16 January 2022

Tui Italia. Sindaco e sindacati: «Non lasceremo soli 50 lavoratori»

[ 0 ]

Per la questione Tui Italia ( che cesserà di operare dal prossimo 15 marzo) stanno iniziando a muoversi le istituzioni, com’è logico che sia. Il sindaco di Fidenza,  Andrea Massari, infatti ha dichiarato che «Il comune di Fidenza insieme alle organizzazioni sindacali di categoria Filcams Cgil e Fisascat Cisl Territoriale di Parma e Piacenza faranno tutto quello che è in loro potere per proteggere i lavoratori dell’agenzia Viaggi del Turchese, dal 2018 divenuta Tui Italia. Parliamo dell’unica sede italiana del gruppo e di 50 persone cui è stato notificato ieri sera che da marzo non avranno più un lavoro. Cinquanta persone che non lasceremo sole, chiamando attorno a loro e per loro tutta la città di Fidenza».

 Ieri mattina il sindaco ha fatto il punto con i sindacati, che hanno avviato l’iter per far fronte alla procedura di licenziamento collettivo comunicato dall’azienda nella serata del 15 gennaio scorso.

Nel pomeriggio, invece, Massari ha incontrato negli uffici Tui i 50 lavoratori concordando che già sabato mattina si terrà un primo meeting organizzativo, nel corso del quale l’amministrazione comunale, le organizzazioni sindacali e i dipendenti Tui definiranno i prossimi passi da compiere.

Nel frattempo, in accordo con Filcams Cgil e Fisascat Cisl Territoriale di Parma e Piacenza il sindaco ha condiviso la necessità di attivare in tempi rapidi un tavolo di crisi, al quale far riunire l’azienda, le parti sociali e le istituzioni per trovare un terreno d’azione condiviso.

In questo senso il sindaco di Fidenza ha preallertato la regione Emilia-Romagna e la provincia di Parma e nella serata di oggi giungerà sul loro tavolo la richiesta formale, avanzata dalle organizzazioni sindacali.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti