21 May 2024

Ferraro, Costa Smeralda: il 2022 sarà l’anno migliore di sempre

[ 0 ]

Un anno da record, con i dati migliori della storia della Costa Smeralda. Mario Ferraro, a margine delle celebrazioni milanesi per il sessantesimo dalla nascita della destinazione sarda, racconta la stagione che verrà. E snocciola previsioni davvero entusiaste: “Quando è scoppiata la guerra eravamo molto preoccupati – spiega il ceo di Smeralda Holding, proprietaria tra l’altro degli storici Romazzino, Pitrizza, Cervo e Cala di Volpe -. I mercati dell’ex Unione Sovietica rappresentano infatti per noi storicamente una parte importante del nostro business, fino al 20% del totale. Negli ultimi due mesi, tuttavia, abbiamo registrato un ritorno consistente della domanda domestica e di quella europea (soprattutto Regno Unito, Francia, Germania, Austria e Svizzera), nonché recuperato bacini di mercato scomparsi ormai da due anni come gli Stati Uniti, il Sud America e il Medio Oriente. Una richiesta tanto forte da porci ora nella prospettiva di un 2022 da cifre record”.

Fatturato ed ebidta sopra i livelli del 2019. Ma la bolletta energetica cresce del 60%

In epoca pre-Covid, Smeralda Holding aveva infatti chiuso il 2019 con un fatturato di 106 milioni di euro e margini operativi lordi per 35 milioni. Le previsioni per quest’anno già invece parlano di un giro d’affari complessivo di 108 milioni con un ebitda a quota 36 milioni circa: “Sentiamo anche noi la pressione inflazionistica – ammette Ferraro -. Specialmente sui prezzi energetici, visto che la bolletta è cresciuta del 60%. Ma anche alimenti e bevande hanno registrato aumenti importanti. Parte di tali incrementi si riflettono evidentemente sulle tariffe, che però sono salite anche a seguito della spinta positiva della domanda. Inoltre non si può non sottolineare come gli ultimi due anni ci abbiano insegnato a essere più efficienti e a razionalizzare meglio i costi. Il che aiuta a mantenere le marginalità persino in tempi di pressione inflazionistica”.

Il futuro dei brand Marriott? Si deciderà alla fine del prossimo inverno

Infine una parola sul futuro di una destinazione che punta oggi su un’importante strategia di differenziazione dell’offerta, con l’obiettivo da una parte di estendere la stagionalità e dell’altra di creare servizi e attrazioni adeguate ai gusti e alle esigenze delle generazioni più giovani, millennials prima e gen Z a seguire. Tra le novità in arrivo ecco allora il progetto di riconversione del Cervo Tennis, in cui quest’anno verrà inaugurato il ristorante giapponese Zuma e successivamente un nuovo hotel lifestyle da 35 camere. Smeralda Holding starebbe proprio ora definendo gli accordi con il brand che gestirà la struttura. Presto per conoscere l’identità del marchio. Ferraro ha però rivelato che si tratterà evidentemente di un marchio lifestyle, lasciando intendere al contempo che non apparterrà al portfolio del gruppo Marriott, a cui invece sono attualmente affiliati come è noto gli altri quattro alberghi della compagnia. Proprio a questo proposito girano peraltro da tempo rumours su un possibile cambio di casacca per almeno una parte dell’offerta ricettiva. Quello che è certo è che al momento il contratto con Marriott non è scaduto, per cui per il 2022 l’operatività delle strutture continuerà a far capo al gruppo Usa. Nel contesto delle prospettive di differenziazione dell’offerta, Smeralda Holding sta però ragionando sulla strategia di branding futura. “La decisione – conclude Ferraro – sarà verosimilmente presa alla fine del prossimo inverno”.

 

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467729 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proseguono le attività di promozione di Azemar dedicate al nuovo gioiello della compagnia alberghiera di casa The Cocoon Collection: quel Bawe Island, che aprirà il prossimo mese di giugno a Zanzibar, su un’isola di oltre 30 ettari, che includerà appena 70 ville, a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town. Questa volta l'appuntamento era dedicato agli agenti toscani e si è svolto presse il ristorante stellato Atto di Vito Mollica a Firenze, all’interno dello storico Palazzo Portinari Salviati. Per Azemar alla serata areno presenti il key account Loris Giusti e l'area sales Toscana e Umbria, Massimo Sgrilli. Tra gli agenti, Raffaele Giannettoni della Eclisse Viaggi di Empoli, Carlo Pellegrini della Forza 7 di Rosignano Solvay, Sara Bernardeschi della Sognamondo Viaggi di Fornacette, Erika Petricci della Fiocco Rosso Viaggi di Pontedera, Valentina Campinoti della Toby Tour di Santa Croce sull’Arno, Enrico Baldini della Zoom in Earth, Giampaolo Giantini della Equipe Viaggi e Rebecca Casalini della Dal Canto Viaggi di San Miniato Basso, Simone Gori della iTop Viaggi di Quarrata, Veronica Cardelli della Cutter Viaggi, Michele Bertolini della Ruilong Viaggi e Martina Forasassi della Sotto la Palma di Prato, Natalia Provenzano della Banfield Travel di Poggio a Caiano, Serena Leoni della Equipe Viaggi di Castelfranco di Sotto, Gianna Mangani della Papaya Viaggi di Calenzano, Alessio Agonigi della Samovar Mice di Capannoli, nonché  Giada Scarpulla della Miro’ Viaggi, Stefania Arcangioli della Primavera Viaggi e Alessandro Potito della Vanessa Viaggi di Firenze. [post_title] => Anche Firenze protagonista delle serate Azemar dedicate al nuovo Bawe Island [post_date] => 2024-05-21T10:33:24+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716287604000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467473 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_246119" align="alignleft" width="300"] Massimo Caravita, presidente Fiavet Emilia Romagna e Marche[/caption] Fiavet Emilia Romagna e Marche fa un bilancio di un anno di lavoro. Un anno fa, un’alluvione devastante ha colpito duramente l’Emilia-Romagna e le Marche mettendo a dura prova il territorio e le sue persone. La risposta compatta degli operatori del mondo del turismo a questa tragedia però, è stata esemplare: sono rimasti uniti, solidali e pronti a ripartire. Questo evento drammatico ha lasciato un segno indelebile in particolare in Romagna, e la Fiavet regionale non è rimasta a guardare. In prima linea fin da subito, ha infatti attivato diverse iniziative a sostegno delle agenzie di viaggio associate colpite dall'alluvione, tra cui una raccolta fondi il cui ricavato è stato erogato direttamente nei conti correnti delle agenzie associate più colpite. Il presidente Massimo Caravita commenta: “La nostra Associazione è nata per sostenere e promuovere il settore turistico, e in questi momenti critici, il nostro impegno diventa ancora più forte. Fiavet Emilia-Romagna e Marche, ancora una volta, dimostra di essere al fianco delle sue agenzie associate. La resilienza e la determinazione che hanno dimostrato sono straordinarie. Il nostro comparto ha saputo affrontare le avversità con spirito di squadra e un'incrollabile fiducia nel futuro del turismo. Speriamo che eventi così drammatici non si ripetano più, ma se dovesse accadere sappiamo che uniti siamo forti e capaci di superare qualsiasi difficoltà.” Collaborazione L'impegno di Fiavet non si è fermato qui. In occasione del Ttg 2023 ha lanciato l’iniziativa Fiavet4Romagna, un progetto di rilancio del territorio realizzato da Fiavet Emilia-Romagna e Marche in collaborazione con Apt Servizi e Visit Romagna. Le agenzie di viaggio associate che hanno partecipato all’iniziativa hanno potuto così conoscere e apprezzare le bellezze del territorio romagnolo colpito dall'alluvione, contribuendone alla ripartenza ed uno stabile rilancio. Anche Fiavet Nazionale si è unito a questo sforzo, dimostrando ancora una volta l'importanza dell'unione e della collaborazione, creando una raccolta fondi a favore delle agenzie di viaggio associate colpite maggiormente dall’alluvione. Questi fondi, come deliberato dall’Associazione durante l’Assemblea annuale, verranno impiegati per fornire un ristoro diretto alle agenzie associate che l’alluvione ha messo più in ginocchio. Questo contributo rappresenta non solo un aiuto economico, ma un segnale tangibile della volontà dell’Associazione di supportare i propri associati in ogni momento di difficoltà, permettendo loro di ripartire e di guardare al futuro con rinnovata fiducia.     [post_title] => Fiavet Emilia Romagna e Marche: la forza dell'associazione dopo l'alluvione [post_date] => 2024-05-16T10:41:44+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715856104000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467440 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Uno strumento progettato per aiutare gli ospiti a programmare la loro visita in ogni porto compreso nell’itinerario, fornendo raccomandazioni sui punti di interesse principali sulla base dei loro profili e delle preferenze espresse. Futura è il digital tour expert che accompagna con suggerimenti personalizzati le vacanze dei passeggeri della Costa Smeralda nel mar Mediterraneo, proponendo esperienze ad hoc per andare alla scoperta di ogni destinazione. Il progetto, già attivo, è stato realizzato da Reply, grazie alle competenze Infinity Reply e Technology Reply, specializzate rispettivamente in 3d content & spatial computing e data & Ai. Futura è un vero e proprio assistente virtuale, che utilizzando modelli di Ai generativa e real time 3d introduce un nuovo modello di customer experience,  in termini sia di approccio, sia di funzionalità. Ogni ospite di Costa Smeralda può dialogare con Futura in modo fluente in una delle sei lingue abilitate (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco o portoghese). In ogni porto compreso nell’itinerario, fornendo raccomandazioni sui punti di interesse principali sulla base dei loro profili e delle preferenze espresse, il sistema non solo identifica e propone agli ospiti percorsi personalizzati, ma suggerisce in modo proattivo i migliori tour organizzati da Costa. Una volta scelta l’escursione preferita, con pochi tap, gli ospiti possono prenotarla direttamente con Futura "L’esplorazione delle destinazioni è uno dei punti di forza delle nostre crociere, che suscita sempre grande interesse da parte degli ospiti e richieste di approfondimenti: per cui abbiamo deciso di iniziare a sperimentare l’Ai generativa proprio in questo ambito, con risultati molto soddisfacenti”, sottolinea Domenico Alessio, It vice president di Costa Crociere. “Stiamo collaborando con diverse realtà nell’uso a livello enterprise dei digital human Ai-driven. Queste figure digitali, che consentono un’interazione fluida in linguaggio naturale, grazie a tecnologie di 3d in real-time e di iperrealismo grafico, consentono un’estrema personalizzazione (di aspetto, personalità e competenza), permettendo ai brand di poterli impiegare in una grande varietà di contesti: dall’intrattenimento all’ istruzione dino ai servizi online e marketing”, aggiunge Filippo Rizzante, cto di Reply. [post_title] => Ai generativa: il digital tour expert Futura sale a bordo della Costa Smeralda [post_date] => 2024-05-15T13:39:11+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715780351000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467308 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Olbia di nuovo al centro dei programmi Costa. Con l'approdo di questa mattina della Pacifica, la compagnia torna infatti a operare nella destinazione sarda, grazie a una serie di 18 scali in calendario sino al termine dell'estate. La Pacifica visiterà Olbia ogni martedì, da oggi sino al 24 settembre, nell’ambito di un itinerario di una settimana alla scoperta di Francia, Italia e Spagna, che comprende anche Palma di Maiorca, Valencia, Marsiglia, Savona e Civitavecchia/Roma. Sempre in Sardegna, nel corso del 2024 Costa effettuerà anche 37 scali a Cagliari con la Smeralda. In totale, tra il capoluogo dell'isola e Olbia, gli attracchi delle navi Costa saranno quindi 55, con una crescita del 40% circa rispetto allo scorso anno. L’itinerario della Pacifica a Olbia segna inoltre il debutto della novità Sea Destinations: accanto alle esperienze che porteranno a scoprire le destinazioni a terra, la nave offrirà, infatti, nuove esperienze da godersi a bordo, durante la navigazione, per vivere al meglio i luoghi compresi nella rotta. Per esempio, dopo aver visitato Palma, l'unità si fermerà in rada davanti all’isola di Ibiza, e a bordo prenderà vita un Jungle party in piscina, tra sculture giganti, gabbie dorate, ballerini in abiti lucenti e la musica dei migliori dj dell'isola. O ancora, durante la navigazione nel santuario dei Cetacei, un innovativo spettacolo di luci svelerà i segreti delle creature marine più affascinanti; infine, in mare aperto, nel buio più profondo delle Baleari, gli ospiti potranno andare alla scoperta di pianeti e costellazioni. [post_title] => Costa torna a Olbia con la Pacifica. In programma 18 scali sino al 24 settembre [post_date] => 2024-05-14T12:48:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715690935000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467009 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spezia ha ospitato “DePortibus - Il festival dei porti che collegano il mondo” (10, 11 e 12 maggio) il grande evento dedicato alla portualità, che è stato accolto al Terminal Crociere di Largo Fiorillo, e in altre sedi cittadine, anche sabato e domenica, coinvolgendo i rappresentanti delle più alte istituzioni, presidenti dei maggiori porti italiani e stranieri, con panel tecnici dedicati alla realtà portuale, declinata in tutte le sue sfaccettature. L'evento, ideato da Res Comunicazione, organizzato da IBG e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, con il patrocinio e il sostegno del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il patrocinio e il supporto di RAM, Comune della Spezia, Regione Liguria, Fondazione Carispezia, Marina Militare, si è svolto proprio nella città che ospita il secondo porto container gateway in Italia per accesso diretto ai mercati e che, grazie anche ad investimenti corposi, si sta rivelando sempre più di rilevanza internazionale. DePortibus porta con sé anche tutta una serie di eventi culturali, alcuni dei quali già sold out. L’evento, che ha affrontato i grandi temi legati alla portualità come intermodalità, sostenibilità, difesa, cybersecurity, grandi opere e investimenti, si è aperto con gli interventi del sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini, Presidente Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Orientale, Mario Sommariva, l'assessore regionale Giacomo Raul Giampedrone,  il viceministro delle infrastrutture e dei trasporti Edoardo Rixi e Cristiana Pagni – Presidente Italian Blue Growth. Ha visto la partecipazione del ministro per la protezione civile e le politiche del Mare Nello Musumeci. Nel corso della giornata si sono alternati, tra gli altri: il sottosegretario di stato alla difesa Matteo Perego di Cremnago, la viceministra dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Vannia Gava. E ancora Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia, e il Comandante Aeronavale Centrale della Guardia di Finanza Antonino Maggiore. Moltissimi gli eventi in programma. Cambia il mondo, cambiano i porti? Nuove grandi opere e nuove rotte”,  con Mario Sommariva – Presidente ADSP Marl Ligure Orientale; Zeno d’Agostino - Presidente ADSP Mar Adriatico Orientale; Fulvio Lino Di Blasio, presidente ADSP Mar Adriatico Settentrionale; Vincenzo Garofalo – presidente ADSP Mar adriatico centrale; Gene Seroka – porto di Los Angeles. Ed ancora “Navigare a vista verso i porti del futuro: intermodalità, sostenibilità e digitalizzazione: come i porti lavorano per la svolta green” con Luciano Guerrieri – presidente ADSP Mar Tirreno Settentrionale; Massimo Deiana, Presidente ADSP Mare di Sardegna; Sergio Prete, presidente ADSP Mar Ionio; Andrea Annunziata – presidente ADSP Mar Tirreno Centrale;  Daniele Rossi – presidente ADSP Mar Adriatico Centro-settentrionale; Francesco DI Sarcina – presidente ADSP Mar di Sicilia Orientale; Frank Colonna – Harbor Commisioner Porto di Long Beach. Modera Ilario Lombardo, La Stampa. A seguire la presentazione progetto europeo blue ports con Lorenzo Forcieri – presidente DLTM. Tra gli altri incontri, un focus sulla “Gestione della sicurezza dei porti: la nuova sfida sopra e sotto il mare: le necessarie difese di cyber security” moderato da Sara Monaci, Il Sole 24. Il punto su “Porti verdi e digitalizzazione: la rotta per uno sviluppo sostenibile”, moderato da Gaia Tortora, vice direttore tg la7. Un punto anche su porto e donne alle 16 all’Urban Center con  Costanza Musso - presidente Wista; Federica Montaresi - segretario generale dell’ADSP; Monica Mazzarese - comandante della capitaneria di porto di Marina di Carrara; Francesca Fazio - presidente CUG comitato unico di garanzia dell’adsp mar ligure orientale; Barbara Bonciani-ideatrice del progetto “Il porto delle donne”; Elena Cappanera -fotografa del progetto; Luciana Cambiaso -lavoratrice marittima. Modera Lucia Nappi - Corriere Marittimo. Il punto su “Safety & training forum: la sicurezza nel porto” con la partecipazione diRodolfo Giampieri – presidente Assoporti; Alessandro Ferrari – presidente Assiterminal; Luca Brandimarte, responsabile porta, logistics & competition Assarmatori; Daniele Ciulli – presidente Spezia & carrara Cruise Terminal; Federica Catani – direttore scuola nazionale trasporti e logistica; Massimo Lombardi – rappresentante asl5; Daniela Mazzocca – responsabile gestione hr e relazioni sindacali LSCT; Genziana Giacomelli – – direttore hr gruppo Tarros. Modera: Davide Vetrala - responsabile safety e viabilità ADSP del mar ligure orientale. Poi la consegna attestati sicurezza sul lavoro con Maria Luisa Inversini – Prefetto della Spezia; Roberto Sgherri – presidente fondazione ITS La Spezia.       [post_title] => DePortibus, La Spezia ha ospitato il Festival dei Porti che collegano il mondo [post_date] => 2024-05-14T10:04:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715681053000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466929 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due milioni di iscritti: sono i soci di Volare, il programma loyalty di Ita Airways, che ha fatto il suo debutto poco più di due anni fa, nel marzo 2022. Per celebrare il traguardo, viene donato al due milionesimo iscritto la tessera Executive, il livello con i benefit più esclusivi del programma: check-in prioritario, acceleratore di punti, fast track, imbarco prioritario, accesso alle lounge e al programma Executive Reserved tra i vantaggi di cui il nuovo socio potrà beneficiare. «Aver raggiunto i 2 milioni di iscritti dopo due anni di attività segna un ulteriore punto di svolta importante per Volare – afferma Emiliana Limosani, ceo Volare e chief commercial officer Ita Airways – Abbiamo assistito ad una rapida crescita già nei primi quattro mesi del 2024, che hanno registrato oltre il 20% di iscritti in più rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. La veloce evoluzione della customer base testimonia l’apprezzamento del programma da parte dei nostri clienti sia business che leisure e conferma la scelta iniziale di creare da zero un programma innovativo e distintivo». Crescono i numeri anche all’estero, dove risiede il 36% dei soci, con una presenza significativa soprattutto negli Stati Uniti (circa 185.000 soci), seguiti da Brasile (oltre 100.000), Francia (più di 37.000) e Argentina (circa 35.600). Il 5% della customer base è costituita dai soci alto valore, cioè Premium ed Executive, che sono i maggiori contributori al valore della loyalty. In questi due anni il programma è cresciuto anche in termini di partnership e conta oggi più di 26 partner commerciali di diversi settori, tra cui hôtellerie, mobilità e finanza. Negli ultimi quattro mesi abbiamo dato il benvenuto a Ippolita, Rinascente, 1895 Coffee Designers by Lavazza, Ferrari Trento, GetYourGuide, Acadèmia TV, SKINIUS. Sono invece 9 le compagnie aeree partner che hanno finora aderito al programma. [post_title] => Volare al giro di boa dei primi 2 milioni di iscritti in poco più di due anni [post_date] => 2024-05-09T09:25:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715246757000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466906 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_466909" align="alignleft" width="300"] Il Paguro di Marina di Cala Capra a Palau[/caption] Ristoranti in Gallura: dal 17 maggio riapre Il Paguro nella Marina di Cala Capra a Palau. E' una delle mete preferite degli yacht che navigano lungo le coste del Nord Sardegna e della Costa Smeralda e che possono attraccare in rada nella marina privata di fronte alla terrazza panoramica del ristorante. Arrivare in barca al ristorante, gustare le migliori specialità di mare con pescato del giorno, aragoste locali e piatti della tradizione mediterranea sarda in un’ampia terrazza affacciata sul mare e sulla marina privata, che guarda l’isola di Caprera fino a Porto Cervo e Baia Sardinia. Sono queste le caratteristiche che rendono unico il ristorante à la carte Il Paguro, che aprirà le sue porte dal 17 maggio fino alla fine dell’estate. Il Paguro, in barca al ristorante Una location d’eccezione, nel promontorio naturale di Capo d’Orso, a 4 chilometri da Palau. Una delle mete più amate dagli armatori di yacht per una sosta durante la navigazione tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena, il sud della Corsica e la Costa Smeralda. La marina privata di Cala Capra consente agli ospiti del ristorante l’ormeggio gratuito di yacht e charter nella banchina fino a 60 metri fuori tutto e fino a 100 metri nel campo boe con servizio tender gratuito. Una volta scesi a terra, l’accoglienza è firmata Il Paguro, ristorante à la carte affacciato su un’ampia terrazza sul mare che guarda l’isola di Caprera fino al faro di Capo Ferro a Porto Cervo. L’isola di La Maddalena è dietro l’angolo e Porto Cervo è raggiungibile in quindici minuti di navigazione e venti di auto. L’autentica cucina mediterranea viene reinterpretata dall’executive chef Gianluca Braglia. Tra le sue proposte, piatti che valorizzano le ricette isolane e galluresi, specialità di mare con pescato del giorno, vivaio di crostacei con aragoste locali e astici accompagnati dai migliori vini con numerose referenze nazionali e internazionali esposte nella nuova cantina a vista con sala degustazione interna. L’accoglienza in sala è affidata da 20 anni a Angelo Malaguarnera, che alla qualifica di restaurant manager aggiunge quella di sommelier. “La bellezza del nostro lavoro sta nell’anticipare le richieste. Ci sono dei casi in cui devi essere formale, ma personalmente preferisco un’accoglienza che dia qualcosa in più a livello umano”. [post_title] => Il ristorante Il Paguro nella Marina di Cala Capra riapre il 17 maggio [post_date] => 2024-05-08T11:01:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715166105000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466749 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' in programma dall'1 al 4 giugno a bordo della Cruise Barcelona la crociera evento di Grimaldi Lines, Ballando verso Barcellona, in navigazione tra Civitavecchia e il porto catalano. Durante il viaggio, l'unità si trasformerà in una pista da ballo affacciata sul Mediterraneo. A condurre gli ospiti attraverso i segreti della danza saranno Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira, star del format tv Ballando con le Stelle, insieme ad altri maestri professionisti, con sessioni intensive per ogni tipo di disciplina, tra cui il tango, lo swing e la social dance. Il programma prevede sia corsi per principianti, dedicati ad adulti e bambini a partire dagli otto anni di età, sia lezioni avanzate per chi ha già esperienza nel ballo e potrà partecipare quindi alla gara per singoli e coppie, prima dell’arrivo a Barcellona. Ma a bordo i partecipanti potranno cimentarsi anche in altre attività di fitness, quali pilates, snellissima e Gag, nonché in tornei di burraco. Il viaggio di ritorno verso Civitavecchia culminerà invece con il Latin party, per l’elezione di Miss & Mister Latin, lo show dance e la premiazione finale. Le quote di partecipazione variano in base alla tipologia di sistemazione prescelta e partono da 345 euro a persona in cabina quadrupla interna. La formula è quella dell’hotel on-board e la quota comprende: viaggio a/r da Civitavecchia a Barcellona a bordo dell’ammiraglia di Grimaldi Lines con tre pernottamenti in cabina, tre prime colazioni, due pranzi e due cene presso il self-service di bordo, diritti fissi e componente costi Eu Ets, partecipazione ai corsi di ballo collettivi, iscrizione e assicurazione per assistenza medica e annullamento viaggio. [post_title] => Ballando verso Barcellona: la crociera - evento di Grimaldi Lines si terrà dall'1 al 4 giugno [post_date] => 2024-05-06T13:01:50+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715000510000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466555 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Rotta sul Nord Sardegna per Ryanair che sbarca a Olbia – 30° aeroporto servito in Italia - con un network di 10 rotte: tre domestiche per Bergamo, Trieste e Bologna, e sette internazionali per Dublino, Londra, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna. Si tratta di 60 voli settimanali che, come ha spiegato il responsabile delle rotte dell'aeroporto Costa Smeralda, Mario Garau, "sono articolate in maniera perfetta rispetto al traffico del nostro aeroporto e della nostra destinazione". Secondo le previsioni, "Ryanair, che è la 39esima compagnia del nostro network, ci porta in dote 300mila nuovi posti e ci permetterà di toccare quota 3,5 milioni di passeggeri, con una crescita del traffico pari al 20%". La low cost da quest’anno opera quindi “verso tutti e 3 gli aeroporti sardi con un operativo record per il Nord Sardegna che conta oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, con l’obiettivo di trasportare oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per la Regione” ha dichiarato il chief commercial officer del vettore irlandese, Jason McGuinness. L'aeroporto di Alghero, dal canto suo, vivrà la stagione migliore di sempre, con la conferma delle 22 rotte dello scorso anno, l'aggiunta di Francoforte e una crescita della frequenza dei voli pari al 12% rispetto al 2023. Ma lo scalo accoglie con molta soddisfazione la scelta di Ryanair per un accordo che durerà cinque anni. "Grazie anche a un investimento importante da parte dell'azionista di riferimento, l'aeroporto di Alghero non solo non viene lasciato solo o abbandonato, ma pianifica uno sviluppo di lungo periodo", afferma Fabio Gallo, direttore generale dello scalo. Insieme a Mauro Bolla e Raymond Kelliher, rispettivamente country manager per l'Italia e route manager della compagnia, McGuinness chiede che la Sardegna si adegui a quanto accaduto di recente in Friuli-Venezia Giulia, dove la Regione ha deciso di abolire l'addizionale municipale dall'1 gennaio. "In seguito a quella decisione Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste, con una crescita del 50% per la prossima estate". La stessa cosa che potrebbe succedere tra Alghero e Olbia.  [post_title] => Ryanair debutta da Olbia con un network di 10 rotte di cui 7 internazionali [post_date] => 2024-05-02T09:31:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1714642303000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ferraro costa smeralda il 2022 sara lanno migliore di sempre" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":54,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":364,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467729","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proseguono le attività di promozione di Azemar dedicate al nuovo gioiello della compagnia alberghiera di casa The Cocoon Collection: quel Bawe Island, che aprirà il prossimo mese di giugno a Zanzibar, su un’isola di oltre 30 ettari, che includerà appena 70 ville, a soli 15 minuti di trasferimento in barca da Stone Town. Questa volta l'appuntamento era dedicato agli agenti toscani e si è svolto presse il ristorante stellato Atto di Vito Mollica a Firenze, all’interno dello storico Palazzo Portinari Salviati.\r\n\r\nPer Azemar alla serata areno presenti il key account Loris Giusti e l'area sales Toscana e Umbria, Massimo Sgrilli. Tra gli agenti, Raffaele Giannettoni della Eclisse Viaggi di Empoli, Carlo Pellegrini della Forza 7 di Rosignano Solvay, Sara Bernardeschi della Sognamondo Viaggi di Fornacette, Erika Petricci della Fiocco Rosso Viaggi di Pontedera, Valentina Campinoti della Toby Tour di Santa Croce sull’Arno, Enrico Baldini della Zoom in Earth, Giampaolo Giantini della Equipe Viaggi e Rebecca Casalini della Dal Canto Viaggi di San Miniato Basso, Simone Gori della iTop Viaggi di Quarrata, Veronica Cardelli della Cutter Viaggi, Michele Bertolini della Ruilong Viaggi e Martina Forasassi della Sotto la Palma di Prato, Natalia Provenzano della Banfield Travel di Poggio a Caiano, Serena Leoni della Equipe Viaggi di Castelfranco di Sotto, Gianna Mangani della Papaya Viaggi di Calenzano, Alessio Agonigi della Samovar Mice di Capannoli, nonché  Giada Scarpulla della Miro’ Viaggi, Stefania Arcangioli della Primavera Viaggi e Alessandro Potito della Vanessa Viaggi di Firenze.","post_title":"Anche Firenze protagonista delle serate Azemar dedicate al nuovo Bawe Island","post_date":"2024-05-21T10:33:24+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716287604000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467473","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_246119\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Massimo Caravita, presidente Fiavet Emilia Romagna e Marche[/caption]\r\n\r\nFiavet Emilia Romagna e Marche fa un bilancio di un anno di lavoro. Un anno fa, un’alluvione devastante ha colpito duramente l’Emilia-Romagna e le Marche mettendo a dura prova il territorio e le sue persone. La risposta compatta degli operatori del mondo del turismo a questa tragedia però, è stata esemplare: sono rimasti uniti, solidali e pronti a ripartire.\r\n\r\nQuesto evento drammatico ha lasciato un segno indelebile in particolare in Romagna, e la Fiavet regionale non è rimasta a guardare. In prima linea fin da subito, ha infatti attivato diverse iniziative a sostegno delle agenzie di viaggio associate colpite dall'alluvione, tra cui una raccolta fondi il cui ricavato è stato erogato direttamente nei conti correnti delle agenzie associate più colpite.\r\n\r\nIl presidente Massimo Caravita commenta: “La nostra Associazione è nata per sostenere e promuovere il settore turistico, e in questi momenti critici, il nostro impegno diventa ancora più forte. Fiavet Emilia-Romagna e Marche, ancora una volta, dimostra di essere al fianco delle sue agenzie associate. La resilienza e la determinazione che hanno dimostrato sono straordinarie. Il nostro comparto ha saputo affrontare le avversità con spirito di squadra e un'incrollabile fiducia nel futuro del turismo. Speriamo che eventi così drammatici non si ripetano più, ma se dovesse accadere sappiamo che uniti siamo forti e capaci di superare qualsiasi difficoltà.”\r\nCollaborazione\r\nL'impegno di Fiavet non si è fermato qui. In occasione del Ttg 2023 ha lanciato l’iniziativa Fiavet4Romagna, un progetto di rilancio del territorio realizzato da Fiavet Emilia-Romagna e Marche in collaborazione con Apt Servizi e Visit Romagna. Le agenzie di viaggio associate che hanno partecipato all’iniziativa hanno potuto così conoscere e apprezzare le bellezze del territorio romagnolo colpito dall'alluvione, contribuendone alla ripartenza ed uno stabile rilancio.\r\n\r\nAnche Fiavet Nazionale si è unito a questo sforzo, dimostrando ancora una volta l'importanza dell'unione e della collaborazione, creando una raccolta fondi a favore delle agenzie di viaggio associate colpite maggiormente dall’alluvione.\r\n\r\nQuesti fondi, come deliberato dall’Associazione durante l’Assemblea annuale, verranno impiegati per fornire un ristoro diretto alle agenzie associate che l’alluvione ha messo più in ginocchio. Questo contributo rappresenta non solo un aiuto economico, ma un segnale tangibile della volontà dell’Associazione di supportare i propri associati in ogni momento di difficoltà, permettendo loro di ripartire e di guardare al futuro con rinnovata fiducia.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Fiavet Emilia Romagna e Marche: la forza dell'associazione dopo l'alluvione","post_date":"2024-05-16T10:41:44+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715856104000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467440","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Uno strumento progettato per aiutare gli ospiti a programmare la loro visita in ogni porto compreso nell’itinerario, fornendo raccomandazioni sui punti di interesse principali sulla base dei loro profili e delle preferenze espresse. Futura è il digital tour expert che accompagna con suggerimenti personalizzati le vacanze dei passeggeri della Costa Smeralda nel mar Mediterraneo, proponendo esperienze ad hoc per andare alla scoperta di ogni destinazione.\r\n\r\nIl progetto, già attivo, è stato realizzato da Reply, grazie alle competenze Infinity Reply e Technology Reply, specializzate rispettivamente in 3d content & spatial computing e data & Ai. Futura è un vero e proprio assistente virtuale, che utilizzando modelli di Ai generativa e real time 3d introduce un nuovo modello di customer experience,  in termini sia di approccio, sia di funzionalità.\r\n\r\nOgni ospite di Costa Smeralda può dialogare con Futura in modo fluente in una delle sei lingue abilitate (italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco o portoghese). In ogni porto compreso nell’itinerario, fornendo raccomandazioni sui punti di interesse principali sulla base dei loro profili e delle preferenze espresse, il sistema non solo identifica e propone agli ospiti percorsi personalizzati, ma suggerisce in modo proattivo i migliori tour organizzati da Costa. Una volta scelta l’escursione preferita, con pochi tap, gli ospiti possono prenotarla direttamente con Futura\r\n\r\n\"L’esplorazione delle destinazioni è uno dei punti di forza delle nostre crociere, che suscita sempre grande interesse da parte degli ospiti e richieste di approfondimenti: per cui abbiamo deciso di iniziare a sperimentare l’Ai generativa proprio in questo ambito, con risultati molto soddisfacenti”, sottolinea Domenico Alessio, It vice president di Costa Crociere. “Stiamo collaborando con diverse realtà nell’uso a livello enterprise dei digital human Ai-driven. Queste figure digitali, che consentono un’interazione fluida in linguaggio naturale, grazie a tecnologie di 3d in real-time e di iperrealismo grafico, consentono un’estrema personalizzazione (di aspetto, personalità e competenza), permettendo ai brand di poterli impiegare in una grande varietà di contesti: dall’intrattenimento all’ istruzione dino ai servizi online e marketing”, aggiunge Filippo Rizzante, cto di Reply.","post_title":"Ai generativa: il digital tour expert Futura sale a bordo della Costa Smeralda","post_date":"2024-05-15T13:39:11+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715780351000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467308","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Olbia di nuovo al centro dei programmi Costa. Con l'approdo di questa mattina della Pacifica, la compagnia torna infatti a operare nella destinazione sarda, grazie a una serie di 18 scali in calendario sino al termine dell'estate. La Pacifica visiterà Olbia ogni martedì, da oggi sino al 24 settembre, nell’ambito di un itinerario di una settimana alla scoperta di Francia, Italia e Spagna, che comprende anche Palma di Maiorca, Valencia, Marsiglia, Savona e Civitavecchia/Roma. Sempre in Sardegna, nel corso del 2024 Costa effettuerà anche 37 scali a Cagliari con la Smeralda. In totale, tra il capoluogo dell'isola e Olbia, gli attracchi delle navi Costa saranno quindi 55, con una crescita del 40% circa rispetto allo scorso anno.\r\n\r\nL’itinerario della Pacifica a Olbia segna inoltre il debutto della novità Sea Destinations: accanto alle esperienze che porteranno a scoprire le destinazioni a terra, la nave offrirà, infatti, nuove esperienze da godersi a bordo, durante la navigazione, per vivere al meglio i luoghi compresi nella rotta. Per esempio, dopo aver visitato Palma, l'unità si fermerà in rada davanti all’isola di Ibiza, e a bordo prenderà vita un Jungle party in piscina, tra sculture giganti, gabbie dorate, ballerini in abiti lucenti e la musica dei migliori dj dell'isola. O ancora, durante la navigazione nel santuario dei Cetacei, un innovativo spettacolo di luci svelerà i segreti delle creature marine più affascinanti; infine, in mare aperto, nel buio più profondo delle Baleari, gli ospiti potranno andare alla scoperta di pianeti e costellazioni.","post_title":"Costa torna a Olbia con la Pacifica. In programma 18 scali sino al 24 settembre","post_date":"2024-05-14T12:48:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715690935000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467009","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Spezia ha ospitato “DePortibus - Il festival dei porti che collegano il mondo” (10, 11 e 12 maggio) il grande evento dedicato alla portualità, che è stato accolto al Terminal Crociere di Largo Fiorillo, e in altre sedi cittadine, anche sabato e domenica, coinvolgendo i rappresentanti delle più alte istituzioni, presidenti dei maggiori porti italiani e stranieri, con panel tecnici dedicati alla realtà portuale, declinata in tutte le sue sfaccettature.\r\n\r\nL'evento, ideato da Res Comunicazione, organizzato da IBG e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, con il patrocinio e il sostegno del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il patrocinio e il supporto di RAM, Comune della Spezia, Regione Liguria, Fondazione Carispezia, Marina Militare, si è svolto proprio nella città che ospita il secondo porto container gateway in Italia per accesso diretto ai mercati e che, grazie anche ad investimenti corposi, si sta rivelando sempre più di rilevanza internazionale. DePortibus porta con sé anche tutta una serie di eventi culturali, alcuni dei quali già sold out.\r\n\r\nL’evento, che ha affrontato i grandi temi legati alla portualità come intermodalità, sostenibilità, difesa, cybersecurity, grandi opere e investimenti, si è aperto con gli interventi del sindaco di La Spezia Pierluigi Peracchini, Presidente Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Orientale, Mario Sommariva, l'assessore regionale Giacomo Raul Giampedrone,  il viceministro delle infrastrutture e dei trasporti Edoardo Rixi e Cristiana Pagni – Presidente Italian Blue Growth.\r\n\r\nHa visto la partecipazione del ministro per la protezione civile e le politiche del Mare Nello Musumeci. Nel corso della giornata si sono alternati, tra gli altri: il sottosegretario di stato alla difesa Matteo Perego di Cremnago, la viceministra dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica Vannia Gava. E ancora Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia, e il Comandante Aeronavale Centrale della Guardia di Finanza Antonino Maggiore.\r\n\r\nMoltissimi gli eventi in programma. Cambia il mondo, cambiano i porti? Nuove grandi opere e nuove rotte”,  con Mario Sommariva – Presidente ADSP Marl Ligure Orientale; Zeno d’Agostino - Presidente ADSP Mar Adriatico Orientale; Fulvio Lino Di Blasio, presidente ADSP Mar Adriatico Settentrionale; Vincenzo Garofalo – presidente ADSP Mar adriatico centrale; Gene Seroka – porto di Los Angeles.\r\n\r\nEd ancora “Navigare a vista verso i porti del futuro: intermodalità, sostenibilità e digitalizzazione: come i porti lavorano per la svolta green” con Luciano Guerrieri – presidente ADSP Mar Tirreno Settentrionale; Massimo Deiana, Presidente ADSP Mare di Sardegna; Sergio Prete, presidente ADSP Mar Ionio; Andrea Annunziata – presidente ADSP Mar Tirreno Centrale;  Daniele Rossi – presidente ADSP Mar Adriatico Centro-settentrionale; Francesco DI Sarcina – presidente ADSP Mar di Sicilia Orientale; Frank Colonna – Harbor Commisioner Porto di Long Beach. Modera Ilario Lombardo, La Stampa. A seguire la presentazione progetto europeo blue ports con Lorenzo Forcieri – presidente DLTM.\r\n\r\nTra gli altri incontri, un focus sulla “Gestione della sicurezza dei porti: la nuova sfida sopra e sotto il mare: le necessarie difese di cyber security” moderato da Sara Monaci, Il Sole 24. Il punto su “Porti verdi e digitalizzazione: la rotta per uno sviluppo sostenibile”, moderato da Gaia Tortora, vice direttore tg la7. Un punto anche su porto e donne alle 16 all’Urban Center con  Costanza Musso - presidente Wista; Federica Montaresi - segretario generale dell’ADSP; Monica Mazzarese - comandante della capitaneria di porto di Marina di Carrara; Francesca Fazio - presidente CUG comitato unico di garanzia dell’adsp mar ligure orientale; Barbara Bonciani-ideatrice del progetto “Il porto delle donne”; Elena Cappanera -fotografa del progetto; Luciana Cambiaso -lavoratrice marittima. Modera Lucia Nappi - Corriere Marittimo. Il punto su “Safety & training forum: la sicurezza nel porto” con la partecipazione diRodolfo Giampieri – presidente Assoporti; Alessandro Ferrari – presidente Assiterminal; Luca Brandimarte, responsabile porta, logistics & competition Assarmatori; Daniele Ciulli – presidente Spezia & carrara Cruise Terminal; Federica Catani – direttore scuola nazionale trasporti e logistica; Massimo Lombardi – rappresentante asl5; Daniela Mazzocca – responsabile gestione hr e relazioni sindacali LSCT; Genziana Giacomelli – – direttore hr gruppo Tarros. Modera: Davide Vetrala - responsabile safety e viabilità ADSP del mar ligure orientale. Poi la consegna attestati sicurezza sul lavoro con Maria Luisa Inversini – Prefetto della Spezia; Roberto Sgherri – presidente fondazione ITS La Spezia.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"DePortibus, La Spezia ha ospitato il Festival dei Porti che collegano il mondo","post_date":"2024-05-14T10:04:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715681053000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466929","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due milioni di iscritti: sono i soci di Volare, il programma loyalty di Ita Airways, che ha fatto il suo debutto poco più di due anni fa, nel marzo 2022. Per celebrare il traguardo, viene donato al due milionesimo iscritto la tessera Executive, il livello con i benefit più esclusivi del programma: check-in prioritario, acceleratore di punti, fast track, imbarco prioritario, accesso alle lounge e al programma Executive Reserved tra i vantaggi di cui il nuovo socio potrà beneficiare.\r\n«Aver raggiunto i 2 milioni di iscritti dopo due anni di attività segna un ulteriore punto di svolta importante per Volare – afferma Emiliana Limosani, ceo Volare e chief commercial officer Ita Airways – Abbiamo assistito ad una rapida crescita già nei primi quattro mesi del 2024, che hanno registrato oltre il 20% di iscritti in più rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. La veloce evoluzione della customer base testimonia l’apprezzamento del programma da parte dei nostri clienti sia business che leisure e conferma la scelta iniziale di creare da zero un programma innovativo e distintivo».\r\nCrescono i numeri anche all’estero, dove risiede il 36% dei soci, con una presenza significativa soprattutto negli Stati Uniti (circa 185.000 soci), seguiti da Brasile (oltre 100.000), Francia (più di 37.000) e Argentina (circa 35.600). Il 5% della customer base è costituita dai soci alto valore, cioè Premium ed Executive, che sono i maggiori contributori al valore della loyalty.\r\nIn questi due anni il programma è cresciuto anche in termini di partnership e conta oggi più di 26 partner commerciali di diversi settori, tra cui hôtellerie, mobilità e finanza. Negli ultimi quattro mesi abbiamo dato il benvenuto a Ippolita, Rinascente, 1895 Coffee Designers by Lavazza, Ferrari Trento, GetYourGuide, Acadèmia TV, SKINIUS. Sono invece 9 le compagnie aeree partner che hanno finora aderito al programma.","post_title":"Volare al giro di boa dei primi 2 milioni di iscritti in poco più di due anni","post_date":"2024-05-09T09:25:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715246757000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466906","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_466909\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il Paguro di Marina di Cala Capra a Palau[/caption]\r\n\r\nRistoranti in Gallura: dal 17 maggio riapre Il Paguro nella Marina di Cala Capra a Palau. E' una delle mete preferite degli yacht che navigano lungo le coste del Nord Sardegna e della Costa Smeralda e che possono attraccare in rada nella marina privata di fronte alla terrazza panoramica del ristorante.\r\nArrivare in barca al ristorante, gustare le migliori specialità di mare con pescato del giorno, aragoste locali e piatti della tradizione mediterranea sarda in un’ampia terrazza affacciata sul mare e sulla marina privata, che guarda l’isola di Caprera fino a Porto Cervo e Baia Sardinia. Sono queste le caratteristiche che rendono unico il ristorante à la carte Il Paguro, che aprirà le sue porte dal 17 maggio fino alla fine dell’estate.\r\n\r\nIl Paguro, in barca al ristorante\r\nUna location d’eccezione, nel promontorio naturale di Capo d’Orso, a 4 chilometri da Palau. Una delle mete più amate dagli armatori di yacht per una sosta durante la navigazione tra le isole dell’Arcipelago di La Maddalena, il sud della Corsica e la Costa Smeralda. La marina privata di Cala Capra consente agli ospiti del ristorante l’ormeggio gratuito di yacht e charter nella banchina fino a 60 metri fuori tutto e fino a 100 metri nel campo boe con servizio tender gratuito. Una volta scesi a terra, l’accoglienza è firmata Il Paguro, ristorante à la carte affacciato su un’ampia terrazza sul mare che guarda l’isola di Caprera fino al faro di Capo Ferro a Porto Cervo. L’isola di La Maddalena è dietro l’angolo e Porto Cervo è raggiungibile in quindici minuti di navigazione e venti di auto.\r\n\r\nL’autentica cucina mediterranea viene reinterpretata dall’executive chef Gianluca Braglia. Tra le sue proposte, piatti che valorizzano le ricette isolane e galluresi, specialità di mare con pescato del giorno, vivaio di crostacei con aragoste locali e astici accompagnati dai migliori vini con numerose referenze nazionali e internazionali esposte nella nuova cantina a vista con sala degustazione interna.\r\nL’accoglienza in sala è affidata da 20 anni a Angelo Malaguarnera, che alla qualifica di restaurant manager aggiunge quella di sommelier. “La bellezza del nostro lavoro sta nell’anticipare le richieste. Ci sono dei casi in cui devi essere formale, ma personalmente preferisco un’accoglienza che dia qualcosa in più a livello umano”.\r\n\r\n","post_title":"Il ristorante Il Paguro nella Marina di Cala Capra riapre il 17 maggio","post_date":"2024-05-08T11:01:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715166105000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466749","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' in programma dall'1 al 4 giugno a bordo della Cruise Barcelona la crociera evento di Grimaldi Lines, Ballando verso Barcellona, in navigazione tra Civitavecchia e il porto catalano. Durante il viaggio, l'unità si trasformerà in una pista da ballo affacciata sul Mediterraneo. A condurre gli ospiti attraverso i segreti della danza saranno Simone Di Pasquale e Sara Di Vaira, star del format tv Ballando con le Stelle, insieme ad altri maestri professionisti, con sessioni intensive per ogni tipo di disciplina, tra cui il tango, lo swing e la social dance. Il programma prevede sia corsi per principianti, dedicati ad adulti e bambini a partire dagli otto anni di età, sia lezioni avanzate per chi ha già esperienza nel ballo e potrà partecipare quindi alla gara per singoli e coppie, prima dell’arrivo a Barcellona. Ma a bordo i partecipanti potranno cimentarsi anche in altre attività di fitness, quali pilates, snellissima e Gag, nonché in tornei di burraco. Il viaggio di ritorno verso Civitavecchia culminerà invece con il Latin party, per l’elezione di Miss & Mister Latin, lo show dance e la premiazione finale.\r\n\r\nLe quote di partecipazione variano in base alla tipologia di sistemazione prescelta e partono da 345 euro a persona in cabina quadrupla interna. La formula è quella dell’hotel on-board e la quota comprende: viaggio a/r da Civitavecchia a Barcellona a bordo dell’ammiraglia di Grimaldi Lines con tre pernottamenti in cabina, tre prime colazioni, due pranzi e due cene presso il self-service di bordo, diritti fissi e componente costi Eu Ets, partecipazione ai corsi di ballo collettivi, iscrizione e assicurazione per assistenza medica e annullamento viaggio.","post_title":"Ballando verso Barcellona: la crociera - evento di Grimaldi Lines si terrà dall'1 al 4 giugno","post_date":"2024-05-06T13:01:50+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715000510000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466555","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Rotta sul Nord Sardegna per Ryanair che sbarca a Olbia – 30° aeroporto servito in Italia - con un network di 10 rotte: tre domestiche per Bergamo, Trieste e Bologna, e sette internazionali per Dublino, Londra, Parigi, Bruxelles, Copenaghen, Cracovia e Vienna.\r\n\r\nSi tratta di 60 voli settimanali che, come ha spiegato il responsabile delle rotte dell'aeroporto Costa Smeralda, Mario Garau, \"sono articolate in maniera perfetta rispetto al traffico del nostro aeroporto e della nostra destinazione\". Secondo le previsioni, \"Ryanair, che è la 39esima compagnia del nostro network, ci porta in dote 300mila nuovi posti e ci permetterà di toccare quota 3,5 milioni di passeggeri, con una crescita del traffico pari al 20%\".\r\n\r\nLa low cost da quest’anno opera quindi “verso tutti e 3 gli aeroporti sardi con un operativo record per il Nord Sardegna che conta oltre 230 voli settimanali su 33 rotte, con l’obiettivo di trasportare oltre 1,2 milioni di passeggeri da/per la Regione” ha dichiarato il chief commercial officer del vettore irlandese, Jason McGuinness.\r\n\r\nL'aeroporto di Alghero, dal canto suo, vivrà la stagione migliore di sempre, con la conferma delle 22 rotte dello scorso anno, l'aggiunta di Francoforte e una crescita della frequenza dei voli pari al 12% rispetto al 2023. Ma lo scalo accoglie con molta soddisfazione la scelta di Ryanair per un accordo che durerà cinque anni. \"Grazie anche a un investimento importante da parte dell'azionista di riferimento, l'aeroporto di Alghero non solo non viene lasciato solo o abbandonato, ma pianifica uno sviluppo di lungo periodo\", afferma Fabio Gallo, direttore generale dello scalo.\r\n\r\nInsieme a Mauro Bolla e Raymond Kelliher, rispettivamente country manager per l'Italia e route manager della compagnia, McGuinness chiede che la Sardegna si adegui a quanto accaduto di recente in Friuli-Venezia Giulia, dove la Regione ha deciso di abolire l'addizionale municipale dall'1 gennaio. \"In seguito a quella decisione Ryanair ha aperto una nuova base a Trieste, con una crescita del 50% per la prossima estate\". La stessa cosa che potrebbe succedere tra Alghero e Olbia. ","post_title":"Ryanair debutta da Olbia con un network di 10 rotte di cui 7 internazionali","post_date":"2024-05-02T09:31:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1714642303000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti