29 January 2023

Ita: scontro coi sindacati su stipendi. Piloti pagati meno delle low cost

[ 0 ]

Da una parte l’attesa per il via libera del Mef che porterà all’avvio della trattativa in esclusiva con Lufthansa. Dall’altra l’inasprirsi dei rapporti con i sindacati sul fronte delle retribuzioni del personale navigante. Ita Airways affronta l’ennesimo ostacolo dopo l’incontro dello scorso venerdì con le rappresentanze sociali. Secondo queste ultime gli stipendi sono stati dimezzati rispetto a quelli di Alitalia. Che al tempo del passaggio a Cai erano ampiamente al di sotto a quelli della compagnia di bandiera. In pratica, come evidenzia il Sole 24 Ore, la retribuzione sarebbe sul livello di una start up. Nell’accordo raggiunto con i sindacati il 2 dicembre 2021, su valori inferiori anche rispetto a quanto percepito dai colleghi delle low cost. 

Chiesta l’applicazione del ccnl del trasporto

Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Uglta nel sollecitare un aumento delle retribuzioni, con la piena applicazione del Ccnl del trasporto aereo, hanno prodotto delle slides al tavolo con l’azienda. Un comandante di Ita Airways con 15 anni di anzianità 18 giorni di lavoro in un mese e 70 ore di volo ha una retribuzione lorda di 6.500 euro (93 euro per ora volata). Contro le 11.520 di Ryanair (165 euro per ora di volo), 15.200 di easyJet (217 euro per ora), 8.700 di Wizz Air (124 euro), 13.900 di Vueling (199 euro).

I sindacati spiegano che, rispetto a dicembre 2021, quando era stato siglato l’accordo start up di Ita Airways, la realtà è del tutto cambiata. Il settore è ripartito, recuperando quasi i livelli di traffico pre pandemia. Di conseguenza questi livelli retributivi non sono più giustificati né accettabili. Tutte le sigle hanno quindi deciso di attivare una forma di allarme. «Le procedure di raffreddamento e conciliazione – quelle che anticipano la dichiarazione di uno sciopero – per rivendicare formalmente quanto richiesto. Ricorrendo a tutte le azioni per traguardare i risultati attesi, coerenti con le aspettative e a tutela di tutti i dipendenti».

Il nuovo incontro è programmato per il prossimo 31 gennaio.

 



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438123 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una giornata all'insegna della convivialità e della collaborazione tra diversi attori della filiera. È stato questo l'obiettivo dell'iniziativa pensata e organizzata da Easy Market in collaborazione con Qatar Airways e che ha visto una ventina di agenti di viaggio di Roma e dintorni riuniti ieri nella meravigliosa location di Villa Petrolini & Gola Restaurant a Castel Gandolfo. L'evento, Revolution experience, un viaggio alla scoperta delle novità di Qatar Airways, ha avuto come focus la presentazione, tenuta da Pasqualino Lastella e Carlo Sacchetti, della piattaforma revolution.travel, un sistema di prenotazione online gratuito che permette alla distribuzione l'accesso a una vasta gamma di servizi: hotel, voli, auto, transfer, attività e gruppi. Uno strumento pensato per facilitare gli agenti di viaggio nell'intercettazione di informazioni e di tariffe altamente competitive sul mercato. [gallery columns="2" ids="438128,438127"] La presentazione di Qatar Airways, tenuta da Donatella Marcocci, senior account manager leisure sales, ha mostrato agli agenti presenti il ricco network della compagnia nel 2023, le novità riguardanti l'esperienza di bordo e gli operativi dall'Italia per la destinazione Qatar. La giornata si è conclusa con un pranzo a base di pesce con vista sulla fiabesca cornice del Lago di Albano. Le agenzie di viaggio presenti: Sunrise Travel, Dionisi tour, Fantasticando Viaggi e Vacanze, Sibilla  Viaggi, L'osservatore Viaggi, Travel OnTime, Viaggi Sette leghe, A donde vas Viaggi, Travel point Viaggi, Lanuvium Viaggi, Kanaloa Viaggi in libertà, Vimar Viaggi, Iceberg Travel. [gallery columns="4" size="medium" ids="438174,438169,438167,438164,438165,438179,438137,438160,438178,438170,438177,438175,438163,438162,438157,438154,438152,438144,438143,438142,438140,438146,438147,438145,438156,438153,438139,438141"] [post_title] => Easy Market e Qatar Airways: una giornata con le agenzie di Roma [post_date] => 2023-01-27T16:17:02+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674836222000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438106 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tutte le novità della prossima stagione estiva, i progetti e la filosofia di Ota Viaggi. Sono stati questi i temi affrontati nella conferenza stampa di Ota Viaggi che si è tenuta stamattina a Roma presso Palazzo Ripetta. Un incontro che ha visto Domenico Aprea, ceo, Mario Aprea, cfo, e Massimo Diana, direttore commerciale del to, raccontare a una platea di giornalisti del settore gli obiettivi raggiunti e i piani di sviluppo del prossimo triennio. Un triennio che sarà cruciale per tutta la filiera e per il Mare Italia, su cui la realtà focalizza da anni i suoi impegni, insieme alla destinazione Sardegna a cui riserva un focus importante della sua offerta. “Le prospettive sono buone per chi come noi ha la voglia e la forza di investire - esordisce il ceo Domenico Aprea -. Durante la pandemia molti sono stati i viaggiatori che sono rimasti in Italia, la sfida futura è riuscire a intercettare questa domanda con servizi e prodotti giusti”.  Una delle problematiche principali da affrontare sarà sicuramente l’aumento dei prezzi: “Si tratta della sfida principale - spiega Aprea -, perché la capacità di spesa di oggi non è quella di prima e l’inflazione nel prossimo triennio marcerà forte. Probabilmente il 2024 sarà l’anno più complesso del prossimo triennio, anche se la voglia di viaggiare c’è e si sente”. I numeri e le sfide  Una sfida da affrontare partendo da leve commerciali strategiche e da autorevolezza e solidità del brand ormai consolidati sul mercato.  “Il turismo dal 2020 è ripartito con nuove dinamiche e nuove problematiche - spiega Massimo Diana, direttore commerciale -, è inutile continuare a fare confronti con il periodo prepandemico. Nel 2020 siamo riusciti incredibilmente ad avere 69.424 pax, numeri che ad aprile sembravano impossibili. Nel 2021 abbiamo avuto altri 12 mesi di incognita e abbiamo quasi raddoppiato i numeri (110.683) e questo dato continua a crescere in un 2022 molto difficile: 137.134 passeggeri, nonostante la guerra e la pandemia”.  Nel raffronto tra il 2022 e il 2020, il t.o. ha registrato un incremento di passeggeri di circa il 98%, un aumento di pratiche di circa l'87% e di fatturato di circa il 117%. Risultati di cui andar fieri, ma che sono diretta conseguenza, secondo Diana, di una strategia precisa che il t.o. porta avanti da anni anche sul fronte fornitori e distribuzione.   Gli impegni con la distribuzione “La nostra forza è quella di riuscire a mettere a disposizione delle adv una capacità alberghiera importante - spiega -, utile a garantire loro la possibilità di fare business. Inoltre, scegliamo strutture alberghiere che possano darci esclusiva o disponibilità importanti e su cui attuare policy che coinvolgono il fornitore come un vero e proprio partner”.  In merito al rapporto con la distribuzione, Diana evidenzia che il numero delle agenzie di viaggio che hanno codici attivi e che lavorano con Ota (4.800) è molto vicino al numero degli agenti che hanno lavorato almeno una pratica con il tour operator.  “Nel 2022 il 75% delle agenzie attive ha prodotto fatturato con Ota Viaggi - aggiunge Diana - segno evidente che accogliamo le loro esigenze e riusciamo ad essere vicino alla distribuzione. Per noi il rapporto con le adv e prioritario e non abbiamo nessuna intenzione di seguire il percorso fatto da altri, che hanno deciso di scavalcare l’intermediazione e andare sul al cliente finale".  Le novità di prodotto Sul fronte prodotto, il 2023 continua a vedere la predominanza della stagione Sardegna, seguita da Sicilia e Puglia.  “Arriviamo sul mercato con un catalogo di 72 strutture - spiega Diana -, di cui almeno 40 hanno visto investimenti importanti. Tra le novità, le più importanti riguardano la Sicilia, che vanterà 10 strutture tra cui il Mangia's Club Lipari, il Kamarina Resort e il Falconara resort. La Sardegna continua ad avere la maggior parte della nostra attenzione, ma continuiamo a investire in maniera crescente anche su Sicilia e Puglia”.  Confermate le leve commerciali principali, tra cui il ‘prenota prima’, il ‘pacchetto nave’ e e il 'più volo e trasferimenti', rielaborate per rilanciare l'advance booking. Diana pone l'accento anche sullo strumento chiamato ‘più trasferimenti’ che prevede la possibilità di scegliere un trasporto in intermodalità: “Mettiamo a disposizione del cliente trasferimenti dagli aeroporti o dalle stazioni ferroviarie al nostro villaggio”.  Per valorizzare ulteriormente la fase della vendita in early booking, Ota ha confermato la mancanza di penali sull’eventuale cancellazione dei viaggi prenotati da gennaio a marzo e annullati entro 30 giorni dalla partenza. “Inoltre, confermiamo il ‘blocca la tua vacanza’: un vantaggio che diamo all’agenzia di viaggio, perché il cliente finale può fermare la vacanza con il 10 per cento di anticipo che noi non richiediamo al punto vendita, garantendo un cash flow a chi chiude la prenotazione”.  Tra i progetti a medio e lungo termine del t.o., un rinnovato impegno sul turismo accessibile, grazie a un progetto di analisi e valutazione delle strutture attraverso uan partnership con LPtour, e un’adesione alla filosofia green con la riduzione delle copie catalogo prodotte e inviate in agenzia, cui seguiranno altre forme digitali di proposta basate su Qr code.  Il tour operator sarà inoltre presente ai più importanti appuntamenti del settore, tra cui BIT, BMT e TTG Travel Experience, oltre ai roadshow e ai Travel Open Day del Gruppo Travel. Inoltre, nel mese di maggio, avrà luogo il nuovo appuntamento con "Obiettivo X", probabilmente a Roma. I contratti inviati alle agenzie A partire dalla stagione estiva, nei contratti verrà integrata un'apposita clausola riguardante l'adesione al progetto Adv Overview al quale anche Ota Viaggi ha aderito. La novità è stata illustrata da Mario Aprea, cfo e consigliere di Astoi delegato del progetto Adv Overview: "Abbiamo avuto il regolare mandato per gestire a cura di Astoi la centralizzazione dei dati e delle informazioni necessarie per l'aggiornamento all'interno del portale  dei 3 documenti fondamentali per operare: licenza di esercizio, polizza di responsabilità civile e fondo di garanzia. Parteciperemo a dei webinar per spiegare alle adv l'importanza di questa iniziativa".   [post_title] => Ota Viaggi: tutte le novità del 2023 [post_date] => 2023-01-27T14:37:04+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674830224000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438092 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438093" align="alignleft" width="300"] Grotte di Frasassi[/caption] Il 2022 si certifica un anno da record per le Grotte di Frasassi. Alla partenza del nuovo anno il Consorzio Grotte di Frasassi fa un primo bilancio con fatturati che superano quelli del 2019, anno pre covid, e con un afflusso di circa 270.000 visitatori che riconferma il primato delle Grotte di Frasassi come uno dei siti naturalistici tra i più visitati e apprezzati d’Italia. “Numeri importanti che con soddisfazione premiano il nostro impegno - Ha dichiarato il Sindaco di Genga Marco Filipponi- Grazie ad un attento piano di marketing, studiato per rilanciare l’area dopo i difficili anni della pandemia che ha visto la pianificazione di azioni strategiche di promozione e l’organizzazione di grandi eventi con una forte risonanza nazionale ed internazionale, oggi le Grotte con un aumento degli afflussi sia dei visitatori italiani che stranieri, si riconfermano tra i siti naturalistici più visitati d’Italia.” A partire dai festeggiamenti del 50° Anniversario della scoperta delle Grotte di Frasassi che ha visto protagonisti di un concerto andato in onda su Rai 1 e testimonial del sito carsico i tre celebri tenori Piero Gianluca e Ignazio de Il Volo nel docufilm diretto dal Maestro Vittorio Storaro. Un messaggio di pace Nella Pasqua 2022, le Grotte di Frasassi, hanno lanciato un forte messaggio di pace con la suggestiva proiezione di Armondo Linus Acosta   “The last supper. The living tableau” ispirato all’ “Ultima Cena” di Leonardo Da Vinci e realizzato con i tre grandi maestri della cinematografia mondiale vincitori di Premi Oscar: Vittorio Storaro, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. Per quanto riguarda l’offerta alle scuole, il 2022 ha visto il Consorzio Grotte di Frasassi impegnato nell’implementazione dei prodotti didattici elaborati appositamente per gli studenti, di secondarie e superiori. Grazie alla convenzione stipulata con la Sezione di Geologia dell’Università di Camerino il Consorzio Grotte di Frasassi ha creato a Genga un hub internazionale di ricerca in ambito geologico che ha coinvolto gli studenti di istituti ed università di tutto il mondo. Tra le altre iniziative di partnership ricordiamo l’accordo siglato con Trenitalia per la promozione integrata e sostenibile del territorio che ha garantito ai visitatori oltre al trasporto diretto e facilitato davanti alla biglietteria delle Grotte di Frasassi anche uno sconto speciale nel biglietto d’ingresso.     [post_title] => Grotte di Frasassi: 270 mila visitatori nel 2022. Superato il 2019 [post_date] => 2023-01-27T12:07:43+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674821263000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438079 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è tenuto presso il Mercato Centrale di Firenze del gruppo Human Company il primo roadshow dedicato alla selezione delle startup che prenderanno parte al progetto Argo: un acceleratore per startup e pmi innovative che sviluppano soluzioni o servizi dedicati a turismo e l’ospitalità. Parte della Rete nazionale acceleratori di Cassa Depositi e Prestiti, Argo è stato lanciato a dicembre da Cdp Venture Capital in collaborazione con il ministero del Turismo. Il programma è gestito da Lventure Group, tra i principali acceleratori di startup in Europa (che co-investe assieme a Cdp Venture Capital nelle imprese selezionate) e VeniSia, l’ecosistema di innovazione sostenibile di Università Ca’ Foscari Venezia. Assieme a Human Company, Argo è sostenuto dai main partner Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center mentre la Scuola italiana di ospitalità è il partner tecnico: si tratta di un network specificatamente creato per lo sviluppo di startup specializzate in un mercato, quello del turismo, a maggior potenziale di crescita. Lo scopo del programma è individuare e selezionare le più promettenti startup traveltech italiane o internazionali che intendano aprire una sede operativa sul mercato tricolore. Ogni anno, per i prossimi tre, verranno scelte dieci startup e pmi con prodotti o servizi: queste realtà riceveranno un investimento pre-seed di circa 75 mila euro per un’equity dal 3% all’8%, con possibilità di accedere a successivi finanziamenti post-selezione, tra cui un contributo a fondo perduto di 25 mila euro erogato dal dicastero del Turismo. “Il supporto a tutte quelle startup e pmi che stanno muovendo i primi passi nel settore del turismo, in particolare open-air ma non solo, è una questione di primaria importanza per noi, impegnati come siamo oggi in un importante percorso di digital transformation dell’azienda - spiega il ceo di Human Company, Luca Belenghi -. Crediamo nello sviluppo di un ecosistema di nuove imprese innovative a livello nazionale per la crescita di un turismo sostenibile, in grado di accogliere le sfide di un settore in grande trasformazione: nuove esigenze dei turisti, nuove tecnologie e nuove opportunità. Individuare le soluzioni più innovative in un comparto così centrale per il nostro paese, dal punto di vista sia economico, sia occupazionale, permette infatti a tutti i player di crescere di conseguenza”. La fase di selezione del progetto Argo si svilupperà attraverso tre roadshow: momenti di incontro dedicati in cui verranno approfondite le 30 proposte più interessanti con ulteriori colloqui da parte del team dell’acceleratore. Il primo di questi si è tenuto dunque a Firenze il 25 gennaio; ne seguiranno altri due, rispettivamente il 1° e l’8 febbraio. Solamente 16 startup verranno poi invitate a partecipare al Selection day: l’ultimo step che si terrà il 20 marzo di fronte a un’audience di partner del programma. Il programma permetterà infine alle 10 startup selezionate, a partire da aprile e per i successivi cinque mesi,  di crescere attraverso un percorso di formazione con esperti del settore, nonché di validare il prodotto e il modello di business per il go-to-market. [post_title] => Human Company ha ospitato a Firenze il primo roadshow Argo per le startup del turismo [post_date] => 2023-01-27T11:49:33+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674820173000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438068 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si rinnova il programma WestinWorkout lanciato una decina di anni fa dall'omonimo brand del gruppo Marriott. La compagnia ha sviluppato in particolare due nuovi kit noleggio attrezzature, che includono tra le altre cose massaggiatori a percussione e a compressione a marchio Hyperice, ideali per il recupero muscolare post-allenamento come pure per alleviare dolore e tensione muscolare dopo un lungo viaggio. Ci sono poi le soluzioni di allenamento total body del brand di accessori fitness Bala, per allenarsi in camera o all'aperto. "Il wellness è sempre stato al centro della nostra mission - spiega la global brand leader Westin Hotels & Resorts e vicepresidente distinctive premium brands, Marriott International, Jennifer Connell -. Negli ultimi dieci anni, attraverso il nostro programma WestinWorkout, abbiamo aiutato i nostri clienti a mantenere o persino migliorare le loro routine di allenamento in viaggio. Poiché il fitness e il recupero muscolare sono ormai gesti di benessere essenziali per la nostra clientela, abbiamo ripensato il nostro programma per renderlo più versatile, avvalendoci della collaborazione con le aziende più innovative del settore". Per chi volesse inoltre acquistare direttamente l'attrezzatura, è possibile richiedere un codice promozionale da utilizzare direttamente sui siti web di Bala e Hyperice. In futuro, Westin intende ampliare ulteriormente il programma di noleggio aggiungendo nuovi kit all'offerta attuale e proponendo ai clienti esperienze sempre nuove. [post_title] => Westin aggiorna il suo programma noleggio attrezzature fitness [post_date] => 2023-01-27T10:23:48+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674815028000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438054 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Futura Vacanze inaugura la stagione estiva con una serie di eventi dedicati alle agenzie di viaggio. «A tu per tu è il nome della nostra campagna, che vuole rappresentare un rilancio diretto a contatto con le persone - spiega il direttore vendite, Francesco Maio - Iniziamo da Milano, dove sono presenti circa 80 adv, e proseguiremo poi in tutto il Nord Italia (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto), per spostarci quindi a marzo nelle regioni del Centro-Sud. Nel frattempo, a gennaio, sono partiti anche diversi educational». Fra le novità, l’uscita dei nuovi cataloghi: tre cartacei (Mare Italia, Club e Club Estero), a cui se ne aggiungono altrettanti online (Neve, Benessere, Monti Estivi), più un ulteriore in arrivo. Da segnalare pure la new entry del sardo Cala Fiorita, che va a potenziare il prodotto Italia. «Contiamo su una rete di 3.500 agenzie con cui lavoriamo in maniera meritocratica e per cluster, tramite undici venditori attivi in tutta Italia e quattro in telemarketing, che vanno a coprire ogni regione - aggiunge Maio –. Grazie ai molti feedback positivi beneficiamo di un ottimo trend di advance booking e di una buona percentuale di repeater». E la pandemia ha in qualche modo accelerato il processo di crescita di Futura. «Oggi è un dato di fatto che stiamo entrando sempre più nel novero dei maggiori player italiani del tour operating per fatturato, numero di prodotti e viaggiatori – sottolinea il direttore commerciale trade, Belinda Coccia –. Da una criticità come la pandemia abbiamo colto un’opportunità: le agenzie avevano bisogno di prodotti, di rassicurazioni… Abbiamo avvicinato non soltanto il cliente del mare Italia, ma anche chi era abituato ai viaggi all’estero e si è ritrovato a riscoprire il nostro Paese». I costi per l’adeguamento delle strutture ai decreti sull’emergenza sanitaria e i rincari energetici del 2022 sembra non abbiano insomma rallentato il cammino della compagnia, anche se sono andati un po’ a discapito delle marginalità. Le cifre dicono infatti che nel 2022 il to ha trasportato 150 mila passeggeri, ma soprattutto che il suo fatturato è cresciuto del 40% rispetto ai 53 milioni di euro del 2019. E per il futuro l’operatore capitolino conta di migliorare ulteriormente, anche tramite il contributo del prodotto estero, che si punta a portare al 30% del giro d’affari complessivo sfruttando la qualità dell’offerta Egitto e del combinato su Madeira. [post_title] => Coccia, Futura Vacanze: siamo tra i top player del settore [post_date] => 2023-01-27T09:36:20+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674812180000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438041 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Raccontare agli agenti di viaggio e ai tour operator italiani la ricca offerta turistica del Qatar attraverso le voci di alcuni tra i partner, dmc, operatori e albergatori più rappresentativi. È questo l'obiettivo del Roadshow di Qatar Tourism che si è svolto questa settimana a Milano e a Roma.   Tra le realtà che hanno partecipato all'iniziativa: Qatar Airways; le DMC Discover Qatar e Tawfeeq Travel; Mandarin Oriental Doha; Sharq Village & Spa; Sheraton Grand Doha Resort & Convention Hotel; Banana Island Resort Doha by Anantara; Rixos Hotels global; Al Messila - a Luxury Collection Resort & Spa; Golden Tulip Doha; Souq Waqif Boutique Hotels by Tivoli. [gallery ids="438042,438045,438044"] La destinazione L'Italia rimane tra i primi dieci mercati di riferimento per il Qatar. Qatar Tourism continua a lavorare a stretto contatto con i suoi partner del settore turistico in Italia e si concentra sul mercato attraverso la partecipazione a fiere turistiche, roadshow e altre attivazioni, supportate dalla campagna consumer "Feel More" attualmente in onda sui media tradizionali. Dopo aver ospitato con successo la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022TM, il Qatar si è posizionato sulla mappa globale come destinazione turistica che offre un'ampia gamma di esperienze e attrazioni. I viaggiatori con qualsiasi budget possono visitare il Paese del Golfo con una vacanza o con uno scalo, per ammirare la cultura, il mare, il deserto e il sole tutto l'anno. Qatar Airways Il vettore era presente all'evento per presentare la sua offerta: 150 destinazioni, 16 frequenze da Milano e altrettante da Roma. Il vettore ha ricevuto, inoltre, per la settima volta, il premio come 'miglior compagnia aerea al mondo'.   [post_title] => Il Qatar Tourism Roadshow si propone ai professionisti del settore turistico a Milano e Roma [post_date] => 2023-01-27T08:30:34+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674808234000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437987 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il grande ritorno dell'eCommerce nel turismo. Infatti il 2022 è stato l’anno della ripresa per il mercato complessivo del turismo (online + offline) in Italia, tornato vicinissimo ai valori pre-pandemia. Se per la componente offline il divario da colmare è ancora significativo (da -45% a -16% rispetto al 2019 per i differenti comparti), guardando solo all’eCommerce dei viaggi il sorpasso sul 2019, in alcuni casi, è già avvenuto. Nell’ospitalità i valori del 2022 per l’online superano, infatti, quelli del pre-pandemia (16,4 contro i 14,6 miliardi del 2019) mentre nei trasporti vi sono ormai vicini (11,2 miliardi rispetto a i 12 di tre anni fa). Anche il turismo organizzato ha ripreso a correre: il mercato del tour operating nel 2022 vale il 70% di quanto fatturava nel 2019 e il comparto delle agenzie di viaggio si attesta al -19% sul pre-pandemia. Rispetto al 2021 la ripartenza è evidente: +106% per il tour operating e +189% per le agenzie di viaggio. Sono alcuni dei dati emersi dalla nona edizione dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano, presentati in occasione del convegno “Travel Innovation Day – Il Travel riprende quota: il digitale ai comandi” insieme alla ricerca dell’Osservatorio Business Travel, svolta in partnership con il Center for Advanced Studies in Tourism (CAST) dell’Università di Bologna. Crescita Anche in fase di prenotazione l’online la fa da padrone: per l’alloggio la quota di chi ha utilizzato esclusivamente canali online raggiunge il 59%, mentre nei trasporti il 63%. Inoltre, il 22% dei viaggiatori si rivolge all’agenzia o consulente di viaggio per acquisire informazioni o prenotare la vacanza. Continua a crescere anche il numero di viaggiatori che ha acquistato tramite eCommerce prodotti legati alla località visitata e che rappresenta il 33% del totale, contro il 12% del 2019 e il 9% del 2018. Anche l’offerta si sta adeguando alla crescente richiesta di esperienze neverending, ossia esperienze turistiche estese nel tempo e nello spazio: il 12% delle strutture ricettive offre ai propri clienti la possibilità di acquistare prodotti della destinazione (enogastronomici, di artigianato etc.) tramite eCommerce. [post_title] => L'eCommerce vola. Il turismo organizzato si difende bene [post_date] => 2023-01-26T11:11:55+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674731515000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 437979 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cresce l'appeal della formula Buy now pay later. A dimostrarlo anche una recente case-history del tour operator online Alla Tours, che nel 2022, nel solco della ripresa generale del turismo, ha registrato un incremento del 43% di pratiche di nuovi clienti rispetto al 2021, crescita su cui Scalapay, società specializzata nella rateizzazione dei pagamenti, ha inciso per il 20%. La penetration media di Scalapay, sul totale delle prenotazioni, si attesta inoltre al 12% con un picco nei mesi di giugno e agosto. La pratica media è aumentata del 9% e, nell’80% dei casi, Scalapay è stato utilizzato sul saldo della vacanza: gli utenti hanno in altre parole bloccato la prenotazione pagando un piccolo acconto all’inizio, pari al 10% del costo del soggiorno. La prima rata è stata addebitata al momento del saldo, le successive due con cadenza mensile. Per quanto riguarda il target, l’80% degli ordini effettuati con Scalapay ha visto protagonista la fascia di età 35-54 anni, seguito al 12% dai clienti compresi in quella 25-34, mentre più distaccato al 6% si attesta il segmento 55-64. “Con la possibilità di dilazionare il pagamento, i clienti hanno scelto soluzioni di fascia più alta, quali, per esempio, camere di categoria superior, con un conseguente aumento dello scontrino medio - spiega il ceo di All Tours, Ciro Di Maso -.  Scalapay si è rivelato uno strumento di marketing molto incisivo: abbiamo riscontrato un incremento di conversione al sito pari al +15% e abbiamo dimezzato le percentuali di carrelli abbondonati. Lo scontrino medio è passato da 1.890 a 2.030 euro”. [post_title] => Case-history All Tours - Scalapay: il Buy now pay later dimezza i carrelli abbandonati [post_date] => 2023-01-26T10:27:36+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1674728856000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "ita airways scontro sindacati" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":59,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2444,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438123","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una giornata all'insegna della convivialità e della collaborazione tra diversi attori della filiera. È stato questo l'obiettivo dell'iniziativa pensata e organizzata da Easy Market in collaborazione con Qatar Airways e che ha visto una ventina di agenti di viaggio di Roma e dintorni riuniti ieri nella meravigliosa location di Villa Petrolini & Gola Restaurant a Castel Gandolfo.\r\n\r\nL'evento, Revolution experience, un viaggio alla scoperta delle novità di Qatar Airways, ha avuto come focus la presentazione, tenuta da Pasqualino Lastella e Carlo Sacchetti, della piattaforma revolution.travel, un sistema di prenotazione online gratuito che permette alla distribuzione l'accesso a una vasta gamma di servizi: hotel, voli, auto, transfer, attività e gruppi. Uno strumento pensato per facilitare gli agenti di viaggio nell'intercettazione di informazioni e di tariffe altamente competitive sul mercato.\r\n\r\n[gallery columns=\"2\" ids=\"438128,438127\"]\r\n\r\nLa presentazione di Qatar Airways, tenuta da Donatella Marcocci, senior account manager leisure sales, ha mostrato agli agenti presenti il ricco network della compagnia nel 2023, le novità riguardanti l'esperienza di bordo e gli operativi dall'Italia per la destinazione Qatar.\r\nLa giornata si è conclusa con un pranzo a base di pesce con vista sulla fiabesca cornice del Lago di Albano. Le agenzie di viaggio presenti: Sunrise Travel, Dionisi tour, Fantasticando Viaggi e Vacanze, Sibilla  Viaggi, L'osservatore Viaggi, Travel OnTime, Viaggi Sette leghe, A donde vas Viaggi, Travel point Viaggi, Lanuvium Viaggi, Kanaloa Viaggi in libertà, Vimar Viaggi, Iceberg Travel.\r\n\r\n\r\n\r\n[gallery columns=\"4\" size=\"medium\" ids=\"438174,438169,438167,438164,438165,438179,438137,438160,438178,438170,438177,438175,438163,438162,438157,438154,438152,438144,438143,438142,438140,438146,438147,438145,438156,438153,438139,438141\"]\r\n\r\n","post_title":"Easy Market e Qatar Airways: una giornata con le agenzie di Roma","post_date":"2023-01-27T16:17:02+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674836222000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438106","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tutte le novità della prossima stagione estiva, i progetti e la filosofia di Ota Viaggi. Sono stati questi i temi affrontati nella conferenza stampa di Ota Viaggi che si è tenuta stamattina a Roma presso Palazzo Ripetta.\r\n\r\nUn incontro che ha visto Domenico Aprea, ceo, Mario Aprea, cfo, e Massimo Diana, direttore commerciale del to, raccontare a una platea di giornalisti del settore gli obiettivi raggiunti e i piani di sviluppo del prossimo triennio.\r\n\r\nUn triennio che sarà cruciale per tutta la filiera e per il Mare Italia, su cui la realtà focalizza da anni i suoi impegni, insieme alla destinazione Sardegna a cui riserva un focus importante della sua offerta.\r\n\r\n“Le prospettive sono buone per chi come noi ha la voglia e la forza di investire - esordisce il ceo Domenico Aprea -. Durante la pandemia molti sono stati i viaggiatori che sono rimasti in Italia, la sfida futura è riuscire a intercettare questa domanda con servizi e prodotti giusti”. \r\n\r\nUna delle problematiche principali da affrontare sarà sicuramente l’aumento dei prezzi: “Si tratta della sfida principale - spiega Aprea -, perché la capacità di spesa di oggi non è quella di prima e l’inflazione nel prossimo triennio marcerà forte. Probabilmente il 2024 sarà l’anno più complesso del prossimo triennio, anche se la voglia di viaggiare c’è e si sente”.\r\n\r\nI numeri e le sfide \r\n\r\nUna sfida da affrontare partendo da leve commerciali strategiche e da autorevolezza e solidità del brand ormai consolidati sul mercato. \r\n\r\n“Il turismo dal 2020 è ripartito con nuove dinamiche e nuove problematiche - spiega Massimo Diana, direttore commerciale -, è inutile continuare a fare confronti con il periodo prepandemico. Nel 2020 siamo riusciti incredibilmente ad avere 69.424 pax, numeri che ad aprile sembravano impossibili. Nel 2021 abbiamo avuto altri 12 mesi di incognita e abbiamo quasi raddoppiato i numeri (110.683) e questo dato continua a crescere in un 2022 molto difficile: 137.134 passeggeri, nonostante la guerra e la pandemia”. \r\n\r\nNel raffronto tra il 2022 e il 2020, il t.o. ha registrato un incremento di passeggeri di circa il 98%, un aumento di pratiche di circa l'87% e di fatturato di circa il 117%. Risultati di cui andar fieri, ma che sono diretta conseguenza, secondo Diana, di una strategia precisa che il t.o. porta avanti da anni anche sul fronte fornitori e distribuzione.  \r\n\r\n\r\n\r\nGli impegni con la distribuzione\r\n\r\n“La nostra forza è quella di riuscire a mettere a disposizione delle adv una capacità alberghiera importante - spiega -, utile a garantire loro la possibilità di fare business. Inoltre, scegliamo strutture alberghiere che possano darci esclusiva o disponibilità importanti e su cui attuare policy che coinvolgono il fornitore come un vero e proprio partner”. \r\n\r\nIn merito al rapporto con la distribuzione, Diana evidenzia che il numero delle agenzie di viaggio che hanno codici attivi e che lavorano con Ota (4.800) è molto vicino al numero degli agenti che hanno lavorato almeno una pratica con il tour operator.  “Nel 2022 il 75% delle agenzie attive ha prodotto fatturato con Ota Viaggi - aggiunge Diana - segno evidente che accogliamo le loro esigenze e riusciamo ad essere vicino alla distribuzione. Per noi il rapporto con le adv e prioritario e non abbiamo nessuna intenzione di seguire il percorso fatto da altri, che hanno deciso di scavalcare l’intermediazione e andare sul al cliente finale\". \r\n\r\nLe novità di prodotto\r\n\r\nSul fronte prodotto, il 2023 continua a vedere la predominanza della stagione Sardegna, seguita da Sicilia e Puglia.\r\n\r\n “Arriviamo sul mercato con un catalogo di 72 strutture - spiega Diana -, di cui almeno 40 hanno visto investimenti importanti. \r\n\r\nTra le novità, le più importanti riguardano la Sicilia, che vanterà 10 strutture tra cui il Mangia's Club Lipari, il Kamarina Resort e il Falconara resort. La Sardegna continua ad avere la maggior parte della nostra attenzione, ma continuiamo a investire in maniera crescente anche su Sicilia e Puglia”. \r\n\r\nConfermate le leve commerciali principali, tra cui il ‘prenota prima’, il ‘pacchetto nave’ e e il 'più volo e trasferimenti', rielaborate per rilanciare l'advance booking. Diana pone l'accento anche sullo strumento chiamato ‘più trasferimenti’ che prevede la possibilità di scegliere un trasporto in intermodalità: “Mettiamo a disposizione del cliente trasferimenti dagli aeroporti o dalle stazioni ferroviarie al nostro villaggio”. \r\n\r\nPer valorizzare ulteriormente la fase della vendita in early booking, Ota ha confermato la mancanza di penali sull’eventuale cancellazione dei viaggi prenotati da gennaio a marzo e annullati entro 30 giorni dalla partenza. “Inoltre, confermiamo il ‘blocca la tua vacanza’: un vantaggio che diamo all’agenzia di viaggio, perché il cliente finale può fermare la vacanza con il 10 per cento di anticipo che noi non richiediamo al punto vendita, garantendo un cash flow a chi chiude la prenotazione”. \r\n\r\nTra i progetti a medio e lungo termine del t.o., un rinnovato impegno sul turismo accessibile, grazie a un progetto di analisi e valutazione delle strutture attraverso uan partnership con LPtour, e un’adesione alla filosofia green con la riduzione delle copie catalogo prodotte e inviate in agenzia, cui seguiranno altre forme digitali di proposta basate su Qr code. \r\n\r\nIl tour operator sarà inoltre presente ai più importanti appuntamenti del settore, tra cui BIT, BMT e TTG Travel Experience, oltre ai roadshow e ai Travel Open Day del Gruppo Travel. Inoltre, nel mese di maggio, avrà luogo il nuovo appuntamento con \"Obiettivo X\", probabilmente a Roma.\r\n\r\nI contratti inviati alle agenzie\r\n\r\nA partire dalla stagione estiva, nei contratti verrà integrata un'apposita clausola riguardante l'adesione al progetto Adv Overview al quale anche Ota Viaggi ha aderito. La novità è stata illustrata da Mario Aprea, cfo e consigliere di Astoi delegato del progetto Adv Overview: \"Abbiamo avuto il regolare mandato per gestire a cura di Astoi la centralizzazione dei dati e delle informazioni necessarie per l'aggiornamento all'interno del portale  dei 3 documenti fondamentali per operare: licenza di esercizio, polizza di responsabilità civile e fondo di garanzia. Parteciperemo a dei webinar per spiegare alle adv l'importanza di questa iniziativa\".\r\n\r\n ","post_title":"Ota Viaggi: tutte le novità del 2023","post_date":"2023-01-27T14:37:04+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1674830224000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438092","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438093\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Grotte di Frasassi[/caption]\r\n\r\nIl 2022 si certifica un anno da record per le Grotte di Frasassi. Alla partenza del nuovo anno il Consorzio Grotte di Frasassi fa un primo bilancio con fatturati che superano quelli del 2019, anno pre covid, e con un afflusso di circa 270.000 visitatori che riconferma il primato delle Grotte di Frasassi come uno dei siti naturalistici tra i più visitati e apprezzati d’Italia.\r\n\r\n“Numeri importanti che con soddisfazione premiano il nostro impegno - Ha dichiarato il Sindaco di Genga Marco Filipponi- Grazie ad un attento piano di marketing, studiato per rilanciare l’area dopo i difficili anni della pandemia che ha visto la pianificazione di azioni strategiche di promozione e l’organizzazione di grandi eventi con una forte risonanza nazionale ed internazionale, oggi le Grotte con un aumento degli afflussi sia dei visitatori italiani che stranieri, si riconfermano tra i siti naturalistici più visitati d’Italia.”\r\n\r\nA partire dai festeggiamenti del 50° Anniversario della scoperta delle Grotte di Frasassi che ha visto protagonisti di un concerto andato in onda su Rai 1 e testimonial del sito carsico i tre celebri tenori Piero Gianluca e Ignazio de Il Volo nel docufilm diretto dal Maestro Vittorio Storaro.\r\nUn messaggio di pace\r\nNella Pasqua 2022, le Grotte di Frasassi, hanno lanciato un forte messaggio di pace con la suggestiva proiezione di Armondo Linus Acosta   “The last supper. The living tableau” ispirato all’ “Ultima Cena” di Leonardo Da Vinci e realizzato con i tre grandi maestri della cinematografia mondiale vincitori di Premi Oscar: Vittorio Storaro, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’offerta alle scuole, il 2022 ha visto il Consorzio Grotte di Frasassi impegnato nell’implementazione dei prodotti didattici elaborati appositamente per gli studenti, di secondarie e superiori. Grazie alla convenzione stipulata con la Sezione di Geologia dell’Università di Camerino il Consorzio Grotte di Frasassi ha creato a Genga un hub internazionale di ricerca in ambito geologico che ha coinvolto gli studenti di istituti ed università di tutto il mondo.\r\n\r\nTra le altre iniziative di partnership ricordiamo l’accordo siglato con Trenitalia per la promozione integrata e sostenibile del territorio che ha garantito ai visitatori oltre al trasporto diretto e facilitato davanti alla biglietteria delle Grotte di Frasassi anche uno sconto speciale nel biglietto d’ingresso.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Grotte di Frasassi: 270 mila visitatori nel 2022. Superato il 2019","post_date":"2023-01-27T12:07:43+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1674821263000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438079","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si è tenuto presso il Mercato Centrale di Firenze del gruppo Human Company il primo roadshow dedicato alla selezione delle startup che prenderanno parte al progetto Argo: un acceleratore per startup e pmi innovative che sviluppano soluzioni o servizi dedicati a turismo e l’ospitalità. Parte della Rete nazionale acceleratori di Cassa Depositi e Prestiti, Argo è stato lanciato a dicembre da Cdp Venture Capital in collaborazione con il ministero del Turismo. Il programma è gestito da Lventure Group, tra i principali acceleratori di startup in Europa (che co-investe assieme a Cdp Venture Capital nelle imprese selezionate) e VeniSia, l’ecosistema di innovazione sostenibile di Università Ca’ Foscari Venezia.\r\n\r\nAssieme a Human Company, Argo è sostenuto dai main partner Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center mentre la Scuola italiana di ospitalità è il partner tecnico: si tratta di un network specificatamente creato per lo sviluppo di startup specializzate in un mercato, quello del turismo, a maggior potenziale di crescita. Lo scopo del programma è individuare e selezionare le più promettenti startup traveltech italiane o internazionali che intendano aprire una sede operativa sul mercato tricolore. Ogni anno, per i prossimi tre, verranno scelte dieci startup e pmi con prodotti o servizi: queste realtà riceveranno un investimento pre-seed di circa 75 mila euro per un’equity dal 3% all’8%, con possibilità di accedere a successivi finanziamenti post-selezione, tra cui un contributo a fondo perduto di 25 mila euro erogato dal dicastero del Turismo.\r\n\r\n“Il supporto a tutte quelle startup e pmi che stanno muovendo i primi passi nel settore del turismo, in particolare open-air ma non solo, è una questione di primaria importanza per noi, impegnati come siamo oggi in un importante percorso di digital transformation dell’azienda - spiega il ceo di Human Company, Luca Belenghi -. Crediamo nello sviluppo di un ecosistema di nuove imprese innovative a livello nazionale per la crescita di un turismo sostenibile, in grado di accogliere le sfide di un settore in grande trasformazione: nuove esigenze dei turisti, nuove tecnologie e nuove opportunità. Individuare le soluzioni più innovative in un comparto così centrale per il nostro paese, dal punto di vista sia economico, sia occupazionale, permette infatti a tutti i player di crescere di conseguenza”.\r\n\r\nLa fase di selezione del progetto Argo si svilupperà attraverso tre roadshow: momenti di incontro dedicati in cui verranno approfondite le 30 proposte più interessanti con ulteriori colloqui da parte del team dell’acceleratore. Il primo di questi si è tenuto dunque a Firenze il 25 gennaio; ne seguiranno altri due, rispettivamente il 1° e l’8 febbraio. Solamente 16 startup verranno poi invitate a partecipare al Selection day: l’ultimo step che si terrà il 20 marzo di fronte a un’audience di partner del programma. Il programma permetterà infine alle 10 startup selezionate, a partire da aprile e per i successivi cinque mesi,  di crescere attraverso un percorso di formazione con esperti del settore, nonché di validare il prodotto e il modello di business per il go-to-market.","post_title":"Human Company ha ospitato a Firenze il primo roadshow Argo per le startup del turismo","post_date":"2023-01-27T11:49:33+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1674820173000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438068","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si rinnova il programma WestinWorkout lanciato una decina di anni fa dall'omonimo brand del gruppo Marriott. La compagnia ha sviluppato in particolare due nuovi kit noleggio attrezzature, che includono tra le altre cose massaggiatori a percussione e a compressione a marchio Hyperice, ideali per il recupero muscolare post-allenamento come pure per alleviare dolore e tensione muscolare dopo un lungo viaggio. Ci sono poi le soluzioni di allenamento total body del brand di accessori fitness Bala, per allenarsi in camera o all'aperto.\r\n\r\n\"Il wellness è sempre stato al centro della nostra mission - spiega la global brand leader Westin Hotels & Resorts e vicepresidente distinctive premium brands, Marriott International, Jennifer Connell -. Negli ultimi dieci anni, attraverso il nostro programma WestinWorkout, abbiamo aiutato i nostri clienti a mantenere o persino migliorare le loro routine di allenamento in viaggio. Poiché il fitness e il recupero muscolare sono ormai gesti di benessere essenziali per la nostra clientela, abbiamo ripensato il nostro programma per renderlo più versatile, avvalendoci della collaborazione con le aziende più innovative del settore\".\r\n\r\nPer chi volesse inoltre acquistare direttamente l'attrezzatura, è possibile richiedere un codice promozionale da utilizzare direttamente sui siti web di Bala e Hyperice. In futuro, Westin intende ampliare ulteriormente il programma di noleggio aggiungendo nuovi kit all'offerta attuale e proponendo ai clienti esperienze sempre nuove.","post_title":"Westin aggiorna il suo programma noleggio attrezzature fitness","post_date":"2023-01-27T10:23:48+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1674815028000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438054","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Futura Vacanze inaugura la stagione estiva con una serie di eventi dedicati alle agenzie di viaggio. «A tu per tu è il nome della nostra campagna, che vuole rappresentare un rilancio diretto a contatto con le persone - spiega il direttore vendite, Francesco Maio - Iniziamo da Milano, dove sono presenti circa 80 adv, e proseguiremo poi in tutto il Nord Italia (Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto), per spostarci quindi a marzo nelle regioni del Centro-Sud. Nel frattempo, a gennaio, sono partiti anche diversi educational».\r\n\r\nFra le novità, l’uscita dei nuovi cataloghi: tre cartacei (Mare Italia, Club e Club Estero), a cui se ne aggiungono altrettanti online (Neve, Benessere, Monti Estivi), più un ulteriore in arrivo. Da segnalare pure la new entry del sardo Cala Fiorita, che va a potenziare il prodotto Italia.\r\n\r\n«Contiamo su una rete di 3.500 agenzie con cui lavoriamo in maniera meritocratica e per cluster, tramite undici venditori attivi in tutta Italia e quattro in telemarketing, che vanno a coprire ogni regione - aggiunge Maio –. Grazie ai molti feedback positivi beneficiamo di un ottimo trend di advance booking e di una buona percentuale di repeater».\r\n\r\nE la pandemia ha in qualche modo accelerato il processo di crescita di Futura. «Oggi è un dato di fatto che stiamo entrando sempre più nel novero dei maggiori player italiani del tour operating per fatturato, numero di prodotti e viaggiatori – sottolinea il direttore commerciale trade, Belinda Coccia –. Da una criticità come la pandemia abbiamo colto un’opportunità: le agenzie avevano bisogno di prodotti, di rassicurazioni… Abbiamo avvicinato non soltanto il cliente del mare Italia, ma anche chi era abituato ai viaggi all’estero e si è ritrovato a riscoprire il nostro Paese».\r\n\r\nI costi per l’adeguamento delle strutture ai decreti sull’emergenza sanitaria e i rincari energetici del 2022 sembra non abbiano insomma rallentato il cammino della compagnia, anche se sono andati un po’ a discapito delle marginalità. Le cifre dicono infatti che nel 2022 il to ha trasportato 150 mila passeggeri, ma soprattutto che il suo fatturato è cresciuto del 40% rispetto ai 53 milioni di euro del 2019. E per il futuro l’operatore capitolino conta di migliorare ulteriormente, anche tramite il contributo del prodotto estero, che si punta a portare al 30% del giro d’affari complessivo sfruttando la qualità dell’offerta Egitto e del combinato su Madeira.","post_title":"Coccia, Futura Vacanze: siamo tra i top player del settore","post_date":"2023-01-27T09:36:20+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674812180000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438041","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Raccontare agli agenti di viaggio e ai tour operator italiani la ricca offerta turistica del Qatar attraverso le voci di alcuni tra i partner, dmc, operatori e albergatori più rappresentativi. È questo l'obiettivo del Roadshow di Qatar Tourism che si è svolto questa settimana a Milano e a Roma.\r\n\r\n \r\n\r\nTra le realtà che hanno partecipato all'iniziativa:\r\n\r\n \tQatar Airways;\r\n \tle DMC Discover Qatar e Tawfeeq Travel;\r\n \tMandarin Oriental Doha;\r\n \tSharq Village & Spa;\r\n \tSheraton Grand Doha Resort & Convention Hotel;\r\n \tBanana Island Resort Doha by Anantara;\r\n \tRixos Hotels global;\r\n \tAl Messila - a Luxury Collection Resort & Spa;\r\n \tGolden Tulip Doha;\r\n \tSouq Waqif Boutique Hotels by Tivoli.\r\n\r\n[gallery ids=\"438042,438045,438044\"]\r\n\r\nLa destinazione\r\n\r\nL'Italia rimane tra i primi dieci mercati di riferimento per il Qatar. Qatar Tourism continua a lavorare a stretto contatto con i suoi partner del settore turistico in Italia e si concentra sul mercato attraverso la partecipazione a fiere turistiche, roadshow e altre attivazioni, supportate dalla campagna consumer \"Feel More\" attualmente in onda sui media tradizionali.\r\n\r\nDopo aver ospitato con successo la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022TM, il Qatar si è posizionato sulla mappa globale come destinazione turistica che offre un'ampia gamma di esperienze e attrazioni. I viaggiatori con qualsiasi budget possono visitare il Paese del Golfo con una vacanza o con uno scalo, per ammirare la cultura, il mare, il deserto e il sole tutto l'anno.\r\n\r\nQatar Airways\r\n\r\nIl vettore era presente all'evento per presentare la sua offerta: 150 destinazioni, 16 frequenze da Milano e altrettante da Roma. Il vettore ha ricevuto, inoltre, per la settima volta, il premio come 'miglior compagnia aerea al mondo'.\r\n\r\n ","post_title":"Il Qatar Tourism Roadshow si propone ai professionisti del settore turistico a Milano e Roma","post_date":"2023-01-27T08:30:34+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1674808234000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437987","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il grande ritorno dell'eCommerce nel turismo. Infatti il 2022 è stato l’anno della ripresa per il mercato complessivo del turismo (online + offline) in Italia, tornato vicinissimo ai valori pre-pandemia. Se per la componente offline il divario da colmare è ancora significativo (da -45% a -16% rispetto al 2019 per i differenti comparti), guardando solo all’eCommerce dei viaggi il sorpasso sul 2019, in alcuni casi, è già avvenuto. Nell’ospitalità i valori del 2022 per l’online superano, infatti, quelli del pre-pandemia (16,4 contro i 14,6 miliardi del 2019) mentre nei trasporti vi sono ormai vicini (11,2 miliardi rispetto a i 12 di tre anni fa).\r\n\r\nAnche il turismo organizzato ha ripreso a correre: il mercato del tour operating nel 2022 vale il 70% di quanto fatturava nel 2019 e il comparto delle agenzie di viaggio si attesta al -19% sul pre-pandemia. Rispetto al 2021 la ripartenza è evidente: +106% per il tour operating e +189% per le agenzie di viaggio. Sono alcuni dei dati emersi dalla nona edizione dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano, presentati in occasione del convegno “Travel Innovation Day – Il Travel riprende quota: il digitale ai comandi” insieme alla ricerca dell’Osservatorio Business Travel, svolta in partnership con il Center for Advanced Studies in Tourism (CAST) dell’Università di Bologna.\r\nCrescita\r\nAnche in fase di prenotazione l’online la fa da padrone: per l’alloggio la quota di chi ha utilizzato esclusivamente canali online raggiunge il 59%, mentre nei trasporti il 63%. Inoltre, il 22% dei viaggiatori si rivolge all’agenzia o consulente di viaggio per acquisire informazioni o prenotare la vacanza.\r\n\r\nContinua a crescere anche il numero di viaggiatori che ha acquistato tramite eCommerce prodotti legati alla località visitata e che rappresenta il 33% del totale, contro il 12% del 2019 e il 9% del 2018. Anche l’offerta si sta adeguando alla crescente richiesta di esperienze neverending, ossia esperienze turistiche estese nel tempo e nello spazio: il 12% delle strutture ricettive offre ai propri clienti la possibilità di acquistare prodotti della destinazione (enogastronomici, di artigianato etc.) tramite eCommerce.","post_title":"L'eCommerce vola. Il turismo organizzato si difende bene","post_date":"2023-01-26T11:11:55+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1674731515000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"437979","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Cresce l'appeal della formula Buy now pay later. A dimostrarlo anche una recente case-history del tour operator online Alla Tours, che nel 2022, nel solco della ripresa generale del turismo, ha registrato un incremento del 43% di pratiche di nuovi clienti rispetto al 2021, crescita su cui Scalapay, società specializzata nella rateizzazione dei pagamenti, ha inciso per il 20%.\r\n\r\nLa penetration media di Scalapay, sul totale delle prenotazioni, si attesta inoltre al 12% con un picco nei mesi di giugno e agosto. La pratica media è aumentata del 9% e, nell’80% dei casi, Scalapay è stato utilizzato sul saldo della vacanza: gli utenti hanno in altre parole bloccato la prenotazione pagando un piccolo acconto all’inizio, pari al 10% del costo del soggiorno. La prima rata è stata addebitata al momento del saldo, le successive due con cadenza mensile. Per quanto riguarda il target, l’80% degli ordini effettuati con Scalapay ha visto protagonista la fascia di età 35-54 anni, seguito al 12% dai clienti compresi in quella 25-34, mentre più distaccato al 6% si attesta il segmento 55-64.\r\n\r\n“Con la possibilità di dilazionare il pagamento, i clienti hanno scelto soluzioni di fascia più alta, quali, per esempio, camere di categoria superior, con un conseguente aumento dello scontrino medio - spiega il ceo di All Tours, Ciro Di Maso -.  Scalapay si è rivelato uno strumento di marketing molto incisivo: abbiamo riscontrato un incremento di conversione al sito pari al +15% e abbiamo dimezzato le percentuali di carrelli abbondonati. Lo scontrino medio è passato da 1.890 a 2.030 euro”.","post_title":"Case-history All Tours - Scalapay: il Buy now pay later dimezza i carrelli abbandonati","post_date":"2023-01-26T10:27:36+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1674728856000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti