24 July 2024

L’estate italiana di Vueling: 58 rotte da 16 aeroporti, incluse le 5 new entry da Parigi

[ 0 ]

Vueling avanza sull’estate italiana con un operativo che prevede 58 rotte in 16 aeroporti, 11 rotte da Firenze e 25 da Roma Fiumicino. Il network include anche le cinque nuove rotte da Parigi Orly, mai operate prima durante la summer dall’Italia: si tratta dei voli diretti  – già operativi dal novembre scorso – da Orly a Milano Bergamo, Torino, Genova, Bologna e Bari.

La compagnia aerea del Gruppo Iag conferma poi la sua presenza in altri 14 aeroporti italiani: Milano Malpensa con 5 rotte per Barcellona, Ibiza, Bilbao, Alicante e Parigi Orly; Bergamo Orio al Serio con Parigi Orly; Catania e Palermo con Barcellona e Firenze; Bologna, Bari, Genova e Torino con Barcellona e Parigi Orly; Venezia, Napoli, Pisa, Olbia, Alghero e Cagliari con Barcellona.

Nel dettaglio, da Roma Fiumicino, uno degli hub internazionali di Vueling, la compagnia offre in totale 25 rotte per l’estate prossima. Tra i voli chiave i collegamenti diretti con 10 città spagnole, tra cui anche le isole Baleari e le Canarie, oltre alle rotte verso Grecia, Croazia, Francia, Paesi Bassi e Regno Unito.

Da Firenze, dove Vueling ha posto la sua base dal 2012, la compagnia offrirà 11 rotte per destinazioni in Spagna, Grecia, Francia, Paesi Bassi, Danimarca e Regno Unito, in aggiunta al mantenimento delle due connessioni domestiche verso Catania e Palermo.

A livello globale l’operativo estivo del vettore – dal 26 marzo al 29 ottobre – include 120 destinazioni in più di 30 Paesi, aumentando le frequenze offerte rispetto al 2021 con una capacità simile a quella del 2019 pre-pandemia.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472189 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroitalia rilancia sulla Romania e apre a Bacau la sua prima base internazionale (l'ottava operativa) con il posizionamento di un aeromobile Boeing 737.  A meno di un anno e mezzo dal lancio del volo diretto tra Roma Fiumicino e Bacau, la compagnia aerea rafforza la sua presenza sullo scalo con un incremento della capacità del 40% e potenziando le frequenze verso Roma, Milano-Bergamo e aggiungendo la rotta Bacau-Torino-Cuneo. Nel dettaglio, dal prossimo 12 agosto saranno operativi i seguenti collegamenti settimanali da Bacau: 10 su Roma Fiumicino, 5 su Milano Bergamo, 2 su Torino-Cuneo; a questi si aggiungono 7 frequenze su Catania via Roma, 7 su Palermo, 7 su Olbia e 7 su Alghero (tutte via Roma) e 4 su Comiso, sempre via Fiumicino. «L'apertura della nostra ottava base a Bacau conferma l'impegno di Aeroitalia nei confronti dei clienti della regione di Bacau e della Moldavia, con il chiaro obiettivo di ricollegare Bacau e la regione le destinazioni più affascinanti d’Italia - ha dichiarato Krassimir Tanev - chief commercial officer di Aeroitalia -. Inoltre, grazie alla forte domanda dei nostri collegamenti siamo in grado di espandere il servizio Roma-Fiumicino fino a raddoppiare le frequenze giornaliere e di offrire ai passeggeri una connettività ancora migliore verso l'Italia con tre rotte dirette e 5 servizi one-stop verso la Sicilia e la Sardegna e rimaniamo impegnati a continuare ad espandere il nostro portafoglio di rotte a partire dal programma di voli della Winter 2024 offrendo ancora più opzioni di viaggio a prezzi leader del settore”.     [post_title] => Aeroitalia apre a Bacau la prima base internazionale. Voli anche per Cuneo, oltre Roma e Milano Bergamo [post_date] => 2024-07-24T14:19:17+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721830757000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472029 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Castello di Gabiano nel Monferrato è da quattro secoli della Famiglia Durazzo, Marchesi di Gabiano, i cui discendenti per celebrare i 400 anni che la legano al castello hanno deciso di aprire le porte in un percorso storico guidato, disponibile solo su prenotazione.  A partire da sabato 27 luglio, tutti i sabati dei mesi di settembre e ottobre sarà possibile esplorare in gruppi di 20-25 visitatori le sale e gli ambienti del castello, in compagnia dello storico dell’arte Luca Mana, per scoprirne la storia, i segreti e i tesori che vi sono custoditi. Un percorso lungo mille anni che si apre anche al dialogo con l’arte contemporanea, grazie alle opere degli scultori e artisti Tunga, Lara Favaretto, Tatiana Trouvé, e Iris Epaminonda, parte della collezione del Castello. La storia millenaria del Castello e la ricorrenza dei quattro secoli che legano i Durazzo e la Repubblica di Genova al Monferrato sono al centro del convegno 1624 – 2024 Monferrato & Genova, dagli Alerami ai Durazzo, che si terrà il prossimo 5 ottobre all’interno del Castello stesso. Le sue mura, così come l’apparato decorativo degli interni, raccontano la trasformazione del ruolo del Castello: nato nell’ Alto Medioevo per controllare i traffici che traversavano il Po destinati al Nord Europa, ha assunto poi una funzione difensiva, diventando nel Rinascimento residenza delle dinastie dominanti il Monferrato, come i Montiglio, gli Alerami, passando poi ai Paleologo di origine bizantina ai Gonzaga e infine ai Durazzo.    I Durazzo, originari dell’Albania, raggiungono l’Italia nel Trecento, in fuga dall’occupazione ottomana. Si stanziano a Genova, dove presto si affermano come commercianti e banchieri e si avviano a diventare la seconda famiglia più importante, dopo gli Spinola. A legare a Gabiano la storia della famiglia è Agostino Durazzo, cui viene assegnato in feudo il borgo medievale nel 1624, insieme al titolo di marchese. A partire da quella data, le vicende della famiglia si intrecciano indissolubilmente con quelle del Castello di Gabiano che i figli e i nipoti di Agostino si occuperanno di riportare all’antico splendore e di impreziosire con decorazioni, affreschi, giardini, e persino un labirinto. Universalmente noti come appassionati botanici fin da subito valorizzano la locale tradizione vitivinicola, nota come eccellenza locale, di cui esistono testimonianze precedenti all’anno 1000. Nell’infernotto del Castello si conservano ancora le bottiglie ottocentesche di vino del Generalife, testimonianza del ruolo svolto dalla famiglia nella Reconquista spagnola, insieme ad altre importanti annate, dal 1946 a oggi. A distanza di quattro secoli i discendenti dei Durazzo, i Marchesi Giacomo ed Emanuela Cattaneo Adorno e i figli continuano a prendersi cura del Castello di Gabiano, valorizzandone la storia e le bellezze custodite. VISITE GUIDATE: A cura di Luca Mana, Direttore museo arti decorative Accorsi-Ometto di Torino Apertura straordinaria sabato 27 luglio ore 11:00, 12:00 / 15:00, 16:00 Tutti i sabati di settembre alle ore 11:00 e alle ore 12:00. Tutti i sabati di ottobre (salvo il 5 ottobre) alle ore 11:00 e alle ore 12:00. La visita si svolge in due gruppi di 20-25 visitatori, alle ore 11:00 e alle ore 12:00. La visita ha durata di un’ora e ha un costo di 30 euro a persona. Solo su prenotazione. Telefono +39 01 42 09 01 04 / cell. +39 33 46 23 87 35,   Mail 400anni@castellodigabiano.com         [post_title] => Il Castello di Gabiano nel Monferrato apre per la prima volta al pubblico [post_date] => 2024-07-24T13:25:01+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721827501000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472019 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il XII Rapporto sull’Economia del Mare 2024, che riporta i dati aggiornati relativi alla provincia della Spezia per il settore della nautica, evidenzia un territorio in costante crescita con risultati significativi a livello nazionale. L’economia del mare genera alla Spezia un valore aggiunto di 1.145,3 milioni di euro, confermando la città al terzo posto in Italia e mostrando un sensibile aumento rispetto agli 812 milioni dell’anno precedente. Il rapporto sottolinea che La Spezia è la prima provincia italiana per incidenza delle imprese dell’Economia del Mare, con una crescita di 0,3 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Questo risultato è principalmente attribuibile al settore turistico, con una crescita delle attività legate alla ricettività di qualsiasi tipologia e quelle relative alla ristorazione e, in secondo luogo, alla filiera della cantieristica. Inoltre la provincia spezzina è passata dal secondo al primo posto per incidenza dell’export del settore della cantieristica sul totale. Si conferma al terzo posto in Italia per incidenza del Valore Aggiunto generato dalla Blue Economy e al quarto posto per incidenza degli occupati, con un incremento da 12.183 a 14.411 addetti. Infine si posiziona al quinto posto per valore assoluto delle esportazioni della cantieristica, con 641,5 milioni di euro. «Il settore della nautica rappresenta un'eccellenza del nostro territorio, essendo sede dei più prestigiosi brand internazionali nella costruzione di yacht e superyacht. Come confermato dai dati del XII Rapporto dell’Economia del Mare 2024, il settore è in costante crescita e si conferma leader nelle classifiche nazionali. – afferma il Sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini – Continuiamo a sostenere questo settore attraverso il progetto Miglio Blu, che mira a creare un distretto nautico sempre più competitivo a livello internazionale, integrando tutti gli attori della Blue Economy, coniugando sviluppo e sostenibilità. Inoltre, La Spezia si posiziona al secondo posto in Italia nella filiera del turismo, un risultato significativo che conferma la crescita del settore che comprende le attività ricettive e quelle legate alla ristorazione. Questo successo è il frutto di un ampio progetto dell’Amministrazione, che include il recupero di siti storici abbandonati tramite il progetto 'La Spezia Forte', il potenziamento dell’offerta culturale, la valorizzazione del turismo esperienziale e dell’outdoor. Tali risultati ci spronano a proseguire su questa strada». Infine vengono stilate le TOP 5 per grado di specializzazione e La Spezia si posiziona: al primo posto per la filiera della cantieristica; al secondo posto dopo Venezia per il comparto della movimentazione di merci e passeggeri; al secondo posto dopo Rimini per la filiera del turismo. [post_title] => La Spezia, la provincia si conferma leader nel settore della nautica [post_date] => 2024-07-24T12:04:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721822690000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472159 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' un vero relais per tutte le stagioni il nuovo agriturismo di charme toscano la Tenuta d'Arbia. Situata tra il Chianti a nord, Montalcino e Montepulciano a sud, la struttura dispone di otto camere affacciate sulla piscina a sfioro di 30 metri con acqua salata e vista sulla campagna circostante. Ad arricchire l’esperienza, la possibilità di osservazione astronomica personalizzata in ogni momento dell'anno, grazie a una guida e a un telescopio Astronomitaly, ma anche l’opportunità di frequentare una cooking class o una degustazione di vini e olio locali, di partire alla ricerca dei tartufi e tanto altro, con esperienze calibrate per ogni periodo dell'anno. Il 5 agosto prossimo, in particolare, nel periodo della luna nuova, la tenuta darà vita a un evento astronomico unico sotto la via Lattea della Toscana. L'evento è riservato solo a coloro che pernotteranno in struttura. Tenuta d’Arbia è insomma una porta d’ingresso a un territorio che, in ogni stagione, offre esperienze uniche: estate solare e luminosa, ma soprattutto autunno di vendemmia nelle zone attorno a essa, (Chianti e Brunello), mentre da fine ottobre si apre la ricerca del tartufo. [gallery ids="472167,472166,472165"]   [post_title] => Nuovo agriturismo di charme in Toscana: la Tenuta d'Arbia, un relais per tutte le stagioni [post_date] => 2024-07-24T11:46:39+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721821599000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472128 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New entry in casa Bzar Hotel&Co che acquisisce la gestione del Metropole Taormina, a sua volta recentemente passato nelle mani di un gruppo di investitori milanesi. Situata in corso Umberto, tra le mura di un palazzo storico risalente al tredicesimo secolo e sede della prima locanda cittadina, la struttura è stata riposizionata nel segmento 5 stelle e offre 25 camere e suite.  Presente pure il ristorante dallo stile mediterraneo Bellevue Bistrot, che sulla terrazza celebra il gusto delle antiche ricette siciliane accompagnando i piatti con note di musica jazz o del resident dj. Il bar diventa invece Rooftop Bellevue by Damiani, grazie a una partnership con la celebre gioielleria piemontese. A completare l'offerta, una piscina vista mare con pool bar per gli aperitivi al tramonto, nonché una spa che occupa la parte più antica dell’hotel. Il gruppo Bzar Hotel & Co è attualmente in fase di forte espansione: tra le ultime new entry, il debutto a Firenze con The Galileo Hotel, 3 stelle da 31 camere, che nasce all’interno di un antico palazzo di tre piani nei pressi del quartiere San Lorenzo. L'attuale pipeline della compagnia comprende inoltre il 4 stelle da 13 chiavi Prassede Palace Hotel di Roma, il 3 stelle da 55 stanze hotel Belvedere di Ostia, un  boutique hotel nei pressi di piazza Navona, sempre nella capitale, e un albergo a Milano. [gallery ids="472137,472138,472139"] [post_title] => Bzar continua a crescere: acquisita la gestione del Metropole di Taormina [post_date] => 2024-07-24T10:48:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721818132000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472114 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lot Polish Airlines allarga il network europeo con il debutto, dal 3 febbraio 2025, di una nuova rotta da Varsavia a Lisbona: i voli saranno inizialmente operati cinque volte a settimana (lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica) mentre, dal successivo 24 febbraio, le frequenze diventeranno quotidiane. I collegamenti saranno operati con Boeing 737. Quest'anno la compagnia aerea polacca aveva già annunciato nuovi voli per le destinazioni europee di Innsbruck, Lione e Oradea, tra gli altri, oltre alla ripresa di collegamenti che non venivano operati da tempo, come quelli per Atene e Larnaca. «Lot sta attuando con coerenza la strategia di espansione quinquennale annunciata nel 2023 e volerà per la prima volta in Portogallo - commenta Amit Ray, direttore Italia, Mercati Dach e India e responsabile vendite globali corporate e strategiche del vettore -. Insieme al rinnovo e all'espansione della nostra flotta, siamo in grado di adattare il network delle rotte e di aumentare le frequenze».   [post_title] => Lot amplia il network europeo e vola a Lisbona, dal 3 febbraio 2025 [post_date] => 2024-07-24T09:47:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721814439000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472083 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France ha battezzato l'ultimo aereo di lungo raggio entrato in flotta con il nome di 'Paris', città ospitante della 33ª Olimpiade dell'era moderna di cui la compagnia aerea è partner ufficiale. L'Airbus A350 - configurato con 48 posti in business class, 32 in Premium Economy e 212 in Economy - porta il nome di Parigi e il logo ufficiale dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 sulla parte anteriore della fusoliera. Dal 2019 Air France ha ripreso la tradizione di dare ai suoi aeromobili il nome di città francesi. Ciò consente alla compagnia di promuovere le regioni francesi in tutto il mondo. “Paris” è l'ultimo aeromobile che si aggiunge alla flotta, dopo Lione, Saint-Denis de la Réunion e Grasse, i nomi degli altri aeromobili attualmente in servizio. Con una flotta di 256 aeromobili, il vettore opera quasi 1.000 voli al giorno da Parigi-Charles de Gaulle e Parigi-Orly verso quasi 200 destinazioni in tutto il mondo. Nel dettaglio, la compagnia prevede di trasportare il 15% degli atleti olimpici, il 35% degli atleti paralimpici e il 13% dei membri della “famiglia olimpica e paralimpica”. Complessivamente, si aspettano fino a 125.000 passeggeri al giorno quest'estate. Entro il 2030 il 70% della flotta Air France sarà costituito da aeromobili di ultima generazione - rispetto al 20% del 2023 - grazie a un ambizioso piano di investimenti di un miliardo di euro all'anno. [post_title] => Air France: si chiama 'Paris' l'ultimo A350 entrato in flotta, in onore della città che ospita le Olimpiadi [post_date] => 2024-07-24T09:35:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721813708000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472064 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => SriLankan Airlines promuove i viaggi dall'Italia a Colombo, attraverso gli scali di Londra, Parigi, Francoforte e, in codeshare, via Doha e Abu Dhabi. Nel dettaglio le tariffe speciali prevedono prezzi a partire da 120 euro (più tasse e supplementi) per viaggiare fino al prossimo 30 novembre: i biglietti devono essere acquistati entro il 28 agosto. Le tariffe con le relative condizioni sono già disponibili nei principali sistemi di prenotazione (crs). All'inizio di luglio il governo dello Sri Lanka ha reso noto che non ci sarà alcuna privatizzazione per la compagnia aerea, che sarà invece ristrutturata, dopo che nessuna delle proposte di coloro che hanno manifestato interesse all'acquisizione del vettore è stata ritenuta idonea. [post_title] => SriLankan Airlines incentiva i viaggi dall'Italia a Colombo, fino all'autunno inoltrato [post_date] => 2024-07-24T09:15:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721812538000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 472048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Già preannunciata un paio di mesi fa, arriva ora l'ufficializzazione della prima spa Terme di Saturnia esterna al complesso toscano. Con l'apertura ufficiale del friulano Tivoli Portopiccolo Sistiana Wellness Resort & Spa, già in soft opening da qualche tempo, si svelano infatti i primi dettagli della sua area benessere da 3.600 metri quadrati che sarà inaugurata nel corso dell'anno: gli spazi includeranno in particolare otto sale per trattamenti, tra cui una suite spa panoramica per coppie, una grande piscina indoor e outdoor con vista sul mare, nonché saune e bagno turco. Ma la partnership con Terme di Saturnia non è l'unica novità per il resort, che si apre anche alla collaborazione con il beach club internazionale Purobeach. Già operativo, il club di Portopiccolo comprende una selezione di aree lounge: una presso la piscina vicina al ristorante e al bar, con  lettini e la musica dei dj set di Puro music; presenti pure due terrazze con piscine a sfioro, morbidi lettini bianchi e un chiringuito per spuntini e cocktail; e ancora, una spiaggia di ciottoli bianchi con pontili che sporgono sull'acqua; infine, l'area della spiaggia verde, perfetta per le famiglie, con la sua piscina e i suoi lettini in riva al mare. L'offerta gastronomica presenta un menu di ispirazione etnica delle 3M (Melbourne, Marrakech e Miami), con poke di salmone, nachos con guacamole e il Puro sandwich Club, insieme a sapori locali come pasta, risotto, pesce fresco e frutti di mare. Il ristorante è aperto a pranzo e a cena. Tivoli Portopiccolo Sistiana offre 58 camere, di cui 20 suite, oltre a 30 appartamenti. Collocato nell’edificio principale dell’hotel su una terrazza con vista sul porto turistico, il ristorante Ocyan presenta una cucina gourmet mediterranea. L'Azur Lounge Bar serve spuntini e pranzi leggeri come insalate e panini, ceviche, tartare, pasta o frittura di pesce locale. La terrazza del bar è infine perfetta per aperitivi glamour al tramonto con vista panoramica sulla marina e sul mare. [gallery ids="472057,472058,472059"] [post_title] => Il Tivoli Portopiccolo ufficializza le partnership con Terme di Saturnia e i club Purobeach [post_date] => 2024-07-23T12:34:47+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721738087000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lestate italiana di vueling 58 rotte da 16 aeroporti incluse le 5 new entry da parigi" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":68,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":5327,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472189","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aeroitalia rilancia sulla Romania e apre a Bacau la sua prima base internazionale (l'ottava operativa) con il posizionamento di un aeromobile Boeing 737. \r\n\r\nA meno di un anno e mezzo dal lancio del volo diretto tra Roma Fiumicino e Bacau, la compagnia aerea rafforza la sua presenza sullo scalo con un incremento della capacità del 40% e potenziando le frequenze verso Roma, Milano-Bergamo e aggiungendo la rotta Bacau-Torino-Cuneo.\r\n\r\nNel dettaglio, dal prossimo 12 agosto saranno operativi i seguenti collegamenti settimanali da Bacau: 10 su Roma Fiumicino, 5 su Milano Bergamo, 2 su Torino-Cuneo; a questi si aggiungono 7 frequenze su Catania via Roma, 7 su Palermo, 7 su Olbia e 7 su Alghero (tutte via Roma) e 4 su Comiso, sempre via Fiumicino.\r\n\r\n«L'apertura della nostra ottava base a Bacau conferma l'impegno di Aeroitalia nei confronti dei clienti della regione di Bacau e della Moldavia, con il chiaro obiettivo di ricollegare Bacau e la regione le destinazioni più affascinanti d’Italia - ha dichiarato Krassimir Tanev - chief commercial officer di Aeroitalia -. Inoltre, grazie alla forte domanda dei nostri collegamenti siamo in grado di espandere il servizio Roma-Fiumicino fino a raddoppiare le frequenze giornaliere e di offrire ai passeggeri una connettività ancora migliore verso l'Italia con tre rotte dirette e 5 servizi one-stop verso la Sicilia e la Sardegna e rimaniamo impegnati a continuare ad espandere il nostro portafoglio di rotte a partire dal programma di voli della Winter 2024 offrendo ancora più opzioni di viaggio a prezzi leader del settore”.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Aeroitalia apre a Bacau la prima base internazionale. Voli anche per Cuneo, oltre Roma e Milano Bergamo","post_date":"2024-07-24T14:19:17+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721830757000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472029","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Castello di Gabiano nel Monferrato è da quattro secoli della Famiglia Durazzo, Marchesi di Gabiano, i cui discendenti per celebrare i 400 anni che la legano al castello hanno deciso di aprire le porte in un percorso storico guidato, disponibile solo su prenotazione. \r\n\r\nA partire da sabato 27 luglio, tutti i sabati dei mesi di settembre e ottobre sarà possibile esplorare in gruppi di 20-25 visitatori le sale e gli ambienti del castello, in compagnia dello storico dell’arte Luca Mana, per scoprirne la storia, i segreti e i tesori che vi sono custoditi. Un percorso lungo mille anni che si apre anche al dialogo con l’arte contemporanea, grazie alle opere degli scultori e artisti Tunga, Lara Favaretto, Tatiana Trouvé, e Iris Epaminonda, parte della collezione del Castello.\r\n\r\nLa storia millenaria del Castello e la ricorrenza dei quattro secoli che legano i Durazzo e la Repubblica di Genova al Monferrato sono al centro del convegno 1624 – 2024 Monferrato & Genova, dagli Alerami ai Durazzo, che si terrà il prossimo 5 ottobre all’interno del Castello stesso.\r\n\r\nLe sue mura, così come l’apparato decorativo degli interni, raccontano la trasformazione del ruolo del Castello: nato nell’ Alto Medioevo per controllare i traffici che traversavano il Po destinati al Nord Europa, ha assunto poi una funzione difensiva, diventando nel Rinascimento residenza delle dinastie dominanti il Monferrato, come i Montiglio, gli Alerami, passando poi ai Paleologo di origine bizantina ai Gonzaga e infine ai Durazzo. \r\n \r\nI Durazzo, originari dell’Albania, raggiungono l’Italia nel Trecento, in fuga dall’occupazione ottomana. Si stanziano a Genova, dove presto si affermano come commercianti e banchieri e si avviano a diventare la seconda famiglia più importante, dopo gli Spinola. A legare a Gabiano la storia della famiglia è Agostino Durazzo, cui viene assegnato in feudo il borgo medievale nel 1624, insieme al titolo di marchese. A partire da quella data, le vicende della famiglia si intrecciano indissolubilmente con quelle del Castello di Gabiano che i figli e i nipoti di Agostino si occuperanno di riportare all’antico splendore e di impreziosire con decorazioni, affreschi, giardini, e persino un labirinto. Universalmente noti come appassionati botanici fin da subito valorizzano la locale tradizione vitivinicola, nota come eccellenza locale, di cui esistono testimonianze precedenti all’anno 1000. Nell’infernotto del Castello si conservano ancora le bottiglie ottocentesche di vino del Generalife, testimonianza del ruolo svolto dalla famiglia nella Reconquista spagnola, insieme ad altre importanti annate, dal 1946 a oggi.\r\n\r\nA distanza di quattro secoli i discendenti dei Durazzo, i Marchesi Giacomo ed Emanuela Cattaneo Adorno e i figli continuano a prendersi cura del Castello di Gabiano, valorizzandone la storia e le bellezze custodite.\r\n\r\nVISITE GUIDATE: A cura di Luca Mana, Direttore museo arti decorative Accorsi-Ometto di Torino\r\nApertura straordinaria sabato 27 luglio ore 11:00, 12:00 / 15:00, 16:00\r\nTutti i sabati di settembre alle ore 11:00 e alle ore 12:00.\r\nTutti i sabati di ottobre (salvo il 5 ottobre) alle ore 11:00 e alle ore 12:00.\r\n\r\nLa visita si svolge in due gruppi di 20-25 visitatori, alle ore 11:00 e alle ore 12:00.\r\nLa visita ha durata di un’ora e ha un costo di 30 euro a persona. Solo su prenotazione. Telefono +39 01 42 09 01 04 / cell. +39 33 46 23 87 35,   Mail 400anni@castellodigabiano.com\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Il Castello di Gabiano nel Monferrato apre per la prima volta al pubblico","post_date":"2024-07-24T13:25:01+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1721827501000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472019","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il XII Rapporto sull’Economia del Mare 2024, che riporta i dati aggiornati relativi alla provincia della Spezia per il settore della nautica, evidenzia un territorio in costante crescita con risultati significativi a livello nazionale.\r\n\r\nL’economia del mare genera alla Spezia un valore aggiunto di 1.145,3 milioni di euro, confermando la città al terzo posto in Italia e mostrando un sensibile aumento rispetto agli 812 milioni dell’anno precedente. Il rapporto sottolinea che La Spezia è la prima provincia italiana per incidenza delle imprese dell’Economia del Mare, con una crescita di 0,3 punti percentuali rispetto all’anno scorso. Questo risultato è principalmente attribuibile al settore turistico, con una crescita delle attività legate alla ricettività di qualsiasi tipologia e quelle relative alla ristorazione e, in secondo luogo, alla filiera della cantieristica. Inoltre la provincia spezzina è passata dal secondo al primo posto per incidenza dell’export del settore della cantieristica sul totale. Si conferma al terzo posto in Italia per incidenza del Valore Aggiunto generato dalla Blue Economy e al quarto posto per incidenza degli occupati, con un incremento da 12.183 a 14.411 addetti. Infine si posiziona al quinto posto per valore assoluto delle esportazioni della cantieristica, con 641,5 milioni di euro.\r\n\r\n«Il settore della nautica rappresenta un'eccellenza del nostro territorio, essendo sede dei più prestigiosi brand internazionali nella costruzione di yacht e superyacht. Come confermato dai dati del XII Rapporto dell’Economia del Mare 2024, il settore è in costante crescita e si conferma leader nelle classifiche nazionali. – afferma il Sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini – Continuiamo a sostenere questo settore attraverso il progetto Miglio Blu, che mira a creare un distretto nautico sempre più competitivo a livello internazionale, integrando tutti gli attori della Blue Economy, coniugando sviluppo e sostenibilità. Inoltre, La Spezia si posiziona al secondo posto in Italia nella filiera del turismo, un risultato significativo che conferma la crescita del settore che comprende le attività ricettive e quelle legate alla ristorazione. Questo successo è il frutto di un ampio progetto dell’Amministrazione, che include il recupero di siti storici abbandonati tramite il progetto 'La Spezia Forte', il potenziamento dell’offerta culturale, la valorizzazione del turismo esperienziale e dell’outdoor. Tali risultati ci spronano a proseguire su questa strada».\r\n\r\nInfine vengono stilate le TOP 5 per grado di specializzazione e La Spezia si posiziona: al primo posto per la filiera della cantieristica; al secondo posto dopo Venezia per il comparto della movimentazione di merci e passeggeri; al secondo posto dopo Rimini per la filiera del turismo.","post_title":"La Spezia, la provincia si conferma leader nel settore della nautica","post_date":"2024-07-24T12:04:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721822690000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472159","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"E' un vero relais per tutte le stagioni il nuovo agriturismo di charme toscano la Tenuta d'Arbia. Situata tra il Chianti a nord, Montalcino e Montepulciano a sud, la struttura dispone di otto camere affacciate sulla piscina a sfioro di 30 metri con acqua salata e vista sulla campagna circostante. Ad arricchire l’esperienza, la possibilità di osservazione astronomica personalizzata in ogni momento dell'anno, grazie a una guida e a un telescopio Astronomitaly, ma anche l’opportunità di frequentare una cooking class o una degustazione di vini e olio locali, di partire alla ricerca dei tartufi e tanto altro, con esperienze calibrate per ogni periodo dell'anno.\r\n\r\nIl 5 agosto prossimo, in particolare, nel periodo della luna nuova, la tenuta darà vita a un evento astronomico unico sotto la via Lattea della Toscana. L'evento è riservato solo a coloro che pernotteranno in struttura. Tenuta d’Arbia è insomma una porta d’ingresso a un territorio che, in ogni stagione, offre esperienze uniche: estate solare e luminosa, ma soprattutto autunno di vendemmia nelle zone attorno a essa, (Chianti e Brunello), mentre da fine ottobre si apre la ricerca del tartufo.\r\n\r\n[gallery ids=\"472167,472166,472165\"]\r\n\r\n ","post_title":"Nuovo agriturismo di charme in Toscana: la Tenuta d'Arbia, un relais per tutte le stagioni","post_date":"2024-07-24T11:46:39+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721821599000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472128","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"New entry in casa Bzar Hotel&Co che acquisisce la gestione del Metropole Taormina, a sua volta recentemente passato nelle mani di un gruppo di investitori milanesi. Situata in corso Umberto, tra le mura di un palazzo storico risalente al tredicesimo secolo e sede della prima locanda cittadina, la struttura è stata riposizionata nel segmento 5 stelle e offre 25 camere e suite. \r\n\r\nPresente pure il ristorante dallo stile mediterraneo Bellevue Bistrot, che sulla terrazza celebra il gusto delle antiche ricette siciliane accompagnando i piatti con note di musica jazz o del resident dj. Il bar diventa invece Rooftop Bellevue by Damiani, grazie a una partnership con la celebre gioielleria piemontese. A completare l'offerta, una piscina vista mare con pool bar per gli aperitivi al tramonto, nonché una spa che occupa la parte più antica dell’hotel.\r\n\r\nIl gruppo Bzar Hotel & Co è attualmente in fase di forte espansione: tra le ultime new entry, il debutto a Firenze con The Galileo Hotel, 3 stelle da 31 camere, che nasce all’interno di un antico palazzo di tre piani nei pressi del quartiere San Lorenzo. L'attuale pipeline della compagnia comprende inoltre il 4 stelle da 13 chiavi Prassede Palace Hotel di Roma, il 3 stelle da 55 stanze hotel Belvedere di Ostia, un  boutique hotel nei pressi di piazza Navona, sempre nella capitale, e un albergo a Milano.\r\n\r\n[gallery ids=\"472137,472138,472139\"]","post_title":"Bzar continua a crescere: acquisita la gestione del Metropole di Taormina","post_date":"2024-07-24T10:48:52+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721818132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472114","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Lot Polish Airlines allarga il network europeo con il debutto, dal 3 febbraio 2025, di una nuova rotta da Varsavia a Lisbona: i voli saranno inizialmente operati cinque volte a settimana (lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica) mentre, dal successivo 24 febbraio, le frequenze diventeranno quotidiane. I collegamenti saranno operati con Boeing 737.\r\n\r\nQuest'anno la compagnia aerea polacca aveva già annunciato nuovi voli per le destinazioni europee di Innsbruck, Lione e Oradea, tra gli altri, oltre alla ripresa di collegamenti che non venivano operati da tempo, come quelli per Atene e Larnaca.\r\n\r\n«Lot sta attuando con coerenza la strategia di espansione quinquennale annunciata nel 2023 e volerà per la prima volta in Portogallo - commenta Amit Ray, direttore Italia, Mercati Dach e India e responsabile vendite globali corporate e strategiche del vettore -. Insieme al rinnovo e all'espansione della nostra flotta, siamo in grado di adattare il network delle rotte e di aumentare le frequenze».\r\n\r\n ","post_title":"Lot amplia il network europeo e vola a Lisbona, dal 3 febbraio 2025","post_date":"2024-07-24T09:47:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721814439000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472083","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air France ha battezzato l'ultimo aereo di lungo raggio entrato in flotta con il nome di 'Paris', città ospitante della 33ª Olimpiade dell'era moderna di cui la compagnia aerea è partner ufficiale.\r\n\r\nL'Airbus A350 - configurato con 48 posti in business class, 32 in Premium Economy e 212 in Economy - porta il nome di Parigi e il logo ufficiale dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024 sulla parte anteriore della fusoliera. Dal 2019 Air France ha ripreso la tradizione di dare ai suoi aeromobili il nome di città francesi. Ciò consente alla compagnia di promuovere le regioni francesi in tutto il mondo. “Paris” è l'ultimo aeromobile che si aggiunge alla flotta, dopo Lione, Saint-Denis de la Réunion e Grasse, i nomi degli altri aeromobili attualmente in servizio.\r\n\r\nCon una flotta di 256 aeromobili, il vettore opera quasi 1.000 voli al giorno da Parigi-Charles de Gaulle e Parigi-Orly verso quasi 200 destinazioni in tutto il mondo.\r\n\r\nNel dettaglio, la compagnia prevede di trasportare il 15% degli atleti olimpici, il 35% degli atleti paralimpici e il 13% dei membri della “famiglia olimpica e paralimpica”. Complessivamente, si aspettano fino a 125.000 passeggeri al giorno quest'estate.\r\n\r\nEntro il 2030 il 70% della flotta Air France sarà costituito da aeromobili di ultima generazione - rispetto al 20% del 2023 - grazie a un ambizioso piano di investimenti di un miliardo di euro all'anno.","post_title":"Air France: si chiama 'Paris' l'ultimo A350 entrato in flotta, in onore della città che ospita le Olimpiadi","post_date":"2024-07-24T09:35:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721813708000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472064","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"SriLankan Airlines promuove i viaggi dall'Italia a Colombo, attraverso gli scali di Londra, Parigi, Francoforte e, in codeshare, via Doha e Abu Dhabi.\r\n\r\nNel dettaglio le tariffe speciali prevedono prezzi a partire da 120 euro (più tasse e supplementi) per viaggiare fino al prossimo 30 novembre: i biglietti devono essere acquistati entro il 28 agosto. Le tariffe con le relative condizioni sono già disponibili nei principali sistemi di prenotazione (crs).\r\n\r\nAll'inizio di luglio il governo dello Sri Lanka ha reso noto che non ci sarà alcuna privatizzazione per la compagnia aerea, che sarà invece ristrutturata, dopo che nessuna delle proposte di coloro che hanno manifestato interesse all'acquisizione del vettore è stata ritenuta idonea.","post_title":"SriLankan Airlines incentiva i viaggi dall'Italia a Colombo, fino all'autunno inoltrato","post_date":"2024-07-24T09:15:38+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721812538000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"472048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Già preannunciata un paio di mesi fa, arriva ora l'ufficializzazione della prima spa Terme di Saturnia esterna al complesso toscano. Con l'apertura ufficiale del friulano Tivoli Portopiccolo Sistiana Wellness Resort & Spa, già in soft opening da qualche tempo, si svelano infatti i primi dettagli della sua area benessere da 3.600 metri quadrati che sarà inaugurata nel corso dell'anno: gli spazi includeranno in particolare otto sale per trattamenti, tra cui una suite spa panoramica per coppie, una grande piscina indoor e outdoor con vista sul mare, nonché saune e bagno turco.\r\n\r\nMa la partnership con Terme di Saturnia non è l'unica novità per il resort, che si apre anche alla collaborazione con il beach club internazionale Purobeach. Già operativo, il club di Portopiccolo comprende una selezione di aree lounge: una presso la piscina vicina al ristorante e al bar, con  lettini e la musica dei dj set di Puro music; presenti pure due terrazze con piscine a sfioro, morbidi lettini bianchi e un chiringuito per spuntini e cocktail; e ancora, una spiaggia di ciottoli bianchi con pontili che sporgono sull'acqua; infine, l'area della spiaggia verde, perfetta per le famiglie, con la sua piscina e i suoi lettini in riva al mare. L'offerta gastronomica presenta un menu di ispirazione etnica delle 3M (Melbourne, Marrakech e Miami), con poke di salmone, nachos con guacamole e il Puro sandwich Club, insieme a sapori locali come pasta, risotto, pesce fresco e frutti di mare. Il ristorante è aperto a pranzo e a cena.\r\n\r\nTivoli Portopiccolo Sistiana offre 58 camere, di cui 20 suite, oltre a 30 appartamenti. Collocato nell’edificio principale dell’hotel su una terrazza con vista sul porto turistico, il ristorante Ocyan presenta una cucina gourmet mediterranea. L'Azur Lounge Bar serve spuntini e pranzi leggeri come insalate e panini, ceviche, tartare, pasta o frittura di pesce locale. La terrazza del bar è infine perfetta per aperitivi glamour al tramonto con vista panoramica sulla marina e sul mare.\r\n\r\n[gallery ids=\"472057,472058,472059\"]","post_title":"Il Tivoli Portopiccolo ufficializza le partnership con Terme di Saturnia e i club Purobeach","post_date":"2024-07-23T12:34:47+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721738087000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti