23 July 2024

Ryanair studia il decollo dall’aeroporto di Forlì

[ 0 ]

Non prevede tasselli vuoti il puzzle degli aeroporti italiani serviti da Ryanair. La low cost irlandese sarebbe pronta ad atterrare anche a Forlì: secondo i rumors della stampa locale, i colloqui fra i vertici di F.A., la società che gestisce il Ridolfi, e il vettore sarebbero particolarmente intensi e un accordo sarebbe già stato raggiunto.

Ryanair aveva in realtà già messo gli occhi su Forlì nel 2008, per poi scegliere invece il posizionamento a Bologna e, successivamente, a Rimini. Attualmente la low cost opera diverse decine di collegamenti dal Marconi verso tutta Europa, mentre il network dal Fellini prevede voli verso Londra, Vienna, Budapest, Varsavia, Cracovia, Kaunas, Palermo e Cagliari.

Il Ridolfi è da poco tornato in piena attività ed è diventato la prima base di Aeroitalia, che ha inaugurato i suoi primi collegamenti da  Forlì proprio lo scorso fine settimana.

 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472052 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova eruzione dell'Etna costringe la Sac alla chiusura dell'aeroporto di Catania: la società di gestione dello scalo comunica in una nota che, «a causa dell’attività eruttiva dell’Etna e contestuale emissione di cenere vulcanica in atmosfera, l’Unità di crisi ha disposto la chiusura dei settori B2 e B3 e, quindi, la sospensione di tutti i voli in arrivo e in partenza. Le operazioni riprenderanno ad avvenuta conclusione del fenomeno di ricaduta cenere e sua rimozione dalle infrastrutture di volo. La sospensione comporterà cancellazioni e/o dirottamenti su altri scali. Pertanto, i passeggeri sono pregati, prima di recarsi in aeroporto, di contattare la compagnia aerea per avere maggiori informazioni».   Secondo le stime dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio Etneo, di Catania, è alta ben otto chilometri la nube vulcanica che emerge dal cratere Voragine del vulcano dove, dalla notte scorsa, sono presenti delle fontane di lava. [post_title] => Aeroporto Catania: eruzione dell'Etna, stop a tutti i voli. Almeno fino alle 18.00 [post_date] => 2024-07-23T12:10:27+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721736627000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I taxi volanti debutteranno nei cieli della  Lombardia e del Nord Italia in un futuro ormai prossimo - il 2027 - grazie alla firma di un Memorandum of Understanding tra Lilium (produttore leader di aeromobili elettrici e pioniere della Mobilità Aerea Regionale), Sea Milan Airports e Skyports Infrastructure (specializzata nelle infrastrutture per vertiporti per l'industria della mobilità aerea regionale).   L'intesa, raggiunta al Farnborough International Airshow, getta le basi per lo sviluppo di una rete di vertiporti per aeromobili elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol). Proprio la Lombardia è una location strategicamente importante per i partner: qui risiede quasi un quinto della popolazione italiana e con oltre 37 milioni di visitatori annuali, la mobilità aerea completerà e integrerà le soluzioni di mobilità già esistenti nella regione, offrendo viaggi più veloci e a basse emissioni tra le principali località.   La rete di vertiporti operati con Lilium Jet sarà attiva entro il 2027, con una serie di rotte di mobilità aerea regionale che serviranno le principali località della Lombardia: la prima collegherà l'aeroporto di Milano Malpensa - che lo scorso anno ha movimentato oltre 26 milioni di passeggeri - e il centro di Milano.   Per lo sviluppo e l’operatività dei vertiporti in Lombardia e in Italia, Sea, Skyports e il loro azionista 2i Aeroporti stanno costituendo una società in joint venture. «Nel 2030 stimiamo circa 2.000 passeggeri trasportati dai taxi volanti ogni giorno nell’area» aveva dichiarato recentemente l’ad di Sea, Armando Brunini. Per costruire i primi quattro vertiporti sono previsti investimenti per poco più di 30 milioni di euro e per il 2030 si stima un fatturato attorno ai 13 milioni di euro con un utile di circa 2 milioni. [post_title] => Taxi volanti pronti a decollare nel Nord Italia: accordo Sea, Lilium e Skyports [post_date] => 2024-07-23T11:51:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721735469000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472007 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Circa 54.000 voli: questo quanto Iberia è disposta a cedere dell'attività totale di Air Europa per venire incontro alle richieste dell'Antitrust europeo, cessione necessaria per ottenere il via libera all'acquisizione di quest'ultima da parte del gruppo Iag. In altre parole, il 52% delle attività di Air Europa. Lo svela El Preferente, che cita i dati Aena (Aeropuertos Españoles y Navegación Aérea), secondo cui la compagnia aerea di proprietà della famiglia Hidalgo ha chiuso il 2023 con 103.279 voli operati, per cui, applicando la percentuale citata, 53.705 sarebbe il numero esatto di operazioni che potrebbero essere cedute per garantirsi il “sì” da Bruxelles. Se Iberia non amplierà la lista dei contendenti, i sei candidati al ruolo di remedy takers saranno Avianca, World2Fly e Iberojet per il lungo raggio, più Binter, Ryanair e Volotea per i collegamenti a corto e medio raggio. La decisione Ue sarà svelata al più tardi entro il 20 agosto: tuttavia, c'è la possibilità che ci sia un ulteriore “stop the clock” o un'altra proroga della scadenza, per cui il termine potrebbe essere posticipato. [post_title] => Iberia: sul piatto la cessione di quasi 54.000 voli di Air Europa per ottenere il sì dall'Ue [post_date] => 2024-07-23T10:37:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721731065000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471997 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Luxair sceglie di nuovo Boeing e la famiglia dei 737 Max per portare avanti i progetti di crescita: un anno dopo aver acquistato i modelli 737-7 e 737-8, il vettore regionale ha ordinato due velivoli 737-10 con opzioni per altri due. Quest'ultimo è il modello più grande della famiglia Max e offre i migliori vantaggi economici tra gli aeromobili a corridoio singolo. «L'acquisto del 737-10 è un altro passo verso il posizionamento di Luxair per il suo futuro, con l’investimento nella più recente tecnologia di aeromobili che sosterrà i piani di crescita e la decarbonizzazione della nostra flotta - ha spiegato Gilles Feith, ceo della compagnia aerea -. C'è un’elevata similarità tra i modelli 737 Max e questo permette alla compagnia aerea di ottenere significativi risparmi operativi. Oltre a ridurre il consumo complessivo di carburante e le emissioni, i 737 Max contribuiranno a creare un’impronta acustica inferiore del 50%, riducendo il rumore generato dai decolli e dagli atterraggi all’aeroporto di Lussemburgo». «Con tre membri della famiglia 737 Max in flotta, Luxair avrà la flessibilità di utilizzare l’aereo della giusta dimensione in base alla domanda del mercato - ha dichiarato Brad McMullen, senior vice president commercial sales and marketing di Boeing -. Apprezziamo che Luxair abbia scelto il 737-10 per supportare la sua crescita e migliorare l’esperienza dei passeggeri, realizzando al contempo i benefici derivanti dall’utilizzo di una flotta sempre più efficiente dal punto di vista dei consumi». Attualmente Luxair opera con una flotta regionale di 21 velivoli, tra cui due 737-8 in leasing e otto 737 di nuova generazione. Negli ultimi due anni il vettore ha ampliato il network del 30% arrivando a servire 94 destinazioni. [post_title] => Luxair sceglie i Boeing 737-10 per la prossima fase di sviluppo [post_date] => 2024-07-23T10:05:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721729108000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471920 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Saudia chiude in positivo il primo semestre 2024, con 16,3 milioni di passeggeri trasportati pari ad una crescita del 19% rispetto allo stesso periodo del 2023. Questa crescita è stata sostenuta dall'operatività di oltre 94.300 voli, per un incremento dell'11%.  Sul network internazionale la compagnia di bandiera dell'Arabia Saudita ha registrato oltre 9,1 milioni di viaggiatori, con un aumento del 24% rispetto all'anno precedente, e ha effettuato 42.000 voli, +13% rispetto allo stesso periodo del 2023. A livello nazionale, Saudia ha servito più di 7,2 milioni di ospiti, con un aumento del 14%. Intanto, il gruppo Saudia ha siglato un ordine con la tedesca Lilium per l'acquisto di 100 navette volanti completamente elettriche, ancora in fase di sviluppo. L'accordo include un ordine fermo per 50 jet elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) di Lilium, più un'opzione per altri 50. Le prime navette, che hanno da quattro a sei posti e sono progettate per sostituire i viaggi su strada o i brevi spostamenti in aereo o in elicottero, dovrebbero entrare a far parte della flotta di Saudia nel 2026. L'utilizzo di questi nuovi velivoli migliorerà la connettività, con collegamenti di prima e ultima tratta senza soluzione di continuità negli hub regionali del Gruppo Saudia e nuovi collegamenti da città a città, come Jeddah a Makkah, che dovrebbero ridurre i tempi di viaggio regionali fino al 90%. «Questi jet supporteranno i pellegrinaggi Hajj e Umrah, offriranno un accesso più rapido ai principali eventi sportivi e di intrattenimento a Riyadh e apriranno nuove possibilità per esplorare destinazioni turistiche difficili da raggiungere in tutto il Regno - spiega una nota del vettore -. Inoltre, i viaggiatori d'affari che partecipano a conferenze ed eventi beneficeranno di un accesso migliore e di un trasporto più rapido». Le operazioni saranno gestite e condotte da Saudia Private, una consociata di Saudia Group. Il Lilium Jet sarà dotato di ampie cabine premium con capacità fino a sei passeggeri più i bagagli. [post_title] => Saudia: +24% i passeggeri internazionali del semestre. Mega ordine a Lilium per 100 eVtol [post_date] => 2024-07-22T10:54:48+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721645688000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471899 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Battuta d'arresto per i profitti di Ryanair che nei tre mesi da aprile a giugno 2024 sono diminuiti del 46% rispetto allo stesso periodo del 2023. La low cost segnala che le tariffe aeree nei mesi chiave dell'estate saranno "materialmente più basse", se confrontate con quelle dell'anno scorso. Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha dichiarato di aspettarsi che il calo delle tariffe registrato in primavera si manterrà, ulteriore conferma del fatto che il boom post-pandemia di cui ha goduto l'industria del trasporto aereo ha raggiunto l'apice. Il contesto più difficile che i vettori si trovano ad affrontare ha fatto quindi calare gli utili della low cost irlandese a 360 milioni di euro nel periodo aprile-giugno (il primo trimestre dell'anno fiscale del vettore), una flessione addirittura più marcata di quanto analisti e investitori si aspettassero. Nel trimestre, le tariffe medie sono scese del 15% a 49 euro per passeggero. «Sebbene la domanda del secondo trimestre sia forte (da luglio a settembre, ndr) i prezzi rimangono più bassi di quanto ci aspettassimo e stimiamo che le tariffe del secondo trimestre saranno sostanzialmente inferiori a quelle della scorsa estate» ha osservato O'Leary. In precedenza la compagnia aerea aveva previsto tariffe “da piatte a in modesto aumento”. Nel trimestre il fatturato si è attestato a 3,63 miliardi di euro in linea con lo scorso anno (-1%) malgrado l’aumento dei passeggeri trasportati del 10% a 55,5 milioni. A pesare sui risultati anche l’aumento dei costi operativi dell’11%. [post_title] => Ryanair: brusca frenata degli utili trimestrali. Tariffe "materialmente più basse" [post_date] => 2024-07-22T10:23:25+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721643805000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Principale operatore italiano nel settore delle piattaforme di viaggio. E' il riconoscimento ottenuto dalla piattaforma Bed-and-Breakfast.it, secondo l'ultimo rapporto dell'Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (Inapp), strutturato su dati raccolti attraverso il Digital platform survey 2022. Lo studio evidenzia in particolare come il portale fondato nel 2003 dallo Studio Scivoletto in Sicilia sia riuscito a integrarsi efficacemente nell'attività dei siti leader di mercato grazie alla sua offerta specialistica. “La nostra strategia è quella di offrire prezzi vantaggiosi rispetto alle Ota - spiega il fondatore di Bed-and-Breakfast.it, Giambattista Scivoletto -. Con un rinnovato impegno nella promozione del nostro brand e l'incremento degli investimenti, insieme alla soddisfazione dei clienti, puntiamo ad alimentare fortemente il passaparola tra i viaggiatori, elemento chiave per il nostro sviluppo futuro”. Un fattore chiave del successo di Bed-and-Breakfast.it è il suo modello di business. A differenza delle grandi Ota, che prendono commissioni fino al 20-30% su ogni prenotazione, Bed-and-Breakfast.it richiede una fee fissa e nessuna commissione sulle prenotazioni. Dal suo lancio nel 2003, la piattaforma ha saputo attrarre oltre 16.500 gestori paganti tra b&b, hotel, agriturismi e altre tipologie di strutture ricettive. Nel 2023, Bed-and-Breakfast.it ha registrato un volume di prenotazioni di oltre 43 milioni di euro, con una previsione di raggiungere i 50 milioni di euro entro la fine del 2024. Attualmente gestisce 10.800 strutture, registrando un incremento del 5% rispetto all'anno precedente, e continua a espandere la propria offerta.   [post_title] => Bed-and-Breakfast.it: un nuovo protagonista italiano si afferma sul mercato dei viaggi online [post_date] => 2024-07-19T12:51:00+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721393460000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Camera di commercio di Vicenza ha assegnato 50 borse di studio del valore di 800 euro ciascuno, riservate ai futuri operatori del comparto turistico e della ricettività iscritti ai corsi di qualificazione professionale rivolti al settore realizzati in provincia da enti riconosciuti dalla Regione Veneto. Per agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore, la Camera di commercio ha pubblicato il "Bando 24QT", che prevede uno stanziamento complessivo di 40mila euro. Due le macro-categorie di percorsi di formazione ammessi dal bando: le produzioni alimentari e i servizi turistici. Nel primo ambito rientrano i corsi per diventare operatori di macelleria, pasticceria, panificazione e gelateria. L'ambito dei servizi turistici comprende tra gli altri il tecnico dei servizi bar (bar tender, barman), di cucina (cuoco, chef) e dei servizi di sala (responsabile di sala, maître), ma anche operatore di cucina (cuoco, aiuto cuoco), tecnico specializzato in gestione di strutture della ristorazione (food & beverage manager), sommelier, operatore dei servizi di sala (cameriere) e pizzaiolo. Le domande potranno essere presentate dal 30 luglio attraverso un portale dedicato che facilita e digitalizza la procedura, rendendo semplice la richiesta. Le borse di studio saranno assegnate in base all'ordine cronologico di spedizione delle domande complete. [post_title] => Camera di commercio di Vicenza: borse di studio di 800 euro ciascuna per il turismo [post_date] => 2024-07-19T12:14:54+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721391294000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471840 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft. Numerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. "Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto". Ita Airways comunica che "è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi. Aeroitalia informa che "anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri". L'invito è "a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni". Aeroporti di Puglia evidenzia che al momento "la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo".   [post_title] => Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air [post_date] => 2024-07-19T11:26:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721388418000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ryanair studia il decollo dallaeroporto di forli" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":44,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1820,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472052","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una nuova eruzione dell'Etna costringe la Sac alla chiusura dell'aeroporto di Catania: la società di gestione dello scalo comunica in una nota che, «a causa dell’attività eruttiva dell’Etna e contestuale emissione di cenere vulcanica in atmosfera, l’Unità di crisi ha disposto la chiusura dei settori B2 e B3 e, quindi, la sospensione di tutti i voli in arrivo e in partenza.\r\nLe operazioni riprenderanno ad avvenuta conclusione del fenomeno di ricaduta cenere e sua rimozione dalle infrastrutture di volo. La sospensione comporterà cancellazioni e/o dirottamenti su altri scali. Pertanto, i passeggeri sono pregati, prima di recarsi in aeroporto, di contattare la compagnia aerea per avere maggiori informazioni».\r\n \r\nSecondo le stime dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Osservatorio Etneo, di Catania, è alta ben otto chilometri la nube vulcanica che emerge dal cratere Voragine del vulcano dove, dalla notte scorsa, sono presenti delle fontane di lava.","post_title":"Aeroporto Catania: eruzione dell'Etna, stop a tutti i voli. Almeno fino alle 18.00","post_date":"2024-07-23T12:10:27+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721736627000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472034","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"I taxi volanti debutteranno nei cieli della  Lombardia e del Nord Italia in un futuro ormai prossimo - il 2027 - grazie alla firma di un Memorandum of Understanding tra Lilium (produttore leader di aeromobili elettrici e pioniere della Mobilità Aerea Regionale), Sea Milan Airports e Skyports Infrastructure (specializzata nelle infrastrutture per vertiporti per l'industria della mobilità aerea regionale).\r\n \r\nL'intesa, raggiunta al Farnborough International Airshow, getta le basi per lo sviluppo di una rete di vertiporti per aeromobili elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol). Proprio la Lombardia è una location strategicamente importante per i partner: qui risiede quasi un quinto della popolazione italiana e con oltre 37 milioni di visitatori annuali, la mobilità aerea completerà e integrerà le soluzioni di mobilità già esistenti nella regione, offrendo viaggi più veloci e a basse emissioni tra le principali località.\r\n \r\nLa rete di vertiporti operati con Lilium Jet sarà attiva entro il 2027, con una serie di rotte di mobilità aerea regionale che serviranno le principali località della Lombardia: la prima collegherà l'aeroporto di Milano Malpensa - che lo scorso anno ha movimentato oltre 26 milioni di passeggeri - e il centro di Milano.\r\n \r\nPer lo sviluppo e l’operatività dei vertiporti in Lombardia e in Italia, Sea, Skyports e il loro azionista 2i Aeroporti stanno costituendo una società in joint venture.\r\n\r\n\r\n«Nel 2030 stimiamo circa 2.000 passeggeri trasportati dai taxi volanti ogni giorno nell’area» aveva dichiarato recentemente l’ad di Sea, Armando Brunini. Per costruire i primi quattro vertiporti sono previsti investimenti per poco più di 30 milioni di euro e per il 2030 si stima un fatturato attorno ai 13 milioni di euro con un utile di circa 2 milioni.\r\n\r\n","post_title":"Taxi volanti pronti a decollare nel Nord Italia: accordo Sea, Lilium e Skyports","post_date":"2024-07-23T11:51:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721735469000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472007","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Circa 54.000 voli: questo quanto Iberia è disposta a cedere dell'attività totale di Air Europa per venire incontro alle richieste dell'Antitrust europeo, cessione necessaria per ottenere il via libera all'acquisizione di quest'ultima da parte del gruppo Iag. In altre parole, il 52% delle attività di Air Europa.\r\n\r\nLo svela El Preferente, che cita i dati Aena (Aeropuertos Españoles y Navegación Aérea), secondo cui la compagnia aerea di proprietà della famiglia Hidalgo ha chiuso il 2023 con 103.279 voli operati, per cui, applicando la percentuale citata, 53.705 sarebbe il numero esatto di operazioni che potrebbero essere cedute per garantirsi il “sì” da Bruxelles.\r\n\r\nSe Iberia non amplierà la lista dei contendenti, i sei candidati al ruolo di remedy takers saranno Avianca, World2Fly e Iberojet per il lungo raggio, più Binter, Ryanair e Volotea per i collegamenti a corto e medio raggio.\r\n\r\nLa decisione Ue sarà svelata al più tardi entro il 20 agosto: tuttavia, c'è la possibilità che ci sia un ulteriore “stop the clock” o un'altra proroga della scadenza, per cui il termine potrebbe essere posticipato.","post_title":"Iberia: sul piatto la cessione di quasi 54.000 voli di Air Europa per ottenere il sì dall'Ue","post_date":"2024-07-23T10:37:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721731065000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471997","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Luxair sceglie di nuovo Boeing e la famiglia dei 737 Max per portare avanti i progetti di crescita: un anno dopo aver acquistato i modelli 737-7 e 737-8, il vettore regionale ha ordinato due velivoli 737-10 con opzioni per altri due. Quest'ultimo è il modello più grande della famiglia Max e offre i migliori vantaggi economici tra gli aeromobili a corridoio singolo.\r\n\r\n«L'acquisto del 737-10 è un altro passo verso il posizionamento di Luxair per il suo futuro, con l’investimento nella più recente tecnologia di aeromobili che sosterrà i piani di crescita e la decarbonizzazione della nostra flotta - ha spiegato Gilles Feith, ceo della compagnia aerea -. C'è un’elevata similarità tra i modelli 737 Max e questo permette alla compagnia aerea di ottenere significativi risparmi operativi. Oltre a ridurre il consumo complessivo di carburante e le emissioni, i 737 Max contribuiranno a creare un’impronta acustica inferiore del 50%, riducendo il rumore generato dai decolli e dagli atterraggi all’aeroporto di Lussemburgo».\r\n\r\n«Con tre membri della famiglia 737 Max in flotta, Luxair avrà la flessibilità di utilizzare l’aereo della giusta dimensione in base alla domanda del mercato - ha dichiarato Brad McMullen, senior vice president commercial sales and marketing di Boeing -. Apprezziamo che Luxair abbia scelto il 737-10 per supportare la sua crescita e migliorare l’esperienza dei passeggeri, realizzando al contempo i benefici derivanti dall’utilizzo di una flotta sempre più efficiente dal punto di vista dei consumi».\r\n\r\nAttualmente Luxair opera con una flotta regionale di 21 velivoli, tra cui due 737-8 in leasing e otto 737 di nuova generazione. Negli ultimi due anni il vettore ha ampliato il network del 30% arrivando a servire 94 destinazioni.","post_title":"Luxair sceglie i Boeing 737-10 per la prossima fase di sviluppo","post_date":"2024-07-23T10:05:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721729108000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471920","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Saudia chiude in positivo il primo semestre 2024, con 16,3 milioni di passeggeri trasportati pari ad una crescita del 19% rispetto allo stesso periodo del 2023. Questa crescita è stata sostenuta dall'operatività di oltre 94.300 voli, per un incremento dell'11%. \r\n\r\nSul network internazionale la compagnia di bandiera dell'Arabia Saudita ha registrato oltre 9,1 milioni di viaggiatori, con un aumento del 24% rispetto all'anno precedente, e ha effettuato 42.000 voli, +13% rispetto allo stesso periodo del 2023. A livello nazionale, Saudia ha servito più di 7,2 milioni di ospiti, con un aumento del 14%.\r\n\r\nIntanto, il gruppo Saudia ha siglato un ordine con la tedesca Lilium per l'acquisto di 100 navette volanti completamente elettriche, ancora in fase di sviluppo.\r\nL'accordo include un ordine fermo per 50 jet elettrici a decollo e atterraggio verticale (eVtol) di Lilium, più un'opzione per altri 50.\r\nLe prime navette, che hanno da quattro a sei posti e sono progettate per sostituire i viaggi su strada o i brevi spostamenti in aereo o in elicottero, dovrebbero entrare a far parte della flotta di Saudia nel 2026.\r\n\r\nL'utilizzo di questi nuovi velivoli migliorerà la connettività, con collegamenti di prima e ultima tratta senza soluzione di continuità negli hub regionali del Gruppo Saudia e nuovi collegamenti da città a città, come Jeddah a Makkah, che dovrebbero ridurre i tempi di viaggio regionali fino al 90%. «Questi jet supporteranno i pellegrinaggi Hajj e Umrah, offriranno un accesso più rapido ai principali eventi sportivi e di intrattenimento a Riyadh e apriranno nuove possibilità per esplorare destinazioni turistiche difficili da raggiungere in tutto il Regno - spiega una nota del vettore -. Inoltre, i viaggiatori d'affari che partecipano a conferenze ed eventi beneficeranno di un accesso migliore e di un trasporto più rapido».\r\n\r\nLe operazioni saranno gestite e condotte da Saudia Private, una consociata di Saudia Group. Il Lilium Jet sarà dotato di ampie cabine premium con capacità fino a sei passeggeri più i bagagli.","post_title":"Saudia: +24% i passeggeri internazionali del semestre. Mega ordine a Lilium per 100 eVtol","post_date":"2024-07-22T10:54:48+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721645688000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471899","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Battuta d'arresto per i profitti di Ryanair che nei tre mesi da aprile a giugno 2024 sono diminuiti del 46% rispetto allo stesso periodo del 2023. La low cost segnala che le tariffe aeree nei mesi chiave dell'estate saranno \"materialmente più basse\", se confrontate con quelle dell'anno scorso.\r\n\r\nMichael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, ha dichiarato di aspettarsi che il calo delle tariffe registrato in primavera si manterrà, ulteriore conferma del fatto che il boom post-pandemia di cui ha goduto l'industria del trasporto aereo ha raggiunto l'apice.\r\n\r\nIl contesto più difficile che i vettori si trovano ad affrontare ha fatto quindi calare gli utili della low cost irlandese a 360 milioni di euro nel periodo aprile-giugno (il primo trimestre dell'anno fiscale del vettore), una flessione addirittura più marcata di quanto analisti e investitori si aspettassero. Nel trimestre, le tariffe medie sono scese del 15% a 49 euro per passeggero.\r\n\r\n«Sebbene la domanda del secondo trimestre sia forte (da luglio a settembre, ndr) i prezzi rimangono più bassi di quanto ci aspettassimo e stimiamo che le tariffe del secondo trimestre saranno sostanzialmente inferiori a quelle della scorsa estate» ha osservato O'Leary. In precedenza la compagnia aerea aveva previsto tariffe “da piatte a in modesto aumento”.\r\n\r\nNel trimestre il fatturato si è attestato a 3,63 miliardi di euro in linea con lo scorso anno (-1%) malgrado l’aumento dei passeggeri trasportati del 10% a 55,5 milioni. A pesare sui risultati anche l’aumento dei costi operativi dell’11%.","post_title":"Ryanair: brusca frenata degli utili trimestrali. Tariffe \"materialmente più basse\"","post_date":"2024-07-22T10:23:25+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721643805000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471872","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Principale operatore italiano nel settore delle piattaforme di viaggio. E' il riconoscimento ottenuto dalla piattaforma Bed-and-Breakfast.it, secondo l'ultimo rapporto dell'Istituto nazionale per l'analisi delle politiche pubbliche (Inapp), strutturato su dati raccolti attraverso il Digital platform survey 2022. Lo studio evidenzia in particolare come il portale fondato nel 2003 dallo Studio Scivoletto in Sicilia sia riuscito a integrarsi efficacemente nell'attività dei siti leader di mercato grazie alla sua offerta specialistica.\r\n\r\n“La nostra strategia è quella di offrire prezzi vantaggiosi rispetto alle Ota - spiega il fondatore di Bed-and-Breakfast.it, Giambattista Scivoletto -. Con un rinnovato impegno nella promozione del nostro brand e l'incremento degli investimenti, insieme alla soddisfazione dei clienti, puntiamo ad alimentare fortemente il passaparola tra i viaggiatori, elemento chiave per il nostro sviluppo futuro”.\r\n\r\nUn fattore chiave del successo di Bed-and-Breakfast.it è il suo modello di business. A differenza delle grandi Ota, che prendono commissioni fino al 20-30% su ogni prenotazione, Bed-and-Breakfast.it richiede una fee fissa e nessuna commissione sulle prenotazioni. Dal suo lancio nel 2003, la piattaforma ha saputo attrarre oltre 16.500 gestori paganti tra b&b, hotel, agriturismi e altre tipologie di strutture ricettive. Nel 2023, Bed-and-Breakfast.it ha registrato un volume di prenotazioni di oltre 43 milioni di euro, con una previsione di raggiungere i 50 milioni di euro entro la fine del 2024. Attualmente gestisce 10.800 strutture, registrando un incremento del 5% rispetto all'anno precedente, e continua a espandere la propria offerta.\r\n\r\n ","post_title":"Bed-and-Breakfast.it: un nuovo protagonista italiano si afferma sul mercato dei viaggi online","post_date":"2024-07-19T12:51:00+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721393460000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471863","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Camera di commercio di Vicenza ha assegnato 50 borse di studio del valore di 800 euro ciascuno, riservate ai futuri operatori del comparto turistico e della ricettività iscritti ai corsi di qualificazione professionale rivolti al settore realizzati in provincia da enti riconosciuti dalla Regione Veneto.\r\n\r\nPer agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore, la Camera di commercio ha pubblicato il \"Bando 24QT\", che prevede uno stanziamento complessivo di 40mila euro.\r\n\r\nDue le macro-categorie di percorsi di formazione ammessi dal bando: le produzioni alimentari e i servizi turistici. Nel primo ambito rientrano i corsi per diventare operatori di macelleria, pasticceria, panificazione e gelateria. L'ambito dei servizi turistici comprende tra gli altri il tecnico dei servizi bar (bar tender, barman), di cucina (cuoco, chef) e dei servizi di sala (responsabile di sala, maître), ma anche operatore di cucina (cuoco, aiuto cuoco), tecnico specializzato in gestione di strutture della ristorazione (food & beverage manager), sommelier, operatore dei servizi di sala (cameriere) e pizzaiolo.\r\n\r\nLe domande potranno essere presentate dal 30 luglio attraverso un portale dedicato che facilita e digitalizza la procedura, rendendo semplice la richiesta. Le borse di studio saranno assegnate in base all'ordine cronologico di spedizione delle domande complete.","post_title":"Camera di commercio di Vicenza: borse di studio di 800 euro ciascuna per il turismo","post_date":"2024-07-19T12:14:54+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721391294000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471840","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft.\r\nNumerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. \"Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto\".\r\nIta Airways comunica che \"è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri\". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi.\r\nAeroitalia informa che \"anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri\". L'invito è \"a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni\".\r\nAeroporti di Puglia evidenzia che al momento \"la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo\".\r\n ","post_title":"Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air","post_date":"2024-07-19T11:26:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721388418000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti