21 May 2024

Ciclovia Mater Dei, anno secondo: un’idea per un turismo su due ruote

[ 0 ]

Il Santuario della Beata Vergine di S.Luca, Bologna

Lo scorso anno, appena terminato il lockdown, da una idea di due ciclisti bolognesi, Guido Franchini della Società sportiva del Parco dei ciliegi, di Zola e Giampiero Mazzetti, Bici club Monte San Pietro, in collaborazione fra l’Ufficio sport della diocesi di Bologna (Don Massimo Vacchetti) è nata questa idea. L’ha sposata subito anche il Gruppo ciclistico Zanardi .

L’idea si basava sullo sviluppo di un “Circuito cicloturistico permanente dei Santuari dell’Appennino bolognese” che comprende nove santuari, cui nel 2021 ne sono stati aggiunti altri per arrivare agli attuali 15.
Il cicloturismo, la salute del corpo e dell’anima, la riscoperta del territorio e della sua dimensione religiosa al centro dell’iniziativa”, che si svolge da maggio a ottobre, perché sono i mesi dedicati alla Madonna.

 «Sabato daremo inizio al circuito 2021, con un appuntamento alle 10 a San Luca – dicono gli organizzatori – Non  con una cerimonia, per non rischiare di fare assembramento, ma desideriamo incontrarci. Noi organizzatori accoglieremo gli appassionati a partire dalle 10 fino alle 12 nell’atrio della zona ascensori della Basilica di San Luca, offriremo una raviola di nonna Cesarina come benvenuto al circuito 2021».

Il raggiungimento di ogni meta, anche ripetuto e senza percorso predefinito, permette di conseguire un punteggio. che per i ciclisti registrati nella App STRAVA GPS e iscritti gratuitamente al gruppo Club dei Santuari dell’Appennino Bolognese, verrà automaticamente memorizzato. Per chi non fosse registrato nella community, basta iscriversi al gruppo Whatsapp Circuito Santuari e mandare una propria foto davanti alla meta raggiunta.

Il regolamento è disponibile al sito: http://circuitosantuariappenninobolognese.weebly.com/

Ultima novità: l’ importante Collaborazione con il biker Andrea Mambelli, del team Maverix Bologna, che lo scorso anno partecipò con mezzi mtb e gravel, scoprendo oltre al divertimento, luoghi meravigliosi nel nostro appennino. Quest’anno Mambelli collaborerà preparando tracce per ogni santuario con visita in uno o più santuari per uscita, tracce disponibili per essere seguite.

M.Terracina

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467616 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuotata nel lago nel silenzio del mattino. Il profumo di un giardino dopo il temporale. Un giro in città animate da arte e musica. Un bicchiere di vino sotto le stelle. È questo il “Lebensgefühl”, la “capacità di capovolgere le prospettive” che è al centro della campagna di comunicazione globale dell’Austria per il 2024. Lebensgefühl è una parola che identifica lo stile di vita austriaco, capace di apprezzare il momento, godersi i piaceri della vita e sentirsi connessi con ciò che ci circonda. Su queste note positive e mentre Vienna ospita la prima Biennale del Clima - un momento interdisciplinare e interattivo sui temi dell’arte e all’ecologia, volto a trovare risposte comuni alla crisi climatica e a lanciare nuove idee per il futuro - l’Austria si propone come destinazione privilegiata per la stagione estiva. Herwig Kolzer, direttore di Austria Turismo in Italia, presenta i dati dell’andamento turistico e delle connessioni tra i due paesi: «I numeri del turismo stanno crescendo molto bene. Nel 2023 abbiamo avuto una crescita del 20% nei pernottamenti di ospiti italiani e anche gli ultimi mesi sono andati molto bene. Speriamo che il trend prosegua positivo. Abbiamo ottime connessioni ferroviarie in particolare tra Verona e Innsbruck. La Öbb ha nuovi Nightjet (servizi di treni passeggeri notturni) molto moderni e innovativi. È il nostro nuovo standard qualitativo. In settembre sarà disponibile un ulteriore collegamento. Al momento sono attivi quelli tra Genova e Vienna e tra Roma e Vienna, a cui verranno aggiunti nuovi vagoni per aumentare la disponibilità di posti. La connessione dovrebbe diventare operativa anche da Milano nel 2026». E poi uno sguardo alla ricca offerta della destinazione. «Quest’anno la capitale della cultura è Bad Ischl, che si trova in un’area rurale. È la prima volta che accade. La regione del Salzkammergut è molto nota in Austria, ma dev’essere ancora scoperta dai turisti italiani; abbiamo l’opportunità di rendere questa zona più popolare. Per diversificare la nostra proposta offriamo ai nostri ospiti affascinanti festival musicali - come quello noto di Salisburgo - eventi come la Designweek di Vienna e anche il festival Ars Electronica di Linz, che ci aiuta nell’intento di promuovere destinazioni meno popolari ma molto interessanti, le cosiddette “second cities” come, appunto, Linz, Graz e Innsbruck. Un tema molto importante per l’Austria è la sostenibilità. «La nostra visione è quella di diventare la destinazione più sostenibile al mondo e tutto il nostro sforzo è rivolto a rendere il turismo un settore che guardi alla sostenibilità e in cui tutti possano impegnarsi, dagli austriaci ai turisti». Quest’anno, all’approssimarsi della stagione estiva l’Austria promuove, in particolare, la Carinzia e l’area di Salisburgo. La Carinzia è una destinazione dove immergersi nella natura. Ideale per famiglie e per chi ama il turismo attivo. Da vivere su due ruote lungo il Gran Tour dei Laghi lungo ben 420km, oppure godendo di quel turismo “slow”, anche gastronomico, che ha fatto della Carinzia la prima Slow Food Travel Destination al mondo. La città di Salisburgo è invece un gioiello del barocco e patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Racconta una ricca offerta culturale e architettonica, oltre ai numerosi festival musicali, teatrali ed interpretati dalle note marionette. In queste settimane, al sopraggiungere della bella stagione, il centro cittadino ha ripreso vita con l’apertura dei giardini della birra - di cui Salisburgo è la capitale in Austria - e si celebra proprio il Lebensgefül. [post_title] => Austria: andamento positivo e impegno per l’ambiente. Focus Carinzia e Salisburgo [post_date] => 2024-05-20T09:32:06+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716197526000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467601 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Colorato, ibrido, eclettico e ricco di esperienze da vivere. Mama Shelter, l'hotel nato nel 2021 alle porte del Vaticano, presenta le Mama Roma Experiences: master cocktail class, master coffee class, cooking class e molto altro. Si tratta di attività di gruppo che hanno l'obiettivo di avvicinare le aziende al lifestyle e di innovare il concetto di meeting aziendale. «Nelle sempre più popolari cooking class - spiega il direttore  Hasan Saad - si mettono letteralmente le mani in pasta. Le mixology class permettono ai nostri ospiti di immergersi nel mondo dei cocktail che ispirano le nostre drink list stagionali». Le esperienze sono pensate tanto per il team building quanto per l'arricchimento personale degli ospiti e vengono arricchite da un intrattenimento dedicato, musicale e non solo: DJ, performer, giochi di luce e maghi. Inclusività, accessibilità e un pizzico di irriverenza sono le direttrici su cui il progetto Mama Shelter si sviluppa. L'atmosfera è informale, rilassata, accogliente, particolare, "grazie ad allestimenti creativi - continua il direttore -, alle proposte F&B a tema e alle attività da svolgere tra una sessione di meeting e una pausa caffè, dove ci si sfida a biliardino o su un campo da bocce". [gallery columns="4" ids="467607,467608,467609,467610"] Design e socializzazione Le 217 camere, suddivise nelle categorie M, L e XL, sono vivacemente decorate e offrono specchi personalizzabili con messaggi a scelta degli ospiti. La lobby è decorata con elementi che evocano il patrimonio romano, come le arcate che ricordano il Colosseo e dettagli ispirati alla cupola di San Pietro. Oltre a rappresentare un luogo di accoglienza glamour e di design, il Mama Shelter si propone come spazio dinamico per la socializzazione e il divertimento. Il ristorante Giardino d’Inverno, circondato da una vegetazione tropicale, si collega al Giardino d’Estate, che offre un'atmosfera più rilassata e informale. Il Mama Pizzeria e il rooftop con bar completano l'offerta gastronomica, arricchendo l'esperienza culinaria con una vista notevole sulla città.   Le iniziative di fidelizzazione Mama Shelter Roma aderisce al programma Accor All e Accor All Meeting Planner, che permette sia ai viaggiatori individuali, che agli organizzatori di eventi, di accumulare punti in molti degli hotel del gruppo Accor sparsi in tutto il mondo. Questo è un tool per noi importante, che ci permette di incentivare le prenotazioni dirette, offrendo loro al tempo stesso la vasta scelta che un gruppo come Accor può dare. Espansione del marchio Con l'apertura imminente del Mama Shelter Nice sulla Costa Azzurra, il marchio prosegue la sua espansione, portando avanti la sua visione di ospitalità combinata con servizi di alto livello e un design distintivo. Questo rafforza l'impegno del brand a offrire esperienze alberghiere che mescolano praticità per i viaggiatori d'affari e piacere per i turisti.   [post_title] => Esperienze e business travel a Roma: la proposta di Mama Shelter [post_date] => 2024-05-17T15:03:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715958228000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467052 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Subito dopo la partenza dalla Versilia della sesta tappa del Giro d’Italia, sono arrivati a Viareggio i delegati della settantaquattresima assemblea nazionale di Federalberghi, che si svolgerà dal 10 al 12 maggio. Si tratta di una felice coincidenza, che porta il mondo delle due ruote e il mondo del turismo a incrociare il proprio percorso a ridosso della ciclovia Puccini, che nel 2023 ha vinto l’Oscar italiano del cicloturismo. “Il cicloturismo - sottolinea il presidente dell'associazione legata a Confcommercio, Bernabò Bocca,  - è un universo molto ampio, che non è abitato solo da agonisti e cicloamatori, ma anche da pedalatori occasionali e semplici spettatori. Persone certamente diverse tra loro, ma tutte rese egualmente speciali dall’attenzione per uno stile di vita sostenibile, responsabile, inclusivo. La bicicletta può perciò costituire un potente strumento, grazie al quale integrare le opportunità già esistenti sul mercato o generare nuove proposte di viaggio”. A testimoniare lo stretto legame che intercorre tra turismo e ciclismo, nel corso dell’assemblea sarà quindi presentato in anteprima un manuale che offre all’albergatore informazioni e consigli utili per accogliere al meglio gli amici della bicicletta. “Federalberghi e il Centro di formazione management del terziario pongono questo lavoro al servizio delle imprese e delle destinazioni turistiche – conclude Bocca – con l’auspicio di aiutarle ad attirare nuovi clienti e, soprattutto, a soddisfare al meglio le esigenze dei propri ospiti”. A partire dal 15 maggio, i soci di Federalberghi potranno ottenere gratuitamente copia della versione e-book del manuale, facendone richiesta alle associazioni territoriali degli albergatori. [post_title] => Federalberghi pubblica un manuale per hotel bike-friendly [post_date] => 2024-05-10T10:01:59+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715335319000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467016 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467021" align="alignleft" width="300"] Simone Mancini[/caption] Scalapay e Deutsche Bank uniscono le forze per aumentare le opportunità a disposizione dei merchant partner della piattaforma, così come dei consumatori. Si tratta di una sinergia che avrà un impatto significativo anche per l’industria del turismo organizzato, consentendo a Scalapay di arricchire l’offerta di servizi a disposizione dei clienti, con nuove possibilità di pagamento rateizzato adatte ad acquisti di prodotti e servizi di elevato importo o con utilizzo ricorrente. Dall'altro lato permetterà all'istituto bancario di ampliare la propria presenza nel settore del credito al consumo, specialmente nell’online, anche usufruendo della expertise della fintech nell’ottimizzazione dell’esperienza cliente “Siamo lieti di annunciare questa partnership, per ampliare l’offerta verso i merchant e la nostra base di 6 milioni di clienti - sottolinea il ceo di Scalapay, Simone Mancini -. Questa collaborazione ci consente di semplificare l'esperienza dello shopper, anche in contesti più tradizionali come il credito al consumo. E' un traguardo importante lavorare con Deutsche Bank, che ci permette di innovare al di fuori del perimetro del Buy now pay later classico”. [caption id="attachment_467022" align="alignright" width="300"] Matteo Ciccalè[/caption] Finora, Scalapay ha permesso ai suoi 6 milioni di utenti di effettuare acquisti online e in negozio, consentendo di suddividere i pagamenti in tre o quattro rate sino a 5 mila euro. Ora, grazie a questa collaborazione, la gamma di soluzioni di rateizzazione si amplia dando ai clienti in Italia la possibilità di scegliere il Bnpl offerto direttamente da Scalapay, oppure di selezionare le sei, nove e 12 rate proposte da Deutsche Bank. Inoltre, per soddisfare esigenze di più lungo termine, l’opzione di credito al consumo dell'istituto di credito sarà disponibile fino a un massimo di 36 rate per importi entro i 15 mila euro. Una novità che si inserisce nel solco del megatrend relativo alla subscription economy, basata sull'idea di ripartire il pagamento di un servizio per il tempo in cui se ne usufruisce, ottimizzando la spesa. "Nasce in questo modo anche, un’importante occasione di business per agenzie di viaggi, tour operator e crocieristi con scontrini elevati - spiega il vice president strategic growth di Scalapay, Matteo Ciccalé -. Quanti coglieranno l’opportunità di questa soluzione potranno godere di un vantaggio inedito sul mercato turistico 2024 e 2025, e accedere alle novità in arrivo”. [post_title] => Scalapay: al via una partnership con Deutsche Bank. Benefici anche per la travel industry [post_date] => 2024-05-10T09:16:33+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715332593000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466994 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un nuovo indirizzo chic da vivere a Milano con la Luxury Penthouse Suite Allegroitalia Montenapoleone della via omonima, new entry del gruppo. L'idea è quella di unire l’eleganza di un appartamento di lusso con le comodità dei servizi di un hotel 5 stelle nel quadrilatero della moda. La penthouse, in particolare, è una suite di 200 metri quadrati, modulabile in tre attici: uno spazio esclusivo che può ospitare fino a dieci persone. Inserita nella sezione condhotel del gruppo, la penthouse si divide in zona living con camino e divano letto, cucina abitabile con zona pranzo, quattro camere da letto, e due terrazzi. “Una formula molto richiesta, soprattutto dagli arabi durante l’estate, per clienti altospendenti  che cercano comodità e sistemazioni dalle grandi dimensioni, immersi direttamente nella via dello shopping di alta moda – spiega Davide Roncalli, direttore commerciale di Allegroitalia -. Ma il prodotto piace molto anche ai manager, nonché al mercato americano e inglese. La scelta di soggiornare in un condhotel significa anche poter gestire meglio il proprio tempo. Cenare a casa senza dover impiegare delle ore come al ristorante. I costi variano dai 2 mila ai 5 mila euro a notte, in base alla stagionalità e include tutti i servizi di hôtellerie”. Allegroitalia dunque si orienta verso una sorta di albergo diffuso: appartamenti ma con servizi di concierge. Sempre a Milano, il condhotel Allegroitalia San Pietro all’Orto, con le sue luxury suite propone infatti ambienti eleganti con arredi firmati Armani Casa. In questo caso il pricing è di 250-300 euro a notte. “Si tratta di una formula che abbatte i costi di un hotel – aggiunge Roncalli - . Si predilige il piccolo piuttosto che il grande albergo e si riesce a razionalizzare meglio anche la gestione del personale”. I chiostri sono un ulteriore vantaggio per Allegroitalia: una modalità fruibile per gli eventi. Con San Pietro all’Orto, la compagnia è stata tra i primi ad aprire su Milano con questa formula, con un boom di richieste soprattutto dal Covid in poi. A oggi Allegroitalia conta cinque hotel tra Firenze, Alassio, La Spezia, Merano e Volterra, a cui si aggiungono 43 appartamenti all’isola d’Elba, Casciana Terme, Ostuni e Milano. L’idea ora è quella di espandersi maggiormente sul mercato estero. Il gruppo è attivo anche su società che si occupano di eventi, e ristorazione con la pubblica amministrazione, con l’esercito, i carabinieri, per un totale di 20 aziende. Prossime aperture in vista ancora su Milano.       [post_title] => Nuovo condhotel Luxury Penthouse Suite a Milano per Allegroitalia [post_date] => 2024-05-09T11:47:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => allegroitalia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Allegroitalia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715255220000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466956 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I tesori dell’Emilia, la Terra dello Slow Mix tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia (www.visitemilia.com) -, si svelano tra escursioni nelle meraviglie dell’Appennino Tosco Emiliano, bike tour fra le colline, pic nic nei vigneti, gli eventi nelle città d’arte e i borghi in festa e i 50 castelli, in un concentrato di esperienze originali all’insegna della cultura, la natura e l’enogastronomia.  Esperienze uniche come l’escursione per conoscere i funghi nella Riserva Guadine Pradaccio con il micologo e guida ambientale Antonio Rinaldi il quale, condurrà i visitatori anche in camminata notturna sotto la luna. Le passeggiate in vigna con degustazione a Monte delle Vigne sono un classico che si ripete ogni anno come i pic nic nel vigneto di Ziano Piacentino con l’agriturismo Civardi Racemus. Sono invece una novità le serate nel giardino dell’ Acetaia San Giacomo con cena a tema alla scoperta dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia e i percorsi guidati in e-bike fra colline, castelli e vini a cura di Comoda Bike 2 nel piacentino. In Emilia, si può anche partecipare a corsi di arrampicata con le guide alpine La Pietra sull’iconica Pietra di Bismantova, che affascinò anche Dante, tanto da citarla nella sua Divina Commedia, ci si può lanciare da una zip line al Parco Avventura Cerwood, il più grande d’Italia o, per i più temerari, sperimentare un viaggio in mongolfiera con Volare in Mongolfiera di Carpineti. In programma le Giornate Verdi nei Castelli del Ducato, che organizzano coinvolgenti eventi: la colazione nel giardino pensile della Rocca Sanvitale di Fontanellato, le visite naturalistiche alle Gole del Vezzeno o le esperienze sotto le stelle del Castello di Gropparello, e gli spettacoli di falconeria con aquile e gufi al Castello di Tabiano. Più “immersive” le Challenge experience dei Castelli del Ducato, sfide ed enigmi da risolvere fra 32 borghi, piazze e città d’arte. E poi tantissimi eventi culturali nei teatri e nei musei, tra cui la 19° edizione di Fotografia Europea a Reggio Emilia: fino al 9 giugno un ricco programma di esposizioni, conferenze, installazioni, incontri, proiezioni e spettacoli, con fotografi e artisti che riflettono sul tema “La natura ama nascondersi”. Molti gli appuntamenti sportivi, dedicati soprattutto al bike. Imperdibile è la Gravel Gourmet dell’11 e 12 maggio 2024, la pedalata dedicata agli amanti della gastronomia, che attraverseranno su due ruote i piccoli centri della provincia parmense deliziati da merende e banchetti a base di prodotti locali. E poi la Vetto Bike Festival il 25 e 26 maggio per sfrecciare in mountain bike nei paesaggi dell’Appennino Reggiano. Il 1° giugno torna invece l’Ingorda, 80 km da Parma a Busseto lungo la Ciclovia della Food Valley Bike. Il 22 e 23 giugno c’è la ciclostorica la Polverosa. E per gli amanti dei motori, dal 21 al 23 giugno la Vernasca Silver Flag, con i più importanti collezionisti di auto da competizione.      ­ [post_title] => Visit Emilia, gli eventi tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia [post_date] => 2024-05-09T10:27:27+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715250447000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466917 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => G Rent Spa, proptech attiva nel settore dell’hospitality di immobili di lusso e di building dedicate a clientela corporate, quotata sul mercato EGM operante con il marchio Santandrea Top Properties & Luxury Houses, continuerà a gestire e rilancerà insieme a Poggio Cennina Resort le ville di Paolo Rossi, situate nel complesso immobiliare di Poggio Cennina nella Val d’Ambra in Toscana. Il complesso turistico, che oltre alle ville comprende un resort con piscine, palestra e campi sportivi circondati dalla natura incontaminata, nasce da un’idea di Paolo Rossi, l’eroe della Nazionale italiana che vinse il Mondiale di calcio di Spagna 1982, e di Luigi Pelaggi, allo scopo di recuperare un antico borgo rurale nel comune di Bucine in provincia di Arezzo. G Rent gestirà la locazione delle 17 ville del complesso, ricavate da antichi casali immersi nel verde, finemente arredate nel rispetto della tradizione toscana e dotate di tutti i comfort, con pieno accesso ai servizi del vicino resort. Poggio Cennina si trova nel cuore della Val d’Ambra e alle porte del Chianti, a una trentina di chilometri da Siena ed Arezzo e a una sessantina da Firenze. «Abbiamo deciso di dare un nuovo slancio alla locazione di questo bellissimo complesso immobiliare – spiega Emiliano di Bartolo, amministratore delegato di G-Rent – posizionato nel cuore della Toscana e immerso in un paesaggio molto suggestivo. Poggio Cennina, infatti, si trova lungo una direttrice molto interessante per intercettare il turismo nordeuropeo, inglese e scandinavo in particolare, in quanto la provincia toscana offre un tipo di vacanza, con un’offerta che unisce relax ‘agreste’ e offerta culturale, molto ricercato da questo tipo di visitatori». La proprietà è situata su un poggio e si estende su oltre cinque ettari di terreno e le costruzioni, tutte in pietra locale a facciavista, ricalcano fedelmente i casali di fine ‘800. Ogni villa ha un proprio ingresso indipendente, è dotata di un pergolato esterno, ha un ampio giardino privato dispone di almeno due bagni e due camere da letto. Tutte le unità sono dotate di wi-fi, cucina accessoriata e camino. Le strutture sono immerse in un’ampia area verde comune dove sono stati piantati trecento ulivi e novemila piante di arredo e due piscine a sfioro, una per adulti e una per bambini, di cui una con idromassaggio e ampio solarium pavimentato.     [post_title] => Toscana, G Rent e Poggio Cennina rilanciano e valorizzano le ville di Paolo Rossi [post_date] => 2024-05-09T09:47:08+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715248028000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466897 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466899" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Ezio Barroero e Michele Zucchi[/caption] "Bisogna premiare chi si impegna a coltivare negli anni la passione per il turismo, facendola diventare il lavoro della vita! Inutile a mio avviso invocare leggi: sono le imprese che devono cambiare paradigma". Ezio Barroero, presidente di Lab Travel e fondatore insieme a Michele Zucchi della rete di consulenti di viaggio Euphemia, prende posizione sul tema della carenza di personale qualificato nell'industria dei viaggi, e in particolare nelle agenzie. Una questione sottolineata anche da un'analisi pubblicata recentemente su Preferente, che ascrive il fenomeno sostanzialmente a due fattori chiave: l’esiguità delle retribuzioni e i tempi di lavoro spesso dilatati oltre misura. “I margini esigui del settore – dichiara Barroero – spesso non permettono di garantire retribuzioni interessanti ai dipendenti e, soprattutto, generano imprese sottodimensionate che comportano turni stressanti e orari dilatati. Una prospettiva del genere scoraggia i professionisti del settore, che vanno così alla ricerca di altri lavori depauperando il nostro, e allontana anche i giovani, che sono la categoria in assoluto più sensibile al tema della qualità della vita lavorativa. Nelle agenzie esiste ancora un patrimonio di professionalità di valore inestimabile per il comparto turistico: non si tratta solo di conoscenza tecnica del prodotto, ma anche di talento nella capacità di gestire il cliente e fidelizzarlo. Se vogliamo tutelare questa professione e questo valore, occorre impostare il lavoro secondo nuovi criteri, che possano offrire prospettive di crescita concrete e possibilità di realizzazione professionale e personale. Tra i modelli di riferimento, ecco allora spuntare quello svedese, "nel quale la qualità della vita professionale diventa il cardine intorno a cui ruota l’organizzazione aziendale: non esiste del resto un’impresa di successo senza dipendenti e collaboratori motivati. Ciò significa, da un lato, una remunerazione più allineata alla difficoltà e alle responsabilità del lavoro, dall’altro un migliore equilibrio tra attività lavorativa e vita privata. Negli ultimi anni abbiamo accolto in Euphemia diversi professionisti e professioniste con una lunga storia alle spalle che, dopo aver lavorato per anni in agenzia, hanno trovato nella nostra proposta un modello consono alle loro aspettative e al passo con i tempi. Anche grazie a loro siamo cresciuti in questi anni ed è per questo che continuiamo a investire molte risorse per permettere ai nostri personal voyager di potersi dedicare esclusivamente alla cura dei loro clienti con la consapevolezza di avere alle spalle una squadra di oltre 50 collaboratori (tutti dipendenti) che tra le due sedi di Cuneo e Reggio Emilia si prendono in carico tutta la parte di prodotto, amministrativa, contabile, legale, assicurativa e burocratica”. [post_title] => Barroero, Lab Travel: la crisi del personale nel turismo? Le imprese devono cambiare paradigma [post_date] => 2024-05-08T10:41:03+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715164863000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466781 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un totale di cinque cabine con balcone per due persone, in occasione del viaggio inaugurale della Norwegian Aqua, la ventesima nave della flotta Ncl, in calendario nella primavera del 2025. Norwegian Cruise Line lancia il Mese da Partner First. “I nostri partner commerciali nel settore dei viaggi sono e rimarranno il cuore del nostro successo duraturo - spiega Kevin Bubolz, vice president & managing director Continental Europe, Middle East & Africa -. Continuando a investire in loro, e trasformando gli agenti di viaggio in veri ambasciatori del brand che sostengono i nostri prodotti, vinciamo insieme. Il nostro primo mese da Partners First offre perciò agli agenti una varietà di opportunità per saperne di più sui nostri brand e, con un po' di fortuna, la possibilità di essere tra i primi a provare la Norwegian Aqua la prossima primavera". Partecipare al concorso è semplice: gli agenti devono raggiungere il livello Master o completare almeno cinque corsi a maggio. Gli adv dovranno poi promuovere Ncl sui loro canali social usando l’hashtag #CruiseNorwegian. Contenuti e modelli per la condivisione sul canale Facebook di Ncl si possono trovare nel gruppo privato Partners First Facebook group, attraverso l’archivio delle risorse su Norwegian Central e, naturalmente, per il download nella sezione Social Media della sede centrale marketing. Gli agenti possono partecipare al concorso a premi qui e devono fornire il proprio canale di social media e il nome utente nell'Nclu. In aggiunta alle cinque cabine con balcone all’evento di inaugurazione delle Norwegian Aqua, Ncl metterà in palio anche dieci pacchetti regalo, che comprendono uno zaino, una borraccia e un asciugamano. [post_title] => Ncl: al via il mese da Partner First. In palio per la adv il viaggio inaugurale della Norwegian Aqua [post_date] => 2024-05-07T10:18:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715077117000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ciclovia mater dei anno secondo unidea un turismo due ruote" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":74,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":483,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467616","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuotata nel lago nel silenzio del mattino. Il profumo di un giardino dopo il temporale. Un giro in città animate da arte e musica. Un bicchiere di vino sotto le stelle. È questo il “Lebensgefühl”, la “capacità di capovolgere le prospettive” che è al centro della campagna di comunicazione globale dell’Austria per il 2024.\r\n\r\nLebensgefühl è una parola che identifica lo stile di vita austriaco, capace di apprezzare il momento, godersi i piaceri della vita e sentirsi connessi con ciò che ci circonda. Su queste note positive e mentre Vienna ospita la prima Biennale del Clima - un momento interdisciplinare e interattivo sui temi dell’arte e all’ecologia, volto a trovare risposte comuni alla crisi climatica e a lanciare nuove idee per il futuro - l’Austria si propone come destinazione privilegiata per la stagione estiva.\r\n\r\nHerwig Kolzer, direttore di Austria Turismo in Italia, presenta i dati dell’andamento turistico e delle connessioni tra i due paesi: «I numeri del turismo stanno crescendo molto bene. Nel 2023 abbiamo avuto una crescita del 20% nei pernottamenti di ospiti italiani e anche gli ultimi mesi sono andati molto bene. Speriamo che il trend prosegua positivo. Abbiamo ottime connessioni ferroviarie in particolare tra Verona e Innsbruck. La Öbb ha nuovi Nightjet (servizi di treni passeggeri notturni) molto moderni e innovativi. È il nostro nuovo standard qualitativo. In settembre sarà disponibile un ulteriore collegamento. Al momento sono attivi quelli tra Genova e Vienna e tra Roma e Vienna, a cui verranno aggiunti nuovi vagoni per aumentare la disponibilità di posti. La connessione dovrebbe diventare operativa anche da Milano nel 2026».\r\n\r\nE poi uno sguardo alla ricca offerta della destinazione. «Quest’anno la capitale della cultura è Bad Ischl, che si trova in un’area rurale. È la prima volta che accade. La regione del Salzkammergut è molto nota in Austria, ma dev’essere ancora scoperta dai turisti italiani; abbiamo l’opportunità di rendere questa zona più popolare. Per diversificare la nostra proposta offriamo ai nostri ospiti affascinanti festival musicali - come quello noto di Salisburgo - eventi come la Designweek di Vienna e anche il festival Ars Electronica di Linz, che ci aiuta nell’intento di promuovere destinazioni meno popolari ma molto interessanti, le cosiddette “second cities” come, appunto, Linz, Graz e Innsbruck.\r\n\r\nUn tema molto importante per l’Austria è la sostenibilità. «La nostra visione è quella di diventare la destinazione più sostenibile al mondo e tutto il nostro sforzo è rivolto a rendere il turismo un settore che guardi alla sostenibilità e in cui tutti possano impegnarsi, dagli austriaci ai turisti». \r\n\r\nQuest’anno, all’approssimarsi della stagione estiva l’Austria promuove, in particolare, la Carinzia e l’area di Salisburgo. La Carinzia è una destinazione dove immergersi nella natura. Ideale per famiglie e per chi ama il turismo attivo. Da vivere su due ruote lungo il Gran Tour dei Laghi lungo ben 420km, oppure godendo di quel turismo “slow”, anche gastronomico, che ha fatto della Carinzia la prima Slow Food Travel Destination al mondo.\r\n\r\nLa città di Salisburgo è invece un gioiello del barocco e patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Racconta una ricca offerta culturale e architettonica, oltre ai numerosi festival musicali, teatrali ed interpretati dalle note marionette. In queste settimane, al sopraggiungere della bella stagione, il centro cittadino ha ripreso vita con l’apertura dei giardini della birra - di cui Salisburgo è la capitale in Austria - e si celebra proprio il Lebensgefül.","post_title":"Austria: andamento positivo e impegno per l’ambiente. Focus Carinzia e Salisburgo","post_date":"2024-05-20T09:32:06+00:00","category":["senza-categoria"],"category_name":["Senza categoria"],"post_tag":[]},"sort":[1716197526000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467601","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Colorato, ibrido, eclettico e ricco di esperienze da vivere. Mama Shelter, l'hotel nato nel 2021 alle porte del Vaticano, presenta le Mama Roma Experiences: master cocktail class, master coffee class, cooking class e molto altro.\r\n\r\nSi tratta di attività di gruppo che hanno l'obiettivo di avvicinare le aziende al lifestyle e di innovare il concetto di meeting aziendale.\r\n\r\n«Nelle sempre più popolari cooking class - spiega il direttore  Hasan Saad - si mettono letteralmente le mani in pasta. Le mixology class permettono ai nostri ospiti di immergersi nel mondo dei cocktail che ispirano le nostre drink list stagionali».\r\n\r\nLe esperienze sono pensate tanto per il team building quanto per l'arricchimento personale degli ospiti e vengono arricchite da un intrattenimento dedicato, musicale e non solo: DJ, performer, giochi di luce e maghi.\r\n\r\nInclusività, accessibilità e un pizzico di irriverenza sono le direttrici su cui il progetto Mama Shelter si sviluppa. L'atmosfera è informale, rilassata, accogliente, particolare, \"grazie ad allestimenti creativi - continua il direttore -, alle proposte F&B a tema e alle attività da svolgere tra una sessione di meeting e una pausa caffè, dove ci si sfida a biliardino o su un campo da bocce\".\r\n\r\n[gallery columns=\"4\" ids=\"467607,467608,467609,467610\"]\r\n\r\nDesign e socializzazione\r\n\r\nLe 217 camere, suddivise nelle categorie M, L e XL, sono vivacemente decorate e offrono specchi personalizzabili con messaggi a scelta degli ospiti. La lobby è decorata con elementi che evocano il patrimonio romano, come le arcate che ricordano il Colosseo e dettagli ispirati alla cupola di San Pietro.\r\n\r\nOltre a rappresentare un luogo di accoglienza glamour e di design, il Mama Shelter si propone come spazio dinamico per la socializzazione e il divertimento. Il ristorante Giardino d’Inverno, circondato da una vegetazione tropicale, si collega al Giardino d’Estate, che offre un'atmosfera più rilassata e informale. Il Mama Pizzeria e il rooftop con bar completano l'offerta gastronomica, arricchendo l'esperienza culinaria con una vista notevole sulla città.\r\n\r\n \r\n\r\nLe iniziative di fidelizzazione\r\n\r\nMama Shelter Roma aderisce al programma Accor All e Accor All Meeting Planner, che permette sia ai viaggiatori individuali, che agli organizzatori di eventi, di accumulare punti in molti degli hotel del gruppo Accor sparsi in tutto il mondo. Questo è un tool per noi importante, che ci permette di incentivare le prenotazioni dirette, offrendo loro al tempo stesso la vasta scelta che un gruppo come Accor può dare.\r\n\r\nEspansione del marchio\r\n\r\nCon l'apertura imminente del Mama Shelter Nice sulla Costa Azzurra, il marchio prosegue la sua espansione, portando avanti la sua visione di ospitalità combinata con servizi di alto livello e un design distintivo. Questo rafforza l'impegno del brand a offrire esperienze alberghiere che mescolano praticità per i viaggiatori d'affari e piacere per i turisti.\r\n\r\n ","post_title":"Esperienze e business travel a Roma: la proposta di Mama Shelter","post_date":"2024-05-17T15:03:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715958228000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467052","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Subito dopo la partenza dalla Versilia della sesta tappa del Giro d’Italia, sono arrivati a Viareggio i delegati della settantaquattresima assemblea nazionale di Federalberghi, che si svolgerà dal 10 al 12 maggio. Si tratta di una felice coincidenza, che porta il mondo delle due ruote e il mondo del turismo a incrociare il proprio percorso a ridosso della ciclovia Puccini, che nel 2023 ha vinto l’Oscar italiano del cicloturismo.\r\n\r\n“Il cicloturismo - sottolinea il presidente dell'associazione legata a Confcommercio, Bernabò Bocca,  - è un universo molto ampio, che non è abitato solo da agonisti e cicloamatori, ma anche da pedalatori occasionali e semplici spettatori. Persone certamente diverse tra loro, ma tutte rese egualmente speciali dall’attenzione per uno stile di vita sostenibile, responsabile, inclusivo. La bicicletta può perciò costituire un potente strumento, grazie al quale integrare le opportunità già esistenti sul mercato o generare nuove proposte di viaggio”.\r\n\r\nA testimoniare lo stretto legame che intercorre tra turismo e ciclismo, nel corso dell’assemblea sarà quindi presentato in anteprima un manuale che offre all’albergatore informazioni e consigli utili per accogliere al meglio gli amici della bicicletta. “Federalberghi e il Centro di formazione management del terziario pongono questo lavoro al servizio delle imprese e delle destinazioni turistiche – conclude Bocca – con l’auspicio di aiutarle ad attirare nuovi clienti e, soprattutto, a soddisfare al meglio le esigenze dei propri ospiti”. A partire dal 15 maggio, i soci di Federalberghi potranno ottenere gratuitamente copia della versione e-book del manuale, facendone richiesta alle associazioni territoriali degli albergatori.","post_title":"Federalberghi pubblica un manuale per hotel bike-friendly","post_date":"2024-05-10T10:01:59+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715335319000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467016","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467021\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Simone Mancini[/caption]\r\n\r\nScalapay e Deutsche Bank uniscono le forze per aumentare le opportunità a disposizione dei merchant partner della piattaforma, così come dei consumatori. Si tratta di una sinergia che avrà un impatto significativo anche per l’industria del turismo organizzato, consentendo a Scalapay di arricchire l’offerta di servizi a disposizione dei clienti, con nuove possibilità di pagamento rateizzato adatte ad acquisti di prodotti e servizi di elevato importo o con utilizzo ricorrente. Dall'altro lato permetterà all'istituto bancario di ampliare la propria presenza nel settore del credito al consumo, specialmente nell’online, anche usufruendo della expertise della fintech nell’ottimizzazione dell’esperienza cliente\r\n\r\n“Siamo lieti di annunciare questa partnership, per ampliare l’offerta verso i merchant e la nostra base di 6 milioni di clienti - sottolinea il ceo di Scalapay, Simone Mancini -. Questa collaborazione ci consente di semplificare l'esperienza dello shopper, anche in contesti più tradizionali come il credito al consumo. E' un traguardo importante lavorare con Deutsche Bank, che ci permette di innovare al di fuori del perimetro del Buy now pay later classico”.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_467022\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Matteo Ciccalè[/caption]\r\n\r\nFinora, Scalapay ha permesso ai suoi 6 milioni di utenti di effettuare acquisti online e in negozio, consentendo di suddividere i pagamenti in tre o quattro rate sino a 5 mila euro. Ora, grazie a questa collaborazione, la gamma di soluzioni di rateizzazione si amplia dando ai clienti in Italia la possibilità di scegliere il Bnpl offerto direttamente da Scalapay, oppure di selezionare le sei, nove e 12 rate proposte da Deutsche Bank. Inoltre, per soddisfare esigenze di più lungo termine, l’opzione di credito al consumo dell'istituto di credito sarà disponibile fino a un massimo di 36 rate per importi entro i 15 mila euro. Una novità che si inserisce nel solco del megatrend relativo alla subscription economy, basata sull'idea di ripartire il pagamento di un servizio per il tempo in cui se ne usufruisce, ottimizzando la spesa.\r\n\r\n\"Nasce in questo modo anche, un’importante occasione di business per agenzie di viaggi, tour operator e crocieristi con scontrini elevati - spiega il vice president strategic growth di Scalapay, Matteo Ciccalé -. Quanti coglieranno l’opportunità di questa soluzione potranno godere di un vantaggio inedito sul mercato turistico 2024 e 2025, e accedere alle novità in arrivo”.","post_title":"Scalapay: al via una partnership con Deutsche Bank. Benefici anche per la travel industry","post_date":"2024-05-10T09:16:33+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715332593000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466994","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un nuovo indirizzo chic da vivere a Milano con la Luxury Penthouse Suite Allegroitalia Montenapoleone della via omonima, new entry del gruppo. L'idea è quella di unire l’eleganza di un appartamento di lusso con le comodità dei servizi di un hotel 5 stelle nel quadrilatero della moda. La penthouse, in particolare, è una suite di 200 metri quadrati, modulabile in tre attici: uno spazio esclusivo che può ospitare fino a dieci persone. Inserita nella sezione condhotel del gruppo, la penthouse si divide in zona living con camino e divano letto, cucina abitabile con zona pranzo, quattro camere da letto, e due terrazzi.\r\n\r\n“Una formula molto richiesta, soprattutto dagli arabi durante l’estate, per clienti altospendenti  che cercano comodità e sistemazioni dalle grandi dimensioni, immersi direttamente nella via dello shopping di alta moda – spiega Davide Roncalli, direttore commerciale di Allegroitalia -. Ma il prodotto piace molto anche ai manager, nonché al mercato americano e inglese. La scelta di soggiornare in un condhotel significa anche poter gestire meglio il proprio tempo. Cenare a casa senza dover impiegare delle ore come al ristorante. I costi variano dai 2 mila ai 5 mila euro a notte, in base alla stagionalità e include tutti i servizi di hôtellerie”.\r\n\r\nAllegroitalia dunque si orienta verso una sorta di albergo diffuso: appartamenti ma con servizi di concierge. Sempre a Milano, il condhotel Allegroitalia San Pietro all’Orto, con le sue luxury suite propone infatti ambienti eleganti con arredi firmati Armani Casa. In questo caso il pricing è di 250-300 euro a notte. “Si tratta di una formula che abbatte i costi di un hotel – aggiunge Roncalli - . Si predilige il piccolo piuttosto che il grande albergo e si riesce a razionalizzare meglio anche la gestione del personale”. I chiostri sono un ulteriore vantaggio per Allegroitalia: una modalità fruibile per gli eventi. Con San Pietro all’Orto, la compagnia è stata tra i primi ad aprire su Milano con questa formula, con un boom di richieste soprattutto dal Covid in poi.\r\n\r\nA oggi Allegroitalia conta cinque hotel tra Firenze, Alassio, La Spezia, Merano e Volterra, a cui si aggiungono 43 appartamenti all’isola d’Elba, Casciana Terme, Ostuni e Milano. L’idea ora è quella di espandersi maggiormente sul mercato estero. Il gruppo è attivo anche su società che si occupano di eventi, e ristorazione con la pubblica amministrazione, con l’esercito, i carabinieri, per un totale di 20 aziende. Prossime aperture in vista ancora su Milano.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Nuovo condhotel Luxury Penthouse Suite a Milano per Allegroitalia","post_date":"2024-05-09T11:47:00+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["allegroitalia"],"post_tag_name":["Allegroitalia"]},"sort":[1715255220000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466956","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I tesori dell’Emilia, la Terra dello Slow Mix tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia (www.visitemilia.com) -, si svelano tra escursioni nelle meraviglie dell’Appennino Tosco Emiliano, bike tour fra le colline, pic nic nei vigneti, gli eventi nelle città d’arte e i borghi in festa e i 50 castelli, in un concentrato di esperienze originali all’insegna della cultura, la natura e l’enogastronomia. \r\n\r\nEsperienze uniche come l’escursione per conoscere i funghi nella Riserva Guadine Pradaccio con il micologo e guida ambientale Antonio Rinaldi il quale, condurrà i visitatori anche in camminata notturna sotto la luna. Le passeggiate in vigna con degustazione a Monte delle Vigne sono un classico che si ripete ogni anno come i pic nic nel vigneto di Ziano Piacentino con l’agriturismo Civardi Racemus.\r\n\r\nSono invece una novità le serate nel giardino dell’ Acetaia San Giacomo con cena a tema alla scoperta dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia e i percorsi guidati in e-bike fra colline, castelli e vini a cura di Comoda Bike 2 nel piacentino. In Emilia, si può anche partecipare a corsi di arrampicata con le guide alpine La Pietra sull’iconica Pietra di Bismantova, che affascinò anche Dante, tanto da citarla nella sua Divina Commedia, ci si può lanciare da una zip line al Parco Avventura Cerwood, il più grande d’Italia o, per i più temerari, sperimentare un viaggio in mongolfiera con Volare in Mongolfiera di Carpineti.\r\n\r\nIn programma le Giornate Verdi nei Castelli del Ducato, che organizzano coinvolgenti eventi: la colazione nel giardino pensile della Rocca Sanvitale di Fontanellato, le visite naturalistiche alle Gole del Vezzeno o le esperienze sotto le stelle del Castello di Gropparello, e gli spettacoli di falconeria con aquile e gufi al Castello di Tabiano. Più “immersive” le Challenge experience dei Castelli del Ducato, sfide ed enigmi da risolvere fra 32 borghi, piazze e città d’arte.\r\n\r\nE poi tantissimi eventi culturali nei teatri e nei musei, tra cui la 19° edizione di Fotografia Europea a Reggio Emilia: fino al 9 giugno un ricco programma di esposizioni, conferenze, installazioni, incontri, proiezioni e spettacoli, con fotografi e artisti che riflettono sul tema “La natura ama nascondersi”.\r\n\r\nMolti gli appuntamenti sportivi, dedicati soprattutto al bike. Imperdibile è la Gravel Gourmet dell’11 e 12 maggio 2024, la pedalata dedicata agli amanti della gastronomia, che attraverseranno su due ruote i piccoli centri della provincia parmense deliziati da merende e banchetti a base di prodotti locali. E poi la Vetto Bike Festival il 25 e 26 maggio per sfrecciare in mountain bike nei paesaggi dell’Appennino Reggiano. Il 1° giugno torna invece l’Ingorda, 80 km da Parma a Busseto lungo la Ciclovia della Food Valley Bike. Il 22 e 23 giugno c’è la ciclostorica la Polverosa. E per gli amanti dei motori, dal 21 al 23 giugno la Vernasca Silver Flag, con i più importanti collezionisti di auto da competizione. \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Visit Emilia, gli eventi tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia","post_date":"2024-05-09T10:27:27+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1715250447000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466917","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"G Rent Spa, proptech attiva nel settore dell’hospitality di immobili di lusso e di building dedicate a clientela corporate, quotata sul mercato EGM operante con il marchio Santandrea Top Properties & Luxury Houses, continuerà a gestire e rilancerà insieme a Poggio Cennina Resort le ville di Paolo Rossi, situate nel complesso immobiliare di Poggio Cennina nella Val d’Ambra in Toscana.\r\n\r\nIl complesso turistico, che oltre alle ville comprende un resort con piscine, palestra e campi sportivi circondati dalla natura incontaminata, nasce da un’idea di Paolo Rossi, l’eroe della Nazionale italiana che vinse il Mondiale di calcio di Spagna 1982, e di Luigi Pelaggi, allo scopo di recuperare un antico borgo rurale nel comune di Bucine in provincia di Arezzo.\r\n\r\nG Rent gestirà la locazione delle 17 ville del complesso, ricavate da antichi casali immersi nel verde, finemente arredate nel rispetto della tradizione toscana e dotate di tutti i comfort, con pieno accesso ai servizi del vicino resort. Poggio Cennina si trova nel cuore della Val d’Ambra e alle porte del Chianti, a una trentina di chilometri da Siena ed Arezzo e a una sessantina da Firenze.\r\n\r\n«Abbiamo deciso di dare un nuovo slancio alla locazione di questo bellissimo complesso immobiliare – spiega Emiliano di Bartolo, amministratore delegato di G-Rent – posizionato nel cuore della Toscana e immerso in un paesaggio molto suggestivo. Poggio Cennina, infatti, si trova lungo una direttrice molto interessante per intercettare il turismo nordeuropeo, inglese e scandinavo in particolare, in quanto la provincia toscana offre un tipo di vacanza, con un’offerta che unisce relax ‘agreste’ e offerta culturale, molto ricercato da questo tipo di visitatori».\r\n\r\nLa proprietà è situata su un poggio e si estende su oltre cinque ettari di terreno e le costruzioni, tutte in pietra locale a facciavista, ricalcano fedelmente i casali di fine ‘800. Ogni villa ha un proprio ingresso indipendente, è dotata di un pergolato esterno, ha un ampio giardino privato dispone di almeno due bagni e due camere da letto. Tutte le unità sono dotate di wi-fi, cucina accessoriata e camino. Le strutture sono immerse in un’ampia area verde comune dove sono stati piantati trecento ulivi e novemila piante di arredo e due piscine a sfioro, una per adulti e una per bambini, di cui una con idromassaggio e ampio solarium pavimentato.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Toscana, G Rent e Poggio Cennina rilanciano e valorizzano le ville di Paolo Rossi","post_date":"2024-05-09T09:47:08+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715248028000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466897","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_466899\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Ezio Barroero e Michele Zucchi[/caption]\r\n\r\n\"Bisogna premiare chi si impegna a coltivare negli anni la passione per il turismo, facendola diventare il lavoro della vita! Inutile a mio avviso invocare leggi: sono le imprese che devono cambiare paradigma\". Ezio Barroero, presidente di Lab Travel e fondatore insieme a Michele Zucchi della rete di consulenti di viaggio Euphemia, prende posizione sul tema della carenza di personale qualificato nell'industria dei viaggi, e in particolare nelle agenzie. Una questione sottolineata anche da un'analisi pubblicata recentemente su Preferente, che ascrive il fenomeno sostanzialmente a due fattori chiave: l’esiguità delle retribuzioni e i tempi di lavoro spesso dilatati oltre misura.\r\n\r\n“I margini esigui del settore – dichiara Barroero – spesso non permettono di garantire retribuzioni interessanti ai dipendenti e, soprattutto, generano imprese sottodimensionate che comportano turni stressanti e orari dilatati. Una prospettiva del genere scoraggia i professionisti del settore, che vanno così alla ricerca di altri lavori depauperando il nostro, e allontana anche i giovani, che sono la categoria in assoluto più sensibile al tema della qualità della vita lavorativa. Nelle agenzie esiste ancora un patrimonio di professionalità di valore inestimabile per il comparto turistico: non si tratta solo di conoscenza tecnica del prodotto, ma anche di talento nella capacità di gestire il cliente e fidelizzarlo. Se vogliamo tutelare questa professione e questo valore, occorre impostare il lavoro secondo nuovi criteri, che possano offrire prospettive di crescita concrete e possibilità di realizzazione professionale e personale.\r\n\r\nTra i modelli di riferimento, ecco allora spuntare quello svedese, \"nel quale la qualità della vita professionale diventa il cardine intorno a cui ruota l’organizzazione aziendale: non esiste del resto un’impresa di successo senza dipendenti e collaboratori motivati. Ciò significa, da un lato, una remunerazione più allineata alla difficoltà e alle responsabilità del lavoro, dall’altro un migliore equilibrio tra attività lavorativa e vita privata. Negli ultimi anni abbiamo accolto in Euphemia diversi professionisti e professioniste con una lunga storia alle spalle che, dopo aver lavorato per anni in agenzia, hanno trovato nella nostra proposta un modello consono alle loro aspettative e al passo con i tempi. Anche grazie a loro siamo cresciuti in questi anni ed è per questo che continuiamo a investire molte risorse per permettere ai nostri personal voyager di potersi dedicare esclusivamente alla cura dei loro clienti con la consapevolezza di avere alle spalle una squadra di oltre 50 collaboratori (tutti dipendenti) che tra le due sedi di Cuneo e Reggio Emilia si prendono in carico tutta la parte di prodotto, amministrativa, contabile, legale, assicurativa e burocratica”.","post_title":"Barroero, Lab Travel: la crisi del personale nel turismo? Le imprese devono cambiare paradigma","post_date":"2024-05-08T10:41:03+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1715164863000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466781","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un totale di cinque cabine con balcone per due persone, in occasione del viaggio inaugurale della Norwegian Aqua, la ventesima nave della flotta Ncl, in calendario nella primavera del 2025. Norwegian Cruise Line lancia il Mese da Partner First. “I nostri partner commerciali nel settore dei viaggi sono e rimarranno il cuore del nostro successo duraturo - spiega Kevin Bubolz, vice president & managing director Continental Europe, Middle East & Africa -. Continuando a investire in loro, e trasformando gli agenti di viaggio in veri ambasciatori del brand che sostengono i nostri prodotti, vinciamo insieme. Il nostro primo mese da Partners First offre perciò agli agenti una varietà di opportunità per saperne di più sui nostri brand e, con un po' di fortuna, la possibilità di essere tra i primi a provare la Norwegian Aqua la prossima primavera\".\r\n\r\nPartecipare al concorso è semplice: gli agenti devono raggiungere il livello Master o completare almeno cinque corsi a maggio. Gli adv dovranno poi promuovere Ncl sui loro canali social usando l’hashtag #CruiseNorwegian. Contenuti e modelli per la condivisione sul canale Facebook di Ncl si possono trovare nel gruppo privato Partners First Facebook group, attraverso l’archivio delle risorse su Norwegian Central e, naturalmente, per il download nella sezione Social Media della sede centrale marketing. Gli agenti possono partecipare al concorso a premi qui e devono fornire il proprio canale di social media e il nome utente nell'Nclu. In aggiunta alle cinque cabine con balcone all’evento di inaugurazione delle Norwegian Aqua, Ncl metterà in palio anche dieci pacchetti regalo, che comprendono uno zaino, una borraccia e un asciugamano.","post_title":"Ncl: al via il mese da Partner First. In palio per la adv il viaggio inaugurale della Norwegian Aqua","post_date":"2024-05-07T10:18:37+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715077117000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti