1 March 2024

898

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

ROMA – Offresi decennale esperienza in questo settore ad agenzia viaggi come addetto alle vendite. Conoscenza Sipax, Sipax Plus, Sabre, Galileo, biglietteria marittima di tutti i tipi. Ottima conoscenza del pacchetto office e del mondo dei personal computer. Disponibilità a lavorare con i migliori Tour Operators o con corrispondenti in loco. Buona capacità relazionale e predisposizione al team work con una spiccate attitudini comunicative e di problem-solving. Disponibilità immediata. Massima serietà, responsabilità, autonomia e bella presenza.
Agli interessati, disponibile all’invio del proprio C.V.
Contatto e-mail: fabius00@email.it – cell. 333 7876353.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461382 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461386" align="alignleft" width="300"] Uno scorcio dello Yellowsquare Roma[/caption] Il brand di ospitalità ibrida Yellowsquare chiude un ottimo 2023 registrando un fatturato di 14,4 milioni di euro, per un incremento del 37% rispetto all'anno precedente. Anche gli indicatori di redditività sono positivi con i margini operativi lordi, al netto dei canoni di affitto, attorno ai 6 milioni (ebitdar), mentre i ricavi totali per camera disponibili (trevpar) si sono attestati sui 198 euro. Ancora più importante, nel segmento degli hybrid, i ricavi totali per letto disponibile (trevpab), che hanno raggiunto i 47,12 euro. Yellowsquare oggi vanta un portfolio di tre strutture, situate nelle città di di Roma, Milano (da settembre 2021) e Firenze (da aprile 2022). A queste si aggiungerà nel 2025 una nuova struttura a Pisa. Nel corso del 2023, la compagnia ha ospitato più di 100 mila persone di età media di 24 anni, con nazionalità che coprono l’intero globo: Africa 1,6%; Asia: 9,1%; Europa 35,6%; Nord America 26,5%; Oceania 15,7%; Sud America 11,5%. Rilevante il dato sul gender, che si assesta a circa il 56% in femminile, 42% in maschile e circa il 2% in non binary. Scorporando i dati di fatturato, i servizi di alloggio hanno generato circa 11 milioni di euro, mentre il settore food and beverage ha contribuito per circa 3 milioni. Infine, i servizi laterali, come depositi bagagli, coworking, affitto spazi per eventi e mostre, e parrucchiere, rappresentano una piccola quota di 300 mila euro, "valida soprattutto come arricchimento dell’esperienza per il cliente", sottolinea una nota ufficiale.   [post_title] => Yellowsquare supera i 14 mln di ricavi con margini operativi lordi al netto degli affitti di 6 mln [post_date] => 2024-02-13T12:00:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707825651000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 460954 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizio d'anno col giusto passo per l'aeroporto di Bologna che ha chiuso il mese di gennaio con 634.865 passeggeri, in aumento del 7,6% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.  Nel dettaglio, a gennaio 2024 i passeggeri su voli domestici sono stati 153.295, in crescita dell’8,8% sullo stesso mese del 2023, mentre i passeggeri su voli internazionali sono stati 481.570, in aumento del 7,2% sul 2023. I movimenti aerei sono stati 4.991, in crescita del 7,5% su gennaio 2023, mentre le merci trasportate per via aerea sono state 3.499 tonnellate, in aumento del 5,3%. Nella classifica delle destinazioni preferite di gennaio spiccano Catania, Tirana e Barcellona ai primi tre posti. Seguono: Parigi Charles de Gaulle, Istanbul, Palermo, Bucarest, Londra Heathrow e Roma Fiumicino. La società di gestione del Marconi sottolinea, in particolare, la forte crescita della capitale albanese, che con un +46,7% su gennaio 2023 balza al secondo posto della classifica, e il il rientro di Roma Fiumicino nella "top ten", grazie ad un significativo +81,3% di passeggeri. [post_title] => Bologna: traffico passeggeri in crescita del 7,2% a gennaio 2024 [post_date] => 2024-02-07T10:05:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1707300355000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459882 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => VisitBritain punta i riflettori sulle potenzialità del cineturismo e sigla un memorandum d'intesa con la British Film Commission per incrementare questa forma di turismo nelle nazioni e regioni del paese. Il set-jetting è una tendenza in forte espansione nel settore dei viaggi: secondo Expedia Group, più della metà dei viaggiatori internazionali ha dichiarato che i programmi televisivi e i film ispirano i loro piani di viaggio. Secondo il British Film Institute (BFI), i turisti internazionali hanno speso circa 892,6 milioni di sterline facendo cineturismo nel Regno Unito solo nel 2019, rendendolo una parte sempre più preziosa dell'offerta turistica globale del Regno Unito. Un fenomeno che rappresenta un grandissimo volano anche per i viaggiatori italiani, da sempre appassionati di cineturismo, in particolare dall’uscita del primo film della saga di Harry Potter nel 2001. Questa ulteriore iniziativa promozionale, darà un grande impulso alle visite nel Regno Unito. L'Italia è un mercato da un miliardo di sterline per il Regno Unito. All’8° posto per visite (1,3 milioni) e 9° per valore (798 milioni di sterline) nel 2022. «Le ricerche di VisitBritain dimostrano che i film e la tv sono dei potenti motivatori per i viaggi - osserva Patricia Yates, ceo di VisitBritain -. Con quasi un terzo dei potenziali visitatori della Gran Bretagna desiderosi di visitare i luoghi utilizzati come location e visti sullo schermo, il cineturismo è una parte preziosa e in costante sviluppo della nostra offerta turistica globale. Mostrare le esperienze ispirate al cinema e alla televisione che si possono vivere solo in Gran Bretagna incoraggia un maggior numero di visitatori a venire a scoprire le nostre straordinarie destinazioni il prima possibile, e a incrementare il turismo nelle nazioni e nelle regioni del Paese, a beneficio delle economie locali». E per citare alcune delle destinazioni portate alla ribalta dal cineturismo basta ricordare Castle Howard, nel North Yorkshire, che ha riferito che il numero di visitatori di età compresa tra i 18 e i 24 anni sul suo sito web è aumentato di oltre il 3400% dopo l'uscita di Bridgerton. Secondo la West Midlands Growth Company, il numero di visitatori di Birmingham è aumentato del 26% tra il 2013, quando la prima stagione di Peaky Blinders è stata trasmessa dalla BBC, e il 2018. Sex Education, girato in Galles, ha incoraggiato un nuovo pubblico a innamorarsi della bellissima Wye Valley e il Tower Museum di Londonderry ha registrato un numero record di visitatori mensili dopo il lancio di una mostra basata sulla serie televisiva di successo Derry Girls. Le ricerche di VisitScotland mostrano che fino al 18% dei visitatori provenienti dai principali mercati internazionali visitano una location cinematografica o televisiva durante il loro viaggio in Scozia. Famosi franchise cinematografici e televisivi come James Bond, Paddington, Harry Potter, Star Wars, Outlander e The Crown hanno sempre scelto le location e gli studios del Regno Unito per le loro produzioni.   [post_title] => Il Regno Unito scommette sul cineturismo con l'intesa VisitBritain-British Film Commission [post_date] => 2024-01-22T14:58:02+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705935482000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459479 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un ultimo trimestre dell'anno da tutto esaurito per Caboverdetime, che prosegue il momento più che positivo già registrato in estate, quando l'operatore bresciano ha messo a segno un’importante crescita di fatturato e marginalità sia a luglio, sia ad agosto (+23% e +10%, nonché +298% e +76% rispettivamente rispetto al 2022). "Dopo una breve flessione nel flusso delle prenotazioni tra metà e fine dicembre, siamo tornati presto a registrare un forte aumento della domanda per le partenze di gennaio e febbraio", spiega Pietro Dusi, responsabile commerciale e vendite del to specializzato su Capo Verde e in particolare sull’isola di Sal. Il to punta ora a confermare la crescita delle performance dell’inverno e a consolidare l’occupazione estiva sui livelli dello scorso anno. "La forte competitività della nostra offerta rispetto al mare Italia ci permette peraltro di essere una tra le prime scelte per le ferie estive dei nostri connazionali". Sull’isola di Sal procedono intanto anche i progetti immobiliari del gruppo Stefanina, a cui appartiene Caboverdetime: dall’Avenida Suite, complesso di 110 appartamenti, all’Halos Eco Hotel da 210 camere, sino al parco acquatico Halos Acqua Park. Tutte iniziative che si andranno ad aggiungere agli indirizzi di proprietà già esistenti, che includono l’Halos Casa Resort (gemello dell’Avenida Suite) e il Sobrado Boutique Hotel. "Stiamo anche sviluppando un sistema integrato per la commercializzazione delle nostre strutture sull’isola (immobiliari e non), che presenteremo a breve – conclude Dusi -. Tra pochissimo lanceremo inoltre il nuovo sito: una piattaforma più completa e performante rispetto a quella precedente, con nuovi contenuti, che ci auguriamo possa essere punto di riferimento anche informativo per i clienti e i curiosi alla scoperta delle isole di Capo Verde". [post_title] => Caboverdetime chiude il 2023 con il vento in poppa. E per il 2024 in arrivo un nuovo sito [post_date] => 2024-01-16T11:16:01+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705403761000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 459331 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Delta Air Lines ha chiuso il 2023 con un raddoppio dell'utile trimestrale grazie alla forte domanda di viaggio, soprattutto sulle rotte internazionali, che ha contribuito a far registrare un fatturato record nell'intero anno. Il ceo, Ed Bastian, ha dichiarato che il perdurare di una forte domanda di viaggi potrebbe incrementare gli utili anche nel 2024, malgrado le prospettive di profitto per l'intero anno siano inferiori alle precedenti previsioni. Delta ha dichiarato di prevedere per il primo trimestre del 2024 un aumento dei ricavi compreso tra il 3% e il 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Intanto, nell'ultimo trimestre 2023, il vettore ha centrato un utile netto di 2,04 miliardi di dollari (828 milioni di dollari nell'ultimo trimestre di un anno fa); i ricavi sono aumentati del 6% a 14,2 miliardi di dollari. Complessivamente, nell'ultimo trimestre Delta ha registrato un numero record di passeggeri che hanno viaggiato in classi premium, facendo aumentare i ricavi corrispondenti del 15% e superando la crescita del 10% dei ricavi imputabili ai posti in classe economica. A preoccupare il ceo, resta comunque la problematica legata ai fornitori: "Occorre più tempo per riparare gli aerei e per rimetterli in servizio (...) Le riparazioni degli aeromobili e la catena di fornitura dei pezzi di ricambio sono "la più grande area dell'attività che non è tornata al livello di prestazioni precedente alla pandemia". [post_title] => Delta Air Lines: profitti più che raddoppiati nel quarto trimestre 2023 [post_date] => 2024-01-12T14:40:50+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1705070450000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457768 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways ha conquistato per il nono anno consecutivo il primo posto nella classifica AirHelp Score: nell'analisi di quest'anno, 83 delle principali compagnie aeree del mondo sono state giudicate in base a puntualità, opinione dei passeggeri ed elaborazione dei reclami, sulla base dei dati raccolti tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2023. Il vettore del Qatar ha ottenuto un punteggio complessivo di 8,38 su 10, ottenendo risultati particolarmente positivi per quanto riguarda la soddisfazione dei clienti (8,8 punti). Al secondo posto si è piazzata Eurowings, con 8,27 punti, seguita da Lot Polish Airlines sul terzo gradino del podio con 8,11 punti, scalando ben nove posizioni rispetto allo scorso anno. Il quarto posto è occupato con il medesimo punteggio (8,09 punti) da All Nippon Airways e da Etihad Airways, con quest'ultima che ha mantenuto la posizione 2022 nella classifica. Tunisair è la compagnia aerea globale con le peggiori prestazioni del 2023, con un punteggio complessivo di 4,12 punti. Ciò è dovuto in gran parte al suo basso punteggio per le richieste di risarcimento, con soli 2,2 punti nella categoria, e 3,7 per le prestazioni in orario. Segue da vicino British Airways con 5,03 punti, con un calo di 35 posizioni rispetto al 2022, e con il punteggio più basso di tutte le compagnie aeree nella categoria delle richieste di risarcimento, con un punteggio di 1,0. «Il 2023 è stato un altro anno turbolento per il trasporto aereo, con il settore che sta ancora affrontando una ripresa più rapida del previsto dalla pandemia - ha commentato Tomasz Pawliszyn, ceo di AirHelp -. La classifica di quest'anno indica che le compagnie aeree di tutto il mondo devono ancora lavorare per migliorare l'esperienza dei passeggeri, soprattutto in termini di puntualità e gestione dei reclami. Con il ritorno dei viaggi aerei ai livelli precedenti la pandemia, il nostro obiettivo è continuare ad aiutare i passeggeri a richiedere i risarcimenti a cui hanno diritto e a fare in modo che i passeggeri siano sempre più soddisfatti».   [post_title] => La classifica 2023 di AirHelp premia Qatar Airways per il nono anno consecutivo [post_date] => 2023-12-11T11:33:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1702294391000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 457282 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_457286" align="alignleft" width="298"] Luigi Sciarra, Presidente Skal Roma[/caption] Nuovi benefit per i soci Skal con l’accesso al Barometro del Turismo, progetto che fornirà previsioni dettagliate in tempo reale sui turisti in arrivo in Italia, curato da Fulvio Giannetti, Vice Presidente di Skal, CEO e Head of Data Science di Lybra Tech, Gruppo Zucchetti. [caption id="attachment_457291" align="alignleft" width="181"] Fulvio Giannetti, Vice Presidente di Skal[/caption] "Una vera e propria bussola necessaria ad anticipare tendenze e comportamenti di viaggio - commenta Giannetti -. Con i big data di Lybra Destination, innovativo strumento di Lybra Tech, destinazioni, DMOs, consigli turistici e associazioni sono in grado ora di prevedere la domanda turistica futura, raccogliendo informazioni accurate sui turisti, come la nazionalità, il segmento di viaggio e le preferenze, per creare profili di viaggiatori e identificare i segmenti di mercato più promettenti per elaborare ed ottimizzare le proprie strategie di marketing". Dalle ultime tendenze analizzate emerge ad esempio un’Italia sempre più apprezzata dal turista britannico, che sceglie proposte in molti casi last-minute soprattutto nel Nord Italia e in particolare sul Lago di Garda e a Venezia, oltre alle classiche città d’arte. Altro plus per i soci Skal riguarda la Masterclass Skal Academy 2024 con la pianificazione di 8 incontri formativi (uno ogni mese) che vantano la partecipazione di personaggi di spicco del mondo dell'ospitalità. Nel primo appuntamento il 31 gennaio e 2 febbraio 2024 Fulvio Giannetti affronterà il tema di come trasformare un hotel attraverso le nuove opportunità offerte dall’intelligenza artificiale ("Rivoluzione Alberghiera: Trasformare il tuo Hotel con l'AI" - clicca qui per registrarti all’evento - ).  “Questi incontri - spiega Luigi Sciarra, Presidente di Skal Roma - rappresentano una preziosa opportunità per tutti i soci di Skal Roma di confrontarsi, apprendere e crescere.  Fulvio Giannetti è solo il primo dei professionisti che avremo il piacere di ospitare nel corso dell'anno”.  Quality Skal Roma Awards I Quality Skal Roma Awards quest'anno saranno consegnati il 14 dicembre durante la cena di gala organizzata presso il Casale Consolini (Sala Terrazza - via delle Capannelle, 201), in presenza di Alessandro Onorato, assessore ai Grandi eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma. All’evento sarà consegnato ad Augusto Minei il riconoscimento di Membre d’honneur Skal International.  I premi 2023 sono stati assegnati a Danilo Curzi, ceo di Idee per Viaggiare (categoria tour operating), a Mario Cardone, ceo di Autentico Hotels (categoria Hotel Chains), a Simona Tedesco, direttore di Dove e direttore editoriale progetti multimediali RCS MediaGroup (categoria Travel Media), ad Antonio Preiti, ad Fondazione per l’attrazione Roma and partners (categoria DMO), a Riccardo Prima, fondatore di Proxima, Marco di Prima, ceo di Proxima Service - HOTELCUBE PMS e Fabio di Prima, IT Manager di Proxima e ideatore di HOTELCUBE WOW (categoria Hospitality Management System).  Chi desidera partecipare può inviare la richiesta di adesione alle email: luigi.sciarra@skalroma.org (presidenza) e giovanni.contini@skalroma.org (segreteria del Club) oppure via Whatsapp al numero 349.46.93.332 (prenotazione obbligatoria - la quota di partecipazione  è di 65 euro a persona, bevande incluse). [post_title] => Skal si potenzia con il Barometro del Turismo e nuovi incontri formativi. Quality Skal Roma Awards in scena il 14 dicembre [post_date] => 2023-12-04T09:41:46+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1701682906000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 455650 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si apre il prossimo 10 novembre (fino al 12) ad Arezzo Fiere e Congressi l’edizione numero 21 di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale. Ad AgrieTour ci sarà anche la Regione. Oltre al proprio stand, condiviso con Toscana Promozione Turistica, sono due i convegni, organizzati sempre in collaborazione con l’agenzia. Il primo il 10 novembre  dal titolo ‘Identità, qualità e opportunità di promozione per gli agriturismi. Sistema di classificazione, prodotti agroalimentari e narrazione del territorio’. Tra i temi al centro anche le opportunità di valorizzazione attraverso il progetto Vetrina Toscana ed il portale visittuscany.com. Il secondo il giorno dopo, l’11 novembre,‘Proposte, metodi e strumenti per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agroalimentari tradizionali della Toscana: i risultati dei Gruppi di lavoro del Centro delle Competenze sui PAT’. «Manifestazione importante per la Toscana - ha detto la vicepresidente e assessora all'agroalimentare Stefania Saccardi -, che non può che svolgersi in Toscana, regione leader in Italia per numero di agriturismi, oltre 5600, cresciuti enormemente negli ultimi 10 anni, quasi raddoppiati. Un’attività che è diventata fondamentale per tante aziende agricole e in molti casi elemento per garantirne la sopravvivenza, soprattutto se consideriamo i rischi causati dai cambiamenti climatici che pesano su chi si dedica esclusivamente all’agricoltura. Senza trascurare poi l’importanza che queste realtà rivestono per l’equilibrio del territorio, il cui abbandono lo espone ancora di più a situazioni drammatiche, come abbiamo visto purtroppo di recente». Le aziende agrituristiche in Italia hanno continuato a crescere durante la pandemia: +1,3% nel 2021 rispetto al 2020 e +3,3% rispetto al 2019, per arrivare a 25.390 aziende. Una crescita anche in termini di valore della produzione, tornata sopra il miliardo di euro: ovvero 1 miliardo e 162 milioni di euro +44,8% sul 2020.  In Toscana operano 5.634 aziende attive per 87mila posti letto distribuiti su quasi 42mila camere e 2,2mila piazzole (dati al 31 dicembre 2022 fonte Regione Toscana). Guidano Siena (1.265 strutture) e Grosseto (1.248) seguite da Firenze (838), Arezzo (704) e Pisa (545). Il 48% delle strutture agrituristiche toscane è condotto da una donna. [post_title] => Arezzo: in scena dal 10 al 12 novembre la 21a edizione di AgrieTour [post_date] => 2023-11-09T09:15:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1699521300000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 454987 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A poca distanza da un ottimo settembre che aveva già consentito a molti di recuperare il viaggio mancato in agosto, arriva un'altra occasione di vacanza per gli italiani: il ponte di Ognissanti quest'anno cade nella giornata di mercoledì: una congiuntura che ha convinto circa 8 milioni e 400 mila concittadini a pianificare un soggiorno fuori casa. Lo dice la consueta indagine congiunturale che Federalberghi ha commissionato ad Acs Marketing Solutions. Nella maggioranza dei casi (89,8%) il Belpaese resta la meta preferita come destinazione di viaggio, tra mare, montagna, laghi e terme: si sceglie di restare in zone non troppo lontane dal luogo della propria residenza, considerando una durata del soggiorno di circa 3,9 notti fuori casa. La spesa media comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti, si attesta sui 451 euro a persona con un giro di affari di 3,77 miliardi di euro. Il risultato rilevato in merito al giro di affari sarebbe potuto essere ancora maggiore se non fosse stato per l’aumento dei prezzi, che sta caratterizzando questo periodo. Infatti, quasi la metà dei vacanzieri (45,5%) ha deciso di ridurre la spesa per questa vacanza proprio a causa dell’inflazione. “Colpisce la determinazione con cui gli italiani hanno organizzato e dilatato nel tempo la propria vacanza per questo Ponte, grazie anche alla collocazione della festa a metà settimana – afferma il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, a commento dei dati rilevati dall’indagine – Gran parte dei viaggiatori infatti ha pianificato il proprio viaggio con molto anticipo: a giudicare dai risultati della ricerca, il 60,6% delle prenotazioni è avvenuto più di un mese fa”.   [post_title] => Federalberghi: molto bene il ponte di Ognissanti ma pesa l'inflazione [post_date] => 2023-10-27T11:09:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1698404989000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "898" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":55,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461382","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461386\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Uno scorcio dello Yellowsquare Roma[/caption]\r\n\r\nIl brand di ospitalità ibrida Yellowsquare chiude un ottimo 2023 registrando un fatturato di 14,4 milioni di euro, per un incremento del 37% rispetto all'anno precedente. Anche gli indicatori di redditività sono positivi con i margini operativi lordi, al netto dei canoni di affitto, attorno ai 6 milioni (ebitdar), mentre i ricavi totali per camera disponibili (trevpar) si sono attestati sui 198 euro. Ancora più importante, nel segmento degli hybrid, i ricavi totali per letto disponibile (trevpab), che hanno raggiunto i 47,12 euro.\r\nYellowsquare oggi vanta un portfolio di tre strutture, situate nelle città di di Roma, Milano (da settembre 2021) e Firenze (da aprile 2022). A queste si aggiungerà nel 2025 una nuova struttura a Pisa. Nel corso del 2023, la compagnia ha ospitato più di 100 mila persone di età media di 24 anni, con nazionalità che coprono l’intero globo: Africa 1,6%; Asia: 9,1%; Europa 35,6%; Nord America 26,5%; Oceania 15,7%; Sud America 11,5%. Rilevante il dato sul gender, che si assesta a circa il 56% in femminile, 42% in maschile e circa il 2% in non binary.\r\n\r\nScorporando i dati di fatturato, i servizi di alloggio hanno generato circa 11 milioni di euro, mentre il settore food and beverage ha contribuito per circa 3 milioni. Infine, i servizi laterali, come depositi bagagli, coworking, affitto spazi per eventi e mostre, e parrucchiere, rappresentano una piccola quota di 300 mila euro, \"valida soprattutto come arricchimento dell’esperienza per il cliente\", sottolinea una nota ufficiale.\r\n\r\n ","post_title":"Yellowsquare supera i 14 mln di ricavi con margini operativi lordi al netto degli affitti di 6 mln","post_date":"2024-02-13T12:00:51+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1707825651000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"460954","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Inizio d'anno col giusto passo per l'aeroporto di Bologna che ha chiuso il mese di gennaio con 634.865 passeggeri, in aumento del 7,6% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.\r\n\r\n Nel dettaglio, a gennaio 2024 i passeggeri su voli domestici sono stati 153.295, in crescita dell’8,8% sullo stesso mese del 2023, mentre i passeggeri su voli internazionali sono stati 481.570, in aumento del 7,2% sul 2023.\r\n\r\nI movimenti aerei sono stati 4.991, in crescita del 7,5% su gennaio 2023, mentre le merci trasportate per via aerea sono state 3.499 tonnellate, in aumento del 5,3%.\r\n\r\nNella classifica delle destinazioni preferite di gennaio spiccano Catania, Tirana e Barcellona ai primi tre posti. Seguono: Parigi Charles de Gaulle, Istanbul, Palermo, Bucarest, Londra Heathrow e Roma Fiumicino.\r\n\r\nLa società di gestione del Marconi sottolinea, in particolare, la forte crescita della capitale albanese, che con un +46,7% su gennaio 2023 balza al secondo posto della classifica, e il il rientro di Roma Fiumicino nella \"top ten\", grazie ad un significativo +81,3% di passeggeri.","post_title":"Bologna: traffico passeggeri in crescita del 7,2% a gennaio 2024","post_date":"2024-02-07T10:05:55+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1707300355000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459882","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"VisitBritain punta i riflettori sulle potenzialità del cineturismo e sigla un memorandum d'intesa con la British Film Commission per incrementare questa forma di turismo nelle nazioni e regioni del paese.\r\nIl set-jetting è una tendenza in forte espansione nel settore dei viaggi: secondo Expedia Group, più della metà dei viaggiatori internazionali ha dichiarato che i programmi televisivi e i film ispirano i loro piani di viaggio. Secondo il British Film Institute (BFI), i turisti internazionali hanno speso circa 892,6 milioni di sterline facendo cineturismo nel Regno Unito solo nel 2019, rendendolo una parte sempre più preziosa dell'offerta turistica globale del Regno Unito.\r\nUn fenomeno che rappresenta un grandissimo volano anche per i viaggiatori italiani, da sempre appassionati di cineturismo, in particolare dall’uscita del primo film della saga di Harry Potter nel 2001. Questa ulteriore iniziativa promozionale, darà un grande impulso alle visite nel Regno Unito. L'Italia è un mercato da un miliardo di sterline per il Regno Unito. All’8° posto per visite (1,3 milioni) e 9° per valore (798 milioni di sterline) nel 2022.\r\n«Le ricerche di VisitBritain dimostrano che i film e la tv sono dei potenti motivatori per i viaggi - osserva Patricia Yates, ceo di VisitBritain -. Con quasi un terzo dei potenziali visitatori della Gran Bretagna desiderosi di visitare i luoghi utilizzati come location e visti sullo schermo, il cineturismo è una parte preziosa e in costante sviluppo della nostra offerta turistica globale. Mostrare le esperienze ispirate al cinema e alla televisione che si possono vivere solo in Gran Bretagna incoraggia un maggior numero di visitatori a venire a scoprire le nostre straordinarie destinazioni il prima possibile, e a incrementare il turismo nelle nazioni e nelle regioni del Paese, a beneficio delle economie locali».\r\nE per citare alcune delle destinazioni portate alla ribalta dal cineturismo basta ricordare Castle Howard, nel North Yorkshire, che ha riferito che il numero di visitatori di età compresa tra i 18 e i 24 anni sul suo sito web è aumentato di oltre il 3400% dopo l'uscita di Bridgerton. Secondo la West Midlands Growth Company, il numero di visitatori di Birmingham è aumentato del 26% tra il 2013, quando la prima stagione di Peaky Blinders è stata trasmessa dalla BBC, e il 2018. Sex Education, girato in Galles, ha incoraggiato un nuovo pubblico a innamorarsi della bellissima Wye Valley e il Tower Museum di Londonderry ha registrato un numero record di visitatori mensili dopo il lancio di una mostra basata sulla serie televisiva di successo Derry Girls. Le ricerche di VisitScotland mostrano che fino al 18% dei visitatori provenienti dai principali mercati internazionali visitano una location cinematografica o televisiva durante il loro viaggio in Scozia.\r\nFamosi franchise cinematografici e televisivi come James Bond, Paddington, Harry Potter, Star Wars, Outlander e The Crown hanno sempre scelto le location e gli studios del Regno Unito per le loro produzioni.\r\n ","post_title":"Il Regno Unito scommette sul cineturismo con l'intesa VisitBritain-British Film Commission","post_date":"2024-01-22T14:58:02+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1705935482000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459479","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un ultimo trimestre dell'anno da tutto esaurito per Caboverdetime, che prosegue il momento più che positivo già registrato in estate, quando l'operatore bresciano ha messo a segno un’importante crescita di fatturato e marginalità sia a luglio, sia ad agosto (+23% e +10%, nonché +298% e +76% rispettivamente rispetto al 2022). \"Dopo una breve flessione nel flusso delle prenotazioni tra metà e fine dicembre, siamo tornati presto a registrare un forte aumento della domanda per le partenze di gennaio e febbraio\", spiega Pietro Dusi, responsabile commerciale e vendite del to specializzato su Capo Verde e in particolare sull’isola di Sal.\r\n\r\nIl to punta ora a confermare la crescita delle performance dell’inverno e a consolidare l’occupazione estiva sui livelli dello scorso anno. \"La forte competitività della nostra offerta rispetto al mare Italia ci permette peraltro di essere una tra le prime scelte per le ferie estive dei nostri connazionali\". Sull’isola di Sal procedono intanto anche i progetti immobiliari del gruppo Stefanina, a cui appartiene Caboverdetime: dall’Avenida Suite, complesso di 110 appartamenti, all’Halos Eco Hotel da 210 camere, sino al parco acquatico Halos Acqua Park. \r\n\r\nTutte iniziative che si andranno ad aggiungere agli indirizzi di proprietà già esistenti, che includono l’Halos Casa Resort (gemello dell’Avenida Suite) e il Sobrado Boutique Hotel. \"Stiamo anche sviluppando un sistema integrato per la commercializzazione delle nostre strutture sull’isola (immobiliari e non), che presenteremo a breve – conclude Dusi -. Tra pochissimo lanceremo inoltre il nuovo sito: una piattaforma più completa e performante rispetto a quella precedente, con nuovi contenuti, che ci auguriamo possa essere punto di riferimento anche informativo per i clienti e i curiosi alla scoperta delle isole di Capo Verde\".","post_title":"Caboverdetime chiude il 2023 con il vento in poppa. E per il 2024 in arrivo un nuovo sito","post_date":"2024-01-16T11:16:01+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1705403761000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"459331","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Delta Air Lines ha chiuso il 2023 con un raddoppio dell'utile trimestrale grazie alla forte domanda di viaggio, soprattutto sulle rotte internazionali, che ha contribuito a far registrare un fatturato record nell'intero anno. Il ceo, Ed Bastian, ha dichiarato che il perdurare di una forte domanda di viaggi potrebbe incrementare gli utili anche nel 2024, malgrado le prospettive di profitto per l'intero anno siano inferiori alle precedenti previsioni.\r\n\r\nDelta ha dichiarato di prevedere per il primo trimestre del 2024 un aumento dei ricavi compreso tra il 3% e il 6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.\r\n\r\nIntanto, nell'ultimo trimestre 2023, il vettore ha centrato un utile netto di 2,04 miliardi di dollari (828 milioni di dollari nell'ultimo trimestre di un anno fa); i ricavi sono aumentati del 6% a 14,2 miliardi di dollari.\r\n\r\nComplessivamente, nell'ultimo trimestre Delta ha registrato un numero record di passeggeri che hanno viaggiato in classi premium, facendo aumentare i ricavi corrispondenti del 15% e superando la crescita del 10% dei ricavi imputabili ai posti in classe economica.\r\n\r\nA preoccupare il ceo, resta comunque la problematica legata ai fornitori: \"Occorre più tempo per riparare gli aerei e per rimetterli in servizio (...) Le riparazioni degli aeromobili e la catena di fornitura dei pezzi di ricambio sono \"la più grande area dell'attività che non è tornata al livello di prestazioni precedente alla pandemia\".","post_title":"Delta Air Lines: profitti più che raddoppiati nel quarto trimestre 2023","post_date":"2024-01-12T14:40:50+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1705070450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457768","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways ha conquistato per il nono anno consecutivo il primo posto nella classifica AirHelp Score: nell'analisi di quest'anno, 83 delle principali compagnie aeree del mondo sono state giudicate in base a puntualità, opinione dei passeggeri ed elaborazione dei reclami, sulla base dei dati raccolti tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2023.\r\n\r\nIl vettore del Qatar ha ottenuto un punteggio complessivo di 8,38 su 10, ottenendo risultati particolarmente positivi per quanto riguarda la soddisfazione dei clienti (8,8 punti).\r\n\r\nAl secondo posto si è piazzata Eurowings, con 8,27 punti, seguita da Lot Polish Airlines sul terzo gradino del podio con 8,11 punti, scalando ben nove posizioni rispetto allo scorso anno.\r\n\r\nIl quarto posto è occupato con il medesimo punteggio (8,09 punti) da All Nippon Airways e da Etihad Airways, con quest'ultima che ha mantenuto la posizione 2022 nella classifica.\r\n\r\nTunisair è la compagnia aerea globale con le peggiori prestazioni del 2023, con un punteggio complessivo di 4,12 punti. Ciò è dovuto in gran parte al suo basso punteggio per le richieste di risarcimento, con soli 2,2 punti nella categoria, e 3,7 per le prestazioni in orario.\r\n\r\nSegue da vicino British Airways con 5,03 punti, con un calo di 35 posizioni rispetto al 2022, e con il punteggio più basso di tutte le compagnie aeree nella categoria delle richieste di risarcimento, con un punteggio di 1,0.\r\n\r\n«Il 2023 è stato un altro anno turbolento per il trasporto aereo, con il settore che sta ancora affrontando una ripresa più rapida del previsto dalla pandemia - ha commentato Tomasz Pawliszyn, ceo di AirHelp -. La classifica di quest'anno indica che le compagnie aeree di tutto il mondo devono ancora lavorare per migliorare l'esperienza dei passeggeri, soprattutto in termini di puntualità e gestione dei reclami.\r\n\r\nCon il ritorno dei viaggi aerei ai livelli precedenti la pandemia, il nostro obiettivo è continuare ad aiutare i passeggeri a richiedere i risarcimenti a cui hanno diritto e a fare in modo che i passeggeri siano sempre più soddisfatti».\r\n\r\n ","post_title":"La classifica 2023 di AirHelp premia Qatar Airways per il nono anno consecutivo","post_date":"2023-12-11T11:33:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1702294391000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"457282","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_457286\" align=\"alignleft\" width=\"298\"] Luigi Sciarra, Presidente Skal Roma[/caption]\r\n\r\nNuovi benefit per i soci Skal con l’accesso al Barometro del Turismo, progetto che fornirà previsioni dettagliate in tempo reale sui turisti in arrivo in Italia, curato da Fulvio Giannetti, Vice Presidente di Skal, CEO e Head of Data Science di Lybra Tech, Gruppo Zucchetti. \r\n\r\n[caption id=\"attachment_457291\" align=\"alignleft\" width=\"181\"] Fulvio Giannetti, Vice Presidente di Skal[/caption]\r\n\r\n\"Una vera e propria bussola necessaria ad anticipare tendenze e comportamenti di viaggio - commenta Giannetti -. Con i big data di Lybra Destination, innovativo strumento di Lybra Tech, destinazioni, DMOs, consigli turistici e associazioni sono in grado ora di prevedere la domanda turistica futura, raccogliendo informazioni accurate sui turisti, come la nazionalità, il segmento di viaggio e le preferenze, per creare profili di viaggiatori e identificare i segmenti di mercato più promettenti per elaborare ed ottimizzare le proprie strategie di marketing\". \r\n\r\nDalle ultime tendenze analizzate emerge ad esempio un’Italia sempre più apprezzata dal turista britannico, che sceglie proposte in molti casi last-minute soprattutto nel Nord Italia e in particolare sul Lago di Garda e a Venezia, oltre alle classiche città d’arte. \r\n\r\nAltro plus per i soci Skal riguarda la Masterclass Skal Academy 2024 con la pianificazione di 8 incontri formativi (uno ogni mese) che vantano la partecipazione di personaggi di spicco del mondo dell'ospitalità. Nel primo appuntamento il 31 gennaio e 2 febbraio 2024 Fulvio Giannetti affronterà il tema di come trasformare un hotel attraverso le nuove opportunità offerte dall’intelligenza artificiale (\"Rivoluzione Alberghiera: Trasformare il tuo Hotel con l'AI\" - clicca qui per registrarti all’evento - ). \r\n\r\n“Questi incontri - spiega Luigi Sciarra, Presidente di Skal Roma - rappresentano una preziosa opportunità per tutti i soci di Skal Roma di confrontarsi, apprendere e crescere.  Fulvio Giannetti è solo il primo dei professionisti che avremo il piacere di ospitare nel corso dell'anno”. \r\n\r\nQuality Skal Roma Awards\r\n\r\nI Quality Skal Roma Awards quest'anno saranno consegnati il 14 dicembre durante la cena di gala organizzata presso il Casale Consolini (Sala Terrazza - via delle Capannelle, 201), in presenza di Alessandro Onorato, assessore ai Grandi eventi, Sport e Turismo del Comune di Roma. All’evento sarà consegnato ad Augusto Minei il riconoscimento di Membre d’honneur Skal International. \r\n\r\nI premi 2023 sono stati assegnati a Danilo Curzi, ceo di Idee per Viaggiare (categoria tour operating), a Mario Cardone, ceo di Autentico Hotels (categoria Hotel Chains), a Simona Tedesco, direttore di Dove e direttore editoriale progetti multimediali RCS MediaGroup (categoria Travel Media), ad Antonio Preiti, ad Fondazione per l’attrazione Roma and partners (categoria DMO), a Riccardo Prima, fondatore di Proxima, Marco di Prima, ceo di Proxima Service - HOTELCUBE PMS e Fabio di Prima, IT Manager di Proxima e ideatore di HOTELCUBE WOW (categoria Hospitality Management System). \r\n\r\nChi desidera partecipare può inviare la richiesta di adesione alle email: luigi.sciarra@skalroma.org (presidenza) e giovanni.contini@skalroma.org (segreteria del Club) oppure via Whatsapp al numero 349.46.93.332 (prenotazione obbligatoria - la quota di partecipazione  è di 65 euro a persona, bevande incluse).","post_title":"Skal si potenzia con il Barometro del Turismo e nuovi incontri formativi. Quality Skal Roma Awards in scena il 14 dicembre","post_date":"2023-12-04T09:41:46+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1701682906000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"455650","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si apre il prossimo 10 novembre (fino al 12) ad Arezzo Fiere e Congressi l’edizione numero 21 di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale.\r\n\r\nAd AgrieTour ci sarà anche la Regione. Oltre al proprio stand, condiviso con Toscana Promozione Turistica, sono due i convegni, organizzati sempre in collaborazione con l’agenzia. Il primo il 10 novembre  dal titolo ‘Identità, qualità e opportunità di promozione per gli agriturismi. Sistema di classificazione, prodotti agroalimentari e narrazione del territorio’. Tra i temi al centro anche le opportunità di valorizzazione attraverso il progetto Vetrina Toscana ed il portale visittuscany.com.\r\nIl secondo il giorno dopo, l’11 novembre,‘Proposte, metodi e strumenti per la valorizzazione e la promozione dei prodotti agroalimentari tradizionali della Toscana: i risultati dei Gruppi di lavoro del Centro delle Competenze sui PAT’.\r\n\r\n«Manifestazione importante per la Toscana - ha detto la vicepresidente e assessora all'agroalimentare Stefania Saccardi -, che non può che svolgersi in Toscana, regione leader in Italia per numero di agriturismi, oltre 5600, cresciuti enormemente negli ultimi 10 anni, quasi raddoppiati. Un’attività che è diventata fondamentale per tante aziende agricole e in molti casi elemento per garantirne la sopravvivenza, soprattutto se consideriamo i rischi causati dai cambiamenti climatici che pesano su chi si dedica esclusivamente all’agricoltura. Senza trascurare poi l’importanza che queste realtà rivestono per l’equilibrio del territorio, il cui abbandono lo espone ancora di più a situazioni drammatiche, come abbiamo visto purtroppo di recente».\r\n\r\nLe aziende agrituristiche in Italia hanno continuato a crescere durante la pandemia: +1,3% nel 2021 rispetto al 2020 e +3,3% rispetto al 2019, per arrivare a 25.390 aziende. Una crescita anche in termini di valore della produzione, tornata sopra il miliardo di euro: ovvero 1 miliardo e 162 milioni di euro +44,8% sul 2020.  In Toscana operano 5.634 aziende attive per 87mila posti letto distribuiti su quasi 42mila camere e 2,2mila piazzole (dati al 31 dicembre 2022 fonte Regione Toscana). Guidano Siena (1.265 strutture) e Grosseto (1.248) seguite da Firenze (838), Arezzo (704) e Pisa (545). Il 48% delle strutture agrituristiche toscane è condotto da una donna.","post_title":"Arezzo: in scena dal 10 al 12 novembre la 21a edizione di AgrieTour","post_date":"2023-11-09T09:15:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1699521300000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"454987","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"A poca distanza da un ottimo settembre che aveva già consentito a molti di recuperare il viaggio mancato in agosto, arriva un'altra occasione di vacanza per gli italiani: il ponte di Ognissanti quest'anno cade nella giornata di mercoledì: una congiuntura che ha convinto circa 8 milioni e 400 mila concittadini a pianificare un soggiorno fuori casa. Lo dice la consueta indagine congiunturale che Federalberghi ha commissionato ad Acs Marketing Solutions.\r\n\r\nNella maggioranza dei casi (89,8%) il Belpaese resta la meta preferita come destinazione di viaggio, tra mare, montagna, laghi e terme: si sceglie di restare in zone non troppo lontane dal luogo della propria residenza, considerando una durata del soggiorno di circa 3,9 notti fuori casa. La spesa media comprensiva di trasporto, alloggio, cibo e divertimenti, si attesta sui 451 euro a persona con un giro di affari di 3,77 miliardi di euro. Il risultato rilevato in merito al giro di affari sarebbe potuto essere ancora maggiore se non fosse stato per l’aumento dei prezzi, che sta caratterizzando questo periodo. Infatti, quasi la metà dei vacanzieri (45,5%) ha deciso di ridurre la spesa per questa vacanza proprio a causa dell’inflazione.\r\n\r\n“Colpisce la determinazione con cui gli italiani hanno organizzato e dilatato nel tempo la propria vacanza per questo Ponte, grazie anche alla collocazione della festa a metà settimana – afferma il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, a commento dei dati rilevati dall’indagine – Gran parte dei viaggiatori infatti ha pianificato il proprio viaggio con molto anticipo: a giudicare dai risultati della ricerca, il 60,6% delle prenotazioni è avvenuto più di un mese fa”.\r\n\r\n ","post_title":"Federalberghi: molto bene il ponte di Ognissanti ma pesa l'inflazione","post_date":"2023-10-27T11:09:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1698404989000]}]}}

Lascia un commento