28 September 2022

In diretta su internet i risultati 2008 di Travelport

[ 0 ]

Travelport ha annunciato che i propri risultati finanziari per il quarto trimestre e l’intero anno‭ ‬2008‭ ‬verranno resi pubblici martedì‭ ‬24‭ ‬febbraio.‭ ‬Una conference call sui risultati della società sarà accessibile attraverso un internet web cast in diretta,‭ ‬a partire dalle 11 del mattino‭ (‬ora di New York‭)‬. Il web cast sarà disponibile attraverso la sezione‭ investor center‭ ‬del sito internet della società. Per accedere alla chiamata attraverso una conference line,‭ ‬il numero è‭ ‬888-713-4205‭ ‬per gli Stati Uniti e‭ ‬617-213-4862‭ ‬per le chiamate internazionali.‭ ‬È raccomandabile chiamare con almeno‭ ‬10‭ ‬minuti di anticipo sull’orario programmato di inizio della chiamata.‭ ‬Il codice per l’accesso è‭ ‬36837370.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431176 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Noleggiare amplia e rinnova le proposte dedicate sia al  comparto travel che per il segmento business, in un'ottica sempre più orientata alla sostenibilità ambientale. La società di rent-a-car 100% italiana (che parteciperà alla prossima edizione di Ttg Travel Experience, pad. C5 - stand 115), mette infatti a disposizione una flotta di auto interamente elettriche, o ibride. Inoltre, sempre in ambito greeen, Noleggiare ha recentemente redatto un rapporto in cui ha reso noti i dati relativi alla responsabilità sociale, ambientale e di governance della propria organizzazione: trasparenza e condivisione dei valori aziendali sono gli obiettivi principali del nuovo documento, che descrive una serie di iniziative ed attività implementate nel corso del 2021 dalla società italiana di rent-a-car. “La richiesta di vetture sostenibili ed eco-friendly sta crescendo sempre di più, anche da parte di turisti e businessman italiani - - ha dichiarato Franco Tomasi, ad di Noleggiare -. Lavoreremo anche alla stesura di un codice etico per ufficializzare i nostri principi di comportamento e andremo a formalizzare una politica, che già applichiamo, di “equal pay” per tutti i nostri dipendenti”. Inoltre, per quanto riguarda la clientela business, Noleggiare ha pensato a soluzioni vantaggiose per rispondere alle esigenze di noleggi a medio e lungo termine, con costi competitivi, vetture ibride, plug-in ed elettriche, formule flessibili, soluzioni su misura, servizi a terra come la Priority Lane negli aeroporti e la possibilità di usufruire nel Noleggio Premium anche tramite il sito internet. Infine, in occasione della fiera a Rimini, Noleggiare ha lanciato una speciale Promo Fiera, valida anche per tutto il 2023, che prevede il 20% di sconto sul noleggio auto. [post_title] => Noleggiare: l'evoluzione del rent a car è rigorosamente 'green' [post_date] => 2022-09-27T10:45:14+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664275514000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431118 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Recupero redditività ed individuazione delle leve  per l’ottimizzazione dei margini. Sono due fondamentalmente le emergenze da affrontare per GecoHotels. A fronte di una stagione positiva il problema del caro bollette ha travolto e rischia di far affondare tutto il settore, dagli alberghi ai vettori, fino ai tour operator e gli esercenti. «Città d’arte in forte recupero così come mare, campagna e montagna – commenta Marco Fabbroni Ceo di GeCo - A fronte di una ripresa, la bolletta schizza e certo questo non può essere  scaricato sul prezzo finale del cliente. La ripresa del turismo è evidente ma deve fare i conti con troppi elementi. Il turismo è una cartina tornasole, il primo settore che si muove in senso positivo ma anche negativo». In tale contesto moltissimi albergatori si trovano costretti ad eliminare tutto ciò che è superfluo ed il rischio è che qualcuno diminuisca la qualità del servizio. «Vediamo come si svilupperà la situazione che va continuamente monitorata – aggiunge Fabbroni - Quel che è certo è che la nostra attività non rappresenta un costo ma una leva: cerchiamo di ottimizzare la distribuzione commerciale, con un aumento delle vendite dirette tramite canali online e tradizionali. In poche parole è possibile concretamente diminuire i costi aumentando le vendite dirette. Mai come ora i nostri servizi devono essere visti anche come sistema per risolvere i problemi più impellenti». L’anno scorso GeCo ha avviato un dipartimento di Digital Marketing per offrire agli albergatori nuovi strumenti. «Uno strumento concreto che consente agli albergatori – conclude Fabbroni – di aumentare notevolmente l’incidenza delle vendite dirette. Mi pare evidente infatti che il forte risparmio sui costi di commissione consenta di recuperare notevolmente sull’ aumento delle bollette».           [post_title] => GecoHotels, individuare le leve per l'ottimizzazione dei margini [post_date] => 2022-09-27T10:24:58+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664274298000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431152 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Nel giugno del 2022 la compagnia di bandiera del Bahrain, Gulf Air, è tornata operativa in Italia con voli diretti da Roma e da Milano. Si è così aperta una nuova prospettiva per il mercato italiano - afferma Andrea Mele, presidente e a.d. di Viaggi del Mappamondo -. Il Bahrain è una destinazione “nuova” per il nostro mercato: un luogo piacevole, caldo e soleggiato d’inverno. Una terra con una storia antica. Gli alberghi sono belli, i prezzi sono interessanti ed è a sole 5 ore di volo». La ricca offerta turistica dell’arcipelago, composto da 33 isole e affacciato sul Golfo Arabico, è fatta di storia, cultura, sport e natura. La popolazione è etnicamente eterogenea e pratica numerose religioni. Tre sono i siti Unesco: le rovine di un forte portoghese del ‘500, il percorso della pesca e della lavorazione delle perle (che sono state la ricchezza del Bahrain prima della scoperta del petrolio) e un misterioso cimitero composto da circa 12mila tumuli risalente al periodo tra il 2200 e il 1750 a.C.. Interessante, poi, il sito del primo pozzo estrattivo dell’area del Golfo, attivo nel 1932. Mappamondo ha selezionato con cura 4 hotel per i suoi clienti, strutture eleganti con piscina e spiaggia: The Grove Hotel indicato per il turismo cittadino o mice, The Ritz-Carlton adatto ai viaggiatori edonisti ma anche ai bambini, The Art Hotel & Resort per le famiglie e il sontuoso Sofitel Bahrain Zallaq Thalassa Sea&Spa per chi ama la tradizione locale e il relax. L’ospite sceglierà tra la vita in spiaggia, le escursioni - anche nel deserto - e la possibilità di seguire eventi velici come le finali della SSL Golden Cup - in programma dal 28 ottobre al 20 novembre prossimi – o il Gran Premio di Formula 1, che si svolge ogni anno nel mese di marzo nel colossale Circuito Sakhir, costruito nel deserto nel 2004. E non bisogna dimenticare i souk e il divertimento. Il Bahrain è abitato da un popolo amichevole ed è amato dai turisti, come testimoniano i dati raccolti dalla Baharain Tourism & Exhibitions Authority: nel secondo trimestre del 2022 l’incremento dei visitatori in arrivo ha infatti raggiunto il 38%, mentre si attesta all’82% il dato delle presenze rispetto al 2019. L’obiettivo è raggiungere il 100% entro la fine dell’anno. Frattanto Mappamondo si prende cura dei propri clienti: «Stiamo preparando una campagna, anche digitale, che prevede diverse proposte di viaggio: - conclude infatti il presidente Mele – abbiamo pensato a un long-weekend o 6 notti in Bahrain e ad altre combinazioni, come lo stop di 2 notti in Bahrain per poi proseguire verso Dubai dove fermarsi o continuare in direzione delle Maldive o della Thailandia. Mappamondo farà tutto il possibile per lanciare questa nuova destinazione». [gallery ids="431154,431153,431157"] [post_title] => Il Bahrain con Mappamondo: un arcipelago dove la storia incontra il relax [post_date] => 2022-09-27T10:23:15+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664274195000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431156 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Norse Atlantic Airways ha ottenuto dall'Autorità per l'Aviazione Civile del Regno Unito il Certificato di operatore aereo (Coa) e la licenza operativa che le consentono di aprire i voli diretti dal Regno Unito. Il Coa britannico è stato parte integrante del business plan di Norse sin dalla nascita della compagnia aerea, nel marzo 2021. La domanda di viaggio continua a essere sostenuta da e per il Regno Unito, soprattutto verso gli Stati Uniti: proprio per questo la low cost è intenzionata a operare tra Londra Gatwick e una serie di destinazioni statunitensi, previa approvazione normativa, specie su rotte attualmente non servite da voli diretti o che mancano di capacità. Intanto, alle porte della winter 2022-23, la compagnia ha dichiarato che sarà "cauta" con la programmazione per la prossima stagione invernale, a causa delle difficili condizioni del comparto aereo. La start-up norvegese, che ha operato il suo primo volo lo scorso 14 giugno, ha sottolineato come in estate abbia potuto beneficiare di "buone condizioni commerciali", ma che diversi fattori esterni, "in particolare l'aumento dei livelli di inflazione nella maggior parte dei Paesi e gli elevati prezzi del carburante, pongono potenziali problemi per la domanda durante l'inverno". [post_title] => Norse Atlantic ottiene il Coa nel Regno Unito. Domanda rallentata per l'inverno [post_date] => 2022-09-27T10:17:24+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664273844000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_422253" align="alignleft" width="300"] Adriano Apicella[/caption] Welcome Travel Group conferma la propria partecipazione  a Ttg Travel Experience che si svolgerà a Rimini dal 12 al 14 ottobre 2022. La presenza in fiera sarà un importante momento di incontro e condivisione con le Agenzie e la direzione del Network; un’occasione per fare insieme il bilancio sui risultati dell’estate, l’andamento delle vendite, temi commerciali e progettualità in essere. «Torniamo a Ttg Travel Experience dopo due anni complicati e un'ultima estate complessa e sorprendente al tempo stesso  -  dichiara Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group -. La nostra  progettualità non ha mai subito battute d'arresto ed è con questo spirito che ci presentiamo all’appuntamento in Fiera. Il Ttg offre sempre la possibilità di confronti e condivisioni di business interessanti, incontreremo ‘lA GENTE dei viaggi’ attorno a cui costruiamo i nostri progetti e i Partner che ci affiancano in questo percorso. Come sempre, sarà un momento fondamentale di compartecipazione, costruzione, comprensione e scambio, utili nell'interpretazione del nuovo anno commerciale che ci apprestiamo ad affrontare, con la carica e l'entusiasmo di sempre". Protagonista all'interno dello stand sarà "lA GENTE dei viaggi". Un gioco di parole pensato per dare valore e mettere al centro le persone che da sempre sono il cuore del Network: Agenti di Viaggio e allo stesso tempo viaggiatori. Nell’ampio spazio espositivo - posizionato nel Padiglione C3  N. 125-126 - Welcome Travel Group ospiterà i brand Welcome Travel, Geo e Welcome Travel Store insieme ai co-espositori Valore Sicuro e Welcome to Italy.  All'interno, inoltre, è previsto un corner dedicato alla presentazione del nuovo CRM e dei portali WE hub e GEO space,  basati sulla tecnologia Salesforce e strutturati su misura per le esigenze delle Agenzie.   [post_title] => Welcome Travel Group sarà presente a Ttg Travel Experience [post_date] => 2022-09-26T11:06:13+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664190373000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431076 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto. «Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità». Grazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese. «Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale». Negli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown. Un manuale d’uso creato da agenzie e fornitori Spiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio». Il manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui». 10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie La Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti. Ecco cosa c’è nel manuale: - Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno) - Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola) - Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali) - La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano - Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino. - Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus) - Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno) - Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno) - Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso) - Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano) [post_title] => Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo [post_date] => 2022-09-26T10:57:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664189857000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431059 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Stagione 2022 con un deciso segno più per CdsHotels che ha registrato un incremento delle prenotazioni del 35% rispetto sia al 2021, sia al 2019. La Puglia e la Sicilia, in particolare, sono state nuovamente premiate dal mercato estero: rispetto al 2019, anno in cui CdsHotels aveva raggiunto il picco di presenze provenienti dall’estero, si è riscontrato infatti un aumento di fatturato del 30 %, con una concentrazione nella prima parte della stagione. “Mentre un’altra stagione si appresta a chiudersi, è il momento di guardarsi indietro e fare un primo bilancio su questa prima parte del 2022 che, se sotto molti aspetti (rincaro dei prezzi delle materie prime e delle forniture, incertezza generale dovuta alla situazione geopolitica internazionale e a due anni di pandemia) è stata piuttosto difficile e preannuncia un futuro ancora più arduo, sotto molti altri aspetti è stata invece decisamente positiva - spiega il direttore commerciale della compagnia, Ada Miraglia -. Ciò ci permette di supporre che il mercato comincia a premiare con un gradimento sempre più elevato l’impegno che il nostro gruppo dedica al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta". Dopo due anni di pandemia, che hanno modificato le abitudini dei consumatori portando a un incremento delle prenotazioni last minute, CdsHotels rileva inoltre un’inversione di tendenza con un ritorno dell’early booking, grazie a un picco di conferme giunte entro il 31 marzo. Anche il settore mice si è rimesso in moto e le presenze di gruppi sono aumentate rispetto al 2019, portando a un incremento di fatturato del segmento pari al 63%. Le proiezioni per l’autunno sono infine altrettanto positive: alla data del 21 settembre si registra un aumento di fatturato, rispetto alla stesso periodo del 2021, di circa il 35%, che va a confermare i trend registrati finora. “Tutti questi numeri ci fanno ben sperare – prosegue Ada Miraglia – per un futuro in crescita. Ma purtroppo bisogna essere onesti e non possiamo vedere il bicchiere del tutto pieno: insieme alla crescita dei risultati abbiamo, infatti, registrato anche un aumento esponenziale dei costi. Le nostre politiche aziendali sono da sempre orientate alla riduzione degli sprechi, anche in un’ottica di risparmio ecologico e facciamo molti sforzi per sensibilizzare i nostri ospiti verso queste necessità; gli ospiti dal canto loro si dimostrano sempre molto sensibili, ma ciò non basta ed è necessario che qualcosa si muova a livello europeo affinché il caro-prezzi venga in qualche modo contenuto e vengano impedite eventuali speculazioni in tale direzione”. [post_title] => CdsHotels: prenotazioni a +35% sul 2019. Ed è tornato anche l'early booking [post_date] => 2022-09-26T10:02:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664186565000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431054 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways non vuole più scendere dal primo gradino del podio e, per il settimo anno, conquista il titolo di "Compagnia Aerea dell'Anno" di Skytrax. Il vettore si è aggiudicato anche altri tre riconoscimenti, tra cui Migliore Business Class al Mondo, Miglior Lounge Dining in Business Class al Mondo e Migliore Compagnia Aerea del Medio Oriente. "Essere nominata Migliore Compagnia Aerea del Mondo è sempre stato uno dei principali obiettivi sin dalla nascita di Qatar Airways, ma vincerlo per la settima volta e ottenere altri tre premi è una testimonianza di tutto l’impegno e il lavoro dei nostri incredibili dipendenti - ha commentato Akbar Al Baker, ad del Gruppo Qatar Airways -.La loro continua dedizione è volta a garantire ai nostri passeggeri la migliore esperienza possibile quando volano con Qatar Airways. Vincere questi premi nello stesso anno in cui celebriamo il nostro 25° anniversario è ancora più gratificante e voglio ringraziare sinceramente tutti i viaggiatori che ci hanno scelti". A completare il podio della prestigiosa classifica firmata da Skytrax ci sono Singapore Airlines, al secondo posto, ed Emirates al terzo. Ana si è classificata al quarto posto ed è stata anche nominata compagnia aerea più pulita del mondo: un risultato non da poco se si considera che due anni di Covid-19 hanno fatto sì che i clienti siano particolarmente attenti agli standard di igiene e pulizia. Quinto posto per Qantas, seguita da Japan Airlines e Turkish Airlines (primo vettore in Europa); in ottava posizione Air France, in nona Korean Air e, a chiudere la top ten, Swiss. [post_title] => Qatar Airways di nuovo sul primo gradino del podio: è il migliore vettore al mondo [post_date] => 2022-09-26T09:44:30+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664185470000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431040 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A livello di cifre assolute l'anno resta al di sotto dei numeri del 2019. Ma per Alpitour l’ultima estate ha segnato finalmente il ritorno ai livelli pre-pandemia. «Anzi, se si parla di fondamentali – racconta il general manager tour operating, Pier Ezhaya – le performance sono state persino migliori. E questo grazie a un’occupazione voli stabilmente al 90%, a un’ottima capacità di indirizzare la domanda verso il prodotto core (steering, in termine tecnico, ndr). Ma anche alla buona abilità dimostrata nel trasferire al mercato gli aumenti tariffari dell’ultimo periodo. Tutto ciò ci ha quindi consentito di generare marginalità addirittura superiori al 2019, seppur parametrate a volumi non ancora paragonabili. Dopo due anni di crisi. E dopo la riorganizzazione aziendale segnata dall’operazione Trevolution, possiamo dire di avere una macchina in grado di darci molte soddisfazioni. Più tonica e più veloce che mai». E il lungo raggio? «Complessivamente è ripartito. Al contempo è indubbio che le destinazioni che hanno riaperto prima, quelle dei corridoi per intenderci, ne hanno beneficiato parecchio: Maldive, Dominicana e Mauritius, su tutte. Molto bene anche gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro in deterioramento. Un po’ sottotono invece Messico e Cuba, mentre l’Estremo Oriente sconta ancora l’apertura solamente parziale dei suoi confini e ha fatto segnare risultati a macchia di leopardo. Buoni soprattutto i numeri di Indonesia e Thailandia». Inverno prudente Quali le prospettive per l’inverno? «Il trend delle prenotazioni è onestamente un po’ più prudente rispetto all’estate. Il mercato rimane in attesa di capire l’andamento della pandemia ma soprattutto la questione prezzi, che rischia di erodere parte del potere di acquisto degli italiani» A che punto è infine il nuovo contratto con le agenzie? Ci sono novità in arrivo? «Lo stiamo ultimando proprio in queste settimane. Ma posso anticipare che non ci saranno grandi stravolgimenti, perché siamo molto contenti di come ha funzionato quello dell’anno scorso. Mi riferisco allo One, che ha unificato le condizioni di vendita sulle linee di prodotto e non più in base ai brand. Ci sarà solo del fine tuning, con la parte variabile che cercherà di spingere sui prodotti e sulle destinazioni che ne hanno più bisogno».   [post_title] => Ezhaya, Alpitour: «In estate tornata la normalità. La macchina è più tonica» [post_date] => 2022-09-26T09:30:26+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664184626000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "in diretta su internet i risultati 2008 di travelport" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2218,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431176","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Noleggiare amplia e rinnova le proposte dedicate sia al  comparto travel che per il segmento business, in un'ottica sempre più orientata alla sostenibilità ambientale. La società di rent-a-car 100% italiana (che parteciperà alla prossima edizione di Ttg Travel Experience, pad. C5 - stand 115), mette infatti a disposizione una flotta di auto interamente elettriche, o ibride.\r\n\r\nInoltre, sempre in ambito greeen, Noleggiare ha recentemente redatto un rapporto in cui ha reso noti i dati relativi alla responsabilità sociale, ambientale e di governance della propria organizzazione: trasparenza e condivisione dei valori aziendali sono gli obiettivi principali del nuovo documento, che descrive una serie di iniziative ed attività implementate nel corso del 2021 dalla società italiana di rent-a-car. “La richiesta di vetture sostenibili ed eco-friendly sta crescendo sempre di più, anche da parte di turisti e businessman italiani - - ha dichiarato Franco Tomasi, ad di Noleggiare -. Lavoreremo anche alla stesura di un codice etico per ufficializzare i nostri principi di comportamento e andremo a formalizzare una politica, che già applichiamo, di “equal pay” per tutti i nostri dipendenti”.\r\n\r\nInoltre, per quanto riguarda la clientela business, Noleggiare ha pensato a soluzioni vantaggiose per rispondere alle esigenze di noleggi a medio e lungo termine, con costi competitivi, vetture ibride, plug-in ed elettriche, formule flessibili, soluzioni su misura, servizi a terra come la Priority Lane negli aeroporti e la possibilità di usufruire nel Noleggio Premium anche tramite il sito internet.\r\n\r\nInfine, in occasione della fiera a Rimini, Noleggiare ha lanciato una speciale Promo Fiera, valida anche per tutto il 2023, che prevede il 20% di sconto sul noleggio auto.","post_title":"Noleggiare: l'evoluzione del rent a car è rigorosamente 'green'","post_date":"2022-09-27T10:45:14+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664275514000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431118","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Recupero redditività ed individuazione delle leve  per l’ottimizzazione dei margini. Sono due fondamentalmente le emergenze da affrontare per GecoHotels. A fronte di una stagione positiva il problema del caro bollette ha travolto e rischia di far affondare tutto il settore, dagli alberghi ai vettori, fino ai tour operator e gli esercenti.\r\n\r\n«Città d’arte in forte recupero così come mare, campagna e montagna – commenta Marco Fabbroni Ceo di GeCo - A fronte di una ripresa, la bolletta schizza e certo questo non può essere  scaricato sul prezzo finale del cliente. La ripresa del turismo è evidente ma deve fare i conti con troppi elementi. Il turismo è una cartina tornasole, il primo settore che si muove in senso positivo ma anche negativo».\r\n\r\nIn tale contesto moltissimi albergatori si trovano costretti ad eliminare tutto ciò che è superfluo ed il rischio è che qualcuno diminuisca la qualità del servizio.\r\n\r\n«Vediamo come si svilupperà la situazione che va continuamente monitorata – aggiunge Fabbroni - Quel che è certo è che la nostra attività non rappresenta un costo ma una leva: cerchiamo di ottimizzare la distribuzione commerciale, con un aumento delle vendite dirette tramite canali online e tradizionali. In poche parole è possibile concretamente diminuire i costi aumentando le vendite dirette. Mai come ora i nostri servizi devono essere visti anche come sistema per risolvere i problemi più impellenti».\r\n\r\nL’anno scorso GeCo ha avviato un dipartimento di Digital Marketing per offrire agli albergatori nuovi strumenti. «Uno strumento concreto che consente agli albergatori – conclude Fabbroni – di aumentare notevolmente l’incidenza delle vendite dirette. Mi pare evidente infatti che il forte risparmio sui costi di commissione consenta di recuperare notevolmente sull’ aumento delle bollette».\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"GecoHotels, individuare le leve per l'ottimizzazione dei margini","post_date":"2022-09-27T10:24:58+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664274298000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431152","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«Nel giugno del 2022 la compagnia di bandiera del Bahrain, Gulf Air, è tornata operativa in Italia con voli diretti da Roma e da Milano. Si è così aperta una nuova prospettiva per il mercato italiano - afferma Andrea Mele, presidente e a.d. di Viaggi del Mappamondo -. Il Bahrain è una destinazione “nuova” per il nostro mercato: un luogo piacevole, caldo e soleggiato d’inverno. Una terra con una storia antica. Gli alberghi sono belli, i prezzi sono interessanti ed è a sole 5 ore di volo».\r\n\r\nLa ricca offerta turistica dell’arcipelago, composto da 33 isole e affacciato sul Golfo Arabico, è fatta di storia, cultura, sport e natura. La popolazione è etnicamente eterogenea e pratica numerose religioni. Tre sono i siti Unesco: le rovine di un forte portoghese del ‘500, il percorso della pesca e della lavorazione delle perle (che sono state la ricchezza del Bahrain prima della scoperta del petrolio) e un misterioso cimitero composto da circa 12mila tumuli risalente al periodo tra il 2200 e il 1750 a.C.. Interessante, poi, il sito del primo pozzo estrattivo dell’area del Golfo, attivo nel 1932. Mappamondo ha selezionato con cura 4 hotel per i suoi clienti, strutture eleganti con piscina e spiaggia: The Grove Hotel indicato per il turismo cittadino o mice, The Ritz-Carlton adatto ai viaggiatori edonisti ma anche ai bambini, The Art Hotel & Resort per le famiglie e il sontuoso Sofitel Bahrain Zallaq Thalassa Sea&Spa per chi ama la tradizione locale e il relax.\r\n\r\nL’ospite sceglierà tra la vita in spiaggia, le escursioni - anche nel deserto - e la possibilità di seguire eventi velici come le finali della SSL Golden Cup - in programma dal 28 ottobre al 20 novembre prossimi – o il Gran Premio di Formula 1, che si svolge ogni anno nel mese di marzo nel colossale Circuito Sakhir, costruito nel deserto nel 2004. E non bisogna dimenticare i souk e il divertimento. Il Bahrain è abitato da un popolo amichevole ed è amato dai turisti, come testimoniano i dati raccolti dalla Baharain Tourism & Exhibitions Authority: nel secondo trimestre del 2022 l’incremento dei visitatori in arrivo ha infatti raggiunto il 38%, mentre si attesta all’82% il dato delle presenze rispetto al 2019.\r\n\r\nL’obiettivo è raggiungere il 100% entro la fine dell’anno. Frattanto Mappamondo si prende cura dei propri clienti: «Stiamo preparando una campagna, anche digitale, che prevede diverse proposte di viaggio: - conclude infatti il presidente Mele – abbiamo pensato a un long-weekend o 6 notti in Bahrain e ad altre combinazioni, come lo stop di 2 notti in Bahrain per poi proseguire verso Dubai dove fermarsi o continuare in direzione delle Maldive o della Thailandia. Mappamondo farà tutto il possibile per lanciare questa nuova destinazione».\r\n\r\n[gallery ids=\"431154,431153,431157\"]","post_title":"Il Bahrain con Mappamondo: un arcipelago dove la storia incontra il relax","post_date":"2022-09-27T10:23:15+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664274195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431156","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Norse Atlantic Airways ha ottenuto dall'Autorità per l'Aviazione Civile del Regno Unito il Certificato di operatore aereo (Coa) e la licenza operativa che le consentono di aprire i voli diretti dal Regno Unito.\r\n\r\nIl Coa britannico è stato parte integrante del business plan di Norse sin dalla nascita della compagnia aerea, nel marzo 2021. La domanda di viaggio continua a essere sostenuta da e per il Regno Unito, soprattutto verso gli Stati Uniti: proprio per questo la low cost è intenzionata a operare tra Londra Gatwick e una serie di destinazioni statunitensi, previa approvazione normativa, specie su rotte attualmente non servite da voli diretti o che mancano di capacità.\r\n\r\nIntanto, alle porte della winter 2022-23, la compagnia ha dichiarato che sarà \"cauta\" con la programmazione per la prossima stagione invernale, a causa delle difficili condizioni del comparto aereo. La start-up norvegese, che ha operato il suo primo volo lo scorso 14 giugno, ha sottolineato come in estate abbia potuto beneficiare di \"buone condizioni commerciali\", ma che diversi fattori esterni, \"in particolare l'aumento dei livelli di inflazione nella maggior parte dei Paesi e gli elevati prezzi del carburante, pongono potenziali problemi per la domanda durante l'inverno\".","post_title":"Norse Atlantic ottiene il Coa nel Regno Unito. Domanda rallentata per l'inverno","post_date":"2022-09-27T10:17:24+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664273844000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431080","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_422253\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Adriano Apicella[/caption]\r\n\r\nWelcome Travel Group conferma la propria partecipazione  a Ttg Travel Experience che si svolgerà a Rimini dal 12 al 14 ottobre 2022.\r\n\r\nLa presenza in fiera sarà un importante momento di incontro e condivisione con le Agenzie e la direzione del Network; un’occasione per fare insieme il bilancio sui risultati dell’estate, l’andamento delle vendite, temi commerciali e progettualità in essere.\r\n\r\n«Torniamo a Ttg Travel Experience dopo due anni complicati e un'ultima estate complessa e sorprendente al tempo stesso  -  dichiara Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group -. La nostra  progettualità non ha mai subito battute d'arresto ed è con questo spirito che ci presentiamo all’appuntamento in Fiera. Il Ttg offre sempre la possibilità di confronti e condivisioni di business interessanti, incontreremo ‘lA GENTE dei viaggi’ attorno a cui costruiamo i nostri progetti e i Partner che ci affiancano in questo percorso. Come sempre, sarà un momento fondamentale di compartecipazione, costruzione, comprensione e scambio, utili nell'interpretazione del nuovo anno commerciale che ci apprestiamo ad affrontare, con la carica e l'entusiasmo di sempre\".\r\n\r\nProtagonista all'interno dello stand sarà \"lA GENTE dei viaggi\". Un gioco di parole pensato per dare valore e mettere al centro le persone che da sempre sono il cuore del Network: Agenti di Viaggio e allo stesso tempo viaggiatori.\r\n\r\nNell’ampio spazio espositivo - posizionato nel Padiglione C3  N. 125-126 - Welcome Travel Group ospiterà i brand Welcome Travel, Geo e Welcome Travel Store insieme ai co-espositori Valore Sicuro e Welcome to Italy.  All'interno, inoltre, è previsto un corner dedicato alla presentazione del nuovo CRM e dei portali WE hub e GEO space,  basati sulla tecnologia Salesforce e strutturati su misura per le esigenze delle Agenzie.\r\n\r\n ","post_title":"Welcome Travel Group sarà presente a Ttg Travel Experience","post_date":"2022-09-26T11:06:13+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664190373000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431076","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La sinergia fra Svizzera Turismo e Fiavet Piemonte, siglata con un accordo nel 2021, ha portato a un primo risultato concreto.\r\n\r\n«Negli ultimi 2 anni abbiamo dovuto ripensare alla nostra strategia verso tour operator e agenzie di viaggi – ha dichiarato Laura Zancolò, Key Account Manager per Svizzera Turismo in Italia - per questo abbiamo pensato di stringere accordi con le associazioni di categoria del settore con l’obiettivo di far conoscere il territorio e promuovere il turismo di prossimità».\r\n\r\nGrazie alla collaborazione con Gabriella Aires, presidente Fiavet Piemonte, sono stati realizzati dieci itinerari che esplorano altrettante aree di grande fascino del Paese.\r\n\r\n«Un primo, importante, passo concreto per promuovere questo bel territorio e offrire ai nostri associati una serie di itinerari – afferma Gabriella Aires - programmi per uno o più giorni fruibili per tutti gli associati alla Fiavet, a livello naziionale».\r\n\r\nNegli scorsi due anni Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo hanno organizzato in stretta collaborazione una serie di tre eductour in Svizzera, nel più rigoroso rispetto delle norme sanitarie, utilizzando i periodi di sospensione del lockdown.\r\n\r\nUn manuale d’uso creato da agenzie e fornitori\r\n\r\nSpiega inoltre Aires: «Insieme ai colleghi che hanno partecipato ai tour, e ai fornitori che ci hanno accolti, abbiamo elaborato un vero e proprio manuale d’uso del Paese, con i servizi testati sui nostri percorsi, quotati per gruppi in treno e in bus, famiglie e individuali, su una decina di itinerari. La nostra segreteria ha fatto gran parte del lavoro di assemblaggio».\r\n\r\nIl manuale si intitola appunto ‘La Svizzera di Fiavet Piemonte: «C’è tutta la materia prima necessaria per rispondere a richieste di ogni gusto e per diverse fasce di spesa – chiarisce ancora Aires – tutto destinato all’uso libero, esclusivo e gratuito di tutte le agenzie Fiavet. Per rilanciare ora abbiamo tutti bisogno di prodotto di qualità che ci consenta di valorizzare la nostra professione, offrendo al cliente qualcosa di unico e speciale. Per questo Fiavet Piemonte si è fatta promotrice, grazie alla collaborazione fondamentale di Svizzera Turismo, di un’iniziativa interamente costruita dalle agenzie insieme ai fornitori. E non ci fermeremo qui».\r\n\r\n10 itinerari a soggetto, pronti per le agenzie\r\n\r\nLa Svizzera di Fiavet Piemonte presenta dieci itinerari base, per viaggi da una giornata a quattro giorni/tre notti. I pacchetti sono calibrati per partenze in treno o in bus dalle città del Nord, ma ogni agenzia può inserire le partenze da qualsiasi città in Italia, stazioni o aeroporti.\r\n\r\nEcco cosa c’è nel manuale:\r\n\r\n- Zurigo tra arte e cultura (due giorni, in treno)\r\n\r\n- Berna, il Trenino Verde e il mondo di Kambly, il biscotto più amato (due giorni, in treno da Domodossola)\r\n\r\n- Zurigo per grandi e piccini (due giorni da Milano, per individuali)\r\n\r\n- La Lucerna di Guglielmo Tell e il Pilatus (tre giorni da Milano\r\n\r\n- Berna e la Festa della Cipolla: il 28 novembre, viaggio in giornata, in pullman da Torino.\r\n\r\n- Lugano, i borghi storici del lago e le funicolari (due giorni, in bus)\r\n\r\n- Lucerna e il Museo dei Trasporti, con navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni (due giorni, in bus o treno)\r\n\r\n- Lugano e il Monte Generoso (gita di un giorno)\r\n\r\n- Lugano per gli eventi e le mostre d’arte (due giorni in treno da Milano, programma secondo il programma di eventi in corso)\r\n\r\n- Zurigo, Berna e Lucerna, le meravigliose città svizzere (quattro giorni, in treno da Milano)","post_title":"Accordo strategico fra Fiavet Piemonte e Svizzera Turismo","post_date":"2022-09-26T10:57:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1664189857000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431059","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Stagione 2022 con un deciso segno più per CdsHotels che ha registrato un incremento delle prenotazioni del 35% rispetto sia al 2021, sia al 2019. La Puglia e la Sicilia, in particolare, sono state nuovamente premiate dal mercato estero: rispetto al 2019, anno in cui CdsHotels aveva raggiunto il picco di presenze provenienti dall’estero, si è riscontrato infatti un aumento di fatturato del 30 %, con una concentrazione nella prima parte della stagione.\r\n\r\n“Mentre un’altra stagione si appresta a chiudersi, è il momento di guardarsi indietro e fare un primo bilancio su questa prima parte del 2022 che, se sotto molti aspetti (rincaro dei prezzi delle materie prime e delle forniture, incertezza generale dovuta alla situazione geopolitica internazionale e a due anni di pandemia) è stata piuttosto difficile e preannuncia un futuro ancora più arduo, sotto molti altri aspetti è stata invece decisamente positiva - spiega il direttore commerciale della compagnia, Ada Miraglia -. Ciò ci permette di supporre che il mercato comincia a premiare con un gradimento sempre più elevato l’impegno che il nostro gruppo dedica al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta\".\r\n\r\nDopo due anni di pandemia, che hanno modificato le abitudini dei consumatori portando a un incremento delle prenotazioni last minute, CdsHotels rileva inoltre un’inversione di tendenza con un ritorno dell’early booking, grazie a un picco di conferme giunte entro il 31 marzo. Anche il settore mice si è rimesso in moto e le presenze di gruppi sono aumentate rispetto al 2019, portando a un incremento di fatturato del segmento pari al 63%. Le proiezioni per l’autunno sono infine altrettanto positive: alla data del 21 settembre si registra un aumento di fatturato, rispetto alla stesso periodo del 2021, di circa il 35%, che va a confermare i trend registrati finora.\r\n\r\n“Tutti questi numeri ci fanno ben sperare – prosegue Ada Miraglia – per un futuro in crescita. Ma purtroppo bisogna essere onesti e non possiamo vedere il bicchiere del tutto pieno: insieme alla crescita dei risultati abbiamo, infatti, registrato anche un aumento esponenziale dei costi. Le nostre politiche aziendali sono da sempre orientate alla riduzione degli sprechi, anche in un’ottica di risparmio ecologico e facciamo molti sforzi per sensibilizzare i nostri ospiti verso queste necessità; gli ospiti dal canto loro si dimostrano sempre molto sensibili, ma ciò non basta ed è necessario che qualcosa si muova a livello europeo affinché il caro-prezzi venga in qualche modo contenuto e vengano impedite eventuali speculazioni in tale direzione”.","post_title":"CdsHotels: prenotazioni a +35% sul 2019. Ed è tornato anche l'early booking","post_date":"2022-09-26T10:02:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664186565000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431054","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways non vuole più scendere dal primo gradino del podio e, per il settimo anno, conquista il titolo di \"Compagnia Aerea dell'Anno\" di Skytrax. Il vettore si è aggiudicato anche altri tre riconoscimenti, tra cui Migliore Business Class al Mondo, Miglior Lounge Dining in Business Class al Mondo e Migliore Compagnia Aerea del Medio Oriente.\r\n\"Essere nominata Migliore Compagnia Aerea del Mondo è sempre stato uno dei principali obiettivi sin dalla nascita di Qatar Airways, ma vincerlo per la settima volta e ottenere altri tre premi è una testimonianza di tutto l’impegno e il lavoro dei nostri incredibili dipendenti - ha commentato Akbar Al Baker, ad del Gruppo Qatar Airways -.La loro continua dedizione è volta a garantire ai nostri passeggeri la migliore esperienza possibile quando volano con Qatar Airways. Vincere questi premi nello stesso anno in cui celebriamo il nostro 25° anniversario è ancora più gratificante e voglio ringraziare sinceramente tutti i viaggiatori che ci hanno scelti\".\r\n\r\nA completare il podio della prestigiosa classifica firmata da Skytrax ci sono Singapore Airlines, al secondo posto, ed Emirates al terzo. Ana si è classificata al quarto posto ed è stata anche nominata compagnia aerea più pulita del mondo: un risultato non da poco se si considera che due anni di Covid-19 hanno fatto sì che i clienti siano particolarmente attenti agli standard di igiene e pulizia. Quinto posto per Qantas, seguita da Japan Airlines e Turkish Airlines (primo vettore in Europa); in ottava posizione Air France, in nona Korean Air e, a chiudere la top ten, Swiss.","post_title":"Qatar Airways di nuovo sul primo gradino del podio: è il migliore vettore al mondo","post_date":"2022-09-26T09:44:30+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664185470000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431040","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A livello di cifre assolute l'anno resta al di sotto dei numeri del 2019. Ma per Alpitour l’ultima estate ha segnato finalmente il ritorno ai livelli pre-pandemia. «Anzi, se si parla di fondamentali – racconta il general manager tour operating, Pier Ezhaya – le performance sono state persino migliori. E questo grazie a un’occupazione voli stabilmente al 90%, a un’ottima capacità di indirizzare la domanda verso il prodotto core (steering, in termine tecnico, ndr). Ma anche alla buona abilità dimostrata nel trasferire al mercato gli aumenti tariffari dell’ultimo periodo. Tutto ciò ci ha quindi consentito di generare marginalità addirittura superiori al 2019, seppur parametrate a volumi non ancora paragonabili. Dopo due anni di crisi. E dopo la riorganizzazione aziendale segnata dall’operazione Trevolution, possiamo dire di avere una macchina in grado di darci molte soddisfazioni. Più tonica e più veloce che mai».\r\n\r\nE il lungo raggio?\r\n\r\n«Complessivamente è ripartito. Al contempo è indubbio che le destinazioni che hanno riaperto prima, quelle dei corridoi per intenderci, ne hanno beneficiato parecchio: Maldive, Dominicana e Mauritius, su tutte. Molto bene anche gli Stati Uniti, nonostante il cambio euro-dollaro in deterioramento. Un po’ sottotono invece Messico e Cuba, mentre l’Estremo Oriente sconta ancora l’apertura solamente parziale dei suoi confini e ha fatto segnare risultati a macchia di leopardo. Buoni soprattutto i numeri di Indonesia e Thailandia».\r\nInverno prudente\r\nQuali le prospettive per l’inverno?\r\n\r\n«Il trend delle prenotazioni è onestamente un po’ più prudente rispetto all’estate. Il mercato rimane in attesa di capire l’andamento della pandemia ma soprattutto la questione prezzi, che rischia di erodere parte del potere di acquisto degli italiani»\r\n\r\nA che punto è infine il nuovo contratto con le agenzie? Ci sono novità in arrivo?\r\n\r\n«Lo stiamo ultimando proprio in queste settimane. Ma posso anticipare che non ci saranno grandi stravolgimenti, perché siamo molto contenti di come ha funzionato quello dell’anno scorso. Mi riferisco allo One, che ha unificato le condizioni di vendita sulle linee di prodotto e non più in base ai brand. Ci sarà solo del fine tuning, con la parte variabile che cercherà di spingere sui prodotti e sulle destinazioni che ne hanno più bisogno».\r\n\r\n ","post_title":"Ezhaya, Alpitour: «In estate tornata la normalità. La macchina è più tonica»","post_date":"2022-09-26T09:30:26+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1664184626000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti