28 September 2022

Amadeus, Rispoli: «Tutto quello che facciamo, lo facciamo per le agenzie»

[ 0 ]

Gabriele Rispoli_Amadeus«Tutto quello che facciamo, lo facciamo per le agenzie di viaggio». Una frase che segna l’esordio di ogni evento o conferenza nel mondo del turismo organizzato e che suona, se non retorica, almeno abusata. 

Ma non è così, almeno in questo caso, sia perché a dirla è Gabriele Rispoli, direttore commerciale di Amadeus, che conosce bene le agenzie da almeno un ventennio, sia perché sceglie di dirla solo al termine di una lunga presentazione dell’universo Amadeus, declinato proprio per le adv.

«Ci sentiamo al centro dell’ecosistema dei viaggi, siamo un’azienda b2b e i nostri clienti sono le aziende del turismo, che riassumiamo definendole agenzie ma, ormai sono molto di più: sono operatori, lavorano nel business travel, hanno traffico etnico e sono state capaci di specializzarsi e reinventarsi».

Rispoli snocciola dati su dati che danno ragione al suo entusiasmo. «A livello globale Amadeus ha chiuso il 2016 con ricavi superiori ai 4.472milioni di euro, in rialzo del 14,3% sul 2015, con un ebitda di 1.700 milioni di euro e un utile operativo in crescita di oltre il 21,2% a 911 milioni di euro».
E l’Italia ha giocato chiaramente la sua parte, incrementando il market share di 3 punti e aumentando il volume delle prenotazioni dell’8%.

«Abbiamo chiuso un 2016 che possiamo tranquillamente definire ottimo – prosegue il direttore commerciale – anche grazie a un’accoglienza nei confronti di Selling Connect al di là di ogni più rosea aspettativa. Gli agenti ci riconoscono fiducia, grazie alla qualità dei nostri servizi e alla consulenza e all’assistenza che noi sappiamo offrire. Li ricompensiamo con investimenti in termini di prodotto, di formazione, sia sul territorio, sia a distanza e, ovviamente in termini di tecnologia che non è mai fine a se stessa ma deve mettere in condizione di fare business».
Tre gli ambiti per le novità di prodotto in via di rilascio nel corso del 2017; supporto per il lavoro quotidiano, servizi al viaggiatore, volti a semplificare il dialogo tra agenti e clienti e utilities per implementare i ricavi delle adv.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431066 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_431069" align="alignleft" width="300"] Francesco e Riccardo Lazzarini con la director of sales and marketing, Daniela Baldelli[/caption] Dal Donna Laura Palace, il villino affacciato sul Lungotevere nel quartiere Prati che ha appena completato i lavori della facciata e del giardino interno, fino all’hotel Imperiale che darà nuovo lustro a via Veneto, con la facciata totalmente restaurata in fase di ultimazione. Il tutto passando anche dal Rose Garden Palace, il boutique hotel di via Boncompagni, che oltre ai lavori per riportare a nuova luce la facciata, verrà completamente rinnovato negli arredi e nel design, attraverso diverse fasi che interesseranno sia le camere per gli ospiti sia le aree comuni, con una particolare attenzione al giardino interno. Omnia Hotels continua a investire su Roma, nonostante le criticità degli anni recenti, quando la compagnia ha dato peraltro vita pure a una nuova apertura. Da segnalare anche i lavori allo Shangri La Roma Eur che, dopo aver completato la ristrutturazione delle camere e delle aree comuni, ora avvia lo sviluppo dell’area congressuale, con una prima realizzazione di una sala modulare di circa 200 metri quadrati, fruibile per riunioni ed eventi o addirittura come estensione del ristorante, che verrà completata entro metà ottobre. A questa seguirà poi la realizzazione del centro congressi di 1.500 metri quadrati, con piscina e aree esterne per gli ospiti, che vedrà la luce nel 2023. Un ulteriore sviluppo sarà portato avanti nel 2024: prevede un incremento di 70 camere per gli ospiti e la realizzazione del nuovo ristorante Shangri La. “Il nostro gruppo è nato pochi mesi prima del lock down ma non per questo abbiamo smesso di crederci – sottolinea il ceo Francesco Lazzarini, che insieme al fratello Riccardo ha creato Omnia Hotels da un’impresa di famiglia -. Nel 2021 abbiamo aperto un albergo, il St. Martin, a seguito della completa ristrutturazione di un edificio in disuso, riqualificando così anche la zona. Ci siamo impegnati nelle collaborazioni con alcuni dei grandi eventi della città di Roma e ora continuiamo nel nostro percorso di crescita e sviluppo, con una particolare attenzione alla formazione dei collaboratori, fulcro dell’ospitalità, e alla valorizzazione del patrimonio edilizio". Attualmente il portfolio della compagnia comprende sette strutture totali, tutte situate a Roma. [post_title] => Prosegue l'impegno di Omnia Hotels su Roma: quattro gli indirizzi in fase di restyling [post_date] => 2022-09-26T10:14:21+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664187261000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431059 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Stagione 2022 con un deciso segno più per CdsHotels che ha registrato un incremento delle prenotazioni del 35% rispetto sia al 2021, sia al 2019. La Puglia e la Sicilia, in particolare, sono state nuovamente premiate dal mercato estero: rispetto al 2019, anno in cui CdsHotels aveva raggiunto il picco di presenze provenienti dall’estero, si è riscontrato infatti un aumento di fatturato del 30 %, con una concentrazione nella prima parte della stagione. “Mentre un’altra stagione si appresta a chiudersi, è il momento di guardarsi indietro e fare un primo bilancio su questa prima parte del 2022 che, se sotto molti aspetti (rincaro dei prezzi delle materie prime e delle forniture, incertezza generale dovuta alla situazione geopolitica internazionale e a due anni di pandemia) è stata piuttosto difficile e preannuncia un futuro ancora più arduo, sotto molti altri aspetti è stata invece decisamente positiva - spiega il direttore commerciale della compagnia, Ada Miraglia -. Ciò ci permette di supporre che il mercato comincia a premiare con un gradimento sempre più elevato l’impegno che il nostro gruppo dedica al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta". Dopo due anni di pandemia, che hanno modificato le abitudini dei consumatori portando a un incremento delle prenotazioni last minute, CdsHotels rileva inoltre un’inversione di tendenza con un ritorno dell’early booking, grazie a un picco di conferme giunte entro il 31 marzo. Anche il settore mice si è rimesso in moto e le presenze di gruppi sono aumentate rispetto al 2019, portando a un incremento di fatturato del segmento pari al 63%. Le proiezioni per l’autunno sono infine altrettanto positive: alla data del 21 settembre si registra un aumento di fatturato, rispetto alla stesso periodo del 2021, di circa il 35%, che va a confermare i trend registrati finora. “Tutti questi numeri ci fanno ben sperare – prosegue Ada Miraglia – per un futuro in crescita. Ma purtroppo bisogna essere onesti e non possiamo vedere il bicchiere del tutto pieno: insieme alla crescita dei risultati abbiamo, infatti, registrato anche un aumento esponenziale dei costi. Le nostre politiche aziendali sono da sempre orientate alla riduzione degli sprechi, anche in un’ottica di risparmio ecologico e facciamo molti sforzi per sensibilizzare i nostri ospiti verso queste necessità; gli ospiti dal canto loro si dimostrano sempre molto sensibili, ma ciò non basta ed è necessario che qualcosa si muova a livello europeo affinché il caro-prezzi venga in qualche modo contenuto e vengano impedite eventuali speculazioni in tale direzione”. [post_title] => CdsHotels: prenotazioni a +35% sul 2019. Ed è tornato anche l'early booking [post_date] => 2022-09-26T10:02:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664186565000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431029 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo i primi rumours che davano l'inaugurazione per il quarto trimestre di quest'anno, arriva ora la comunicazione ufficiale che situa in realtà a inizio 2023 il debutto del nuovissimo Six Senses Rome (le prenotazioni sono peraltro già aperte, ndr). L'urban resort capitolino sarà la prima struttura del brand in Italia: un'oasi verde nella frenesia di via del Corso ricavata dalla conversione di palazzo Salviati Cesi Mellini, un edificio del quindicesimo secolo. L'hotel disporrà di 96 camere e suite decorate con la tecnica del cocciopesto: uno speciale intonaco usato nell’antica Roma, con Travertino di origine locale e con elementi grafici che richiamano la natura. Gli spazi ventilati, le terrazze soleggiate, i soffitti alti e le ampie vetrate pongono poi l’accento sul benessere e sulla convivialità. I lavori di restauro dell’hotel hanno quindi portato agli antichi splendori la facciata originale del palazzo e la scala monumentale. Anche il fronte dell’adiacente chiesa di San Marcello al Corso, uno dei migliori esempi del Barocco italiano, è stata recentemente restaurata e rappresenta il primo progetto di sostenibilità di Six Senses Rome, in un’ottica di riqualificazione della zona. Gli interni hanno uno stile contemporaneo caratterizzato da elementi architettonici sostenibili e di design; il tutto arricchito da piante ornamentali e luce naturale in spazi aperti e ariosi. Il concept dell’hotel è frutto della visione di Patricia Urquiola. La strutture includerà pure, al piano terra, il Bivium Restaurant-Café-Bar con cucina a vista, grill Josper e il forno a legna. Curato dall’executive chef Nadia Frisina, il menu proporrà piatti tipici locali e ingredienti rigorosamente stagionali. All’ultimo piano, il Notos Rooftop consente di gustare assaggi e drink con vista a 360 gradi sulla città. La spa interna offrirà poi l'esperienza delle antiche terme romane con tanto di calidarium, tepidarium e frigidarium in un percorso di 60 minuti. Presenti pure un Hammam, aree biohacking e meditazione, sauna, terrazza per yoga all’aperto, fitness center e cinque sale per trattamenti, di cui una per coppie. Grazie all’Alchemy bar ci sarà pure la possibilità di conoscere il potere terapeutico di erbe e piante. Six Senses Rome sta infine preparando per i suoi ospiti delle esperienze esclusive behind-the-scene, alla scoperta di luoghi magici della città come Palazzo Colonna, Galleria Borghese e Doria Pamphilj. A disposizione persino una masterclass di pittura. “Sono onorata per l’opportunità e orgogliosa che il debutto di Six Senses in Italia avvenga proprio nella mia città - sottolinea Francesca Tozzi, general manager della struttura capitolina -. Il nostro obiettivo è quello di rappresentare una nuova concezione di lusso nella città, fatto di esperienze fuori dall'ordinario, nel rispetto e nella valorizzazione della comunità locale, con un approccio divertente e fuori dagli schemi”. [post_title] => Sarà a inizio 2023 il debutto italiano di Six Senses: 96 camere e suite nel centro di Roma [post_date] => 2022-09-23T13:28:26+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663939706000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431004 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Isole Cook più facilmente raggiungibili grazie al nuovo volo di Air Rarotonga che collega direttamente l'arcipelago con Tahiti e lo rende quindi accessibile anche via Parigi. Oltre alle tradizionali rotte che passano da Nuova Zelanda, Giappone, Singapore, Australia. Il nuovo collegamento è frutto di impegni intergovernativi e di partnership fra Air Rarotonga, Air Tahiti Nui e Air Tahiti. Ulteriori pacchetti come estensioni via Usa, sono in lavorazione. “Le Isole Cook sono nuovamente aperte. Decadute tutte le restrizioni covid, si viaggia semplicemente con il passaporto – afferma Noeline Mateariki, sales marketing director dell’Ente del turismo delle Cook Islands – e non occorre nessun visto per l’ingresso”. In questi due anni, grazie agli incentivi del governo, il settore turistico è stato protetto. Le strutture turistiche hanno potuto beneficiare di ristori e soprattutto le strutture alberghiere hanno potuto effettuare un salto di qualità, upgrading in categoria superiore e di conseguenza “l’offerta turistica è stata ampliata - spiega Nicholas Costantini, general manager Southern Europe –. Il settore ha continuato a crescere grazie anche al turismo domestico che in questi due anni di pandemia non si è mai fermato”. Tutte le isole si sono preparate alla riapertura. Oggi insieme ad Aitutaki e Rarotonga, nell’offerta si aggiungono altre isole, quelle del Sud, tutte spettacolari dal punto di vista naturalistico inserendo nuovi tour alla scoperta della natura e gastronomia. Il gruppo delle isole del Nord fino a quest’anno quasi inaccessibili, è stato aperto al turismo con meravigliose lagune e i pochi abitanti. Tutte isole raggiungibili unicamente attraverso voli domestici considerate le distanze, (15 isole sparse su una superficie di 2,2 milioni di kmq) sono inseriti in tour veramente esclusivi. “A questo punto abbiamo programmato nuovi tour sulla Coral Route e Island-Hopping anche per pacchetti di pochi giorni” sottolinea Robert Skews managing director della Turama Pacific Travel Group. [post_title] => Isole Cook aperte e più facilmente raggiungibili, grazie ai voli di Air Rarotonga [post_date] => 2022-09-23T10:58:46+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663930726000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430936 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Luxair amplia il network delle destinazioni italiane con l'aggiunta di Pescara: l'Abruzzo Airport, dal 27 marzo 2023 e cioè con l'apertura della stagione estiva, sarà collegato al Lussemburgo con due voli a settimana (il lunedì e il venerdì). “Non si è ancora conclusa la stagione estiva in corso, che terminerà alla fine di ottobre - commenta il presidente della Saga Vittorio Catone - ma abbiamo già una bella novità che riguarda la summer 2023. Il lavoro costante di crescita di Abruzzo Airport ha portato risultati ottimi nella stagione, ormai alle battute finali, che ci ha consegnato flussi di passeggeri da record e con questa nuova destinazione mettiamo un tassello in più in questo progetto di espansione. Luxair ha scelto di puntare su Abruzzo Airport per la sua strategicità geografica e questo non può che produrre risvolti positivi per l’incoming sul nostro territorio”. “Pescara è diventata una meta di vacanza per molti italiani e attrae un numero sempre maggiore di visitatori per il suo potenziale turistico e la bellezza del suo litorale - spiega una nota della compagnia-. Il Lussemburgo è un paese cosmopolita con una grande comunità abruzzese”. [post_title] => Luxair aggiunge Pescara al network italiano di collegamenti per il Lussemburgo [post_date] => 2022-09-22T11:31:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663846302000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430781 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_430783" align="alignleft" width="300"] Tomas Kunzmann[/caption] Allianz Partners ha annunciato due cambi di leadership del proprio board of management. Tomas Kunzmann è stato nominato ceo di Allianz Partners, con effetto dal 1° luglio 2022. Prende il posto di Sirma Boshnakova, che è stata nominata board member di Allianz SE all'inizio dell’anno. Con effetto dal 1° settembre 2022, Laurent Floquet è stato nominato ceo of mobility & assistance e board member di Allianz Partners, succedendo nel ruolo a Tomas Kunzmann. «Dopo due anni alla guida del business Mobility & Assistance, sono orgoglioso e onorato di prendere le redini dell'organizzazione di Allianz Partners e guidarne le attività nel futuro - ha commentato il nuovo ceo di Allianz Partners Tomas Kunzmann -. Un futuro al quale ci affacciamo non solo come leader globale nel settore dell'assistenza e dei servizi assicurativi, ma anche come la realtà capace di offrire la migliore esperienza al cliente. Il nostro obiettivo rimarrà quello di sostenere la crescita, rafforzando le nostre attività core e costruendo nuovi modelli di business e piattaforme di ecosistemi. Laurent è un leader esperto, che combina un'eccellente esperienza nel guidare la crescita aziendale nel settore dell'assistenza con una forte attitudine al cambiamento e alla trasformazione. È stato determinante nel rafforzare la nostra evoluzione negli ultimi mesi e so che è il leader giusto per consolidare il nostro business Mobility & Assistance e cogliere le opportunità giuste per il futuro". Sirma Boshnakova, board member di Allianz SE, ha affermato: «Sono felice che Tomas assuma il ruolo di ceo in Allianz Partners. Grazie alla sua esperienza nel nostro Gruppo, porterà continuità aziendale, conoscenza pratica del mercato e solide competenze in tema di collaborazioni e attivazioni. È nella posizione ideale per dare ulteriore accelerazione alla capacità di Allianz Partners di assicurare eccellenza e al tempo stesso semplicità su larga scala, a beneficio dei nostri clienti, e gli auguro buona fortuna per la sua nuova posizione».   [post_title] => Allianz Partners: Tomas Kunzmann è il nuovo ceo [post_date] => 2022-09-20T13:24:40+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663680280000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430593 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Star Alliance spinge le 26 compagnie aeree partner dell'alleanza all'utilizzo della tecnologia biometrica entro il 2025, in seguito all'aumento della domanda di viaggi contactless da parte dei passeggeri così come di una minore congestione degli aeroporti dopo il Covid-19. Aumentando il numero delle postazioni in aeroporto in cui i passeggeri possono utilizzare la tecnologia biometrica, come la comparazione facciale che consente di utilizzare il proprio volto come carta d'imbarco, Star Alliance spera di ridurre i tempi di controllo della sicurezza in aeroporto, la consegna dei bagagli, delle file ai gate di partenza e nelle lounge. Il gruppo vuole che da 12 a 15 compagnie aeree, ovvero circa il doppio del numero attuale, utilizzino la sua strategia biometrica o ne garantiscano la compatibilità, ha dichiarato a Reuters Christian Draeger, vicepresidente customer experience. Oltre alle compagnie aeree, l'alleanza spera che i quattro aeroporti europei che partecipano al suo programma di biometria aggiungano altri punti di contatto e aumentino il numero di aeroporti partecipanti. "Dovremo sicuramente puntare alla partecipazione della metà dei nostri vettori", ha dichiarato. "Ma allo stesso tempo dobbiamo anche aumentare la rete degli aeroporti partecipanti". [post_title] => Star Alliance: entro il 2025 metà dei vettori partner dovrà utilizzare la tecnologia biometrica [post_date] => 2022-09-16T11:57:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663329448000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430406 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’estate sta finendo ma ogni stagione può riservare belle sorprese a chi viaggia con Costa. Una di queste è la PROMO All Inclusive di Costa che permette di prenotare oggi le crociere della prossima stagione e fino ad agosto 2023. Pensiamo prima di tutto ai prossimi sei mesi. Vogliamo far ricredere chi pensa che l’inverno sia meno appagante dell’estate. Ragioniamo con orizzonti diversi e facciamo prenotare, ora, ai nostri Ospiti la loro vacanza invernale approfittando dei numerosi vantaggi per tutti. “La crociera d’inverno vuol dire scegliere una vera esperienza di viaggio con le destinazioni uniche proposte da Costa; anticipare le prenotazioni a settembre vuol dire garantirsi migliori condizioni sia per gli Ospiti sia per le Agenzie. Caraibi, Emirati, Mediterraneo occidentale stuzzicano ogni gusto attraverso il fascino delle culture locali, dei sapori, dei profumi e della scoperta di paesaggi unici al mondo – commenta Carlo Schiavon, Country Manager Italia -. Anche perché una vacanza Costa è una bellissima combinazione tra esperienze di terra e di mare con l’emozione di splendide escursioni in luoghi esclusivi e selezionati, oggi ancora più complete grazie alle soste più lunghe di sempre, e ai fantastici servizi offerti a bordo che prevedono menu gourmet, ristoranti a tema e bevande incluse. Una proposta di divertimento che coinvolge tutte le fasce di età e permette ai nostri Ospiti di vivere le tradizioni locali anche a bordo grazie agli show “local touch” come la notte caraibica o la notte araba che prolungano le emozioni appena vissute a terra. Un’ attenzione particolare è dedicata anche all’ambiente, infatti, ogni escursione promuove uno stile di viaggio responsabile e sostenibile per il pianeta”.​ Soli 50 euro di acconto per persona e, comprese nei costi: tasse aeroportuali, quote di servizio e i voli quando previsti e, inoltre, cancellazione gratuita fino a 30 giorni prima della partenza per tutte le crociere fino al 31 marzo 2023; queste sono le condizioni esclusive delle PROMO All Inclusive. Ma non è finita qui: la Promo è cumulabile con il 5% di extra sconto riservato ai Soci C|Club su una selezione di crociere. “Dall’1 al 30 settembre con solo 50 euro di anticipo è possibile prenotare una crociera con partenza entro agosto 2023 (Giro del Mondo escluso), usufruendo di uno sconto fino a 500 euro a cabina sulla tariffa All-Inclusive. Pacchetto bevande My Drinks, quote di servizio, possibilità di scegliere cabina e turno ristorante e voli, dove previsti, sono tutti servizi inclusi nella tariffa. Inoltre, per chi vuole ancora di più, c’è la formula Super All Inclusive, che prevede anche la possibilità di scegliere ben tre escursioni - due mezze giornate e una intera - nell’ampia gamma di offerta fra percorsi esclusivi, luoghi speciali che non sono inseriti nei circuiti tradizionali ed esperienze più approfondite grazie alle soste prolungate. Una Promo, questa, che rappresenta una speciale opportunità anche per le Agenzie grazie ai livelli commissionali che migliorano al crescere del valore della vendita e al riconoscimento di commissioni immediate su pacchetto bevande ed escursioni uguali a quelle della quota crociera. Il tutto arricchito dalla speciale campagna di incentivazione Segui-C” come ci racconta il Direttore Vendite della Compagnia, Riccardo Fantoni. La Promo All Inclusive darà un forte slancio alle vendite sul prossimo inverno offrendo anche un’opportunità di maggior guadagno alle Agenzie; un buon motivo per far conoscere a tutti le destinazioni invernali di Costa. Pensare subito alla prossima vacanza con Costa è una certezza di risparmio e di guadagno. La PROMO All Inclusive garantisce alle Agenzie e ai Clienti condizioni davvero imperdibili. Settembre è il mese dell’offerta “tutto incluso”… l’estate sta finendo ma la voglia di vacanza continua.   [post_title] => La Promo All Inclusive di Costa: tutto compreso a un prezzo eccezionale [post_date] => 2022-09-16T09:20:39+00:00 [category] => Array ( [0] => informazione-pr [1] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Informazione PR [1] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663320039000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 430402 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Gruppo Lufthansa e Amadeus rafforzano ulteriormente la propria partnership per migliorare la distribuzione e il retailing nel settore dei viaggi. A partire dal quarto trimestre del 2022, il contenuto NDC delle compagnie aeree del Gruppo Lufthansa sarà disponibile attraverso le interfacce abilitate NDC di Amadeus: Amadeus Selling Platform Connect, Amadeus Travel API e Cytric Travel & Expense. Sono comprese le offerte NDC di Lufthansa, Swiss, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Air Dolomiti ed Eurowings Discover, incluse le tariffe Continuous Pricing, e oltre un'ampia gamma di servizi ancillari.  Oltre alle offerte NDC, gli agenti di viaggio continueranno ad avere accesso ai contenuti dei vettori del Gruppo Lufthansa anche attraverso la tecnologia Edifact esistente. "Il Gruppo Lufthansa ribadisce il suo impegno nel dare una nuova forma all'industria del trasporto aereo e nel modernizzare le esperienze di viaggio per i nostri passeggeri", ha dichiarato Tamur Goudarzi Pour, chief commercial officer e membro del Cda Swiss. "Sono molto soddisfatto che grazie alla firma di questo innovativo accordo di distribuzione, che introduce contemporaneamente due modelli NDC, stiamo continuando il nostro percorso di modernizzazione della distribuzione aerea insieme al nostro partner di lunga data Amadeus. Insieme, come leader del settore, daremo un'accelerazione fondamentale alla diffusione dei moderni standard del settore, come NDC, su scala globale". "La portata, la scala e le sofisticate capacità distributive delle nostre soluzioni NDC-enabled aiuteranno il Gruppo Lufthansa e gli agenti di viaggio Amadeus ad offrire un servizio superiore ai propri clienti con offerte sempre più mirate", ha affermato Decius Valmorbida, president of travel di amadeus. "Questo accordo arriva in un momento in cui NDC e il passaggio al travel retailing si stanno evolvendo rapidamente, e crediamo che queste partnership incentrate sul viaggiatore saranno fondamentali per la crescita sostenibile del nostro settore". Il Gruppo Lufthansa e Amadeus stanno lavorando per integrare le offerte NDC in Amadeus Travel Platform, con l'obiettivo di un rilascio graduale a livello globale a partire dal quarto trimestre del 2022, a cominciare da alcuni mercati europei, per consentire acquisti, prenotazioni, pagamenti e servizi in una soluzione completamente integrata nell'ecosistema Amadeus. Nei prossimi mesi, verrà costantemente ampliata la gamma di contenuti e funzionalità. [post_title] => Amadeus e il Gruppo Lufthansa allargano la partnership per NCD [post_date] => 2022-09-13T13:58:10+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1663077490000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "amadeus rispoli tutto quello che facciamo lo facciamo per le agenzie" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":55,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":383,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431066","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_431069\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Francesco e Riccardo Lazzarini con la director of sales and marketing, Daniela Baldelli[/caption]\r\n\r\nDal Donna Laura Palace, il villino affacciato sul Lungotevere nel quartiere Prati che ha appena completato i lavori della facciata e del giardino interno, fino all’hotel Imperiale che darà nuovo lustro a via Veneto, con la facciata totalmente restaurata in fase di ultimazione. Il tutto passando anche dal Rose Garden Palace, il boutique hotel di via Boncompagni, che oltre ai lavori per riportare a nuova luce la facciata, verrà completamente rinnovato negli arredi e nel design, attraverso diverse fasi che interesseranno sia le camere per gli ospiti sia le aree comuni, con una particolare attenzione al giardino interno. Omnia Hotels continua a investire su Roma, nonostante le criticità degli anni recenti, quando la compagnia ha dato peraltro vita pure a una nuova apertura.\r\n\r\nDa segnalare anche i lavori allo Shangri La Roma Eur che, dopo aver completato la ristrutturazione delle camere e delle aree comuni, ora avvia lo sviluppo dell’area congressuale, con una prima realizzazione di una sala modulare di circa 200 metri quadrati, fruibile per riunioni ed eventi o addirittura come estensione del ristorante, che verrà completata entro metà ottobre. A questa seguirà poi la realizzazione del centro congressi di 1.500 metri quadrati, con piscina e aree esterne per gli ospiti, che vedrà la luce nel 2023. Un ulteriore sviluppo sarà portato avanti nel 2024: prevede un incremento di 70 camere per gli ospiti e la realizzazione del nuovo ristorante Shangri La.\r\n\r\n“Il nostro gruppo è nato pochi mesi prima del lock down ma non per questo abbiamo smesso di crederci – sottolinea il ceo Francesco Lazzarini, che insieme al fratello Riccardo ha creato Omnia Hotels da un’impresa di famiglia -. Nel 2021 abbiamo aperto un albergo, il St. Martin, a seguito della completa ristrutturazione di un edificio in disuso, riqualificando così anche la zona. Ci siamo impegnati nelle collaborazioni con alcuni dei grandi eventi della città di Roma e ora continuiamo nel nostro percorso di crescita e sviluppo, con una particolare attenzione alla formazione dei collaboratori, fulcro dell’ospitalità, e alla valorizzazione del patrimonio edilizio\". Attualmente il portfolio della compagnia comprende sette strutture totali, tutte situate a Roma.","post_title":"Prosegue l'impegno di Omnia Hotels su Roma: quattro gli indirizzi in fase di restyling","post_date":"2022-09-26T10:14:21+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664187261000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431059","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Stagione 2022 con un deciso segno più per CdsHotels che ha registrato un incremento delle prenotazioni del 35% rispetto sia al 2021, sia al 2019. La Puglia e la Sicilia, in particolare, sono state nuovamente premiate dal mercato estero: rispetto al 2019, anno in cui CdsHotels aveva raggiunto il picco di presenze provenienti dall’estero, si è riscontrato infatti un aumento di fatturato del 30 %, con una concentrazione nella prima parte della stagione.\r\n\r\n“Mentre un’altra stagione si appresta a chiudersi, è il momento di guardarsi indietro e fare un primo bilancio su questa prima parte del 2022 che, se sotto molti aspetti (rincaro dei prezzi delle materie prime e delle forniture, incertezza generale dovuta alla situazione geopolitica internazionale e a due anni di pandemia) è stata piuttosto difficile e preannuncia un futuro ancora più arduo, sotto molti altri aspetti è stata invece decisamente positiva - spiega il direttore commerciale della compagnia, Ada Miraglia -. Ciò ci permette di supporre che il mercato comincia a premiare con un gradimento sempre più elevato l’impegno che il nostro gruppo dedica al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta\".\r\n\r\nDopo due anni di pandemia, che hanno modificato le abitudini dei consumatori portando a un incremento delle prenotazioni last minute, CdsHotels rileva inoltre un’inversione di tendenza con un ritorno dell’early booking, grazie a un picco di conferme giunte entro il 31 marzo. Anche il settore mice si è rimesso in moto e le presenze di gruppi sono aumentate rispetto al 2019, portando a un incremento di fatturato del segmento pari al 63%. Le proiezioni per l’autunno sono infine altrettanto positive: alla data del 21 settembre si registra un aumento di fatturato, rispetto alla stesso periodo del 2021, di circa il 35%, che va a confermare i trend registrati finora.\r\n\r\n“Tutti questi numeri ci fanno ben sperare – prosegue Ada Miraglia – per un futuro in crescita. Ma purtroppo bisogna essere onesti e non possiamo vedere il bicchiere del tutto pieno: insieme alla crescita dei risultati abbiamo, infatti, registrato anche un aumento esponenziale dei costi. Le nostre politiche aziendali sono da sempre orientate alla riduzione degli sprechi, anche in un’ottica di risparmio ecologico e facciamo molti sforzi per sensibilizzare i nostri ospiti verso queste necessità; gli ospiti dal canto loro si dimostrano sempre molto sensibili, ma ciò non basta ed è necessario che qualcosa si muova a livello europeo affinché il caro-prezzi venga in qualche modo contenuto e vengano impedite eventuali speculazioni in tale direzione”.","post_title":"CdsHotels: prenotazioni a +35% sul 2019. Ed è tornato anche l'early booking","post_date":"2022-09-26T10:02:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1664186565000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431029","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo i primi rumours che davano l'inaugurazione per il quarto trimestre di quest'anno, arriva ora la comunicazione ufficiale che situa in realtà a inizio 2023 il debutto del nuovissimo Six Senses Rome (le prenotazioni sono peraltro già aperte, ndr). L'urban resort capitolino sarà la prima struttura del brand in Italia: un'oasi verde nella frenesia di via del Corso ricavata dalla conversione di palazzo Salviati Cesi Mellini, un edificio del quindicesimo secolo.\r\n\r\nL'hotel disporrà di 96 camere e suite decorate con la tecnica del cocciopesto: uno speciale intonaco usato nell’antica Roma, con Travertino di origine locale e con elementi grafici che richiamano la natura. Gli spazi ventilati, le terrazze soleggiate, i soffitti alti e le ampie vetrate pongono poi l’accento sul benessere e sulla convivialità.\r\n\r\nI lavori di restauro dell’hotel hanno quindi portato agli antichi splendori la facciata originale del palazzo e la scala monumentale. Anche il fronte dell’adiacente chiesa di San Marcello al Corso, uno dei migliori esempi del Barocco italiano, è stata recentemente restaurata e rappresenta il primo progetto di sostenibilità di Six Senses Rome, in un’ottica di riqualificazione della zona. Gli interni hanno uno stile contemporaneo caratterizzato da elementi architettonici sostenibili e di design; il tutto arricchito da piante ornamentali e luce naturale in spazi aperti e ariosi. Il concept dell’hotel è frutto della visione di Patricia Urquiola.\r\n\r\nLa strutture includerà pure, al piano terra, il Bivium Restaurant-Café-Bar con cucina a vista, grill Josper e il forno a legna. Curato dall’executive chef Nadia Frisina, il menu proporrà piatti tipici locali e ingredienti rigorosamente stagionali. All’ultimo piano, il Notos Rooftop consente di gustare assaggi e drink con vista a 360 gradi sulla città. La spa interna offrirà poi l'esperienza delle antiche terme romane con tanto di calidarium, tepidarium e frigidarium in un percorso di 60 minuti. Presenti pure un Hammam, aree biohacking e meditazione, sauna, terrazza per yoga all’aperto, fitness center e cinque sale per trattamenti, di cui una per coppie. Grazie all’Alchemy bar ci sarà pure la possibilità di conoscere il potere terapeutico di erbe e piante. Six Senses Rome sta infine preparando per i suoi ospiti delle esperienze esclusive behind-the-scene, alla scoperta di luoghi magici della città come Palazzo Colonna, Galleria Borghese e Doria Pamphilj. A disposizione persino una masterclass di pittura.\r\n\r\n“Sono onorata per l’opportunità e orgogliosa che il debutto di Six Senses in Italia avvenga proprio nella mia città - sottolinea Francesca Tozzi, general manager della struttura capitolina -. Il nostro obiettivo è quello di rappresentare una nuova concezione di lusso nella città, fatto di esperienze fuori dall'ordinario, nel rispetto e nella valorizzazione della comunità locale, con un approccio divertente e fuori dagli schemi”.","post_title":"Sarà a inizio 2023 il debutto italiano di Six Senses: 96 camere e suite nel centro di Roma","post_date":"2022-09-23T13:28:26+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1663939706000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431004","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Isole Cook più facilmente raggiungibili grazie al nuovo volo di Air Rarotonga che collega direttamente l'arcipelago con Tahiti e lo rende quindi accessibile anche via Parigi. Oltre alle tradizionali rotte che passano da Nuova Zelanda, Giappone, Singapore, Australia. Il nuovo collegamento è frutto di impegni intergovernativi e di partnership fra Air Rarotonga, Air Tahiti Nui e Air Tahiti. Ulteriori pacchetti come estensioni via Usa, sono in lavorazione.\r\n\r\n“Le Isole Cook sono nuovamente aperte. Decadute tutte le restrizioni covid, si viaggia semplicemente con il passaporto – afferma Noeline Mateariki, sales marketing director dell’Ente del turismo delle Cook Islands – e non occorre nessun visto per l’ingresso”.\r\n\r\nIn questi due anni, grazie agli incentivi del governo, il settore turistico è stato protetto. Le strutture turistiche hanno potuto beneficiare di ristori e soprattutto le strutture alberghiere hanno potuto effettuare un salto di qualità, upgrading in categoria superiore e di conseguenza “l’offerta turistica è stata ampliata - spiega Nicholas Costantini, general manager Southern Europe –. Il settore ha continuato a crescere grazie anche al turismo domestico che in questi due anni di pandemia non si è mai fermato”.\r\n\r\nTutte le isole si sono preparate alla riapertura. Oggi insieme ad Aitutaki e Rarotonga, nell’offerta si aggiungono altre isole, quelle del Sud, tutte spettacolari dal punto di vista naturalistico inserendo nuovi tour alla scoperta della natura e gastronomia. Il gruppo delle isole del Nord fino a quest’anno quasi inaccessibili, è stato aperto al turismo con meravigliose lagune e i pochi abitanti. Tutte isole raggiungibili unicamente attraverso voli domestici considerate le distanze, (15 isole sparse su una superficie di 2,2 milioni di kmq) sono inseriti in tour veramente esclusivi.\r\n\r\n“A questo punto abbiamo programmato nuovi tour sulla Coral Route e Island-Hopping anche per pacchetti di pochi giorni” sottolinea Robert Skews managing director della Turama Pacific Travel Group.","post_title":"Isole Cook aperte e più facilmente raggiungibili, grazie ai voli di Air Rarotonga","post_date":"2022-09-23T10:58:46+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1663930726000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430936","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Luxair amplia il network delle destinazioni italiane con l'aggiunta di Pescara: l'Abruzzo Airport, dal 27 marzo 2023 e cioè con l'apertura della stagione estiva, sarà collegato al Lussemburgo con due voli a settimana (il lunedì e il venerdì).\r\n\r\n“Non si è ancora conclusa la stagione estiva in corso, che terminerà alla fine di ottobre - commenta il presidente della Saga Vittorio Catone - ma abbiamo già una bella novità che riguarda la summer 2023. Il lavoro costante di crescita di Abruzzo Airport ha portato risultati ottimi nella stagione, ormai alle battute finali, che ci ha consegnato flussi di passeggeri da record e con questa nuova destinazione mettiamo un tassello in più in questo progetto di espansione. Luxair ha scelto di puntare su Abruzzo Airport per la sua strategicità geografica e questo non può che produrre risvolti positivi per l’incoming sul nostro territorio”.\r\n\r\n“Pescara è diventata una meta di vacanza per molti italiani e attrae un numero sempre maggiore di visitatori per il suo potenziale turistico e la bellezza del suo litorale - spiega una nota della compagnia-. Il Lussemburgo è un paese cosmopolita con una grande comunità abruzzese”.","post_title":"Luxair aggiunge Pescara al network italiano di collegamenti per il Lussemburgo","post_date":"2022-09-22T11:31:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663846302000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430781","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_430783\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Tomas Kunzmann[/caption]\r\n\r\nAllianz Partners ha annunciato due cambi di leadership del proprio board of management. Tomas Kunzmann è stato nominato ceo di Allianz Partners, con effetto dal 1° luglio 2022. Prende il posto di Sirma Boshnakova, che è stata nominata board member di Allianz SE all'inizio dell’anno.\r\n\r\nCon effetto dal 1° settembre 2022, Laurent Floquet è stato nominato ceo of mobility & assistance e board member di Allianz Partners, succedendo nel ruolo a Tomas Kunzmann.\r\n\r\n«Dopo due anni alla guida del business Mobility & Assistance, sono orgoglioso e onorato di prendere le redini dell'organizzazione di Allianz Partners e guidarne le attività nel futuro - ha commentato il nuovo ceo di Allianz Partners Tomas Kunzmann -. Un futuro al quale ci affacciamo non solo come leader globale nel settore dell'assistenza e dei servizi assicurativi, ma anche come la realtà capace di offrire la migliore esperienza al cliente. Il nostro obiettivo rimarrà quello di sostenere la crescita, rafforzando le nostre attività core e costruendo nuovi modelli di business e piattaforme di ecosistemi. Laurent è un leader esperto, che combina un'eccellente esperienza nel guidare la crescita aziendale nel settore dell'assistenza con una forte attitudine al cambiamento e alla trasformazione. È stato determinante nel rafforzare la nostra evoluzione negli ultimi mesi e so che è il leader giusto per consolidare il nostro business Mobility & Assistance e cogliere le opportunità giuste per il futuro\".\r\n\r\nSirma Boshnakova, board member di Allianz SE, ha affermato: «Sono felice che Tomas assuma il ruolo di ceo in Allianz Partners. Grazie alla sua esperienza nel nostro Gruppo, porterà continuità aziendale, conoscenza pratica del mercato e solide competenze in tema di collaborazioni e attivazioni. È nella posizione ideale per dare ulteriore accelerazione alla capacità di Allianz Partners di assicurare eccellenza e al tempo stesso semplicità su larga scala, a beneficio dei nostri clienti, e gli auguro buona fortuna per la sua nuova posizione».\r\n\r\n ","post_title":"Allianz Partners: Tomas Kunzmann è il nuovo ceo","post_date":"2022-09-20T13:24:40+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1663680280000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430593","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Star Alliance spinge le 26 compagnie aeree partner dell'alleanza all'utilizzo della tecnologia biometrica entro il 2025, in seguito all'aumento della domanda di viaggi contactless da parte dei passeggeri così come di una minore congestione degli aeroporti dopo il Covid-19.\r\n\r\nAumentando il numero delle postazioni in aeroporto in cui i passeggeri possono utilizzare la tecnologia biometrica, come la comparazione facciale che consente di utilizzare il proprio volto come carta d'imbarco, Star Alliance spera di ridurre i tempi di controllo della sicurezza in aeroporto, la consegna dei bagagli, delle file ai gate di partenza e nelle lounge.\r\n\r\nIl gruppo vuole che da 12 a 15 compagnie aeree, ovvero circa il doppio del numero attuale, utilizzino la sua strategia biometrica o ne garantiscano la compatibilità, ha dichiarato a Reuters Christian Draeger, vicepresidente customer experience.\r\n\r\nOltre alle compagnie aeree, l'alleanza spera che i quattro aeroporti europei che partecipano al suo programma di biometria aggiungano altri punti di contatto e aumentino il numero di aeroporti partecipanti.\r\n\r\n\"Dovremo sicuramente puntare alla partecipazione della metà dei nostri vettori\", ha dichiarato. \"Ma allo stesso tempo dobbiamo anche aumentare la rete degli aeroporti partecipanti\".","post_title":"Star Alliance: entro il 2025 metà dei vettori partner dovrà utilizzare la tecnologia biometrica","post_date":"2022-09-16T11:57:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1663329448000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430406","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’estate sta finendo ma ogni stagione può riservare belle sorprese a chi viaggia con Costa. Una di queste è la PROMO All Inclusive di Costa che permette di prenotare oggi le crociere della prossima stagione e fino ad agosto 2023. \r\n\r\nPensiamo prima di tutto ai prossimi sei mesi. Vogliamo far ricredere chi pensa che l’inverno sia meno appagante dell’estate. Ragioniamo con orizzonti diversi e facciamo prenotare, ora, ai nostri Ospiti la loro vacanza invernale approfittando dei numerosi vantaggi per tutti.\r\n\r\n“La crociera d’inverno vuol dire scegliere una vera esperienza di viaggio con le destinazioni uniche proposte da Costa; anticipare le prenotazioni a settembre vuol dire garantirsi migliori condizioni sia per gli Ospiti sia per le Agenzie. Caraibi, Emirati, Mediterraneo occidentale stuzzicano ogni gusto attraverso il fascino delle culture locali, dei sapori, dei profumi e della scoperta di paesaggi unici al mondo – commenta Carlo Schiavon, Country Manager Italia -. Anche perché una vacanza Costa è una bellissima combinazione tra esperienze di terra e di mare con l’emozione di splendide escursioni in luoghi esclusivi e selezionati, oggi ancora più complete grazie alle soste più lunghe di sempre, e ai fantastici servizi offerti a bordo che prevedono menu gourmet, ristoranti a tema e bevande incluse. Una proposta di divertimento che coinvolge tutte le fasce di età e permette ai nostri Ospiti di vivere le tradizioni locali anche a bordo grazie agli show “local touch” come la notte caraibica o la notte araba che prolungano le emozioni appena vissute a terra. Un’ attenzione particolare è dedicata anche all’ambiente, infatti, ogni escursione promuove uno stile di viaggio responsabile e sostenibile per il pianeta”.​\r\n\r\nSoli 50 euro di acconto per persona e, comprese nei costi: tasse aeroportuali, quote di servizio e i voli quando previsti e, inoltre, cancellazione gratuita fino a 30 giorni prima della partenza per tutte le crociere fino al 31 marzo 2023; queste sono le condizioni esclusive delle PROMO All Inclusive. Ma non è finita qui: la Promo è cumulabile con il 5% di extra sconto riservato ai Soci C|Club su una selezione di crociere.\r\n\r\n“Dall’1 al 30 settembre con solo 50 euro di anticipo è possibile prenotare una crociera con partenza entro agosto 2023 (Giro del Mondo escluso), usufruendo di uno sconto fino a 500 euro a cabina sulla tariffa All-Inclusive. Pacchetto bevande My Drinks, quote di servizio, possibilità di scegliere cabina e turno ristorante e voli, dove previsti, sono tutti servizi inclusi nella tariffa. Inoltre, per chi vuole ancora di più, c’è la formula Super All Inclusive, che prevede anche la possibilità di scegliere ben tre escursioni - due mezze giornate e una intera - nell’ampia gamma di offerta fra percorsi esclusivi, luoghi speciali che non sono inseriti nei circuiti tradizionali ed esperienze più approfondite grazie alle soste prolungate. Una Promo, questa, che rappresenta una speciale opportunità anche per le Agenzie grazie ai livelli commissionali che migliorano al crescere del valore della vendita e al riconoscimento di commissioni immediate su pacchetto bevande ed escursioni uguali a quelle della quota crociera. Il tutto arricchito dalla speciale campagna di incentivazione Segui-C” come ci racconta il Direttore Vendite della Compagnia, Riccardo Fantoni.\r\n\r\nLa Promo All Inclusive darà un forte slancio alle vendite sul prossimo inverno offrendo anche un’opportunità di maggior guadagno alle Agenzie; un buon motivo per far conoscere a tutti le destinazioni invernali di Costa. Pensare subito alla prossima vacanza con Costa è una certezza di risparmio e di guadagno. La PROMO All Inclusive garantisce alle Agenzie e ai Clienti condizioni davvero imperdibili.\r\n\r\nSettembre è il mese dell’offerta “tutto incluso”… l’estate sta finendo ma la voglia di vacanza continua.\r\n\r\n ","post_title":"La Promo All Inclusive di Costa: tutto compreso a un prezzo eccezionale","post_date":"2022-09-16T09:20:39+00:00","category":["informazione-pr","tour_operator"],"category_name":["Informazione PR","Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1663320039000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"430402","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Gruppo Lufthansa e Amadeus rafforzano ulteriormente la propria partnership per migliorare la distribuzione e il retailing nel settore dei viaggi. A partire dal quarto trimestre del 2022, il contenuto NDC delle compagnie aeree del Gruppo Lufthansa sarà disponibile attraverso le interfacce abilitate NDC di Amadeus: Amadeus Selling Platform Connect, Amadeus Travel API e Cytric Travel & Expense. Sono comprese le offerte NDC di Lufthansa, Swiss, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Air Dolomiti ed Eurowings Discover, incluse le tariffe Continuous Pricing, e oltre un'ampia gamma di servizi ancillari.  Oltre alle offerte NDC, gli agenti di viaggio continueranno ad avere accesso ai contenuti dei vettori del Gruppo Lufthansa anche attraverso la tecnologia Edifact esistente.\r\n\r\n\"Il Gruppo Lufthansa ribadisce il suo impegno nel dare una nuova forma all'industria del trasporto aereo e nel modernizzare le esperienze di viaggio per i nostri passeggeri\", ha dichiarato Tamur Goudarzi Pour, chief commercial officer e membro del Cda Swiss. \"Sono molto soddisfatto che grazie alla firma di questo innovativo accordo di distribuzione, che introduce contemporaneamente due modelli NDC, stiamo continuando il nostro percorso di modernizzazione della distribuzione aerea insieme al nostro partner di lunga data Amadeus. Insieme, come leader del settore, daremo un'accelerazione fondamentale alla diffusione dei moderni standard del settore, come NDC, su scala globale\".\r\n\r\n\"La portata, la scala e le sofisticate capacità distributive delle nostre soluzioni NDC-enabled aiuteranno il Gruppo Lufthansa e gli agenti di viaggio Amadeus ad offrire un servizio superiore ai propri clienti con offerte sempre più mirate\", ha affermato Decius Valmorbida, president of travel di amadeus. \"Questo accordo arriva in un momento in cui NDC e il passaggio al travel retailing si stanno evolvendo rapidamente, e crediamo che queste partnership incentrate sul viaggiatore saranno fondamentali per la crescita sostenibile del nostro settore\".\r\n\r\nIl Gruppo Lufthansa e Amadeus stanno lavorando per integrare le offerte NDC in Amadeus Travel Platform, con l'obiettivo di un rilascio graduale a livello globale a partire dal quarto trimestre del 2022, a cominciare da alcuni mercati europei, per consentire acquisti, prenotazioni, pagamenti e servizi in una soluzione completamente integrata nell'ecosistema Amadeus. Nei prossimi mesi, verrà costantemente ampliata la gamma di contenuti e funzionalità.","post_title":"Amadeus e il Gruppo Lufthansa allargano la partnership per NCD","post_date":"2022-09-13T13:58:10+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1663077490000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti