6 February 2023

Volotea al giro di boa dei 10 milioni di passeggeri

[ 0 ]

Volotea 10 milioni di passeggeriVolotea ha tagliato il traguardo dei 10 milioni di passeggeri trasportati a livello internazionale. A Venezia, per festeggiare il fortunato passeggero, Pierre Droneau, un premio che strizza l’occhio a Marco Polo e ai suoi lunghissimi viaggi in giro per il mondo: la possibilità di volare gratuitamente con un accompagnatore, per tutta la vita, a bordo degli aeromobili del vettore. Ma non è finita qui: se Pierre Droneau riuscirà a visitare tutte le destinazioni in cui la low cost opera, potrà regalare lo stesso premio anche ad un’altra persona a sua scelta. Ad accogliere il vincitore, in partenza da Venezia su un volo Volotea diretto a Nantes, erano presenti Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea, Enrico Marchi, presidente di Save e Simone Venturini, assessore alla coesione sociale e allo sviluppo economico del Comune di Venezia. A livello locale, sono stati circa 681.500 i passeggeri che hanno scelto Volotea per i loro spostamenti da e per il capoluogo veneto. «Tagliare il traguardo dei 10 milioni di passeggeri qui al Marco Polo è la riprova della perfetta sinergia che si è instaurata nel corso degli anni tra Volotea e la città di Venezia, dove abbiamo deciso di aprire la nostra prima base ormai 5 anni fa – afferma Muñoz -. Ci siamo impegnati sin dall’avvio del nostro primo volo per costruire con i cittadini veneti un rapporto forte e resistente, che sta dando ottimi frutti». Per il 2017 il vettore punta a rafforzare ulteriormente la sua presenza a Venezia, continuando ad investire sul territorio. «Incrementeremo del 6% il volume di rotte disponibili dallo scalo, scendendo in pista con 34 collegamenti, 9 domestici e 25 verso l’estero. Venezia si riconferma quindi come il primo aeroporto nel nostro network per numero di destinazioni raggiungibili e per volume di voli in vendita, poco più di 6.900, pari ad un’offerta totale di oltre 875.000 posti». «In così pochi anni, Volotea è arrivata ad essere il terzo vettore a Venezia per numero di passeggeri trasportati e la prima compagnia per numero di destinazioni raggiungibili, con solide prospettive di scalare ulteriormente la graduatoria» aggiunge Enrico Marchi, presidente di Save. Quest’anno la low cost aggiungerà più di 40 nuove rotte operando un totale di 240/250 collegamenti in 79 città di medie e piccole dimensioni in 16 Paesi europei: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Israele, Albania, Moldavia, Portogallo, Malta, Regno Unito, Austria, Irlanda e Lussemburgo. Volotea stima, infine, di trasportare 4,3 milioni di passeggeri nel 2017.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438706 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Isole della Società sono uno degli arcipelaghi che compongono la Polinesia Francese: luoghi incantevoli, ciascuno con proprie caratteristiche. Tahiti è il cuore dell'arcipelago, con montagne, cascate e spiagge di sabbia nera, un'isola dove incontrare la natura con escursioni nella vegetazione primordiale, bagnata da brevi piogge improvvise. Quelle che i locali chiamano "blessing": benedizioni. Nelle acque dei fiumi vengono celebrati i riti di bellezza con prodotti naturali. Nella vivace Papeete si potrà scoprire la tipica danza Ori - celebrata in tutto l'arcipelago con spettacoli meravigliosi e colorati come il festival di danza “Heiva i Tahiti”. Oppure acquistare le splendide perle nere locali e i pareo colorati presso Le Grand Marché. E, ancora, farsi fare un tatuaggio i cui simboli raccontano la vita. Mo'orea è il piccolo paradiso in terra di cui parlarono i primi esploratori: il sorriso accogliente dei locali, montagne che svettano nel cielo coperte di una vegetazione lussureggiante, lagune e acque turchesi dove nuotare a fianco di piccoli squali, accarezzare mante e scorgere tartarughe. Il luogo ideale per incontrare la cucina locale, dove la tradizione, fatta di ingredienti semplici e gustosi, si è arricchita dell'elegante tocco francese e di quello asiatico, più speziato. [gallery ids="438713,438711,438714,438716,438708,438728"] Bora Bora è la meraviglia delle bianche spiagge e dei bungalow sospesi sulle acque cristalline. Raccontano una storia di accoglienza e furono realizzati negli anni '60 da due imprenditori californiani proprio nella Polinesia Francese, sull'isola di Raiatea. Rispondevano alla necessità di costruire sul mare in mancanza di ampie spiagge e hanno rivoluzionato l'industria alberghiera incantando - ogni giorno - i visitatori. L'arcipelago può essere scoperto dal cielo, con i frequenti e brevi voli di Air Tahiti Nui, o dal mare, a bordo di un catamarano. La storia più antica dice che proprio dall’oceano arrivarono i primi abitanti, a bordo di imponenti va'a: le tipiche imbarcazioni a bilanciere. Provenivano dall'Asia Orientale e, giunti a terra, per ringraziare gli dei della loro benevolenza, costruirono i Marae: terrazze pavimentate per le celebrazioni dove il mondo terreno degli uomini (te ‘ao) incontrava quello degli dei e degli antenati (te po). Erano realizzati in pietre, anche vulcaniche, prese dalla barriera corallina e dai fiumi e se ne trovano numerosi in tutto l'arcipelago. Vennero realizzati tra il XIV e il XVIII secolo. Il più ampio e suggestivo è quello di Taputapuātea, sull'isola di Raiatea. Culla della cultura polinesiana è parte del patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2017; si estende per diverse centinaia di ettari ed è ancora oggi frequentato con rispetto dai locali. Si trova al centro del Triangolo Polinesiano, quella regione geografica e culturale che ha alle sue estremità a nord le Hawaii, a sud-est Rapa Nui/Isola di Pasqua e a sud-ovest la Nuova Zelanda. Vi si può sentire la forza del Mana: lo spirito positivo e gioioso che è parte della magia della Polinesia Francese. [gallery ids="438719,438709,438717,438707,438710,438718"] [post_title] => Polinesia Francese: viaggio attraverso la terra incantata di un popolo gioioso [post_date] => 2023-02-06T09:50:48+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675677048000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438491" align="alignleft" width="300"] La Costa Toscana[/caption] Si aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale. Tre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno. La Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane. In Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga. Per chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre. L’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana. Con l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave. [post_title] => Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre [post_date] => 2023-02-02T10:03:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675332212000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438466 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438470" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption] "Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città. Una collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. "Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi". La partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. "Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner". Ma il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.   [post_title] => "Il turismo è più di una vacanza": nuova partnership Alpitour-museo Egizio [post_date] => 2023-02-01T15:29:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675265374000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438443 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Green Line Tours è stata scelta dalla Sit -  Società Italiana Trasporti per la gestione delle linee Gran Turismo rilasciate dal Comune di Roma. In base al nuovo accordo i veicoli che circoleranno nella città di Roma giornalmente aumenteranno a 12 unità con l'impiego di circa 30 risorse, tra autisti e assistenti di bordo e di terra. Il potenziamento del servizio consentirà di ridurre a meno di 9 minuti la frequenza di passaggio dei mezzi alle fermate e di portare la capacità delle sedute disponibili quotidianamente a quasi 1.000 posti a sedere a pieno regime.   Un'operazione che implica un piano di investimenti a medio termine di circa 8 mln di euro finalizzato ad attività come l'acquisto di veicoli elettrici, l'adeguamento per infrastrutture di ricarica, la valorizzazione dei mercati rionali e progetti fluviali sul Tevere.   L'intesa prevede anche l'attivazione di una nuova linea, "Explore Museums", che tocca i principali luoghi d'interesse turistico e culturale di Roma: MAXXI, Auditorium Parco della Musica, Galleria Borghese, Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea e il Bioparco Museo Zoologia. Questo nuovo percorso si affianca ai due già esistenti di Green Line Tours, "Discover Rome" e "Destination Eataly", formando una rete di tre linee integrate che attualmente rappresenta un'offerta unica su Roma.   "Questa collaborazione nasce tra imprese di trasporto turistico sul mercato da circa cinquant'anni, dunque con un importante brand heritage, sinonimo di solidità e leadership - commenta Emanuele Orlando Desideri, ad di Green Line Tours -. Su questi pilastri si fonderanno i nuovi progetti vocati all'innovazione con l'obiettivo di rispondere ad appuntamenti importanti, primo tra tutti il prossimo anno giubilare".   Per il triennio 2023-2025 Green Line Tours stima un giro d'affari di circa 31,5 milioni di euro solo per lo sviluppo di servizi su Roma. "Tra questi, l'implementazione e integrazione nei programmi fedeltà per frequent flyer che usufruiscono del servizio Bus Shuttle della SIT da e per gli aeroporti della città, in combinazione con servizi turistici e accesso ai circuiti museali. Oggi più che mai sento il dovere e la responsabilità di soddisfare scrupolosamente le aspettative dei partner, che in questi ultimi anni mi hanno dato ampia fiducia, tra i quali anche la Trotta Bus Services che rimarrà coinvolta in prima linea nelle scelte e nelle strategie".     [post_title] => Green Line Tours: accordo con Sit per la gestione delle linee Gran Turismo di Roma [post_date] => 2023-02-01T12:39:42+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675255182000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438335 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea ha trasportato nel 2022 4 milioni di passeggeri in Italia, con una crescita del 54% rispetto ai 2,6 milioni dell’anno precedente; la capacità offerta è stata di 4,8 milioni di posti, il 21% in più rispetto al 2019 e il 53% in più sul 2021.  L'anno scorso è stato caratterizzato da un'offerta prevalentemente domestica (pari al 72% dei suoi collegamenti) e con uno specifico focus sui collegamenti da e per le isole (83% dell’offerta totale). L’offerta complessiva Volotea per lo scorso anno, articolata in 169 rotte, 88 delle quali in esclusiva, ha consentito alla compagnia di incrementare notevolmente il numero di passeggeri trasportati durante l'anno e di totalizzare un load factor dell’84%. “Siamo orgogliosi di aver guadagnato la fiducia di un numero sempre maggiore di passeggeri e di aver concretizzato una serie di investimenti a supporto del territorio italiano - ha commentato Carlos Muñoz, presidente e fondatore della compagnia aerea spagnola -. L’anno scorso, abbiamo annunciato l’apertura della nostra settima base operativa a Firenze, che ci consentirà di offrire un numero ancora maggiore di collegamenti da e per la Toscana, massimizzando i flussi turistici incoming. Allo stesso tempo abbiamo dato prova di grande professionalità, gestendo con puntualità e precisione 4 rotte in continuità territoriale da e per la Sardegna. Collegamenti che ci vedono nuovamente impegnati, anche per il 2023 e senza compensazioni economiche, sulla tratta Olbia – Roma Fiumicino. L’Italia continua a ricoprire un ruolo molto importante nelle nostre strategie di crescita e il nostro obiettivo è di continuare a offrire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri”. [post_title] => La corsa di Volotea in Italia: sono 4 milioni i passeggeri trasportati nel 2022 [post_date] => 2023-01-31T12:52:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675169525000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte bene il 2023 di Idee per Viaggiare, con Stati Uniti e Sud America (grazie anche alla recente new entry Marcelletti, ndr), ma anche Giappone, Indonesia e Australia, che al momento sono le mete top dell'anno. "In base alle richieste che stiamo ricevendo in questo inizio di anno possiamo immaginare un'ottima stagione calda – racconta il ceo del to, Danilo Curzi -. Considerando inoltre i numerosi ponti strategici che ci regala questo 2023, fra non molto usciremo con una intrigante programmazione, composta da proposte più o meno lunghe da sfruttare proprio per queste occasioni". Si avvicina quindi l'obiettivo dei 100 milioni di fatturato, già sfiorato nell'anno fiscale 2021-22, chiuso lo scorso fine ottobre, quando il giro d'affari del to ha toccato quota 94 milioni di euro: "È un traguardo che oggi più che mai pensiamo di raggiungere e superare - conferma Curzi -. E questo anche grazie agli investimenti fatti a 360 gradi, al sistema crm oramai in dirittura di arrivo da un punto di vista operativo e al trend più che positivo con cui appunto è iniziato l’anno". Le sfide però non mancano. A cominciare dall'inflazione, per non parlare della situazione lato fornitori e corrispondenti locali, dopo che gli anni della pandemia hanno allontanato molti bravi professionisti dal settore: "Sono problematiche e strascichi che ci portiamo dietro dagli ultimi anni terribili che abbiamo vissuto - conclude Curzi -. Non è stato sempre facile rimodulare l’offerta, cambiando fornitori e con corrispondenti magari nuovi, in grado comunque di garantirci un livello elevato di professionalità e le precisione che vogliamo dai nostri partner. Interpretando in modo analitico la situazione, possiamo dire che alcune criticità si sono trasformate in opportunità che non ci siamo lasciati sfuggire". [post_title] => Curzi, IpV: nel 2023 supereremo la soglia dei 100 milioni di fatturato [post_date] => 2023-01-31T12:08:36+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675166916000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438267 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Bonza inaugura oggi, 31 gennaio, i suoi primi voli sulla rotta da Sunshine Coast a Whitsunday Coast: attualmente il network della low cost australiana, che ha ottenuto il Coa all'inizio di gennaio, include 12 destinazioni collegate da 15 rotte. I voli da una seconda base all'aeroporto di Melbourne dovrebbero essere messi in vendita "nel giro di poche settimane". Una volta operativa, Bonza prevede che la mappa iniziale delle rotte coprirà 17 destinazioni e 27 collegamenti. Il vettore ha spiegato che il 93% di queste rotte non è servito da nessun'altra compagnia aerea e il 96% non lo è neppure da altre low cost.  "Siamo lieti di mantenere il nostro impegno di rendere i viaggi aerei più accessibili", ha dichiarato il cco Carly Povey. "Abbiamo promesso una scelta e una migliore connettività verso le regioni a un prezzo inferiore e siamo stati più che soddisfatti del sostegno alla nostra iniziativa". Bonza dispone attualmente di tre aeromobili Boeing 737-8, ma ha in programma una crescita significativa della flotta. [post_title] => Bonza spicca oggi il suo primo volo da Sunshine Coast a Whitsunday Coast [post_date] => 2023-01-31T09:15:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675156536000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Volotea, dal 27 maggio prossimo, decollerà dall’aeroporto di Brindisi, ogni martedì e sabato, con il nuovo volo per Cagliari, che si affianca a quello già previsto per Nantes. La nuova rotta, che prevede un’offerta complessiva di circa 80 voli e oltre 14.000 posti in vendita, non è l’unica novità in arrivo negli scali pugliesi: dal 28 di maggio, infatti, sarà possibile ripartire da Bari anche alla volta di Olbia e Corfù. Salgono così a 10 i collegamenti della compagnia aerea spagnola da e per Bari: 7 in Grecia (Atene, Corfù, Heraklion/Creta, Mykonos, Santorini, Skiathos e Zante), 2 in Italia (Olbia e Firenze – novità 2023) e 1 in Francia (Lione). “I nuovi voli – ha dichiarato Antonio Maria Vasile, presidente di Aeroporti di Puglia - rispondono alle numerose richieste del territorio. Al tempo stesso, siamo certi che svilupperanno anche l’incoming, dato il grande appeal che la Puglia detiene e che ogni anno la incorona regina dell’estate. Inoltre, voli come il Cagliari-Brindisi, contribuiranno a migliorare sensibilmente le connessioni con l’aeroporto del Salento che costituisce un asset fondamentale a sostegno dell’industria turistica del Salento".   “A partire dal prossimo 27 maggio, volare tra Brindisi e Cagliari sarà ancora più facile grazie alla nostra nuova rotta operata in esclusiva: i passeggeri pugliesi avranno tante comode opzioni a prezzi competitivi per decollare alla volta del capoluogo sardo - ha sottolineato Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeastern Europe di Volotea -. Siamo certi che il collegamento per Cagliari, insieme ai voli per Nantes, e i due voli alla volta di Olbia e Corfù in partenza dall’aeroporto di Bari, saranno in grado di soddisfare le esigenze di viaggio di chi sta già programmando le proprie vacanze verso destinazioni di grande appeal turistico”. [post_title] => Volotea avanza sulla Puglia: nuovi voli da Brindisi e Bari [post_date] => 2023-01-30T10:47:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675075677000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438184 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con la firma del Mef sulla lettera d'intenti con Lufthansa per acquisire una quota di minoranza di Ita Airways ha preso il via la trattativa privata fra le due parti. A renderlo noto, venerdì pomeriggio, lo stesso ministero dell'Economia e delle Finanze, azionista unico della newco, che ha peraltro sottolineato come "non saranno diffusi altri dettagli sulla discussione in corso". Secondo i rumors più accreditati, Lufthansa dovrebbe mettere sul piatto 250-300 milioni attraverso un aumento di capitale riservato per rilevare una quota del 40% e poi in una seconda fase salire al 100% della compagnia italiana, ricalcando così la strategia adottata per rilevare Brussels Airlines, anni fa. Comincia ora "una fase di trattative rispetto alle richieste che fa il governo italiano e ai progetti industriali di  Lufthansa", ha spiegato qualche giorno fa il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, sottolineando che "se i due progetti collimeranno e se saranno coerenti potrebbe nascere una realtà molto importante a beneficio anche dell'economia italiana". In altre parole, con la trattativa in esclusiva verrà messo nero su bianco quanto investirà da subito Lufthansa in Ita, quindi piano industriale e governance della futura compagnia, cioè come il cda. La successiva sottoscrizione di un accordo preliminare di vendita (signing), dovrà poi ottenere  il via libera della Corte dei Conti, dell'Antitrust italiano e dell'Antitrust Ue. Solo allora, per inizio giugno, si potrà firmare il contratto definitivo, il closing, e quindi a stretto giro, l'ingresso operativo di Lufthansa in Ita Airways. [post_title] => Ita Airways: con la firma del Mef è partita la trattativa in esclusiva con Lufthansa [post_date] => 2023-01-30T08:30:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675067435000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "volotea al giro di boa dei 10 milioni di passeggeri" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":55,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":493,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438706","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Le Isole della Società sono uno degli arcipelaghi che compongono la Polinesia Francese: luoghi incantevoli, ciascuno con proprie caratteristiche. Tahiti è il cuore dell'arcipelago, con montagne, cascate e spiagge di sabbia nera, un'isola dove incontrare la natura con escursioni nella vegetazione primordiale, bagnata da brevi piogge improvvise. Quelle che i locali chiamano \"blessing\": benedizioni. Nelle acque dei fiumi vengono celebrati i riti di bellezza con prodotti naturali.\r\n\r\nNella vivace Papeete si potrà scoprire la tipica danza Ori - celebrata in tutto l'arcipelago con spettacoli meravigliosi e colorati come il festival di danza “Heiva i Tahiti”. Oppure acquistare le splendide perle nere locali e i pareo colorati presso Le Grand Marché. E, ancora, farsi fare un tatuaggio i cui simboli raccontano la vita.\r\n\r\n Mo'orea è il piccolo paradiso in terra di cui parlarono i primi esploratori: il sorriso accogliente dei locali, montagne che svettano nel cielo coperte di una vegetazione lussureggiante, lagune e acque turchesi dove nuotare a fianco di piccoli squali, accarezzare mante e scorgere tartarughe. Il luogo ideale per incontrare la cucina locale, dove la tradizione, fatta di ingredienti semplici e gustosi, si è arricchita dell'elegante tocco francese e di quello asiatico, più speziato.\r\n\r\n[gallery ids=\"438713,438711,438714,438716,438708,438728\"]\r\n\r\nBora Bora è la meraviglia delle bianche spiagge e dei bungalow sospesi sulle acque cristalline. Raccontano una storia di accoglienza e furono realizzati negli anni '60 da due imprenditori californiani proprio nella Polinesia Francese, sull'isola di Raiatea. Rispondevano alla necessità di costruire sul mare in mancanza di ampie spiagge e hanno rivoluzionato l'industria alberghiera incantando - ogni giorno - i visitatori. L'arcipelago può essere scoperto dal cielo, con i frequenti e brevi voli di Air Tahiti Nui, o dal mare, a bordo di un catamarano.\r\n\r\nLa storia più antica dice che proprio dall’oceano arrivarono i primi abitanti, a bordo di imponenti va'a: le tipiche imbarcazioni a bilanciere. Provenivano dall'Asia Orientale e, giunti a terra, per ringraziare gli dei della loro benevolenza, costruirono i Marae: terrazze pavimentate per le celebrazioni dove il mondo terreno degli uomini (te ‘ao) incontrava quello degli dei e degli antenati (te po). Erano realizzati in pietre, anche vulcaniche, prese dalla barriera corallina e dai fiumi e se ne trovano numerosi in tutto l'arcipelago. Vennero realizzati tra il XIV e il XVIII secolo. Il più ampio e suggestivo è quello di Taputapuātea, sull'isola di Raiatea.\r\n\r\nCulla della cultura polinesiana è parte del patrimonio mondiale dell’Unesco dal 2017; si estende per diverse centinaia di ettari ed è ancora oggi frequentato con rispetto dai locali. Si trova al centro del Triangolo Polinesiano, quella regione geografica e culturale che ha alle sue estremità a nord le Hawaii, a sud-est Rapa Nui/Isola di Pasqua e a sud-ovest la Nuova Zelanda. Vi si può sentire la forza del Mana: lo spirito positivo e gioioso che è parte della magia della Polinesia Francese.\r\n\r\n[gallery ids=\"438719,438709,438717,438707,438710,438718\"]","post_title":"Polinesia Francese: viaggio attraverso la terra incantata di un popolo gioioso","post_date":"2023-02-06T09:50:48+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675677048000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438490","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438491\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Costa Toscana[/caption]\r\n\r\nSi aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale.\r\n\r\nTre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno.\r\n\r\nLa Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane.\r\n\r\nIn Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga.\r\n\r\nPer chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre.\r\n\r\nL’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana.\r\n\r\nCon l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave.","post_title":"Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre","post_date":"2023-02-02T10:03:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675332212000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438466","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438470\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Tommaso Bertini, Pier Ezhaya e il direttore del museo, Christian Greco[/caption]\r\n\r\n\"Il turismo, al di là di quello che a volte si pensa, è qualcosa di più profondo di una semplice vacanza: è un ponte gettato tra culture diverse; una risorsa economica importante, che spesso garantisce alle economie più deboli opportunità uniche di sviluppo... Chi viaggia, che sia per vacanza, per scoperta o per cultura, torna ogni volta più ricco e cambiato nel profondo. E forse, più importante di tutti, il turismo è stabilizzatore di pace\". C'è grande orgoglio nelle parole di Pier Ezhaya, che ha presentato oggi a Torino la nuova partnership tra Alpitour World e il museo Egizio della città.\r\n\r\nUna collaborazione che è anche la prima declinazione del nuovo percorso dell'operatore, inaugurato lo scorso novembre con il lancio della nuova immagine e del nuovo logo. \"Rappresenta inoltre un segnale importante per Torino - ha aggiunto il direttore generale tour operating della compagnia -. Una città che per noi rappresenta comunque il baricentro dell'azienda, attorno a cui ruotano tutte le altre sedi\".\r\n\r\nLa partnership con il museo Egizio si tradurrà quindi in un investimento quadriennale del valore complessivo di 800 mila euro, grazie al quale Alpitour sosterrà alcuni importanti progetti culturali e di rinnovamento dell'istituto torinese. Protagonista della collaborazione con il museo sarà in particolare il brand Francorosso, che nel corso del 2023 organizzerà tra le altre cose il programma Speciale Estate: un ciclo di sette appuntamenti con entrata gratuita nell'istituto espositivo torinese. A ciò si aggiungerà una serie di progetti di edutainment dedicati ai miniclub dei propri resort, nonché l'iniziativa Liberi di imparare, che coinvolgerà le copie di alcuni reperti realizzate dai detenuti del penitenziario di Torino. \"Tra i piani a cui stiamo pensando a questo riguardo - ha raccontato il direttore marketing, Tommaso Bertini - c'è anche quello di portare queste opere in giro per l'Italia, in una sorta di tour espositivo che premierà le migliori agenzie partner\".\r\n\r\nMa il supporto di Alpitour al museo si tradurrà anche in un contributo importante a quello che può essere considerato la fase clou del piano di partnership quadriennale. Nel 2024 si celebrerà infatti il bicentenario dell'istituto torinese e per quella occasione è già in programma il ridisegno di alcuni spazi espositivi, tra cui l'accesso, la Galleria dei Re, l'ipogeo e il tempio di Ellesija. Il tutto con l'obiettivo di farli diventare sempre più luoghi di incontro e di condivisione, nonché anelli di congiunzione tra digitale e fisico in collegamento con città e territorio.\r\n\r\n ","post_title":"\"Il turismo è più di una vacanza\": nuova partnership Alpitour-museo Egizio","post_date":"2023-02-01T15:29:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675265374000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438443","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Green Line Tours è stata scelta dalla Sit -  Società Italiana Trasporti per la gestione delle linee Gran Turismo rilasciate dal Comune di Roma. In base al nuovo accordo i veicoli che circoleranno nella città di Roma giornalmente aumenteranno a 12 unità con l'impiego di circa 30 risorse, tra autisti e assistenti di bordo e di terra. Il potenziamento del servizio consentirà di ridurre a meno di 9 minuti la frequenza di passaggio dei mezzi alle fermate e di portare la capacità delle sedute disponibili quotidianamente a quasi 1.000 posti a sedere a pieno regime.\r\n \r\nUn'operazione che implica un piano di investimenti a medio termine di circa 8 mln di euro finalizzato ad attività come l'acquisto di veicoli elettrici, l'adeguamento per infrastrutture di ricarica, la valorizzazione dei mercati rionali e progetti fluviali sul Tevere.\r\n \r\nL'intesa prevede anche l'attivazione di una nuova linea, \"Explore Museums\", che tocca i principali luoghi d'interesse turistico e culturale di Roma: MAXXI, Auditorium Parco della Musica, Galleria Borghese, Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea e il Bioparco Museo Zoologia. Questo nuovo percorso si affianca ai due già esistenti di Green Line Tours, \"Discover Rome\" e \"Destination Eataly\", formando una rete di tre linee integrate che attualmente rappresenta un'offerta unica su Roma.\r\n\r\n \r\n\"Questa collaborazione nasce tra imprese di trasporto turistico sul mercato da circa cinquant'anni, dunque con un importante brand heritage, sinonimo di solidità e leadership - commenta Emanuele Orlando Desideri, ad di Green Line Tours -. Su questi pilastri si fonderanno i nuovi progetti vocati all'innovazione con l'obiettivo di rispondere ad appuntamenti importanti, primo tra tutti il prossimo anno giubilare\".\r\n \r\nPer il triennio 2023-2025 Green Line Tours stima un giro d'affari di circa 31,5 milioni di euro solo per lo sviluppo di servizi su Roma. \"Tra questi, l'implementazione e integrazione nei programmi fedeltà per frequent flyer che usufruiscono del servizio Bus Shuttle della SIT da e per gli aeroporti della città, in combinazione con servizi turistici e accesso ai circuiti museali. Oggi più che mai sento il dovere e la responsabilità di soddisfare scrupolosamente le aspettative dei partner, che in questi ultimi anni mi hanno dato ampia fiducia, tra i quali anche la Trotta Bus Services che rimarrà coinvolta in prima linea nelle scelte e nelle strategie\".\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Green Line Tours: accordo con Sit per la gestione delle linee Gran Turismo di Roma","post_date":"2023-02-01T12:39:42+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675255182000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438335","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea ha trasportato nel 2022 4 milioni di passeggeri in Italia, con una crescita del 54% rispetto ai 2,6 milioni dell’anno precedente; la capacità offerta è stata di 4,8 milioni di posti, il 21% in più rispetto al 2019 e il 53% in più sul 2021. \r\nL'anno scorso è stato caratterizzato da un'offerta prevalentemente domestica (pari al 72% dei suoi collegamenti) e con uno specifico focus sui collegamenti da e per le isole (83% dell’offerta totale). L’offerta complessiva Volotea per lo scorso anno, articolata in 169 rotte, 88 delle quali in esclusiva, ha consentito alla compagnia di incrementare notevolmente il numero di passeggeri trasportati durante l'anno e di totalizzare un load factor dell’84%.\r\n“Siamo orgogliosi di aver guadagnato la fiducia di un numero sempre maggiore di passeggeri e di aver concretizzato una serie di investimenti a supporto del territorio italiano - ha commentato Carlos Muñoz, presidente e fondatore della compagnia aerea spagnola -. L’anno scorso, abbiamo annunciato l’apertura della nostra settima base operativa a Firenze, che ci consentirà di offrire un numero ancora maggiore di collegamenti da e per la Toscana, massimizzando i flussi turistici incoming. Allo stesso tempo abbiamo dato prova di grande professionalità, gestendo con puntualità e precisione 4 rotte in continuità territoriale da e per la Sardegna. Collegamenti che ci vedono nuovamente impegnati, anche per il 2023 e senza compensazioni economiche, sulla tratta Olbia – Roma Fiumicino. L’Italia continua a ricoprire un ruolo molto importante nelle nostre strategie di crescita e il nostro obiettivo è di continuare a offrire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri”.","post_title":"La corsa di Volotea in Italia: sono 4 milioni i passeggeri trasportati nel 2022","post_date":"2023-01-31T12:52:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675169525000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438329","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Parte bene il 2023 di Idee per Viaggiare, con Stati Uniti e Sud America (grazie anche alla recente new entry Marcelletti, ndr), ma anche Giappone, Indonesia e Australia, che al momento sono le mete top dell'anno. \"In base alle richieste che stiamo ricevendo in questo inizio di anno possiamo immaginare un'ottima stagione calda – racconta il ceo del to, Danilo Curzi -. Considerando inoltre i numerosi ponti strategici che ci regala questo 2023, fra non molto usciremo con una intrigante programmazione, composta da proposte più o meno lunghe da sfruttare proprio per queste occasioni\".\r\n\r\nSi avvicina quindi l'obiettivo dei 100 milioni di fatturato, già sfiorato nell'anno fiscale 2021-22, chiuso lo scorso fine ottobre, quando il giro d'affari del to ha toccato quota 94 milioni di euro: \"È un traguardo che oggi più che mai pensiamo di raggiungere e superare - conferma Curzi -. E questo anche grazie agli investimenti fatti a 360 gradi, al sistema crm oramai in dirittura di arrivo da un punto di vista operativo e al trend più che positivo con cui appunto è iniziato l’anno\".\r\n\r\nLe sfide però non mancano. A cominciare dall'inflazione, per non parlare della situazione lato fornitori e corrispondenti locali, dopo che gli anni della pandemia hanno allontanato molti bravi professionisti dal settore: \"Sono problematiche e strascichi che ci portiamo dietro dagli ultimi anni terribili che abbiamo vissuto - conclude Curzi -. Non è stato sempre facile rimodulare l’offerta, cambiando fornitori e con corrispondenti magari nuovi, in grado comunque di garantirci un livello elevato di professionalità e le precisione che vogliamo dai nostri partner. Interpretando in modo analitico la situazione, possiamo dire che alcune criticità si sono trasformate in opportunità che non ci siamo lasciati sfuggire\".","post_title":"Curzi, IpV: nel 2023 supereremo la soglia dei 100 milioni di fatturato","post_date":"2023-01-31T12:08:36+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675166916000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438267","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Bonza inaugura oggi, 31 gennaio, i suoi primi voli sulla rotta da Sunshine Coast a Whitsunday Coast: attualmente il network della low cost australiana, che ha ottenuto il Coa all'inizio di gennaio, include 12 destinazioni collegate da 15 rotte.\r\n\r\nI voli da una seconda base all'aeroporto di Melbourne dovrebbero essere messi in vendita \"nel giro di poche settimane\". Una volta operativa, Bonza prevede che la mappa iniziale delle rotte coprirà 17 destinazioni e 27 collegamenti. Il vettore ha spiegato che il 93% di queste rotte non è servito da nessun'altra compagnia aerea e il 96% non lo è neppure da altre low cost. \r\n\r\n\"Siamo lieti di mantenere il nostro impegno di rendere i viaggi aerei più accessibili\", ha dichiarato il cco Carly Povey. \"Abbiamo promesso una scelta e una migliore connettività verso le regioni a un prezzo inferiore e siamo stati più che soddisfatti del sostegno alla nostra iniziativa\".\r\n\r\nBonza dispone attualmente di tre aeromobili Boeing 737-8, ma ha in programma una crescita significativa della flotta.","post_title":"Bonza spicca oggi il suo primo volo da Sunshine Coast a Whitsunday Coast","post_date":"2023-01-31T09:15:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675156536000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Volotea, dal 27 maggio prossimo, decollerà dall’aeroporto di Brindisi, ogni martedì e sabato, con il nuovo volo per Cagliari, che si affianca a quello già previsto per Nantes. La nuova rotta, che prevede un’offerta complessiva di circa 80 voli e oltre 14.000 posti in vendita, non è l’unica novità in arrivo negli scali pugliesi: dal 28 di maggio, infatti, sarà possibile ripartire da Bari anche alla volta di Olbia e Corfù. Salgono così a 10 i collegamenti della compagnia aerea spagnola da e per Bari: 7 in Grecia (Atene, Corfù, Heraklion/Creta, Mykonos, Santorini, Skiathos e Zante), 2 in Italia (Olbia e Firenze – novità 2023) e 1 in Francia (Lione).\r\n\r\n“I nuovi voli – ha dichiarato Antonio Maria Vasile, presidente di Aeroporti di Puglia - rispondono alle numerose richieste del territorio. Al tempo stesso, siamo certi che svilupperanno anche l’incoming, dato il grande appeal che la Puglia detiene e che ogni anno la incorona regina dell’estate. Inoltre, voli come il Cagliari-Brindisi, contribuiranno a migliorare sensibilmente le connessioni con l’aeroporto del Salento che costituisce un asset fondamentale a sostegno dell’industria turistica del Salento\".  \r\n\r\n“A partire dal prossimo 27 maggio, volare tra Brindisi e Cagliari sarà ancora più facile grazie alla nostra nuova rotta operata in esclusiva: i passeggeri pugliesi avranno tante comode opzioni a prezzi competitivi per decollare alla volta del capoluogo sardo - ha sottolineato Valeria Rebasti, country manager Italy & Southeastern Europe di Volotea -. Siamo certi che il collegamento per Cagliari, insieme ai voli per Nantes, e i due voli alla volta di Olbia e Corfù in partenza dall’aeroporto di Bari, saranno in grado di soddisfare le esigenze di viaggio di chi sta già programmando le proprie vacanze verso destinazioni di grande appeal turistico”.","post_title":"Volotea avanza sulla Puglia: nuovi voli da Brindisi e Bari","post_date":"2023-01-30T10:47:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675075677000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438184","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con la firma del Mef sulla lettera d'intenti con Lufthansa per acquisire una quota di minoranza di Ita Airways ha preso il via la trattativa privata fra le due parti. A renderlo noto, venerdì pomeriggio, lo stesso ministero dell'Economia e delle Finanze, azionista unico della newco, che ha peraltro sottolineato come \"non saranno diffusi altri dettagli sulla discussione in corso\".\r\n\r\nSecondo i rumors più accreditati, Lufthansa dovrebbe mettere sul piatto 250-300 milioni attraverso un aumento di capitale riservato per rilevare una quota del 40% e poi in una seconda fase salire al 100% della compagnia italiana, ricalcando così la strategia adottata per rilevare Brussels Airlines, anni fa.\r\n\r\nComincia ora \"una fase di trattative rispetto alle richieste che fa il governo italiano e ai progetti industriali di  Lufthansa\", ha spiegato qualche giorno fa il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, sottolineando che \"se i due progetti collimeranno e se saranno coerenti potrebbe nascere una realtà molto importante a beneficio anche dell'economia italiana\".\r\n\r\nIn altre parole, con la trattativa in esclusiva verrà messo nero su bianco quanto investirà da subito Lufthansa in Ita, quindi piano industriale e governance della futura compagnia, cioè come il cda.\r\n\r\nLa successiva sottoscrizione di un accordo preliminare di vendita (signing), dovrà poi ottenere  il via libera della Corte dei Conti, dell'Antitrust italiano e dell'Antitrust Ue. Solo allora, per inizio giugno, si potrà firmare il contratto definitivo, il closing, e quindi a stretto giro, l'ingresso operativo di Lufthansa in Ita Airways.","post_title":"Ita Airways: con la firma del Mef è partita la trattativa in esclusiva con Lufthansa","post_date":"2023-01-30T08:30:35+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675067435000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti