2 October 2022

Ryanair sbarca a Forlì con un accordo di 5 anni e due rotte su Palermo e Katowice

[ 0 ]

Foto: Fabio Blaco

Ryanair aggiunge Forlì al prezioso scacchiere di aeroporti serviti in Italia: come anticipato la scorsa settimana, l’annuncio ufficiale è arrivato: accordo quinquennale e decollo il prossimo settembre inizialmente con due rotte operative su Palermo e  Katowice, entrambe con 4 frequenze settimanali.

“Ryanair non vede l’ora di incrementare la sua presenza nella regione Emilia-Romagna nelle prossime stagioni con la consegna di 210 nuovissimi Boeing 737 “gamechanger” – ha dichiarato il direttore sviluppo rotte della low cost, Ray Kelliher – e darà priorità a questa crescita e connettività negli aeroporti in cui ha concordato partnership competitive a lungo termine”.

“La ripresa delle operazioni con queste due rotte e con quelle che verranno decise di comune accordo nelle prossime settimane è un tassello fondamentale per il rilancio dello scalo romagnolo – ha aggiunto Andrea Gilardi, Business Aviation Director e board member dell’Aeroporto di Forlì – e contribuisce in maniera fondamentale a restituire a Forlì il ruolo che si merita e che ha sempre avuto all’interno del sistema aeroportuale regionale. Con l’apertura delle rotte da/per Palermo e Katowice, confermiamo la priorità di garantire al nostro territorio una gamma di destinazioni domestiche ed internazionali allineate alla vocazione sia incoming che outgoing della nostra area.”

E se complessivamente a “giugno si sono toccati i 16 milioni di passeggeri in un mese, con un tasso di riempimento degli aerei del 95%” aggiunge Mauro Bolla, country manager per l’Italia della compagnia, oltre a questi numeri, non dobbiamo dimenticare che Ryanair è partita da aeroporti piccoli come Forlì”, aggiunge  Kelliher, “Siamo partiti con 12 mesi di anticipo, per noi oggi è il kick off per Forlì, ma le opportunità sono infinite”, lasciando spazio a futuri collegamenti con le grandi capitali europee.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431459 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021. Secondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante "le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”. A conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo). [post_title] => Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia [post_date] => 2022-09-30T13:58:09+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664546289000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431413 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È finita tra applausi, abbracci e scambi di biglietti da visita, nel primo pomeriggio di mercoledì 28 settembre, l’edizione newyorkese di Travel Hashtag, la prima negli Stati Uniti, tenutasi presso il 5 stelle The Michelangelo, Starhotels Collezione, nel cuore di Manhattan, a due passi da Times Square. Focus della tappa oltreoceano, organizzata in collaborazione con Enit e Ita Airways, la promozione della scoperta dell’Italia turistica diversa dai soliti itinerari: protagoniste assolute la regione Basilicata e la città di Cremona. Ottima la risposta del travel trade locale e della stampa, che hanno animato con interesse e coinvolgimento il networking lunch programmato prima dell’attesa conferenza che ha visto alternarsi Marco Gianni (general manager del Michelangelo), Giorgio Palmucci (ex presidente Enit e consigliere del ministro del Turismo), Francesco Brazzini (marketing manager Enit Usa & Mexico), Roberto Cuesta (country manager Usa & Canada di Ita Airways), Gianluca Galimberti (sindaco di Cremona), Antonio Nicoletti (direttore generale Apt Basilicata), Daniele Rutigliano (direttore turismo e business development di Scalo Milano Outlet & More) e Zaira Magliozzi (art & travel storyteller, nella doppia veste di ospite e presentatrice). Ospite d'onore, il console generale d’Italia a New York, Fabrizio Di Michele. “È stato un 2022 decisamente intenso: dopo Londra e Dubai – spiega Nicola Romanelli, ideatore e presidente di Travel Hashtag –, New York ha rappresentato un nuovo emozionante capitolo per il nostro evento, che tornerà a sorpresa a novembre con un’ottava edizione articolata su due giorni che avrà luogo in una location iconica nel Sud Italia". [post_title] => Travel Hashtag: dopo New York si torna a novembre in Sud Italia [post_date] => 2022-09-30T10:33:59+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664534039000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti.  Non dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni. Piloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino. Si prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling. [post_title] => Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling [post_date] => 2022-09-30T10:27:11+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664533631000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431379 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Siamo stanchi di queste ripetute interruzioni e cancellazioni dei voli causate da sindacati minori dei controllori di volo francesi": Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, invita i governi di Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna ad agire per proteggere i propri cittadini e i sorvoli da/per i loro Paesi evitando in tal modo che migliaia di voli vengano cancellati a causa degli scioperi dei controllori di volo francesi. Il ceo accusa le politiche del Governo francese "che prevedono l’utilizzo del servizio minimo per proteggere i voli francesi per i cittadini francesi interrompendo migliaia di voli che sorvolano la Francia per migliaia di cittadini dell'Ue che non viaggiano da/per la Francia". E ancora: "La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen continua a restare inerte mentre il mercato unico europeo per i viaggi aerei viene colpito da questi sindacati minori dei controllori di volo francesi; se la Commissione europea non agisce per proteggere i propri cittadini, allora devono intervenire i Governi nazionali". [post_title] => Ryanair chiede intervento dei governi in vista dello sciopero dei controllori di volo francesi [post_date] => 2022-09-30T09:05:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664528707000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431361 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.   Nel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023.  In Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021. Il numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali. In Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam. In Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon. [post_title] => L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America [post_date] => 2022-09-29T14:36:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664462165000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431350 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air ha aperto oggi il suo primo volo da Roma a Dammam, che sarà con due frequenze alla settimana. La nuova rotta di oggi è una delle 23 rotte verso l'Arabia Saudita annunciate dalla low cost a conferma dell'impegno della compagnia a sostenere il settore turistico in crescita del Paese, portando oltre un milione di passeggeri nel Regno e in linea con il programma saudita, Vision 2030, che mira tra l'altro a triplicare il traffico passeggeri in Arabia entro il 2030. "Quella di oggi è un'importante pietra miliare nello sviluppo della connettività tra l'Italia e l'Arabia Saudita, un mercato con un forte potenziale - ha dichiarato Ivan Bassato, chief aviation officer di Aeroporti di Roma -. La nuova rotta Roma-Dammam è un'opportunità interessante per incrementare il turismo tra i due Paesi e Adr si impegna a offrire la migliore qualità di servizio ai passeggeri che scelgono di volare da e per Roma". Wizz Air, spiega una nota della low cost, ha siglato un Memorandum of Understanding con il Ministero degli investimenti del Regno dell'Arabia Saudita nel maggio 2022. Il MoU è sostenuto da DC1-Internal Data il Saudi National Air Connectivity Programme, un'iniziativa del Ministero del turismo, volta a migliorare lo sviluppo del settore turistico saudita. "Riflette una visione condivisa tra le parti sul potenziale che Wizz Air potrebbe apportare al Regno per stimolare la domanda turistica, contribuendo così in modo significativo alla crescita programmata dell'Arabia Saudita". [post_title] => Wizz Air operativa da oggi sulla Roma-Dammam (Arabia Saudita) [post_date] => 2022-09-29T13:05:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664456700000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431343 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una crociera Costa è… E' questo il titolo di una serie di incontri in presenza dedicati al trade, che mira a coinvolgere circa 1.500 agenti di viaggio in tutta Italia. L’obiettivo è quello di presentare in anteprima, anche attraverso momenti di divertimento come aperitivi e silent disco, le caratteristiche  di una vacanza a bordo delle navi Costa. Gli eventi sono partiti da Roma il 27 settembre e toccheranno prossimamente 17 località, per tutto il mese di ottobre: Pescara, Lecce, Bari, Napoli, Catania, Palermo, Vibo Valentia, Torino, Milano, Albenga, Genova, Lonato, Padova, Ravenna, Ancona e Pisa. “È giunto il momento di ritornare sul territorio per incontrare gli agenti e lavorare insieme alla prossima stagione - spiega il direttore vendite Italia, Riccardo Fantoni -. Sono loro i primi ambasciatori del nostro prodotto. Per questo vogliamo condividere con loro nel miglior modo possibile, ovvero incontrandoci di persona, le esperienze uniche offerte dalle crociere Costa”. La compagnia per il prossimo inverno propone un programma che comprende il Mediterraneo occidentale, gli Emirati e i Caraibi.     [post_title] => Al via un roadshow Costa che mira a coinvolgere circa 1.500 adv in 17 località diverse [post_date] => 2022-09-29T11:51:09+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664452269000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431326 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Imbarcherà l'equipaggio a Dubai, per poi dirigersi verso l'Australia, dove inizierà il suo primo ciclo di crociere in veste Carnival. La ex Cosa Luminosa ha lasciato in questi giorni il bacino di Fincantieri di Palermo, dove è andata incontro a un processo di restyling che ha visto l'introduzione di una nuova livrea per lo scafo, pur mantenendo lo stile del vecchio fumaiolo i cui colori si sono allineati al rosso, bianco e blu di Carnival. I lavori hanno inoltre interessato anche alcuni spazi interni, per adeguarne i servizi al modello del brand americano. La Luminosa, recita una nota Gioco Viaggi, salperà da Brisbane con una varietà di itinerari stagionali dal 6 novembre 2022 al 13 aprile 2023 da sette e undici notti, proponendo scali in luoghi come Cairns, Nuova Caledonia e le isole Fiji, per poi riposizionarsi a Seattle per la stagione in Alaska a partire da maggio 2023. Con la sua capacità di 2.260 passeggeri, questo trasferimento da Costa a Carnival Cruise Line, aiuterà ad aumentare la capacità del brand Usa dopo che questi ha visto la cessione di sei navi dal 2020 a oggi. Contemporaneamente, Carnival introdurrà anche il marchio Costa by Carnival, unendo l'atmosfera e il design italiano della Venezia e della Firenze, con il servizio, il cibo e l'intrattenimento Carnival, tanto apprezzato dal mercato nordamericano. Le due navi verranno posizionate rispettivamente a New York nella primavera del 2023 e a Long Beach nella primavera del 2024. [post_title] => La Costa Luminosa in rotta verso Dubai: ultima tappa prima del suo debutto in Australia in veste Carnival [post_date] => 2022-09-29T10:53:24+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664448804000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 431315 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Brasile corre lungo la rotta della ripresa: lo scorso agosto il numero di arrivi di voli internazionali è stato infatti il più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. I dati elaborati da Embratur, segnalano un aumento del 232,35% nella connettività internazionale, rispetto all'agosto 2021. I voli dall'Europa al Brasile sono 1.045 pari al 23,81% del traffico aereo totale posizionandosi al secondo posto dopo l'America Latina e subito prima del Nord America. In particolare, l'Italia conta il 5,9% dei voli europei verso il Brasile con 18 collegamenti da Milano e 44 da Roma. (dati aggiornati a settembre 2022). "Questo dimostra che siamo sulla strada giusta e la tendenza è quella di raggiungere il 100% della nostra connettività entro il 2022", ha dichiarato Silvio Nascimento, presidente di Embratur. Tra le novità, spiccano le rotte e le frequenze che collegano il mondo al Nord-Est del Brasile. Tap Air Portugal prevede il ritorno di due frequenze di volo Lisbona-Salvador, mentre Air Europa prevede di iniziare a operare due nuovi voli e una frequenza aggiuntiva a dicembre sulla rotta Madrid-Salvador de Bahia. In parallelo, le entrate del turismo brasiliano sono cresciute del 32% a luglio di quest'anno e hanno già raggiunto il 98% del volume pre-pandemia. Il segmento che ha maggiormente contribuito all'aumento del turismo a luglio è stato il trasporto aereo, cresciuto dell'86,8% rispetto all'anno precedente, seguito dai servizi di alloggio e ristorazione (22%) e dalle attività culturali, ricreative e sportive (18,8%). [post_title] => Il Brasile corre in avanti: aumentano i collegamenti aerei internazionali e le entrate turistiche [post_date] => 2022-09-29T10:06:58+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1664446018000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ryanair sbarca a forli con un accordo di 5 anni e due rotte su palermo e katowice" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":106,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2945,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431459","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giro d'affari in crescita per Destination Italia che nei primi sei mesi dell'anno registra ricavi per 7,1 milioni di euro, pari a un incremento di ben il 692% rispetto allo stesso semestre del 2021 (0,9 milioni), fortemente penalizzato dall'emergenza pandemica. Il risultato è particolarmente significativo perché, pur non tenendo ancora in conto i rilevanti flussi dei turisti propri dell’alta stagione, è paragonabile a quello realizzato in tutto l’esercizio 2021. Ciononostante i margini operativi lordi della compagnia continuano a rimanere in territorio negativo, seppure in lieve miglioramento rispetto al 2021 (ebitda a -0,8 milioni contro i -0,86 mln dell'anno scorso). Il risultato ante imposte segna quindi un saldo negativo per 1,4 milioni di euro (-1,2 milioni al 30 giugno 2021), mentre il risultato netto è pari a -1,4 mln (vs. -1,3 mln). Il gruppo registra infine una posizione finanziaria netta cash positive pari a 0,86 milioni euro, in miglioramento (+155%) rispetto ai 0,34 milioni del 31 dicembre 2021.\r\n\r\nSecondo il nuovo presidente di Destination Italia, Giulio Valiante \"le prospettive per fine anno sono più che confortanti, benché ancora lontane dai valori pre-Covid dato lo stato di emergenza perdurato fino al 31 marzo 2022. La società ha certamente beneficiato delle positive condizioni di mercato derivanti dalle progressive aperture, nel secondo semestre dell’anno, rese possibili dall’attenuarsi del Covid-19. Tuttavia un grosso merito del successo è da attribuire anche alle strategie aziendali messe in campo dal management per fronteggiare l’epidemia prima, e per bilanciare gli effetti del conflitto russo-ucraino dopo; strategie che hanno puntato sull’innovazione tecnologica, sulle partnership strategiche e sull’apertura di nuovi mercati, oltre al potenziamento di quelli già presidiati, con clienti che oggi provengono da oltre 100 Paesi”.\r\n\r\nA conferma della tendenza positiva di mercato, alla data odierna il portafoglio ordini del gruppo, al lordo Iva, ha superato i 25 milioni di euro complessivi, con un incremento del 331% rispetto ai 5,8 milioni dell’analogo periodo 2021 e con un aumento di 5 milioni rispetto al portafoglio al 31 luglio 2022. Dal punto di vista geografico, l’Europa è la prima regione con il 27% delle prenotazioni, seguita dal Nord America con il 24%. Tra i singoli Paesi di origine spiccano Stati Uniti, Brasile, Spagna, Canada, Australia, Regno Unito e penisola Araba. Anche le prenotazioni Italia su Italia hanno contribuito a bilanciare il portafoglio ordini. Con riferimento alle linee di business, prosegue infine la crescita di Sono Travel Club: il brand che si rivolge al segmento del turismo di lusso, che oggi contribuisce per oltre il 34% del valore delle prenotazioni, con il rimanente 66% generato dalle linee di business Xml (la piattaforma di prenotazione automatica machine-to-machine) e Destination Italia (la linea di business tradizionale del gruppo).","post_title":"Crescono i ricavi ma conti ancora in rosso per Destination Italia","post_date":"2022-09-30T13:58:09+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1664546289000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431413","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"È finita tra applausi, abbracci e scambi di biglietti da visita, nel primo pomeriggio di mercoledì 28 settembre, l’edizione newyorkese di Travel Hashtag, la prima negli Stati Uniti, tenutasi presso il 5 stelle The Michelangelo, Starhotels Collezione, nel cuore di Manhattan, a due passi da Times Square. Focus della tappa oltreoceano, organizzata in collaborazione con Enit e Ita Airways, la promozione della scoperta dell’Italia turistica diversa dai soliti itinerari: protagoniste assolute la regione Basilicata e la città di Cremona.\r\n\r\nOttima la risposta del travel trade locale e della stampa, che hanno animato con interesse e coinvolgimento il networking lunch programmato prima dell’attesa conferenza che ha visto alternarsi Marco Gianni (general manager del Michelangelo), Giorgio Palmucci (ex presidente Enit e consigliere del ministro del Turismo), Francesco Brazzini (marketing manager Enit Usa & Mexico), Roberto Cuesta (country manager Usa & Canada di Ita Airways), Gianluca Galimberti (sindaco di Cremona), Antonio Nicoletti (direttore generale Apt Basilicata), Daniele Rutigliano (direttore turismo e business development di Scalo Milano Outlet & More) e Zaira Magliozzi (art & travel storyteller, nella doppia veste di ospite e presentatrice). Ospite d'onore, il console generale d’Italia a New York, Fabrizio Di Michele.\r\n\r\n“È stato un 2022 decisamente intenso: dopo Londra e Dubai – spiega Nicola Romanelli, ideatore e presidente di Travel Hashtag –, New York ha rappresentato un nuovo emozionante capitolo per il nostro evento, che tornerà a sorpresa a novembre con un’ottava edizione articolata su due giorni che avrà luogo in una location iconica nel Sud Italia\".","post_title":"Travel Hashtag: dopo New York si torna a novembre in Sud Italia","post_date":"2022-09-30T10:33:59+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1664534039000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431411","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Domani 1° ottobre ci sarà l'ennesimo sciopero dei voli per 24 ore. A fermarsi sono 4 compagnie low cost: Ryanair, easyJet e Volotea per ben 24 ore e Vueling per 4 ore, dalle 13 alle 17. A indire lo stop sono stati Filt-Cgil e Uiltrasporti. \r\n\r\nNon dovrebbe essere coinvolta dallo sciopero del 1 ottobre Wizz Air. Ma i sindacati hanno promesso azioni di protesta qualora l’azienda non dovesse risolvere i problemi interni.\r\n\r\nPiloti e assistenti di volo chiedono migliori condizioni di lavoro. E' stata una lunga e calda estate all’insegna delle mobilitazioni e dei disagi negli aeroporti, ma dopo tante promesse i lavoratori tornano a protestare contro la mancata risposta da parte delle compagnie. Altri motivi dello sciopero? I lavoratori hanno appreso dell’apertura, da parte di Vueling, di una procedura che prevede 17 esuberi tra i circa 120 assistenti di volo assunti nella base di Roma Fiumicino.\r\n\r\nSi prospettano pertanto molti disagi per la giornata di sabato. Il motivo? Ebbene è stato calcolato come a fermarsi saranno - molto probabilmente - diversi voli. Solo per il 1 ottobre, infatti, sarebbero previste 619 partenze Ryanair dall’Italia, e altre 10 nelle quattro ore di stop per Vueling.","post_title":"Domani 1° ottobre sciopero di Ryanair, easyJet , Volotea e Vueling","post_date":"2022-09-30T10:27:11+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1664533631000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431379","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Siamo stanchi di queste ripetute interruzioni e cancellazioni dei voli causate da sindacati minori dei controllori di volo francesi\": Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair, invita i governi di Regno Unito, Irlanda, Italia e Spagna ad agire per proteggere i propri cittadini e i sorvoli da/per i loro Paesi evitando in tal modo che migliaia di voli vengano cancellati a causa degli scioperi dei controllori di volo francesi.\r\n\r\nIl ceo accusa le politiche del Governo francese \"che prevedono l’utilizzo del servizio minimo per proteggere i voli francesi per i cittadini francesi interrompendo migliaia di voli che sorvolano la Francia per migliaia di cittadini dell'Ue che non viaggiano da/per la Francia\".\r\nE ancora: \"La Commissione Europea guidata da Ursula von der Leyen continua a restare inerte mentre il mercato unico europeo per i viaggi aerei viene colpito da questi sindacati minori dei controllori di volo francesi; se la Commissione europea non agisce per proteggere i propri cittadini, allora devono intervenire i Governi nazionali\".","post_title":"Ryanair chiede intervento dei governi in vista dello sciopero dei controllori di volo francesi","post_date":"2022-09-30T09:05:07+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664528707000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431361","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Klm entra nella stagione invernale (28 ottobre 2022- 25 marzo 2023) con un network di 163 destinazioni servite: 92 europee e 71 intercontinentali. Le nuove destinazioni saranno Nantes, Rovaniemi, Aarhus e Katowice. Quest’inverno la compagnia continuerà ad operare i suoi voli per Austin, nuova destinazione introdotta durante l’estate 2022. Rispetto all'operativo dello stesso periodo 2019, Klm aumenta poi in maniera decisa l'offerta posti sulle rotte verso il Nord America.\r\n \r\nNel dettaglio, dal 29 ottobre 2022, Nantes sarà servita 2 volte al giorno, mentre sia Aarhus che Katowice saranno servite con voli quotidiani. La rotta per Rovaniemi sarà operata una volta a settimana, dal 3 dicembre fino al 25 marzo 2023. \r\nIn Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), Klm volerà verso 19 destinazioni, con un aumento dell’11% di posti offerti rispetto al 2019. Ad esempio, volerà a Los Angeles 10 volte la settimana quest’inverno, aumentando di 3 voli settimanali la sua offerta rispetto allo scorso inverno. Klm continuerà inoltre ad offrire la meta invernale di Cancun, introdotta nel 2021.\r\nIl numero di posti sui voli per i Caraibi (soprattutto le Antille Olandesi) è stato aumentato di più del 20% per quest’inverno. Il Sud America, invece, registra una crescita del 6% della capacità rispetto  al 2021: il vettore opererà voli giornalieri verso Argentina, Brasile, Cile, Colombia e Perù. Il Costa Rica sarà servito con quattro voli settimanali.\r\n\r\nIn Africa, la compagnia introdurrà tre voli in più verso Cape Town: in aggiunta al volo giornaliero diurno sarà offerto un volo notturno tre volte a settimana. Quest’inverno i clienti potranno anche volare a Zanzibar in combinazione con Dar es Salaam.\r\nIn Asia, spicca la ripresa dei voli diretti verso Tokyo Narita, pur con rotte modificate a causa della chiusura dello spazio aereo russo. Il servizio per Kuala Lumpur verso Giacarta verrà anch’esso operato direttamente quest’inverso e non più via Singapore. Klm ha ripreso a volare per Bangalore e i voli continueranno anche quest’inverno. I voli per la Cina rimarranno limitati per il momento. Klm volerà quiandia Shanghai/Hangzhou tre volte a settimana, con uno stopover a Seoul Incheon.","post_title":"L’inverno di Klm: network di 163 destinazioni. Più 11% la capacità sul Nord America","post_date":"2022-09-29T14:36:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664462165000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431350","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Wizz Air ha aperto oggi il suo primo volo da Roma a Dammam, che sarà con due frequenze alla settimana. La nuova rotta di oggi è una delle 23 rotte verso l'Arabia Saudita annunciate dalla low cost a conferma dell'impegno della compagnia a sostenere il settore turistico in crescita del Paese, portando oltre un milione di passeggeri nel Regno e in linea con il programma saudita, Vision 2030, che mira tra l'altro a triplicare il traffico passeggeri in Arabia entro il 2030.\r\n\r\n\"Quella di oggi è un'importante pietra miliare nello sviluppo della connettività tra l'Italia e l'Arabia Saudita, un mercato con un forte potenziale - ha dichiarato Ivan Bassato, chief aviation officer di Aeroporti di Roma -. La nuova rotta Roma-Dammam è un'opportunità interessante per incrementare il turismo tra i due Paesi e Adr si impegna a offrire la migliore qualità di servizio ai passeggeri che scelgono di volare da e per Roma\".\r\n\r\nWizz Air, spiega una nota della low cost, ha siglato un Memorandum of Understanding con il Ministero degli investimenti del Regno dell'Arabia Saudita nel maggio 2022. Il MoU è sostenuto da DC1-Internal Data il Saudi National Air Connectivity Programme, un'iniziativa del Ministero del turismo, volta a migliorare lo sviluppo del settore turistico saudita. \"Riflette una visione condivisa tra le parti sul potenziale che Wizz Air potrebbe apportare al Regno per stimolare la domanda turistica, contribuendo così in modo significativo alla crescita programmata dell'Arabia Saudita\".","post_title":"Wizz Air operativa da oggi sulla Roma-Dammam (Arabia Saudita)","post_date":"2022-09-29T13:05:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1664456700000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431343","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una crociera Costa è… E' questo il titolo di una serie di incontri in presenza dedicati al trade, che mira a coinvolgere circa 1.500 agenti di viaggio in tutta Italia. L’obiettivo è quello di presentare in anteprima, anche attraverso momenti di divertimento come aperitivi e silent disco, le caratteristiche  di una vacanza a bordo delle navi Costa.\r\n\r\nGli eventi sono partiti da Roma il 27 settembre e toccheranno prossimamente 17 località, per tutto il mese di ottobre: Pescara, Lecce, Bari, Napoli, Catania, Palermo, Vibo Valentia, Torino, Milano, Albenga, Genova, Lonato, Padova, Ravenna, Ancona e Pisa. “È giunto il momento di ritornare sul territorio per incontrare gli agenti e lavorare insieme alla prossima stagione - spiega il direttore vendite Italia, Riccardo Fantoni -. Sono loro i primi ambasciatori del nostro prodotto. Per questo vogliamo condividere con loro nel miglior modo possibile, ovvero incontrandoci di persona, le esperienze uniche offerte dalle crociere Costa”. La compagnia per il prossimo inverno propone un programma che comprende il Mediterraneo occidentale, gli Emirati e i Caraibi. \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Al via un roadshow Costa che mira a coinvolgere circa 1.500 adv in 17 località diverse","post_date":"2022-09-29T11:51:09+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664452269000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431326","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Imbarcherà l'equipaggio a Dubai, per poi dirigersi verso l'Australia, dove inizierà il suo primo ciclo di crociere in veste Carnival. La ex Cosa Luminosa ha lasciato in questi giorni il bacino di Fincantieri di Palermo, dove è andata incontro a un processo di restyling che ha visto l'introduzione di una nuova livrea per lo scafo, pur mantenendo lo stile del vecchio fumaiolo i cui colori si sono allineati al rosso, bianco e blu di Carnival. I lavori hanno inoltre interessato anche alcuni spazi interni, per adeguarne i servizi al modello del brand americano.\r\n\r\nLa Luminosa, recita una nota Gioco Viaggi, salperà da Brisbane con una varietà di itinerari stagionali dal 6 novembre 2022 al 13 aprile 2023 da sette e undici notti, proponendo scali in luoghi come Cairns, Nuova Caledonia e le isole Fiji, per poi riposizionarsi a Seattle per la stagione in Alaska a partire da maggio 2023. Con la sua capacità di 2.260 passeggeri, questo trasferimento da Costa a Carnival Cruise Line, aiuterà ad aumentare la capacità del brand Usa dopo che questi ha visto la cessione di sei navi dal 2020 a oggi.\r\n\r\nContemporaneamente, Carnival introdurrà anche il marchio Costa by Carnival, unendo l'atmosfera e il design italiano della Venezia e della Firenze, con il servizio, il cibo e l'intrattenimento Carnival, tanto apprezzato dal mercato nordamericano. Le due navi verranno posizionate rispettivamente a New York nella primavera del 2023 e a Long Beach nella primavera del 2024.","post_title":"La Costa Luminosa in rotta verso Dubai: ultima tappa prima del suo debutto in Australia in veste Carnival","post_date":"2022-09-29T10:53:24+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1664448804000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"431315","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Brasile corre lungo la rotta della ripresa: lo scorso agosto il numero di arrivi di voli internazionali è stato infatti il più alto mai registrato dall'inizio della pandemia. I dati elaborati da Embratur, segnalano un aumento del 232,35% nella connettività internazionale, rispetto all'agosto 2021.\r\nI voli dall'Europa al Brasile sono 1.045 pari al 23,81% del traffico aereo totale posizionandosi al secondo posto dopo l'America Latina e subito prima del Nord America. In particolare, l'Italia conta il 5,9% dei voli europei verso il Brasile con 18 collegamenti da Milano e 44 da Roma. (dati aggiornati a settembre 2022). \"Questo dimostra che siamo sulla strada giusta e la tendenza è quella di raggiungere il 100% della nostra connettività entro il 2022\", ha dichiarato Silvio Nascimento, presidente di Embratur.\r\nTra le novità, spiccano le rotte e le frequenze che collegano il mondo al Nord-Est del Brasile. Tap Air Portugal prevede il ritorno di due frequenze di volo Lisbona-Salvador, mentre Air Europa prevede di iniziare a operare due nuovi voli e una frequenza aggiuntiva a dicembre sulla rotta Madrid-Salvador de Bahia.\r\nIn parallelo, le entrate del turismo brasiliano sono cresciute del 32% a luglio di quest'anno e hanno già raggiunto il 98% del volume pre-pandemia. Il segmento che ha maggiormente contribuito all'aumento del turismo a luglio è stato il trasporto aereo, cresciuto dell'86,8% rispetto all'anno precedente, seguito dai servizi di alloggio e ristorazione (22%) e dalle attività culturali, ricreative e sportive (18,8%).","post_title":"Il Brasile corre in avanti: aumentano i collegamenti aerei internazionali e le entrate turistiche","post_date":"2022-09-29T10:06:58+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1664446018000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti