5 December 2022

Going acquisisce i Viaggi del Delfino e apre una nuova sede a Napoli

[ 0 ]

Nuovo colpo di scena nel mondo del tour operating, che prosegue lungo un apparente percorso di consolidamento del comparto. Dopo la recente acquisizione del brand Teorema da parte di Volonline, arriva infatti oggi la notizia dell‘integrazione dei Viaggi del Delfino in Going. Il tour operator di casa Msc “non rallenta la propria espansione strategica in ambito commerciale e di prodotto introducendo una nuova sede operativa a Napoli e dando continuità al prodotto del to I Viaggi del Delfino – si legge in una nota ufficiale -. Un percorso volto a integrare all’interno di Going un bagaglio importante di expertise territoriale e di storia imprenditoriale”.

La programmazione che è stata dei Viaggi del Delfino troverà conferma e continuità con la proposta Going, prosegue il testo. Il ventaglio di proposte prevedrà una copertura delle principali destinazioni outgoing dal corto al lungo raggio supportate dal tool Going4You, portale dinamico di preventivazione e prenotazione b2b. Le destinazioni saranno integrate dalle linee di prodotto Going Resort, con la struttura Perdepera in Sardegna e Bliss Nada Beach a Marsa Alam, e soprattutto con il prodotto Going4Cruise costituito dalle combinazioni di soggiorno e tour con Msc Crociere.

“La competenza in ambito di prodotto e di contenuto dello staff della nuova sede operativa di Napoli si integreranno sinergicamente con quello della sede di Milano – sottolinea il ccoo di Going, Maurizio Casabianca -. Un traguardo importante per una sempre maggiore distribuzione del nostro prodotto  sull’intero territorio nazionale. Ivana Di Stasio (già managing director dei Viaggi del Delfino, ndr) sarà la responsabile del booking di Napoli”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 435078 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tre proposte di viaggio differenti, per un tour guidato di otto giorni che si concentra nel sud del Paese, un self-drive della medesima durata e un grand tour di 14 giorni che percorre, da nord a sud, l’intero Paese, spaziando da villaggi abbarbicati sulle montagne a stretti wadi ricchi di acqua, da soffici distese di deserto dai colori dorati ad antichi forti. Un’esperienza totalizzante, resa ancora più immersiva da alcuni pernottamenti tra le dune, sotto le stelle, in campo tendato mobile comfort. E' l'Oman targato Shiruq che tra le tappe più sorprendenti vanta anche Salalah, il punto di partenza per la scoperta del Dhofar e della parte meridionale del Rub'al-Khali. Arrivarci via terra regala tutto ciò che un viaggiatore desideri ammirare: altopiani, enormi spiagge di sabbia bianca e coste frastagliate, aree ricoperte da alberi e arbusti dai quali si ricava l’incenso, l’invitante e rinfrescante acqua dell’oceano Indiano, resti di città antiche, sorgenti e cascate strette in ripide vallate. "Dopo tre giorni davvero emozionanti nel deserto del Rub'al-Khali, ci lasciamo le alte dune alle spalle per varcare le porte di Salalah, principale centro abitato del sud del Paese e della regione del Dhofar, differente rispetto a tutto quanto visto finora per via del suo animo tropicale, dei suoi paesaggi verdeggianti e delle sue floride vallate - racconta Francesca Lorusso, product manager e direttrice di Shiruq -. Alla visita del sito Patrimonio Unesco di Al Baleed, primo insediamento del Dhofar e oggi piccolo parco archeologico affacciato sull’oceano Indiano, si affianca quella al museo dell’Incenso, che ci permetterà di conoscere la storia di questa regione dal 2000 a.C., storia fatta di tradizioni e commerci marittimi". Incredibilmente affascinanti anche i dintorni di Salalah: Taqah, un villaggio di pescatori rinomato per le sue case tradizionali e i prodotti ittici; Samharam (Khor Rohri, Unesco), antica città portuale tra le più importanti sulla rotta commerciale dell’incenso; Wadi Darbat, luogo suggestivo ove la presenza di acqua è imperante, sotto forma di cascatelle, ruscelli, grotte e laghetti contornati da una fitta vegetazione; la spiaggia di Mugsayl, meravigliosa dal punto di vista panoramico perché unisce il contrasto di colori tra il blu dell’oceano e il bianco candido della sabbia, con la presenza sullo sfondo di imponenti scogliere di roccia. "Gli elementi di questo dipinto naturale non sono finiti, perché sulle scogliere è presente perfino un geyser e si possono inoltre incontrare colonie di uccelli e cammelli intenti a cibarsi della bassa vegetazione ai margini della spiaggia" commenta ancora Francesca Lorusso. [post_title] => Tre declinazioni diverse per l'Oman griffato Shiruq. Salalah tra le mete più sorprendenti [post_date] => 2022-11-30T10:04:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669802645000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434981 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ultimo capitolo per la storia di Blue Panorama: a scrivere la parola fine - forse definitivamente - è il fondo americano Bateleur Capital Llc che, inizialmente interessato all’acquisto della società, ora ha fatto marcia indietro. E' una comunicazione dei sindacati Anpav e Anpac, giunta a margine di una riunione con i vertici della società che si è tenuto lo scorso 25 novembre, a rendere noto "che il fondo Bateleur Capital Llc, che aveva avanzato l’interesse per l’acquisto della società, lo ha ritirato". Il vettore, a terra dal 28 ottobre 2021, dopo i mesi particolarmente complessi a causa delle conseguenze della pandemia, ultimo atto di una crisi già in fieri, sembrava potersi rialzare quando - nel maggio scorso - è arrivata la notizia dell'intenzione del fondo di acquisire il 100% delle azioni. La rappresentante della società ha dunque informato i sindacati che il prossimo 15 dicembre Il giudice delegato incaricato per il concordato preventivo valuterà l’inammissibilità del piano e assumerà le decisioni conseguenti, anche collegate alla dichiarata non volontà da parte della proprietà Uvet di investire capitali nella società Blue Panorama. [post_title] => Ultimo atto per Blue Panorama con il ritiro del fondo Bateleur Capital [post_date] => 2022-11-29T08:45:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669711518000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434896 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riuniti in crociera da Going, in navigazione da Venezia verso Croazia e Slovenia, gli agenti di viaggio hanno potuto conoscere direttamente dalle voci dei direttori e dei responsabili degli enti del turismo coinvolti le novità e i temi che caratterizzeranno la promozione nelle prossime stagioni turistiche. Si è svolto recentemente sulla Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy, per un programma articolato che vedrà nell’arco dell’anno una serie di incontri ulteriori. «L’Academy è un prezioso contenitore di formazione che di volta in volta declineremo con educational a destinazione, oppure roadshow nelle regioni italiane – spiega il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -: attualmente lavoriamo al calendario del 2023, che ha già in programma fam trip legati a campagne di vendita». Nella fattispecie, Going sta sviluppando un programma con Turkish Airlines sulla destinazione Turchia. Parallelamente, la piattaforma b2b Going4You si arricchirà di contenuti che le agenzie di viaggio possono riascoltare e scaricare in fari formati: video, testi e immagini, nonché webinar educativi sul prodotto. Gli enti del turismo che hanno partecipato all’Academy sulla Sinfonia sono stati l’Egitto, la Giordania, Israele, le Seychelles e la Thailandia, mentre la Croazia ha supportato il team di prodotto di Going nelle attività di familiarizzazione. Così come la presenza delle dmc è valsa all’approfondimento sulla Turchia e al lancio del Marocco per il 2023. Invece, tra i player dell’hospitality si contavano Constance Hotels e Bahia Principe Resorts, senza dimenticare Msc Crociere, con cui il tour operator realizza la programmazione Going4Cruise, ovvero gli itinerari pre e post crociera nelle mete della compagnia. Infine, Ita Airways ed Europe Assistance si sono concentrate sui nuovi programmi per le agenzie di viaggio e sulle garanzie offerte dalle polizze assicurative. La prima Going Academy ha infine annunciato anche le prossime nuove destinazioni del tour operator: Sud Africa, Kenya, Tanzania, Uzbekistan insieme al già citato Marocco. [post_title] => Si è svolto a bordo della Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy [post_date] => 2022-11-28T09:55:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669629332000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434816 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Latam ha presentato a Roma Fiumicino le nuove cabine dell’aeromobile Boing 777 che collega la capitale italiana con San Paolo. I principali player del settore sono stati protagonisti di una visita dell’aeromobile, interamente rimodernato. Questo prodotto, pluripremiato a livello internazionale, è una novità assoluta per il mercato italiano. “Dopo il periodo pandemia, che ha frenato spostamenti e viaggi, Latam è tornata a collegare l'Italia con il Sud America con il volo diretto Roma-San Paolo - ha dichiarato João Múrias, direttore commerciale regionale della compagnia -. Durante questo tempo, Latam ha continuato ad investire per offrire oggi servizi e prodotti più moderni e migliori. Il rimodernamento degli spazi delle cabine di questo aeromobile rappresenta, quindi, un importante segnale di ripartenza e ripresa. Il nostro principale obiettivo è quello di offrire ai nostri passeggeri un’esperienza sempre più personalizzata, flessibile e confortevole. Essa ha, infatti, un impatto diretto sulla scelta di una compagnia aerea e sulla soddisfazione dei viaggiatori. Come già riconosciuto a livello internazionale, ci auspichiamo che anche i passeggeri italiani possano apprezzare questa nuova esperienza di volo. L’evento di oggi è, inoltre, l’occasione perfetta per ringraziare gli operatori del settore per il loro contributo e supporto e passare il testimone a Davide Ioppolo che mi succederà a partire da gennaio 2023”. Nella nuova cabina Premium Business, i sedili, firmati Thompson, dal design ergonomico e progettato su misura, danno maggiore privacy e accesso diretto al corridoio. Nuovo anche il concept gastronomico ridisegnato per favorire il relax; nuovi protocolli di servizio per il personale di cabina con minori interruzioni, biancheria da letto e materassi di alta qualità in ciascuno dei sedili "completamente piatti" per massimizzare il comfort. Nuovo look anche per la cabina Economy: i sedili, firmati Recaro, dal design ergonomico, offrono maggiore comfort; un sistema di intrattenimento all'avanguardia con una selezione curata di contenuti, fruibili da schermi individuali di oltre 12”, permette ai passeggeri di godersi in tutto relax il proprio volo. Sono disponibili porte di alimentazione Usb a ricarica rapida e l’opzione Latam+ Seats. Latam+ Seats garantisce più spazio, una cappelliera dedicata e servizi premium come l'imbarco prioritario.   [post_title] => Latam: passaggio del testimone da Joao Murias a Davide Ioppolo. Nuove cabine per il B777 [post_date] => 2022-11-25T10:35:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669372522000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434796 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mistral scommette su Tokyo d’Inverno: itinerario su base individuale con visite di gruppo in esclusiva. La proposta permette ai visitatori di scoprire la città con un volto insolito, pennellata di rosso e di ruggine, della fine del foliage, o del bianco della neve, illuminata dal cielo terso. "Un'occasione tra l'altro per visitare il Giappone in un momento in cui i costi sono più bassi, rispetto all'alta stagione - racconta il product manager, Gabriele Bassi -. Ma anche un'opportunità per i repeaters che desiderano visitare la capitale sotto una luce differente". I visitatori potranno tra le altre cose raggiungere il parco delle Scimmie delle Nevi, uno tra i più suggestivi del Paese, raggiungibile comodamente in treno, per osservare le scimmie selvatiche che nei mesi freddi si rifugiano nel caldo delle acque termali. "Siamo stati il primo operatore italiano a far partire gruppi di turisti per il Sol levante a luglio - sottolinea Bassi -. Le richieste nel corso dell’estate sono state molto elevate, tanto che siamo riusciti a confermare fino a cinque partenze settimanali, con numeri di partecipanti consistenti. Da settembre sono via via diminuite le restrizioni e di pari passo sono incrementate le prenotazioni. Un trend che mantiene un segno positivo anche per il 2023. Tutto ciò ci ha spinti a investire fortemente sulla destinazione; ci siamo così assunti il rischio di acquisire migliaia di posti volo in allotment, per riuscire a contenere i costi dei voli e a offrire per tutto l’anno proposte di viaggio molto competitive”. Anche lato programmazione Mistral Tour ha mantenuto quindi la propria offerta, ripristinando le durate degli itinerari come nel 2019 e rendendo il viaggio più fluido, con tempi dilatati e ottimizzati, senza variazioni di prezzo, grazie soprattutto agli accordi firmati con i partner in loco. “La nostra programmazione si presenta con una struttura capillare, forte anche di un ufficio Quality permanente a Tokyo, in grado di assistere i viaggiatori per ogni loro esigenza - conclude Bassi -. Si tratta di un prodotto solido, consolidato e rinnovato, che non si fonda su tariffe dinamiche ma garantisce stabilità di tariffe che a oggi risultano addirittura inferiori a quelle del 2019”. Nel dettaglio, la sezione viaggi di gruppo di Mistral riconferma dunque cinque itinerari di varia lunghezza, rinnovati per incontrare le esigenze dei clienti. Tra questi, Alla scoperta del Giappone si presenta quest’anno con delle varianti stagionali, per consentire di valorizzare il territorio in base al periodo dell’anno in cui lo si visita. Panorama Giapponese è invece un tour di 14 giorni, il più lungo e completo della programmazione. Include un itinerario comune a tutto il gruppo della durata di dieci giorni, a cui seguono tre possibili varianti: Koyasan, fede e natura; Naoshima, l’isola dell’arte; Nagasaki, la porta del Giappone. Anche lato viaggi individuali, Mistral conferma infine un ricco ventaglio di proposte, circa 20 preconfezionate, sia con assistenza privata sia in libertà.   [post_title] => Tokyo d'Inverno è la novità Mistral per sfruttare il boom della domanda sul Giappone [post_date] => 2022-11-25T09:18:45+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669367925000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434732 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_434735" align="alignleft" width="300"] Un momento della presentazione di Andrea Delfini[/caption] Si chiama Blastness Suite ed è la nuova piattaforma di sistemi smart integrati, realizzata in tre anni di investimenti e impegno dall'omonima società It spezzina specializzata in prodotti e servizi per l'hotellerie. "L'integrazione di dati e sistemi è il tema chiave del momento", ha raccontato il ceo e fondatore di Blastness, Andrea Delfini, in occasione dell'edizione 2022 di Hicon, la conferenza italiana dedicata all’innovazione e alle più avanzate tecnologie nell’ambito del turismo e dell’ospitalità, organizzata da The Data Appeal Company, società del gruppo Almawave, e Teamwork. "Dopo oltre 15 anni dalla nostra fondazione - ha proseguito Delfini - ci sentivamo pronti per un salto dimensionale e tecnologico importante. Da fine 2019 abbiamo quindi avviato l'ambizioso progetto It da cui è nata la nostra Business Suite, che altro non è se un'infrastruttura cloud di livello enterprise sia hardware, sia software, che ci permette di non avere più limiti di storage (capienza di dati raccolti, ndr), né di calcolo". Nella nuova piattaforma, Blastness ha quindi racchiuso tutti gli strumenti a maggior valore aggiunto proposti dalla compagnia, compresi naturalmente quelli che sovrintendono alla governance dei dati: ecco allora che la suite oggi include un management system integrato e un inedito tool di market intelligence, "che si basa su un concept di benchmark competitivo più dinamico ed esaustivo di quelli tradizionali" ha sottolineato sempre Delfini. All'interno della piattaforma si trova inoltre un revenue management system ibrido, poggiante sia sui suggerimenti classici derivanti dalle regole inserite dal team preposto dell'hotel, sia su quelli ricavati da una serie di algoritmi in grado di elaborare live i dati reali del mercato. A ciò si aggiungono un rate shopper, che analizza le tariffa dei competitor e monitora la parità tariffaria, i sistemi di reportistica e business intelligence dedicati ai central reservation e ai property management system (crs e pms), nonché il content management system che gestisce il sito proprietario. A completare il tutto c'è infine il bms, ossia il bid management system, pensato per ottimizzare le campagne online delle strutture ricettive, sfruttando anche i benefici del programma Google Strategic Partners, di cui Blastness è partner ormai da cinque anni. [post_title] => Blastness va sulla nuvola e crea la piattaforma integrata Suite [post_date] => 2022-11-24T10:05:38+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669284338000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434526 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un'accademia interna dedicata al reclutamento e alla formazione di nuovo personale da assumere nelle sue proprietà italiane. Riparte il programma di formazione Belmond Academy in collaborazione con l’istituto dei Mestieri d’eccellenza Lvmh: un progetto fortemente voluto dal gruppo e inaugurato con un’edizione beta nel 2022, per cercare di dare risposta alla sistematica carenza che sta sperimentando un settore trainante dell’economia del nostro Paese.  Da fine gennaio 2023 ricomincia quindi il ciclo di attività della durata di 600 ore aperto a tutti i giovani dai 18 ai 28 anni, italiani e stranieri con italiano fluente, con diploma di scuola media superiore, non occupati e non inseriti in altri programmi di supporto alla disoccupazione. Gli allievi saranno ospitati da Belmond per tutta la durata del programma. Sono 30 i posti disponibili in questa edizione per candidati, anche privi di esperienza che, dopo aver superato l’esame di ammissione, potranno acquisire competenze altamente specializzate attraverso un percorso diviso tra 300 ore di didattica in aula e 300 ore di pratica e stage formativo in hotel. Una fase introduttiva teorica comune, guidata da docenti e professionisti del gruppo, permetterà di entrare in contatto immediato con il mondo turistico e alberghiero a 5 stelle per poi passare a uno dei due percorsi di specializzazione disponibili: food & beverage e front office. Un esame conclusivo assegnerà l’attestato di formazione e permetterà di individuare quei profili a cui sarà offerta un’assunzione stagionale della durata di sei mesi presso uno degli hotel di Belmond in Italia. “Sono estremamente entusiasta di annunciare il ritorno della collaborazione con l’istituto dei Mestieri d’eccellenza Lvmh per il progetto Belmond Academy - sottolinea Robert Koren, senior vice president della divisione Emea del gruppo -, Dopo un periodo di grande difficoltà, il nostro settore ha vissuto nel 2022 una stagione davvero straordinaria, di cui le nostre proprietà italiane sono state protagoniste con performance eccezionali. Il che ci spinge ancora di più a guardare al futuro, con nuovi investimenti, aperture ed esperienze. E’ quindi più che mai il momento di pensare ai giovani, continuando a cercare e formare i futuri professionisti alberghieri da portare nei nostri team”. Per poter accedere al primo ciclo in partenza a gennaio 2023 le candidature andranno inviate a luca.marinelli@belmond.com. [post_title] => Belmond rilancia la Academy italiana: 600 ore di corso in partenza a gennaio, 30 posti disponibili [post_date] => 2022-11-22T10:11:40+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669111900000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434507 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Msc del gruppo Aponte abbandona la cordata per l'acquisizione di Ita Airways. Con una nota ufficiale emessa ieri sera, «Il Gruppo Msc, leader mondiale nel settore del trasporto merci e passeggeri, conferma di aver già informato le autorità competenti di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airways, non ravvisandone le condizioni nell'attuale procedura». Naturalmente perdendo un valido un valido alleato come Altavilla, il gruppo Msc ha pensato bene di fare un passo indietro. Una mossa in parte attesa, da quando lo scorso 17 novembre, all'apertura della data room - dopo l'interruzione della trattativa in esclusiva con il fondo Usa decisa dal nuovo governo Meloni - si era presentata soltanto Lufthansa. Certares In lizza per la privatizzazione resta quindi, al momento, Certares, con la partnership di Air France-Klm e Delta (con la proposta di acquisire il 50% più un’azione di Ita) in attesa che il colosso tedesco si esponga formalizzando un'offerta. Poche settimane fa proprio da Francoforte era arrivata l'ennesima dichiarazione di "interesse per il mercato italiano (...) restiamo interessati a una vera privatizzazione della compagnia aerea".   [post_title] => Ita Airways: Msc abbandona la partita. Restano Lufthansa e Certares [post_date] => 2022-11-22T08:32:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669105929000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434363 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sarà la Disney Cruise Line a risollevare il destino della ex Global Dream, mega-nave da circa 6 mila passeggeri completata circa al 75% quando i cantieri tedeschi di Mv Werften chiusero i battenti a inizio anno, a seguito del fallimento del gruppo Genting di Hong Kong. La compagnia americana ribrandizzerà la nuova nave per poi impiegarla, a partire dal 2025, lungo itinerari inediti per il gruppo di cui però non è stata ancora svelata l'identità. I lavori per la sua costruzione continueranno a essere effettuati presso i cantieri Mv Werften a cura tuttavia della compagnia Meyer Werft. che per Disney ha già realizzato la Dream, la Fantasy e la Wish. La ex Global Dream segue quindi il percorso già intrapreso da molte navi appartenenti al gruppo Genting, che controllava anche il brand Crystal Cruises. Questi in particolare è stato recentemente acquisito dall'Abercrombie & Kent Travel Group, insieme alla  Crystal Symphony e alla Crystal Serenity, che dovrebbero ritornare in mare già nel 2023. La nave da spedizione Crystal Endeavour è passata invece a Silversea Cruises, mentre una compagnia alberghiera tedesca ha messo le mani sull'unità fluviale Crystal Mozart con l'intenzione di lanciare una propria linea di crociera. [post_title] => Disney Cruise Line acquisisce la ex Global Dream reduce dal fallimento Genting [post_date] => 2022-11-18T11:58:49+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1668772729000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "going acquisisce i viaggi del delfino" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":32,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":272,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"435078","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"\r\n\r\nTre proposte di viaggio differenti, per un tour guidato di otto giorni che si concentra nel sud del Paese, un self-drive della medesima durata e un grand tour di 14 giorni che percorre, da nord a sud, l’intero Paese, spaziando da villaggi abbarbicati sulle montagne a stretti wadi ricchi di acqua, da soffici distese di deserto dai colori dorati ad antichi forti. Un’esperienza totalizzante, resa ancora più immersiva da alcuni pernottamenti tra le dune, sotto le stelle, in campo tendato mobile comfort. E' l'Oman targato Shiruq che tra le tappe più sorprendenti vanta anche Salalah, il punto di partenza per la scoperta del Dhofar e della parte meridionale del Rub'al-Khali. Arrivarci via terra regala tutto ciò che un viaggiatore desideri ammirare: altopiani, enormi spiagge di sabbia bianca e coste frastagliate, aree ricoperte da alberi e arbusti dai quali si ricava l’incenso, l’invitante e rinfrescante acqua dell’oceano Indiano, resti di città antiche, sorgenti e cascate strette in ripide vallate.\r\n\r\n\"Dopo tre giorni davvero emozionanti nel deserto del Rub'al-Khali, ci lasciamo le alte dune alle spalle per varcare le porte di Salalah, principale centro abitato del sud del Paese e della regione del Dhofar, differente rispetto a tutto quanto visto finora per via del suo animo tropicale, dei suoi paesaggi verdeggianti e delle sue floride vallate - racconta Francesca Lorusso, product manager e direttrice di Shiruq -. Alla visita del sito Patrimonio Unesco di Al Baleed, primo insediamento del Dhofar e oggi piccolo parco archeologico affacciato sull’oceano Indiano, si affianca quella al museo dell’Incenso, che ci permetterà di conoscere la storia di questa regione dal 2000 a.C., storia fatta di tradizioni e commerci marittimi\".\r\n\r\nIncredibilmente affascinanti anche i dintorni di Salalah: Taqah, un villaggio di pescatori rinomato per le sue case tradizionali e i prodotti ittici; Samharam (Khor Rohri, Unesco), antica città portuale tra le più importanti sulla rotta commerciale dell’incenso; Wadi Darbat, luogo suggestivo ove la presenza di acqua è imperante, sotto forma di cascatelle, ruscelli, grotte e laghetti contornati da una fitta vegetazione; la spiaggia di Mugsayl, meravigliosa dal punto di vista panoramico perché unisce il contrasto di colori tra il blu dell’oceano e il bianco candido della sabbia, con la presenza sullo sfondo di imponenti scogliere di roccia. \"Gli elementi di questo dipinto naturale non sono finiti, perché sulle scogliere è presente perfino un geyser e si possono inoltre incontrare colonie di uccelli e cammelli intenti a cibarsi della bassa vegetazione ai margini della spiaggia\" commenta ancora Francesca Lorusso.","post_title":"Tre declinazioni diverse per l'Oman griffato Shiruq. Salalah tra le mete più sorprendenti","post_date":"2022-11-30T10:04:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669802645000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434981","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ultimo capitolo per la storia di Blue Panorama: a scrivere la parola fine - forse definitivamente - è il fondo americano Bateleur Capital Llc che, inizialmente interessato all’acquisto della società, ora ha fatto marcia indietro.\r\n\r\nE' una comunicazione dei sindacati Anpav e Anpac, giunta a margine di una riunione con i vertici della società che si è tenuto lo scorso 25 novembre, a rendere noto \"che il fondo Bateleur Capital Llc, che aveva avanzato l’interesse per l’acquisto della società, lo ha ritirato\". Il vettore, a terra dal 28 ottobre 2021, dopo i mesi particolarmente complessi a causa delle conseguenze della pandemia, ultimo atto di una crisi già in fieri, sembrava potersi rialzare quando - nel maggio scorso - è arrivata la notizia dell'intenzione del fondo di acquisire il 100% delle azioni.\r\n\r\nLa rappresentante della società ha dunque informato i sindacati che il prossimo 15 dicembre Il giudice delegato incaricato per il concordato preventivo valuterà l’inammissibilità del piano e assumerà le decisioni conseguenti, anche collegate alla dichiarata non volontà da parte della proprietà Uvet di investire capitali nella società Blue Panorama.","post_title":"Ultimo atto per Blue Panorama con il ritiro del fondo Bateleur Capital","post_date":"2022-11-29T08:45:18+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669711518000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434896","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Riuniti in crociera da Going, in navigazione da Venezia verso Croazia e Slovenia, gli agenti di viaggio hanno potuto conoscere direttamente dalle voci dei direttori e dei responsabili degli enti del turismo coinvolti le novità e i temi che caratterizzeranno la promozione nelle prossime stagioni turistiche. Si è svolto recentemente sulla Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy, per un programma articolato che vedrà nell’arco dell’anno una serie di incontri ulteriori. «L’Academy è un prezioso contenitore di formazione che di volta in volta declineremo con educational a destinazione, oppure roadshow nelle regioni italiane – spiega il chief commercial & operations officer, Maurizio Casabianca -: attualmente lavoriamo al calendario del 2023, che ha già in programma fam trip legati a campagne di vendita».\r\n\r\nNella fattispecie, Going sta sviluppando un programma con Turkish Airlines sulla destinazione Turchia. Parallelamente, la piattaforma b2b Going4You si arricchirà di contenuti che le agenzie di viaggio possono riascoltare e scaricare in fari formati: video, testi e immagini, nonché webinar educativi sul prodotto.\r\n\r\nGli enti del turismo che hanno partecipato all’Academy sulla Sinfonia sono stati l’Egitto, la Giordania, Israele, le Seychelles e la Thailandia, mentre la Croazia ha supportato il team di prodotto di Going nelle attività di familiarizzazione. Così come la presenza delle dmc è valsa all’approfondimento sulla Turchia e al lancio del Marocco per il 2023. Invece, tra i player dell’hospitality si contavano Constance Hotels e Bahia Principe Resorts, senza dimenticare Msc Crociere, con cui il tour operator realizza la programmazione Going4Cruise, ovvero gli itinerari pre e post crociera nelle mete della compagnia. Infine, Ita Airways ed Europe Assistance si sono concentrate sui nuovi programmi per le agenzie di viaggio e sulle garanzie offerte dalle polizze assicurative.\r\n\r\nLa prima Going Academy ha infine annunciato anche le prossime nuove destinazioni del tour operator: Sud Africa, Kenya, Tanzania, Uzbekistan insieme al già citato Marocco.","post_title":"Si è svolto a bordo della Msc Sinfonia il primo appuntamento con la Going Academy","post_date":"2022-11-28T09:55:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669629332000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434816","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Latam ha presentato a Roma Fiumicino le nuove cabine dell’aeromobile Boing 777 che collega la capitale italiana con San Paolo. I principali player del settore sono stati protagonisti di una visita dell’aeromobile, interamente rimodernato. Questo prodotto, pluripremiato a livello internazionale, è una novità assoluta per il mercato italiano.\r\n“Dopo il periodo pandemia, che ha frenato spostamenti e viaggi, Latam è tornata a collegare l'Italia con il Sud America con il volo diretto Roma-San Paolo - ha dichiarato João Múrias, direttore commerciale regionale della compagnia -. Durante questo tempo, Latam ha continuato ad investire per offrire oggi servizi e prodotti più moderni e migliori. Il rimodernamento degli spazi delle cabine di questo aeromobile rappresenta, quindi, un importante segnale di ripartenza e ripresa. Il nostro principale obiettivo è quello di offrire ai nostri passeggeri un’esperienza sempre più personalizzata, flessibile e confortevole. Essa ha, infatti, un impatto diretto sulla scelta di una compagnia aerea e sulla soddisfazione dei viaggiatori. Come già riconosciuto a livello internazionale, ci auspichiamo che anche i passeggeri italiani possano apprezzare questa nuova esperienza di volo.\r\nL’evento di oggi è, inoltre, l’occasione perfetta per ringraziare gli operatori del settore per il loro contributo e supporto e passare il testimone a Davide Ioppolo che mi succederà a partire da gennaio 2023”.\r\nNella nuova cabina Premium Business, i sedili, firmati Thompson, dal design ergonomico e progettato su misura, danno maggiore privacy e accesso diretto al corridoio. Nuovo anche il concept gastronomico ridisegnato per favorire il relax; nuovi protocolli di servizio per il personale di cabina con minori interruzioni, biancheria da letto e materassi di alta qualità in ciascuno dei sedili \"completamente piatti\" per massimizzare il comfort.\r\n\r\nNuovo look anche per la cabina Economy: i sedili, firmati Recaro, dal design ergonomico, offrono maggiore comfort; un sistema di intrattenimento all'avanguardia con una selezione curata di contenuti, fruibili da schermi individuali di oltre 12”, permette ai passeggeri di godersi in tutto relax il proprio volo. Sono disponibili porte di alimentazione Usb a ricarica rapida e l’opzione Latam+ Seats. Latam+ Seats garantisce più spazio, una cappelliera dedicata e servizi premium come l'imbarco prioritario.\r\n ","post_title":"Latam: passaggio del testimone da Joao Murias a Davide Ioppolo. Nuove cabine per il B777","post_date":"2022-11-25T10:35:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669372522000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434796","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mistral scommette su Tokyo d’Inverno: itinerario su base individuale con visite di gruppo in esclusiva. La proposta permette ai visitatori di scoprire la città con un volto insolito, pennellata di rosso e di ruggine, della fine del foliage, o del bianco della neve, illuminata dal cielo terso. \"Un'occasione tra l'altro per visitare il Giappone in un momento in cui i costi sono più bassi, rispetto all'alta stagione - racconta il product manager, Gabriele Bassi -. Ma anche un'opportunità per i repeaters che desiderano visitare la capitale sotto una luce differente\". I visitatori potranno tra le altre cose raggiungere il parco delle Scimmie delle Nevi, uno tra i più suggestivi del Paese, raggiungibile comodamente in treno, per osservare le scimmie selvatiche che nei mesi freddi si rifugiano nel caldo delle acque termali.\r\n\r\n\"Siamo stati il primo operatore italiano a far partire gruppi di turisti per il Sol levante a luglio - sottolinea Bassi -. Le richieste nel corso dell’estate sono state molto elevate, tanto che siamo riusciti a confermare fino a cinque partenze settimanali, con numeri di partecipanti consistenti. Da settembre sono via via diminuite le restrizioni e di pari passo sono incrementate le prenotazioni. Un trend che mantiene un segno positivo anche per il 2023. Tutto ciò ci ha spinti a investire fortemente sulla destinazione; ci siamo così assunti il rischio di acquisire migliaia di posti volo in allotment, per riuscire a contenere i costi dei voli e a offrire per tutto l’anno proposte di viaggio molto competitive”.\r\n\r\nAnche lato programmazione Mistral Tour ha mantenuto quindi la propria offerta, ripristinando le durate degli itinerari come nel 2019 e rendendo il viaggio più fluido, con tempi dilatati e ottimizzati, senza variazioni di prezzo, grazie soprattutto agli accordi firmati con i partner in loco. “La nostra programmazione si presenta con una struttura capillare, forte anche di un ufficio Quality permanente a Tokyo, in grado di assistere i viaggiatori per ogni loro esigenza - conclude Bassi -. Si tratta di un prodotto solido, consolidato e rinnovato, che non si fonda su tariffe dinamiche ma garantisce stabilità di tariffe che a oggi risultano addirittura inferiori a quelle del 2019”.\r\n\r\nNel dettaglio, la sezione viaggi di gruppo di Mistral riconferma dunque cinque itinerari di varia lunghezza, rinnovati per incontrare le esigenze dei clienti. Tra questi, Alla scoperta del Giappone si presenta quest’anno con delle varianti stagionali, per consentire di valorizzare il territorio in base al periodo dell’anno in cui lo si visita. Panorama Giapponese è invece un tour di 14 giorni, il più lungo e completo della programmazione. Include un itinerario comune a tutto il gruppo della durata di dieci giorni, a cui seguono tre possibili varianti: Koyasan, fede e natura; Naoshima, l’isola dell’arte; Nagasaki, la porta del Giappone. Anche lato viaggi individuali, Mistral conferma infine un ricco ventaglio di proposte, circa 20 preconfezionate, sia con assistenza privata sia in libertà.\r\n\r\n ","post_title":"Tokyo d'Inverno è la novità Mistral per sfruttare il boom della domanda sul Giappone","post_date":"2022-11-25T09:18:45+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669367925000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434732","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_434735\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Un momento della presentazione di Andrea Delfini[/caption]\r\n\r\nSi chiama Blastness Suite ed è la nuova piattaforma di sistemi smart integrati, realizzata in tre anni di investimenti e impegno dall'omonima società It spezzina specializzata in prodotti e servizi per l'hotellerie. \"L'integrazione di dati e sistemi è il tema chiave del momento\", ha raccontato il ceo e fondatore di Blastness, Andrea Delfini, in occasione dell'edizione 2022 di Hicon, la conferenza italiana dedicata all’innovazione e alle più avanzate tecnologie nell’ambito del turismo e dell’ospitalità, organizzata da The Data Appeal Company, società del gruppo Almawave, e Teamwork. \"Dopo oltre 15 anni dalla nostra fondazione - ha proseguito Delfini - ci sentivamo pronti per un salto dimensionale e tecnologico importante. Da fine 2019 abbiamo quindi avviato l'ambizioso progetto It da cui è nata la nostra Business Suite, che altro non è se un'infrastruttura cloud di livello enterprise sia hardware, sia software, che ci permette di non avere più limiti di storage (capienza di dati raccolti, ndr), né di calcolo\".\r\nNella nuova piattaforma, Blastness ha quindi racchiuso tutti gli strumenti a maggior valore aggiunto proposti dalla compagnia, compresi naturalmente quelli che sovrintendono alla governance dei dati: ecco allora che la suite oggi include un management system integrato e un inedito tool di market intelligence, \"che si basa su un concept di benchmark competitivo più dinamico ed esaustivo di quelli tradizionali\" ha sottolineato sempre Delfini. All'interno della piattaforma si trova inoltre un revenue management system ibrido, poggiante sia sui suggerimenti classici derivanti dalle regole inserite dal team preposto dell'hotel, sia su quelli ricavati da una serie di algoritmi in grado di elaborare live i dati reali del mercato. A ciò si aggiungono un rate shopper, che analizza le tariffa dei competitor e monitora la parità tariffaria, i sistemi di reportistica e business intelligence dedicati ai central reservation e ai property management system (crs e pms), nonché il content management system che gestisce il sito proprietario. A completare il tutto c'è infine il bms, ossia il bid management system, pensato per ottimizzare le campagne online delle strutture ricettive, sfruttando anche i benefici del programma Google Strategic Partners, di cui Blastness è partner ormai da cinque anni.","post_title":"Blastness va sulla nuvola e crea la piattaforma integrata Suite","post_date":"2022-11-24T10:05:38+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669284338000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434526","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un'accademia interna dedicata al reclutamento e alla formazione di nuovo personale da assumere nelle sue proprietà italiane. Riparte il programma di formazione Belmond Academy in collaborazione con l’istituto dei Mestieri d’eccellenza Lvmh: un progetto fortemente voluto dal gruppo e inaugurato con un’edizione beta nel 2022, per cercare di dare risposta alla sistematica carenza che sta sperimentando un settore trainante dell’economia del nostro Paese. \r\n\r\nDa fine gennaio 2023 ricomincia quindi il ciclo di attività della durata di 600 ore aperto a tutti i giovani dai 18 ai 28 anni, italiani e stranieri con italiano fluente, con diploma di scuola media superiore, non occupati e non inseriti in altri programmi di supporto alla disoccupazione. Gli allievi saranno ospitati da Belmond per tutta la durata del programma. Sono 30 i posti disponibili in questa edizione per candidati, anche privi di esperienza che, dopo aver superato l’esame di ammissione, potranno acquisire competenze altamente specializzate attraverso un percorso diviso tra 300 ore di didattica in aula e 300 ore di pratica e stage formativo in hotel. Una fase introduttiva teorica comune, guidata da docenti e professionisti del gruppo, permetterà di entrare in contatto immediato con il mondo turistico e alberghiero a 5 stelle per poi passare a uno dei due percorsi di specializzazione disponibili: food & beverage e front office. Un esame conclusivo assegnerà l’attestato di formazione e permetterà di individuare quei profili a cui sarà offerta un’assunzione stagionale della durata di sei mesi presso uno degli hotel di Belmond in Italia.\r\n\r\n“Sono estremamente entusiasta di annunciare il ritorno della collaborazione con l’istituto dei Mestieri d’eccellenza Lvmh per il progetto Belmond Academy - sottolinea Robert Koren, senior vice president della divisione Emea del gruppo -, Dopo un periodo di grande difficoltà, il nostro settore ha vissuto nel 2022 una stagione davvero straordinaria, di cui le nostre proprietà italiane sono state protagoniste con performance eccezionali. Il che ci spinge ancora di più a guardare al futuro, con nuovi investimenti, aperture ed esperienze. E’ quindi più che mai il momento di pensare ai giovani, continuando a cercare e formare i futuri professionisti alberghieri da portare nei nostri team”. Per poter accedere al primo ciclo in partenza a gennaio 2023 le candidature andranno inviate a luca.marinelli@belmond.com. ","post_title":"Belmond rilancia la Academy italiana: 600 ore di corso in partenza a gennaio, 30 posti disponibili","post_date":"2022-11-22T10:11:40+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1669111900000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434507","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Msc del gruppo Aponte abbandona la cordata per l'acquisizione di Ita Airways. Con una nota ufficiale emessa ieri sera, «Il Gruppo Msc, leader mondiale nel settore del trasporto merci e passeggeri, conferma di aver già informato le autorità competenti di non essere più interessata a partecipare alla privatizzazione di Ita Airways, non ravvisandone le condizioni nell'attuale procedura». Naturalmente perdendo un valido un valido alleato come Altavilla, il gruppo Msc ha pensato bene di fare un passo indietro.\r\nUna mossa in parte attesa, da quando lo scorso 17 novembre, all'apertura della data room - dopo l'interruzione della trattativa in esclusiva con il fondo Usa decisa dal nuovo governo Meloni - si era presentata soltanto Lufthansa. \r\n\r\nCertares\r\nIn lizza per la privatizzazione resta quindi, al momento, Certares, con la partnership di Air France-Klm e Delta (con la proposta di acquisire il 50% più un’azione di Ita) in attesa che il colosso tedesco si esponga formalizzando un'offerta. Poche settimane fa proprio da Francoforte era arrivata l'ennesima dichiarazione di \"interesse per il mercato italiano (...) restiamo interessati a una vera privatizzazione della compagnia aerea\".\r\n\r\n ","post_title":"Ita Airways: Msc abbandona la partita. Restano Lufthansa e Certares","post_date":"2022-11-22T08:32:09+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1669105929000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434363","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sarà la Disney Cruise Line a risollevare il destino della ex Global Dream, mega-nave da circa 6 mila passeggeri completata circa al 75% quando i cantieri tedeschi di Mv Werften chiusero i battenti a inizio anno, a seguito del fallimento del gruppo Genting di Hong Kong. La compagnia americana ribrandizzerà la nuova nave per poi impiegarla, a partire dal 2025, lungo itinerari inediti per il gruppo di cui però non è stata ancora svelata l'identità. I lavori per la sua costruzione continueranno a essere effettuati presso i cantieri Mv Werften a cura tuttavia della compagnia Meyer Werft. che per Disney ha già realizzato la Dream, la Fantasy e la Wish.\r\n\r\nLa ex Global Dream segue quindi il percorso già intrapreso da molte navi appartenenti al gruppo Genting, che controllava anche il brand Crystal Cruises. Questi in particolare è stato recentemente acquisito dall'Abercrombie & Kent Travel Group, insieme alla  Crystal Symphony e alla Crystal Serenity, che dovrebbero ritornare in mare già nel 2023. La nave da spedizione Crystal Endeavour è passata invece a Silversea Cruises, mentre una compagnia alberghiera tedesca ha messo le mani sull'unità fluviale Crystal Mozart con l'intenzione di lanciare una propria linea di crociera.","post_title":"Disney Cruise Line acquisisce la ex Global Dream reduce dal fallimento Genting","post_date":"2022-11-18T11:58:49+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1668772729000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti