16 April 2024

577

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

ActionTravel di Roma, per ampliamento organico, ricerca personale booking online esperto e ottima conoscenza villaggi turistici dei maggiori t.o. nazionali, esperienza minima richiesta triennale. Astenersi perditempo. Inviare curriculum a: network@actiontravel.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465094 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro. Seguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia. [post_title] => Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo [post_date] => 2024-04-09T09:15:52+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712654152000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464307 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_464312" align="alignleft" width="300"] Paul Abbott[/caption] Si prepara una delle operazioni più importanti della storia nel mondo delle travel management company. Ieri American Express Global Business Travel ha infatti ufficializzato un accordo per l'acquisizione di Carlson Wagonlit Travel. La transazione, che ha già l'ok dei rispettivi consigli di amministrazione ma che attende ora il via libera di azionisti e autorità antitrust, ammonterebbe a un totale di 570 milioni di dollari tra cassa e quote societarie. L'affare si dovrebbe chiudere nella seconda parte dell'anno. Amex Gbt nel 2022 ha registrato vendite annue per 23 miliardi di dollari, mentre Cwt è arrivata nello stesso anno a quota 13 miliardi. Stando a quanto dichiara la stessa tmc American Express Global Business Travel, quest'anno Carlson Wagonlit dovrebbe generare ricavi per circa 850 milioni di dollari, nonché margini operativi lordi rettificati (adjusted ebitda) per 80 milioni. "Integrare Cwt nei nostri software e modelli di servizio garantirà più scelta per i nostri clienti, più opportunità per le persone e più valore per gli azionisti", sottolinea il ceo di Amex Gbt, Paul Abbott. "Unire le forze con American Express Global Business Travel, ci aiuterà ad accelerare nel perseguimento della nostra vision di un futuro altamente tecnologico per i viaggi d'affari, in grado di garantire un'eccezionale customer experience", aggiunge il ceo di Cwt, Patrick Andersen. [post_title] => Amex Gbt pronta ad acquisire Cwt per 570 milioni di dollari [post_date] => 2024-03-26T11:40:10+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711453210000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464115 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia ancora insieme nel tradizionale appuntamento con il Nordic Workshop Italy. I rappresentanti delle cinque destinazioni, dmc e fornitori nordici incontrano il trade italiano sull’offerta e la promozione turistica. Turismo esperienziale all’insegna del food e dell’outdoor. Cucina della tradizione basata su prodotti locali di terra e di mare. Spazi sconfinati all’aperto per vivere una vacanza in completo relax. Turismo sostenibile, turismo slow tra natura, arte, storia e cultura, vacanza attiva per ogni tipologia di clientela. Soggiorni brevi e tour self-drive, city break e tour in treno, attività alla ricerca delle magiche luci dell’aurora boreale. Sono questi gli elementi in comune dell’offerta turistica presentata a Milano dalle destinazioni nordiche. Il workshop ancora una volta mette in campo prodotti di grande fascino nel potenziale mercato turistico di un’Italia che si attesta tra i top ten nella classifiche degli arrivi. Sono infatti 409.000 in Danimarca i pernottamenti italiani con un +22% rispetto al 2022; 192.500 mila in Finlandia, in crescita del 20% sul 2022 e del 7% sul 2019; 80.493 in Islanda con un +29% rispetto al 2022; 288.373 mila per la Norvegia con un +9% sul 2022. Oltre 287.000 pernottamenti italiani in Svezia nel 2023 con un +31,6% rispetto al 2022. I numeri in costante crescita dei Paesi nordici mostrano il fascino di questa destinazione anche a livello internazionale. Sono 32.146.039 pernottamenti stranieri in Danimarca in crescita rispetto al 2022 del +4,3%. 1,8 milioni i pernottamenti in Norvegia con una crescita del 5% rispetto al 2022 e del 10% rispetto al 2019. 2.233.438 i pernottamenti in Islanda in crescita del 27,8% sul 2022. In Svezia sono 16,4 milioni i pernottamenti dall’estero in aumento del 10% rispetto al 2022. In Finlandia 5,7 milioni, in crescita del 19% sul 2019.           [post_title] => Il fascino intramontabile dei Paesi nordici: focus sulle esperienze tra food e natura [post_date] => 2024-03-22T13:45:59+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => danimarca [1] => finlandia [2] => islanda [3] => norvegia [4] => paesi-nordici [5] => svezia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Danimarca [1] => finlandia [2] => Islanda [3] => norvegia [4] => Paesi nordici [5] => svezia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1711115159000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463627 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_463628" align="aligncenter" width="517"] Lo staff di Trenitalia alla Bmt di Napoli[/caption] "Il treno è un viaggio sostenibile per eccellenza - spiega Pietro Diamantini, direttore business Alta Velocità - Stiamo lavorando per un approccio alla sostenibilità sempre più completo, dal consumo di energia ai servizi e prodotti offerti a bordo, fino agli impianti di manutenzione implementati con pannelli autovoltaici". [caption id="attachment_463635" align="aligncenter" width="487"] Pietro Diamantini, direttore business Alta Velocità durante l'intervista[/caption] Dopo un 2022 di crescita, Trenitalia vuole oggi consolidare il risultato e crescere ulteriormente. "Abbiamo lanciato iniziative commerciali e di prodotto per garantire non solo il miglior servizio,  ma anche una miglior fruizione dell'esperienza viaggio, in primo luogo grazie alla capillarità sul territorio e all'intermodalità garantita, ma anche con un catalogo di intrattenimento a bordo sempre più ricco e a una flessibilità maggiore nel cambio biglietto, anche per le classi economy e super-economy". Agenzie Confermato il rapporto privilegiato con il canale agenziale: "Stiamo raccontando ad agenzie e tour operator tutte le opportunità commerciali pensate per loro - spiega Diamantini -, perché il ruolo della distribuzione è importantissimo, soprattutto oggi che è stato rivalorizzato nell'approccio consulenziale". Nello stand della Bmt è presente tutto il team Sales AV per incontrare i partner, agenzie, tour operator e operatori del settore nazionali e internazionali e sviluppare i piani commerciali del 2024. Serafino Lo Piano, Vanessa Esposito, Fiorella Di Eleonora, Maurizio Mirone, Maria Paola De Rosa, Nicoletta Vitale, Diana De Vincenzo, Massimo Tedesco, Antonio Sbrizzo, Alessandro Russo, Valentina Iaquinto e Raffaella Recine.  [post_title] => Trenitalia: sostenibilità e supporto per le agenzie di viaggio [post_date] => 2024-03-15T14:20:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710512420000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si consolidano le top 5 delle cinque principali aziende italiane per fatturato nei settore dell'ospitalità e del tour operating. Lo rivela il tradizionale lavoro di analisi svolto da Pambianco e presentato ieri alla Borsa di Milano, in occasione della seconda edizione dell'Hotellerie Summit. Per quanto riguarda in particolare le imprese del turismo organizzato, a svettare su tutte nel 2023 si è confermata come prevedibile la divisione tour operating di Alpitour che ha chiuso l'anno fiscale il 31 ottobre a 1,361 miliardi di euro, appena un milione sotto i livelli pre-Covid del 2019, ma mettendo al contempo a segno una crescita del 57% rispetto al 2022. A seguire  ancora una volta Veratour a quota 230 milioni (249 mln nel 2019, 181 mln nel 2022), mentre sul gradino più basso del podio troviamo sempre Quality Group con 205 milioni (173 mln nel 2019; 111 mln nel 2022). L'unica variazione si è registrata tra la quarta e la quinta piazza, con il gruppo Nicolaus e Idee per Viaggiare che hanno invertito le rispettive posizioni: la compagnia pugliese è ora sopra con 148 milioni (91 mln nel 2019; 94 mln nel 2022), mentre IpV ha chiuso l'anno il 31 ottobre a 105 milioni (50 mln nel 2019; 97 mln nel 2022). Discorso simile per quanto riguarda il segmento dell'ospitalità, che vede nuovamente Starhotels in cima alla classifica con 304 milioni di euro (216 mln nel 2019; 243 mln nel 2022), seguito sempre dal gruppo Una poco sopra i 200 milioni (124 mln nel 2019; 146 mln nel 2022), nonché da Th Resorts a quota 187 milioni (94 mln nel 2019; 136 mln nel 2022). Appena sotto il podio c'è ancora una volta la divisione alberghiera di Alpitour con 177 milioni di euro (107 mln nel 2019; 134 mln nel 2022 - chiusura bilanci al 31 ottobre). In fondo alla top 5 troviamo infine l'unica new entry 2023 delle due classifiche: il gruppo Aeroviaggi - Mangia's che con i suoi 117 milioni di euro ha scalzato dalla posizione Hnh Hospitality, capace comunque di raggiungere i 106 milioni (34 mln nel 2019; 71 mln nel 2022). Pambianco ha poi introdotto quest'anno per la prima volta anche la top 5 dedicata agli operatori del benessere: una classifica dominata da Qc Spa of Wonders che ha chiuso il 2023 con un fatturato di 147 milioni (87 mln nel 2019; 105 mln nel 2022). Più lontano si trova Terme e Grandi Alberghi Sirmione a quota 44 milioni (40 mln sia nel 2019, sia nel 2022), tallonata da Lefay Resorts a 42 milioni (34 mln nel 2019; 37 mln nel 2022). Non molto distanti si piazzano anche la nuova holding creata nel 2021 da Massimo Caputi, Terme Italia, che ha raggiunto i 37 milioni (stesso livello del 2022), nonché Gb Thermae Hotels con 36 milioni di valore di produzione totale (37 mln nel 2019; 36 mln nel 2022). [post_title] => Pambianco: si consolidano le top 5 per fatturato di hotel e to in Italia. Unica novità Mangia's [post_date] => 2024-03-14T13:32:42+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710423162000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 463415 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Korean Air ha avviato la costruzione di un centro di manutenzione dei motori degli aerei a Unbuk, vicino all'aeroporto internazionale di Seul Incheon, la cui apertura è prevista per il 2027. Il nuovo complesso di manutenzione motori sarà il più grande in Asia. «Il motore è come il cuore dell'aereo - ha dichiarato Walter Cho, chairman e ceo della compagnia aerea -. Korean Air si impegna a mantenere i più alti standard di sicurezza e a migliorare la competitività della Corea in un settore altamente specializzato dell'aviazione". Il nuovo impianto si sviluppa su sette livelli per oltre 140.000 metri quadrati per un investimento da 578 miliardi di won e sarà strategicamente adiacente all'attuale Engine Test Cell (Etc) che il vettore gestisce dal 2016. Korean Air intende inoltre potenziare in modo significativo la propria capacità di manutenzione dei motori degli aeromobili, passando da 100 a 360 motori all'anno, con una gamma più ampia di tipi di motori. Si prevede che il nuovo polo manutentivo genererà oltre 1.000 nuovi posti di lavoro per rafforzare la competitività del settore Mro dell'aviazione nazionale e ridurre la dipendenza dai servizi di manutenzione internazionali. Korean Air è l'unico operatore di strutture specializzate per la revisione dei motori di aerei civili in Corea: la compagnia aerea ha iniziato a revisionare i motori degli aerei Boeing 707 nel 1976 e da allora ha ricostruito quasi 5.000 motori e fornito motori ad altre compagnie aeree, tra cui la sua controllata Jin Air, e a vettori internazionali come Delta Air Lines e China Southern Airlines.   [post_title] => Korean Air: avviati i lavori per il nuovo, mega centro di manutenzione dei motori [post_date] => 2024-03-14T10:01:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1710410519000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462566 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un 2023 decisamente positivo per Air France-Klm che archivia l'esercizio con i ricavi più alti della sua storia, 30 miliardi di euro, in crescita del +15,1% a valuta costante. Il margine operativo si è attestato al 5,7%, grazie al mix positivo di elevato rendimento e load factor; l'utile netto è salito fino a 934 milioni di euro, in crescita di 206 milioni di euro. "Nel 2023, abbiamo mantenuto il nostro impegno per ottenere forti prestazioni operative e finanziarie, pur mantenendo la nostra posizione di gruppo aereo di riferimento per la sostenibilità - ha commentato il ceo del gruppo franco-olandese Benjamin Smith - Tra i risultati più importanti possiamo ritenerci soddisfatti degli sforzi compiuti per rafforzare ulteriormente il nostro bilancio e ripristinare il patrimonio netto. Abbiamo inoltre effettuato un ordine storico per cinquanta Airbus A350 con diritti di acquisto per altri quaranta aeromobili, accelerando così il rinnovamento della nostra flotta con aeromobili di ultima generazione che offrono una migliore efficienza del carburante, minori emissioni di CO2 e rumore e una migliore esperienza per i nostri clienti". Ad adombrare i risultati dell'anno ci sono solo quelli relativi all'ultimo trimestre 2023 (perdita netta di 256 milioni contro un utile di 504 milioni) penalizzato dalla situazione geopolitica in Africa e Medio Oriente che ha portato alla soppressione di alcune destinazioni e alle difficoltà operative causate soprattutto dalla mancanza di pezzi di ricambio, sia pure in parte compensate dal minor costo del carburante. Queste difficoltà si faranno ancora sentire nel primo trimestre 2024. [post_title] => Air France-Klm: 2023 da record, adombrato solo a fine anno dalle tensioni in Medio Oriente [post_date] => 2024-03-01T10:06:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709287593000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462445 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair rilancia da Pisa per l'estate con un network di 57 rotte, di cui cinque nuove per Kaunas, Porto, Tirana, Oslo-Torp e Zagabria e oltre 570 voli settimanali. La low cost irlandese posizionerà quindi un nuovo aeromobili al Galileo Galilei (investimento aggiuntivo di 100 milioni di dollari) portando la flotta totale basata a Pisa a 9 aeromobili - incluso 1 “Gamechanger” 8-200 (4% di posti in più, 16% di CO2 in meno) - e supportando oltre 2.300 posti di lavoro. Ryanair punta a trasportare oltre 2,8 milioni passeggeri per l’estate 2024, il+13% rispetto alla scorsa summer. "Da oltre 25 anni, Ryanair gioca un ruolo cruciale nello sviluppo e nella crescita dello scalo di Pisa - ha commentato Roberto Naldi, amministratore delegato di Toscana Aeroporti -. Gli annunci delle nuove rotte e l'arrivo di un nuovo aeromobile per la stagione estiva 2024 sottolineano, ancora una volta, l’interesse della compagnia a essere un partner strategico e affidabile e rinforzano la solida partnership con Toscana Aeroporti. Quanto annunciato oggi conferma il crescente impegno di Ryanair verso Pisa e ci spinge a continuare a fornire il miglior servizio possibile e a garantire la massima attrattività e competitività dello scalo anche attraverso il suo sviluppo infrastrutturale.” [post_title] => Ryanair: l'estate da Pisa conta 57 rotte di cui 5 nuove e un altro velivolo basato [post_date] => 2024-02-29T09:17:46+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709198266000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462153 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Flydubai ha centrato una performance da record nel 2023, che le è valsa i migliori risultati di sempre a livello di profitti. La compagnia aerea ha registrato 3 miliardi di dollari di ricavi consolidati, con 572 milioni di dollari di utile annuale. Le attività di cassa finali, compresi i pagamenti anticipati per i futuri aeromobili, si sono attestate a 1,3 miliardi di dollari rispetto agli 1,1 miliardi di dollari dell'anno precedente. Il numero di passeggeri è cresciuto del 31% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 13,8 milioni, mentre il numero totale di partenze è aumentato del 24%, raggiungendo le 107.862 unità. Il costo del carburante è rimasto la spesa operativa più elevata, pari al 32% dei costi operativi totali annuali, a causa della forte impennata dei prezzi del carburante. "Nel suo 15° anno di attività, flydubai è emersa come uno dei principali attori dell'industria aeronautica degli Emirati Arabi Uniti e come uno dei principali contribuenti dell'economia di Dubai - ha commentato Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente del vettore -. Il suo solido modello di business ha permesso al vettore di crescere in modo esponenziale anche in tempi difficili, raddoppiando la sua flotta operativa e ampliando il network dopo la pandemia". Il ceo, Ghaith Al Ghaith, ha sottolineato lo slancio di crescita sostenuto della compagnia, che ha superato i livelli precedenti alla pandemia per raggiungere l'anno più redditizio della sua storia. "Più di 108 milioni di passeggeri hanno scelto flydubai da quando il nostro primo volo è decollato nel 2009, dimostrando l'attrattiva della nostra offerta e della città che portiamo nel nostro nome". Il network conta un totale di 122 destinazioni in 52 Paesi mentre la flotta operativa include 84 aeromobili. La compagnia ha stipulato un accordo con Smartwings per la fornitura di sei aeromobili in wet lease per mitigare i ritardi di consegna e soddisfare l'aumento della domanda di viaggi, soprattutto nei periodi di punta. [post_title] => Flydubai incassa utili da record nel 2023: è il migliore anno di sempre della compagnia [post_date] => 2024-02-23T10:10:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708683001000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "577" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":5,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":84,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465094","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air Europa incentiva la prenotazione dei voli per l'estate con il lancio della nuova campagna Time to Fly: la campagna è valida per gli acquisti effettuati fino a domenica, 21 aprile. Con la compagnia aerea spagnola si potrà volare in Spagna a partire da 105 euro andata e ritorno, negli Stati Uniti da 398 euro, in America Centrale e ai Caraibi a partire da 571 euro e infine in Sud America a partire da 566 euro.\r\n\r\nSeguendo lo slogan “Fai come credi… c'è un'offerta per te”, è possibile trovare opportunità uniche per raggiungere alcune delle destinazioni più attraenti per trascorre le vacanze estive come Santo Domingo, Punta Cana, Panama o L'Avana. Time To Fly è disponibile esclusivamente per le tratte di andata e ritorno operate da Air Europa dagli aeroporti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Venezia.","post_title":"Air Europa, al via la campagna Time to Fly: tariffe speciali per l'estate in arrivo","post_date":"2024-04-09T09:15:52+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1712654152000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464307","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_464312\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Paul Abbott[/caption]\r\n\r\nSi prepara una delle operazioni più importanti della storia nel mondo delle travel management company. Ieri American Express Global Business Travel ha infatti ufficializzato un accordo per l'acquisizione di Carlson Wagonlit Travel. La transazione, che ha già l'ok dei rispettivi consigli di amministrazione ma che attende ora il via libera di azionisti e autorità antitrust, ammonterebbe a un totale di 570 milioni di dollari tra cassa e quote societarie. L'affare si dovrebbe chiudere nella seconda parte dell'anno.\r\nAmex Gbt nel 2022 ha registrato vendite annue per 23 miliardi di dollari, mentre Cwt è arrivata nello stesso anno a quota 13 miliardi. Stando a quanto dichiara la stessa tmc American Express Global Business Travel, quest'anno Carlson Wagonlit dovrebbe generare ricavi per circa 850 milioni di dollari, nonché margini operativi lordi rettificati (adjusted ebitda) per 80 milioni.\r\n\r\n\"Integrare Cwt nei nostri software e modelli di servizio garantirà più scelta per i nostri clienti, più opportunità per le persone e più valore per gli azionisti\", sottolinea il ceo di Amex Gbt, Paul Abbott. \"Unire le forze con American Express Global Business Travel, ci aiuterà ad accelerare nel perseguimento della nostra vision di un futuro altamente tecnologico per i viaggi d'affari, in grado di garantire un'eccezionale customer experience\", aggiunge il ceo di Cwt, Patrick Andersen.","post_title":"Amex Gbt pronta ad acquisire Cwt per 570 milioni di dollari","post_date":"2024-03-26T11:40:10+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1711453210000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464115","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Danimarca, Finlandia, Islanda, Norvegia e Svezia ancora insieme nel tradizionale appuntamento con il Nordic Workshop Italy. I rappresentanti delle cinque destinazioni, dmc e fornitori nordici incontrano il trade italiano sull’offerta e la promozione turistica.\r\n\r\nTurismo esperienziale all’insegna del food e dell’outdoor. Cucina della tradizione basata su prodotti locali di terra e di mare. Spazi sconfinati all’aperto per vivere una vacanza in completo relax. Turismo sostenibile, turismo slow tra natura, arte, storia e cultura, vacanza attiva per ogni tipologia di clientela. Soggiorni brevi e tour self-drive, city break e tour in treno, attività alla ricerca delle magiche luci dell’aurora boreale. Sono questi gli elementi in comune dell’offerta turistica presentata a Milano dalle destinazioni nordiche.\r\n\r\nIl workshop ancora una volta mette in campo prodotti di grande fascino nel potenziale mercato turistico di un’Italia che si attesta tra i top ten nella classifiche degli arrivi.\r\n\r\nSono infatti 409.000 in Danimarca i pernottamenti italiani con un +22% rispetto al 2022; 192.500 mila in Finlandia, in crescita del 20% sul 2022 e del 7% sul 2019; 80.493 in Islanda con un +29% rispetto al 2022; 288.373 mila per la Norvegia con un +9% sul 2022. Oltre 287.000 pernottamenti italiani in Svezia nel 2023 con un +31,6% rispetto al 2022.\r\n\r\nI numeri in costante crescita dei Paesi nordici mostrano il fascino di questa destinazione anche a livello internazionale. Sono 32.146.039 pernottamenti stranieri in Danimarca in crescita rispetto al 2022 del +4,3%. 1,8 milioni i pernottamenti in Norvegia con una crescita del 5% rispetto al 2022 e del 10% rispetto al 2019. 2.233.438 i pernottamenti in Islanda in crescita del 27,8% sul 2022. In Svezia sono 16,4 milioni i pernottamenti dall’estero in aumento del 10% rispetto al 2022. In Finlandia 5,7 milioni, in crescita del 19% sul 2019.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il fascino intramontabile dei Paesi nordici: focus sulle esperienze tra food e natura","post_date":"2024-03-22T13:45:59+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":["danimarca","finlandia","islanda","norvegia","paesi-nordici","svezia"],"post_tag_name":["Danimarca","finlandia","Islanda","norvegia","Paesi nordici","svezia"]},"sort":[1711115159000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463627","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_463628\" align=\"aligncenter\" width=\"517\"] Lo staff di Trenitalia alla Bmt di Napoli[/caption]\r\n\r\n\"Il treno è un viaggio sostenibile per eccellenza - spiega Pietro Diamantini, direttore business Alta Velocità - Stiamo lavorando per un approccio alla sostenibilità sempre più completo, dal consumo di energia ai servizi e prodotti offerti a bordo, fino agli impianti di manutenzione implementati con pannelli autovoltaici\".\r\n\r\n[caption id=\"attachment_463635\" align=\"aligncenter\" width=\"487\"] Pietro Diamantini, direttore business Alta Velocità durante l'intervista[/caption]\r\n\r\nDopo un 2022 di crescita, Trenitalia vuole oggi consolidare il risultato e crescere ulteriormente. \"Abbiamo lanciato iniziative commerciali e di prodotto per garantire non solo il miglior servizio,  ma anche una miglior fruizione dell'esperienza viaggio, in primo luogo grazie alla capillarità sul territorio e all'intermodalità garantita, ma anche con un catalogo di intrattenimento a bordo sempre più ricco e a una flessibilità maggiore nel cambio biglietto, anche per le classi economy e super-economy\".\r\nAgenzie\r\nConfermato il rapporto privilegiato con il canale agenziale: \"Stiamo raccontando ad agenzie e tour operator tutte le opportunità commerciali pensate per loro - spiega Diamantini -, perché il ruolo della distribuzione è importantissimo, soprattutto oggi che è stato rivalorizzato nell'approccio consulenziale\".\r\n\r\nNello stand della Bmt è presente tutto il team Sales AV per incontrare i partner, agenzie, tour operator e operatori del settore nazionali e internazionali e sviluppare i piani commerciali del 2024. Serafino Lo Piano, Vanessa Esposito, Fiorella Di Eleonora, Maurizio Mirone, Maria Paola De Rosa, Nicoletta Vitale, Diana De Vincenzo, Massimo Tedesco, Antonio Sbrizzo, Alessandro Russo, Valentina Iaquinto e Raffaella Recine. ","post_title":"Trenitalia: sostenibilità e supporto per le agenzie di viaggio","post_date":"2024-03-15T14:20:20+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1710512420000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si consolidano le top 5 delle cinque principali aziende italiane per fatturato nei settore dell'ospitalità e del tour operating. Lo rivela il tradizionale lavoro di analisi svolto da Pambianco e presentato ieri alla Borsa di Milano, in occasione della seconda edizione dell'Hotellerie Summit. Per quanto riguarda in particolare le imprese del turismo organizzato, a svettare su tutte nel 2023 si è confermata come prevedibile la divisione tour operating di Alpitour che ha chiuso l'anno fiscale il 31 ottobre a 1,361 miliardi di euro, appena un milione sotto i livelli pre-Covid del 2019, ma mettendo al contempo a segno una crescita del 57% rispetto al 2022. A seguire  ancora una volta Veratour a quota 230 milioni (249 mln nel 2019, 181 mln nel 2022), mentre sul gradino più basso del podio troviamo sempre Quality Group con 205 milioni (173 mln nel 2019; 111 mln nel 2022). L'unica variazione si è registrata tra la quarta e la quinta piazza, con il gruppo Nicolaus e Idee per Viaggiare che hanno invertito le rispettive posizioni: la compagnia pugliese è ora sopra con 148 milioni (91 mln nel 2019; 94 mln nel 2022), mentre IpV ha chiuso l'anno il 31 ottobre a 105 milioni (50 mln nel 2019; 97 mln nel 2022).\r\n\r\nDiscorso simile per quanto riguarda il segmento dell'ospitalità, che vede nuovamente Starhotels in cima alla classifica con 304 milioni di euro (216 mln nel 2019; 243 mln nel 2022), seguito sempre dal gruppo Una poco sopra i 200 milioni (124 mln nel 2019; 146 mln nel 2022), nonché da Th Resorts a quota 187 milioni (94 mln nel 2019; 136 mln nel 2022). Appena sotto il podio c'è ancora una volta la divisione alberghiera di Alpitour con 177 milioni di euro (107 mln nel 2019; 134 mln nel 2022 - chiusura bilanci al 31 ottobre). In fondo alla top 5 troviamo infine l'unica new entry 2023 delle due classifiche: il gruppo Aeroviaggi - Mangia's che con i suoi 117 milioni di euro ha scalzato dalla posizione Hnh Hospitality, capace comunque di raggiungere i 106 milioni (34 mln nel 2019; 71 mln nel 2022).\r\n\r\nPambianco ha poi introdotto quest'anno per la prima volta anche la top 5 dedicata agli operatori del benessere: una classifica dominata da Qc Spa of Wonders che ha chiuso il 2023 con un fatturato di 147 milioni (87 mln nel 2019; 105 mln nel 2022). Più lontano si trova Terme e Grandi Alberghi Sirmione a quota 44 milioni (40 mln sia nel 2019, sia nel 2022), tallonata da Lefay Resorts a 42 milioni (34 mln nel 2019; 37 mln nel 2022). Non molto distanti si piazzano anche la nuova holding creata nel 2021 da Massimo Caputi, Terme Italia, che ha raggiunto i 37 milioni (stesso livello del 2022), nonché Gb Thermae Hotels con 36 milioni di valore di produzione totale (37 mln nel 2019; 36 mln nel 2022).","post_title":"Pambianco: si consolidano le top 5 per fatturato di hotel e to in Italia. Unica novità Mangia's","post_date":"2024-03-14T13:32:42+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1710423162000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"463415","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Korean Air ha avviato la costruzione di un centro di manutenzione dei motori degli aerei a Unbuk, vicino all'aeroporto internazionale di Seul Incheon, la cui apertura è prevista per il 2027.\r\n\r\nIl nuovo complesso di manutenzione motori sarà il più grande in Asia. «Il motore è come il cuore dell'aereo - ha dichiarato Walter Cho, chairman e ceo della compagnia aerea -. Korean Air si impegna a mantenere i più alti standard di sicurezza e a migliorare la competitività della Corea in un settore altamente specializzato dell'aviazione\".\r\n\r\nIl nuovo impianto si sviluppa su sette livelli per oltre 140.000 metri quadrati per un investimento da 578 miliardi di won e sarà strategicamente adiacente all'attuale Engine Test Cell (Etc) che il vettore gestisce dal 2016.\r\n\r\nKorean Air intende inoltre potenziare in modo significativo la propria capacità di manutenzione dei motori degli aeromobili, passando da 100 a 360 motori all'anno, con una gamma più ampia di tipi di motori. Si prevede che il nuovo polo manutentivo genererà oltre 1.000 nuovi posti di lavoro per rafforzare la competitività del settore Mro dell'aviazione nazionale e ridurre la dipendenza dai servizi di manutenzione internazionali.\r\n\r\nKorean Air è l'unico operatore di strutture specializzate per la revisione dei motori di aerei civili in Corea: la compagnia aerea ha iniziato a revisionare i motori degli aerei Boeing 707 nel 1976 e da allora ha ricostruito quasi 5.000 motori e fornito motori ad altre compagnie aeree, tra cui la sua controllata Jin Air, e a vettori internazionali come Delta Air Lines e China Southern Airlines.\r\n\r\n ","post_title":"Korean Air: avviati i lavori per il nuovo, mega centro di manutenzione dei motori","post_date":"2024-03-14T10:01:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1710410519000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462566","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un 2023 decisamente positivo per Air France-Klm che archivia l'esercizio con i ricavi più alti della sua storia, 30 miliardi di euro, in crescita del +15,1% a valuta costante.\r\n\r\nIl margine operativo si è attestato al 5,7%, grazie al mix positivo di elevato rendimento e load factor; l'utile netto è salito fino a 934 milioni di euro, in crescita di 206 milioni di euro.\r\n\r\n\"Nel 2023, abbiamo mantenuto il nostro impegno per ottenere forti prestazioni operative e finanziarie, pur mantenendo la nostra posizione di gruppo aereo di riferimento per la sostenibilità - ha commentato il ceo del gruppo franco-olandese Benjamin Smith - Tra i risultati più importanti possiamo ritenerci soddisfatti degli sforzi compiuti per rafforzare ulteriormente il nostro bilancio e ripristinare il patrimonio netto. Abbiamo inoltre effettuato un ordine storico per cinquanta Airbus A350 con diritti di acquisto per altri quaranta aeromobili, accelerando così il rinnovamento della nostra flotta con aeromobili di ultima generazione che offrono una migliore efficienza del carburante, minori emissioni di CO2 e rumore e una migliore esperienza per i nostri clienti\".\r\n\r\nAd adombrare i risultati dell'anno ci sono solo quelli relativi all'ultimo trimestre 2023 (perdita netta di 256 milioni contro un utile di 504 milioni) penalizzato dalla situazione geopolitica in Africa e Medio Oriente che ha portato alla soppressione di alcune destinazioni e alle difficoltà operative causate soprattutto dalla mancanza di pezzi di ricambio, sia pure in parte compensate dal minor costo del carburante. Queste difficoltà si faranno ancora sentire nel primo trimestre 2024.","post_title":"Air France-Klm: 2023 da record, adombrato solo a fine anno dalle tensioni in Medio Oriente","post_date":"2024-03-01T10:06:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709287593000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462445","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair rilancia da Pisa per l'estate con un network di 57 rotte, di cui cinque nuove per Kaunas, Porto, Tirana, Oslo-Torp e Zagabria e oltre 570 voli settimanali.\r\n\r\nLa low cost irlandese posizionerà quindi un nuovo aeromobili al Galileo Galilei (investimento aggiuntivo di 100 milioni di dollari) portando la flotta totale basata a Pisa a 9 aeromobili - incluso 1 “Gamechanger” 8-200 (4% di posti in più, 16% di CO2 in meno) - e supportando oltre 2.300 posti di lavoro.\r\n\r\nRyanair punta a trasportare oltre 2,8 milioni passeggeri per l’estate 2024, il+13% rispetto alla scorsa summer.\r\n\r\n\"Da oltre 25 anni, Ryanair gioca un ruolo cruciale nello sviluppo e nella crescita dello scalo di Pisa - ha commentato Roberto Naldi, amministratore delegato di Toscana Aeroporti -. Gli annunci delle nuove rotte e l'arrivo di un nuovo aeromobile per la stagione estiva 2024 sottolineano, ancora una volta, l’interesse della compagnia a essere un partner strategico e affidabile e rinforzano la solida partnership con Toscana Aeroporti. Quanto annunciato oggi conferma il crescente impegno di Ryanair verso Pisa e ci spinge a continuare a fornire il miglior servizio possibile e a garantire la massima attrattività e competitività dello scalo anche attraverso il suo sviluppo infrastrutturale.”","post_title":"Ryanair: l'estate da Pisa conta 57 rotte di cui 5 nuove e un altro velivolo basato","post_date":"2024-02-29T09:17:46+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1709198266000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462153","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Flydubai ha centrato una performance da record nel 2023, che le è valsa i migliori risultati di sempre a livello di profitti.\r\n\r\nLa compagnia aerea ha registrato 3 miliardi di dollari di ricavi consolidati, con 572 milioni di dollari di utile annuale.\r\n\r\nLe attività di cassa finali, compresi i pagamenti anticipati per i futuri aeromobili, si sono attestate a 1,3 miliardi di dollari rispetto agli 1,1 miliardi di dollari dell'anno precedente.\r\n\r\nIl numero di passeggeri è cresciuto del 31% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 13,8 milioni, mentre il numero totale di partenze è aumentato del 24%, raggiungendo le 107.862 unità.\r\n\r\nIl costo del carburante è rimasto la spesa operativa più elevata, pari al 32% dei costi operativi totali annuali, a causa della forte impennata dei prezzi del carburante.\r\n\r\n\"Nel suo 15° anno di attività, flydubai è emersa come uno dei principali attori dell'industria aeronautica degli Emirati Arabi Uniti e come uno dei principali contribuenti dell'economia di Dubai - ha commentato Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente del vettore -. Il suo solido modello di business ha permesso al vettore di crescere in modo esponenziale anche in tempi difficili, raddoppiando la sua flotta operativa e ampliando il network dopo la pandemia\".\r\n\r\nIl ceo, Ghaith Al Ghaith, ha sottolineato lo slancio di crescita sostenuto della compagnia, che ha superato i livelli precedenti alla pandemia per raggiungere l'anno più redditizio della sua storia. \"Più di 108 milioni di passeggeri hanno scelto flydubai da quando il nostro primo volo è decollato nel 2009, dimostrando l'attrattiva della nostra offerta e della città che portiamo nel nostro nome\".\r\n\r\nIl network conta un totale di 122 destinazioni in 52 Paesi mentre la flotta operativa include 84 aeromobili. La compagnia ha stipulato un accordo con Smartwings per la fornitura di sei aeromobili in wet lease per mitigare i ritardi di consegna e soddisfare l'aumento della domanda di viaggi, soprattutto nei periodi di punta.","post_title":"Flydubai incassa utili da record nel 2023: è il migliore anno di sempre della compagnia","post_date":"2024-02-23T10:10:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708683001000]}]}}

Lascia un commento