13 June 2024

Lavoro da remoto

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: mail.contactie@gmail.com
Provincia: • 
Comune: • 

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Signora poliglotta esperta creazione e gestione database, customer care, telemarketing ed impaginazione grafica si offre per lavoro da remoto tutta Italia


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469319 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una vera e propria trasformazione che ridefinisce volto e spazi del city airport milanese: nasce così il "Linate Airport District", il progetto di rigenerazione urbana da 130 milioni di euro che sarà pronto nel 2027 quando sarà completata l'area adiacente all'aeroporto e di fronte all'Idroscalo. L'innovativo piano è presentato da Sea mira alla realizzazione di un grande luogo pubblico affacciato sul “mare di Milano” che si potrà raggiungere anche senza usare l’auto perché è collegato al centro città dalla nuova M4 che arriva in poche fermate direttamente nel terminal aeroportuale. Elementi centrali del progetto la realizzazione di una piazza con con circa 14.000 metri quadrati di verde urbano, un hotel a quattro stelle da 220 camere, tre nuove palazzine adibite a uffici e servizi per circa 24.000 mq, moderni e sostenibili, caratterizzati dai più alti standard di qualità sostenibilità e confort per tutti gli utilizzatori. In una di queste palazzine troveranno sede i nuovi spazi del personale amministrativo di Sea, finalmente raggruppato in un'unica sede di lavoro, e i nuovi uffici Enac. Per la realizzazione dell’opera - l’avvio delle attività preliminari avverrà entro quest’anno - Sea ha identificato come partner attraverso un percorso competitivo Costim, importante gruppo nel settore dello sviluppo immobiliare e della rigenerazione urbana, che investirà oltre 130 milioni di euro nella realizzazione dell’intero progetto e lo gestirà sino al termine della concessione.  Il progetto sarà sviluppato dalla società veicolo Chorus Life Linate Spa partecipata al 100% da Costim e si ispirerà al concept "ChorusLife" di Bergamo, modello di “quartiere del futuro” che promuove la sostenibilità, la condivisione e la socializzazione, combinando servizi e offrendo vantaggi sia alle funzioni aeroportuali che ai frequentatori collegando l’aeroporto a un inedito e affascinante scenario "verde e blu" rappresentato dall'Idroscalo e dalle ampie aree verdi, ideale per offrire opportunità di svago e relax per tutti i milanesi e non solo. «Con questo progetto completiamo il restyling di Linate - spiega Armando Brunini, amministratore delegato di Sea Milan Airports -. Dopo il nuovo layout dell’aerostazione e le nuove tecnologie sulle quali abbiamo investito, l’ultima è il Face Boarding che rende le procedure d’imbarco sempre più comode e veloci, con il Linate Airport District completiamo i servizi offerti dall’aeroporto, miglioriamo gli spazi e le infrastrutture per i nostri dipendenti e per tutti gli altri operatori aeroportuali e li rendiamo facilmente accessibili anche a tutti i cittadini». [post_title] => Linate Airport District: investimento da 130 mln di euro per il quartiere green, pronto nel 2027 [post_date] => 2024-06-12T10:58:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718189917000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469308 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => North e West Africa, nonché un nuovo itinerario culturale negli Emirati Arabi. Pubblicate le prime partenze di Capodanno a firma Shiruq, il marchio culturale di Viaggi del Mappamondo. La novità è dunque un tour di otto giorni condotto dall’esperta Marta Venezia dedicato a Emirati Arabi e Musandam: “Un viaggio che invita a scoprire non solo la vibrante vita urbana di Dubai e Abu Dhabi, ma anche l'anima nascosta dietro l'opulenza dei grattacieli, esplorando il grande deserto, le vedute mozzafiato dal Jebel Hafit e i fiordi dell’enclave omanita di Musandam - spiega Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq -. Un’opportunità unica per chi desidera andare oltre l’apparenza e immergersi nella ricca cultura e nei progetti architettonici avveniristici di questa regione”. Partenza da Milano e Roma il 26 dicembre con volo diretto Emirates.  In Ghana si va invece alla scoperta del regno degli Ashanti, in un viaggio dedicato agli appassionati di antropologia e storia. Un tour che, in pochi giorni, svela i molteplici aspetti del Ghana: dalla vivace capitale Accra, con il caos delle sue strade e dei suoi mercati, ai villaggi remoti dove si vive ancora di artigianato locale e la quotidianità è regolata dalle tradizioni più ancestrali, mentre i riti religiosi si praticano attraverso danze e canti che evocano gli spiriti degli antenati. Un’immersione nel regno degli Ashanti e nel fascino dell’opulenza del capo villaggio e della sua corte, nonché nella natura del Kakum National Park. Ma anche un drammatico viaggio indietro nel tempo, fino all’epoca della tratta degli schiavi, visitando Cape Coast ed Elmina. Un viaggio insolito in una terra ancora poco conosciuta. Il tour di nove giorni, in partenza il 28 dicembre da Roma con volo diretto Ita Airways, sarà condotto da Carla Piazza, esperta di Africa occidentale. Due infine le proposte di Capodanno per l'Algeria: “Si tratta di un Paese enorme, dall’immenso patrimonio archeologico, culturale, artistico e naturalistico - sottolinea Francesca Lorusso -. Una meta che cela un grandissimo potenziale, grazie a siti davvero straordinari, dopo l’Italia, è il più importante Paese di archeologia romana al mondo, e panorami desertici mozzafiato, tra dune rosso fuoco, guglie di pietra, archi di roccia arenaria, mari di sabbia e pitture rupestri millenarie”. Solitarie rovine riemerse dalla sabbia è un tour di otto giorni che punta a nord, alla scoperta di siti archeologici di straordinaria bellezza, in un contesto naturalistico particolare e unico; il tour, sempre di otto giorni, Dove i cammelli segnano la via, nel sud-est dell’Algeria, attraversa un’area di incredibile ricchezza paesaggistica e storica al contempo. Per entrambe le proposte, partenza da Milano il 27 dicembre con volo diretto Air Algérie. [post_title] => Le proposte Shiruq per Capodanno: novità Emirati e poi Ghana e Algeria [post_date] => 2024-06-12T10:06:21+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718186781000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469306 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una settimana, giorno più, giorno meno: è il tempo che separa Ita Airways e Lufthansa dalla decisione dell'Antitrust Ue sull'attesa operazione di ingresso dei tedeschi nel capitale della compagnia aerea italiana. Come si legge da Il Corriere della Sera, offerte e contro offerte sarebbero terminate e sul tavolo di Bruxelles restano i rimedi proposti da Lufthansa e dal Tesoro: da una parte la questione Linate che vede la rinuncia a 34 voli di andata e ritorno giornalieri con l'ingresso di easyJet e Volotea su alcune rotte, in qualità di remedy taker sul city airport milanese e su Roma Fiumicino; dall'altra la spinosa questione dei voli transatlantici: Ita rimarrà esclusa dalla jv di Lufthansa con United Airlines ed Air Canada per due anni, non per sempre come auspicato dall'Ue. L'incontro con i sindacati Secondo Antonino Turicchi, presidente di Ita Airways, tutto ciò dovrebbe portare ad un parere favorevole da parte di Bruxelles: questa la rassicurazione che ieri è arrivata ai sindacata durante l'incontro con i vertici della compagnia aerea italiana. «L’incontro è stato abbastanza positivo, lo stato dell’azienda è buono, 36% in più di ricavi rispetto al 2023. Con questi dati si deve necessariamente ragionare su investimenti, apertura nuove rotte, aumento numero aerei di lungo raggio, nuove assunzioni e il rinnovo contratto nazionale», ha commentato il segretario nazionale Filt Cgil Fabrizio Cuscito. «Auspichiamo l’Ue dimostri finalmente buon senso, se così non fosse il governo italiano dovrà intervenire con forza per individuare altre soluzioni in fretta», commenta Ivan Viglietti, segretario nazionale Uilt. Nelle casse del vettore ci sono 420 milioni di euro - erano 450 milioni a fine 2023 - e altri 240 milioni arriveranno come finanziamento per acquistare gli aeromobili di proprietà. Nell’incontro i vertici di Ita hanno anche confermato di essere a lavoro per l’apertura della rotta Roma-Bangkok nonché e di essere alla ricerca di altri velivoli di lungo raggio per rafforzare i più redditizi collegamenti intercontinentali.   [post_title] => Ita Airways-Lufthansa: entro una settimana la decisione dell'Ue [post_date] => 2024-06-12T09:50:29+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718185829000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469204 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Feel Good Saudi: Esplora, Respira, Viaggia”: poche parole per descrivere un paese grande 6 volte l’Italia che si trova nell’Asia occidentale, affacciato per 1800km sul Mar Rosso, vicino agli Emirati Arabi e alla Giordania. «Una terra estremamente sicura. - sottolinea Alberto Truffa, market manager di Saudi Tourism Authority - Colorata, ricca di culture e variegata. L’Arabia Saudita è immensa ed è molto diversa nelle sue aree: il Rub’al-Khali è il deserto sabbioso più grande del mondo, le coste del mar Rosso rivelano una barriera corallina non ancora trasformata dal turismo, la cordigliera di montagne interna raggiunge i 3000m di altitudine e c’è anche un vasto deserto di arenaria, che è geograficamente il proseguimento del Wadi Rum giordano all’interno del territorio saudita. La capitale Riyad è una metropoli vivace con circa 9mln di abitanti, mentre Jeddah, la seconda città per importanza, si affaccia sul mare. Sorprendenti siti archeologici e numerosi patrimoni Unesco raccontano la ricca storia del territorio. «Se il periodo di visita consueto è l’inverno, d’estate è interessante vedere il paese con occhi diversi, in particolare la zona meridionale, dove ci sono tra i 20 e i 25°. L’hanno scoperta da poco gli stessi sauditi. Inoltre l’estate è bassa stagione, quindi i costi sono ridotti e ci sono pochi turisti. L’Arabia Saudita non sarà mai una destinazione di massa: si è aperta al turismo solo nel 2019 e prima si poteva andare solo dietro invito della famiglia reale o per lavoro. Nel Nord-ovest del paese si può visitare AlUla, un’oasi tra le montagne e il deserto, punto di sosta per le carovane che percorrevano la via dell’incenso e per i pellegrini. Una terra con testimonianze antiche, oggi patrimonio dell’Unesco. Sorprendenti anche i vicini progetti di The Red Sea, la destinazione per il turismo di lusso sulla costa occidentale dell'Arabia Saudita. Realizzato da Red Sea Global (RSG), è uno dei progetti più ambiziosi e affascinanti nel campo del turismo rigenerativo a livello mondiale e prevede l’apertura di 50 hotel tra isole e aree interne, porti turistici di lusso, campi da golf, strutture di intrattenimento, ristoranti e bar, oltre a un'infinità di attività per il tempo libero entro il 2030». Il volo dall’Italia dura meno di 5h e i collegamenti aerei sono ottimi. Sono aumentate le capacità sul volato, con collegamenti diretti da Milano, Roma, Venezia e Napoli. Si possono anche scegliere compagnie come Turkish Airlines o Qatar Airways che operano con degli stopover, o i voli diretti di Saudia - la compagnia di bandiera - di Wizzair e di Ita Airways che ha fatto il volo inaugurale la scorsa settimana e collega direttamente l’hub di Roma con Ryhad. Sarà presto aggiunto anche il collegamento diretto su Jeddah. Per visitare l’Arabia Saudita serve il visto elettronico: un e-visa che si può ottenere anche tramite il sito di visitSaudi.com al costo di circa 100 euro. Include un’assicurazione medica di base e vale un anno dall’emissione. «I viaggiatori potranno scoprire la grande accoglienza saudita, il desiderio profondo di dare il benvenuto a tutti i viaggiatori. Anche se l’Arabia Saudita viene attraversata tutto l’anno dai pellegrini che raggiungono Mecca e Medina, le due città sante dell’islam, il territorio non è mai stato visitato dai turisti, quindi l’approccio dei locali è genuino e autentico. Grazie alla piattaforma di e-learning e di formazione dell’Ente del turismo - che rilascia il certificato “Saudi expert” - si potrà diventare esperti nella destinazione e accompagnare i viaggiatori alla scoperta di luoghi intatti e di un popolo con proprie tradizioni, vivendo con i locali una ricca esperienza quotidiana».   [gallery ids="469209,469207,469211"] [post_title] => Arabia Saudita: essere pionieri nella scoperta di un paese, tra colori, sorrisi e storia [post_date] => 2024-06-12T09:00:42+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718182842000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469235 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giorgia e Daniela. Qualche giorno fa La Stampa ha annunciato come imminente un cambio al ministero del turismo. Al posto della Santanchè dovrebbe arrivare Gianluca Caramanna, che, secondo il giornale torinese sarebbe il vero baluardo dei balneari. La decisione sarebbe già stata presa dal presidente del consiglio Girogia Meloni. Ecco, Giorgia, per noi questo cambio sarebbe una iattura. Anzi ti chiedo di non farlo. Perché mai, come in questi quasi due anni, ci siamo tanto divertiti. La Santanchè per noi rappresenta un must. Una che fa sempre notizia appena si mette a parlare. Articoli che si scrivono da sè. Di cosa scriveremo se ci togli la fonte di tutte le nostre invettive e degli sfottò? Abbiamo riempito post e pagine sulle sue interpretazioni del mondo del turismo (tutte sue naturalmente). Ci ha dato spunti meravigliosi durante i momenti più tediosi, che come tu sai, nelle redazioni sono sempre presenti. Bastava leggere una dichiarazione della Santanchè per avere automaticamente un articolo che sollevava il morale a tutti. Come se l'articolo si scrivesse da sè. Allora cara Giorgia, presidente del consiglio dei ministri, non farci questo. Lasciaci Daniela. Lasciala continuare il suo lavoro che è la maggiore fonte del nostro lavoro. Giuseppe Aloe [post_title] => Giorgia, please, lascia la Santanchè al turismo! Se va via ci togli il lavoro [post_date] => 2024-06-11T11:03:21+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718103801000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469223 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha preso il via la campagna di promozione e valorizzazione territoriale dal titolo “Liguria da baciare”, ideata e diretta dal regista Fausto Brizzi, che ha esordito in occasione della 74esima edizione del Festival di Sanremo ed è stata vista, nelle sue due versioni, nelle cinque serate, da quasi 40milioni di telespettatori. Protagonisti della campagna sono coppie liguri, scelte tramite un casting realizzato a Genova nel gennaio scorso: nella cartolina si susseguono scene di baci, ambientate in alcuni dei luoghi più affascinanti e iconici della Liguria, da Boccadasse a Sanremo, da Portovenere a Nervi, da Cervo ad Alassio, fino alle Cinque Terre. La campagna "Liguria da baciare" culminerà con l’inaugurazione della via dell’Amore, il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo, prevista a luglio prossimo, dopo un accurato lavoro di recupero e messa in sicurezza. «Il nostro obiettivo – spiega il presidente ad interim della Regione Liguria Alessandro Piana - è proseguire nel percorso di valorizzazione del territorio, che ha permesso di ottenere risultati molto importanti in termini turistici. Per farlo desideriamo raggiungere un pubblico sempre più ampio, attraverso una campagna di grande impatto che ha come sfondo alcune delle più suggestive località liguri, da Levante a Ponente». «Dopo 12 anni, la riapertura definitiva della Via dell'Amore, ormai vicina, è una promessa mantenuta e risultato straordinario frutto del lavoro svolto da questa amministrazione come struttura commissariale del complesso intervento di messa in sicurezza del sentiero, patrimonio Unesco - aggiunge il Commissario ad acta e assessore alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone -. Regione Liguria è il primo finanziatore di quest'opera, realizzata anche con fondi governativi. La sua inaugurazione sarà quindi un momento di grande visibilità e promozione della Liguria nel mondo». [post_title] => Liguria da Baciare, al via la campagna di promozione che culminerà con l’inaugurazione della Via dell’Amore [post_date] => 2024-06-11T10:36:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718102176000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469162 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Club del Sole continua la ricerca di nuovi talenti e lancia il 12 giugno un nuovo Recruiting day, dopo il recruiting dello scorso 9 maggio al Romagna Family Village. Cornice della giornata di selezione di nuove risorse sarà lo Spina Family Camping Village a Lido di Spina, villaggio immerso nella natura del parco del Delta del Po. L’evento, che inizierà alle 10, prevede una prima parte istituzionale con la presentazione del gruppo e le testimonianze dello staff del villaggio, a cui seguirà un tour guidato per conoscere da vicino gli spazi e le peculiarità dell’offerta di ospitalità. La mattinata si concluderà con colloqui speed date in cui i candidati avranno la possibilità di raccontarsi e confrontarsi con lo staff Club del Sole. La campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione. Sono 700 le figure professionali che saranno inserite nell’organico di tutti i villaggi firmati Club del Sole in Italia. La ricerca di nuovi talenti riguarda i reparti di ristorazione, bar e market (responsabile cucina, capopartita, buffettista, aiuto cuoco, pasticcere, pizzaiolo, aiuto pizzaiolo, responsabile di sala, responsabile bar, barista, lavapiatti); accoglienza e reception (receptionist); spiaggia e manutenzione aree green (bagnino, magazziniere, giardiniere). Per iscriversi all’evento, è sufficiente compilare il form online disponibile a questo link: https://mondoclubdelsole.com/lp/recruiting-day/ [post_title] => Nuovo Recruiting day Club del Sole il 12 giugno allo Spina di Lido di Spina [post_date] => 2024-06-10T12:04:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718021064000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469128 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A causa dell'elevato numero di richieste pervenute, chiude in Liguria dopo solo quattro giorni di apertura lo sportello online dedicato ai bonus assunzionali nell'ambito della settima edizione del Patto per il Lavoro nel settore del Turismo. Sono state presentate infatti oltre 500 domande per un totale di circa 9 milioni di euro richiesti per una media di circa 18 mila euro a domanda. La settima edizione del Patto per il lavoro nel settore del Turismo è stata firmata a fine 2023 tra Regione Liguria, organizzazioni sindacali regionali, confederali e di settore, e categorie datoriali (Cgil, Filcams Cgil, Cisl, Fisascat Cisl, Uil, Uiltucs, Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato) per l’attuazione degli interventi a sostegno delle imprese del comparto per il 2024. I bonus sono erogati per assunzioni a decorrere dal 1° gennaio con contratti di durata non inferiore a otto mesi (con la sola eccezione degli stabilimenti balneari per i quali è previsto un incentivo anche a fronte dei sette mesi, a causa delle peculiarità di un settore che dipende, oltre che dal clima, da decisioni autonome degli enti locali di riferimento). Le altre novità dell'edizione 2024 riguardano l'innalzamento dei bonus occupazionali previsti per la stipula di contratti a tempo indeterminato dai precedenti 6 mila a 8 mila euro; l'incremento dei bonus per i contratti a tempo determinato di 500 euro rispetto alla precedente annualità arrivando così a 3.500 euro per i contratti di 8 mesi (2.500 per i contratti dei balneari la cui durata minima resta di 7 mesi); la nascita di un sistema di monitoraggio in tempo reale dell’andamento dell’intervento, che prevede l’invio automatico da parte del sistema applicativo di informazioni circa la quantità e la tipologia di contratti incentivati.   [post_title] => Liguria, boom di richieste per i bonus del Patto per il Lavoro nel Turismo [post_date] => 2024-06-10T11:02:47+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718017367000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469139 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un'Arabia Saudita che non smette di superare se stessa con nuovi primati in termini di contributo del turismo al Pil, posti di lavoro nel settore e spesa dei visitatori. Secondo l'Economic Impact Research 2024 del Wttc, lo scorso anno, il settore è cresciuto di oltre il 32%, contribuendo al Pil saudita con una cifra record di 444,3 miliardi di Sar, pari all'11,5% dell'intera economia. Questo dato ha superato il precedente record di quasi il 30% e sottolinea il nuovo ruolo centrale del settore nel quadro economico della nazione. I posti di lavoro sostenuti dal settore sono cresciuti di 436.000 unità, raggiungendo più di 2,5 milioni di persone, pari a quasi un posto di lavoro su cinque nel Paese. Sebbene i posti di lavoro persi durante la pandemia siano stati completamente recuperati nel 2022, l'annuncio di oggi mostra che l'occupazione del settore Viaggi e Turismo è aumentata di quasi il 24% rispetto al picco precedente. La spesa dei visitatori internazionali è aumentata di quasi il 57%, raggiungendo i 227,4 miliardi di Sar, superando il precedente record di 93,6 miliardi, mentre la spesa dei visitatori nazionali è cresciuta del 21,5%, raggiungendo i 142,5 miliardi di Sar. Con sette anni di anticipo rispetto al suo obiettivo, l'Arabia Saudita ha accolto 100 milioni di turisti nel 2023: e oggi il Paese ha ulteriormente alzato l'asticella con l'obiettivo di attrarre 150 milioni di turisti entro il 2030. “Gli straordinari risultati ottenuti dal turismo dell'Arabia Saudita lo scorso anno segnano un momento cruciale nel percorso del paese per diventare una destinazione leader a livello globale - ha sottolineato Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. Questo successo è il risultato diretto dell'impegno visionario del Regno nel settore, che mostra un'impressionante fusione di patrimonio culturale e iniziative turistiche innovative. Con la sua continua espansione, il settore promette di svolgere un ruolo cruciale nel futuro economico della nazione, contribuendo al contempo in modo significativo allo sviluppo globale del comparto turistico". E per il 2024 le previsioni indicano un ritmo di crescita altrettanto sostenuto, con un contributo al Pil che raggiungerà i 498 miliardi di Sar, mentre i posti di lavoro aumenteranno di oltre 158.000 unità, raggiungendo quasi 2,7 milioni di persone. La spesa dei visitatori internazionali è stimata in 256 miliardi di Sar, quasi il doppio del precedente picco, mentre la spesa dei visitatori nazionali dovrebbe raggiungere i 155,2 miliardi di Sar. [post_title] => Arabia Saudita: il contributo del turismo al Pil arriva a sfiorare il 12% [post_date] => 2024-06-10T10:51:30+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718016690000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lavoro da remoto" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":19,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1610,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469319","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Una vera e propria trasformazione che ridefinisce volto e spazi del city airport milanese: nasce così il \"Linate Airport District\", il progetto di rigenerazione urbana da 130 milioni di euro che sarà pronto nel 2027 quando sarà completata l'area adiacente all'aeroporto e di fronte all'Idroscalo.\r\n\r\nL'innovativo piano è presentato da Sea mira alla realizzazione di un grande luogo pubblico affacciato sul “mare di Milano” che si potrà raggiungere anche senza usare l’auto perché è collegato al centro città dalla nuova M4 che arriva in poche fermate direttamente nel terminal aeroportuale. Elementi centrali del progetto la realizzazione di una piazza con con circa 14.000 metri quadrati di verde urbano, un hotel a quattro stelle da 220 camere, tre nuove palazzine adibite a uffici e servizi per circa 24.000 mq, moderni e sostenibili, caratterizzati dai più alti standard di qualità sostenibilità e confort per tutti gli utilizzatori. In una di queste palazzine troveranno sede i nuovi spazi del personale amministrativo di Sea, finalmente raggruppato in un'unica sede di lavoro, e i nuovi uffici Enac.\r\n\r\nPer la realizzazione dell’opera - l’avvio delle attività preliminari avverrà entro quest’anno - Sea ha identificato come partner attraverso un percorso competitivo Costim, importante gruppo nel settore dello sviluppo immobiliare e della rigenerazione urbana, che investirà oltre 130 milioni di euro nella realizzazione dell’intero progetto e lo gestirà sino al termine della concessione. \r\n\r\nIl progetto sarà sviluppato dalla società veicolo Chorus Life Linate Spa partecipata al 100% da Costim e si ispirerà al concept \"ChorusLife\" di Bergamo, modello di “quartiere del futuro” che promuove la sostenibilità, la condivisione e la socializzazione, combinando servizi e offrendo vantaggi sia alle funzioni aeroportuali che ai frequentatori collegando l’aeroporto a un inedito e affascinante scenario \"verde e blu\" rappresentato dall'Idroscalo e dalle ampie aree verdi, ideale per offrire opportunità di svago e relax per tutti i milanesi e non solo.\r\n\r\n«Con questo progetto completiamo il restyling di Linate - spiega Armando Brunini, amministratore delegato di Sea Milan Airports -. Dopo il nuovo layout dell’aerostazione e le nuove tecnologie sulle quali abbiamo investito, l’ultima è il Face Boarding che rende le procedure d’imbarco sempre più comode e veloci, con il Linate Airport District completiamo i servizi offerti dall’aeroporto, miglioriamo gli spazi e le infrastrutture per i nostri dipendenti e per tutti gli altri operatori aeroportuali e li rendiamo facilmente accessibili anche a tutti i cittadini».","post_title":"Linate Airport District: investimento da 130 mln di euro per il quartiere green, pronto nel 2027","post_date":"2024-06-12T10:58:37+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718189917000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469308","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"North e West Africa, nonché un nuovo itinerario culturale negli Emirati Arabi. Pubblicate le prime partenze di Capodanno a firma Shiruq, il marchio culturale di Viaggi del Mappamondo. La novità è dunque un tour di otto giorni condotto dall’esperta Marta Venezia dedicato a Emirati Arabi e Musandam: “Un viaggio che invita a scoprire non solo la vibrante vita urbana di Dubai e Abu Dhabi, ma anche l'anima nascosta dietro l'opulenza dei grattacieli, esplorando il grande deserto, le vedute mozzafiato dal Jebel Hafit e i fiordi dell’enclave omanita di Musandam - spiega Francesca Lorusso, responsabile del marchio Shiruq -. Un’opportunità unica per chi desidera andare oltre l’apparenza e immergersi nella ricca cultura e nei progetti architettonici avveniristici di questa regione”. Partenza da Milano e Roma il 26 dicembre con volo diretto Emirates. \r\n\r\nIn Ghana si va invece alla scoperta del regno degli Ashanti, in un viaggio dedicato agli appassionati di antropologia e storia. Un tour che, in pochi giorni, svela i molteplici aspetti del Ghana: dalla vivace capitale Accra, con il caos delle sue strade e dei suoi mercati, ai villaggi remoti dove si vive ancora di artigianato locale e la quotidianità è regolata dalle tradizioni più ancestrali, mentre i riti religiosi si praticano attraverso danze e canti che evocano gli spiriti degli antenati. Un’immersione nel regno degli Ashanti e nel fascino dell’opulenza del capo villaggio e della sua corte, nonché nella natura del Kakum National Park. Ma anche un drammatico viaggio indietro nel tempo, fino all’epoca della tratta degli schiavi, visitando Cape Coast ed Elmina. Un viaggio insolito in una terra ancora poco conosciuta. Il tour di nove giorni, in partenza il 28 dicembre da Roma con volo diretto Ita Airways, sarà condotto da Carla Piazza, esperta di Africa occidentale.\r\n\r\nDue infine le proposte di Capodanno per l'Algeria: “Si tratta di un Paese enorme, dall’immenso patrimonio archeologico, culturale, artistico e naturalistico - sottolinea Francesca Lorusso -. Una meta che cela un grandissimo potenziale, grazie a siti davvero straordinari, dopo l’Italia, è il più importante Paese di archeologia romana al mondo, e panorami desertici mozzafiato, tra dune rosso fuoco, guglie di pietra, archi di roccia arenaria, mari di sabbia e pitture rupestri millenarie”. Solitarie rovine riemerse dalla sabbia è un tour di otto giorni che punta a nord, alla scoperta di siti archeologici di straordinaria bellezza, in un contesto naturalistico particolare e unico; il tour, sempre di otto giorni, Dove i cammelli segnano la via, nel sud-est dell’Algeria, attraversa un’area di incredibile ricchezza paesaggistica e storica al contempo. Per entrambe le proposte, partenza da Milano il 27 dicembre con volo diretto Air Algérie. ","post_title":"Le proposte Shiruq per Capodanno: novità Emirati e poi Ghana e Algeria","post_date":"2024-06-12T10:06:21+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718186781000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469306","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una settimana, giorno più, giorno meno: è il tempo che separa Ita Airways e Lufthansa dalla decisione dell'Antitrust Ue sull'attesa operazione di ingresso dei tedeschi nel capitale della compagnia aerea italiana.\r\n\r\nCome si legge da Il Corriere della Sera, offerte e contro offerte sarebbero terminate e sul tavolo di Bruxelles restano i rimedi proposti da Lufthansa e dal Tesoro: da una parte la questione Linate che vede la rinuncia a 34 voli di andata e ritorno giornalieri con l'ingresso di easyJet e Volotea su alcune rotte, in qualità di remedy taker sul city airport milanese e su Roma Fiumicino; dall'altra la spinosa questione dei voli transatlantici: Ita rimarrà esclusa dalla jv di Lufthansa con United Airlines ed Air Canada per due anni, non per sempre come auspicato dall'Ue.\r\nL'incontro con i sindacati\r\nSecondo Antonino Turicchi, presidente di Ita Airways, tutto ciò dovrebbe portare ad un parere favorevole da parte di Bruxelles: questa la rassicurazione che ieri è arrivata ai sindacata durante l'incontro con i vertici della compagnia aerea italiana.\r\n\r\n«L’incontro è stato abbastanza positivo, lo stato dell’azienda è buono, 36% in più di ricavi rispetto al 2023. Con questi dati si deve necessariamente ragionare su investimenti, apertura nuove rotte, aumento numero aerei di lungo raggio, nuove assunzioni e il rinnovo contratto nazionale», ha commentato il segretario nazionale Filt Cgil Fabrizio Cuscito.\r\n\r\n«Auspichiamo l’Ue dimostri finalmente buon senso, se così non fosse il governo italiano dovrà intervenire con forza per individuare altre soluzioni in fretta», commenta Ivan Viglietti, segretario nazionale Uilt.\r\n\r\nNelle casse del vettore ci sono 420 milioni di euro - erano 450 milioni a fine 2023 - e altri 240 milioni arriveranno come finanziamento per acquistare gli aeromobili di proprietà. Nell’incontro i vertici di Ita hanno anche confermato di essere a lavoro per l’apertura della rotta Roma-Bangkok nonché e di essere alla ricerca di altri velivoli di lungo raggio per rafforzare i più redditizi collegamenti intercontinentali.\r\n\r\n ","post_title":"Ita Airways-Lufthansa: entro una settimana la decisione dell'Ue","post_date":"2024-06-12T09:50:29+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1718185829000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469204","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Feel Good Saudi: Esplora, Respira, Viaggia”: poche parole per descrivere un paese grande 6 volte l’Italia che si trova nell’Asia occidentale, affacciato per 1800km sul Mar Rosso, vicino agli Emirati Arabi e alla Giordania.\r\n\r\n«Una terra estremamente sicura. - sottolinea Alberto Truffa, market manager di Saudi Tourism Authority - Colorata, ricca di culture e variegata. L’Arabia Saudita è immensa ed è molto diversa nelle sue aree: il Rub’al-Khali è il deserto sabbioso più grande del mondo, le coste del mar Rosso rivelano una barriera corallina non ancora trasformata dal turismo, la cordigliera di montagne interna raggiunge i 3000m di altitudine e c’è anche un vasto deserto di arenaria, che è geograficamente il proseguimento del Wadi Rum giordano all’interno del territorio saudita. La capitale Riyad è una metropoli vivace con circa 9mln di abitanti, mentre Jeddah, la seconda città per importanza, si affaccia sul mare. Sorprendenti siti archeologici e numerosi patrimoni Unesco raccontano la ricca storia del territorio.\r\n\r\n«Se il periodo di visita consueto è l’inverno, d’estate è interessante vedere il paese con occhi diversi, in particolare la zona meridionale, dove ci sono tra i 20 e i 25°. L’hanno scoperta da poco gli stessi sauditi. Inoltre l’estate è bassa stagione, quindi i costi sono ridotti e ci sono pochi turisti. L’Arabia Saudita non sarà mai una destinazione di massa: si è aperta al turismo solo nel 2019 e prima si poteva andare solo dietro invito della famiglia reale o per lavoro. Nel Nord-ovest del paese si può visitare AlUla, un’oasi tra le montagne e il deserto, punto di sosta per le carovane che percorrevano la via dell’incenso e per i pellegrini. Una terra con testimonianze antiche, oggi patrimonio dell’Unesco.\r\n\r\nSorprendenti anche i vicini progetti di The Red Sea, la destinazione per il turismo di lusso sulla costa occidentale dell'Arabia Saudita. Realizzato da Red Sea Global (RSG), è uno dei progetti più ambiziosi e affascinanti nel campo del turismo rigenerativo a livello mondiale e prevede l’apertura di 50 hotel tra isole e aree interne, porti turistici di lusso, campi da golf, strutture di intrattenimento, ristoranti e bar, oltre a un'infinità di attività per il tempo libero entro il 2030».\r\n\r\nIl volo dall’Italia dura meno di 5h e i collegamenti aerei sono ottimi. Sono aumentate le capacità sul volato, con collegamenti diretti da Milano, Roma, Venezia e Napoli. Si possono anche scegliere compagnie come Turkish Airlines o Qatar Airways che operano con degli stopover, o i voli diretti di Saudia - la compagnia di bandiera - di Wizzair e di Ita Airways che ha fatto il volo inaugurale la scorsa settimana e collega direttamente l’hub di Roma con Ryhad. Sarà presto aggiunto anche il collegamento diretto su Jeddah.\r\n\r\nPer visitare l’Arabia Saudita serve il visto elettronico: un e-visa che si può ottenere anche tramite il sito di visitSaudi.com al costo di circa 100 euro. Include un’assicurazione medica di base e vale un anno dall’emissione. «I viaggiatori potranno scoprire la grande accoglienza saudita, il desiderio profondo di dare il benvenuto a tutti i viaggiatori. Anche se l’Arabia Saudita viene attraversata tutto l’anno dai pellegrini che raggiungono Mecca e Medina, le due città sante dell’islam, il territorio non è mai stato visitato dai turisti, quindi l’approccio dei locali è genuino e autentico. Grazie alla piattaforma di e-learning e di formazione dell’Ente del turismo - che rilascia il certificato “Saudi expert” - si potrà diventare esperti nella destinazione e accompagnare i viaggiatori alla scoperta di luoghi intatti e di un popolo con proprie tradizioni, vivendo con i locali una ricca esperienza quotidiana».\r\n\r\n \r\n\r\n[gallery ids=\"469209,469207,469211\"]","post_title":"Arabia Saudita: essere pionieri nella scoperta di un paese, tra colori, sorrisi e storia","post_date":"2024-06-12T09:00:42+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718182842000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469235","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giorgia e Daniela. Qualche giorno fa La Stampa ha annunciato come imminente un cambio al ministero del turismo. Al posto della Santanchè dovrebbe arrivare Gianluca Caramanna, che, secondo il giornale torinese sarebbe il vero baluardo dei balneari.\r\n\r\nLa decisione sarebbe già stata presa dal presidente del consiglio Girogia Meloni. Ecco, Giorgia, per noi questo cambio sarebbe una iattura. Anzi ti chiedo di non farlo. Perché mai, come in questi quasi due anni, ci siamo tanto divertiti. La Santanchè per noi rappresenta un must. Una che fa sempre notizia appena si mette a parlare.\r\nArticoli che si scrivono da sè.\r\nDi cosa scriveremo se ci togli la fonte di tutte le nostre invettive e degli sfottò? Abbiamo riempito post e pagine sulle sue interpretazioni del mondo del turismo (tutte sue naturalmente). Ci ha dato spunti meravigliosi durante i momenti più tediosi, che come tu sai, nelle redazioni sono sempre presenti. Bastava leggere una dichiarazione della Santanchè per avere automaticamente un articolo che sollevava il morale a tutti. Come se l'articolo si scrivesse da sè.\r\n\r\nAllora cara Giorgia, presidente del consiglio dei ministri, non farci questo. Lasciaci Daniela. Lasciala continuare il suo lavoro che è la maggiore fonte del nostro lavoro.\r\n\r\nGiuseppe Aloe","post_title":"Giorgia, please, lascia la Santanchè al turismo! Se va via ci togli il lavoro","post_date":"2024-06-11T11:03:21+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718103801000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469223","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha preso il via la campagna di promozione e valorizzazione territoriale dal titolo “Liguria da baciare”, ideata e diretta dal regista Fausto Brizzi, che ha esordito in occasione della 74esima edizione del Festival di Sanremo ed è stata vista, nelle sue due versioni, nelle cinque serate, da quasi 40milioni di telespettatori.\r\n\r\nProtagonisti della campagna sono coppie liguri, scelte tramite un casting realizzato a Genova nel gennaio scorso: nella cartolina si susseguono scene di baci, ambientate in alcuni dei luoghi più affascinanti e iconici della Liguria, da Boccadasse a Sanremo, da Portovenere a Nervi, da Cervo ad Alassio, fino alle Cinque Terre.\r\n\r\nLa campagna \"Liguria da baciare\" culminerà con l’inaugurazione della via dell’Amore, il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo, prevista a luglio prossimo, dopo un accurato lavoro di recupero e messa in sicurezza.\r\n«Il nostro obiettivo – spiega il presidente ad interim della Regione Liguria Alessandro Piana - è proseguire nel percorso di valorizzazione del territorio, che ha permesso di ottenere risultati molto importanti in termini turistici. Per farlo desideriamo raggiungere un pubblico sempre più ampio, attraverso una campagna di grande impatto che ha come sfondo alcune delle più suggestive località liguri, da Levante a Ponente».\r\n\r\n«Dopo 12 anni, la riapertura definitiva della Via dell'Amore, ormai vicina, è una promessa mantenuta e risultato straordinario frutto del lavoro svolto da questa amministrazione come struttura commissariale del complesso intervento di messa in sicurezza del sentiero, patrimonio Unesco - aggiunge il Commissario ad acta e assessore alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone -. Regione Liguria è il primo finanziatore di quest'opera, realizzata anche con fondi governativi. La sua inaugurazione sarà quindi un momento di grande visibilità e promozione della Liguria nel mondo».","post_title":"Liguria da Baciare, al via la campagna di promozione che culminerà con l’inaugurazione della Via dell’Amore","post_date":"2024-06-11T10:36:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718102176000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469162","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Club del Sole continua la ricerca di nuovi talenti e lancia il 12 giugno un nuovo Recruiting day, dopo il recruiting dello scorso 9 maggio al Romagna Family Village. Cornice della giornata di selezione di nuove risorse sarà lo Spina Family Camping Village a Lido di Spina, villaggio immerso nella natura del parco del Delta del Po. L’evento, che inizierà alle 10, prevede una prima parte istituzionale con la presentazione del gruppo e le testimonianze dello staff del villaggio, a cui seguirà un tour guidato per conoscere da vicino gli spazi e le peculiarità dell’offerta di ospitalità. La mattinata si concluderà con colloqui speed date in cui i candidati avranno la possibilità di raccontarsi e confrontarsi con lo staff Club del Sole.\r\n\r\nLa campagna di selezione è rivolta a tutti i professionisti già affermati nel settore turistico-alberghiero ma anche a profili giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro; Club del Sole si propone, in proposito, come azienda post-diploma per gli allievi delle scuole alberghiere di tutta Italia, che potranno avere un’occasione preziosa di crescita. Il gruppo offre da tre a sette mesi di contratto stagionale in base ai ruoli e alle mansioni, con opportunità di formazione, crescita professionale e stabilizzazione, oltre a formule di contratto con alloggio per la stagione.\r\n\r\nSono 700 le figure professionali che saranno inserite nell’organico di tutti i villaggi firmati Club del Sole in Italia. La ricerca di nuovi talenti riguarda i reparti di ristorazione, bar e market (responsabile cucina, capopartita, buffettista, aiuto cuoco, pasticcere, pizzaiolo, aiuto pizzaiolo, responsabile di sala, responsabile bar, barista, lavapiatti); accoglienza e reception (receptionist); spiaggia e manutenzione aree green (bagnino, magazziniere, giardiniere). Per iscriversi all’evento, è sufficiente compilare il form online disponibile a questo link: https://mondoclubdelsole.com/lp/recruiting-day/","post_title":"Nuovo Recruiting day Club del Sole il 12 giugno allo Spina di Lido di Spina","post_date":"2024-06-10T12:04:24+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718021064000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469128","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A causa dell'elevato numero di richieste pervenute, chiude in Liguria dopo solo quattro giorni di apertura lo sportello online dedicato ai bonus assunzionali nell'ambito della settima edizione del Patto per il Lavoro nel settore del Turismo. Sono state presentate infatti oltre 500 domande per un totale di circa 9 milioni di euro richiesti per una media di circa 18 mila euro a domanda.\r\n\r\nLa settima edizione del Patto per il lavoro nel settore del Turismo è stata firmata a fine 2023 tra Regione Liguria, organizzazioni sindacali regionali, confederali e di settore, e categorie datoriali (Cgil, Filcams Cgil, Cisl, Fisascat Cisl, Uil, Uiltucs, Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato) per l’attuazione degli interventi a sostegno delle imprese del comparto per il 2024. I bonus sono erogati per assunzioni a decorrere dal 1° gennaio con contratti di durata non inferiore a otto mesi (con la sola eccezione degli stabilimenti balneari per i quali è previsto un incentivo anche a fronte dei sette mesi, a causa delle peculiarità di un settore che dipende, oltre che dal clima, da decisioni autonome degli enti locali di riferimento).\r\n\r\nLe altre novità dell'edizione 2024 riguardano l'innalzamento dei bonus occupazionali previsti per la stipula di contratti a tempo indeterminato dai precedenti 6 mila a 8 mila euro; l'incremento dei bonus per i contratti a tempo determinato di 500 euro rispetto alla precedente annualità arrivando così a 3.500 euro per i contratti di 8 mesi (2.500 per i contratti dei balneari la cui durata minima resta di 7 mesi); la nascita di un sistema di monitoraggio in tempo reale dell’andamento dell’intervento, che prevede l’invio automatico da parte del sistema applicativo di informazioni circa la quantità e la tipologia di contratti incentivati.\r\n\r\n ","post_title":"Liguria, boom di richieste per i bonus del Patto per il Lavoro nel Turismo","post_date":"2024-06-10T11:02:47+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718017367000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469139","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un'Arabia Saudita che non smette di superare se stessa con nuovi primati in termini di contributo del turismo al Pil, posti di lavoro nel settore e spesa dei visitatori.\r\n\r\nSecondo l'Economic Impact Research 2024 del Wttc, lo scorso anno, il settore è cresciuto di oltre il 32%, contribuendo al Pil saudita con una cifra record di 444,3 miliardi di Sar, pari all'11,5% dell'intera economia. Questo dato ha superato il precedente record di quasi il 30% e sottolinea il nuovo ruolo centrale del settore nel quadro economico della nazione.\r\n\r\nI posti di lavoro sostenuti dal settore sono cresciuti di 436.000 unità, raggiungendo più di 2,5 milioni di persone, pari a quasi un posto di lavoro su cinque nel Paese.\r\n\r\nSebbene i posti di lavoro persi durante la pandemia siano stati completamente recuperati nel 2022, l'annuncio di oggi mostra che l'occupazione del settore Viaggi e Turismo è aumentata di quasi il 24% rispetto al picco precedente.\r\n\r\nLa spesa dei visitatori internazionali è aumentata di quasi il 57%, raggiungendo i 227,4 miliardi di Sar, superando il precedente record di 93,6 miliardi, mentre la spesa dei visitatori nazionali è cresciuta del 21,5%, raggiungendo i 142,5 miliardi di Sar.\r\n\r\nCon sette anni di anticipo rispetto al suo obiettivo, l'Arabia Saudita ha accolto 100 milioni di turisti nel 2023: e oggi il Paese ha ulteriormente alzato l'asticella con l'obiettivo di attrarre 150 milioni di turisti entro il 2030.\r\n\r\n“Gli straordinari risultati ottenuti dal turismo dell'Arabia Saudita lo scorso anno segnano un momento cruciale nel percorso del paese per diventare una destinazione leader a livello globale - ha sottolineato Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. Questo successo è il risultato diretto dell'impegno visionario del Regno nel settore, che mostra un'impressionante fusione di patrimonio culturale e iniziative turistiche innovative. Con la sua continua espansione, il settore promette di svolgere un ruolo cruciale nel futuro economico della nazione, contribuendo al contempo in modo significativo allo sviluppo globale del comparto turistico\".\r\n\r\nE per il 2024 le previsioni indicano un ritmo di crescita altrettanto sostenuto, con un contributo al Pil che raggiungerà i 498 miliardi di Sar, mentre i posti di lavoro aumenteranno di oltre 158.000 unità, raggiungendo quasi 2,7 milioni di persone. La spesa dei visitatori internazionali è stimata in 256 miliardi di Sar, quasi il doppio del precedente picco, mentre la spesa dei visitatori nazionali dovrebbe raggiungere i 155,2 miliardi di Sar.","post_title":"Arabia Saudita: il contributo del turismo al Pil arriva a sfiorare il 12%","post_date":"2024-06-10T10:51:30+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718016690000]}]}}