26 November 2022

Consegnata a Monfalcone la Seascape: ventunesima nave della flotta Msc

[ 0 ]

Una nave disegnata per i mari caldi. Un design fluido che richiama il mare. E’ entrata nella flotta Msc una nuova ammiraglia, la Seascape, la nave più grande e tecnologicamente avanzata mai costruita in Italia, che vanta innovazioni importanti anche sotto il profilo ambientale. L’unità, dopo il Battesimo a New York previsto per il 7 dicembre, rappresenterà l’eccellenza del made in Italy ai Caraibi offrendo itinerari settimanali da Miami.

La Seascape ha richiesto un investimento di oltre 1 miliardo di euro, generando una ricaduta sull’economia italiana che sfiora i 5 miliardi. “Il nostro gruppo tra crociere, cargo, traghetti, terminal e altre attività, impiega in Italia circa 15 mila dipendenti diretti, garantendo un impatto occupazionale di ulteriori 40 mila persone – ha ricordato l’executive chairman della divisione crociere del gruppo Msc Pierfrancesco Vago -. Rappresenta anche per il Friuli Venezia Giulia un indotto di 3.600 addetti, 21 mila posti di lavoro nella filiera industriale”.

Ventunesima nave della flotta Msc, la Seascape è parte di un piano d’investimento da 7 miliardi di euro in partnership con Fincantieri, che prevede la costruzione di dieci navi, quattro delle quali già consegnate per il brand Msc Crociere, e altre sei per Explora Journeys. “Guardiamo con ottimismo al futuro del comparto, puntando a rimanere leader, anche grazie a una partnership consolidata e ambiziosa come quella con Msc”, ha aggiunto l’amministratore delegato di Fincantieri, Pierroberto Folgiero.

La Seascape è la seconda nave di classe Seaside Evo, evoluzione della classe omonima, e va ad aggiungersi alle unità gemelle Seaside e Seaview, entrate in servizio nel 2017 e nel 2018, nonché alla Seashore, consegnata nel 2021. La Seascape offre quindi numerose funzionalità, luoghi ed esperienze completamente nuovi per gli ospiti; aree pubbliche reinventate per migliorare ulteriormente l’esperienza a bordo. Lunga 339 metri, larga 41 e alta 76, ha una capacità massima di oltre 7 mila persone per 2.270 cabine. La nave offre 13.000 metri quadrati di spazi esterni, con un’ampia scelta di lounge bar e ristoranti all’aperto, piscine e aree per rilassarsi e prendere il sole, nonché diversi punti panoramici per ammirare suggestivi scorci, concepiti per avvicinare gli ospiti al mare.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434831 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un viaggio inaugurale di 15 notti attraverso i fiordi e oltre il Circolo polare artico, salpando in direzione del Nord Europa e attraccando in 12 destinazioni di quattro Paesi. Explora Journeys ha svelato oggi i dettagli del viaggio inaugurale di Explora I, la prima delle sue navi, che partirà il 17 luglio 2023 da Southampton nel Regno Unito. “Fin dal primo giorno, abbiamo avuto una visione chiara con l'obiettivo di creare una nuova esperienza di viaggio sul mare - spiega il ceo del brand lusso di casa Msc, Michael Ungerer -. Siamo molto felici che, nel corso del suo viaggio inaugurale, la nostra prima nave da crociera Explora I, di una categoria a sé stante, consentirà agli ospiti di conoscere alcune delle destinazioni più belle del Nord Europa, offrendo loro un'ospitalità impeccabile sul mare”. Salpando da Southampton, Explora I toccherà quindi Zeebrugge in Belgio e Geiranger, Trondheim, Molde, Leknes, Brønnøysund, Flåm, Bergen e Stavanger in Norvegia, prima di proseguire per la Danimarca, dove visiterà Skagen e la capitale del paese, Copenaghen.   [post_title] => Regno Unito, Belgio, Norvegia e Danimarca tra le tappe del viaggio inaugurale di Explora I [post_date] => 2022-11-25T12:06:52+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669378012000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434787 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_434788" align="alignleft" width="300"] Da sinistra, Christian Catiello, Gabriele Burgio e Tommaso Bertini. Sopra il nuovo logo Alpitour World[/caption] Il gabbiano che rappresenta i 75 anni di storia della compagnia, armonicamente inserito nelle pieghe del simbolo dell'infinito. "Infinito come le infinite emozioni di una vacanza; infinito come il nostro infinito amore per il mondo; e infinito come l'infinito impegno dei nostri team".  Così Tommaso Bertini descrive la nuova immagine di Alpitour World recentemente presentata a Milano insieme al neonato sito corporate, che intende raccogliere tutte le molteplici anime della compagnia. "In fondo - prosegue l'head of corporate & tour operating marketing della compagnia - l'unica costante in natura è proprio il cambiamento. Solo così un'azienda come la nostra può continuare a prosperare e ad avere successo". Un'evoluzione che oggi si basa su tre pilastri fondamentali, quasi specchio della Trevolution lanciata poco più di un anno fa per riorganizzare i brand del tour operating della compagnia: "In primis abbiamo la tecnologia - racconta il managing director organization Alpitour, Christian Catiello -: con il progetto inNova abbiamo investito 50 milioni di euro in tre anni e dall'anno prossimo il nostro team It sarà composto da 135 risorse, per una crescita di circa il 50% rispetto a oggi. Poi c'è il tema della sostenibilità, su cui ci impegniamo da tempo e che recentemente ha tra l'altro per esempio visto l'introduzione dei saponi solidi all'interno delle nostre strutture ricettive, mentre la flotta Neos è la più giovane d'Europa, garantendoci così sensibili risparmi sui consumi di carburante. Infine, ma non per ultime, ci sono le persone. Proprio in questi giorni la rivista Forbes ci ha posizionato all'ottavo posto in Italia tra le aziende migliori in cui lavorare e siamo stati inclusi nella top 300 del Vecchio continente: un risultato che ci riempie d'orgoglio e che credo sia il frutto della nostra attenzione verso la formazione, la crescita e le esigenze personali". "Le difficoltà di questi anni ci hanno portato a riflettere a lungo e profondamente - conclude il presidente e ceo di Alpitour World, Gabriele Burgio -. Abbiamo quindi semplificato la nostra proposta di prodotto con la Trevolution; siamo riusciti a rifinanziare un'azienda che durante la pandemia perdeva il 75% del proprio fatturato; abbiamo puntato sull'innovazione e abbiamo continuato lungo percorsi che avevamo intrapreso già prima della pandemia. Ora abbiamo una macchina più snella, in grado di gestire migliaia di transazioni al giorno con una velocità prima impensabili. Un'efficienza che tra le altre cose dà alle nostre risorse umane la possibilità di impegnarsi in attività a maggiore valore aggiunto. L'azienda insomma è cambiata molto. Abbiamo quindi ritenuto naturale mutarne anche l'identità visiva. Ma tutto ciò ovviamente non può e non deve essere un punto d'arrivo, bensì l'inizio e il continuo di un percorso verso una sempre maggiore flessibilità".   [post_title] => Alpitour World cambia immagine e affianca l'infinito allo storico gabbiano della compagnia [post_date] => 2022-11-25T09:05:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669367141000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434751 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'iter di privatizzazione di Ita Airways è sempre in attesa di una soluzione. Dopo l'uscita di scena di Msc, i rumors sui soggetti che restano interessati all'acquisizione della maggioranza della compagnia aerea italiana si susseguono: da una parte Lufthansa che sembrerebbe pronta a valutare una prosecuzione in solitaria; dall'altra l'ipotesi - riferita oggi da Il Corriere della Sera - per cui il Governo starebbe pensando di cedere il vettore a una cordata formata dal vettore tedesco e Ferrovie dello Stato.  Il quotidiano cita fonti governative secondo le quali una prima ipotesi sarebbe quella di cedere il 51% della compagnia a Lufthansa, un altro 29% a Fs mentre la rimanente quota resterebbe al Tesoro. Sia Fs che Lufthansa, come pure il Ministero, non hanno commentato. Infine, tutto tace, sul fronte dall’altro potenziale competitor, il fondo statunitense Certares, probabilmente in attesa di sviluppi, dopo la decisione presa a fine ottobre dal ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, di non prorogare la trattativa in esclusiva, avviata a fine agosto dal precedente esecutivo. [post_title] => Ita Airways: al vaglio del Governo una potenziale cordata Lufthansa-Fs [post_date] => 2022-11-24T13:34:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669296894000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434682 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_417510" align="alignleft" width="300"] Alberto Viano, presidente Aniasa[/caption] Continua a crescere l’interesse dei privati verso il noleggio di vetture a lungo termine, specialmente elettriche ed ibride. In queste settimane, anche grazie agli incentivi (seppur limitati al 50%), il settore del noleggio veicoli sta registrando una forte ripresa degli ordini di queste vetture, superiore del 30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La clientela privata (con o senza partita Iva) del settore ha ormai raggiunto quota 170.000. È questa l’istantanea che emerge dall’analisi realizzata da Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, che fornisce uno spaccato dei nuovi scenari del mercato dell’auto sempre più proiettato all’uso rispetto alla proprietà. È in deciso aumento il numero di privati che scelgono forme di mobilità pay-per-use rinunciando all’acquisto della vettura: nei primi dieci mesi dell’anno sono arrivati a quota 170.000 (suddivisi tra 95.000 muniti solo di codice fiscale e 75.000 dotati anche di partita Iva). Un trend in continua ascesa anche nel nostro Paese, che oggi può registrare un’ulteriore spinta grazie alla scelta del Governo di concedere eco-incentivi anche per il noleggio di vetture elettrificate ed ibride. Da gennaio a ottobre queste motorizzazioni hanno costituito il 35% delle alimentazioni scelte dal canale del noleggio. A spingere gli italiani verso questa formula è oggi sicuramente la convenienza economica (15% di risparmio rispetto alla proprietà secondo diverse stime), oltre alla certezza del costo mensile che annulla i rischi di spese extra connesse al veicolo, al risparmio di tempo legato alla “burocrazia dell’auto” e alla vendita dell’usato (l’obsolescenza tecnica è oggi uno dei veri problemi della transizione). Il fenomeno ha visto una crescita impetuosa negli ultimi anni: +260% rispetto al 2020, quando erano 65.000 i contraenti privati che utilizzavano il noleggio ed il trend è destinato a proseguire nei prossimi mesi/anni. «La penetrazione del noleggio a lungo termine presso i privati - osserva il presidente Aniasa, Alberto Viano - rappresenta uno dei mega trend della mobilità a livello internazionale, con il graduale passaggio dalla proprietà all’uso dell’auto. Oggi una spinta alla scelta di questa formula arriva anche dall’avvento dell’elettrico. Il noleggio consente di sposare questa alimentazione, venendo sollevati dalle incognite relative al passaggio tecnologico, alla manutenzione del veicolo e infine alla sua rivendita, attraverso un più sostenibile canone mensile che evita di investire ingenti somme (non a tutti accessibili) al momento dell’acquisto. Il noleggio costituisce lo strumento più diretto ed economicamente sostenibile per la transizione ecologica del nostro parco circolante».  «Una nuova spinta alla crescita sta arrivando dagli incentivi stanziati dal Governo anche per i privati che scelgono di noleggiare vetture a basso impatto ambientale. Per imprimere un’ulteriore accelerazione alla diffusione di queste alimentazioni chiediamo al Governo di portare l’attuale misura degli incentivi dal 50% al 100%, riequilibrando la situazione rispetto alla proprietà ed al leasing», ha concluso Viano. I 170mila contratti di noleggio con soggetti privati si aggiungono oggi alla restante parte della clientela ormai consolidata: 85.000 aziende, 2.900 PA e oltre 71mila partite Iva (artigiani e professionisti). L’apporto dei soggetti privati, con e senza partita Iva, raggiunge oggi il 15% della complessiva flotta di 1,1 milioni di veicoli in noleggio a lungo termine circolanti sul territorio nazionale, mentre in termini di giro d’affari rappresenta circa il 25% del totale. [post_title] => Aniasa: continua la crescita d'interesse verso il noleggio lungo [post_date] => 2022-11-24T10:21:44+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669285304000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434661 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair rilancia su Cipro in vista dell'estate 2023, proponendo la sua più ampia programmazione di sempre sull'Isola. Si tratta complessivamente di 41 rotte, di cui cinque nuove da Paphos verso Atene, Bordeaux, Napoli, Poznan e Tolosa, tutte servite da due frequenze alla settimana. La flotta della low costa basata sullo scalo conterà un velivolo in più che porterà il totale a quattro, due dei quali saranno Boeing 737 8-200 "Gamechanger", che offrono il 4% di posti in più, consumano il 16% di carburante in meno e producono il 40% di emissioni acustiche in meno. L'investimento di Ryanair di oltre 400 milioni di dollari a Cipro sosterrà 120 posti di lavoro nel settore dell'aviazione e 1.500 posti di lavoro indiretti all'aeroporto di Paphos. [post_title] => Ryanair cresce da Cipro con 5 nuove rotte per l'estate, inclusa la Paphos-Napoli [post_date] => 2022-11-24T09:50:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669283413000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434601 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un brindisi al 2023 nel cuore del Mediterraneo, alla scoperta di una storia millenaria e di una città che da secoli è crocevia di tradizioni e culture. E’ quanto propone Grimaldi Lines tour operator con il Capodanno a Palermo, in programma dal 29 dicembre 2022 al 3 gennaio 2023. La Sicilia si raggiunge con una notte di viaggio da Napoli a Palermo a bordo della nave Cruise Ausonia, dotata di comode cabine interne, esterne e superior e di diversi servizi a disposizione dei passeggeri: self-service per un pasto veloce, ristorante à la carte dove assaggiare in totale relax lespecialità degli chef di bordo, caffetteria per uno snack e un drink e area giochi per gli ospiti più piccoli. La vacanza prosegue con il soggiorno a Palermo presso l’accogliente Hotel San Paolo Palace di categoria 4 stelle.Grande protagonista di questa proposta è la magia del capoluogo siciliano, con le sue mille sfumature che esprimono le tante dominazioni che si sono succedute nei secoli. La storia della città è scritta infatti in un patrimonio artistico unico al mondo, in cui si fondono influenze bizantine, arabe e normanne e che ha il suo gioiello nel Palazzo Reale con annessa la Cappella Palatina.  La quota di partecipazione al viaggio è di 249 euro a persona, con sistemazione in cabina doppia interna e camera doppia standard in hotel. La quota comprende: viaggio a/r da Napoli a Palermo, diritti fissi, soggiorno di 3 notti presso l’Hotel San Paolo Palace con trattamento di pernottamento e prima colazione, assicurazione per assistenza medica/infortunio e per annullamento viaggio. Sono previste riduzioni per terzo letto adulto o bambino e supplemento per l’imbarco dell’auto al seguito. [post_title] => Grimaldi Lines lancia il Capodanno a Palermo [post_date] => 2022-11-24T09:25:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669281941000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434598 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Saranno ancora 15, come l'anno scorso, le navi schierate da Msc per l'estate-autunno 2023. La Magnifica si aggiungerà infatti inizialmente alle altre 12 unità già previste per l'alta stagione, su una flotta complessiva di 22 navi. Tale numero salirà quindi proprio a 15 in autunno con l'ulteriore arrivo della Fantasia e della Poesia, che effettueranno alcuni itinerari tra le tre e le 11 notti. La Magnifica, la cui destinazione originaria erano i Caraibi, salperà per la prima crociera estiva da Genova il 9 maggio alla volta di Civitavecchia/Roma, Livorno, Valencia, Tarragona e Tolone. Per tutta l’estate ripeterà lo stesso inedito itinerario per 25 settimane fino al 19 ottobre 2023. Per chi lo desidera sarà possibile iniziare e terminare la crociera da Civitavecchia o Livorno. “La decisione di aggiungere una nave in partenza dall’Italia è stata presa per far fronte a un picco di domande che la compagnia sta già registrando per le crociere in Mediterraneo della prossima estate - spiega Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere -. Siamo estremamente soddisfatti per l’andamento delle prenotazioni di coloro che già stanno pianificando la vacanza per la prossima estate. Si tratta di una domanda che sta ampiamente superando le nostre aspettative”. [post_title] => Torna a quota 15 lo schieramento di Msc per l'estate-autunno del Mediterraneo [post_date] => 2022-11-23T09:45:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669196739000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434589 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Travel World Escape Tour Operator parteciperà alla World tourism conference 2022 (Wtc), evento organizzato dalla Unwto e dal Motac (Ministry of tourism, arts and culture Malaysia), che si terrà a Kota Kinabalu dal 28 al 30 novembre 2022. "A giugno 2022 l’Organizzazione mondiale del Turismo ci ha accolti come membri; ora siamo orgogliosi di essere stati chiamati a partecipare a questo evento: un’occasione unica per dimostrare il nostro impegno attivo, per conoscere e confrontarci in prima persona con gli altri stakeholders e per consolidare le relazioni a livello internazionale" si legge in una nota dell'operatore. Secondo la Unwto, la ripresa del turismo dopo la pandemia ci offre l'opportunità unica di ripensare a come il turismo interagisca con la società, l’economia, le risorse naturali e gli ecosistemi. Il turismo va misurato e gestito al meglio, al fine di garantire un'equa distribuzione dei benefici derivanti da esso e di far progredire la transizione verso un'economia dei viaggi neutrale e resiliente. In questo contesto è necessaria una metodologia lungimirante che permetta di rivalutare i possibili scenari futuri e le loro implicazioni. Con il tema Tourism futures reimagined, la conferenza mondiale del Turismo 2022 persegue quindi gli obiettivi di fornire una piattaforma interdisciplinare per i leader internazionali, i responsabili politici, esperti e leader mondiali del turismo, per presentare e discutere le più recenti innovazioni, tendenze, sfide pratiche e soluzioni per il futuro del turismo; promuovere la leadership di pensiero sui futuri scenari del turismo e sulle strategie che lo guidano nel mondo post-pandemico. [post_title] => Travel World Escape sarà alla World tourism conference della Unwto a Kota Kinabalu [post_date] => 2022-11-23T09:20:56+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669195256000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 434540 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo Nicolaus, Go World, Guiness Travel, Idee per viaggiare, Msc Crociere e Ota Viaggi rilanciano il progetto del roadshow comune, già sperimentato a primavera di quest'anno. Dopo Ricomincio da te è quindi il momento di 6 oltre, in avvio proprio oggi a Salerno con il claim "Incontri per professionisti che guardano al futuro”. Compagni di viaggio di tutte le tappe saranno Allianz, Gnv e Ita Airways, main sponsor dell’iniziativa, con i quali sarà possibile confrontarsi a ogni appuntamento del roadshow. Al momento le tappe in programma sono 23, ma il numero è destinato a crescere ulteriormente, e includono anche le isole, con l’ambizioso obiettivo di incontrare oltre 1.500 agenti di viaggio. Dopo la tappa di oggi a Salerno, la tabella di marcia prevede di raggiungere Napoli il 23, Roma il 24, Udine il 13 dicembre, Padova il 14 e Milano il 15. Al termine della pausa natalizia, 6 oltre riprenderà a gennaio per terminare a marzo con l’ultimo appuntamento pianificato in Sardegna. [post_title] => Dopo Ricomincio da te arriva 6 oltre. Parte oggi da Salerno il roadshow multibrand [post_date] => 2022-11-22T10:22:56+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1669112576000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "consegnata a monfalcone la seascape ventunesima nave della flotta msc" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":50,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1527,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434831","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un viaggio inaugurale di 15 notti attraverso i fiordi e oltre il Circolo polare artico, salpando in direzione del Nord Europa e attraccando in 12 destinazioni di quattro Paesi. Explora Journeys ha svelato oggi i dettagli del viaggio inaugurale di Explora I, la prima delle sue navi, che partirà il 17 luglio 2023 da Southampton nel Regno Unito.\r\n\r\n“Fin dal primo giorno, abbiamo avuto una visione chiara con l'obiettivo di creare una nuova esperienza di viaggio sul mare - spiega il ceo del brand lusso di casa Msc, Michael Ungerer -. Siamo molto felici che, nel corso del suo viaggio inaugurale, la nostra prima nave da crociera Explora I, di una categoria a sé stante, consentirà agli ospiti di conoscere alcune delle destinazioni più belle del Nord Europa, offrendo loro un'ospitalità impeccabile sul mare”. Salpando da Southampton, Explora I toccherà quindi Zeebrugge in Belgio e Geiranger, Trondheim, Molde, Leknes, Brønnøysund, Flåm, Bergen e Stavanger in Norvegia, prima di proseguire per la Danimarca, dove visiterà Skagen e la capitale del paese, Copenaghen.\r\n\r\n ","post_title":"Regno Unito, Belgio, Norvegia e Danimarca tra le tappe del viaggio inaugurale di Explora I","post_date":"2022-11-25T12:06:52+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669378012000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434787","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_434788\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Da sinistra, Christian Catiello, Gabriele Burgio e Tommaso Bertini. Sopra il nuovo logo Alpitour World[/caption]\r\n\r\nIl gabbiano che rappresenta i 75 anni di storia della compagnia, armonicamente inserito nelle pieghe del simbolo dell'infinito. \"Infinito come le infinite emozioni di una vacanza; infinito come il nostro infinito amore per il mondo; e infinito come l'infinito impegno dei nostri team\".  Così Tommaso Bertini descrive la nuova immagine di Alpitour World recentemente presentata a Milano insieme al neonato sito corporate, che intende raccogliere tutte le molteplici anime della compagnia. \"In fondo - prosegue l'head of corporate & tour operating marketing della compagnia - l'unica costante in natura è proprio il cambiamento. Solo così un'azienda come la nostra può continuare a prosperare e ad avere successo\".\r\n\r\nUn'evoluzione che oggi si basa su tre pilastri fondamentali, quasi specchio della Trevolution lanciata poco più di un anno fa per riorganizzare i brand del tour operating della compagnia: \"In primis abbiamo la tecnologia - racconta il managing director organization Alpitour, Christian Catiello -: con il progetto inNova abbiamo investito 50 milioni di euro in tre anni e dall'anno prossimo il nostro team It sarà composto da 135 risorse, per una crescita di circa il 50% rispetto a oggi. Poi c'è il tema della sostenibilità, su cui ci impegniamo da tempo e che recentemente ha tra l'altro per esempio visto l'introduzione dei saponi solidi all'interno delle nostre strutture ricettive, mentre la flotta Neos è la più giovane d'Europa, garantendoci così sensibili risparmi sui consumi di carburante. Infine, ma non per ultime, ci sono le persone. Proprio in questi giorni la rivista Forbes ci ha posizionato all'ottavo posto in Italia tra le aziende migliori in cui lavorare e siamo stati inclusi nella top 300 del Vecchio continente: un risultato che ci riempie d'orgoglio e che credo sia il frutto della nostra attenzione verso la formazione, la crescita e le esigenze personali\".\r\n\r\n\"Le difficoltà di questi anni ci hanno portato a riflettere a lungo e profondamente - conclude il presidente e ceo di Alpitour World, Gabriele Burgio -. Abbiamo quindi semplificato la nostra proposta di prodotto con la Trevolution; siamo riusciti a rifinanziare un'azienda che durante la pandemia perdeva il 75% del proprio fatturato; abbiamo puntato sull'innovazione e abbiamo continuato lungo percorsi che avevamo intrapreso già prima della pandemia. Ora abbiamo una macchina più snella, in grado di gestire migliaia di transazioni al giorno con una velocità prima impensabili. Un'efficienza che tra le altre cose dà alle nostre risorse umane la possibilità di impegnarsi in attività a maggiore valore aggiunto. L'azienda insomma è cambiata molto. Abbiamo quindi ritenuto naturale mutarne anche l'identità visiva. Ma tutto ciò ovviamente non può e non deve essere un punto d'arrivo, bensì l'inizio e il continuo di un percorso verso una sempre maggiore flessibilità\".\r\n\r\n ","post_title":"Alpitour World cambia immagine e affianca l'infinito allo storico gabbiano della compagnia","post_date":"2022-11-25T09:05:41+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669367141000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434751","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L'iter di privatizzazione di Ita Airways è sempre in attesa di una soluzione. Dopo l'uscita di scena di Msc, i rumors sui soggetti che restano interessati all'acquisizione della maggioranza della compagnia aerea italiana si susseguono: da una parte Lufthansa che sembrerebbe pronta a valutare una prosecuzione in solitaria; dall'altra l'ipotesi - riferita oggi da Il Corriere della Sera - per cui il Governo starebbe pensando di cedere il vettore a una cordata formata dal vettore tedesco e Ferrovie dello Stato. \r\n\r\nIl quotidiano cita fonti governative secondo le quali una prima ipotesi sarebbe quella di cedere il 51% della compagnia a Lufthansa, un altro 29% a Fs mentre la rimanente quota resterebbe al Tesoro. Sia Fs che Lufthansa, come pure il Ministero, non hanno commentato.\r\n\r\nInfine, tutto tace, sul fronte dall’altro potenziale competitor, il fondo statunitense Certares, probabilmente in attesa di sviluppi, dopo la decisione presa a fine ottobre dal ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, di non prorogare la trattativa in esclusiva, avviata a fine agosto dal precedente esecutivo.","post_title":"Ita Airways: al vaglio del Governo una potenziale cordata Lufthansa-Fs","post_date":"2022-11-24T13:34:54+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669296894000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434682","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_417510\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Alberto Viano, presidente Aniasa[/caption]\r\n\r\nContinua a crescere l’interesse dei privati verso il noleggio di vetture a lungo termine, specialmente elettriche ed ibride. In queste settimane, anche grazie agli incentivi (seppur limitati al 50%), il settore del noleggio veicoli sta registrando una forte ripresa degli ordini di queste vetture, superiore del 30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.\r\n\r\nLa clientela privata (con o senza partita Iva) del settore ha ormai raggiunto quota 170.000. È questa l’istantanea che emerge dall’analisi realizzata da Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, che fornisce uno spaccato dei nuovi scenari del mercato dell’auto sempre più proiettato all’uso rispetto alla proprietà.\r\n\r\nÈ in deciso aumento il numero di privati che scelgono forme di mobilità pay-per-use rinunciando all’acquisto della vettura: nei primi dieci mesi dell’anno sono arrivati a quota 170.000 (suddivisi tra 95.000 muniti solo di codice fiscale e 75.000 dotati anche di partita Iva). Un trend in continua ascesa anche nel nostro Paese, che oggi può registrare un’ulteriore spinta grazie alla scelta del Governo di concedere eco-incentivi anche per il noleggio di vetture elettrificate ed ibride. Da gennaio a ottobre queste motorizzazioni hanno costituito il 35% delle alimentazioni scelte dal canale del noleggio.\r\n\r\nA spingere gli italiani verso questa formula è oggi sicuramente la convenienza economica (15% di risparmio rispetto alla proprietà secondo diverse stime), oltre alla certezza del costo mensile che annulla i rischi di spese extra connesse al veicolo, al risparmio di tempo legato alla “burocrazia dell’auto” e alla vendita dell’usato (l’obsolescenza tecnica è oggi uno dei veri problemi della transizione).\r\n\r\nIl fenomeno ha visto una crescita impetuosa negli ultimi anni: +260% rispetto al 2020, quando erano 65.000 i contraenti privati che utilizzavano il noleggio ed il trend è destinato a proseguire nei prossimi mesi/anni.\r\n\r\n«La penetrazione del noleggio a lungo termine presso i privati - osserva il presidente Aniasa, Alberto Viano - rappresenta uno dei mega trend della mobilità a livello internazionale, con il graduale passaggio dalla proprietà all’uso dell’auto. Oggi una spinta alla scelta di questa formula arriva anche dall’avvento dell’elettrico. Il noleggio consente di sposare questa alimentazione, venendo sollevati dalle incognite relative al passaggio tecnologico, alla manutenzione del veicolo e infine alla sua rivendita, attraverso un più sostenibile canone mensile che evita di investire ingenti somme (non a tutti accessibili) al momento dell’acquisto. Il noleggio costituisce lo strumento più diretto ed economicamente sostenibile per la transizione ecologica del nostro parco circolante».\r\n\r\n «Una nuova spinta alla crescita sta arrivando dagli incentivi stanziati dal Governo anche per i privati che scelgono di noleggiare vetture a basso impatto ambientale. Per imprimere un’ulteriore accelerazione alla diffusione di queste alimentazioni chiediamo al Governo di portare l’attuale misura degli incentivi dal 50% al 100%, riequilibrando la situazione rispetto alla proprietà ed al leasing», ha concluso Viano.\r\n\r\nI 170mila contratti di noleggio con soggetti privati si aggiungono oggi alla restante parte della clientela ormai consolidata: 85.000 aziende, 2.900 PA e oltre 71mila partite Iva (artigiani e professionisti). L’apporto dei soggetti privati, con e senza partita Iva, raggiunge oggi il 15% della complessiva flotta di 1,1 milioni di veicoli in noleggio a lungo termine circolanti sul territorio nazionale, mentre in termini di giro d’affari rappresenta circa il 25% del totale.","post_title":"Aniasa: continua la crescita d'interesse verso il noleggio lungo","post_date":"2022-11-24T10:21:44+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1669285304000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434661","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair rilancia su Cipro in vista dell'estate 2023, proponendo la sua più ampia programmazione di sempre sull'Isola. Si tratta complessivamente di 41 rotte, di cui cinque nuove da Paphos verso Atene, Bordeaux, Napoli, Poznan e Tolosa, tutte servite da due frequenze alla settimana.\r\n\r\nLa flotta della low costa basata sullo scalo conterà un velivolo in più che porterà il totale a quattro, due dei quali saranno Boeing 737 8-200 \"Gamechanger\", che offrono il 4% di posti in più, consumano il 16% di carburante in meno e producono il 40% di emissioni acustiche in meno. L'investimento di Ryanair di oltre 400 milioni di dollari a Cipro sosterrà 120 posti di lavoro nel settore dell'aviazione e 1.500 posti di lavoro indiretti all'aeroporto di Paphos.","post_title":"Ryanair cresce da Cipro con 5 nuove rotte per l'estate, inclusa la Paphos-Napoli","post_date":"2022-11-24T09:50:13+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1669283413000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434601","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un brindisi al 2023 nel cuore del Mediterraneo, alla scoperta di una storia millenaria e di una città che da secoli è crocevia di tradizioni e culture. E’ quanto propone Grimaldi Lines tour operator con il Capodanno a Palermo, in programma dal 29 dicembre 2022 al 3 gennaio 2023.\r\n\r\nLa Sicilia si raggiunge con una notte di viaggio da Napoli a Palermo a bordo della nave Cruise Ausonia, dotata di comode cabine interne, esterne e superior e di diversi servizi a disposizione dei passeggeri: self-service per un pasto veloce, ristorante à la carte dove assaggiare in totale relax lespecialità degli chef di bordo, caffetteria per uno snack e un drink e area giochi per gli ospiti più piccoli.\r\n\r\nLa vacanza prosegue con il soggiorno a Palermo presso l’accogliente Hotel San Paolo Palace di categoria 4 stelle.Grande protagonista di questa proposta è la magia del capoluogo siciliano, con le sue mille sfumature che esprimono le tante dominazioni che si sono succedute nei secoli. La storia della città è scritta infatti in un patrimonio artistico unico al mondo, in cui si fondono influenze bizantine, arabe e normanne e che ha il suo gioiello nel Palazzo Reale con annessa la Cappella Palatina. \r\n\r\nLa quota di partecipazione al viaggio è di 249 euro a persona, con sistemazione in cabina doppia interna e camera doppia standard in hotel. La quota comprende: viaggio a/r da Napoli a Palermo, diritti fissi, soggiorno di 3 notti presso l’Hotel San Paolo Palace con trattamento di pernottamento e prima colazione, assicurazione per assistenza medica/infortunio e per annullamento viaggio. Sono previste riduzioni per terzo letto adulto o bambino e supplemento per l’imbarco dell’auto al seguito.","post_title":"Grimaldi Lines lancia il Capodanno a Palermo","post_date":"2022-11-24T09:25:41+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669281941000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434598","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Saranno ancora 15, come l'anno scorso, le navi schierate da Msc per l'estate-autunno 2023. La Magnifica si aggiungerà infatti inizialmente alle altre 12 unità già previste per l'alta stagione, su una flotta complessiva di 22 navi. Tale numero salirà quindi proprio a 15 in autunno con l'ulteriore arrivo della Fantasia e della Poesia, che effettueranno alcuni itinerari tra le tre e le 11 notti.\r\n\r\nLa Magnifica, la cui destinazione originaria erano i Caraibi, salperà per la prima crociera estiva da Genova il 9 maggio alla volta di Civitavecchia/Roma, Livorno, Valencia, Tarragona e Tolone. Per tutta l’estate ripeterà lo stesso inedito itinerario per 25 settimane fino al 19 ottobre 2023. Per chi lo desidera sarà possibile iniziare e terminare la crociera da Civitavecchia o Livorno.\r\n\r\n“La decisione di aggiungere una nave in partenza dall’Italia è stata presa per far fronte a un picco di domande che la compagnia sta già registrando per le crociere in Mediterraneo della prossima estate - spiega Leonardo Massa, managing director di Msc Crociere -. Siamo estremamente soddisfatti per l’andamento delle prenotazioni di coloro che già stanno pianificando la vacanza per la prossima estate. Si tratta di una domanda che sta ampiamente superando le nostre aspettative”.","post_title":"Torna a quota 15 lo schieramento di Msc per l'estate-autunno del Mediterraneo","post_date":"2022-11-23T09:45:39+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669196739000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434589","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Travel World Escape Tour Operator parteciperà alla World tourism conference 2022 (Wtc), evento organizzato dalla Unwto e dal Motac (Ministry of tourism, arts and culture Malaysia), che si terrà a Kota Kinabalu dal 28 al 30 novembre 2022. \"A giugno 2022 l’Organizzazione mondiale del Turismo ci ha accolti come membri; ora siamo orgogliosi di essere stati chiamati a partecipare a questo evento: un’occasione unica per dimostrare il nostro impegno attivo, per conoscere e confrontarci in prima persona con gli altri stakeholders e per consolidare le relazioni a livello internazionale\" si legge in una nota dell'operatore.\r\n\r\nSecondo la Unwto, la ripresa del turismo dopo la pandemia ci offre l'opportunità unica di ripensare a come il turismo interagisca con la società, l’economia, le risorse naturali e gli ecosistemi. Il turismo va misurato e gestito al meglio, al fine di garantire un'equa distribuzione dei benefici derivanti da esso e di far progredire la transizione verso un'economia dei viaggi neutrale e resiliente. In questo contesto è necessaria una metodologia lungimirante che permetta di rivalutare i possibili scenari futuri e le loro implicazioni. Con il tema Tourism futures reimagined, la conferenza mondiale del Turismo 2022 persegue quindi gli obiettivi di fornire una piattaforma interdisciplinare per i leader internazionali, i responsabili politici, esperti e leader mondiali del turismo, per presentare e discutere le più recenti innovazioni, tendenze, sfide pratiche e soluzioni per il futuro del turismo; promuovere la leadership di pensiero sui futuri scenari del turismo e sulle strategie che lo guidano nel mondo post-pandemico.","post_title":"Travel World Escape sarà alla World tourism conference della Unwto a Kota Kinabalu","post_date":"2022-11-23T09:20:56+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669195256000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"434540","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il gruppo Nicolaus, Go World, Guiness Travel, Idee per viaggiare, Msc Crociere e Ota Viaggi rilanciano il progetto del roadshow comune, già sperimentato a primavera di quest'anno. Dopo Ricomincio da te è quindi il momento di 6 oltre, in avvio proprio oggi a Salerno con il claim \"Incontri per professionisti che guardano al futuro”. Compagni di viaggio di tutte le tappe saranno Allianz, Gnv e Ita Airways, main sponsor dell’iniziativa, con i quali sarà possibile confrontarsi a ogni appuntamento del roadshow.\r\n\r\nAl momento le tappe in programma sono 23, ma il numero è destinato a crescere ulteriormente, e includono anche le isole, con l’ambizioso obiettivo di incontrare oltre 1.500 agenti di viaggio. Dopo la tappa di oggi a Salerno, la tabella di marcia prevede di raggiungere Napoli il 23, Roma il 24, Udine il 13 dicembre, Padova il 14 e Milano il 15. Al termine della pausa natalizia, 6 oltre riprenderà a gennaio per terminare a marzo con l’ultimo appuntamento pianificato in Sardegna.","post_title":"Dopo Ricomincio da te arriva 6 oltre. Parte oggi da Salerno il roadshow multibrand","post_date":"2022-11-22T10:22:56+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1669112576000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti