24 June 2024

Italia Travel Awards 2018, ecco i vincitori

[ 0 ]

Assegnati gli Italia Travel Awards 2018: trentasette riconoscimenti che hanno premiato ogni tipo di operatore turistico, dai tour operator alle olta, dalle assicurazioni alle compagnia aeree, di navigazione e ferroviarie, alle destinazioni più desiderate, scelti in base alle preferenze espresse da agenti di viaggio e viaggiatori. La serata di gala, tenuta quest’anno al The Church Palace di Roma, è stata presentata da Roberta Lanfranchi e presenziata da circa 400 ospiti, ed ha visto i protagonisti del settore turistico alternarsi sul palco insieme alla Anfass Onlus Martinsicuro, che con il progetto La Rosa Blu Chalet il ha vinto il Premio Speciale Turismo Accessibile, e agli 8 vincitori del concorso “Rispondi & Vinci” che si sono aggiudicati un buono viaggio per 2 persone allo Shoni Bay di Marsa Alam offerto da TUI.

Ecco nel dettaglio i vincitori delle diverse categorie, premiati dagli agenti e dai clienti.

voto agenti di viaggio:

Associazione preferita: ASTOI
Network preferito: Gattinoni Mondo di Vacanze
Assicurazione preferita: Allianz Global Assistance
OTA preferita: Albatravel
Software per il Turismo preferiti: Aladyn (Quality Group)
GDS preferito: Amadeus
Catena Alberghiera preferita: Beachcomber Resorts & Hotels
Compagnia Crocieristica extra-Europea preferita: Royal Caribbean International
Compagnia Crocieristica Europea preferita: MSC Crociere
Compagnia di Traghetti preferita: Grandi Navi Veloci

Pagina Facebook Aziendale preferita: Idee per Viaggiare
Progetto/Programma di Formazione preferito: Eden Viaggi
Compagnia Ferroviaria preferita: Trenitalia – Ferrovie dello Stato

Compagnia di Autonoleggio preferita: Hertz

Ufficio del Turismo preferito: Thailandia – Ente Turismo Thailandese
Destinazione Estera preferita – Per natura, avventura e sport: Stati Uniti
Destinazione Estera preferita – Per il mare: Maldive
Destinazione Estera preferita – Per l’offerta culturale: Giappone
Vettore di Linea preferito: Emirates
Vettore Low Cost preferito: easyJet
Tour Operator generalista preferito; Eden Viaggi
Tour Operator specialista preferito: Quality Group
Tour Operator emergente preferito; Idee per Viaggiare
Tour Operator villaggista preferito: Veratour
Catalogo di Viaggio preferito: Veratour
Ufficio Booking preferito: Quality Group


Voto viaggiatori:

Compagnia di Crociere preferita: MSC crociere
Albergo/Resort preferito: Hilton Hotels & Resorts
Compagnia di Traghetti preferita: Grimaldi Lines
Compagnia Ferroviaria preferita: Trenitalia – Ferrovie dello stato
Compagnia di Autonoleggio preferita: Hertz
Destinazione Turistica preferita: Stati Uniti
Regione Italiana preferita: Sardegna
Compagnia Aerea preferita: Emirates
Aeroporto Italiano preferito: Aeroporto di Roma-Fiumicino
Tour Operator preferito: Eden Viaggi
Sito di Prenotazione Online preferito: piratinviaggio.it


voto operatori:

Agenzia di Viaggio preferita: Certosa viaggi , Firenze – Toscana
Agente di Viaggio Preferito : Claudia Lazzari, Tuscialand – Civita Castellana VT Lazio

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469939 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si prevede un luglio eccezionale per il turismo in Italia. Questo fa ben sperare in relazione all'intera economia del Paese, che da molto tempo vede la voce turismo con il più davanti, mentre altri settori fanno ancora motla fatica. Le previsioni sull'imminente mese di luglio dell'Istituto Demoskopika, pubblicate dall'Ansa, segnano infatti un incremento dei flussi turistici in Italia: ben 18,2 milioni di arrivi e 75,6 milioni di presenze, con una crescita rispettivamente pari all'1,5% e all'1,0% rispetto allo stesso periodo del 2023. In crescita i turisti stranieri: poco meno di 10 milioni (+3,6%) pari al 54,8% del totale degli arrivi previsti con 38,8 milioni di presenze (+2,0%). La spesa turistica dovrebbe toccare i 17,9 miliardi di euro con +3,2% rispetto allo stesso periodo del 2023. [post_title] => Turismo a luglio in Italia: 18 milioni di arrivi e 75 milioni di presenze [post_date] => 2024-06-21T12:50:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718974249000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469934 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa è tornata oggi a collegare Venezia con l'aeroporto di Madrid Barajas, dopo una sospensione che riporta al 2019 pre-pandemia. “Il ripristino di questa rotta conferma Air Europa quale uno dei principali vettori di riferimento per i collegamenti tra l’Europa e le Americhe - afferma Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo -. Da oggi abbiamo ripreso i collegamenti garantendo ai passeggeri in partenza da Venezia due frequenze giornaliere verso Madrid per proseguire verso la Spagna ed Isole (Canarie e Baleari) e per raggiungere molte destinazioni in Sud e Nord America, tra cui Argentina, Brasile, Colombia, Venezuela, Ecuador, Peru, Bolivia, Uruguay, Paraguay, New York e Miami e nei Caraibi come Santo Domingo, Cuba, Messico, Honduras e Panama. Le prenotazioni già aperte dallo scorso settembre ci trasmettono segnali molto positivi e, per il 2024, stimiamo di trasportare su questa rotta dai 60 ai 65.000 passeggeri. Questa rotta, in epoca pre-Covid, aveva dato ottimi risultati. L’area del Nord-est è molto importante per il nostro vettore e da qui, grazie alla collaborazione con Save, riusciremo a incrementare ancora di più il flusso dei passeggeri posizionando, ancora una volta, l’Italia tra i mercati più importanti per Air Europa”. “Il ritorno del doppio volo giornaliero di Air Europa tra Venezia e Madrid aumenta di oltre il 30% l'offerta complessiva di posti tra le due città, garantendo una maggiore flessibilità nelle soluzioni di viaggio verso la Spagna e verso il resto del network intercontinentale - sottolinea Camillo Bozzolo, direttore commerciale Aviation Gruppo Save -. Da Madrid il loro network verso le principali capitali dell'America Latina ci permetterà di raggiungere oltre 250.000 passeggeri annui verso il Sud America, superando il record storico del 2019. I loro voli rafforzeranno i legami economici, nonché i flussi turistici provenienti dal nostro bacino di utenza". [post_title] => Air Europa è tornata a volare sulla Venezia-Madrid: obiettivo 65.000 passeggeri nel 2024 [post_date] => 2024-06-21T12:14:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718972054000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469925 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Allora facciamo un po' di chiarezza su questi nuovi Bonus vacanza 2024. Nessuna istituzione, dal ministero del turismo, all'Agenzia delle entrate ne parla. Però stranamente è circolata su svariati siti come certa.  Il valore di questo fantomatico Bonus vacanza sarebbe di 500 euro per le famiglie italiane che scelgono di passarem l'estate in Italia. La notizia, almeno fino ad oggi sembra una fake news: si tratta infatti di un’agevolazione introdotta nel 2020 dal governo Conte, ma mai rinnovata.  Ripeto: basta controllare i vari siti istituzionali per scoprire che il provvedimento non esiste. Se apriamo, per esempio, la pagina dell'Agenzia per le entrate leggiamo: chi ha richiesto il bonus dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 può utilizzarlo fino al 31 dicembre 2021. Fine delle trasmissioni. Per il 2024 non c'è niente. Altre agevolazioni Naturalmente, non mancano diverse agevolazioni “reali” da sfruttare durante la stagione estiva, come bonus per l’installazione di condizionatori, tende da sole o zanzariere. Inoltre, l’Inps offre un rimborso fino a 100 euro per l’iscrizione dei bambini dai 3 ai 14 anni ai centri estivi e sono previsti ulteriori benefici economici come la quattordicesima, il rimborso 730 e una detassazione fino al 15% per i lavoratori del settore turistico. [post_title] => La notizia del Bonus vacanza 2024 è (per ora) una fake news [post_date] => 2024-06-21T11:48:36+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718970516000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469926 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fausto Simone è il nuovo general manager dell'Anglo American Hotel Florence, recentemente entrato nella Curio Collection di casa Hilton. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore dell'ospitalità, Simone ha lavorato per strutture prestigiose in Italia e negli Usa, tra cui nella nostra penisola il Cavalieri Hilton Hotel Roma, nonché i Four Seasons, l'UpTown Palace e Grand Visconti Palace a Milano. Negli anni si è occupato dapprima di gestione dell’area food&beverage, organizzazione di eventi, fino a ricoprire il ruolo di managing director con responsabilità a 360 gradi sul business e sull’operatività dell’hotel. “Sono entusiasta di intraprendere questo nuovo percorso, che per me è un ritorno nella famiglia Hilton - commenta lo stesso Simone -. Agli inizi dell’esperienza lavorativa, ho mosso infatti i miei primi passi in due realtà del brand, nello specifico gli Hilton di Monaco di Baviera e di Roma, presso l'ex Cavalieri Hilton. L’Anglo American Hotel Florence è una location prestigiosa e non vedo l’ora di iniziare a collaborare con la comunità cittadina, i colleghi albergatori e i partner locali, per creare vacanze memorabili per viaggiatori curiosi alla ricerca di esperienze da scoprire con un profondo senso del luogo e una meraviglia infinita”. [post_title] => Fausto Simone nuovo gm dell'Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton [post_date] => 2024-06-21T11:44:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718970267000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469900 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Shipyard & Marina Sant’Andrea in collaborazione con i Blue Marina Awards, promossi da Assonautica Italiana-Unioncamere e ASSONAT-Confcommercio e con il RINA Ente tecnico, presentano l’evento "I Porti Turistici nella Blue Economy", che si terrà il 6 luglio 2024 al Marina Sant’Andrea, che fa parte della Rete Marina FVG Friuli Venezia Giulia. Al centro dell’incontro temi cruciali come la sostenibilità, l’innovazione, il turismo esperienziale e la valorizzazione dei territori. Si parlerà di generazione di energia pulita, di sostenibilità ambientale e di nuovi strumenti per soddisfare il turismo esperienziale, tra i temi più dibattuti e trainanti per la crescita sostenibile dei porti e approdi turistici. L’economia del Mare italiana, che vale 161 miliardi di euro (fonte XII Rapporto nazionale sull’economia del mare), rappresenta un’opportunità unica per il Paese. I Blue Marina Awards, giunti alla terza edizione mirano a valorizzare il settore dei porti turistici italiani, supportandoli verso la crescita e lo sviluppo. Questo evento è inserito in una serie di eventi lungo lo Stivale per esplorare e discutere insieme a tutti gli stakeholder come i porti turistici possono diventare catalizzatori per lo sviluppo sostenibile e generatori di benessere e ricchezza. Durante l’appuntamento saranno inoltre illustrate da parte del RINA le modalità di partecipazione alla terza edizione dei Blue Marina Awards.   [post_title] => “I porti turistici nella Blue Economy”, il 6 luglio al Marina Sant’Andrea tra sostenibilità e nuovi strumenti [post_date] => 2024-06-21T10:22:45+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718965365000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469885 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La 21esima edizione di Festa a Vico si è conclusa con un ottimo bilancio: hanno partecipato 50mila persone e sono stati raccolti 255 mila euro da destinare alle onlus coinvolte. «Nel corso degli anni Festa a Vico è diventata una celebrazione della grande cucina italiana e della ricchezza culinaria della costiera Sorrentina, raccontata con chef e grandi artigiani del cibo» sottolinea l’ideatore dell’evento, lo chef Gennaro Esposito. Tra il 10 e il 12 giugno scorsi si è parlato di sentimento e di condivisione. Pino Daniele cantava “dove tutto ha senso, c’è sentimento”: un’emozione che ha preso vita nei tre giorni della storica kermesse, quando le strade, i palazzi e il lungomare di Vico Equense e di Seiano in Campania hanno visto succedersi degustazioni, una cena di gala, riflessioni, masterclass guidate da tre master of wine, la presentazione di piatti firmati da 500 chef italiani e internazionali e talk-show con ospiti internazionali come quello dal titolo La cucina italiana esiste (ed è un patrimonio di valori). Parliamo della candidatura all'Unesco, che ha visto intervenire Maddalena Fossati Dondero (direttrice della Cucina Italiana), Pierluigi Petrillo (direttore cattedra Unesci università Unitelma Sapienza), la chef Narda Lepes (nel 2020 premiata come miglior chef donna dell’America Latina 50 Best Restaurants), lo chef Davide Oldani (D'O di Cornaredo - 2 stelle Michelin), e lo chef Gennaro Esposito (Torre del Saracino di Vico Equense, 2 stelle Michelin). Il gran finale è stata la festa che si è tenuta tra le strade di Marina di Seiano e ha rappresentato un importante momento di condivisione. Quello stesso “sentimento” che ha voluto il coinvolgimento di importanti onlus, a cui sono stati destinati gli oltre 255 mila euro raccolti. Si tratta della fondazione Umberto Veronesi Ets, fondazione Sostenitori ospedale Santobono Ets, Alts Italia Ets Odv (Associazione per la lotta ai tumori del seno), Never give up (Associazione per lo studio e la cura comportamenti alimentari Onlus), la Bottega dei Semplici Pensieri Odv, Associazione Pandora artiste ceramiste e Oltre il guscio Odv. L’edizione 2024 di Festa a Vico ha visto anche la partnership con Be.Come e il suo wine club fondato da Gabriele Gorelli e Alessandra Montana, ceo di Allumeuse. Festa a Vico si conferma così come una delle kermesse culinarie più vivaci e importanti d’Italia e invita tutti a lasciarsi conquistare dalla bellezza di questa terra e dal suo straordinario patrimonio culinario. [post_title] => Festa a Vico: la celebrazione della cucina italiana porta sentimento e condivisione [post_date] => 2024-06-21T10:07:36+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718964456000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469844 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sea Aeroporti di Milano aggiunge un nuovo servizio innovativo per i propri passeggeri, dando loro la possibilità di contattare il team Customer Care direttamente tramite WhatsApp. Gli scali di Milano sono i primi aeroporti in Italia ad adottare questa modalità di comunicazione diretta, rapida e interattiva.   In pratica, attraverso WhatsApp, i viaggiatori potranno accedere a un'assistenza diretta, scrivendo direttamente al team Customer Care per qualsiasi tipo di richiesta, dalle informazioni sui servizi aeroportuali alle tematiche eCommerce, dall’offerta food & shops in aeroporto alle questioni relative al Milano Malpensa Boutique, ricevendo risposte rapide e personalizzate.   Sarà possibile tracciare i propri voli: con un click sulla lista voli di www.milanomalpensa-airport.com e www.milanolinate-airport.com o con l’invio di un messaggio di chat, sarà possibile ricevere aggiornamenti in tempo reale sullo stato del proprio volo, inclusi eventuali ritardi o cambi di gate.   Inoltre, si potrà interagire con il chatbot, un sistema di risposta automatica che assiste l’utente nel trovare in autonomia le informazioni più semplici desiderate e che non richiedono l’assistente umano, con estrema facilità.   Per utilizzare il servizio i viaggiatori possono aggiungere il numero di WhatsApp dedicato del Customer Care dell'aeroporto di Milano, 02 232323, ai propri contatti e iniziare a chattare per ottenere assistenza o informazioni. Prima di chattare direttamente con un nostro operatore o con una nostra operatrice, l’utente avrà anche l’opportunità di trovare in autonomia la propria risposta interagendo con la nostra chatbot.  [post_title] => Sea Aeroporti: ora il team di assistenza ai passeggeri è a portata di WhatsApp [post_date] => 2024-06-21T09:15:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718961313000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469875 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465199" align="alignleft" width="300"] Giovanni Giussani[/caption] Primo semestre decisamente positivo per I4T: l’intermediario assicurativo specializzato nell’offerta di polizze per gli operatori del turismo, nel corso dei primi 6 mesi ha rafforzato ulteriormente le relazioni con il trade. Nel periodo compreso tra febbraio e maggio, l’operatore ha partecipato da protagonista a tutte le convention dei principali network, puntando al contempo sullo sviluppo di relazioni commerciali esclusive con le agenzie indipendenti: un risultato reso possibile dalla rete di Area Manager che coprono il territorio nazionale, coordinati dal direttore di rete Ilaria Bortolato.  Giovanni Giussani, direttore commerciale I4T, dichiara: “La presenza capillare sul territorio, l’ampiezza di gamma del prodotto, la flessibilità dell’approccio commerciale e, non ultimo, la qualità del servizio, ci permettono di ottenere grandi soddisfazioni tanto dalla collaborazione con i network, quanto con le agenzie indipendenti. Crescono sia le nuove agenzie contrattualizzate, sia i volumi pro-capite prodotti dalle agenzie già nostre partner”.  Commerciale Il dinamismo sul fronte commerciale si accompagna a diverse novità di prodotto, a cominciare dalle nuove polizze Revo Medico Bagaglio e Revo Medico Bagaglio Annullamento disponibili sul portale agenti: “Abbiamo raccolto i desiderata delle agenzie – prosegue Giussani – e li abbiamo messi in pratica. Queste nuove polizze sono valide fino a 89 anni di età, intervengono anche in caso di operazioni “welfare”, coprono spese ospedaliere e chirurgiche da epidemie e pandemie, eventi catastrofali e riacutizzazione di malattie preesistenti o croniche, e possono essere stipulate anche per viaggi con partenza dall’estero, purché l’assicurato sia residente o domiciliato in Italia”.  Tra le garanzie da segnalare: copertura parametrica per ritardo voli con indennizzo automatico, annullamento all-risks e interruzione viaggio. L’assicurato, inoltre, insieme alla polizza riceve 2 app: la prima utile durante il viaggio per assistenza, consultazione dei documenti di polizza e aggiornamenti in tempo reale su trasporti e destinazione, la seconda permette di accedere a servizi di assistenza medica ed è valida per 365 giorni dalla data di partenza.   In vista del periodo di alta stagione, I4T sta lavorando anche alla messa a punto di un nuovo prodotto dedicato ai voli: sarà lanciato a breve e, per la particolarità della soluzione offerta, è già destinato a bissare il successo della polizza best-seller I4Flight, sul mercato da 5 anni.  [post_title] => I4T: semestre positivo e relazioni con il trade rafforzate [post_date] => 2024-06-20T15:16:00+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718896560000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo congressuale italiano sta vivendo una stagione di grande positività: aumentano infatti i congressi e gli eventi business realizzati in Italia. Il quadro emerge dall’Osservatorio italiano dei congressi e degli eventi-Oice, la ricerca promossa dall’associazione della meeting industry italiana Federcongressi&eventi e realizzata dall’Alta scuola di economia e relazioni internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Aseri. La decima edizione dello studio di settore che monitora annualmente l’andamento del comparto è stata presentata oggi a Roma nella sede dell’Enit-Agenzia Nazionale del Turismo. Secondo la ricerca nel 2023 in Italia sono stati complessivamente realizzati 340.057 eventi registrando un aumento pari al +12% rispetto al 2022. I partecipanti sono stati 27.152.890 (+28% rispetto al 2022) e le presenze 41.835.932 (+31.9% rispetto al 2022). Covid19 Tutti gli indici principali hanno quindi una crescita a doppia cifra indicando chiaramente che, dopo lo stop dovuto al Covid19, le imprese sono tornate a investire in eventi, quali convention, meeting e lanci di prodotto, come strumento di marketing e fidelizzazione e le associazioni, soprattutto medico-scientifiche, in congressi capaci di diffondere e promuovere conoscenza e innovazione. Lo stato di buona salute del turismo congressuale italiano è dimostrato dal tasso di incremento dei congressi e degli eventi che nel 2023 è stato del 12%, pari quindi al triplo di quello medio annuo di 4,1% degli anni pre-Covid19, e soprattutto dalle presenze generate dagli eventi da più di un giorno, cresciute di oltre il 50% rispetto al 2022. Positive inoltre le previsioni per l’anno in corso, in termini di crescita sia del numero degli eventi sia del fatturato.     [post_title] => Il turismo congressuale nel 2023 è cresciuto del 12%. Partecipanti a + 31.9% [post_date] => 2024-06-20T14:03:09+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718892189000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "italia travel awards 2018 vincitori" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":33,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3645,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469939","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si prevede un luglio eccezionale per il turismo in Italia. Questo fa ben sperare in relazione all'intera economia del Paese, che da molto tempo vede la voce turismo con il più davanti, mentre altri settori fanno ancora motla fatica.\r\n\r\nLe previsioni sull'imminente mese di luglio dell'Istituto Demoskopika, pubblicate dall'Ansa, segnano infatti un incremento dei flussi turistici in Italia: ben 18,2 milioni di arrivi e 75,6 milioni di presenze, con una crescita rispettivamente pari all'1,5% e all'1,0% rispetto allo stesso periodo del 2023.\r\n\r\nIn crescita i turisti stranieri: poco meno di 10 milioni (+3,6%) pari al 54,8% del totale degli arrivi previsti con 38,8 milioni di presenze (+2,0%). La spesa turistica dovrebbe toccare i 17,9 miliardi di euro con +3,2% rispetto allo stesso periodo del 2023.","post_title":"Turismo a luglio in Italia: 18 milioni di arrivi e 75 milioni di presenze","post_date":"2024-06-21T12:50:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718974249000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469934","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa è tornata oggi a collegare Venezia con l'aeroporto di Madrid Barajas, dopo una sospensione che riporta al 2019 pre-pandemia.\r\n\r\n“Il ripristino di questa rotta conferma Air Europa quale uno dei principali vettori di riferimento per i collegamenti tra l’Europa e le Americhe - afferma Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo -. Da oggi abbiamo ripreso i collegamenti garantendo ai passeggeri in partenza da Venezia due frequenze giornaliere verso Madrid per proseguire verso la Spagna ed Isole (Canarie e Baleari) e per raggiungere molte destinazioni in Sud e Nord America, tra cui Argentina, Brasile, Colombia, Venezuela, Ecuador, Peru, Bolivia, Uruguay, Paraguay, New York e Miami e nei Caraibi come Santo Domingo, Cuba, Messico, Honduras e Panama.\r\n\r\nLe prenotazioni già aperte dallo scorso settembre ci trasmettono segnali molto positivi e, per il 2024, stimiamo di trasportare su questa rotta dai 60 ai 65.000 passeggeri. Questa rotta, in epoca pre-Covid, aveva dato ottimi risultati. L’area del Nord-est è molto importante per il nostro vettore e da qui, grazie alla collaborazione con Save, riusciremo a incrementare ancora di più il flusso dei passeggeri posizionando, ancora una volta, l’Italia tra i mercati più importanti per Air Europa”.\r\n\r\n“Il ritorno del doppio volo giornaliero di Air Europa tra Venezia e Madrid aumenta di oltre il 30% l'offerta complessiva di posti tra le due città, garantendo una maggiore flessibilità nelle soluzioni di viaggio verso la Spagna e verso il resto del network intercontinentale - sottolinea Camillo Bozzolo, direttore commerciale Aviation Gruppo Save -. Da Madrid il loro network verso le principali capitali dell'America Latina ci permetterà di raggiungere oltre 250.000 passeggeri annui verso il Sud America, superando il record storico del 2019. I loro voli rafforzeranno i legami economici, nonché i flussi turistici provenienti dal nostro bacino di utenza\".","post_title":"Air Europa è tornata a volare sulla Venezia-Madrid: obiettivo 65.000 passeggeri nel 2024","post_date":"2024-06-21T12:14:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718972054000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469925","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Allora facciamo un po' di chiarezza su questi nuovi Bonus vacanza 2024. Nessuna istituzione, dal ministero del turismo, all'Agenzia delle entrate ne parla. Però stranamente è circolata su svariati siti come certa. \r\n\r\nIl valore di questo fantomatico Bonus vacanza sarebbe di 500 euro per le famiglie italiane che scelgono di passarem l'estate in Italia. La notizia, almeno fino ad oggi sembra una fake news: si tratta infatti di un’agevolazione introdotta nel 2020 dal governo Conte, ma mai rinnovata. \r\n\r\nRipeto: basta controllare i vari siti istituzionali per scoprire che il provvedimento non esiste. Se apriamo, per esempio, la pagina dell'Agenzia per le entrate leggiamo: chi ha richiesto il bonus dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 può utilizzarlo fino al 31 dicembre 2021. Fine delle trasmissioni. Per il 2024 non c'è niente.\r\nAltre agevolazioni\r\nNaturalmente, non mancano diverse agevolazioni “reali” da sfruttare durante la stagione estiva, come bonus per l’installazione di condizionatori, tende da sole o zanzariere.\r\n\r\nInoltre, l’Inps offre un rimborso fino a 100 euro per l’iscrizione dei bambini dai 3 ai 14 anni ai centri estivi e sono previsti ulteriori benefici economici come la quattordicesima, il rimborso 730 e una detassazione fino al 15% per i lavoratori del settore turistico.","post_title":"La notizia del Bonus vacanza 2024 è (per ora) una fake news","post_date":"2024-06-21T11:48:36+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1718970516000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469926","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fausto Simone è il nuovo general manager dell'Anglo American Hotel Florence, recentemente entrato nella Curio Collection di casa Hilton. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore dell'ospitalità, Simone ha lavorato per strutture prestigiose in Italia e negli Usa, tra cui nella nostra penisola il Cavalieri Hilton Hotel Roma, nonché i Four Seasons, l'UpTown Palace e Grand Visconti Palace a Milano. Negli anni si è occupato dapprima di gestione dell’area food&beverage, organizzazione di eventi, fino a ricoprire il ruolo di managing director con responsabilità a 360 gradi sul business e sull’operatività dell’hotel.\r\n\r\n“Sono entusiasta di intraprendere questo nuovo percorso, che per me è un ritorno nella famiglia Hilton - commenta lo stesso Simone -. Agli inizi dell’esperienza lavorativa, ho mosso infatti i miei primi passi in due realtà del brand, nello specifico gli Hilton di Monaco di Baviera e di Roma, presso l'ex Cavalieri Hilton. L’Anglo American Hotel Florence è una location prestigiosa e non vedo l’ora di iniziare a collaborare con la comunità cittadina, i colleghi albergatori e i partner locali, per creare vacanze memorabili per viaggiatori curiosi alla ricerca di esperienze da scoprire con un profondo senso del luogo e una meraviglia infinita”.","post_title":"Fausto Simone nuovo gm dell'Anglo American Hotel Florence, Curio Collection by Hilton","post_date":"2024-06-21T11:44:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718970267000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469900","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Shipyard & Marina Sant’Andrea in collaborazione con i Blue Marina Awards, promossi da Assonautica Italiana-Unioncamere e ASSONAT-Confcommercio e con il RINA Ente tecnico, presentano l’evento \"I Porti Turistici nella Blue Economy\", che si terrà il 6 luglio 2024 al Marina Sant’Andrea, che fa parte della Rete Marina FVG Friuli Venezia Giulia.\r\n\r\nAl centro dell’incontro temi cruciali come la sostenibilità, l’innovazione, il turismo esperienziale e la valorizzazione dei territori. Si parlerà di generazione di energia pulita, di sostenibilità ambientale e di nuovi strumenti per soddisfare il turismo esperienziale, tra i temi più dibattuti e trainanti per la crescita sostenibile dei porti e approdi turistici.\r\n\r\nL’economia del Mare italiana, che vale 161 miliardi di euro (fonte XII Rapporto nazionale sull’economia del mare), rappresenta un’opportunità unica per il Paese. I Blue Marina Awards, giunti alla terza edizione mirano a valorizzare il settore dei porti turistici italiani, supportandoli verso la crescita e lo sviluppo.\r\n\r\nQuesto evento è inserito in una serie di eventi lungo lo Stivale per esplorare e discutere insieme a tutti gli stakeholder come i porti turistici possono diventare catalizzatori per lo sviluppo sostenibile e generatori di benessere e ricchezza.\r\n\r\nDurante l’appuntamento saranno inoltre illustrate da parte del RINA le modalità di partecipazione alla terza edizione dei Blue Marina Awards.\r\n\r\n ","post_title":"“I porti turistici nella Blue Economy”, il 6 luglio al Marina Sant’Andrea tra sostenibilità e nuovi strumenti","post_date":"2024-06-21T10:22:45+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718965365000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469885","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La 21esima edizione di Festa a Vico si è conclusa con un ottimo bilancio: hanno partecipato 50mila persone e sono stati raccolti 255 mila euro da destinare alle onlus coinvolte. «Nel corso degli anni Festa a Vico è diventata una celebrazione della grande cucina italiana e della ricchezza culinaria della costiera Sorrentina, raccontata con chef e grandi artigiani del cibo» sottolinea l’ideatore dell’evento, lo chef Gennaro Esposito.\r\n\r\nTra il 10 e il 12 giugno scorsi si è parlato di sentimento e di condivisione. Pino Daniele cantava “dove tutto ha senso, c’è sentimento”: un’emozione che ha preso vita nei tre giorni della storica kermesse, quando le strade, i palazzi e il lungomare di Vico Equense e di Seiano in Campania hanno visto succedersi degustazioni, una cena di gala, riflessioni, masterclass guidate da tre master of wine, la presentazione di piatti firmati da 500 chef italiani e internazionali e talk-show con ospiti internazionali come quello dal titolo La cucina italiana esiste (ed è un patrimonio di valori). Parliamo della candidatura all'Unesco, che ha visto intervenire Maddalena Fossati Dondero (direttrice della Cucina Italiana), Pierluigi Petrillo (direttore cattedra Unesci università Unitelma Sapienza), la chef Narda Lepes (nel 2020 premiata come miglior chef donna dell’America Latina 50 Best Restaurants), lo chef Davide Oldani (D'O di Cornaredo - 2 stelle Michelin), e lo chef Gennaro Esposito (Torre del Saracino di Vico Equense, 2 stelle Michelin).\r\n\r\nIl gran finale è stata la festa che si è tenuta tra le strade di Marina di Seiano e ha rappresentato un importante momento di condivisione. Quello stesso “sentimento” che ha voluto il coinvolgimento di importanti onlus, a cui sono stati destinati gli oltre 255 mila euro raccolti. Si tratta della fondazione Umberto Veronesi Ets, fondazione Sostenitori ospedale Santobono Ets, Alts Italia Ets Odv (Associazione per la lotta ai tumori del seno), Never give up (Associazione per lo studio e la cura comportamenti alimentari Onlus), la Bottega dei Semplici Pensieri Odv, Associazione Pandora artiste ceramiste e Oltre il guscio Odv. L’edizione 2024 di Festa a Vico ha visto anche la partnership con Be.Come e il suo wine club fondato da Gabriele Gorelli e Alessandra Montana, ceo di Allumeuse. Festa a Vico si conferma così come una delle kermesse culinarie più vivaci e importanti d’Italia e invita tutti a lasciarsi conquistare dalla bellezza di questa terra e dal suo straordinario patrimonio culinario.\r\n\r\n","post_title":"Festa a Vico: la celebrazione della cucina italiana porta sentimento e condivisione","post_date":"2024-06-21T10:07:36+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718964456000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469844","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sea Aeroporti di Milano aggiunge un nuovo servizio innovativo per i propri passeggeri, dando loro la possibilità di contattare il team Customer Care direttamente tramite WhatsApp. Gli scali di Milano sono i primi aeroporti in Italia ad adottare questa modalità di comunicazione diretta, rapida e interattiva.\r\n \r\nIn pratica, attraverso WhatsApp, i viaggiatori potranno accedere a un'assistenza diretta, scrivendo direttamente al team Customer Care per qualsiasi tipo di richiesta, dalle informazioni sui servizi aeroportuali alle tematiche eCommerce, dall’offerta food & shops in aeroporto alle questioni relative al Milano Malpensa Boutique, ricevendo risposte rapide e personalizzate.\r\n \r\nSarà possibile tracciare i propri voli: con un click sulla lista voli di www.milanomalpensa-airport.com e www.milanolinate-airport.com o con l’invio di un messaggio di chat, sarà possibile ricevere aggiornamenti in tempo reale sullo stato del proprio volo, inclusi eventuali ritardi o cambi di gate.\r\n \r\nInoltre, si potrà interagire con il chatbot, un sistema di risposta automatica che assiste l’utente nel trovare in autonomia le informazioni più semplici desiderate e che non richiedono l’assistente umano, con estrema facilità.\r\n \r\nPer utilizzare il servizio i viaggiatori possono aggiungere il numero di WhatsApp dedicato del Customer Care dell'aeroporto di Milano, 02 232323, ai propri contatti e iniziare a chattare per ottenere assistenza o informazioni. Prima di chattare direttamente con un nostro operatore o con una nostra operatrice, l’utente avrà anche l’opportunità di trovare in autonomia la propria risposta interagendo con la nostra chatbot. ","post_title":"Sea Aeroporti: ora il team di assistenza ai passeggeri è a portata di WhatsApp","post_date":"2024-06-21T09:15:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718961313000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469875","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465199\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Giovanni Giussani[/caption]\r\n\r\nPrimo semestre decisamente positivo per I4T: l’intermediario assicurativo specializzato nell’offerta di polizze per gli operatori del turismo, nel corso dei primi 6 mesi ha rafforzato ulteriormente le relazioni con il trade.\r\n\r\nNel periodo compreso tra febbraio e maggio, l’operatore ha partecipato da protagonista a tutte le convention dei principali network, puntando al contempo sullo sviluppo di relazioni commerciali esclusive con le agenzie indipendenti: un risultato reso possibile dalla rete di Area Manager che coprono il territorio nazionale, coordinati dal direttore di rete Ilaria Bortolato. \r\n\r\nGiovanni Giussani, direttore commerciale I4T, dichiara: “La presenza capillare sul territorio, l’ampiezza di gamma del prodotto, la flessibilità dell’approccio commerciale e, non ultimo, la qualità del servizio, ci permettono di ottenere grandi soddisfazioni tanto dalla collaborazione con i network, quanto con le agenzie indipendenti. Crescono sia le nuove agenzie contrattualizzate, sia i volumi pro-capite prodotti dalle agenzie già nostre partner”. \r\nCommerciale\r\nIl dinamismo sul fronte commerciale si accompagna a diverse novità di prodotto, a cominciare dalle nuove polizze Revo Medico Bagaglio e Revo Medico Bagaglio Annullamento disponibili sul portale agenti: “Abbiamo raccolto i desiderata delle agenzie – prosegue Giussani – e li abbiamo messi in pratica. Queste nuove polizze sono valide fino a 89 anni di età, intervengono anche in caso di operazioni “welfare”, coprono spese ospedaliere e chirurgiche da epidemie e pandemie, eventi catastrofali e riacutizzazione di malattie preesistenti o croniche, e possono essere stipulate anche per viaggi con partenza dall’estero, purché l’assicurato sia residente o domiciliato in Italia”. \r\n\r\nTra le garanzie da segnalare: copertura parametrica per ritardo voli con indennizzo automatico, annullamento all-risks e interruzione viaggio. L’assicurato, inoltre, insieme alla polizza riceve 2 app: la prima utile durante il viaggio per assistenza, consultazione dei documenti di polizza e aggiornamenti in tempo reale su trasporti e destinazione, la seconda permette di accedere a servizi di assistenza medica ed è valida per 365 giorni dalla data di partenza.\r\n\r\n \r\n\r\nIn vista del periodo di alta stagione, I4T sta lavorando anche alla messa a punto di un nuovo prodotto dedicato ai voli: sarà lanciato a breve e, per la particolarità della soluzione offerta, è già destinato a bissare il successo della polizza best-seller I4Flight, sul mercato da 5 anni. ","post_title":"I4T: semestre positivo e relazioni con il trade rafforzate","post_date":"2024-06-20T15:16:00+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1718896560000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469863","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo congressuale italiano sta vivendo una stagione di grande positività: aumentano infatti i congressi e gli eventi business realizzati in Italia.\r\nIl quadro emerge dall’Osservatorio italiano dei congressi e degli eventi-Oice, la ricerca promossa dall’associazione della meeting industry italiana Federcongressi&eventi e realizzata dall’Alta scuola di economia e relazioni internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore – Aseri.\r\nLa decima edizione dello studio di settore che monitora annualmente l’andamento del comparto è stata presentata oggi a Roma nella sede dell’Enit-Agenzia Nazionale del Turismo.\r\nSecondo la ricerca nel 2023 in Italia sono stati complessivamente realizzati 340.057 eventi registrando un aumento pari al +12% rispetto al 2022. I partecipanti sono stati 27.152.890 (+28% rispetto al 2022) e le presenze 41.835.932 (+31.9% rispetto al 2022).\r\n\r\nCovid19\r\nTutti gli indici principali hanno quindi una crescita a doppia cifra indicando chiaramente che, dopo lo stop dovuto al Covid19, le imprese sono tornate a investire in eventi, quali convention, meeting e lanci di prodotto, come strumento di marketing e fidelizzazione e le associazioni, soprattutto medico-scientifiche, in congressi capaci di diffondere e promuovere conoscenza e innovazione.\r\nLo stato di buona salute del turismo congressuale italiano è dimostrato dal tasso di incremento dei congressi e degli eventi che nel 2023 è stato del 12%, pari quindi al triplo di quello medio annuo di 4,1% degli anni pre-Covid19, e soprattutto dalle presenze generate dagli eventi da più di un giorno, cresciute di oltre il 50% rispetto al 2022. Positive inoltre le previsioni per l’anno in corso, in termini di crescita sia del numero degli eventi sia del fatturato.\r\n \r\n ","post_title":"Il turismo congressuale nel 2023 è cresciuto del 12%. Partecipanti a + 31.9%","post_date":"2024-06-20T14:03:09+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718892189000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti