3 February 2023

Cruise & Golf disponibile quest’inverno anche sulle crociere nel golfo Arabico della Costa Toscana

[ 0 ]

Si espande l’offerta Cruise & Golf di Costa. Il prodotto sarà infatti disponibile, oltre che per le crociere nel Mediterraneo della Smeralda, anche per quelle nel golfo Arabico della Toscana. Gli appassionati avranno così la possibilità di giocare sia in alcuni dei campi più belli di Italia, Francia e Spagna, sia negli Emirati Arabi e Oman durante le soste nelle destinazioni comprese nell’itinerario.  Nel frattempo, le famiglie in vacanza con loro potranno godersi i servizi di bordo o andare alla scoperta delle località visitate, grazie alle escursioni organizzate dalla compagnia.

La selezione di golf club per le crociere di Costa Toscana, novità dell’inverno 2022/23, è prestigiosa, con in più la possibilità di giocare anche in notturna, grazie alle soste lunghe previste nell’itinerario della nave. A Dubai, si può scegliere l’Emirates golf club, sede del torneo annuale Dubai Desert Classic, un percorso di 18 buche che misura 6.676 metri e si snoda tra centinaia di specie di flora e fauna autoctone, sette laghi e una vista spettacolare sullo skyline di Dubai; oppure The Els club, progettato dal vincitore degli US Open e degli Open Championship Ernie Els, sede dell’Asian tour. Ad Abu Dhabi, l’Abu Dhabi golf club, uno dei migliori campi a 27 buche a livello mondiale e sede per ben 16 anni consecutivi dell’Abu Dhabi Hsbc Championship, e lo Yas Links golf club, che ha ospitato l’Abu Dhabi Hsbc Championship del 2022. A Muscat (Oman), l’Almouj golf club, disegnato da Greg Norman e sede dell’Oman Open, che si distingue per la sua posizione di fronte all’oceano Indiano, con le montagne Hajar sullo sfondo; e il Ghala golf club, il più antico e rinomato club dell’Oman, che ha ospitato fin dagli anni ‘70 i campionati nazionali dell’Oman e il Mena tour negli ultimi quattro anni.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio. E' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia. Fatturati alti In base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019. Nel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. E' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria. [post_title] => Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni [post_date] => 2023-02-02T12:31:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675341107000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438512 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile. Un'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione. Sostenibilità Sotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione. Per quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione. “Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.   [post_title] => Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio [post_date] => 2023-02-02T11:19:08+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675336748000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438427 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing. Core business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli. «Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia». La Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia. La Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa. «Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona». [post_title] => Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme [post_date] => 2023-02-02T10:19:37+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675333177000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438491" align="alignleft" width="300"] La Costa Toscana[/caption] Si aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale. Tre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno. La Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane. In Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga. Per chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre. L’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana. Con l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave. [post_title] => Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre [post_date] => 2023-02-02T10:03:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675332212000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438481 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates ha operato nei giorni scorsi il suo primo volo dimostrativo su un Boeing 777-300er, alimentando uno dei suoi motori con carburante per aviazione sostenibile (Saf) al 100%. Il volo è decollato da Dubai e ha volato per più di un'ora sulla costa di Dubai. Il volo dimostrativo alimentato da Saf ha un significato particolare in quanto il 2023 è stato dichiarato l’“anno della sostenibilità” negli Emirati Arabi Uniti. L'anno mostrerà l'impegno degli Emirati Arabi Uniti nel cercare soluzioni innovative a sfide come l'energia, i cambiamenti climatici e altre questioni legate alla sostenibilità. Il volo contribuisce a sostenere gli sforzi collettivi del settore per consentire un futuro ai voli alimentati a Saf al 100% e contribuire a far avanzare gli obiettivi di sostenibilità degli Emirati Arabi Uniti. Il volo di Emirates, il primo in Medio Oriente e Nord Africa ad essere alimentato da Saf al 100%, supporta sforzi più ampi per ridurre le emissioni di CO2 mentre l'industria cerca di incrementare l’utilizzo di carburante per aviazione sostenibile. I voli contribuiranno anche a perfezionare il playbook per le future dimostrazioni e supporteranno la futura certificazione in cui il carburante Saf drop-in al 100% è approvato per gli aerei. Attualmente, il Saf è approvato per l'uso su tutti gli aerei, ma solo in miscele fino al 50% con carburante per aerei convenzionale. [post_title] => Emirates: primo test di volo per l'utilizzo di carburante Saf al 100% [post_date] => 2023-02-02T09:31:39+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675330299000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438478 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza. I dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito "amichevole e reciprocamente accettabile" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali. In pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento. "L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner". [post_title] => Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un "accordo amichevole" [post_date] => 2023-02-02T09:19:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675329543000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438448 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com “La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria". La manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”. [post_title] => MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma [post_date] => 2023-02-01T13:01:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675256515000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438359 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438360" align="alignleft" width="300"] Leonardo Marras[/caption] Ventotto progetti, uno ciascuno per gli ambiti turistici omogenei della Toscana, per dare impulso e rilanciare il turismo toscano. Sono quelli elaborati dagli ambiti stessi a seguito del bando aperto nella primavera 2022 e per il quale sono stati messi a disposizione cinque milioni di euro. Oggi la presentazione, avvenuta nel corso di un incontro tra l’assessore al turismo Leonardo Marras ed i rappresentanti dei ventotto ambiti. La cifra messa a disposizione dei territori serve per promuovere e valorizzare le proprie specificità, per finanziare eventi e manifestazioni, per consentire loro di fare investimenti destinati ad ampliare l’offerta turistica e migliorare la capacità di accoglienza. “Il fatto che molti progetti hanno punti in comune – ha detto Marras - significa che in Toscana stiamo costruendo un sistema turistico. Un processo innovativo che presuppone conoscenza di ciò che fanno gli altri e collaborazione. Condividere tutti i progetti è importantissimo perché mette ancor più in evidenza questo sistema orizzontale e stimola la creazione di un patrimonio comune di competenze. L’incontro – ha concluso l’assessore - è servito per conoscere i progetti, ma anche per coordinare le proposte con le strategie regionali che vogliamo realizzare insieme a Toscana Promozione Turistica e farci trovare pronti, tra 18 mesi, ad affrontare nuovi scenari”. Ricordiamo che scopo dell’organizzazione in ventotto ambiti turistici omogenei, avvenuta nel 2018 con una modifica al Testo Unico in materia di Turismo, è l'esercizio associato delle funzioni di informazione e accoglienza a livello sovra-comunale puntando sulle specificità dei territori stessi. Il bando emanato nell’aprile 2022 prevedeva una distribuzione dei 5 milioni per metà in quota fissa e per il resto tenendo conto delle presenze registrate sul territorio nel 2019 (prima dunque della pandemia), con il confinanziamento di almeno il 30 per cento dei costi ammissibili dell’intervento. Tutti i progetti riguardano promozione, informazione turistica, ospitalità ed animazione. Gli ambiti hanno adesso 18 mesi di tempo per attuare le proposte. [post_title] => Toscana: ecco i 28 progetti per rilanciare il turismo della regione [post_date] => 2023-02-01T09:30:49+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675243849000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438387 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438388" align="alignleft" width="300"] Photo credits: Visit Saudi[/caption] Si chiama Stopover Visa il nuovo visto disponibile per tutti e creato dal governo dell'Arabia Saudita per rendere la destinazione ancora più accessibile. Il visto -  gratuito e disponibile per un numero di Paesi più ampio rispetto al classico eVisa - consentirà ai passeggeri di trattenersi nel Paese fino a 96 ore (4 giorni). Un altro significativo passo avanti per il Paese, dal lancio del primo visto turistico nel settembre 2019, in linea con l'obiettivo di raggiungere i 100 milioni di turisti all'anno entro il 2030. I possessori dello Stopover Visa avranno diritto a un pernottamento gratuito in hotel durante lo scalo e potranno richiedere questo servizio prenotando attraverso Saudia. Per ispirare i viaggiatori sono stati creati degli itinerari da 24, 48, 72 e 96 ore che invitano a scoprire ad esempio il quartiere di Al-Balad a Jeddah, o magari il sito di Al-Turaif a Diriyah, uno dei sei siti Patrimonio Unesco dell’Arabia Saudita. Il visto può essere utilizzato anche per spezzare i voli di lungo raggio o prenotare un viaggio bonus per vivere in prima persona il ricco calendario di eventi stagionali, o ancora per prolungare il proprio viaggio d’affari prima di raggiungere la destinazione finale. Il modulo per lo Stopover Visa sarà disponibile automaticamente attraverso la piattaforma di prenotazione della compagnia aerea per tutti i passeggeri che viaggiano verso la propria destinazione finale a bordo dei voli Saudia o flynas. Lo scalo può essere effettuato in qualunque aeroporto saudita. Per completare tutto il processo servono meno di tre minuti ed è possibile compilare la richiesta fino a 90 giorni prima del viaggio. [post_title] => L'Arabia Saudita lancia lo Stopover Visa, gratuito e disponibile per tutti i viaggiatori [post_date] => 2023-02-01T09:14:05+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675242845000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "cruise golf disponibile questinverno anche sulle crociere nel golfo arabico della costa toscana" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":88,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2137,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio.\r\n\r\nE' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia.\r\nFatturati alti\r\nIn base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019.\r\n\r\nNel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei.\r\n\r\nE' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria.","post_title":"Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni","post_date":"2023-02-02T12:31:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675341107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438512","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è finalmente la data ufficiale di riapertura per il Terminal 2 dell'aeroporto di Milano Malpensa. Dal prossimo 31 maggio, dopo la chiusura causa pandemia nel 2020, il T2 tornerà ad essere la casa esclusiva di easyJet (saranno 23 gli aeromobili basati) con un look rinnovato. I lavori di riqualifica, iniziati a fine 2022, aumenteranno i servizi rivolti al passeggero attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate. E miglioreranno l’efficienza energetica del terminal e offriranno soluzioni tecniche per favorire aeromobili di ultima generazione. Il Terminal 2 sarà quindi più confortevole, innovativo e sostenibile.\r\nUn'area del check in sarà riservata al self bag drop, macchinari che permettono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli in stiva in autonomia anche senza l’assistenza del personale di terra. L’area dei controlli di sicurezza sarà completamente ristrutturata, con nuove linee automatizzate di ultima generazione che consentiranno di ridurre i tempi di controllo e attesa dei passeggeri. Inoltre, sarà disponibile una macchina EDS-CB (Explosives Detection Systems for Cabin Baggage) che impiega una tecnologia Tac al passaggio del Fast Track, per effettuare i controlli senza la necessità di separare dal bagaglio a mano gli apparati elettronici e i liquidi. Infine, verranno realizzati nuovi spazi commerciali dedicati allo shopping e alla ristorazione.\r\nSostenibilità\r\nSotto il profilo della sostenibilità sono previsti interventi di adeguamento del piazzale di sosta degli aeromobili finalizzati ad accogliere nelle piazzole adiacenti al terminal i nuovi Airbus A321neo di easyJet, che consentono di produrre il 15% in meno di emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l'impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto agli aeroplani della precedente generazione.\r\n\r\nPer quanto riguarda l’efficientamento energetico si interverrà sugli impianti di condizionamento, sostituendo la vecchia centrale con una di ultima generazione, e sugli impianti di trasporto persone, con l’installazione di nuovi e più efficienti marciapiedi mobili, scale mobili ed ascensori in diversi punti dell’aerostazione.\r\n“Riaprire il Terminal 2 base storica di easyJet, prima compagnia aerea per voli e passeggeri a Malpensa, è un’ulteriore conferma cha abbiamo recuperato il traffico domestico e europeo - ha commentato Armando Brunini, ad di Sea -. Stiamo effettuando dei lavori di restyling dopo due anni di chiusura a causa della crisi sanitaria e abbiamo colto l’occasione per migliorare i servizi rivolti ai nostri passeggeri”.\r\n ","post_title":"Malpensa: il Terminal 2, casa di easyJet, riaprirà il 31 maggio","post_date":"2023-02-02T11:19:08+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1675336748000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438427","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’Altra Toscana dove rilassarsi, immersi tra i vigneti, fare un wine tour ed anche un’esperienza di benessere. Alla Tenuta del Buonamico di Montecarlo (Lucca), azienda vitivinicola nata nel 1964, non solo è possibile partecipare 365 giorni all’anno a visite e degustazioni, ma anche optare per una vacanza alla scoperta delle tradizioni locali e del wellbeing.\r\n\r\nCore business della Tenuta è la produzione del vino. Ogni Wine Tour comprende un’introduzione con cenni storici della Tenuta, visita della cantina con illustrazione del processo di produzione del vino, dalla raccolta delle uve all’imbottigliamento, visita della barricaia e della cantina storica. Il Tour si conclude nelle aree di degustazione con l’assaggio dei vini e degli oli.\r\n\r\n«Offriamo un’accoglienza a 360 gradi – spiega Eugenio Fontana, co-titolare e responsabile commerciale Tenuta del Buonamico – Da qualche tempo abbiamo lanciato il nostro Resort di Charme con 11 camere, con vista sulle vigne, piscina e centro benessere. Siamo vicini alle principali città Toscane e a soli 25 minuti dalla Versilia».\r\n\r\nLa Tenuta comprende anche il ristorante Syrah che riscopre la tradizione toscana affiancandola alla nuova gastronomia.\r\n\r\nLa Toscana piace molto agli stranieri e la maggior parte dei visitatori della Tenuta proviene da Usa, Canada, Nord Europa.\r\n\r\n«Gli italiani arrivano soprattutto da aprile ad ottobre – aggiunge Fontana – In estate i soggiorni sono più lunghi ed arrivano fino a sette giorni. In un anno la cantina registra tra le 12 mila e le 15 mila visite guidate. Puntiamo sui piccoli gruppi, ma siamo in grado di soddisfare anche gruppi più grandi. Lucca ha fatto un salto di qualità nel turismo e tutti gli eventi organizzati fanno da attrattori, con ripercussioni positive su tutta la zona».","post_title":"Tenuta del Buonamico, dai wine tour alle vacanze nel Resort di Charme","post_date":"2023-02-02T10:19:37+00:00","category":["incoming"],"category_name":["Incoming"],"post_tag":[]},"sort":[1675333177000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438490","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438491\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] La Costa Toscana[/caption]\r\n\r\nSi aprono da oggi le vendite delle crociere 2024 di Costa per gli itinerari in programma da Pasqua a fine novembre, che includono una serie di viaggi nel Mediterraneo e in Nord Europa. Inoltre, nei prossimi giorni sarà disponibile anche la nuova edizione del Giro del mondo, che partirà a dicembre 2024 con un percorso davvero speciale.\r\n\r\nTre navi saranno in particolare dedicate al Mediterraneo occidentale, per crociere di una settimana che visiteranno alcune delle più belle destinazioni in Italia, Francia e Spagna. Si tratta delle gemelle di ultima generazione Costa Smeralda e Toscana, nonché della Pacifica. La Smeralda partirà da Genova tutti venerdì, a partire dal 22 marzo, per visitare Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma. La Toscana sarà invece a Savona tutti i sabati, da fine marzo, per un itinerario che farà tappa a Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Palermo e Civitavecchia/Roma. Nel corso della stagione estiva al posto di Palma ci sarà invece Ibiza. Dal 5 maggio la Pacifica sarà a Savona ogni domenica, per andare alla scoperta di Civitavecchia/Roma, Ajaccio (Corsica), Palma di Maiorca, Valencia e Marsiglia, con La Spezia che sostituirà Ajaccio in autunno.\r\n\r\nLa Deliziosa navigherà invece nel Mediterraneo orientale, con un itinerario che comprende Marghera/Venezia, Bari, le isole greche di Santorini, Mykonos, e Katakolon. Confermate anche le crociere da Taranto e Catania, dirette nelle isole greche, e a Malta, la cui vendita sarà aperta nelle prossime settimane.\r\n\r\nIn Nord Europa, durante l’estate, navigheranno tre navi, la Favolosa, la Fascinosa e la Diadema. Quest'ultima offrirà crociere di una settimana da Kiel, dirette a Copenaghen e nei fiordi norvegesi. La Favolosa proporrà quattro diversi itinerari da Amsterdam, che visiteranno Groenlandia, Islanda, Inghilterra,Irlanda e le isole Lofoten. La Fascinosa sarà dedicata a crociere di 12 giorni a Capo Nord, e di nove giorni in alcune delle più belle città del Baltico, come Stoccolma, Helsinki, Tallinn e Riga.\r\n\r\nPer chi ha solo pochi giorni a disposizione, in primavera e autunno sono inoltre in calendario le minicrociere nel Mediterraneo occidentale, di tre e quattro giorni, con la Pacifica e la Fascinosa. In autunno, con la Diadema e la Favolosa si viaggerà nel Mediterraneo e oltre, per visitare le isole Canarie, con un itinerario di due settimane, oppure Lisbona o il Marocco, con crociere di dieci giorni. Da non perdere, in primavera, la crociera della Fascinosa alle isole Azzorre.\r\n\r\nL’edizione 2025 del Giro del mondo, con la Deliziosa, circumnavigherà infine il globo prevalentemente nell’emisfero australe, visitando Terra del Fuoco, Polinesia, Nuova Zelanda, Australia e Sud Africa. Per la prima volta la partenza sarà a inizio dicembre 2024, per godersi le feste natalizie in crociera. La notte di Capodanno si trascorrerà a Rio de Janeiro, con lo spettacolo dei fuochi d'artificio dalla spiaggia di Copacabana.\r\n\r\nCon l’apertura vendite degli itinerari 2024, fa anche il suo debutto un nuovo sistema di categorizzazione delle cabine in base alla loro posizione, dimensione, ponte e prossimità alle aree comuni, che insieme al room selector consentirà di scegliere la propria cabina preferita all’interno di ogni nave.","post_title":"Costa: aperte le vendite per la stagione 2024, da Pasqua a fine novembre","post_date":"2023-02-02T10:03:32+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675332212000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438481","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Emirates ha operato nei giorni scorsi il suo primo volo dimostrativo su un Boeing 777-300er, alimentando uno dei suoi motori con carburante per aviazione sostenibile (Saf) al 100%. Il volo è decollato da Dubai e ha volato per più di un'ora sulla costa di Dubai.\r\nIl volo dimostrativo alimentato da Saf ha un significato particolare in quanto il 2023 è stato dichiarato l’“anno della sostenibilità” negli Emirati Arabi Uniti. L'anno mostrerà l'impegno degli Emirati Arabi Uniti nel cercare soluzioni innovative a sfide come l'energia, i cambiamenti climatici e altre questioni legate alla sostenibilità. Il volo contribuisce a sostenere gli sforzi collettivi del settore per consentire un futuro ai voli alimentati a Saf al 100% e contribuire a far avanzare gli obiettivi di sostenibilità degli Emirati Arabi Uniti.\r\nIl volo di Emirates, il primo in Medio Oriente e Nord Africa ad essere alimentato da Saf al 100%, supporta sforzi più ampi per ridurre le emissioni di CO2 mentre l'industria cerca di incrementare l’utilizzo di carburante per aviazione sostenibile. I voli contribuiranno anche a perfezionare il playbook per le future dimostrazioni e supporteranno la futura certificazione in cui il carburante Saf drop-in al 100% è approvato per gli aerei. Attualmente, il Saf è approvato per l'uso su tutti gli aerei, ma solo in miscele fino al 50% con carburante per aerei convenzionale.","post_title":"Emirates: primo test di volo per l'utilizzo di carburante Saf al 100%","post_date":"2023-02-02T09:31:39+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675330299000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438478","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Qatar Airways ed Airbus hanno messo la parola fine all'aspra controversia legale che le ha viste protagoniste negli ultimi 18 mesi, a causa del degrado della superficie dell'A350 e sul fermo dell'aeromobile A350. È ora in corso un progetto di riparazione ed entrambe le parti non vedono l'ora di riportare in volo questi velivoli in sicurezza.\r\n\r\nI dettagli dell'accordo - che le due parti hanno definito \"amichevole e reciprocamente accettabile\" - sono riservati; ora, si procederà a sospendere le rivendicazioni legali.\r\n\r\nIn pratica, gli ordini cancellati per 23 A350 non consegnati e 50 A321neos sono stati ripristinati: è previsto il pagamento da parte di Airbus di diverse centinaia di milioni di dollari al vettore del Golfo, in cambio dall'esenzione di ulteriori richieste di risarcimento.\r\n\r\n\"L'accordo transattivo non costituisce ammissione di responsabilità per nessuna delle parti - precisa una nota di Airbus -. L'intesa così raggiunta consentirà a Qatar Airways ed Airbus di andare avanti e lavorare insieme come partner\".","post_title":"Airbus e Qatar Airways risolvono la disputa sugli A350 con un \"accordo amichevole\"","post_date":"2023-02-02T09:19:03+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675329543000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438448","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"MyItalytotheWorld ha aperto a Venezia-Mestre il suo terzo ufficio, che si affianca agli hub già operativi di Firenze e Roma. “L’apertura di questa nuova filiale operativa, così come lo è stata quella di Roma, rientra nel nostro progetto di lavoro e nel nostro piano di investimenti che si pone in un’ottica di espansione del marchio e delle attività”, sostiene Alvaro Cipriani, ceo di MyItalytotheWorld by Tuscanyall.com\r\n\r\n“La crescita nella domanda da parte del canale agenziale ci ha incoraggiato ad aprire un nuovo ufficio, così da presidiare ulteriormente il territorio” aggiunge Marella Bagnoli, general manager del to, che ha recentemente ampliato la propria forza commerciale con l'ingresso di nuovi sales -. Dalla fondazione del nostro tour operator online, la domanda crescente che stiamo ricevendo lato agenti di viaggio ha reso quasi “necessaria” l’inaugurazione di un nuovo punto operativo, che ci consentirà di presidiare anche la zona del Triveneto oltre a Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Liguria\".\r\n\r\nLa manager invita poi le agenzie di viaggio a registrarsi sul nostro portale nell’area a loro riservata, in modo da testare, di persona, la velocità, la professionalità e i prodotti che ci contraddistinguono. Inoltre, saremo lieti di presentarci di persona in occasione del Tove - Travel Open Village Evolution - che si terrà all’Hotel Meliá Milano, il 12 e il 13 febbraio”.","post_title":"MyItalytotheWorld: aperto a Venezia-Mestre il terzo ufficio, che si affianca a Firenze e Roma","post_date":"2023-02-01T13:01:55+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675256515000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438359","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438360\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Leonardo Marras[/caption]\r\n\r\nVentotto progetti, uno ciascuno per gli ambiti turistici omogenei della Toscana, per dare impulso e rilanciare il turismo toscano. Sono quelli elaborati dagli ambiti stessi a seguito del bando aperto nella primavera 2022 e per il quale sono stati messi a disposizione cinque milioni di euro. Oggi la presentazione, avvenuta nel corso di un incontro tra l’assessore al turismo Leonardo Marras ed i rappresentanti dei ventotto ambiti.\r\n\r\nLa cifra messa a disposizione dei territori serve per promuovere e valorizzare le proprie specificità, per finanziare eventi e manifestazioni, per consentire loro di fare investimenti destinati ad ampliare l’offerta turistica e migliorare la capacità di accoglienza.\r\n\r\n“Il fatto che molti progetti hanno punti in comune – ha detto Marras - significa che in Toscana stiamo costruendo un sistema turistico. Un processo innovativo che presuppone conoscenza di ciò che fanno gli altri e collaborazione. Condividere tutti i progetti è importantissimo perché mette ancor più in evidenza questo sistema orizzontale e stimola la creazione di un patrimonio comune di competenze. L’incontro – ha concluso l’assessore - è servito per conoscere i progetti, ma anche per coordinare le proposte con le strategie regionali che vogliamo realizzare insieme a Toscana Promozione Turistica e farci trovare pronti, tra 18 mesi, ad affrontare nuovi scenari”.\r\n\r\nRicordiamo che scopo dell’organizzazione in ventotto ambiti turistici omogenei, avvenuta nel 2018 con una modifica al Testo Unico in materia di Turismo, è l'esercizio associato delle funzioni di informazione e accoglienza a livello sovra-comunale puntando sulle specificità dei territori stessi. Il bando emanato nell’aprile 2022 prevedeva una distribuzione dei 5 milioni per metà in quota fissa e per il resto tenendo conto delle presenze registrate sul territorio nel 2019 (prima dunque della pandemia), con il confinanziamento di almeno il 30 per cento dei costi ammissibili dell’intervento. Tutti i progetti riguardano promozione, informazione turistica, ospitalità ed animazione. Gli ambiti hanno adesso 18 mesi di tempo per attuare le proposte.","post_title":"Toscana: ecco i 28 progetti per rilanciare il turismo della regione","post_date":"2023-02-01T09:30:49+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1675243849000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438387","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438388\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Photo credits: Visit Saudi[/caption]\r\n\r\nSi chiama Stopover Visa il nuovo visto disponibile per tutti e creato dal governo dell'Arabia Saudita per rendere la destinazione ancora più accessibile. Il visto -  gratuito e disponibile per un numero di Paesi più ampio rispetto al classico eVisa - consentirà ai passeggeri di trattenersi nel Paese fino a 96 ore (4 giorni). Un altro significativo passo avanti per il Paese, dal lancio del primo visto turistico nel settembre 2019, in linea con l'obiettivo di raggiungere i 100 milioni di turisti all'anno entro il 2030.\r\n\r\nI possessori dello Stopover Visa avranno diritto a un pernottamento gratuito in hotel durante lo scalo e potranno richiedere questo servizio prenotando attraverso Saudia. Per ispirare i viaggiatori sono stati creati degli itinerari da 24, 48, 72 e 96 ore che invitano a scoprire ad esempio il quartiere di Al-Balad a Jeddah, o magari il sito di Al-Turaif a Diriyah, uno dei sei siti Patrimonio Unesco dell’Arabia Saudita.\r\n\r\nIl visto può essere utilizzato anche per spezzare i voli di lungo raggio o prenotare un viaggio bonus per vivere in prima persona il ricco calendario di eventi stagionali, o ancora per prolungare il proprio viaggio d’affari prima di raggiungere la destinazione finale.\r\n\r\nIl modulo per lo Stopover Visa sarà disponibile automaticamente attraverso la piattaforma di prenotazione della compagnia aerea per tutti i passeggeri che viaggiano verso la propria destinazione finale a bordo dei voli Saudia o flynas. Lo scalo può essere effettuato in qualunque aeroporto saudita. Per completare tutto il processo servono meno di tre minuti ed è possibile compilare la richiesta fino a 90 giorni prima del viaggio.","post_title":"L'Arabia Saudita lancia lo Stopover Visa, gratuito e disponibile per tutti i viaggiatori","post_date":"2023-02-01T09:14:05+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675242845000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti