5 December 2022

Volonline: nuova business unit gruppi già al 25% del fatturato Reisenplatz

[ 0 ]

Lanciata pochi mesi fa, la nuova business unit gruppi di Reisenplatz si sta dimostrando un grande successo. Da febbraio a oggi il suo peso sul fatturato della piattaforma di booking online b2b del gruppo Volonline è infatti già salito al 25%, dimostrando tutta la bontà di una scelta pensata e studiata sulle specifiche esigenze delle agenzie partner. “Le adv ci chiedevano conferme immediate e pricing corretto per prenotazioni di camere superiori alle cinque unità, di solito il massimo consentito dai sistemi classici di prenotazione – spiega il chief commercial officer di Reisenplatz, Norman Tassin -. Abbiamo quindi firmato contratti con fornitori come dmc, catene alberghiere e singoli hotel e sviluppato accordi mirati che consentono agli operatori di gestire fino a 20 camere per volta. Il tutto a un pricing interessante, che arriva sino al 20% in meno rispetto alla tariffa pubblicata. Con questo servizio avvantaggiamo le agenzie di viaggi che hanno necessità di spacchettare il classico pacchetto di viaggio, sostenendole nella prenotazione delle camere in caso di gruppi di piccole e medie dimensioni”.

La business unit gruppi consente in particolare di confermare pricing e prenotazione entro 24 ore, per richieste fino a un massimo di dieci camere. Per un numero maggior di unità, la conferma sale a 48 ore. “In vista del prossimo autunno/inverno – conclude Tassin – abbiamo firmato ulteriori accordi con dmc negli Emirati Arabi, Giordania e in Egitto: alcune delle destinazioni più richieste da ottobre in poi. Attualmente le mete più gettonate dalle agenzie di viaggi sono invece quelle europee e gli Stati Uniti, percepite dal mercato come distanti dal conflitto in corso. Si sono anche allungate le finestre di prenotazione: oggi riceviamo richieste per soggiorni a giugno e luglio e confermiamo dai tre ai quattro gruppi al giorno”.

Gruppi a parte, attualmente Reisenplatz propone pure una serie di campagne promozionali riservate alle agenzie di viaggi, che riguardano le famiglie, come le Family week, con scontistiche per i nuclei familiari con bambini in camera con i genitori per prenotazioni in determinati periodi, ma anche per i single, con interessanti riduzioni per chi viaggia da solo. La piattaforma ha infine iniziato un processo di restyling grafico affidato alla società Mind3.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435326 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Isole Cook sempre più raggiungibili grazie all'introduzione di nuovi collegamenti aerei, che aprono a nuove opportunità di viaggi e itinerari diversi. È del 30 novembre la notizia di un nuovo collegamento aereo diretto tra Sydney e Rarotonga operato da Jetstar, operativo dal 29 giugno 2023: si tratta del primo volo dall’Australia della compagnia, che ha già attiva un’altra rotta sulle Cooks dalla Nuova Zelanda (Auckland). A questo si aggiunge l'altrettanto nuovo volo settimanale di Hawaiian Airlines sulla rotta da Honolulu a Rarotonga, a partire dal 20 maggio 2023. Il servizio fornirà ai viaggiatori provenienti dalle 15 città d'ingresso degli Stati Uniti alle Hawaii, comodi collegamenti one-stop per le Cook. "Nel giro di poche settimane le Isole Cook, da una posizione di relativa inacessibilità, si ritrovano quattro rotte fondamentali con gateway che permettono una miriade di combinazioni - osserva Nick Costantini, general manager Southern Europe per Cook Island Tourism Corporation -. Lavoreremo sodo assieme ai principali tour operator per proporre le Isole Cook combinate con la Polinesia Francese, le Hawaii e West Coast America (ma anche New York); con la Nuova Zelanda e soprattutto, grazie a due voli settimanali, con l’Australia. Siamo molto ottimisti per il ritorno dei viaggiatori italiani verso la nostra destinazione rigenerata durante il Covid; ci sono nuove esperienze e isole da esplorare, tutte all’insegna della sostenibilità, nostra priorità da oltre dieci anni’. [post_title] => Isole Cook: nuove opportunità di viaggio grazie ai nuovi voli da Usa e Australia [post_date] => 2022-12-02T11:23:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669980195000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435323 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: "Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”. "In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.   “Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”. [post_title] => MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc [post_date] => 2022-12-02T11:09:19+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669979359000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435294 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un nuovo experience museo dedicato ai 5 sensi, il primo in Italia. Nell’ambito delle iniziative che celebrano i 30 anni dalla nascita dell’area Area Porto Antico e dell’Acquario di Genova apre al pubblico in una nuova location, sotto l’Acquario di Genova, e in una veste completamente rinnovata La Città dei Bambini e dei Ragazzi. 2.000 mq di spazio espositivo con oltre 40 exhibit dove i bambini e i ragazzi da 2 a 12 anni, insieme a genitori o altri adulti accompagnatori, possono compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé e del mondo attraverso l’esperienza diretta. Costa Edutainment e Porto Antico di Genova hanno affidato la progettazione, la produzione e la direzione artistica dell’experience museum a Filmmaster Events, azienda italiana leader nell’ideazione e produzione di grandi eventi, live show e cerimonie con oltre 40 anni di storia alle spalle – che è stata partner del progetto “La Città dei Bambini e dei Ragazzi” fin dalla definizione del suo concept innovativo. «Si tratta di un grande lavoro di squadra – commenta Beppe Costa, presidente Costa Edutainment – tra il Comune di Genova, la Porto Antico e noi di Costa Edutainment, motivo di orgoglio per tutta la città. Un tassello in più per l’attrattività di Genova, non più città per vecchi. Il nuovo Museo sarà curato, grazie ad iniziative e un programma ben definito, per crescere di anno in anno». Un’intera area – Splash – è espressamente dedicata alla fascia 2-4 anni come luogo protetto dove muoversi e imparare divertendosi in libertà. Altre quattro aree dedicate ai sensi – una sala per l’udito, una per il tatto, una per gusto e olfatto e una per la vista - propongono installazioni adatte a tutti, bambini, ragazzi e adulti, con vari gradi di complessità e obiettivi di apprendimento a seconda della fascia di età dei fruitori. L’esperienza di approfondimento proposta in ogni sala viene anticipata da portali di grande impatto scenografico – Megastereo, Tuttotatto, Per tutti i gusti, Occhio ragazzi! - che costituiscono exhibit interattivi che introducono di volta in volta i visitatori al tema. La “Casa in costruzione”, una delle installazioni più apprezzate già nella precedente Città dei bambini, è inserita in un contesto dedicato alla città sostenibile, in cui bambini possono giocare muniti di caschetto e giubbino da cantiere. Le installazioni, a seconda del tema presentato, propongono una fruizione singola, a coppie o a piccoli gruppi. Sono inoltre presenti un’area didattica, dove si possono svolgere i laboratori per le scuole, e un’area dedicata a feste di compleanno ed eventi privati. Un percorso esperienziale che utilizza tatto, vista, udito, olfatto e gusto come strumento per trasmettere conoscenze e divertirsi, attivando nei bambini e nei ragazzi un processo di educazione permanente e trasferendo alle nuove generazioni uno spirito critico rispetto agli stimoli loro forniti. Per celebrare l’apertura del nuovo spazio espositivo, dal 2 dicembre 2022 al 9 gennaio 2023 la visita sarà arricchita dai “Science snack”, animazioni sviluppate in collaborazione con il Festival della Scienza adatte alle diverse fasce di età che approfondiranno di volta in volta temi diversi in maniera coinvolgente e divertente. Il palinsesto prevede appuntamenti pomeridiani nei giorni feriali e appuntamenti in tutte le fasce di visita nei giorni festivi e nel periodo natalizio. I “Science snack”, compresi nella visita, hanno una durata di 20 minuti circa. Il trasferimento della struttura sotto l’Acquario persegue tre obiettivi importanti: la valorizzazione di una eccellenza della città, la sinergia anche logistica con una delle più importanti attrazioni del nostro Paese rivolte ai giovanissimi e, sotto il profilo della vivibilità della città, la riqualificazione dell’area di ponente del Porto Antico. Il nuovo experience museum è una struttura in continua evoluzione che proporrà di anno in anno nuovi spazi, exhibit e proposte didattiche, fornendo sempre nuovi spunti di visita e contribuendo all’attrattività di Genova per il pubblico di famiglie e scuole. La nuova Città dei Bambini e dei Ragazzi ha ricevuto il patrocinio di: AIRC Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ETS; Associazione Festival della Scienza; CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche; IIT Istituto Italiano di Tecnologia; Opera Nazionale Montessori. L’operazione di rinnovamento riguarda anche il logo che è stato ridisegnato in chiave moderna. Il nuovo logo capitalizza il nome ed eredita segni dal passato, ma si esprime con colori accesi e forme addolcite. Il pay-off, “experience museum”, è l’evoluzione del precedente  “gioco, scienza e tecnologia”. L’investimento per la realizzazione è di quasi 5 milioni di Euro, equamente ripartiti tra i due partner Porto Antico di Genova SpA e Costa Edutainment SpA.   [post_title] => Genova, una nuova veste per la Città dei Bambini e dei Ragazzi, experience museo [post_date] => 2022-12-02T10:15:32+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669976132000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435295 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il settore tour & activity torna a crescere nell'industria dei viaggi e l'Italia rappresenta un mercato fondamentale per la ripresa. A confermare la tendenza è Civitatis, azienda spagnola operativa nell’organizzazione di attività ed escursioni, in occasione del suo roadshow organizzato a Roma nel teatro di palazzo Santa Chiara, per incontrare le agenzie di viaggio e per promuovere le affiliazioni b2b . Per l'impresa iberica, l'Italia si posiziona come secondo mercato ed è al centro degli investimenti per il 2023 con l'obiettivo di crescere ancora di più. "Puntiamo sul prodotto in lingua locale, a lavorare con un unico fornitore e a non duplicare le nostre proposte. Possiamo offrire i prodotti collaudati e top seller come il tour in Vaticano o nelle città d'arte, ma anche esperienza particolari come le gite in barca, in mongolfiera e su tour nei piccoli borghi, proposte di lusso, andando così incontro a tutti i target di clientela - ha spiegato Veronica De Iscar, direttore commerciale b2b Civitatis -. Inoltre, abbiamo notato che il viaggiatore post- pandemia ha mantenuto la sua voglia di viaggiare e di fare esperienza senza timori come prima. Proseguiamo la nostra strategia multicanale ma soprattutto intendiamo incrementare i rapporti con le agenzie italiane anche con eventi dedicati come partecipazione a fiere o incontri di formazione". Al momento Civitatis può contare su un network di agenzie in Italia che è cresciuto del 27% rispetto al 2021 e che conta a oggi più di 5 mila punti vendita tra adv indipendenti, network e affiliati di diversa tipologia. "Queste collaborazioni ci stanno permettendo di ampliare in modo rapido ed efficace la nostra presenza in Italia; resta fondamentale spostarci in direzione del b2b, che rappresenta una parte importante del fatturato - conferma Angelica Benedetti, account manager Italy per le agenzie di viaggio -. Tra i nostri punti di forza c'è la trasparenza delle tariffe, che permette margini adeguati, l’assistenza h24, una vasta offerta di visite e tour guidati, nonché l'accesso alle statistiche e ai dati sulla piattaforma". Sul fronte del trade Civitatis raccoglie, in generale, circa 17 mila adv e organizza oltre 72 mila attività in 3.500 mete in 140 Paesi. I numeri sono anche supportati dalle numerose proposte nel catalogo: le attività presenti in Italia nelle cinque lingue disponibili sono aumentate del 150 % dopo la pandemia, mentre il catalogo delle proposte in italiano presenti in tutto il mondo è aumentato del 239 %. Nel corso del 2022, a livello globale sono stati registrati oltre 600 mila clienti al mese e sono stati superati i 6,5 milioni a chiusura anno; a questi dati si aggiungono le recensioni positive con un punteggio medio di 9,4. Le cifre sono state illustrate anche da Alex Mazzola, global b2b & travel agencies department manager e Maria Saviano, affiliate account manager. [post_title] => Civitatis: Italia al centro degli investimenti 2023. Offerta già a +150% nel dopo pandemia [post_date] => 2022-12-02T10:10:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669975822000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   È il Polo passeggeri il protagonista della Winter experience del Gruppo Fs. «Un attore unico capace di garantire la libertà di viaggiare ovunque con collegamenti sempre più capillari e vicini alle necessità del territorio. - Afferma Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia e capogruppo di settore del Polo passeggeri - .Il nostro impegno per il futuro è valorizzare e incentivare la scelta del treno, il mezzo green per eccellenza, favorendo modalità di trasporto collettive e interconnesse, abbinate con altri mezzi di trasporto. Grazie a un’offerta sempre più door-to-door, Trenitalia diventa così hub aggregatore del turismo nel nostro paese e oltre i suoi confini». Domenica 11 dicembre prenderà il via la Trenitalia Winter Experience 2022/23:  un’esperienza di viaggio integrata treno-bus che, a partire dalle esigenze dei clienti e dei territori serviti, garantirà un’offerta sempre più efficace, competitiva e sostenibile, con tante promozioni per contrastare il caro vita. «Il bilancio dell’anno trascorso segna una crescita positiva rispetto al 2019. - ha sottolineato Corradi - Nel 2022 si è tornati a viaggiare e i nostri progetti per il futuro sono pieni di passione e impegno. Tre i grandi temi al centro della visione del Gruppo FS: la sostenibilità e l’impegno per il futuro, l’intermodalità e, quindi, la libertà di viaggiare ovunque e la fiducia dei clienti insieme con la gioia di viaggiare insieme». Italia e Europa L’universo del Polo passeggeri guarda all’Italia e all’Europa: Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e Il Regionale garantiranno in Italia oltre 6.700 collegamenti in treno e più di 13.600 corse bus, mentre all’estero il nuovo mercato del Gruppo attiverà oltre 2.400 collegamenti complessivi al giorno via treno e 9.000 le corse in bus in Spagna, Francia, Regno Unito, Germania, Olanda e Grecia. Viaggiare in treno sarà ancora più divertente per tutti, soprattutto per i più piccoli, grazie alle diverse offerte firmate anche Disney. In queste settimane sono numerose le partenze programmate verso i mercatini natalizi e in direzione delle piste da sci, mentre continuano a essere in primo piano i collegamenti con gli aeroporti e i viaggi verso le città d'arte e gli eventi di cultura e musica. Senza dimenticare l’apertura agli amici a 4 zampe che da sempre viaggiano al 50%, ma dal primo dicembre all’8 gennaio viaggeranno gratis su Frecce e Intercity. [post_title] => Gruppo Fs: la Winter experience 22/23 al servizio del Polo passeggeri [post_date] => 2022-12-02T08:39:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669970385000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435213 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Seychelles centrano, in anticipo, il target dei 300.000 visitatori, totalizzando già alla fine della 46ª settimana dell'anno (20 novembre) 296.422 arrivi, da inizio 2022; le stime di chiusura d'anno di Tourism Seychelles salgono ora a quota 330.000 visitatori. E da oggi, 1° dicembre, per visitare l'arcipelago non sarà più necessario effettuare il tampone anche per chi non è vaccinato o è parzialmente vaccinato. In cima alla lista degli arrivi da gennaio ad oggi, le Seychelles hanno visto la costante ripresa dei mercati di riferimento tradizionali, tra cui Francia, Germania e Regno Unito al primo, secondo e quarto posto con rispettivamente 41.332, 40.933 e 19.693 visitatori. Nel frattempo, la Russia rimane il terzo miglior mercato di riferimento, con 26.408 visitatori registrati, ma l’Italia sale rapidamente la classifica posizionamdosi al quinto posto, con 16.619 arrivi. "I numeri mostrano oggi che abbiamo lentamente recuperato la nostra industria. Continueremo a monitorare le tendenze perché non sappiamo cosa ci riserverà il futuro - ha dichiarato la segretaria principale del Turismo, Sherin Francis -. Nel frattempo, rimaniamo concentrati sul miglioramento della nostra visibilità per attirare visitatori e migliorare l'esperienza dei nostri clienti per fidelizzarli". “Con il turismo internazionale tornato in pieno movimento, stiamo aumentando i nostri sforzi per accrescere la nostra visibilità in tutti i mercati - ha sottolineato Bernadette Willemin, direttrice generale marketing di Tourism Seychelles -. Attualmente stiamo intensificando i nostri sforzi per la creazione di contenuti, che supporteranno le nostre strategie di marketing digitale. Per quanto riguarda il marketing tradizionale, stiamo incrementando i rapporti con i nostri partner commerciali internazionali impegnati in vari progetti e aumentando la nostra partecipazione ad eventi internazionali".   [post_title] => Seychelles a quota 300.000 mila arrivi. Da oggi niente tampone anche per i non vaccinati [post_date] => 2022-12-01T11:02:14+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669892534000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435182 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Catalogna cala il suo poker vincente per il 2023 e oltre: enogastronomia, cultura, cicloturismo e America’s Cup sono i punti cardine su cui la regione, prima per numero di visitatori internazionali in Spagna, investe in modo significativo, sulla scia di una stagione 2022 “che ha centrato segni tangibili di ripresa”. Così Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del turismo della Catalogna in Italia: “Da gennaio a settembre abbiamo registrato 11,5 milioni di turisti stranieri, un dato che, se non ancora ai livelli 2019, testimonia però una ripresa sorprendente, sottolineata dal pieno ripristino dei collegamenti aerei”. I visitatori italiani sono stati “oltre 753 mila, il 20% in meno rispetto al 2019 ma che, per contro, hanno speso di più”. Punto primo, quindi, l’enogastronomia, "tema centrale per il 2023 e segmento su cui il governo ha investito 12 milioni di euro nell’intento di fare della regione una destinazione leader nel giro di tre anni e collocarla tra le Top 8 d’Europa”. Dalla sua, la regione può sin d’ora vantare chef riconosciuti nel mondo nonché 50 ristoranti stellati Michelin e 27 Stelle Verdi”. Sul fronte culturale, l'anno prossimo celebrerà i 50 anni dalla morte di Picasso nonché i 100 anni da quella del celebre architetto Lluis Domenech i Montaner, con eventi e mostre di richiamo internazionale. Il prodotto outdoor resta protagonista della regione che mantiene alta l’attenzione sul Gran Tour de Catalunya: “2000 km da percorre in 12 tappe o in 5 itinerari, all’insegna di un turismo sostenibile e di scoperta, del tutto personalizzabile”. E proprio in tema di vacanza attiva e a contatto con la natura si inserisce il cicloturismo, “altro prodotto di punta per il 2023 che vede investimenti ingenti. Tra le nuove proposte spiccano la BiciTransCat, itinerario che raggiunge la Francia, e diverse gare, come The Traka 2023 e la quinta edizione della Bike Race”. Uno sguardo, infine, sull’America’s Cup 2024 (in programma dal 22 agosto al 6 ottobre), “che sarà una grande vetrina per la regione e i suoi quasi 600 km di costa, oltre al fatto che attrarrà turisti diversi e alto spendenti. Ci stiamo già lavorando, considerando l'enorme macchina organizzativa di cui necessita un evento simile, che muove solo per questo 3000 persone. L'Italia, insieme a Francia e Regno Unito, sarà tra i paesi su cui concentreremo una promozione mirata in vista della kermesse". [post_title] => Enogastronomia, cultura, cicloturismo e America's Cup: ecco il poker vincente della Catalogna [post_date] => 2022-12-01T09:36:04+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669887364000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435195 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il personale di sicurezza dell'Eurostar di Londra ha annunciato quattro giorni di sciopero in vista del Natale, l'ultima azione sindacale che potrebbe apportare nuovi disagi per i passegger, proprio nel picco delle festività. Il sindacato ferroviario Rmt, ripreso dal Financial Times, ha dichiarato che i suoi membri sciopereranno il 16, 18, 22 e 23 dicembre. Eurostar gestisce i servizi tra Londra e Parigi, Bruxelles e Amsterdam. Rmt afferma che alcuni dei dipendenti in sciopero guadagnano appena 10,66 sterline l'ora - appena sopra il salario minimo del Regno Unito - e che è stato loro offerto un aumento di stipendio inferiore all'inflazione.   Il sindacato sostiene che l'81% dei partecipanti al voto sull'azione ha votato a favore. Gli scioperi degli Eurostar si aggiungeranno ai disagi sulla rete ferroviaria britannica, già previsti per le prossime settimane. [post_title] => Eurostar, personale verso uno sciopero di quattro giorni: 16, 18, 22 e 23 dicembre [post_date] => 2022-12-01T09:05:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669885519000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435132 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove tendenze del turismo. Il turismo culturale è in forte crescita e le previsioni del settore sono molto positive con un incremento del 160% e un fatturato di quasi 12 miliardi di dollari entro il 2028.  E' quanto emerge dai dati di GlobeNewswire che prevedono una crescita media annuale del 14,4% nel corso dei prossimi sei anni. Incoraggianti anche i dati dell'Organizzazione mondiale del turismo: almeno 4 turisti su 10 al mondo apprezzano i viaggi culturali e, nello specifico, secondo la Travel agent central più di 1 americano su 2 viaggia esclusivamente per conoscere nuove culture.   Il settore ha conquistato anche social come Instagram e TikTok: l'hashtag #culturaltourism conta quasi 80 mila contenuti pubblicati su Instagram mentre su TikTok lo stesso hashtag ha 774mila visualizzazioni.   Lo scenario generale è arricchito anche dalla nascita di progetti universitari, campagne di sensibilizzazioni e associazioni che promuovono il turismo culturale con un occhio attento all'ambiente. Tra queste iniziative spicca "Cultura Identità", rivista mensile che promuove e valorizza le bellezze e il patrimonio del territorio italiano attraverso la scrittura e lo storytelling. Da alcune ricerche condotte sulle principali testate internazionali del settore la rivista conferma che la cultura è il cuore pulsante dell'intrattenimento e dell'economia globale.     [post_title] => Il turismo culturale continua la sua ascesa(previsioni a +160%) [post_date] => 2022-11-30T12:04:30+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669809870000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "volonline nuova business unit gruppi gia al 25 del fatturato reisenplatz" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":86,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1888,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435326","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Isole Cook sempre più raggiungibili grazie all'introduzione di nuovi collegamenti aerei, che aprono a nuove opportunità di viaggi e itinerari diversi. \r\nÈ del 30 novembre la notizia di un nuovo collegamento aereo diretto tra Sydney e Rarotonga operato da Jetstar, operativo dal 29 giugno 2023: si tratta del primo volo dall’Australia della compagnia, che ha già attiva un’altra rotta sulle Cooks dalla Nuova Zelanda (Auckland).\r\nA questo si aggiunge l'altrettanto nuovo volo settimanale di Hawaiian Airlines sulla rotta da Honolulu a Rarotonga, a partire dal 20 maggio 2023. Il servizio fornirà ai viaggiatori provenienti dalle 15 città d'ingresso degli Stati Uniti alle Hawaii, comodi collegamenti one-stop per le Cook.\r\n\"Nel giro di poche settimane le Isole Cook, da una posizione di relativa inacessibilità, si ritrovano quattro rotte fondamentali con gateway che permettono una miriade di combinazioni - osserva Nick Costantini, general manager Southern Europe per Cook Island Tourism Corporation -. Lavoreremo sodo assieme ai principali tour operator per proporre le Isole Cook combinate con la Polinesia Francese, le Hawaii e West Coast America (ma anche New York); con la Nuova Zelanda e soprattutto, grazie a due voli settimanali, con l’Australia. Siamo molto ottimisti per il ritorno dei viaggiatori italiani verso la nostra destinazione rigenerata durante il Covid; ci sono nuove esperienze e isole da esplorare, tutte all’insegna della sostenibilità, nostra priorità da oltre dieci anni’.","post_title":"Isole Cook: nuove opportunità di viaggio grazie ai nuovi voli da Usa e Australia","post_date":"2022-12-02T11:23:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669980195000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435323","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Extra commission, cash-back immediato, promo dedicate e focus sui gruppi. Sono le azioni messe in campo da MyItalytotheworld per incentivare la campagna di recruiting delle agenzie di viaggio, nonché per spingere le iscrizioni al portale dell'operatore b2b: \"Abbiamo pensato di mettere a loro disposizione ulteriori benefit - racconta la general manager,  Marella Bagnoli, illustrando il piano strategico che guiderà l’azienda per i prossimi mesi, a breve e medio termine -. Tra questi, c'è quindi l’extra commission del 18% per le prenotazioni effettuate entro il 31 dicembre 2022 sui prodotti short break Italia. Inoltre garantiremo un cash-back immediato del 5%, valido per tutte le nuove registrazioni compiute entro il 31 gennaio 2023 e sulle prime cinque prenotazioni di soggiorni in hotel. Ciò si traduce, pertanto, in uno sconto immediato rilevabile al momento della conferma del booking”.\r\n\r\n\"In questo periodo di booking natalizio, stiamo anche proponendo delle promo davvero uniche su prodotti creati al 100% da noi - prosegue Marella Bagnoli -. I pacchetti di short break in Italia mixano sempre sistemazione alberghiera di alto livello, biglietti museali garantiti, pass ad attrazioni culturali e visite guidate, oltre all’esperienza enogastronomica in un ristorante tipico, transfer in/out incluso, della destinazione prescelta”.\r\n\r\n \r\n\r\n“Last but not least - conclude la gm -, abbiamo lanciato sul nostro portale una sezione pensata appositamente per i gruppi: qui le adv potranno fare richieste specifiche per comitive dai dieci pax in su, lavorando in autonomia e inserendo nel programma di viaggio tutto ciò che occorre, dall’hotel al transfer, dai ticket museali alle visite guidate, e ricevendo una quotazione ad hoc entro 48 ore dalla richiesta. Senza dimenticare che, fino alla fine di dicembre, resta valido lo sconto del 5% sui booking effettuati”.","post_title":"MyItalytotheworld punta sulle adv e vara una serie di incentivi ad hoc","post_date":"2022-12-02T11:09:19+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669979359000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435294","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un nuovo experience museo dedicato ai 5 sensi, il primo in Italia. Nell’ambito delle iniziative che celebrano i 30 anni dalla nascita dell’area Area Porto Antico e dell’Acquario di Genova apre al pubblico in una nuova location, sotto l’Acquario di Genova, e in una veste completamente rinnovata La Città dei Bambini e dei Ragazzi.\r\n\r\n2.000 mq di spazio espositivo con oltre 40 exhibit dove i bambini e i ragazzi da 2 a 12 anni, insieme a genitori o altri adulti accompagnatori, possono compiere un vero e proprio viaggio alla scoperta di sé e del mondo attraverso l’esperienza diretta.\r\n\r\nCosta Edutainment e Porto Antico di Genova hanno affidato la progettazione, la produzione e la direzione artistica dell’experience museum a Filmmaster Events, azienda italiana leader nell’ideazione e produzione di grandi eventi, live show e cerimonie con oltre 40 anni di storia alle spalle – che è stata partner del progetto “La Città dei Bambini e dei Ragazzi” fin dalla definizione del suo concept innovativo.\r\n\r\n«Si tratta di un grande lavoro di squadra – commenta Beppe Costa, presidente Costa Edutainment – tra il Comune di Genova, la Porto Antico e noi di Costa Edutainment, motivo di orgoglio per tutta la città. Un tassello in più per l’attrattività di Genova, non più città per vecchi. Il nuovo Museo sarà curato, grazie ad iniziative e un programma ben definito, per crescere di anno in anno».\r\n\r\nUn’intera area – Splash – è espressamente dedicata alla fascia 2-4 anni come luogo protetto dove muoversi e imparare divertendosi in libertà. Altre quattro aree dedicate ai sensi – una sala per l’udito, una per il tatto, una per gusto e olfatto e una per la vista - propongono installazioni adatte a tutti, bambini, ragazzi e adulti, con vari gradi di complessità e obiettivi di apprendimento a seconda della fascia di età dei fruitori. L’esperienza di approfondimento proposta in ogni sala viene anticipata da portali di grande impatto scenografico – Megastereo, Tuttotatto, Per tutti i gusti, Occhio ragazzi! - che costituiscono exhibit interattivi che introducono di volta in volta i visitatori al tema. La “Casa in costruzione”, una delle installazioni più apprezzate già nella precedente Città dei bambini, è inserita in un contesto dedicato alla città sostenibile, in cui bambini possono giocare muniti di caschetto e giubbino da cantiere.\r\n\r\nLe installazioni, a seconda del tema presentato, propongono una fruizione singola, a coppie o a piccoli gruppi. Sono inoltre presenti un’area didattica, dove si possono svolgere i laboratori per le scuole, e un’area dedicata a feste di compleanno ed eventi privati.\r\n\r\nUn percorso esperienziale che utilizza tatto, vista, udito, olfatto e gusto come strumento per trasmettere conoscenze e divertirsi, attivando nei bambini e nei ragazzi un processo di educazione permanente e trasferendo alle nuove generazioni uno spirito critico rispetto agli stimoli loro forniti.\r\n\r\nPer celebrare l’apertura del nuovo spazio espositivo, dal 2 dicembre 2022 al 9 gennaio 2023 la visita sarà arricchita dai “Science snack”, animazioni sviluppate in collaborazione con il Festival della Scienza adatte alle diverse fasce di età che approfondiranno di volta in volta temi diversi in maniera coinvolgente e divertente. Il palinsesto prevede appuntamenti pomeridiani nei giorni feriali e appuntamenti in tutte le fasce di visita nei giorni festivi e nel periodo natalizio. I “Science snack”, compresi nella visita, hanno una durata di 20 minuti circa.\r\n\r\nIl trasferimento della struttura sotto l’Acquario persegue tre obiettivi importanti: la valorizzazione di una eccellenza della città, la sinergia anche logistica con una delle più importanti attrazioni del nostro Paese rivolte ai giovanissimi e, sotto il profilo della vivibilità della città, la riqualificazione dell’area di ponente del Porto Antico.\r\n\r\nIl nuovo experience museum è una struttura in continua evoluzione che proporrà di anno in anno nuovi spazi, exhibit e proposte didattiche, fornendo sempre nuovi spunti di visita e contribuendo all’attrattività di Genova per il pubblico di famiglie e scuole.\r\n\r\nLa nuova Città dei Bambini e dei Ragazzi ha ricevuto il patrocinio di: AIRC Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ETS; Associazione Festival della Scienza; CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche; IIT Istituto Italiano di Tecnologia; Opera Nazionale Montessori.\r\n\r\nL’operazione di rinnovamento riguarda anche il logo che è stato ridisegnato in chiave moderna. Il nuovo logo capitalizza il nome ed eredita segni dal passato, ma si esprime con colori accesi e forme addolcite. Il pay-off, “experience museum”, è l’evoluzione del precedente  “gioco, scienza e tecnologia”.\r\n\r\nL’investimento per la realizzazione è di quasi 5 milioni di Euro, equamente ripartiti tra i due partner Porto Antico di Genova SpA e Costa Edutainment SpA.\r\n\r\n ","post_title":"Genova, una nuova veste per la Città dei Bambini e dei Ragazzi, experience museo","post_date":"2022-12-02T10:15:32+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669976132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435295","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il settore tour & activity torna a crescere nell'industria dei viaggi e l'Italia rappresenta un mercato fondamentale per la ripresa. A confermare la tendenza è Civitatis, azienda spagnola operativa nell’organizzazione di attività ed escursioni, in occasione del suo roadshow organizzato a Roma nel teatro di palazzo Santa Chiara, per incontrare le agenzie di viaggio e per promuovere le affiliazioni b2b . Per l'impresa iberica, l'Italia si posiziona come secondo mercato ed è al centro degli investimenti per il 2023 con l'obiettivo di crescere ancora di più. \"Puntiamo sul prodotto in lingua locale, a lavorare con un unico fornitore e a non duplicare le nostre proposte. Possiamo offrire i prodotti collaudati e top seller come il tour in Vaticano o nelle città d'arte, ma anche esperienza particolari come le gite in barca, in mongolfiera e su tour nei piccoli borghi, proposte di lusso, andando così incontro a tutti i target di clientela - ha spiegato Veronica De Iscar, direttore commerciale b2b Civitatis -. Inoltre, abbiamo notato che il viaggiatore post- pandemia ha mantenuto la sua voglia di viaggiare e di fare esperienza senza timori come prima. Proseguiamo la nostra strategia multicanale ma soprattutto intendiamo incrementare i rapporti con le agenzie italiane anche con eventi dedicati come partecipazione a fiere o incontri di formazione\".\r\n\r\nAl momento Civitatis può contare su un network di agenzie in Italia che è cresciuto del 27% rispetto al 2021 e che conta a oggi più di 5 mila punti vendita tra adv indipendenti, network e affiliati di diversa tipologia. \"Queste collaborazioni ci stanno permettendo di ampliare in modo rapido ed efficace la nostra presenza in Italia; resta fondamentale spostarci in direzione del b2b, che rappresenta una parte importante del fatturato - conferma Angelica Benedetti, account manager Italy per le agenzie di viaggio -. Tra i nostri punti di forza c'è la trasparenza delle tariffe, che permette margini adeguati, l’assistenza h24, una vasta offerta di visite e tour guidati, nonché l'accesso alle statistiche e ai dati sulla piattaforma\".\r\n\r\nSul fronte del trade Civitatis raccoglie, in generale, circa 17 mila adv e organizza oltre 72 mila attività in 3.500 mete in 140 Paesi. I numeri sono anche supportati dalle numerose proposte nel catalogo: le attività presenti in Italia nelle cinque lingue disponibili sono aumentate del 150 % dopo la pandemia, mentre il catalogo delle proposte in italiano presenti in tutto il mondo è aumentato del 239 %. Nel corso del 2022, a livello globale sono stati registrati oltre 600 mila clienti al mese e sono stati superati i 6,5 milioni a chiusura anno; a questi dati si aggiungono le recensioni positive con un punteggio medio di 9,4. Le cifre sono state illustrate anche da Alex Mazzola, global b2b & travel agencies department manager e Maria Saviano, affiliate account manager.","post_title":"Civitatis: Italia al centro degli investimenti 2023. Offerta già a +150% nel dopo pandemia","post_date":"2022-12-02T10:10:22+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669975822000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435256","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nÈ il Polo passeggeri il protagonista della Winter experience del Gruppo Fs. «Un attore unico capace di garantire la libertà di viaggiare ovunque con collegamenti sempre più capillari e vicini alle necessità del territorio. - Afferma Luigi Corradi, amministratore delegato di Trenitalia e capogruppo di settore del Polo passeggeri - .Il nostro impegno per il futuro è valorizzare e incentivare la scelta del treno, il mezzo green per eccellenza, favorendo modalità di trasporto collettive e interconnesse, abbinate con altri mezzi di trasporto. Grazie a un’offerta sempre più door-to-door, Trenitalia diventa così hub aggregatore del turismo nel nostro paese e oltre i suoi confini».\r\n\r\nDomenica 11 dicembre prenderà il via la Trenitalia Winter Experience 2022/23:  un’esperienza di viaggio integrata treno-bus che, a partire dalle esigenze dei clienti e dei territori serviti, garantirà un’offerta sempre più efficace, competitiva e sostenibile, con tante promozioni per contrastare il caro vita. «Il bilancio dell’anno trascorso segna una crescita positiva rispetto al 2019. - ha sottolineato Corradi - Nel 2022 si è tornati a viaggiare e i nostri progetti per il futuro sono pieni di passione e impegno. Tre i grandi temi al centro della visione del Gruppo FS: la sostenibilità e l’impegno per il futuro, l’intermodalità e, quindi, la libertà di viaggiare ovunque e la fiducia dei clienti insieme con la gioia di viaggiare insieme».\r\nItalia e Europa\r\nL’universo del Polo passeggeri guarda all’Italia e all’Europa: Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e Il Regionale garantiranno in Italia oltre 6.700 collegamenti in treno e più di 13.600 corse bus, mentre all’estero il nuovo mercato del Gruppo attiverà oltre 2.400 collegamenti complessivi al giorno via treno e 9.000 le corse in bus in Spagna, Francia, Regno Unito, Germania, Olanda e Grecia.\r\n\r\nViaggiare in treno sarà ancora più divertente per tutti, soprattutto per i più piccoli, grazie alle diverse offerte firmate anche Disney. In queste settimane sono numerose le partenze programmate verso i mercatini natalizi e in direzione delle piste da sci, mentre continuano a essere in primo piano i collegamenti con gli aeroporti e i viaggi verso le città d'arte e gli eventi di cultura e musica. Senza dimenticare l’apertura agli amici a 4 zampe che da sempre viaggiano al 50%, ma dal primo dicembre all’8 gennaio viaggeranno gratis su Frecce e Intercity.","post_title":"Gruppo Fs: la Winter experience 22/23 al servizio del Polo passeggeri","post_date":"2022-12-02T08:39:45+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1669970385000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435213","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Seychelles centrano, in anticipo, il target dei 300.000 visitatori, totalizzando già alla fine della 46ª settimana dell'anno (20 novembre) 296.422 arrivi, da inizio 2022; le stime di chiusura d'anno di Tourism Seychelles salgono ora a quota 330.000 visitatori. E da oggi, 1° dicembre, per visitare l'arcipelago non sarà più necessario effettuare il tampone anche per chi non è vaccinato o è parzialmente vaccinato.\r\nIn cima alla lista degli arrivi da gennaio ad oggi, le Seychelles hanno visto la costante ripresa dei mercati di riferimento tradizionali, tra cui Francia, Germania e Regno Unito al primo, secondo e quarto posto con rispettivamente 41.332, 40.933 e 19.693 visitatori. Nel frattempo, la Russia rimane il terzo miglior mercato di riferimento, con 26.408 visitatori registrati, ma l’Italia sale rapidamente la classifica posizionamdosi al quinto posto, con 16.619 arrivi.\r\n\"I numeri mostrano oggi che abbiamo lentamente recuperato la nostra industria. Continueremo a monitorare le tendenze perché non sappiamo cosa ci riserverà il futuro - ha dichiarato la segretaria principale del Turismo, Sherin Francis -. Nel frattempo, rimaniamo concentrati sul miglioramento della nostra visibilità per attirare visitatori e migliorare l'esperienza dei nostri clienti per fidelizzarli\".\r\n“Con il turismo internazionale tornato in pieno movimento, stiamo aumentando i nostri sforzi per accrescere la nostra visibilità in tutti i mercati - ha sottolineato Bernadette Willemin, direttrice generale marketing di Tourism Seychelles -. Attualmente stiamo intensificando i nostri sforzi per la creazione di contenuti, che supporteranno le nostre strategie di marketing digitale. Per quanto riguarda il marketing tradizionale, stiamo incrementando i rapporti con i nostri partner commerciali internazionali impegnati in vari progetti e aumentando la nostra partecipazione ad eventi internazionali\".\r\n ","post_title":"Seychelles a quota 300.000 mila arrivi. Da oggi niente tampone anche per i non vaccinati","post_date":"2022-12-01T11:02:14+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669892534000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435182","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Catalogna cala il suo poker vincente per il 2023 e oltre: enogastronomia, cultura, cicloturismo e America’s Cup sono i punti cardine su cui la regione, prima per numero di visitatori internazionali in Spagna, investe in modo significativo, sulla scia di una stagione 2022 “che ha centrato segni tangibili di ripresa”. Così Marta Teixidor, direttrice dell’Ente del turismo della Catalogna in Italia: “Da gennaio a settembre abbiamo registrato 11,5 milioni di turisti stranieri, un dato che, se non ancora ai livelli 2019, testimonia però una ripresa sorprendente, sottolineata dal pieno ripristino dei collegamenti aerei”. I visitatori italiani sono stati “oltre 753 mila, il 20% in meno rispetto al 2019 ma che, per contro, hanno speso di più”.\r\n\r\nPunto primo, quindi, l’enogastronomia, \"tema centrale per il 2023 e segmento su cui il governo ha investito 12 milioni di euro nell’intento di fare della regione una destinazione leader nel giro di tre anni e collocarla tra le Top 8 d’Europa”. Dalla sua, la regione può sin d’ora vantare chef riconosciuti nel mondo nonché 50 ristoranti stellati Michelin e 27 Stelle Verdi”.\r\n\r\nSul fronte culturale, l'anno prossimo celebrerà i 50 anni dalla morte di Picasso nonché i 100 anni da quella del celebre architetto Lluis Domenech i Montaner, con eventi e mostre di richiamo internazionale.\r\n\r\nIl prodotto outdoor resta protagonista della regione che mantiene alta l’attenzione sul Gran Tour de Catalunya: “2000 km da percorre in 12 tappe o in 5 itinerari, all’insegna di un turismo sostenibile e di scoperta, del tutto personalizzabile”. E proprio in tema di vacanza attiva e a contatto con la natura si inserisce il cicloturismo, “altro prodotto di punta per il 2023 che vede investimenti ingenti. Tra le nuove proposte spiccano la BiciTransCat, itinerario che raggiunge la Francia, e diverse gare, come The Traka 2023 e la quinta edizione della Bike Race”.\r\n\r\nUno sguardo, infine, sull’America’s Cup 2024 (in programma dal 22 agosto al 6 ottobre), “che sarà una grande vetrina per la regione e i suoi quasi 600 km di costa, oltre al fatto che attrarrà turisti diversi e alto spendenti. Ci stiamo già lavorando, considerando l'enorme macchina organizzativa di cui necessita un evento simile, che muove solo per questo 3000 persone. L'Italia, insieme a Francia e Regno Unito, sarà tra i paesi su cui concentreremo una promozione mirata in vista della kermesse\".","post_title":"Enogastronomia, cultura, cicloturismo e America's Cup: ecco il poker vincente della Catalogna","post_date":"2022-12-01T09:36:04+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669887364000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435195","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il personale di sicurezza dell'Eurostar di Londra ha annunciato quattro giorni di sciopero in vista del Natale, l'ultima azione sindacale che potrebbe apportare nuovi disagi per i passegger, proprio nel picco delle festività.\r\n\r\nIl sindacato ferroviario Rmt, ripreso dal Financial Times, ha dichiarato che i suoi membri sciopereranno il 16, 18, 22 e 23 dicembre. Eurostar gestisce i servizi tra Londra e Parigi, Bruxelles e Amsterdam. Rmt afferma che alcuni dei dipendenti in sciopero guadagnano appena 10,66 sterline l'ora - appena sopra il salario minimo del Regno Unito - e che è stato loro offerto un aumento di stipendio inferiore all'inflazione.\r\n\r\n \r\n\r\nIl sindacato sostiene che l'81% dei partecipanti al voto sull'azione ha votato a favore. Gli scioperi degli Eurostar si aggiungeranno ai disagi sulla rete ferroviaria britannica, già previsti per le prossime settimane.","post_title":"Eurostar, personale verso uno sciopero di quattro giorni: 16, 18, 22 e 23 dicembre","post_date":"2022-12-01T09:05:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669885519000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435132","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove tendenze del turismo. Il turismo culturale è in forte crescita e le previsioni del settore sono molto positive con un incremento del 160% e un fatturato di quasi 12 miliardi di dollari entro il 2028.\r\n E' quanto emerge dai dati di GlobeNewswire che prevedono una crescita media annuale del 14,4% nel corso dei prossimi sei anni. Incoraggianti anche i dati dell'Organizzazione mondiale del turismo: almeno 4 turisti su 10 al mondo apprezzano i viaggi culturali e, nello specifico, secondo la Travel agent central più di 1 americano su 2 viaggia esclusivamente per conoscere nuove culture.\r\n \r\nIl settore ha conquistato anche social come Instagram e TikTok: l'hashtag #culturaltourism conta quasi 80 mila contenuti pubblicati su Instagram mentre su TikTok lo stesso hashtag ha 774mila visualizzazioni.\r\n \r\nLo scenario generale è arricchito anche dalla nascita di progetti universitari, campagne di sensibilizzazioni e associazioni che promuovono il turismo culturale con un occhio attento all'ambiente. Tra queste iniziative spicca \"Cultura Identità\", rivista mensile che promuove e valorizza le bellezze e il patrimonio del territorio italiano attraverso la scrittura e lo storytelling. Da alcune ricerche condotte sulle principali testate internazionali del settore la rivista conferma che la cultura è il cuore pulsante dell'intrattenimento e dell'economia globale.\r\n \r\n ","post_title":"Il turismo culturale continua la sua ascesa(previsioni a +160%)","post_date":"2022-11-30T12:04:30+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669809870000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti