28 May 2024

L’Ucraina lascia aperto lo spazio aereo, ma sconsiglia alle compagnie di volare sul mar Nero

[ 0 ]

La progressiva escalation negativa della crisi in Ucraina si ripercuote inevitabilmente sui collegamenti aerei da e per il Paese. Nonostante il consiglio alle compagnie aree di evitare di sorvolare le acque del mar Nero, a causa delle esercitazioni russe in corso, Kiev lascia il suo spazio aereo aperto. “Lo spazio aereo rimane aperto e il governo sta lavorando per prevenire i rischi per le compagnie aeree“, ha dichiarato il Ministero dei Trasporti ucraino.

Il governo, come riportato dal Guardian, ha comunque sconsigliato alle compagnie aeree di evitare di sorvolare il mar Nero da oggi, lunedì  e fino al prossimo sabato.

Di fatto, aumenta il numero delle compagnie aeree che stanno evitando le rotte attraverso i cieli ucraini, con le compagnie assicurative che si defilano.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468300 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Roma, Firenze, Pompei, Venezia. Ma anche Padova o Verona e tante altre destinazioni, in particolare per i clienti repeater, con un occhio di riguardo ai prodotti personalizzati. Through Eternity Tours è un altro degli operatori incontrati da noi di Travel Quotidiano in occasione dalla presentazione del digital hub ItaliAbsolutely al Las Vegas Travel Agent Forum: "La nostra sede è a Roma, ma un anno fa abbiamo aperto un ufficio anche in Florida, a Fort Lauderdale per essere più tempestivi con i nostri clienti e con gli agenti di viaggio partner negli Usa ed evitare i problemi legati alla differenza di fuso orario, di minimo sei ore", spiega il presidente Robert Allyn. Cogliendo l'importanza di un'offerta diversificata, per non dipendere delle mode del momento, Through Eternity Tours nel corso del tempo ha ampliato la propria proposta e oggi, oltre all'Italia, commercializza anche altri importanti città europee come Londra, Parigi, Madrid e Barcellona, nonché destinazioni quali la Grecia e la Turchia.    Il post-pandemia per Allyn è stata una vera esplosione: "Verso l'Italia, in particolare, gestiamo davvero flussi enormi di persone. I numeri sono così imponenti che a volte abbiamo persino qualche difficoltà a soddisfare la domanda per alcune attrazioni top, come per esempio i musei Vaticani o gli Uffizi, dove non è sempre facile riuscire a reperire i biglietti per tutti". (q.f.) [post_title] => Allyn, Through Eternity Tours: nel post-pandemia è esplosa la domanda per l'Italia [post_date] => 2024-05-28T14:47:08+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716907628000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468288 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' ripartita lo scorso 25 maggio la Freccia Gialla tra Toscana e isola d'Elba: la Corsica Express Three prevede fino a cinque partenze al giorno sulla tratta Piombino - Portoferraio in alta stagione. L'unità Corsica Sardinia Ferries ha una capienza di 150 auto e una capacità di trasporto di 535 passeggeri, che viaggeranno seduti nelle poltrone Business class, disponibili senza il pagamento di alcun supplemento. “La Freccia Gialla garantirà velocità, frequenza, comodità e tariffe competitive: a partire da 70 euro, a tratta, per due passeggeri e un’auto, oppure a partire da 40 euro, a tratta, per un passeggero e una moto”, spiega una nota dalle compagnia. Un nuovo ufficio Elba Ferries è stato inoltre aperto in Calata Italia e sarà a disposizione dei clienti, con orario di apertura continuato nei periodi di alta stagione. Qui, si potranno chiedere informazioni, prenotare o modificare i biglietti e verificare gli orari di partenza e arrivo della nave. [post_title] => E' ripartita la Freccia Gialla: fino a cinque partenze al giorno tra Piombino e l'Elba [post_date] => 2024-05-28T14:03:28+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716905008000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468252 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_296724" align="alignleft" width="300"] Emiliano D'Andrea[/caption] L'assemblea degli azionisti di Valica, società quotata su su Euronext Growth Milan e operante nel settore del marketing tecnologico con un focus nei settori del turismo e dell'enogastronomia, ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2023 e la copertura della perdita così come proposta dal Consiglio di amministrazione, e autorizzato l'acquisto e la disposizione di azioni proprie. "Siamo lieti che l'assemblea dei soci abbia votato a favore dell'acquisto di azioni proprie della nostra società. Questa decisione riflette la fiducia nella solidità finanziaria e nelle prospettive future di Valica - ha commentato il presidente Emiliano D'Andrea - L'acquisto di azioni proprie ci consentirà di ottimizzare la struttura del capitale, migliorare il rapporto tra utili e azioni in circolazione e dimostrare il nostro impegno a creare valore per gli azionisti. Abbiamo pianificato con attenzione questa operazione, tenendo conto delle condizioni di mercato e delle opportunità disponibili. Siamo fiduciosi che questa strategia contribuirà a rafforzare la nostra posizione e a garantire una crescita sostenibile nel lungo termine". [post_title] => Valica: approvato il bilancio. Ok all'acquisito di azioni proprie [post_date] => 2024-05-28T11:34:46+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716896086000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468237 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Preannunciato lo scorso febbraio è arrivato finalmente il nuovo portale di prenotazione b2b di King Holidays: un'interfaccia unica, pensata  per essere semplice da utilizzare, a disposizione degli agenti di viaggio per realizzare pacchetti dinamici, anche multi-destinazione, confermare le proposte a disponibilità garantita e accedere alla programmazione da catalogo, modificandola sulla base delle richieste del cliente. “La grande novità è l’utilizzo innovativo di una piattaforma già conosciuta dal mercato (Travel Compositor, ndr), che abbiamo arricchito con tutte le nostre esperienze esclusive - spiega il direttore commerciale del to, Roberto Minardi -: un lavoro lungo e complesso che ci permette oggi di offrire alle agenzie uno strumento altamente performante. I nostri clienti, del resto, spesso cercano attività e proposte ritagliate su misura che, per ovvie ragioni, non possono trovare spazio nei programmi standard da catalogo”. Dopo una fase di sperimentazione con una selezione di agenzie partner, la piattaforma è stata rilasciata in questo mese di maggio ed è accessibile da qualsiasi device attraverso il sito del tour operator, cliccando su Dynamic Booking, oppure direttamente dal link https://bookingonline.kingholidays.it/ “Siamo sicuri di offrire uno strumento molto competitivo anche dal punto di vista economico – prosegue Minardi – non solo in virtù delle sinergie con Mapa Group Travel e le altre società della holding Wamos Group, ma anche perché abbiamo scelto di ridurre sensibilmente i nostri margini a favore dei dettaglianti. L’obiettivo è duplice: aumentare i volumi delle agenzie già fidelizzate e ampliare la penetrazione sul territorio in diverse regioni, contando anche sul supporto dei nuovi area manager. Stimiamo entro la fine dell’anno un incremento di fatturato del 20%”. Il lancio del dynamic booking si inserisce peraltro in un periodo di grandi cambiamenti per l'operatore, che recentemente ha spostato la sede operativa di Roma in nuovi uffici più funzionali, moderni e spaziosi. [post_title] => King Holidays rinnova il portale di prenotazione b2b. Obiettivo 2024: +20% di fatturato [post_date] => 2024-05-28T11:21:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716895298000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468206 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Viaggiando dal sud del Marocco verso Marrakech si raggiunge Ouarzazate, punto di passaggio delle carovane che attraversano il deserto del Sahara. È una città ricca di sorprese, dove la storia e le tradizioni del Marocco più antico incontrano una contemporaneità inaspettata che ha al suo centro il mondo del cinema e pellicole molto famose. Alle porte del centro abitato si trova il vasto alveo dove in passato si incontravano due fiumi - il Dades e del Draa. Oggi è completamente asciutto, perché in Marocco non piove in modo significativo da 7 anni. La confluenza delle acque creava una barriera difensiva intorno ad Ait-Ben-Haddou, una “ksar” o città fortificata costruita lungo la rotta carovaniera che dal Sahara portava ai rilievi dell’Atlante e poi al mare. Dal 1987 è patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Le sue prime costruzioni in terracotta risalgono all’XI secolo, ma le attuali torri, decorate con fregi geometrici, sono più tarde, del XVII secolo. È un luogo incantato, ricco di fascino e silenzio, oggi abitato solo da poche famiglie e segnato dal terremoto del 2023. Da Ait-Ben-Haddou si raggiunge Ouarzazate, cresciuta negli anni ‘20, quando i francesi ne fecero un centro militare e amministrativo. Al centro della città si trova lo stupefacente complesso della Kasbah Taourirt, il “castello della collina”. Costruita nel 1754 da una tribù berbera è una delle meglio conservate del paese. La kasbah del Marocco corrisponde al nostro castello. Vi abitava il pascià, ovvero il feudatario che coordinava il caravanserraglio riscuotendo le tasse di passaggio e controllando il lavoro dei suoi vassalli: i califfi. La kasbah, costruita in mattoni di fango essiccato al sole ricoperti di un composto isolante di paglia e fango, è quasi un labirinto di stanze di tutte le dimensioni, un tempo adornate da tappeti e vasi. Nella kasbah Taourirt ha vissuto fino al 1930 l'ultimo pascià, che aveva 19 mogli: la favorita - madre del primo maschio - 4 mogli ufficiali e 14 concubine. La costruzione viene regolarmente restaurata per preservare le mura dal passare del tempo e per accogliere i numerosi turisti. Oltre a tanti ricordi storici e a un artigianato fatto di tappeti, gioielli berberi e una ricca offerta d’accoglienza turistica fatta di infrastrutture, hotel, e guest house, Ouarzazate offre al visitatore un tuffo nel mondo dei sogni: il cinema. Sin dagli anni ‘50 i cineasti di Hollywood furono conquistati dalla luce e dalla bellezza di una terra dove era possibile girare tutto l'anno. Nel 1954 fu realizzato “Alì Babà e i 40 ladroni” con Fernandel, data invece 1962 “Lawrence d’Arabia” con Omar Sharif e, da allora sono stati girati grandi film, capolavori della storia del cinema. Il territorio offre infatti deserto, oasi, alture, città antiche, kasbah ... Tra le pellicole girate: “L’uomo che volle farsi re”, “L’uomo che sapeva troppo”, “Il gioiello del Nilo”, “007 - Zona pericolo”, “L’ultima tentazione di Cristo”, “Il té nel deserto” e anche “La Mummia”, “Il Gladiatore” I e II, “Alexander”, “Le Crociate”, “Sahara”, “Babel” e “Inception”. Inoltre le Kasbah e i paesaggi desertici hanno permesso di riprodurre l'immaginario regno di Westeros della serie “Game of Thrones” e del prequel “House of Dragon”. Nel 2007 è stato aperto di fronte alla kasbah un interessante museo che racconta la storia del cinema a Ouarzazate e testimonia il successo di un settore che ha portato ricchezza all’area con la nascita di istituti specializzati, oltre alla richiesta di accoglienza e anche di tante comparse! Sin dal 2001 queste pellicole vengono celebrate nell’ambito del Festival Internazionale del Cinema di Marrakech, creato dal Re Mohammed VI. [gallery ids="468208,468214,468213"] [post_title] => Marocco, Ouarzazate: dove la storia più antica incontra il mondo del cinema [post_date] => 2024-05-28T08:58:51+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716886731000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468160 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Autentico Hotels porta gli ospiti alla scoperta delle grandi città tra arte e cultura. A Roma, Milano, Venezia e Firenze l'offerta del gruppo abbina al soggiorno l'esperienza della destinazione, tra attività, eventi e monumenti. Incastonato nel celebre Tridente a Roma, in un edificio storico risalente al 1.600, Palazzo Ripetta è un luogo suggestivo che da conservatorio ha cambiato più volte anima nel corso dei secoli trasformandosi in un tempio del lusso garbato: 78 camere e suite che accolgono gli ospiti, una piazza privata, un ristorante e un cocktail bar accompagnano alla scoperta di una capitale effervescente e dal fascino unico. Chateau Monfort è ideale per un city break in un antico palazzo liberty, nel cuore di Milano. L’elegante dimora di inizio Novecento, gioiello liberty decorato dall’architetto Paolo Mezzanotte, accoglie gli ospiti in un mondo di eleganza e fantasia. Il Grand Hotel et De Milan è poi l’unico 5 stelle della città ancora gestito da una famiglia e conserva tutto il fascino di un’antica casa meneghino. Inaugurato nel 1863 ancora oggi è l’hotel di lusso preferito da nomi illustri del mondo della cultura, dello spettacolo, della moda, della musica. Dispone di un team di concierge a disposizione per rendere il soggiorno ancora più esclusivo alla scoperta dei luoghi preferiti dai milanesi. All’Hotel Metropole, a Venezia, è quindi possibile concedersi un soggiorno all’insegna di arte, musica e sensualità a pochi passi da piazza San Marco. Un rifugio sensuale, che seduce con il suo fascino, l’attenzione ai dettagli e la sua atmosfera stravagante, in un ambiente eclettico che mescola antichi arredi del 1.700 a mobili dal raffinato tocco orientale.  Firenze infine è un vero museo a cielo aperto con il suo centro storico racchiuso nell’antico tracciato delle mura medievali, dichiarato dal 1982 Patrimonio dell’Umanità Unesco. A pochi minuti dal centro, sulle sponde dell’Arno sorge una vera e propria oasi cittadina dove rilassarsi fra storia e design: l'Hotel Ville Sull'Arno è un resorta  5 stelle, originariamente un’antica dimora di campagna frequentata dall’alta nobiltà fiorentina dell’800, che divenne il luogo prediletto dei Macchiaioli.     [post_title] => Autentico Hotels: le proposte delle grandi città, tra arte e cultura [post_date] => 2024-05-27T12:33:18+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716813198000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468166 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non smette di sorprendere AlUla, dove ha aperto i battenti il Dar Tantora The House Hotel: la struttura gestita da Kerten Hospitality, è una eco-community boutique di 30 camere, progettata in collaborazione con l'architetta egiziana Shahira Fahmy, situata nel cuore della Old Town di AlUla, un labirinto di edifici in mattoni di fango e pietra risalente al XII secolo che include un forte del X secolo. Costruita con gli stessi materiali e le stesse tecniche architettoniche delle 900 case tradizionali che compongono la Old Town di AlUla, la struttura sfrutta l'estremità meridionale del sito storico di AlUla, reimmaginando una delle case esistenti come un lussuoso alloggio su più livelli. La struttura dispone di 30 dars (camere) e suite con pareti in terra e pietra, una piscina a sfioro, una palestra, uno studio  costruito con tecniche e materiali tradizionali, è illuminato esclusivamente a lume di candela e utilizza sistemi di irrigazione e ventilazione originali sapientemente restaurati, che riducono al minimo il consumo di energia e l'impatto ambientale. Per questo, il team di Shahira Fahmy ha collaborato con il fondatore di EQI (Environmental Quality International), il Dr. Mounir Neamatalla. Le camere duplex del Dar Tantora The House Hotel rispecchiano la vita domestica tradizionale della Old Town di AlUla, con le camere da letto al piano superiore e le zone giorno/lavoro al piano inferiore. Le terrazze e la piscina a sfioro sono progettati per ottimizzare la vista sull'oasi e sulle rocce circostanti e per osservare le stelle di notte. Il patrimonio artistico e culturale di AlUla è intrinseco nella struttura stessa. Gli studenti della vicina Madrasat Addeera di AlUla - una scuola che promuove gli strumenti e le tecniche necessarie per trasferire le arti tradizionali di AlUla in un contesto contemporaneo - espongono le loro opere al Dar Tantora The House Hotel. Per coloro che desiderano immergersi nella storia e nel patrimonio culturale unico di AlUla, è possibile prenotare una serie di tour con i “Rawi” (guide locali) di AlUla. I tour includono i vicini siti del patrimonio culturale come Hegra, Dadan e Jabal Ikmah. In tutta AlUla è presente un ricco calendario di eventi lungo tutto l'arco dell'anno, tra cui il Winter at Tantora Festival, l'AlUla Arts Festival, l'evento musicale Azimuth, l'AlUla Skies Festival, l'AlUla Wellness Festival e l'Ancient Kingdoms Festival. [post_title] => AlUla: apre un hotel ispirato alle abitazioni in terra e pietra del XII secolo [post_date] => 2024-05-27T12:27:55+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716812875000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468153 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Spagna inizia a fare sul serio su imbeccata delle associazioni dei consumatori. Infatti  ha deciso di imporre presto dure sanzioni alle compagnie aeree low cost per una presunta violazione dei diritti dei passeggeri con le loro politiche sul bagaglio a mano. Le compagnie low cost incluse nel dossier della Direzione generale del consumo sono Vueling, Ryanair, Easyjet, Volotea, Eurowings e Wizz Air. La grande paura delle low cost, al di là dell’entità delle sanzioni, è che il governo spagnolo rovesci le sue politiche commerciali, il che significherebbe un duro colpo e porterebbe alla fine di un modello di business che ha permesso a milioni di spagnoli di volare a prezzi bassi. conveniente. Modello di business La preoccupazione principale è che la sentenza, che può essere impugnata, possa rovesciare il modello di business. Molti funzionari di diverse compagnie aeree hanno espresso il loro stupore per il passo compiuto dall'associazione dei consumatori, avvertendo che non ha senso modificare la regolamentazione del bagaglio a mano a livello nazionale quando proprio l'Unione Europea sta lavorando all'attuazione di un regolamento comunitario .   [post_title] => Spagna: presto grosse sanzioni alle low cost per le politiche del bagaglio [post_date] => 2024-05-27T11:11:13+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716808273000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468139 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Zanzibartravel è il nuovo portale di turismo, cultura, ambiente ed  informazione libera, scritto direttamente da residenti dell’arcipelago, locali ed espatriati italiani. Si parla ovviamente anche di turismo, ma di quello creato dai veri artigiani dell’ospitalità: albergatori ristoratori, operatori di servizi turistici, completamente agli antipodi rispetto al turismo di  viaggio globalizzato e di massa che fa grandi numeri di passeggeri ma che poi rimangono all’interno delle proprie mura all inclusive, in una ottica di autosufficienza che non sviluppa la filiera del turismo locale. Il Gruppo Wimbi Tour Operator, fondato da Mauro Ridolfi è presente in Italia fin dal 2007 per la destinazione Zanzibar e Tanzania con il famoso portale www.zanzibarviaggi.it e con il Resort 4*S Villa Dida. Da questa lunga esperienza, analizzando le esigenze dei residenti, è nata l’idea di produrre questo nuovo blog dinamico ed interamente a disposizione di tutti coloro che operano in sintonia con il territorio di Zanzibar e che, con il loro operato, valorizzano l’arcipelago, la sua economia e il suo ambiente. Scrivono su questo blog i veri protagonisti del turismo locale , imprenditori, dipendenti e residenti che raccontano la vita reale di Zanzibar e che ovviamente fanno conoscere le proprie eccellenze, in una ottica di collaborazione tra colleghi. Il portale ha lo scopo di promuovere tutto l’arcipelago di Zanzibar e la Tanzania terraferma, facendo informazione sulla destinazione sia per rendere il viaggiatore più consapevole del luogo dove vuole recarsi sia per dar voce ai residenti locali sui loro successi e difficoltà sull’isola. Il focus non sono i pacchetti viaggi ma i contenuti del viaggio stesso: eventi culturali e artistici, iniziative sociali, novità di ricezione turistica e ristoratrice, festival musicali e promozione di location stupende dal punto di vista paesaggistico, spiagge e anche percorsi nell’interno della Tanzania. [post_title] => Zanzibar Viaggi lancia un nuovo blog che parla di turismo, cultura e ambiente [post_date] => 2024-05-27T10:47:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716806825000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lucraina lascia aperto lo spazio aereo ma sconsiglia alle compagnie di volare sul mar nero" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":101,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2077,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468300","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Roma, Firenze, Pompei, Venezia. Ma anche Padova o Verona e tante altre destinazioni, in particolare per i clienti repeater, con un occhio di riguardo ai prodotti personalizzati. Through Eternity Tours è un altro degli operatori incontrati da noi di Travel Quotidiano in occasione dalla presentazione del digital hub ItaliAbsolutely al Las Vegas Travel Agent Forum: \"La nostra sede è a Roma, ma un anno fa abbiamo aperto un ufficio anche in Florida, a Fort Lauderdale per essere più tempestivi con i nostri clienti e con gli agenti di viaggio partner negli Usa ed evitare i problemi legati alla differenza di fuso orario, di minimo sei ore\", spiega il presidente Robert Allyn.\r\n\r\nCogliendo l'importanza di un'offerta diversificata, per non dipendere delle mode del momento, Through Eternity Tours nel corso del tempo ha ampliato la propria proposta e oggi, oltre all'Italia, commercializza anche altri importanti città europee come Londra, Parigi, Madrid e Barcellona, nonché destinazioni quali la Grecia e la Turchia.   \r\n\r\nIl post-pandemia per Allyn è stata una vera esplosione: \"Verso l'Italia, in particolare, gestiamo davvero flussi enormi di persone. I numeri sono così imponenti che a volte abbiamo persino qualche difficoltà a soddisfare la domanda per alcune attrazioni top, come per esempio i musei Vaticani o gli Uffizi, dove non è sempre facile riuscire a reperire i biglietti per tutti\".\r\n\r\n(q.f.)","post_title":"Allyn, Through Eternity Tours: nel post-pandemia è esplosa la domanda per l'Italia","post_date":"2024-05-28T14:47:08+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1716907628000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468288","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' ripartita lo scorso 25 maggio la Freccia Gialla tra Toscana e isola d'Elba: la Corsica Express Three prevede fino a cinque partenze al giorno sulla tratta Piombino - Portoferraio in alta stagione. L'unità Corsica Sardinia Ferries ha una capienza di 150 auto e una capacità di trasporto di 535 passeggeri, che viaggeranno seduti nelle poltrone Business class, disponibili senza il pagamento di alcun supplemento.\r\n\r\n“La Freccia Gialla garantirà velocità, frequenza, comodità e tariffe competitive: a partire da 70 euro, a tratta, per due passeggeri e un’auto, oppure a partire da 40 euro, a tratta, per un passeggero e una moto”, spiega una nota dalle compagnia.\r\n\r\nUn nuovo ufficio Elba Ferries è stato inoltre aperto in Calata Italia e sarà a disposizione dei clienti, con orario di apertura continuato nei periodi di alta stagione. Qui, si potranno chiedere informazioni, prenotare o modificare i biglietti e verificare gli orari di partenza e arrivo della nave.","post_title":"E' ripartita la Freccia Gialla: fino a cinque partenze al giorno tra Piombino e l'Elba","post_date":"2024-05-28T14:03:28+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716905008000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468252","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_296724\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Emiliano D'Andrea[/caption]\r\n\r\nL'assemblea degli azionisti di Valica, società quotata su su Euronext Growth Milan e operante nel settore del marketing tecnologico con un focus nei settori del turismo e dell'enogastronomia, ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2023 e la copertura della perdita così come proposta dal Consiglio di amministrazione, e autorizzato l'acquisto e la disposizione di azioni proprie.\r\n\r\n\"Siamo lieti che l'assemblea dei soci abbia votato a favore dell'acquisto di azioni proprie della nostra società. Questa decisione riflette la fiducia nella solidità finanziaria e nelle prospettive future di Valica - ha commentato il presidente Emiliano D'Andrea - L'acquisto di azioni proprie ci consentirà di ottimizzare la struttura del capitale, migliorare il rapporto tra utili e azioni in circolazione e dimostrare il nostro impegno a creare valore per gli azionisti. Abbiamo pianificato con attenzione questa operazione, tenendo conto delle condizioni di mercato e delle opportunità disponibili. Siamo fiduciosi che questa strategia contribuirà a rafforzare la nostra posizione e a garantire una crescita sostenibile nel lungo termine\".","post_title":"Valica: approvato il bilancio. Ok all'acquisito di azioni proprie","post_date":"2024-05-28T11:34:46+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1716896086000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468237","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Preannunciato lo scorso febbraio è arrivato finalmente il nuovo portale di prenotazione b2b di King Holidays: un'interfaccia unica, pensata  per essere semplice da utilizzare, a disposizione degli agenti di viaggio per realizzare pacchetti dinamici, anche multi-destinazione, confermare le proposte a disponibilità garantita e accedere alla programmazione da catalogo, modificandola sulla base delle richieste del cliente.\r\n\r\n“La grande novità è l’utilizzo innovativo di una piattaforma già conosciuta dal mercato (Travel Compositor, ndr), che abbiamo arricchito con tutte le nostre esperienze esclusive - spiega il direttore commerciale del to, Roberto Minardi -: un lavoro lungo e complesso che ci permette oggi di offrire alle agenzie uno strumento altamente performante. I nostri clienti, del resto, spesso cercano attività e proposte ritagliate su misura che, per ovvie ragioni, non possono trovare spazio nei programmi standard da catalogo”. Dopo una fase di sperimentazione con una selezione di agenzie partner, la piattaforma è stata rilasciata in questo mese di maggio ed è accessibile da qualsiasi device attraverso il sito del tour operator, cliccando su Dynamic Booking, oppure direttamente dal link https://bookingonline.kingholidays.it/\r\n\r\n“Siamo sicuri di offrire uno strumento molto competitivo anche dal punto di vista economico – prosegue Minardi – non solo in virtù delle sinergie con Mapa Group Travel e le altre società della holding Wamos Group, ma anche perché abbiamo scelto di ridurre sensibilmente i nostri margini a favore dei dettaglianti. L’obiettivo è duplice: aumentare i volumi delle agenzie già fidelizzate e ampliare la penetrazione sul territorio in diverse regioni, contando anche sul supporto dei nuovi area manager. Stimiamo entro la fine dell’anno un incremento di fatturato del 20%”. Il lancio del dynamic booking si inserisce peraltro in un periodo di grandi cambiamenti per l'operatore, che recentemente ha spostato la sede operativa di Roma in nuovi uffici più funzionali, moderni e spaziosi.","post_title":"King Holidays rinnova il portale di prenotazione b2b. Obiettivo 2024: +20% di fatturato","post_date":"2024-05-28T11:21:38+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716895298000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468206","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Viaggiando dal sud del Marocco verso Marrakech si raggiunge Ouarzazate, punto di passaggio delle carovane che attraversano il deserto del Sahara. È una città ricca di sorprese, dove la storia e le tradizioni del Marocco più antico incontrano una contemporaneità inaspettata che ha al suo centro il mondo del cinema e pellicole molto famose.\r\n\r\nAlle porte del centro abitato si trova il vasto alveo dove in passato si incontravano due fiumi - il Dades e del Draa. Oggi è completamente asciutto, perché in Marocco non piove in modo significativo da 7 anni. La confluenza delle acque creava una barriera difensiva intorno ad Ait-Ben-Haddou, una “ksar” o città fortificata costruita lungo la rotta carovaniera che dal Sahara portava ai rilievi dell’Atlante e poi al mare. Dal 1987 è patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Le sue prime costruzioni in terracotta risalgono all’XI secolo, ma le attuali torri, decorate con fregi geometrici, sono più tarde, del XVII secolo.\r\n\r\nÈ un luogo incantato, ricco di fascino e silenzio, oggi abitato solo da poche famiglie e segnato dal terremoto del 2023. Da Ait-Ben-Haddou si raggiunge Ouarzazate, cresciuta negli anni ‘20, quando i francesi ne fecero un centro militare e amministrativo. Al centro della città si trova lo stupefacente complesso della Kasbah Taourirt, il “castello della collina”. Costruita nel 1754 da una tribù berbera è una delle meglio conservate del paese.\r\n\r\nLa kasbah del Marocco corrisponde al nostro castello. Vi abitava il pascià, ovvero il feudatario che coordinava il caravanserraglio riscuotendo le tasse di passaggio e controllando il lavoro dei suoi vassalli: i califfi. La kasbah, costruita in mattoni di fango essiccato al sole ricoperti di un composto isolante di paglia e fango, è quasi un labirinto di stanze di tutte le dimensioni, un tempo adornate da tappeti e vasi. Nella kasbah Taourirt ha vissuto fino al 1930 l'ultimo pascià, che aveva 19 mogli: la favorita - madre del primo maschio - 4 mogli ufficiali e 14 concubine. La costruzione viene regolarmente restaurata per preservare le mura dal passare del tempo e per accogliere i numerosi turisti. \r\n\r\nOltre a tanti ricordi storici e a un artigianato fatto di tappeti, gioielli berberi e una ricca offerta d’accoglienza turistica fatta di infrastrutture, hotel, e guest house, Ouarzazate offre al visitatore un tuffo nel mondo dei sogni: il cinema. Sin dagli anni ‘50 i cineasti di Hollywood furono conquistati dalla luce e dalla bellezza di una terra dove era possibile girare tutto l'anno. Nel 1954 fu realizzato “Alì Babà e i 40 ladroni” con Fernandel, data invece 1962 “Lawrence d’Arabia” con Omar Sharif e, da allora sono stati girati grandi film, capolavori della storia del cinema. Il territorio offre infatti deserto, oasi, alture, città antiche, kasbah ... Tra le pellicole girate: “L’uomo che volle farsi re”, “L’uomo che sapeva troppo”, “Il gioiello del Nilo”, “007 - Zona pericolo”, “L’ultima tentazione di Cristo”, “Il té nel deserto” e anche “La Mummia”, “Il Gladiatore” I e II, “Alexander”, “Le Crociate”, “Sahara”, “Babel” e “Inception”. Inoltre le Kasbah e i paesaggi desertici hanno permesso di riprodurre l'immaginario regno di Westeros della serie “Game of Thrones” e del prequel “House of Dragon”.\r\n\r\nNel 2007 è stato aperto di fronte alla kasbah un interessante museo che racconta la storia del cinema a Ouarzazate e testimonia il successo di un settore che ha portato ricchezza all’area con la nascita di istituti specializzati, oltre alla richiesta di accoglienza e anche di tante comparse! Sin dal 2001 queste pellicole vengono celebrate nell’ambito del Festival Internazionale del Cinema di Marrakech, creato dal Re Mohammed VI.\r\n\r\n[gallery ids=\"468208,468214,468213\"]","post_title":"Marocco, Ouarzazate: dove la storia più antica incontra il mondo del cinema","post_date":"2024-05-28T08:58:51+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716886731000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468160","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Autentico Hotels porta gli ospiti alla scoperta delle grandi città tra arte e cultura. A Roma, Milano, Venezia e Firenze l'offerta del gruppo abbina al soggiorno l'esperienza della destinazione, tra attività, eventi e monumenti.\r\n\r\nIncastonato nel celebre Tridente a Roma, in un edificio storico risalente al 1.600, Palazzo Ripetta è un luogo suggestivo che da conservatorio ha cambiato più volte anima nel corso dei secoli trasformandosi in un tempio del lusso garbato: 78 camere e suite che accolgono gli ospiti, una piazza privata, un ristorante e un cocktail bar accompagnano alla scoperta di una capitale effervescente e dal fascino unico.\r\n\r\nChateau Monfort è ideale per un city break in un antico palazzo liberty, nel cuore di Milano. L’elegante dimora di inizio Novecento, gioiello liberty decorato dall’architetto Paolo Mezzanotte, accoglie gli ospiti in un mondo di eleganza e fantasia. Il Grand Hotel et De Milan è poi l’unico 5 stelle della città ancora gestito da una famiglia e conserva tutto il fascino di un’antica casa meneghino. Inaugurato nel 1863 ancora oggi è l’hotel di lusso preferito da nomi illustri del mondo della cultura, dello spettacolo, della moda, della musica. Dispone di un team di concierge a disposizione per rendere il soggiorno ancora più esclusivo alla scoperta dei luoghi preferiti dai milanesi.\r\n\r\nAll’Hotel Metropole, a Venezia, è quindi possibile concedersi un soggiorno all’insegna di arte, musica e sensualità a pochi passi da piazza San Marco. Un rifugio sensuale, che seduce con il suo fascino, l’attenzione ai dettagli e la sua atmosfera stravagante, in un ambiente eclettico che mescola antichi arredi del 1.700 a mobili dal raffinato tocco orientale.  Firenze infine è un vero museo a cielo aperto con il suo centro storico racchiuso nell’antico tracciato delle mura medievali, dichiarato dal 1982 Patrimonio dell’Umanità Unesco. A pochi minuti dal centro, sulle sponde dell’Arno sorge una vera e propria oasi cittadina dove rilassarsi fra storia e design: l'Hotel Ville Sull'Arno è un resorta  5 stelle, originariamente un’antica dimora di campagna frequentata dall’alta nobiltà fiorentina dell’800, che divenne il luogo prediletto dei Macchiaioli.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Autentico Hotels: le proposte delle grandi città, tra arte e cultura","post_date":"2024-05-27T12:33:18+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1716813198000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468166","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Non smette di sorprendere AlUla, dove ha aperto i battenti il Dar Tantora The House Hotel: la struttura gestita da Kerten Hospitality, è una eco-community boutique di 30 camere, progettata in collaborazione con l'architetta egiziana Shahira Fahmy, situata nel cuore della Old Town di AlUla, un labirinto di edifici in mattoni di fango e pietra risalente al XII secolo che include un forte del X secolo.\r\n\r\nCostruita con gli stessi materiali e le stesse tecniche architettoniche delle 900 case tradizionali che compongono la Old Town di AlUla, la struttura sfrutta l'estremità meridionale del sito storico di AlUla, reimmaginando una delle case esistenti come un lussuoso alloggio su più livelli.\r\n\r\nLa struttura dispone di 30 dars (camere) e suite con pareti in terra e pietra, una piscina a sfioro, una palestra, uno studio  costruito con tecniche e materiali tradizionali, è illuminato esclusivamente a lume di candela e utilizza sistemi di irrigazione e ventilazione originali sapientemente restaurati, che riducono al minimo il consumo di energia e l'impatto ambientale. Per questo, il team di Shahira Fahmy ha collaborato con il fondatore di EQI (Environmental Quality International), il Dr. Mounir Neamatalla.\r\n\r\nLe camere duplex del Dar Tantora The House Hotel rispecchiano la vita domestica tradizionale della Old Town di AlUla, con le camere da letto al piano superiore e le zone giorno/lavoro al piano inferiore. Le terrazze e la piscina a sfioro sono progettati per ottimizzare la vista sull'oasi e sulle rocce circostanti e per osservare le stelle di notte.\r\n\r\nIl patrimonio artistico e culturale di AlUla è intrinseco nella struttura stessa. Gli studenti della vicina Madrasat Addeera di AlUla - una scuola che promuove gli strumenti e le tecniche necessarie per trasferire le arti tradizionali di AlUla in un contesto contemporaneo - espongono le loro opere al Dar Tantora The House Hotel.\r\n\r\nPer coloro che desiderano immergersi nella storia e nel patrimonio culturale unico di AlUla, è possibile prenotare una serie di tour con i “Rawi” (guide locali) di AlUla. I tour includono i vicini siti del patrimonio culturale come Hegra, Dadan e Jabal Ikmah. In tutta AlUla è presente un ricco calendario di eventi lungo tutto l'arco dell'anno, tra cui il Winter at Tantora Festival, l'AlUla Arts Festival, l'evento musicale Azimuth, l'AlUla Skies Festival, l'AlUla Wellness Festival e l'Ancient Kingdoms Festival.","post_title":"AlUla: apre un hotel ispirato alle abitazioni in terra e pietra del XII secolo","post_date":"2024-05-27T12:27:55+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1716812875000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468153","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Spagna inizia a fare sul serio su imbeccata delle associazioni dei consumatori. Infatti  ha deciso di imporre presto dure sanzioni alle compagnie aeree low cost per una presunta violazione dei diritti dei passeggeri con le loro politiche sul bagaglio a mano. Le compagnie low cost incluse nel dossier della Direzione generale del consumo sono Vueling, Ryanair, Easyjet, Volotea, Eurowings e Wizz Air.\r\n\r\nLa grande paura delle low cost, al di là dell’entità delle sanzioni, è che il governo spagnolo rovesci le sue politiche commerciali, il che significherebbe un duro colpo e porterebbe alla fine di un modello di business che ha permesso a milioni di spagnoli di volare a prezzi bassi. conveniente.\r\nModello di business\r\nLa preoccupazione principale è che la sentenza, che può essere impugnata, possa rovesciare il modello di business.\r\n\r\nMolti funzionari di diverse compagnie aeree hanno espresso il loro stupore per il passo compiuto dall'associazione dei consumatori, avvertendo che non ha senso modificare la regolamentazione del bagaglio a mano a livello nazionale quando proprio l'Unione Europea sta lavorando all'attuazione di un regolamento comunitario .\r\n\r\n ","post_title":"Spagna: presto grosse sanzioni alle low cost per le politiche del bagaglio","post_date":"2024-05-27T11:11:13+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1716808273000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468139","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Zanzibartravel è il nuovo portale di turismo, cultura, ambiente ed  informazione libera, scritto direttamente da residenti dell’arcipelago, locali ed espatriati italiani.\r\nSi parla ovviamente anche di turismo, ma di quello creato dai veri artigiani dell’ospitalità: albergatori ristoratori, operatori di servizi turistici, completamente agli antipodi rispetto al turismo di  viaggio globalizzato e di massa che fa grandi numeri di passeggeri ma che poi rimangono all’interno\r\ndelle proprie mura all inclusive, in una ottica di autosufficienza che non sviluppa la filiera del turismo\r\nlocale.\r\nIl Gruppo Wimbi Tour Operator, fondato da Mauro Ridolfi è presente in Italia fin dal 2007 per la destinazione Zanzibar e Tanzania con il famoso portale www.zanzibarviaggi.it e con il Resort\r\n4*S Villa Dida.\r\n\r\nDa questa lunga esperienza, analizzando le esigenze dei residenti, è nata l’idea di produrre questo\r\nnuovo blog dinamico ed interamente a disposizione di tutti coloro che operano in sintonia con il\r\nterritorio di Zanzibar e che, con il loro operato, valorizzano l’arcipelago, la sua economia e il suo\r\nambiente.\r\nScrivono su questo blog i veri protagonisti del turismo locale , imprenditori, dipendenti e residenti\r\nche raccontano la vita reale di Zanzibar e che ovviamente fanno conoscere le proprie eccellenze, in\r\nuna ottica di collaborazione tra colleghi.\r\nIl portale ha lo scopo di promuovere tutto l’arcipelago di Zanzibar e la Tanzania terraferma, facendo informazione sulla destinazione sia per rendere il viaggiatore più consapevole del luogo dove vuole\r\nrecarsi sia per dar voce ai residenti locali sui loro successi e difficoltà sull’isola.\r\nIl focus non sono i pacchetti viaggi ma i contenuti del viaggio stesso: eventi culturali e artistici,\r\niniziative sociali, novità di ricezione turistica e ristoratrice, festival musicali e promozione di location\r\nstupende dal punto di vista paesaggistico, spiagge e anche percorsi nell’interno della Tanzania.","post_title":"Zanzibar Viaggi lancia un nuovo blog che parla di turismo, cultura e ambiente","post_date":"2024-05-27T10:47:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1716806825000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti