19 July 2024

Parte a febbraio l’Iva precompilata. Potrebbe interessare anche le adv

[ 1 ]

Fisco adv. Parte da febbraio del 2023 la dichiarazione precompilata dell’Iva. Entro il prossimo mese quindi l’Agenzia delle entrate metterà disposizione di circa 2,3 milioni di partite Iva, commercianti, artigiani, imprese e professionisti, la dichiarazione Iva precompilata 2023. La cosa potrebbe interessare anche le agenzie di viaggio.

L’introduzione sperimentale della dichiarazione Iva precompilata è frutto degli obiettivi fissati dal Piano Nazionale Ripresa e Resilienza, alla voce “M1C1-109 – Riforma dell’amministrazione fiscale”. Dunque, da febbraio, alla dichiarazione dei redditi precompilata si affiancherà la dichiarazione Iva precompilata.

Due Fasi

In fase iniziale, la dichiarazione Iva precompilata, dovrebbe riguardare solo i soggetti Iva residenti e stabiliti in Italia che effettuano la liquidazione trimestrale dell’Iva per opzione. L’ulteriore condizione è quella della conferma del contenuto dei registri Iva precompilati  rispetto al periodo d’imposta 2022.

Successivamente ossia rispetto alle operazioni poste in essere dal 2023,  la novità potrebbe essere estesa anche coloro che operano in  regimi speciali ai fini Iva quindi anche le agenzie di viaggio. Oppure che adottano particolari regole di determinazione e versamento dell’imposta (ad esempio  i commercianti al minuto con opzione per la c.d. ventilazione dei corrispettivi).

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471822 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Novità in casa Kel 12 che acquisisce Al Koor Tourism, rafforzando in questo modo la propria offerta in Oman. Attiva nel sultanato dal 2006, la dmc fondata da Piero Rossi è nota tra le altre cose per esser stata fra le prime a mappare via Gps le sabbie inesplorate del Rub' al-Khālī. L'operatore milanese potrà così ora contare  su un nuovo ufficio a Muscat, nonché s  guide italiane esperte residenti in loco. ‘Come già realizzato in Egitto, abbiamo replicato in Oman il processo di acquisizione - spiega l'amministratore delegato di Kel 12, Gianluca Rubino -: un passo determinante che ci permette di controllare direttamente il prodotto e servizio proposto, al fine di incrementare ulteriormente il livello della nostra offerta andando a soddisfare le richieste di una clientela sempre più preparata ed esigente. Un processo di investimento che stiamo valutando anche in altre destinazioni, forti dei risultati ottenuti e del gradimento ricevuto della nostra clientela". Molte sono quindi le novità dell’offerta sulla destinazione Oman, articolata in quattro differenti itinerari: due rivolti al più accessibile deserto settentrionale del Wahiba (Atmosfere d’Oriente: cultura millenaria e natura; Avventure d’Oriente: dune bianche e mare), altri due riservati invece al misterioso deserto meridionale di Rubʿ al-Khālī (Rubʿ al-Khālī: la traversata del Quarto Vuoto; Rubʿ al-Khālī: tra deserto e mare 2025). Disponibile anche un pacchetto speciale dal 18 febbraio al 1° marzo 2025, ma destinato a replica già nella successiva stagione autunnale: la Crociera in dhow tra i selvaggi fiordi del Musandam, con la tradizionale barca omanita interamente riservata ai viaggiatori, per raggiungere villaggi di pescatori accessibili solo via mare e barriere coralline ai piedi di rocce a strapiombo. “I vantaggi derivanti dall'acquisizione della dmc per i nostri viaggiatori sono notevoli - aggiunge Giacomo Iachia, product manager Kel 12 - e includono la possibilità di prendere parte più facilmente ai tour grazie a gruppi meno numerosi, prevedendo un minimo di quattro persone e un massimo di 12. La disponibilità sul territorio di un nostro ufficio dà inoltre modo di controllare la qualità del prodotto sia in termini di ideazione dell’itinerario, sia di operatività, perché gli ospiti vengono accolti in aeroporto direttamente da personale Kel 12 e prendono parte a tour che ha la qualità e l’attenzione per i dettagli di un tailor-made”. Punto forte della nuova programmazione è la formula Wild glamping per i pernottamenti nel deserto: tutti i campi tendati mobili si avvalgono di maxi igloo con dimensioni 2,30x2,30x1,80 metri, tali cioè da permettere agli ospiti di stare in piedi al loro interno e di cambiarsi d’abito in piena comodità. Le brandine a disposizione prevedono inoltre l’impiego di materassi, lenzuola inamidate e sigillate in un apposito contenitore, nonché cuscini, tappeti, torce, più un beauty kit con eco-prodotti made in Italy. Disponibili pure docce e wc portatili, mentre pasti ogni giorno differenti vengono preparati da chef spaziando da pietanze tradizionali locali a specialità ispirate alla cucina italiana.   [post_title] => Kel 12 rafforza la programmazione Oman con l'acquisizione della dmc Al Koor Tourism [post_date] => 2024-07-19T11:25:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721388346000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471792 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'estate 2024 di Air Transat in Italia ha portato voli diretti da Roma Fiumicino per Toronto e Montréal nei mesi di maggior traffico e cioè luglio, agosto e settembre, oltre alla novità dei collegamenti in connessione - via Toronto - per Lima, nei giorni di mercoledì e sabato. Da Venezia Marco Polo i voli non stop diretti sono 2 a settimana per Toronto martedì e sabato e 2 a settimana per Montréal il lunedì e venerdì. Tutti i voli dall’Italia vengono effettuati con gli Airbus A330-200 o Airbus 330-300, configurati nelle due classi di servizio, Economy e Club Class. Le connessioni da Roma verso il Perù saranno disponibili fino al prossimo 26 ottobre e, come per tutti i voli Air Transat, possono essere prenotate in gds da tutte le agenzie di viaggi ed emessi in Bsp Italia (TS 649) oppure tramite Rephouse Gsa. [post_title] => Air Transat: fino al 26 ottobre disponibili i voli in connessione da Roma per il Perù [post_date] => 2024-07-19T11:13:04+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721387584000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471713 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un primo semestre 2024 archiviato nel segno della crescita per Air Europa Italia, "con fatturato a +9% e passeggeri trasportati a +13%. E un load factor che sulle rotte italiane si è attestato oltre il 90%. Sei mesi che hanno lasciato spazio ad una prima metà di luglio dai risultati ancora più positivi". Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo, traccia andamento e aspettative future, alle porte del picco di traffico estivo. Non senza un occhio alle 'grandi manovre' ancora in corso nelle stanze di Bruxelles dove "il recente via libera al matrimonio tra Ita Airways e Lufthansa, potrebbe essere di buon auspicio anche per Air Europa" nell'ottica di fusione con il gruppo Iag. Operazione che sarebbe l'ennesima conferma di come il "consolidamento è e sarà la rotta del futuro". Nell'attesa, la compagnia aerea porta avanti il proprio sviluppo come vettore "stand alone", forte dei risultati "eccezionali registrati nel primo trimestre dell'anno, cui ha fatto seguito un secondo quarter di sostanziale tenuta". La performance particolarmente positiva di inizio anno è da imputare a tre fattori precisi: "L'apertura delle vendite della Venezia-Madrid, l'aggiunta della terza frequenza giornaliera da Milano Malpensa e il ripristino delle frequenze praticamente ai livelli pre-Covid sulle rotte di lungo raggio da Madrid. Un'offerta potenziata, quindi, che ha trovato riscontro nelle vendite e nelle scelte dei passeggeri. Quanto alle tariffe, si nota un lieve calo - dopo mesi al rialzo - proprio dal fatto che i passeggeri sono aumentati in percentuale maggiore rispetto ai ricavi". Proprio sui collegamenti beyond Madrid la compagnia conferma "un market share eccellente" grazie anche alle scelte dei passeggeri italiani, che "nell'80% dei casi proseguono via Barajas verso una delle nostre destinazioni in Sud America, con un mix di traffico che è essenzialmente vfr, poi leisure e in parte anche bt. Le mete più richieste sono Lima, L'Avana, la Repubblica Dominicana - dopo serviamo i tre aeroporti Santo Domingo, PuntaCana e Santiago de los Caballeros -, e ancora San Paolo, Colombia, Ecuador e Bolivia". Sul fronte flotta rimane l'incognita delle consegne, mal comune per tutti i vettori: "Dovremmo ricevere due nuovi Dreamliner entro il 2024, ma non abbiamo purtroppo conferme", situazione che si ripercuote sull'ampliamento del network che non può prescindere dall'ingresso di nuovi aeromobili, come nel caso dell'attesa apertura su Santiago del Cile. Infine, è un ennesimo attestato di fiducia quello del trade nei confronti della compagnia: "I risultati raggiunti sono frutto del lavoro sinergico promosso con i partner del trade - grandi network, agenzie di viaggio e tour operator - con i quali miglioriamo e consolidiamo costantemente il rapporto. Ciò include attività di co-marketing, partnership, sponsorizzazioni e visibilità nei cataloghi”.   [post_title] => Air Europa avanti tutta (in attesa di Iag): "Passeggeri e fatturato in crescita" [post_date] => 2024-07-18T12:13:32+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721304812000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471704 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli. Bluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas. La proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto. [post_title] => Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas [post_date] => 2024-07-18T10:55:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721300123000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471617 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Vacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti. Ma sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie. A Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa. Ci spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico. L'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci. A meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola. ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ ­ [post_title] => Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore [post_date] => 2024-07-18T10:10:37+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721297437000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471609 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465342" align="alignleft" width="300"] Franco Gattinoni[/caption] Il Gruppo Gattinoni, che ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi pari a 686,9 milioni di euro, ha registrato un primo semestre 2024 estremamente positivo, con ricavi in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2023, superando di 3 punti percentuali gli obiettivi di budget fissati a inizio anno (+12%). Questo risultato conferma la solidità del piano strategico triennale del gruppo. Le tre divisioni del Gruppo hanno mostrato tutte un andamento positivo: Business Travel: registra un incremento del 16% rispetto al 2023, grazie anche all’integrazione di Gattinoni Business Travel con BTExpert e all'espansione del Triveneto che ha portato ad un ampliamento del portfolio clienti e del team di lavoro dell’area. Events: crescita del 12% per la divisione che si occupa dell’organizzazione di Eventi e che accorpa Logistics, Live Communication ed Healthcare. Dopo un 2023 da record e un obiettivo di consolidamento, la penetrazione nei settori automotive e farmaceutico favorisce la crescita a doppia cifra così come l’atmosfera interna seguita all’implementazione dell’organico (circa il 30% in più) e gli investimenti in tecnologia, sia nella parte software (gestione segreteria Grandi Eventi) sia nella creatività, che si apre a stimoli internazionali. Travel: questa divisione ha una doppia composizione al suo interno: la parte relativa al prodotto ha vissuto nel primo semestre una crescita del 15%, mentre l’attività sviluppata dalle agenzie di viaggi di proprietà e del network si è attestata sul +13%. Questo ramo ha avuto un inizio anno molto incoraggiante, un rallentamento nel mese di maggio e giugno, e una ripresa nelle ultime settimane. Franco Gattinoni “Le acquisizioni degli ultimi anni e l'inserimento di figure manageriali di alto profilo hanno permesso al Gruppo di ottenere risultati superiori alle aspettative - commenta Franco Gattinoni, Fondatore e Presidente Gruppo Gattinoni -. La scelta di orientare lo sviluppo in tre macroaree – Events, Business Travel e Travel – ha ottimizzato i processi, portando a crescite superiori al budget già nel primo semestre”. In conclusione, Franco Gattinoni ha sottolineato: “La divisione Events ha superato il budget nonostante un 2023 da record. Il Business Travel ha chiuso il primo semestre sopra le attese grazie al piano di sviluppo e all'incremento del portfolio clienti. Il Travel, nonostante una lieve flessione nel secondo trimestre, ha chiuso in linea con il budget. Ci sono tutte le premesse per raggiungere gli obiettivi prefissati entro fine anno”. Margini e personale La marginalità procede in linea con le proiezioni, con una crescita attesa del 12% sul 2023 entro fine 2024. Il secondo semestre promette ulteriori successi, con numerose commesse raccolte sia nel settore Events che nel Business Travel, mentre il settore Travel sta già pianificando le attività per le festività di fine anno. Gattinoni ha investito in maniera importante anche in tecnologia, con nuovi rilasci della piattaforma di prenotazione Travel B2B e B2C, e strumenti per migliorare la gestione delle segreterie di incentive, congressi e grandi eventi. Sul fronte del personale, il Gruppo ha superato le 850 unità, con nuove assunzioni che rafforzano tutte le divisioni. All’inizio del 2025 sarà inaugurata una nuova sede a Bologna, mentre a Milano da poche settimane è già operativa la nuova sede della divisione Business Travel in via Fara 35. Nel primo semestre del 2024, il Gruppo Gattinoni ha inoltre implementato un articolato piano integrato di comunicazione e marketing, utilizzando una molteplicità di canali per massimizzare la copertura e l'efficacia delle sue campagne. La strategia ha incluso mezzi tradizionali come TV, radio, stampa nazionale e locale, oltre a canali digitali e social media, azioni nelle stazioni della metropolitana e ferroviarie milanesi. Un punto di rilievo è stato il rilancio di Radio Gattinoni, presente nei punti vendita delle agenzie del network, che diventa una web radio a disposizione sul sito gattinonitravel.it di chiunque ne voglia usufruire. Inoltre, il Gruppo ha organizzato numerosi fam trip per le agenzie di viaggio ed eventi culturali, esperienziali per i clienti corporate Business Travel ed Events. La partecipazione a tavole rotonde e il conseguimento di prestigiosi premi hanno ulteriormente consolidato il posizionamento del Gruppo.     [post_title] => Gruppo Gattinoni: bene il 2023, nel 2024 ricavi in aumento del 15% [post_date] => 2024-07-17T11:28:59+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721215739000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471564 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air ha attivato una nuova soluzione vocale smart per la sua assistente virtuale adibita al servizio clienti, Amelia. In caso di disservizi sui voli, i passeggeri riceveranno ora una telefonata automatizzata con informazioni in tempo reale. Il nuovo servizio è pensato per aiutare a mitigare l'impatto di qualsiasi disservizio, compresi quelli causati dai recenti problemi in tutta Europa al di fuori dal controllo delle compagnie aeree, come il maltempo e la carenza di controllo del traffico aereo.  Per i passeggeri che affrontano cancellazioni, ritardi superiori alle cinque ore e riprogrammazioni, questa soluzione agevolerà l'esperienza di viaggio, tentando di ridurre al minimo i disagi. Oltre alla nuova soluzione vocale, i passeggeri di Wizz Air avranno ancora la possibilità di chattare 'live' con Amelia attraverso il chatbot online,  in caso sia necessario ulteriore supporto. Amelia chiamerà proattivamente i passeggeri interessati per fornire informazioni essenziali e orientare i passeggeri in caso di disservizio di un volo programmato. Al ricevimento di una chiamata da parte di Amelia, i passeggeri saranno informati sullo stato del loro volo e delle opzioni disponibili per loro. Infine, per essere certi che i passeggeri ricevano il supporto necessario e per raccogliere feedback sulla loro esperienza, Amelia effettuerà una chiamata di follow-up 30 minuti dopo il contatto iniziale. Durante questa chiamata, i passeggeri possono confermare se i loro problemi sono stati risolti. Le chiamate sono gratuite per i passeggeri, ma possono applicarsi costi di roaming a seconda del piano di abbonamento del passeggero.   [post_title] => Wizz Air potenzia Amelia con un supporto vocale smart per gestire ritardi e cancellazioni [post_date] => 2024-07-17T09:27:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721208456000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471312 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prosegue l'intensa attività del gruppo Soges che, dopo lo sbarco in Borsa dello scorso giugno, mette a segna la terza operazione in circa un mese (le altre riguardano il Park Hotel Chianti e l'Art Hotel Atelier di Firenze, ndr). La compagnia toscana ha infatti sottoscritto pochi giorni fa il contratto di affitto nove più nove per la gestione dell’azienda ricettivo-alberghiera Hotel Malaspina di Firenze, di proprietà della società Indipendenza di Benedetta Torrigiani e c. La struttura si trova nel centro storico, in piazza dell’Indipendenza 24. L’hotel, chiuso dal periodo del Covid, dispone attualmente di 31 camere, di cui nove singole e 22 doppie, ma sarà oggetto di importanti interventi da parte di Soges per la sua riqualificazione energetica e la riorganizzazione degli interni. L’obiettivo è quello di riaprire agli ospiti con il brand Place of Charme indicativamente nel mese di aprile 2025 . L'accordo prevede un canone di 280 mila euro annui a decorrere dal 5 marzo 2025 per il primo biennio, di 270 mila euro per il terzo anno, di 220 mila a partire dal quarto e di 250 mila dall’eventuale decimo anno di affitto (esclusa l'Iva). L’efficacia del contratto è tuttavia condizionata al rilascio da parte del giudice delle esecuzioni entro il 30 settembre dell’autorizzazione alla concedente alla sottoscrizione del medesimo accordo. L’immobile dove è sito l’hotel Malaspina è infatti attualmente sottoposto a pignoramento, per cui è pendente davanti al tribunale di Firenze una procedura esecutiva immobiliare promossa da un creditore per taluni debiti della concedente nei confronti di quest’ultimo. “La gestione dell’Hotel Malaspina rappresenta per noi un importante passo avanti - spiega il ceo di Soges Group, Andrea Galardi -. Si tratta di un progetto di riqualificazione di grande valore. L’hotel, chiuso a causa della pandemia, ha un enorme potenziale e siamo entusiasti di riportarlo in vita. La nostra decisione di investire in questa struttura è strategica perché consolida la presenza a Firenze, una delle città turistiche più importanti d’Italia, del brand Place of Charme". [post_title] => Soges acquisisce la gestione del Malaspina di Firenze. Dopo il restyling diventerà un Place of Charme [post_date] => 2024-07-12T11:47:08+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720784828000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471276 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spezia ha avviato le procedure per la candidatura a Capitale italiana della Cultura 2027. «Questa iniziativa - spiega il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - rappresenta un'opportunità straordinaria per valorizzare il ricco patrimonio storico, artistico e culturale della Spezia, oltre a promuovere le nostre eccellenze a livello nazionale e internazionale. Abbiamo approvato le tappe per presentare la partecipazione: un iter che si concluderà nella primavera del 2025 e che, in caso di esito positivo, porterà la cultura spezzina al centro dell'attenzione in Italia, permettendoci di sviluppare una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la comunità, dalle associazioni alle imprese, ai cittadini. La Spezia sta vivendo un autentico rinnovamento culturale: abbiamo rinnovato la convenzione con la famiglia Lia per la valorizzazione del Museo Lia, siglato un partenariato pubblico-privato con la Fondazione Carispezia per il rilancio del Camec, rinnovato la Mediateca e il Museo del Sigillo, e stiamo valorizzando il Castello San Giorgio e il Museo Etnografico con nuove mostre. Questa rivoluzione coinvolge tutti i siti culturali della città e sarà completata entro il 2027, per mostrare a tutta Italia e al mondo le nostre bellezze». L’iniziativa “Capitale italiana della Cultura” si propone di sostenere, incoraggiare e valorizzare la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura. Il fine ultimo è quello di diffondere in modo sempre più capillare il riconoscimento del valore della leva culturale come strumento di coesione sociale, integrazione, creatività, innovazione, crescita economica e benessere, sia individuale sia collettivo. Entro il 26 settembre 2024, il Comune della Spezia perfezionerà la propria candidatura inviando un dettagliato dossier. Entro il 12 dicembre 2024, la Giuria della città “Capitale italiana della cultura”  esaminerà le candidature ammesse. Entro il 12 marzo 2025, la Giuria del Ministero della Cultura convocherà ciascuno dei Comuni, Città Metropolitane e alle Unioni dei Comuni, ad un’audizione pubblica di presentazione e di approfondimento del dossier di candidatura. Entro il 28 marzo 2025 la Giuria raccomanderà al Ministro della Cultura la candidatura del Comune, Città Metropolitane e Unioni dei Comuni ritenuta più idonea ad essere insignita del titolo di “Capitale italiana della cultura” per l’anno 2027, dandone opportuna motivazione. A seguire, su proposta del Ministro, il titolo di “Capitale della Cultura” per l’anno 2027 sarà successivamente conferito dal Consiglio dei Ministri con propria delibera.   [post_title] => La Spezia candidata a Capitale Italiana della Cultura 2027 [post_date] => 2024-07-11T13:10:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720703416000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "parte a febbraio liva precompilata" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":29,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":840,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471822","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Novità in casa Kel 12 che acquisisce Al Koor Tourism, rafforzando in questo modo la propria offerta in Oman. Attiva nel sultanato dal 2006, la dmc fondata da Piero Rossi è nota tra le altre cose per esser stata fra le prime a mappare via Gps le sabbie inesplorate del Rub' al-Khālī. L'operatore milanese potrà così ora contare  su un nuovo ufficio a Muscat, nonché s  guide italiane esperte residenti in loco.\r\n\r\n‘Come già realizzato in Egitto, abbiamo replicato in Oman il processo di acquisizione - spiega l'amministratore delegato di Kel 12, Gianluca Rubino -: un passo determinante che ci permette di controllare direttamente il prodotto e servizio proposto, al fine di incrementare ulteriormente il livello della nostra offerta andando a soddisfare le richieste di una clientela sempre più preparata ed esigente. Un processo di investimento che stiamo valutando anche in altre destinazioni, forti dei risultati ottenuti e del gradimento ricevuto della nostra clientela\".\r\n\r\nMolte sono quindi le novità dell’offerta sulla destinazione Oman, articolata in quattro differenti itinerari: due rivolti al più accessibile deserto settentrionale del Wahiba (Atmosfere d’Oriente: cultura millenaria e natura; Avventure d’Oriente: dune bianche e mare), altri due riservati invece al misterioso deserto meridionale di Rubʿ al-Khālī (Rubʿ al-Khālī: la traversata del Quarto Vuoto; Rubʿ al-Khālī: tra deserto e mare 2025). Disponibile anche un pacchetto speciale dal 18 febbraio al 1° marzo 2025, ma destinato a replica già nella successiva stagione autunnale: la Crociera in dhow tra i selvaggi fiordi del Musandam, con la tradizionale barca omanita interamente riservata ai viaggiatori, per raggiungere villaggi di pescatori accessibili solo via mare e barriere coralline ai piedi di rocce a strapiombo.\r\n\r\n“I vantaggi derivanti dall'acquisizione della dmc per i nostri viaggiatori sono notevoli - aggiunge Giacomo Iachia, product manager Kel 12 - e includono la possibilità di prendere parte più facilmente ai tour grazie a gruppi meno numerosi, prevedendo un minimo di quattro persone e un massimo di 12. La disponibilità sul territorio di un nostro ufficio dà inoltre modo di controllare la qualità del prodotto sia in termini di ideazione dell’itinerario, sia di operatività, perché gli ospiti vengono accolti in aeroporto direttamente da personale Kel 12 e prendono parte a tour che ha la qualità e l’attenzione per i dettagli di un tailor-made”.\r\n\r\nPunto forte della nuova programmazione è la formula Wild glamping per i pernottamenti nel deserto: tutti i campi tendati mobili si avvalgono di maxi igloo con dimensioni 2,30x2,30x1,80 metri, tali cioè da permettere agli ospiti di stare in piedi al loro interno e di cambiarsi d’abito in piena comodità. Le brandine a disposizione prevedono inoltre l’impiego di materassi, lenzuola inamidate e sigillate in un apposito contenitore, nonché cuscini, tappeti, torce, più un beauty kit con eco-prodotti made in Italy. Disponibili pure docce e wc portatili, mentre pasti ogni giorno differenti vengono preparati da chef spaziando da pietanze tradizionali locali a specialità ispirate alla cucina italiana.\r\n\r\n ","post_title":"Kel 12 rafforza la programmazione Oman con l'acquisizione della dmc Al Koor Tourism","post_date":"2024-07-19T11:25:46+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721388346000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471792","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'estate 2024 di Air Transat in Italia ha portato voli diretti da Roma Fiumicino per Toronto e Montréal nei mesi di maggior traffico e cioè luglio, agosto e settembre, oltre alla novità dei collegamenti in connessione - via Toronto - per Lima, nei giorni di mercoledì e sabato.\r\nDa Venezia Marco Polo i voli non stop diretti sono 2 a settimana per Toronto martedì e sabato e 2 a settimana per Montréal il lunedì e venerdì.\r\nTutti i voli dall’Italia vengono effettuati con gli Airbus A330-200 o Airbus 330-300, configurati nelle due classi di servizio, Economy e Club Class.\r\nLe connessioni da Roma verso il Perù saranno disponibili fino al prossimo 26 ottobre e, come per tutti i voli Air Transat, possono essere prenotate in gds da tutte le agenzie di viaggi ed emessi in Bsp Italia (TS 649) oppure tramite Rephouse Gsa.","post_title":"Air Transat: fino al 26 ottobre disponibili i voli in connessione da Roma per il Perù","post_date":"2024-07-19T11:13:04+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721387584000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471713","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un primo semestre 2024 archiviato nel segno della crescita per Air Europa Italia, \"con fatturato a +9% e passeggeri trasportati a +13%. E un load factor che sulle rotte italiane si è attestato oltre il 90%. Sei mesi che hanno lasciato spazio ad una prima metà di luglio dai risultati ancora più positivi\". Renato Scaffidi, country manager Italia del vettore spagnolo, traccia andamento e aspettative future, alle porte del picco di traffico estivo.\r\n\r\nNon senza un occhio alle 'grandi manovre' ancora in corso nelle stanze di Bruxelles dove \"il recente via libera al matrimonio tra Ita Airways e Lufthansa, potrebbe essere di buon auspicio anche per Air Europa\" nell'ottica di fusione con il gruppo Iag. Operazione che sarebbe l'ennesima conferma di come il \"consolidamento è e sarà la rotta del futuro\".\r\n\r\nNell'attesa, la compagnia aerea porta avanti il proprio sviluppo come vettore \"stand alone\", forte dei risultati \"eccezionali registrati nel primo trimestre dell'anno, cui ha fatto seguito un secondo quarter di sostanziale tenuta\".\r\n\r\nLa performance particolarmente positiva di inizio anno è da imputare a tre fattori precisi: \"L'apertura delle vendite della Venezia-Madrid, l'aggiunta della terza frequenza giornaliera da Milano Malpensa e il ripristino delle frequenze praticamente ai livelli pre-Covid sulle rotte di lungo raggio da Madrid. Un'offerta potenziata, quindi, che ha trovato riscontro nelle vendite e nelle scelte dei passeggeri. Quanto alle tariffe, si nota un lieve calo - dopo mesi al rialzo - proprio dal fatto che i passeggeri sono aumentati in percentuale maggiore rispetto ai ricavi\".\r\n\r\nProprio sui collegamenti beyond Madrid la compagnia conferma \"un market share eccellente\" grazie anche alle scelte dei passeggeri italiani, che \"nell'80% dei casi proseguono via Barajas verso una delle nostre destinazioni in Sud America, con un mix di traffico che è essenzialmente vfr, poi leisure e in parte anche bt. Le mete più richieste sono Lima, L'Avana, la Repubblica Dominicana - dopo serviamo i tre aeroporti Santo Domingo, PuntaCana e Santiago de los\r\nCaballeros -, e ancora San Paolo, Colombia, Ecuador e Bolivia\".\r\n\r\nSul fronte flotta rimane l'incognita delle consegne, mal comune per tutti i vettori: \"Dovremmo ricevere due nuovi Dreamliner entro il 2024, ma non abbiamo purtroppo conferme\", situazione che si ripercuote sull'ampliamento del network che non può prescindere dall'ingresso di nuovi aeromobili, come nel caso dell'attesa apertura su Santiago del Cile.\r\n\r\nInfine, è un ennesimo attestato di fiducia quello del trade nei confronti della compagnia: \"I risultati raggiunti sono frutto del lavoro sinergico promosso con i partner del trade - grandi network, agenzie di viaggio e tour operator - con i quali miglioriamo e consolidiamo costantemente il rapporto. Ciò include attività di co-marketing, partnership, sponsorizzazioni e visibilità nei cataloghi”.\r\n\r\n\r\n\r\n ","post_title":"Air Europa avanti tutta (in attesa di Iag): \"Passeggeri e fatturato in crescita\"","post_date":"2024-07-18T12:13:32+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721304812000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471704","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per oltre un mese, dal 21 luglio al 25 agosto, gli speaker di Rtl 102.5, Radiofreccia e Radio Zeta animeranno l'Is Serenas Badesi con trasmissioni live ogni giorno. Inoltre, presso il resort, le voci più seguite del gruppo Rtl 102.5 organizzeranno speciali dj set, contest e giochi, che andranno ad ampliare l'offerta di intrattenimento e attività per grandi e piccoli.\r\n\r\nBluserena Hotels & Resorts ha infatti rinnovato la partnership con Rtl 102.5, Radio Zeta e Radiofreccia. Anche quest'anno, la musica dell'estate arriverà quindi all'Is Serenas Badesi situato nel nord-ovest della Sardegna. Dal 2019, Bluserena e Rtl 102.5 hanno collaborato organizzando eventi esclusivi e attività promozionali presso l'Ethra Reserve e, dal 2021, presso l'Is Serenas.\r\n\r\nLa proprietà sarda quest’anno ha anche lanciato la novità della la formula full all-inclusive, che non include solo i pasti principali, ma pure un’ampia selezione di bevande, cocktail e snack. Sono stati inoltre ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort di Badesi: oltre alla piscina esclusiva con bar, da questa estate gli ospiti potranno infatti accedere a un’area riservata del ristorante, un’area lobby per il check-in e il check-out ad hoc e a delle nuove e luminose Junior suite. In più, Bluserena ha lanciato un pacchetto che comprende soggiorno + volo. L’offerta sarà disponibile fino a settembre 2024, con partenze previste da alcuni dei principali aeroporti italiani, quali Bergamo, Verona, Bologna e Torino, tutti con destinazione Olbia. Con un prezzo di 149 euro per il volo andata e ritorno, il pacchetto include anche un bagaglio da stiva da 20 chili a persona e il transfer da e per l’aeroporto.","post_title":"Rinnovata la partnership tra Bluserena e il gruppo Rtl 102.5. Protagonista il sardo Is Serenas","post_date":"2024-07-18T10:55:23+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721300123000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471617","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nVacanze slow nella natura: un'esperienza nelle residenze venete di Ville Castelli Dimore è un viaggio all’insegna del relax, tra edifici eleganti e manieri, dimore storiche e giardini spettacolari. L'itinerario può per esempio iniziare sui colli Euganei, in provincia di Padova, e più precisamente a Rovolon nel parco Frassanelle. La Dimora dei Conti Papafava Antonini dei Carraresi accoglie nella seicentesca gastaldia i turisti che desiderano trascorrere vacanze all’insegna appunto del totale relax. Diversi sono gli spazi a disposizione. E poi c’è l’immenso parco secolare che potrà regalare tutto il benessere del forest bathing: una pratica rilassante che sfrutta l’effetto positivo del bosco sul nostro organismo. Senza dimenticare una tappa alle grotte artificiali, con laghetto, stalattiti e stalagmiti.\r\n\r\nMa sono numerose le residenze da visitare spostandosi di pochi chilometri, sempre all’interno del territorio dei Colli Euganei. Testimone della storia, a Battaglia Terme sorge la“Reggia dei Colli Euganei, il suggestivo castello del Catajo: 350 stanze, un parco monumentale con alberi secolari, sei saloni completamente affrescati nel ‘500, grandi terrazze panoramiche. A Due Carrare il castello di San Pelagio ha ospitato Gabriele d’Annunzio, che da qui è decollato per il famoso volo su Vienna nel 1918. Per mantenere viva la memoria dell’evento, il castello ospita il museo del Volo. Velivoli storici si inseriscono anche nel parco storico di tre ettari, tra alberi secolari, labirinti, laghetti, collezioni di rose, glicini e ortensie.\r\n\r\nA Galzignano Terme sorge invece Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani: una villa veneta di campagna circondata dal vero protagonista, il giardino di Valsanzibio. Realizzato 350 anni fa su progetto di Luigi Bernini, ospita al suo interno il labirinto in bosso più antico al mondo. Rimaniamo in zona e raggiungiamo Brugine in uno dei più suggestivi esempi del Rinascimento pittorico padovano: Villa Roberti, perfetto prototipo di una Villa Veneta di campagna di metà ‘500. La proprietà ospita i vacanzieri negli appartamenti Rosa e Magnolia in villa, nella torre o nella foresteria in barchessa.\r\n\r\nCi spostiamo poi verso il vicentino, dove su una collina ai piedi dei colli Berici, a Barbarano Mossano, sorge la Villa di Montruglio, circondata da un parco di piante secolari, boschi e vigneti. Un luogo perfetto per dedicarsi all’arte e alla natura, ma anche per assaggiare i pregiati vini di produzione. L’itinerario continua nella settecentesca Villa Valmarana ai Nani sul colle di San Bastian, a pochi chilometri dal centro di Vicenza, che custodisce al suo interno uno dei più importanti cicli pittorici del ‘700 affrescati da due dei maggiori artisti dell’epoca: Giambattista Tiepolo e il figlio Giandomenico.\r\n\r\nL'itinerario all’insegna del relax nel verde può continuare verso la città di Feltre, nelle Dolomiti Bellunesi. Qui si trova Villa Guarnieri che accoglie i suoi ospiti con calore e cordialità, in un’atmosfera familiare. La proprietà mette a disposizione tre suite ricavate dal granaio posto al primo piano delle scuderie. Un tempo, questi spazi erano adibiti all'essiccazione e alla conservazione dei prodotti agricoli, che rappresentavano preziose risorse durante l’inverno. Ad appena 10 minuti d’auto si trova Villa San Liberale, una residenza di fine Seicento immersa nella natura e affacciata sulle Dolomiti, che ha ospitato in passato personaggi illustri come Ippolito Nievo e Giosuè Carducci.\r\n\r\nA meno di 40 chilometri si raggiunge Belluno e la Villa di Modolo, un gioiello del diciassettesimo secolo ancora oggi di proprietà, insieme al suo borgo agricolo, della famiglia Miari-Fulcis. Situata in posizione dominante sulla Valbelluna, fa parte delle cento Ville Venete di Antonio Canova. Il viaggio continua ai Rambaldi Apartments a Bardolino, sulle rive del lago di Garda. La proprietà si sviluppa come borgo esteso su un'intera via e abbraccia antichi edifici storici ristrutturati, tra cui la Limonaia, Palazzo Fermi e la Torre. A 30 minuti d’auto, a Fumane, si trova Villa della Torre, gioiello del Rinascimento italiano, opera dei maestri Giulio Romano e Michele Sanmicheli, che ne disegnarono le forme tra il 1440 e il 1562 secondo il modello della domus romana. Oggi la proprietà ospita un Wine&Art relais ed è sede dell’azienda vitivinicola Villa Della Torre. Nel cuore della Valpolicella Classica, ad Arbizzano Di Negrar sorge infine Villa Mosconi Bertani, sede della tenuta Santa Maria, che porta avanti la sua lunga tradizione vitivinicola.\r\n\r\n­\r\n­\r\n­\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n\r\n­\r\n­","post_title":"Veneto, turismo slow ed esperienze tra Ville Castelli Dimore","post_date":"2024-07-18T10:10:37+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721297437000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471609","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465342\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Franco Gattinoni[/caption]\r\nIl Gruppo Gattinoni, che ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi pari a 686,9 milioni di euro, ha registrato un primo semestre 2024 estremamente positivo, con ricavi in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2023, superando di 3 punti percentuali gli obiettivi di budget fissati a inizio anno (+12%). Questo risultato conferma la solidità del piano strategico triennale del gruppo.\r\nLe tre divisioni del Gruppo hanno mostrato tutte un andamento positivo: Business Travel: registra un incremento del 16% rispetto al 2023, grazie anche all’integrazione di Gattinoni Business Travel con BTExpert e all'espansione del Triveneto che ha portato ad un ampliamento del portfolio clienti e del team di lavoro dell’area.\r\nEvents: crescita del 12% per la divisione che si occupa dell’organizzazione di Eventi e che accorpa Logistics, Live Communication ed Healthcare. Dopo un 2023 da record e un obiettivo di consolidamento, la penetrazione nei settori automotive e farmaceutico favorisce la crescita a doppia cifra così come l’atmosfera interna seguita all’implementazione dell’organico (circa il 30% in più) e gli investimenti in tecnologia, sia nella parte software (gestione segreteria Grandi Eventi) sia nella creatività, che si apre a stimoli internazionali.\r\nTravel: questa divisione ha una doppia composizione al suo interno: la parte relativa al prodotto ha vissuto nel primo semestre una crescita del 15%, mentre l’attività sviluppata dalle agenzie di viaggi di proprietà e del network si è attestata sul +13%. Questo ramo ha avuto un inizio anno molto incoraggiante, un rallentamento nel mese di maggio e giugno, e una ripresa nelle ultime settimane.\r\n\r\nFranco Gattinoni\r\n“Le acquisizioni degli ultimi anni e l'inserimento di figure manageriali di alto profilo hanno permesso al Gruppo di ottenere risultati superiori alle aspettative - commenta Franco Gattinoni, Fondatore e Presidente Gruppo Gattinoni -. La scelta di orientare lo sviluppo in tre macroaree – Events, Business Travel e Travel – ha ottimizzato i processi, portando a crescite superiori al budget già nel primo semestre”.\r\n\r\nIn conclusione, Franco Gattinoni ha sottolineato: “La divisione Events ha superato il budget nonostante un 2023 da record. Il Business Travel ha chiuso il primo semestre sopra le attese grazie al piano di sviluppo e all'incremento del portfolio clienti. Il Travel, nonostante una lieve flessione nel secondo trimestre, ha chiuso in linea con il budget. Ci sono tutte le premesse per raggiungere gli obiettivi prefissati entro fine anno”.\r\nMargini e personale\r\nLa marginalità procede in linea con le proiezioni, con una crescita attesa del 12% sul 2023 entro fine 2024. Il secondo semestre promette ulteriori successi, con numerose commesse raccolte sia nel settore Events che nel Business Travel, mentre il settore Travel sta già pianificando le attività per le festività di fine anno.\r\nGattinoni ha investito in maniera importante anche in tecnologia, con nuovi rilasci della piattaforma di prenotazione Travel B2B e B2C, e strumenti per migliorare la gestione delle segreterie di incentive, congressi e grandi eventi.\r\nSul fronte del personale, il Gruppo ha superato le 850 unità, con nuove assunzioni che rafforzano tutte le divisioni. All’inizio del 2025 sarà inaugurata una nuova sede a Bologna, mentre a Milano da poche settimane è già operativa la nuova sede della divisione Business Travel in via Fara 35.\r\nNel primo semestre del 2024, il Gruppo Gattinoni ha inoltre implementato un articolato piano integrato di comunicazione e marketing, utilizzando una molteplicità di canali per massimizzare la copertura e l'efficacia delle sue campagne. La strategia ha incluso mezzi tradizionali come TV, radio, stampa nazionale e locale, oltre a canali digitali e social media, azioni nelle stazioni della metropolitana e ferroviarie milanesi.\r\nUn punto di rilievo è stato il rilancio di Radio Gattinoni, presente nei punti vendita delle agenzie del network, che diventa una web radio a disposizione sul sito gattinonitravel.it di chiunque ne voglia usufruire. Inoltre, il Gruppo ha organizzato numerosi fam trip per le agenzie di viaggio ed eventi culturali, esperienziali per i clienti corporate Business Travel ed Events. La partecipazione a tavole rotonde e il conseguimento di prestigiosi premi hanno ulteriormente consolidato il posizionamento del Gruppo.\r\n \r\n ","post_title":"Gruppo Gattinoni: bene il 2023, nel 2024 ricavi in aumento del 15%","post_date":"2024-07-17T11:28:59+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721215739000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471564","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air ha attivato una nuova soluzione vocale smart per la sua assistente virtuale adibita al servizio clienti, Amelia. In caso di disservizi sui voli, i passeggeri riceveranno ora una telefonata automatizzata con informazioni in tempo reale.\r\n\r\nIl nuovo servizio è pensato per aiutare a mitigare l'impatto di qualsiasi disservizio, compresi quelli causati dai recenti problemi in tutta Europa al di fuori dal controllo delle compagnie aeree, come il maltempo e la carenza di controllo del traffico aereo. \r\n\r\nPer i passeggeri che affrontano cancellazioni, ritardi superiori alle cinque ore e riprogrammazioni, questa soluzione agevolerà l'esperienza di viaggio, tentando di ridurre al minimo i disagi.\r\n\r\nOltre alla nuova soluzione vocale, i passeggeri di Wizz Air avranno ancora la possibilità di chattare 'live' con Amelia attraverso il chatbot online,  in caso sia necessario ulteriore supporto. Amelia chiamerà proattivamente i passeggeri interessati per fornire informazioni essenziali e orientare i passeggeri in caso di disservizio di un volo programmato. Al ricevimento di una chiamata da parte di Amelia, i passeggeri saranno informati sullo stato del loro volo e delle opzioni disponibili per loro.\r\n\r\nInfine, per essere certi che i passeggeri ricevano il supporto necessario e per raccogliere feedback sulla loro esperienza, Amelia effettuerà una chiamata di follow-up 30 minuti dopo il contatto iniziale. Durante questa chiamata, i passeggeri possono confermare se i loro problemi sono stati risolti. Le chiamate sono gratuite per i passeggeri, ma possono applicarsi costi di roaming a seconda del piano di abbonamento del passeggero.\r\n\r\n ","post_title":"Wizz Air potenzia Amelia con un supporto vocale smart per gestire ritardi e cancellazioni","post_date":"2024-07-17T09:27:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721208456000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471312","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prosegue l'intensa attività del gruppo Soges che, dopo lo sbarco in Borsa dello scorso giugno, mette a segna la terza operazione in circa un mese (le altre riguardano il Park Hotel Chianti e l'Art Hotel Atelier di Firenze, ndr). La compagnia toscana ha infatti sottoscritto pochi giorni fa il contratto di affitto nove più nove per la gestione dell’azienda ricettivo-alberghiera Hotel Malaspina di Firenze, di proprietà della società Indipendenza di Benedetta Torrigiani e c.\r\n\r\nLa struttura si trova nel centro storico, in piazza dell’Indipendenza 24. L’hotel, chiuso dal periodo del Covid, dispone attualmente di 31 camere, di cui nove singole e 22 doppie, ma sarà oggetto di importanti interventi da parte di Soges per la sua riqualificazione energetica e la riorganizzazione degli interni. L’obiettivo è quello di riaprire agli ospiti con il brand Place of Charme indicativamente nel mese di aprile 2025 .\r\n\r\nL'accordo prevede un canone di 280 mila euro annui a decorrere dal 5 marzo 2025 per il primo biennio, di 270 mila euro per il terzo anno, di 220 mila a partire dal quarto e di 250 mila dall’eventuale decimo anno di affitto (esclusa l'Iva). L’efficacia del contratto è tuttavia condizionata al rilascio da parte del giudice delle esecuzioni entro il 30 settembre dell’autorizzazione alla concedente alla sottoscrizione del medesimo accordo. L’immobile dove è sito l’hotel Malaspina è infatti attualmente sottoposto a pignoramento, per cui è pendente davanti al tribunale di Firenze una procedura esecutiva immobiliare promossa da un creditore per taluni debiti della concedente nei confronti di quest’ultimo.\r\n\r\n“La gestione dell’Hotel Malaspina rappresenta per noi un importante passo avanti - spiega il ceo di Soges Group, Andrea Galardi -. Si tratta di un progetto di riqualificazione di grande valore. L’hotel, chiuso a causa della pandemia, ha un enorme potenziale e siamo entusiasti di riportarlo in vita. La nostra decisione di investire in questa struttura è strategica perché consolida la presenza a Firenze, una delle città turistiche più importanti d’Italia, del brand Place of Charme\".","post_title":"Soges acquisisce la gestione del Malaspina di Firenze. Dopo il restyling diventerà un Place of Charme","post_date":"2024-07-12T11:47:08+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720784828000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471276","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" La Spezia ha avviato le procedure per la candidatura a Capitale italiana della Cultura 2027.\r\n\r\n«Questa iniziativa - spiega il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini - rappresenta un'opportunità straordinaria per valorizzare il ricco patrimonio storico, artistico e culturale della Spezia, oltre a promuovere le nostre eccellenze a livello nazionale e internazionale. Abbiamo approvato le tappe per presentare la partecipazione: un iter che si concluderà nella primavera del 2025 e che, in caso di esito positivo, porterà la cultura spezzina al centro dell'attenzione in Italia, permettendoci di sviluppare una serie di iniziative che coinvolgeranno tutta la comunità, dalle associazioni alle imprese, ai cittadini. La Spezia sta vivendo un autentico rinnovamento culturale: abbiamo rinnovato la convenzione con la famiglia Lia per la valorizzazione del Museo Lia, siglato un partenariato pubblico-privato con la Fondazione Carispezia per il rilancio del Camec, rinnovato la Mediateca e il Museo del Sigillo, e stiamo valorizzando il Castello San Giorgio e il Museo Etnografico con nuove mostre. Questa rivoluzione coinvolge tutti i siti culturali della città e sarà completata entro il 2027, per mostrare a tutta Italia e al mondo le nostre bellezze».\r\n\r\nL’iniziativa “Capitale italiana della Cultura” si propone di sostenere, incoraggiare e valorizzare la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura. Il fine ultimo è quello di diffondere in modo sempre più capillare il riconoscimento del valore della leva culturale come strumento di coesione sociale, integrazione, creatività, innovazione, crescita economica e benessere, sia individuale sia collettivo.\r\n\r\nEntro il 26 settembre 2024, il Comune della Spezia perfezionerà la propria candidatura inviando un dettagliato dossier.\r\n\r\nEntro il 12 dicembre 2024, la Giuria della città “Capitale italiana della cultura”  esaminerà le candidature ammesse.\r\n\r\nEntro il 12 marzo 2025, la Giuria del Ministero della Cultura convocherà ciascuno dei Comuni, Città Metropolitane e alle Unioni dei Comuni, ad un’audizione pubblica di presentazione e di approfondimento del dossier di candidatura.\r\n\r\nEntro il 28 marzo 2025 la Giuria raccomanderà al Ministro della Cultura la candidatura del Comune, Città Metropolitane e Unioni dei Comuni ritenuta più idonea ad essere insignita del titolo di “Capitale italiana della cultura” per l’anno 2027, dandone opportuna motivazione. A seguire, su proposta del Ministro, il titolo di “Capitale della Cultura” per l’anno 2027 sarà successivamente conferito dal Consiglio dei Ministri con propria delibera.\r\n\r\n ","post_title":"La Spezia candidata a Capitale Italiana della Cultura 2027","post_date":"2024-07-11T13:10:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720703416000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti