22 February 2024

Gruppo Alpitour: le novità di tutti i brand per la stagione invernale

[ 0 ]

Non c’è solo il nuovo contratto Zoom e l’annuncio dei primi dati di un 2019 in ulteriore crescita, con il fatturato in salita del 9% rispetto all’anno fiscale precedente. In occasione della presentazione ufficiale del nuovo accordo commerciale con le adv, che già ha fatto tanto discutere, si è parlato anche dei programmi futuri dei to della compagnia. Tante le novità in pentola, per un programma invernale che mira a valorizzare l’identità dei diversi brand e a potenziare le destinazioni più strategiche e su cui il gruppo ha deciso di investire di più.

Si comincia quindi dallo stesso brand Alpitour che ritorna in Repubblica Dominicana, dove si inserisce il nuovo AlpiBest Dreams Dominicus La Romana, moderno 5 stelle sulla spiaggia di Bayahibe con una ricca formula tutto incluso Unlimited Luxury. Sempre ai Caraibi, arrivano inoltre due nuovi AlpiBest in Messico: sulla spiaggia di Costa Mujeres, di fronte all’omonima isola, l’AlpiBest Riu Dunamar e sulla spiaggia di Playacar, a poca distanza dalla Quinta Avenida di Playa del Carmen, si trova l’AlpiBest Riu Yucatan, resort 5 stelle immerso in un immenso giardino tropicale. Sempre sul lungo raggio e per la prima volta nell’inverno di Alpitour, esordisce l’Alpiclub Sandies Bathala, ecoresort inaugurato nel 2019. Chiude la collezione di novità, un cavallo di battaglia del brand, completamente rinnovato e ricco di nuovi servizi: l’Alpiclub Tabaiba & Maspalomas Princess di Gran Canaria.

Bravo Club continua poi nel suo percorso di restyling a tutto tondo: oltre a inserire nuove attività per i più piccoli, ad ampliare la collaborazione con Simone Rugiati e Clementoni, apre infatti due nuovi resort rispettivamente in Thailandia e a Cuba: il Bravo Khao Lak rende omaggio alla Thailandia più autentica e tradizionale, in un’area non ancora presa d’assalto dal turismo di massa. Il Bravo Varadero, nell’omonima località, si trova in posizione panoramica, è stato recentemente rinnovato e rappresenta la soluzione ideale per chi cerca una vacanza che unisca relax e scoperta.

Karambola porta avanti la formula K&Fun anche per la stagione invernale, proponendo le location più trendy e mondane nel Mar Rosso, alle Canarie, nei Caraibi e nel Sud-Est asiatico. La linea permette di portare in agenzia di viaggi anche quei clienti più indipendenti, che vogliono vivere la destinazione senza filtri e con l’esperienza dei K&Fun Coach, pronti a consigliare i locali più cool, le escursioni imperdibili e le spiagge più belle.

Francorosso arricchisce la propria collezione con cinque nuovi SeaClub e due Sea Diamond: nel Sud-Est asiatico, entra il SeaClub Aureum Palace Hotel & Resort sulla selvaggia e rinomata spiaggia di Ngapali, nella costa sud-occidentale del Myanmar. In Thailandia, a Khao Lak, arriva il SeaClub Eden Beach Resort & Spa, mentre in Vietnam, a Phu Quoc, si trova il Sea Diamond Nam Nghi Phu Quoc Island, piccolo gioiello che sorge su una penisola privata, circondata dalla natura. Ai Caraibi, spiccano rispettivamente il SeaClub Catalonia Gran Dominicus sulla costa di Bayahibe, in Repubblica Dominicana, e il Sea Diamond Catalonia Costa Mujeres All Suites & Spa Resort, di fronte all’omonima isola e inaugurato da poco. Sul medio raggio, entra il SeaClub Suite Hotel Atlantis Fuerteventura Resort, vicino alla movida di Corralejo. Chiude le novità di Francorosso, il SeaClub Canonnier Beachcomber Golf Resort & Spa a Mauritius, dove il gruppo ha già annunciato l’importante accordo di esclusiva con la catena Beachcomber Resorts & Hotels che coinvolge i brand Alpitour, Francorosso, Viaggidea e Turisanda.

Viaggidea concentra i propri investimenti sulla collezione di tour Voyager, che portano alla scoperta del mondo con itinerari tailor made: fra le nuove proposte, ci sono la Colombia, il Cile e il Botswana con tre itinerari, ma si amplia pure la programmazione su Messico, India e Argentina. Essentia, la linea che porta i viaggiatori a confrontarsi con l’anima più autentica di un luogo, inserisce il Libano, l’Algeria, la Mongolia e la Groenlandia. Alle Maldive la linea Chic Escape propone il Cinnamon Velifushi, rifugio immerso nella natura e nella privacy, come per ogni resort della collezione. In Qatar, l’esclusivo e lussuoso Marsa Malaz Kempinski, che si trova su una piccola isola privata nel nuovo quartiere The Pearl di Doha. Sempre più forte e consolidata, inoltre, la collaborazione esclusiva con Beachcomber Resorts & Hotels per proporre Mauritius e le sue bellezze sotto ogni punto di vista. Entrano, infine, nella collezione di cataloghi Viaggidea due nuovi titoli: ‘Eventi e Festività’ e ‘Medio Oriente’. Nel primo si trovano proposte per festeggiare ricorrenze e occasioni particolari, nel secondo itinerari su Emirati, Oman, Giordania e Qatar.

Turisanda, con i suoi viaggi inconfondibili, rinforza il bacino del Mediterraneo, dove è tornata a programmare il Cairo e le crociere sul Nilo: itinerari su cui è profondamente specializzata e su cui vuole puntare per offrire l’opportunità al mercato di riscoprire le bellezze di questi luoghi. Il brand torna poi in Marocco, dove propone tour ed esperienze tailor made, personalizzabili a seconda dei desideri dei viaggiatori. Parte, infine, da novembre l’esclusiva con lo Shandrani Resort & Spa di Beachcomber Resorts & Hotels.

Eden Village annuncia cinque nuove aperture per il 2020 in destinazioni strategiche per gli italiani. Si parte da Cuba, pronti ad accogliere gli ospiti sin dall’inverno con l’Eden Village Bella Costa a Varadero. Focus principale del format Village saranno le famiglie con i piccolissimi (dai tre mesi ai tre anni), che potranno usufruire di nuovi servizi per rendere la vacanza felice per tutta la famiglia, compreso un servizio di baby sitting on demand. Potenziati anche tutti i format club per bambini, ragazzi e adolescenti, nonché i corner relax e lettura per adulti.

Ciao Club presenta tre nuove aperture firmate dal marchio riservato a chi ama vivere la vacanza in un contesto internazionale, senza rinunciare allo stile di vita italiano: prima fra tutte una nuova destinazione in grande crescita, il Brasile dove Ciao Club debutta con strutture sul mare di grandissimo fascino, cui sarà possibile abbinare tour di approfondimento del Paese. Tra le novità, il Ciao Club Porto De Galinhas Praia Hotel, i nuovi Ciao Club Brisas Guardalavaca a Cuba, il Ciao Club Emerald Bay in Vietnam, abbinabili a tour tra storia e natura, infine i nuovi tour in Myanmar, Myanmar Essential Inle e Mare; Myanmar Discover Extended cui si unisce un soggiorno mare nel Ciao Club Jasmine Ngapali Resort.

Margò inserisce una grande novità per il 2020 trasversale a tutte le proposte maggiormente apprezzate dalla clientela italiana: la cena omaggio, ossia una cena offerta a ogni partecipante in tutte le destinazioni ove già previsto il servizio Eat Around. Il cliente, dopo avere provato il servizio, potrà scegliere, anche direttamente in loco, se usufruire di altri pasti con la formula Eat Around o la nuova Easy Meal: non la solita mezza pensione, ma la possibilità di scegliere sempre liberamente se pranzare o cenare in hotel, e se in uno o più giorni non consumi alcun pasto, lo stesso potrà essere recuperato in altri giorni. Infine, il catalogo di destinazioni si arricchisce di Bali.

In Made, l’esperto nei viaggi su misura nel mondo intero, quest’anno batte un cuore verde. I cataloghi Made, oltre alle proposte personalizzate, cui si uniscono i vantaggi per sposi, over 60, under 35, minigruppi tra loro cumulabili, conterranno infatti una selezione importante di proposte Sensibility, pensate per vivere il mondo in modo diverso. Viaggi green che permettono di vedere le destinazioni con un occhio sostenibile: dalla scelta di hotel a basso consumo di energia a tour e attività innovative, pensate per fare la differenza all’interno della comunità locali. E per rafforzare questo orientamento a viaggi più etici, Eden darà vita a un’intera foresta in Kenya, che nei prossimi anni porterà ossigeno e frutti alle popolazioni di una delle mete più apprezzate dai turisti italiani. Per ogni viaggio Made venduto a partire dal 1° novembre 2019, Eden pianterà infatti in collaborazione con Treedom un nuovo albero

Presstour continua nel proprio percorso di crescita e porta avanti diverse novità sia a livello di prodotto, sia in termini di sviluppi tecnologici. Gli investimenti effettuati nel corso degli ultimi mesi permettono in particolare una maggiore flessibilità nella costruzione del pacchetto e danno la possibilità alle agenzie di combinare il volato di linea con quello charter. Quanto alla programmazione, c’è un potenziamento delle strutture nelle aree dell’Oceano Indiano, dell’Africa e di Cuba, oltre all’ampliamento della formula Explora: nasce infatti Exploratour, che conta 35 itinerari esclusivi in 15 diverse destinazioni. Sono poi entrate anche nuove strutture nel portfolio Exploraclub: il Solana Beach a Mauritius, l’Intercontinental Doha in Qatar e il Saadiyat Rotana Resort & Villas ad Abu Dhabi, che si affiancano a quelle a Cuba, Giamaica, Messico, Zanzibar, Madagascar e Kenya. Tra le new entry ai Caraibi, anche l’Exploraclub Viva Dominicus Palace in Repubblica Dominicana.

Swantour riconferma la programmazione e sottolinea l’importante ristrutturazione del Blue Reef Resort di Marsa Alam, sulla baia di Shagara, in uno dei tratti di mare più belli dell’intera costa. La gestione, la cucina italiana, il nuovo pontile e le 150 camere rinnovate hanno permesso di elevare gli standard del prodotto e del servizio completando un percorso di rilancio iniziato nel corso dell’estate.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461982 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461983" align="alignleft" width="300"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption] L'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022. Con gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno). Al Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo. [post_title] => CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu [post_date] => 2024-02-21T10:54:38+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512878000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461969 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due flyer dedicati a Giappone e Malesia a completare la nuova programmazione Oriente di Going. Una destinazione che il to di casa Msc sta spingendo per il 2024, insieme all'Africa subsahariana. Quello italiano, in particolare, risulta il secondo mercato del turismo europeo verso il paese del Sol levante secondo le ultime analisi della Japan national tourism organization; inoltre, le facilitazioni delle connessioni aeree, grazie al code share tra Ita Airways e All Nippon Airways, non potranno che rafforzare il trend. Quanto alla Malesia, l’arrivo di brand di alto profilo dell’hospitality si allinea alla ricerca di qualità che Going attua in ogni proposta di viaggio, così come la missione della destinazione di essere riconosciuta come hotspot globale dell’ecoturismo esprime la volontà di mettere al primo posto il tema della protezione degli habitat naturali come cultura del viaggio. Il flyer Giappone, in particolare, si presenta con due tour pronti a soddisfare sia viaggiatori che per la prima volta si affacciano alla destinazione, sia coloro che vogliono approfondire. I tesori del Giappone di 12 giorni invita a un colpo d’occhio su antico e moderno, su tradizione e innovazione: dalle cime del monte Fuji a Tokyo, dalle terme di Kaga Onsen alla food experience di Osaka, da Hiroshima a Kyoto. Con le Meraviglie del Sol levante, di 14 giorni, si va più a fondo nella storia millenaria e nel caleidoscopio del paese: partendo da Hiroshima, il viaggio tra passato e futuro sull’altissima velocità dei treni Shinkansen prosegue verso Kyoto, Nagoya e Tokyo, lungo l’antica strada commerciale Nakasendo. L’opuscolo sulla Malesia invece porta con sé l’itinerario di nove giorni il Meglio della penisola: dai grattacieli di Kuala Lumpur fino a Penang passando per il Taman Negara national park, tra le foreste pluviali più antiche del pianeta e il paesaggio collinare delle Cameron Highlands. Infine, un Grand Tour del Borneo di dieci giorni che parte da Kuching, capitale del Sarawak con i padiglioni cinesi, prosegue per Kota Kinabalu, si avventura lungo il fiume Kinabatangan, per concludersi a Sepilok. [post_title] => Giappone e Malesia tra le destinazioni top dell'Oriente di Going [post_date] => 2024-02-21T10:40:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708512057000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461889 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Chi garantisce le caratteristiche di una struttura ricettiva e la sua sostenibilità? Per rispondere a questa domanda è nata in Italia la certificazione dca esg, che è la prima accreditata e riconosciuta a livello mondiale. «Abbiamo avuto l’accreditamento il 22 giugno del 2020, dopo sei anni di lavoro in questo ambito e dopo 15 anni nel settore del turismo», racconta Giorgio Caire di Lauzet, ceo di Dream&Charme. Una certificazione, quella dca, che è stata conseguita recentemente dall’Hotel Milano Scala che, nato nel capoluogo nel 2010 come primo albergo a emissioni zero. «Siamo autorizzati da Accredia (l’ente unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano) - prosegue Caire di Lauzet –. Secondo le norme internazionali Iso l’indipendenza e l’imparzialità di una certificazione possono essere garantite solo da una realtà accreditata da un ente nazionale pubblico. Questa regola è contenuta anche nella direttiva del Parlamento europeo del 17 gennaio 2024, che considera le certificazioni di sostenibilità senza accreditamento come pubblicità ingannevole. Noi ne abbiamo creata una con l’obiettivo di dare un supporto concreto e pratico alle strutture ricettive, in modo che dai nostri report emergessero dei miglioramenti reali. Con oltre 32 mila camere in 15 paesi, possiamo contare su ampie statistiche e le best-practice vengono aggiornate ogni settimana; quando, dopo un anno, rivediamo le strutture, portiamo cambiamenti e innovazioni. E questo è un grande valore aggiunto. La nostra certificazione garantisce la sostenibilità e l’affidabilità, per cui utilizziamo nove macro-parametri che fanno riferimento all’Agenda 2030 di Sdg e comprendono 1.200 differenti criteri di valutazione. Come accade in ogni struttura che certifichiamo, siamo arrivati all’Hotel Milano Scala con un team composto da diversi auditor». A oggi gli auditor formati da Dream&Charme sono 19 e vengono fatti continui corsi di aggiornamento. «Ci si prepara alla verifica essendo se stessi - sottolinea Caire di Lauzet -, in modo che il report sia il più possibile reale e indichi tutti i punti che possano garantire il concreto inizio di un percorso di sviluppo sostenibile, il mantenimento della certificazione negli anni e la possibilità di portare a un miglioramento concreto dell’attività. Ci mettiamo da uno a due giorni per ogni struttura ricettiva, a seconda delle sue dimensioni. Ogni hotel viene verificato singolarmente, anche se fa parte di una catena. In Italia oltre al Milano Scala abbiamo certificato tutte le strutture Portrait della Lungarno Collection, nonché gli alberghi R Collection, Voi/VRetreats Alpitour, Sina Hotels, Planetaria, Magna Pars, Albereta, Andana, Ca' di Dio a Venezia, il Pellicano, Quisisana a Capri… Ormai sono quasi 150». Un impegno italiano e internazionale che richiede grande dedizione: «Io stesso faccio parte sia del gruppo di lavoro Uni in Italia sul turismo sostenibile, sia del gruppo di lavoro Iso 228 n. 13 mondiale sulle norme per il turismo sostenibile - conclude Caire di Lauzet -. Cerco quindi di dare un apporto italiano alle norme internazionali. Siamo infine pronti per l’estensione di accreditamento Accredia anche per la certificazione Gstc». [post_title] => Dream&Charme: l’ente Italiano che certifica la sostenibilità delle strutture ricettive nel mondo [post_date] => 2024-02-21T09:15:49+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708506949000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461919 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90). «Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45». [post_title] => Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo [post_date] => 2024-02-20T11:42:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708429362000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461921 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Val Gardena, o Grödnertal se si usa la denominazione in lingua tedesca, è senza ombra di dubbio una delle valli più note di tutto il territorio altoatesino. Qui ogni anno il flusso turistico è impressionante; le stagioni di punta sono quella estiva e quella invernale, ma anche la primavera e l’autunno sono due periodi bellissimi per ammirare questa zona che ha la fortuna di poter vantare molte bellezze naturali, ma anche incantevoli paesi come Ortisei, Selva di Val Gardena e Santa Cristina, tre località bagnate dal Rio Gardena che percorre questa splendida valle. Ora, per quanto qualsiasi periodo dell’anno possa offrire al visitatore qualcosa di altamente suggestivo, ci troviamo nel pieno della stagione invernale ed è quindi delle possibilità che si hanno a disposizione in questo periodo che vogliamo parlarvi, ma prima di farlo vogliamo spassionatamente suggerirvi di prenotare la vostra settimana bianca in questo hotel in Val Gardena con mezza pensione, l’Hotel La Perla, una struttura 4 stelle nel cuore delle Dolomiti, nella splendida località di Ortisei e gestita da più di 50 anni dalla famiglia Kelder (l’inaugurazione risale al 26 dicembre 1963). Oggi gli ospiti dell'hotel hanno a disposizione numerosi servizi di alto livello: piscine, saune, area fitness, idromassaggio zone per il relax e tanto altro. Per di più, nel corso della stagione invernale l’hotel regala ai suoi ospiti il Dolomiti Explorer, un pacchetto che prevede la possibilità, dal lunedì al venerdì, di conoscere un’area sciistica del comprensorio Dolomiti Superski in compagnia di uno dei maestri di sci della scuola di Ortisei. Altre opportunità sono il pacchetto gratuito “sci service” (bus navetta, acquisto dello skipass in hotel, noleggio sci, deposito sci ecc.), il pacchetto “Val Gardena Active” e il Floc Shuttle Service dedicato ai bambini, ovvero il servizio navetta dall’hotel fino alla scuola sciistica di Ortisei. L’inverno in Val Gardena: dallo sci alle escursioni con le ciaspole Perché scegliere la Val Gardena per una vacanza invernale? Presto detto, perché qui avrete a disposizione una delle aree sciistiche più belle del territorio dolomitico, ovvero la zona Val Gardena/Alpe di Siusi appartenente all’associazione Dolomiti Superski. Per chi pratica lo sci alpino ci sono piste per tutti i gusti per un totale di circa 180 km. Le piste rosse (media difficoltà) sono circa 110 km, quelle più facili, le piste blu, sono circa 52 km, mentre i rimanenti 18 km sono di piste nere, quelle adatte agli sciatori più esperti, come per esempio “La Ria” (espressione che in ladino gardenese significa “la difficile”, “la cattiva”); è stata inaugurata da pochi anni e ha pendenze fino al 52%. Da non perdere ci sono poi le cosiddette “Legendary 8”, bellissime piste ricche di storia. Grande divertimento anche per gli snowboarder in Val Gardena grazie al Funpark Sassolungo-Val Gardena e allo Snowpark Sassolungo-Val Gardena. Per quanto riguarda i più piccoli, a Ortisei si trova lo Snowpark Furdenan, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 16. Un divertimento alternativo lo si può trovare a monte della funicolare Resciesa a Ortisei, da qui parte infatti una bellissima pista da slittino lunga circa 3 km. Se invece siete dei fondisti, potete recarvi nella vicina Santa Cristina, presso il Centro di Fondo Monte Pana. Qui troverete possibilità per tutti, dal principiante all’esperto. In Val Gardena, infine, sono moltissime le possibilità per praticare entusiasmanti escursioni con le ciaspole.   [post_title] => Val Gardena: perché sceglierla per una vacanza invernale? [post_date] => 2024-02-20T11:36:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( [0] => alpe-di-siusi-alto-adige [1] => grodnertal [2] => ortisei [3] => sci-alpino-val-gardena [4] => sci-val-gardena [5] => sciare-nella-val-gardena [6] => selva-di-val-gardena-e-santa-cristina [7] => settimana-bianca-val-gardena [8] => vacanze-invernali-alpe-di-siusi [9] => vacanze-invernali-in-val-gardena [10] => vacanze-sulla-neve-in-val-gardena [11] => val-gardena ) [post_tag_name] => Array ( [0] => alpe di siusi alto adige [1] => Grödnertal [2] => Ortisei [3] => sci alpino val gardena [4] => sci Val Gardena [5] => sciare nella Val Gardena [6] => Selva di Val Gardena e Santa Cristina [7] => settimana bianca Val Gardena [8] => vacanze invernali alpe di siusi [9] => vacanze invernali in val gardena [10] => vacanze sulla neve in Val Gardena [11] => val gardena ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708429010000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461914 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Alpe di Siusi è una notissima meta vacanziera dell’Alto Adige situata nel cuore del territorio dolomitico. La circondano picchi montuosi di rara bellezza e suggestivi pascoli verdi. Le stagioni turistiche di punta sono quelle quella estiva e quella invernale, ma anche durante la primavera e l’autunno non mancano i visitatori in cerca di panorami mozzafiato, benessere e relax. Quando si apre la stagione sciistica, nella prima settimana di dicembre, le piste del comprensorio sciistico brulicano di appassionati che fin dalla mattina mettono alla prova le loro doti sugli sci. Se anche voi siete fra quelli che amano le varie discipline invernali, dovreste prendere in considerazione una settimana bianca in questo paradiso terrestre magari soggiornando in questo eccezionale eccezionale hotel 5 stelle sull'Alpe di Siusi, il Seiser Alm Urthaler di Compaccio, una struttura di grande raffinatezza ed eleganza gestita dalla famiglia Urthaler da ben quattro generazioni. Al Seiser Alm Urthaler gli ospiti possono usufruire di molti servizi di alto livello; solo per citarne alcuni: piscina panoramica interna con acqua riscaldata a 30 °C, piscina all’aperto, area saune (con sauna finlandese, bagno turco e biosauna), percorso Kneipp, zona relax con accesso al giardino, area fitness di 200 metri quadrati, trattamenti benessere di vario tipo (massaggi, peeling, bagno al fieno ecc.), cucina gourmet, cantina di vini e tanto altro ancora. Compaccio, la località ideale per divertirsi sull’Alpe di Siusi Scegliere di soggiornare a Compaccio è un’ottima idea per una vacanza estiva o per una settimana bianca sull’Alpe di Siusi. Da qui partono cabinovie e seggiovie che portano sull’altopiano più esteso d’Europa. Bellissimo è poi il panorama che lo circonda. Il comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi Non c’è un’attività invernale che non si possa svolgere soggiornando sull’Alpe di Siusi. L’area sciistica dell’Alpe, unita a quella della Val Gardena, forma un comprensorio sciistico di eccezionale livello che arriva a contare circa 180 km di piste e 79 impianti di risalita. Si deve poi sottolineare la presenza del Re Laurino Snowpark Alpe di Siusi, considerato il migliore snowpark d’Italia; non è certo un caso che abbia ricevuto molti riconoscimenti. Anche l’offerta per lo sci di fondo è notevolissima tant’è che qui vengono spesso ad allenarsi anche campioni di livello internazionale. Si ricordano per esempio la pista Compaccio-Ritsch-Compaccio (5,4 km), la pista Möser (5,5 km), la pista Col del Lupo (8,9 km), la pista Hartl (12 km), la pista Panorama (11,3) e diverse altre. Sull’Alpe di Siusi si possono poi fare interessanti e rilassanti escursioni invernali; la rete di sentieri ha una lunghezza di circa 60 km. Sul sito ufficiale dell’Alpe di Siusi si possono trovare diverse indicazioni sui sentieri da percorrere con la specifica della lunghezza e del grado di difficoltà. Se poi sentite il bisogno di un po’ di romanticismo potreste prenotare una gita in carrozza sulla neve; vi godrete panorami innevati stupendi. Per le prenotazioni basta recarsi all’Ufficio Informazioni di Compaccio. Si devono infine segnalare diverse altre iniziative invernali come per esempio i tour guidati a Castel Prösels (XIII sec.) a Fiè allo Sciliar; dopo un tour di un'ora, viene servita una bibita calda. Nel mese di marzo 2024 inoltre, dal 14 al 16 e dal 20 al 22, si terrà la 16esima edizione di Swing on Snow; è una manifestazione che prevede che per 6 giorni al mattino gli sciatori e gli snowboarder siano accompagnati dalle note musicali di varie band. A mezzogiorno invece saranno gli ospiti delle baite a godere delle melodie. Insomma, non c’è proprio modo di annoiarsi durante una settimana bianca sull’Alpe di Siusi. [post_title] => Alpe di Siusi: perché sceglierla per una settimana bianca? [post_date] => 2024-02-20T11:30:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( [0] => alpe-di-siusi [1] => alto-adige [2] => comprensorio-sciistico-compaccio [3] => hotel-5-stelle-alpe-di-siusi-alto-adige [4] => hotel-5-stelle-compaccio [5] => hotel-a-compaccio [6] => hotel-di-lusso-alto-adige [7] => sciare-a-compaccio [8] => seiser-alm-urthaler-di-compaccio [9] => settimana-bianca-compaccio-alto-adige [10] => vacanze-in-alto-adige ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Alpe di Siusi [1] => Alto Adige [2] => comprensorio sciistico compaccio [3] => hotel 5 stelle alpe di siusi alto adige [4] => hotel 5 stelle compaccio [5] => hotel a compaccio [6] => hotel di lusso alto adige [7] => sciare a compaccio [8] => Seiser Alm Urthaler di Compaccio [9] => settimana bianca compaccio alto adige [10] => vacanze in alto adige ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708428608000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461879 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Un'importante occasione di confronto e divulgazione delle iniziative legate alla comunicazione del mondo antico e alla valorizzazione delle sue testimonianze, dove Shiruq– Viaggi culturali by Mappamondo presenterà la propria offerta culturale e archeologica". Così la direttrice del to, Francesca Lorusso. definisce tourismA, il salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale, alla cui decima edizione parteciperà anche l'operatore milanese acquisito da Mappamondo lo scorso dicembre. L'evento si terrà al palazzo dei congressi di Firenze da venerdì 23 a domenica 25 febbraio.  Shiruq incontrerà gli agenti di viaggio a Buy Cultural Tourism, la settima edizione del workshop b2b del turismo culturale. "La nostra offerta è in continua evoluzione ed espansione” spiega Fabrizio Peluso, sales account Toscana: “Al salone presenteremo interessanti novità". Sempre venerdì, alle 19:30, Shiruq e Visit Saudi accoglieranno gli agenti di viaggio nella cornice di Cinema Paradiso by 25hours hotels, in un evento interamente dedicato all’Arabia Saudita. Sul palco Alberto Truffa (Saudi Tourism Authority), Lucrezia Martinengo (AlUla) e la stessa Francesca Lorusso affronteranno i molteplici aspetti della destinazione, dalle suggestioni alle informazioni più pratiche, ponendo il focus sull’itinerario Scrigno di memorie tra valli desertiche e sulle prossime partenze di gruppo. Sabato 24 febbraio, all'interno della rassegna Viaggi di cultura e archeologia che si terrà presso la sala Limonaia del palazzo (e in diretta Facebook), Shiruq firmerà infine due appuntamenti: alle 11.30 lo storico e giornalista Piero Pasini condurrà il pubblico in un viaggio attraverso Echi di civiltà perdute lungo il Mekong, alla scoperta del Laos più autentico, mentre alle ore 12 porterà in scena la Georgia, con la talk Alla scoperta dell’Antica Colchide. [post_title] => Shiruq alla tourismA di Firenze per parlare di Arabia Saudita, Laos e Georgia [post_date] => 2024-02-20T10:24:27+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708424667000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461808 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro. Sempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione. In Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato. Anche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).  Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).       [post_title] => Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci [post_date] => 2024-02-20T10:02:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708423347000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 461810 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_461814" align="alignleft" width="300"] Cristina Xercavins, chief people officer di Volotea[/caption] Volotea ha nominato Cristina Xercavins chief people officer della compagnia. In squadra dal 2017, Xercavins sfrutterà la sua visione strategica e l’esperienza in azienda per guidare i diversi progetti finalizzati allo sviluppo e alla crescita dei talenti in Volotea. Nel suo nuovo ruolo lavorerà nella sede del vettore a Barcellona - riporterà direttamente a Carlos Muñoz, fondatore e ceo, e diventerà membro del Comitato esecutivo (Excom). «Questa nomina riflette il nostro impegno a coltivare e valorizzare i talenti di Volotea – ha dichiarato il ceo -. Dal suo arrivo in azienda, Cristina ha svolto un ruolo fondamentale: la sua esperienza nel reparto commerciale e la sua spiccata visione analitica le hanno permesso di raggiungere risultati significativi e che hanno facilitato la crescita di Volotea. Cristina ha ottime capacità di leadership, visione strategica e autentica passione per questo lavoro: sono sicuro che saprà sfruttare al massimo tutte queste competenze nel suo nuovo ruolo, contribuendo in modo concreto alla valorizzazione dei talenti della nostra azienda». «Da quando sono entrata in Volotea, ho avuto il privilegio di collaborare con colleghi provenienti da diversi dipartimenti e continuo a essere colpita, giorno dopo giorno, dall'eccezionale talento e impegno del nostro team - ha commentato Cristina Xercavins -. Questo è stato particolarmente evidente durante il mio recente ruolo di Deputy Chief People Officer dell'azienda. Sono entusiasta di affrontare questa nuova sfida, che mi offre un'altra grande opportunità per continuare a contribuire alla crescita di Volotea". Con una formazione in ingegneria aeronautica e dopo una prima esperienza lavorativa per altre compagnie che le ha permesso di affinare il suo know-how nel settore aereo, Xercavins arriva in Volotea nel 2017 inizialmente nell’area commerciale, dapprima come inventory revenue manager e poi come revenue management director. In questo ruolo ha contribuito a ridefinire la strategia di gestione delle tariffe con l'assistenza del team di Data Science, con l'obiettivo di fornire all'azienda processi sempre più efficienti e precisi. Dallo scorso settembre è entrata a far parte del team people, in qualità di deputy cpo, guidando numerosi progetti volti a migliorare l’intero dipartimento. [post_title] => Volotea: Cristina Xercavins assume il ruolo di chief people officer della compagnia [post_date] => 2024-02-19T12:23:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1708345423000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gruppo alpitour le novita di tutti i brand per la stagione invernale" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":84,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2219,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461982","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461983\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Il direttore commerciale, Ada Miraglia[/caption]\r\n\r\nL'apertura del Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu come hotel 4 stelle superior. Sono le principali novità 2024 del gruppo CdsHotels, che si presenta al doppio appuntamento con le fiere del Sud, il Btm di Bari dal 27 al 29 febbraio, e la Bmt di Napoli, dal 14 al 16 marzo, forte di un 2023 chiuso con un fatturato di 56 milioni di euro, in crescita del 16% rispetto al 2022.\r\n\r\nCon gli investimenti previsti dal piano strategico, CdsHotels nel 2024 conterà quindi in portfolio cinque villaggi tra Puglia e Sicilia (Porto Giardino, Riva Marina Resort, relais Masseria le Cesine, Costa del Salento Village e CdsHotels Terrasini in Sicilia, tutti 4 stelle), nonché sette Hotel Collection (il 5 stelle Marenea Suite Hotel, i 4 stelle superior Pietrablu, Basiliani, Grand Hotel Riviera, Marelive e Baia Taormina, il 4 stelle Corte di Nettuno).\r\n\r\nAl Btm di Bari, la partecipazione di CdsHotels prevede anche l’organizzazione di un panel dal titolo Green deal, digitalizzazione e hospitality. Prospettive al 2030, che si terrà il 28 febbraio (ore 10:45), in Arena, e che vede come relatori Gabriele Totisco, responsabile ricerca e sviluppo della compagnia, e Daniele Totisco, responsabile budget e controllo.","post_title":"CdsHotels alle fiere del Sud con la novità Baia Taormina e il riposizionamento del Pietrablu","post_date":"2024-02-21T10:54:38+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708512878000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461969","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due flyer dedicati a Giappone e Malesia a completare la nuova programmazione Oriente di Going. Una destinazione che il to di casa Msc sta spingendo per il 2024, insieme all'Africa subsahariana. Quello italiano, in particolare, risulta il secondo mercato del turismo europeo verso il paese del Sol levante secondo le ultime analisi della Japan national tourism organization; inoltre, le facilitazioni delle connessioni aeree, grazie al code share tra Ita Airways e All Nippon Airways, non potranno che rafforzare il trend. Quanto alla Malesia, l’arrivo di brand di alto profilo dell’hospitality si allinea alla ricerca di qualità che Going attua in ogni proposta di viaggio, così come la missione della destinazione di essere riconosciuta come hotspot globale dell’ecoturismo esprime la volontà di mettere al primo posto il tema della protezione degli habitat naturali come cultura del viaggio.\r\n\r\nIl flyer Giappone, in particolare, si presenta con due tour pronti a soddisfare sia viaggiatori che per la prima volta si affacciano alla destinazione, sia coloro che vogliono approfondire. I tesori del Giappone di 12 giorni invita a un colpo d’occhio su antico e moderno, su tradizione e innovazione: dalle cime del monte Fuji a Tokyo, dalle terme di Kaga Onsen alla food experience di Osaka, da Hiroshima a Kyoto. Con le Meraviglie del Sol levante, di 14 giorni, si va più a fondo nella storia millenaria e nel caleidoscopio del paese: partendo da Hiroshima, il viaggio tra passato e futuro sull’altissima velocità dei treni Shinkansen prosegue verso Kyoto, Nagoya e Tokyo, lungo l’antica strada commerciale Nakasendo.\r\n\r\nL’opuscolo sulla Malesia invece porta con sé l’itinerario di nove giorni il Meglio della penisola: dai grattacieli di Kuala Lumpur fino a Penang passando per il Taman Negara national park, tra le foreste pluviali più antiche del pianeta e il paesaggio collinare delle Cameron Highlands. Infine, un Grand Tour del Borneo di dieci giorni che parte da Kuching, capitale del Sarawak con i padiglioni cinesi, prosegue per Kota Kinabalu, si avventura lungo il fiume Kinabatangan, per concludersi a Sepilok.","post_title":"Giappone e Malesia tra le destinazioni top dell'Oriente di Going","post_date":"2024-02-21T10:40:57+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708512057000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461889","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Chi garantisce le caratteristiche di una struttura ricettiva e la sua sostenibilità? Per rispondere a questa domanda è nata in Italia la certificazione dca esg, che è la prima accreditata e riconosciuta a livello mondiale. «Abbiamo avuto l’accreditamento il 22 giugno del 2020, dopo sei anni di lavoro in questo ambito e dopo 15 anni nel settore del turismo», racconta Giorgio Caire di Lauzet, ceo di Dream&Charme. Una certificazione, quella dca, che è stata conseguita recentemente dall’Hotel Milano Scala che, nato nel capoluogo nel 2010 come primo albergo a emissioni zero.\r\n«Siamo autorizzati da Accredia (l’ente unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano) - prosegue Caire di Lauzet –. Secondo le norme internazionali Iso l’indipendenza e l’imparzialità di una certificazione possono essere garantite solo da una realtà accreditata da un ente nazionale pubblico. Questa regola è contenuta anche nella direttiva del Parlamento europeo del 17 gennaio 2024, che considera le certificazioni di sostenibilità senza accreditamento come pubblicità ingannevole. Noi ne abbiamo creata una con l’obiettivo di dare un supporto concreto e pratico alle strutture ricettive, in modo che dai nostri report emergessero dei miglioramenti reali. Con oltre 32 mila camere in 15 paesi, possiamo contare su ampie statistiche e le best-practice vengono aggiornate ogni settimana; quando, dopo un anno, rivediamo le strutture, portiamo cambiamenti e innovazioni. E questo è un grande valore aggiunto. La nostra certificazione garantisce la sostenibilità e l’affidabilità, per cui utilizziamo nove macro-parametri che fanno riferimento all’Agenda 2030 di Sdg e comprendono 1.200 differenti criteri di valutazione. Come accade in ogni struttura che certifichiamo, siamo arrivati all’Hotel Milano Scala con un team composto da diversi auditor».\r\nA oggi gli auditor formati da Dream&Charme sono 19 e vengono fatti continui corsi di aggiornamento. «Ci si prepara alla verifica essendo se stessi - sottolinea Caire di Lauzet -, in modo che il report sia il più possibile reale e indichi tutti i punti che possano garantire il concreto inizio di un percorso di sviluppo sostenibile, il mantenimento della certificazione negli anni e la possibilità di portare a un miglioramento concreto dell’attività. Ci mettiamo da uno a due giorni per ogni struttura ricettiva, a seconda delle sue dimensioni. Ogni hotel viene verificato singolarmente, anche se fa parte di una catena. In Italia oltre al Milano Scala abbiamo certificato tutte le strutture Portrait della Lungarno Collection, nonché gli alberghi R Collection, Voi/VRetreats Alpitour, Sina Hotels, Planetaria, Magna Pars, Albereta, Andana, Ca' di Dio a Venezia, il Pellicano, Quisisana a Capri… Ormai sono quasi 150».\r\nUn impegno italiano e internazionale che richiede grande dedizione: «Io stesso faccio parte sia del gruppo di lavoro Uni in Italia sul turismo sostenibile, sia del gruppo di lavoro Iso 228 n. 13 mondiale sulle norme per il turismo sostenibile - conclude Caire di Lauzet -. Cerco quindi di dare un apporto italiano alle norme internazionali. Siamo infine pronti per l’estensione di accreditamento Accredia anche per la certificazione Gstc».","post_title":"Dream&Charme: l’ente Italiano che certifica la sostenibilità delle strutture ricettive nel mondo","post_date":"2024-02-21T09:15:49+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708506949000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461919","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Lufthansa investe sull’aeroporto di Ancona raddoppiando le frequenze giornaliere per Monaco di Baviera, a partire dal prossimo 31 marzo. Non solo, i collegamenti operati da Air Dolomiti saranno effettuati con aeromobili Embraer 195 da 122 posti (rispetto ai precedenti 90).\r\n\r\n«Grande soddisfazione per questa decisione del gruppo Lufthansa che non solo raddoppia le frequenze e aumenta l’offerta posti, ma introdurrà il night stop dell’aereo su Ancona - ha sottolineato Alexander D’Orsogna, amministratore delegato di Ancona International Airport -. La portata di questa novità è immensa in quanto ciò permetterà all’utenza dell’aeroporto di raggiungere qualsiasi destinazione al mondo grazie alle prosecuzioni da Monaco. A titolo esemplificativo si può partire da Ancona alle 06:05 ed essere a New York alle 12:45».","post_title":"Air Dolomiti raddoppia i voli sulla Ancona-Monaco di Baviera, dal 31 marzo","post_date":"2024-02-20T11:42:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708429362000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461921","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Val Gardena, o Grödnertal se si usa la denominazione in lingua tedesca, è senza ombra di dubbio una delle valli più note di tutto il territorio altoatesino. Qui ogni anno il flusso turistico è impressionante; le stagioni di punta sono quella estiva e quella invernale, ma anche la primavera e l’autunno sono due periodi bellissimi per ammirare questa zona che ha la fortuna di poter vantare molte bellezze naturali, ma anche incantevoli paesi come Ortisei, Selva di Val Gardena e Santa Cristina, tre località bagnate dal Rio Gardena che percorre questa splendida valle.\r\n\r\nOra, per quanto qualsiasi periodo dell’anno possa offrire al visitatore qualcosa di altamente suggestivo, ci troviamo nel pieno della stagione invernale ed è quindi delle possibilità che si hanno a disposizione in questo periodo che vogliamo parlarvi, ma prima di farlo vogliamo spassionatamente suggerirvi di prenotare la vostra settimana bianca in questo hotel in Val Gardena con mezza pensione, l’Hotel La Perla, una struttura 4 stelle nel cuore delle Dolomiti, nella splendida località di Ortisei e gestita da più di 50 anni dalla famiglia Kelder (l’inaugurazione risale al 26 dicembre 1963).\r\n\r\nOggi gli ospiti dell'hotel hanno a disposizione numerosi servizi di alto livello: piscine, saune, area fitness, idromassaggio zone per il relax e tanto altro. Per di più, nel corso della stagione invernale l’hotel regala ai suoi ospiti il Dolomiti Explorer, un pacchetto che prevede la possibilità, dal lunedì al venerdì, di conoscere un’area sciistica del comprensorio Dolomiti Superski in compagnia di uno dei maestri di sci della scuola di Ortisei. Altre opportunità sono il pacchetto gratuito “sci service” (bus navetta, acquisto dello skipass in hotel, noleggio sci, deposito sci ecc.), il pacchetto “Val Gardena Active” e il Floc Shuttle Service dedicato ai bambini, ovvero il servizio navetta dall’hotel fino alla scuola sciistica di Ortisei.\r\nL’inverno in Val Gardena: dallo sci alle escursioni con le ciaspole\r\nPerché scegliere la Val Gardena per una vacanza invernale? Presto detto, perché qui avrete a disposizione una delle aree sciistiche più belle del territorio dolomitico, ovvero la zona Val Gardena/Alpe di Siusi appartenente all’associazione Dolomiti Superski.\r\n\r\nPer chi pratica lo sci alpino ci sono piste per tutti i gusti per un totale di circa 180 km. Le piste rosse (media difficoltà) sono circa 110 km, quelle più facili, le piste blu, sono circa 52 km, mentre i rimanenti 18 km sono di piste nere, quelle adatte agli sciatori più esperti, come per esempio “La Ria” (espressione che in ladino gardenese significa “la difficile”, “la cattiva”); è stata inaugurata da pochi anni e ha pendenze fino al 52%. Da non perdere ci sono poi le cosiddette “Legendary 8”, bellissime piste ricche di storia.\r\n\r\nGrande divertimento anche per gli snowboarder in Val Gardena grazie al Funpark Sassolungo-Val Gardena e allo Snowpark Sassolungo-Val Gardena.\r\n\r\nPer quanto riguarda i più piccoli, a Ortisei si trova lo Snowpark Furdenan, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 16.\r\n\r\nUn divertimento alternativo lo si può trovare a monte della funicolare Resciesa a Ortisei, da qui parte infatti una bellissima pista da slittino lunga circa 3 km.\r\n\r\nSe invece siete dei fondisti, potete recarvi nella vicina Santa Cristina, presso il Centro di Fondo Monte Pana. Qui troverete possibilità per tutti, dal principiante all’esperto.\r\n\r\nIn Val Gardena, infine, sono moltissime le possibilità per praticare entusiasmanti escursioni con le ciaspole.\r\n\r\n ","post_title":"Val Gardena: perché sceglierla per una vacanza invernale?","post_date":"2024-02-20T11:36:50+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio","informazione-pr"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio","Informazione PR"],"post_tag":["alpe-di-siusi-alto-adige","grodnertal","ortisei","sci-alpino-val-gardena","sci-val-gardena","sciare-nella-val-gardena","selva-di-val-gardena-e-santa-cristina","settimana-bianca-val-gardena","vacanze-invernali-alpe-di-siusi","vacanze-invernali-in-val-gardena","vacanze-sulla-neve-in-val-gardena","val-gardena"],"post_tag_name":["alpe di siusi alto adige","Grödnertal","Ortisei","sci alpino val gardena","sci Val Gardena","sciare nella Val Gardena","Selva di Val Gardena e Santa Cristina","settimana bianca Val Gardena","vacanze invernali alpe di siusi","vacanze invernali in val gardena","vacanze sulla neve in Val Gardena","val gardena"]},"sort":[1708429010000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461914","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Alpe di Siusi è una notissima meta vacanziera dell’Alto Adige situata nel cuore del territorio dolomitico. La circondano picchi montuosi di rara bellezza e suggestivi pascoli verdi. Le stagioni turistiche di punta sono quelle quella estiva e quella invernale, ma anche durante la primavera e l’autunno non mancano i visitatori in cerca di panorami mozzafiato, benessere e relax.\r\n\r\nQuando si apre la stagione sciistica, nella prima settimana di dicembre, le piste del comprensorio sciistico brulicano di appassionati che fin dalla mattina mettono alla prova le loro doti sugli sci.\r\n\r\nSe anche voi siete fra quelli che amano le varie discipline invernali, dovreste prendere in considerazione una settimana bianca in questo paradiso terrestre magari soggiornando in questo eccezionale eccezionale hotel 5 stelle sull'Alpe di Siusi, il Seiser Alm Urthaler di Compaccio, una struttura di grande raffinatezza ed eleganza gestita dalla famiglia Urthaler da ben quattro generazioni.\r\n\r\nAl Seiser Alm Urthaler gli ospiti possono usufruire di molti servizi di alto livello; solo per citarne alcuni: piscina panoramica interna con acqua riscaldata a 30 °C, piscina all’aperto, area saune (con sauna finlandese, bagno turco e biosauna), percorso Kneipp, zona relax con accesso al giardino, area fitness di 200 metri quadrati, trattamenti benessere di vario tipo (massaggi, peeling, bagno al fieno ecc.), cucina gourmet, cantina di vini e tanto altro ancora.\r\nCompaccio, la località ideale per divertirsi sull’Alpe di Siusi\r\nScegliere di soggiornare a Compaccio è un’ottima idea per una vacanza estiva o per una settimana bianca sull’Alpe di Siusi. Da qui partono cabinovie e seggiovie che portano sull’altopiano più esteso d’Europa. Bellissimo è poi il panorama che lo circonda.\r\nIl comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi\r\nNon c’è un’attività invernale che non si possa svolgere soggiornando sull’Alpe di Siusi. L’area sciistica dell’Alpe, unita a quella della Val Gardena, forma un comprensorio sciistico di eccezionale livello che arriva a contare circa 180 km di piste e 79 impianti di risalita.\r\n\r\nSi deve poi sottolineare la presenza del Re Laurino Snowpark Alpe di Siusi, considerato il migliore snowpark d’Italia; non è certo un caso che abbia ricevuto molti riconoscimenti.\r\n\r\nAnche l’offerta per lo sci di fondo è notevolissima tant’è che qui vengono spesso ad allenarsi anche campioni di livello internazionale. Si ricordano per esempio la pista Compaccio-Ritsch-Compaccio (5,4 km), la pista Möser (5,5 km), la pista Col del Lupo (8,9 km), la pista Hartl (12 km), la pista Panorama (11,3) e diverse altre.\r\n\r\nSull’Alpe di Siusi si possono poi fare interessanti e rilassanti escursioni invernali; la rete di sentieri ha una lunghezza di circa 60 km. Sul sito ufficiale dell’Alpe di Siusi si possono trovare diverse indicazioni sui sentieri da percorrere con la specifica della lunghezza e del grado di difficoltà.\r\n\r\nSe poi sentite il bisogno di un po’ di romanticismo potreste prenotare una gita in carrozza sulla neve; vi godrete panorami innevati stupendi. Per le prenotazioni basta recarsi all’Ufficio Informazioni di Compaccio.\r\n\r\nSi devono infine segnalare diverse altre iniziative invernali come per esempio i tour guidati a Castel Prösels (XIII sec.) a Fiè allo Sciliar; dopo un tour di un'ora, viene servita una bibita calda.\r\n\r\nNel mese di marzo 2024 inoltre, dal 14 al 16 e dal 20 al 22, si terrà la 16esima edizione di Swing on Snow; è una manifestazione che prevede che per 6 giorni al mattino gli sciatori e gli snowboarder siano accompagnati dalle note musicali di varie band. A mezzogiorno invece saranno gli ospiti delle baite a godere delle melodie.\r\n\r\nInsomma, non c’è proprio modo di annoiarsi durante una settimana bianca sull’Alpe di Siusi.","post_title":"Alpe di Siusi: perché sceglierla per una settimana bianca?","post_date":"2024-02-20T11:30:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio","informazione-pr"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio","Informazione PR"],"post_tag":["alpe-di-siusi","alto-adige","comprensorio-sciistico-compaccio","hotel-5-stelle-alpe-di-siusi-alto-adige","hotel-5-stelle-compaccio","hotel-a-compaccio","hotel-di-lusso-alto-adige","sciare-a-compaccio","seiser-alm-urthaler-di-compaccio","settimana-bianca-compaccio-alto-adige","vacanze-in-alto-adige"],"post_tag_name":["Alpe di Siusi","Alto Adige","comprensorio sciistico compaccio","hotel 5 stelle alpe di siusi alto adige","hotel 5 stelle compaccio","hotel a compaccio","hotel di lusso alto adige","sciare a compaccio","Seiser Alm Urthaler di Compaccio","settimana bianca compaccio alto adige","vacanze in alto adige"]},"sort":[1708428608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461879","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\"Un'importante occasione di confronto e divulgazione delle iniziative legate alla comunicazione del mondo antico e alla valorizzazione delle sue testimonianze, dove Shiruq– Viaggi culturali by Mappamondo presenterà la propria offerta culturale e archeologica\". Così la direttrice del to, Francesca Lorusso. definisce tourismA, il salone internazionale dedicato all’archeologia e al turismo culturale, alla cui decima edizione parteciperà anche l'operatore milanese acquisito da Mappamondo lo scorso dicembre. L'evento si terrà al palazzo dei congressi di Firenze da venerdì 23 a domenica 25 febbraio. \r\n\r\nShiruq incontrerà gli agenti di viaggio a Buy Cultural Tourism, la settima edizione del workshop b2b del turismo culturale. \"La nostra offerta è in continua evoluzione ed espansione” spiega Fabrizio Peluso, sales account Toscana: “Al salone presenteremo interessanti novità\". Sempre venerdì, alle 19:30, Shiruq e Visit Saudi accoglieranno gli agenti di viaggio nella cornice di Cinema Paradiso by 25hours hotels, in un evento interamente dedicato all’Arabia Saudita. Sul palco Alberto Truffa (Saudi Tourism Authority), Lucrezia Martinengo (AlUla) e la stessa Francesca Lorusso affronteranno i molteplici aspetti della destinazione, dalle suggestioni alle informazioni più pratiche, ponendo il focus sull’itinerario Scrigno di memorie tra valli desertiche e sulle prossime partenze di gruppo.\r\n\r\nSabato 24 febbraio, all'interno della rassegna Viaggi di cultura e archeologia che si terrà presso la sala Limonaia del palazzo (e in diretta Facebook), Shiruq firmerà infine due appuntamenti: alle 11.30 lo storico e giornalista Piero Pasini condurrà il pubblico in un viaggio attraverso Echi di civiltà perdute lungo il Mekong, alla scoperta del Laos più autentico, mentre alle ore 12 porterà in scena la Georgia, con la talk Alla scoperta dell’Antica Colchide.","post_title":"Shiruq alla tourismA di Firenze per parlare di Arabia Saudita, Laos e Georgia","post_date":"2024-02-20T10:24:27+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1708424667000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461808","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’associazione Austria per l’Italia (che raggruppa gli hotel in Austria dove lo staff parla italiano) propone vacanze pasquali davvero speciali: gli hotel in quota sono immersi ancora in un paesaggio innevato mentre gli hotel affacciati sui laghi hanno già sciolto il ghiaccio e guardano al risveglio della natura dopo l’inverno. L’hotel 5 stelle lusso Schalber di Serfaus-Fiss-Ladis, in Tirolo, invita per esempio a scendere sulle piste innevate baciate dal sole primaverile.  Il comprensorio sciistico di Serfaus-Fiss-Ladis, uno dei più grandi e innevati delle Alpi, promette sole, cielo azzurro e temperature piacevoli. Lo Schalber racchiude il piacere primaverile dello sci in un'esperienza alberghiera speciale: nella spa di 5 mila metri quadrati si trovano la piscina coperta con acqua salina e idromassaggio, la stanza sudatoria tirolese, il bagno turco giapponese, la Lady spa. Pacchetto per Pasqua: dal 23 marzo al 2 aprile, a partire da 2.205 euro.\r\n\r\nSempre in Tirolo, a Seefeld, l’hotel Inntalerhof propone per il periodo dal 23 marzo al 2 aprile non solo una notte gratuita ma anche un buono benessere di 30 euro, programma MindBody con yoga, sessioni di rilassamento, allenamento, Pilates, escursioni guidate di mezza giornata intorno a Mösern e il programma a Pasqua con la caccia alle uova e il falò di Pasqua. Cinque notti a partire da 690 euro, in mezza pensione.\r\n\r\nIn Carinzia, esattamente nel paese termale di Bad Kleinkirchheim, l’hotel Die Post offre benessere in una splendida spa di 2.400 metri quadrati, con sei piscine, sauna finlandese, casa sull'albero, spa per donne, bagno turco salino. Il benessere in famiglia è garantito dalla Family spa: una piscina a misura di bambino con acqua piacevolmente calda, sauna soft, bagno di vapore salino. Sempre a Bad Kleinkirchheim l'hotel Gut Trattlerhof & Chalets, da poco premiato con l‘HolidayCheck Award 2024, invita a sciare fino a Pasqua e a vivere il periodo pasquale partecipando alla caccia delle uova nel giardino ancora innevato.\r\n\r\nAnche l’hotel Eggerhof di Mallnitz, sempre in Carinzia, attende gli ospiti per una Pasqua speciale: la pista da sci più lunga della Carinzia (che percorre 1.370 metri di dislivello) è aperta e offre un perfetto divertimento sugli sci sul versante soleggiato delle Alpi con neve garantita fino a Pasqua. Sciare nella zona degli Alti Tauri, nel comprensorio sciistico Ankogel/Mallnitz e Mölltaler Gletscher (l’unico su ghiacciaio della Carinzia), è un’esperienza primaverile emozionante. Il pacchetto dell’hotel Eggerhof comprende anche lo skipass per sei giorni e varie attività pasquali e primaverili. Sette notti in mezza pensione a partire da 730 euro a persona (per i bambini sono previste riduzioni a seconda dell’età).\r\n\r\n Nella regione dell'Alta Austria, sulle sponde del lago Wolfgang, l’hotel Weisses Roessl è inserito in un ambiente idilliaco, circondato dall’acqua e dalle montagne. Per chi non vuole muoversi dal paradiso, può rilassarsi alla spa dell’hotel affacciata sul lago che come highlight offre una piscina riscaldata immersa letteralmente nel lago. Anche l’hotel Karnerhof si affaccia su un paesaggio lacustre incredibilmente bello. Il grande parco che lambisce la costa del lago offre 100 mila mq di giardino, spiaggia e piscina a sfioro. Il pacchetto pasquale prevede il Falò di Pasqua il Sabato Santo, la tradizionale colazione carinziana della domenica di Pasqua, la caccia alle uova per i bambini, buono spa di 25 euro (a partire da euro 424 a persona tre notti).\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Austria per l'Italia: le proposte speciali per una pasqua sugli sci","post_date":"2024-02-20T10:02:27+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1708423347000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"461810","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_461814\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Cristina Xercavins, chief people officer di Volotea[/caption]\r\nVolotea ha nominato Cristina Xercavins chief people officer della compagnia. In squadra dal 2017, Xercavins sfrutterà la sua visione strategica e l’esperienza in azienda per guidare i diversi progetti finalizzati allo sviluppo e alla crescita dei talenti in Volotea. Nel suo nuovo ruolo lavorerà nella sede del vettore a Barcellona - riporterà direttamente a Carlos Muñoz, fondatore e ceo, e diventerà membro del Comitato esecutivo (Excom).\r\n«Questa nomina riflette il nostro impegno a coltivare e valorizzare i talenti di Volotea – ha dichiarato il ceo -. Dal suo arrivo in azienda, Cristina ha svolto un ruolo fondamentale: la sua esperienza nel reparto commerciale e la sua spiccata visione analitica le hanno permesso di raggiungere risultati significativi e che hanno facilitato la crescita di Volotea. Cristina ha ottime capacità di leadership, visione strategica e autentica passione per questo lavoro: sono sicuro che saprà sfruttare al massimo tutte queste competenze nel suo nuovo ruolo, contribuendo in modo concreto alla valorizzazione dei talenti della nostra azienda».\r\n«Da quando sono entrata in Volotea, ho avuto il privilegio di collaborare con colleghi provenienti da diversi dipartimenti e continuo a essere colpita, giorno dopo giorno, dall'eccezionale talento e impegno del nostro team - ha commentato Cristina Xercavins -. Questo è stato particolarmente evidente durante il mio recente ruolo di Deputy Chief People Officer dell'azienda. Sono entusiasta di affrontare questa nuova sfida, che mi offre un'altra grande opportunità per continuare a contribuire alla crescita di Volotea\".\r\nCon una formazione in ingegneria aeronautica e dopo una prima esperienza lavorativa per altre compagnie che le ha permesso di affinare il suo know-how nel settore aereo, Xercavins arriva in Volotea nel 2017 inizialmente nell’area commerciale, dapprima come inventory revenue manager e poi come revenue management director. In questo ruolo ha contribuito a ridefinire la strategia di gestione delle tariffe con l'assistenza del team di Data Science, con l'obiettivo di fornire all'azienda processi sempre più efficienti e precisi. Dallo scorso settembre è entrata a far parte del team people, in qualità di deputy cpo, guidando numerosi progetti volti a migliorare l’intero dipartimento.","post_title":"Volotea: Cristina Xercavins assume il ruolo di chief people officer della compagnia","post_date":"2024-02-19T12:23:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1708345423000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti