3 February 2023

Luigi Ferraris (ad Gruppo Fs) è “Person of the Year” per Fortune Italia

[ 0 ]

Luigi Ferraris

L’amministratore delegato del Gruppo FS Italiane Luigi Ferraris è stato indicato Business Person of the Year dalla rivista Fortune Italia, che gli ha dedicato la copertina.

Ferraris – si legge su FSNews, il portale informativo del Gruppo FS – ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, in occasione dell’evento “Verso una nuova Italia” organizzato dalla Scuola Politica “Vivere nella Comunità” e Fortune Italia, presso la sede del Casino Aurora-Pallavicini a Roma. 

Luigi Ferraris, in qualità di amministratore delegato del Gruppo FS, ha avviato un’importante riorganizzazione delle attività industriali del Gruppo in quattro poli di business (Infrastrutture, Passeggeri, Logistica, Urbano). Il Piano industriale prevede investimenti per 190 miliardi di euro sulla digitalizzazione e sulla mobilità intermodale che è tra gli obiettivi del Gruppo. Tra le motivazioni anche le strategie di internazionalizzazione di FS in Europa e la valorizzazione del treno come mezzo green per eccellenza.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438438 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Wizz Air alla ricerca di nuovi piloti da inserire nel proprio organico: la low cost ha organizzato un open day a Milano per il prossimo 4 febbraio a Milano. Attualmente la compagnia aerea sta attivamente reclutando Capitani e Primi Ufficiali esperti con licenza Easa da inserire nelle sue basi europee in continua crescita (35 basi in 14 Paesi) La giornata milanese si svolgerà presso il Crowne Plaza Milan - Malpensa Airport (Via Arturo Ferrarin, 7 - Case Nuove, VA) alle ore 10:00. La registrazione non è obbligatoria. I candidati potranno immergersi nel mondo Wizz, conoscere il network e i piani futuri della compagnia aerea, le condizioni di formazione e di impiego, le opportunità di carriera, la progressione, i piani retributivi e i benefit. Tutte le posizioni aperte sono disponibili anche sul sito web di reclutamento piloti della compagnia aerea, dove i candidati sono invitati a presentare la propria candidatura in qualsiasi momento. [post_title] => Wizz Air recluta nuovi piloti: open day a Milano il prossimo 4 febbraio [post_date] => 2023-02-01T11:53:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675252433000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438376 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Space Hotels chiude il 2022 con numeri decisamente positivi, grazie a un fatturato in crescita del 110% rispetto all’anno precedente. Il segmento che ha fatto rilevare il maggior incremento è stato in particolare il mice con un +169%. Anche solo perché nel 2022 si è tornati finalmente, dopo un lungo periodo di fermo, a organizzare eventi e meeting in presenza. Le principali città italiane in cui si è registrato il maggior numero di prenotazioni sono state quindi Roma con un +134%, Torino con un +36% e Caserta con un +32%. Bene anche Napoli e Pisa. A livello internazionale, invece, sono tornati a visitare la Penisola soprattutto dagli Stati Uniti facendo registrare un +370% e, a seguire, dal Regno Unito (+328%), nonché a pari merito da Germania e Francia (+207%). Per il 2023 Space Hotels annuncia quindi la ripresa della collaborazione con Hubsolute, che li rappresenterà anche in alcune delle principali fiere estere, con l’obiettivo di rafforzare la promozione sul mercato internazionale e in particolare negli Stati Uniti. Conferma, inoltre, dopo la Bit la presenza alle maggiori fiere del turismo italiane. La compagnia parteciperà inoltre, come di consueto, anche al World Travel Market di Londra che si terrà il prossimo novembre. Dopo questa sensibile ripresa, in Space Hotels si guarda dunque con ottimismo al futuro e si pianificano con entusiasmo i prossimi obiettivi, appuntamenti e occasioni di confronto. La Bit di Milano sarà così un momento importante, per incontrare allo stand A83 nel padiglione 3 i maggiori rappresentanti del gruppo: il presidente Franco Coppini, il direttore generale, Lidia Rescigno, il direttore marketing, Daniela Passeri, il vice presidente, Luigi Neri, e alcune delle responsabili vendite. [post_title] => Space Hotels: nel 2022 fatturato in crescita del 110% [post_date] => 2023-02-01T09:40:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675244448000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437994 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuova organizzazione interna per i Grandi Viaggi, che presenta un team di product manager inedito, composto per ben cinque sesti da new entry. "Dopo esserci lasciati alle spalle anni tanti difficili – spiega l’amministratore delegato iGv, Corinne Clementi – era giusto ricominciare da una squadra come questa: con grande professionalità e passione". Gabriella Miranda e Federica Ferrara, l'una pm Australia, Nuova Zelanda e isole del Pacifico, l'altra pm Oriente, vantano una lunga esperienza in Australian Travel (20 anni la prima; 11 la seconda). Insieme hanno gestito la responsabilità proprio del prodotto Australia, Nuova Zelanda e isole del Pacifico. L’ultimo incarico prima di iGv di Daniela Pennati, responsabile Giappone, è stato invece in Master Explorer. Per circa due decadi ha pianificato e organizzato viaggi in massima parte nel Nord America, ma anche nel Sud-Est Asiatico, in Australia e nelle isole del Pacifico. Nadia Maggioni, pm Africa sub-equatoriale, viaggia all’estero da quanto ha 18 anni. Ha cooperato con numerosi tour operator, tra cui Gastaldi, Kuoni, Caleidoscopio e Alidays, con un focus particolare sul segmento del lusso. Anche la responsabile prodotto, programmazione e booking oceano Indiano, Emirati Arabi, Medio Oriente, India e Mediterraneo, Paola Omboni, ha lavorato a lungo lontano dall’Italia, principalmente tra Medio Oriente e oceano Indiano. Si è inoltre occupata di programmazione Africa e Oriente presso vari to e incentive house. Cesare Ferrari, storico pm Nord America, rappresenta infine l'unica figura di continuità del team prodotto: in iGv da oltre 30 anni, da 20 è product manager Nord America. Sul numero di Travel Quotidiano in uscita in occasione del prossimo Tove / Bit, il 12 febbraio, verrà pubblicata un'intervista a più voci dedicata a tutto il team prodotto dei Grandi Viaggi [post_title] => iGv rivoluziona il team prodotto: tutte le new entry del to [post_date] => 2023-01-26T11:43:24+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674733404000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437926 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Annunciata già a fine agosto, viene finalmente messa a terra la parte degli aiuti previsti dal Pnrr per le imprese del ricettivo, a valere sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo del turismo (Fri-Tur). Si tratta di un contributo in conto capitale, concesso alle imprese beneficiarie utilizzando 180 milioni di risorse del Pnrr. A queste si aggiungono i finanziamenti agevolati, concessi da Cdp a valere sul Fri, per un importo complessivo fino a 600 milioni, in affiancamento a prestiti di pari importo e durata (fino a 15 anni) erogati dal settore bancario a condizioni di mercato. Per un totale di quasi 1,4 miliardi. Santanché: dal 2023 il sorpasso sui dati pre-pandemici "E' una leva finanziaria necessaria per il turismo, perché dobbiamo alzare l'asticella - ha commentato il ministro del Turismo, Daniela Santanché, in occasione di una conferenza stampa a Roma -. La richiesta è sempre più alta, il target sempre più esigente. Dobbiamo quindi aumentare la qualità dei nostri servizi per competere. La nuova leva si inserisce peraltro in un momento buono per l'industria dei viaggi: il 2023 sarà l'anno del sorpasso rispetto ai dati pre-pandemici". Da qualche minuto è peraltro già attivo il sito con tutte le informazioni sulla misura, ha contestualmente rivelato Luigi Gallo, responsabile area innovazione di Invitalia, che gestirà la piattaforma: "Dal prossimo 30 gennaio sarà invece possibile accedere e scaricare la domanda che si potrà poi inviare a partire dal 1° di marzo". Focus sugli investimenti da 500 mila a 10 milioni di euro La misura si rivolge, tra gli altri, ad alberghi, agriturismi, stabilimenti balnearie e termali, strutture ricettive all'aria aperta, porti turistici, imprese del settore fieristico e congressuale. Sono richiesti investimenti medio-grandi, compresi tra 500 mila e 10 milioni di euro, che puntano sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione, in particolare sulla riqualificazione energetica e antisismica. Altri interventi agevolabili riguardano l'eliminazione delle barriere architettoniche, la manutenzione straordinaria, la realizzazione di piscine termali, l'acquisto o il rinnovo di arredi. Due le forme di agevolazione previste: il contributo diretto alla spesa, concessi dal ministero del Turismo, e un finanziamento agevolato, concesso da Cassa Depositi e Prestiti. Entrambe le agevolazioni verranno concesse sulla base della valutazione dei progetti affidata a Invitalia. Al finanziamento agevolato dovrà essere abbinato un finanziamento bancario a tasso di mercato di pari importo e durata, erogato da una banca che aderisce all'apposita convenzione firmata da dicastero del Turismo, Associazione Bancaria Italiana e Cdp.   [post_title] => Pnrr: arrivano 1,4 miliardi per le imprese del ricettivo [post_date] => 2023-01-25T12:38:35+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674650315000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437755 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_425237" align="alignleft" width="300"] Luigi Ferraris, ad del gruppo Fs[/caption] Gruppo Ferrovie dello Stato e Guardia di finanza hanno siglato un accordo per prevenire i tentativi di infiltrazione criminale nei settori economici legali, per la tutela della regolarità e della trasparenza degli appalti promossi dal Gruppo FS e per il contrasto alle frodi, alla corruzione e agli illeciti in genere, con particolare riguardo agli interventi previsti nell’ambito del Pnrr. l protocollo - spiega la nota - è stato firmato dall’amministratore delegato di FS Luigi Ferraris e dal gen. Giuseppe Zafarana e suggella un rapporto di collaborazione tra il corpo e il gruppo, attivando anche un capillare monitoraggio delle infrastrutture strategiche di Ferrovie dello Stato, attraverso riprese e rilievi fotografici effettuati con l’ausilio di mezzi aerei della Guardia di Finanza. Prosegue dunque l’impegno per la legalità e la trasparenza del Gruppo FS e la sua fitta collaborazione con le Forze dell’Ordine. L’accordo raggiunto con la Guardia di Finanza, infatti, arriva dopo altri due importanti intese siglate nei mesi scorsi dal Gruppo guidato da Luigi Ferraris. La prima con l’Arma dei Carabinieri è stata finalizzata ad avviare una collaborazione duratura e strutturata a difesa della legalità, a contrastare le infiltrazioni criminali e promuovere la sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri delle opere infrastrutturali gestite dal Gruppo. Il tutto con un’attenzione particolare al rispetto delle leggi in materia di collocamento di manodopera, previdenza e sicurezza sui luoghi di lavoro. Sicurezza ed efficacia delle operazioni di soccorso sono, invece, al centro del protocollo firmato dal Gruppo FS con i Vigili del Fuoco, con cui è stato condiviso anche l’obiettivo di promuovere la formazione degli operatori incaricati di gestire le emergenze, studiare un sistema di monitoraggio delle infrastrutture, svolgere attività di prevenzione, in particolare degli incendi, analizzare e monitorare potenziali scenari di rischio, agevolare la gestione delle emergenze, individuare possibili sedi di nuovi presidi per i Vigili del Fuoco in prossimità della rete ferroviaria. [post_title] => Fs e Guardia di finanza siglano un'intesa per evitare infiltrazioni nell'attuazione del Pnrr [post_date] => 2023-01-23T11:01:00+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674471660000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437590 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_385664" align="alignleft" width="300"] Costanzo Iaccarino, presidente campano di Federalberghi e neo vicepresidente di Confcommercio Campania[/caption] “Questo nuovo incarico rappresenta un ulteriore riconoscimento del ruolo strategico che il turismo riveste all’interno dell’economia regionale e del suo inscindibile legame con il comparto commerciale”: così Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania, commenta la nomina a vicepresidente di Confcommercio Campania. La struttura organizzativa che riunisce e rappresenta migliaia di imprese attive nei settori del commercio, della logistica, della sanità, del turismo e del terziario avanzato, ha rinnovato ieri il proprio direttivo: il neo-presidente Pasquale Russo è ora affiancato da un Consiglio composto da Costanzo Iaccarino (presidente Federalberghi Campania) e Luigi Muto (presidente di Fedisalute Campania) in qualità di vicepresidenti, oltre Vincenzo Mosella (settore commercio), Pasquale Legora De Feo (presidente di Conftrasporto Campania), Georgia Forte e Marco Spina. “Questa nuova sfida – conclude Iaccarino – mi onora e mi entusiasma ma, nello stesso tempo, costituisce un’ulteriore motivo di responsabilità: in una fase storica come quella che stiamo attraversando, caratterizzata da un’impennata del costo di beni e servizi senza precedenti, i rappresentanti delle forze produttive sono chiamati a trovare soluzioni condivise ed efficaci che siano in grado di dare nuova linfa al commercio e al turismo, asset strategici per l’economia della Campania”. [post_title] => Iaccarino nominato vicepresidente di Confcommercio Campania [post_date] => 2023-01-19T10:34:42+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674124482000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437283 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair prosegue gli investimenti su Roma con oltre 1000 voli e 16  nuove rotte da Roma per la stagione estiva 2023 operando dalle due basi di Fiumicino e Ciampino, per un totale di 81 voli con un +10% di crescita rispetto alla stagione 2019. Tra le nuove mete spicca Alicante, Cork, Dublino, Spalato, Faro, Palma, Skiathos, Rabat e Tangeri.   Michael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair non nasconde l'ambizione di crescere ulteriormente in Italia presentando a Roma il nuovo piano voli per la prossima estate: "Roma resta fondamentale e continuiamo ad incrementare il nostro network, oggi possiamo contare su 15 aeromobili basati. Abbiamo notato una ripresa totale del load factor toccando il 94% a ottobre e il mese di gennaio abbiamo riscontrato un picco in termini di booking, inoltre anche l'inverno sta andando molto bene rispetto al preCovid. "Siamo consapevoli di alcune incognite come guerra e inflazione ma proseguiamo la nostra crescita e miriamo all'obiettivo di 225 milioni di passeggeri. Inoltre, vogliamo trasformare il turismo italiano: abbiamo appena avuto un incontro a Palazzo Chigi con il vicepresidente del Consiglio dei Ministri Antonio Tajani per presentare il nostro piano di sviluppo e per chiedere nuovamente di abolire l'addizionale municipale per tutti gli aeroporti italiani. Se la tassa venisse rimossa  Ryanair darebbe il via ad uno sviluppo molto  intenso portando ulteriori aeromobili e posti di lavoro. Inoltre - aggiunge O'Leary - ci vogliamo ampliare ancora su Ciampino che è un perfetto city airport, abbiamo chiesto la riduzione delle restrizioni, invitando anche a valutare l'opportunità di sviluppare il terreno intorno per un eventuale revisione dell'aeroporto".     "La compagnia, in generale, prevede  un investimento con 10 nuovi aeromobili basati, uno a Roma, due a Milano e sette in altre basi- conferma Mauro Bolla, country manager Italy Ryanair -  queste azioni rispondono alla costante ripresa della domanda di viaggio, l'impiego vede circa 1 miliardo di dollari per i 10 nuovi velivoli nel nostro Paese. Evidenziamo anche risultati con segno più anche per il market share, in confronto ad altre compagnie che operano in Italia, che nel 2023 si attesta al 40%, superando Ita, easyJet e Wizz, inoltre quest'ultima ha chiuso due basi e ciò conferma che siamo posizionati molto bene in Italia".     Sul fronte commerciale, sono attive le promozioni, con un booking window  e per viaggiare da febbraio a maggio, anche per celebrare i 25 anni del vettore in Italia.  [post_title] => Ryanair, 1000 voli da Roma e 16 nuove rotte. O'Leary: vogliamo rafforzare Ciampino [post_date] => 2023-01-13T11:57:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1673611039000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 436885 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_436886" align="alignleft" width="300"] Cristiano Celentano[/caption] Prosegue la strategia di sviluppo del gruppo Fruit InViaggi, che per il 2023 punta a raggiungere almeno quota 30 milioni di fatturato. Una crescita che comporta necessariamente anche investimenti lato risorse umane, con in particolare il completamento della definizione delle quattro macro-aree commerciali già annunciate a inizio dicembre dal direttore prodotto e sviluppo aziendale, Giuseppe Falco. A partire da questo mese di gennaio entrano infatti a far parte del gruppo, Alessandro Marcioni e Cristiano Celentano, in qualità rispettivamente di area manager Nord Ovest e Nord Est Italia. Le due new entry vantano un’esperienza pluriennale nel settore turistico; loro compito sarà quello di presidiare un importante numero di agenzie affiancando i colleghi Tina Greco e Michele Riosa, responsabili commerciali Nord Ovest e Nord Est. [caption id="attachment_436887" align="alignright" width="300"] Alessandro Marcioni[/caption] Insieme a loro, a completare la squadra sales del gruppo, Dimitri Terenzi, area manager Centro Italia, affiancato dalla collega Tiziana Zannella, responsabile commerciale Centro, nonché Raffaele Sigillo che, oltre a essere direttore trade & marketing, ricopre il ruolo di area manager Sud Italia affiancato dai colleghi Raffaella Virno Lamberti, responsabile Sud Italia, e Luigi D’Alterio, responsabile commerciale Campania.   [post_title] => Fruit: Alessandro Marcioni e Cristiano Celentano nuovi area manager Nord Ovest e Nord Est Italia [post_date] => 2023-01-09T09:49:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1673257778000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 436836 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Giungono cattive notizie da Oltreoceano sulle prospettive economiche globale di breve periodo. Dopo i licenziamenti delle scorse settimane di alcune big tech quali Facebook e Twitter ora anche una compagnia It ben nota al mondo del turismo come Salesforce ha annunciato un piano di ristrutturazione del valore compreso tra gli 1,4 e i 2,1 miliardi di dollari. La strategia, racconta il Wall Street Journal, prevede tra le altre cose una riduzione del personale pari al 10% della forza lavoro complessiva della società, insieme a un ridimensionamento delle sedi e alla vendita di alcune proprietà immobiliari. Durante la pandemia, si legge in una lettera inviata ai dipendenti dal co-ceo di Salesforce, Marc Benioff, la compagnia avrebbe assunto troppe persone, mentre l'ambiente oggi rimane impegnativo e i clienti adottano approcci più cauti nelle proprie decisioni d'acquisto. Stando alla documentazione inoltrata all'autorità di Borsa Usa, la Securities and Exchange Commission, il piano di licenziamenti dovrebbe essere implementato nel biennio 2023-2024, mentre la dismissione delle proprietà immobiliari sarebbe destinata a proseguire fino al 2026. Ai dipendenti Usa lasciati a casa, la società intenderebbe offrire un minimo di cinque mensilità di stipendio, l'assicurazione sanitaria, ulteriori risorse per la carriere e altri benefici. Trattamenti simili dovrebbero essere riservati anche al personale coinvolto nelle sedi situate al di fuori del territorio statunitense, compatibilmente con le leggi sul lavoro locali. [post_title] => Salesforce ristruttura e taglia il 10% del personale a livello globale [post_date] => 2023-01-05T11:53:12+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1672919592000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "luigi ferraris" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":20,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":264,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438438","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Wizz Air alla ricerca di nuovi piloti da inserire nel proprio organico: la low cost ha organizzato un open day a Milano per il prossimo 4 febbraio a Milano. Attualmente la compagnia aerea sta attivamente reclutando Capitani e Primi Ufficiali esperti con licenza Easa da inserire nelle sue basi europee in continua crescita (35 basi in 14 Paesi)\r\n\r\nLa giornata milanese si svolgerà presso il Crowne Plaza Milan - Malpensa Airport (Via Arturo Ferrarin, 7 - Case Nuove, VA) alle ore 10:00. La registrazione non è obbligatoria. I candidati potranno immergersi nel mondo Wizz, conoscere il network e i piani futuri della compagnia aerea, le condizioni di formazione e di impiego, le opportunità di carriera, la progressione, i piani retributivi e i benefit. Tutte le posizioni aperte sono disponibili anche sul sito web di reclutamento piloti della compagnia aerea, dove i candidati sono invitati a presentare la propria candidatura in qualsiasi momento.","post_title":"Wizz Air recluta nuovi piloti: open day a Milano il prossimo 4 febbraio","post_date":"2023-02-01T11:53:53+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675252433000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438376","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Space Hotels chiude il 2022 con numeri decisamente positivi, grazie a un fatturato in crescita del 110% rispetto all’anno precedente. Il segmento che ha fatto rilevare il maggior incremento è stato in particolare il mice con un +169%. Anche solo perché nel 2022 si è tornati finalmente, dopo un lungo periodo di fermo, a organizzare eventi e meeting in presenza.\r\n\r\nLe principali città italiane in cui si è registrato il maggior numero di prenotazioni sono state quindi Roma con un +134%, Torino con un +36% e Caserta con un +32%. Bene anche Napoli e Pisa. A livello internazionale, invece, sono tornati a visitare la Penisola soprattutto dagli Stati Uniti facendo registrare un +370% e, a seguire, dal Regno Unito (+328%), nonché a pari merito da Germania e Francia (+207%).\r\n\r\nPer il 2023 Space Hotels annuncia quindi la ripresa della collaborazione con Hubsolute, che li rappresenterà anche in alcune delle principali fiere estere, con l’obiettivo di rafforzare la promozione sul mercato internazionale e in particolare negli Stati Uniti. Conferma, inoltre, dopo la Bit la presenza alle maggiori fiere del turismo italiane. La compagnia parteciperà inoltre, come di consueto, anche al World Travel Market di Londra che si terrà il prossimo novembre.\r\n\r\nDopo questa sensibile ripresa, in Space Hotels si guarda dunque con ottimismo al futuro e si pianificano con entusiasmo i prossimi obiettivi, appuntamenti e occasioni di confronto. La Bit di Milano sarà così un momento importante, per incontrare allo stand A83 nel padiglione 3 i maggiori rappresentanti del gruppo: il presidente Franco Coppini, il direttore generale, Lidia Rescigno, il direttore marketing, Daniela Passeri, il vice presidente, Luigi Neri, e alcune delle responsabili vendite.","post_title":"Space Hotels: nel 2022 fatturato in crescita del 110%","post_date":"2023-02-01T09:40:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1675244448000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437994","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuova organizzazione interna per i Grandi Viaggi, che presenta un team di product manager inedito, composto per ben cinque sesti da new entry. \"Dopo esserci lasciati alle spalle anni tanti difficili – spiega l’amministratore delegato iGv, Corinne Clementi – era giusto ricominciare da una squadra come questa: con grande professionalità e passione\".\r\n\r\nGabriella Miranda e Federica Ferrara, l'una pm Australia, Nuova Zelanda e isole del Pacifico, l'altra pm Oriente, vantano una lunga esperienza in Australian Travel (20 anni la prima; 11 la seconda). Insieme hanno gestito la responsabilità proprio del prodotto Australia, Nuova Zelanda e isole del Pacifico. L’ultimo incarico prima di iGv di Daniela Pennati, responsabile Giappone, è stato invece in Master Explorer. Per circa due decadi ha pianificato e organizzato viaggi in massima parte nel Nord America, ma anche nel Sud-Est Asiatico, in Australia e nelle isole del Pacifico.\r\n\r\nNadia Maggioni, pm Africa sub-equatoriale, viaggia all’estero da quanto ha 18 anni. Ha cooperato con numerosi tour operator, tra cui Gastaldi, Kuoni, Caleidoscopio e Alidays, con un focus particolare sul segmento del lusso. Anche la responsabile prodotto, programmazione e booking oceano Indiano, Emirati Arabi, Medio Oriente, India e Mediterraneo, Paola Omboni, ha lavorato a lungo lontano dall’Italia, principalmente tra Medio Oriente e oceano Indiano. Si è inoltre occupata di programmazione Africa e Oriente presso vari to e incentive house. Cesare Ferrari, storico pm Nord America, rappresenta infine l'unica figura di continuità del team prodotto: in iGv da oltre 30 anni, da 20 è product manager Nord America.\r\n\r\nSul numero di Travel Quotidiano in uscita in occasione del prossimo Tove / Bit, il 12 febbraio, verrà pubblicata un'intervista a più voci dedicata a tutto il team prodotto dei Grandi Viaggi","post_title":"iGv rivoluziona il team prodotto: tutte le new entry del to","post_date":"2023-01-26T11:43:24+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674733404000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437926","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Annunciata già a fine agosto, viene finalmente messa a terra la parte degli aiuti previsti dal Pnrr per le imprese del ricettivo, a valere sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti di sviluppo del turismo (Fri-Tur). Si tratta di un contributo in conto capitale, concesso alle imprese beneficiarie utilizzando 180 milioni di risorse del Pnrr. A queste si aggiungono i finanziamenti agevolati, concessi da Cdp a valere sul Fri, per un importo complessivo fino a 600 milioni, in affiancamento a prestiti di pari importo e durata (fino a 15 anni) erogati dal settore bancario a condizioni di mercato. Per un totale di quasi 1,4 miliardi.\r\nSantanché: dal 2023 il sorpasso sui dati pre-pandemici\r\n\"E' una leva finanziaria necessaria per il turismo, perché dobbiamo alzare l'asticella - ha commentato il ministro del Turismo, Daniela Santanché, in occasione di una conferenza stampa a Roma -. La richiesta è sempre più alta, il target sempre più esigente. Dobbiamo quindi aumentare la qualità dei nostri servizi per competere. La nuova leva si inserisce peraltro in un momento buono per l'industria dei viaggi: il 2023 sarà l'anno del sorpasso rispetto ai dati pre-pandemici\".\r\n\r\nDa qualche minuto è peraltro già attivo il sito con tutte le informazioni sulla misura, ha contestualmente rivelato Luigi Gallo, responsabile area innovazione di Invitalia, che gestirà la piattaforma: \"Dal prossimo 30 gennaio sarà invece possibile accedere e scaricare la domanda che si potrà poi inviare a partire dal 1° di marzo\".\r\nFocus sugli investimenti da 500 mila a 10 milioni di euro\r\nLa misura si rivolge, tra gli altri, ad alberghi, agriturismi, stabilimenti balnearie e termali, strutture ricettive all'aria aperta, porti turistici, imprese del settore fieristico e congressuale. Sono richiesti investimenti medio-grandi, compresi tra 500 mila e 10 milioni di euro, che puntano sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione, in particolare sulla riqualificazione energetica e antisismica. Altri interventi agevolabili riguardano l'eliminazione delle barriere architettoniche, la manutenzione straordinaria, la realizzazione di piscine termali, l'acquisto o il rinnovo di arredi.\r\n\r\nDue le forme di agevolazione previste: il contributo diretto alla spesa, concessi dal ministero del Turismo, e un finanziamento agevolato, concesso da Cassa Depositi e Prestiti. Entrambe le agevolazioni verranno concesse sulla base della valutazione dei progetti affidata a Invitalia. Al finanziamento agevolato dovrà essere abbinato un finanziamento bancario a tasso di mercato di pari importo e durata, erogato da una banca che aderisce all'apposita convenzione firmata da dicastero del Turismo, Associazione Bancaria Italiana e Cdp.\r\n\r\n ","post_title":"Pnrr: arrivano 1,4 miliardi per le imprese del ricettivo","post_date":"2023-01-25T12:38:35+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674650315000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437755","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_425237\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Luigi Ferraris, ad del gruppo Fs[/caption]\r\n\r\nGruppo Ferrovie dello Stato e Guardia di finanza hanno siglato un accordo per prevenire i tentativi di infiltrazione criminale nei settori economici legali, per la tutela della regolarità e della trasparenza degli appalti promossi dal Gruppo FS e per il contrasto alle frodi, alla corruzione e agli illeciti in genere, con particolare riguardo agli interventi previsti nell’ambito del Pnrr.\r\n\r\nl protocollo - spiega la nota - è stato firmato dall’amministratore delegato di FS Luigi Ferraris e dal gen. Giuseppe Zafarana e suggella un rapporto di collaborazione tra il corpo e il gruppo, attivando anche un capillare monitoraggio delle infrastrutture strategiche di Ferrovie dello Stato, attraverso riprese e rilievi fotografici effettuati con l’ausilio di mezzi aerei della Guardia di Finanza. Prosegue dunque l’impegno per la legalità e la trasparenza del Gruppo FS e la sua fitta collaborazione con le Forze dell’Ordine. L’accordo raggiunto con la Guardia di Finanza, infatti, arriva dopo altri due importanti intese siglate nei mesi scorsi dal Gruppo guidato da Luigi Ferraris. La prima con l’Arma dei Carabinieri è stata finalizzata ad avviare una collaborazione duratura e strutturata a difesa della legalità, a contrastare le infiltrazioni criminali e promuovere la sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri delle opere infrastrutturali gestite dal Gruppo. Il tutto con un’attenzione particolare al rispetto delle leggi in materia di collocamento di manodopera, previdenza e sicurezza sui luoghi di lavoro.\r\n\r\nSicurezza ed efficacia delle operazioni di soccorso sono, invece, al centro del protocollo firmato dal Gruppo FS con i Vigili del Fuoco, con cui è stato condiviso anche l’obiettivo di promuovere la formazione degli operatori incaricati di gestire le emergenze, studiare un sistema di monitoraggio delle infrastrutture, svolgere attività di prevenzione, in particolare degli incendi, analizzare e monitorare potenziali scenari di rischio, agevolare la gestione delle emergenze, individuare possibili sedi di nuovi presidi per i Vigili del Fuoco in prossimità della rete ferroviaria.","post_title":"Fs e Guardia di finanza siglano un'intesa per evitare infiltrazioni nell'attuazione del Pnrr","post_date":"2023-01-23T11:01:00+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1674471660000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437590","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_385664\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Costanzo Iaccarino, presidente campano di Federalberghi e neo vicepresidente di Confcommercio Campania[/caption]\r\n\r\n“Questo nuovo incarico rappresenta un ulteriore riconoscimento del ruolo strategico che il turismo riveste all’interno dell’economia regionale e del suo inscindibile legame con il comparto commerciale”: così Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania, commenta la nomina a vicepresidente di Confcommercio Campania.\r\n\r\nLa struttura organizzativa che riunisce e rappresenta migliaia di imprese attive nei settori del commercio, della logistica, della sanità, del turismo e del terziario avanzato, ha rinnovato ieri il proprio direttivo: il neo-presidente Pasquale Russo è ora affiancato da un Consiglio composto da Costanzo Iaccarino (presidente Federalberghi Campania) e Luigi Muto (presidente di Fedisalute Campania) in qualità di vicepresidenti, oltre Vincenzo Mosella (settore commercio), Pasquale Legora De Feo (presidente di Conftrasporto Campania), Georgia Forte e Marco Spina.\r\n\r\n“Questa nuova sfida – conclude Iaccarino – mi onora e mi entusiasma ma, nello stesso tempo, costituisce un’ulteriore motivo di responsabilità: in una fase storica come quella che stiamo attraversando, caratterizzata da un’impennata del costo di beni e servizi senza precedenti, i rappresentanti delle forze produttive sono chiamati a trovare soluzioni condivise ed efficaci che siano in grado di dare nuova linfa al commercio e al turismo, asset strategici per l’economia della Campania”.","post_title":"Iaccarino nominato vicepresidente di Confcommercio Campania","post_date":"2023-01-19T10:34:42+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1674124482000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437283","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n Ryanair prosegue gli investimenti su Roma con oltre 1000 voli e 16  nuove rotte da Roma per la stagione estiva 2023 operando dalle due basi di Fiumicino e Ciampino, per un totale di 81 voli con un +10% di crescita rispetto alla stagione 2019. Tra le nuove mete spicca Alicante, Cork, Dublino, Spalato, Faro, Palma, Skiathos, Rabat e Tangeri.\r\n \r\nMichael O'Leary, ceo del gruppo Ryanair non nasconde l'ambizione di crescere ulteriormente in Italia presentando a Roma il nuovo piano voli per la prossima estate: \"Roma resta fondamentale e continuiamo ad incrementare il nostro network, oggi possiamo contare su 15 aeromobili basati. Abbiamo notato una ripresa totale del load factor toccando il 94% a ottobre e il mese di gennaio abbiamo riscontrato un picco in termini di booking, inoltre anche l'inverno sta andando molto bene rispetto al preCovid.\r\n\"Siamo consapevoli di alcune incognite come guerra e inflazione ma proseguiamo la nostra crescita e miriamo all'obiettivo di 225 milioni di passeggeri. Inoltre, vogliamo trasformare il turismo italiano: abbiamo appena avuto un incontro a Palazzo Chigi con il vicepresidente del Consiglio dei Ministri Antonio Tajani per presentare il nostro piano di sviluppo e per chiedere nuovamente di abolire l'addizionale municipale per tutti gli aeroporti italiani. Se la tassa venisse rimossa  Ryanair darebbe il via ad uno sviluppo molto  intenso portando ulteriori aeromobili e posti di lavoro. Inoltre - aggiunge O'Leary - ci vogliamo ampliare ancora su Ciampino che è un perfetto city airport, abbiamo chiesto la riduzione delle restrizioni, invitando anche a valutare l'opportunità di sviluppare il terreno intorno per un eventuale revisione dell'aeroporto\".  \r\n \r\n\"La compagnia, in generale, prevede  un investimento con 10 nuovi aeromobili basati, uno a Roma, due a Milano e sette in altre basi- conferma Mauro Bolla, country manager Italy Ryanair -  queste azioni rispondono alla costante ripresa della domanda di viaggio, l'impiego vede circa 1 miliardo di dollari per i 10 nuovi velivoli nel nostro Paese. Evidenziamo anche risultati con segno più anche per il market share, in confronto ad altre compagnie che operano in Italia, che nel 2023 si attesta al 40%, superando Ita, easyJet e Wizz, inoltre quest'ultima ha chiuso due basi e ciò conferma che siamo posizionati molto bene in Italia\".  \r\n \r\n\r\nSul fronte commerciale, sono attive le promozioni, con un booking window  e per viaggiare da febbraio a maggio, anche per celebrare i 25 anni del vettore in Italia. ","post_title":"Ryanair, 1000 voli da Roma e 16 nuove rotte. O'Leary: vogliamo rafforzare Ciampino","post_date":"2023-01-13T11:57:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1673611039000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"436885","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_436886\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Cristiano Celentano[/caption]\r\n\r\nProsegue la strategia di sviluppo del gruppo Fruit InViaggi, che per il 2023 punta a raggiungere almeno quota 30 milioni di fatturato. Una crescita che comporta necessariamente anche investimenti lato risorse umane, con in particolare il completamento della definizione delle quattro macro-aree commerciali già annunciate a inizio dicembre dal direttore prodotto e sviluppo aziendale, Giuseppe Falco. A partire da questo mese di gennaio entrano infatti a far parte del gruppo, Alessandro Marcioni e Cristiano Celentano, in qualità rispettivamente di area manager Nord Ovest e Nord Est Italia. Le due new entry vantano un’esperienza pluriennale nel settore turistico; loro compito sarà quello di presidiare un importante numero di agenzie affiancando i colleghi Tina Greco e Michele Riosa, responsabili commerciali Nord Ovest e Nord Est.\r\n\r\n[caption id=\"attachment_436887\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Alessandro Marcioni[/caption]\r\n\r\nInsieme a loro, a completare la squadra sales del gruppo, Dimitri Terenzi, area manager Centro Italia, affiancato dalla collega Tiziana Zannella, responsabile commerciale Centro, nonché Raffaele Sigillo che, oltre a essere direttore trade & marketing, ricopre il ruolo di area manager Sud Italia affiancato dai colleghi Raffaella Virno Lamberti, responsabile Sud Italia, e Luigi D’Alterio, responsabile commerciale Campania.\r\n\r\n ","post_title":"Fruit: Alessandro Marcioni e Cristiano Celentano nuovi area manager Nord Ovest e Nord Est Italia","post_date":"2023-01-09T09:49:38+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1673257778000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"436836","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Giungono cattive notizie da Oltreoceano sulle prospettive economiche globale di breve periodo. Dopo i licenziamenti delle scorse settimane di alcune big tech quali Facebook e Twitter ora anche una compagnia It ben nota al mondo del turismo come Salesforce ha annunciato un piano di ristrutturazione del valore compreso tra gli 1,4 e i 2,1 miliardi di dollari. La strategia, racconta il Wall Street Journal, prevede tra le altre cose una riduzione del personale pari al 10% della forza lavoro complessiva della società, insieme a un ridimensionamento delle sedi e alla vendita di alcune proprietà immobiliari.\r\n\r\nDurante la pandemia, si legge in una lettera inviata ai dipendenti dal co-ceo di Salesforce, Marc Benioff, la compagnia avrebbe assunto troppe persone, mentre l'ambiente oggi rimane impegnativo e i clienti adottano approcci più cauti nelle proprie decisioni d'acquisto. Stando alla documentazione inoltrata all'autorità di Borsa Usa, la Securities and Exchange Commission, il piano di licenziamenti dovrebbe essere implementato nel biennio 2023-2024, mentre la dismissione delle proprietà immobiliari sarebbe destinata a proseguire fino al 2026. Ai dipendenti Usa lasciati a casa, la società intenderebbe offrire un minimo di cinque mensilità di stipendio, l'assicurazione sanitaria, ulteriori risorse per la carriere e altri benefici. Trattamenti simili dovrebbero essere riservati anche al personale coinvolto nelle sedi situate al di fuori del territorio statunitense, compatibilmente con le leggi sul lavoro locali.","post_title":"Salesforce ristruttura e taglia il 10% del personale a livello globale","post_date":"2023-01-05T11:53:12+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1672919592000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti