3 March 2024

A Montepulciano il 10 agosto la 20esima edizione di Calici di stelle

[ 0 ]

A Montepulciano fervono i preparativi per la 20ma edizione di  “Calici di Stelle” che si terrà il 10 agosto. L’iniziativa, promossa dalla Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, è l’occasione per lasciarsi conquistare dal Rosso di Montepulciano DOC e il Vino Nobile di Montepulciano DOCG in alcuni dei luoghi più suggestivi della perla del ’500 in abbinamento ai sapori del territorio.

“Calici di Stelle” si svolgerà in osservanza della normativa vigente anti Covid-19 e delle recenti modifiche apportate in materia di Green pass, permettendo di vivere l’atmosfera dell’evento in totale sicurezza. Le sei location selezionate sono all’aperto e l’ingresso è possibile con prenotazione anticipata fino a esaurimento  posti.

Per ogni prenotazione, che dà diritto ad una degustazione in una delle sei location, sarà preassegnato un posto a sedere al tavolo, garantendo la distanza minima di un metro tra i partecipanti.

Per l’ingresso all’evento sarà necessario essere in possesso del Green Pass. La Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese ha deciso di aggiungere un elemento di rassicurazione nei confronti di coloro che non sono in possesso del Green Pass: esibendo la prenotazione dell’evento sarà possibile effettuare un tampone rapido gratuito presso la piazza principale di Montepulciano.

Il punto per effettuare il tampone sarà allestito presso il Palazzo Comunale in Piazza Grande dalle ore 16 alle ore 21. È consigliata la prenotazione anticipata del tampone nel momento di acquisto del ticket.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461260 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Oltre 800 partecipanti, 80 compagnie internazionali -  di bandiera e low cost -, 300 rappresentanti di aeroporti di tutto il mondo. Sono le cifre da record della 20aesima Connect Aviation 2024 Route Development Forum, la più grande di sempre, che si è chiusa a Torino, lo scorso 9 febbraio. Per la seconda volta in Italia, dopo l'edizione Cagliari nel 2019, è stata coordinata a livello internazionale dalla società francese da The Airport Agency e realizzata grazie all’impegno della Regione Piemonte in collaborazione con le Camere di commercio di Torino e Cuneo attraverso Unioncamere Piemonte, e gestita da Visit Piemonte. I risultati concreti dei contatti fra compagnie, aeroporti e tutti gli attori del trasporto aereo si vedranno fra qualche tempo, ma è certo che il Piemonte ha avuto l’opportunità di mostrare ai delegati (molti dei quali per la prima volta nel capoluogo subalpino) le potenzialità del territorio e l’offerta di 70 aziende piemontesi di settori quali l’agroalimentare, i servizi ambientali e la mobilità. Occasione unica per supportare l’attività dei due aeroporti di riferimento, Torino Airport e Cuneo Airport, e l’avvio delle linee ferroviarie che da qualche settimana collegano direttamente lo scalo di Caselle alla stazione torinese di Porta Susa, ma anche alle Langhe e a numerose località della pianura cuneese, in attesa di raggiungere Asti e in futuro anche le Valli Olimpiche. Terreno più che fertile per conolidare le tratte attive e incrementare le rotte del 35%, sull’onda di quanto avvenuto nelle città che hanno accolto le passate edizioni della business convention. [post_title] => Connect 2024: numeri da record a Torino per il forum dell'aviazione [post_date] => 2024-02-12T09:48:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707731308000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459995 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France continua a investire sulle rotte verso gli Stati Uniti: dopo aver annunciato la ripresa dei voli per Minneapolis (Minnesota) a partire dal 13 maggio e l'estensione durante l'estate dei collegamenti per Raleigh-Durham (Carolina del Nord), aggiunge anche una nuova destinazione al suo network: Phoenix (Arizona). La rotta tra Paris-Charles de Gaulle e Phoenix decollerà il prossimo 23 maggio e sarà operata tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato, con Boeing 787-9 dotati di 30 posti in cabina Business, 21 in Premium Economy e 228 in Economy. Phoenix diventerà la 17esima destinazione di Air France negli Stati Uniti e la 24esima in Nord America, insieme ad Atlanta, Boston, Cancun, Chicago, Dallas, Denver, Detroit, Houston, Los Angeles, Città del Messico, Miami, Montreal, Minneapolis, New York Jfk, New York Newark, Ottawa, Phoenix, Quebec, Raleigh Durham, San Francisco, Toronto, Seattle, Vancouver e Washington DC. [post_title] => Air France accelera sugli Stati Uniti: nuovo collegamento estivo su Phoenix [post_date] => 2024-01-24T09:43:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1706089429000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per la quarta volta la Liguria torna a Cannes all’ ILTM, International Luxury Travel Market, grazie alla collaborazione con Enit, Agenzia nazionale del turismo. L’appuntamento di Cannes è l'evento principale per il settore business-to-business per i viaggi di lusso ed è in corso al Palais des Festivals et des Congrès fino al 7 dicembre. Dieci gli espositori liguri del settore viaggi di lusso, rappresentativi di tutto il territorio, presenti allo stand istituzionale per incontrare tour operator specializzati nel settore e mostrare loro le bellezze uniche della nostra regione. Una straordinaria opportunità per la Liguria di farsi conoscere e riconoscere come meta per il settore dei viaggi di lusso e per far incontrare gli operatori liguri con buyers e giornalisti di settore internazionali, in un evento che permette di creare business, sviluppare nuove sinergie e discutere sulle nuove tendenze del turismo esclusivo. «La Liguria si promuove a 360 gradi in tutte le sue sfaccettature tra cui anche il turismo di lusso – spiega l’assessore al turismo della Regione Liguria, Augusto Sartori - quello di Cannes è uno dei principali saloni di questo segmento e quindi ci proponiamo anche come meta per turisti alto spendenti. Anche il crescente numero di strutture ricettive a cinque stelle, in particolar modo nella città capoluogo di regione, è sicuramente un fattore di attrazione per questo tipo di visitatori. A Cannes si parlerà anche della nuova tendenza chiave del mercato: il turismo sportivo che sta facendo registrare ovunque numeri sempre maggiori. Un esempio lo abbiamo avuto lo scorso giugno quando Genova ha ospitato un evento di caratura internazionale come il Grand Finale dell'Ocean Race. Mi piacerebbe portare in Liguria altri eventi di questo tipo soprattutto in periodi al di fuori della classica stagione turistica primavera-estate». La 22esima edizione di ILTM è la più grande di sempre, con oltre 2.100 acquirenti provenienti da 83 paesi del mondo e oltre 2.000 espositori in rappresentanza di 330 marchi. [post_title] => La Liguria in mostra a Cannes all'International Luxury Travel Market [post_date] => 2023-12-06T11:14:18+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701861258000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 456175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Taglio del nastro ieri a Innsbruck per la 50esima edizione dei Mercatini di Natale. Le prime bancarelle avevano aperto i battenti nel 1973, accogliendo sotto al Tettuccio d'Oro "bambini" di tutte le età affascinati da leccornie e addobbi destinati a caratterizzare tutte le successive festività invernali. Da allora la magia si è rinnovata ogni anno, avvolgendo la regione con musica, eventi e vetrine scintillanti in ogni angolo della metropoli alpina. Ad affiancare i sette Mercatini, lo spettacolare parco di luci Lumagica Innsbruck.  Oltre che dal tradizionale mercatino del centro storico, il Natale di Innsbruck è rappresentato da altri sei mercatini distribuiti per tutta la città e dedicati a specialità diverse. Il mercatino di piazza Marktplatz (15 novembre - 23 dicembre) è rivolto alle famiglie: con l’ora delle fiabe, le rappresentazioni del teatro dei burattini e una nostalgica e amatissima giostra, farà brillare gli occhi a grandi e piccini. Il mercatino di via Maria-Theresien-Straße (25 novembre - 6 gennaio) è invece il più moderno: nella sfarzosa via dello shopping di Innsbruck, in questo periodo dominano vetri, luci e cristalli; su tutti, la tradizionale palla di Natale gigante e gli scintillanti alberi luminosi. La vista mozzafiato caratterizza il mercatino panoramico della Hungerburg (24 novembre - 6 gennaio) e il Natale imperiale al Bergisel (17 novembre - 23 dicembre): i due mercatini propongono artigianato artistico e prelibatezze di ogni tipo tra meravigliose vedute della città illuminata a festa. Un’atmosfera più raccolta si respira nei piccoli ma raffinati mercatini dei quartieri di St. Nikolaus (24 novembre - 23 dicembre) e di Wilten (27 novembre - 23 dicembre): se il primo promette piacevoli ore immerse nell’atmosfera “di una volta”, il secondo conquista con il suo straordinario programma culturale.  La Innsbruck Card consente di godere al meglio dell'offerta turistica della capitale del Tirolo, girando la città in modo semplice e confortevole, sfruttando i mezzi pubblici ed evitando le code alle biglietterie: la tessera consente l'ingresso gratuito a 22 musei e luoghi d’interesse, corse su impianti di risalita selezionati, spostamenti gratuiti con i mezzi di trasporto locali e l’autobus hop-on/hop-off.  [post_title] => Innsbruck celebra l'apertura della 50esima edizione dei mercatini di Natale [post_date] => 2023-11-16T10:38:55+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1700131135000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 455771 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A meno di due settimane dall'apertura della quindicesima edizione di Bto - Be Travel Onlife (alla Stazione Leopolda di Firenze il 22 e 23 novembre prossimi), è sempre il tema 2023 a tenere banco. "Sapiens meet AI", questo il filo conduttore che si focalizzerà sulla ricerca della centralità dell’elemento umano nel complesso rapporto con l’intelligenza artificiale. Oltre 100 gli eventi con alcuni tra i maggiori esperti del settore tra approfondimenti, seminari, workshop, contaminazioni e speech futuristici per conoscere le nuove tendenze tecnologiche applicate al travel, declinate nei quattro topic di Bto: Destination, Digital Strategy, Food &Wine Tourism e Hospitality.    La kermesse (la cui organizzazione è affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze e Fondazione Sistema Toscana) vuole essere viaggio che superi la contrapposizione tra intelligenza artificiale e umana e che faccia comprendere come l’AI cambierà l’esperienza di viaggio e l’organizzazione dei sevizi turistici in uno scenario che vede sempre centrale il fattore umano, Sapiens, appunto. Anche le statistiche uscite nell’ultimo periodo sui trend portano a questa direzione: le chatbots basate su AI hanno gestito le richieste dei clienti il 50% più velocemente rispetto agli operatori umani; l’intelligenza artificiale è stata in grado di rilevare il sentiment nelle recensioni degli hotel con un tasso di precisione del 95%; l'85% dei turisti ha provato e apprezzato le cucine e i ristoranti consigliate dall'intelligenza artificiale; l'analisi predittiva è stata in grado di prevedere la domanda di crociere con una precisione del 92%.         Il ricco programma di Bto (consultabile a questo link), costruito dal direttore scientifico Francesco Tapinassi insieme agli 80 esperti dell’Advisory Board, indagherà a fondo il tema IA per delineare questo nuovo Sapiens dove l’Intelligenza artificiale raggiunge la sua massima espressione sempre e solo con la creatività umana. [post_title] => Bto: scatta il countdown per la 15esima edizione, i dettagli del programma [post_date] => 2023-11-09T11:56:37+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1699530997000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 455708 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea amplia il network da Palermo nell'anno che celebra il decimo anniversario di attività della base siciliana: dal prossimo 19 aprile prenderà il via il nuovo volo per Brest, città della Francia nord occidentale e da oggi ufficialmente nuova base operativa del vettore (la nona in Francia e la 20esima a livello europeo) con due frequenze a settimana (ogni lunedì e venerdì) e un’offerta complessiva di 21.000 posti in vendita.  Nel 2024 il vettore offrirà quindi un totale di 19 rotte da Palermo, di cui 7 domestiche  (Ancona, Firenze, Napoli, Olbia, Torino, Venezia e Verona) e 12 internazionali, 9 in Francia (Brest - Novità 2024, Deauville, Lille, Lione, Lourdes/Tarbes, Nantes, Nizza, Strasburgo e Tolosa) e 3 in Grecia (Atene, Santorini e Zante). Su Palermo - da dove verranno annunciate altre novità nelle prossime settimane - Volotea ha trasportato ad oggi 4.7 milioni di passeggeri e ha operato oltre 41.400 voli. A 10 anni dall’inaugurazione della base e con l’annuncio della nuova rotta per la città bretone, salgono così a 19 - 7 domestici e 12 all’estero - i collegamenti targati Volotea in partenza dal Falcone Borsellino. «Con il nuovo volo per Brest, il nostro bouquet di destinazioni verso la Francia si arricchisce di una nuova meta, la Bretagna. Dalla prossima primavera, i passeggeri in partenza da Palermo potranno organizzare una vacanza alla scoperta di una terra protesa verso l’Oceano Atlantico, con tante anime diverse: dalla natura selvaggia, ai siti preistorici, passando per le bellissime cittadine medievali - ha dichiarato Valeria Rebasti, international market director di Volotea -. Poi, non vanno dimenticati i nostri 3 collegamenti per la Grecia - dalla capitale Atene a due destinazioni turistiche rinomate, come Santorini e Zante -, oltre alle rotte domestiche verso 7 importanti città della nostra Penisola». Per il 2024, la compagnia prevede una crescita in termini di capacità del +15% rispetto all’anno precedente, con un’offerta complessiva di circa 548.000 posti in vendita e conferma anche per il prossimo anno i 38 posti di lavoro generati presso la base di Palermo. [post_title] => Volotea amplia il network dalla base di Palermo: rotta su Brest, dal prossimo 19 aprile [post_date] => 2023-11-08T13:47:41+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1699451261000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 453926 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_453927" align="aligncenter" width="511"] Castello di Thiene[/caption] Dal 21 ottobre al 25 novembre le Dimore Amiche del Veneto, gruppo d’eccellenza di Adsi – Associazione Dimore Storiche Italiane che da anni si occupa del promuovere la tutela e la valorizzazione delle dimore storiche, presentano “Il Mese del Foliage, magiche atmosfere d’autunno”. Sei meravigliose residenze venete (Borgo Feriani, Castello di Thiene, Villa Malmarana ai Nani, Villa Angarano, Villa Sagramoso Sacchetti, Villa da Schio) apriranno al pubblico presentando gli eventi speciali con l’esclusiva partecipazione dei padroni di casa. Sabato 21 ottobre alle 19:30 al Borgo Feriani (Montegalda, VI) verrà presentato un evento culinario con le tinte del Foliage: “Cena Foliage al Borgo”. Tutti a tavola quindi, tra prodotti sott’olio della casa, affettati, formaggi, e composte, rosetta di sfoglia con zucchine ed asiago, e ancora, da scegliere, maccheroncini trafilati al bronzo con salsa di pomodorini, salsiccia, ricotta affumicata, o crespelle alla zucca con pancetta. Per i secondi, spazio alla faraona al forno con panna e cognac e contorni di stagione. Per chiudere, torta di mele e noci o la mandorlata. Prenotazione obbligatoria: 347 083 3891 (menù a la carte). Informazioni: info@villaferiani.it Sabato 28 ottobre: si prosegue con l’appuntamento al Castello di Thiene (Thiene, VI), una passeggiata botanica tra i colori autunnali nel parco del Castello con la guida esperta paesaggista Pamela Nichele e con la padrona di casa, Francesca di Thiene. Durante la giornata sarà possibile vistare i saloni e le suggestive scuderie del Castello. Turni di visita al parco alle ore: 10:00; 11:30; 14:30; 16:00. Costo ingresso con visita guidata: 20€ a persona Prenotazione obbligatoria dal sito: www.castellodithiene.com. . L’evento rientra anche nelle iniziative promosse da AIAPP Associazione Italiana Architettura del Paesaggio. Sabato 4 Novembre: è il turno di Villa Valmarana ai Nani (Vicenza, VI) che presenta “La magia delle foglie d'autunno”: una visita guidata tematica alle sale affrescate dai Tiepolo e un percorso guidato nel bosco storico con Artemisia Marzia Voltolina, operatrice olistica canalizzatrice.A conclusione delle passeggiate, un calice di prosecco verrà servito sotto l'incantevole Pagoda ottocentesca. Turno di visita unico: ore 15:00, durata circa 1h e 30 min. Costo ingresso: 20€ a persona comprendente la visita guidata a Palazzina, Foresteria e bosco con calice finale. Biglietto ridotto a 10€ sotto i 12 anni. Prenotazione obbligatoria e informazioni: info@villavalmarana.com Domenica 12 novembre: Villa Angarano (Bassano del  Grappa, VI) propone “L’incanto del Parco ottocentesco di una Villa Palladiana” con storie di alberi raccontate dall’arboricoltore Stefano Farronato in compagnia dei padroni di casa, la famiglia Bianchi Michiel. Un grande prato contornato da cedri, sequoie, lecci, magnolie, tigli, cipressi e pini marittimi si fondono col massiccio del Monte Grappa e coi vigneti e gli ulivi che sfiorano la sponda del Brenta. La visita prosegue fino alle antiche Scuderie e nella Cappella di famiglia di Santa Maria Maddalena in un’esperienza all’insegna della natura e dell’arte. Al termine della visita si possono assaggiare i prodotti dell’azienda agricola: l’olio d’oliva e i vini della cantina di famiglia “Le Vie Angarano”. Turni di visita: 10:00, 11:30, 14:00, 15:30 Ingresso: 18€ a persona. Ridotto sotto i 12 anni 10€ Prenotazione obbligatoria: info@villaangarano.com, 0424503086 Domenica 19 novembre: Villa Sagramoso Sacchetti (Verona, VR) invita a una passeggiata didattica nel suo elegante giardino, creato negli anni ’70 grazie al contributo di importanti architetti paesaggisti. In esclusiva, la famiglia Sagramoso aprirà le sale interne della villa. Turni di visita: 10:00, 11:30, 14:00, 15:30 Ingresso: Intero 12€; ridotto 8€; gratuito per i bambini sotto gli 8 anni e per diversamente abili. Prenotazione obbligatoria e informazioni: 348 0172982 Si entra alla villa dal cancello sulla via Miniscalchi, angolo via Turbina, Verona. Sabato 25 Novembre: si chiude “Il Mese del Foliage” con l’evento a Villa da Schio (Castelgomberto, VI), una passeggiata in compagnia di una guida esperta paesaggista e del proprietario nel parco della villa dove tra colori d’autunno e viali romantici si possono ammirare le splendide statue ad opera dell’officina del Marinali,. Turni di visita: 11:00, 14:00, 15:30 Ingresso: 10€ a persona [post_title] => Dimore Amiche del Veneto presentano “Il Mese del Foliage, magiche atmosfere d’autunno” [post_date] => 2023-10-13T08:00:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1697184037000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 453211 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono molti gli eventi enogastronomici più appetitosi da vivere con Visit Emilia, la Terra dello Slow Mix tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Così, la stagione dei tartufi e dei funghi, delle castagne e dell’uva che si fa vino, diventa l’occasione ghiotta per sperimentare le eccellenze della Food Valley partecipando a manifestazioni, fiere e rassegne originali, seguendo gli itinerari del gusto tracciati da Visit Emilia. Tra le colline di Parma, dove gli 8 Musei del Cibo invitano a vivere storie e sapori di prodotti tipici come il Museo del Fungo Porcino di Borgotaro, il Museo del Parmigiano Reggiano e il Museo del Culatello, dal 15 ottobre al 19 novembre 2023 si celebra la Festa del Tartufo Nero di Fragno, occasione per visitare anche il borgo di Calestano. In Val Taro, invece, il 21 e 22 e poi il 28 e 29 ottobre si tiene la 10° Fiera del Tartufo di Bedonia, un altro appuntamento imperdibile per gli amanti del diamante della terra.  Gli appassionati di formaggio possono approfittare della rassegna Caseifici Aperti il 7 e l’8 ottobre 2023.Il viaggio nel gusto continua poi, in Bassa Parmense, dove è il maiale il protagonista della riuscita rassegna November Porc, che si svolge dal 3 al 26 novembre nelle terre del Culatello, tra Sissa, Polesine Parmense, Zibello e Roccabianca.  I sapori d’autunno inondano di profumi anche gli splendidi castelli dell’Emilia, come il Castello di Paderna a Pontenure (PC), che il 7 e l’8 ottobre apre i suoi cortili e il suo grande parco per I Frutti del Castello. Restando nel territorio, che può vantare filari preziosi di vigneti lungo la Strada dei Vini e dei Colli Piacentini, si brinda con la Fiera dei Vini di Piacenza Expo dal 18 al 20 novembre, la mostra mercato delle produzioni vitivinicole italiane. Anche lo splendido abitato medievale di Vigoleno, tra i Borghi più Belli d’Italia, invita ad assaporare calici d’autore e il tipico Vin Santo nella manifestazione Vinoleno d’inverno, il 18 e il 19 novembre. A Piacenza, il nettare degli dei non è solo il vino, ma anche il miele: dal 27 al 29 ottobre 2023 si tiene Apimell. I più golosi devono visitare Castel San Giovanni l’11 e 12 novembre per deliziarsi con Cioccolandia, che chiama a raccolta i maître chocolatiers. A Bobbio, un altro spettacolare borgo emiliano che affascina con il suo Ponte del Diavolo, il 10 dicembre si celebra la Sagra della Lumaca, inoltre, è da non perdere la Croccantata del 17 dicembre, che metterà alla prova gli artigiani del tipico dolce bobbiese a base di mandorle e zucchero. La stagione del foliage è l’occasione per assaporare i tipici “ciccioli” durante la Festa d’Autunno dei Ciccioli Balsamici di Albinea, che si terrà il 28 e il 29 ottobre 2023, in un’alchimia di sapori e degustazioni, tra cui non mancherà l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.  C’è un comune, inoltre, dove i norcini si sfidano per creare il miglior Cicciolo d’Oro: l’appuntamento è a Campagnola Emilia il 3 dicembre. Sull’Appennino Reggiano si spandono gli aromi delle castagne, celebrate a Cinquecerri Ventasso il 14 ottobre e a Cervarezza il 15 ottobre con la Festa della Castagna. A Marola, nel comune di Carpineti, il frutto d’autunno è festeggiato con una storica 59° edizione l’8, il 15 e il 22 ottobre, con uno scenografico padellone da record. Inoltre, il 15 ottobre è la data sia della Festa del Marrone del Faieto a Casina, sia di quella di Felina, a Castelnovo ne’ Monti, dove svetta la Pietra di Bismantova. A Cavola di Toano, invece, è il gioiello della terra a far ingolosire i visitatori con la 35° Festa del Tartufo nelle domeniche del 12 e del 19 novembre.     ­ [post_title] => Visit Emilia, autunno alla scoperta delle eccellenze della Food Valley [post_date] => 2023-10-03T10:58:31+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1696330711000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 452450 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_452451" align="alignleft" width="300"] L'assessore alla cultura della regione Piemonte Vittoria Poggio[/caption] Interessante iniziativa in Piemonte. Dal 21 al 23 settembre il Museo Nazionale del Risorgimento italiano di Torino ospiterà la 14esima edizione del 'World Tourism Event - Salone Mondiale del turismo nei siti Patrimonio Mondiale'. Per la prima volta in Piemonte la manifestazione avrà il contributo della Regione e il patrocinio del Ministero della Cultura e del Ministero del Turismo.   «Siamo orgogliosi di ospitare per la prima volta il World Tourism Event a Torino - spiegano in un nota il presidente della regione Piemonte Alberto Cirio e l'assessora alla cultura Vittoria Poggio -, un appuntamento importante che ci permetterà di dare visibilità all'incredibile e meraviglioso patrimonio del territorio, ricco di storia, arte, cultura, conoscenza e tradizioni».   «Quest'anno - aggiunge l'assessora Poggio - ricorre il ventennale della convenzione per il patrimonio immateriale. Intendiamo trasmettere questi valori soprattutto ai giovani perché possano farsene, a loro volta, ambasciatori».   Il Salone darà vita a una tre giorni a ingresso gratuito, alla scoperta dei siti Unesco dove i partecipanti potranno trovare informazioni sul Patrimonio Mondiale e sull'offerta turistico-ricettiva, oltre a entrare in contatto con enti del turismo e operatori. [post_title] => A Torino il Salone mondiale del turismo nei siti Unesco [post_date] => 2023-09-20T12:53:01+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1695214381000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "a montepulciano il 10 agosto la 20esima edizione di calici di stelle" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":93,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":39,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461260","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Oltre 800 partecipanti, 80 compagnie internazionali -  di bandiera e low cost -, 300 rappresentanti di aeroporti di tutto il mondo. Sono le cifre da record della 20aesima Connect Aviation 2024 Route Development Forum, la più grande di sempre, che si è chiusa a Torino, lo scorso 9 febbraio.\r\nPer la seconda volta in Italia, dopo l'edizione Cagliari nel 2019, è stata coordinata a livello internazionale dalla società francese da The Airport Agency e realizzata grazie all’impegno della Regione Piemonte in collaborazione con le Camere di commercio di Torino e Cuneo attraverso Unioncamere Piemonte, e gestita da Visit Piemonte.\r\nI risultati concreti dei contatti fra compagnie, aeroporti e tutti gli attori del trasporto aereo si vedranno fra qualche tempo, ma è certo che il Piemonte ha avuto l’opportunità di mostrare ai delegati (molti dei quali per la prima volta nel capoluogo subalpino) le potenzialità del territorio e l’offerta di 70 aziende piemontesi di settori quali l’agroalimentare, i servizi ambientali e la mobilità.\r\nOccasione unica per supportare l’attività dei due aeroporti di riferimento, Torino Airport e Cuneo Airport, e l’avvio delle linee ferroviarie che da qualche settimana collegano direttamente lo scalo di Caselle alla stazione torinese di Porta Susa, ma anche alle Langhe e a numerose località della pianura cuneese, in attesa di raggiungere Asti e in futuro anche le Valli Olimpiche. Terreno più che fertile per conolidare le tratte attive e incrementare le rotte del 35%, sull’onda di quanto avvenuto nelle città che hanno accolto le passate edizioni della business convention.","post_title":"Connect 2024: numeri da record a Torino per il forum dell'aviazione","post_date":"2024-02-12T09:48:28+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707731308000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459995","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air France continua a investire sulle rotte verso gli Stati Uniti: dopo aver annunciato la ripresa dei voli per Minneapolis (Minnesota) a partire dal 13 maggio e l'estensione durante l'estate dei collegamenti per Raleigh-Durham (Carolina del Nord), aggiunge anche una nuova destinazione al suo network: Phoenix (Arizona).\r\n\r\nLa rotta tra Paris-Charles de Gaulle e Phoenix decollerà il prossimo 23 maggio e sarà operata tre volte a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato, con Boeing 787-9 dotati di 30 posti in cabina Business, 21 in Premium Economy e 228 in Economy.\r\n\r\nPhoenix diventerà la 17esima destinazione di Air France negli Stati Uniti e la 24esima in Nord America, insieme ad Atlanta, Boston, Cancun, Chicago, Dallas, Denver, Detroit, Houston, Los Angeles, Città del Messico, Miami, Montreal, Minneapolis, New York Jfk, New York Newark, Ottawa, Phoenix, Quebec, Raleigh Durham, San Francisco, Toronto, Seattle, Vancouver e Washington DC.","post_title":"Air France accelera sugli Stati Uniti: nuovo collegamento estivo su Phoenix","post_date":"2024-01-24T09:43:49+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1706089429000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per la quarta volta la Liguria torna a Cannes all’ ILTM, International Luxury Travel Market, grazie alla collaborazione con Enit, Agenzia nazionale del turismo.\r\nL’appuntamento di Cannes è l'evento principale per il settore business-to-business per i viaggi di lusso ed è in corso al Palais des Festivals et des Congrès fino al 7 dicembre.\r\nDieci gli espositori liguri del settore viaggi di lusso, rappresentativi di tutto il territorio, presenti allo stand istituzionale per incontrare tour operator specializzati nel settore e mostrare loro le bellezze uniche della nostra regione.\r\nUna straordinaria opportunità per la Liguria di farsi conoscere e riconoscere come meta per il settore dei viaggi di lusso e per far incontrare gli operatori liguri con buyers e giornalisti di settore internazionali, in un evento che permette di creare business, sviluppare nuove sinergie e discutere sulle nuove tendenze del turismo esclusivo.\r\n\r\n«La Liguria si promuove a 360 gradi in tutte le sue sfaccettature tra cui anche il turismo di lusso – spiega l’assessore al turismo della Regione Liguria, Augusto Sartori - quello di Cannes è uno dei principali saloni di questo segmento e quindi ci proponiamo anche come meta per turisti alto spendenti. Anche il crescente numero di strutture ricettive a cinque stelle, in particolar modo nella città capoluogo di regione, è sicuramente un fattore di attrazione per questo tipo di visitatori. A Cannes si parlerà anche della nuova tendenza chiave del mercato: il turismo sportivo che sta facendo registrare ovunque numeri sempre maggiori. Un esempio lo abbiamo avuto lo scorso giugno quando Genova ha ospitato un evento di caratura internazionale come il Grand Finale dell'Ocean Race. Mi piacerebbe portare in Liguria altri eventi di questo tipo soprattutto in periodi al di fuori della classica stagione turistica primavera-estate».\r\n\r\nLa 22esima edizione di ILTM è la più grande di sempre, con oltre 2.100 acquirenti provenienti da 83 paesi del mondo e oltre 2.000 espositori in rappresentanza di 330 marchi.","post_title":"La Liguria in mostra a Cannes all'International Luxury Travel Market","post_date":"2023-12-06T11:14:18+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1701861258000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"456175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Taglio del nastro ieri a Innsbruck per la 50esima edizione dei Mercatini di Natale. Le prime bancarelle avevano aperto i battenti nel 1973, accogliendo sotto al Tettuccio d'Oro \"bambini\" di tutte le età affascinati da leccornie e addobbi destinati a caratterizzare tutte le successive festività invernali. Da allora la magia si è rinnovata ogni anno, avvolgendo la regione con musica, eventi e vetrine scintillanti in ogni angolo della metropoli alpina. Ad affiancare i sette Mercatini, lo spettacolare parco di luci Lumagica Innsbruck. \r\n\r\nOltre che dal tradizionale mercatino del centro storico, il Natale di Innsbruck è rappresentato da altri sei mercatini distribuiti per tutta la città e dedicati a specialità diverse. Il mercatino di piazza Marktplatz (15 novembre - 23 dicembre) è rivolto alle famiglie: con l’ora delle fiabe, le rappresentazioni del teatro dei burattini e una nostalgica e amatissima giostra, farà brillare gli occhi a grandi e piccini.\r\n\r\nIl mercatino di via Maria-Theresien-Straße (25 novembre - 6 gennaio) è invece il più moderno: nella sfarzosa via dello shopping di Innsbruck, in questo periodo dominano vetri, luci e cristalli; su tutti, la tradizionale palla di Natale gigante e gli scintillanti alberi luminosi. La vista mozzafiato caratterizza il mercatino panoramico della Hungerburg (24 novembre - 6 gennaio) e il Natale imperiale al Bergisel (17 novembre - 23 dicembre): i due mercatini propongono artigianato artistico e prelibatezze di ogni tipo tra meravigliose vedute della città illuminata a festa.\r\n\r\nUn’atmosfera più raccolta si respira nei piccoli ma raffinati mercatini dei quartieri di St. Nikolaus (24 novembre - 23 dicembre) e di Wilten (27 novembre - 23 dicembre): se il primo promette piacevoli ore immerse nell’atmosfera “di una volta”, il secondo conquista con il suo straordinario programma culturale. \r\n\r\nLa Innsbruck Card consente di godere al meglio dell'offerta turistica della capitale del Tirolo, girando la città in modo semplice e confortevole, sfruttando i mezzi pubblici ed evitando le code alle biglietterie: la tessera consente l'ingresso gratuito a 22 musei e luoghi d’interesse, corse su impianti di risalita selezionati, spostamenti gratuiti con i mezzi di trasporto locali e l’autobus hop-on/hop-off. ","post_title":"Innsbruck celebra l'apertura della 50esima edizione dei mercatini di Natale","post_date":"2023-11-16T10:38:55+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1700131135000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"455771","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A meno di due settimane dall'apertura della quindicesima edizione di Bto - Be Travel Onlife (alla Stazione Leopolda di Firenze il 22 e 23 novembre prossimi), è sempre il tema 2023 a tenere banco. \"Sapiens meet AI\", questo il filo conduttore che si focalizzerà sulla ricerca della centralità dell’elemento umano nel complesso rapporto con l’intelligenza artificiale.\r\nOltre 100 gli eventi con alcuni tra i maggiori esperti del settore tra approfondimenti, seminari, workshop, contaminazioni e speech futuristici per conoscere le nuove tendenze tecnologiche applicate al travel, declinate nei quattro topic di Bto: Destination, Digital Strategy, Food &Wine Tourism e Hospitality.   \r\nLa kermesse (la cui organizzazione è affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze e Fondazione Sistema Toscana) vuole essere viaggio che superi la contrapposizione tra intelligenza artificiale e umana e che faccia comprendere come l’AI cambierà l’esperienza di viaggio e l’organizzazione dei sevizi turistici in uno scenario che vede sempre centrale il fattore umano, Sapiens, appunto.\r\nAnche le statistiche uscite nell’ultimo periodo sui trend portano a questa direzione: le chatbots basate su AI hanno gestito le richieste dei clienti il 50% più velocemente rispetto agli operatori umani; l’intelligenza artificiale è stata in grado di rilevare il sentiment nelle recensioni degli hotel con un tasso di precisione del 95%; l'85% dei turisti ha provato e apprezzato le cucine e i ristoranti consigliate dall'intelligenza artificiale; l'analisi predittiva è stata in grado di prevedere la domanda di crociere con una precisione del 92%.        \r\n\r\nIl ricco programma di Bto (consultabile a questo link), costruito dal direttore scientifico Francesco Tapinassi insieme agli 80 esperti dell’Advisory Board, indagherà a fondo il tema IA per delineare questo nuovo Sapiens dove l’Intelligenza artificiale raggiunge la sua massima espressione sempre e solo con la creatività umana.","post_title":"Bto: scatta il countdown per la 15esima edizione, i dettagli del programma","post_date":"2023-11-09T11:56:37+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1699530997000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"455708","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea amplia il network da Palermo nell'anno che celebra il decimo anniversario di attività della base siciliana: dal prossimo 19 aprile prenderà il via il nuovo volo per Brest, città della Francia nord occidentale e da oggi ufficialmente nuova base operativa del vettore (la nona in Francia e la 20esima a livello europeo) con due frequenze a settimana (ogni lunedì e venerdì) e un’offerta complessiva di 21.000 posti in vendita. \r\nNel 2024 il vettore offrirà quindi un totale di 19 rotte da Palermo, di cui 7 domestiche  (Ancona, Firenze, Napoli, Olbia, Torino, Venezia e Verona) e 12 internazionali, 9 in Francia (Brest - Novità 2024, Deauville, Lille, Lione, Lourdes/Tarbes, Nantes, Nizza, Strasburgo e Tolosa) e 3 in Grecia (Atene, Santorini e Zante).\r\nSu Palermo - da dove verranno annunciate altre novità nelle prossime settimane - Volotea ha trasportato ad oggi 4.7 milioni di passeggeri e ha operato oltre 41.400 voli. A 10 anni dall’inaugurazione della base e con l’annuncio della nuova rotta per la città bretone, salgono così a 19 - 7 domestici e 12 all’estero - i collegamenti targati Volotea in partenza dal Falcone Borsellino.\r\n«Con il nuovo volo per Brest, il nostro bouquet di destinazioni verso la Francia si arricchisce di una nuova meta, la Bretagna. Dalla prossima primavera, i passeggeri in partenza da Palermo potranno organizzare una vacanza alla scoperta di una terra protesa verso l’Oceano Atlantico, con tante anime diverse: dalla natura selvaggia, ai siti preistorici, passando per le bellissime cittadine medievali - ha dichiarato Valeria Rebasti, international market director di Volotea -. Poi, non vanno dimenticati i nostri 3 collegamenti per la Grecia - dalla capitale Atene a due destinazioni turistiche rinomate, come Santorini e Zante -, oltre alle rotte domestiche verso 7 importanti città della nostra Penisola».\r\nPer il 2024, la compagnia prevede una crescita in termini di capacità del +15% rispetto all’anno precedente, con un’offerta complessiva di circa 548.000 posti in vendita e conferma anche per il prossimo anno i 38 posti di lavoro generati presso la base di Palermo.","post_title":"Volotea amplia il network dalla base di Palermo: rotta su Brest, dal prossimo 19 aprile","post_date":"2023-11-08T13:47:41+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1699451261000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"453926","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_453927\" align=\"aligncenter\" width=\"511\"] Castello di Thiene[/caption]\r\n\r\nDal 21 ottobre al 25 novembre le Dimore Amiche del Veneto, gruppo d’eccellenza di Adsi – Associazione Dimore Storiche Italiane che da anni si occupa del promuovere la tutela e la valorizzazione delle dimore storiche, presentano “Il Mese del Foliage, magiche atmosfere d’autunno”.\r\n\r\nSei meravigliose residenze venete (Borgo Feriani, Castello di Thiene, Villa Malmarana ai Nani, Villa Angarano, Villa Sagramoso Sacchetti, Villa da Schio) apriranno al pubblico presentando gli eventi speciali con l’esclusiva partecipazione dei padroni di casa.\r\n\r\nSabato 21 ottobre alle 19:30 al Borgo Feriani (Montegalda, VI) verrà presentato un evento culinario con le tinte del Foliage: “Cena Foliage al Borgo”. Tutti a tavola quindi, tra prodotti sott’olio della casa, affettati, formaggi, e composte, rosetta di sfoglia con zucchine ed asiago, e ancora, da scegliere, maccheroncini trafilati al bronzo con salsa di pomodorini, salsiccia, ricotta affumicata, o crespelle alla zucca con pancetta. Per i secondi, spazio alla faraona al forno con panna e cognac e contorni di stagione. Per chiudere, torta di mele e noci o la mandorlata.\r\n\r\nPrenotazione obbligatoria: 347 083 3891 (menù a la carte).\r\n\r\nInformazioni: info@villaferiani.it\r\n\r\nSabato 28 ottobre: si prosegue con l’appuntamento al Castello di Thiene (Thiene, VI), una passeggiata botanica tra i colori autunnali nel parco del Castello con la guida esperta paesaggista Pamela Nichele e con la padrona di casa, Francesca di Thiene. Durante la giornata sarà possibile vistare i saloni e le suggestive scuderie del Castello.\r\n\r\nTurni di visita al parco alle ore: 10:00; 11:30; 14:30; 16:00.\r\n\r\nCosto ingresso con visita guidata: 20€ a persona\r\n\r\nPrenotazione obbligatoria dal sito: www.castellodithiene.com. .\r\n\r\nL’evento rientra anche nelle iniziative promosse da AIAPP Associazione Italiana Architettura del Paesaggio.\r\n\r\nSabato 4 Novembre: è il turno di Villa Valmarana ai Nani (Vicenza, VI) che presenta “La magia delle foglie d'autunno”: una visita guidata tematica alle sale affrescate dai Tiepolo e un percorso guidato nel bosco storico con Artemisia Marzia Voltolina, operatrice olistica canalizzatrice.A conclusione delle passeggiate, un calice di prosecco verrà servito sotto l'incantevole Pagoda ottocentesca.\r\n\r\nTurno di visita unico: ore 15:00, durata circa 1h e 30 min.\r\n\r\nCosto ingresso: 20€ a persona comprendente la visita guidata a Palazzina, Foresteria e bosco con calice finale.\r\n\r\nBiglietto ridotto a 10€ sotto i 12 anni.\r\n\r\nPrenotazione obbligatoria e informazioni: info@villavalmarana.com\r\n\r\nDomenica 12 novembre: Villa Angarano (Bassano del  Grappa, VI) propone “L’incanto del Parco ottocentesco di una Villa Palladiana” con storie di alberi raccontate dall’arboricoltore Stefano Farronato in compagnia dei padroni di casa, la famiglia Bianchi Michiel. Un grande prato contornato da cedri, sequoie, lecci, magnolie, tigli, cipressi e pini marittimi si fondono col massiccio del Monte Grappa e coi vigneti e gli ulivi che sfiorano la sponda del Brenta. La visita prosegue fino alle antiche Scuderie e nella Cappella di famiglia di Santa Maria Maddalena in un’esperienza all’insegna della natura e dell’arte. Al termine della visita si possono assaggiare i prodotti dell’azienda agricola: l’olio d’oliva e i vini della cantina di famiglia “Le Vie Angarano”.\r\n\r\nTurni di visita: 10:00, 11:30, 14:00, 15:30\r\n\r\nIngresso: 18€ a persona. Ridotto sotto i 12 anni 10€\r\n\r\nPrenotazione obbligatoria: info@villaangarano.com, 0424503086\r\n\r\nDomenica 19 novembre: Villa Sagramoso Sacchetti (Verona, VR) invita a una passeggiata didattica nel suo elegante giardino, creato negli anni ’70 grazie al contributo di importanti architetti paesaggisti. In esclusiva, la famiglia Sagramoso aprirà le sale interne della villa.\r\n\r\nTurni di visita: 10:00, 11:30, 14:00, 15:30\r\n\r\nIngresso: Intero 12€; ridotto 8€; gratuito per i bambini sotto gli 8 anni e per diversamente abili.\r\n\r\nPrenotazione obbligatoria e informazioni: 348 0172982\r\n\r\nSi entra alla villa dal cancello sulla via Miniscalchi, angolo via Turbina, Verona.\r\n\r\nSabato 25 Novembre: si chiude “Il Mese del Foliage” con l’evento a Villa da Schio (Castelgomberto, VI), una passeggiata in compagnia di una guida esperta paesaggista e del proprietario nel parco della villa dove tra colori d’autunno e viali romantici si possono ammirare le splendide statue ad opera dell’officina del Marinali,.\r\n\r\nTurni di visita: 11:00, 14:00, 15:30\r\n\r\nIngresso: 10€ a persona","post_title":"Dimore Amiche del Veneto presentano “Il Mese del Foliage, magiche atmosfere d’autunno”","post_date":"2023-10-13T08:00:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1697184037000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"453211","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono molti gli eventi enogastronomici più appetitosi da vivere con Visit Emilia, la Terra dello Slow Mix tra Parma, Piacenza e Reggio Emilia.\r\nCosì, la stagione dei tartufi e dei funghi, delle castagne e dell’uva che si fa vino, diventa l’occasione ghiotta per sperimentare le eccellenze della Food Valley partecipando a manifestazioni, fiere e rassegne originali, seguendo gli itinerari del gusto tracciati da Visit Emilia.\r\n\r\nTra le colline di Parma, dove gli 8 Musei del Cibo invitano a vivere storie e sapori di prodotti tipici come il Museo del Fungo Porcino di Borgotaro, il Museo del Parmigiano Reggiano e il Museo del Culatello, dal 15 ottobre al 19 novembre 2023 si celebra la Festa del Tartufo Nero di Fragno, occasione per visitare anche il borgo di Calestano. In Val Taro, invece, il 21 e 22 e poi il 28 e 29 ottobre si tiene la 10° Fiera del Tartufo di Bedonia, un altro appuntamento imperdibile per gli amanti del diamante della terra.  Gli appassionati di formaggio possono approfittare della rassegna Caseifici Aperti il 7 e l’8 ottobre 2023.Il viaggio nel gusto continua poi, in Bassa Parmense, dove è il maiale il protagonista della riuscita rassegna November Porc, che si svolge dal 3 al 26 novembre nelle terre del Culatello, tra Sissa, Polesine Parmense, Zibello e Roccabianca. \r\n\r\nI sapori d’autunno inondano di profumi anche gli splendidi castelli dell’Emilia, come il Castello di Paderna a Pontenure (PC), che il 7 e l’8 ottobre apre i suoi cortili e il suo grande parco per I Frutti del Castello. Restando nel territorio, che può vantare filari preziosi di vigneti lungo la Strada dei Vini e dei Colli Piacentini, si brinda con la Fiera dei Vini di Piacenza Expo dal 18 al 20 novembre, la mostra mercato delle produzioni vitivinicole italiane. Anche lo splendido abitato medievale di Vigoleno, tra i Borghi più Belli d’Italia, invita ad assaporare calici d’autore e il tipico Vin Santo nella manifestazione Vinoleno d’inverno, il 18 e il 19 novembre. A Piacenza, il nettare degli dei non è solo il vino, ma anche il miele: dal 27 al 29 ottobre 2023 si tiene Apimell.\r\n\r\n I più golosi devono visitare Castel San Giovanni l’11 e 12 novembre per deliziarsi con Cioccolandia, che chiama a raccolta i maître chocolatiers. A Bobbio, un altro spettacolare borgo emiliano che affascina con il suo Ponte del Diavolo, il 10 dicembre si celebra la Sagra della Lumaca, inoltre, è da non perdere la Croccantata del 17 dicembre, che metterà alla prova gli artigiani del tipico dolce bobbiese a base di mandorle e zucchero.\r\n\r\nLa stagione del foliage è l’occasione per assaporare i tipici “ciccioli” durante la Festa d’Autunno dei Ciccioli Balsamici di Albinea, che si terrà il 28 e il 29 ottobre 2023, in un’alchimia di sapori e degustazioni, tra cui non mancherà l’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia.  C’è un comune, inoltre, dove i norcini si sfidano per creare il miglior Cicciolo d’Oro: l’appuntamento è a Campagnola Emilia il 3 dicembre. Sull’Appennino Reggiano si spandono gli aromi delle castagne, celebrate a Cinquecerri Ventasso il 14 ottobre e a Cervarezza il 15 ottobre con la Festa della Castagna. A Marola, nel comune di Carpineti, il frutto d’autunno è festeggiato con una storica 59° edizione l’8, il 15 e il 22 ottobre, con uno scenografico padellone da record. Inoltre, il 15 ottobre è la data sia della Festa del Marrone del Faieto a Casina, sia di quella di Felina, a Castelnovo ne’ Monti, dove svetta la Pietra di Bismantova. A Cavola di Toano, invece, è il gioiello della terra a far ingolosire i visitatori con la 35° Festa del Tartufo nelle domeniche del 12 e del 19 novembre.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Visit Emilia, autunno alla scoperta delle eccellenze della Food Valley","post_date":"2023-10-03T10:58:31+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1696330711000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"452450","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_452451\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'assessore alla cultura della regione Piemonte Vittoria Poggio[/caption]\r\n\r\nInteressante iniziativa in Piemonte. Dal 21 al 23 settembre il Museo Nazionale del Risorgimento italiano di Torino ospiterà la 14esima edizione del 'World Tourism Event - Salone Mondiale del turismo nei siti Patrimonio Mondiale'.\r\nPer la prima volta in Piemonte la manifestazione avrà il contributo della Regione e il patrocinio del Ministero della Cultura e del Ministero del Turismo.\r\n \r\n«Siamo orgogliosi di ospitare per la prima volta il World Tourism Event a Torino - spiegano in un nota il presidente della regione Piemonte Alberto Cirio e l'assessora alla cultura Vittoria Poggio -, un appuntamento importante che ci permetterà di dare visibilità all'incredibile e meraviglioso patrimonio del territorio, ricco di storia, arte, cultura, conoscenza e tradizioni».\r\n \r\n«Quest'anno - aggiunge l'assessora Poggio - ricorre il ventennale della convenzione per il patrimonio immateriale. Intendiamo trasmettere questi valori soprattutto ai giovani perché possano farsene, a loro volta, ambasciatori».\r\n \r\nIl Salone darà vita a una tre giorni a ingresso gratuito, alla scoperta dei siti Unesco dove i partecipanti potranno trovare informazioni sul Patrimonio Mondiale e sull'offerta turistico-ricettiva, oltre a entrare in contatto con enti del turismo e operatori.","post_title":"A Torino il Salone mondiale del turismo nei siti Unesco","post_date":"2023-09-20T12:53:01+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1695214381000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti