4 December 2022

Msc non si ferma più e potrebbe puntare decisamente su Italo

[ 0 ]

Gianluigi Aponte, ceo di Msg Group

Un’altra svolta interessante per Msc della famiglia Aponte. Secondo fonti accreditate la compagnia starebbe guardando ai treni di Italo per espandere i suoi investimenti nella logistica e nel trasporto passeggeri verso i porti italiani. Un un accordo che potrebbe aggirarsi tra i 6 e i 7 miliardi di euro. È quanto apprende il Corriere della Sera da fonti finanziarie e industriali a conoscenza del dossier. Non è al momento chiaro se ci siano stati dei contatti ufficiali tra Msc e Global Infrastructure Partners, fondo proprietario di Italo. Si apprende che all’alta velocità ferroviaria la famiglia Aponte starebbe pensando dalla scorsa primavera.

Piani di espansione

I piani potenziali di Msc si incrociano con l’indiscrezione pubblicata dall’agenzia Bloomberg sulla possibilità per Global Infrastructure Partners di vendere la società di trasporto per 4 miliardi di euro, anche se la notizia è stata poi ridimensionata da ambienti interni a GIP. Le fonti finanziarie alzano l’asticella ad almeno 5 miliardi ai quali Msc potrebbe affiancare un «premio» del 25-30%, per un valore complessivo di 6,5 miliardi di euro.

Nei progetti dell’azienda di Aponte l’inserimento di Italo nel proprio portafoglio si affiancherebbe alle mire su Ita Airways, la compagnia aerea tricolore che ha preso il posto di Alitalia nell’ottobre 2021. Ma la scelta del Mef di preferire l’offerta rivale di Certares a quella di Msc e Lufthansa ha fatto congelare, al momento, questo piano. Anche se le stesse fonti spiegano che Msc tiene ancora aperto il dossier Ita nella speranza che salti la trattativa dei rivali.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435295 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il settore tour & activity torna a crescere nell'industria dei viaggi e l'Italia rappresenta un mercato fondamentale per la ripresa. A confermare la tendenza è Civitatis, azienda spagnola operativa nell’organizzazione di attività ed escursioni, in occasione del suo roadshow organizzato a Roma nel teatro di palazzo Santa Chiara, per incontrare le agenzie di viaggio e per promuovere le affiliazioni b2b . Per l'impresa iberica, l'Italia si posiziona come secondo mercato ed è al centro degli investimenti per il 2023 con l'obiettivo di crescere ancora di più. "Puntiamo sul prodotto in lingua locale, a lavorare con un unico fornitore e a non duplicare le nostre proposte. Possiamo offrire i prodotti collaudati e top seller come il tour in Vaticano o nelle città d'arte, ma anche esperienza particolari come le gite in barca, in mongolfiera e su tour nei piccoli borghi, proposte di lusso, andando così incontro a tutti i target di clientela - ha spiegato Veronica De Iscar, direttore commerciale b2b Civitatis -. Inoltre, abbiamo notato che il viaggiatore post- pandemia ha mantenuto la sua voglia di viaggiare e di fare esperienza senza timori come prima. Proseguiamo la nostra strategia multicanale ma soprattutto intendiamo incrementare i rapporti con le agenzie italiane anche con eventi dedicati come partecipazione a fiere o incontri di formazione". Al momento Civitatis può contare su un network di agenzie in Italia che è cresciuto del 27% rispetto al 2021 e che conta a oggi più di 5 mila punti vendita tra adv indipendenti, network e affiliati di diversa tipologia. "Queste collaborazioni ci stanno permettendo di ampliare in modo rapido ed efficace la nostra presenza in Italia; resta fondamentale spostarci in direzione del b2b, che rappresenta una parte importante del fatturato - conferma Angelica Benedetti, account manager Italy per le agenzie di viaggio -. Tra i nostri punti di forza c'è la trasparenza delle tariffe, che permette margini adeguati, l’assistenza h24, una vasta offerta di visite e tour guidati, nonché l'accesso alle statistiche e ai dati sulla piattaforma". Sul fronte del trade Civitatis raccoglie, in generale, circa 17 mila adv e organizza oltre 72 mila attività in 3.500 mete in 140 Paesi. I numeri sono anche supportati dalle numerose proposte nel catalogo: le attività presenti in Italia nelle cinque lingue disponibili sono aumentate del 150 % dopo la pandemia, mentre il catalogo delle proposte in italiano presenti in tutto il mondo è aumentato del 239 %. Nel corso del 2022, a livello globale sono stati registrati oltre 600 mila clienti al mese e sono stati superati i 6,5 milioni a chiusura anno; a questi dati si aggiungono le recensioni positive con un punteggio medio di 9,4. Le cifre sono state illustrate anche da Alex Mazzola, global b2b & travel agencies department manager e Maria Saviano, affiliate account manager. [post_title] => Civitatis: Italia al centro degli investimenti 2023. Offerta già a +150% nel dopo pandemia [post_date] => 2022-12-02T10:10:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669975822000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435275 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Italo potenzia i collegamenti su Milano Rho Fiera in occasione dell'Artigiano in Fiera in calendario dal 3 all’11 dicembre prossimi, mettendo a disposizione dei passeggeri 10 viaggi giornalieri. Sono 5 i servizi da Nord verso Sud: utili per chi parte da Torino, che così potrà raggiungere la Fiera, e per coloro che da Rho ripartiranno verso sud. Ci sono poi altri 5 collegamenti da Sud verso Nord, con orari studiati per soddisfare le esigenze dei viaggiatori, servendo tutte le fasce della giornata. Milano Rho Fiera è così collegata da Italo alle città di Torino, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Caserta, Benevento, Foggia, Barletta, Trani, Bisceglie, Molfetta, Bari, Agropoli-Castellabate, Vallo della Lucania, Sapri, Scalea, Paola, Lamezia Terme, Rosarno, Villa San Giovanni e Reggio Calabria. Un network ampio ed esteso lungo tutto il territorio, a testimonianza della centralità che per Italo ricopre la fermata di Rho Fiera, ormai connessa con numerose località italiane e raggiungibile direttamente con i collegamenti ad Alta Velocità della compagnia, senza dover effettuare cambi. Per questo motivo, e data la grande domanda, ci saranno 2 servizi ulteriori durante le festività natalizie. Nelle giornate del 22, 23, 24 dicembre e dal 6 al 9 gennaio sarà aggiunta una partenza da Rho Fiera alle 8:17 verso Sud; mentre ci sarà un arrivo (proveniente dal meridione) alle 19:40 alla stazione fieristica per il 22-23 dicembre ed il 6-7-8 gennaio. Una centralità strategica che accomuna l’intero territorio milanese, che vanta 3 stazioni servite da Italo: Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Dall’11 dicembre, con il nuovo orario invernale, saranno 81 i viaggi quotidiani che serviranno Milano: 34 collegamenti veloci Milano-Roma (fra questi 2 new entry, una partenza da Milano Centrale alle 7:45 ed un arrivo a Milano Centrale alle 21:45), 25 sulla direttrice Torino/Milano-Roma/Napoli/Salerno, 4 sulla Milano-Bari, 4 sulla Milano-Reggio Calabria e 14 sulla Milano-Venezia. [post_title] => Italo potenzia i collegamenti su Milano Rho Fiera, per i grandi eventi e le festività [post_date] => 2022-12-02T09:30:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669973459000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435022 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà gestito con il brand lusso di proprietà Almar il Timi Ama di Villasimius, la cui conduzione è stata recentemente acquisita dal gruppo Hnh Hospitality, che opera anche come white label company in collaborazione con alcune compagnie internazionali. La struttura sarda proviene da anni di storica permanenza sotto il cappello Pullman di casa Accor. L'indirizzo di Villasimius sarà così il terzo Almar della compagnia, dopo il veneto Jesolo Resort & Spa e il siciliano Giardino di Costanza di Mazara del Vallo. “Siamo particolarmente orgogliosi di questa nuova gestione a marchio Almar in Sardegna, che rappresenta per noi un nuovo e importante traguardo nel segmento dei luxury resort – sottolinea l'a.d. di Hnh Hospitality, Luca Boccato –. Dopo l’avvio nell’estate appena conclusa dell'Almar Giardino di Costanza, aperto da maggio scorso, e in ottica di forte continuità con l'indirizzo di Jesolo, abbiamo scelto di ampliare e, allo stesso tempo, diversificare ancor di più la nostra offerta. Questo, tramite una struttura situata in una delle destinazioni più in voga della Sardegna, con una proposta che concilia le esigenze del turismo leisure con quelle del turismo congressuale e del benessere. Il piano di investimenti concordato con la proprietà ci permetterà inoltre, entro l’estate 2025, un forte riposizionamento del prodotto, in linea con gli standard del nostro brand e della migliore offerta di resort lusso della Sardegna del sud”. L'Almar Timi Ama Resort & Spa si affaccia sullo stagno dei Notteri: una riserva naturale abitata da una popolosa comunità di fenicotteri rosa. Attraverso il parco della proprietà, sempre area protetta, si raggiunge la spiaggia di Timi Ama. Il resort include 280 camere, dotate di balcone o terrazza e distribuite su tre piani. La struttura offre anche quattro ristoranti e altrettanti bar, una piscina esterna e una interna dedicata alla spa, nonché una spiaggia attrezzata, adiacente alla proprietà. Oltre alla spa Thalasso, alimentata da un impianto collegato al mare, il complesso accoglie anche un fitness center comprensivo di campi da tennis, multifunzionali e da beach volley. Infine, il Timi Ama dedicherà ampio spazio pure all’offerta business di taglio congressuale, grazie a quattro sale riunioni, con capienza massima di 350 ospiti e un anfiteatro esterno da 400 posti. “Siamo felici  di aver chiuso questo accordo con un importante operatore italiano del segmento resort a 5 stelle – aggiungono Simone Festuccia e Pierpaolo Mazzella, amministratori di Timi Ama s.p.a. –. L’investimento che completeremo nel prossimo biennio sarà un'importante opportunità di valorizzazione per un asset strategico per la nostra società, coerente con le nuove tendenze di mercato per un segmento e una destinazione in forte crescita”. Nell’ambito dell’operazione, Hnh Hospitality è stata assistita per i profili legali da Advant Nctm, con un team coordinato dal partner Bruno Fondacaro, mentre Savills Italy ha agito in qualità di advisor di Timi Ama s.p.a. con l’head of hospitality & leisure, Dario Leone. [post_title] => Colpo Hnh Hospitality: acquisita la gestione del Timi Ama di Villasimius [post_date] => 2022-11-29T11:44:19+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669722259000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435001 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un approccio nuovo, personalizzato e profondo, all'intrattenimento, alla crescita personale e alla vita di bordo. Così il senior lead entertainment, experience & enrichment di Explora Journeys, Drew Gowland, sintetizza il concept alla base del programma di intrattenimento ideato per la navi del brand lusso di casa Msc. In qualsiasi momento del viaggio, gli ospiti potranno in particolare esplorare sette locali unici a bordo, che forniranno numerose scelte e stili di intrattenimento diversi. Ci si potrà per esempio rilassare prima e dopo cena a bordo piscina dell'Astern lounge sulle note di una colonna sonora chillout o ascoltare pop contemporaneo ispirato al Postmodern Jukebox di Scott Bradley nell'Explora lounge. Se si preferisce una serata a lume di candela con un sottofondo musicale che riflette l'itinerario del viaggio, la Journeys lounge è invece la scelta giusta. E presso il Lobby bar c'è sempre la musica ad accompagnare un caffè o un aperitivo. Ecco quindi nel dettaglio alcune delle opzioni disponibili a bordo per gli ospiti Explora Journeys: Attività - organizzate dagli Entertainment Hosts, ecco tre proposte a titolo di esempio Ombré Sunsets: presso l'Explora lounge, gli ospiti potranno migliorare le loro conoscenze fotografiche, imparando a catturare tramonti di fuoco che si trasformano in sfumature rosate, a scattare il selfie perfetto per Instagram o a illuminare nel modo giusto un ritratto personale o un'opera d'arte per coglierne gli aspetti migliori. The Spirit of Whiskey: presso il Malt Whiskey bar, si potrà partecipare a un tutorial divertente tenuto da mixologist esperti per esplorare le potenzialità di questo apprezzato superalcolico creando drink originali. Melodic Master Class: una masterclass in cui gli artisti residenti incontreranno gli ospiti, condividendo il loro talento e parlando di improvvisazione e composizione musicale. Eventi - Progettati appositamente per ogni viaggio, offrono agli ospiti l'opportunità di interagire in modo interessante e gradevole con il personale di bordo. Captain’s Log… Secrets of the Sail: gli ospiti si uniranno al comandante o agli ufficiali di plancia per un'avvincente esplorazione e camminata in coperta. Scopriranno come gli antichi metodi di navigazione siano stati sostituiti dalla tecnologia di oggi. Bal Mythos: al rintocco della mezzanotte, gli ospiti potranno indossare maschere artigianali che rappresentano divinità locali e ballare accompagnati dalla Bacchus Band e dai suoi vocalist. Midnight Wayfinder: accompagnati dal suono della chitarra e dai racconti da ascoltare sotto le stelle o raccolti attorno alla Conservatory pool, gli ospiti scopriranno come i navigatori hanno fatto affidamento per lungo tempo su mare, vento e stelle per arrivare sani e salvi a destinazione. Inferno: con un irresistibile richiamo al glamour dello Studio 54 di New York, al Soul Train e alla musica disco degli anni '70 in Europa, gli ospiti potranno sorseggiare cocktail vintage e ballare per tutta la notte. Esperienze - Selezionate e immersive An Evening by Candlelight: concepita come una parte intima e raccolta di ogni viaggio della Explora I, i musicisti e vocalist ospiti si esibiranno nelle lounge principali illuminate a lume di candela, offrendo un'ampia serie di esperienze sonore: dalla musica classica fino alle colonne sonore cinematografiche. Decadence: i temi di questa esperienza cambiano da lounge a lounge, con musica dal vivo, spettacoli immersivi e una sensazione di raffinatezza da far impallidire il Grande Gatsby. Le Jazz: nei viaggi che toccano la Francia, gli ospiti potranno vivere l'esperienza di un jazz club parigino, rilassandosi al suono della musica mentre gustano un Martini e tartine francesi. Let the Good Times Roll: divertirsi al suono di una fantastica musica jazz in stile New Orleans, gustando cucina creola e cocktail all'assenzio, è un'esperienza essenziale dell'itinerario nei Caraibi. Rituali -  Si svolgono alla stessa ora, allo stesso giorno e nello stesso luogo su tutte le navi del brand. Ocean State of Mind: semplici meditazioni quotidiane guidate sullo sfondo del cielo e dell'oceano saluteranno ogni mattina, intrecciando pratiche culturali locali a storie positive sulla destinazione del giorno. Sundial Salutation: un rituale di benessere fondato sul movimento che si ripete due volte al giorno, infondendo vigore all'inizio della giornata e serenità al tramonto. Midday Melodies: ogni giorno, nel momento esatto in cui la mattina si trasforma in pomeriggio, l'Atrium della Explora I prenderà vita con musica acustica. Sunset Aperitivo: aperitivi e stuzzichini, originali e associati ai diversi scali dell'itinerario, saranno serviti presso bar e lounge, ognuno accompagnato da un sottofondo musicale unico. Moonrise: ogni 28 giorni, ammantati in argento e avorio, gli ospiti si ritroveranno per una serata di pura magia al cospetto della luna piena, sorseggiando cocktail originali e ballando sotto le stelle con musica suonata dal vivo. Crescita personale - Approfondimenti culturali e ispirati alle destinazioni, sotto forma di conferenze, corsi e conversazioni informali. The Book Club: in alcuni viaggi si parlerà di un libro particolare riguardante la regione visitata, che includerà anche una lettura da parte dell'autore. Single Origin: guidati da un barista di livello mondiale, gli ospiti scopriranno le diverse culture del caffè locali attraverso degustazioni relative ai paesi visitati. Artisanal: corsi di forme di arte riguardanti le destinazioni visitate e rappresentative della cultura locale: da tessili e arazzi all'arte di intrecciare cesti e lavorare il cioccolato, tutti guidati da esperti locali. Dance the Day Away: durante alcuni viaggi, gli ospiti potranno vivere un pomeriggio alla scoperta della cultura del movimento locale, accompagnati da musica del posto, con uno sfondo a led che evocherà il contesto geografico. Le sessioni saranno guidate da esperti locali, artisti residenti e ospiti internazionali. The Creative’s Journey: nel corso di presentazioni di artisti residenti e ospiti, accompagnati da altri performer ed esperti, si potranno scoprire scrittori, momenti iconici e il dietro le quinte del mondo del cinema e del teatro. Tra i presentatori ci saranno scrittori, registi, produttori, attori, musicisti, coreografi, costumisti, progettisti dell'illuminazione e scenografi. Infine, il Club Soda intratterrà gli ospiti che hanno adottato uno stile di vita privo di alcol, gli eventi organizzati presso il Prism celebreranno la diversità degli ospiti di Explora Journeys e la Solivagant Society riunirà coloro che viaggiano da soli per una serie di attività, eventi ed esperienze durante tutto il viaggio. [post_title] => Tutti i dettagli del concept d'intrattenimento a bordo delle navi Explora Journeys [post_date] => 2022-11-29T10:07:30+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669716450000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434995 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono stati circa 250 , e se non fosse stato per il maltempo sarebbero stati anche di più, gli agenti di viaggio che hanno partecipato lo scorso venerdì alla serata organizzata da Volonline, Teorema Vacanze e Volonclick a Napoli. Dal titolo “Incontrarsi è la magia, non perdersi è la vera favola”, l'evento si è svolto presso la Gold Tower con la presenza di vari partner, tra i quali Msc Crociere, Tap Air Portugal, l'ente del Turismo delle Seychelles e Clikki, la polizza ricaricabile di Spencer & Carter. L'incontro è stato anche l’occasione di annunciare ufficialmente il trasloco dell’ufficio di Pozzuoli del gruppo Volonline nella nuova filiale operativa di Napoli, nel moderno quartiere del centro direzionale Isola. “Il mercato del Sud Italia è molto importante per noi e anche quest’anno ha confermato di essere particolarmente vivace, rappresentando attualmente il 24% del fatturato del gruppo - commenta Luigi Deli, founder & ceo Volonline -. La nostra forza è che siamo considerati alla stregua di un operatore locale, grazie alla nostra struttura e organizzazione e al nostro personale in loco. La scelta di trasferire la filiale da Pozzuoli a Napoli conferma il nostro interesse e la nostra volontà di offrire un servizio ancora più accurato e capillare. Per questo evento abbiamo voluto al nostro fianco alcune delle realtà che credono come noi in questo mercato”. Ma quello di Napoli non è stato l'unico appuntamento realizzato da Volonline per gli agenti. Numerosi sono stati infatti gli eventi organizzati dal gruppo tra ottobre e novembre. A conferma che la compagnia considera fondamentale l’incontro e il confronto con gli adv. Nelle ultime settimane l'operatore è stato infatti protagonista di diversi eventi, come la presentazione a Malpensa Center T1 in collaborazione con Ethiopian Airlines con visita dell’aeromobile della compagnia. Il 10 e 11 novembre ha poi organizzato alcune colazioni vista mare dedicate alle Maldive presso due locali romani, mentre un’altra destinazione importante per il gruppo, Mauritius è stata protagonista della serata organizzata al Vima’s Food di Milano, della chef mauriziana Vima Narrainen.   [post_title] => Volonline: metti una sera a Napoli... A presentare la nuova sede partenopea [post_date] => 2022-11-29T09:48:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669715286000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434922 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_403687" align="alignleft" width="300"] La Norwegian Prima. Nave di debutto dell'omonima classe che ha iniziato le operazioni agli inizi dello scorso settembre[/caption] Cambia il ritmo di consegna delle navi di classe Prima, che inizialmente prevedeva l'arrivo di una nuova unità all'anno. Dopo i rinvii delle prime due navi, la Prima e la Viva, continuano infatti i problemi della catena di forniture per gli stabilimenti Fincantieri, a cui è in carico la costruzione di sei unità Ncl. Una criticità che ha peraltro coinvolto recentemente anche la Explora I, unità di debutto del brand luxury di casa Msc, in fase di costruzione a Monfalcone. Il calendario originario delle Prima stimava quindi un arrivo all'anno dal 2022 al 2027. A fronte della questione forniture, la consegna prevista nel 2024 è stata invece spostata all'anno successivo, con due debutti a questo punto calendarizzati per il 2026 e uno nel 2027. Ncl ha peraltro comunicato che i progetti delle nuove navi potrebbero essere modificati, per rendere le unità ancora più ambientalmente sostenibili. Se così dovesse essere non si escludono però ulteriori ritardi nelle consegne. Al contrario di altre grandi compagnie di crociere, Ncl ha deciso di non alimentare le proprie prima due unità di classe Prima a gas naturale liquefatto (gnl). Ha per contro dato il via a una serie di test per carburanti biologici, firmando un accordo con la Man Energy Solutions lo scorso ottobre al fine di valutare la possibilità di convertire i motori delle navi già operative all'utilizzo del metanolo, oltre che del diesel [post_title] => Problemi alla catena di forniture: rivisto il calendario delle consegne delle prossime navi Ncl [post_date] => 2022-11-28T12:07:02+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669637222000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434910 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_412939" align="alignleft" width="300"] Dina Giulia Ravera, presidente e ceo di Destination Italia.[/caption] Destination Italia e Portale Sardegna, entrambe quotate su Euronext Growth Milan, hanno sottoscritto un accordo vincolante finalizzato alla fusione per incorporazione di Portale Sardegna in Destination Italia. L'operazione ha l’obiettivo di creare un gruppo leader nel settore incoming Italia, capace di competere nei mercati internazionali B2B e B2C in diversi segmenti, tra i quali il luxury di alta qualità, attraverso la creazione di economie di scala e la valorizzazione degli asset societari e del know-how tecnologico presenti nelle due realtà. Destination Italia e Portale Sardegna condividono la medesima visione: aggregare due realtà aziendali importanti per l’Italia, ed avviare il percorso di fusione che porterà il Gruppo a diventare un market maker internazionale, in grado di competere sul palcoscenico globale del Travel Tech con i big player in termini discala, tecnologia, portfolio clienti B2B e B2C e focus sul segmento del Luxury Travel, con un bouquet di esperienze turistiche unico in Italia. In termini di mercato, la complementarità tra le due aziende si concretizza nelle grandi opportunità di cross- selling: Destination Italia conta su oltre 1.000 clienti (Tour Operatori internazionali), viaggiatori da oltre 100 paesi ed un network di 10.000 fornitori di servizi turistici locali; Portale Sardegna porta in dote oltre 2,98 milioni di utenti unici annuali ed il network dei Local Expert. La forza del nuovo gruppo consisterà nella capacità di intercettare flussi maggiori di turisti stranieri, aumentare la frequenza di acquisto del “prodotto turistico Italia”, destagionalizzare la domanda, valorizzare tutto il territorio italiano e non solo le destinazioni top e, soprattutto, innalzare il valore medio dei viaggi con la proposizione di esperienze esclusive, tailor- made. Dina Ravera, azionista di riferimento di Destination Italia: “Il Turismo in Italia rappresenta il 13% del PIL (oltre 200 miliardi di euro nel 2019, dato pre-pandemia,) ed ha un potenziale inespresso di circa 100 miliardi di euro annui, in particolare nel segmento luxury che vale circa 2.000 miliardi di euro a livello mondiale, di cui l’Italia intercetta circa l’1,5%. Dati che fanno comprendere quanto sia grande il potenziale del nostro Paese anche alla luce del fatto che, nell’immaginario collettivo, l’Italia è la meta preferita per i turisti di gamma alta e gode di un primato indiscusso per la bellezza dei paesaggi, la storia e l’arte, l’enogastronomia, il design e tutto il Made in Italy. Occorre però valorizzare tutti i territori del nostro Paese, soprattutto quelli ancora poco conosciuti dal turismo luxury: basti pensare, ad esempio, alle splendide Terre Borromee, un mosaico elegante ed esclusivo di isole e laghi, o agli scenari selvaggi tra montagna e mare negli angoli più suggestivi del cuore della Sardegna. [caption id="attachment_378624" align="alignleft" width="300"] Massimiliano Cossu amministratore delegato di Portale Sardegna[/caption] Per far crescere l’export turistico dell’Italia nel mondo, tuttavia, occorre far crescere la competitività delle imprese che gestiscono l’inbound: oggi spicca l’assenza di player in grado di incidere sui flussi turistici globali. Destination Italia, con questa operazione straordinaria, procede lungo il percorso di creazione di un player mondiale nel segmento luxury, radicato in Italia, a vantaggio dell’economia territoriale italiana e a supporto delle PMI. Tutto questo si sposa con la missione di valorizzazione dell’economia del territorio di Intesa San Paolo, che ha dato origine a Destination Italia stessa”. Anche il portfolio tecnologico delle due società è fortemente sinergico. Da parte di Destination Italia, la capacità di automazione delle prenotazioni (machine learning), il canale distributivo machine-to-machine (xml) e le forti competenze in business intelligence consentono di intermediare e gestire prenotazionimassive da parte dei Tour Operator internazionali, insieme alle decine di migliaia di servizi turistici sul territorio italiano; da parte di Portale Sardegna, le tecnologie e competenze prima menzionate vanno a complementare il patrimonio tecnologico del gruppo.«Ritengo che l’operazione di fusione in Destination Italia sia una grande opportunità per la nostra società: per raggiungere grandi obiettivi occorre una massa critica sempre più importante e Top Manager capaci e lungimiranti in grado di puntare ad ambiziosi traguardi - ha commentato Massimiliano Cossu amministratore delegato di Portale Sardegna -. Il matrimonio tra Destination Italia e Portale Sardegna è un passo quasi naturale per due società vocate all’incoming che si completano a vicenda in un modo sorprendente, per gli asset in dotazione a ciascuna delle due realtà. Siamo pronti ad affrontare questa sfida con entusiasmo e determinazione: un altro passo importante della nostra storia ventennale che ci premia per quanto fatto finora e, soprattutto, ci consente di realizzare le nostre ambizioni mettendo a reddito gli importanti investimenti fatti negli anni passati. I risultati raggiunti in termini di ampliamento dell’offerta di nuovi segmenti di prodotto e scalabilità anche in ambito internazionale potranno essere valorizzati dalla forza della nuova realtà che stiamo realizzando». Le parti sono assistite nell’operazione dall’advisor Terzi & Partners, dagli studi legali Alma Società tra Avvocati S.r.l., lo Studio legale Grimaldi e da Integrae SIM in qualità di Euronext Growth Advisor di entrambe le società. [post_title] => Destination Italia incorpora per fusione Portale Sardegna [post_date] => 2022-11-28T10:39:21+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669631961000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434896 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riuniti in crociera da Going, in navigazione da Venezia verso Croazia e Slovenia, gli agenti di viaggio hanno potuto conoscere direttamente dalle voci dei direttori e dei responsabili degli enti del turismo coinvolti le novità e i temi che caratterizzeranno la promozione nelle prossime stagioni turistiche. Si è svolto recentemente sulla Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy, per un programma articolato che vedrà nell’arco dell’anno una serie di incontri ulteriori. «L’Academy è un prezioso contenitore di formazione che di volta in volta declineremo con educational a destinazione, oppure roadshow nelle regioni italiane – spiega il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -: attualmente lavoriamo al calendario del 2023, che ha già in programma fam trip legati a campagne di vendita». Nella fattispecie, Going sta sviluppando un programma con Turkish Airlines sulla destinazione Turchia. Parallelamente, la piattaforma b2b Going4You si arricchirà di contenuti che le agenzie di viaggio possono riascoltare e scaricare in fari formati: video, testi e immagini, nonché webinar educativi sul prodotto. Gli enti del turismo che hanno partecipato all’Academy sulla Sinfonia sono stati l’Egitto, la Giordania, Israele, le Seychelles e la Thailandia, mentre la Croazia ha supportato il team di prodotto di Going nelle attività di familiarizzazione. Così come la presenza delle dmc è valsa all’approfondimento sulla Turchia e al lancio del Marocco per il 2023. Invece, tra i player dell’hospitality si contavano Constance Hotels e Bahia Principe Resorts, senza dimenticare Msc Crociere, con cui il tour operator realizza la programmazione Going4Cruise, ovvero gli itinerari pre e post crociera nelle mete della compagnia. Infine, Ita Airways ed Europe Assistance si sono concentrate sui nuovi programmi per le agenzie di viaggio e sulle garanzie offerte dalle polizze assicurative. La prima Going Academy ha infine annunciato anche le prossime nuove destinazioni del tour operator: Sud Africa, Kenya, Tanzania, Uzbekistan insieme al già citato Marocco. [post_title] => Si è svolto a bordo della Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy [post_date] => 2022-11-28T09:55:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669629332000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434831 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un viaggio inaugurale di 15 notti attraverso i fiordi e oltre il Circolo polare artico, salpando in direzione del Nord Europa e attraccando in 12 destinazioni di quattro Paesi. Explora Journeys ha svelato oggi i dettagli del viaggio inaugurale di Explora I, la prima delle sue navi, che partirà il 17 luglio 2023 da Southampton nel Regno Unito. “Fin dal primo giorno, abbiamo avuto una visione chiara con l'obiettivo di creare una nuova esperienza di viaggio sul mare - spiega il ceo del brand lusso di casa Msc, Michael Ungerer -. Siamo molto felici che, nel corso del suo viaggio inaugurale, la nostra prima nave da crociera Explora I, di una categoria a sé stante, consentirà agli ospiti di conoscere alcune delle destinazioni più belle del Nord Europa, offrendo loro un'ospitalità impeccabile sul mare”. Salpando da Southampton, Explora I toccherà quindi Zeebrugge in Belgio e Geiranger, Trondheim, Molde, Leknes, Brønnøysund, Flåm, Bergen e Stavanger in Norvegia, prima di proseguire per la Danimarca, dove visiterà Skagen e la capitale del paese, Copenaghen.   [post_title] => Regno Unito, Belgio, Norvegia e Danimarca tra le tappe del viaggio inaugurale di Explora I [post_date] => 2022-11-25T12:06:52+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669378012000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "msc italo" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":11,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":706,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435295","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il settore tour & activity torna a crescere nell'industria dei viaggi e l'Italia rappresenta un mercato fondamentale per la ripresa. A confermare la tendenza è Civitatis, azienda spagnola operativa nell’organizzazione di attività ed escursioni, in occasione del suo roadshow organizzato a Roma nel teatro di palazzo Santa Chiara, per incontrare le agenzie di viaggio e per promuovere le affiliazioni b2b . Per l'impresa iberica, l'Italia si posiziona come secondo mercato ed è al centro degli investimenti per il 2023 con l'obiettivo di crescere ancora di più. \"Puntiamo sul prodotto in lingua locale, a lavorare con un unico fornitore e a non duplicare le nostre proposte. Possiamo offrire i prodotti collaudati e top seller come il tour in Vaticano o nelle città d'arte, ma anche esperienza particolari come le gite in barca, in mongolfiera e su tour nei piccoli borghi, proposte di lusso, andando così incontro a tutti i target di clientela - ha spiegato Veronica De Iscar, direttore commerciale b2b Civitatis -. Inoltre, abbiamo notato che il viaggiatore post- pandemia ha mantenuto la sua voglia di viaggiare e di fare esperienza senza timori come prima. Proseguiamo la nostra strategia multicanale ma soprattutto intendiamo incrementare i rapporti con le agenzie italiane anche con eventi dedicati come partecipazione a fiere o incontri di formazione\".\r\n\r\nAl momento Civitatis può contare su un network di agenzie in Italia che è cresciuto del 27% rispetto al 2021 e che conta a oggi più di 5 mila punti vendita tra adv indipendenti, network e affiliati di diversa tipologia. \"Queste collaborazioni ci stanno permettendo di ampliare in modo rapido ed efficace la nostra presenza in Italia; resta fondamentale spostarci in direzione del b2b, che rappresenta una parte importante del fatturato - conferma Angelica Benedetti, account manager Italy per le agenzie di viaggio -. Tra i nostri punti di forza c'è la trasparenza delle tariffe, che permette margini adeguati, l’assistenza h24, una vasta offerta di visite e tour guidati, nonché l'accesso alle statistiche e ai dati sulla piattaforma\".\r\n\r\nSul fronte del trade Civitatis raccoglie, in generale, circa 17 mila adv e organizza oltre 72 mila attività in 3.500 mete in 140 Paesi. I numeri sono anche supportati dalle numerose proposte nel catalogo: le attività presenti in Italia nelle cinque lingue disponibili sono aumentate del 150 % dopo la pandemia, mentre il catalogo delle proposte in italiano presenti in tutto il mondo è aumentato del 239 %. Nel corso del 2022, a livello globale sono stati registrati oltre 600 mila clienti al mese e sono stati superati i 6,5 milioni a chiusura anno; a questi dati si aggiungono le recensioni positive con un punteggio medio di 9,4. Le cifre sono state illustrate anche da Alex Mazzola, global b2b & travel agencies department manager e Maria Saviano, affiliate account manager.","post_title":"Civitatis: Italia al centro degli investimenti 2023. Offerta già a +150% nel dopo pandemia","post_date":"2022-12-02T10:10:22+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669975822000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435275","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Italo potenzia i collegamenti su Milano Rho Fiera in occasione dell'Artigiano in Fiera in calendario dal 3 all’11 dicembre prossimi, mettendo a disposizione dei passeggeri 10 viaggi giornalieri.\r\n\r\nSono 5 i servizi da Nord verso Sud: utili per chi parte da Torino, che così potrà raggiungere la Fiera, e per coloro che da Rho ripartiranno verso sud. Ci sono poi altri 5 collegamenti da Sud verso Nord, con orari studiati per soddisfare le esigenze dei viaggiatori, servendo tutte le fasce della giornata.\r\n\r\nMilano Rho Fiera è così collegata da Italo alle città di Torino, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Caserta, Benevento, Foggia, Barletta, Trani, Bisceglie, Molfetta, Bari, Agropoli-Castellabate, Vallo della Lucania, Sapri, Scalea, Paola, Lamezia Terme, Rosarno, Villa San Giovanni e Reggio Calabria. Un network ampio ed esteso lungo tutto il territorio, a testimonianza della centralità che per Italo ricopre la fermata di Rho Fiera, ormai connessa con numerose località italiane e raggiungibile direttamente con i collegamenti ad Alta Velocità della compagnia, senza dover effettuare cambi.\r\n\r\nPer questo motivo, e data la grande domanda, ci saranno 2 servizi ulteriori durante le festività natalizie. Nelle giornate del 22, 23, 24 dicembre e dal 6 al 9 gennaio sarà aggiunta una partenza da Rho Fiera alle 8:17 verso Sud; mentre ci sarà un arrivo (proveniente dal meridione) alle 19:40 alla stazione fieristica per il 22-23 dicembre ed il 6-7-8 gennaio.\r\n\r\nUna centralità strategica che accomuna l’intero territorio milanese, che vanta 3 stazioni servite da Italo: Milano Centrale, Milano Rogoredo e Milano Rho Fiera. Dall’11 dicembre, con il nuovo orario invernale, saranno 81 i viaggi quotidiani che serviranno Milano: 34 collegamenti veloci Milano-Roma (fra questi 2 new entry, una partenza da Milano Centrale alle 7:45 ed un arrivo a Milano Centrale alle 21:45), 25 sulla direttrice Torino/Milano-Roma/Napoli/Salerno, 4 sulla Milano-Bari, 4 sulla Milano-Reggio Calabria e 14 sulla Milano-Venezia.","post_title":"Italo potenzia i collegamenti su Milano Rho Fiera, per i grandi eventi e le festività","post_date":"2022-12-02T09:30:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669973459000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435022","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà gestito con il brand lusso di proprietà Almar il Timi Ama di Villasimius, la cui conduzione è stata recentemente acquisita dal gruppo Hnh Hospitality, che opera anche come white label company in collaborazione con alcune compagnie internazionali. La struttura sarda proviene da anni di storica permanenza sotto il cappello Pullman di casa Accor. L'indirizzo di Villasimius sarà così il terzo Almar della compagnia, dopo il veneto Jesolo Resort & Spa e il siciliano Giardino di Costanza di Mazara del Vallo.\r\n\r\n“Siamo particolarmente orgogliosi di questa nuova gestione a marchio Almar in Sardegna, che rappresenta per noi un nuovo e importante traguardo nel segmento dei luxury resort – sottolinea l'a.d. di Hnh Hospitality, Luca Boccato –. Dopo l’avvio nell’estate appena conclusa dell'Almar Giardino di Costanza, aperto da maggio scorso, e in ottica di forte continuità con l'indirizzo di Jesolo, abbiamo scelto di ampliare e, allo stesso tempo, diversificare ancor di più la nostra offerta. Questo, tramite una struttura situata in una delle destinazioni più in voga della Sardegna, con una proposta che concilia le esigenze del turismo leisure con quelle del turismo congressuale e del benessere. Il piano di investimenti concordato con la proprietà ci permetterà inoltre, entro l’estate 2025, un forte riposizionamento del prodotto, in linea con gli standard del nostro brand e della migliore offerta di resort lusso della Sardegna del sud”.\r\n\r\nL'Almar Timi Ama Resort & Spa si affaccia sullo stagno dei Notteri: una riserva naturale abitata da una popolosa comunità di fenicotteri rosa. Attraverso il parco della proprietà, sempre area protetta, si raggiunge la spiaggia di Timi Ama. Il resort include 280 camere, dotate di balcone o terrazza e distribuite su tre piani. La struttura offre anche quattro ristoranti e altrettanti bar, una piscina esterna e una interna dedicata alla spa, nonché una spiaggia attrezzata, adiacente alla proprietà. Oltre alla spa Thalasso, alimentata da un impianto collegato al mare, il complesso accoglie anche un fitness center comprensivo di campi da tennis, multifunzionali e da beach volley. Infine, il Timi Ama dedicherà ampio spazio pure all’offerta business di taglio congressuale, grazie a quattro sale riunioni, con capienza massima di 350 ospiti e un anfiteatro esterno da 400 posti.\r\n\r\n“Siamo felici  di aver chiuso questo accordo con un importante operatore italiano del segmento resort a 5 stelle – aggiungono Simone Festuccia e Pierpaolo Mazzella, amministratori di Timi Ama s.p.a. –. L’investimento che completeremo nel prossimo biennio sarà un'importante opportunità di valorizzazione per un asset strategico per la nostra società, coerente con le nuove tendenze di mercato per un segmento e una destinazione in forte crescita”. Nell’ambito dell’operazione, Hnh Hospitality è stata assistita per i profili legali da Advant Nctm, con un team coordinato dal partner Bruno Fondacaro, mentre Savills Italy ha agito in qualità di advisor di Timi Ama s.p.a. con l’head of hospitality & leisure, Dario Leone.","post_title":"Colpo Hnh Hospitality: acquisita la gestione del Timi Ama di Villasimius","post_date":"2022-11-29T11:44:19+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669722259000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435001","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un approccio nuovo, personalizzato e profondo, all'intrattenimento, alla crescita personale e alla vita di bordo. Così il senior lead entertainment, experience & enrichment di Explora Journeys, Drew Gowland, sintetizza il concept alla base del programma di intrattenimento ideato per la navi del brand lusso di casa Msc. In qualsiasi momento del viaggio, gli ospiti potranno in particolare esplorare sette locali unici a bordo, che forniranno numerose scelte e stili di intrattenimento diversi. Ci si potrà per esempio rilassare prima e dopo cena a bordo piscina dell'Astern lounge sulle note di una colonna sonora chillout o ascoltare pop contemporaneo ispirato al Postmodern Jukebox di Scott Bradley nell'Explora lounge. Se si preferisce una serata a lume di candela con un sottofondo musicale che riflette l'itinerario del viaggio, la Journeys lounge è invece la scelta giusta. E presso il Lobby bar c'è sempre la musica ad accompagnare un caffè o un aperitivo.\r\n\r\nEcco quindi nel dettaglio alcune delle opzioni disponibili a bordo per gli ospiti Explora Journeys:\r\n\r\nAttività - organizzate dagli Entertainment Hosts, ecco tre proposte a titolo di esempio\r\nOmbré Sunsets: presso l'Explora lounge, gli ospiti potranno migliorare le loro conoscenze fotografiche, imparando a catturare tramonti di fuoco che si trasformano in sfumature rosate, a scattare il selfie perfetto per Instagram o a illuminare nel modo giusto un ritratto personale o un'opera d'arte per coglierne gli aspetti migliori.\r\nThe Spirit of Whiskey: presso il Malt Whiskey bar, si potrà partecipare a un tutorial divertente tenuto da mixologist esperti per esplorare le potenzialità di questo apprezzato superalcolico creando drink originali.\r\nMelodic Master Class: una masterclass in cui gli artisti residenti incontreranno gli ospiti, condividendo il loro talento e parlando di improvvisazione e composizione musicale.\r\n\r\nEventi - Progettati appositamente per ogni viaggio, offrono agli ospiti l'opportunità di interagire in modo interessante e gradevole con il personale di bordo.\r\nCaptain’s Log… Secrets of the Sail: gli ospiti si uniranno al comandante o agli ufficiali di plancia per un'avvincente esplorazione e camminata in coperta. Scopriranno come gli antichi metodi di navigazione siano stati sostituiti dalla tecnologia di oggi.\r\nBal Mythos: al rintocco della mezzanotte, gli ospiti potranno indossare maschere artigianali che rappresentano divinità locali e ballare accompagnati dalla Bacchus Band e dai suoi vocalist.\r\nMidnight Wayfinder: accompagnati dal suono della chitarra e dai racconti da ascoltare sotto le stelle o raccolti attorno alla Conservatory pool, gli ospiti scopriranno come i navigatori hanno fatto affidamento per lungo tempo su mare, vento e stelle per arrivare sani e salvi a destinazione.\r\nInferno: con un irresistibile richiamo al glamour dello Studio 54 di New York, al Soul Train e alla musica disco degli anni '70 in Europa, gli ospiti potranno sorseggiare cocktail vintage e ballare per tutta la notte.\r\n\r\nEsperienze - Selezionate e immersive\r\nAn Evening by Candlelight: concepita come una parte intima e raccolta di ogni viaggio della Explora I, i musicisti e vocalist ospiti si esibiranno nelle lounge principali illuminate a lume di candela, offrendo un'ampia serie di esperienze sonore: dalla musica classica fino alle colonne sonore cinematografiche.\r\nDecadence: i temi di questa esperienza cambiano da lounge a lounge, con musica dal vivo, spettacoli immersivi e una sensazione di raffinatezza da far impallidire il Grande Gatsby.\r\nLe Jazz: nei viaggi che toccano la Francia, gli ospiti potranno vivere l'esperienza di un jazz club parigino, rilassandosi al suono della musica mentre gustano un Martini e tartine francesi.\r\nLet the Good Times Roll: divertirsi al suono di una fantastica musica jazz in stile New Orleans, gustando cucina creola e cocktail all'assenzio, è un'esperienza essenziale dell'itinerario nei Caraibi.\r\n\r\nRituali -  Si svolgono alla stessa ora, allo stesso giorno e nello stesso luogo su tutte le navi del brand.\r\nOcean State of Mind: semplici meditazioni quotidiane guidate sullo sfondo del cielo e dell'oceano saluteranno ogni mattina, intrecciando pratiche culturali locali a storie positive sulla destinazione del giorno.\r\nSundial Salutation: un rituale di benessere fondato sul movimento che si ripete due volte al giorno, infondendo vigore all'inizio della giornata e serenità al tramonto.\r\nMidday Melodies: ogni giorno, nel momento esatto in cui la mattina si trasforma in pomeriggio, l'Atrium della Explora I prenderà vita con musica acustica.\r\nSunset Aperitivo: aperitivi e stuzzichini, originali e associati ai diversi scali dell'itinerario, saranno serviti presso bar e lounge, ognuno accompagnato da un sottofondo musicale unico.\r\nMoonrise: ogni 28 giorni, ammantati in argento e avorio, gli ospiti si ritroveranno per una serata di pura magia al cospetto della luna piena, sorseggiando cocktail originali e ballando sotto le stelle con musica suonata dal vivo.\r\n\r\nCrescita personale - Approfondimenti culturali e ispirati alle destinazioni, sotto forma di conferenze, corsi e conversazioni informali.\r\nThe Book Club: in alcuni viaggi si parlerà di un libro particolare riguardante la regione visitata, che includerà anche una lettura da parte dell'autore.\r\nSingle Origin: guidati da un barista di livello mondiale, gli ospiti scopriranno le diverse culture del caffè locali attraverso degustazioni relative ai paesi visitati.\r\nArtisanal: corsi di forme di arte riguardanti le destinazioni visitate e rappresentative della cultura locale: da tessili e arazzi all'arte di intrecciare cesti e lavorare il cioccolato, tutti guidati da esperti locali.\r\nDance the Day Away: durante alcuni viaggi, gli ospiti potranno vivere un pomeriggio alla scoperta della cultura del movimento locale, accompagnati da musica del posto, con uno sfondo a led che evocherà il contesto geografico. Le sessioni saranno guidate da esperti locali, artisti residenti e ospiti internazionali.\r\nThe Creative’s Journey: nel corso di presentazioni di artisti residenti e ospiti, accompagnati da altri performer ed esperti, si potranno scoprire scrittori, momenti iconici e il dietro le quinte del mondo del cinema e del teatro. Tra i presentatori ci saranno scrittori, registi, produttori, attori, musicisti, coreografi, costumisti, progettisti dell'illuminazione e scenografi.\r\nInfine, il Club Soda intratterrà gli ospiti che hanno adottato uno stile di vita privo di alcol, gli eventi organizzati presso il Prism celebreranno la diversità degli ospiti di Explora Journeys e la Solivagant Society riunirà coloro che viaggiano da soli per una serie di attività, eventi ed esperienze durante tutto il viaggio.","post_title":"Tutti i dettagli del concept d'intrattenimento a bordo delle navi Explora Journeys","post_date":"2022-11-29T10:07:30+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669716450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434995","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono stati circa 250 , e se non fosse stato per il maltempo sarebbero stati anche di più, gli agenti di viaggio che hanno partecipato lo scorso venerdì alla serata organizzata da Volonline, Teorema Vacanze e Volonclick a Napoli. Dal titolo “Incontrarsi è la magia, non perdersi è la vera favola”, l'evento si è svolto presso la Gold Tower con la presenza di vari partner, tra i quali Msc Crociere, Tap Air Portugal, l'ente del Turismo delle Seychelles e Clikki, la polizza ricaricabile di Spencer & Carter.\r\n\r\nL'incontro è stato anche l’occasione di annunciare ufficialmente il trasloco dell’ufficio di Pozzuoli del gruppo Volonline nella nuova filiale operativa di Napoli, nel moderno quartiere del centro direzionale Isola. “Il mercato del Sud Italia è molto importante per noi e anche quest’anno ha confermato di essere particolarmente vivace, rappresentando attualmente il 24% del fatturato del gruppo - commenta Luigi Deli, founder & ceo Volonline -. La nostra forza è che siamo considerati alla stregua di un operatore locale, grazie alla nostra struttura e organizzazione e al nostro personale in loco. La scelta di trasferire la filiale da Pozzuoli a Napoli conferma il nostro interesse e la nostra volontà di offrire un servizio ancora più accurato e capillare. Per questo evento abbiamo voluto al nostro fianco alcune delle realtà che credono come noi in questo mercato”.\r\n\r\nMa quello di Napoli non è stato l'unico appuntamento realizzato da Volonline per gli agenti. Numerosi sono stati infatti gli eventi organizzati dal gruppo tra ottobre e novembre. A conferma che la compagnia considera fondamentale l’incontro e il confronto con gli adv. Nelle ultime settimane l'operatore è stato infatti protagonista di diversi eventi, come la presentazione a Malpensa Center T1 in collaborazione con Ethiopian Airlines con visita dell’aeromobile della compagnia. Il 10 e 11 novembre ha poi organizzato alcune colazioni vista mare dedicate alle Maldive presso due locali romani, mentre un’altra destinazione importante per il gruppo, Mauritius è stata protagonista della serata organizzata al Vima’s Food di Milano, della chef mauriziana Vima Narrainen.\r\n\r\n ","post_title":"Volonline: metti una sera a Napoli... A presentare la nuova sede partenopea","post_date":"2022-11-29T09:48:06+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669715286000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434922","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_403687\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Norwegian Prima. Nave di debutto dell'omonima classe che ha iniziato le operazioni agli inizi dello scorso settembre[/caption]\r\n\r\nCambia il ritmo di consegna delle navi di classe Prima, che inizialmente prevedeva l'arrivo di una nuova unità all'anno. Dopo i rinvii delle prime due navi, la Prima e la Viva, continuano infatti i problemi della catena di forniture per gli stabilimenti Fincantieri, a cui è in carico la costruzione di sei unità Ncl. Una criticità che ha peraltro coinvolto recentemente anche la Explora I, unità di debutto del brand luxury di casa Msc, in fase di costruzione a Monfalcone.\r\nIl calendario originario delle Prima stimava quindi un arrivo all'anno dal 2022 al 2027. A fronte della questione forniture, la consegna prevista nel 2024 è stata invece spostata all'anno successivo, con due debutti a questo punto calendarizzati per il 2026 e uno nel 2027. Ncl ha peraltro comunicato che i progetti delle nuove navi potrebbero essere modificati, per rendere le unità ancora più ambientalmente sostenibili. Se così dovesse essere non si escludono però ulteriori ritardi nelle consegne.\r\n\r\nAl contrario di altre grandi compagnie di crociere, Ncl ha deciso di non alimentare le proprie prima due unità di classe Prima a gas naturale liquefatto (gnl). Ha per contro dato il via a una serie di test per carburanti biologici, firmando un accordo con la Man Energy Solutions lo scorso ottobre al fine di valutare la possibilità di convertire i motori delle navi già operative all'utilizzo del metanolo, oltre che del diesel","post_title":"Problemi alla catena di forniture: rivisto il calendario delle consegne delle prossime navi Ncl","post_date":"2022-11-28T12:07:02+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669637222000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434910","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_412939\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Dina Giulia Ravera, presidente e ceo di Destination Italia.[/caption]\r\n\r\nDestination Italia e Portale Sardegna, entrambe quotate su Euronext Growth Milan, hanno sottoscritto un accordo vincolante finalizzato alla fusione per incorporazione di Portale Sardegna in Destination Italia.\r\n\r\nL'operazione ha l’obiettivo di creare un gruppo leader nel settore incoming Italia, capace di competere nei mercati internazionali B2B e B2C in diversi segmenti, tra i quali il luxury di alta qualità, attraverso la creazione di economie di scala e la valorizzazione degli asset societari e del know-how tecnologico presenti nelle due realtà.\r\n\r\nDestination Italia e Portale Sardegna condividono la medesima visione: aggregare due realtà aziendali importanti per l’Italia, ed avviare il percorso di fusione che porterà il Gruppo a diventare un market maker internazionale, in grado di competere sul palcoscenico globale del Travel Tech con i big player in termini discala, tecnologia, portfolio clienti B2B e B2C e focus sul segmento del Luxury Travel, con un bouquet di esperienze turistiche unico in Italia.\r\n\r\nIn termini di mercato, la complementarità tra le due aziende si concretizza nelle grandi opportunità di cross- selling: Destination Italia conta su oltre 1.000 clienti (Tour Operatori internazionali), viaggiatori da oltre 100 paesi ed un network di 10.000 fornitori di servizi turistici locali; Portale Sardegna porta in dote oltre 2,98 milioni di utenti unici annuali ed il network dei Local Expert. La forza del nuovo gruppo consisterà nella capacità di intercettare flussi maggiori di turisti stranieri, aumentare la frequenza di acquisto del “prodotto turistico Italia”, destagionalizzare la domanda, valorizzare tutto il territorio italiano e non solo le destinazioni top e, soprattutto, innalzare il valore medio dei viaggi con la proposizione di esperienze esclusive, tailor- made.\r\n\r\nDina Ravera, azionista di riferimento di Destination Italia: “Il Turismo in Italia rappresenta il 13% del PIL (oltre 200 miliardi di euro nel 2019, dato pre-pandemia,) ed ha un potenziale inespresso di circa 100 miliardi di euro annui, in particolare nel segmento luxury che vale circa 2.000 miliardi di euro a livello mondiale, di cui l’Italia intercetta circa l’1,5%. Dati che fanno comprendere quanto sia grande il potenziale del nostro Paese anche alla luce del fatto che, nell’immaginario collettivo, l’Italia è la meta preferita per i turisti di gamma alta e gode di un primato indiscusso per la bellezza dei paesaggi, la storia e l’arte, l’enogastronomia, il design e tutto il Made in Italy. Occorre però valorizzare tutti i territori del nostro Paese, soprattutto quelli ancora poco conosciuti dal turismo luxury: basti pensare, ad esempio, alle splendide Terre Borromee, un mosaico elegante ed esclusivo di isole e laghi, o agli scenari selvaggi tra montagna e mare negli angoli più suggestivi del cuore della Sardegna.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_378624\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Massimiliano Cossu amministratore delegato di Portale Sardegna[/caption]\r\n\r\nPer far crescere l’export turistico dell’Italia nel mondo, tuttavia, occorre far crescere la competitività delle imprese che gestiscono l’inbound: oggi spicca l’assenza di player in grado di incidere sui flussi turistici globali. Destination Italia, con questa operazione straordinaria, procede lungo il percorso di creazione di un player mondiale nel segmento luxury, radicato in Italia, a vantaggio dell’economia territoriale italiana e a supporto delle PMI. Tutto questo si sposa con la missione di valorizzazione dell’economia del territorio di Intesa San Paolo, che ha dato origine a Destination Italia stessa”.\r\n\r\nAnche il portfolio tecnologico delle due società è fortemente sinergico. Da parte di Destination Italia, la capacità di automazione delle prenotazioni (machine learning), il canale distributivo machine-to-machine (xml) e le forti competenze in business intelligence consentono di intermediare e gestire prenotazionimassive da parte dei Tour Operator internazionali, insieme alle decine di migliaia di servizi turistici sul territorio italiano; da parte di Portale Sardegna, le tecnologie e competenze prima menzionate vanno a complementare il patrimonio tecnologico del gruppo.«Ritengo che l’operazione di fusione in Destination Italia sia una grande opportunità per la nostra società: per raggiungere grandi obiettivi occorre una massa critica sempre più importante e Top Manager capaci e lungimiranti in grado di puntare ad ambiziosi traguardi - ha commentato Massimiliano Cossu amministratore delegato di Portale Sardegna -. Il matrimonio tra Destination Italia e Portale Sardegna è un passo quasi naturale per due società vocate all’incoming che si completano a vicenda in un modo sorprendente, per gli asset in dotazione a ciascuna delle due realtà. Siamo pronti ad affrontare questa sfida con entusiasmo e determinazione: un altro passo importante della nostra storia ventennale che ci premia per quanto fatto finora e, soprattutto, ci consente di realizzare le nostre ambizioni mettendo a reddito gli importanti investimenti fatti negli anni passati. I risultati raggiunti in termini di ampliamento dell’offerta di nuovi segmenti di prodotto e scalabilità anche in ambito internazionale potranno essere valorizzati dalla forza della nuova realtà che stiamo realizzando».\r\n\r\nLe parti sono assistite nell’operazione dall’advisor Terzi & Partners, dagli studi legali Alma Società tra Avvocati S.r.l., lo Studio legale Grimaldi e da Integrae SIM in qualità di Euronext Growth Advisor di entrambe le società.","post_title":"Destination Italia incorpora per fusione Portale Sardegna","post_date":"2022-11-28T10:39:21+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669631961000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434896","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riuniti in crociera da Going, in navigazione da Venezia verso Croazia e Slovenia, gli agenti di viaggio hanno potuto conoscere direttamente dalle voci dei direttori e dei responsabili degli enti del turismo coinvolti le novità e i temi che caratterizzeranno la promozione nelle prossime stagioni turistiche. Si è svolto recentemente sulla Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy, per un programma articolato che vedrà nell’arco dell’anno una serie di incontri ulteriori. «L’Academy è un prezioso contenitore di formazione che di volta in volta declineremo con educational a destinazione, oppure roadshow nelle regioni italiane – spiega il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -: attualmente lavoriamo al calendario del 2023, che ha già in programma fam trip legati a campagne di vendita».\r\n\r\nNella fattispecie, Going sta sviluppando un programma con Turkish Airlines sulla destinazione Turchia. Parallelamente, la piattaforma b2b Going4You si arricchirà di contenuti che le agenzie di viaggio possono riascoltare e scaricare in fari formati: video, testi e immagini, nonché webinar educativi sul prodotto.\r\n\r\nGli enti del turismo che hanno partecipato all’Academy sulla Sinfonia sono stati l’Egitto, la Giordania, Israele, le Seychelles e la Thailandia, mentre la Croazia ha supportato il team di prodotto di Going nelle attività di familiarizzazione. Così come la presenza delle dmc è valsa all’approfondimento sulla Turchia e al lancio del Marocco per il 2023. Invece, tra i player dell’hospitality si contavano Constance Hotels e Bahia Principe Resorts, senza dimenticare Msc Crociere, con cui il tour operator realizza la programmazione Going4Cruise, ovvero gli itinerari pre e post crociera nelle mete della compagnia. Infine, Ita Airways ed Europe Assistance si sono concentrate sui nuovi programmi per le agenzie di viaggio e sulle garanzie offerte dalle polizze assicurative.\r\n\r\nLa prima Going Academy ha infine annunciato anche le prossime nuove destinazioni del tour operator: Sud Africa, Kenya, Tanzania, Uzbekistan insieme al già citato Marocco.","post_title":"Si è svolto a bordo della Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy","post_date":"2022-11-28T09:55:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669629332000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434831","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un viaggio inaugurale di 15 notti attraverso i fiordi e oltre il Circolo polare artico, salpando in direzione del Nord Europa e attraccando in 12 destinazioni di quattro Paesi. Explora Journeys ha svelato oggi i dettagli del viaggio inaugurale di Explora I, la prima delle sue navi, che partirà il 17 luglio 2023 da Southampton nel Regno Unito.\r\n\r\n“Fin dal primo giorno, abbiamo avuto una visione chiara con l'obiettivo di creare una nuova esperienza di viaggio sul mare - spiega il ceo del brand lusso di casa Msc, Michael Ungerer -. Siamo molto felici che, nel corso del suo viaggio inaugurale, la nostra prima nave da crociera Explora I, di una categoria a sé stante, consentirà agli ospiti di conoscere alcune delle destinazioni più belle del Nord Europa, offrendo loro un'ospitalità impeccabile sul mare”. Salpando da Southampton, Explora I toccherà quindi Zeebrugge in Belgio e Geiranger, Trondheim, Molde, Leknes, Brønnøysund, Flåm, Bergen e Stavanger in Norvegia, prima di proseguire per la Danimarca, dove visiterà Skagen e la capitale del paese, Copenaghen.\r\n\r\n ","post_title":"Regno Unito, Belgio, Norvegia e Danimarca tra le tappe del viaggio inaugurale di Explora I","post_date":"2022-11-25T12:06:52+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669378012000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti