15 April 2024

Astoi: per Pasqua aumento di ricavi. Il turista sceglie l’organizzazione

[ 0 ]

Pier Ezhaya, presidente di Astoi Confindustria

In prossimità delle vacanze di Pasqua e dei ponti festivi della primavera 2024 l’Osservatorio Astoi Confindustria – l’Associazione del tour operating italiano – è già in grado di confermare una crescita dei ricavi del comparto. I fatturati relativi alle partenze del periodo che va da Pasqua al 1°maggio realizzano una crescita dell’8% rispetto al pari periodo del 2023.

La tipologia di viaggio preferita verte da un lato sulla formula villaggio all inclusive, ideale per il segmento famiglie, dall’altro su tour itineranti a medio o lungo raggio, comprensivi di guide ed esperienze.

Balzo in avanti del cosiddetto advance booking – la prenotazione anticipata – mai così preponderante negli ultimi quattro anni: per il periodo di Pasqua il 35% delle pratiche è stato prenotato con oltre 90 giorni di anticipo.

Una Pasqua anticipata rispetto allo scorso anno spinge i connazionali a prediligere in generale mete estere; tuttavia, si riscontra ancora un’importante richiesta per la montagna in Italia.

Europa, lungo raggio e crociere

In Europa, l’Islanda è una riconferma, cui si aggiungono Irlanda, Paesi scandinavi e Portogallo. Nel medio raggio, il conflitto in Medio Oriente continua ad impattare sulle destinazioni colpite e sulle zone limitrofe, tra cui l’Egitto, anche se l’appeal di questa destinazione resta molto rilevante; in riduzione le crociere sul Nilo mentre si registrano prenotazioni consistenti (seppur in calo rispetto allo scorso anno) per i soggiorni balneari nel Mar Rosso, nei resort a Sharm el Sheikh e Marsa Alam.

Nelle festività primaverili del 2024 non mancano le mete evergreen, Canarie e Capo Verde in primis, che salgono nel ranking sfruttando a proprio favore il calo del Mar Rosso.

Il lungo raggio si muove sempre su un doppio binario: da un lato i soggiorni nei mari caldi, come Repubblica Dominicana, Maldive ed East Africa, dall’altro i viaggi di scoperta, gli itinerari, sia nella versione classica che in quella tailor made. Stati Uniti e Giappone sono sempre nel cuore degli italiani, ma suscitano molto interesse anche Thailandia, Sudafrica e tutto il Sudamerica. Iniziano nuovamente le prenotazioni sulla Cina dopo un lungo periodo di blackout.

Nel settore crocieristico la primavera conferma l’andamento in crescita delle prenotazioni che sta caratterizzando il 2024. Secondo CLIA, l’Associazione che riunisce le principali Compagnie di crociera, quest’anno in Italia si supererà la quota di 14 milioni di passeggeri movimentati contro i 13,8 del 2023, il che conferma il Belpaese come principale meta europea.

Tra le destinazioni preferite della primavera molto apprezzati sono il Mediterraneo Occidentale e Orientale, fino alle crociere più lunghe (sino a due settimane) in Portogallo, Marocco, Turchia, Grecia, isole Canarie e Azzorre.

Ezhaya

«Le prenotazioni per il periodo di Pasqua e ponti primaverili registrano una crescita dei ricavi dell’8% sul 2023 e la quasi totalità delle destinazioni coinvolte evidenzia un trend positivo. Il turismo organizzato registra crescite percentualmente più alte del turismo in generale, segno che è finalmente scelto dai consumatori per gli insostituibili valori che lo caratterizzano.

«Infatti, è percepito dalle persone come fonte di garanzie, ma anche come canale dove riuscire a prenotare esperienze più personalizzate e difficilmente reperibili individualmente – commenta Pier Ezhaya, presidente Astoi Confindustria Viaggi – considerando la forte incidenza della prenotazione anticipata rilevata per le vacanze di Pasqua e visto l’incremento dei ricavi registrato per questo periodo, possiamo guardare con fiducia anche all’imminente estate: stimiamo infatti una crescita dei ricavi pari al 10% per il periodo estivo che contribuirà a consolidare la già buona stagione estiva del 2023 e a rafforzare l’intero comparto”»

L’Osservatorio Astoi rileva che la durata media del viaggio durante i ponti festivi della primavera 2024 è di circa 8 giorni. I costi medi per persona vanno da 1.150 euro per il prodotto generalista, a 1.600 euro per una vacanza in villaggio, salendo a 3.500 euro quando si tratta di viaggi su misura.

Rincari

Il rincaro dei servizi, rispetto al 2023, è stato più contenuto, pari a circa +5% sull’anno scorso e ha riguardato essenzialmente la componente voli.

Va detto che chi si affida al Turismo Organizzato oggi è meno sensibile agli incrementi. Questa tipologia di clientela non ha come primo o unico parametro la convenienza; piuttosto si affida ad agenzie di viaggio e tour operator perché ricerca una vacanza distintiva; nel caso del format villaggio, chiede forme di intrattenimento sempre al passo con i nuovi trend e con le diverse modalità di divertimento, mentre per quanto riguarda i viaggi su misura desidera esperienze difficilmente prenotabili individualmente, soluzioni che gli operatori sono in grado di proporre grazie alla radicata conoscenza dei territori e all’impiego di  personale locale. Il cliente che viaggia con i tour operator richiede garanzie, tutele, assistenza e la certezza di vivere esperienze distintive.

 

 

 

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465450 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La montagna si conferma strategica per la crescita di Garibaldi Hotels. La stagione invernale si è conclusa con un + 25% rispetto allo stesso periodo del 2023 e mantiene un trend positivo anche per le prenotazioni estive, al momento superiori persino al prodotto mare. “Il Trentino continua a darci grandi soddisfazioni: le abbondanti nevicate della seconda metà di febbraio e l’allungamento della stagione fino a fine marzo, in corrispondenza delle vacanze di Pasqua, hanno permesso ai turisti di sciare in tranquillità e godere delle bellezze della val di Fassa - spiega il direttore generale della compagnia, Fabrizio Prete -. Quest’anno abbiamo riscontrato un forte interesse da parte degli stranieri che sono arrivati numerosi sulle montagne del Trentino. E anche l'estate ci sta dando grandissime soddisfazioni: al momento le prenotazioni che abbiamo per le tre strutture in Trentino superano infatti la Puglia e la Sardegna, che seguono a ruota”. La politica commerciale del gruppo già dallo scorso anno è fortemente improntata verso i mercati internazionali, sviluppando accordi con operatori dell’Est Europa. Ma un forte interesse è arrivato anche da altri paesi come per esempio quello anglosassone. “Il primo test ha portato a risultati positivi e ci siamo attivati con riconferme anche per il prossimo anno attraverso operazioni in garantito”, continua Prete. Oltre al fatturato registra il segno positivo anche la tariffa media con una crescita del 5%, mentre le vendite sono ripartite tra gruppi (+20%), dirette (+ 25%), to e adv (+60%). Sul fronte mare le prenotazioni di Garibaldi Hotels sono partite leggermente prima rispetto allo scorso anno: “Sul pari data siamo a +32%, con un 28% in crescita sulle presenze. Dati che arrivano soprattutto da Puglia e Sardegna, mentre ancora deve decollare la Sicilia che rimane indietro rispetto alle altre proposte mare", conclude Prete. Per quanto riguarda le novità di prodotto dopo la nuova struttura in Sardegna, l’hotel Diana a Santa Teresa di Gallura, il 2024 vedrà il raddoppio di Garibaldi Hotels anche su Roma con un nuovo city hotel.   [post_title] => La montagna spinge le performance di Garibaldi Hotels. In arrivo un nuovo hotel a Roma [post_date] => 2024-04-12T12:48:53+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712926133000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465394 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha chiesto di spiegare perché ha permesso all'Agcom di essere ingannata dalle ota come eDreams. E perché ha ignorato la recente sentenza della Corte d'Appello di Milano, che ha respinto le false affermazioni delle ota. Stabilendo inoltre che la politica di vendita diretta di Ryanair fosse "ragionevole" e ha portato a costi più bassi e tariffe inferiori.   «L'Agcom e il suo presidente Roberto Rustichelli non devono lasciarsi ingannare dalle affermazioni delle ota come eDreams - afferma  michael O'Leary -. Soprattutto quando queste affermazioni contraddicono le recenti dichiarazioni “market-sensitive” rilasciate ai propri investitori e la sentenza pro-consumatore della Corte d'Appello di Milano del gennaio 2024». La battaglia continua Ryanair ha firmato accordi "Approved ota" con molteplici ota, tra cui Loveholidays, Kiwi, TUI, On the Beach, eSky e El Corte Inglés. Queste partnership si basano su prezzi trasparenti per i consumatori come richiesto dalla normativa Ue. Ció contrasta con il modello delle ota attualmente utilizzato da eDreams ed altri, che comporta lo screenscraping di Ryanair.com, e il rigonfiamento dei prezzi delle compagnie aeree con sovrapprezzi nascosti o "tasse" che danneggiano i consumatori italiani. Ryanair continua la sua campagna per la tutela dei consumatori dalle ota come eDreams, Opodo e Booking.com, e invita nuovamente l'Agcom e il presidente Roberto Rustichelli ad agire contro il rigonfiamento dei prezzi da parte di queste ota. Il fallimento dell'Agcom nel proteggere i consumatori italiani è indifendibile alla luce della sentenza (gennaio 2024) della Corte d'Appello di Milano che ha riconosciuto che la politica di vendita diretta di Ryanair è "economicamente giustificata" in quanto “elimina i costi associati all'intermediazione nelle vendite di biglietti. «Quando Roberto Rustichelli e l'Agcom finalmente prenderanno provvedimenti per proteggere i consumatori italiani dagli aumenti di prezzo di eDreams e seguiranno la sentenza definitiva a favore dei consumatori della Corte d'Appello di Milano?»Conclude O'Leary [post_title] => Ryanair: attacco furibondo contro eDreams. «Agcom non si fidi delle ota» [post_date] => 2024-04-12T10:33:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712917999000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465350 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).   In un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.   «Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.   Oltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.   Vi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea. [post_title] => Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais [post_date] => 2024-04-12T09:15:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712913316000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465341 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un giro d'affari di quasi 700 milioni di euro (precisamente 686,9 mln), per una crescita del 40% sull'anno precedente, con la sezione travel che ha contribuito con 295 mln (+40,1%), quella business travel con 254 mln (+3.,2%), gli eventi con 61 mln (+71,8%), più le società partecipate e controllate che hanno pesato per 76,9 mln (+51,6%). Il tutto corroborato da margini operativi lordi per 14,62 milioni, pari al 40% in più rispetto all'obiettivo di budget originario. Sono i numeri del 2023 di Gattinoni, a cui si devono inoltre aggiungere i 922 milioni del network (+33,4%). "Dopo l'acquisizione nel 2022 di Robintur e la coda lunga della pandemia, lo scorso è stato il primo anno in cui abbiamo potuto tracciare un bilancio completo - spiega il presidente e amministratore delegato, Franco Gattinoni - Si tratta di cifre importanti. E proprio per questo abbiamo deciso che fosse venuto il momento di mettere mano all'organizzazione: semplificandola per continuare a crescere". Da qui la decisione di creare tre distinte aree di business che opereranno tutte sotto la supervisione della capogruppo: travel (prodotto e agenzie), business travel ed events. La semplificazione riguarderà peraltro anche l’aspetto societario: l'idea è infatti di raggruppare le numerose aziende del gruppo in tre sole realtà: "Dal 1°gennaio 2025 avremo una società per ciascuna delle nostre business unit, nelle quali  confluiranno progressivamente tutte le altre", sottolinea Gattinoni. L'obiettivo è quella di dare la massima importanza a ognuna delle nostre specializzazioni, nella consapevolezza che abbiano necessità sia sinergiche, sia distinte e specifiche per ciascun segmento di mercato". A tal fine sono stati quindi nominati tre nuovi amministratore delegati: per la divisione Gattinoni Travel diventa a.d. Mario Vercesi, già direttore prodotto e regista della piattaforma tecnologica; Gattinoni Events riconferma al timone la già managing director, Elisa Presutti, mentre la divisione Business Travel si avvarrà del nuovo ingresso di Piergiulio Donzelli, che curerà il completamento della fusione fra Gattinoni Business Travel e BtExpert. Alla luce di tali cambiamenti, anche il resto dell'organigramma societario varia leggermente con una serie di conferme e alcune new entry: il cda della capogruppo è in particolare ora composto da Franco Gattinoni, presidente, Stefano Dall'Ara, vicepresidente (senza incarichi operativi, per dare continuità al retaggio Robintur, ndr), nonché Sergio Testi, Amanda Shupbach e Valeria Vaghi, consiglieri. La stessa Valeria Vaghi è poi chief financial officer, mentre responsabile del controllo di gestione e compliance è Claudio Passuti, al timone della divisione risorse umane c'è Amanda Shupbach, all'It e servizi generali, Mattia Tieghi, e al marketing, comunicazione e digital, Isabella Maggi. Infine una parola sul budget 2024: "L'anno in corso ci vedrà impegnati in questo importante processo di riorganizzazione e consolidamento, con la conclusione della fase d'integrazione con Robintur - conclude Gattinoni -. Ma prevediamo comunque di proseguire lungo il nostro percorso di espansione, stimando un incremento del giro d'affari del 12% circa, sino a quota 774,3 milioni. Salirà anche l'ebitda di una percentuale ancora maggiore. Anzi, proprio la riorganizzazione in corso mira tra le altre cose a supportare una crescita delle marginalità, puntando ad allinearle a quelle di altri settori merceologici tradizionalmente più profittevoli del mondo travel".   [post_title] => Rivoluzione Gattinoni che si riorganizza in tre business unit [post_date] => 2024-04-11T13:56:54+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712843814000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465300 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465301" align="alignleft" width="300"] Costa Smeralda[/caption] Europ Assistance Italia e Costa Crociere annunciano un nuovo capitolo della loro collaborazione. Il rinnovo dell'accordo, il terzo dal 2016, consolida la partnership internazionale di lungo corso fra la Care Company del Gruppo Generali e la compagnia crocieristica italiana, estendendola per altri tre anni e confermando l’impegno nel garantire tranquillità e la miglior assistenza ai viaggiatori che scelgono Costa Crociere per esplorare il mondo. Il nuovo programma assicurativo è valido per i viaggiatori provenienti da Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Belgio e Svizzera ed è applicabile a prenotazioni e partenze dal 1° marzo 2024. Restano confermate le coperture Early Booking e Multirischi Base, che prevedono l’annullamento e il rimborso delle spese mediche, ma vengono introdotte una serie di novità pensate per soddisfare le esigenze in continuo mutamento dei clienti. «Siamo lieti di rinnovare la nostra collaborazione con un partner di eccellenza come Europ Assistance, che propone il meglio dell’assistenza in viaggio, con una formula ideale per un’azienda internazionale come la nostra, che assicura lo stesso livello di servizi in diversi Paesi” – afferma Gianfranco Allocca, vice president sales excellence & global customer center operations di Costa Crociere. Fra queste l’incremento del massimale in caso di annullamento del viaggio, per offrire una maggiore serenità a fronte di imprevisti che possono richiedere una modifica ai programmi di viaggio o la cancellazione del viaggio stesso, oltre ad una soluzione digitale per richiedere assistenza durante il viaggio. “Siamo felici di estendere la partnership con Costa Crociere, confermando il nostro impegno ad offrire soluzioni assicurative sempre più complete a tutti coloro che scelgono di trascorrere le proprie vacanze a bordo delle navi della compagnia italiana. La nostra capacità di innovare, adattandoci alle mutevoli esigenze dei viaggiatori e spesso anticipandole, è stata fondamentale per consolidare nel tempo questa collaborazione e siamo entusiasti di continuare a lavorare al fianco di Costa Crociere per garantire ai clienti esperienze di viaggio indimenticabili e sempre più serene con i massimi livelli di protezione”, afferma Erika Delmastro, chief travel officer di Europ Assistance Italia. “ [post_title] => Europ Assistance e Costa Crociera estendono la collaborazione per tre anni [post_date] => 2024-04-11T10:24:27+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712831067000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465286 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort. Al Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale. Successivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop. Dopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives. [post_title] => Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi [post_date] => 2024-04-11T10:12:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712830347000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465283 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Importante traguardo per il gruppo Nicolaus che raggiunge la certificazione per la parità di genere (Uni/PdR 125:2022). Un risultato che va peraltro inquadrato all'interno di un percorso strategico costantemente attento alla responsabilità sociale d’impresa e volto a incontrare i più alti standard di governance nei confronti di temi come la sostenibilità, la qualità, la sicurezza, la protezione dei dati. La certificazione assume, inoltre, particolare rilevanza in un’organizzazione già proiettata al gender balance, con il 49% delle proprie risorse umane costituito da persone di genere femminile. “La soddisfazione per la certificazione della parità di genere è legata forse più ancora di tutte le altre, seppur molto importanti e fondamentali per arrivare anche a questa, al vedere concretizzati un desiderio e un’ambizione - spiega il direttore risorse umane della compagnia, Alessandro Arborio Mella -: quella di creare un ambiente di lavoro inclusivo e regolato dall’uguaglianza di opportunità. Rappresenta quindi un riconoscimento per l’impegno di tutte le colleghe e i colleghi nel cercare di rendere possibile questa condizione ogni giorno. E la certezza che le persone che lavorano all’interno del nostro gruppo lo facciano in un contesto realmente attento alle loro specificità, capacità ed esigenze”. Se traguardata all’interno di questo perimetro progettuale, la nuova certificazione assume una valenza ancora più articolata poiché rappresenta il coronamento di un approccio aziendale olistico che ha visto Nicolaus conseguire altri significativi attestati come le certificazione qualità (Iso 9001), dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (Iso 45001), di sostenibilità (Iso 14001) e per la protezione dei dati personali (Isdp 10003). Per mettere a fuoco il significato di questo risultato per tutti i comparti aziendali è meritevole di attenzione osservare da vicino l’iter che ha comportato, legato all’analisi di sei macro-aree di valutazione: cultura e strategia, governance, processi hr, opportunità di crescita e inclusione delle donne in azienda, equità remunerativa per genere, tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro. “Tra gli aspetti rilevanti dell’attenzione alla sostenibilità sociale di Nicolaus figura il mantenimento dei legami con il nostro territorio anche dal punto di vista della creazione di opportunità di impiego eque - sottolinea la direttrice marketing, Sara Prontera -: la certificazione della parità di genere in un’area come quella pugliese, in cui i dati relativi all’occupazione femminile sono sensibilmente più bassi rispetto alla media nazionale e in un Paese tra i primi in Europa per disparità, non è solo un punto di arrivo cruciale, che garantisce la virtuosità del contesto lavorativo per i colleghi e i collaboratori, e del nostro operato per i nostri partner e per i nostri clienti, ma un nuovo e forte punto di partenza. Nonché la dimostrazione di come, attraverso un impegno costante nel cercare di perseguire una buona governance, la parità di genere non solo sia possibile, ma diventi un requisito minimo per la soddisfazione di tutti i dipendenti e un modello di business efficace, che non può più prescindere dalla qualità della vita delle persone”. [post_title] => Al gruppo Nicolaus la certificazione per la parità di genere [post_date] => 2024-04-11T10:02:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712829720000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465250 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è stato anche Francesco Totti tra i protagonisti dei Football Camp organizzati dal maldiviano Siyam World. L'ex campione della Roma si è esibito nel periodo di Pasqua con i bimbi e le bimbe del resort dispensando consigli e suggerimenti, e naturalmente autografi e selfie, soprattutto ai genitori(!). È già la seconda volta che Totti sceglie il Siyam World per un soggiorno e un Football Camp maldiviano. Oltre a lui altri campioni italiani come Nicola Ventola, ospite a gennaio, così come Bobo Vieri e Marco Materazzi si sono cimentati sul campo, insieme a a tanti altri giocatori tra cui Juan Sebastián Verón, Esteban Cambiasso, Roberto, Pires, Eric Abidal, Carlos Puyol, Jay Jay Okocha e, proprio recentemente, Wayne Bridge, il portiere Adrián e il pallone d’Oro inglese Michael Owen. Oltre al campo da calcio, Siyam World dispone di campi da tennis e da padel, beach volley, basket, beach cricket e altri sport. Inoltre qui si trova l’unico ranch di tutte le Maldive, con cavalli della rara razza indiana Marwari e pony per i bambini. In acqua, oltre allo snorkeling e alle immersioni, si possono praticare windsurf, parasailing, canoa, moto d’acqua, stand up paddle e provare attività uniche in tutto l’arcipelago. Il Water World è, infatti, il più grande parco acquatico del Sud-Est asiatico, con scivoli e piattaforme su cui giocare e lanciarsi. Ma sono anche disponibili la prima e-bike sull’acqua al mondo, il flyboard, Cudajet, uno zaino con sistema di propulsione per muoversi sott’acqua e il Seabreacher, un mezzo semi sommergibile per due persone che consente di tuffarsi sott’acqua. [post_title] => Francesco Totti protagonista dei Football Camp del Siyam World [post_date] => 2024-04-11T09:04:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712826264000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465235 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465238" align="alignleft" width="300"] Culturatechno FeelFestival c- Hinrich Carstensen_2017 - Kopie[/caption] La Germania conta oggi sei nuovi elementi del Patrimonio culturale immateriale dell’umanità riconosciuti dall’Unesco: in particolare, si tratta della cultura techno di Berlino, del canto corale a cappella di Finsterwalde, delle tradizionali maschere del Perchtenlauf di Kirchseeon, del ricamo in bianco di Schwalm, del sidro Viez e dell’alpinismo in Sassonia. Salgono così a 16 gli elementi del Patrimonio immateriale, che vanno ad aggiungersi ai 52 siti Unesco del Paese, che la destinazione promuove anche nel 2024 con le proposte di “52 World Heritage Sites”. Proposte che l'Ente Nazionale Germanico per il Turismo arricchisce costantemente con nuove idee e informazioni concrete: un tesoro fatto sia di capolavori d’arte e di cultura, sia di paesaggi unici e straordinari collegati fra loro da itinerari tematici percorribili anche con i mezzi del trasporto pubblico all’insegna dei principi della sostenibilità e dell’iniziativa “Stay Longer” per ridurre l’impronta di CO2. Gli altri dieci elementi a oggi inclusi dall’Unesco nel Patrimonio culturale immateriale nazionale e trans­nazionale della Germania sono gli antichi mestieri degli zattieri e della produzione manuale del vetro, la danza moderna, l’antica istituzione delle “venerande fabbriche” delle cattedrali, la cultura delle cooperative, l’antica arte tintoria della stampa blaudruck, l’arte organaria e la musica per organo, l’antica arte della falconeria, l’irrigazione tradizionale e l’ostetricia con le sue conoscenze, pratiche e abilità. [post_title] => Germania: la Techno di Berlino tra i 6 nuovi elementi riconosciuti Patrimonio Unesco [post_date] => 2024-04-10T13:13:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712754795000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "astoi per pasqua" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":20,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1695,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465450","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La montagna si conferma strategica per la crescita di Garibaldi Hotels. La stagione invernale si è conclusa con un + 25% rispetto allo stesso periodo del 2023 e mantiene un trend positivo anche per le prenotazioni estive, al momento superiori persino al prodotto mare. “Il Trentino continua a darci grandi soddisfazioni: le abbondanti nevicate della seconda metà di febbraio e l’allungamento della stagione fino a fine marzo, in corrispondenza delle vacanze di Pasqua, hanno permesso ai turisti di sciare in tranquillità e godere delle bellezze della val di Fassa - spiega il direttore generale della compagnia, Fabrizio Prete -. Quest’anno abbiamo riscontrato un forte interesse da parte degli stranieri che sono arrivati numerosi sulle montagne del Trentino. E anche l'estate ci sta dando grandissime soddisfazioni: al momento le prenotazioni che abbiamo per le tre strutture in Trentino superano infatti la Puglia e la Sardegna, che seguono a ruota”.\r\n\r\nLa politica commerciale del gruppo già dallo scorso anno è fortemente improntata verso i mercati internazionali, sviluppando accordi con operatori dell’Est Europa. Ma un forte interesse è arrivato anche da altri paesi come per esempio quello anglosassone. “Il primo test ha portato a risultati positivi e ci siamo attivati con riconferme anche per il prossimo anno attraverso operazioni in garantito”, continua Prete. Oltre al fatturato registra il segno positivo anche la tariffa media con una crescita del 5%, mentre le vendite sono ripartite tra gruppi (+20%), dirette (+ 25%), to e adv (+60%).\r\n\r\nSul fronte mare le prenotazioni di Garibaldi Hotels sono partite leggermente prima rispetto allo scorso anno: “Sul pari data siamo a +32%, con un 28% in crescita sulle presenze. Dati che arrivano soprattutto da Puglia e Sardegna, mentre ancora deve decollare la Sicilia che rimane indietro rispetto alle altre proposte mare\", conclude Prete. Per quanto riguarda le novità di prodotto dopo la nuova struttura in Sardegna, l’hotel Diana a Santa Teresa di Gallura, il 2024 vedrà il raddoppio di Garibaldi Hotels anche su Roma con un nuovo city hotel.\r\n\r\n ","post_title":"La montagna spinge le performance di Garibaldi Hotels. In arrivo un nuovo hotel a Roma","post_date":"2024-04-12T12:48:53+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712926133000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465394","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair ha chiesto di spiegare perché ha permesso all'Agcom di essere ingannata dalle ota come eDreams. E perché ha ignorato la recente sentenza della Corte d'Appello di Milano, che ha respinto le false affermazioni delle ota. Stabilendo inoltre che la politica di vendita diretta di Ryanair fosse \"ragionevole\" e ha portato a costi più bassi e tariffe inferiori.  \r\n\r\n«L'Agcom e il suo presidente Roberto Rustichelli non devono lasciarsi ingannare dalle affermazioni delle ota come eDreams - afferma  michael O'Leary -. Soprattutto quando queste affermazioni contraddicono le recenti dichiarazioni “market-sensitive” rilasciate ai propri investitori e la sentenza pro-consumatore della Corte d'Appello di Milano del gennaio 2024».\r\nLa battaglia continua\r\nRyanair ha firmato accordi \"Approved ota\" con molteplici ota, tra cui Loveholidays, Kiwi, TUI, On the Beach, eSky e El Corte Inglés. Queste partnership si basano su prezzi trasparenti per i consumatori come richiesto dalla normativa Ue. Ció contrasta con il modello delle ota attualmente utilizzato da eDreams ed altri, che comporta lo screenscraping di Ryanair.com, e il rigonfiamento dei prezzi delle compagnie aeree con sovrapprezzi nascosti o \"tasse\" che danneggiano i consumatori italiani.\r\n\r\nRyanair continua la sua campagna per la tutela dei consumatori dalle ota come eDreams, Opodo e Booking.com, e invita nuovamente l'Agcom e il presidente Roberto Rustichelli ad agire contro il rigonfiamento dei prezzi da parte di queste ota. Il fallimento dell'Agcom nel proteggere i consumatori italiani è indifendibile alla luce della sentenza (gennaio 2024) della Corte d'Appello di Milano che ha riconosciuto che la politica di vendita diretta di Ryanair è \"economicamente giustificata\" in quanto “elimina i costi associati all'intermediazione nelle vendite di biglietti.\r\n\r\n«Quando Roberto Rustichelli e l'Agcom finalmente prenderanno provvedimenti per proteggere i consumatori italiani dagli aumenti di prezzo di eDreams e seguiranno la sentenza definitiva a favore dei consumatori della Corte d'Appello di Milano?»Conclude O'Leary","post_title":"Ryanair: attacco furibondo contro eDreams. «Agcom non si fidi delle ota»","post_date":"2024-04-12T10:33:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712917999000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465350","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tap Air Portugal amplierà il centro di addestramento presso l'Aerodromo municipale di Cascais. Grazie all'intesa siglata con il Comune della cittadina portoghese, è partito il progetto in due fasi che prevede, nel breve termine, l'aggiunta di un nuovo simulatore Airbus A320 ai due simulatori di volo esistenti (Airbus A320 e A330).\r\n \r\nIn un secondo tempo potranno essere installati altri quattro simulatori, a seconda delle partnership con terze parti, per un totale di sette, realizzando l'ambizione di creare nel distretto di São Domingos de Rana, a Cascais, un centro universitario e di formazione professionale nel settore dell'aviazione con l'importante presenza della Tap Academy.\r\n \r\n«Il settore della formazione e quello della manutenzione e dell'ingegneria rappresentano un grande valore aggiunto e ha senso, per noi, realizzarle nel Paese, mettendo in risalto le nostre persone. Il nostro ecosistema ha l'opportunità di creare nuove aree di esportazione al posto di pagare costosi servizi all'estero. Cascais ha capito perfettamente questa opportunità»  ha dichiarato Luís Rodrigues, presidente del vettore lusitano.\r\n \r\nOltre ai nuovi simulatori, saranno creati spazi di formazione per i tecnici di manutenzione degli aeromobili e per il personale di cabina. La partnership prevede anche la prenotazione di spazi per le strutture in cui Tap Maintenance ed Engineering potranno svolgere diverse attività, tra cui la manutenzione dei motori.\r\n \r\nVi saranno inoltre spazi disponibili anche per la manutenzione della flotta di Embraer 190/195 di Pga (Portugália Airlines), rafforzando la capacità di manutenzione della compagnia aerea.","post_title":"Tap Air Portugal investe in formazione e amplia il centro di addestramento di Cascais","post_date":"2024-04-12T09:15:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712913316000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465341","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un giro d'affari di quasi 700 milioni di euro (precisamente 686,9 mln), per una crescita del 40% sull'anno precedente, con la sezione travel che ha contribuito con 295 mln (+40,1%), quella business travel con 254 mln (+3.,2%), gli eventi con 61 mln (+71,8%), più le società partecipate e controllate che hanno pesato per 76,9 mln (+51,6%). Il tutto corroborato da margini operativi lordi per 14,62 milioni, pari al 40% in più rispetto all'obiettivo di budget originario. Sono i numeri del 2023 di Gattinoni, a cui si devono inoltre aggiungere i 922 milioni del network (+33,4%).\r\n\r\n\"Dopo l'acquisizione nel 2022 di Robintur e la coda lunga della pandemia, lo scorso è stato il primo anno in cui abbiamo potuto tracciare un bilancio completo - spiega il presidente e amministratore delegato, Franco Gattinoni - Si tratta di cifre importanti. E proprio per questo abbiamo deciso che fosse venuto il momento di mettere mano all'organizzazione: semplificandola per continuare a crescere\".\r\n\r\nDa qui la decisione di creare tre distinte aree di business che opereranno tutte sotto la supervisione della capogruppo: travel (prodotto e agenzie), business travel ed events. La semplificazione riguarderà peraltro anche l’aspetto societario: l'idea è infatti di raggruppare le numerose aziende del gruppo in tre sole realtà: \"Dal 1°gennaio 2025 avremo una società per ciascuna delle nostre business unit, nelle quali  confluiranno progressivamente tutte le altre\", sottolinea Gattinoni. L'obiettivo è quella di dare la massima importanza a ognuna delle nostre specializzazioni, nella consapevolezza che abbiano necessità sia sinergiche, sia distinte e specifiche per ciascun segmento di mercato\".\r\n\r\nA tal fine sono stati quindi nominati tre nuovi amministratore delegati: per la divisione Gattinoni Travel diventa a.d. Mario Vercesi, già direttore prodotto e regista della piattaforma tecnologica; Gattinoni Events riconferma al timone la già managing director, Elisa Presutti, mentre la divisione Business Travel si avvarrà del nuovo ingresso di Piergiulio Donzelli, che curerà il completamento della fusione fra Gattinoni Business Travel e BtExpert.\r\n\r\nAlla luce di tali cambiamenti, anche il resto dell'organigramma societario varia leggermente con una serie di conferme e alcune new entry: il cda della capogruppo è in particolare ora composto da Franco Gattinoni, presidente, Stefano Dall'Ara, vicepresidente (senza incarichi operativi, per dare continuità al retaggio Robintur, ndr), nonché Sergio Testi, Amanda Shupbach e Valeria Vaghi, consiglieri. La stessa Valeria Vaghi è poi chief financial officer, mentre responsabile del controllo di gestione e compliance è Claudio Passuti, al timone della divisione risorse umane c'è Amanda Shupbach, all'It e servizi generali, Mattia Tieghi, e al marketing, comunicazione e digital, Isabella Maggi.\r\n\r\nInfine una parola sul budget 2024: \"L'anno in corso ci vedrà impegnati in questo importante processo di riorganizzazione e consolidamento, con la conclusione della fase d'integrazione con Robintur - conclude Gattinoni -. Ma prevediamo comunque di proseguire lungo il nostro percorso di espansione, stimando un incremento del giro d'affari del 12% circa, sino a quota 774,3 milioni. Salirà anche l'ebitda di una percentuale ancora maggiore. Anzi, proprio la riorganizzazione in corso mira tra le altre cose a supportare una crescita delle marginalità, puntando ad allinearle a quelle di altri settori merceologici tradizionalmente più profittevoli del mondo travel\".\r\n\r\n ","post_title":"Rivoluzione Gattinoni che si riorganizza in tre business unit","post_date":"2024-04-11T13:56:54+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712843814000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465300","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465301\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Costa Smeralda[/caption]\r\nEurop Assistance Italia e Costa Crociere annunciano un nuovo capitolo della loro collaborazione.\r\nIl rinnovo dell'accordo, il terzo dal 2016, consolida la partnership internazionale di lungo corso fra la Care Company del Gruppo Generali e la compagnia crocieristica italiana, estendendola per altri tre anni e confermando l’impegno nel garantire tranquillità e la miglior assistenza ai viaggiatori che scelgono Costa Crociere per esplorare il mondo.\r\nIl nuovo programma assicurativo è valido per i viaggiatori provenienti da Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Olanda, Belgio e Svizzera ed è applicabile a prenotazioni e partenze dal 1° marzo 2024. Restano confermate le coperture Early Booking e Multirischi Base, che prevedono l’annullamento e il rimborso delle spese mediche, ma vengono introdotte una serie di novità pensate per soddisfare le esigenze in continuo mutamento dei clienti.\r\n«Siamo lieti di rinnovare la nostra collaborazione con un partner di eccellenza come Europ Assistance, che propone il meglio dell’assistenza in viaggio, con una formula ideale per un’azienda internazionale come la nostra, che assicura lo stesso livello di servizi in diversi Paesi” – afferma Gianfranco Allocca, vice president sales excellence & global customer center operations di Costa Crociere.\r\nFra queste l’incremento del massimale in caso di annullamento del viaggio, per offrire una maggiore serenità a fronte di imprevisti che possono richiedere una modifica ai programmi di viaggio o la cancellazione del viaggio stesso, oltre ad una soluzione digitale per richiedere assistenza durante il viaggio.\r\n“Siamo felici di estendere la partnership con Costa Crociere, confermando il nostro impegno ad offrire soluzioni assicurative sempre più complete a tutti coloro che scelgono di trascorrere le proprie vacanze a bordo delle navi della compagnia italiana. La nostra capacità di innovare, adattandoci alle mutevoli esigenze dei viaggiatori e spesso anticipandole, è stata fondamentale per consolidare nel tempo questa collaborazione e siamo entusiasti di continuare a lavorare al fianco di Costa Crociere per garantire ai clienti esperienze di viaggio indimenticabili e sempre più serene con i massimi livelli di protezione”, afferma Erika Delmastro, chief travel officer di Europ Assistance Italia.\r\n“","post_title":"Europ Assistance e Costa Crociera estendono la collaborazione per tre anni","post_date":"2024-04-11T10:24:27+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1712831067000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465286","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Never Before Festival, si terrà dal 4 al 31 maggio prossimi, e coinvolgerà ben tre resort maldiviani della Cocoon Collection, arricchendo la proposta con promozioni e iniziative esclusive griffate dal to di casa, Azemar. L'evento musicale della low season alle Maldive torna anche quest'anno, trasformando il Joy Island, il Cocoon Maldives e lo You & Me Maldives in esclusive location per dj set dedicati ai soli ospiti dei resort.\r\n\r\nAl Joy Island e a al Cocoon Maldives dal 4 al 13 maggio, il festival vedrà in particolare come protagonista il celebre duo Merk & Kremont, Federico Mercuri e Giordano Cremona, produttori multi-platino di livello mondiale. Il duo, che ha si è già esibito davanti agli ospiti del Cocoon Maldives lo scorso anno con un dj set a sorpresa, sarà accompagnato dalla presenza di altri dj di eccezione. Tra gli ospiti speciali ci saranno Addal - Alessandro Addea, noto per i suoi remix di brani di artisti del calibro di Rihanna, Avicii e Sofi Tukker, nonché Eddy Veerus - Edoardo Cremona, metà del duo Il Pagante, famoso per la sua energia contagiosa e il talento non convenzionale.\r\n\r\nSuccessivamente sarà quindi la volta dello You & Me Maldives, terzo resort della catena alle Maldive, struttura adults-only, nota anche per il suo ristorante subacqueo H2O by chef Andrea Berton: dal 13 al 31 maggio ospiterà due dj internazionali: la super star coreana dei social Minlee, regina degli audio virali su Instagram e Tik Tok, nonché Katrin Kova, animatrice della movida contemporanea di Dubai con il suo inconfondibile sound afro-hip-hop.\r\n\r\nDopo il successo dello scorso anno, The Cocoon Collection si impegna quindi a replicare l'evento con rinnovato entusiasmo e diverse date, rendendo speciale la low season alle Maldive. Con atmosfere tropicali e vibes isolane, il festival darà il via all'estate dei luxury resort della catena alle Maldive e a Zanzibar. E per rendere questo periodo ancora più speciale, Azemar, il tour operator che vende in esclusiva per l’Italia i resort The Cocoon Collection, ha ideato per tutti i clienti promozioni di primavera davvero uniche alla Maldive, come il trasporto in idrovolante gratuito e, sempre in omaggio, il pranzo al ristorante H2O presso lo You & Me Maldives.","post_title":"Never Before Festival: tre resort maldiviani The Cocoon Collection si trasformano in dj set esclusivi","post_date":"2024-04-11T10:12:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712830347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465283","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Importante traguardo per il gruppo Nicolaus che raggiunge la certificazione per la parità di genere (Uni/PdR 125:2022). Un risultato che va peraltro inquadrato all'interno di un percorso strategico costantemente attento alla responsabilità sociale d’impresa e volto a incontrare i più alti standard di governance nei confronti di temi come la sostenibilità, la qualità, la sicurezza, la protezione dei dati. La certificazione assume, inoltre, particolare rilevanza in un’organizzazione già proiettata al gender balance, con il 49% delle proprie risorse umane costituito da persone di genere femminile.\r\n\r\n“La soddisfazione per la certificazione della parità di genere è legata forse più ancora di tutte le altre, seppur molto importanti e fondamentali per arrivare anche a questa, al vedere concretizzati un desiderio e un’ambizione - spiega il direttore risorse umane della compagnia, Alessandro Arborio Mella -: quella di creare un ambiente di lavoro inclusivo e regolato dall’uguaglianza di opportunità. Rappresenta quindi un riconoscimento per l’impegno di tutte le colleghe e i colleghi nel cercare di rendere possibile questa condizione ogni giorno. E la certezza che le persone che lavorano all’interno del nostro gruppo lo facciano in un contesto realmente attento alle loro specificità, capacità ed esigenze”.\r\n\r\nSe traguardata all’interno di questo perimetro progettuale, la nuova certificazione assume una valenza ancora più articolata poiché rappresenta il coronamento di un approccio aziendale olistico che ha visto Nicolaus conseguire altri significativi attestati come le certificazione qualità (Iso 9001), dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (Iso 45001), di sostenibilità (Iso 14001) e per la protezione dei dati personali (Isdp 10003).\r\n\r\nPer mettere a fuoco il significato di questo risultato per tutti i comparti aziendali è meritevole di attenzione osservare da vicino l’iter che ha comportato, legato all’analisi di sei macro-aree di valutazione: cultura e strategia, governance, processi hr, opportunità di crescita e inclusione delle donne in azienda, equità remunerativa per genere, tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro.\r\n\r\n“Tra gli aspetti rilevanti dell’attenzione alla sostenibilità sociale di Nicolaus figura il mantenimento dei legami con il nostro territorio anche dal punto di vista della creazione di opportunità di impiego eque - sottolinea la direttrice marketing, Sara Prontera -: la certificazione della parità di genere in un’area come quella pugliese, in cui i dati relativi all’occupazione femminile sono sensibilmente più bassi rispetto alla media nazionale e in un Paese tra i primi in Europa per disparità, non è solo un punto di arrivo cruciale, che garantisce la virtuosità del contesto lavorativo per i colleghi e i collaboratori, e del nostro operato per i nostri partner e per i nostri clienti, ma un nuovo e forte punto di partenza. Nonché la dimostrazione di come, attraverso un impegno costante nel cercare di perseguire una buona governance, la parità di genere non solo sia possibile, ma diventi un requisito minimo per la soddisfazione di tutti i dipendenti e un modello di business efficace, che non può più prescindere dalla qualità della vita delle persone”.","post_title":"Al gruppo Nicolaus la certificazione per la parità di genere","post_date":"2024-04-11T10:02:00+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1712829720000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465250","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è stato anche Francesco Totti tra i protagonisti dei Football Camp organizzati dal maldiviano Siyam World. L'ex campione della Roma si è esibito nel periodo di Pasqua con i bimbi e le bimbe del resort dispensando consigli e suggerimenti, e naturalmente autografi e selfie, soprattutto ai genitori(!). È già la seconda volta che Totti sceglie il Siyam World per un soggiorno e un Football Camp maldiviano. Oltre a lui altri campioni italiani come Nicola Ventola, ospite a gennaio, così come Bobo Vieri e Marco Materazzi si sono cimentati sul campo, insieme a a tanti altri giocatori tra cui Juan Sebastián Verón, Esteban Cambiasso, Roberto, Pires, Eric Abidal, Carlos Puyol, Jay Jay Okocha e, proprio recentemente, Wayne Bridge, il portiere Adrián e il pallone d’Oro inglese Michael Owen.\r\n\r\nOltre al campo da calcio, Siyam World dispone di campi da tennis e da padel, beach volley, basket, beach cricket e altri sport. Inoltre qui si trova l’unico ranch di tutte le Maldive, con cavalli della rara razza indiana Marwari e pony per i bambini. In acqua, oltre allo snorkeling e alle immersioni, si possono praticare windsurf, parasailing, canoa, moto d’acqua, stand up paddle e provare attività uniche in tutto l’arcipelago. Il Water World è, infatti, il più grande parco acquatico del Sud-Est asiatico, con scivoli e piattaforme su cui giocare e lanciarsi. Ma sono anche disponibili la prima e-bike sull’acqua al mondo, il flyboard, Cudajet, uno zaino con sistema di propulsione per muoversi sott’acqua e il Seabreacher, un mezzo semi sommergibile per due persone che consente di tuffarsi sott’acqua.","post_title":"Francesco Totti protagonista dei Football Camp del Siyam World","post_date":"2024-04-11T09:04:24+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712826264000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465235","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465238\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Culturatechno FeelFestival c- Hinrich Carstensen_2017 - Kopie[/caption]\r\n\r\nLa Germania conta oggi sei nuovi elementi del Patrimonio culturale immateriale dell’umanità riconosciuti dall’Unesco: in particolare, si tratta della cultura techno di Berlino, del canto corale a cappella di Finsterwalde, delle tradizionali maschere del Perchtenlauf di Kirchseeon, del ricamo in bianco di Schwalm, del sidro Viez e dell’alpinismo in Sassonia.\r\n\r\nSalgono così a 16 gli elementi del Patrimonio immateriale, che vanno ad aggiungersi ai 52 siti Unesco del Paese, che la destinazione promuove anche nel 2024 con le proposte di “52 World Heritage Sites”. Proposte che l'Ente Nazionale Germanico per il Turismo arricchisce costantemente con nuove idee e informazioni concrete: un tesoro fatto sia di capolavori d’arte e di cultura, sia di paesaggi unici e straordinari collegati fra loro da itinerari tematici percorribili anche con i mezzi del trasporto pubblico all’insegna dei principi della sostenibilità e dell’iniziativa “Stay Longer” per ridurre l’impronta di CO2.\r\n\r\nGli altri dieci elementi a oggi inclusi dall’Unesco nel Patrimonio culturale immateriale nazionale e trans­nazionale della Germania sono gli antichi mestieri degli zattieri e della produzione manuale del vetro, la danza moderna, l’antica istituzione delle “venerande fabbriche” delle cattedrali, la cultura delle cooperative, l’antica arte tintoria della stampa blaudruck, l’arte organaria e la musica per organo, l’antica arte della falconeria, l’irrigazione tradizionale e l’ostetricia con le sue conoscenze, pratiche e abilità.","post_title":"Germania: la Techno di Berlino tra i 6 nuovi elementi riconosciuti Patrimonio Unesco","post_date":"2024-04-10T13:13:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712754795000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti