4 December 2022

Il Bahrain con Mappamondo: un arcipelago dove la storia incontra il relax

[ 0 ]

Andrea Mele

«Nel giugno del 2022 la compagnia di bandiera del Bahrain, Gulf Air, è tornata operativa in Italia con voli diretti da Roma e da Milano. Si è così aperta una nuova prospettiva per il mercato italiano – afferma Andrea Mele, presidente e a.d. di Viaggi del Mappamondo -. Il Bahrain è una destinazione “nuova” per il nostro mercato: un luogo piacevole, caldo e soleggiato d’inverno. Una terra con una storia antica. Gli alberghi sono belli, i prezzi sono interessanti ed è a sole 5 ore di volo».

La ricca offerta turistica dell’arcipelago, composto da 33 isole e affacciato sul Golfo Arabico, è fatta di storia, cultura, sport e natura. La popolazione è etnicamente eterogenea e pratica numerose religioni. Tre sono i siti Unesco: le rovine di un forte portoghese del ‘500, il percorso della pesca e della lavorazione delle perle (che sono state la ricchezza del Bahrain prima della scoperta del petrolio) e un misterioso cimitero composto da circa 12mila tumuli risalente al periodo tra il 2200 e il 1750 a.C.. Interessante, poi, il sito del primo pozzo estrattivo dell’area del Golfo, attivo nel 1932. Mappamondo ha selezionato con cura 4 hotel per i suoi clienti, strutture eleganti con piscina e spiaggia: The Grove Hotel indicato per il turismo cittadino o mice, The Ritz-Carlton adatto ai viaggiatori edonisti ma anche ai bambini, The Art Hotel & Resort per le famiglie e il sontuoso Sofitel Bahrain Zallaq Thalassa Sea&Spa per chi ama la tradizione locale e il relax.

L’ospite sceglierà tra la vita in spiaggia, le escursioni – anche nel deserto – e la possibilità di seguire eventi velici come le finali della SSL Golden Cup – in programma dal 28 ottobre al 20 novembre prossimi – o il Gran Premio di Formula 1, che si svolge ogni anno nel mese di marzo nel colossale Circuito Sakhir, costruito nel deserto nel 2004. E non bisogna dimenticare i souk e il divertimento. Il Bahrain è abitato da un popolo amichevole ed è amato dai turisti, come testimoniano i dati raccolti dalla Baharain Tourism & Exhibitions Authority: nel secondo trimestre del 2022 l’incremento dei visitatori in arrivo ha infatti raggiunto il 38%, mentre si attesta all’82% il dato delle presenze rispetto al 2019.

L’obiettivo è raggiungere il 100% entro la fine dell’anno. Frattanto Mappamondo si prende cura dei propri clienti: «Stiamo preparando una campagna, anche digitale, che prevede diverse proposte di viaggio: – conclude infatti il presidente Mele – abbiamo pensato a un long-weekend o 6 notti in Bahrain e ad altre combinazioni, come lo stop di 2 notti in Bahrain per poi proseguire verso Dubai dove fermarsi o continuare in direzione delle Maldive o della Thailandia. Mappamondo farà tutto il possibile per lanciare questa nuova destinazione».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435293 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ethiopian Airlines guarda al futuro mettendo a fuoco un piano strategico di sviluppo al 2035, anno entro cui il vettore punta a raddoppiare il numero delle destinazioni e le dimensioni della flotta. Mesfin Tasew, ceo della compagnia aerea, ha specificato durante un'intervista alla Ethiopian News Agency che, nell'ambito del piano "Vision 2035", Ethiopian Airlines intende aggiungere più di 100 nuovi aeromobili alla flotta, con l'obiettivo di arrivare a 270 aerei in circa 13 anni. La strategia mira anche a generare 25 miliardi di dollari, aumentando il numero di passeggeri da oltre 32,5 milioni a 65 milioni. Inoltre, i piani di espansione della compagnia prevedono l'aggiunta di nuove destinazioni, portando il network a oltre 200 e aumentando il volume del servizio cargo. "Nella Vision 2035 - ha sottolineato il ceo - abbiamo puntato a quasi raddoppiare il numero di destinazioni, portandole dalle 131 di oggi a 207: e per coprire questa espansione, abbiamo pianificato nuovamente di raddoppiare il numero di aeromobili in volo da 140 a 271". [post_title] => Ethiopian Airlines e la "Vision 2035": raddoppio di flotta e numero destinazioni [post_date] => 2022-12-02T10:18:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669976294000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_435219" align="alignright" width="300"] Da sinistra, Patrizia Ribaga, Manlio Olivero e Laura Faraoni[/caption] Gdsm Global Gsa si appresta a chiudere un 2022 positivo, all’insegna di nuove rappresentanze come confermato dal ceo e presidente Manlio Olivero e dalla managing director Patrizia Ribaga (nella foto insieme a Laura Faraoni, marketing director). In un evento prenatalizio, il gsa milanese ha incontrato agenti di viaggio, tour operator e business travel center per celebrare insieme al trade gli obiettivi raggiunti nel 2022 e per scoprire le novità del nuovo anno. Tra queste, l’ingresso dello storico Dmc dello Sri Lanka Ayubowan Tours, la compagnia di crociere fluviali Amawaterways e Kenya Airways. Un portale in cui trovare tariffe e servizi con tutti i brand del Gruppo a supporto dell’ampia gamma di prodotti, uno staff di professionisti con help desk b2b specializzato e una rete di consulenti in tutta Italia, rispondono alle richieste del trade garantendo qualità e professionalità. Sul fronte Hertz, in un'ottica sempre più sostenibile, fa il suo ingresso l’auto elettrica, con la possibilità di prenotare Tesla, Peugeot 208, Cinquecento elettrica. “Le novità di Hertz passano anche attraverso formazione e informazione – spiega Laura Faraoni - accessibile sul sito e fruibile anche attraverso webinar dedicati al trade”. L’offerta del rent a car continua con la Hertz Ride con la possibilità del noleggio di moto di alta gamma, Bmw, Harley Davidson. Inoltre con Vacanzeincamper.com, il broker di Global Gsa ha ideato un b2b per il noleggio di camper nel mondo. Amawaterways, compagnia di crociere fluviali a 5 stelle con una flotta di 25 navi, propone esperienze di alto livello sui fiumi d’Europa, Africa, Asia e per il 2024 anche in Colombia, di cui solo in Europa con 25 itinerari a tema. Kenya Airways, infine, collega l’hub di Nairobi con 42 destinazioni in tutto il mondo. Ha celebrato quest’anno 45 anni di attività e opera con una flotta di 32 aeromobili. Dall’Europa propone voli diretti per Nairobi da Amsterdam, Londra e Parigi e dall’Italia in codeshare con Air France, Klm e Ita Airways. [post_title] => Global Gsa archivia un 2022 positivo, tra conferme e novità per l'anno a venire [post_date] => 2022-12-01T11:43:21+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669895001000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435206 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal metaverso alla tecnologia biometrica, dalla possibilità di lavorare da qualunque luogo al viaggiare leggeri: Amadeus traccia la rotta di un futuro che è già oggi nella sua analisi dei travel trends per il 2023.  “Il mondo era solito prevedere l'impatto della tecnologia nei viaggi in modo del tutto fisico, immaginando modalità di trasporto sempre più capienti e veloci - ha spiegato Gabriele Rispoli, direttore commerciale di Amadeus Italia -. Il futuro è arrivato e sembra molto diverso: le persone vogliono contribuire a ridurre il proprio impatto sul Pianeta, privilegiando le relazioni umane, l’esperienza e il sentirsi “società” in generale. In questa nuova ed entusiasmante realtà, la tecnologia permetterà di vivere e costruire nuovi modelli, nuove abitudini, rispondere a nuove attitudini. Soluzioni come il metaverso e la biometria offriranno nuove esperienze e servizi ai viaggiatori, trasformando il travel  rapidamente". Sono allora cinque i Travel Trends 2023 individuati dal gsa, che identificano cinque nuovi scenari che influenzeranno il settore dei viaggi a partire da un altro concetto di agente di viaggio: l'esplorazione del metaverso permetterà ai clienti di scoprire una destinazione prima di arrivarci o di rivivere i propri ricordi; la biometria aiuterà a creare un'esperienza di pagamento di viaggio senza interruzioni; viaggiare senza bagagli: gli hotel offriranno ai viaggiatori più servizi in modo che possano viaggiare più leggeri; lavorare in viaggio: i lavoratori a distanza adotteranno uno stile di vita sempre più nomade, spostandosi in luoghi diversi man mano che le politiche di "lavoro da qualsiasi luogo" si andranno uniformando; viaggi business che creano legami: emergerà una nuova categoria di viaggi d'affari, incentrata sulla connessione tra i team, la costruzione di relazioni e la creatività lontano dall'ufficio.   [post_title] => Amadeus e i travel trends 2023: dal metaverso al viaggiare senza bagagli [post_date] => 2022-12-01T10:23:16+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669890196000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435138 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali. Ora, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo.  Un revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione.  Il programma e la strategia "Val d’Ega 2030" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.     Primo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile. Dal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz. E proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete. Da non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.     [post_title] => Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione [post_date] => 2022-11-30T12:32:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669811553000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435079 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Austria corre verso il picco della stagione invernale forte di “indicazioni positive da parte degli operatori che segnalano una domanda molto forte, già in parte confermata dal numero delle prenotazioni” spiega il direttore dell’Ente nazionale austriaco per il turismo in Italia, Herwig Kolzer (nella foto). “Malgrado le difficoltà a livello economico e l’impossibilità di prevedere quel che accadrà nei prossimi mesi, siamo ottimisti per il 2023: l’Austria è una destinazione vicina all’Italia, sicura, con un riconosciuto buon rapporto qualità-prezzo, valido anche ora a dispetto di un certo aumento dei costi”. La natura da una parte, le città con i mercatini natalizi dall’altra - il tutto nel solco di una vacanza slow - trainano la domanda invernale, dopo un’estate che ha dato risultati concretamente positivi e che ha visto l'Italia "al quarto posto come paese di provenienza per il turismo in Austria da maggio ad ottobre, con 536.000 arrivi (+89%), 1,5 milioni di pernottamenti. Si tratta di un +77% sul 2021, e di un -13% sui dati 2019. Ma ci aspettiamo una nuova crescita per l'inverno. A livello globale, contiamo di chiudere bene il 2022, riducendo in modo significativo il gap con il periodo pre pandemia".  L'inverno da vivere in Austria è declinato in 12 proposte, rigeneranti e a stretto contatto con la natura, che spaziano dal tradizionale sci di fondo ad un bagno nel ghiaccio, dalla gita sulla slitta trainata dai cavalli al relax delle terme. Sempre in primo piano anche la proposta culturale, con mostre ed eventi: l'anniversario dei 300 anni del Belvedere, la riapertura a fine 2023 del Wien Museum. Riflettori già puntati, infine, sul 2024 quando "Salzkammergut con la cittadina di Bad Ischl (e altri 22 comuni) sarà Capitale europea della cultura: sarà la prima volta in cui una regione alpina viene insignita di questo titolo. Una grande occasione per far scoprire ai viaggiatori questo angolo di Austria, con il motto 'La cultura è il nuovo sale'". Novità e prodotti che una volta di più saranno al centro della relazione con il trade "Aumenteremo ulteriormente l'attività b2b - conclude il direttore - con due workshop programmati per il prossimo marzo, a Milano e Venezia, cui seguirà l'appuntamento di Rimini con Ttg. Fondamentale l'appuntamento con l'Atb a Vienna (maggio 2023), un'opportunità per condurre adv e tour operator a scoprire l'offerta 'oltre Vienna' grazie ai pre e post tours". Da segnalare, infine, la novità del collegamento notturno in treno sulla tratta "Genova-Vienna, operato da Obb che partirà il prossimo 12 dicembre: una possibilità in più per raggiungere il Paese e per farlo in modalità green".   [post_title] => Austria, Kolzer: "Forte domanda per l'inverno, all'insegna di natura, cultura e benessere" [post_date] => 2022-11-30T10:33:08+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669804388000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates non smette di stupire partner e potenziali nuovi clienti. E questa  volta lo fa con "Emirates World", un vero e proprio network di agenzie di viaggio che da Dubai prenderà progressivamente forma nei prossimi tre anni, modulata su modelli a misura di ciascun mercato in cui opera la compagnia. Tre le categorie previste: il concept di Emirates World, il modello Travel Store e i chioschi di viaggio.  La prima agenzia è stata inaugurata nel centro di Jumeirah ed è un luogo completamente riprogettato per vivere una vera e propria “esperienza”, uno spazio aperto e fluido in cui i clienti possono fare acquisti in un ambiente simile a una lounge; i clienti potranno anche immergersi letteralmente nei prodotti di Emirates tramite le tecnologie di realtà virtuale e aumentata. "Emirates World stabilisce un nuovo standard per l'esperienza in agenzia di viaggio - afferma Adnan Kazim, chief commercial officer -.L'apertura di questo ultimo concept store rappresenta l'espressione della nostra visione di vendita al dettaglio per il futuro e segna il primo dei numerosi punti vendita che apriremo nei prossimi anni attraverso la nostra rete. Fa anche parte della nostra più ampia strategia di vendita al dettaglio per rendere l'esperienza in negozio più comoda, coinvolgente e personale. Impiegheremo un mix tra tecnologia all’avanguardia e servizio personalizzato one-to-one, offerto dai nostri consulenti di viaggio altamente competenti. Lo spazio aperto, accogliente e funzionale consentirà inoltre ai clienti di scoprire i nostri prodotti come i sedili Premium Economy, oltre a una miriade di altre esperienze elegantemente esposte”. Fulcro dell'esperienza di "Emirates World" è proprio l’area dedicata ai posti in classe Premium Economy, dove i clienti possono rilassarsi, sdraiarsi e provare la poltrona. I clienti potranno anche sfogliare una selezione di merchandising e accessori da viaggio dell'Emirates Official Store.  [post_title] => Emirates World: il vettore di Dubai crea un network di agenzie di viaggio [post_date] => 2022-11-29T13:21:29+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669728089000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435001 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un approccio nuovo, personalizzato e profondo, all'intrattenimento, alla crescita personale e alla vita di bordo. Così il senior lead entertainment, experience & enrichment di Explora Journeys, Drew Gowland, sintetizza il concept alla base del programma di intrattenimento ideato per la navi del brand lusso di casa Msc. In qualsiasi momento del viaggio, gli ospiti potranno in particolare esplorare sette locali unici a bordo, che forniranno numerose scelte e stili di intrattenimento diversi. Ci si potrà per esempio rilassare prima e dopo cena a bordo piscina dell'Astern lounge sulle note di una colonna sonora chillout o ascoltare pop contemporaneo ispirato al Postmodern Jukebox di Scott Bradley nell'Explora lounge. Se si preferisce una serata a lume di candela con un sottofondo musicale che riflette l'itinerario del viaggio, la Journeys lounge è invece la scelta giusta. E presso il Lobby bar c'è sempre la musica ad accompagnare un caffè o un aperitivo. Ecco quindi nel dettaglio alcune delle opzioni disponibili a bordo per gli ospiti Explora Journeys: Attività - organizzate dagli Entertainment Hosts, ecco tre proposte a titolo di esempio Ombré Sunsets: presso l'Explora lounge, gli ospiti potranno migliorare le loro conoscenze fotografiche, imparando a catturare tramonti di fuoco che si trasformano in sfumature rosate, a scattare il selfie perfetto per Instagram o a illuminare nel modo giusto un ritratto personale o un'opera d'arte per coglierne gli aspetti migliori. The Spirit of Whiskey: presso il Malt Whiskey bar, si potrà partecipare a un tutorial divertente tenuto da mixologist esperti per esplorare le potenzialità di questo apprezzato superalcolico creando drink originali. Melodic Master Class: una masterclass in cui gli artisti residenti incontreranno gli ospiti, condividendo il loro talento e parlando di improvvisazione e composizione musicale. Eventi - Progettati appositamente per ogni viaggio, offrono agli ospiti l'opportunità di interagire in modo interessante e gradevole con il personale di bordo. Captain’s Log… Secrets of the Sail: gli ospiti si uniranno al comandante o agli ufficiali di plancia per un'avvincente esplorazione e camminata in coperta. Scopriranno come gli antichi metodi di navigazione siano stati sostituiti dalla tecnologia di oggi. Bal Mythos: al rintocco della mezzanotte, gli ospiti potranno indossare maschere artigianali che rappresentano divinità locali e ballare accompagnati dalla Bacchus Band e dai suoi vocalist. Midnight Wayfinder: accompagnati dal suono della chitarra e dai racconti da ascoltare sotto le stelle o raccolti attorno alla Conservatory pool, gli ospiti scopriranno come i navigatori hanno fatto affidamento per lungo tempo su mare, vento e stelle per arrivare sani e salvi a destinazione. Inferno: con un irresistibile richiamo al glamour dello Studio 54 di New York, al Soul Train e alla musica disco degli anni '70 in Europa, gli ospiti potranno sorseggiare cocktail vintage e ballare per tutta la notte. Esperienze - Selezionate e immersive An Evening by Candlelight: concepita come una parte intima e raccolta di ogni viaggio della Explora I, i musicisti e vocalist ospiti si esibiranno nelle lounge principali illuminate a lume di candela, offrendo un'ampia serie di esperienze sonore: dalla musica classica fino alle colonne sonore cinematografiche. Decadence: i temi di questa esperienza cambiano da lounge a lounge, con musica dal vivo, spettacoli immersivi e una sensazione di raffinatezza da far impallidire il Grande Gatsby. Le Jazz: nei viaggi che toccano la Francia, gli ospiti potranno vivere l'esperienza di un jazz club parigino, rilassandosi al suono della musica mentre gustano un Martini e tartine francesi. Let the Good Times Roll: divertirsi al suono di una fantastica musica jazz in stile New Orleans, gustando cucina creola e cocktail all'assenzio, è un'esperienza essenziale dell'itinerario nei Caraibi. Rituali -  Si svolgono alla stessa ora, allo stesso giorno e nello stesso luogo su tutte le navi del brand. Ocean State of Mind: semplici meditazioni quotidiane guidate sullo sfondo del cielo e dell'oceano saluteranno ogni mattina, intrecciando pratiche culturali locali a storie positive sulla destinazione del giorno. Sundial Salutation: un rituale di benessere fondato sul movimento che si ripete due volte al giorno, infondendo vigore all'inizio della giornata e serenità al tramonto. Midday Melodies: ogni giorno, nel momento esatto in cui la mattina si trasforma in pomeriggio, l'Atrium della Explora I prenderà vita con musica acustica. Sunset Aperitivo: aperitivi e stuzzichini, originali e associati ai diversi scali dell'itinerario, saranno serviti presso bar e lounge, ognuno accompagnato da un sottofondo musicale unico. Moonrise: ogni 28 giorni, ammantati in argento e avorio, gli ospiti si ritroveranno per una serata di pura magia al cospetto della luna piena, sorseggiando cocktail originali e ballando sotto le stelle con musica suonata dal vivo. Crescita personale - Approfondimenti culturali e ispirati alle destinazioni, sotto forma di conferenze, corsi e conversazioni informali. The Book Club: in alcuni viaggi si parlerà di un libro particolare riguardante la regione visitata, che includerà anche una lettura da parte dell'autore. Single Origin: guidati da un barista di livello mondiale, gli ospiti scopriranno le diverse culture del caffè locali attraverso degustazioni relative ai paesi visitati. Artisanal: corsi di forme di arte riguardanti le destinazioni visitate e rappresentative della cultura locale: da tessili e arazzi all'arte di intrecciare cesti e lavorare il cioccolato, tutti guidati da esperti locali. Dance the Day Away: durante alcuni viaggi, gli ospiti potranno vivere un pomeriggio alla scoperta della cultura del movimento locale, accompagnati da musica del posto, con uno sfondo a led che evocherà il contesto geografico. Le sessioni saranno guidate da esperti locali, artisti residenti e ospiti internazionali. The Creative’s Journey: nel corso di presentazioni di artisti residenti e ospiti, accompagnati da altri performer ed esperti, si potranno scoprire scrittori, momenti iconici e il dietro le quinte del mondo del cinema e del teatro. Tra i presentatori ci saranno scrittori, registi, produttori, attori, musicisti, coreografi, costumisti, progettisti dell'illuminazione e scenografi. Infine, il Club Soda intratterrà gli ospiti che hanno adottato uno stile di vita privo di alcol, gli eventi organizzati presso il Prism celebreranno la diversità degli ospiti di Explora Journeys e la Solivagant Society riunirà coloro che viaggiano da soli per una serie di attività, eventi ed esperienze durante tutto il viaggio. [post_title] => Tutti i dettagli del concept d'intrattenimento a bordo delle navi Explora Journeys [post_date] => 2022-11-29T10:07:30+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669716450000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434960 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Urbino continua ad essere al centro delle iniziative di promozione del territorio. Dopo il successo di visite ottenuto a Rimini in occasione di TTG Travel Experience e al World Travel Market di Londra, la città, che quest'anno celebra i 600 anni dalla nascita del Duca Federico da Montefeltro, ha ospitato un educational/press tour con tour operator, rappresentanti dei Cral e giornalisti del turismo e dell'enogastronomia, provenienti da tutta Italia. L'iniziativa, promossa da Confesercenti Urbino in collaborazione con il Comune di Urbino e con le imprese turistiche del territorio, si è articolata in interessanti visite alla scoperta del territorio e dei suoi dintorni, con focus sulla mostra dedicata ai 600 del Duca e sul forum "Turismo e sostenibilità, le nuove opportunità per il territorio", che ha visto susseguirsi i principali stakeholder del turismo per un confronto ricco di spunti sui temi dell'accoglienza e della sostenibilità ambientale.   A dare il via ai lavori sono satti i saluti del sindaco di Urbino Maurizio Gambini e del magnifico rettore del’Università di Urbino Giorgio Calcagnini. Sono inoltre intervenuti l’assessore al Turismo di Urbino Roberto Cioppi, il presidente provinciale Confesercenti Pier Stefano Fiorelli e la presidente Confesercenti di Urbino Carla Rossi. Al termine dell’incontro sono stati presentati i dieci punti per il turismo sostenibile a cura del professor Tonino Pencarelli dell’università di Urbino, seguiti dalle conclusioni affidate al direttore generale dell’agenzia regionale per il Turismo e l’Internazionalizzazione delle Marche Marco Bruschini. A moderare l'evento, Federisco Scaramucci, presidente di Inside Marche Live e responsabile provinciale di Assoviaggi: "Queste iniziative sono importanti perché ci permettono di lavorare in maniera coesa e unita per portare proposte costruttive e idee come comparto - spiega a margine dell'evento -: solo così possiamo avere forza nei confronti delle istituzioni e raggiungere dei traguardi insieme, con l'aiuto anche alle associazioni di categoria. Il nostro settore è stato il più colpito dalla pandemia e dalla guerra, deve essere sostenuto in maniera importante dal nuovo Governo".   [gallery columns="4" ids="434967,434964,434965,434966"] Oltre alla storia e alla cultura, punti di forza di Urbino e di tante altre città e borghi della Regione Marche, gli ospiti dell'educational e press tour hanno potuto immergersi nella vita locale, scoprire le aziende del territorio, la ristorazione più virtuosa, le eccellenze del biologico e lasciarsi conquistare dall'alta qualità della vita e da momenti di incontro con i locali. "Oggi il turismo non può prescindere dal considerare un rapporto con le comunità locali - spiega Scaramucci -. Questo rapporto nelle Marche è molto forte, autentico, un vero punto di forza della destinazione".     [post_title] => Scaramucci: "Urbino e le Marche al centro delle iniziative di promozione del territorio" [post_date] => 2022-11-28T14:04:02+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669644242000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434920 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per i Giardini di Castel Trauttmansdorff l'anno trascorso è stato ricco di successi, con un’affluenza di quasi 400.000 ospiti (386.800 per la precisione), il 28% in più rispetto al 2021, provenienti da più di 68 paesi diversi, con una media di circa 1700 persone al giorno. Il mese più importante della stagione è stato agosto con 63.410 ospiti, seguito da aprile con 55.500. Il fine settimana di Ognissanti 2022 è stato il più frequentato dall'apertura dei Giardini: 5.700 persone in 3 giorni. Anche il numero di famiglie che ha visitato i Giardini è aumentato significativamente.   «Con questi numeri - afferma la direttrice dei Giardini Gabriele Pircher - stiamo consolidando i successi ottenuti prima della pandemia. Anche nei mesi estivi molti ospiti sono venuti in visita ai Giardini nonostante il grande caldo; abbiamo così di nuovo sfiorato la soglia dei 400.000 visitatori».  Il tema centrale della stagione 2022 è stato "Regalati del tempo - Il giardino come luogo di benessere". Un percorso interattivo ha accompagnato i visitatori nei luoghi più particolari e nascosti dei Giardini dove poter entrare in armonia con la natura e scoprire il benessere che questa regala.   La stagione 2023 per Giardini e Touriseum avrà inizio sabato 1° aprile. Per i Giardini saranno protagoniste le piante neofite invasive: grazie a un percorso di approfondimento ne verranno illustrate le caratteristiche e gli impatti che producono sull’ambiente in cui crescono. Il Touriseum, invece, inaugurerà una nuova mostra dal titolo "We need you - La mancanza di personale nel settore alberghiero" che si concentrerà sull’industria del turismo e sulle difficoltà degli operatori a trovare lavoratori qualificati. Verranno analizzate le principali cause di questa carenza di personale, le strategie per contrastarla e gli sviluppi che negli anni hanno trasformato e attraversato questo settore.   [post_title] => Castel Trauttmansdorff, bilancio positivo per i Giardini nel 2022 [post_date] => 2022-11-28T11:57:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669636635000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "scoprire il bahrain" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":18,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":745,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435293","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ethiopian Airlines guarda al futuro mettendo a fuoco un piano strategico di sviluppo al 2035, anno entro cui il vettore punta a raddoppiare il numero delle destinazioni e le dimensioni della flotta.\r\n\r\nMesfin Tasew, ceo della compagnia aerea, ha specificato durante un'intervista alla Ethiopian News Agency che, nell'ambito del piano \"Vision 2035\", Ethiopian Airlines intende aggiungere più di 100 nuovi aeromobili alla flotta, con l'obiettivo di arrivare a 270 aerei in circa 13 anni. La strategia mira anche a generare 25 miliardi di dollari, aumentando il numero di passeggeri da oltre 32,5 milioni a 65 milioni. Inoltre, i piani di espansione della compagnia prevedono l'aggiunta di nuove destinazioni, portando il network a oltre 200 e aumentando il volume del servizio cargo.\r\n\r\n\"Nella Vision 2035 - ha sottolineato il ceo - abbiamo puntato a quasi raddoppiare il numero di destinazioni, portandole dalle 131 di oggi a 207: e per coprire questa espansione, abbiamo pianificato nuovamente di raddoppiare il numero di aeromobili in volo da 140 a 271\".","post_title":"Ethiopian Airlines e la \"Vision 2035\": raddoppio di flotta e numero destinazioni","post_date":"2022-12-02T10:18:14+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669976294000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435217","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_435219\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Da sinistra, Patrizia Ribaga, Manlio Olivero e Laura Faraoni[/caption]\r\n\r\nGdsm Global Gsa si appresta a chiudere un 2022 positivo, all’insegna di nuove rappresentanze come confermato dal ceo e presidente Manlio Olivero e dalla managing director Patrizia Ribaga (nella foto insieme a Laura Faraoni, marketing director).\r\n\r\nIn un evento prenatalizio, il gsa milanese ha incontrato agenti di viaggio, tour operator e business travel center per celebrare insieme al trade gli obiettivi raggiunti nel 2022 e per scoprire le novità del nuovo anno. Tra queste, l’ingresso dello storico Dmc dello Sri Lanka Ayubowan Tours, la compagnia di crociere fluviali Amawaterways e Kenya Airways.\r\n\r\nUn portale in cui trovare tariffe e servizi con tutti i brand del Gruppo a supporto dell’ampia gamma di prodotti, uno staff di professionisti con help desk b2b specializzato e una rete di consulenti in tutta Italia, rispondono alle richieste del trade garantendo qualità e professionalità.\r\n\r\nSul fronte Hertz, in un'ottica sempre più sostenibile, fa il suo ingresso l’auto elettrica, con la possibilità di prenotare Tesla, Peugeot 208, Cinquecento elettrica. “Le novità di Hertz passano anche attraverso formazione e informazione – spiega Laura Faraoni - accessibile sul sito e fruibile anche attraverso webinar dedicati al trade”. L’offerta del rent a car continua con la Hertz Ride con la possibilità del noleggio di moto di alta gamma, Bmw, Harley Davidson. Inoltre con Vacanzeincamper.com, il broker di Global Gsa ha ideato un b2b per il noleggio di camper nel mondo.\r\n\r\nAmawaterways, compagnia di crociere fluviali a 5 stelle con una flotta di 25 navi, propone esperienze di alto livello sui fiumi d’Europa, Africa, Asia e per il 2024 anche in Colombia, di cui solo in Europa con 25 itinerari a tema.\r\n\r\nKenya Airways, infine, collega l’hub di Nairobi con 42 destinazioni in tutto il mondo. Ha celebrato quest’anno 45 anni di attività e opera con una flotta di 32 aeromobili. Dall’Europa propone voli diretti per Nairobi da Amsterdam, Londra e Parigi e dall’Italia in codeshare con Air France, Klm e Ita Airways.","post_title":"Global Gsa archivia un 2022 positivo, tra conferme e novità per l'anno a venire","post_date":"2022-12-01T11:43:21+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669895001000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435206","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Dal metaverso alla tecnologia biometrica, dalla possibilità di lavorare da qualunque luogo al viaggiare leggeri: Amadeus traccia la rotta di un futuro che è già oggi nella sua analisi dei travel trends per il 2023. \r\n\r\n“Il mondo era solito prevedere l'impatto della tecnologia nei viaggi in modo del tutto fisico, immaginando modalità di trasporto sempre più capienti e veloci - ha spiegato Gabriele Rispoli, direttore commerciale di Amadeus Italia -. Il futuro è arrivato e sembra molto diverso: le persone vogliono contribuire a ridurre il proprio impatto sul Pianeta, privilegiando le relazioni umane, l’esperienza e il sentirsi “società” in generale. In questa nuova ed entusiasmante realtà, la tecnologia permetterà di vivere e costruire nuovi modelli, nuove abitudini, rispondere a nuove attitudini. Soluzioni come il metaverso e la biometria offriranno nuove esperienze e servizi ai viaggiatori, trasformando il travel  rapidamente\".\r\nSono allora cinque i Travel Trends 2023 individuati dal gsa, che identificano cinque nuovi scenari che influenzeranno il settore dei viaggi a partire da un altro concetto di agente di viaggio: l'esplorazione del metaverso permetterà ai clienti di scoprire una destinazione prima di arrivarci o di rivivere i propri ricordi; la biometria aiuterà a creare un'esperienza di pagamento di viaggio senza interruzioni; viaggiare senza bagagli: gli hotel offriranno ai viaggiatori più servizi in modo che possano viaggiare più leggeri; lavorare in viaggio: i lavoratori a distanza adotteranno uno stile di vita sempre più nomade, spostandosi in luoghi diversi man mano che le politiche di \"lavoro da qualsiasi luogo\" si andranno uniformando; viaggi business che creano legami: emergerà una nuova categoria di viaggi d'affari, incentrata sulla connessione tra i team, la costruzione di relazioni e la creatività lontano dall'ufficio.\r\n ","post_title":"Amadeus e i travel trends 2023: dal metaverso al viaggiare senza bagagli","post_date":"2022-12-01T10:23:16+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669890196000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435138","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Val d’Ega (BZ) è da circa due anni parte del programma di sostenibilità del turismo in Alto Adige, immaginato come strumento in grado di mostrare in che modo il territorio dovrebbe muoversi nel rispetto di criteri riconosciuti a livello mondiale ma ampliati e adattati alle esigenze locali.\r\n\r\nOra, per il suo impegno in questo campo, la Val d’Ega nelle Dolomiti – Patrimonio Mondiale UNESCO ha ufficialmente ricevuto un riconoscimento internazionale dal Global Sustainable Tourism Council (GSTC), organizzazione che detta gli standard per lo sviluppo sostenibile nel settore del turismo. \r\n\r\nUn revisore esterno e il Comitato di Certificazione di Green Destinations si sono quindi occupati di esaminare un programma che ha consentito alla Val d’Ega di diventare nel 2022 una delle 5 regioni italiane a ottenere la certificazione. \r\n\r\nIl programma e la strategia \"Val d’Ega 2030\" ha immaginato un futuro che sia sempre più amico dell’ambiente, un domani che sappia preservare la natura incontaminata delle montagne per le persone e gli animali che la vivono, per chi qui è di casa e per chi qui ama trascorrere la sua vacanza.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\nPrimo comprensorio sciistico a gestione privata aderente al Patto per la Neutralità Climatica 2025, con rilevamento annuo di un’impronta di CO2 che deve essere ridotta o compensata, Carezza ottimizza costantemente le misure per il risparmio energetico nell’ambito dell’innevamento e della preparazione delle piste, adotta un approccio green all’organizzazione degli eventi, promuove la raccolta differenziata e combatte gli sprechi alimentari. Infine con misurazioni del manto nevoso e tracciamento Gps, si è riusciti a ridurre di un’ora il tempo di preparazione serale delle piste, da parte dei gatti delle nevi e una riduzione dei consumi di carburante di quasi 25%. L’innevamento artificiale delle piste avviene solo quando le notti sono particolarmente fredde, in modo da garantire il minor uso di acqua ed energia possibile.\r\n\r\nDal canto suo, Obereggen vanta da ormai 16 anni un sistema di gestione ambientale certificato ISO 14001 - lo standard internazionale più riconosciuto, risparmia annualmente 500.000 litri di gasolio grazie al teleriscaldamento e percorre la strada della geotermia in luoghi simbolo come il Rifugio Oberholz.\r\n\r\nE proprio la geotermia e l’architettura di questa struttura all’avanguardia  verranno spiegati durante l’appuntamento settimanale Design meets Eco,  il titolo di una visita guidata con ristoro che prevede un tuffo nell’universo dell’integrazione tra stile, cucina panoramica e rispetto per la natura, una full immersion in un complesso riscaldato con energia geotermica che accoglie chi arriva con una facciata esterna interamente realizzata in tavole di larice e un interno pervaso dal profumo del legno di abete.\r\n\r\nDa non perdere, a Carezza, “Sciare sostenibile, come funziona?”, un info tour con il pioniere della neve artificiale, Georg Eisath, che 40 anni fa ha costruito i primi cannoni da neve dell’Alto Adige. Oggi Georg Eisath ci fa scoprire l'interno del comprensorio sciistico climatico Carezza con una visita guidata sugli sci.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Val d'Ega, il Global Sustainable Tourism Council sancisce la sostenibilità della regione","post_date":"2022-11-30T12:32:33+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669811553000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435079","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Austria corre verso il picco della stagione invernale forte di “indicazioni positive da parte degli operatori che segnalano una domanda molto forte, già in parte confermata dal numero delle prenotazioni” spiega il direttore dell’Ente nazionale austriaco per il turismo in Italia, Herwig Kolzer (nella foto). “Malgrado le difficoltà a livello economico e l’impossibilità di prevedere quel che accadrà nei prossimi mesi, siamo ottimisti per il 2023: l’Austria è una destinazione vicina all’Italia, sicura, con un riconosciuto buon rapporto qualità-prezzo, valido anche ora a dispetto di un certo aumento dei costi”.\r\n\r\nLa natura da una parte, le città con i mercatini natalizi dall’altra - il tutto nel solco di una vacanza slow - trainano la domanda invernale, dopo un’estate che ha dato risultati concretamente positivi e che ha visto l'Italia \"al quarto posto come paese di provenienza per il turismo in Austria da maggio ad ottobre, con 536.000 arrivi (+89%), 1,5 milioni di pernottamenti. Si tratta di un +77% sul 2021, e di un -13% sui dati 2019. Ma ci aspettiamo una nuova crescita per l'inverno. A livello globale, contiamo di chiudere bene il 2022, riducendo in modo significativo il gap con il periodo pre pandemia\". \r\n\r\nL'inverno da vivere in Austria è declinato in 12 proposte, rigeneranti e a stretto contatto con la natura, che spaziano dal tradizionale sci di fondo ad un bagno nel ghiaccio, dalla gita sulla slitta trainata dai cavalli al relax delle terme. Sempre in primo piano anche la proposta culturale, con mostre ed eventi: l'anniversario dei 300 anni del Belvedere, la riapertura a fine 2023 del Wien Museum. Riflettori già puntati, infine, sul 2024 quando \"Salzkammergut con la cittadina di Bad Ischl (e altri 22 comuni) sarà Capitale europea della cultura: sarà la prima volta in cui una regione alpina viene insignita di questo titolo. Una grande occasione per far scoprire ai viaggiatori questo angolo di Austria, con il motto 'La cultura è il nuovo sale'\".\r\n\r\nNovità e prodotti che una volta di più saranno al centro della relazione con il trade \"Aumenteremo ulteriormente l'attività b2b - conclude il direttore - con due workshop programmati per il prossimo marzo, a Milano e Venezia, cui seguirà l'appuntamento di Rimini con Ttg. Fondamentale l'appuntamento con l'Atb a Vienna (maggio 2023), un'opportunità per condurre adv e tour operator a scoprire l'offerta 'oltre Vienna' grazie ai pre e post tours\".\r\n\r\nDa segnalare, infine, la novità del collegamento notturno in treno sulla tratta \"Genova-Vienna, operato da Obb che partirà il prossimo 12 dicembre: una possibilità in più per raggiungere il Paese e per farlo in modalità green\".\r\n ","post_title":"Austria, Kolzer: \"Forte domanda per l'inverno, all'insegna di natura, cultura e benessere\"","post_date":"2022-11-30T10:33:08+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1669804388000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435048","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" Emirates non smette di stupire partner e potenziali nuovi clienti. E questa  volta lo fa con \"Emirates World\", un vero e proprio network di agenzie di viaggio che da Dubai prenderà progressivamente forma nei prossimi tre anni, modulata su modelli a misura di ciascun mercato in cui opera la compagnia. Tre le categorie previste: il concept di Emirates World, il modello Travel Store e i chioschi di viaggio. \r\nLa prima agenzia è stata inaugurata nel centro di Jumeirah ed è un luogo completamente riprogettato per vivere una vera e propria “esperienza”, uno spazio aperto e fluido in cui i clienti possono fare acquisti in un ambiente simile a una lounge; i clienti potranno anche immergersi letteralmente nei prodotti di Emirates tramite le tecnologie di realtà virtuale e aumentata.\r\n\"Emirates World stabilisce un nuovo standard per l'esperienza in agenzia di viaggio - afferma Adnan Kazim, chief commercial officer -.L'apertura di questo ultimo concept store rappresenta l'espressione della nostra visione di vendita al dettaglio per il futuro e segna il primo dei numerosi punti vendita che apriremo nei prossimi anni attraverso la nostra rete. Fa anche parte della nostra più ampia strategia di vendita al dettaglio per rendere l'esperienza in negozio più comoda, coinvolgente e personale. Impiegheremo un mix tra tecnologia all’avanguardia e servizio personalizzato one-to-one, offerto dai nostri consulenti di viaggio altamente competenti. Lo spazio aperto, accogliente e funzionale consentirà inoltre ai clienti di scoprire i nostri prodotti come i sedili Premium Economy, oltre a una miriade di altre esperienze elegantemente esposte”.\r\n\r\nFulcro dell'esperienza di \"Emirates World\" è proprio l’area dedicata ai posti in classe Premium Economy, dove i clienti possono rilassarsi, sdraiarsi e provare la poltrona. I clienti potranno anche sfogliare una selezione di merchandising e accessori da viaggio dell'Emirates Official Store. ","post_title":"Emirates World: il vettore di Dubai crea un network di agenzie di viaggio","post_date":"2022-11-29T13:21:29+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669728089000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435001","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un approccio nuovo, personalizzato e profondo, all'intrattenimento, alla crescita personale e alla vita di bordo. Così il senior lead entertainment, experience & enrichment di Explora Journeys, Drew Gowland, sintetizza il concept alla base del programma di intrattenimento ideato per la navi del brand lusso di casa Msc. In qualsiasi momento del viaggio, gli ospiti potranno in particolare esplorare sette locali unici a bordo, che forniranno numerose scelte e stili di intrattenimento diversi. Ci si potrà per esempio rilassare prima e dopo cena a bordo piscina dell'Astern lounge sulle note di una colonna sonora chillout o ascoltare pop contemporaneo ispirato al Postmodern Jukebox di Scott Bradley nell'Explora lounge. Se si preferisce una serata a lume di candela con un sottofondo musicale che riflette l'itinerario del viaggio, la Journeys lounge è invece la scelta giusta. E presso il Lobby bar c'è sempre la musica ad accompagnare un caffè o un aperitivo.\r\n\r\nEcco quindi nel dettaglio alcune delle opzioni disponibili a bordo per gli ospiti Explora Journeys:\r\n\r\nAttività - organizzate dagli Entertainment Hosts, ecco tre proposte a titolo di esempio\r\nOmbré Sunsets: presso l'Explora lounge, gli ospiti potranno migliorare le loro conoscenze fotografiche, imparando a catturare tramonti di fuoco che si trasformano in sfumature rosate, a scattare il selfie perfetto per Instagram o a illuminare nel modo giusto un ritratto personale o un'opera d'arte per coglierne gli aspetti migliori.\r\nThe Spirit of Whiskey: presso il Malt Whiskey bar, si potrà partecipare a un tutorial divertente tenuto da mixologist esperti per esplorare le potenzialità di questo apprezzato superalcolico creando drink originali.\r\nMelodic Master Class: una masterclass in cui gli artisti residenti incontreranno gli ospiti, condividendo il loro talento e parlando di improvvisazione e composizione musicale.\r\n\r\nEventi - Progettati appositamente per ogni viaggio, offrono agli ospiti l'opportunità di interagire in modo interessante e gradevole con il personale di bordo.\r\nCaptain’s Log… Secrets of the Sail: gli ospiti si uniranno al comandante o agli ufficiali di plancia per un'avvincente esplorazione e camminata in coperta. Scopriranno come gli antichi metodi di navigazione siano stati sostituiti dalla tecnologia di oggi.\r\nBal Mythos: al rintocco della mezzanotte, gli ospiti potranno indossare maschere artigianali che rappresentano divinità locali e ballare accompagnati dalla Bacchus Band e dai suoi vocalist.\r\nMidnight Wayfinder: accompagnati dal suono della chitarra e dai racconti da ascoltare sotto le stelle o raccolti attorno alla Conservatory pool, gli ospiti scopriranno come i navigatori hanno fatto affidamento per lungo tempo su mare, vento e stelle per arrivare sani e salvi a destinazione.\r\nInferno: con un irresistibile richiamo al glamour dello Studio 54 di New York, al Soul Train e alla musica disco degli anni '70 in Europa, gli ospiti potranno sorseggiare cocktail vintage e ballare per tutta la notte.\r\n\r\nEsperienze - Selezionate e immersive\r\nAn Evening by Candlelight: concepita come una parte intima e raccolta di ogni viaggio della Explora I, i musicisti e vocalist ospiti si esibiranno nelle lounge principali illuminate a lume di candela, offrendo un'ampia serie di esperienze sonore: dalla musica classica fino alle colonne sonore cinematografiche.\r\nDecadence: i temi di questa esperienza cambiano da lounge a lounge, con musica dal vivo, spettacoli immersivi e una sensazione di raffinatezza da far impallidire il Grande Gatsby.\r\nLe Jazz: nei viaggi che toccano la Francia, gli ospiti potranno vivere l'esperienza di un jazz club parigino, rilassandosi al suono della musica mentre gustano un Martini e tartine francesi.\r\nLet the Good Times Roll: divertirsi al suono di una fantastica musica jazz in stile New Orleans, gustando cucina creola e cocktail all'assenzio, è un'esperienza essenziale dell'itinerario nei Caraibi.\r\n\r\nRituali -  Si svolgono alla stessa ora, allo stesso giorno e nello stesso luogo su tutte le navi del brand.\r\nOcean State of Mind: semplici meditazioni quotidiane guidate sullo sfondo del cielo e dell'oceano saluteranno ogni mattina, intrecciando pratiche culturali locali a storie positive sulla destinazione del giorno.\r\nSundial Salutation: un rituale di benessere fondato sul movimento che si ripete due volte al giorno, infondendo vigore all'inizio della giornata e serenità al tramonto.\r\nMidday Melodies: ogni giorno, nel momento esatto in cui la mattina si trasforma in pomeriggio, l'Atrium della Explora I prenderà vita con musica acustica.\r\nSunset Aperitivo: aperitivi e stuzzichini, originali e associati ai diversi scali dell'itinerario, saranno serviti presso bar e lounge, ognuno accompagnato da un sottofondo musicale unico.\r\nMoonrise: ogni 28 giorni, ammantati in argento e avorio, gli ospiti si ritroveranno per una serata di pura magia al cospetto della luna piena, sorseggiando cocktail originali e ballando sotto le stelle con musica suonata dal vivo.\r\n\r\nCrescita personale - Approfondimenti culturali e ispirati alle destinazioni, sotto forma di conferenze, corsi e conversazioni informali.\r\nThe Book Club: in alcuni viaggi si parlerà di un libro particolare riguardante la regione visitata, che includerà anche una lettura da parte dell'autore.\r\nSingle Origin: guidati da un barista di livello mondiale, gli ospiti scopriranno le diverse culture del caffè locali attraverso degustazioni relative ai paesi visitati.\r\nArtisanal: corsi di forme di arte riguardanti le destinazioni visitate e rappresentative della cultura locale: da tessili e arazzi all'arte di intrecciare cesti e lavorare il cioccolato, tutti guidati da esperti locali.\r\nDance the Day Away: durante alcuni viaggi, gli ospiti potranno vivere un pomeriggio alla scoperta della cultura del movimento locale, accompagnati da musica del posto, con uno sfondo a led che evocherà il contesto geografico. Le sessioni saranno guidate da esperti locali, artisti residenti e ospiti internazionali.\r\nThe Creative’s Journey: nel corso di presentazioni di artisti residenti e ospiti, accompagnati da altri performer ed esperti, si potranno scoprire scrittori, momenti iconici e il dietro le quinte del mondo del cinema e del teatro. Tra i presentatori ci saranno scrittori, registi, produttori, attori, musicisti, coreografi, costumisti, progettisti dell'illuminazione e scenografi.\r\nInfine, il Club Soda intratterrà gli ospiti che hanno adottato uno stile di vita privo di alcol, gli eventi organizzati presso il Prism celebreranno la diversità degli ospiti di Explora Journeys e la Solivagant Society riunirà coloro che viaggiano da soli per una serie di attività, eventi ed esperienze durante tutto il viaggio.","post_title":"Tutti i dettagli del concept d'intrattenimento a bordo delle navi Explora Journeys","post_date":"2022-11-29T10:07:30+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669716450000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434960","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\nUrbino continua ad essere al centro delle iniziative di promozione del territorio. Dopo il successo di visite ottenuto a Rimini in occasione di TTG Travel Experience e al World Travel Market di Londra, la città, che quest'anno celebra i 600 anni dalla nascita del Duca Federico da Montefeltro, ha ospitato un educational/press tour con tour operator, rappresentanti dei Cral e giornalisti del turismo e dell'enogastronomia, provenienti da tutta Italia.\r\n\r\nL'iniziativa, promossa da Confesercenti Urbino in collaborazione con il Comune di Urbino e con le imprese turistiche del territorio, si è articolata in interessanti visite alla scoperta del territorio e dei suoi dintorni, con focus sulla mostra dedicata ai 600 del Duca e sul forum \"Turismo e sostenibilità, le nuove opportunità per il territorio\", che ha visto susseguirsi i principali stakeholder del turismo per un confronto ricco di spunti sui temi dell'accoglienza e della sostenibilità ambientale.\r\n\r\n \r\n\r\n\r\n\r\nA dare il via ai lavori sono satti i saluti del sindaco di Urbino Maurizio Gambini e del magnifico rettore del’Università di Urbino Giorgio Calcagnini. Sono inoltre intervenuti l’assessore al Turismo di Urbino Roberto Cioppi, il presidente provinciale Confesercenti Pier Stefano Fiorelli e la presidente Confesercenti di Urbino Carla Rossi. Al termine dell’incontro sono stati presentati i dieci punti per il turismo sostenibile a cura del professor Tonino Pencarelli dell’università di Urbino, seguiti dalle conclusioni affidate al direttore generale dell’agenzia regionale per il Turismo e l’Internazionalizzazione delle Marche Marco Bruschini.\r\n\r\nA moderare l'evento, Federisco Scaramucci, presidente di Inside Marche Live e responsabile provinciale di Assoviaggi: \"Queste iniziative sono importanti perché ci permettono di lavorare in maniera coesa e unita per portare proposte costruttive e idee come comparto - spiega a margine dell'evento -: solo così possiamo avere forza nei confronti delle istituzioni e raggiungere dei traguardi insieme, con l'aiuto anche alle associazioni di categoria. Il nostro settore è stato il più colpito dalla pandemia e dalla guerra, deve essere sostenuto in maniera importante dal nuovo Governo\".\r\n\r\n \r\n\r\n[gallery columns=\"4\" ids=\"434967,434964,434965,434966\"]\r\n\r\nOltre alla storia e alla cultura, punti di forza di Urbino e di tante altre città e borghi della Regione Marche, gli ospiti dell'educational e press tour hanno potuto immergersi nella vita locale, scoprire le aziende del territorio, la ristorazione più virtuosa, le eccellenze del biologico e lasciarsi conquistare dall'alta qualità della vita e da momenti di incontro con i locali. \"Oggi il turismo non può prescindere dal considerare un rapporto con le comunità locali - spiega Scaramucci -. Questo rapporto nelle Marche è molto forte, autentico, un vero punto di forza della destinazione\".\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Scaramucci: \"Urbino e le Marche al centro delle iniziative di promozione del territorio\"","post_date":"2022-11-28T14:04:02+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669644242000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434920","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Per i Giardini di Castel Trauttmansdorff l'anno trascorso è stato ricco di successi, con un’affluenza di quasi 400.000 ospiti (386.800 per la precisione), il 28% in più rispetto al 2021, provenienti da più di 68 paesi diversi, con una media di circa 1700 persone al giorno. Il mese più importante della stagione è stato agosto con 63.410 ospiti, seguito da aprile con 55.500. Il fine settimana di Ognissanti 2022 è stato il più frequentato dall'apertura dei Giardini: 5.700 persone in 3 giorni. Anche il numero di famiglie che ha visitato i Giardini è aumentato significativamente.\r\n \r\n«Con questi numeri - afferma la direttrice dei Giardini Gabriele Pircher - stiamo consolidando i successi ottenuti prima della pandemia. Anche nei mesi estivi molti ospiti sono venuti in visita ai Giardini nonostante il grande caldo; abbiamo così di nuovo sfiorato la soglia dei 400.000 visitatori».\r\n\r\n Il tema centrale della stagione 2022 è stato \"Regalati del tempo - Il giardino come luogo di benessere\". Un percorso interattivo ha accompagnato i visitatori nei luoghi più particolari e nascosti dei Giardini dove poter entrare in armonia con la natura e scoprire il benessere che questa regala.\r\n\r\n \r\n\r\nLa stagione 2023 per Giardini e Touriseum avrà inizio sabato 1° aprile. Per i Giardini saranno protagoniste le piante neofite invasive: grazie a un percorso di approfondimento ne verranno illustrate le caratteristiche e gli impatti che producono sull’ambiente in cui crescono.\r\n\r\nIl Touriseum, invece, inaugurerà una nuova mostra dal titolo \"We need you - La mancanza di personale nel settore alberghiero\" che si concentrerà sull’industria del turismo e sulle difficoltà degli operatori a trovare lavoratori qualificati. Verranno analizzate le principali cause di questa carenza di personale, le strategie per contrastarla e gli sviluppi che negli anni hanno trasformato e attraversato questo settore.\r\n ","post_title":"Castel Trauttmansdorff, bilancio positivo per i Giardini nel 2022","post_date":"2022-11-28T11:57:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1669636635000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti