27 February 2024

Edvaldo Brito è il nuovo general manager del Como Castello del Nero

[ 0 ]

Nuovo general manager per il toscano Como Castello del Nero. Il gruppo di Singapore ha infatti nominato Edvaldo Brito alla guida dalle struttura situata nel cuore del Chianti. Edvaldo Brito porta con sé oltre 17 anni di esperienza manageriale in marchi di ospitalità di lusso in tutto il mondo. Ha lavorato infatti in Asia, Europa e Caraibi. Approda al gruppo Como proveniente dal Galleria Vik Milano, l’hotel a 5 stelle situato nella struttura più iconica della città, la galleria Vittorio Emanuele II. In precedenza, ha lavorato con le proprietà di Four Seasons Resorts in Costa Rica e Malesia, nonché nello stato caraibico di St. Kitts e Nevis.

Como Castello Del Nero è una tenuta storica di 3 ettari, la prima proprietà Como nell’Europa
continentale. Al centro della struttura sorge un castello del dodicesimo secolo con 50 camere e suite e interni curati dalla designer milanese Paola Navone, che ha saputo affiancare un’estetica Como leggera e moderna all’architettura d’epoca del castello. Il ristorante stellato Michelin la Torre propone cucina italiana gourmet, utilizzando i migliori prodotti toscani, in gran parte provenienti dall’orto, dal vigneto, dagli alveari e dagli uliveti della tenuta. A questi si aggiungono  due ristoranti informali, la Taverna e il Pavilion, oltre a una cantina. Inoltre, ci sono campi da tennis e una piscina esterna riscaldata. La spa Como Shambhala Retreat offre infine ogni giorno lezioni di yoga ai residenti, massaggi terapeutici, pilates, e una guida esperta nel benessere olistico.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462275 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nove itinerari in India e Nepal per assistere al Maha Kumbh Mela di Allahabad, il 3 febbraio 2025. Li propone Kel 12 per chi vuole partecipare al più grande raduno religioso al mondo, che va in scena ogni 12 anni sulle rive del Gange, in una della quattro città più sacre del paese: un rito antichissimo, uno dei più grandi spettacoli umani che esistano, in cui i fedeli arrivano per purificarsi attraverso il bagno nel fiume; milioni di persone che superano divisioni di casta, religione e provenienza. “Niente è come il Maha Kumbh Mela. E per poter vivere questa esperienza, questo viaggio nell’anima più intima e profonda dell’India, abbiamo studiato nove differenti tour che convergeranno tutti ad Allahabad tra il 2 e 3 febbraio - spiega la product manager Kel 12 - Viaggi Levi, Rosanna Locati -. Sette proposte sono già online, mentre altre due sono di prossima uscita e prevedono tour sul Gange a bordo di una barca in esclusiva: viaggi evento nell’evento, con partenza garantita, studiati per poter far scoprire l’anima più autentica e spirituale di questo paese. Ad Allahabad i nostri gruppi, per un totale di 200 persone, avranno la possibilità di sostare per tre giorni in un campo tendato dotato di una tenda-ristorante e di tende con più ambienti, provviste di veri e propri letti, lenzuola, coperte, bagno privato con doccia, veranda ed elettricità. Ogni gruppo manterrà la propria autonomia organizzativa nella gestione delle giornate, tranne che per i momenti dei pasti". [post_title] => Kel 12: nove itinerari per assistere in India al più grande raduno religioso al mondo [post_date] => 2024-02-27T09:25:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1709025922000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462260 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Alpitour lo aveva scritto nero su bianco con il contratto dell'anno scorso: le agenzie di viaggi non iscritte all'Adv-Overview di Astoi Confindustria Viaggi entro la fine del mese di marzo 2023 non avrebbero più potuto collaborare con il gruppo: "Alpitour World ritiene centrale il progetto lanciato dall’associazione di categoria finalizzato a individuare le realtà agenziali dotate di tutte le caratteristiche richieste dalla normativa italiana per lavorare nel pieno della legalità, anche a tutela dei clienti", aveva dichiarato a novembre 2022 il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi. Ed è così che oggi, nonostante una proroga concessa fino al 31 ottobre, circa 400 codici sono stati effettivamente "sospesi e non più riaperti", rivela lo stesso Seghi. La mossa giunge peraltro in contemporanea alla serie di campagne trimestrali di incentivazione alla vendita introdotte proprio con il contratto One l'anno scorso e confermate anche per il 2023-2024: "Dallo scorso 1° febbraio sono in particolare attive alcune iniziative distinte: una sull'estate del mare Italia, per le vendite effettuate sino al 30 aprile, relative a partenze in programma da maggio in avanti. Un'altra riguarda invece le prenotazioni e i viaggi, effettuati sempre sino a fine april,e per i brand Bravo, Alpitour, Francorosso ed Eden. Una terza incentivazione è poi dedicata alle partenze Turisanda entro il prossimo 31 ottobre. A tutto ciò si affianca inoltre una promozione ad hoc legata alla campagna omni-channel di Eden e riservata a chi prenota i pacchetti volo più soggiorno di questo brand (fino al 29 febbraio, ndr)". Da segnalare anche il roadshow in 35 tappe che si sta concludendo proprio in questi giorni: "Per quest'anno abbiamo pensato a un format particolare, che ci visto scegliere come location degli incontri solo ed esclusivamente spazi gestiti da associazioni e istituti impegnati nel sociale - conclude Seghi -; momenti durante i quali non presentiamo esclusivamente i nostri prodotti, ma anche le attività degli enti che ci ospitano. Forse perdiamo qualcosa in fascino delle location, ma recuperiamo in spirito e siamo più vicini ai territori. Tra l'altro il gradimento delle agenzie è molto elevato. Si tratta di un'attività che si affianca a ciò che già facciamo all'estero, soprattutto per le comunità locali delle destinazioni in cui siamo attivi. Il tutto inserito in un percorso coerente di csr iniziato da tempo dalla nostra società". [post_title] => Alpitour: chiusi circa 400 codici di non iscritti all'Adv-Overview di Astoi [post_date] => 2024-02-26T13:41:53+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708954913000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462206 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Società degli Archeologi Medievali Italiani ha deciso di assegnare il prestigioso Premio Francovich al MAGO (Museo Archeologico Grandi Opere) di Pagazzano (Bg) per “la straordinaria collaborazione tra le imprese che realizzano le infrastrutture pubbliche, il Comune di Pagazzano e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia”. Inaugurato nel luglio del 2015 il Museo, ospitato all’interno del Castello Visconteo di Pagazzano, raccoglie gli splendidi reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione della A35 Brebemi Aleatica, delle opere connesse e della linea ferroviaria Alta Velocità che corre parallela all’autostrada. Questi reperti sono stati salvaguardati, restaurati e valorizzati nel corso degli anni grazie all’importante contributo di Brebemi SpA, da sempre a fianco alle attività del Museo, oltre naturalmente a quello di Regione Lombardia, di CAL (Concessioni Autostradali Lombarde), di Cepav due, del Comune di Pagazzano e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. «La costruzione della nostra autostrada ha dimostrato come la realizzazione di un’opera così impattante, può e deve diventare un volano anche per lo sviluppo turistico-culturale del territorio - spiega  Matteo Milanesi, Direttore Generale A35 Brebemi Aleatica - A35 Brebemi e Aleatica da sempre collaborano al fine di conservare e valorizzazione i beni archeologici ritrovati durante i lavori di realizzazione delle infrastrutture, come avvenuto per il MAGO. A35 Brebemi, anche in questo caso, si conferma un connettore di esperienze al servizio non solo dell’economia locale e nazionale, ma anche una via di comunicazione utile alla promozione dei luoghi di interesse turistico, culturale, storico e ambientale di tutta l’area attraversata». «L'inaugurazione nel 2015 è stata la prima tappa di questo percorso ed oggi l’aggiudicazione del Premio è un’opportunità per proseguirne la valorizzazione - aggiunge Daniele Bianchi, Sindaco di Pagazzano - Il MAGO è di importanza ampiamente sovracomunale e perché possa crescere sempre di più e offrirsi al visitatore, necessita di maggiori investimenti e di promozione che non possiamo mettere in campo con le sole nostre risorse: il premio rappresenta una preziosa occasione per aumentare la visibilità e stimolare ulteriori collaborazioni».   [post_title] => Il Mago di Pagazzano premiato come miglior museo medievale dell'anno [post_date] => 2024-02-26T10:28:45+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708943325000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462037 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Abruzzo, Puglia e Lazio negli ultimi giorni di febbraio. E poi Lombardia, Veneto, Marche e ancora Puglia a marzo. Sono queste le prime tappe del roadshow organizzato da Mapo Travel per incontrare le agenzie di viaggio sul territorio. “Il tratto distintivo dei nostri viaggi è l’artigianalità: la sartorialità con cui il prodotto viene cucito sulle esigenze e sui desideri del cliente finale - sottolinea la general manager dell'operatore pugliese, Barbara Marangi -. E questo è possibile solo attraverso la condivisione tra i nostri esperti che pensano e costruiscono il prodotto e gli agenti di viaggio che incontrano fisicamente i clienti”. Nel dettaglio, il calendario del roadshow Mapo prevede tappe il 26 febbraio a Montesilvano, in Abruzzo, il 27 e 28 in Puglia, per la Btm di Bari, il 29 a Roma, il 5 marzo un workshop all’aeroporto di Milano Bergamo, e poi sempre a marzo gli appuntamenti in varie location in Lombardia, Veneto, Marche e Puglia. “Vogliamo rafforzare i rapporti interpersonali con gli agenti, presentare il progetto e le novità sul lungo raggio di Mapo World, consolidare destinazioni come Egitto Classico, Turchia e il Mare Italia che ci hanno dato tante soddisfazioni nel 2023. Tutto – spiega il direttore commerciale, Fabrizio Celeghin - con la nostra rete sales che con gli ultimi inserimenti copre capillarmente tutte le regioni italiane”. Tra gli appuntamenti del tour operator in giro per l’Italia anche un aperitivo esclusivo con le agenzie partner per presentare le novità di prodotto durante la Btm di Bari. “Il 2024  si è aperto sulla scia degli ottimi risultati dello scorso anno – conclude Barbara Marangi -. Stiamo inoltre concentrando la nostra attenzione su acquisizioni e gestioni dirette di nuove strutture alberghiere. Presto avremo importanti novità in questo senso”. [post_title] => Mapo Travel in tour per l'Italia a incontrare le adv. Presto in arrivo nuove gestioni dirette [post_date] => 2024-02-22T09:52:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708595545000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 462015 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_462020" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Cosimo Sarro e il presidente di Towns of Italy, Saverio Castilletti[/caption] Towns of Italy continua a crescere. Il gruppo specializzato nel turismo esperienziale ha infatti appena completato l'acquisizione del ramo gruppi e Fit di Torres Travel, operatore incoming con sede a Pompei. Contestualmente ha anche sottoscritto un accordo per lo sviluppo congiunto di servizi turistici esperienziali  nell'area (visite guidate, escursioni e attività). Fondata nel 2001 da Alfonso Onda, Torres Travel è specializzata nell’offrire attività di land service come servizi guida, trasferimenti e biglietteria sul territorio campano, attività per gruppi precostituiti, oltre a viaggi personalizzati individuali e viaggi incentive per aziende. Nel 2023 ha registrato un fatturato di circa 10 milioni di euro, di cui il ramo gruppi & Fit pesa per oltre il 60%. "Con questa operazione - spiega il ceo di Towns of Italy Group, Luca Perfetto - confermiamo il nostro impegno nel continuare a crescere e investire nel settore del turismo esperienziale, specie nel Sud Italia, offrendo servizi di alta qualità e aprendo il gruppo a relazioni con nuovi mercati come il Giappone, il Medio Oriente e il Regno Unito. Siamo certi che questa integrazione ci consentirà di offrire un'esperienza turistica ancora più completa e personalizzata ai nostri clienti". La neo acquisita divisione gruppi e Fit sarà gestita da Cosimo Sarro, già a capo del dipartimento in Torres Travel, che assumerà il ruolo di general manager. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore turistico e sui mercati internazionali, Sarro è un professionista competente e esperto, la cui leadership sarà fondamentale per garantire la continuità delle operazioni e lo sviluppo e la crescita di quest’area aziendale all’interno di Towns of Italy. [post_title] => A Towns of Italy il ramo gruppi e Fit dell’operatore incoming campano Torres Travel [post_date] => 2024-02-21T15:38:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708529887000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461911 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Come già anticipato quasi due anni fa, è arrivato finalmente il momento dell'approdo di Tribe in Italia. Il brand lifestyle di casa Accor ha debuttato a Milano Malpensa, grazie all'accordo con la white label company tricolore Amapa, che gestisce la struttura. L'hotel offre 240 camere, incluse 18 stanze dedicate alle famiglie, una palestra e una piscina panoramica riscaldata. Il caratteristico Social hub centrale del marchio Tribe qui comprende un bar-caffetteria, un Grab & Go corner, oltre a lounge e punti di co-working liberamente accessibili. Insieme a mobili, opere d'arte e oggetti progettati su misura, ogni camera è dotata di un televisore Chromecast da 55 pollici, punti di ricarica Usb ad altezze accessibili, una macchina da caffè Lavazza, tè e acqua in bottiglia. Un'altra caratteristica di Tribe sono i prodotti da bagno del marchio Kevin Murphy. "Dopo le recenti espansioni nei mercati tedesco e ungherese, siamo entusiasti di includere l'Italia nella nostra mappa. Insieme al nostro storico partner Amapa e al team dell'hotel guidato dalla general manager Simona Calabrese, siamo impazienti di dare il benvenuto ai nostri primi ospiti a Milano", sottolinea Pauline Oster, vice president Tribe Europa e Nord Africa. [post_title] => Accor porta il marchio Tribe in Italia. Debutto a Milano Malpensa [post_date] => 2024-02-20T11:30:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708428636000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461895 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Angelo Maria Russo è il nuovo general manager dell’hotel il Pellicano di Porto Ercole. Già da due anni resort manager della struttura toscana, Russo ha portato nel mondo Pellicano un'esperienza frutto di anni di lavoro nel settore con diversi incarichi come il ruolo di deputy director of operations al Bauer Palazzo di Venezia e vice direttore al Qc Termeroma Spa & Resort di Fiumicino, Roma. “Ringrazio il gruppo per avermi dato la fiducia e la possibilità di esprimermi e di poter crescere e, dopo due anni intensi e ricchi di soddisfazioni, sono felice di poter continuare a contribuire con il mio lavoro allo sviluppo e al successo del Pellicano”, sottolinea lo stesso Russo. [post_title] => Angelo Maria Russo nuovo general manager dell’hotel il Pellicano [post_date] => 2024-02-20T10:54:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708426440000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461813 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. "Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio". Nel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. "Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive". Anche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi. "L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare". [post_title] => Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago [post_date] => 2024-02-19T12:38:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708346329000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461793 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Simone Farci il nuovo general manager dell’InterContinental Rome Ambasciatori Palace di via Veneto. Con una laurea in economia, la certificazione Cha ottenuta dall'American hotel lodging educational institute, nonché un master in hospitality management e un gmp presso la Cornell university school of hotel administration, Farci vanta oltre otto anni di esperienza nello stesso gruppo Ihg, per cui ha guidato diverse proprietà di fascia alta, business hotel e resort in tutto il mondo. Nel 2023 ha in particolare curato ai Caraibi il processo di rebranding del resort di lusso Kempinski Dominica Cabrits in InterContinental Dominica Cabrits. “Sono entusiasta di assumere la guida dell'InterContinental Rome Ambasciatori Palace - commenta Farci -. Il mio impegno sarà quello di mantenere gli elevati standard di eccellenza per cui questo hotel è rinomato e di guidare il team verso sempre nuovi e ambiziosi traguardi. Tutti i nostri sforzi saranno finalizzati a consolidare l’immagine dell'albergo come una struttura alberghiera d’élite nel panorama dell’hôtellerie romana”. [post_title] => Simone Farci nuovo general manager dell’InterContinental Rome Ambasciatori Palace [post_date] => 2024-02-19T11:20:11+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708341611000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "edvaldo brito general manager del como castello del nero" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":63,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":655,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462275","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nove itinerari in India e Nepal per assistere al Maha Kumbh Mela di Allahabad, il 3 febbraio 2025. Li propone Kel 12 per chi vuole partecipare al più grande raduno religioso al mondo, che va in scena ogni 12 anni sulle rive del Gange, in una della quattro città più sacre del paese: un rito antichissimo, uno dei più grandi spettacoli umani che esistano, in cui i fedeli arrivano per purificarsi attraverso il bagno nel fiume; milioni di persone che superano divisioni di casta, religione e provenienza.\r\n\r\n“Niente è come il Maha Kumbh Mela. E per poter vivere questa esperienza, questo viaggio nell’anima più intima e profonda dell’India, abbiamo studiato nove differenti tour che convergeranno tutti ad Allahabad tra il 2 e 3 febbraio - spiega la product manager Kel 12 - Viaggi Levi, Rosanna Locati -. Sette proposte sono già online, mentre altre due sono di prossima uscita e prevedono tour sul Gange a bordo di una barca in esclusiva: viaggi evento nell’evento, con partenza garantita, studiati per poter far scoprire l’anima più autentica e spirituale di questo paese. Ad Allahabad i nostri gruppi, per un totale di 200 persone, avranno la possibilità di sostare per tre giorni in un campo tendato dotato di una tenda-ristorante e di tende con più ambienti, provviste di veri e propri letti, lenzuola, coperte, bagno privato con doccia, veranda ed elettricità. Ogni gruppo manterrà la propria autonomia organizzativa nella gestione delle giornate, tranne che per i momenti dei pasti\".","post_title":"Kel 12: nove itinerari per assistere in India al più grande raduno religioso al mondo","post_date":"2024-02-27T09:25:22+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1709025922000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462260","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Alpitour lo aveva scritto nero su bianco con il contratto dell'anno scorso: le agenzie di viaggi non iscritte all'Adv-Overview di Astoi Confindustria Viaggi entro la fine del mese di marzo 2023 non avrebbero più potuto collaborare con il gruppo: \"Alpitour World ritiene centrale il progetto lanciato dall’associazione di categoria finalizzato a individuare le realtà agenziali dotate di tutte le caratteristiche richieste dalla normativa italiana per lavorare nel pieno della legalità, anche a tutela dei clienti\", aveva dichiarato a novembre 2022 il direttore commerciale tour operating, Alessandro Seghi. Ed è così che oggi, nonostante una proroga concessa fino al 31 ottobre, circa 400 codici sono stati effettivamente \"sospesi e non più riaperti\", rivela lo stesso Seghi.\r\n\r\nLa mossa giunge peraltro in contemporanea alla serie di campagne trimestrali di incentivazione alla vendita introdotte proprio con il contratto One l'anno scorso e confermate anche per il 2023-2024: \"Dallo scorso 1° febbraio sono in particolare attive alcune iniziative distinte: una sull'estate del mare Italia, per le vendite effettuate sino al 30 aprile, relative a partenze in programma da maggio in avanti. Un'altra riguarda invece le prenotazioni e i viaggi, effettuati sempre sino a fine april,e per i brand Bravo, Alpitour, Francorosso ed Eden. Una terza incentivazione è poi dedicata alle partenze Turisanda entro il prossimo 31 ottobre. A tutto ciò si affianca inoltre una promozione ad hoc legata alla campagna omni-channel di Eden e riservata a chi prenota i pacchetti volo più soggiorno di questo brand (fino al 29 febbraio, ndr)\".\r\n\r\nDa segnalare anche il roadshow in 35 tappe che si sta concludendo proprio in questi giorni: \"Per quest'anno abbiamo pensato a un format particolare, che ci visto scegliere come location degli incontri solo ed esclusivamente spazi gestiti da associazioni e istituti impegnati nel sociale - conclude Seghi -; momenti durante i quali non presentiamo esclusivamente i nostri prodotti, ma anche le attività degli enti che ci ospitano. Forse perdiamo qualcosa in fascino delle location, ma recuperiamo in spirito e siamo più vicini ai territori. Tra l'altro il gradimento delle agenzie è molto elevato. Si tratta di un'attività che si affianca a ciò che già facciamo all'estero, soprattutto per le comunità locali delle destinazioni in cui siamo attivi. Il tutto inserito in un percorso coerente di csr iniziato da tempo dalla nostra società\".","post_title":"Alpitour: chiusi circa 400 codici di non iscritti all'Adv-Overview di Astoi","post_date":"2024-02-26T13:41:53+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1708954913000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462206","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Società degli Archeologi Medievali Italiani ha deciso di assegnare il prestigioso Premio Francovich al MAGO (Museo Archeologico Grandi Opere) di Pagazzano (Bg) per “la straordinaria collaborazione tra le imprese che realizzano le infrastrutture pubbliche, il Comune di Pagazzano e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia”.\r\n\r\nInaugurato nel luglio del 2015 il Museo, ospitato all’interno del Castello Visconteo di Pagazzano, raccoglie gli splendidi reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione della A35 Brebemi Aleatica, delle opere connesse e della linea ferroviaria Alta Velocità che corre parallela all’autostrada. Questi reperti sono stati salvaguardati, restaurati e valorizzati nel corso degli anni grazie all’importante contributo di Brebemi SpA, da sempre a fianco alle attività del Museo, oltre naturalmente a quello di Regione Lombardia, di CAL (Concessioni Autostradali Lombarde), di Cepav due, del Comune di Pagazzano e del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.\r\n\r\n«La costruzione della nostra autostrada ha dimostrato come la realizzazione di un’opera così impattante, può e deve diventare un volano anche per lo sviluppo turistico-culturale del territorio - spiega  Matteo Milanesi, Direttore Generale A35 Brebemi Aleatica - A35 Brebemi e Aleatica da sempre collaborano al fine di conservare e valorizzazione i beni archeologici ritrovati durante i lavori di realizzazione delle infrastrutture, come avvenuto per il MAGO. A35 Brebemi, anche in questo caso, si conferma un connettore di esperienze al servizio non solo dell’economia locale e nazionale, ma anche una via di comunicazione utile alla promozione dei luoghi di interesse turistico, culturale, storico e ambientale di tutta l’area attraversata».\r\n\r\n«L'inaugurazione nel 2015 è stata la prima tappa di questo percorso ed oggi l’aggiudicazione del Premio è un’opportunità per proseguirne la valorizzazione - aggiunge Daniele Bianchi, Sindaco di Pagazzano - Il MAGO è di importanza ampiamente sovracomunale e perché possa crescere sempre di più e offrirsi al visitatore, necessita di maggiori investimenti e di promozione che non possiamo mettere in campo con le sole nostre risorse: il premio rappresenta una preziosa occasione per aumentare la visibilità e stimolare ulteriori collaborazioni».\r\n\r\n ","post_title":"Il Mago di Pagazzano premiato come miglior museo medievale dell'anno","post_date":"2024-02-26T10:28:45+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1708943325000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462037","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Abruzzo, Puglia e Lazio negli ultimi giorni di febbraio. E poi Lombardia, Veneto, Marche e ancora Puglia a marzo. Sono queste le prime tappe del roadshow organizzato da Mapo Travel per incontrare le agenzie di viaggio sul territorio. “Il tratto distintivo dei nostri viaggi è l’artigianalità: la sartorialità con cui il prodotto viene cucito sulle esigenze e sui desideri del cliente finale - sottolinea la general manager dell'operatore pugliese, Barbara Marangi -. E questo è possibile solo attraverso la condivisione tra i nostri esperti che pensano e costruiscono il prodotto e gli agenti di viaggio che incontrano fisicamente i clienti”.\r\n\r\nNel dettaglio, il calendario del roadshow Mapo prevede tappe il 26 febbraio a Montesilvano, in Abruzzo, il 27 e 28 in Puglia, per la Btm di Bari, il 29 a Roma, il 5 marzo un workshop all’aeroporto di Milano Bergamo, e poi sempre a marzo gli appuntamenti in varie location in Lombardia, Veneto, Marche e Puglia. “Vogliamo rafforzare i rapporti interpersonali con gli agenti, presentare il progetto e le novità sul lungo raggio di Mapo World, consolidare destinazioni come Egitto Classico, Turchia e il Mare Italia che ci hanno dato tante soddisfazioni nel 2023. Tutto – spiega il direttore commerciale, Fabrizio Celeghin - con la nostra rete sales che con gli ultimi inserimenti copre capillarmente tutte le regioni italiane”.\r\n\r\nTra gli appuntamenti del tour operator in giro per l’Italia anche un aperitivo esclusivo con le agenzie partner per presentare le novità di prodotto durante la Btm di Bari. “Il 2024  si è aperto sulla scia degli ottimi risultati dello scorso anno – conclude Barbara Marangi -. Stiamo inoltre concentrando la nostra attenzione su acquisizioni e gestioni dirette di nuove strutture alberghiere. Presto avremo importanti novità in questo senso”.","post_title":"Mapo Travel in tour per l'Italia a incontrare le adv. Presto in arrivo nuove gestioni dirette","post_date":"2024-02-22T09:52:25+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708595545000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"462015","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_462020\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Cosimo Sarro e il presidente di Towns of Italy, Saverio Castilletti[/caption]\r\n\r\nTowns of Italy continua a crescere. Il gruppo specializzato nel turismo esperienziale ha infatti appena completato l'acquisizione del ramo gruppi e Fit di Torres Travel, operatore incoming con sede a Pompei. Contestualmente ha anche sottoscritto un accordo per lo sviluppo congiunto di servizi turistici esperienziali  nell'area (visite guidate, escursioni e attività).\r\n\r\nFondata nel 2001 da Alfonso Onda, Torres Travel è specializzata nell’offrire attività di land service come servizi guida, trasferimenti e biglietteria sul territorio campano, attività per gruppi precostituiti, oltre a viaggi personalizzati individuali e viaggi incentive per aziende. Nel 2023 ha registrato un fatturato di circa 10 milioni di euro, di cui il ramo gruppi & Fit pesa per oltre il 60%.\r\n\r\n\"Con questa operazione - spiega il ceo di Towns of Italy Group, Luca Perfetto - confermiamo il nostro impegno nel continuare a crescere e investire nel settore del turismo esperienziale, specie nel Sud Italia, offrendo servizi di alta qualità e aprendo il gruppo a relazioni con nuovi mercati come il Giappone, il Medio Oriente e il Regno Unito. Siamo certi che questa integrazione ci consentirà di offrire un'esperienza turistica ancora più completa e personalizzata ai nostri clienti\".\r\n\r\nLa neo acquisita divisione gruppi e Fit sarà gestita da Cosimo Sarro, già a capo del dipartimento in Torres Travel, che assumerà il ruolo di general manager. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore turistico e sui mercati internazionali, Sarro è un professionista competente e esperto, la cui leadership sarà fondamentale per garantire la continuità delle operazioni e lo sviluppo e la crescita di quest’area\r\naziendale all’interno di Towns of Italy.","post_title":"A Towns of Italy il ramo gruppi e Fit dell’operatore incoming campano Torres Travel","post_date":"2024-02-21T15:38:07+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708529887000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461911","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Come già anticipato quasi due anni fa, è arrivato finalmente il momento dell'approdo di Tribe in Italia. Il brand lifestyle di casa Accor ha debuttato a Milano Malpensa, grazie all'accordo con la white label company tricolore Amapa, che gestisce la struttura. L'hotel offre 240 camere, incluse 18 stanze dedicate alle famiglie, una palestra e una piscina panoramica riscaldata. Il caratteristico Social hub centrale del marchio Tribe qui comprende un bar-caffetteria, un Grab & Go corner, oltre a lounge e punti di co-working liberamente accessibili.\r\n\r\nInsieme a mobili, opere d'arte e oggetti progettati su misura, ogni camera è dotata di un televisore Chromecast da 55 pollici, punti di ricarica Usb ad altezze accessibili, una macchina da caffè Lavazza, tè e acqua in bottiglia. Un'altra caratteristica di Tribe sono i prodotti da bagno del marchio Kevin Murphy. \"Dopo le recenti espansioni nei mercati tedesco e ungherese, siamo entusiasti di includere l'Italia nella nostra mappa. Insieme al nostro storico partner Amapa e al team dell'hotel guidato dalla general manager Simona Calabrese, siamo impazienti di dare il benvenuto ai nostri primi ospiti a Milano\", sottolinea Pauline Oster, vice president Tribe Europa e Nord Africa.","post_title":"Accor porta il marchio Tribe in Italia. Debutto a Milano Malpensa","post_date":"2024-02-20T11:30:36+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708428636000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461895","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Angelo Maria Russo è il nuovo general manager dell’hotel il Pellicano di Porto Ercole. Già da due anni resort manager della struttura toscana, Russo ha portato nel mondo Pellicano un'esperienza frutto di anni di lavoro nel settore con diversi incarichi come il ruolo di deputy director of operations al Bauer Palazzo di Venezia e vice direttore al Qc Termeroma Spa & Resort di Fiumicino, Roma.\r\n\r\n“Ringrazio il gruppo per avermi dato la fiducia e la possibilità di esprimermi e di poter crescere e, dopo due anni intensi e ricchi di soddisfazioni, sono felice di poter continuare a contribuire con il mio lavoro allo sviluppo e al successo del Pellicano”, sottolinea lo stesso Russo.","post_title":"Angelo Maria Russo nuovo general manager dell’hotel il Pellicano","post_date":"2024-02-20T10:54:00+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708426440000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461813","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In occasione dell’anno del Drago, il McArthurGlenSerravalle Designer Outlet si è unito alla comunità cinese nei festeggiamenti, con un ricco programma di attività e promozioni realizzato tra gli scorsi 2 e 11 febbraio. Per rendere omaggio al Capodanno cinese, l'outlet si è in particolare trasformato, ricreando le affascinanti atmosfere del Paese asiatico con una serie di installazioni a tema. \"Nonostante le sfide globali – afferma il general manager di Serravalle, Matteo Migani -, il nostro centro ha sperimentato nel 2023 un notevole incremento dei flussi turistici internazionali: i dati tax free indicano a fine anno un giro d'affari generato dai visitatori stranieri superiore del 14%  rispetto ai livelli del 2019, con un peso significativo sul totale fatturato sopra al 40%. Si tratta di turisti internazionali che cercano sempre più esperienze approfondite e di qualità sul territorio\".\r\n\r\nNel corso degli anni, il market mix dei visitatori all’interno dell'outlet si è infatti costantemente evoluto, andando a ridefinire, di conseguenza, le strategie di approccio ai mercati internazionali del centro: da un lato guardando a nuove fonti di traffico, dall’altro cercando di ridurre il rischio di dipendenza da specifici mercati o aree del mondo. \"Negli ultimi mesi, risultati incoraggianti sono derivati in special modo dall'implementazione di un piano straordinario per rafforzare i legami con il mercato cinese - prosegue Migani -, ritenuto di vitale importanza strategica. L'area nota come Greater China (Cina, Hong Kong, Taiwan) lo scorso anno ha infatti contribuito significativamente alla crescita dei flussi internazionali, con l’11% del totale delle vendite tax free generate dal centro, e vede oggi prospettive di crescita ulteriormente positive\".\r\n\r\nAnche per questo, e in linea con l'aumento previsto dei viaggiatori cinesi in Europa, Serravalle ha inaugurato propri profili su nuovi canali di comunicazione ampiamente utilizzati dalla popolazione cinese: gli account ufficiali dell'outlet su Red Little Book, online dal 4 gennaio, e su WeChat, operativo dal 26 gennaio, hanno già raccolto oltre 1.700 followers e generato più di 1.500 interazioni. Inoltre, tra le peculiarità che hanno caratterizzato la presenza cinese all’interno del centro, alcune evidenziano una discontinuità rispetto al passato: in questo momento, il profilo dei visitatori cinesi si connota per una capacità di spesa medio alta e una presenza spesso legata a viaggi di lavoro o incentive trip, prevalentemente composta quindi da clienti individuali o piccoli gruppi che tendono a privilegiare con ancor maggior favore il concetto di esperienza a 360 gradi.\r\n\r\n\"L’interazione di questi visitatori con il territorio circostanze si conferma, in questo senso, una chiave di attrazione e un elemento integrante della stessa visita al centro - conclude Migani -. Noi da sempre rispondiamo a queste aspettative, favorendo la vocazione turistica dei territori circostanti e supportando iniziative di valorizzazione dei tesori culturali, enogastronomici e paesaggistici e all’eccellenza dei servizi di ospitalità dell'Alto Monferrato, dalle colline del Gavi e della val Borbera, in particolare\".","post_title":"Crescono i visitatori cinesi all'outlet di Serravalle, che festeggia l'anno del Drago","post_date":"2024-02-19T12:38:49+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1708346329000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461793","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Simone Farci il nuovo general manager dell’InterContinental Rome Ambasciatori Palace di via Veneto. Con una laurea in economia, la certificazione Cha ottenuta dall'American hotel lodging educational institute, nonché un master in hospitality management e un gmp presso la Cornell university school of hotel administration, Farci vanta oltre otto anni di esperienza nello stesso gruppo Ihg, per cui ha guidato diverse proprietà di fascia alta, business hotel e resort in tutto il mondo. Nel 2023 ha in particolare curato ai Caraibi il processo di rebranding del resort di lusso Kempinski Dominica Cabrits in InterContinental Dominica Cabrits.\r\n\r\n“Sono entusiasta di assumere la guida dell'InterContinental Rome Ambasciatori Palace - commenta Farci -. Il mio impegno sarà quello di mantenere gli elevati standard di eccellenza per cui questo hotel è rinomato e di guidare il team verso sempre nuovi e ambiziosi traguardi. Tutti i nostri sforzi saranno finalizzati a consolidare l’immagine dell'albergo come una struttura alberghiera d’élite nel panorama dell’hôtellerie romana”.","post_title":"Simone Farci nuovo general manager dell’InterContinental Rome Ambasciatori Palace","post_date":"2024-02-19T11:20:11+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708341611000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti