12 June 2024

Swiss: l’intera flotta di B777-300Er è dotata di AeroShark per ridurre le emissioni di CO2

[ 0 ]

Swiss continua a investire sulla sostenibilità della propria flotta e negli ultimi 18 mesi ha dotato tutti i 12 Boeing 777-300Er della nuova tecnologia AeroShark.

La speciale pellicola applicata alla fusoliera del velivolo e alle gondole dei motori, riproduce le proprietà idrodinamiche della pelle di uno squalo per ridurre la resistenza dell’aria in volo, riducendo il consumo di carburante e quindi le emissioni di anidride carbonica. Tutti e 12 i Boeing 777 della compagnia aerea sono ora dotati di questa tecnologia innovativa.

Swiss ha dotato i Boeing 777-300Er della tecnologia AeroShark sin dall’ottobre del 2022: la pellicola riduce la resistenza dell’aria in volo di circa l’1%. Di conseguenza, anche se solo una parte della flotta di Boeing 777 è dotata della nuova tecnologia, l’anno scorso AeroShark ha ridotto il consumo di cherosene di Swiss di oltre 2.200 tonnellate, con una concomitante riduzione di circa 7.100 tonnellate delle emissioni di anidride carbonica della compagnia aerea.

La tecnologia AeroShark è stata sviluppata congiuntamente da Lufthansa Technik e dal produttore di rivestimenti Basf. La compagnia aerea svizzera sta valutando la possibilità di estenderne l’utilizzo ad altri tipi di aeromobili della flotta a lungo raggio nel futuro a medio termine.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469315 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iberia e Volaris hanno firmato un ampio accordo di codeshare per incrementare la connettività tra Europa e Messico. In base all'intesa i passeggeri europei potranno collegarsi con 25 destinazioni aggiuntive nell'entroterra messicano operate da Volaris, oltre a volare da queste 25 destinazioni messicane per collegarsi con i voli Iberia tra Città del Messico e Madrid. Una connettività potenziata che si somma alla capacità record che Iberia ha messo in campo quest'anno per creare un ponte tra Europa e Messico. In particolare, la compagnia aerea spagnola opera tre voli giornalieri, pari a oltre 772.000 posti a sedere durante l'anno, il 17% in più rispetto al 2019. Inoltre, la rotta tra Spagna e Messico è operata interamente con l'A350, l'aeromobile più grande della flotta di Iberia, con 348 posti distribuiti nelle cabine Business, Premium Economy ed Economy. Secondo i termini dell'accordo, Iberia aggiungerà il suo codice ai voli operati da Volaris tra queste 25 destinazioni nazionali e Città del Messico, che si collegheranno alla rotta Iberia. L'obiettivo è quello di snellire il processo di prenotazione e garantire l'efficienza operativa, semplificando i processi e riducendo le complessità per entrambe le parti. L'accordo è ancora in attesa di approvazione da parte delle autorità messicane e spagnole, ma si prevede che i voli in codeshare trai due vettori saranno disponibili durante il mese di luglio.   [post_title] => Iberia e Volaris in codeshare per creare un ponte fra Europa e Messico [post_date] => 2024-06-12T10:14:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718187298000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469268 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aprirà nel 2026 il nuovo indirizzo di Bodrum di Bulgari Hotels & Resorts, frutto dell'accordo siglato con la proprietà Cengiz Holding. Il resort turco del brand di lusso di casa Marriott sorgerà su un’intera penisola di 60 ettari, sulla costa di Türkbükü - Gölköy, location già molto rinomata nella regione. Il complesso si estenderà su una superficie di 10 ettari di giardini mediterranei terrazzati e disporrà di 84 camere e suite: 43 di queste, principalmente garden suite, inclusa la Bulgari suite, saranno situate sui vari livelli dell’edificio principale terrazzato, mentre 40 ville indipendenti con piscina privata si troveranno nel parco con vista mare. La Bulgari Villa di 800 mq, con cinque camere da letto all’interno di ampi giardini che conducono alla spiaggia privata con piscina di 25 metri, sarà il fiore all’occhiello dell’offerta ricettiva. Il resort sarà inoltre circondato da una comunità residenziale composta da 100 mansion targate Bulgari di diverse categorie, che andranno da tre a sei camere da letto, dotate di piscine, aree esterne, balconi, terrazze e giardini privati. Un’area speciale sarà dedicata al benessere con una grande Bulgari Spa provvista di un’immensa piscina che si apre su una terrazza esterna con vista panoramica sul mare, sulla spiaggia e comprendente il centro fitness Gymnasium con Juice bar. Per gli amanti del mare, sarà disponibile una spiaggia privata di sabbia con sport acquatici e solarium con cabine. A completare l’offerta, una struttura ad anfiteatro immersa nel paesaggio sarà dedicata a eventi e banchetti, insieme a una zona per lo shopping sul lungomare che ospiterà negozi dei principali marchi di lusso e una Bulgari boutique. Il progetto sarà sviluppato secondo le migliori pratiche di sostenibilità e sarà ideato e curato, come tutti gli altri Bulgari, dallo studio di architettura milanese Acpv Architects, Antonio Citterio e Patricia Viel. Si prevede pure la piantumazione di migliaia di alberi affidata allo studio di architettura paesaggista di fama mondiale Randle Siddeley Limited, guidato da Randle Siddeley. [post_title] => Bulgari sbarca a Bodrum con un resort da 84 camere e 100 mansion. Aprirà nel 2026 [post_date] => 2024-06-11T12:22:16+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718108536000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469266 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo SoGes, proprietaria del marchio Place of Charme dedicato alla gestione di boutique hotel sotto le 100 camere, è stato oggi ufficialmente ammesso alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e dei correlati warrant su Euronext Growth Milan: il listino della Borsa di Milano dedicato alle pmi ad alto potenziale. L’inizio delle negoziazioni è previsto per domani, mercoledì 12 giugno. “L'ingresso in Borsa rappresenta una tappa fondamentale nel nostro percorso di sviluppo, che negli ultimi cinque anni ha registrato un tasso di crescita annuo composto (Cagr) superiore al 37% - spiega il co-founder e amministratore delegato di SoGes, Andrea Galardi -. Con l’Ipo puntiamo ad accelerare la realizzazione di un ambizioso piano strategico, acquisendo nuove gestioni alberghiere in tutta Italia, valorizzando le strutture in portfolio e rafforzando l’innovazione digitale e la formazione del management e dell’operativo. Le proiezioni di settore sono più che confortanti: si stima che in Italia il mercato dell’hospitality raggiungerà un valore complessivo di circa 72 miliardi di euro entro il 2027, con un Cagr 2022-27 del 10,8% ”. L’ammontare complessivo del collocamento è pari a 2.719.575 euro, di cui 2.447.617,5 interamente in aumento di capitale e 271.957,5 rinvenienti dall’esercizio dell’opzione di overallotment. Al collocamento hanno partecipato in larga parte investitori istituzionali italiani ed esteri e investitori professionali e in minor parte investitori retail. Le azioni collocate sono pari a 1.208.700, di cui 1.087.830 di nuova emissione rivenienti dall’aumento di capitale a servizio del collocamento e 128.870 rivenienti dall’esercizio dell’opzione di overallotment. Il prezzo di collocamento delle azioni è stato fissato in 2,25 euro per azione. La capitalizzazione di mercato della società prevista all’inizio delle negoziazioni è pari a 11.555.617,5 euro (11.827.575 euro assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe - overallotment, ndr -, interamente in aumento di capitale), con un flottante del 21,18% (22,99% in caso di esercizio integrale dell’opzione greenshoe). L’operazione prevede anche l'emissione di 1.208.700 warrant SoGes Group s.p.a. 2024-2027, che sono abbinati gratuitamente alle azioni sottoscritte nell’ambito del collocamento, nel rapporto di un warrant ogni azione detenuta e saranno validi per sottoscrivere, alle condizioni e secondo le modalità del regolamento warrant, le azioni di compendio in ragione di una azione di compendio ogni tre warrant presentati per l’esercizio. A esito del collocamento, prima dell’eventuale esercizio dell’opzione greenshoe, il capitale sociale del gruppo SoGes è pari a 770.374,50 euro composto da 5.135.830 azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale. La composizione della compagine sociale è quindi ora costituita da una quota del 77,88% sullo stesso capitale sociale detenuta da Gala Holding, a sua volta di proprietà della famiglia Galardi, nonché dallo 0,31% di diretta pertinenza di Andrea Galardi e dallo 0,62% di azioni proprie. Il flottante ammonta al 21,18%.   [post_title] => SoGes (Place of Charme) ammessa alla negoziazioni della Borsa di Milano. Flottante al 21,18% [post_date] => 2024-06-11T12:06:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718107615000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469120 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => “Abbiamo avuto il coraggio di investire su persone e progetti durante il periodo del Covid e ora stiamo vivendo un periodo molto positivo, che ci consente di valorizzare tali investimenti  L’Italia è rifiorita dopo la pandemia e adesso c’è una forte competizione. Noi vi prendiamo parte grazie ai nostri importanti atout e alla nostra capacità di raccontare l’italianità". Così l'a.d. del Gruppo Una, Giorgio Marchegiani, racconta il momento della società a margine della presentazione del nuovo Maison Roma Piazza di Spagna Una Esperienze. "Il nostro portfolio è composto dagli alberghi che gestiamo direttamente e dalla rete in franchising, che si appoggia a imprenditori terzi che operano le strutture utilizzando il nostro nome e le nostre metodologie - prosegue Marchegiani -. Noi non abbiamo un design standard: non siamo fatti così perché gli italiani non sono fatti così. E' un approccio che ci permette anche di prendere in gestione alberghi familiari, che sono più del 90% del totale sul territorio, interpretando il tema della successione generazionale. I figli devono avere la libertà di scegliere la propria strada. Se sei un proprietario alberghiero singolo in un’importante piazza italiana, vuoi offrire qualità ai tuoi clienti e questo richiede grandi investimenti. Ma è giusto farli? E come farli? Dove prendere i soldi necessari? A questo punto del processo entriamo in gioco noi e offriamo l’opzione franchising: tu continui a gestire il tuo albergo ma lavori con noi, che ti mettiamo a disposizione sofisticate metodologie di revenue management fatte con algoritmi ed elevati investimenti informatici". Grazie a tale approccio il gruppo prosegue quindi lungo il proprio percorso di sviluppo: "Una delle strutture in arrivo sarà a Milano, vicino alla vecchia fiera, nella zona di City Life: un 4 stelle costruito secondo principi avanzati di sostenibilità ambientale, dotato di 175 camere e un ristorante rooftop su due piani con terrazza e vista sulle Alpi e su Milano. Per realizzare questa struttura siamo stati selezionati tra 80 offerte di gestori di alberghi, tra cui alcuni grandi nomi internazionali. La scelta finale è caduta su di noi perché il nostro progetto è molto milanese, con degli interior designer legati al territorio ed espressione del prestigio del Salone del Mobile. Ne sono molto orgoglioso". Ma sono numerosi i progetti in corso per il Gruppo Una: "Oltre a Milano, stiamo lavorando su altre città italiane perché il nostro foodprint è l’Italia: sia nel Nord-Est, sia verso il Sud, con Roma in primo piano". I due pilastri della compagnia sono la qualità e le persone, che vengono selezionate con grande cura. E poi c’è l’offerta f&b: «Con una mossa coraggiosa, nel 2021 abbiamo internalizzato le strutture ristorative dei nostri alberghi. Oggi gestiamo 28 ristoranti e tutte le mattine prepariamo la colazione per i nostri ospiti, naturalmente con prodotti a chilometri zero - conclude Marchegiani -. È un elemento differenziante che hanno solo alcuni hotel 5 stelle: noi l’abbiamo come gruppo». [post_title] => Marchegiani, Gruppo Una: il franchising? Una risposta alla questione successione generazionale [post_date] => 2024-06-10T11:04:43+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718017483000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469125 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà ubicato nel quartiere Navile, nell’area dell'ex mercato ortofrutticolo a nord del centro storico, a pochi minuti dalla stazione Centrale e a circa tre chilometri dall’area dell’università, il Cx Bologna Navile, nuova residenza per studenti a Bologna che sarà inaugurata a settembre 2026 da CampusX.  La nuova struttura si estenderà su una superficie lorda di 21.342 metri quadrati per un investimento totale di circa 70 milioni di euro. Il Cx Bologna Navile si inserisce in un importante intervento di riqualificazione urbana. Il progetto arricchirà l’offerta di servizi nel quartiere Navile con ampie aree verdi, edifici residenziali, scuole, poliambulatori e centri sportivi intorno a piazza Lucio Dalla, nata dalla riqualificazione della tettoia Nervi. Gli alloggi si divideranno in camere singole, camere doppie e camere singole prive di barriere architettoniche, tutte dotate di bagno privato e angolo cottura, per un’offerta complessiva di 633 posti letto organizzati nelle seguenti tipologie: 152 posti letto in 38 appartamenti in co-living, ognuna in grado di ospitare fino a quattro studenti; 313 camere Studio in stile monolocale con bagno e cucina; 30 camere Studio Large con bagno e cucina; 54 camere doppie per soggiorni brevi. Il piano terra offrirà inoltre pareti vetrate che metteranno in comunicazione l’ambiente privato interno con lo spazio pubblico esterno, ospitando spazi comuni e di aggregazione, quali sale studio, sale svago, palestra, aree ristoro e relax. Ai piani superiori si svilupperanno gli alloggi per studenti, di cui una piccola porzione nell’angolo sud-ovest sarà destinata alla ricettività a breve termine. Due grandi terrazze panoramiche completeranno il progetto, dando la possibilità di avere zone esterne per studio e sport agli ospiti. Il Cx Bologna Navile sarà composta da un edificio a forma di U, i cui elementi architettonici saranno composti da una struttura di quattro piani fuori terra sul prospetto sud ovest con accesso in via Zurlini, mentre sul lato est, lungo via Insolera, si ergerà di cinque piani fuori terra. In corrispondenza delle due estremità della particolare forma a “U” ed esattamente nell’angolo a sud-est, completeranno il progetto architettonico tre torri di dieci piani. L’intero impianto progettuale disporrà di un accesso interrato che ospiterà i parcheggi auto, bici e i locali tecnici. L’intero impianto progettuale rientra in pieno nella certificazione Breeam very good.   L’iniziativa nasce dalla collaborazione di CampusX con Techbau, che ricopre i ruoli di developer e di general contractor. Le due società hanno già collaborato per la recente realizzazione della struttura Cx Milan NoM, aperta nel primo semestre di quest'anno e dotata di 938 camere, un imponente sviluppo da 26.000 mq e 70 mln di investimento. “Siamo molto fieri di questa nuova tappa nel percorso di sviluppo della nostra società, che nel 2026 avrà in portafoglio 16 strutture e circa 10 mila posti letto", spiega il presidente di CampusX, Ernesto Albanese. “Abbiamo fortemente voluto che l’ingresso di Cx sulla piazza di Bologna avvenisse con un’operazione molto importante, sia per la posizione strategica sia per la dimensione della struttura - gli fa eco il ceo della compagnia, Samuele Annibali -. Abbiamo partecipato attivamente, anche investendo importanti risorse, a tutte le fasi preliminari di questo progetto, a conferma del fatto che la nostra società non è solo una piattaforma di gestione di hybrid hospitality, ma anche un promotore di operazioni immobiliari. Il 2024 è stato un altro anno importante per noi e si concluderà con l’apertura a Trieste della decima struttura Cx Campus & Hotel”.   [post_title] => CampusX sbarca a Bologna con una nuova residenza ibrida per studenti da 633 posti letto [post_date] => 2024-06-10T10:21:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718014877000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469052 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates decollerà alla volta del Madagascar il prossimo 3 settembre: i voli tra Dubai e Antananarivo saranno operati quattro volte alla settimana, via Seychelles. Per incrementare i viaggi internazionali da e per il Madagascar, gli orari dei voli sono stati programmati per ottimizzare le connessioni da e per i punti chiave in Europa, Estremo Oriente, Asia occidentale e Medio Oriente/Gcc. Il volo EK707 partirà da Dubai per le Seychelles alle 0855h, con arrivo a Mahe alle 1335h*, e proseguirà per Antananarivo per atterrare alle 1650h. Il volo di ritorno EK708 parte da Antananarivo alle 1835h e atterra a Mahe alle 2220h. Il volo decolla poi da Mahe alle 2350 per Dubai, atterrando alle 0420 del giorno successivo. I collegamenti saranno operativi nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica e sulla nuova rotta sarà impiegato un Boeing 777-300Er, con 8 suite di Prima Classe, 42 posti in Business Class e 310 posti in Economy.  Il turismo è un pilastro fondamentale dell'economia del Madagascar e contribuisce alla creazione di migliaia di opportunità di lavoro che sostengono l'obiettivo del Paese di attrarre un milione di turisti entro il 2028. La nuova rotta di Emirates fornirà connettività da oltre 140 punti del suo network globale, sostenendo la strategia del Ministero del Turismo di diversificare i mercati di destinazione e di far conoscere ai viaggiatori internazionali le numerose attrazioni naturali dell'isola. Emirates sta inoltre discutendo con Air Madagascar per offrire ulteriore connettività globale per promuovere il turismo e il commercio. [post_title] => Emirates volerà in Madagascar, dal prossimo 3 settembre, via Seychelles [post_date] => 2024-06-10T09:15:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718010936000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469035 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet e Volotea: sarebbero loro le due compagnie aeree che, con ottime probabilità, andranno a competere con Ita Airways e Lufthansa su una decina di rotte tra l'Italia e l'Europa centrale, una volta che l'accordo otterrà il via libera dalla Commissione europea. L'individuazione dei due 'remedy taker' è tra le misure previste nel pacchetto di proposte sottoposte all'Antitrust di Bruxelles per far approvare l'operazione tra la compagnia aerea italiana e il gruppo tedesco. Approvazione che sarebbe agli sgoccioli, anche se l'annuncio ufficiale è atteso tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, pochi giorni prima della scadenza fissata al 4 luglio. Negli ultimi giorni si sono registrati “alcuni progressi” ma, secondo quanto spiegano le stesse fonti, restano “alcuni nodi” da risolvere per garantire la tutela della concorrenza. Competitor Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore le rotte da aprire ai competitor sono state già individuate: ci sarebbero cinque tratte da Milano Linate verso Francoforte, Monaco, Bruxelles, Amburgo, Dusseldorf, più la futura Linate-Vienna, attualmente non attiva. Altre cinque tratte hanno origine da Roma Fiumicino con destinazione Francoforte, Monaco, Bruxelles, Zurigo, Vienna. Dieci rotte complessivamente, che con la Linate-Vienna saliranno a 11. Lufthansa e il Mef hanno proposto all'Ue la rinuncia a 15-17 coppie di slot al giorno di Ita a Linate (pari al 10% dei movimenti aerei), sia per ridurre la posizione dominante di Ita-Lufthansa (Ita ha il 60% degli slot, Lufthansa circa il 7%) sia per fare spazio ai concorrenti.  Il lungo raggio Resta sempre aperta la discussione sulle rotte di lungo raggio che vedono una rigida posizione dell'Ue che considera dominante la concentrazione Ita-Lufthansa perché i voli della compagnia italiana con il Nord America si andrebbero a sommare a quelli della joint venture transatlantica A++ di Lufthansa con United e Air Canada. Al momento il vettore tedesco e il Mef confermano la proposta di mantenere separate le attività transatlantiche di Ita da quelle della jv tra Lufthansa e alleati, per due anni.   [post_title] => Lufthansa-Ita: 11 le rotte da aprire ai 'remedy taker', easyJet e Volotea [post_date] => 2024-06-07T10:14:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717755248000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469017 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' l'hotel Shelley e delle Palme Bw Signature Collection di Lerici l'ultima new entry ligure di Bwh Hotels Italia & Malta. La struttura, che dispone di 45 camere, metà delle quali interamente riqualificate nel mese di aprile 2024, è affacciata sul golfo dei Poeti. «Lerici e i suoi dintorni sono una eccezionale integrazione alle nostre destinazioni – dichiara Fabrizio Doria, chief development officer del gruppo –. Siamo estremamente soddisfatti dello sviluppo dell’offerta leisure del nostro network con strutture localizzate in mete strategiche e di grande richiamo». La struttura è pet-friendly e dispone del ristorante Delle Palme dotato di terrazza per la bella stagione. L'offerta è alla carta, con pescato fresco. Le spiagge distano pochi passi con accesso diretto tramite la terrazza panoramica. A disposizione pure un solarium riservato, un bar, un garage coperto con 13 posti auto situato a 200 metri di distanza dall’albergo. Oltre che sulla terrazza, meeting, matrimoni ed eventi privati possono essere organizzati anche in un salone con vista sul golfo e nella mansarda dell'hotel dominante la baia.  A soli cinque minuti a piedi si raggiunge infine il porto dal quale partono i traghetti per Portofino e Portovenere.   [post_title] => Cresce la presenza Bwh in Liguria con l'hotel Shelley e delle Palme Bw Signature Collection di Lerici [post_date] => 2024-06-07T09:54:13+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717754053000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469015 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ethiopian Airlines ha aperto la nuova rotta per Freetown, Sierra Leone, via Ouagadougou, Burkina Faso. Il nuovo collegamento viene operato tre volte alla settimana e segna un altro traguardo nell'ambito dell'espansione dei collegamenti della compagnia. I nuovi servizi per Freetown saranno operati utilizzando un Boeing 787-800, dotato di servizi all'avanguardia, inclusi sedili spaziosi, sistemi di intrattenimento personali e wi-fi a bordo. «Freetown si aggiunge alla nostra crescente lista di destinazioni globali - afferma il ceo del Gruppo Ethiopian Airlines, Mesfin Tasew -. Siamo orgogliosi di far parte del viaggio che collegherà Freetown al mondo e non vediamo l'ora di accogliere passeggeri da tutto il mondo in questa destinazione. Questo nuovo volo non solo migliorerà la connettività per i viaggiatori d'affari e di piacere, ma contribuirà anche alla crescita economica sia della Sierra Leone che del Burkina Faso». Freetown, la capitale della Sierra Leone, è un’importante città portuale sull'oceano Atlantico nella parte occidentale dell'Africa, e la più grande città della Sierra Leone, un paese noto per la sua bellezza naturale e per la diversità della fauna selvatica. [post_title] => Ethiopian Airlines operativa sulla nuova rotta per Freetown, via Ouagadougou [post_date] => 2024-06-07T09:00:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1717750833000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "swiss lintera flotta di b777 300er e dotata di aeroshark per ridurre le emissioni di co2" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":61,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1392,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469315","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Iberia e Volaris hanno firmato un ampio accordo di codeshare per incrementare la connettività tra Europa e Messico. In base all'intesa i passeggeri europei potranno collegarsi con 25 destinazioni aggiuntive nell'entroterra messicano operate da Volaris, oltre a volare da queste 25 destinazioni messicane per collegarsi con i voli Iberia tra Città del Messico e Madrid.\r\n\r\nUna connettività potenziata che si somma alla capacità record che Iberia ha messo in campo quest'anno per creare un ponte tra Europa e Messico. In particolare, la compagnia aerea spagnola opera tre voli giornalieri, pari a oltre 772.000 posti a sedere durante l'anno, il 17% in più rispetto al 2019.\r\n\r\nInoltre, la rotta tra Spagna e Messico è operata interamente con l'A350, l'aeromobile più grande della flotta di Iberia, con 348 posti distribuiti nelle cabine Business, Premium Economy ed Economy.\r\n\r\nSecondo i termini dell'accordo, Iberia aggiungerà il suo codice ai voli operati da Volaris tra queste 25 destinazioni nazionali e Città del Messico, che si collegheranno alla rotta Iberia. L'obiettivo è quello di snellire il processo di prenotazione e garantire l'efficienza operativa, semplificando i processi e riducendo le complessità per entrambe le parti.\r\n\r\nL'accordo è ancora in attesa di approvazione da parte delle autorità messicane e spagnole, ma si prevede che i voli in codeshare trai due vettori saranno disponibili durante il mese di luglio.\r\n\r\n ","post_title":"Iberia e Volaris in codeshare per creare un ponte fra Europa e Messico","post_date":"2024-06-12T10:14:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718187298000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469268","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aprirà nel 2026 il nuovo indirizzo di Bodrum di Bulgari Hotels & Resorts, frutto dell'accordo siglato con la proprietà Cengiz Holding. Il resort turco del brand di lusso di casa Marriott sorgerà su un’intera penisola di 60 ettari, sulla costa di Türkbükü - Gölköy, location già molto rinomata nella regione.\r\n\r\nIl complesso si estenderà su una superficie di 10 ettari di giardini mediterranei terrazzati e disporrà di 84 camere e suite: 43 di queste, principalmente garden suite, inclusa la Bulgari suite, saranno situate sui vari livelli dell’edificio principale terrazzato, mentre 40 ville indipendenti con piscina privata si troveranno nel parco con vista mare. La Bulgari Villa di 800 mq, con cinque camere da letto all’interno di ampi giardini che conducono alla spiaggia privata con piscina di 25 metri, sarà il fiore all’occhiello dell’offerta ricettiva. Il resort sarà inoltre circondato da una comunità residenziale composta da 100 mansion targate Bulgari di diverse categorie, che andranno da tre a sei camere da letto, dotate di piscine, aree esterne, balconi, terrazze e giardini privati.\r\n\r\nUn’area speciale sarà dedicata al benessere con una grande Bulgari Spa provvista di un’immensa piscina che si apre su una terrazza esterna con vista panoramica sul mare, sulla spiaggia e comprendente il centro fitness Gymnasium con Juice bar. Per gli amanti del mare, sarà disponibile una spiaggia privata di sabbia con sport acquatici e solarium con cabine. A completare l’offerta, una struttura ad anfiteatro immersa nel paesaggio sarà dedicata a eventi e banchetti, insieme a una zona per lo shopping sul lungomare che ospiterà negozi dei principali marchi di lusso e una Bulgari boutique.\r\n\r\nIl progetto sarà sviluppato secondo le migliori pratiche di sostenibilità e sarà ideato e curato, come tutti gli altri Bulgari, dallo studio di architettura milanese Acpv Architects, Antonio Citterio e Patricia Viel. Si prevede pure la piantumazione di migliaia di alberi affidata allo studio di architettura paesaggista di fama mondiale Randle Siddeley Limited, guidato da Randle Siddeley.","post_title":"Bulgari sbarca a Bodrum con un resort da 84 camere e 100 mansion. Aprirà nel 2026","post_date":"2024-06-11T12:22:16+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718108536000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469266","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo SoGes, proprietaria del marchio Place of Charme dedicato alla gestione di boutique hotel sotto le 100 camere, è stato oggi ufficialmente ammesso alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie e dei correlati warrant su Euronext Growth Milan: il listino della Borsa di Milano dedicato alle pmi ad alto potenziale. L’inizio delle negoziazioni è previsto per domani, mercoledì 12 giugno.\r\n\r\n“L'ingresso in Borsa rappresenta una tappa fondamentale nel nostro percorso di sviluppo, che negli ultimi cinque anni ha registrato un tasso di crescita annuo composto (Cagr) superiore al 37% - spiega il co-founder e amministratore delegato di SoGes, Andrea Galardi -. Con l’Ipo puntiamo ad accelerare la realizzazione di un ambizioso piano strategico, acquisendo nuove gestioni alberghiere in tutta Italia, valorizzando le strutture in portfolio e rafforzando l’innovazione digitale e la formazione del management e dell’operativo. Le proiezioni di settore sono più che confortanti: si stima che in Italia il mercato dell’hospitality raggiungerà un valore complessivo di circa 72 miliardi di euro entro il 2027, con un Cagr 2022-27 del 10,8% ”.\r\n\r\nL’ammontare complessivo del collocamento è pari a 2.719.575 euro, di cui 2.447.617,5 interamente in aumento di capitale e 271.957,5 rinvenienti dall’esercizio dell’opzione di overallotment. Al collocamento hanno partecipato in larga parte investitori istituzionali italiani ed esteri e investitori professionali e in minor parte investitori retail. Le azioni collocate sono pari a 1.208.700, di cui 1.087.830 di nuova emissione rivenienti dall’aumento di capitale a servizio del collocamento e 128.870 rivenienti dall’esercizio dell’opzione di overallotment. Il prezzo di collocamento delle azioni è stato fissato in 2,25 euro per azione.\r\n\r\nLa capitalizzazione di mercato della società prevista all’inizio delle negoziazioni è pari a 11.555.617,5 euro (11.827.575 euro assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe - overallotment, ndr -, interamente in aumento di capitale), con un flottante del 21,18% (22,99% in caso di esercizio integrale dell’opzione greenshoe).\r\n\r\nL’operazione prevede anche l'emissione di 1.208.700 warrant SoGes Group s.p.a. 2024-2027, che sono abbinati gratuitamente alle azioni sottoscritte nell’ambito del collocamento, nel rapporto di un warrant ogni azione detenuta e saranno validi per sottoscrivere, alle condizioni e secondo le modalità del regolamento warrant, le azioni di compendio in ragione di una azione di compendio ogni tre warrant presentati per l’esercizio.\r\n\r\nA esito del collocamento, prima dell’eventuale esercizio dell’opzione greenshoe, il capitale sociale del gruppo SoGes è pari a 770.374,50 euro composto da 5.135.830 azioni ordinarie prive dell’indicazione del valore nominale. La composizione della compagine sociale è quindi ora costituita da una quota del 77,88% sullo stesso capitale sociale detenuta da Gala Holding, a sua volta di proprietà della famiglia Galardi, nonché dallo 0,31% di diretta pertinenza di Andrea Galardi e dallo 0,62% di azioni proprie. Il flottante ammonta al 21,18%.\r\n\r\n ","post_title":"SoGes (Place of Charme) ammessa alla negoziazioni della Borsa di Milano. Flottante al 21,18%","post_date":"2024-06-11T12:06:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718107615000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469120","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"“Abbiamo avuto il coraggio di investire su persone e progetti durante il periodo del Covid e ora stiamo vivendo un periodo molto positivo, che ci consente di valorizzare tali investimenti  L’Italia è rifiorita dopo la pandemia e adesso c’è una forte competizione. Noi vi prendiamo parte grazie ai nostri importanti atout e alla nostra capacità di raccontare l’italianità\". Così l'a.d. del Gruppo Una, Giorgio Marchegiani, racconta il momento della società a margine della presentazione del nuovo Maison Roma Piazza di Spagna Una Esperienze.\r\n\r\n\"Il nostro portfolio è composto dagli alberghi che gestiamo direttamente e dalla rete in franchising, che si appoggia a imprenditori terzi che operano le strutture utilizzando il nostro nome e le nostre metodologie - prosegue Marchegiani -. Noi non abbiamo un design standard: non siamo fatti così perché gli italiani non sono fatti così. E' un approccio che ci permette anche di prendere in gestione alberghi familiari, che sono più del 90% del totale sul territorio, interpretando il tema della successione generazionale. I figli devono avere la libertà di scegliere la propria strada. Se sei un proprietario alberghiero singolo in un’importante piazza italiana, vuoi offrire qualità ai tuoi clienti e questo richiede grandi investimenti. Ma è giusto farli? E come farli? Dove prendere i soldi necessari? A questo punto del processo entriamo in gioco noi e offriamo l’opzione franchising: tu continui a gestire il tuo albergo ma lavori con noi, che ti mettiamo a disposizione sofisticate metodologie di revenue management fatte con algoritmi ed elevati investimenti informatici\".\r\n\r\nGrazie a tale approccio il gruppo prosegue quindi lungo il proprio percorso di sviluppo: \"Una delle strutture in arrivo sarà a Milano, vicino alla vecchia fiera, nella zona di City Life: un 4 stelle costruito secondo principi avanzati di sostenibilità ambientale, dotato di 175 camere e un ristorante rooftop su due piani con terrazza e vista sulle Alpi e su Milano. Per realizzare questa struttura siamo stati selezionati tra 80 offerte di gestori di alberghi, tra cui alcuni grandi nomi internazionali. La scelta finale è caduta su di noi perché il nostro progetto è molto milanese, con degli interior designer legati al territorio ed espressione del prestigio del Salone del Mobile. Ne sono molto orgoglioso\".\r\n\r\nMa sono numerosi i progetti in corso per il Gruppo Una: \"Oltre a Milano, stiamo lavorando su altre città italiane perché il nostro foodprint è l’Italia: sia nel Nord-Est, sia verso il Sud, con Roma in primo piano\". I due pilastri della compagnia sono la qualità e le persone, che vengono selezionate con grande cura. E poi c’è l’offerta f&b: «Con una mossa coraggiosa, nel 2021 abbiamo internalizzato le strutture ristorative dei nostri alberghi. Oggi gestiamo 28 ristoranti e tutte le mattine prepariamo la colazione per i nostri ospiti, naturalmente con prodotti a chilometri zero - conclude Marchegiani -. È un elemento differenziante che hanno solo alcuni hotel 5 stelle: noi l’abbiamo come gruppo».","post_title":"Marchegiani, Gruppo Una: il franchising? Una risposta alla questione successione generazionale","post_date":"2024-06-10T11:04:43+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718017483000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469125","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà ubicato nel quartiere Navile, nell’area dell'ex mercato ortofrutticolo a nord del centro storico, a pochi minuti dalla stazione Centrale e a circa tre chilometri dall’area dell’università, il Cx Bologna Navile, nuova residenza per studenti a Bologna che sarà inaugurata a settembre 2026 da CampusX. \r\n\r\nLa nuova struttura si estenderà su una superficie lorda di 21.342 metri quadrati per un investimento totale di circa 70 milioni di euro. Il Cx Bologna Navile si inserisce in un importante intervento di riqualificazione urbana. Il progetto arricchirà l’offerta di servizi nel quartiere Navile con ampie aree verdi, edifici residenziali, scuole, poliambulatori e centri sportivi intorno a piazza Lucio Dalla, nata dalla riqualificazione della tettoia Nervi.\r\n\r\nGli alloggi si divideranno in camere singole, camere doppie e camere singole prive di barriere architettoniche, tutte dotate di bagno privato e angolo cottura, per un’offerta complessiva di 633 posti letto organizzati nelle seguenti tipologie: 152 posti letto in 38 appartamenti in co-living, ognuna in grado di ospitare fino a quattro studenti; 313 camere Studio in stile monolocale con bagno e cucina; 30 camere Studio Large con bagno e cucina; 54 camere doppie per soggiorni brevi. Il piano terra offrirà inoltre pareti vetrate che metteranno in comunicazione l’ambiente privato interno con lo spazio pubblico esterno, ospitando spazi comuni e di aggregazione, quali sale studio, sale svago, palestra, aree ristoro e relax. Ai piani superiori si svilupperanno gli alloggi per studenti, di cui una piccola porzione nell’angolo sud-ovest sarà destinata alla ricettività a breve termine. Due grandi terrazze panoramiche completeranno il progetto, dando la possibilità di avere zone esterne per studio e sport agli ospiti.\r\n\r\nIl Cx Bologna Navile sarà composta da un edificio a forma di U, i cui elementi architettonici saranno composti da una struttura di quattro piani fuori terra sul prospetto sud ovest con accesso in via Zurlini, mentre sul lato est, lungo via Insolera, si ergerà di cinque piani fuori terra. In corrispondenza delle due estremità della particolare forma a “U” ed esattamente nell’angolo a sud-est, completeranno il progetto architettonico tre torri di dieci piani. L’intero impianto progettuale disporrà di un accesso interrato che ospiterà i parcheggi auto, bici e i locali tecnici. L’intero impianto progettuale rientra in pieno nella certificazione Breeam very good.\r\n\r\n \r\n\r\nL’iniziativa nasce dalla collaborazione di CampusX con Techbau, che ricopre i ruoli di developer e di general contractor. Le due società hanno già collaborato per la recente realizzazione della struttura Cx Milan NoM, aperta nel primo semestre di quest'anno e dotata di 938 camere, un imponente sviluppo da 26.000 mq e 70 mln di investimento.\r\n\r\n“Siamo molto fieri di questa nuova tappa nel percorso di sviluppo della nostra società, che nel 2026 avrà in portafoglio 16 strutture e circa 10 mila posti letto\", spiega il presidente di CampusX, Ernesto Albanese. “Abbiamo fortemente voluto che l’ingresso di Cx sulla piazza di Bologna avvenisse con un’operazione molto importante, sia per la posizione strategica sia per la dimensione della struttura - gli fa eco il ceo della compagnia, Samuele Annibali -. Abbiamo partecipato attivamente, anche investendo importanti risorse, a tutte le fasi preliminari di questo progetto, a conferma del fatto che la nostra società non è solo una piattaforma di gestione di hybrid hospitality, ma anche un promotore di operazioni immobiliari. Il 2024 è stato un altro anno importante per noi e si concluderà con l’apertura a Trieste della decima struttura Cx Campus & Hotel”.\r\n\r\n ","post_title":"CampusX sbarca a Bologna con una nuova residenza ibrida per studenti da 633 posti letto","post_date":"2024-06-10T10:21:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718014877000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469052","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates decollerà alla volta del Madagascar il prossimo 3 settembre: i voli tra Dubai e Antananarivo saranno operati quattro volte alla settimana, via Seychelles.\r\n\r\nPer incrementare i viaggi internazionali da e per il Madagascar, gli orari dei voli sono stati programmati per ottimizzare le connessioni da e per i punti chiave in Europa, Estremo Oriente, Asia occidentale e Medio Oriente/Gcc. Il volo EK707 partirà da Dubai per le Seychelles alle 0855h, con arrivo a Mahe alle 1335h*, e proseguirà per Antananarivo per atterrare alle 1650h. Il volo di ritorno EK708 parte da Antananarivo alle 1835h e atterra a Mahe alle 2220h. Il volo decolla poi da Mahe alle 2350 per Dubai, atterrando alle 0420 del giorno successivo.\r\n\r\nI collegamenti saranno operativi nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica e sulla nuova rotta sarà impiegato un Boeing 777-300Er, con 8 suite di Prima Classe, 42 posti in Business Class e 310 posti in Economy. \r\n\r\nIl turismo è un pilastro fondamentale dell'economia del Madagascar e contribuisce alla creazione di migliaia di opportunità di lavoro che sostengono l'obiettivo del Paese di attrarre un milione di turisti entro il 2028. La nuova rotta di Emirates fornirà connettività da oltre 140 punti del suo network globale, sostenendo la strategia del Ministero del Turismo di diversificare i mercati di destinazione e di far conoscere ai viaggiatori internazionali le numerose attrazioni naturali dell'isola. Emirates sta inoltre discutendo con Air Madagascar per offrire ulteriore connettività globale per promuovere il turismo e il commercio.","post_title":"Emirates volerà in Madagascar, dal prossimo 3 settembre, via Seychelles","post_date":"2024-06-10T09:15:36+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718010936000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469035","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet e Volotea: sarebbero loro le due compagnie aeree che, con ottime probabilità, andranno a competere con Ita Airways e Lufthansa su una decina di rotte tra l'Italia e l'Europa centrale, una volta che l'accordo otterrà il via libera dalla Commissione europea.\r\n\r\nL'individuazione dei due 'remedy taker' è tra le misure previste nel pacchetto di proposte sottoposte all'Antitrust di Bruxelles per far approvare l'operazione tra la compagnia aerea italiana e il gruppo tedesco. Approvazione che sarebbe agli sgoccioli, anche se l'annuncio ufficiale è atteso tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, pochi giorni prima della scadenza fissata al 4 luglio. Negli ultimi giorni si sono registrati “alcuni progressi” ma, secondo quanto spiegano le stesse fonti, restano “alcuni nodi” da risolvere per garantire la tutela della concorrenza.\r\nCompetitor\r\nSecondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore le rotte da aprire ai competitor sono state già individuate: ci sarebbero cinque tratte da Milano Linate verso Francoforte, Monaco, Bruxelles, Amburgo, Dusseldorf, più la futura Linate-Vienna, attualmente non attiva. Altre cinque tratte hanno origine da Roma Fiumicino con destinazione Francoforte, Monaco, Bruxelles, Zurigo, Vienna. Dieci rotte complessivamente, che con la Linate-Vienna saliranno a 11.\r\n\r\nLufthansa e il Mef hanno proposto all'Ue la rinuncia a 15-17 coppie di slot al giorno di Ita a Linate (pari al 10% dei movimenti aerei), sia per ridurre la posizione dominante di Ita-Lufthansa (Ita ha il 60% degli slot, Lufthansa circa il 7%) sia per fare spazio ai concorrenti. \r\nIl lungo raggio\r\nResta sempre aperta la discussione sulle rotte di lungo raggio che vedono una rigida posizione dell'Ue che considera dominante la concentrazione Ita-Lufthansa perché i voli della compagnia italiana con il Nord America si andrebbero a sommare a quelli della joint venture transatlantica A++ di Lufthansa con United e Air Canada. Al momento il vettore tedesco e il Mef confermano la proposta di mantenere separate le attività transatlantiche di Ita da quelle della jv tra Lufthansa e alleati, per due anni.\r\n\r\n ","post_title":"Lufthansa-Ita: 11 le rotte da aprire ai 'remedy taker', easyJet e Volotea","post_date":"2024-06-07T10:14:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1717755248000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469017","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" E' l'hotel Shelley e delle Palme Bw Signature Collection di Lerici l'ultima new entry ligure di Bwh Hotels Italia & Malta. La struttura, che dispone di 45 camere, metà delle quali interamente riqualificate nel mese di aprile 2024, è affacciata sul golfo dei Poeti.\r\n\r\n«Lerici e i suoi dintorni sono una eccezionale integrazione alle nostre destinazioni – dichiara Fabrizio Doria, chief development officer del gruppo –. Siamo estremamente soddisfatti dello sviluppo dell’offerta leisure del nostro network con strutture localizzate in mete strategiche e di grande richiamo».\r\n\r\nLa struttura è pet-friendly e dispone del ristorante Delle Palme dotato di terrazza per la bella stagione. L'offerta è alla carta, con pescato fresco. Le spiagge distano pochi passi con accesso diretto tramite la terrazza panoramica. A disposizione pure un solarium riservato, un bar, un garage coperto con 13 posti auto situato a 200 metri di distanza dall’albergo. Oltre che sulla terrazza, meeting, matrimoni ed eventi privati possono essere organizzati anche in un salone con vista sul golfo e nella mansarda dell'hotel dominante la baia.  A soli cinque minuti a piedi si raggiunge infine il porto dal quale partono i traghetti per Portofino e Portovenere.\r\n\r\n ","post_title":"Cresce la presenza Bwh in Liguria con l'hotel Shelley e delle Palme Bw Signature Collection di Lerici","post_date":"2024-06-07T09:54:13+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1717754053000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469015","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ethiopian Airlines ha aperto la nuova rotta per Freetown, Sierra Leone, via Ouagadougou, Burkina Faso. Il nuovo collegamento viene operato tre volte alla settimana e segna un altro traguardo nell'ambito dell'espansione dei collegamenti della compagnia.\r\n\r\nI nuovi servizi per Freetown saranno operati utilizzando un Boeing 787-800, dotato di servizi all'avanguardia, inclusi sedili spaziosi, sistemi di intrattenimento personali e wi-fi a bordo.\r\n\r\n«Freetown si aggiunge alla nostra crescente lista di destinazioni globali - afferma il ceo del Gruppo Ethiopian Airlines, Mesfin Tasew -. Siamo orgogliosi di far parte del viaggio che collegherà Freetown al mondo e non vediamo l'ora di accogliere passeggeri da tutto il mondo in questa destinazione. Questo nuovo volo non solo migliorerà la connettività per i viaggiatori d'affari e di piacere, ma contribuirà anche alla crescita economica sia della Sierra Leone che del Burkina Faso».\r\n\r\nFreetown, la capitale della Sierra Leone, è un’importante città portuale sull'oceano Atlantico nella parte occidentale dell'Africa, e la più grande città della Sierra Leone, un paese noto per la sua bellezza naturale e per la diversità della fauna selvatica.","post_title":"Ethiopian Airlines operativa sulla nuova rotta per Freetown, via Ouagadougou","post_date":"2024-06-07T09:00:33+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1717750833000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti