15 June 2024

EasyJet plana sull’estate 2025 con la messa in vendita di oltre 29 milioni di posti

[ 0 ]

Guarda decisamente avanti easyJet che ha messo in vendita l’operativo dell’estate 2025: oltre 29 milioni di posti su un totale di 162.000 voli tra il 3 marzo e il 15 giugno 2025.

Tra questi, oltre 32.000 voli toccheranno gli aeroporti italiani, consentendo a più di 5,7 milioni di passeggeri di acquistare i biglietti dei loro prossimi viaggi a prezzi davvero imbattibili, prenotando in anticipo su easyJet.com o tramite l’app mobile.

Con voli in partenza da 22 aeroporti italiani su oltre 220 rotte in Europa, Nord Africa e Medio Oriente, i passeggeri di easyJet possono ora scegliere tra un ampio network di mete.

Da Malpensa, ad esempio, è possibile raggiungere Tenerife, Marrakech, Atene, Barcellona, Malaga, Praga o Atene; quest’ultima, insieme a Spalato, è collegata anche dall’aeroporto di Napoli.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469526 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si conferma la partnership tra la Pallacanestro Reggiana e Unahotels, che rimarrà per il quinto anno consecutivo main sponsor della squadra di basket di Reggio Emilia anche per la stagione 2024/2025. “È per noi un grande orgoglio portare avanti il sodalizio con la società biancorossa - sottolinea l'amministratore delegato del Gruppo Una, Giorgio Marchegiani -. La sponsorship del brand Unahotels è parte del percorso da noi intrapreso nel mondo dello sport a livello nazionale". La vocazione di Unahotels verso la pallacanestro italiana è sancita non solo dalla storica e rilevante presenza dei suoi hotel in città chiave di questo sport, come Milano, Varese, Bologna, Treviso e Pesaro, che lo hanno reso riferimento di ospitalità per la cestistica nazionale, ma anche da una condivisione di valori comuni, come l’ambizione, la tenacia e la passione, che da sempre fanno parte di quell’etica sportiva abbracciata anche da Pallacanestro Reggiana. "È un orgoglio per noi avere una realtà così consolidata al nostro fianco in una stagione importante come la prossima, che sancirà una tappa fondamentale della nostra storia: il raggiungimento dei 50 anni dalla fondazione del club– aggiunge la presidente della Pallacanestro Reggiana, Veronica Bartoli  -. Siamo parte di una grande famiglia e proseguiremo insieme questo cammino, in Italia e in Europa”.   [post_title] => Unahotels ancora sulle maglie dalla Pallacanestro Reggiana per la prossima stagione [post_date] => 2024-06-14T14:48:45+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718376525000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469493 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà inaugurato ufficialmente il prossimo 11 dicembre il Viva Miches by Wyndham. Il sesto resort in Repubblica Dominicana del gruppo italo-caraibico, nono in totale, si svilupperà su un'area di 290 metri quadrati per un investimento iniziale di 80 milioni di dollari, che arriverà in una seconda fase sino a 130 milioni. Il progetto prevede la realizzazione di tre corpi architettonici separati, che includeranno 750 chiavi, di cui 538 disponibili già a partire dall'inaugurazione di fine anno. Alcune sistemazioni saranno dotate di una piccola piscina privata, altre si affacceranno direttamente sul mare. Il design e la palette di colori evocheranno l’ambiente circostante, le tonalità della sabbia, la lievità della brezza marina. "Nei prossimi mesi sveleremo maggiori dettagli, ma posso già dire che per il mercato italiano abbiamo siglato un accordo in esclusiva con Alpitour, che commercializzerà il resort con il marchio Bravo - spiega la vice president sales and revenue manager Viva Resorts, Giuliana Carniel -. Il prodotto sarà supportato da un volo Neos che collegherà dal 22 dicembre Malpensa a Punta Cana e Cartagena (dove tra l'altro è prevista l'altra novità Bravo già preannunciata dal direttore commerciale del to italiano, Alessandro Seghi, ndr). L'idea è quella di lanciare una destinazione turisticamente quasi vergine, c'è solo un Club Med a 5 stelle ma il nostro resort sarà un 4 stelle superior, con una spiaggia spettacolare, Playa Esmeralda, e un piccolo paesino di pescatori". Il complesso comprenderà anche cinque ristoranti, dall’internazionale a buffet a quelli tematici à la carte (inclusi), ciascuno dedicato a una specifica cucina: latina, asiatica, mediterranea e di pesce. A completare l'offerta una grande piscina scenografica dotata di swim up bar, lezioni di danze caraibiche, show serali curati dalla produzione interna, party tematici Viva Vibe, shopping presso il mercato settimanale interno con una proposta dell’artigianato locale. Per gli appassionati di natura sono previste escursioni nel parco nazionale Los Haitises e alla cascata El Limón, oltre alla possibilità di assistere all’avvistamento delle balene a distanza ravvicinata (in base alla stagione) e la salita alla montaña Redonda, con le altalene che si proiettano a strapiombo dalla collina. [post_title] => Viva apre a Miches il sesto resort in Dominicana: sarà un'esclusiva Bravo [post_date] => 2024-06-14T11:50:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718365852000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469361 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => AlUla, un’oasi nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, è stata crocevia di antiche civiltà. «Vi sostavano le carovane che percorrevano la via dell’incenso e i pellegrini in viaggio verso Medina - racconta Lucrezia Martinengo di Martinengo Communication -. Per oltre 7000 anni ha visto fiorire nuove civiltà». Infatti ad AlUla si possono visitare diversi siti storici. L’area di Hegra fu abitata dal popolo dei Nabatei fra il II secolo a.C. e il II d.C.. Dal 2008 è il primo bene dell’Arabia Saudita protetto dall’Unesco. Si estende su 52ettari e «per visitarla bisogna essere accompagnati dalla guida offerta in loco dal sito. Nel paese c’è un unico esperto parlante italiano che si deve prenotare con largo anticipo». A Dadan visse una civiltà che ha popolato la regione per millenni prima della venuta di Cristo e di cui si sta studiando ora la storia, Jabal Ikmah è un sito Unesco dove antiche incisioni rupestri raccontano la memoria del mondo e poi c’è l’Old Town di AlUla. Da non dimenticare l’antica oasi vulcanica di Khaybar - area di biodiversità e primo insediamento umano della penisola arabica - e Tayma, dove abitò l’ultimo re di Babilonia. Stupefacenti anche le formazioni rocciose che si trovano sul territorio, come Elephant Rock o Rainbow Rock. «Ad AlUla si può vivere una vacanza fatta di scoperta, di cultura e sport: bicicletta, kart e buggie e, soprattutto, lo yoga, che è uno dei pilastri principali dell’intrattenimento e sviluppo della destinazione. Una delle maggiori attrazioni è il “Five Senses Sanctuary”: che a ottobre, durante le due settimane del festival “Alula Wellness”, ospita i migliori insegnanti internazionali di yoga, mindfullness e meditazione. Visitare il Five Senses Sanctuary è un’esperienza che diventerà presto accessibile tutto l’anno. Ad AlUla sono disponibili resort per esigenza. Dal semplice Husaak Glamping al 3stelle comfort Sahari Desrt Camp. Il Cloud 7 è un resort che fa più business che leisure. Il Shaden Resort è un 4 stelle con piscine all’aperto, palestre, spa e ristorante in un contesto mozzafiato. Il gruppo Habitas gestisce due realtà: Caravan, che propone un’esperienza di glamping dentro caravan in stile americano e Our Habitas, il primo 5 stelle di Alula, completamente eco-sostenibile. All’interno del resort si possono ammirare alcune installazioni artistiche lascito della biennale di arte contemporanea Desert X. Nella Old Town di AlUla ha aperto il Dar Tantora the House Hotel, un hotel diffuso illuminato solo da candele, dove sperimentare le tradizioni del passato. Il Banyan Tree Alula, 5 stelle, rappresenta il top dell’offerta ed è dedicato a chi vuole il massimo della privacy e del lusso; si trova davanti al Maraya, l’iconico cubo di specchi di Alula che ospita una sala concerti e un’esibizione permanente. Il prossimo ottobre nell’oasi di Khaybar aprirà il Khaybar Camp con le sue 20 ville di lusso ed è programmata per fine anno l’inaugurazione di The Chedi Hegra all’interno del sito Unesco di Hegra, disegnato dall’architetto Giò Forma come il Maraya. Nella Old Town apriranno anche 2 business hotel - un Hyatt e un Marriot - ed entro il 2025 e il 2030 si compiranno i progetti di Six Senses: Azulik e Aman». Dal punto di vista logistico AlUla è collegata da 25 voli settimanali con le principali città del Middle East - Il Cairo, Dubhai, Doha, Jeddah e Ryhad - e ogni domenica opera un volo diretto intercontinentale da Parigi. Recentemente è stato anche aperto il collegamento con Amman in Giordania. [post_title] => Arabia Saudita: incontrare la bellezza di AlUla e la sua offerta per tutti [post_date] => 2024-06-14T09:45:59+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718358359000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469306 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una settimana, giorno più, giorno meno: è il tempo che separa Ita Airways e Lufthansa dalla decisione dell'Antitrust Ue sull'attesa operazione di ingresso dei tedeschi nel capitale della compagnia aerea italiana. Come si legge da Il Corriere della Sera, offerte e contro offerte sarebbero terminate e sul tavolo di Bruxelles restano i rimedi proposti da Lufthansa e dal Tesoro: da una parte la questione Linate che vede la rinuncia a 34 voli di andata e ritorno giornalieri con l'ingresso di easyJet e Volotea su alcune rotte, in qualità di remedy taker sul city airport milanese e su Roma Fiumicino; dall'altra la spinosa questione dei voli transatlantici: Ita rimarrà esclusa dalla jv di Lufthansa con United Airlines ed Air Canada per due anni, non per sempre come auspicato dall'Ue. L'incontro con i sindacati Secondo Antonino Turicchi, presidente di Ita Airways, tutto ciò dovrebbe portare ad un parere favorevole da parte di Bruxelles: questa la rassicurazione che ieri è arrivata ai sindacata durante l'incontro con i vertici della compagnia aerea italiana. «L’incontro è stato abbastanza positivo, lo stato dell’azienda è buono, 36% in più di ricavi rispetto al 2023. Con questi dati si deve necessariamente ragionare su investimenti, apertura nuove rotte, aumento numero aerei di lungo raggio, nuove assunzioni e il rinnovo contratto nazionale», ha commentato il segretario nazionale Filt Cgil Fabrizio Cuscito. «Auspichiamo l’Ue dimostri finalmente buon senso, se così non fosse il governo italiano dovrà intervenire con forza per individuare altre soluzioni in fretta», commenta Ivan Viglietti, segretario nazionale Uilt. Nelle casse del vettore ci sono 420 milioni di euro - erano 450 milioni a fine 2023 - e altri 240 milioni arriveranno come finanziamento per acquistare gli aeromobili di proprietà. Nell’incontro i vertici di Ita hanno anche confermato di essere a lavoro per l’apertura della rotta Roma-Bangkok nonché e di essere alla ricerca di altri velivoli di lungo raggio per rafforzare i più redditizi collegamenti intercontinentali.   [post_title] => Ita Airways-Lufthansa: entro una settimana la decisione dell'Ue [post_date] => 2024-06-12T09:50:29+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718185829000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469238 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet imprime una nuova accelerata sulla prossima stagione invernale con la messa in vendita di 60 nuove rotte in tutto il network, di cui 10 toccano l’Italia con novità focalizzate su Milano, Napoli e Roma. Le nuove destinazioni saranno raggiungibili a partire da fine ottobre, consentendo quindi di pianificare i ponti autunnali, le vacanze invernali e le settimane bianche con largo anticipo. Milano Malpensa Da Milano Malpensa, primo hub della compagnia in Europa Continentale, dal 27 ottobre, dal 4 dicembre e dal 7 dicembre, debutteranno le rotte verso Oslo e Tromsø, in Norvegia, e di Pristina, in Kosovo. Le prime due rotte, che segnano anche l’inedito ingresso della Norvegia nel network di easyJet, saranno operative rispettivamente con quattro (lunedì, giovedì, venerdì e domenica) e con due (mercoledì e sabato) frequenze settimanali. La terza, in partenza in occasione dell’Immacolata, accompagnerà invece i milanesi in Kosovo con cadenza bisettimanale, il martedì e il sabato. Napoli La winter easyJet da Capodichino porterà con sè sei nuove mete in Europa: Praga, raggiungibile dal 28 ottobre ogni lunedì, venerdì e sabato; Alicante, visitabile dal 29 ottobre ogni martedì e sabato; Salisburgo, a partire dal 7 dicembre con un volo settimanale ogni sabato. E poi ancora – rispettivamente dal 9 e dal 12 dicembre – faranno il loro debutto dal capoluogo campano anche Lussemburgo, Strasburgo e Tirana: tutte e tre operative con due frequenze settimanali. Roma Fiumicino In occasione del Sei Nazioni, easyJet mette inoltre a disposizione alcuni voli per raggiungere Bordeaux da Roma Fiumicino, a partire dal 21 febbraio. [post_title] => EasyJet: in vendita 10 nuove rotte da Milano, Napoli e Roma per l'inverno 2024-25 [post_date] => 2024-06-11T11:14:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718104453000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469223 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ha preso il via la campagna di promozione e valorizzazione territoriale dal titolo “Liguria da baciare”, ideata e diretta dal regista Fausto Brizzi, che ha esordito in occasione della 74esima edizione del Festival di Sanremo ed è stata vista, nelle sue due versioni, nelle cinque serate, da quasi 40milioni di telespettatori. Protagonisti della campagna sono coppie liguri, scelte tramite un casting realizzato a Genova nel gennaio scorso: nella cartolina si susseguono scene di baci, ambientate in alcuni dei luoghi più affascinanti e iconici della Liguria, da Boccadasse a Sanremo, da Portovenere a Nervi, da Cervo ad Alassio, fino alle Cinque Terre. La campagna "Liguria da baciare" culminerà con l’inaugurazione della via dell’Amore, il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo, prevista a luglio prossimo, dopo un accurato lavoro di recupero e messa in sicurezza. «Il nostro obiettivo – spiega il presidente ad interim della Regione Liguria Alessandro Piana - è proseguire nel percorso di valorizzazione del territorio, che ha permesso di ottenere risultati molto importanti in termini turistici. Per farlo desideriamo raggiungere un pubblico sempre più ampio, attraverso una campagna di grande impatto che ha come sfondo alcune delle più suggestive località liguri, da Levante a Ponente». «Dopo 12 anni, la riapertura definitiva della Via dell'Amore, ormai vicina, è una promessa mantenuta e risultato straordinario frutto del lavoro svolto da questa amministrazione come struttura commissariale del complesso intervento di messa in sicurezza del sentiero, patrimonio Unesco - aggiunge il Commissario ad acta e assessore alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone -. Regione Liguria è il primo finanziatore di quest'opera, realizzata anche con fondi governativi. La sua inaugurazione sarà quindi un momento di grande visibilità e promozione della Liguria nel mondo». [post_title] => Liguria da Baciare, al via la campagna di promozione che culminerà con l’inaugurazione della Via dell’Amore [post_date] => 2024-06-11T10:36:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718102176000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469222 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una gamma ancora più ampia di opzioni innovative tra cui scegliere al momento di pianificare una crociera fluviale a guida autonoma. Le Boat e il gruppo Beneteau rinnovano la partnership che porterà la società di noleggio barche a investire oltre 100 milioni di sterline nei prossimi dieci anni in imbarcazioni con il marchio Delphia, brand nato in Polonia e parte del gruppo dal 2018. Delle 400 nuove unità che saranno costruite nel prossimo decennio per Le Boat, 100 saranno realizzate nei prossimi tre anni e almeno 25 nel 2025. Gli ordini riguardano una combinazione dell'attuale gamma Horizon, già in produzione, più 34 esemplari di una nuova imbarcazione premium da una a due cabine, chiamata Liberty, che sarà varata nel 2025. Inoltre, verrà sviluppato un nuovo modello da tre a quattro cabine, da lanciare nel 2027, interamente progettato in collaborazione con Le Boat, che ne avrà l’esclusiva per la versione charter. Tra le premium features, aria condizionata in tutti gli ambienti e un flybridge di qualità superiore. Le nuove imbarcazioni entreranno a far parte anche del programma proprietà-gestione di Le Boat: una formula che dal lancio della flotta Horizon, nel 2016, ha triplicato i suoi volumi. Attraverso questa proposta un cliente può acquistare una barca nuova o usata che viene gestita e manutenuta da Le Boat e può godere ogni anno di otto settimane a bordo della sua houseboat, o un’imbarcazione simile, partendo da una delle 33 basi in nove paesi e 17 regioni tra Europa e Canada e ricevendo una rendita fissa annuale, che la barca venga noleggiata o meno, con un’opzione di rivendita al termine di sette anni. Delphia e LeBoat stanno lavorando anche per espandersi nel mercato nordamericano finalizzando la presenza in nuove località, sia per le vacanze charter sia per la vendita di barche. “Siamo lieti di consolidare il nostro rapporto di lunga data con il gruppo Beneteau e sostenere così il nostro percorso di crescita - spiega il managing director di Le Boat, Cheryl Brown -: una relazione che ci consente di sviluppare imbarcazioni di alta qualità a beneficio dei nostri clienti e di guardare positivamente all’espansione in Nord America: una fantastica opportunità per far crescere sia il lato charter sia quello delle vendite di barche.” [post_title] => Le Boat espande la propria flotta. In arrivo investimenti per oltre 100 mln di sterline [post_date] => 2024-06-11T10:28:59+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718101739000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469189 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Proposte su misura per ogni tipologia di regime alimentare: il nuovo menù estivo di Vueling risponde alle esigenze di ciascuno con numerose novità che spaziano dall'hamburger a base vegetale di Heüra alla bevanda di soia di ViveSoy, fino ai pop-corn di broccoli gluten-free, senza dimenticare la recente introduzione del petfood del brand di cibo etico per animali Edgard & Cooper. La compagnia aerea del Gruppo Iag ha incluso tra le sue proposte il nuovo hamburger di Heüra, prima opzione 100% a base di proteine vegetali di Vueling. Eccellente fonte di vitamina B12 e ferro, sarà servito in un morbido panino, accompagnato da fette di formaggio Violife al gusto di cheddar, pomodori secchi e basilico Continua dall’anno scorso, inoltre, la vendita di petfood Edgard & Cooper per i cani a bordo, proposta introdotta da Vueling nel menù invernale 2023 come prima compagnia in Europa. L’azienda ha sempre avuto un particolare occhio di riguardo per gli animali domestici che - con un peso fino a 8 kg (compreso il trasportino omologato) - possono viaggiare in cabina con i loro proprietari, un animale per passeggero per un massimo di cinque per volo. [post_title] => Vueling rinnova il menù estivo con proposte per tutti, dai vegani ai celiaci [post_date] => 2024-06-11T09:25:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718097905000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 469182 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_469183" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Davide Bomben, il pm Kenya, Lorenzo Rettore, il direttore commerciale Quality, Marco Peci, la pm Africa Australe, Claudia Agostini, la pm oceano Indiano, Laura Schiappacasse, il pm Africa Equatoriale, Massimo Gallo, e il gm Massimo D'Eredità[/caption] Una speciale sezione riservata a viaggi accompagnati da guide super esperte, a partire dal responsabile sviluppo progetti speciali in Africa, Davide Bomben, ma anche dai divulgatori scientifici Luca Lupi e Sergio Crocetti. A ciò si aggiungerà inoltre una sezione pensata per i più giovani con soluzioni di viaggio più accessibili nel prezzo e con esperienze di volontourism per avvicinarsi al mondo naturale in un contesto internazionale (arricchendo anche la propria padronanza della lingua inglese). Sono due novità 2025 dell'Africa del Sud del Diamante, che sull'onda del successo crescente della destinazione continua a investire con proposte inedite che riguardano l'intero continente. Rimanendo quindi nell'area meridionale, hanno spiegato i product manager del to di casa Quality in occasione di un recente evento milanese (in foto), rispetto alla programmazione in essere Panorama Sudafricano Glamping è il best seller dei viaggi in Sudafrica, il più apprezzato dal mercato italiano, la cui unicità risiede non solo nell'esclusività del Mdluli Safari Lodge, uno dei più bei glamping all'interno del parco nazionale Kruger, ma anche per essere l'unico tour che offre la garanzia di safari in italiano grazie alla presenza di ranger Il Diamante residenti durante tutto l'anno. Da svariati anni, poi, la Namibia registra un trend positivo e Panorama Namibiano Glamping si riconferma il viaggio più desiderato per l’esclusività che offre, legata ai glamping ecosostenibili di proprietà del Diamante e al numero di partecipanti per ogni tour, minimo due massimo otto. Il viaggio più atteso dal mercato italiano e che ha visto il suo lancio nel corso del 2024, rivelandosi subito un successo, è stato infine il Panorama del Botswana Glamping, che si caratterizza per autenticità e comfort, nonché guide naturalistiche in italiano. In Africa dell'Est negli ultimi anni la destinazione trainante è stata la Tanzania, cresciuta esponenzialmente per numero di viaggiatori e fatturato. Qui già dieci anni fa Il Diamante aveva avviato un prodotto basato sull'eco sostenibilità, appoggiandosi a strutture, piccoli lodge e campi tendati, a basso impatto ambientale e poi introducendo veicoli alimentati elettricamente. Investimenti nella formazione di guide locali parlanti italiano avvengono costantemente in Tanzania e anche in Kenya, dove nel 2025 verranno rivisti gli itinerari per consentire al pubblico di scoprire meglio questo Paese, conosciuto essenzialmente per il mare ma custode di alcuni tra i parchi naturali più affascinanti dell’Africa, come la Samburu National Reserve e Masai Mara. Quest’anno in catalogo compaiono proposte per viaggiatori esigenti, più attenti al turismo sostenibile e desiderosi di lodge di alto profilo. I viaggiatori alla ricerca di destinazioni fuori dal circuito mainstream troveranno inoltre in Uganda una proposta ad hoc, che valorizza la varietà naturalistica di questo Paese, che oltre all’incontro con i gorilla sorprende con laghi e cascate. Il Diamante è pure specialista da molti anni del Madagascar, riduttivamente pubblicizzato in Italia come meta balneare. Per ogni prenotazione effettuata viene versata una parte all’orfanotrofio delle suore Nazarene a Fianarantsoa, rifugio di circa 200 bambini. Grande novità per l’estate 2024 dell'Africa dell'Ovest è il ritorno del Senegal, completato da altri Paesi dell’Africa occidentale: Guinea Bissau con l’arcipelago delle Bijagos, Costa d’Avorio, Ghana, Togo e Benin. Queste mete fanno parte della storia del Diamante e quest’anno verranno riproposte al pubblico con un catalogo in uscita a breve. Mete uniche, con usanze in forte contrasto con quelle occidentali, da scoprire con itinerari individuali o tour di gruppo. Saranno apprezzati da persone curiose, veri viaggiatori pronti a scoprire culture intrise di magia, tradizioni, riti ancestrali, che generano nuove esperienze di vita. [post_title] => Tutte le novità Africa 2024/2025 del Diamante di casa Quality [post_date] => 2024-06-10T13:20:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1718025648000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "easyjet plana sullestate 2025 con la messa in vendita di oltre 29 milioni di posti" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":64,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1461,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469526","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si conferma la partnership tra la Pallacanestro Reggiana e Unahotels, che rimarrà per il quinto anno consecutivo main sponsor della squadra di basket di Reggio Emilia anche per la stagione 2024/2025. “È per noi un grande orgoglio portare avanti il sodalizio con la società biancorossa - sottolinea l'amministratore delegato del Gruppo Una, Giorgio Marchegiani -. La sponsorship del brand Unahotels è parte del percorso da noi intrapreso nel mondo dello sport a livello nazionale\".\r\n\r\nLa vocazione di Unahotels verso la pallacanestro italiana è sancita non solo dalla storica e rilevante presenza dei suoi hotel in città chiave di questo sport, come Milano, Varese, Bologna, Treviso e Pesaro, che lo hanno reso riferimento di ospitalità per la cestistica nazionale, ma anche da una condivisione di valori comuni, come l’ambizione, la tenacia e la passione, che da sempre fanno parte di quell’etica sportiva abbracciata anche da Pallacanestro Reggiana.\r\n\r\n\"È un orgoglio per noi avere una realtà così consolidata al nostro fianco in una stagione importante come la prossima, che sancirà una tappa fondamentale della nostra storia: il raggiungimento dei 50 anni dalla fondazione del club– aggiunge la presidente della Pallacanestro Reggiana, Veronica Bartoli  -. Siamo parte di una grande famiglia e proseguiremo insieme questo cammino, in Italia e in Europa”.\r\n\r\n ","post_title":"Unahotels ancora sulle maglie dalla Pallacanestro Reggiana per la prossima stagione","post_date":"2024-06-14T14:48:45+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1718376525000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469493","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà inaugurato ufficialmente il prossimo 11 dicembre il Viva Miches by Wyndham. Il sesto resort in Repubblica Dominicana del gruppo italo-caraibico, nono in totale, si svilupperà su un'area di 290 metri quadrati per un investimento iniziale di 80 milioni di dollari, che arriverà in una seconda fase sino a 130 milioni. Il progetto prevede la realizzazione di tre corpi architettonici separati, che includeranno 750 chiavi, di cui 538 disponibili già a partire dall'inaugurazione di fine anno. Alcune sistemazioni saranno dotate di una piccola piscina privata, altre si affacceranno direttamente sul mare. Il design e la palette di colori evocheranno l’ambiente circostante, le tonalità della sabbia, la lievità della brezza marina.\r\n\r\n\"Nei prossimi mesi sveleremo maggiori dettagli, ma posso già dire che per il mercato italiano abbiamo siglato un accordo in esclusiva con Alpitour, che commercializzerà il resort con il marchio Bravo - spiega la vice president sales and revenue manager Viva Resorts, Giuliana Carniel -. Il prodotto sarà supportato da un volo Neos che collegherà dal 22 dicembre Malpensa a Punta Cana e Cartagena (dove tra l'altro è prevista l'altra novità Bravo già preannunciata dal direttore commerciale del to italiano, Alessandro Seghi, ndr). L'idea è quella di lanciare una destinazione turisticamente quasi vergine, c'è solo un Club Med a 5 stelle ma il nostro resort sarà un 4 stelle superior, con una spiaggia spettacolare, Playa Esmeralda, e un piccolo paesino di pescatori\".\r\n\r\nIl complesso comprenderà anche cinque ristoranti, dall’internazionale a buffet a quelli tematici à la carte (inclusi), ciascuno dedicato a una specifica cucina: latina, asiatica, mediterranea e di pesce. A completare l'offerta una grande piscina scenografica dotata di swim up bar, lezioni di danze caraibiche, show serali curati dalla produzione interna, party tematici Viva Vibe, shopping presso il mercato settimanale interno con una proposta dell’artigianato locale. Per gli appassionati di natura sono previste escursioni nel parco nazionale Los Haitises e alla cascata El Limón, oltre alla possibilità di assistere all’avvistamento delle balene a distanza ravvicinata (in base alla stagione) e la salita alla montaña Redonda, con le altalene che si proiettano a strapiombo dalla collina.","post_title":"Viva apre a Miches il sesto resort in Dominicana: sarà un'esclusiva Bravo","post_date":"2024-06-14T11:50:52+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718365852000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469361","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"AlUla, un’oasi nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, è stata crocevia di antiche civiltà. «Vi sostavano le carovane che percorrevano la via dell’incenso e i pellegrini in viaggio verso Medina - racconta Lucrezia Martinengo di Martinengo Communication -. Per oltre 7000 anni ha visto fiorire nuove civiltà».\r\n\r\nInfatti ad AlUla si possono visitare diversi siti storici. L’area di Hegra fu abitata dal popolo dei Nabatei fra il II secolo a.C. e il II d.C.. Dal 2008 è il primo bene dell’Arabia Saudita protetto dall’Unesco. Si estende su 52ettari e «per visitarla bisogna essere accompagnati dalla guida offerta in loco dal sito. Nel paese c’è un unico esperto parlante italiano che si deve prenotare con largo anticipo». A Dadan visse una civiltà che ha popolato la regione per millenni prima della venuta di Cristo e di cui si sta studiando ora la storia, Jabal Ikmah è un sito Unesco dove antiche incisioni rupestri raccontano la memoria del mondo e poi c’è l’Old Town di AlUla. Da non dimenticare l’antica oasi vulcanica di Khaybar - area di biodiversità e primo insediamento umano della penisola arabica - e Tayma, dove abitò l’ultimo re di Babilonia. Stupefacenti anche le formazioni rocciose che si trovano sul territorio, come Elephant Rock o Rainbow Rock.\r\n\r\n«Ad AlUla si può vivere una vacanza fatta di scoperta, di cultura e sport: bicicletta, kart e buggie e, soprattutto, lo yoga, che è uno dei pilastri principali dell’intrattenimento e sviluppo della destinazione. Una delle maggiori attrazioni è il “Five Senses Sanctuary”: che a ottobre, durante le due settimane del festival “Alula Wellness”, ospita i migliori insegnanti internazionali di yoga, mindfullness e meditazione. Visitare il Five Senses Sanctuary è un’esperienza che diventerà presto accessibile tutto l’anno.\r\n\r\nAd AlUla sono disponibili resort per esigenza. Dal semplice Husaak Glamping al 3stelle comfort Sahari Desrt Camp. Il Cloud 7 è un resort che fa più business che leisure. Il Shaden Resort è un 4 stelle con piscine all’aperto, palestre, spa e ristorante in un contesto mozzafiato. Il gruppo Habitas gestisce due realtà: Caravan, che propone un’esperienza di glamping dentro caravan in stile americano e Our Habitas, il primo 5 stelle di Alula, completamente eco-sostenibile. All’interno del resort si possono ammirare alcune installazioni artistiche lascito della biennale di arte contemporanea Desert X. Nella Old Town di AlUla ha aperto il Dar Tantora the House Hotel, un hotel diffuso illuminato solo da candele, dove sperimentare le tradizioni del passato. Il Banyan Tree Alula, 5 stelle, rappresenta il top dell’offerta ed è dedicato a chi vuole il massimo della privacy e del lusso; si trova davanti al Maraya, l’iconico cubo di specchi di Alula che ospita una sala concerti e un’esibizione permanente.\r\n\r\nIl prossimo ottobre nell’oasi di Khaybar aprirà il Khaybar Camp con le sue 20 ville di lusso ed è programmata per fine anno l’inaugurazione di The Chedi Hegra all’interno del sito Unesco di Hegra, disegnato dall’architetto Giò Forma come il Maraya. Nella Old Town apriranno anche 2 business hotel - un Hyatt e un Marriot - ed entro il 2025 e il 2030 si compiranno i progetti di Six Senses: Azulik e Aman».\r\n\r\nDal punto di vista logistico AlUla è collegata da 25 voli settimanali con le principali città del Middle East - Il Cairo, Dubhai, Doha, Jeddah e Ryhad - e ogni domenica opera un volo diretto intercontinentale da Parigi. Recentemente è stato anche aperto il collegamento con Amman in Giordania.","post_title":"Arabia Saudita: incontrare la bellezza di AlUla e la sua offerta per tutti","post_date":"2024-06-14T09:45:59+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1718358359000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469306","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una settimana, giorno più, giorno meno: è il tempo che separa Ita Airways e Lufthansa dalla decisione dell'Antitrust Ue sull'attesa operazione di ingresso dei tedeschi nel capitale della compagnia aerea italiana.\r\n\r\nCome si legge da Il Corriere della Sera, offerte e contro offerte sarebbero terminate e sul tavolo di Bruxelles restano i rimedi proposti da Lufthansa e dal Tesoro: da una parte la questione Linate che vede la rinuncia a 34 voli di andata e ritorno giornalieri con l'ingresso di easyJet e Volotea su alcune rotte, in qualità di remedy taker sul city airport milanese e su Roma Fiumicino; dall'altra la spinosa questione dei voli transatlantici: Ita rimarrà esclusa dalla jv di Lufthansa con United Airlines ed Air Canada per due anni, non per sempre come auspicato dall'Ue.\r\nL'incontro con i sindacati\r\nSecondo Antonino Turicchi, presidente di Ita Airways, tutto ciò dovrebbe portare ad un parere favorevole da parte di Bruxelles: questa la rassicurazione che ieri è arrivata ai sindacata durante l'incontro con i vertici della compagnia aerea italiana.\r\n\r\n«L’incontro è stato abbastanza positivo, lo stato dell’azienda è buono, 36% in più di ricavi rispetto al 2023. Con questi dati si deve necessariamente ragionare su investimenti, apertura nuove rotte, aumento numero aerei di lungo raggio, nuove assunzioni e il rinnovo contratto nazionale», ha commentato il segretario nazionale Filt Cgil Fabrizio Cuscito.\r\n\r\n«Auspichiamo l’Ue dimostri finalmente buon senso, se così non fosse il governo italiano dovrà intervenire con forza per individuare altre soluzioni in fretta», commenta Ivan Viglietti, segretario nazionale Uilt.\r\n\r\nNelle casse del vettore ci sono 420 milioni di euro - erano 450 milioni a fine 2023 - e altri 240 milioni arriveranno come finanziamento per acquistare gli aeromobili di proprietà. Nell’incontro i vertici di Ita hanno anche confermato di essere a lavoro per l’apertura della rotta Roma-Bangkok nonché e di essere alla ricerca di altri velivoli di lungo raggio per rafforzare i più redditizi collegamenti intercontinentali.\r\n\r\n ","post_title":"Ita Airways-Lufthansa: entro una settimana la decisione dell'Ue","post_date":"2024-06-12T09:50:29+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1718185829000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469238","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"EasyJet imprime una nuova accelerata sulla prossima stagione invernale con la messa in vendita di 60 nuove rotte in tutto il network, di cui 10 toccano l’Italia con novità focalizzate su Milano, Napoli e Roma.\r\nLe nuove destinazioni saranno raggiungibili a partire da fine ottobre, consentendo quindi di pianificare i ponti autunnali, le vacanze invernali e le settimane bianche con largo anticipo.\r\nMilano Malpensa\r\nDa Milano Malpensa, primo hub della compagnia in Europa Continentale, dal 27 ottobre, dal 4 dicembre e dal 7 dicembre, debutteranno le rotte verso Oslo e Tromsø, in Norvegia, e di Pristina, in Kosovo. Le prime due rotte, che segnano anche l’inedito ingresso della Norvegia nel network di easyJet, saranno operative rispettivamente con quattro (lunedì, giovedì, venerdì e domenica) e con due (mercoledì e sabato) frequenze settimanali. La terza, in partenza in occasione dell’Immacolata, accompagnerà invece i milanesi in Kosovo con cadenza bisettimanale, il martedì e il sabato.\r\nNapoli\r\nLa winter easyJet da Capodichino porterà con sè sei nuove mete in Europa: Praga, raggiungibile dal 28 ottobre ogni lunedì, venerdì e sabato; Alicante, visitabile dal 29 ottobre ogni martedì e sabato; Salisburgo, a partire dal 7 dicembre con un volo settimanale ogni sabato. E poi ancora – rispettivamente dal 9 e dal 12 dicembre – faranno il loro debutto dal capoluogo campano anche Lussemburgo, Strasburgo e Tirana: tutte e tre operative con due frequenze settimanali.\r\nRoma Fiumicino\r\nIn occasione del Sei Nazioni, easyJet mette inoltre a disposizione alcuni voli per raggiungere Bordeaux da Roma Fiumicino, a partire dal 21 febbraio.","post_title":"EasyJet: in vendita 10 nuove rotte da Milano, Napoli e Roma per l'inverno 2024-25","post_date":"2024-06-11T11:14:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718104453000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469223","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ha preso il via la campagna di promozione e valorizzazione territoriale dal titolo “Liguria da baciare”, ideata e diretta dal regista Fausto Brizzi, che ha esordito in occasione della 74esima edizione del Festival di Sanremo ed è stata vista, nelle sue due versioni, nelle cinque serate, da quasi 40milioni di telespettatori.\r\n\r\nProtagonisti della campagna sono coppie liguri, scelte tramite un casting realizzato a Genova nel gennaio scorso: nella cartolina si susseguono scene di baci, ambientate in alcuni dei luoghi più affascinanti e iconici della Liguria, da Boccadasse a Sanremo, da Portovenere a Nervi, da Cervo ad Alassio, fino alle Cinque Terre.\r\n\r\nLa campagna \"Liguria da baciare\" culminerà con l’inaugurazione della via dell’Amore, il sentiero patrimonio Unesco simbolo delle Cinque Terre e della Liguria nel mondo, prevista a luglio prossimo, dopo un accurato lavoro di recupero e messa in sicurezza.\r\n«Il nostro obiettivo – spiega il presidente ad interim della Regione Liguria Alessandro Piana - è proseguire nel percorso di valorizzazione del territorio, che ha permesso di ottenere risultati molto importanti in termini turistici. Per farlo desideriamo raggiungere un pubblico sempre più ampio, attraverso una campagna di grande impatto che ha come sfondo alcune delle più suggestive località liguri, da Levante a Ponente».\r\n\r\n«Dopo 12 anni, la riapertura definitiva della Via dell'Amore, ormai vicina, è una promessa mantenuta e risultato straordinario frutto del lavoro svolto da questa amministrazione come struttura commissariale del complesso intervento di messa in sicurezza del sentiero, patrimonio Unesco - aggiunge il Commissario ad acta e assessore alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone -. Regione Liguria è il primo finanziatore di quest'opera, realizzata anche con fondi governativi. La sua inaugurazione sarà quindi un momento di grande visibilità e promozione della Liguria nel mondo».","post_title":"Liguria da Baciare, al via la campagna di promozione che culminerà con l’inaugurazione della Via dell’Amore","post_date":"2024-06-11T10:36:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1718102176000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469222","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Una gamma ancora più ampia di opzioni innovative tra cui scegliere al momento di pianificare una crociera fluviale a guida autonoma. Le Boat e il gruppo Beneteau rinnovano la partnership che porterà la società di noleggio barche a investire oltre 100 milioni di sterline nei prossimi dieci anni in imbarcazioni con il marchio Delphia, brand nato in Polonia e parte del gruppo dal 2018. Delle 400 nuove unità che saranno costruite nel prossimo decennio per Le Boat, 100 saranno realizzate nei prossimi tre anni e almeno 25 nel 2025. Gli ordini riguardano una combinazione dell'attuale gamma Horizon, già in produzione, più 34 esemplari di una nuova imbarcazione premium da una a due cabine, chiamata Liberty, che sarà varata nel 2025.\r\n\r\nInoltre, verrà sviluppato un nuovo modello da tre a quattro cabine, da lanciare nel 2027, interamente progettato in collaborazione con Le Boat, che ne avrà l’esclusiva per la versione charter. Tra le premium features, aria condizionata in tutti gli ambienti e un flybridge di qualità superiore.\r\n\r\nLe nuove imbarcazioni entreranno a far parte anche del programma proprietà-gestione di Le Boat: una formula che dal lancio della flotta Horizon, nel 2016, ha triplicato i suoi volumi. Attraverso questa proposta un cliente può acquistare una barca nuova o usata che viene gestita e manutenuta da Le Boat e può godere ogni anno di otto settimane a bordo della sua houseboat, o un’imbarcazione simile, partendo da una delle 33 basi in nove paesi e 17 regioni tra Europa e Canada e ricevendo una rendita fissa annuale, che la barca venga noleggiata o meno, con un’opzione di rivendita al termine di sette anni.\r\n\r\nDelphia e LeBoat stanno lavorando anche per espandersi nel mercato nordamericano finalizzando la presenza in nuove località, sia per le vacanze charter sia per la vendita di barche. “Siamo lieti di consolidare il nostro rapporto di lunga data con il gruppo Beneteau e sostenere così il nostro percorso di crescita - spiega il managing director di Le Boat, Cheryl Brown -: una relazione che ci consente di sviluppare imbarcazioni di alta qualità a beneficio dei nostri clienti e di guardare positivamente all’espansione in Nord America: una fantastica opportunità per far crescere sia il lato charter sia quello delle vendite di barche.”","post_title":"Le Boat espande la propria flotta. In arrivo investimenti per oltre 100 mln di sterline","post_date":"2024-06-11T10:28:59+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718101739000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469189","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Proposte su misura per ogni tipologia di regime alimentare: il nuovo menù estivo di Vueling risponde alle esigenze di ciascuno con numerose novità che spaziano dall'hamburger a base vegetale di Heüra alla bevanda di soia di ViveSoy, fino ai pop-corn di broccoli gluten-free, senza dimenticare la recente introduzione del petfood del brand di cibo etico per animali Edgard & Cooper.\r\n\r\nLa compagnia aerea del Gruppo Iag ha incluso tra le sue proposte il nuovo hamburger di Heüra, prima opzione 100% a base di proteine vegetali di Vueling. Eccellente fonte di vitamina B12 e ferro, sarà servito in un morbido panino, accompagnato da fette di formaggio Violife al gusto di cheddar, pomodori secchi e basilico\r\n\r\nContinua dall’anno scorso, inoltre, la vendita di petfood Edgard & Cooper per i cani a bordo, proposta introdotta da Vueling nel menù invernale 2023 come prima compagnia in Europa. L’azienda ha sempre avuto un particolare occhio di riguardo per gli animali domestici che - con un peso fino a 8 kg (compreso il trasportino omologato) - possono viaggiare in cabina con i loro proprietari, un animale per passeggero per un massimo di cinque per volo.\r\n\r\n","post_title":"Vueling rinnova il menù estivo con proposte per tutti, dai vegani ai celiaci","post_date":"2024-06-11T09:25:05+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1718097905000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"469182","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_469183\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Davide Bomben, il pm Kenya, Lorenzo Rettore, il direttore commerciale Quality, Marco Peci, la pm Africa Australe, Claudia Agostini, la pm oceano Indiano, Laura Schiappacasse, il pm Africa Equatoriale, Massimo Gallo, e il gm Massimo D'Eredità[/caption]\r\n\r\nUna speciale sezione riservata a viaggi accompagnati da guide super esperte, a partire dal responsabile sviluppo progetti speciali in Africa, Davide Bomben, ma anche dai divulgatori scientifici Luca Lupi e Sergio Crocetti. A ciò si aggiungerà inoltre una sezione pensata per i più giovani con soluzioni di viaggio più accessibili nel prezzo e con esperienze di volontourism per avvicinarsi al mondo naturale in un contesto internazionale (arricchendo anche la propria padronanza della lingua inglese). Sono due novità 2025 dell'Africa del Sud del Diamante, che sull'onda del successo crescente della destinazione continua a investire con proposte inedite che riguardano l'intero continente.\r\n\r\nRimanendo quindi nell'area meridionale, hanno spiegato i product manager del to di casa Quality in occasione di un recente evento milanese (in foto), rispetto alla programmazione in essere Panorama Sudafricano Glamping è il best seller dei viaggi in Sudafrica, il più apprezzato dal mercato italiano, la cui unicità risiede non solo nell'esclusività del Mdluli Safari Lodge, uno dei più bei glamping all'interno del parco nazionale Kruger, ma anche per essere l'unico tour che offre la garanzia di safari in italiano grazie alla presenza di ranger Il Diamante residenti durante tutto l'anno. Da svariati anni, poi, la Namibia registra un trend positivo e Panorama Namibiano Glamping si riconferma il viaggio più desiderato per l’esclusività che offre, legata ai glamping ecosostenibili di proprietà del Diamante e al numero di partecipanti per ogni tour, minimo due massimo otto. Il viaggio più atteso dal mercato italiano e che ha visto il suo lancio nel corso del 2024, rivelandosi subito un successo, è stato infine il Panorama del Botswana Glamping, che si caratterizza per autenticità e comfort, nonché guide naturalistiche in italiano.\r\n\r\nIn Africa dell'Est negli ultimi anni la destinazione trainante è stata la Tanzania, cresciuta esponenzialmente per numero di viaggiatori e fatturato. Qui già dieci anni fa Il Diamante aveva avviato un prodotto basato sull'eco sostenibilità, appoggiandosi a strutture, piccoli lodge e campi tendati, a basso impatto ambientale e poi introducendo veicoli alimentati elettricamente. Investimenti nella formazione di guide locali parlanti italiano avvengono costantemente in Tanzania e anche in Kenya, dove nel 2025 verranno rivisti gli itinerari per consentire al pubblico di scoprire meglio questo Paese, conosciuto essenzialmente per il mare ma custode di alcuni tra i parchi naturali più affascinanti dell’Africa, come la Samburu National Reserve e Masai Mara. Quest’anno in catalogo compaiono proposte per viaggiatori esigenti, più attenti al turismo sostenibile e desiderosi di lodge di alto profilo. I viaggiatori alla ricerca di destinazioni fuori dal circuito mainstream troveranno inoltre in Uganda una proposta ad hoc, che valorizza la varietà naturalistica di questo Paese, che oltre all’incontro con i gorilla sorprende con laghi e cascate. Il Diamante è pure specialista da molti anni del Madagascar, riduttivamente pubblicizzato in Italia come meta balneare. Per ogni prenotazione effettuata viene versata una parte all’orfanotrofio delle suore Nazarene a Fianarantsoa, rifugio di circa 200 bambini.\r\n\r\nGrande novità per l’estate 2024 dell'Africa dell'Ovest è il ritorno del Senegal, completato da altri Paesi dell’Africa occidentale: Guinea Bissau con l’arcipelago delle Bijagos, Costa d’Avorio, Ghana, Togo e Benin. Queste mete fanno parte della storia del Diamante e quest’anno verranno riproposte al pubblico con un catalogo in uscita a breve. Mete uniche, con usanze in forte contrasto con quelle occidentali, da scoprire con itinerari individuali o tour di gruppo. Saranno apprezzati da persone curiose, veri viaggiatori pronti a scoprire culture intrise di magia, tradizioni, riti ancestrali, che generano nuove esperienze di vita.","post_title":"Tutte le novità Africa 2024/2025 del Diamante di casa Quality","post_date":"2024-06-10T13:20:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1718025648000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti