23 July 2024

Dubai: gli arrivi internazionali del primo trimestre sfiorano i livelli pre-pandemia

[ 0 ]

Dubai marcia sicura verso il recupero dei flussi turistici ai livelli pre-pandemia: il primo trimestre 2023 si è concluso con 4,67 milioni di visitatori internazionali, il 17% in più rispetto allo stesso periodo del 2022. I dati del Dubai’s Department of Economy and Tourism evidenziano che i visitatori italiani sono stati 80.000, pari ad un aumento del 4% rispetto al 2022. Questo trend segna la migliore performance registrata nel primo trimestre dall’inizio della pandemia.

Dubai, secondo studi presentati in occasione del recente Arabian Travel Market, è la destinazione che si sta riprendendo più velocemente a livello globale. I dati del primo trimestre rappresentano il 98% dei livelli pre-pandemici e superando le previsioni dell’Unwto, che aveva indicato una possibile ripresa compresa tra l’80% e il 95% dei livelli pre-pandemici per il 2023, soprattutto in Europa e in Medio Oriente.

Nel primo trimestre del 2023, il numero di visitatori è stato di soli due punti percentuali inferiore al volume pre-pandemico pari a 4,75 milioni di turisti arrivati a Dubai nei primi tre mesi del 2019. Un risultato notevole a partire da quando, nel luglio 2020, la città ha invertito la tendenza riaprendo al turismo internazionale, nonostante le avversità economiche globali.

I tradizionali mercati chiave di Dubai hanno registrato consistenti volumi turistici nel primo trimestre dell’anno, grazie alle regioni strategiche principali che continuano ad avere un impatto sulle visite internazionali, sottolineando ulteriormente il successo della strategia multi-geografica diversificata della città. I Paesi del Ccg e dell’area Mena hanno contribuito congiuntamente al 29% dei volumi totali, consolidandosi come regioni principali, a testimonianza dell’attrattiva della città per i viaggiatori dei mercati di prossimità. Mentre l’Europa occidentale ha rappresentato il 22% degli arrivi turistici, e l’Asia meridionale ha rappresentato il 16% del totale delle visite internazionali, seguita dalla CSI e dall’Europa orientale che insieme hanno contribuito al 15%, dalle Americhe (7%), dall’Asia settentrionale e dal Sud-Est asiatico (6%), dall’Africa (4%) e dall’Australasia (1%).

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Già preannunciata un paio di mesi fa, arriva ora l'ufficializzazione della prima spa Terme di Saturnia esterna al complesso toscano. Con l'apertura ufficiale del friulano Tivoli Portopiccolo Sistiana Wellness Resort & Spa, già in soft opening da qualche tempo, si svelano infatti i primi dettagli della sua area benessere da 3.600 metri quadrati che sarà inaugurata nel corso dell'anno: gli spazi includeranno in particolare otto sale per trattamenti, tra cui una suite spa panoramica per coppie, una grande piscina indoor e outdoor con vista sul mare, nonché saune e bagno turco. Ma la partnership con Terme di Saturnia non è l'unica novità per il resort, che si apre anche alla collaborazione con il beach club internazionale Purobeach. Già operativo, il club di Portopiccolo comprende una selezione di aree lounge: una presso la piscina vicina al ristorante e al bar, con  lettini e la musica dei dj set di Puro music; presenti pure due terrazze con piscine a sfioro, morbidi lettini bianchi e un chiringuito per spuntini e cocktail; e ancora, una spiaggia di ciottoli bianchi con pontili che sporgono sull'acqua; infine, l'area della spiaggia verde, perfetta per le famiglie, con la sua piscina e i suoi lettini in riva al mare. L'offerta gastronomica presenta un menu di ispirazione etnica delle 3M (Melbourne, Marrakech e Miami), con poke di salmone, nachos con guacamole e il Puro sandwich Club, insieme a sapori locali come pasta, risotto, pesce fresco e frutti di mare. Il ristorante è aperto a pranzo e a cena. Tivoli Portopiccolo Sistiana offre 58 camere, di cui 20 suite, oltre a 30 appartamenti. Collocato nell’edificio principale dell’hotel su una terrazza con vista sul porto turistico, il ristorante Ocyan presenta una cucina gourmet mediterranea. L'Azur Lounge Bar serve spuntini e pranzi leggeri come insalate e panini, ceviche, tartare, pasta o frittura di pesce locale. La terrazza del bar è infine perfetta per aperitivi glamour al tramonto con vista panoramica sulla marina e sul mare. [gallery ids="472057,472058,472059"] [post_title] => Il Tivoli Portopiccolo ufficializza le partnership con Terme di Sirmione e i club Purobeach [post_date] => 2024-07-23T12:34:47+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721738087000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471886 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sardegna, Puglia, Campania, Piemonte e Alto Adige: la vacanza ideale in strutture dove il relax è una semplice piscina avvolta dal verde brillante, che sia di palme, ulivi o pini, dal mare del Sud alle montagne di Piemonte e Alto Adige.   In località Spartivento, a Chia (CA), nell’estremo sud della Sardegna, la luce calda del Mediterraneo colora le acque della piscina con idromassaggio dell’Aquadulci. Campeggia nel grande parco dell’hotel, in totale armonia col paesaggio che è dominato dal verde di ulivi e palme e punteggiato dai colori sgargianti di bouganville e corbezzolo. Usciti dall’acqua si può percorrere a piedi nudi un breve sentiero che porta alla spiaggia di Su Giudeu, considerata tra le più belle della Sardegna, con la sua soffice sabbia bianca, le acque cristalline, le alte dune formate dal vento.   Nell’Adriatico, all’Acaya Golf Resort & Spa (LE) si gode una posizione da manuale del benessere nel cuore del Salento, immersa in 120 ettari di Macchia mediterranea. Con 1.200 mq dedicati all’amore per se stessi, la spa di Acaya sfrutta la magia del luogo per celebrare l’armonia tra essere umano e ambiente attraverso prodotti di origine naturale. Le piscine all’aperto, al centro del resort, incarnano perfettamente questa filosofia offrendo una vista a 360° sul verde e sul cielo, senza barriere, per una full immersion nella natura. Laghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, è nata dalla rigenerazione ambientale di 50 ettari di ex cave di sabbia in stato di abbandono sul Litorale Domizio (CE). Un innovativo ed ecosostenibile progetto di bioarchitettura, per soggiorni rigeneranti lontano dal caos e in totale sintonia con l’ambiente. Fra le lingue di terra che abbracciano tre ampi specchi d’acqua galleggiano tende e lodge che coniugano l’avventura e la libertà del campeggio con i comfort di un hotel di lusso. Al relax è votata la Nabi Water Spa, con la splendida Wellness Pool - una piscina a sfioro sul lago a temperatura termale con getti cervicali e fondo soft walk, da godersi anche al chiaro di luna.   La piscina open air dell’Alagna Mountain Resort & SPA con vista Monte Rosa è nel cuore di Alagna Valsesia (VC). Una meravigliosa località da scoprire con i rituali del buon risveglio, oppure con una passeggiata “Discovery Alagna” per scoprire la magia del villaggio con una passeggiata guidata nella storia e nella cultura locale. In estate per chi ama gli sport adrenalinici, la Valsesia è il luogo ideale: per fare rafting, surfare in hydrospeed, scendere rapide in kayak e percorrere itinerari in torrentismo. Il Dolomiti l'Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe (BZ) - immerso nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies - è uno spettacolo unico da ammirare attraverso le immense vetrate delle camere e del ristorante o immersi nelle piscine panoramiche e nelle sale relax. Sul rooftop dell’Excelsior Dolomites Lodge - avveniristica struttura di design collegata all’hotel - immersi nella infinity pool (18 m x 5 m) con acqua a 33°, si gode una vista impareggiabile sulle Dolomiti.   In Valle Aurina (BZ) l'OLM – Nature Escape è una struttura a realizzazione CO2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Una struttura circolare, del diametro di 110 metri, imponente nei numeri - che parlano di 4.200 m2 disposti su due livelli con una superficie di acqua di 645 mq - ma in grado di comunicare innanzitutto leggerezza, come quella che si respira a mollo nella piscina e nel laghetto naturale, incorniciati dal giardino selvatico con meli, prugni e ciliegi e la vista sui monti circostanti.   [post_title] => Sardegna, Piemonte, Alto Adige, vacanze relax tra piscine immerse nel verde [post_date] => 2024-07-23T11:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721734031000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472020 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Balzo in avanti per la spesa dei turisti stranieri in India: secondo i risultati dell'ultimo Economic Survey del governo, nel 2023 le entrate in valuta estera hanno raggiunto i 27,5 miliardi di dollari, pari ad una crescita del 66% rispetto al 2022. Sempre lo scorso anno, il numero di visitatori internazionali in India ha superato i 9,2 milioni, con un aumento del 44% rispetto al 2022. Cifre ragguardevoli, anche se la gran parte della ripresa post-pandemia della destinazione è trainata dal mercato del turismo interno. Secondo un rapporto del World Travel and Tourism Council nel 2023 la spesa per i viaggi internazionali in India risulta ancora inferiore di circa il 14% rispetto ai livelli pre-pandemia. Tra gli altri dati salienti dell'Economic Survey, quello relativo all'industria dell'ospitalità che ha aggiunto 14.000 camere, la cifra più alta mai raggiunta. Il totale delle camere affiliate a catene nel paese si è attestato a 183.000 unità. Intanto, sul fronte del trasporto aereo, il primo semestre del 2024 ha registrato il numero più elevato di passeggeri nazionali di sempre per il periodo considerato: tra gennaio e giugno le compagnie aeree indiane hanno trasportato 79,35 milioni di passeggeri, oltre il 4% in più rispetto all'anno precedente. I dati della Direzione generale dell'aviazione civile indiana evidenziano che nel periodo gennaio-giugno degli ultimi 10 anni, il traffico passeggeri domestico è più che raddoppiato.    [post_title] => India: nel 2023 la spesa dei turisti stranieri ha raggiunto i 27,5 mld di dollari, +66% [post_date] => 2024-07-23T11:04:02+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721732642000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471987 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Canada ha rivisto al ribasso le previsioni di utile per l'intero anno, poiché yields e load factor stimati risultano inferiori al previsto e i mercati internazionali subiscono quelle che la compagnia aerea definisce “pressioni competitive”. La compagnia stima un Ebitda compreso tra 3,1 miliardi di dollari (2,26 miliardi di dollari) e 3,4 miliardi di dollari, pari ad una riduzione rispetto al precedente intervallo di riferimento di 3,7-4,2 miliardi di dollari. La compagnia prevede ora un aumento della capacità, misurata in miglia di posti disponibili, tra il 5,5% e il 6,5%, inferiore alle precedenti aspettative di un aumento tra il 6% e l'8%. «Air Canada continua a registrare un ambiente di domanda sano - spiega una nota del vettore -. I ricavi operativi del secondo trimestre rappresenterebbero un record per il periodo, con load factor che rimangono al di sopra delle medie storiche». L'utile operativo è stato di 466 milioni di dollari, con un margine operativo dell'8,4%, rispetto agli 802 milioni di dollari dello stesso trimestre dell'anno scorso. [post_title] => Air Canada abbassa le previsioni di utile per l'intero anno [post_date] => 2024-07-23T09:41:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721727679000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471989 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways alza il sipario sulla 'Qsuite Next Gen', che debutterà a bordo dei Boeing 777-9 del vettore entro il 2025, portando quella che è già la migliore business class del mondo a nuovi livelli. Il ceo della compagnia qatariota, Badr Mohammed Al-Meer, ha personalmente illustrato i plus della nuova cabina durante il Farnborough International Airshow 2024 attualmente in corso, evidenziando le caratteristiche nuove e migliorate del prodottom tra cui le Quad Suite completamente personalizzabili, le Companion Suite nei corridoi dei finestrini, gli schermi Oled 4K manovrabili per l'intrattenimento in volo (Ife) e maggiore spazio e privacy in ogni suite. La Qsuite Next Gen mira a facilitare l'equilibrio tra lavoro e vita privata con le sue caratteristiche rivoluzionarie per tutti i professionisti, gli amici e le famiglie. La Quad Suite riprogettata è ora dotata di schermi Ife mobili 4K Oled Panasonic Astrova, una novità assoluta per qualsiasi compagnia aerea al mondo. Gli schermi possono essere riposizionati lateralmente per creare il più grande spazio sociale e di produttività del cielo per un massimo di quattro passeggeri nella Quad Suite e fino a due passeggeri nella Companion Suite. Anche il riposo e il relax a bordo della Quad Suite sono stati migliorati con un maggiore spazio per cenare insieme, un segno distintivo del patrimonio qatariota, e con una maggiore privacy grazie a divisori più alti e controllati digitalmente. Con letti matrimoniali e lie-flat più grandi, la nuova Quad Suite offrirà anche il servizio di couverture a 5 stelle di Qatar Airways con una funzione dedicata “Make My Bed”. La nuova Companion Suite presenta caratteristiche simili a quelle della Quad Suite, con l'importante novità di offrire lo stesso spazio condiviso nei corridoi dei finestrini. Infine, è garantita una vasta gamma di opzioni di personalizzazione, che vanno dall'illuminazione ambientale ai controlli della privacy, attraverso le unità di controllo passeggeri touchscreen aggiornate. Durante il salone londinese «Qatar Airways presenta anche il suo Boeing B787-9 Dreamliner e il nuovo Gulfstream G700 di Qatar Executive - ha ricordato il ceo -. Continuiamo a mantenere la nostra promessa di offrire un'eccellenza senza pari in ogni singola iterazione dei nostri prodotti e servizi». [gallery ids="471991,471993,471992"]   [post_title] => Qatar Airways: ecco la Qsuite Next Gen che debutterà sui B777-9 entro il 2025 [post_date] => 2024-07-23T09:05:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721725535000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471967 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un totale di 100.136.127 passeggeri hanno affollato gli aeroporti italiani nei primi sei mesi del 2023, per una crescita del 12% rispetto all'analogo periodo del 2023.  Il dato è quello messo in evidenza dal report semestrale firmato da Enac, che ha raccolto i numeri dei servizi commerciali di linea e charter transitati nei 45 aeroporti italiani aperti al traffico commerciale. Oltre che del comparto cargo che ha segnato un incremento del +18%, con relativo superamento dei volumi pre-Covid (2019). Il traffico domestico, con 33,5 milioni di passeggeri, ha registrato un aumento del +5% rispetto al primo semestre 2023, mentre il traffico internazionale ha registrato una crescita maggiore, pari al +16%, con 66,6 milioni di passeggeri. I movimenti complessivi nei primi sei mesi del 2024 sono stati 807.376, con +9% rispetto al 2023 e +3% sul 2019 (Benchmark pre-Covid). In aumento anche la quota media di passeggeri trasportati per volo, che passa dai 114 del primo semestre del 2023 ai 124 del 2024 (circa +8,8%). [post_title] => Aeroporti italiani: oltre 100 mln di passeggeri nel primo semestre. I dati Enac [post_date] => 2024-07-22T14:13:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721657637000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471931 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Partirà a ottobre 2024 la quarta edizione di Sensory Academy Management, che quest'anno beneficerà anche di una collaborazione con il Sole 24 Ore Formazione: il progetto formativo, ideato da Sara Abdel Masih (già presidente dell'Associazione direttori d'albergo Lombardia), è nato dalle suggestioni del mondo dell’hospitality del lusso ma è stato pensato per chi opera in tutti i settori di attività. Il programma, destinato a un gruppo di 20, massimo 25 persone,  si declina quest'anno in tre appuntamenti organizzati a Milano e a Dubai. La prima tappa, dal 12 al 13 ottobre, si svolgerà quindi nel Four Seasons del capoluogo lombardo: i partecipanti lavoreranno su introduzione e orientamento al lusso e su acume sensoriale e comunicazione strategica. A Dubai dal 10 al 14 novembre 2024, gli iscritti vivranno invece un’esperienza in un ambiente esclusivo e stimolante. Il programma prevede un esercizio sensoriale e una visual experience presso la struttura che accoglie il gruppo; una morning mindfulness e al termine delle giornate il sunset meeting, il momento della raccolta delle suggestioni emerse durante l’esperienza svolto all’aperto, con i colori del tramonto; e ancora l'olfactory experience e un tour presso l'Atlantis The Royal, il Jumeirah Al Qasr hotel, il Bulgari hotel e l'Armani hotel. Accanto a Sara Abdel Masih in tutti gli appuntamenti si alterneranno docenti e formatori con un solido background professionale e un approccio personale distintivo. Tra loro, Stefano Barni, head of visual merchandising and creativity di Tod’s, ed Enrico Galletti, giornalista di Rtl 102.5 e collaboratore del Corriere della Sera e di Forbes. Il terzo incontro è infine organizzato in partnership con il Sole 24 Ore Formazione e si svolgerà presso la sede del quotidiano a Milano. Le giornate del 13 e 14 dicembre 2024, aperte anche a chi non partecipa all'intero percorso, avranno la formula del bootcamp con sessioni interattive, case study, attività pratiche e simulazioni dedicate specificatamente alle tematiche della programmazione neuro-linguistica (pnl). Il focus comprenderà le tecniche sensoriali nel management e l'applicazione avanzata della pnl con la loro capacità di potenziare le competenze comunicative, gestionali e di leadership, migliorando la comprensione delle dinamiche interpersonali e l'influenza positiva sui team di lavoro. Al termine delle due giornate ai partecipanti sarà rilasciata una certificazione che attesta l’acquisizione di competenze avanzate in tecniche sensoriali e pnl. Le iscrizioni sono subordinate a un primo colloquio durante il quale gli interessati raccolgono informazioni e il team di Sensory Academy Management valuta attitudine e interesse al percorso. I primi dieci iscritti potranno beneficiare di una tariffa speciale early booking. “La Sensory Academy Management non è solo un percorso formativo ma un intenso viaggio sensoriale e personale - spiega la stessa Sara Abdel Masih -. Fin dal suo esordio abbiamo voluto offrire un paradigma davvero innovativo e realmente capace di rispondere alle rinnovate esigenze del mondo del lavoro. Con questa nuova edizione il nostro obiettivo è fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per sviluppare una maggiore acutezza sensoriale. Vogliamo consentire a chi partecipa al nostro percorso di percepire con maggiore consapevolezza tutte le sfumature dell'ambiente e le sfaccettature dei comportamenti umani”. [post_title] => Tre tappe per la Sensory Academy Management 2024. Ci sarà anche il Sole 24 Ore Formazione [post_date] => 2024-07-22T12:03:34+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721649814000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471927 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi. A cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici. La flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220». Turicchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo». Secondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni». Slot Sul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate». Quanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta». Altro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance». Turicchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024».  [post_title] => Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni» [post_date] => 2024-07-22T11:51:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721649095000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471903 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “We bring the world to the people in it” dice la mission aziendale di Aviareps che nel 2024 celebra i suoi primi 30 anni di attività. E punta i riflettori su alcune sfide imprescindibili: gestire l’impatto ambientale dell’uomo e il suo effetto sul settore dei viaggi, sviluppare nuovi paesi e nuovi business - come quello delle crociere - crescere nel settore cargo. «Il turismo e il viaggio sono un prodotto lifestyle fenomenale, diverso da ogni altro, capace di portare pace, amicizia e valori positivi - afferma Michael Gaebler, ceo e fondatore dell'azienda specializzata nella rappresentanza di compagnie aeree, destinazioni turistiche e servizi del mondo del turismo -. Credo che il turismo sia un’industria meravigliosa e che Aviareps comunichi al meglio tutta questa bellezza. All’inizio degli anni ‘90 il mio background nel management dell’aviazione mi ha mostrato quali fossero le sfide delle linee aeree dal punto di vista internazionale per avere il potere, le dimensioni, la specializzazione necessaria e la penetrazione del mercato. Ho offerto questi servizi ai miei clienti e nel 1994 è nata Aviareps, che oggi è l’unica vera organizzazione internazionale nel settore del turismo, non è un franchise, né un’alleanza. Allora c’era tanta competizione, ma noi volevamo essere diversi: ci siamo dedicati con passione ai processi di vendita. La vendita è l’elemento al centro della competizione, un fattore imperativo e determinante per il successo». Il percorso di Aviareps è iniziato con due-tre vettori di medie dimensioni. «Nel giro di 3 anni siamo diventati leader nel mercato tedesco, quindi in quello europeo: volevamo fornire soluzioni alle linee aeree internazionali prive di una struttura di sales marketing ottimale». Per realizzare il suo progetto Aviareps si è dotata di una intelligence-platform centrale dove condividere le idee migliori provenienti dai diversi paesi e poi adattarle alle diverse realtà. «Formiamo ogni professionista dei nostri team di lavoro. Vogliamo che il nostro staff abbia un approccio imprenditoriale capace di interpretare i valori locali e sappia relazionarsi con la cultura dei diversi paesi». Importante l’evoluzione della società che, oggi presente in 65 paesi con 70 uffici, ha saputo utilizzare la pausa della pandemia per perfezionare la formazione del suo team ed è cambiata “senza temere il cambiamento”. «Abbiamo messo a punto il nostro Digital Echosystem perché volevamo favorire lo scambio di conoscenze tra i nostri impiegati, creando momenti di incontro sia di gruppo che 1to1, anche se virtuali. Credo sia stata un’ottima idea. Ne è derivato un nuovo modello comportamentale: oggi, grazie a questa opportunità ibrida e al progresso tecnico, si possono evitare gli spostamenti e si guadagna in efficienza». Quanto all’andamento finanziario «Aviareps ha raggiunto dei risultati da record tra aprile e marzo del 2024, quando termina il nostro anno fiscale, con una crescita superiore al dato del 2019. La grande differenza tra ieri e oggi è che ci sono nuove destinazioni turistiche e nuovi fornitori, ogni informazione relativa al viaggio è facile, veloce e accessibile. Si è creata una forma di comunicazione ibrida dove la tecnologia e l’AI sono di supporto ai professionisti. Ma il key-asset, la forza di Aviareps, sono le persone che lavorano con noi. Ciascuno ha il proprio ruolo e ciascuno è importante per la sua formazione specifica. Il lavoro di tutti gli uffici di Aviareps nel mondo crea il nostro prodotto. Ogni nuova impresa funziona se ci sono le persone giuste: e le nostre lo sono». [post_title] => Aviareps compie 30 anni di attività: le nuove sfide di Michael Gaebler [post_date] => 2024-07-22T10:41:33+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721644893000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "dubai gli arrivi internazionali del primo trimestre sfiorano i livelli pre pandemia" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":100,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2873,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Già preannunciata un paio di mesi fa, arriva ora l'ufficializzazione della prima spa Terme di Saturnia esterna al complesso toscano. Con l'apertura ufficiale del friulano Tivoli Portopiccolo Sistiana Wellness Resort & Spa, già in soft opening da qualche tempo, si svelano infatti i primi dettagli della sua area benessere da 3.600 metri quadrati che sarà inaugurata nel corso dell'anno: gli spazi includeranno in particolare otto sale per trattamenti, tra cui una suite spa panoramica per coppie, una grande piscina indoor e outdoor con vista sul mare, nonché saune e bagno turco.\r\n\r\nMa la partnership con Terme di Saturnia non è l'unica novità per il resort, che si apre anche alla collaborazione con il beach club internazionale Purobeach. Già operativo, il club di Portopiccolo comprende una selezione di aree lounge: una presso la piscina vicina al ristorante e al bar, con  lettini e la musica dei dj set di Puro music; presenti pure due terrazze con piscine a sfioro, morbidi lettini bianchi e un chiringuito per spuntini e cocktail; e ancora, una spiaggia di ciottoli bianchi con pontili che sporgono sull'acqua; infine, l'area della spiaggia verde, perfetta per le famiglie, con la sua piscina e i suoi lettini in riva al mare. L'offerta gastronomica presenta un menu di ispirazione etnica delle 3M (Melbourne, Marrakech e Miami), con poke di salmone, nachos con guacamole e il Puro sandwich Club, insieme a sapori locali come pasta, risotto, pesce fresco e frutti di mare. Il ristorante è aperto a pranzo e a cena.\r\n\r\nTivoli Portopiccolo Sistiana offre 58 camere, di cui 20 suite, oltre a 30 appartamenti. Collocato nell’edificio principale dell’hotel su una terrazza con vista sul porto turistico, il ristorante Ocyan presenta una cucina gourmet mediterranea. L'Azur Lounge Bar serve spuntini e pranzi leggeri come insalate e panini, ceviche, tartare, pasta o frittura di pesce locale. La terrazza del bar è infine perfetta per aperitivi glamour al tramonto con vista panoramica sulla marina e sul mare.\r\n\r\n[gallery ids=\"472057,472058,472059\"]","post_title":"Il Tivoli Portopiccolo ufficializza le partnership con Terme di Sirmione e i club Purobeach","post_date":"2024-07-23T12:34:47+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721738087000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471886","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sardegna, Puglia, Campania, Piemonte e Alto Adige: la vacanza ideale in strutture dove il relax è una semplice piscina avvolta dal verde brillante, che sia di palme, ulivi o pini, dal mare del Sud alle montagne di Piemonte e Alto Adige.\r\n\r\n \r\n\r\nIn località Spartivento, a Chia (CA), nell’estremo sud della Sardegna, la luce calda del Mediterraneo colora le acque della piscina con idromassaggio dell’Aquadulci. Campeggia nel grande parco dell’hotel, in totale armonia col paesaggio che è dominato dal verde di ulivi e palme e punteggiato dai colori sgargianti di bouganville e corbezzolo. Usciti dall’acqua si può percorrere a piedi nudi un breve sentiero che porta alla spiaggia di Su Giudeu, considerata tra le più belle della Sardegna, con la sua soffice sabbia bianca, le acque cristalline, le alte dune formate dal vento.\r\n\r\n \r\n\r\nNell’Adriatico, all’Acaya Golf Resort & Spa (LE) si gode una posizione da manuale del benessere nel cuore del Salento, immersa in 120 ettari di Macchia mediterranea. Con 1.200 mq dedicati all’amore per se stessi, la spa di Acaya sfrutta la magia del luogo per celebrare l’armonia tra essere umano e ambiente attraverso prodotti di origine naturale. Le piscine all’aperto, al centro del resort, incarnano perfettamente questa filosofia offrendo una vista a 360° sul verde e sul cielo, senza barriere, per una full immersion nella natura.\r\n\r\nLaghi Nabi, la prima Oasi Naturale della Campania, è nata dalla rigenerazione ambientale di 50 ettari di ex cave di sabbia in stato di abbandono sul Litorale Domizio (CE). Un innovativo ed ecosostenibile progetto di bioarchitettura, per soggiorni rigeneranti lontano dal caos e in totale sintonia con l’ambiente. Fra le lingue di terra che abbracciano tre ampi specchi d’acqua galleggiano tende e lodge che coniugano l’avventura e la libertà del campeggio con i comfort di un hotel di lusso. Al relax è votata la Nabi Water Spa, con la splendida Wellness Pool - una piscina a sfioro sul lago a temperatura termale con getti cervicali e fondo soft walk, da godersi anche al chiaro di luna.\r\n\r\n \r\n\r\nLa piscina open air dell’Alagna Mountain Resort & SPA con vista Monte Rosa è nel cuore di Alagna Valsesia (VC). Una meravigliosa località da scoprire con i rituali del buon risveglio, oppure con una passeggiata “Discovery Alagna” per scoprire la magia del villaggio con una passeggiata guidata nella storia e nella cultura locale. In estate per chi ama gli sport adrenalinici, la Valsesia è il luogo ideale: per fare rafting, surfare in hydrospeed, scendere rapide in kayak e percorrere itinerari in torrentismo.\r\n\r\nIl Dolomiti l'Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe (BZ) - immerso nel Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies - è uno spettacolo unico da ammirare attraverso le immense vetrate delle camere e del ristorante o immersi nelle piscine panoramiche e nelle sale relax. Sul rooftop dell’Excelsior Dolomites Lodge - avveniristica struttura di design collegata all’hotel - immersi nella infinity pool (18 m x 5 m) con acqua a 33°, si gode una vista impareggiabile sulle Dolomiti.\r\n\r\n \r\n\r\nIn Valle Aurina (BZ) l'OLM – Nature Escape è una struttura a realizzazione CO2 neutro con impatto zero sul clima e completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Una struttura circolare, del diametro di 110 metri, imponente nei numeri - che parlano di 4.200 m2 disposti su due livelli con una superficie di acqua di 645 mq - ma in grado di comunicare innanzitutto leggerezza, come quella che si respira a mollo nella piscina e nel laghetto naturale, incorniciati dal giardino selvatico con meli, prugni e ciliegi e la vista sui monti circostanti.\r\n\r\n ","post_title":"Sardegna, Piemonte, Alto Adige, vacanze relax tra piscine immerse nel verde","post_date":"2024-07-23T11:27:11+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721734031000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472020","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Balzo in avanti per la spesa dei turisti stranieri in India: secondo i risultati dell'ultimo Economic Survey del governo, nel 2023 le entrate in valuta estera hanno raggiunto i 27,5 miliardi di dollari, pari ad una crescita del 66% rispetto al 2022.\r\n\r\nSempre lo scorso anno, il numero di visitatori internazionali in India ha superato i 9,2 milioni, con un aumento del 44% rispetto al 2022.\r\n\r\nCifre ragguardevoli, anche se la gran parte della ripresa post-pandemia della destinazione è trainata dal mercato del turismo interno. Secondo un rapporto del World Travel and Tourism Council nel 2023 la spesa per i viaggi internazionali in India risulta ancora inferiore di circa il 14% rispetto ai livelli pre-pandemia.\r\n\r\nTra gli altri dati salienti dell'Economic Survey, quello relativo all'industria dell'ospitalità che ha aggiunto 14.000 camere, la cifra più alta mai raggiunta. Il totale delle camere affiliate a catene nel paese si è attestato a 183.000 unità.\r\n\r\nIntanto, sul fronte del trasporto aereo, il primo semestre del 2024 ha registrato il numero più elevato di passeggeri nazionali di sempre per il periodo considerato: tra gennaio e giugno le compagnie aeree indiane hanno trasportato 79,35 milioni di passeggeri, oltre il 4% in più rispetto all'anno precedente.\r\n\r\nI dati della Direzione generale dell'aviazione civile indiana evidenziano che nel periodo gennaio-giugno degli ultimi 10 anni, il traffico passeggeri domestico è più che raddoppiato. \r\n\r\n ","post_title":"India: nel 2023 la spesa dei turisti stranieri ha raggiunto i 27,5 mld di dollari, +66%","post_date":"2024-07-23T11:04:02+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721732642000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471987","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Canada ha rivisto al ribasso le previsioni di utile per l'intero anno, poiché yields e load factor stimati risultano inferiori al previsto e i mercati internazionali subiscono quelle che la compagnia aerea definisce “pressioni competitive”.\r\n\r\nLa compagnia stima un Ebitda compreso tra 3,1 miliardi di dollari (2,26 miliardi di dollari) e 3,4 miliardi di dollari, pari ad una riduzione rispetto al precedente intervallo di riferimento di 3,7-4,2 miliardi di dollari.\r\n\r\nLa compagnia prevede ora un aumento della capacità, misurata in miglia di posti disponibili, tra il 5,5% e il 6,5%, inferiore alle precedenti aspettative di un aumento tra il 6% e l'8%.\r\n\r\n«Air Canada continua a registrare un ambiente di domanda sano - spiega una nota del vettore -. I ricavi operativi del secondo trimestre rappresenterebbero un record per il periodo, con load factor che rimangono al di sopra delle medie storiche».\r\n\r\nL'utile operativo è stato di 466 milioni di dollari, con un margine operativo dell'8,4%, rispetto agli 802 milioni di dollari dello stesso trimestre dell'anno scorso.","post_title":"Air Canada abbassa le previsioni di utile per l'intero anno","post_date":"2024-07-23T09:41:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721727679000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471989","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways alza il sipario sulla 'Qsuite Next Gen', che debutterà a bordo dei Boeing 777-9 del vettore entro il 2025, portando quella che è già la migliore business class del mondo a nuovi livelli.\r\n\r\nIl ceo della compagnia qatariota, Badr Mohammed Al-Meer, ha personalmente illustrato i plus della nuova cabina durante il Farnborough International Airshow 2024 attualmente in corso, evidenziando le caratteristiche nuove e migliorate del prodottom tra cui le Quad Suite completamente personalizzabili, le Companion Suite nei corridoi dei finestrini, gli schermi Oled 4K manovrabili per l'intrattenimento in volo (Ife) e maggiore spazio e privacy in ogni suite.\r\n\r\nLa Qsuite Next Gen mira a facilitare l'equilibrio tra lavoro e vita privata con le sue caratteristiche rivoluzionarie per tutti i professionisti, gli amici e le famiglie. La Quad Suite riprogettata è ora dotata di schermi Ife mobili 4K Oled Panasonic Astrova, una novità assoluta per qualsiasi compagnia aerea al mondo. Gli schermi possono essere riposizionati lateralmente per creare il più grande spazio sociale e di produttività del cielo per un massimo di quattro passeggeri nella Quad Suite e fino a due passeggeri nella Companion Suite.\r\n\r\nAnche il riposo e il relax a bordo della Quad Suite sono stati migliorati con un maggiore spazio per cenare insieme, un segno distintivo del patrimonio qatariota, e con una maggiore privacy grazie a divisori più alti e controllati digitalmente. Con letti matrimoniali e lie-flat più grandi, la nuova Quad Suite offrirà anche il servizio di couverture a 5 stelle di Qatar Airways con una funzione dedicata “Make My Bed”.\r\n\r\nLa nuova Companion Suite presenta caratteristiche simili a quelle della Quad Suite, con l'importante novità di offrire lo stesso spazio condiviso nei corridoi dei finestrini.\r\n\r\nInfine, è garantita una vasta gamma di opzioni di personalizzazione, che vanno dall'illuminazione ambientale ai controlli della privacy, attraverso le unità di controllo passeggeri touchscreen aggiornate.\r\n\r\nDurante il salone londinese «Qatar Airways presenta anche il suo Boeing B787-9 Dreamliner e il nuovo Gulfstream G700 di Qatar Executive - ha ricordato il ceo -. Continuiamo a mantenere la nostra promessa di offrire un'eccellenza senza pari in ogni singola iterazione dei nostri prodotti e servizi».\r\n\r\n[gallery ids=\"471991,471993,471992\"]\r\n\r\n ","post_title":"Qatar Airways: ecco la Qsuite Next Gen che debutterà sui B777-9 entro il 2025","post_date":"2024-07-23T09:05:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721725535000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471967","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n\r\nUn totale di 100.136.127 passeggeri hanno affollato gli aeroporti italiani nei primi sei mesi del 2023, per una crescita del 12% rispetto all'analogo periodo del 2023. \r\n\r\nIl dato è quello messo in evidenza dal report semestrale firmato da Enac, che ha raccolto i numeri dei servizi commerciali di linea e charter transitati nei 45 aeroporti italiani aperti al traffico commerciale. Oltre che del comparto cargo che ha segnato un incremento del +18%, con relativo superamento dei volumi pre-Covid (2019).\r\n\r\nIl traffico domestico, con 33,5 milioni di passeggeri, ha registrato un aumento del +5% rispetto al primo semestre 2023, mentre il traffico internazionale ha registrato una crescita maggiore, pari al +16%, con 66,6 milioni di passeggeri.\r\n\r\n\r\n\r\n\r\nI movimenti complessivi nei primi sei mesi del 2024 sono stati 807.376, con +9% rispetto al 2023 e +3% sul 2019 (Benchmark pre-Covid).\r\nIn aumento anche la quota media di passeggeri trasportati per volo, che passa dai 114 del primo semestre del 2023 ai 124 del 2024 (circa +8,8%).\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n\r\n","post_title":"Aeroporti italiani: oltre 100 mln di passeggeri nel primo semestre. I dati Enac","post_date":"2024-07-22T14:13:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721657637000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471931","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Partirà a ottobre 2024 la quarta edizione di Sensory Academy Management, che quest'anno beneficerà anche di una collaborazione con il Sole 24 Ore Formazione: il progetto formativo, ideato da Sara Abdel Masih (già presidente dell'Associazione direttori d'albergo Lombardia), è nato dalle suggestioni del mondo dell’hospitality del lusso ma è stato pensato per chi opera in tutti i settori di attività. Il programma, destinato a un gruppo di 20, massimo 25 persone,  si declina quest'anno in tre appuntamenti organizzati a Milano e a Dubai. La prima tappa, dal 12 al 13 ottobre, si svolgerà quindi nel Four Seasons del capoluogo lombardo: i partecipanti lavoreranno su introduzione e orientamento al lusso e su acume sensoriale e comunicazione strategica.\r\n\r\nA Dubai dal 10 al 14 novembre 2024, gli iscritti vivranno invece un’esperienza in un ambiente esclusivo e stimolante. Il programma prevede un esercizio sensoriale e una visual experience presso la struttura che accoglie il gruppo; una morning mindfulness e al termine delle giornate il sunset meeting, il momento della raccolta delle suggestioni emerse durante l’esperienza svolto all’aperto, con i colori del tramonto; e ancora l'olfactory experience e un tour presso l'Atlantis The Royal, il Jumeirah Al Qasr hotel, il Bulgari hotel e l'Armani hotel. Accanto a Sara Abdel Masih in tutti gli appuntamenti si alterneranno docenti e formatori con un solido background professionale e un approccio personale distintivo. Tra loro, Stefano Barni, head of visual merchandising and creativity di Tod’s, ed Enrico Galletti, giornalista di Rtl 102.5 e collaboratore del Corriere della Sera e di Forbes.\r\n\r\nIl terzo incontro è infine organizzato in partnership con il Sole 24 Ore Formazione e si svolgerà presso la sede del quotidiano a Milano. Le giornate del 13 e 14 dicembre 2024, aperte anche a chi non partecipa all'intero percorso, avranno la formula del bootcamp con sessioni interattive, case study, attività pratiche e simulazioni dedicate specificatamente alle tematiche della programmazione neuro-linguistica (pnl). Il focus comprenderà le tecniche sensoriali nel management e l'applicazione avanzata della pnl con la loro capacità di potenziare le competenze comunicative, gestionali e di leadership, migliorando la comprensione delle dinamiche interpersonali e l'influenza positiva sui team di lavoro. Al termine delle due giornate ai partecipanti sarà rilasciata una certificazione che attesta l’acquisizione di competenze avanzate in tecniche sensoriali e pnl.\r\n\r\nLe iscrizioni sono subordinate a un primo colloquio durante il quale gli interessati raccolgono informazioni e il team di Sensory Academy Management valuta attitudine e interesse al percorso. I primi dieci iscritti potranno beneficiare di una tariffa speciale early booking. “La Sensory Academy Management non è solo un percorso formativo ma un intenso viaggio sensoriale e personale - spiega la stessa Sara Abdel Masih -. Fin dal suo esordio abbiamo voluto offrire un paradigma davvero innovativo e realmente capace di rispondere alle rinnovate esigenze del mondo del lavoro. Con questa nuova edizione il nostro obiettivo è fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per sviluppare una maggiore acutezza sensoriale. Vogliamo consentire a chi partecipa al nostro percorso di percepire con maggiore consapevolezza tutte le sfumature dell'ambiente e le sfaccettature dei comportamenti umani”.","post_title":"Tre tappe per la Sensory Academy Management 2024. Ci sarà anche il Sole 24 Ore Formazione","post_date":"2024-07-22T12:03:34+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721649814000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471927","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«A Lufthansa consegniamo un'azienda sana, ora si lavori a un piano più ambizioso»: è un Antonino Turicchi a tutto campo quello che attraverso le colonne de Il Corriere della Sera definisce i contorni della situazione attuale di Ita Airways, a chiusura della prima metà del 2024 e, soprattutto, all'indomani del via libera Ue al matrimonio con i tedeschi.\r\n\r\nA cominciare dai risultati - positivi - del semestre: ricavi per 1,2 miliardi di euro (+33% rispetto al primo semestre 2023), di cui circa la metà derivano dai collegamenti di lungo raggio (cresciuti del 48%). I passeggeri trasportati sono stati 8,3 milioni (+26%) mentre il load factor medio ha raggiunto il 79%: 82% sui voli intercontinentali, 74% su quelli domestici.\r\n\r\nLa flotta ha quasi raggiunto i 100 aeromobili, «di cui il 60% di nuova generazione - tiene a precisare il presidente -. Quelli che stanno dando più soddisfazioni anche ai passeggeri sono gli Airbus A350 e gli A220».\r\n\r\nTuricchi evidenzia come al ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, si sta consegnando una compagnia aerea «che non ha bisogno di una ristrutturazione. Lufthansa deve farla crescere anche con un piano industriale più ambizioso rispetto a quello condiviso per l’accordo».\r\nSecondo il presidente, infatti, considerati i «risultati attesi nel 2024 si potrebbe anticipare al 2025 parte della crescita prevista nel 2027. Stimiamo infatti che l’azienda superi i 4 miliardi di ricavi già l’anno prossimo, due anni prima di quanto scritto nel piano industriale. Se con le nostre risorse raggiungiamo i risultati con un anno in anticipo, con il contributo commerciale di Lufthansa già nel 2025 potremmo raggiungere i valori previsti dal piano al 2027». La stima di Turicchi punta ad un «Ebit positivo per 250-300 milioni».\r\n\r\n\r\nSlot\r\nSul fronte dell'attuazione dell'accordo con i tedeschi, entro 4 mesi dovranno essere trovati i vettori per i remedy takers e la Ue spera sia un solo vettore ad aggiudicarsi i 30 slot giornalieri tra arrivi e partenze a Milano Linate. Anche se i pretendenti sono due: easyJet e Volotea. Nomi che comunque il presidente non conferma e non smentisce. In pratica, «noi portiamo i passeggeri a Milano Linate e il remedy taker con i propri voli li trasporta a Francoforte per tre anni. Poi per gli altri 2 anni il remedy taker potrà continuare ad operare su quelle rotte o trasportare i passeggeri su altre rotte, e noi alimentiamo i suoi voli su Linate».\r\n\r\nQuanto ai voli intercontinentali, non andrà tagliata l'offerta, «Dobbiamo valutare se ci sono soggetti interessati a entrare su quelle rotte dirette e/o vedere come migliorare la connettività indiretta».\r\n\r\nAltro step delicato sarà quello legato al cambio di alleanza, da SkyTeam a Star Alliance: l'uscita dalla prima viene collocata a livello temporale entro il primo trimestre 2025, ma poi serviranno circa «12 mesi» per l'effettivo ingresso nella seconda, «quindi il trasloco potrebbe avvenire nel quarto trimestre 2025 o nel primo trimestre del 2026. Quello che possiamo fare subito sono i codeshare con Lufthansa, United Air Lines, Air Canada e gli altri membri di Star Alliance».\r\n\r\nTuricchi ha indicato in almeno 150 milioni di euro i mancati incassi dai codeshare che unilateralmente Air France-Klm e Delta hanno interrotto ad aprile 2023: «Immaginavamo che qualcosa si sarebbe potuto fare nel corso di quest’anno con Lufthansa, ma siamo stati penalizzati dalla lunghezza della negoziazione con l’Ue. Non vogliamo perdere la prossima stagione invernale visto che parte anche il Giubileo a dicembre 2024». ","post_title":"Turicchi: «Ita potrebbe superare i 4 mld di fatturato nel 2025. In anticipo di 2 anni»","post_date":"2024-07-22T11:51:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721649095000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471903","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“We bring the world to the people in it” dice la mission aziendale di Aviareps che nel 2024 celebra i suoi primi 30 anni di attività. E punta i riflettori su alcune sfide imprescindibili: gestire l’impatto ambientale dell’uomo e il suo effetto sul settore dei viaggi, sviluppare nuovi paesi e nuovi business - come quello delle crociere - crescere nel settore cargo.\r\n«Il turismo e il viaggio sono un prodotto lifestyle fenomenale, diverso da ogni altro, capace di portare pace, amicizia e valori positivi - afferma Michael Gaebler, ceo e fondatore dell'azienda specializzata nella rappresentanza di compagnie aeree, destinazioni turistiche e servizi del mondo del turismo -. Credo che il turismo sia un’industria meravigliosa e che Aviareps comunichi al meglio tutta questa bellezza.\r\nAll’inizio degli anni ‘90 il mio background nel management dell’aviazione mi ha mostrato quali fossero le sfide delle linee aeree dal punto di vista internazionale per avere il potere, le dimensioni, la specializzazione necessaria e la penetrazione del mercato. Ho offerto questi servizi ai miei clienti e nel 1994 è nata Aviareps, che oggi è l’unica vera organizzazione internazionale nel settore del turismo, non è un franchise, né un’alleanza. Allora c’era tanta competizione, ma noi volevamo essere diversi: ci siamo dedicati con passione ai processi di vendita. La vendita è l’elemento al centro della competizione, un fattore imperativo e determinante per il successo».\r\nIl percorso di Aviareps è iniziato con due-tre vettori di medie dimensioni. «Nel giro di 3 anni siamo diventati leader nel mercato tedesco, quindi in quello europeo: volevamo fornire soluzioni alle linee aeree internazionali prive di una struttura di sales marketing ottimale».\r\nPer realizzare il suo progetto Aviareps si è dotata di una intelligence-platform centrale dove condividere le idee migliori provenienti dai diversi paesi e poi adattarle alle diverse realtà. «Formiamo ogni professionista dei nostri team di lavoro. Vogliamo che il nostro staff abbia un approccio imprenditoriale capace di interpretare i valori locali e sappia relazionarsi con la cultura dei diversi paesi».\r\nImportante l’evoluzione della società che, oggi presente in 65 paesi con 70 uffici, ha saputo utilizzare la pausa della pandemia per perfezionare la formazione del suo team ed è cambiata “senza temere il cambiamento”. \r\n«Abbiamo messo a punto il nostro Digital Echosystem perché volevamo favorire lo scambio di conoscenze tra i nostri impiegati, creando momenti di incontro sia di gruppo che 1to1, anche se virtuali. Credo sia stata un’ottima idea. Ne è derivato un nuovo modello comportamentale: oggi, grazie a questa opportunità ibrida e al progresso tecnico, si possono evitare gli spostamenti e si guadagna in efficienza».\r\nQuanto all’andamento finanziario «Aviareps ha raggiunto dei risultati da record tra aprile e marzo del 2024, quando termina il nostro anno fiscale, con una crescita superiore al dato del 2019. La grande differenza tra ieri e oggi è che ci sono nuove destinazioni turistiche e nuovi fornitori, ogni informazione relativa al viaggio è facile, veloce e accessibile. Si è creata una forma di comunicazione ibrida dove la tecnologia e l’AI sono di supporto ai professionisti. Ma il key-asset, la forza di Aviareps, sono le persone che lavorano con noi. Ciascuno ha il proprio ruolo e ciascuno è importante per la sua formazione specifica. Il lavoro di tutti gli uffici di Aviareps nel mondo crea il nostro prodotto. Ogni nuova impresa funziona se ci sono le persone giuste: e le nostre lo sono».","post_title":"Aviareps compie 30 anni di attività: le nuove sfide di Michael Gaebler","post_date":"2024-07-22T10:41:33+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1721644893000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti