29 July 2021

Ryanair, O’Leary alza la posta su Roma e l’Italia: 4 miliardi di investimenti

[ 0 ]

Ryanair rilancia senza timori sull’Italia. Anzi, Michael O’Leary, ceo della low cost, ha annunciato piani ambiziosi nel presentare a Roma i progetti sul nostro mercato.

“Questo periodo è una grande opportunità per il mercato italiano da qui ai prossimi 4 anni, oggi è il momento di lavorare per raccogliere in questa fase il turismo europeo, ma chiediamo di cancellare  l’addizionale comunale sui diritti d’imbarco che pesa per 6,5 euro per ogni passeggero, e penalizza il paese nelle scelte dei turisti europei”. “Siamo ancora la compagnia n.1 in Italia e prima del Covid – specifica O’Leary nel corso della conferenza stampa nella Capitale indossando la maglia della nazionale italiana, affiancato da Chiara Ravara, head of sales & marketing – siamo certi di realizzare una crescita importante sul mercato italiano rispondendo alla forte domanda di viaggi su medio e corto raggio. Ryanair trasportava 40 milioni di passeggeri in Italia, e possiamo crescere a 60 milioni nei prossimi 5 anni. Abbiamo 81 aeromobili operativi nei scali italiani e continuiamo a investire : ci impegniamo a mettere in campo 40 aeromobili del maxi ordine che abbiamo negoziato con Boeing durante il Covid”.

La compagnia ha confermato un investimento da 4 miliardi di dollari che può creare 4mila posti negli scali italiani, non solo a Malpensa o Fiumicino ma anche in quelli regionali. E sulla questione Alitalia il ceo annuncia di essere pronto a collaborare con la nuova Ita ma a condizione di avere più slot a Fiumicino per portare più traffico “a seguito della riduzione della flotta del 30% di Alitalia”.

Ottimismo per il prossimo futuro. “Attualmente la variante Delta non sta intaccando le prenotazioni e notiamo un buon andamento. Come Ryanair in Italia nell’estate 2022 saremo già sopra i livelli pre-Covid grazie ai nuovi aerei: a luglio siamo già al 70-75% e prevediamo di salire al 90% a Natale per tornare al 100% già a gennaio-febbraio”.

Per quanto riguarda gli investimenti sugli aeroporti della Capitale, si prevede l’attivazione di 11 nuove rotte per l’estate  che diventano 16 in inverno con Agadir, Amman, Riga, Tallinn e Fez. A Fiumicino, saranno in particolare inaugurati 6 nuovi collegamenti estivi per Chania, Fuerteventura, Liverpool, Tenerife, Santorini e Zante, per un totale di 21 rotte. Da Ciampino le novità sono invece 5: Chania, Trapani, Zara, Zagabria e Suceava per un totale di 57 rotte. 

 O’Leary ha aggiunto che nei prossimi cinque anni Ryanair punta ad avere 120 aerei basati in Italia, con Fiumicino che passerà da 6 a oltre 20 aeromobili, e Ciampino a 15, con continuità di crescita su Milano Bergamo e Malpensa, confermando l’impegno sulle basi di Treviso e Torino.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti