9 December 2022

Repubblica Ceca: nuovi spunti per scoprire il Paese, fra cultura e attività outdoor

[ 0 ]

Nuovi pacchetti, nuovi prodotti di nicchia, nuove idee, per stare al passo coi tempi. E per soddisfare o stuzzicare gli operatori italiani del turismo outgoing. La Repubblica Ceca si presenterà così a Rimini in occasione della prossima edizione del Ttg Travel Experience. Al suo stand (Pad C1 – 63/98) CzechTourism non si limiterà a ribadire le proprie strategie promozionali, ma fornirà una serie di nuove suggestioni pensate ad hoc per il mercato italiano. Tour operator e agenti di viaggio saranno quindi ancora una volta coadiuvati nel perfezionare o arricchire la propria offerta estera.

Forte di un’offerta classic ampissima e di alto livello, che proprio per la sua intensità e unicità, non passa mai di moda e non smette di affascinare, CzechTourism parte dall’evergreen per elaborare nuove proposte, sempre più in chiave esperienziale. Lungi dallo stancare e venir sorpassati, storia e cultura in Cechia si rinnovano, trasformandosi in pretesti per esperienze indimenticabili. Tra monumenti storici, castelli, antiche tradizioni e siti Unesco da una parte, una ricca gastronomia, fiumi di birre e vini, artigianato prezioso e folklore dall’altra, il passato in questo Paese dai mille volti non si scontra, anzi si incontra con il presente e il futuro, disegnati da moderni skyline, città in continua evoluzione, design e designer d’eccellenza, riconversioni industriali e tendenze urban. Ampia scelta anche per la vacanza attiva, dal cicloturismo al trekking, all’hiking o alle semplici passeggiate nei parchi naturali.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435624 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All Nippon Airways ha ottenuto le 5 stelle Skytrax per il decimo anno consecutivo. Ana è l'unica compagnia aerea giapponese ad aver mantenuto per dieci anni le 5 stelle assegnate dalla società di rating delle compagnie aeree basata a Londra, traguardo che testimonia il duro lavoro, la dedizione e l'ospitalità dimostrata quotidianamente dai dipendenti della compagnia. Il "World Airline Star Rating" - spiega una nota di Ana - si basa su una rigorosa verifica degli standard di qualità dei servizi di bordo e aeroportuali di ogni compagnia aerea e le 5 stelle vengono assegnate ai vettori che forniscono costantemente un servizio di alta qualità. A livello mondiale solo 10 compagnie aeree hanno ricevuto il massimo punteggio di "5 stelle". "Poiché quest'anno Ana celebra il suo 70° anniversario di attività, siamo grati ai nostri clienti, ai dipendenti e a tutti coloro che ci hanno sostenuto e aiutato a ricevere il rating Skytrax 5-Star per il 10° anno consecutivo - ha dichiarato Shinichi Inoue, presidente e ceo del vettore -. In attesa di festeggiare altri traguardi, continueremo a perseguire l'obiettivo di definire lo standard globale di comfort, convenienza e servizio per i passeggeri di tutto il mondo". [post_title] => All Nippon Airways ha ottenuto le 5 stelle Skytrax per il decimo anno consecutivo [post_date] => 2022-12-09T12:40:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670589609000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per oltre 40 giorni la città di Cortona offrirà appuntamenti, iniziative culturali e di intrattenimento, all'insegna del divertimento e della solidarietà. Fino all’8 di gennaio, intorno al centro storico, saranno presenti i mercatini artigianali e gastronomici. Piazza Signorelli, grazie alla «copertura crystal», sarà il luogo degli spettacoli e degli eventi, piazza della Repubblica sarà protagonista con esibizioni, videomapping e nevicata. Ricco il cartellone degli eventi, come quelli letterari con Laura Delli Colli (11 dicembre) e Gabriella Genisi (6 gennaio). Giovedì 8 lo spettacolo Girlesque Street Band e alle 18 «Artificial Intelligence Videomapping» che sarà di scena anche venerdì 9, seguito dal concerto di Arezzo Flute Ensemble. Domenica 11 appuntamento dedicato al gemellaggio fra la Compagnia Il Cilindro e il Gruppo Folkloristico di Amatrice. Martedì 13 alle 21 il concerto «Le 4 stagioni» al Teatro Signorelli. Venerdì 16 lo spettacolo di Riccardo Listìni dedicato ad Aldo Moro. Sabato 17 alle 18 torna il videomapping e alle 21,30 «Un Natale per la ricerca» cena di gala con spettacolo e donazione all'istituto Besta con l'attrice Angelica Cacciapaglia e Walter Sterbini. Domenica 18 alle 17,30 è di scena la nevicata artificiale e a seguire lo spettacolo di videomapping. Lunedì 19 al Teatro Signorelli il «Concerto di Natale» con l’Orchestra regionale della Toscana. Per la vigilia, il giorno di Natale e il 26 dicembre torna il videomapping alle 18 in piazza della Repubblica. A Santo Stefano alle 17.30 al Duomo si terrà il Concerto “I bambini cantano il Natale" diretto da Raffaello Bruni, con l’organista Massimiliano Rossi, alle 18 il videomapping che torna anche il 5, 6 e 7 gennaio. Da segnalare gli eventi di fine anno con la Cena gourmet di San Silvestro, il Capodanno in piazza Signorelli, la Colazione al Museo e il Concerto di Capodanno della Cor Orchestra. Per l’Epifania la Befana arriva in Zipline, in piazza della Repubblica è in programma il corteo dei Re Magi. Tutto il programma è consultabile su www.cortonanatale.it   [post_title] => Natale di Stelle a Cortona: tutti gli eventi [post_date] => 2022-12-09T10:59:31+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670583571000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435542 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_411317" align="alignleft" width="300"] Valentina Corrado, assessore turismo, regione lazio[/caption] Prorogata fino al 15 marzo 2023 «Più notti, più sogni. + Experience», l’iniziativa promossa dall’assessorato al turismo della regione Lazio che offre, a chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze nel Lazio, fino a due notti gratuite e forti sconti su diverse attività per vivere un’esperienza di viaggio a 360 gradi Con la misura, la regione regala - a tutti i turisti italiani e stranieri, nonché ai residenti del Lazio - un pernottamento in più, se ne vengono prenotati e utilizzati due o tre nella stessa struttura ricettiva, o due notti di soggiorno in più, se ne vengono prenotate e utilizzate cinque. Inoltre, viene offerta la possibilità di vivere un'esperienza di viaggio unica e personalizzata, attraverso le experience, attività e servizi turistici, i cui costi sono finanziati in modo rilevante dalla nostra Regione generando uno sconto significativo ai viaggiatori. “La risposta positiva dei turisti rispetto all’iniziativa che ho voluto promuovere «Più notti, più sogni. + Experience» ci ha spinti a prorogare la misura così da favorire gli arrivi e la permanenza dei viaggiatori nell’imminente periodo natalizio e invernale, stimolando la destagionalizzazione dei flussi” - ha dichiarato Valentina Corrado, assessore al turismo ed enti locali della regione Lazio. “Il comparto turistico sta registrando una notevole ripresa e, come emerso durante l’evento «Trentennale dell’Ente Bilaterale Turismo del Lazio», gli esercizi ricettivi di Roma Capitale hanno registrato oltre 27milioni di presenze nel periodo gennaio-ottobre 2022. Inoltre, come risultato da una ricerca condotta da GPF su un campione di 600 strutture ricettive presenti nel Lazio, è stato rilevato un incremento di pernottamenti di circa 253% nel periodo agosto-settembre 2022 rispetto all’anno precedente; quest’ultimo è un dato fortemente incoraggiante, considerando che - secondo dati Istat - l’Italia ha registrato una variazione positiva del 75% nello stesso periodo». «Con l’estensione di questa misura continuiamo a rilanciare la nostra regione come destinazione turistica seguendo una linea programmatica tesa a contrastare l’overtourism - e quindi il sovraffollamento turistico - che risulta dannoso tanto per l’ambiente quanto per i cittadini, nonché a offrire un sostegno reale e un’ulteriore boccata d’aria ai nostri operatori, fortemente colpiti dalla crisi pandemica, e che corrono nuovi rischi a causa della crisi energetica, anche in un periodo in cui tendenzialmente si registrano presenze meno cospicue. Il Lazio, vantando mete turistiche caratterizzate da straordinari fattori attrattivi, è un’eterna scoperta di meraviglie che abbracciano Roma. Realizzare simili iniziative di rilancio di portata internazionale, affiancandole ad importanti attività di promozione e comunicazione, significa credere nel potenziale del territorio e continuare a voler affermare l’industria turistica e il suo indotto come volano di crescita economica. Ringrazio tutte le associazioni di categoria, le strutture ricettive, agenzie di viaggi e tour operator aderenti, la Direzione regionale del Turismo e Lazio Crea per il costante impegno nel lavoro realizzato congiuntamente” - ha concluso Corrado. [post_title] => Lazio: allungata la proposta "Più notti, più sogni. + Experience" [post_date] => 2022-12-09T09:18:26+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670577506000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435610 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435611" align="alignleft" width="300"] L'amministratore delegato dell'Enit, Ivana Jelinic[/caption] In un’intervista all’Ansa, il neo amministratore delegato dell’Enit, Ivana Jelinic, spiega quali saranno le sue prossime mosse per far sì che il turismo italiano acceleri nella sua funzione di traino dell’economia. Il lavoro che l’aspetta all’Enit è duro e senza sosta e Jelinic ha già iniziato non perdendo un minuto: «Il primo passo è la riorganizzazione. Al netto degli errori del passato, che non spetta a me giudicare, sicuramente un approccio metodologico differente al lavoro corporate e all’attività di promozione dell’incoming consente di ottenere risultati che prima non sono stati così evidenti. Fare della valorizzazione del brand Italia un’impresa vera e propria che sia di supporto alla società e all’economia. Accelerare l’operatività e liberare il potenziale della Penisola anche ricorrendo a nuovi linguaggi comunicativi e promozionali per portare il brand Italia e l’Italia ad un livello di accoglienza sempre più performante. È fondamentale applicare una strategia lineare e armonizzata all’ospitalità». L’altra mossa determinante secondo Jelinic sarà coinvolgere sempre di più le imprese, anche le più piccole, che finora sono state meno considerate dalle politiche programmatiche del turismo. «Quando si parla di Sistema Italia – fa notare – si parla di un sistema che è ancora incompleto e che bisogna implementare e integrare, coinvolgendo sempre di più per invitare soggetti e operatori del comparto a entrare realmente a farne parte». Molte le preoccupazioni e le cose da cambiare: «Mi preoccupano il tessuto imprenditoriale in primis, ma anche il futuro dei lavoratori del settore e degli operatori e la qualità delle performance e dell’offerta turistica. Mi preoccupano le imprese che sono state ferite da due anni di pandemia, così come la necessità di fare davvero rete e di allineare il settore a nuovi trend di mercato senza lasciare indietro nessuno e senza permettere che competitor internazionali ci superino in offerta turistica». Secondo Jelinic poi le performance dell’Italia possono migliorare solo uscendo dai confini, «non solo esportando l’Italia e facendola conoscere meglio – chiarisce – ma anche non arroccandosi dietro la straordinarietà delle meraviglie che le appartengono e lasciandole al corso degli eventi e delle scelte turistiche, ma imparando anche ad emulare i competitor in capacità di programmazione, di commercializzazione del brand, di promozione dell’offerta». Tra i Paesi da cui prendere spunti o esempi, l’ad di Enit pensa alla Spagna che è il nostro principale competitor ed è partita in vantaggio: «Quando in Italia non ci si era strutturati ancora con un ministero dedicato al settore, la Spagna – spiega – operava già con una programmazione e con istituzioni operanti all’unisono. Anche la Croazia ha saputo crescere in tempi rapidi creando un sistema di promozione efficiente e di raccolta dati aggiornato in tempo reale». [post_title] => Ivana Jelinic (ad Enit): «Il primo passo è riorganizzare» [post_date] => 2022-12-09T07:23:37+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670570617000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435534 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si confermano stime molto positive nel 2022 per il turismo in Italia e tutti gli indicatori suggeriscono un ritorno a livelli vicini al periodo pre-pandemico. In questo contesto spicca il settore d’alta gamma, che sta trainando il BelPaese sempre più in alto. A supporto del trend positivo, l’Italia con Enit torna all'edizione 2022 della fiera ILTM di Cannes, dal 5 all'8 dicembre. In uno stand di oltre 660 mq, l’Agenzia nazionale del turismo ha coinvolto 19 regioni e Roma Capitale con oltre a 126 aziende internazionali per promuovere le magnificenze del Paese. Tour-Operator, dmc, mice, hotel di lusso, meeting planner, ecc. per offrire ai buyer internazionali un'ampia gamma di prodotti e servizi, come boutique hotels, beach resorts, attrazioni culturali e uniche, ecotourism family, travel gastronomic experiences, golf resorts, meeting & conference venues, natural wonders, outdoor sports, private villas, serviced apartments, shopping experiences, ski resorts, spa & wellbeing, yacht charter & sailing holidays, tourism boards, celebrations &anniversaries, weddings & honeymoons. L'Italia è tra le destinazioni preferite dai viaggiatori "top di gamma" che cercano arte, cultura ed enogastronomia (Bain & Consulting). Per i turisti francesi ad ottobre e novembre 2022, l’Italia risulta il secondo paese di destinazione in base alle ricerche di alloggio su Google per i viaggi all’estero, preceduta dalla Spagna e seguita dagli Stati Uniti. Ufficio Studi Enit su dati Google Destination Insights. Nei primi 6 mesi del 2022, i viaggiatori francesi in Italia spendono circa 1,6 miliardi di euro, il 180% in più rispetto a gennaio-giugno 2021. (Fonte: Ufficio Studi Enit su dati Banca d’Italia – 2022 provvisori). In testa Lombardia, Piemonte, Lazio, Liguria E Toscana. Il settore è quindi in grado di soddisfare la clientela del turismo di fascia alta che, secondo un'indagine Virtuoso (2022), si aspetta, oltre alla sicurezza tanto ricercata negli ultimi anni, ancora più consulenza, viaggi-evento, esperienze personalizzate iperesclusive e soprattutto responsabili. Con un forte impatto su molti settori del Made in Italy, il turismo di fascia alta è un elemento essenziale per la ripresa dell'economia italiana. Nonostante le tensioni geopolitiche ed economiche, il trend rimane molto positivo per il 2023, in quanto l'assenza dei mercati russo e asiatico è in parte controbilanciata dal ritorno dei clienti europei e americani. “Per dicembre 2022, le prenotazioni aeree dei francesi verso l’Italia risultano attualmente in linea con quelle del medesimo mese 2021, con un’incidenza sul totale internazionale del 6,0%". Nel 2021, tra gli esercizi ricettivi scelti per pernottare durante il soggiorno in Italia, prevalgono gli alberghi: 4,5 milioni di presenze francesi, il 65,5% delle notti complessive, contro circa 2,4 milioni nelle strutture extra-alberghiere, il restante 34,5%.  Tradizionalmente considerata la destinazione ideale dai segmenti affluent, family, honeymoon, anniversary e celebration, l'Italia attrae sempre più anche i millennial e la generazione Z, clienti più giovani alla ricerca di esperienze responsabili e nuove. Per soddisfare le esigenze del settore tenendo conto dell'emergenza ambientale e per adattarsi alle aspirazioni di questa clientela più giovane, l'industria del lusso italiana è attivamente impegnata nel percorso di responsabilità. L'offerta turistica italiana di lusso, sempre più qualitativa e sostenibile, contribuisce anche alla valorizzazione del patrimonio culturale e territoriale” sostiene l’ad Enit Ivana Jelinic. “Questo ottimismo è condiviso dai grandi gruppi alberghieri che stanno prestando un'attenzione sostenuta al settore, come dimostra l'apertura nel 2022 in Italia di 60 hotel di lusso (fonte: Thrends) rivolti ad un pubblico di alto livello. C’è il desiderio di soggiornare in hotel di lusso. Il contatto diretto con la struttura (47,8%) è il canale di prenotazione più utilizzato dalla clientela che sceglie di soggiornare negli alberghi di lusso. Seguono le OTA (29,1%) e il sito web o contatti social dell’albergo. Gli ospiti che frequentano questa tipologia di alberghi sono perlopiù coppie e famiglie. Il raggio di spostamento dei visitatori italiani è prevalentemente interregionale, mentre la clientela estera proviene soprattutto dall’Europa. In generale, Germania (72,7%) e Francia (53,5%) i paesi più assidui, seguiti dagli USA (25,0%). Fonte: Ufficio Studi su dati ENIT/Noto sondaggi - Indagine sull’andamento del settore turistico ricettivo”. commenta Maria Elena Rossi   [post_title] => I francesi scelgono l'Italia. 1,6 miliardi spesi nei primi sei mesi 2022 [post_date] => 2022-12-07T10:49:27+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670410167000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Caraibi, Emirati Arabi, Mediterraneo e Sud America. Sono le quattro destinazioni per un Natale e un Capodanno in crociera con Costa. Per il 25 dicembre, in particolare, la Toscana propone una crociera di una settimana tra Emirati Arabi e Oman con partenza alla vigilia, che grazie alle soste lunghe, di due giorni e una notte, consente di scoprire al meglio Dubai, Muscat e Abu Dhabi. A Capodanno è prevista invece un itinerario, sempre di una settimana, in partenza il 31 dicembre, con una sosta lunga con pernottamento a Dubai, per festeggiare la notte di Capodanno in questa città, e con visite a Muscat e Abu Dhabi. La Fascinosa e la Pacifica propongono poi quattro diversi itinerari nelle isole caraibiche. La prima offre in particolare due viaggi di una settimana, in partenza il 23 o il 30 dicembre da Guadalupa, entrambi alla scoperta delle piccole Antille. Nella crociera di Natale sono previste visite a Bonaire, Saint Vincent, Saint Lucia, Barbados, Martinica; in quella di Capodanno a Trinidad, Grenada, Saint Vincent, Saint Lucia, Martinica. La Pacifica propone invece due itinerari di dieci e undici giorni, con partenza da La Romana (Repubblica Dominicana) il 18 e 28 dicembre: uno dedicato alle Grandi Antille e uno alle Piccole Antille. A Natale sono previste visite a Ocho Rios, Montego Bay (Giamaica), isole Cayman, Amber Cove, Samana, Catalina Island (Repubblica Dominicana); a Capodanno a Curacao, Aruba, Trinidad, Saint Lucia, Barbados, Guadalupe, Antigua, Isole Vergini britanniche. Il Mediterraneo, con il suo mix di città d’arte, culture e panorami, è invece la meta della Smeralda, che offrirà crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna, con partenze da Savona il 24 e 31 dicembre, e scali a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. La Deliziosa proporrà inoltre crociere settimanali nel Mediterraneo orientale, tra Croazia, Montenegro e Grecia. Partenze previste venerdì 23 o 30 dicembre da Trieste, per visitare Spalato (Croazia), Cattaro (Montenegro), Katakolon e Atene (Grecia), e Bari. Infine, le Firenze, Fortuna e Favolosa offriranno  crociere di Natale e Capodanno in Brasile, Argentina e Uruguay. Non solo: Costa ha anche pensato a una proposta di escursioni rinnovata, ideale in particolare per le famiglie con bambini. In aggiunta alla ricca offerta di proposte a bordo e a terra, gli itinerari Costa di Natale e Capodanno avranno pure un programma speciale pensato per l’occasione, con tante sorprese per grandi e piccini, feste a tema e show. Per esempio, nelle crociere di Natale ci sarà un ospite di eccezione a bordo: i bambini potranno spedire la loro letterina o il loro disegno direttamente in nave e Babbo Natale li aspetterà sotto l'albero con tanti regali. E per i più grandi, tutta la magia del Natale con gli spettacoli e i canti della tradizione. A Capodanno si festeggerà con un party a bordo piscina sino alle luci dell’alba. Anche i menù saranno in tema, con piatti ispirati ai classici delle festività. [post_title] => Natale e Capodanno in crociera. Con Costa si va ai Caraibi, negli Emirati, nel Mediterraneo e in Sud America [post_date] => 2022-12-07T10:15:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670408113000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435508 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_422208" align="alignleft" width="300"] Luigi Ferraris[/caption] L'amministratore delegato del Gruppo FS Italiane Luigi Ferraris è stato indicato Business Person of the Year dalla rivista Fortune Italia, che gli ha dedicato la copertina. Ferraris - si legge su FSNews, il portale informativo del Gruppo FS - ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, in occasione dell’evento "Verso una nuova Italia" organizzato dalla Scuola Politica "Vivere nella Comunità" e Fortune Italia, presso la sede del Casino Aurora-Pallavicini a Roma.  Luigi Ferraris, in qualità di amministratore delegato del Gruppo FS, ha avviato un’importante riorganizzazione delle attività industriali del Gruppo in quattro poli di business (Infrastrutture, Passeggeri, Logistica, Urbano). Il Piano industriale prevede investimenti per 190 miliardi di euro sulla digitalizzazione e sulla mobilità intermodale che è tra gli obiettivi del Gruppo. Tra le motivazioni anche le strategie di internazionalizzazione di FS in Europa e la valorizzazione del treno come mezzo green per eccellenza. [post_title] => Luigi Ferraris (ad Gruppo Fs) è “Person of the Year” per Fortune Italia [post_date] => 2022-12-07T09:25:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670405143000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435576 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il tradizionale saluto all'anno che volge al termine dell'Ente nazionale croato per il turismo in Italia questa volta ha i profumi e i sapori della cucina istriana. La regione, una delle più visitate delle Croazia dai turisti sia nazionali sia stranieri, è un territorio ricco di tradizioni, esperienze autentiche e un patrimonio naturale e culturale da scoprire. E la gastronomia riserva più di una sorpresa, fra pregiati vini e olio extravergine di oliva passando dal prosciutto istriano. Un 2022 che ha portato con sé "ottimi risultati" in termini di arrivi dall'Italia: "Nei primi 11 mesi l'aumento dei visitatori italiani è stato del 112% per un totale di 920.000 turisti e 4,1 milioni di pernottamenti (l’85% in più rispetto allo stesso periodo del 2021) - ha dichiarato Viviana Vukelić, direttrice dell’ufficio rappresentanza dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia -. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti, l’anno turistico continua e siamo felici che anche le previsioni per il Natale e Capodanno siano molto buone. I risultati finora raggiunti, confermano che la stagione di quest'anno è stata ben preparata nonostante tutte le sfide". Numeri che posizionano l'Italia tra i primi dieci mercati di riferimento per gli arrivi turistici in Croazia. Lo sguardo è però già proiettato al 2023: il Paese punta a posizionarsi sempre più come destinazione turistica sostenibile di alto valore, con una vasta gamma di esperienze autentiche e di alta qualità a diversi segmenti della domanda. Focus su vicinanza, sicurezza, varietà, ma anche un ulteriore sviluppo basato su un approccio sostenibile, ecologico e digitale. Infine, ma non certo per importanza, elemento della promozione 2023 sarà l’ingresso del Paese in Schengen e nella zona euro. [gallery ids="435588,435586,435585"] [post_title] => Croazia: «Ottimi risultati dal mercato italiano, tra i primi dieci per numero di arrivi» [post_date] => 2022-12-06T14:34:32+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670337272000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435479 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_424179" align="alignleft" width="300"] Joe Mason, chief marketing officer - travel di Allianz Partners,[/caption] La richiesta di maggiore flessibilità da parte dei viaggiatori sta definendo i viaggi post-pandemia, con i clienti che cercano di gestire una gamma più ampia di potenziali problemi. Questa una delle tendenze chiave evidenziate nello States of Mind Travel Report pubblicato da Allianz Partners, leader mondiale nei servizi di assicurazione e assistenza, che indaga sullo stato attuale e sul futuro dell'industria dei viaggi e del turismo. Il report, che si basa sull’analisi di esperti del settore - Joe Mason, chief marketing officer di Allianz Partners per il settore Travel e Luís Araújo, Presidente dell’European Travel Commission - nonché sui dati relativi alle tendenze dei clienti di Allianz Partners, evidenzia l'aumento dei fattori di attenzione che oggigiorno i viaggiatori devono affrontare. Oltre alle preoccupazioni correlate alla salute, i viaggiatori devono affrontare turbolenze geopolitiche, inflazione elevata e incertezza economica crescente. Questa situazione determina un nuovo atteggiamento nei confronti dei viaggi, in cui la flessibilità e la protezione integrate contro il “cosa succede se” svolgono un ruolo ancora più importante. I dati di Allianz Partners rivelano che nei cinque principali mercati europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Regno Unito) le intenzioni dei clienti di acquistare un'assicurazione viaggio sono aumentate sostanzialmente, dal 21% nel 2019 al 55% nel 2022 per i viaggi internazionali e dal 12% al 26% per i viaggi nazionali. In linea con la crescente domanda, Allianz Partners ha registrato nel 2022 il livello più alto di richieste di prestazioni post-partenza. La ricerca evidenzia inoltre: È sempre più diffusa la tendenza a “lavorare da qualsiasi luogo”: la crescita del lavoro da remoto e ibrido significa che sempre più viaggiatori di tutte le età coniugano attività lavorativa e tempo libero, determinando un aumento dei viaggi “Bleisure”. Inoltre, il report evidenzia gli adeguamenti richiesti dall'industria dei viaggi per soddisfare questa esigenza come, ad esempio, la necessità di una regolamentazione aggiornata, la risoluzione dei problemi di residenza fiscale e la necessità di ulteriori investimenti nelle destinazioni più popolari. I modelli di lavoro ibridi continueranno probabilmente a esistere e sempre più viaggiatori prevedono di lavorare dall'estero o da un'altra residenza. La ricerca del Customer Lab di Allianz Partners ha rilevato che il 28% dei viaggiatori di età compresa tra i 18 e i 25 anni prevede in futuro di lavorare più frequentemente dall'estero o da una residenza secondaria o di famiglia. La flessibilità è fondamentale: il 58% delle famiglie più giovani prevede di effettuare prenotazioni di viaggio flessibili per far fronte a circostanze impreviste. Il 2022 è stato contrassegnato da un aumento dei viaggi di gruppi familiari più grandi e intergenerazionali, che ha comportato un cambiamento significativo nel settore. Gli hotel e i resort devono quindi soddisfare una gamma più ampia di ospiti e adattarsi maggiormente a una clientela diversificata. Il 41% dei consumatori è consapevole dell'impatto ambientale dei viaggi, anche se la sostenibilità rimane un fattore di importanza relativamente minore nei processi decisionali. «Nel 2022 il desiderio di tornare a viaggiare è stato evidente ha  commentato Joe Mason - . Basti pensare alle immagini che abbiamo visto quest’estate di sale d’attesa e resort affollati. Tuttavia, gli effetti della pandemia sulle esigenze e sulle aspettative dei viaggiatori sono ancora presenti. Oggi il settore assicurativo fornisce servizi a un consumatore più esigente e meglio informato, maggiormente consapevole sia di un buon servizio sia di un eventuale disservizio. Il settore dei viaggi risente di una pressione maggiore che spinge a offrire soluzioni flessibili e complete per coprire tutte le evenienze»     [post_title] => Allianz Partners: più flessibilità per i viaggi post-pandemia [post_date] => 2022-12-06T10:32:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1670322767000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "repubblica ceca nuovi spunti per scoprire il paese fra cultura e attivita outdoor" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":87,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2296,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435624","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All Nippon Airways ha ottenuto le 5 stelle Skytrax per il decimo anno consecutivo. Ana è l'unica compagnia aerea giapponese ad aver mantenuto per dieci anni le 5 stelle assegnate dalla società di rating delle compagnie aeree basata a Londra, traguardo che testimonia il duro lavoro, la dedizione e l'ospitalità dimostrata quotidianamente dai dipendenti della compagnia.\r\n\r\nIl \"World Airline Star Rating\" - spiega una nota di Ana - si basa su una rigorosa verifica degli standard di qualità dei servizi di bordo e aeroportuali di ogni compagnia aerea e le 5 stelle vengono assegnate ai vettori che forniscono costantemente un servizio di alta qualità. A livello mondiale solo 10 compagnie aeree hanno ricevuto il massimo punteggio di \"5 stelle\".\r\n\r\n\"Poiché quest'anno Ana celebra il suo 70° anniversario di attività, siamo grati ai nostri clienti, ai dipendenti e a tutti coloro che ci hanno sostenuto e aiutato a ricevere il rating Skytrax 5-Star per il 10° anno consecutivo - ha dichiarato Shinichi Inoue, presidente e ceo del vettore -. In attesa di festeggiare altri traguardi, continueremo a perseguire l'obiettivo di definire lo standard globale di comfort, convenienza e servizio per i passeggeri di tutto il mondo\".","post_title":"All Nippon Airways ha ottenuto le 5 stelle Skytrax per il decimo anno consecutivo","post_date":"2022-12-09T12:40:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670589609000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per oltre 40 giorni la città di Cortona offrirà appuntamenti, iniziative culturali e di intrattenimento, all'insegna del divertimento e della solidarietà.\r\n\r\nFino all’8 di gennaio, intorno al centro storico, saranno presenti i mercatini artigianali e gastronomici. Piazza Signorelli, grazie alla «copertura crystal», sarà il luogo degli spettacoli e degli eventi, piazza della Repubblica sarà protagonista con esibizioni, videomapping e nevicata.\r\n\r\nRicco il cartellone degli eventi, come quelli letterari con Laura Delli Colli (11 dicembre) e Gabriella Genisi (6 gennaio). Giovedì 8 lo spettacolo Girlesque Street Band e alle 18 «Artificial Intelligence Videomapping» che sarà di scena anche venerdì 9, seguito dal concerto di Arezzo Flute Ensemble. Domenica 11 appuntamento dedicato al gemellaggio fra la Compagnia Il Cilindro e il Gruppo Folkloristico di Amatrice. Martedì 13 alle 21 il concerto «Le 4 stagioni» al Teatro Signorelli. Venerdì 16 lo spettacolo di Riccardo Listìni dedicato ad Aldo Moro. Sabato 17 alle 18 torna il videomapping e alle 21,30 «Un Natale per la ricerca» cena di gala con spettacolo e donazione all'istituto Besta con l'attrice Angelica Cacciapaglia e Walter Sterbini. Domenica 18 alle 17,30 è di scena la nevicata artificiale e a seguire lo spettacolo di videomapping. Lunedì 19 al Teatro Signorelli il «Concerto di Natale» con l’Orchestra regionale della Toscana.\r\n\r\nPer la vigilia, il giorno di Natale e il 26 dicembre torna il videomapping alle 18 in piazza della Repubblica. A Santo Stefano alle 17.30 al Duomo si terrà il Concerto “I bambini cantano il Natale\" diretto da Raffaello Bruni, con l’organista Massimiliano Rossi, alle 18 il videomapping che torna anche il 5, 6 e 7 gennaio. Da segnalare gli eventi di fine anno con la Cena gourmet di San Silvestro, il Capodanno in piazza Signorelli, la Colazione al Museo e il Concerto di Capodanno della Cor Orchestra.\r\nPer l’Epifania la Befana arriva in Zipline, in piazza della Repubblica è in programma il corteo dei Re Magi.\r\n\r\nTutto il programma è consultabile su www.cortonanatale.it\r\n\r\n ","post_title":"Natale di Stelle a Cortona: tutti gli eventi","post_date":"2022-12-09T10:59:31+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1670583571000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435542","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_411317\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Valentina Corrado, assessore turismo, regione lazio[/caption]\r\nProrogata fino al 15 marzo 2023 «Più notti, più sogni. + Experience», l’iniziativa promossa dall’assessorato al turismo della regione Lazio che offre, a chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze nel Lazio, fino a due notti gratuite e forti sconti su diverse attività per vivere un’esperienza di viaggio a 360 gradi\r\nCon la misura, la regione regala - a tutti i turisti italiani e stranieri, nonché ai residenti del Lazio - un pernottamento in più, se ne vengono prenotati e utilizzati due o tre nella stessa struttura ricettiva, o due notti di soggiorno in più, se ne vengono prenotate e utilizzate cinque. Inoltre, viene offerta la possibilità di vivere un'esperienza di viaggio unica e personalizzata, attraverso le experience, attività e servizi turistici, i cui costi sono finanziati in modo rilevante dalla nostra Regione generando uno sconto significativo ai viaggiatori.\r\n\r\n“La risposta positiva dei turisti rispetto all’iniziativa che ho voluto promuovere «Più notti, più sogni. + Experience» ci ha spinti a prorogare la misura così da favorire gli arrivi e la permanenza dei viaggiatori nell’imminente periodo natalizio e invernale, stimolando la destagionalizzazione dei flussi” - ha dichiarato Valentina Corrado, assessore al turismo ed enti locali della regione Lazio.\r\n\r\n“Il comparto turistico sta registrando una notevole ripresa e, come emerso durante l’evento «Trentennale dell’Ente Bilaterale Turismo del Lazio», gli esercizi ricettivi di Roma Capitale hanno registrato oltre 27milioni di presenze nel periodo gennaio-ottobre 2022. Inoltre, come risultato da una ricerca condotta da GPF su un campione di 600 strutture ricettive presenti nel Lazio, è stato rilevato un incremento di pernottamenti di circa 253% nel periodo agosto-settembre 2022 rispetto all’anno precedente; quest’ultimo è un dato fortemente incoraggiante, considerando che - secondo dati Istat - l’Italia ha registrato una variazione positiva del 75% nello stesso periodo».\r\n\r\n«Con l’estensione di questa misura continuiamo a rilanciare la nostra regione come destinazione turistica seguendo una linea programmatica tesa a contrastare l’overtourism - e quindi il sovraffollamento turistico - che risulta dannoso tanto per l’ambiente quanto per i cittadini, nonché a offrire un sostegno reale e un’ulteriore boccata d’aria ai nostri operatori, fortemente colpiti dalla crisi pandemica, e che corrono nuovi rischi a causa della crisi energetica, anche in un periodo in cui tendenzialmente si registrano presenze meno cospicue. Il Lazio, vantando mete turistiche caratterizzate da straordinari fattori attrattivi, è un’eterna scoperta di meraviglie che abbracciano Roma. Realizzare simili iniziative di rilancio di portata internazionale, affiancandole ad importanti attività di promozione e comunicazione, significa credere nel potenziale del territorio e continuare a voler affermare l’industria turistica e il suo indotto come volano di crescita economica. Ringrazio tutte le associazioni di categoria, le strutture ricettive, agenzie di viaggi e tour operator aderenti, la Direzione regionale del Turismo e Lazio Crea per il costante impegno nel lavoro realizzato congiuntamente” - ha concluso Corrado.","post_title":"Lazio: allungata la proposta \"Più notti, più sogni. + Experience\"","post_date":"2022-12-09T09:18:26+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1670577506000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435610","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435611\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] L'amministratore delegato dell'Enit, Ivana Jelinic[/caption]\r\n\r\nIn un’intervista all’Ansa, il neo amministratore delegato dell’Enit, Ivana Jelinic, spiega quali saranno le sue prossime mosse per far sì che il turismo italiano acceleri nella sua funzione di traino dell’economia.\r\n\r\nIl lavoro che l’aspetta all’Enit è duro e senza sosta e Jelinic ha già iniziato non perdendo un minuto: «Il primo passo è la riorganizzazione. Al netto degli errori del passato, che non spetta a me giudicare, sicuramente un approccio metodologico differente al lavoro corporate e all’attività di promozione dell’incoming consente di ottenere risultati che prima non sono stati così evidenti. Fare della valorizzazione del brand Italia un’impresa vera e propria che sia di supporto alla società e all’economia. Accelerare l’operatività e liberare il potenziale della Penisola anche ricorrendo a nuovi linguaggi comunicativi e promozionali per portare il brand Italia e l’Italia ad un livello di accoglienza sempre più performante. È fondamentale applicare una strategia lineare e armonizzata all’ospitalità».\r\n\r\nL’altra mossa determinante secondo Jelinic sarà coinvolgere sempre di più le imprese, anche le più piccole, che finora sono state meno considerate dalle politiche programmatiche del turismo. «Quando si parla di Sistema Italia – fa notare – si parla di un sistema che è ancora incompleto e che bisogna implementare e integrare, coinvolgendo sempre di più per invitare soggetti e operatori del comparto a entrare realmente a farne parte».\r\n\r\nMolte le preoccupazioni e le cose da cambiare: «Mi preoccupano il tessuto imprenditoriale in primis, ma anche il futuro dei lavoratori del settore e degli operatori e la qualità delle performance e dell’offerta turistica. Mi preoccupano le imprese che sono state ferite da due anni di pandemia, così come la necessità di fare davvero rete e di allineare il settore a nuovi trend di mercato senza lasciare indietro nessuno e senza permettere che competitor internazionali ci superino in offerta turistica».\r\n\r\nSecondo Jelinic poi le performance dell’Italia possono migliorare solo uscendo dai confini, «non solo esportando l’Italia e facendola conoscere meglio – chiarisce – ma anche non arroccandosi dietro la straordinarietà delle meraviglie che le appartengono e lasciandole al corso degli eventi e delle scelte turistiche, ma imparando anche ad emulare i competitor in capacità di programmazione, di commercializzazione del brand, di promozione dell’offerta». Tra i Paesi da cui prendere spunti o esempi, l’ad di Enit pensa alla Spagna che è il nostro principale competitor ed è partita in vantaggio: «Quando in Italia non ci si era strutturati ancora con un ministero dedicato al settore, la Spagna – spiega – operava già con una programmazione e con istituzioni operanti all’unisono. Anche la Croazia ha saputo crescere in tempi rapidi creando un sistema di promozione efficiente e di raccolta dati aggiornato in tempo reale».","post_title":"Ivana Jelinic (ad Enit): «Il primo passo è riorganizzare»","post_date":"2022-12-09T07:23:37+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1670570617000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435534","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si confermano stime molto positive nel 2022 per il turismo in Italia e tutti gli indicatori suggeriscono un ritorno a livelli vicini al periodo pre-pandemico. In questo contesto spicca il settore d’alta gamma, che sta trainando il BelPaese sempre più in alto.\r\n\r\nA supporto del trend positivo, l’Italia con Enit torna all'edizione 2022 della fiera ILTM di Cannes, dal 5 all'8 dicembre. In uno stand di oltre 660 mq, l’Agenzia nazionale del turismo ha coinvolto 19 regioni e Roma Capitale con oltre a 126 aziende internazionali per promuovere le magnificenze del Paese. Tour-Operator, dmc, mice, hotel di lusso, meeting planner, ecc. per offrire ai buyer internazionali un'ampia gamma di prodotti e servizi, come boutique hotels, beach resorts, attrazioni culturali e uniche, ecotourism family, travel gastronomic experiences, golf resorts, meeting & conference venues, natural wonders, outdoor sports, private villas, serviced apartments, shopping experiences, ski resorts, spa & wellbeing, yacht charter & sailing holidays, tourism boards, celebrations &anniversaries, weddings & honeymoons.\r\n\r\nL'Italia è tra le destinazioni preferite dai viaggiatori \"top di gamma\" che cercano arte, cultura ed enogastronomia (Bain & Consulting).\r\n\r\nPer i turisti francesi ad ottobre e novembre 2022, l’Italia risulta il secondo paese di destinazione in base alle ricerche di alloggio su Google per i viaggi all’estero, preceduta dalla Spagna e seguita dagli Stati Uniti. Ufficio Studi Enit su dati Google Destination Insights.\r\n\r\nNei primi 6 mesi del 2022, i viaggiatori francesi in Italia spendono circa 1,6 miliardi di euro, il 180% in più rispetto a gennaio-giugno 2021. (Fonte: Ufficio Studi Enit su dati Banca d’Italia – 2022 provvisori). In testa Lombardia, Piemonte, Lazio, Liguria E Toscana.\r\n\r\nIl settore è quindi in grado di soddisfare la clientela del turismo di fascia alta che, secondo un'indagine Virtuoso (2022), si aspetta, oltre alla sicurezza tanto ricercata negli ultimi anni, ancora più consulenza, viaggi-evento, esperienze personalizzate iperesclusive e soprattutto responsabili.\r\n\r\nCon un forte impatto su molti settori del Made in Italy, il turismo di fascia alta è un elemento essenziale per la ripresa dell'economia italiana. Nonostante le tensioni geopolitiche ed economiche, il trend rimane molto positivo per il 2023, in quanto l'assenza dei mercati russo e asiatico è in parte controbilanciata dal ritorno dei clienti europei e americani.\r\n\r\n“Per dicembre 2022, le prenotazioni aeree dei francesi verso l’Italia risultano attualmente in linea con quelle del medesimo mese 2021, con un’incidenza sul totale internazionale del 6,0%\".\r\n\r\nNel 2021, tra gli esercizi ricettivi scelti per pernottare durante il soggiorno in Italia, prevalgono gli alberghi: 4,5 milioni di presenze francesi, il 65,5% delle notti complessive, contro circa 2,4 milioni nelle strutture extra-alberghiere, il restante 34,5%. \r\n\r\nTradizionalmente considerata la destinazione ideale dai segmenti affluent, family, honeymoon, anniversary e celebration, l'Italia attrae sempre più anche i millennial e la generazione Z, clienti più giovani alla ricerca di esperienze responsabili e nuove. Per soddisfare le esigenze del settore tenendo conto dell'emergenza ambientale e per adattarsi alle aspirazioni di questa clientela più giovane, l'industria del lusso italiana è attivamente impegnata nel percorso di responsabilità. L'offerta turistica italiana di lusso, sempre più qualitativa e sostenibile, contribuisce anche alla valorizzazione del patrimonio culturale e territoriale” sostiene l’ad Enit Ivana Jelinic.\r\n\r\n“Questo ottimismo è condiviso dai grandi gruppi alberghieri che stanno prestando un'attenzione sostenuta al settore, come dimostra l'apertura nel 2022 in Italia di 60 hotel di lusso (fonte: Thrends) rivolti ad un pubblico di alto livello. C’è il desiderio di soggiornare in hotel di lusso. Il contatto diretto con la struttura (47,8%) è il canale di prenotazione più utilizzato dalla clientela che sceglie di soggiornare negli alberghi di lusso. Seguono le OTA (29,1%) e il sito web o contatti social dell’albergo. Gli ospiti che frequentano questa tipologia di alberghi sono perlopiù coppie e famiglie. Il raggio di spostamento dei visitatori italiani è prevalentemente interregionale, mentre la clientela estera proviene soprattutto dall’Europa. In generale, Germania (72,7%) e Francia (53,5%) i paesi più assidui, seguiti dagli USA (25,0%). Fonte: Ufficio Studi su dati ENIT/Noto sondaggi - Indagine sull’andamento del settore turistico ricettivo”. commenta Maria Elena Rossi\r\n\r\n ","post_title":"I francesi scelgono l'Italia. 1,6 miliardi spesi nei primi sei mesi 2022","post_date":"2022-12-07T10:49:27+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1670410167000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435541","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Caraibi, Emirati Arabi, Mediterraneo e Sud America. Sono le quattro destinazioni per un Natale e un Capodanno in crociera con Costa. Per il 25 dicembre, in particolare, la Toscana propone una crociera di una settimana tra Emirati Arabi e Oman con partenza alla vigilia, che grazie alle soste lunghe, di due giorni e una notte, consente di scoprire al meglio Dubai, Muscat e Abu Dhabi. A Capodanno è prevista invece un itinerario, sempre di una settimana, in partenza il 31 dicembre, con una sosta lunga con pernottamento a Dubai, per festeggiare la notte di Capodanno in questa città, e con visite a Muscat e Abu Dhabi.\r\n\r\nLa Fascinosa e la Pacifica propongono poi quattro diversi itinerari nelle isole caraibiche. La prima offre in particolare due viaggi di una settimana, in partenza il 23 o il 30 dicembre da Guadalupa, entrambi alla scoperta delle piccole Antille. Nella crociera di Natale sono previste visite a Bonaire, Saint Vincent, Saint Lucia, Barbados, Martinica; in quella di Capodanno a Trinidad, Grenada, Saint Vincent, Saint Lucia, Martinica. La Pacifica propone invece due itinerari di dieci e undici giorni, con partenza da La Romana (Repubblica Dominicana) il 18 e 28 dicembre: uno dedicato alle Grandi Antille e uno alle Piccole Antille. A Natale sono previste visite a Ocho Rios, Montego Bay (Giamaica), isole Cayman, Amber Cove, Samana, Catalina Island (Repubblica Dominicana); a Capodanno a Curacao, Aruba, Trinidad, Saint Lucia, Barbados, Guadalupe, Antigua, Isole Vergini britanniche.\r\n\r\nIl Mediterraneo, con il suo mix di città d’arte, culture e panorami, è invece la meta della Smeralda, che offrirà crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna, con partenze da Savona il 24 e 31 dicembre, e scali a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. La Deliziosa proporrà inoltre crociere settimanali nel Mediterraneo orientale, tra Croazia, Montenegro e Grecia. Partenze previste venerdì 23 o 30 dicembre da Trieste, per visitare Spalato (Croazia), Cattaro (Montenegro), Katakolon e Atene (Grecia), e Bari. Infine, le Firenze, Fortuna e Favolosa offriranno  crociere di Natale e Capodanno in Brasile, Argentina e Uruguay.\r\n\r\nNon solo: Costa ha anche pensato a una proposta di escursioni rinnovata, ideale in particolare per le famiglie con bambini. In aggiunta alla ricca offerta di proposte a bordo e a terra, gli itinerari Costa di Natale e Capodanno avranno pure un programma speciale pensato per l’occasione, con tante sorprese per grandi e piccini, feste a tema e show. Per esempio, nelle crociere di Natale ci sarà un ospite di eccezione a bordo: i bambini potranno spedire la loro letterina o il loro disegno direttamente in nave e Babbo Natale li aspetterà sotto l'albero con tanti regali. E per i più grandi, tutta la magia del Natale con gli spettacoli e i canti della tradizione. A Capodanno si festeggerà con un party a bordo piscina sino alle luci dell’alba. Anche i menù saranno in tema, con piatti ispirati ai classici delle festività.","post_title":"Natale e Capodanno in crociera. Con Costa si va ai Caraibi, negli Emirati, nel Mediterraneo e in Sud America","post_date":"2022-12-07T10:15:13+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1670408113000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435508","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_422208\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luigi Ferraris[/caption]\r\n\r\nL'amministratore delegato del Gruppo FS Italiane Luigi Ferraris è stato indicato Business Person of the Year dalla rivista Fortune Italia, che gli ha dedicato la copertina.\r\n\r\nFerraris - si legge su FSNews, il portale informativo del Gruppo FS - ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, in occasione dell’evento \"Verso una nuova Italia\" organizzato dalla Scuola Politica \"Vivere nella Comunità\" e Fortune Italia, presso la sede del Casino Aurora-Pallavicini a Roma. \r\n\r\nLuigi Ferraris, in qualità di amministratore delegato del Gruppo FS, ha avviato un’importante riorganizzazione delle attività industriali del Gruppo in quattro poli di business (Infrastrutture, Passeggeri, Logistica, Urbano). Il Piano industriale prevede investimenti per 190 miliardi di euro sulla digitalizzazione e sulla mobilità intermodale che è tra gli obiettivi del Gruppo. Tra le motivazioni anche le strategie di internazionalizzazione di FS in Europa e la valorizzazione del treno come mezzo green per eccellenza.","post_title":"Luigi Ferraris (ad Gruppo Fs) è “Person of the Year” per Fortune Italia","post_date":"2022-12-07T09:25:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1670405143000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435576","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il tradizionale saluto all'anno che volge al termine dell'Ente nazionale croato per il turismo in Italia questa volta ha i profumi e i sapori della cucina istriana. La regione, una delle più visitate delle Croazia dai turisti sia nazionali sia stranieri, è un territorio ricco di tradizioni, esperienze autentiche e un patrimonio naturale e culturale da scoprire. E la gastronomia riserva più di una sorpresa, fra pregiati vini e olio extravergine di oliva passando dal prosciutto istriano.\r\n\r\nUn 2022 che ha portato con sé \"ottimi risultati\" in termini di arrivi dall'Italia: \"Nei primi 11 mesi l'aumento dei visitatori italiani è stato del 112% per un totale di 920.000 turisti e 4,1 milioni di pernottamenti (l’85% in più rispetto allo stesso periodo del 2021) - ha dichiarato Viviana Vukelić, direttrice dell’ufficio rappresentanza dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia -. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti, l’anno turistico continua e siamo felici che anche le previsioni per il Natale e Capodanno siano molto buone. I risultati finora raggiunti, confermano che la stagione di quest'anno è stata ben preparata nonostante tutte le sfide\". Numeri che posizionano l'Italia tra i primi dieci mercati di riferimento per gli arrivi turistici in Croazia.\r\n\r\nLo sguardo è però già proiettato al 2023: il Paese punta a posizionarsi sempre più come destinazione turistica sostenibile di alto valore, con una vasta gamma di esperienze autentiche e di alta qualità a diversi segmenti della domanda. Focus su vicinanza, sicurezza, varietà, ma anche un ulteriore sviluppo basato su un approccio sostenibile, ecologico e digitale. Infine, ma non certo per importanza, elemento della promozione 2023 sarà l’ingresso del Paese in Schengen e nella zona euro.\r\n\r\n[gallery ids=\"435588,435586,435585\"]","post_title":"Croazia: «Ottimi risultati dal mercato italiano, tra i primi dieci per numero di arrivi»","post_date":"2022-12-06T14:34:32+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1670337272000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435479","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_424179\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Joe Mason, chief marketing officer - travel di Allianz Partners,[/caption]\r\n\r\nLa richiesta di maggiore flessibilità da parte dei viaggiatori sta definendo i viaggi post-pandemia, con i clienti che cercano di gestire una gamma più ampia di potenziali problemi. Questa una delle tendenze chiave evidenziate nello States of Mind Travel Report pubblicato da Allianz Partners, leader mondiale nei servizi di assicurazione e assistenza, che indaga sullo stato attuale e sul futuro dell'industria dei viaggi e del turismo.\r\n\r\nIl report, che si basa sull’analisi di esperti del settore - Joe Mason, chief marketing officer di Allianz Partners per il settore Travel e Luís Araújo, Presidente dell’European Travel Commission - nonché sui dati relativi alle tendenze dei clienti di Allianz Partners, evidenzia l'aumento dei fattori di attenzione che oggigiorno i viaggiatori devono affrontare.\r\n\r\nOltre alle preoccupazioni correlate alla salute, i viaggiatori devono affrontare turbolenze geopolitiche, inflazione elevata e incertezza economica crescente. Questa situazione determina un nuovo atteggiamento nei confronti dei viaggi, in cui la flessibilità e la protezione integrate contro il “cosa succede se” svolgono un ruolo ancora più importante.\r\n\r\nI dati di Allianz Partners rivelano che nei cinque principali mercati europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Regno Unito) le intenzioni dei clienti di acquistare un'assicurazione viaggio sono aumentate sostanzialmente, dal 21% nel 2019 al 55% nel 2022 per i viaggi internazionali e dal 12% al 26% per i viaggi nazionali. In linea con la crescente domanda, Allianz Partners ha registrato nel 2022 il livello più alto di richieste di prestazioni post-partenza.\r\n\r\nLa ricerca evidenzia inoltre: È sempre più diffusa la tendenza a “lavorare da qualsiasi luogo”: la crescita del lavoro da remoto e ibrido significa che sempre più viaggiatori di tutte le età coniugano attività lavorativa e tempo libero, determinando un aumento dei viaggi “Bleisure”. Inoltre, il report evidenzia gli adeguamenti richiesti dall'industria dei viaggi per soddisfare questa esigenza come, ad esempio, la necessità di una regolamentazione aggiornata, la risoluzione dei problemi di residenza fiscale e la necessità di ulteriori investimenti nelle destinazioni più popolari.\r\n\r\nI modelli di lavoro ibridi continueranno probabilmente a esistere e sempre più viaggiatori prevedono di lavorare dall'estero o da un'altra residenza. La ricerca del Customer Lab di Allianz Partners ha rilevato che il 28% dei viaggiatori di età compresa tra i 18 e i 25 anni prevede in futuro di lavorare più frequentemente dall'estero o da una residenza secondaria o di famiglia.\r\n\r\nLa flessibilità è fondamentale: il 58% delle famiglie più giovani prevede di effettuare prenotazioni di viaggio flessibili per far fronte a circostanze impreviste. Il 2022 è stato contrassegnato da un aumento dei viaggi di gruppi familiari più grandi e intergenerazionali, che ha comportato un cambiamento significativo nel settore. Gli hotel e i resort devono quindi soddisfare una gamma più ampia di ospiti e adattarsi maggiormente a una clientela diversificata.\r\n\r\nIl 41% dei consumatori è consapevole dell'impatto ambientale dei viaggi, anche se la sostenibilità rimane un fattore di importanza relativamente minore nei processi decisionali.\r\n\r\n«Nel 2022 il desiderio di tornare a viaggiare è stato evidente ha  commentato Joe Mason - . Basti pensare alle immagini che abbiamo visto quest’estate di sale d’attesa e resort affollati. Tuttavia, gli effetti della pandemia sulle esigenze e sulle aspettative dei viaggiatori sono ancora presenti. Oggi il settore assicurativo fornisce servizi a un consumatore più esigente e meglio informato, maggiormente consapevole sia di un buon servizio sia di un eventuale disservizio. Il settore dei viaggi risente di una pressione maggiore che spinge a offrire soluzioni flessibili e complete per coprire tutte le evenienze»\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Allianz Partners: più flessibilità per i viaggi post-pandemia","post_date":"2022-12-06T10:32:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1670322767000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti