6 February 2023

Lazio on the Road: al via l’operazione MICE legata ad automotive e leisure

[ 0 ]

Ieri è stata presentata alla stampa l’operazione Lazio on the Road, promossa dall’Assessorato al Turismo della Regione Lazio in collaborazione con Convention Bureau di Roma & Lazio, Unindustria e ACI-Vallelunga.

La presentazione è stata accolta dall’Autodromo di Vallelunga Piero Taruffi, a pochi chilometri da Roma, uno dei più importanti circuiti che da anni ospita competizioni della Formula E.

“Oggi, con questo progetto, esprimiamo la capacità di fare rete tra componente pubblica, operatori privati e mondo delle associazioni e delle imprese turistiche – spiega Valentina Corrado, assessore al Turismo ed Enti locali della Regione Lazio -. Con Lazio on the road investiamo sull’automotive, puntando su segmenti come il business e il luxury”.

Segmenti importanti che permettono di intercettare l’attenzione di un turismo di qualità, altospendente e con importanti margini di crescita.

“Il nostro territorio, da qui ai prossimi 5 anni, accoglierà un’offerta importante di alberghi a 5 stelle – interviene Onorio Rebecchini, vice presidente Federalberghi Roma -, che ci permetterà di superare Milano. Con quest’iniziativa accoglieremo un turismo d’alta gamma e stimoleremo nuovi investimenti nel settore alberghiero”.

L’automotive si lega anche in maniera evocativa alla Capitale delle strade storiche, crocevia di rotte, percorsi e cammini millenari. “Abbiamo sempre creduto nell’automotive – spiega Stefano Fiori, presidente Convention Bureau Roma & Lazio -, perché abbiamo Vallelunga ma anche strade storiche importanti come l’Appia, la Salaria, la Cassia ed eccellenze del congressuale come il Rome Convention Center la Nuvola. Ci occuperemo della promozione dell’iniziativa e proporremo roadshow in Germania, Francia, Spagna e Inghilterra, oltre ad organizzare fam trip perché siamo convinti che i ritorni in termini turistici possano essere importanti”.

In programma anche iniziative di incontro con gli operatori e le migliori agenzie di eventi del territorio.

Sono intervenuti alla presentazione anche Fausto Palombelli, presidente della sezione Industria, turismo e tempo libero di Unindustria, Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI, l’avvocato Carlo Alessi, presidente ACI Vallelung S.p.A., e Alessio Nisi, sindaco di Campagnano.

 

Claudiana Di Cesare




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438736 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All Nippon Airways ha registrato un utile netto di circa 445 milioni di euro nei primi nove mesi dell'esercizio 2022-23: grazie alla ripresa della domanda dei passeggeri, all'alleggerimento delle restrizioni di viaggio sui voli domestici e alla riduzione delle restrizioni di ingresso in vari Paesi per i voli internazionali la compagnia ha raggiunto un fatturato di 8,9 miliardi di euro. Il gruppo ha rivisto le previsioni per l'intero anno fiscale che si concluderà a fine marzo e prevede ora un fatturato di 1.710 miliardi di yen (circa 12.1 miliardi di euro) e un utile un operativo di 95 miliardi di yen (circa 675 milioni di euro). "Con l'allentamento delle restrizioni ai viaggi nell'ultimo trimestre, siamo stati in grado di offrire il nostro servizio di alta qualità a un maggior numero di passeggeri e di collegare altre destinazioni, come dimostra la nostra performance finanziaria positiva", ha dichiarato Kimihiko Nakahori, executive vice president e group chief financial officer di Ana HD -. Il raggiungimento di questo obiettivo è una vittoria dei nostri dipendenti che hanno perseverato negli ultimi anni e hanno collaborato per posizionare il Gruppo Ana il futuro". Il numero di passeggeri internazionali è quintuplicato rispetto all'anno precedente e i ricavi sono aumentati di sei volte, grazie alla forte domanda di collegamenti tra il Nord America e l'Asia e alla domanda commerciale proveniente dal Giappone, dovuta all'allentamento delle restrizioni all'ingresso in vari Paesi. La domanda di passeggeri è cresciuta costantemente sulle rotte domestiche: da ottobre, la domanda leisure è stata stimolata dal programma governativo di sostegno ai viaggi, e sia il volume dei passeggeri che i ricavi sono stati 1,9 volte superiori rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.  sue previsioni per l’anno finanziario che si concluderà a marzo 2023, alla luce dei risultati e utile raggiunto nei primi nove mesi dell’anno finanziario in corso, e prevede un fatturato di 1.710 miliardi di yen (circa 12.1 miliardi di €) e un utile un operativo di 95 miliardi di yen (circa 675 milioni di €). [post_title] => Ana archivia con un utile netto di 445 milioni di euro i primi nove mesi dell'anno fiscale [post_date] => 2023-02-06T10:44:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675680262000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438701 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France-Klm e Lufthansa fanno rotta su quel che resta di Flybe: i due gruppi europei sarebbero interessati a rilevare la compagnia che nei giorni scorsi ha dichiarato fallimento, e in particolare i suoi slot nel Regno Unito. I colloqui, secondo quanto anticipato dal Telegraph, sarebbero in corso con i manager di Flybe e riguarderebbero "in particolare" gli slot del vettore a Londra Heathrow (sette coppie) e Amsterdam Schiphol (cinque). Né Air France-Klm né Lufthansa hanno commentato le informazioni. Secondo il quotidiano, probabilmente dovranno acquistare l'intera azienda, con i suoi 320 dipendenti rimanenti (la maggior parte dei quali è già stata licenziata) - e le sue passività. Flybe, con base all'aeroporto di Birmingham, era la principale compagnia aerea regionale europea prima di scomparire nel marzo 2020, ed è stata acquistata lo scorso aprile da Thyme Opco (affiliata a Cyrus Capital, il maggiore azionista al momento del fallimento), che ha rilanciato le sue operazioni nel Regno Unito a metà aprile 2022. L'operativo estivo 2023 comprendeva 12 aeroporti nel Regno Unito, tre in Francia, Ginevra e Amsterdam. E aveva una flotta di otto Dash-8 Q400, tutti in leasing. [post_title] => Gli slot di Flybe nel mirino di Air France-Klm e Lufthansa [post_date] => 2023-02-06T09:26:42+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675675602000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438694 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un treno per due: è un doppio accordo quello raggiunto tra Ferrovie dello Stato sull'intermodalità con Ita Airways da una parte e il Gruppo Lufthansa dall’altra. La società ha sottoscritto due memorandum d’intesa che mirano ad un’integrazione sempre più efficace fra aereo e treno, con un’offerta congiunta che consentirà l’acquisto in una unica soluzione di biglietti aerei e ferroviari; ma anche la futura creazione di programmi di loyalty combinati, e ulteriori servizi per i viaggiatori. Novità che giunge nei giorni clou della trattativa in esclusiva tra Lufthansa e il Mef per l’ingresso di Lufthansa nel capitale di Ita Airways con una quota iniziale del 40% di Ita Airways. I dettagli dell'intesa Nel caso di Lufthansa il MoU include ma anche gli altri vettori del gruppo - Swiss, Austrian Airlines e Brussel Airlines, nonché Lufthansa CityLine, Air Dolomiti ed Eurowings Discover -.  “L'intenzione – precisa la nota del colosso tedesco - è quella di negoziare un contratto di cooperazione per il traffico feeder all'interno del territorio italiano, con l’obiettivo di creare sinergie tra le varie modalità di trasporto a beneficio dei viaggiatori. In particolare, la cooperazione prevedrà numerosi collegamenti ferroviari Fs da e per vari aeroporti italiani. La struttura esatta del programma è al vaglio di ulteriori colloqui. Qualora il contratto fosse stipulato, l'attuazione della collaborazione tra le parti sarà soggetta all'approvazione delle autorità competenti”. Ita Airways sottolinea come il MoU “costituisca la base per realizzare partnership commerciali e operative destinate a sviluppare un’offerta di mobilità multimodale, che sappia rispondere in maniera efficace alle esigenze della domanda turistica e di business e realizzare un’esperienza di viaggio “end-to-end” agile e comoda, con l’obiettivo di implementare piattaforme digitali comuni. Un'intesa che per Lufthansa non è certo una novità nei suoi mercati nazionali dove da tempo esistono accordi con Deutsche Bahn, Öbb e Sbb, tra gli altri. Complessivamente, i vettori del gruppo tedesco offrono ai loro passeggeri oltre 3.000 collegamenti settimanali in treno o in bus da più di 40 città.    [post_title] => FS: doppia intesa con Ita Airways e il Gruppo Lufthansa sull'intermodalità [post_date] => 2023-02-06T08:48:02+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675673282000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438666 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le Strelitzia Augusta appena piantate segnano ufficialmente il punto di inizio del lungo labirinto, che darà filo da torcere a tutti i coraggiosi avventurieri che vi entreranno. Fervono infatti i preparativi per la nuova attrazione 2023: Jumanji - The Labyrinth, che sarà operativa a Gardaland a partire dalla prossima primavera. Ispirandosi alla serie cinematografica di successo della Sony Pictures quattro cosplayer: il dottor Smolder Bravestone, Ruby Roundhouse, il professor Sheldon "Shelly" Oberon e Franklin "Topo" Finbar hanno posato mercoledì scorso le prime, simboliche piante del labirinto. Al termine dei lavori saranno oltre 2 mila le piante mediterranee, appartenenti a più di 30 specie diverse, che daranno vita al selvaggio labirinto. All’interno del percorso, realizzato con latifoglie, cespugli, palme e felci arboree, i coraggiosi visitatori si imbatteranno in deviazioni, bivi, vicoli ciechi ed effetti a sorpresa. Grazie all’Acanthus mollis e alla Bletilla striata, con i loro fiori bianchi in netto contrasto con le sfumature di rosa e rosso-porpora, il labirinto sarà inoltre pieno di colori che incanteranno i visitatori di tutte le età. Il tracciato del labirinto sarà reso ancor più suggestivo grazie alle imponenti altezze, fino ad oltre 50 metri, delle piante selezionate per dare vita alla nuova avventura multisensoriale. [post_title] => Gardaland: iniziati i lavori per la costruzione della nuova attrazione Jumanji - The Labyrinth [post_date] => 2023-02-03T13:20:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675430405000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438599 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_438600" align="alignleft" width="300"] Mauro Acquati[/caption] Attività e strategie negli ambiti business development, sales e incoming, sia leisure che business. Sarà questo il compito dell'agenzia di marketing, sales e pr Hubsolute, a cui Space Hotels ha deciso di affidare la promozione del brand sui mercati internazionali. “Il nostro obiettivo sarà quello di aumentare e riposizionare ulteriormente le strutture Space Hotels sul mercato trade, a livello internazionale - spiega Mauro Acquati, chief business development officer di Hubsolute -: un compito che svolgeremo rivolgendoci a diversi player, attraverso lo sviluppo di attività integrate, quali la vendita presso il canale agenziale e i consorzi del mercato Usa, favorendo l’utilizzo del gds. Ci impegneremo anche a rafforzare un piano fiere già ben definito dal management del brand, attivandoci sia in termini di presidi, sia di organizzazione di appuntamenti ad hoc con i più importanti player di mercato" Space Hotels vanta un portfolio di 50 proprietà situate in 30 destinazioni differenti distribuite su tutto il territorio nazionale. "Siamo un brand ormai consolidato in Italia e siamo fiduciosi che questa collaborazione sarà un'opportunità per rafforzare il business development anche su mercati internazionali come quello americano”, sottolinea il presidente del gruppo, Franco Coppini.     [post_title] => Va ad Hubsolute la promozione sui mercati internazionali di Space Hotels [post_date] => 2023-02-03T10:12:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675419132000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438593 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Compagnie ha realizzato nel 2022 il suo primo utile dal 2014, anno di avvio delle operazioni: 1 milione di euro circa, su ricavi di 70 milioni di euro, il 7% in meno rispetto al 2019. Sono stati 49.000 i passeggeri trasportati nell'anno chiuso lo scorso 31 ottobre, al di sotto quindi dei 76.000 pre-Covid. Ma per l'esercizio in corso l'asticella viene alzata e si punta ad un fatturato di 100 milioni di euro, con utili in crescita. I piani di crescita includono in primis l'ampliamento della flotta: due nuovi aeromobili in arrivo, uno nella prima metà del 2024 e l'altro a inizio 2025, che andranno ad affiancarsi ai due A321neo Lr attualmente in servizio sulle rotte transatlantiche fra Europa e Stati Uniti. Rotte che, "Dopo la tanto attesa riapertura delle frontiere statunitensi l'8 novembre 2021 e l'immediata ripresa del traffico sulla rotta Parigi-New York - ha spiegato il ceo del vettore, Christian Vernet, ripreso da Air Journal - seguita a fine novembre dalla comparsa di Omicron, che ha portato a un'ulteriore stagnazione del traffico sulla rotta, dalla primavera del 2022 hanno registrato una forte accelerazione del numero di passeggeri sui nostri voli, che è proseguita fino all'autunno". Il ceo segnala load factor medi del 75% sulla rotta storica Parigi-New York (con un picco dell'80% da maggio a settembre) come pure il lancio riuscito della Milano-New York inaugurata lo scorso aprile, e il grande successo del volo stagionale Nizza-New York, che ha registrato un load factor medio dell'85%, abbiamo chiuso l'anno fiscale 2021-2022 con un significativo risultato netto positivo, il primo dall'inizio delle nostre operazioni nel 2014". Nei piani di Vernet ci sono il consolidamento delle tre attuali rotte per New York ma anche "l'apertura di una nuova rotta da una nuova città europea entro i prossimi due anni". Attualmente La Compagnie opera collegamenti giornalieri tra Parigi-Orly e New York/Newark, tre voli settimanali sulla rotta stagionale Nizza-New York e quattro frequenze settimanali sulla Milano Malpensa-New York che, visti i risultati, potrebbero diventare giornaliere entro la fine del 2023. [post_title] => La Compagnie centra il suo primo utile annuale. Pronta al raddoppio della flotta [post_date] => 2023-02-03T09:48:12+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675417692000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438468 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il 2022 si consolida come l'anno della ripresa del turismo dopo la pandemia. Secondo le previsioni del Ministero di Industria, Commercio e Turismo spagnolo, nel 2022 i turisti internazionali che avranno visitato la Spagna supereranno i 71,5 milioni e la spesa totale raggiungerà gli 87.100 milioni di euro. C’è molto ottimismo per il 2023. «La gastronomia, i nostri prodotti storico-culturali unici e il nostro patrimonio naturale – spiega  Isabel Garaña, Direttrice Ente Spagnolo del Turismo a Milano - sono attivi fondamentali e grazie all’eccellente connettività aerea con la Spagna, tutti facilmente raggiungibili dall’Italia. Nel 2023 promuoveremo esperienze, prodotti e servizi turistici che includano sempre criteri di sostenibilità, asse centrale delle politiche del turismo spagnolo. Nel 2023 continueremo attuando il Piano Nazionale del Turismo per l'Enogastronomia 2022-2023 che pone il turismo enogastronomico come esperienza per posizionare la Spagna come destinazione turistica e come strumento di competitività internazionale». Quest’anno si celebra il 50º anniversario della morte di Picasso. Il programma "Picasso Celebracion 1973-2023" comprende una cinquantina di mostre in tutto il mondo, 16 in Spagna, in città strettamente legate all'artista: Malaga, Madrid, Barcellona, ​​A Coruña e Bilbao. L'evento è sostenuto da una campagna pubblicitaria che verrà lanciata nel primo trimestre del 2023 e più di 40 azioni in 21 paesi organizzate dalle diverse sedi dell’Ente spagnolo del turismo all'estero. L'obiettivo è rafforzare la posizione della Spagna come destinazione leader del turismo culturale. Nel 2022 sono state attuate le azioni previste dal Piano per la Modernizzazione e la competitività del settore turistico spagnolo, finanziato con 3.400 milioni di euro a carico dei fondi Next Generation EU, per veicolare il modello verso un turismo sostenibile, digitale, accessibile, inclusivo e sicuro per migliorare la competitività del settore turistico spagnolo. La Spagna continuerà a collaborare con i tour operator e gli agenti di viaggio con un occhio di riguardo alla formazione. «Nello specifico promuoviamo – conclude Isabel Garaña - lo “Spain Specialist Programma SPP”, la nostra piattaforma online di formazione per gli agenti di viaggio, dov’è possibile completare un percorso formativo gratuito e di qualità sulla destinazione Spagna e che è stato arricchito ultimamente con nuovi contenuti. In questo momento stiamo lavorando nel disegno della nuova edizione del Roadshow Spagna, il nostro workshop itinerante, che vedrà la nostra presenza in diverse città italiane, continueremo con la programmazione di nuove puntate di webinars della serie “WebinSpain” e con la collaborazione di tour operator e rete di agenzie attraverso giornate di formazione e presentazione di destinazione agli operatori».   [post_title] => Spagna, promuovere esperienze e servizi turistici che includano criteri di sostenibilità [post_date] => 2023-02-03T09:03:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675415023000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438543 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio. E' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia. Fatturati alti In base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019. Nel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei. E' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria. [post_title] => Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni [post_date] => 2023-02-02T12:31:47+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675341107000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 438521 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prima importante operazione dell'anno nel mondo del tour operating italiano. Ruta40 annuncia infatti l'acquisizione di CarréBlu, con l'obiettivo di creare un nuovo polo dei viaggi esclusivo, di lusso e completamente personalizzabile. L’unione dei due tour operator torinesi mira ad ampliare il portafoglio di destinazioni raggiungibili e a offrire una scelta sempre più vasta e personalizzabile ai propri viaggiatori. Le due società sono attualmente in fase di restyling: si stanno evolvendo sia nell’immagine sia nell’offerta, per restare al passo con le esigenze di un mondo in continuo cambiamento. “Il 2020 e il 2021 si sono rivelati due anni di profondi cambiamenti - spiega il fondatore di Ruta40 e nuovo ceo di CarréBlu, Roberto Pasqua -. Mi sono reso conto che i nuovi turisti hanno altre necessità rispetto a quelli di un tempo, sono più esigenti. Per questo motivo ho deciso di unire queste due realtà, in parte molto simili, e di dare ai miei clienti una maggiore possibilità di scelta, permettendogli di fare esperienze di viaggio cucite sulle loro necessità”. Gabriella Piazza, fondatrice del marchio CarréBlu, non uscirà completamente dal gruppo. Anzi, continuerà a mettere a disposizione tutta la sua esperienza e a supervisionare il prodotto del proprio brand. Ma questa è solo la prima di una serie di azioni che Pasqua ha intenzione di mettere in atto per il settore luxury travel. A questa unione seguiranno infatti molte altre novità anche per le agenzie di viaggio. Tra queste la nascita di nuove forme di affiliazione e partnership. "Il turismo di lusso è stato uno dei primi a ripartire dopo due anni di stop ed è previsto un ulteriore aumento del segmento nei prossimi tre anni" conclude il fondatore di Ruta40. [post_title] => Nasce un nuovo polo dei viaggi di lusso: Ruta40 acquisisce CarréBlu [post_date] => 2023-02-02T11:54:21+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1675338861000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "lazio the road al via loperazione mice legata ad automotive leisure" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":71,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":2696,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438736","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"All Nippon Airways ha registrato un utile netto di circa 445 milioni di euro nei primi nove mesi dell'esercizio 2022-23: grazie alla ripresa della domanda dei passeggeri, all'alleggerimento delle restrizioni di viaggio sui voli domestici e alla riduzione delle restrizioni di ingresso in vari Paesi per i voli internazionali la compagnia ha raggiunto un fatturato di 8,9 miliardi di euro. Il gruppo ha rivisto le previsioni per l'intero anno fiscale che si concluderà a fine marzo e prevede ora un fatturato di 1.710 miliardi di yen (circa 12.1 miliardi di euro) e un utile un operativo di 95 miliardi di yen (circa 675 milioni di euro).\r\n\r\n\"Con l'allentamento delle restrizioni ai viaggi nell'ultimo trimestre, siamo stati in grado di offrire il nostro servizio di alta qualità a un maggior numero di passeggeri e di collegare altre destinazioni, come dimostra la nostra performance finanziaria positiva\", ha dichiarato Kimihiko Nakahori, executive vice president e group chief financial officer di Ana HD -. Il raggiungimento di questo obiettivo è una vittoria dei nostri dipendenti che hanno perseverato negli ultimi anni e hanno collaborato per posizionare il Gruppo Ana il futuro\".\r\n\r\nIl numero di passeggeri internazionali è quintuplicato rispetto all'anno precedente e i ricavi sono aumentati di sei volte, grazie alla forte domanda di collegamenti tra il Nord America e l'Asia e alla domanda commerciale proveniente dal Giappone, dovuta all'allentamento delle restrizioni all'ingresso in vari Paesi.\r\n\r\nLa domanda di passeggeri è cresciuta costantemente sulle rotte domestiche: da ottobre, la domanda leisure è stata stimolata dal programma governativo di sostegno ai viaggi, e sia il volume dei passeggeri che i ricavi sono stati 1,9 volte superiori rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.\r\n\r\n sue previsioni per l’anno finanziario che si concluderà a marzo 2023, alla luce dei risultati e utile raggiunto nei primi nove mesi dell’anno finanziario in corso, e prevede un fatturato di 1.710 miliardi di yen (circa 12.1 miliardi di €) e un utile un operativo di 95 miliardi di yen (circa 675 milioni di €).","post_title":"Ana archivia con un utile netto di 445 milioni di euro i primi nove mesi dell'anno fiscale","post_date":"2023-02-06T10:44:22+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675680262000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438701","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Air France-Klm e Lufthansa fanno rotta su quel che resta di Flybe: i due gruppi europei sarebbero interessati a rilevare la compagnia che nei giorni scorsi ha dichiarato fallimento, e in particolare i suoi slot nel Regno Unito.\r\n\r\nI colloqui, secondo quanto anticipato dal Telegraph, sarebbero in corso con i manager di Flybe e riguarderebbero \"in particolare\" gli slot del vettore a Londra Heathrow (sette coppie) e Amsterdam Schiphol (cinque).\r\n\r\nNé Air France-Klm né Lufthansa hanno commentato le informazioni. Secondo il quotidiano, probabilmente dovranno acquistare l'intera azienda, con i suoi 320 dipendenti rimanenti (la maggior parte dei quali è già stata licenziata) - e le sue passività.\r\n\r\nFlybe, con base all'aeroporto di Birmingham, era la principale compagnia aerea regionale europea prima di scomparire nel marzo 2020, ed è stata acquistata lo scorso aprile da Thyme Opco (affiliata a Cyrus Capital, il maggiore azionista al momento del fallimento), che ha rilanciato le sue operazioni nel Regno Unito a metà aprile 2022. L'operativo estivo 2023 comprendeva 12 aeroporti nel Regno Unito, tre in Francia, Ginevra e Amsterdam. E aveva una flotta di otto Dash-8 Q400, tutti in leasing.","post_title":"Gli slot di Flybe nel mirino di Air France-Klm e Lufthansa","post_date":"2023-02-06T09:26:42+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675675602000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438694","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Un treno per due: è un doppio accordo quello raggiunto tra Ferrovie dello Stato sull'intermodalità con Ita Airways da una parte e il Gruppo Lufthansa dall’altra. La società ha sottoscritto due memorandum d’intesa che mirano ad un’integrazione sempre più efficace fra aereo e treno, con un’offerta congiunta che consentirà l’acquisto in una unica soluzione di biglietti aerei e ferroviari; ma anche la futura creazione di programmi di loyalty combinati, e ulteriori servizi per i viaggiatori.\r\n\r\nNovità che giunge nei giorni clou della trattativa in esclusiva tra Lufthansa e il Mef per l’ingresso di Lufthansa nel capitale di Ita Airways con una quota iniziale del 40% di Ita Airways.\r\nI dettagli dell'intesa\r\nNel caso di Lufthansa il MoU include ma anche gli altri vettori del gruppo - Swiss, Austrian Airlines e Brussel Airlines, nonché Lufthansa CityLine, Air Dolomiti ed Eurowings Discover -.  “L'intenzione – precisa la nota del colosso tedesco - è quella di negoziare un contratto di cooperazione per il traffico feeder all'interno del territorio italiano, con l’obiettivo di creare sinergie tra le varie modalità di trasporto a beneficio dei viaggiatori. In particolare, la cooperazione prevedrà numerosi collegamenti ferroviari Fs da e per vari aeroporti italiani. La struttura esatta del programma è al vaglio di ulteriori colloqui. Qualora il contratto fosse stipulato, l'attuazione della collaborazione tra le parti sarà soggetta all'approvazione delle autorità competenti”.\r\n\r\nIta Airways sottolinea come il MoU “costituisca la base per realizzare partnership commerciali e operative destinate a sviluppare un’offerta di mobilità multimodale, che sappia rispondere in maniera efficace alle esigenze della domanda turistica e di business e realizzare un’esperienza di viaggio “end-to-end” agile e comoda, con l’obiettivo di implementare piattaforme digitali comuni.\r\n\r\nUn'intesa che per Lufthansa non è certo una novità nei suoi mercati nazionali dove da tempo esistono accordi con Deutsche Bahn, Öbb e Sbb, tra gli altri. Complessivamente, i vettori del gruppo tedesco offrono ai loro passeggeri oltre 3.000 collegamenti settimanali in treno o in bus da più di 40 città. \r\n\r\n ","post_title":"FS: doppia intesa con Ita Airways e il Gruppo Lufthansa sull'intermodalità","post_date":"2023-02-06T08:48:02+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza","topnews"],"post_tag_name":["In evidenza","Top News"]},"sort":[1675673282000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438666","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Le Strelitzia Augusta appena piantate segnano ufficialmente il punto di inizio del lungo labirinto, che darà filo da torcere a tutti i coraggiosi avventurieri che vi entreranno. Fervono infatti i preparativi per la nuova attrazione 2023: Jumanji - The Labyrinth, che sarà operativa a Gardaland a partire dalla prossima primavera. Ispirandosi alla serie cinematografica di successo della Sony Pictures quattro cosplayer: il dottor Smolder Bravestone, Ruby Roundhouse, il professor Sheldon \"Shelly\" Oberon e Franklin \"Topo\" Finbar hanno posato mercoledì scorso le prime, simboliche piante del labirinto.\r\n\r\nAl termine dei lavori saranno oltre 2 mila le piante mediterranee, appartenenti a più di 30 specie diverse, che daranno vita al selvaggio labirinto. All’interno del percorso, realizzato con latifoglie, cespugli, palme e felci arboree, i coraggiosi visitatori si imbatteranno in deviazioni, bivi, vicoli ciechi ed effetti a sorpresa. Grazie all’Acanthus mollis e alla Bletilla striata, con i loro fiori bianchi in netto contrasto con le sfumature di rosa e rosso-porpora, il labirinto sarà inoltre pieno di colori che incanteranno i visitatori di tutte le età. Il tracciato del labirinto sarà reso ancor più suggestivo grazie alle imponenti altezze, fino ad oltre 50 metri, delle piante selezionate per dare vita alla nuova avventura multisensoriale.","post_title":"Gardaland: iniziati i lavori per la costruzione della nuova attrazione Jumanji - The Labyrinth","post_date":"2023-02-03T13:20:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1675430405000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438599","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_438600\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Mauro Acquati[/caption]\r\n\r\nAttività e strategie negli ambiti business development, sales e incoming, sia leisure che business. Sarà questo il compito dell'agenzia di marketing, sales e pr Hubsolute, a cui Space Hotels ha deciso di affidare la promozione del brand sui mercati internazionali. “Il nostro obiettivo sarà quello di aumentare e riposizionare ulteriormente le strutture Space Hotels sul mercato trade, a livello internazionale - spiega Mauro Acquati, chief business development officer di Hubsolute -: un compito che svolgeremo rivolgendoci a diversi player, attraverso lo sviluppo di attività integrate, quali la vendita presso il canale agenziale e i consorzi del mercato Usa, favorendo l’utilizzo del gds. Ci impegneremo anche a rafforzare un piano fiere già ben definito dal management del brand, attivandoci sia in termini di presidi, sia di organizzazione di appuntamenti ad hoc con i più importanti player di mercato\"\r\n\r\nSpace Hotels vanta un portfolio di 50 proprietà situate in 30 destinazioni differenti distribuite su tutto il territorio nazionale. \"Siamo un brand ormai consolidato in Italia e siamo fiduciosi che questa collaborazione sarà un'opportunità per rafforzare il business development anche su mercati internazionali come quello americano”, sottolinea il presidente del gruppo, Franco Coppini.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Va ad Hubsolute la promozione sui mercati internazionali di Space Hotels","post_date":"2023-02-03T10:12:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1675419132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438593","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"La Compagnie ha realizzato nel 2022 il suo primo utile dal 2014, anno di avvio delle operazioni: 1 milione di euro circa, su ricavi di 70 milioni di euro, il 7% in meno rispetto al 2019. Sono stati 49.000 i passeggeri trasportati nell'anno chiuso lo scorso 31 ottobre, al di sotto quindi dei 76.000 pre-Covid. Ma per l'esercizio in corso l'asticella viene alzata e si punta ad un fatturato di 100 milioni di euro, con utili in crescita.\r\n\r\nI piani di crescita includono in primis l'ampliamento della flotta: due nuovi aeromobili in arrivo, uno nella prima metà del 2024 e l'altro a inizio 2025, che andranno ad affiancarsi ai due A321neo Lr attualmente in servizio sulle rotte transatlantiche fra Europa e Stati Uniti.\r\n\r\nRotte che, \"Dopo la tanto attesa riapertura delle frontiere statunitensi l'8 novembre 2021 e l'immediata ripresa del traffico sulla rotta Parigi-New York - ha spiegato il ceo del vettore, Christian Vernet, ripreso da Air Journal - seguita a fine novembre dalla comparsa di Omicron, che ha portato a un'ulteriore stagnazione del traffico sulla rotta, dalla primavera del 2022 hanno registrato una forte accelerazione del numero di passeggeri sui nostri voli, che è proseguita fino all'autunno\".\r\n\r\nIl ceo segnala load factor medi del 75% sulla rotta storica Parigi-New York (con un picco dell'80% da maggio a settembre) come pure il lancio riuscito della Milano-New York inaugurata lo scorso aprile, e il grande successo del volo stagionale Nizza-New York, che ha registrato un load factor medio dell'85%, abbiamo chiuso l'anno fiscale 2021-2022 con un significativo risultato netto positivo, il primo dall'inizio delle nostre operazioni nel 2014\".\r\n\r\nNei piani di Vernet ci sono il consolidamento delle tre attuali rotte per New York ma anche \"l'apertura di una nuova rotta da una nuova città europea entro i prossimi due anni\". Attualmente La Compagnie opera collegamenti giornalieri tra Parigi-Orly e New York/Newark, tre voli settimanali sulla rotta stagionale Nizza-New York e quattro frequenze settimanali sulla Milano Malpensa-New York che, visti i risultati, potrebbero diventare giornaliere entro la fine del 2023.","post_title":"La Compagnie centra il suo primo utile annuale. Pronta al raddoppio della flotta","post_date":"2023-02-03T09:48:12+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1675417692000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438468","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il 2022 si consolida come l'anno della ripresa del turismo dopo la pandemia. Secondo le previsioni del Ministero di Industria, Commercio e Turismo spagnolo, nel 2022 i turisti internazionali che avranno visitato la Spagna supereranno i 71,5 milioni e la spesa totale raggiungerà gli 87.100 milioni di euro. C’è molto ottimismo per il 2023.\r\n\r\n«La gastronomia, i nostri prodotti storico-culturali unici e il nostro patrimonio naturale – spiega  Isabel Garaña, Direttrice Ente Spagnolo del Turismo a Milano - sono attivi fondamentali e grazie all’eccellente connettività aerea con la Spagna, tutti facilmente raggiungibili dall’Italia. Nel 2023 promuoveremo esperienze, prodotti e servizi turistici che includano sempre criteri di sostenibilità, asse centrale delle politiche del turismo spagnolo. Nel 2023 continueremo attuando il Piano Nazionale del Turismo per l'Enogastronomia 2022-2023 che pone il turismo enogastronomico come esperienza per posizionare la Spagna come destinazione turistica e come strumento di competitività internazionale».\r\n\r\nQuest’anno si celebra il 50º anniversario della morte di Picasso. Il programma \"Picasso Celebracion 1973-2023\" comprende una cinquantina di mostre in tutto il mondo, 16 in Spagna, in città strettamente legate all'artista: Malaga, Madrid, Barcellona, ​​A Coruña e Bilbao. L'evento è sostenuto da una campagna pubblicitaria che verrà lanciata nel primo trimestre del 2023 e più di 40 azioni in 21 paesi organizzate dalle diverse sedi dell’Ente spagnolo del turismo all'estero. L'obiettivo è rafforzare la posizione della Spagna come destinazione leader del turismo culturale.\r\n\r\nNel 2022 sono state attuate le azioni previste dal Piano per la Modernizzazione e la competitività del settore turistico spagnolo, finanziato con 3.400 milioni di euro a carico dei fondi Next Generation EU, per veicolare il modello verso un turismo sostenibile, digitale, accessibile, inclusivo e sicuro per migliorare la competitività del settore turistico spagnolo.\r\n\r\nLa Spagna continuerà a collaborare con i tour operator e gli agenti di viaggio con un occhio di riguardo alla formazione.\r\n\r\n«Nello specifico promuoviamo – conclude Isabel Garaña - lo “Spain Specialist Programma SPP”, la nostra piattaforma online di formazione per gli agenti di viaggio, dov’è possibile completare un percorso formativo gratuito e di qualità sulla destinazione Spagna e che è stato arricchito ultimamente con nuovi contenuti. In questo momento stiamo lavorando nel disegno della nuova edizione del Roadshow Spagna, il nostro workshop itinerante, che vedrà la nostra presenza in diverse città italiane, continueremo con la programmazione di nuove puntate di webinars della serie “WebinSpain” e con la collaborazione di tour operator e rete di agenzie attraverso giornate di formazione e presentazione di destinazione agli operatori».\r\n\r\n ","post_title":"Spagna, promuovere esperienze e servizi turistici che includano criteri di sostenibilità","post_date":"2023-02-03T09:03:43+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1675415023000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438543","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il turismo del wedding premia l'Italia: nel 2022 è stata scenario di oltre 11 mila matrimoni stranieri. La Toscana si conferma la regione italiana più richiesta, col 21% del totale: la seguono Lombardia, Campania, Puglia, Sicilia, Lazio.\r\n\r\nE' quanto emerge dall'Osservatorio Destination Weddings in Italy, condotto da Centro Studi Turistici, finanziato dal ministero del Turismo e presentato da Enit e Convention Bureau Italia.\r\nFatturati alti\r\nIn base alla durata del soggiorno delle coppie e degli invitati alla cerimonia, per il 2022 si stimano 619mila arrivi e oltre 2 milioni di presenze turistiche, producendo un fatturato stimato di 599 milioni di euro, circa l'11% in più rispetto ai livelli stimati nel 2019.\r\n\r\nNel 2022 gli Stati Uniti sono stati il principale paese di provenienza delle coppie straniere che hanno deciso di celebrare il matrimonio in Italia (29,2%), ma oltre il 57% degli eventi sono stati generati da coppie di sposi residenti in Paesi europei.\r\n\r\nE' rilevante anche il movimento turistico generato dagli sposi italiani all'interno dei confini: si stima che nel 2022 siano stati più di 7.000 i matrimoni di coppie italiane celebrati in una regione diversa dalla propria.","post_title":"Matrimoni stranieri in Italia: nel 2022 il fatturato è di 599 milioni","post_date":"2023-02-02T12:31:47+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1675341107000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"438521","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prima importante operazione dell'anno nel mondo del tour operating italiano. Ruta40 annuncia infatti l'acquisizione di CarréBlu, con l'obiettivo di creare un nuovo polo dei viaggi esclusivo, di lusso e completamente personalizzabile. L’unione dei due tour operator torinesi mira ad ampliare il portafoglio di destinazioni raggiungibili e a offrire una scelta sempre più vasta e personalizzabile ai propri viaggiatori. Le due società sono attualmente in fase di restyling: si stanno evolvendo sia nell’immagine sia nell’offerta, per restare al passo con le esigenze di un mondo in continuo cambiamento.\r\n\r\n“Il 2020 e il 2021 si sono rivelati due anni di profondi cambiamenti - spiega il fondatore di Ruta40 e nuovo ceo di CarréBlu, Roberto Pasqua -. Mi sono reso conto che i nuovi turisti hanno altre necessità rispetto a quelli di un tempo, sono più esigenti. Per questo motivo ho deciso di unire queste due realtà, in parte molto simili, e di dare ai miei clienti una maggiore possibilità di scelta, permettendogli di fare esperienze di viaggio cucite sulle loro necessità”. Gabriella Piazza, fondatrice del marchio CarréBlu, non uscirà completamente dal gruppo. Anzi, continuerà a mettere a disposizione tutta la sua esperienza e a supervisionare il prodotto del proprio brand.\r\n\r\nMa questa è solo la prima di una serie di azioni che Pasqua ha intenzione di mettere in atto per il settore luxury travel. A questa unione seguiranno infatti molte altre novità anche per le agenzie di viaggio. Tra queste la nascita di nuove forme di affiliazione e partnership. \"Il turismo di lusso è stato uno dei primi a ripartire dopo due anni di stop ed è previsto un ulteriore aumento del segmento nei prossimi tre anni\" conclude il fondatore di Ruta40.","post_title":"Nasce un nuovo polo dei viaggi di lusso: Ruta40 acquisisce CarréBlu","post_date":"2023-02-02T11:54:21+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1675338861000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti