16 October 2021

Dopo nove mesi il Nepal riapre i confini ai turisti stranieri

[ 0 ]

Il Nepal ha aperto le sue porte ai turisti stranieri dopo nove mesi chiusi ermeticamente mentre cercavano di contenere la pandemia Covid-19. 

Tutti i visti turistici sono stati ripristinati e i visitatori stranieri possono ora volare nel paese, ha detto il dipartimento dell’immigrazione, sebbene i confini terrestri siano ancora chiusi.

«Il rilascio dei visti turistici è stato ripreso», ha detto il dipartimento dell’immigrazione. I visti da fornire all’aeroporto di Kathmandu saranno destinati esclusivamente a rappresentanti e famiglie di missioni diplomatiche, agenzie delle Nazioni Unite, organizzazioni internazionali e nepalesi non residenti. Altri stranieri, veri turisti, devono ottenere un visto turistico dalle missioni diplomatiche nepalesi all’estero o devono avere la previa approvazione o una lettera di raccomandazione, ha affermato il direttore generale del Dipartimento dell’Immigrazione.

Il 3 dicembre il governo ha deciso di riaprire i confini, ma con dei limiti. Questi presumono che non ci saranno visti per tutti all’aeroporto e che le spedizioni alpinistiche primaverili, comprese le missioni sull’Everest, siano cancellate.  

Il governo nepalese aveva interrotto i voli internazionali a partire dal 20 marzo e messo il paese sotto blocco a partire dal 24 marzo. L’ordinanza di reclusione domiciliare è stata revocata il 21 luglio, con alcune restrizioni ancora in vigore.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti