6 February 2023

“SNAV: le nostre isole”: il webinar il 15 luglio alle 14:30

[ 0 ]

Webinar Snav: le nostre isole“SNAV: le nostre isole” è il secondo  webinar  che la compagnia terrà sempre in collaborazione con Travel Quotidiano il 15 luglio 2020 alle 14:30. 

10 Isole tra le più belle del Mediterraneo e la Croazia sono le mete dell’estate 2020 che SNAV raggiunge con i suoi collegamenti marittimi. Dal 27 giugno è ripreso il collegamento veloce da Napoli con le splendide Isole Eolie (Stromboli, Panarea, Salina, Lipari, Vulcano) e il 4 luglio il collegamento veloce da Napoli con le incantevoli e suggestive isole di Ponza e Ventotene, meta ideale sia per uno short-break che per una vacanza più lunga. Ampia scelta di orari di partenza da Napoli per raggiungere tutti i giorni velocemente e comodamente Capri, Ischia e Procida e viceversa. 

La flotta SNAV pone al centro della sua politica aziendale la soddisfazione del cliente e oltre al comfort ed alla affidabilità dei servizi si è particolarmente concentrata sulla sicurezza nel pieno rispetto dei protocolli sanitari per contrastare l’epidemia da Covid-19 con la sanificazione certificata degli ambienti, il controllo ed il rispetto del distanziamento sociale e l’installazione di filtri HEPA per il ricambio d’aria antivirus COVID-19.

Relatori del webinar saranno: Rosario Piscitelli e Salvatore Consalvo dell’Ufficio Commerciale SNAV Spa, Christian Del Bono, Presidente Federalberghi Isole Eolie, Domenico Arabia, Sindaco di Salina Santa Marina e Cesare Foà, Presidente Advunite/Aidit Campania.

Prenotare con Snav è semplice: ogni agenzia di viaggio può prenotare in maniera autonoma su www.snav.it con id e password o attraverso il call center al numero 081.4285555 operativo tutti i giorni dalle 09.00 alle 19.00. Numerose sono le soluzioni per viaggiare a tariffe vantaggiose, scoprile su www.snav.it o chiedendo informazioni al call center.

Iscritivi al webinar




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438730 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroporti di Roma ha siglato un accordo con i sindacati - Cgil, Cisl, Uil e Ugl del Trasporto Aereo - per la stabilizzazione degli organici operativi del gruppo. Il piano interessa 257 lavoratori ed è articolato in assunzioni a tempo indeterminato e trasformazione dei contratti di lavoro da part time a full time. Dal prossimo marzo, 66 lavoratori attualmente impiegati negli scali di Fiumicino e Ciampino in attività di assistenza ai passeggeri, saranno assunti a tempo indeterminato mentre ad altri 191 addetti il contratto a tempo determinato verrà trasformato in indeterminato. Questa intesa, che lascia spazio ad ulteriori interventi a favore del personale operativo con il consolidamento del traffico passeggeri atteso per la prossima stagione estiva, conferma il trend di incremento degli organici di Aeroporti di Roma avviato lo scorso novembre, con l’assunzione a tempo indeterminato di 90 addetti nella società del Gruppo, Adr Security. Il piano di assunzioni definito per il 2023 coinvolge esclusivamente le risorse che negli anni passati hanno lavorato nei settori operativi del Gruppo con contratti a tempo determinato. “L’accordo – ha dichiarato Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma – è il frutto della proficua collaborazione con le organizzazioni sindacali e rappresenta un importante investimento nel nostro capitale umano con la stabilizzazione di 257 lavoratori. Ancora una volta, confermiamo il nostro impegno di valorizzazione delle nostre persone, protagoniste dello sviluppo sostenibile del nostro aeroporto nel segno dell’eccellenza. Un impegno, mantenuto anche durante le fasi drammatiche della pandemia in una logica di salvaguardia dei livelli occupazionali, che ha contraddistinto l’azione aziendale nel segno delle internalizzazioni, della crescita professionale e della lotta al precariato, e che ha creato negli ultimi 10 anni oltre 1.400 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Con il nostro piano di sviluppo, siamo determinati a proseguire e accelerare su questo percorso”. [post_title] => Adr trova l'accordo con i sindacati per i contratti a tempo indeterminato di 257 dipendenti [post_date] => 2023-02-06T10:07:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675678060000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438639 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tour operator italiani a tu per tu con l'offerta turistica della Polinesia Francese: una delegazione di operatori specializzati sulla destinazione  - composta da Alidays, Aquadiving, Discover Australia, Gattinoni, Go Australia, Idee per Viaggiare, Kia Ora, Mappamondo, Tinky Winky e Turisanda - ha partecipato al Parau Parau Tahiti 2023. Polinesia sinonimo di una riserva di biodiversità da sempre impegnata nella sostenibilità e attenta alle esigenze degli abitanti. Fondamentale il ruolo del Gstc (Global Sustainable Tourism Council), che mette a punto i Criteri Globali del Turismo Sostenibile e sta lavorando con Tahiti Tourisme. Nell’ambito del Parau Parau 2023, David Emen, trainer&consultant del gruppo, ha parlato di “Turismo responsabile nella Polinesia Francese”. «Il turismo è una cosa molto buona per la Polinesia Francese, ma dev’esserci un equilibrio, la certezza che porti benefici per la comunità locale, preservi la cultura e rispetti la natura. Guardando al 2027 Gstc è stata messa a punto una strategia puntuale e coesiva che potrà essere adottata dalle Isole di Tahiti. Un impegno volto a risolvere elementi fondamentali, come la stagionalità. Vogliamo ampliare il mercato attirando i viaggiatori nella bassa stagione e rendere accessibili al turismo nuove isole dell’arcipelago. Ma tutto dev’essere fatto incontrando le organizzazioni locali e favorendo il loro confronto con il turismo». «Il viaggiatore è cambiato - evidenzia Emen -. Sceglie spostamenti più brevi; è più responsabile e pensa al proprio impatto sulla destinazione, all’autenticità e alla sostenibilità; cerca un turismo più vicino alla natura e si preoccupa degli aspetti assicurativi e sanitari del proprio viaggio. Scopre la destinazione con visite culturali, percorsi naturali e l’incontro con l’ambiente che lo circonda. Inoltre la sostenibilità sta diventando sempre più importante e il turista è pronto a compensare le emissioni di carbonio del suo viaggio. Il Gstc è un’organizzazione indipendente che indica un percorso di recupero ma non offre la soluzione - spiega il trainer&consultant -. Il suo focus è su quello che dovrebbe essere fatto e offre criteri di valutazione sia per le destinazioni che per le industrie. L’attenzione del Gstc va alla gestione della sostenibilità e al suo impatto socio-economico, culturale e ambientale». David Emen ha concluso la sua presentazione con una bella frase del presidente della Polinesia Francese Édouard Fritch, che ha compreso l’importanza di “rafforzare legami autentici e sinceri tra coloro che vengono da lontano e coloro che abitano qui e li accolgono». [post_title] => Parau Parau 2023: il futuro di Tahiti parla di sostenibilità e di attenzione al popolo [post_date] => 2023-02-03T13:06:22+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675429582000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438611 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Rispetto al 2022 abbiamo praticamente raddoppiato il volato di Teorema e triplicato i contratti diretti. Per il solo periodo di Capodanno 2023/2024 abbiamo per esempio già bloccato oltre 7 mila posti volo". E' un mea culpa dolce amaro, quello di Luigi Deli, ceo e founder del gruppo Volonline, che lo scorso anno ha acquisito lo storico brand generalista: “Il 2022 è stato un esercizio a metà, perché il marchio è arrivato in aprile, ma l’operatività è partita a giugno. Al momento dell’acquisizione avevamo già budget, contratti, prodotto e struttura commerciale a regime, realizzati sulla base dello storico delle nostre partenze speciali per i periodi di punta, l’alta stagione estiva e le vacanze di fine anno. Non ci aspettavamo però un riscontro così positivo da parte del mercato e a metà luglio, così come a fine novembre, avevamo già esaurito il prodotto venduto per pieno. In questi casi, seppur felici dei risultati, è stato opportuno fare autocritica ed è uno dei motivi per cui abbiamo attuato un piano di sviluppo importante". Il 2023 si appresta quindi a diventare l’anno zero di Teorema Vacanze, dopo che nel 2022 il brand ha totalizzato oltre 5 mila passeggeri: cifra che intende triplicare proprio nel 2023. E per raggiungere tali obiettivi, il to ha investito anche lato personale. Di recente, in particolare, è entrato in azienda Danilo Gorla (precedenti esperienze in Alba Tour, Kibo Tour e Criand), in qualità di product manager, che avrà il ruolo di consolidare il prodotto su Caraibi, Maldive e Grecia per l’estate, ma soprattutto di lanciare una nuova programmazione su Spagna, isole Baleari e Canarie. “Stiamo registrando anche un costante aumento del valore medio della pratica, grazie alla crescente fiducia delle agenzie di viaggi”, aggiunge il brand manager, Luca Frolino. Attualmente sono oltre 2.700 le adv codificate che consultano quotidianamente il sito di Teorema: “Un numero che rappresenta un ottimo risultato - prosegue Frolino -. Grazie a loro, a quasi un anno dall’acquisizione del brand, sappiamo quali sono le destinazioni e la tipologia di prodotto più richieste, ma anche le aree che meglio hanno accolto questa novità e pertanto su quali aeroporti investire per i collegamenti per le mete di vacanza”. “Abbiamo pianificato pure delle nuove release della piattaforma, con la ferma convinzione che la semplicità e la facilità di utilizzo siano e debbano rimanere il plus del marchio”, conclude Deli. Il 1° febbraio, Teorema Vacanze ha infine aperto ufficialmente le vendite online del prodotto estivo. [post_title] => Deli: sottovalutato l'effetto Teorema. Per il 2023 raddoppiamo il volato [post_date] => 2023-02-03T10:57:50+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675421870000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438468 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il 2022 si consolida come l'anno della ripresa del turismo dopo la pandemia. Secondo le previsioni del Ministero di Industria, Commercio e Turismo spagnolo, nel 2022 i turisti internazionali che avranno visitato la Spagna supereranno i 71,5 milioni e la spesa totale raggiungerà gli 87.100 milioni di euro. C’è molto ottimismo per il 2023. «La gastronomia, i nostri prodotti storico-culturali unici e il nostro patrimonio naturale – spiega  Isabel Garaña, Direttrice Ente Spagnolo del Turismo a Milano - sono attivi fondamentali e grazie all’eccellente connettività aerea con la Spagna, tutti facilmente raggiungibili dall’Italia. Nel 2023 promuoveremo esperienze, prodotti e servizi turistici che includano sempre criteri di sostenibilità, asse centrale delle politiche del turismo spagnolo. Nel 2023 continueremo attuando il Piano Nazionale del Turismo per l'Enogastronomia 2022-2023 che pone il turismo enogastronomico come esperienza per posizionare la Spagna come destinazione turistica e come strumento di competitività internazionale». Quest’anno si celebra il 50º anniversario della morte di Picasso. Il programma "Picasso Celebracion 1973-2023" comprende una cinquantina di mostre in tutto il mondo, 16 in Spagna, in città strettamente legate all'artista: Malaga, Madrid, Barcellona, ​​A Coruña e Bilbao. L'evento è sostenuto da una campagna pubblicitaria che verrà lanciata nel primo trimestre del 2023 e più di 40 azioni in 21 paesi organizzate dalle diverse sedi dell’Ente spagnolo del turismo all'estero. L'obiettivo è rafforzare la posizione della Spagna come destinazione leader del turismo culturale. Nel 2022 sono state attuate le azioni previste dal Piano per la Modernizzazione e la competitività del settore turistico spagnolo, finanziato con 3.400 milioni di euro a carico dei fondi Next Generation EU, per veicolare il modello verso un turismo sostenibile, digitale, accessibile, inclusivo e sicuro per migliorare la competitività del settore turistico spagnolo. La Spagna continuerà a collaborare con i tour operator e gli agenti di viaggio con un occhio di riguardo alla formazione. «Nello specifico promuoviamo – conclude Isabel Garaña - lo “Spain Specialist Programma SPP”, la nostra piattaforma online di formazione per gli agenti di viaggio, dov’è possibile completare un percorso formativo gratuito e di qualità sulla destinazione Spagna e che è stato arricchito ultimamente con nuovi contenuti. In questo momento stiamo lavorando nel disegno della nuova edizione del Roadshow Spagna, il nostro workshop itinerante, che vedrà la nostra presenza in diverse città italiane, continueremo con la programmazione di nuove puntate di webinars della serie “WebinSpain” e con la collaborazione di tour operator e rete di agenzie attraverso giornate di formazione e presentazione di destinazione agli operatori».   [post_title] => Spagna, promuovere esperienze e servizi turistici che includano criteri di sostenibilità [post_date] => 2023-02-03T09:03:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675415023000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438491" align="alignleft" width="300"] La Costa Toscana[/caption] Si aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale. Tre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno. La Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane. In Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga. Per chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre. L’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana. Con l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave. [post_title] => Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre [post_date] => 2023-02-02T10:03:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675332212000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438336 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il mondo degli Ncc si è riunito a Bologna. Sabato scorso i più importanti imprenditori d’Italia di noleggio con conducente hanno tenuto a Bologna, il loro primo congresso annuale da quando si sono riuniti nella SuperRete, il network nazionale nato nel settembre 2019 a Firenze, che accorpa oggi oltre 300 aziende sparse su tutto il territorio nazionale, per un volume d’affari di oltre 200 milioni di euro. Non esistono quote da pagare, si entra su presentazione e si partecipa alla vita del network in piena libertà. È una rete d'imprese, priva di vincoli statutari e regolamentari, che consente liberamente la creazione di contatti professionali fra gli aderenti, dove l’unico "contratto" è la parola data, seguita da una mail o da un messaggio whatsapp. La cosa interessante è che si sono seduti allo stesso tavolo imprenditori titolari di microaziende con uno o due mezzi Ncc che magari non arrivano a 100 mila euro all’anno di fatturato, e grandi imprese con flotte dai 100 ai 150 mezzi per un fatturato oltre i 7milioni. Il presidente Cna Ncc, titolare di azienda Ncc con flotta ad Ancona, aderente al network della SuperRete, Simone Magellano, ha spostato l’attenzione sul nodo della legge attuale per un autista che deve essere assunto, che deve avere necessariamente sia la patente kb che l’iscrizione a ruolo della provincia di riferimento. «Ma se, in emergenza, agli imprenditori venisse data la possibilità di assumere senza l’obbligatorietà attuale per il dipendente dell’iscrizione a ruolo, solo con il kb, i numeri parlerebbero di un potenziale di 30 mila dipendenti assunti – dice Magellano –. L’argomento è discutibile, ma caldo nell'interesse di chi vorrebbe assumere e non può farlo per i tempi lunghi del ruolo. Da diversi colleghi con dipendenti ci sarebbe voglia di risolvere questa emergenza perché è sicuro che questa stagione sarà più pesante di quella passata». Il presidente Magellano ha annunciato un colloquio che avrà con il ministero dei trasporti, nella direzione di ottenere una deroga temporanea. Gli autisti dipendenti potrebbero così essere utilizzati, sia pure con contratto a tempo determinato per la stagione, che per carenza di autisti rischia di essere una brutta vetrina per l'Italia, oltre che danneggiare migliaia di aziende Ncc per incapacità oggettiva di avere personale. Un altro tema affrontato è quello del caro carburante. Sempre Magellano ha proposto che il governo venga incontro agli Ncc per raggiungere un accordo su un carburante professionale così come esiste per gli agricoli e i marittimi e che costerebbe 1,30 centesimi al litro. Tra tutti quelli che potrebbero beneficiare di questo gasolio speciale si conterebbero tra Ncc e taxi oltre 100mila mezzi. Stessa cosa per una targa professionale che permetterebbe agli Ncc di non chiedere ogni anno, i permessi ztl di ogni Comune e che eviterebbe multe ai mezzi derivanti dai vari regolamenti che ogni Comune ha. Poi c’è il nodo del foglio di servizio, inutile quanto ormai sorpassato, che potrebbe essere benissimo se non abolito del tutto. Insomma, come per ogni settore e come promesso da questo governo, un po’ meno di burocrazia per snellire il lavoro e renderlo più adeguato ai tempi.     [post_title] => Ncc: possibili 30 mila nuovi posti di lavoro. Le richieste al governo [post_date] => 2023-01-31T12:38:35+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675168715000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438331 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Isole Fiji, a poco più di un anno dalla riapertura dei propri confini al turismo internazionale, rinnovano la piattaforma "Where happiness comes naturally", incoraggiando i viaggiatori a scoprire un lato dell'arcipelago di cui forse non conoscevano l'esistenza. Tourism Fiji sta sfruttando il crescente desiderio dei viaggiatori di vivere esperienze autentiche e rappresentative della cultura locale, che creino un legame con la cultura e le comunità. "Per oltre un decennio la piattaforma del nostro marchio turistico, 'Where Happiness Finds You', ha attirato persone da tutto il mondo - ha sottolineato Brent Hill, ceo di Tourism Fiji -. Durante il picco della pandemia, il numero di visitatori è sceso a quasi 30.000 all'anno. La resilienza, l'intraprendenza, l'imprenditorialità e il forte senso della comunità hanno permesso alle Fiji di superare quel momento critico. E da allora il numero dei nostri visitatori a livello internazionale è cresciuto costantemente, raggiungendo il 102,5% dei numeri precedenti alla pandemia nel dicembre 2022". A stimolare il recupero dei flussi turistici, "l'apertura di nuove rotte dal Regno Unito e l'aumento dei viaggi a lungo raggio per i viaggiatori britannici e irlandesi". L'evoluzione del marchio - in arrivo anche un nuovo logo - fa perno su cinque segmenti che Tourism Fiji promuoverà: Ambiente naturale, Esperienze avventurose, Connessioni comunitarie, Ricaricarsi e Riconnettersi e Cibo e bevande. [post_title] => Isole Fiji, Where happiness comes naturally": focus su esperienze autentiche e cultura locale [post_date] => 2023-01-31T12:22:35+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675167755000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438242 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La piattaforma Adv Overview, lanciata lo scorso luglio 2022, è nata con lo scopo di diventare la base anagrafica di Astoi.  I soci Astoi, infatti, hanno conferito formale mandato all’Associazione per raccogliere, in nome e per conto degli stessi, informazioni sul possesso dei requisiti per svolgere l’attività di agenzia di viaggio. Il conferimento di tale mandato ad Astoi, attribuisce all’Associazione la legittimità a reperire le informazioni nel pieno rispetto delle norme e ciò lo si evidenzia anche in risposta ad alcune affermazioni, prive di fondamento, sulla presunta mancanza di titolarità dell’Associazione stessa. Si tratta quindi di un’attività demandata dai tour operator soci ad Astoi, allo scopo di ottenere 2 vantaggi fondamentali: per le agenzie di viaggio, la possibilità di inviare ad un unico interlocutore -  in modo semplice e intuitivo - le suddette informazioni, anziché doverle trasmettere singolarmente a ciascun associato. Per i to, la certezza di poter distribuire il proprio prodotto solo attraverso realtà in linea con i requisiti di legge, semplificando tutte le procedure di raccolta interna di questi documenti. Il meccanismo, come detto, è molto semplice: una volta che l’agenzia si sia iscritta sulla piattaforma all’indirizzo https://area-agenzie.astoi.com/signup/ ed abbia caricato quanto richiesto - ovvero autorizzazione amministrativa, polizza RC e copertura per fallimento e insolvenza - i documenti vengono sottoposti a verifica e, qualora gli stessi risultino formalmente corretti, l’Agenzia ottiene lo status di “Compliant”. Ovviamente, alla scadenza di uno dei documenti (es. polizza RC o copertura fallimento e insolvenza), sarà necessario aggiornare nuovamente il documento e rinnovare lo status di Compliant. Va inoltre precisato che tale status dipende solo dalla correttezza di questi 3 documenti e non da altre informazioni, che possono essere inserite facoltativamente nella piattaforma a fini statistici, come ad esempio l’adesione a un Network o ad una determinata Associazione. Per quanto riguarda i to, tali informazioni vengono rese pubbliche nella scheda tecnica delle Condizioni Generali di Contratto presenti sui siti e nei cataloghi. L’importanza di uno strumento come Adv Overview, che consente di reperire elementi imprescindibili per la scelta di partner commerciali che dispongano di tutti i requisiti di legge per operare, è testimoniata dal fatto che i Tour Operator aderenti al progetto hanno provveduto - o provvederanno - ad inserire nei contratti stipulati con la propria rete di Agenzie di Viaggio una clausola che preveda l’iscrizione e la Compliance ottenuta sulla piattaforma Adv Overview. Gli associati Astoi metteranno inoltre in campo specifiche azioni di comunicazione a supporto del progetto.  Al fine di far comprendere in modo più puntale ed esaustivo scopi, meccanismi e funzionalità della piattaforma, è stato previsto un “Info point Adv Overview” all’interno del “Villaggio Astoi” in Bit e in Bmt e, nel mese di febbraio, sono stati organizzati  in collaborazione con i principali Network  - Welcome Travel Group, Uvet Travel System, Blunet, Gattinoni - una serie di webinar dedicati alle agenzie di viaggio, nel corso dei quali le stesse potranno avere evidenza del valore del progetto e della facilità di utilizzo della piattaforma, diventando così parte attiva di un meccanismo virtuoso che ha il solo scopo di tutelare consumatori ed operatori del settore. Si tratta quindi dell’avvio di un percorso che si protrarrà nel tempo e che prevede il coinvolgimento anche di altre realtà - come ad esempio altri player della distribuzione, associazioni, etc. - oltre a quelle la cui collaborazione è stata già definita.   [post_title] => Astoi/Adv Overview: info point alla Bit e alla Bmt [post_date] => 2023-01-30T13:34:43+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675085683000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438216 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_399674" align="alignleft" width="300"] La Resilient Lady (Virgin Voyages) debutterà il 4 giugno nel Mediterraneo[/caption] Sono 12 i principali debutti nel mondo delle crociere previste per il 2023. La lista delle new entry, stilata da Travel Weekly, parte con la Emerald Sakar della omonima compagnia. L'unità della capacità massima di 100 passeggeri salperà per la prima volta il prossimo 25 febbraio, per una stagione inaugurale che toccherà le Seychelles e il Mediterraneo. Il 4 aprile sarà poi la volta della Seabourn Pursuit da 264 passeggeri, che partirà per una serie di itinerari in Nord Europa e nelle Americhe. Nove giorni dopo la Scenic Eclipse II da 228 pax salperà da Lisbona per solcare le acque del Mediterraneo e del Nord Europa. La Oceania Vista da 1.258 passeggeri debutterà invece il 14 aprile per il suo primo viaggio di 12 notti nel Mediterraneo da Roma a Barcellona. Seguiranno crociere tra le isole britanniche, in Canada, New England, Messico e America Centrale. Il 4 giugno la Resilient Lady (Virgin Voyages) da 2.770 pax partirà per la sua stagione inaugurale nel Mediterraneo. Poco più di un mese più tardi, il 17 luglio, la Explora I da 922 passeggeri salperà da Southampton, per una serie di itinerari nel Mediterraneo, Nord Europa, Usa, Canada, Caraibi, Sud America e Hawaii. La Silver Nova da 728 pax debutterà il 14 agosto da Venezia, per una stagione inaugurale che si muoverà tra Mediterraneo e Sud America. La Norwegian Viva da 3.219 passeggeri  effettuerà poi la sua prima crociera il 26 dello stesso mese, compiendo una serie di viaggi tra Italia, Grecia e Croazia. Seguiranno i Caraibi per la stagione invernale. Il 25 novembre sarà il turno della Seven Seas Grandeur da 754 pax. Il suo primo viaggio sarà un itinerario transatlantico di 14 notti. L'unità si posizionerà nei Caraibi, per poi ritornare al di là dell'oceano a metà marzo, riposizionandosi nel Mediterraneo. L'ultimo mese dell'anno, infine, vedrà ben tre debutti. Il 2 di dicembre, la Celebrity Ascent da 3.260 passeggeri salperà di Fort Lauderdale per una serie di viaggi nei Caraibi. Il 23 la Carnival Jubilee da 5.374 pax si muoverà da Galveston con destinazione sempre ai Caraibi. La regione centro-americana sarà quindi protagonista anche delle crociere del secondo debutto dell'anno firmato Virgin Voyages, quello della Brilliant Lady da 2.770 passeggeri, che sarà inaugurata proprio alla viglia di Natale.  [post_title] => Crociere: tutte le navi al debutto nel 2023 [post_date] => 2023-01-30T11:04:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675076643000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "snav le nostre isole webinar 15 luglio alle 1430" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":73,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":650,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438730","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aeroporti di Roma ha siglato un accordo con i sindacati - Cgil, Cisl, Uil e Ugl del Trasporto Aereo - per la stabilizzazione degli organici operativi del gruppo. Il piano interessa 257 lavoratori ed è articolato in assunzioni a tempo indeterminato e trasformazione dei contratti di lavoro da part time a full time.\r\n\r\nDal prossimo marzo, 66 lavoratori attualmente impiegati negli scali di Fiumicino e Ciampino in attività di assistenza ai passeggeri, saranno assunti a tempo indeterminato mentre ad altri 191 addetti il contratto a tempo determinato verrà trasformato in indeterminato.\r\n\r\nQuesta intesa, che lascia spazio ad ulteriori interventi a favore del personale operativo con il consolidamento del traffico passeggeri atteso per la prossima stagione estiva, conferma il trend di incremento degli organici di Aeroporti di Roma avviato lo scorso novembre, con l’assunzione a tempo indeterminato di 90 addetti nella società del Gruppo, Adr Security. Il piano di assunzioni definito per il 2023 coinvolge esclusivamente le risorse che negli anni passati hanno lavorato nei settori operativi del Gruppo con contratti a tempo determinato.\r\n\r\n“L’accordo – ha dichiarato Marco Troncone, amministratore delegato di Aeroporti di Roma – è il frutto della proficua collaborazione con le organizzazioni sindacali e rappresenta un importante investimento nel nostro capitale umano con la stabilizzazione di 257 lavoratori. Ancora una volta, confermiamo il nostro impegno di valorizzazione delle nostre persone, protagoniste dello sviluppo sostenibile del nostro aeroporto nel segno dell’eccellenza. Un impegno, mantenuto anche durante le fasi drammatiche della pandemia in una logica di salvaguardia dei livelli occupazionali, che ha contraddistinto l’azione aziendale nel segno delle internalizzazioni, della crescita professionale e della lotta al precariato, e che ha creato negli ultimi 10 anni oltre 1.400 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato. Con il nostro piano di sviluppo, siamo determinati a proseguire e accelerare su questo percorso”.","post_title":"Adr trova l'accordo con i sindacati per i contratti a tempo indeterminato di 257 dipendenti","post_date":"2023-02-06T10:07:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675678060000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438639","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Tour operator italiani a tu per tu con l'offerta turistica della Polinesia Francese: una delegazione di operatori specializzati sulla destinazione  - composta da Alidays, Aquadiving, Discover Australia, Gattinoni, Go Australia, Idee per Viaggiare, Kia Ora, Mappamondo, Tinky Winky e Turisanda - ha partecipato al Parau Parau Tahiti 2023.\r\n\r\nPolinesia sinonimo di una riserva di biodiversità da sempre impegnata nella sostenibilità e attenta alle esigenze degli abitanti. Fondamentale il ruolo del Gstc (Global Sustainable Tourism Council), che mette a punto i Criteri Globali del Turismo Sostenibile e sta lavorando con Tahiti Tourisme. Nell’ambito del Parau Parau 2023, David Emen, trainer&consultant del gruppo, ha parlato di “Turismo responsabile nella Polinesia Francese”.\r\n\r\n«Il turismo è una cosa molto buona per la Polinesia Francese, ma dev’esserci un equilibrio, la certezza che porti benefici per la comunità locale, preservi la cultura e rispetti la natura. Guardando al 2027 Gstc è stata messa a punto una strategia puntuale e coesiva che potrà essere adottata dalle Isole di Tahiti. Un impegno volto a risolvere elementi fondamentali, come la stagionalità. Vogliamo ampliare il mercato attirando i viaggiatori nella bassa stagione e rendere accessibili al turismo nuove isole dell’arcipelago. Ma tutto dev’essere fatto incontrando le organizzazioni locali e favorendo il loro confronto con il turismo».\r\n\r\n«Il viaggiatore è cambiato - evidenzia Emen -. Sceglie spostamenti più brevi; è più responsabile e pensa al proprio impatto sulla destinazione, all’autenticità e alla sostenibilità; cerca un turismo più vicino alla natura e si preoccupa degli aspetti assicurativi e sanitari del proprio viaggio. Scopre la destinazione con visite culturali, percorsi naturali e l’incontro con l’ambiente che lo circonda. Inoltre la sostenibilità sta diventando sempre più importante e il turista è pronto a compensare le emissioni di carbonio del suo viaggio. Il Gstc è un’organizzazione indipendente che indica un percorso di recupero ma non offre la soluzione - spiega il trainer&consultant -. Il suo focus è su quello che dovrebbe essere fatto e offre criteri di valutazione sia per le destinazioni che per le industrie. L’attenzione del Gstc va alla gestione della sostenibilità e al suo impatto socio-economico, culturale e ambientale». David Emen ha concluso la sua presentazione con una bella frase del presidente della Polinesia Francese Édouard Fritch, che ha compreso l’importanza di “rafforzare legami autentici e sinceri tra coloro che vengono da lontano e coloro che abitano qui e li accolgono».","post_title":"Parau Parau 2023: il futuro di Tahiti parla di sostenibilità e di attenzione al popolo","post_date":"2023-02-03T13:06:22+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675429582000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438611","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Rispetto al 2022 abbiamo praticamente raddoppiato il volato di Teorema e triplicato i contratti diretti. Per il solo periodo di Capodanno 2023/2024 abbiamo per esempio già bloccato oltre 7 mila posti volo\". E' un mea culpa dolce amaro, quello di Luigi Deli, ceo e founder del gruppo Volonline, che lo scorso anno ha acquisito lo storico brand generalista: “Il 2022 è stato un esercizio a metà, perché il marchio è arrivato in aprile, ma l’operatività è partita a giugno. Al momento dell’acquisizione avevamo già budget, contratti, prodotto e struttura commerciale a regime, realizzati sulla base dello storico delle nostre partenze speciali per i periodi di punta, l’alta stagione estiva e le vacanze di fine anno. Non ci aspettavamo però un riscontro così positivo da parte del mercato e a metà luglio, così come a fine novembre, avevamo già esaurito il prodotto venduto per pieno. In questi casi, seppur felici dei risultati, è stato opportuno fare autocritica ed è uno dei motivi per cui abbiamo attuato un piano di sviluppo importante\".\r\n\r\nIl 2023 si appresta quindi a diventare l’anno zero di Teorema Vacanze, dopo che nel 2022 il brand ha totalizzato oltre 5 mila passeggeri: cifra che intende triplicare proprio nel 2023. E per raggiungere tali obiettivi, il to ha investito anche lato personale. Di recente, in particolare, è entrato in azienda Danilo Gorla (precedenti esperienze in Alba Tour, Kibo Tour e Criand), in qualità di product manager, che avrà il ruolo di consolidare il prodotto su Caraibi, Maldive e Grecia per l’estate, ma soprattutto di lanciare una nuova programmazione su Spagna, isole Baleari e Canarie.\r\n\r\n“Stiamo registrando anche un costante aumento del valore medio della pratica, grazie alla crescente fiducia delle agenzie di viaggi”, aggiunge il brand manager, Luca Frolino. Attualmente sono oltre 2.700 le adv codificate che consultano quotidianamente il sito di Teorema: “Un numero che rappresenta un ottimo risultato - prosegue Frolino -. Grazie a loro, a quasi un anno dall’acquisizione del brand, sappiamo quali sono le destinazioni e la tipologia di prodotto più richieste, ma anche le aree che meglio hanno accolto questa novità e pertanto su quali aeroporti investire per i collegamenti per le mete di vacanza”.\r\n\r\n“Abbiamo pianificato pure delle nuove release della piattaforma, con la ferma convinzione che la semplicità e la facilità di utilizzo siano e debbano rimanere il plus del marchio”, conclude Deli. Il 1° febbraio, Teorema Vacanze ha infine aperto ufficialmente le vendite online del prodotto estivo.","post_title":"Deli: sottovalutato l'effetto Teorema. Per il 2023 raddoppiamo il volato","post_date":"2023-02-03T10:57:50+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675421870000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438468","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il 2022 si consolida come l'anno della ripresa del turismo dopo la pandemia. Secondo le previsioni del Ministero di Industria, Commercio e Turismo spagnolo, nel 2022 i turisti internazionali che avranno visitato la Spagna supereranno i 71,5 milioni e la spesa totale raggiungerà gli 87.100 milioni di euro. C’è molto ottimismo per il 2023.\r\n\r\n«La gastronomia, i nostri prodotti storico-culturali unici e il nostro patrimonio naturale – spiega  Isabel Garaña, Direttrice Ente Spagnolo del Turismo a Milano - sono attivi fondamentali e grazie all’eccellente connettività aerea con la Spagna, tutti facilmente raggiungibili dall’Italia. Nel 2023 promuoveremo esperienze, prodotti e servizi turistici che includano sempre criteri di sostenibilità, asse centrale delle politiche del turismo spagnolo. Nel 2023 continueremo attuando il Piano Nazionale del Turismo per l'Enogastronomia 2022-2023 che pone il turismo enogastronomico come esperienza per posizionare la Spagna come destinazione turistica e come strumento di competitività internazionale».\r\n\r\nQuest’anno si celebra il 50º anniversario della morte di Picasso. Il programma \"Picasso Celebracion 1973-2023\" comprende una cinquantina di mostre in tutto il mondo, 16 in Spagna, in città strettamente legate all'artista: Malaga, Madrid, Barcellona, ​​A Coruña e Bilbao. L'evento è sostenuto da una campagna pubblicitaria che verrà lanciata nel primo trimestre del 2023 e più di 40 azioni in 21 paesi organizzate dalle diverse sedi dell’Ente spagnolo del turismo all'estero. L'obiettivo è rafforzare la posizione della Spagna come destinazione leader del turismo culturale.\r\n\r\nNel 2022 sono state attuate le azioni previste dal Piano per la Modernizzazione e la competitività del settore turistico spagnolo, finanziato con 3.400 milioni di euro a carico dei fondi Next Generation EU, per veicolare il modello verso un turismo sostenibile, digitale, accessibile, inclusivo e sicuro per migliorare la competitività del settore turistico spagnolo.\r\n\r\nLa Spagna continuerà a collaborare con i tour operator e gli agenti di viaggio con un occhio di riguardo alla formazione.\r\n\r\n«Nello specifico promuoviamo – conclude Isabel Garaña - lo “Spain Specialist Programma SPP”, la nostra piattaforma online di formazione per gli agenti di viaggio, dov’è possibile completare un percorso formativo gratuito e di qualità sulla destinazione Spagna e che è stato arricchito ultimamente con nuovi contenuti. In questo momento stiamo lavorando nel disegno della nuova edizione del Roadshow Spagna, il nostro workshop itinerante, che vedrà la nostra presenza in diverse città italiane, continueremo con la programmazione di nuove puntate di webinars della serie “WebinSpain” e con la collaborazione di tour operator e rete di agenzie attraverso giornate di formazione e presentazione di destinazione agli operatori».\r\n\r\n ","post_title":"Spagna, promuovere esperienze e servizi turistici che includano criteri di sostenibilità","post_date":"2023-02-03T09:03:43+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675415023000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438490","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438491\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Costa Toscana[/caption]\r\n\r\nSi aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale.\r\n\r\nTre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno.\r\n\r\nLa Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane.\r\n\r\nIn Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga.\r\n\r\nPer chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre.\r\n\r\nL’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana.\r\n\r\nCon l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave.","post_title":"Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre","post_date":"2023-02-02T10:03:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675332212000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438336","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il mondo degli Ncc si è riunito a Bologna. Sabato scorso i più importanti imprenditori d’Italia di noleggio con conducente hanno tenuto a Bologna, il loro primo congresso annuale da quando si sono riuniti nella SuperRete, il network nazionale nato nel settembre 2019 a Firenze, che accorpa oggi oltre 300 aziende sparse su tutto il territorio nazionale, per un volume d’affari di oltre 200 milioni di euro.\r\n\r\nNon esistono quote da pagare, si entra su presentazione e si partecipa alla vita del network in piena libertà. È una rete d'imprese, priva di vincoli statutari e regolamentari, che consente liberamente la creazione di contatti professionali fra gli aderenti, dove l’unico \"contratto\" è la parola data, seguita da una mail o da un messaggio whatsapp.\r\n\r\nLa cosa interessante è che si sono seduti allo stesso tavolo imprenditori titolari di microaziende con uno o due mezzi Ncc che magari non arrivano a 100 mila euro all’anno di fatturato, e grandi imprese con flotte dai 100 ai 150 mezzi per un fatturato oltre i 7milioni.\r\n\r\nIl presidente Cna Ncc, titolare di azienda Ncc con flotta ad Ancona, aderente al network della SuperRete, Simone Magellano, ha spostato l’attenzione sul nodo della legge attuale per un autista che deve essere assunto, che deve avere necessariamente sia la patente kb che l’iscrizione a ruolo della provincia di riferimento.\r\n\r\n«Ma se, in emergenza, agli imprenditori venisse data la possibilità di assumere senza l’obbligatorietà attuale per il dipendente dell’iscrizione a ruolo, solo con il kb, i numeri parlerebbero di un potenziale di 30 mila dipendenti assunti – dice Magellano –. L’argomento è discutibile, ma caldo nell'interesse di chi vorrebbe assumere e non può farlo per i tempi lunghi del ruolo. Da diversi colleghi con dipendenti ci sarebbe voglia di risolvere questa emergenza perché è sicuro che questa stagione sarà più pesante di quella passata».\r\n\r\nIl presidente Magellano ha annunciato un colloquio che avrà con il ministero dei trasporti, nella direzione di ottenere una deroga temporanea. Gli autisti dipendenti potrebbero così essere utilizzati, sia pure con contratto a tempo determinato per la stagione, che per carenza di autisti rischia di essere una brutta vetrina per l'Italia, oltre che danneggiare migliaia di aziende Ncc per incapacità oggettiva di avere personale.\r\n\r\nUn altro tema affrontato è quello del caro carburante. Sempre Magellano ha proposto che il governo venga incontro agli Ncc per raggiungere un accordo su un carburante professionale così come esiste per gli agricoli e i marittimi e che costerebbe 1,30 centesimi al litro. Tra tutti quelli che potrebbero beneficiare di questo gasolio speciale si conterebbero tra Ncc e taxi oltre 100mila mezzi.\r\n\r\nStessa cosa per una targa professionale che permetterebbe agli Ncc di non chiedere ogni anno, i permessi ztl di ogni Comune e che eviterebbe multe ai mezzi derivanti dai vari regolamenti che ogni Comune ha.\r\n\r\nPoi c’è il nodo del foglio di servizio, inutile quanto ormai sorpassato, che potrebbe essere benissimo se non abolito del tutto. Insomma, come per ogni settore e come promesso da questo governo, un po’ meno di burocrazia per snellire il lavoro e renderlo più adeguato ai tempi.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Ncc: possibili 30 mila nuovi posti di lavoro. Le richieste al governo","post_date":"2023-01-31T12:38:35+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675168715000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438331","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Isole Fiji, a poco più di un anno dalla riapertura dei propri confini al turismo internazionale, rinnovano la piattaforma \"Where happiness comes naturally\", incoraggiando i viaggiatori a scoprire un lato dell'arcipelago di cui forse non conoscevano l'esistenza.\r\n\r\nTourism Fiji sta sfruttando il crescente desiderio dei viaggiatori di vivere esperienze autentiche e rappresentative della cultura locale, che creino un legame con la cultura e le comunità.\r\n\r\n\"Per oltre un decennio la piattaforma del nostro marchio turistico, 'Where Happiness Finds You', ha attirato persone da tutto il mondo - ha sottolineato Brent Hill, ceo di Tourism Fiji -. Durante il picco della pandemia, il numero di visitatori è sceso a quasi 30.000 all'anno. La resilienza, l'intraprendenza, l'imprenditorialità e il forte senso della comunità hanno permesso alle Fiji di superare quel momento critico. E da allora il numero dei nostri visitatori a livello internazionale è cresciuto costantemente, raggiungendo il 102,5% dei numeri precedenti alla pandemia nel dicembre 2022\".\r\n\r\nA stimolare il recupero dei flussi turistici, \"l'apertura di nuove rotte dal Regno Unito e l'aumento dei viaggi a lungo raggio per i viaggiatori britannici e irlandesi\".\r\n\r\nL'evoluzione del marchio - in arrivo anche un nuovo logo - fa perno su cinque segmenti che Tourism Fiji promuoverà: Ambiente naturale, Esperienze avventurose, Connessioni comunitarie, Ricaricarsi e Riconnettersi e Cibo e bevande.","post_title":"Isole Fiji, Where happiness comes naturally\": focus su esperienze autentiche e cultura locale","post_date":"2023-01-31T12:22:35+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675167755000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438242","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La piattaforma Adv Overview, lanciata lo scorso luglio 2022, è nata con lo scopo di diventare la base anagrafica di Astoi.  I soci Astoi, infatti, hanno conferito formale mandato all’Associazione per raccogliere, in nome e per conto degli stessi, informazioni sul possesso dei requisiti per svolgere l’attività di agenzia di viaggio. Il conferimento di tale mandato ad Astoi, attribuisce all’Associazione la legittimità a reperire le informazioni nel pieno rispetto delle norme e ciò lo si evidenzia anche in risposta ad alcune affermazioni, prive di fondamento, sulla presunta mancanza di titolarità dell’Associazione stessa.\r\n\r\nSi tratta quindi di un’attività demandata dai tour operator soci ad Astoi, allo scopo di ottenere 2 vantaggi fondamentali: per le agenzie di viaggio, la possibilità di inviare ad un unico interlocutore -  in modo semplice e intuitivo - le suddette informazioni, anziché doverle trasmettere singolarmente a ciascun associato. Per i to, la certezza di poter distribuire il proprio prodotto solo attraverso realtà in linea con i requisiti di legge, semplificando tutte le procedure di raccolta interna di questi documenti.\r\n\r\nIl meccanismo, come detto, è molto semplice: una volta che l’agenzia si sia iscritta sulla piattaforma all’indirizzo https://area-agenzie.astoi.com/signup/ ed abbia caricato quanto richiesto - ovvero autorizzazione amministrativa, polizza RC e copertura per fallimento e insolvenza - i documenti vengono sottoposti a verifica e, qualora gli stessi risultino formalmente corretti, l’Agenzia ottiene lo status di “Compliant”.\r\n\r\nOvviamente, alla scadenza di uno dei documenti (es. polizza RC o copertura fallimento e insolvenza), sarà necessario aggiornare nuovamente il documento e rinnovare lo status di Compliant. Va inoltre precisato che tale status dipende solo dalla correttezza di questi 3 documenti e non da altre informazioni, che possono essere inserite facoltativamente nella piattaforma a fini statistici, come ad esempio l’adesione a un Network o ad una determinata Associazione.\r\n\r\nPer quanto riguarda i to, tali informazioni vengono rese pubbliche nella scheda tecnica delle Condizioni Generali di Contratto presenti sui siti e nei cataloghi. L’importanza di uno strumento come Adv Overview, che consente di reperire elementi imprescindibili per la scelta di partner commerciali che dispongano di tutti i requisiti di legge per operare, è testimoniata dal fatto che i Tour Operator aderenti al progetto hanno provveduto - o provvederanno - ad inserire nei contratti stipulati con la propria rete di Agenzie di Viaggio una clausola che preveda l’iscrizione e la Compliance ottenuta sulla piattaforma Adv Overview.\r\n\r\nGli associati Astoi metteranno inoltre in campo specifiche azioni di comunicazione a supporto del progetto.\r\n\r\n Al fine di far comprendere in modo più puntale ed esaustivo scopi, meccanismi e funzionalità della piattaforma, è stato previsto un “Info point Adv Overview” all’interno del “Villaggio Astoi” in Bit e in Bmt e, nel mese di febbraio, sono stati organizzati  in collaborazione con i principali Network  - Welcome Travel Group, Uvet Travel System, Blunet, Gattinoni - una serie di webinar dedicati alle agenzie di viaggio, nel corso dei quali le stesse potranno avere evidenza del valore del progetto e della facilità di utilizzo della piattaforma, diventando così parte attiva di un meccanismo virtuoso che ha il solo scopo di tutelare consumatori ed operatori del settore. Si tratta quindi dell’avvio di un percorso che si protrarrà nel tempo e che prevede il coinvolgimento anche di altre realtà - come ad esempio altri player della distribuzione, associazioni, etc. - oltre a quelle la cui collaborazione è stata già definita.\r\n\r\n ","post_title":"Astoi/Adv Overview: info point alla Bit e alla Bmt","post_date":"2023-01-30T13:34:43+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675085683000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438216","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_399674\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Resilient Lady (Virgin Voyages) debutterà il 4 giugno nel Mediterraneo[/caption]\r\n\r\nSono 12 i principali debutti nel mondo delle crociere previste per il 2023. La lista delle new entry, stilata da Travel Weekly, parte con la Emerald Sakar della omonima compagnia. L'unità della capacità massima di 100 passeggeri salperà per la prima volta il prossimo 25 febbraio, per una stagione inaugurale che toccherà le Seychelles e il Mediterraneo.\r\n\r\nIl 4 aprile sarà poi la volta della Seabourn Pursuit da 264 passeggeri, che partirà per una serie di itinerari in Nord Europa e nelle Americhe. Nove giorni dopo la Scenic Eclipse II da 228 pax salperà da Lisbona per solcare le acque del Mediterraneo e del Nord Europa. La Oceania Vista da 1.258 passeggeri debutterà invece il 14 aprile per il suo primo viaggio di 12 notti nel Mediterraneo da Roma a Barcellona. Seguiranno crociere tra le isole britanniche, in Canada, New England, Messico e America Centrale.\r\n\r\nIl 4 giugno la Resilient Lady (Virgin Voyages) da 2.770 pax partirà per la sua stagione inaugurale nel Mediterraneo. Poco più di un mese più tardi, il 17 luglio, la Explora I da 922 passeggeri salperà da Southampton, per una serie di itinerari nel Mediterraneo, Nord Europa, Usa, Canada, Caraibi, Sud America e Hawaii.\r\n\r\nLa Silver Nova da 728 pax debutterà il 14 agosto da Venezia, per una stagione inaugurale che si muoverà tra Mediterraneo e Sud America. La Norwegian Viva da 3.219 passeggeri  effettuerà poi la sua prima crociera il 26 dello stesso mese, compiendo una serie di viaggi tra Italia, Grecia e Croazia. Seguiranno i Caraibi per la stagione invernale. Il 25 novembre sarà il turno della Seven Seas Grandeur da 754 pax. Il suo primo viaggio sarà un itinerario transatlantico di 14 notti. L'unità si posizionerà nei Caraibi, per poi ritornare al di là dell'oceano a metà marzo, riposizionandosi nel Mediterraneo.\r\n\r\nL'ultimo mese dell'anno, infine, vedrà ben tre debutti. Il 2 di dicembre, la Celebrity Ascent da 3.260 passeggeri salperà di Fort Lauderdale per una serie di viaggi nei Caraibi. Il 23 la Carnival Jubilee da 5.374 pax si muoverà da Galveston con destinazione sempre ai Caraibi. La regione centro-americana sarà quindi protagonista anche delle crociere del secondo debutto dell'anno firmato Virgin Voyages, quello della Brilliant Lady da 2.770 passeggeri, che sarà inaugurata proprio alla viglia di Natale. ","post_title":"Crociere: tutte le navi al debutto nel 2023","post_date":"2023-01-30T11:04:03+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675076643000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti