22 September 2021

Arrivano in Italia le crociere fluviali Avalon Waterways per il target del lusso informale

[ 0 ]

Sono Quality Group, Kel12, Go World, Alpitour e Austria Vacanze i partner con cui l’operatore di crociere fluviali Avalon Waterways ha deciso di debuttare per la prima volta sul mercato italiano. Parte del gruppo Globus family of brands, si tratta di una compagnia fondata nel 2004 che attualmente è attiva con 15 navi da 128 e 166 passeggeri, di cui 13 posizionate in Europa e le restanti due nel Sud-Est asiatico, in America Latina e sul Nilo.

L’offerta italiana debutterà il 20 luglio con una crociera sul Reno di sette notti operata dalla Visionary in partenza da Amsterdam, mentre un’altra unità, la Illumination, sarà posizionata sul Danubio, con il viaggio inaugurale, sempre di sette notti, in calendario per il 21 luglio da Deggendorf. La promo lancio prevede il secondo passeggero gratis per le prenotazioni effettuate entro il 25 giugno sui due viaggi di debutto, mentre per l’intero arco dell’estate è previsto l’upgrade gratuito nella cabina panoramica. In totale, per il mercato tricolore, sono previste 14 partenze per otto itinerari differenti su Reno e Danubio, incluse le proposte Active & Discovery da sette e otto notti, con un programma caratterizzato da escursioni per gli amanti della vacanza attiva.

Le crociere Avalon Waterways offrono un prodotto all inclusive per il segmento upscale, con tariffa di entrata attorno ai 3 mila euro a passeggero nel caso degli itinerari da sette notti. Per il mercato tricolore è prevista la presenza di personale di bordo e di terra di lingua italiana. Ma in generale la proposta della compagnia si caratterizza per un buon livello di personalizzazione del servizio, garantito da un rapporto staff-clienti di uno a tre (contro l’uno a sei della media delle crocieristica globale). Afferente al segmento del lusso informale, il prodotto Avalon Waterways si declina in navi dotate esclusivamente di cabine esterne, con due ponti dedicati alle Panorama da 18 metri quadrati, provviste di una finestra panoramica da parete a parete di 3,4 metri, in grado di trasformare la cabina in un balcone all’aperto. A disposizione degli ospiti anche le Royal suite (28 metri quadrati) e le deluxe (16 metri quadrati).

“Per il debutto ufficiale di Avalon Waterways in Italia – spiega Chiara Gobbi, ceo di Romitalia che distribuisce il brand nel nostro Paese – abbiamo creato delle speciali partenze ad hoc, in modo da offrire ai nostri ospiti una vacanza sicura, intima e senza stress”. A rafforzare la proposta, anche le numerose attività tra cui scegliere: con le escursioni Classic una guida locale in italiano condurrà in particolare gli ospiti attraverso il patrimonio storico e architettonico delle mete toccate nel tragitto. Con le Discovery si avrà invece la possibilità di scoprire la destinazione attraverso esperienze coinvolgenti, come per esempio riprodurre un quadro di Van Gogh in un tipico atelier di Amsterdam o partecipare a un food tour itinerante. Per i più attivi ci sono infine le escursioni Active, tra cui giri in bici o passeggiate nella natura accompagnati dall’adventure host o da guide locali lontani dal caos dei luoghi turisticamente più affollati.

“Gli ultimi dati relativi alle crociere fluviali – aggiunge  il project & development manager di Avalon Waterways presso Tourama Voyages (Suisse), Massimiliano Di Lorenzo, spiegando la ratio del debutto tricolore – dimostrano un grande interesse da parte del mercato italiano, che è il terzo più grande d’Europa e rappresenta il 12% del totale del mercato crocieristico europeo dopo Germania e Regno Unito. Rispetto agli altri primi cinque mercati in Europa, i crocieristi italiani sono però più giovani, in media hanno 43 anni, e optano per vacanze in crociera più brevi (sette giorni), che si sono accorciate marginalmente negli ultimi tre anni”.

Un occhio di riguardo, dato il contesto, è infine ovviamente riservato al tema della sicurezza, con la capacità delle navi che per l’intera stagione estiva sarà ridotta all’80% della propria capienza massima. Ma non solo: “Il nostro Global health & safety team – conclude la product & sales manager di Avalon Waterways sempre presso Tourama Voyages, Barbara Baldini – ha introdotto una serie di protocolli e procedure che aderiscono alle norme introdotte a livello globale, per garantire crociere serene ai nostri ospiti e al nostro staff”.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti