20 June 2024

Cinque Terre, nella Giornata Europea dei Parchi accesso gratuito alla rete dei sentieri

[ 0 ]

Venerdì 24 maggio il Parco Nazionale delle Cinque Terre apre gratuitamente l’accesso alla sua rete sentieristica ai visitatori per celebrare Giornata Europea dei Parchi.

Sarà aperto gratuitamente l’accesso all’intera rete sentieristica del Parco, incluso il sentiero Verde-Azzurro (Monterosso-Vernazza Corniglia) che solitamente è a pagamento: oltre 130 km di percorsi che si distribuiscono con diversi livelli di difficoltà e punti di interesse tra i 5 villaggi che affacciano verticalmente sul mare più celebri al mondo.

Sarà possibile vedere l’opera delle persone che da secoli tengono immutato il paesaggio unico fatto di terrazzamenti rurali, sentieri manutenuti dalla cura costante e dal ripristino di passaggi di difficile fruizione ora a disposizione di quei trekker attirati dalla bellezza, consapevoli di camminare in un museo a cielo aperto.

Numerosi saranno i volontari presenti in tutti i sentieri a disposizione dei visitatori per dare informazioni e garantire a tutti l’accesso in sicurezza al meraviglioso patrimonio del Parco.

La sicurezza, accanto alla tutela del patrimonio naturalistico e paesaggistico delle Cinque Terre, resta obiettivo primario dell’Ente Parco e viene garantita anche dai controlli su abbigliamento e calzature adeguate, presso i varchi di ingresso dei sentieri.

«L’apertura gratuita dell’intera rete sentieristica del Parco delle Cinque Terre è un’opportunità straordinaria per esplorare le bellezze naturali di questa area protetta, ricca di fascino e di biodiversità – afferma Donatella Bianchi, Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre – È un modo significativo per celebrare la Giornata Europea dei Parchi, invitando i visitatori a esplorare non solo il patrimonio naturale protetto, ma anche le competenze e le buone pratiche dell’organizzazione per la conservazione della biodiversità e del territorio».

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469815 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama “Portalo con te, da oggi hai ancora più peso e più spazio” la nuova offerta varata da Ita Airways per i proprietari di animali domestici. Da oggi, grazie all'autorizzazione ricevuta dall'Enac, su tutti i voli domestici della compagnia il peso massimo dell’animale in cabina viene incrementato del 25% passando da 8 a 10 chili, oltre ai 2 kg del trasportino.   Il servizio prevede la prenotazione dei sedili adiacenti al finestrino per le seguenti nuove dimensioni consentite. In pratica anche gli animali avranno una carta d’imbarco dedicata, che verrà consegnata al banco check-in. Il personale di terra provvederà inoltre a compilare a mano la carta d’imbarco inserendo il nome dell’animale e la tratta operata. In questa prima fase l’incremento della capacità del 25% interesserà solo i voli nazionali del network di Ita  e non comprenderà i voli in connessione con altre compagnie aeree. Per i voli internazionali e intercontinentali del network della compagnia, rimarranno invariate sia il peso dell’animale sia le dimensioni del trasportino.   [post_title] => Ita Airways: passa da 8 a 10 kg il peso degli animali che si possono portare in cabina [post_date] => 2024-06-20T10:29:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718879383000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469808 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La determinazione di Iag per chiudere l'iter di acquisizione di Air Europa ha visto un ultimo rilancio alla Commissione europea: il gruppo è disposto a cedere il 52% degli slot del vettore spagnolo ad altre compagnie aeree (remedy taker) per soddisfare le richieste dell'Antitrust. La precedente offerta riguardava il 40% degli slot. La proposta risponde alla potenziale creazione di una situazione di dominio che si verrebbe a creare in seguito all'acquisto di Air Europa, sulle rotte tra la penisola iberica e le isole, sui voli verso diversi Paesi europei e su gran parte di quelli in partenza da Madrid verso l'America Latina. Le rotte messe in discussione da Bruxelles erano 58. Di fatto le operazioni combinate di Iberia ed Air Europa coprono una quota del 64% dei voli intercontinentali a Madrid-Barajas (45% per Iberia e 19% per Air Europa), con un presidio quasi totale nei collegamenti tra la capitale spagnola e i principali aeroporti di Ecuador, Panama, Uruguay, Guatemala, Paraguay e Porto Rico. La quota combinata è del 75% tra il Brasile e Madrid, e di oltre il 50% sulle rotte verso Costa Rica, Argentina, Repubblica Dominicana, El Salvador, Perù, Venezuela, Cuba, Bolivia e Stati Uniti. «La nostra nuova offerta prevede di cedere fino al 52% delle rotte operate da Air Europa a compagnie aeree competitor. Questo non significa una riduzione della capacità, ma piuttosto la garanzia che su tutte le rotte ci saranno diversi concorrenti e, quindi, diverse opzioni per i viaggiatori» spiegano da Iberia. [post_title] => Iag, ultimo rilancio all'Ue: sul piatto la cessione del 52% degli slot di Air Europa [post_date] => 2024-06-20T09:38:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718876298000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469771 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Oltre 440 mq, due sale riunione, un vero e proprio angolo giardino e un'area caffetteria: sono i tratti distintivi della rinnovata FrecciaLounge di Trenitalia all'interno della Stazione Centrale di Milano. Un investimento che l'amministratore delegato e direttore generale della società, Luigi Corradi, definisce «relativo, in rapporto ai benefici di cui ora possono godere i passeggeri. Lo spazio è stato riadattato, anche spostando uffici del nostro personale in un'altra area della stazione, per garantire maggiore spazio ai clienti». Situata al piano binari della stazione, la lounge è riservata ai titolari di CartaFreccia Oro e Platino e a coloro che acquisteranno il singolo accesso viaggiando a bordo di Frecciarossa. «Dopo Roma, che è stato il primo passo di questa serie di rinnovi, abbiamo concluso questo intervento a Milano, realtà di chiara importanza non solo per noi ma per tutto il Paese. L'obiettivo non era solo renderla più bella ma offrire un servizio di alta qualità e comodità, sia a chi si ferma 10 minuti sia a chi per necessità resta più a lungo o deve lavorare». Il percorso di rinnovo proseguirà «a Napoli, verso fine 2024 e poi alle altre lounge della dorsale Alta Velocità» La FrecciaLounge conta 90 sedute complessive, dislocate nelle varie aree, più 3 ulteriori panche storiche. Gli spazi sono stati realizzati con una configurazione flessibile, così da offrire una varietà di soluzioni modulabili sulla base delle esigenze dei clienti, nel rispetto dei più elevati standard di privacy. Il concept architettonico innesta elementi decorativi vegetali, pienamente sostenibili, a elementi monumentali. I servizi spaziano dalla ristorazione di qualità, differenziata in base alle fasce orarie di accesso, alla connettività wi-fi e all’accesso alle informazioni digitali sulla circolazione dei treni. Ulteriore novità per Milano Centrale è il debutto dei nuovi FrecciaPoint - al piano binari, fuori dal FrecciaLounge - postazioni dove i viaggiatori potranno rivolgersi per la gestione di cambi biglietto, informazioni e richiesta di servizi.  [gallery ids="469778,469780,469779,469782,469781,469783,469785,469787,469786"] [post_title] => Trenitalia: taglio del nastro per la nuova FrecciaLounge di Milano Centrale [post_date] => 2024-06-19T13:34:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718804056000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469765 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair continua la sua inarrestabile ascesa, ampliando ulteriormente le differenze con il resto delle compagnie operanti nel continente europeo. La low cost irlandese è di gran lunga quella che è cresciuta di più dal 2019, prima dello scoppio della pandemia. Secondo i dati raccolti da Eurocontrol, nell'ultima settimana analizzata Ryanair ha operato una media di 3.420 voli giornalieri, ovvero più di due decolli al minuto. Si registra inoltre una crescita del 35% rispetto allo stesso periodo del 2019. Easyjet è al secondo posto con 1.752 voli giornalieri, la metà di quelli del rivale e il 4% in meno rispetto ai livelli pre-pandemia. Turkish Airlines completa il podio con 1.479 voli, il 14% in più rispetto alle stesse date del 2019. Top ten Nella top ten europea figura solo una compagnia aerea spagnola. Si tratta di Vueling, che si colloca in decima posizione con una media giornaliera di 638 voli. La compagnia aerea IAG, il cui piano di espansione della flotta resta sospeso in attesa dell'accordo con i piloti, è ancora un punto sotto i valori pre-Covid. Completano la lista, in ordine decrescente dal quarto al nono posto, Lufthansa, Air France, JLM, British Airways, Wizz Air e SAS. Tra tutti, solo Wizz Air supera le cifre del 2019, con una percentuale del 35%. Lufthansa, Air France e SAS hanno invece subito le flessioni maggiori, con variazioni negative del 22%, 19% e 27%. [post_title] => Ryanair è la compagnia che è cresciuta di più dal 2019 (+35%) [post_date] => 2024-06-19T12:00:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718798450000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469757 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Stagione estiva. Oltre 4.000, tra concerti, festival, conferenze e manifestazioni sportive, calamiteranno più di 28 milioni di visitatori, sia nazionali che internazionali, nel periodo giugno-settembre 2024. Tradizioni, radici e identità: sono soprattutto i borghi e le mete meno note, ma al contempo più autentiche e genuine, a giocare un ruolo fondamentale. Sagre e feste di paese, infatti, possono far segnare un incremento del +63,8% nell’affluenza rispetto al 2023. In generale, sono 20 mila le sagre realizzate ogni anno in Italia, per le quali si contano 48 milioni di visitatori, perlopiù giovani (31%) e famiglie (45%). I due principali catalizzatori sono i circa 290 eventi sportivi, che coinvolgeranno oltre 17 milioni di presenze, e i 2.000 spettacoli musicali, ai quali prenderanno parte oltre 5 milioni di persone. Inoltre, 3,5 milioni di spettatori parteciperanno ai concerti classificati a medio impatto e quasi un milione a quelli di alto impatto. Festival e esposizioni Significativi anche gli 800 festival e le 100 esposizioni, capaci di attirare, rispettivamente, 3,7 e 1,7 milioni di partecipanti. Secondo le stime Enit su elaborazioni Data Appeal, Istat e Bankitalia, saranno circa 1,6 milioni i passeggeri aeroportuali attesi in Italia da giugno a settembre, di cui l’82,7% dall’estero e il 17,3% di origine nazionale, con la componente italiana in aumento del +4% sullo stesso periodo del 2023. Tra i primi 20 Paesi di provenienza analizzati, quasi il 30% della clientela aeroportuale è di origine europea. Gli Stati Uniti – mercato alto spendente –, con oltre 285 mila passeggeri attesi (il 18,3% del totale), sono il principale mercato in entrata, seguiti da Francia e Germania, e poi da Spagna e Regno Unito. Mediamente, si prenota il volo 120 giorni prima della partenza, per una permanenza di almeno 12 notti. [post_title] => Stagione estiva: in Italia 4 mila eventi che attireranno 28 milioni spettatori [post_date] => 2024-06-19T11:29:31+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718796571000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469696 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Jazz, teatro e musica saranno i protagonisti dell’Estate Spezzina 2024 che si svolgeranno nell’oramai tradizionale location di Piazza Europa che sarà appositamente allestita. Collaborano all’estate Spezzina la Fondazione Carispezia; l’ Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale; MBDA; BVLG e IREN (main sponsor). «Grazie all’impegno del Comune della Spezia e il sostegno di Enti, Istituzioni e privati la nostra città riesce a crescere ed offrire spettacoli di altissimo livello per un pubblico sempre più numeroso, che già nel 2023 ha superato le 20.000 presenze. – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini- Una collaborazione importante, che auspichiamo continui fattivamente, per una città che è ormai una meta turistica internazionale scelta non solo per le sue bellezze paesaggistiche, ma anche per le svariate occasioni che è in grado di offrire». Si parte con la rassegna teatrale “La Spezia estate Festival” con i grandi nomi del teatro Italiano quali Alessandro Preziosi, Carolina Benvenga, Mariangela D’Abbraccio, Oblivion, Giorgio Panariello e Marco Masini, Beatrice Baldaccini e ancora la grande musica leggera con Mr. Rain, Cristiano De Andrè  Edoardo Bennato e Nina Zilli. I grandi interpreti della musica Jazz mondiale: Paolo Fresu & Uri Caine, Dado Moroni, Eddie Gomez, Joe La Barbera, Mike Stern and Randy Brecker, la voce di Irene Grandi e le incursioni di Goran Bregovich e Russell Crow. Un programma reso possibile grazie anche al sostegno di Enti e Associazioni che hanno contribuito alle realizzazione di tutti questi eventi. Oltre a questi eventi principali ci saranno moltissimi altri appuntamenti come Il 6 luglio in piazza Europa con Festa dei Diciottenni”, una serata di divertimento per festeggiare il raggiungimento della maggiore età. Giovedì 11 luglio il “Radio Stop Festival” per la prima volta dopo 20 anni fa tappa alla Spezia,. Il Festival di Radio Stop è un mega concerto di musica pop durante il quale si esibiscono dai 10 ai 12 artisti fra i più amati dai giovani, e che propone  il meglio della musica pop italiana e che alla Spezia tra gli altri porterà ad esibirsi sul palco di Piazza Europa una delle cantati più raffinate e amate dal pubblico: Malika Ayane. Insieme a lei ci sarà anche  Sophie and the Giants che dal 2020 domina le classifiche pop dance. Il 13 agosto nell’ambito della rassegna “Women – Voci di donne”, si terrà il concerto di CARMEN CONSOLI – Terra ca nun senti Sabato 24 agosto alle 20,30 in Piazza Europa si terrà la finalissima regionale del concorso Miss Italia La rassegna La Spezia Estate Festival vede protagonisti, dal 7 luglio al 20 agosto, nomi quali Alessandro Preziosi, Carolina Benvenga, Mariangela D’Abbraccio, Oblivion, Giorgio Panariello e Marco Masini, Beatrice Baldaccini e il corpo di ballo che renderà omaggio a Raffaella Carrà con l’omonimo musical a lei dedicato. E ancora: i 5 musicisti della Rimbamband, Raul Cremona, Max Giusti e il filosofo rock Matteo Saudino. Spazio anche alla musica sul palco di Piazza Europa con Mr. Rain (12 luglio), Cristiano De Andrè (16 luglio), Edoardo Bennato (22 luglio) e Nina Zilli (10 agosto). Uno straordinario programma anche per il Festival Internazionale del Jazz della Spezia, giunto alla 56ma Edizione. Da luglio un prestigioso cartellone di concerti per il più longevo festival musicale italiano dedicato al jazz, che si svolge alla Spezia e dintorni ininterrottamente dal 1969. Con la direzione artistica di Lorenzo Cimino, uno dei più apprezzati trombettisti contemporanei, la 56ma Edizione del Festival si terrà in Piazza Europa e si svilupperà attraverso appuntamenti con divi internazionali, e progetti speciali in omaggio a giganti del jazz.   [post_title] => La Spezia, Estate all’insegna di musica e teatro tra spettacoli e Festival del Jazz [post_date] => 2024-06-19T11:01:46+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718794906000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469741 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità. Fondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali. Interamente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards. [post_title] => Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality [post_date] => 2024-06-19T10:39:56+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718793596000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469726 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A San Vigilio di Marebbe, occupata per il 56% dai due parchi naturali Parco Fanes-Senes-Braies e Puez – Odle, la Cooperativa Turistica “San Vigilio San Martin – Dolomites” ha scelto l’autorevole Global Sustainable Tourism Council, riconosciuto a livello mondiale: si tratta di un'organizzazione senza scopo di lucro creata dalle Nazioni Unite in collaborazione con altre organizzazioni non governative (ONG) in tutto il mondo per proteggere l'ambiente. Questo territorio è stato il primo in Alto Adige e il terzo in Italia a ricevere questa importante certificazione che garantisce alcune caratteristiche di base tra cui la severa verifica del rispetto dei criteri di sostenibilità (economici, sociali e ambientali), il processo di audit dei requisiti effettuato da una terza parte accreditata dal GSTC per la concessione della certificazione, diversi standard per fornitori di alloggi, destinazioni e operatori turistici. La vocazione di tutto il territorio alla green policy è stata seguita anche da 6 strutture il cui obiettivo è offrire agli ospiti una vacanza davvero green, con tanto di certificazione.   Un esempio virtuoso è il rifugio alpino “Ütia de Börz” a ben 2.006 metri di altitudine: si trova in cima al Passo delle Erbe, alle porte del Parco Naturale Puez-Odle e delle sue meraviglie naturali. Il Kristallhotel Corona, specializzato nel benessere naturale basato sui cristalli, ha realizzato le piscine con materiali naturali e sostenibili, come la quarzite argentata dell’Alto Adige e pietre di granito, che oltre ad accumulare calore, trasmettono una particolare sensazione di armonia in sintonia con la natura.  I nuovi ed esclusivi Chalets Liondes sono un esempio di lusso e sostenibilità. Ognuno con spa privata, sauna e vasca idromassaggio, offrono anche la possibilità di avere lo chef a domicilio, che cucina con prodotti del territorio. Realizzati secondo gli standard Casa Clima A e dotati di pannelli solari, questi chalet incarnano il principio della sostenibilità. Al Garni Diamant un sistema fotovoltaico e i pannelli solari sono la soluzione ideale per non inquinare; il giardino viene irrigato con acqua piovana raccolta in una botte e la piscina ha un sistema di pulizia con il sale, ad impatto inquinante molto basso; vengono calcolate le emissioni CO2 per piantare alberi in modo da compensare l’impatto ambientale. Barbara Frenner, proprietaria dell’eco B&B Les Gomines ha il desiderio di “creare un luogo in cui l’uomo e la natura trovino lo spazio che si meritano”. La struttura è un Klimahaus rispettoso dei rigidi protocolli del risparmio energetico; i prodotti utilizzati, dalla cucina all’igiene personale e ai detersivi, sono green label; inoltre viene incentivata l’abitudine a utilizzare i mezzi di trasporto (gratuiti con il Dolomiti Holiday Pass).   L’hotel Excelsior è una struttura a basso consumo energetico, costruita come “CasaClima classe A, oltre alla certificazione GSTC vanta il marchio “Sostenibilità Alto Adige”. Un impianto di cogenerazione produce parte dell’energia elettrica, trasformando il gas naturale in calore e contribuendo a risparmiare circa il 20% di energia; la piscina panoramica con vasca in poliuretano consuma il 30% in meno rispetto ad una vasca in acciaio o di cemento.   Il 3 giugno 2024 l’hotel AMA Stay ha annunciato l'ottenimento delle certificazioni GSTC (Global Sustainable Tourism Council) e del Marchio Sostenibilità Alto Adige, che attestano l'impegno continuo verso pratiche sostenibili e responsabili. AMA Stay rappresenta un modello di ospitalità innovativa dove vacanza, lavoro e rispetto per l'ambiente si incontrano.   San Vigilio - Dolomites è la cooperativa turistica nata per promuovere questo speciale territorio che si estende tra i paesi di San Vigilio di Marebbe e di San Martino in Badia.     [post_title] => A San Vigilio di Marebbe, certificata GSTC, vacanze ad impatto sostenibile [post_date] => 2024-06-19T10:29:25+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718792965000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469730 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova partnership per Italo che, grazie alla collaborazione di Uber, consente ai passeggeri di pianificare il proprio viaggio, da casa al treno e dal treno fino alla loro destinazione finale, in modo ancora più semplice ed efficiente. Una nuova soluzione multimodale, che arricchisce la piattaforma di servizi ancillari di Italo: «Italo oggi rappresenta il primo gruppo intermodale in Europa. Stiamo ampliando la nostra rete multimodale per offrire soluzioni complete ai nostri viaggiatori - ha dichiarato Gianbattista La Rocca, amministratore delegato di Italo -. Un accordo che semplifica il viaggio e lo rende più sicuro, eliminando i tempi di attesa fuori dalle stazioni». Il progetto debutta da Roma e Milano (in questa prima fase), coprendo le stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Per tutti i passeggeri di Italo in partenza o in arrivo su una di queste stazioni ci sarà la possibilità di prenotare, da 90 giorni antecedenti il viaggio fino a 1 ora prima del viaggio, Uber Black o Van tramite la funzione Uber Reserve Già da ora è possibile prenotare direttamente dalle app (e sito web) di entrambe le società tutti i servizi e, nei prossimi mesi, le rispettive piattaforme saranno completamente integrate per offrire sempre più vantaggi agli utilizzatori. «La semplicità dell'esperienza di viaggio, unita ad una forte impegno verso una mobilità sempre più sostenibile, è al centro di tutto ciò che facciamo - ha dichiarato Lorenzo Pireddu, general manager di Uber Italia -. La partnership con Italo rappresenta un passo in avanti significativo nel rendere più agevole, più comodo e più affidabile il tragitto da e verso le stazioni di Milano e Roma. L'integrazione dei servizi di mobilità e l'opportunità di accedere a una vasta gamma di opzioni per spostarsi in città sono solo alcuni dei vantaggi che i passeggeri potranno godere, grazie a questa innovativa collaborazione». Per tutti i clienti Italo che si registrano per la prima volta all’app Uber e utilizzano il servizio nelle stazioni di Roma e Milano verrà sbloccata una promozione del 50% sulle prime tre corse. [post_title] => Italo sempre più intermodale grazie alla nuova collaborazione con Uber [post_date] => 2024-06-19T09:59:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718791153000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cinque terre nella giornata europea dei parchi accesso gratuito alla rete dei sentieri" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":62,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":3071,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469815","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama “Portalo con te, da oggi hai ancora più peso e più spazio” la nuova offerta varata da Ita Airways per i proprietari di animali domestici. Da oggi, grazie all'autorizzazione ricevuta dall'Enac, su tutti i voli domestici della compagnia il peso massimo dell’animale in cabina viene incrementato del 25% passando da 8 a 10 chili, oltre ai 2 kg del trasportino.\r\n \r\nIl servizio prevede la prenotazione dei sedili adiacenti al finestrino per le seguenti nuove dimensioni consentite. In pratica anche gli animali avranno una carta d’imbarco dedicata, che verrà consegnata al banco check-in. Il personale di terra provvederà inoltre a compilare a mano la carta d’imbarco inserendo il nome dell’animale e la tratta operata.\r\nIn questa prima fase l’incremento della capacità del 25% interesserà solo i voli nazionali del network di Ita  e non comprenderà i voli in connessione con altre compagnie aeree. Per i voli internazionali e intercontinentali del network della compagnia, rimarranno invariate sia il peso dell’animale sia le dimensioni del trasportino.\r\n ","post_title":"Ita Airways: passa da 8 a 10 kg il peso degli animali che si possono portare in cabina","post_date":"2024-06-20T10:29:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718879383000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469808","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La determinazione di Iag per chiudere l'iter di acquisizione di Air Europa ha visto un ultimo rilancio alla Commissione europea: il gruppo è disposto a cedere il 52% degli slot del vettore spagnolo ad altre compagnie aeree (remedy taker) per soddisfare le richieste dell'Antitrust. La precedente offerta riguardava il 40% degli slot.\r\n\r\nLa proposta risponde alla potenziale creazione di una situazione di dominio che si verrebbe a creare in seguito all'acquisto di Air Europa, sulle rotte tra la penisola iberica e le isole, sui voli verso diversi Paesi europei e su gran parte di quelli in partenza da Madrid verso l'America Latina.\r\nLe rotte messe in discussione da Bruxelles erano 58.\r\n\r\nDi fatto le operazioni combinate di Iberia ed Air Europa coprono una quota del 64% dei voli intercontinentali a Madrid-Barajas (45% per Iberia e 19% per Air Europa), con un presidio quasi totale nei collegamenti tra la capitale spagnola e i principali aeroporti di Ecuador, Panama, Uruguay, Guatemala, Paraguay e Porto Rico. La quota combinata è del 75% tra il Brasile e Madrid, e di oltre il 50% sulle rotte verso Costa Rica, Argentina, Repubblica Dominicana, El Salvador, Perù, Venezuela, Cuba, Bolivia e Stati Uniti.\r\n\r\n«La nostra nuova offerta prevede di cedere fino al 52% delle rotte operate da Air Europa a compagnie aeree competitor. Questo non significa una riduzione della capacità, ma piuttosto la garanzia che su tutte le rotte ci saranno diversi concorrenti e, quindi, diverse opzioni per i viaggiatori» spiegano da Iberia.","post_title":"Iag, ultimo rilancio all'Ue: sul piatto la cessione del 52% degli slot di Air Europa","post_date":"2024-06-20T09:38:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718876298000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469771","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Oltre 440 mq, due sale riunione, un vero e proprio angolo giardino e un'area caffetteria: sono i tratti distintivi della rinnovata FrecciaLounge di Trenitalia all'interno della Stazione Centrale di Milano.\r\n\r\nUn investimento che l'amministratore delegato e direttore generale della società, Luigi Corradi, definisce «relativo, in rapporto ai benefici di cui ora possono godere i passeggeri. Lo spazio è stato riadattato, anche spostando uffici del nostro personale in un'altra area della stazione, per garantire maggiore spazio ai clienti».\r\n\r\nSituata al piano binari della stazione, la lounge è riservata ai titolari di CartaFreccia Oro e Platino e a coloro che acquisteranno il singolo accesso viaggiando a bordo di Frecciarossa. «Dopo Roma, che è stato il primo passo di questa serie di rinnovi, abbiamo concluso questo intervento a Milano, realtà di chiara importanza non solo per noi ma per tutto il Paese. L'obiettivo non era solo renderla più bella ma offrire un servizio di alta qualità e comodità, sia a chi si ferma 10 minuti sia a chi per necessità resta più a lungo o deve lavorare».\r\n\r\nIl percorso di rinnovo proseguirà «a Napoli, verso fine 2024 e poi alle altre lounge della dorsale Alta Velocità»\r\n\r\nLa FrecciaLounge conta 90 sedute complessive, dislocate nelle varie aree, più 3 ulteriori panche storiche. Gli spazi sono stati realizzati con una configurazione flessibile, così da offrire una varietà di soluzioni modulabili sulla base delle esigenze dei clienti, nel rispetto dei più elevati standard di privacy. Il concept architettonico innesta elementi decorativi vegetali, pienamente sostenibili, a elementi monumentali. I servizi spaziano dalla ristorazione di qualità, differenziata in base alle fasce orarie di accesso, alla connettività wi-fi e all’accesso alle informazioni digitali sulla circolazione dei treni.\r\n\r\nUlteriore novità per Milano Centrale è il debutto dei nuovi FrecciaPoint - al piano binari, fuori dal FrecciaLounge - postazioni dove i viaggiatori potranno rivolgersi per la gestione di cambi biglietto, informazioni e richiesta di servizi. \r\n\r\n[gallery ids=\"469778,469780,469779,469782,469781,469783,469785,469787,469786\"]","post_title":"Trenitalia: taglio del nastro per la nuova FrecciaLounge di Milano Centrale","post_date":"2024-06-19T13:34:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718804056000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469765","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair continua la sua inarrestabile ascesa, ampliando ulteriormente le differenze con il resto delle compagnie operanti nel continente europeo. La low cost irlandese è di gran lunga quella che è cresciuta di più dal 2019, prima dello scoppio della pandemia.\r\n\r\nSecondo i dati raccolti da Eurocontrol, nell'ultima settimana analizzata Ryanair ha operato una media di 3.420 voli giornalieri, ovvero più di due decolli al minuto. Si registra inoltre una crescita del 35% rispetto allo stesso periodo del 2019.\r\n\r\nEasyjet è al secondo posto con 1.752 voli giornalieri, la metà di quelli del rivale e il 4% in meno rispetto ai livelli pre-pandemia. Turkish Airlines completa il podio con 1.479 voli, il 14% in più rispetto alle stesse date del 2019.\r\nTop ten\r\nNella top ten europea figura solo una compagnia aerea spagnola. Si tratta di Vueling, che si colloca in decima posizione con una media giornaliera di 638 voli. La compagnia aerea IAG, il cui piano di espansione della flotta resta sospeso in attesa dell'accordo con i piloti, è ancora un punto sotto i valori pre-Covid.\r\n\r\nCompletano la lista, in ordine decrescente dal quarto al nono posto, Lufthansa, Air France, JLM, British Airways, Wizz Air e SAS. Tra tutti, solo Wizz Air supera le cifre del 2019, con una percentuale del 35%. Lufthansa, Air France e SAS hanno invece subito le flessioni maggiori, con variazioni negative del 22%, 19% e 27%.","post_title":"Ryanair è la compagnia che è cresciuta di più dal 2019 (+35%)","post_date":"2024-06-19T12:00:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718798450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469757","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Stagione estiva. Oltre 4.000, tra concerti, festival, conferenze e manifestazioni sportive, calamiteranno più di 28 milioni di visitatori, sia nazionali che internazionali, nel periodo giugno-settembre 2024.\r\n\r\nTradizioni, radici e identità: sono soprattutto i borghi e le mete meno note, ma al contempo più autentiche e genuine, a giocare un ruolo fondamentale. Sagre e feste di paese, infatti, possono far segnare un incremento del +63,8% nell’affluenza rispetto al 2023. In generale, sono 20 mila le sagre realizzate ogni anno in Italia, per le quali si contano 48 milioni di visitatori, perlopiù giovani (31%) e famiglie (45%).\r\n\r\nI due principali catalizzatori sono i circa 290 eventi sportivi, che coinvolgeranno oltre 17 milioni di presenze, e i 2.000 spettacoli musicali, ai quali prenderanno parte oltre 5 milioni di persone. Inoltre, 3,5 milioni di spettatori parteciperanno ai concerti classificati a medio impatto e quasi un milione a quelli di alto impatto.\r\nFestival e esposizioni\r\nSignificativi anche gli 800 festival e le 100 esposizioni, capaci di attirare, rispettivamente, 3,7 e 1,7 milioni di partecipanti.\r\n\r\nSecondo le stime Enit su elaborazioni Data Appeal, Istat e Bankitalia, saranno circa 1,6 milioni i passeggeri aeroportuali attesi in Italia da giugno a settembre, di cui l’82,7% dall’estero e il 17,3% di origine nazionale, con la componente italiana in aumento del +4% sullo stesso periodo del 2023.\r\n\r\nTra i primi 20 Paesi di provenienza analizzati, quasi il 30% della clientela aeroportuale è di origine europea. Gli Stati Uniti – mercato alto spendente –, con oltre 285 mila passeggeri attesi (il 18,3% del totale), sono il principale mercato in entrata, seguiti da Francia e Germania, e poi da Spagna e Regno Unito.\r\n\r\nMediamente, si prenota il volo 120 giorni prima della partenza, per una permanenza di almeno 12 notti.","post_title":"Stagione estiva: in Italia 4 mila eventi che attireranno 28 milioni spettatori","post_date":"2024-06-19T11:29:31+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718796571000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469696","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Jazz, teatro e musica saranno i protagonisti dell’Estate Spezzina 2024 che si svolgeranno nell’oramai tradizionale location di Piazza Europa che sarà appositamente allestita.\r\n\r\nCollaborano all’estate Spezzina la Fondazione Carispezia; l’ Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale; MBDA; BVLG e IREN (main sponsor).\r\n\r\n«Grazie all’impegno del Comune della Spezia e il sostegno di Enti, Istituzioni e privati la nostra città riesce a crescere ed offrire spettacoli di altissimo livello per un pubblico sempre più numeroso, che già nel 2023 ha superato le 20.000 presenze. – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini- Una collaborazione importante, che auspichiamo continui fattivamente, per una città che è ormai una meta turistica internazionale scelta non solo per le sue bellezze paesaggistiche, ma anche per le svariate occasioni che è in grado di offrire».\r\n\r\nSi parte con la rassegna teatrale “La Spezia estate Festival” con i grandi nomi del teatro Italiano quali Alessandro Preziosi, Carolina Benvenga, Mariangela D’Abbraccio, Oblivion, Giorgio Panariello e Marco Masini, Beatrice Baldaccini e ancora la grande musica leggera con Mr. Rain, Cristiano De Andrè  Edoardo Bennato e Nina Zilli. I grandi interpreti della musica Jazz mondiale: Paolo Fresu & Uri Caine, Dado Moroni, Eddie Gomez, Joe La Barbera, Mike Stern and Randy Brecker, la voce di Irene Grandi e le incursioni di Goran Bregovich e Russell Crow.\r\n\r\nUn programma reso possibile grazie anche al sostegno di Enti e Associazioni che hanno contribuito alle realizzazione di tutti questi eventi. Oltre a questi eventi principali ci saranno moltissimi altri appuntamenti come Il 6 luglio in piazza Europa con Festa dei Diciottenni”, una serata di divertimento per festeggiare il raggiungimento della maggiore età.\r\n\r\nGiovedì 11 luglio il “Radio Stop Festival” per la prima volta dopo 20 anni fa tappa alla Spezia,. Il Festival di Radio Stop è un mega concerto di musica pop durante il quale si esibiscono dai 10 ai 12 artisti fra i più amati dai giovani, e che propone  il meglio della musica pop italiana e che alla Spezia tra gli altri porterà ad esibirsi sul palco di Piazza Europa una delle cantati più raffinate e amate dal pubblico: Malika Ayane. Insieme a lei ci sarà anche  Sophie and the Giants che dal 2020 domina le classifiche pop dance.\r\n\r\nIl 13 agosto nell’ambito della rassegna “Women – Voci di donne”, si terrà il concerto di CARMEN CONSOLI – Terra ca nun senti\r\n\r\nSabato 24 agosto alle 20,30 in Piazza Europa si terrà la finalissima regionale del concorso Miss Italia\r\n\r\nLa rassegna La Spezia Estate Festival vede protagonisti, dal 7 luglio al 20 agosto, nomi quali Alessandro Preziosi, Carolina Benvenga, Mariangela D’Abbraccio, Oblivion, Giorgio Panariello e Marco Masini, Beatrice Baldaccini e il corpo di ballo che renderà omaggio a Raffaella Carrà con l’omonimo musical a lei dedicato. E ancora: i 5 musicisti della Rimbamband, Raul Cremona, Max Giusti e il filosofo rock Matteo Saudino.\r\n\r\nSpazio anche alla musica sul palco di Piazza Europa con Mr. Rain (12 luglio), Cristiano De Andrè (16 luglio), Edoardo Bennato (22 luglio) e Nina Zilli (10 agosto).\r\n\r\nUno straordinario programma anche per il Festival Internazionale del Jazz della Spezia, giunto alla 56ma Edizione. Da luglio un prestigioso cartellone di concerti per il più longevo festival musicale italiano dedicato al jazz, che si svolge alla Spezia e dintorni ininterrottamente dal 1969. Con la direzione artistica di Lorenzo Cimino, uno dei più apprezzati trombettisti contemporanei, la 56ma Edizione del Festival si terrà in Piazza Europa e si svilupperà attraverso appuntamenti con divi internazionali, e progetti speciali in omaggio a giganti del jazz.\r\n\r\n ","post_title":"La Spezia, Estate all’insegna di musica e teatro tra spettacoli e Festival del Jazz","post_date":"2024-06-19T11:01:46+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718794906000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469741","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte oggi iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality, che fino a domani apre le porte del circolo cittadino di Lecce a esperti, professionisti, operatori del settore, aziende e giornalisti. Tutto ruota intorno all’alta formazione del comparto e alla reciproca conoscenza degli operatori della rete. Panel, masterclass, iSkill, iTalk, laboratori esperienziali, b2e, b2c, convegni e la Green factor challenge special iTeg edition, il fitto programma di eventi all’interno della due giorni, con partecipazione gratuita previa registrazione sul sito, punta a fornire gli strumenti ai fini del miglioramento e dello sviluppo di un turismo specializzato di qualità.\r\n\r\nFondamentale in questo sarà l’apporto degli iTalk tra cui il Teg: come Ri-disegnare il turismo enogastronomico, moderato da Barbara Politi, in diverse sessioni che vedono anche la presenza di Cristina Mascanzoni Kaiser, fondatrice di WineHo e Nicola Romanelli, fondatore e presidente di Travel Hashtag; Teg tra target e incoming con la presenza di Ruben Santopietro, founder Visit Italy, Doriana Maltese, consulente e auditor di turismo sostenibile per programmi come Travelife, Alfredo De Liguori, responsabile marketing PugliaPromozione e Paola Puzzovio, founder Teging & iTeg; Comunicare il turismo con Massimo Cicatiello, vice presidente di Fortune Italia, Silvia Famà, founder magazine Cucine d'Italia, Lamberto Funghi, fondatore di Giroviaggiando, rivolta a tutti coloro che accolgono i viaggiatori di turismo enogastronomico. E poi le masterclas,s come quella di Vivere di turismo, gestita da Giuseppe Murina, per formare gli imprenditori dell’extra alberghiero a gestire le risorse economiche per un’offerta rivolta al Teg. E ancora la sostenibilità, grande argomento di iTeg, l'impatto sui territori il futuro del turismo in una prospettiva ottimistica e non in un panel dedicato con Sabrina Cavallo per Aitr e altri esperti internazionali.\r\n\r\nInteramente pensata e ideata per iTeg è infine la Green Factor Challenge, organizzata da Concetta D'Emma, come prima rappresentante di green destinations per l'Italia: si tratta di un workshop in modalità sfida che vuole far scoprire uno storytelling più responsabile e inclusivo, che coinvolga anche le reti, con l’obiettivo principale di selezionare le eccellenze pugliesi da portare come storie di successo a livello internazionale alle prossime Top 100 stories awards.","post_title":"Inizia oggi a Lecce iTeg: l'evento sul turismo enogastronomico e l’hospitality","post_date":"2024-06-19T10:39:56+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1718793596000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469726","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A San Vigilio di Marebbe, occupata per il 56% dai due parchi naturali Parco Fanes-Senes-Braies e Puez – Odle, la Cooperativa Turistica “San Vigilio San Martin – Dolomites” ha scelto l’autorevole Global Sustainable Tourism Council, riconosciuto a livello mondiale: si tratta di un'organizzazione senza scopo di lucro creata dalle Nazioni Unite in collaborazione con altre organizzazioni non governative (ONG) in tutto il mondo per proteggere l'ambiente.\r\n\r\nQuesto territorio è stato il primo in Alto Adige e il terzo in Italia a ricevere questa importante certificazione che garantisce alcune caratteristiche di base tra cui la severa verifica del rispetto dei criteri di sostenibilità (economici, sociali e ambientali), il processo di audit dei requisiti effettuato da una terza parte accreditata dal GSTC per la concessione della certificazione, diversi standard per fornitori di alloggi, destinazioni e operatori turistici.\r\nLa vocazione di tutto il territorio alla green policy è stata seguita anche da 6 strutture il cui obiettivo è offrire agli ospiti una vacanza davvero green, con tanto di certificazione.\r\n \r\nUn esempio virtuoso è il rifugio alpino “Ütia de Börz” a ben 2.006 metri di altitudine: si trova in cima al Passo delle Erbe, alle porte del Parco Naturale Puez-Odle e delle sue meraviglie naturali.\r\n\r\nIl Kristallhotel Corona, specializzato nel benessere naturale basato sui cristalli, ha realizzato le piscine con materiali naturali e sostenibili, come la quarzite argentata dell’Alto Adige e pietre di granito, che oltre ad accumulare calore, trasmettono una particolare sensazione di armonia in sintonia con la natura. \r\n\r\nI nuovi ed esclusivi Chalets Liondes sono un esempio di lusso e sostenibilità. Ognuno con spa privata, sauna e vasca idromassaggio, offrono anche la possibilità di avere lo chef a domicilio, che cucina con prodotti del territorio. Realizzati secondo gli standard Casa Clima A e dotati di pannelli solari, questi chalet incarnano il principio della sostenibilità.\r\n\r\nAl Garni Diamant un sistema fotovoltaico e i pannelli solari sono la soluzione ideale per non inquinare; il giardino viene irrigato con acqua piovana raccolta in una botte e la piscina ha un sistema di pulizia con il sale, ad impatto inquinante molto basso; vengono calcolate le emissioni CO2 per piantare alberi in modo da compensare l’impatto ambientale.\r\n\r\nBarbara Frenner, proprietaria dell’eco B&B Les Gomines ha il desiderio di “creare un luogo in cui l’uomo e la natura trovino lo spazio che si meritano”. La struttura è un Klimahaus rispettoso dei rigidi protocolli del risparmio energetico; i prodotti utilizzati, dalla cucina all’igiene personale e ai detersivi, sono green label; inoltre viene incentivata l’abitudine a utilizzare i mezzi di trasporto (gratuiti con il Dolomiti Holiday Pass).\r\n \r\nL’hotel Excelsior è una struttura a basso consumo energetico, costruita come “CasaClima classe A, oltre alla certificazione GSTC vanta il marchio “Sostenibilità Alto Adige”. Un impianto di cogenerazione produce parte dell’energia elettrica, trasformando il gas naturale in calore e contribuendo a risparmiare circa il 20% di energia; la piscina panoramica con vasca in poliuretano consuma il 30% in meno rispetto ad una vasca in acciaio o di cemento.\r\n \r\nIl 3 giugno 2024 l’hotel AMA Stay ha annunciato l'ottenimento delle certificazioni GSTC (Global Sustainable Tourism Council) e del Marchio Sostenibilità Alto Adige, che attestano l'impegno continuo verso pratiche sostenibili e responsabili. AMA Stay rappresenta un modello di ospitalità innovativa dove vacanza, lavoro e rispetto per l'ambiente si incontrano.\r\n \r\nSan Vigilio - Dolomites è la cooperativa turistica nata per promuovere questo speciale territorio che si estende tra i paesi di San Vigilio di Marebbe e di San Martino in Badia.\r\n \r\n\r\n ","post_title":"A San Vigilio di Marebbe, certificata GSTC, vacanze ad impatto sostenibile","post_date":"2024-06-19T10:29:25+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718792965000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469730","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova partnership per Italo che, grazie alla collaborazione di Uber, consente ai passeggeri di pianificare il proprio viaggio, da casa al treno e dal treno fino alla loro destinazione finale, in modo ancora più semplice ed efficiente.\r\n\r\nUna nuova soluzione multimodale, che arricchisce la piattaforma di servizi ancillari di Italo: «Italo oggi rappresenta il primo gruppo intermodale in Europa. Stiamo ampliando la nostra rete multimodale per offrire soluzioni complete ai nostri viaggiatori - ha dichiarato Gianbattista La Rocca, amministratore delegato di Italo -. Un accordo che semplifica il viaggio e lo rende più sicuro, eliminando i tempi di attesa fuori dalle stazioni».\r\n\r\nIl progetto debutta da Roma e Milano (in questa prima fase), coprendo le stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Per tutti i passeggeri di Italo in partenza o in arrivo su una di queste stazioni ci sarà la possibilità di prenotare, da 90 giorni antecedenti il viaggio fino a 1 ora prima del viaggio, Uber Black o Van tramite la funzione Uber Reserve Già da ora è possibile prenotare direttamente dalle app (e sito web) di entrambe le società tutti i servizi e, nei prossimi mesi, le rispettive piattaforme saranno completamente integrate per offrire sempre più vantaggi agli utilizzatori.\r\n\r\n«La semplicità dell'esperienza di viaggio, unita ad una forte impegno verso una mobilità sempre più sostenibile, è al centro di tutto ciò che facciamo - ha dichiarato Lorenzo Pireddu, general manager di Uber Italia -. La partnership con Italo rappresenta un passo in avanti significativo nel rendere più agevole, più comodo e più affidabile il tragitto da e verso le stazioni di Milano e Roma. L'integrazione dei servizi di mobilità e l'opportunità di accedere a una vasta gamma di opzioni per spostarsi in città sono solo alcuni dei vantaggi che i passeggeri potranno godere, grazie a questa innovativa collaborazione».\r\n\r\nPer tutti i clienti Italo che si registrano per la prima volta all’app Uber e utilizzano il servizio nelle stazioni di Roma e Milano verrà sbloccata una promozione del 50% sulle prime tre corse.","post_title":"Italo sempre più intermodale grazie alla nuova collaborazione con Uber","post_date":"2024-06-19T09:59:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718791153000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti