzie – prosegue Elisa Morello -. Abbiamo quindi pensato di arricchire il sistema, sempre con il preciso obiettivo di aiutare gli agenti di viaggio a ottimizzare i tempi e facilitare il loro lavoro”.

Ma le novità TravelWeb non finiscono qui. Ci sono anche Pta e Pap: “In questo momento così delicato per il turismo (e non solo), le soluzioni sono due – racconta sempre Elisa Morello -: o ci si abbatte, o si cercano valide soluzioni per non vanificare i tanti anni di esperienza maturata sul campo. Ecco perché abbiamo pensato di lanciare la figura del Pta (professional travel agent), ovvero di una persona ampiamente formata a livello turistico che, per svariati motivi, ha dovuto abbandonare la propria attività, ma con in mano un portafoglio clienti costruito negli anni: grazie a noi potrà continuare a svolgere il suo lavoro, liberandosi dall’onere di dover pensare alla parte contabile e burocratica, nonché da quello dei costi fissi, in quanto potrà svolgere le proprie mansioni anche da casa”.

E i Pap? “Sono i PartireWeb Agency Point della rappresentata PartireWeb, volti a concretizzare una rete commerciale italiana di riferimento per la clientela b2c reperita attraverso le campagne seo sul web – conclude Elisa Morello -. I consumatori verranno indirizzati alle agenzie che aderiranno all’iniziativa, per finalizzare la vendita del prodotto richiesto sul web o proposto dall’agency point. Attraverso la nostra rete sarà inoltre possibile commercializzare l’eventuale prodotto della stessa agenzia”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b. Con un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: "Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità". [post_title] => Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife [post_date] => 2022-09-27T12:31:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664281867000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le medine acciottolate, i porticcioli pieni di sambuchi profumati, le bianchissime spiagge puntellate di palme e la ricca vegetazione e fauna endemica. Avvolte nel fascino tipico del vecchio mondo che fonde enigmaticamente architettura araba, calore africano ed eleganza francese, le isole Comore sono un territorio ricco di sorprese non ancora colonizzato dal turismo di massa. E’ proprio con questo spirito di scoperta e di rispetto per l’ecoturismo locale che To Destinations propone quindi al trade italiano itinerari diversificati e personalizzati per viaggiatori alla ricerca di una vacanza fuori dai luoghi comuni, avventurosa e rilassante al tempo stesso: dai pacchetti più lunghi e completi, come il Gran Tour Comore e Mayotte (14 giorni/13 notti) e il tour Isola della luna e Mayotte (11 giorni/10 notti), fino al Comore Essential (8 giorni/7 notti) e al minitour Gran Comore (4 giorni/3 notti). I pacchetti, sempre su base individuale ma disponibili anche per piccoli gruppi, puntano a far conoscere le diverse sfaccettature delle quattro isole principali, conosciute con i loro nomi francesi seppur ribattezzate dopo l’indipendenza con nomi swahili: Njazidja (Grande Comore), Mwali (Mohéli), Nzwani (Anjouan), e Mahoré (Mayotte). “I viaggiatori rimarranno ammaliati dal fascino retrò della città di Moroni, capoluogo e sede dell’aeroporto internazionale, con le moschee e le case più antiche che conservano le decorazioni tradizionali, e il mercato che oltre ai prodotti locali offre un tuffo nell’atmosfera vivace e accogliente dell’isola – sottolinea Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations, rappresentanza di Adore Comore Dmc -. Ci si potrà inoltre immergere nell’esotica foresta pluviale con i suoi profumi di gelsomino e di ylang-ylang, conquistare la cima del vulcano Karthala per una vista mozzafiato sulla caldera e gli orizzonti sconfinati dell'oceano Indiano, nonché abbandonarsi su spiagge infinite”. Ma To Destinations ha pensato anche ai viaggiatori più sportivi e avventurosi. Da qui la proposta degli itinerari Trekking expedition Karthala e Trekking Grande Comore (con un soggiorno che va da un massimo di 10 a un minimo di 6 giorni) e Diving Comore (di 10 e 8 giorni) per un focus fortemente naturalistico alla scoperta dell’animo selvaggio dell’arcipelago. “Le spedizioni di trekking attraversano paesaggi incredibili, inclusi i siti leggendari di Trou du Prophète, Lac Salé e Dos du Dragon, il magnifico massiccio della Grille e il Monte Karthala con il suo cratere attivo a 2.365 metri – prosegue Cagnasso-. Le immersioni sveleranno invece la vivace vita subacquea di questa biosfera Unesco”. To Destinations Comore sarà presente al Ttg di Rimini: Pad A1 - Box 06 dal 12 al 14 ottobre, per incontrare gli operatori di settore e illustrare la nuova programmazione. [post_title] => To Destinations sarà al Ttg di Rimini con il prodotto Comore [post_date] => 2022-09-27T10:40:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664275226000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431137 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => British Airways e Qatar Airways hanno completato l’ultima fase dell’espansione della loro partnership, offrendo connettività globale tra più paesi rispetto a qualsiasi altro airline joint business. Un passo che segna la realizzazione di un piano annunciato per la prima volta nel dicembre dello scorso anno ed espande la già esistente attività congiunta che copre i collegamenti tra Doha e Londra. Sebbene un "piccolo numero" di rotte richieda ancora l'approvazione normativa, i partner hanno aggiunto 42 Paesi al loro network condiviso, tra cui Italia, Norvegia, Singapore e Svezia. I due vettori sottolineano che l'accordo crea la "il più grande joint business tra due compagnie aeree al mondo", che copre destinazioni in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia-Pacifico.  Questa espansione "consentirà viaggi in coincidenza senza soluzione di continuità con biglietti unici via Doha e Londra, portando il numero totale di destinazioni servite dalle due compagnie aeree a 185 in oltre 60 Paesi". Sean Doyle, ceo di British, descrive gli accordi come "un'enorme pietra miliare nel nostro rapporto di lunga data con Qatar Airways". Il rapporto tra British e Qatar Airways si estende oltre l'attività comune e l'alleanza condivisa, con il vettore del Golfo già azionista del gruppo Iag, proprietario della compagnia britannica. [post_title] => Qatar Airways e British ampliano la partnership per il joint business più grande di sempre [post_date] => 2022-09-27T09:18:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664270321000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431055 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Focus su ponti e festività per il prodotto autunno - inverno di Guiness Travel. “Gli italiani hanno sempre più voglia di viaggiare e, nonostante l’estate si sia appena conclusa, pensano già ai prossimi tour, da ottobre fino a Capodanno”, spiega Michele Mosca, product manager del to. Tante le possibilità già dal ponte di Ognissanti: da viaggi più brevi a soggiorni più lunghi, con particolare attenzione alle capitali o agli itinerari Gran tour in Italia, Europa o mondo. Da registrare un ritorno di interesse sulle città mitteleuropee come Vienna, Praga e Budapest, in rialzo dopo una prolungata flessione. Continua invece il trend positivo sul Portogallo e la Francia. Sul versante mondo, si riaffaccia inoltre l’India e si riconfermano gli Emirati Arabi e soprattutto la Giordania, destinazione regina del medio raggio, a metà strada tra Mediterraneo e Medioriente. “Abbiamo puntato molto sulla programmazione mondo, anche in virtù dei contingenti allotment di cui disponiamo e che permettono una vasta vendibilità da tutta Italia”, aggiunge la sales manager Elvira D’Aversa. Ottimi riscontri anche per gli itinerari in programmazione a dicembre, in promozione advanced booking fino al 30 settembre. I mercatini di Natale catalizzano l’attenzione della prima parte del mese, oltre agli evergreen rappresentati dalle città europee e i tour in Trentino e Alto Adige in formula bus. [post_title] => Guiness Travel: la stagione invernale segna il ritorno delle città mitteleuropee [post_date] => 2022-09-26T09:44:45+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664185485000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431013 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "L'ultima estate sarà ricordata come la più last minute di sempre, anzi direi last second". Esordisce così  Leonardo Massa, nel commentare un'alta stagione che ha comunque dato ottimi segnali di ripresa, soprattutto in termini di volumi. "Paradossalmente la questione caos voli e l'incremento dell'inflazione ha in parte favorito la nostra offerta", racconta il country manager Italia di Msc Crociere. In che modo? "Mi spiego con un esempio: immagino il classico italiano che quest'anno ha cominciato a pensare alle vacanze a giugno; seduto davanti alla tv ha cominciato a sentire dei problemi ai bagagli e dei costi crescenti del carburante per i voli. Inutile negare che, per noi, aver potuto contare su un record di 15 porti d'imbarco facilmente accessibili lungo tutta la Penisola abbia rappresentato un notevole vantaggio competitivo. Certo, alcuni itinerari a medio - lungo raggio ne hanno risentito, ma se si considera che il 75% della nostra proposta è mediamente concentrata nel Mediterraneo il bilancio non può che essere positivo". Anche le marginalità sono peraltro tornate a registrare il segno più. "Da questo punto di vista, tuttavia, c'è ancora parecchio lavoro da fare prima di tornare ai livelli del 2019 - ammette Massa -. C'è bisogno soprattutto del contributo delle agenzie, che rimangono assolutamente il nostro canale distributivo principale. Il loro aiuto sarà fondamentale anche per riallungare le finestre di prenotazioni. I primi segnali stanno arrivando, sull'inverno e persino sull'estate 2023. Ma pure in questo caso il lavoro da fare è notevole".  Msc promette quindi fin da ora di mettere in campo tutte le risorse disponibili, strategiche e commerciali, per spingere sui margini e per allargare le booking windows, insieme alle adv: "Esistono tuttavia variabili esogene su cui non possiamo intervenire: in primis, la guerra e la pressione dell'inflazione sul potere d'acquisto degli italiani", commenta Massa, ben consapevole delle sfide che lo attendono. Infine una battuta sulla questione Ita e Italo: i tanti rumours che circolano non rischiano di distrarre un po' dal business crociere? "Onestamente c'è talmente tanto da fare e abbiamo talmente tante novità in arrivo (su tutte la nuova World Europa che sarà battezzata il prossimo 13 novembre a Doha, seguita subito dopo dalla Seascape, ndr) che non abbiamo neppure il tempo di pensarci", risponde prontamente Massa. [post_title] => L'estate last second di Msc. Ma crescono i volumi e tornano le marginalità [post_date] => 2022-09-23T11:57:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663934220000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430957 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea in accelerata nei primi otto mesi del 2022: tra gennaio e agosto la compagnia ha trasportato a livello globale 6,5 milioni di passeggeri con un load factor del 90%. Il vettore ha operato circa 44.000 voli, pari ad un’offerta di 7,2 milioni di posti in vendita (+82% rispetto al 2021 e +31% rispetto al 2019).  Bilancio positivo anche per l'Italia: nei mesi estivi (giu-ago), la capacità del vettore è aumentata del 19% rispetto all’estate 2021, con un’offerta di circa 2 milioni di posti in vendita. In crescita (+18,6%) anche il numero di voli operati che sono passati dai 9.800 della scorsa estate agli oltre 11.350 di quest'anno. Volotea ha trasportato in Italia più di 1.800.000 passeggeri, +23% rispetto allo scorso periodo estivo. Durante l'estate la compagnia ha intensificato i collegamenti domestici, rafforzando i voli tra le isole e la terraferma: in particolare, i posti sui voli domestici in Italia sono stati il 63% mentre quelli verso le isole l’86%. “La scelta di investire nel potenziamento dei collegamenti Volotea per offrire una copertura ancora più capillare e con voli ancora più frequenti verso alcune delle più belle località turistiche, in Italia e all’estero, è stata sicuramente vincente - ha affermato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea -. I segnali di ripresa di inizio estate si sono ampiamente confermati, consentendoci di ritornare ai volumi pre-pandemia in termini di numeri di passeggeri trasportati dal nostro network. Un risultato che si traduce in un forte stimolo per la compagnia, già al lavoro per definire le nuove strategie e programmare nuove proposte pensate per garantire ai passeggeri il miglior servizio possibile, in linea con le loro reali e rinnovate esigenze”. [post_title] => Volotea: 6,5 milioni di passeggeri trasportati tra gennaio e agosto 2022, load factor al 90% [post_date] => 2022-09-22T12:30:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663849840000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430940 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sull'onda di un'estate eccezionale si allunga la stagione delle strutture Ragosta Hotels Collection, con i propri quattro alberghi a Roma, sulla costiera Amalfitana e a Taormina che prolungano le operazioni nel cuore dell'autunno. Sin dalla primavera, che ha visto anche l’apertura anticipata degli hotel stagionali, i risultati di occupazione hanno infatti più volte raggiunto e sfiorato il tutto esaurito, persino nel mese di agosto a Roma, quando la destinazione vede tradizionalmente un calo di presenze turistiche. Ecco allora che anche in autunno inoltrato si registrano importanti volumi di prenotazioni dall’Italia e dall’estero: l’Hotel Raito Amalfi Coast, punto di riferimento a Vietri sul Mare ha quindi deciso di prolungare l’apertura fino all’11 novembre, per fare poi una breve pausa e riaprire per Capodanno; La Plage Resort Taormina, proprio sulla spiaggia di fronte all'isola Bella, posticipa la chiusura al 29 ottobre, anche per venire incontro alle richieste di eventi esclusivi per il mese di novembre; il Relais Paradiso offre quindi la possibilità di trascorrere un soggiorno in una villa privata a Vietri Sul Mare fino al 15 ottobre, grazie alle continue richieste e prenotazioni già registrate. Il tutto senza dimenticare Palazzo Montemartini Rome, dove l’attività non si ferma mai, che dopo un’estate con risultati eccellenti ha già all’attivo per i prossimi mesi prenotazioni e richieste da tutto il mondo. “Nord Europa, Italia, Stati Uniti, America Latina e non solo: da qui arrivano principalmente i nostri ospiti che, nella maggior parte dei casi, scelgono anche la possibilità di spostarsi in più di una delle nostre strutture in Italia – spiega Giuseppe Marchese, ceo di Ragosta Hotels Collection -. Noi non ci siamo mai fermati. Solo tra maggio e agosto di quest’anno abbiamo registrato incrementi di occupazione su livelli compresi tra il 10% e il 20% in più rispetto al 2019. Pure nel settore eventi, tra aziende e privati, la crescita è stata significativa, con particolare riferimento ai matrimoni che sono un punto di forza delle nostre realtà". [post_title] => Si allunga la stagione dei Ragosta Hotels dopo un agosto da tutto esaurito persino a Roma [post_date] => 2022-09-22T11:44:25+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663847065000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430932 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove aperture e restyling importanti per Sandals Resorts che mette a segno anche un traguardo inaspettato raggiungendo gli obiettivi del 2022 già a metà estate. Il tutto, in un anno davvero speciale, visto che la compagnia giamaicana festeggia il suo quarantesimo compleanno. Per quanto riguarda il nostro mercato, gli italiani che raggiungono i Sandals sono solitamente provenienti da un’estensione degli Usa, principalmente da Miami. Virgin con il solo scalo a Londra arricchisce poi l’offerta. Su Curaçao Klm garantisce inoltre il collegamento quotidiano sulla destinazione favorendo il singolo soggiorno balneare dall’Europa. “Il mercato tricolore ha risposto davvero bene – spiega Christian Casagrande, sales manager Southern Europe -. Anche se in termini numerici non si è superato il 2019, poiché è mancata quella parte importante di prenotazioni che va da ottobre a marzo che l’Italia ancora chiusa non poteva effettuare. Malgrado tutto c’è stata una performance inaspettata. In Europa l’Italia è un paese chiave per Sandals; dimostra infatti una capacità di spesa notevole. A oggi i numeri sono incoraggianti”. La preferenza, in generale, è per un soggiorno medio di sei notti dalla spesa media di 4.500 euro per camera. Antigua e Bahamas primeggiano tra i nostri connazionali; Ma sono molto apprezzati anche Turks & Caicos, così come Negril in Giamaica che rimane nell’immaginario italiano. La spiaggia resta l’elemento principale che caratterizza la scelta. Tra i restyling appena effettuati, da segnalare quindi la riapertura lo scorso 27 gennaio del Sandals Royal Bahamian (Bahamas), chiuso per alcuni mesi per un0operazione di rinnovamento multimilionario. Sono state eseguite diverse migliorie, dalle camere ai ristoranti, senza tralasciare il settore delle esperienze per gli ospiti. Sul fronte delle nuove apertura, ci sono il Beaches Resorts a St. Vincent e Grenadine; l’ex Jewel Dunn’s River Beach Resort & Spa a Ocho Rios e il Jewel Runaway Bay Beach Resort & Waterpark. Si aggiungono inoltre 48 nuove suite per il Sandals Royal Caribbean. Il Sandals Royal Curaçao è infine “una curiosa novità: è il primo resort in un’isola non parlante lingua inglese ma è anche il risultato di una scommessa vinta, il resort risulta sempre pieno”, conclude Casagrande. [post_title] => Casagrande, Sandals: l'Italia rimane un mercato chiave dall'elevata capacità di spesa [post_date] => 2022-09-22T11:13:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663845231000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430921 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una serie di itinerari esclusivi e partenze nel cuore dell’alta stagione, con attenzione particolare per il periodo di Capodanno. Oltremare / Caleidoscopio svela un'ulteriore serie di Partenze speciali 2022/23 tra novità e opportunità inedite. Oltre alla Turchia, di cui si è già parlato per i festeggiamenti di fine anno, la selezione invernale è dedicata a Thailandia, Maldive, Cuba, Mauritius e Dubai con decolli dai principali aeroporti italiani. Le offerte sono esclusive e l’importo pubblicato è finito, grazie alla politica di acquisto in vuoto/pieno di posti volo e servizi a terra. Tra le regine d'inverno, le Maldive sono proposte con partenze il 29 dicembre da Napoli e il 30 da Roma e Milano, con trattamento di pensione completa e quote da 4.490 euro per soggiorni di sette notti. Per tutte le altre partenze speciali, l’offerta base è sempre sotto i 3 mila euro. Per Cuba ci sono tre opportunità che abbinano cultura e mare all inclusive in viaggi di 12 notti con partenza a Santo Stefano da Milano e Roma. Nella stessa data decollano due combinazioni top per la Thailandia, con volo e otto notti a Phuket da Roma e Napoli per quote da 2.230 euro, oltre a una combinazione tra Phuket e Khao Lak nelle stesse date. Il capoluogo campano è il prescelto per la partenza del 28 dicembre di una specialissima settimana a Mauritius, con quota finita a 2.800 euro all inclusive, e un Dubai davvero interessante a 2.389 euro il 30 dicembre. «La nostra filosofia è progettare viaggi completi, agevoli da proporre quanto ricchi nei contenuti e competitivi nel prezzo. Il successo registrato in estate delle nostre partenze speciali – spiega il responsabile operativo del progetto, Claudio Frolli - sottintende che la domanda è in crescita e la nostra proposta di pacchetti vuoto-pieno è in linea con le esigenze di agenzie e clienti. A dirla tutta siamo proiettati già verso il 2023, con una gamma davvero ampia che sarà presentata a breve. In questa fase finale dell’anno ci concentriamo sui classici soggiorni mare, proposti impacchettati con diversi livelli di strutture alberghiere, senza rinunciare agli approfondimenti culturali come a Cuba e in Turchia, che rendono ricco un brand come quelle delle Partenze speciali che ci sta regalando grandi soddisfazioni». [post_title] => Dopo la Turchia, Oltremare / Caleidoscopio completa l'offerta di Partenze speciali per l'inverno [post_date] => 2022-09-22T10:01:47+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663840907000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "travelweb eureka oggi ancora piu ricco" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":45,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1240,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà il 5 stelle La Caleta Resort, situato sulla costa Adeje di Tenerife, il primo indirizzo del brand Tivoli Hotels & Resorts in Spagna. La struttura, di proprietà di European Hospitality Opportunities, una joint venture tra fondi gestiti da Santander Asset Management e Signal Capital Partners Limited, era precedentemente gestita da Sheraton. Attualmente è in fase di ristrutturazione, con la sua riapertura prevista nel primavera 2023, quando sarà nuovamente operativo con un totale di 284 camere, incluse 20 suite, oltre a quattro ristoranti, due bar, dieci sale riunioni e ancora tre piscine, un centro fitness, campi da tennis e da paddle. La struttura ospiterà anche una Anantara Spa: uno spazio in cui le antiche tradizioni termali e l’arte del benessere si combinano con le tecniche moderne. Da segnalare pure la collaborazione dello stesso brand Tivoli con lo chef portoghese Olivier da Costa per lo sviluppo e l'implementazione di nuovi concept f&b.\r\n\r\nCon un portfolio di 16 strutture in quattro Paesi differenti, il marchio Tivoli è di proprietà di Minor Hotels ed è gestito da Nh Hotel Group in Europa. Per il ceo di quest'ultima compagnia, Ramón Aragonés, questa operazione rappresenta un importante salto di qualità per il brand e per l'azienda nel suo complesso: \"Nel corso di quest'anno, l'impegno combinato e simultaneo su destinazioni sia leisure sia business ha rafforzato la nostra capacità di ripresa. L'ingresso di Tivoli in Spagna, con un resort caratteristico come La Caleta a Tenerife, ci permette di fare un ulteriore passo strategico in avanti, aggiungendo questa destinazione a quelle già esistenti del brand in Portogallo, Brasile, Qatar e Cina. In futuro, espandere l'impronta di Tivoli attraverso resort di alta qualità sarà per noi una priorità\".","post_title":"Il gruppo Nh prepara il debutto spagnolo del brand Tivoli a Tenerife","post_date":"2022-09-27T12:31:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664281867000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le medine acciottolate, i porticcioli pieni di sambuchi profumati, le bianchissime spiagge puntellate di palme e la ricca vegetazione e fauna endemica. Avvolte nel fascino tipico del vecchio mondo che fonde enigmaticamente architettura araba, calore africano ed eleganza francese, le isole Comore sono un territorio ricco di sorprese non ancora colonizzato dal turismo di massa.\r\n\r\nE’ proprio con questo spirito di scoperta e di rispetto per l’ecoturismo locale che To Destinations propone quindi al trade italiano itinerari diversificati e personalizzati per viaggiatori alla ricerca di una vacanza fuori dai luoghi comuni, avventurosa e rilassante al tempo stesso: dai pacchetti più lunghi e completi, come il Gran Tour Comore e Mayotte (14 giorni/13 notti) e il tour Isola della luna e Mayotte (11 giorni/10 notti), fino al Comore Essential (8 giorni/7 notti) e al minitour Gran Comore (4 giorni/3 notti). I pacchetti, sempre su base individuale ma disponibili anche per piccoli gruppi, puntano a far conoscere le diverse sfaccettature delle quattro isole principali, conosciute con i loro nomi francesi seppur ribattezzate dopo l’indipendenza con nomi swahili: Njazidja (Grande Comore), Mwali (Mohéli), Nzwani (Anjouan), e Mahoré (Mayotte).\r\n\r\n“I viaggiatori rimarranno ammaliati dal fascino retrò della città di Moroni, capoluogo e sede dell’aeroporto internazionale, con le moschee e le case più antiche che conservano le decorazioni tradizionali, e il mercato che oltre ai prodotti locali offre un tuffo nell’atmosfera vivace e accogliente dell’isola – sottolinea Roberto Cagnasso, general manager di To Destinations, rappresentanza di Adore Comore Dmc -. Ci si potrà inoltre immergere nell’esotica foresta pluviale con i suoi profumi di gelsomino e di ylang-ylang, conquistare la cima del vulcano Karthala per una vista mozzafiato sulla caldera e gli orizzonti sconfinati dell'oceano Indiano, nonché abbandonarsi su spiagge infinite”.\r\n\r\nMa To Destinations ha pensato anche ai viaggiatori più sportivi e avventurosi. Da qui la proposta degli itinerari Trekking expedition Karthala e Trekking Grande Comore (con un soggiorno che va da un massimo di 10 a un minimo di 6 giorni) e Diving Comore (di 10 e 8 giorni) per un focus fortemente naturalistico alla scoperta dell’animo selvaggio dell’arcipelago. “Le spedizioni di trekking attraversano paesaggi incredibili, inclusi i siti leggendari di Trou du Prophète, Lac Salé e Dos du Dragon, il magnifico massiccio della Grille e il Monte Karthala con il suo cratere attivo a 2.365 metri – prosegue Cagnasso-. Le immersioni sveleranno invece la vivace vita subacquea di questa biosfera Unesco”.\r\n\r\nTo Destinations Comore sarà presente al Ttg di Rimini: Pad A1 - Box 06 dal 12 al 14 ottobre, per incontrare gli operatori di settore e illustrare la nuova programmazione.","post_title":"To Destinations sarà al Ttg di Rimini con il prodotto Comore","post_date":"2022-09-27T10:40:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664275226000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431137","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"British Airways e Qatar Airways hanno completato l’ultima fase dell’espansione della loro partnership, offrendo connettività globale tra più paesi rispetto a qualsiasi altro airline joint business.\r\n\r\nUn passo che segna la realizzazione di un piano annunciato per la prima volta nel dicembre dello scorso anno ed espande la già esistente attività congiunta che copre i collegamenti tra Doha e Londra. Sebbene un \"piccolo numero\" di rotte richieda ancora l'approvazione normativa, i partner hanno aggiunto 42 Paesi al loro network condiviso, tra cui Italia, Norvegia, Singapore e Svezia.\r\n\r\nI due vettori sottolineano che l'accordo crea la \"il più grande joint business tra due compagnie aeree al mondo\", che copre destinazioni in Europa, Medio Oriente, Africa e Asia-Pacifico.  Questa espansione \"consentirà viaggi in coincidenza senza soluzione di continuità con biglietti unici via Doha e Londra, portando il numero totale di destinazioni servite dalle due compagnie aeree a 185 in oltre 60 Paesi\".\r\n\r\nSean Doyle, ceo di British, descrive gli accordi come \"un'enorme pietra miliare nel nostro rapporto di lunga data con Qatar Airways\".\r\n\r\nIl rapporto tra British e Qatar Airways si estende oltre l'attività comune e l'alleanza condivisa, con il vettore del Golfo già azionista del gruppo Iag, proprietario della compagnia britannica.","post_title":"Qatar Airways e British ampliano la partnership per il joint business più grande di sempre","post_date":"2022-09-27T09:18:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664270321000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431055","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Focus su ponti e festività per il prodotto autunno - inverno di Guiness Travel. “Gli italiani hanno sempre più voglia di viaggiare e, nonostante l’estate si sia appena conclusa, pensano già ai prossimi tour, da ottobre fino a Capodanno”, spiega Michele Mosca, product manager del to. Tante le possibilità già dal ponte di Ognissanti: da viaggi più brevi a soggiorni più lunghi, con particolare attenzione alle capitali o agli itinerari Gran tour in Italia, Europa o mondo. Da registrare un ritorno di interesse sulle città mitteleuropee come Vienna, Praga e Budapest, in rialzo dopo una prolungata flessione. Continua invece il trend positivo sul Portogallo e la Francia. Sul versante mondo, si riaffaccia inoltre l’India e si riconfermano gli Emirati Arabi e soprattutto la Giordania, destinazione regina del medio raggio, a metà strada tra Mediterraneo e Medioriente.\r\n\r\n“Abbiamo puntato molto sulla programmazione mondo, anche in virtù dei contingenti allotment di cui disponiamo e che permettono una vasta vendibilità da tutta Italia”, aggiunge la sales manager Elvira D’Aversa. Ottimi riscontri anche per gli itinerari in programmazione a dicembre, in promozione advanced booking fino al 30 settembre. I mercatini di Natale catalizzano l’attenzione della prima parte del mese, oltre agli evergreen rappresentati dalle città europee e i tour in Trentino e Alto Adige in formula bus.","post_title":"Guiness Travel: la stagione invernale segna il ritorno delle città mitteleuropee","post_date":"2022-09-26T09:44:45+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664185485000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431013","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"L'ultima estate sarà ricordata come la più last minute di sempre, anzi direi last second\". Esordisce così  Leonardo Massa, nel commentare un'alta stagione che ha comunque dato ottimi segnali di ripresa, soprattutto in termini di volumi. \"Paradossalmente la questione caos voli e l'incremento dell'inflazione ha in parte favorito la nostra offerta\", racconta il country manager Italia di Msc Crociere. In che modo? \"Mi spiego con un esempio: immagino il classico italiano che quest'anno ha cominciato a pensare alle vacanze a giugno; seduto davanti alla tv ha cominciato a sentire dei problemi ai bagagli e dei costi crescenti del carburante per i voli. Inutile negare che, per noi, aver potuto contare su un record di 15 porti d'imbarco facilmente accessibili lungo tutta la Penisola abbia rappresentato un notevole vantaggio competitivo. Certo, alcuni itinerari a medio - lungo raggio ne hanno risentito, ma se si considera che il 75% della nostra proposta è mediamente concentrata nel Mediterraneo il bilancio non può che essere positivo\".\r\n\r\nAnche le marginalità sono peraltro tornate a registrare il segno più. \"Da questo punto di vista, tuttavia, c'è ancora parecchio lavoro da fare prima di tornare ai livelli del 2019 - ammette Massa -. C'è bisogno soprattutto del contributo delle agenzie, che rimangono assolutamente il nostro canale distributivo principale. Il loro aiuto sarà fondamentale anche per riallungare le finestre di prenotazioni. I primi segnali stanno arrivando, sull'inverno e persino sull'estate 2023. Ma pure in questo caso il lavoro da fare è notevole\".  Msc promette quindi fin da ora di mettere in campo tutte le risorse disponibili, strategiche e commerciali, per spingere sui margini e per allargare le booking windows, insieme alle adv: \"Esistono tuttavia variabili esogene su cui non possiamo intervenire: in primis, la guerra e la pressione dell'inflazione sul potere d'acquisto degli italiani\", commenta Massa, ben consapevole delle sfide che lo attendono.\r\n\r\nInfine una battuta sulla questione Ita e Italo: i tanti rumours che circolano non rischiano di distrarre un po' dal business crociere? \"Onestamente c'è talmente tanto da fare e abbiamo talmente tante novità in arrivo (su tutte la nuova World Europa che sarà battezzata il prossimo 13 novembre a Doha, seguita subito dopo dalla Seascape, ndr) che non abbiamo neppure il tempo di pensarci\", risponde prontamente Massa.","post_title":"L'estate last second di Msc. Ma crescono i volumi e tornano le marginalità","post_date":"2022-09-23T11:57:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1663934220000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430957","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea in accelerata nei primi otto mesi del 2022: tra gennaio e agosto la compagnia ha trasportato a livello globale 6,5 milioni di passeggeri con un load factor del 90%. Il vettore ha operato circa 44.000 voli, pari ad un’offerta di 7,2 milioni di posti in vendita (+82% rispetto al 2021 e +31% rispetto al 2019). \r\n\r\nBilancio positivo anche per l'Italia: nei mesi estivi (giu-ago), la capacità del vettore è aumentata del 19% rispetto all’estate 2021, con un’offerta di circa 2 milioni di posti in vendita. In crescita (+18,6%) anche il numero di voli operati che sono passati dai 9.800 della scorsa estate agli oltre 11.350 di quest'anno. Volotea ha trasportato in Italia più di 1.800.000 passeggeri, +23% rispetto allo scorso periodo estivo. Durante l'estate la compagnia ha intensificato i collegamenti domestici, rafforzando i voli tra le isole e la terraferma: in particolare, i posti sui voli domestici in Italia sono stati il 63% mentre quelli verso le isole l’86%.\r\n\r\n“La scelta di investire nel potenziamento dei collegamenti Volotea per offrire una copertura ancora più capillare e con voli ancora più frequenti verso alcune delle più belle località turistiche, in Italia e all’estero, è stata sicuramente vincente - ha affermato Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea -. I segnali di ripresa di inizio estate si sono ampiamente confermati, consentendoci di ritornare ai volumi pre-pandemia in termini di numeri di passeggeri trasportati dal nostro network. Un risultato che si traduce in un forte stimolo per la compagnia, già al lavoro per definire le nuove strategie e programmare nuove proposte pensate per garantire ai passeggeri il miglior servizio possibile, in linea con le loro reali e rinnovate esigenze”.","post_title":"Volotea: 6,5 milioni di passeggeri trasportati tra gennaio e agosto 2022, load factor al 90%","post_date":"2022-09-22T12:30:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663849840000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430940","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sull'onda di un'estate eccezionale si allunga la stagione delle strutture Ragosta Hotels Collection, con i propri quattro alberghi a Roma, sulla costiera Amalfitana e a Taormina che prolungano le operazioni nel cuore dell'autunno. Sin dalla primavera, che ha visto anche l’apertura anticipata degli hotel stagionali, i risultati di occupazione hanno infatti più volte raggiunto e sfiorato il tutto esaurito, persino nel mese di agosto a Roma, quando la destinazione vede tradizionalmente un calo di presenze turistiche.\r\n\r\nEcco allora che anche in autunno inoltrato si registrano importanti volumi di prenotazioni dall’Italia e dall’estero: l’Hotel Raito Amalfi Coast, punto di riferimento a Vietri sul Mare ha quindi deciso di prolungare l’apertura fino all’11 novembre, per fare poi una breve pausa e riaprire per Capodanno; La Plage Resort Taormina, proprio sulla spiaggia di fronte all'isola Bella, posticipa la chiusura al 29 ottobre, anche per venire incontro alle richieste di eventi esclusivi per il mese di novembre; il Relais Paradiso offre quindi la possibilità di trascorrere un soggiorno in una villa privata a Vietri Sul Mare fino al 15 ottobre, grazie alle continue richieste e prenotazioni già registrate. Il tutto senza dimenticare Palazzo Montemartini Rome, dove l’attività non si ferma mai, che dopo un’estate con risultati eccellenti ha già all’attivo per i prossimi mesi prenotazioni e richieste da tutto il mondo.\r\n\r\n“Nord Europa, Italia, Stati Uniti, America Latina e non solo: da qui arrivano principalmente i nostri ospiti che, nella maggior parte dei casi, scelgono anche la possibilità di spostarsi in più di una delle nostre strutture in Italia – spiega Giuseppe Marchese, ceo di Ragosta Hotels Collection -. Noi non ci siamo mai fermati. Solo tra maggio e agosto di quest’anno abbiamo registrato incrementi di occupazione su livelli compresi tra il 10% e il 20% in più rispetto al 2019. Pure nel settore eventi, tra aziende e privati, la crescita è stata significativa, con particolare riferimento ai matrimoni che sono un punto di forza delle nostre realtà\".","post_title":"Si allunga la stagione dei Ragosta Hotels dopo un agosto da tutto esaurito persino a Roma","post_date":"2022-09-22T11:44:25+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663847065000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430932","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove aperture e restyling importanti per Sandals Resorts che mette a segno anche un traguardo inaspettato raggiungendo gli obiettivi del 2022 già a metà estate. Il tutto, in un anno davvero speciale, visto che la compagnia giamaicana festeggia il suo quarantesimo compleanno. Per quanto riguarda il nostro mercato, gli italiani che raggiungono i Sandals sono solitamente provenienti da un’estensione degli Usa, principalmente da Miami. Virgin con il solo scalo a Londra arricchisce poi l’offerta. Su Curaçao Klm garantisce inoltre il collegamento quotidiano sulla destinazione favorendo il singolo soggiorno balneare dall’Europa.\r\n\r\n“Il mercato tricolore ha risposto davvero bene – spiega Christian Casagrande, sales manager Southern Europe -. Anche se in termini numerici non si è superato il 2019, poiché è mancata quella parte importante di prenotazioni che va da ottobre a marzo che l’Italia ancora chiusa non poteva effettuare. Malgrado tutto c’è stata una performance inaspettata. In Europa l’Italia è un paese chiave per Sandals; dimostra infatti una capacità di spesa notevole. A oggi i numeri sono incoraggianti”. La preferenza, in generale, è per un soggiorno medio di sei notti dalla spesa media di 4.500 euro per camera. Antigua e Bahamas primeggiano tra i nostri connazionali; Ma sono molto apprezzati anche Turks & Caicos, così come Negril in Giamaica che rimane nell’immaginario italiano. La spiaggia resta l’elemento principale che caratterizza la scelta.\r\n\r\nTra i restyling appena effettuati, da segnalare quindi la riapertura lo scorso 27 gennaio del Sandals Royal Bahamian (Bahamas), chiuso per alcuni mesi per un0operazione di rinnovamento multimilionario. Sono state eseguite diverse migliorie, dalle camere ai ristoranti, senza tralasciare il settore delle esperienze per gli ospiti. Sul fronte delle nuove apertura, ci sono il Beaches Resorts a St. Vincent e Grenadine; l’ex Jewel Dunn’s River Beach Resort & Spa a Ocho Rios e il Jewel Runaway Bay Beach Resort & Waterpark. Si aggiungono inoltre 48 nuove suite per il Sandals Royal Caribbean. Il Sandals Royal Curaçao è infine “una curiosa novità: è il primo resort in un’isola non parlante lingua inglese ma è anche il risultato di una scommessa vinta, il resort risulta sempre pieno”, conclude Casagrande.","post_title":"Casagrande, Sandals: l'Italia rimane un mercato chiave dall'elevata capacità di spesa","post_date":"2022-09-22T11:13:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663845231000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430921","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una serie di itinerari esclusivi e partenze nel cuore dell’alta stagione, con attenzione particolare per il periodo di Capodanno. Oltremare / Caleidoscopio svela un'ulteriore serie di Partenze speciali 2022/23 tra novità e opportunità inedite. Oltre alla Turchia, di cui si è già parlato per i festeggiamenti di fine anno, la selezione invernale è dedicata a Thailandia, Maldive, Cuba, Mauritius e Dubai con decolli dai principali aeroporti italiani.\r\n\r\nLe offerte sono esclusive e l’importo pubblicato è finito, grazie alla politica di acquisto in vuoto/pieno di posti volo e servizi a terra. Tra le regine d'inverno, le Maldive sono proposte con partenze il 29 dicembre da Napoli e il 30 da Roma e Milano, con trattamento di pensione completa e quote da 4.490 euro per soggiorni di sette notti. Per tutte le altre partenze speciali, l’offerta base è sempre sotto i 3 mila euro. Per Cuba ci sono tre opportunità che abbinano cultura e mare all inclusive in viaggi di 12 notti con partenza a Santo Stefano da Milano e Roma. Nella stessa data decollano due combinazioni top per la Thailandia, con volo e otto notti a Phuket da Roma e Napoli per quote da 2.230 euro, oltre a una combinazione tra Phuket e Khao Lak nelle stesse date. Il capoluogo campano è il prescelto per la partenza del 28 dicembre di una specialissima settimana a Mauritius, con quota finita a 2.800 euro all inclusive, e un Dubai davvero interessante a 2.389 euro il 30 dicembre.\r\n\r\n«La nostra filosofia è progettare viaggi completi, agevoli da proporre quanto ricchi nei contenuti e competitivi nel prezzo. Il successo registrato in estate delle nostre partenze speciali – spiega il responsabile operativo del progetto, Claudio Frolli - sottintende che la domanda è in crescita e la nostra proposta di pacchetti vuoto-pieno è in linea con le esigenze di agenzie e clienti. A dirla tutta siamo proiettati già verso il 2023, con una gamma davvero ampia che sarà presentata a breve. In questa fase finale dell’anno ci concentriamo sui classici soggiorni mare, proposti impacchettati con diversi livelli di strutture alberghiere, senza rinunciare agli approfondimenti culturali come a Cuba e in Turchia, che rendono ricco un brand come quelle delle Partenze speciali che ci sta regalando grandi soddisfazioni».","post_title":"Dopo la Turchia, Oltremare / Caleidoscopio completa l'offerta di Partenze speciali per l'inverno","post_date":"2022-09-22T10:01:47+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1663840907000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti