19 May 2024

Wttc: nell’industria italiana del turismo manca il personale. Servono salari più alti

[ 0 ]

Mancano 250 mila lavoratori. La in parte sorprendente ripresa economica dell’Italia, attestata da una crescita del pil superiore alla media europea e alle previsioni, è in buona parte dovuta alla ripartenza della nostra industria dei viaggi. Ma oltre all’inflazione, e alla conseguente riduzione del potere d’acquisto delle persone, tale promettente tendenza è messa in pericolo dalla drammatica carenza di personale che affligge il settore del turismo. Stando a una recente ricerca del World Trade Travel & Tourism Council sulle principali destinazioni turistiche al mondo, incluse Stati Uniti, Francia, Spagna, Regno Unito e Portogallo, l’Italia sarebbe infatti il Paese che più risente a livello globale delle difficoltà nel reperire risorse per il comparto. 

Hotel e agenzie di viaggio tra le aziende più colpite dalla carenza di personale

Nel periodo più caldo dell’anno, tra luglio e agosto, alla Penisola sono infatti destinati a mancare qualcosa come 250 mila lavoratori del turismo: un posto su sei, in altre parole, rimarrà vacante proprio nel picco della stagione. Prima della pandemia, racconta sempre il Wttc, in Italia erano impiegati nel turismo circa 1,4 milioni di persone. Nel 2020, però, il comparto ha registrato la perdita di oltre 200 mila posti di lavoro. E ora che l’industria dei viaggi sta registrando un incremento del 58,5% del proprio valore aggiunto al pil nazionale, la carenza di personale sta mettendo il comparto sotto grande pressione. A soffrire maggiormente sarebbero, in particolare, le strutture ricettive e le agenzie di viaggio, che stentano a trovare rispettivamente il 38% e il 42% dei profili ricercati.

Servono salari più alti. Altro che prendersela con il reddito di cittadinanza!

Il Wttc elenca quindi una serie di consigli, rivolti a istituzioni e privati, pensati per affrontare la situazione e mettere il settore dei viaggi nelle condizioni di essere più attrattivo per i lavoratori: tra le altre cose si chiede di assicurare un lavoro decente con compensi competitivi, nonché di attrarre i talenti migliorando la percezione della professione e garantendo reali opportunità di crescita. Ecco, sicuramente non sono gli unici problemi che l’industria dei viaggi nazionali deve affrontare oggi (serve  anche per esempio favorire la mobilità del lavoro internazionale, garantire condizioni di impiego flessibili, supportare la digitalizzazione del comparto…), ma certamente si tratta di due questioni urgenti che meritano soluzioni immediate. Il tutto, senza percorrere scorciatoie facili, come prendersela con il reddito di cittadinanza… 

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467565 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Debutterà a giugno in Corsica il nuovo catamarano di lusso Spirit of Ponant della flotta Ponant: un’imbarcazione di 24 metri con sole sei cabine, che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/ sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025. Un equipaggio dedicato e un servizio personalizzato permetteranno di vivere un'autentica esperienza di navigazione, con accesso estremamente facile al mare e alle attività acquatiche. Il tutto per un’offerta all inclusive che comprende gastronomia, vini e cocktail e servizio in cabina. Spostandoci al core business della compagnia, le spedizioni polari, Ponant prevederà per alcune partenze estive a bordo di Le Commandant Charcot una expedition-guide di lingua italiana, che accompagnerà gli ospiti nelle esplorazioni/escursioni a terra e, al raggiungimento di un minimo di partecipanti tricolori, momenti di incontro con lezioni e conferenze. Come giornalista scientifica, Lucia Sala Simion ha preso parte a spedizioni in Antartide, è autrice di due libri e di numerosi reportage sulla stampa riguardanti le regioni polari e subantartiche. Dal 2020 collabora con Ponant come guida e relatrice di spedizioni e dal 2021 lavora quasi esclusivamente a bordo del Commandant Charcot, dove tiene conferenze sulla storia dell'esplorazione polare e sulla ricerca scientifica polare. Le crociere Ponant sono commercializzate in Italia dal gsa Gioco Viaggi. [post_title] => Novità Ponant: un catamarano nel Med e una guida di lingua italiana sulla Commandant Charcot [post_date] => 2024-05-17T10:29:40+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715941780000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467466 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Stagione più lunga e con orari differenziati per la rotta Genova - Olbia di Moby, ripartita lo scorso 8 maggio. Per l’estate 2024, il ponte sul mare fra Liguria e Sardegna si prolunga infatti sino al 3 novembre, contribuendo anche alla destagionalizzazione del turismo. Quattro le navi che copriranno questa rotta: le Aki, Wonder, Otta e Drea con altrettante partenze notturne, due in direzione Genova e due in direzione Olbia. E in più, dal 27 luglio al 1° settembre, si aggiungeranno ulteriori partenze diurne: tre da Genova in direzione Sardegna e tre da Olbia in direzione Nord Italia. Torna inoltre la linea tra Genova e Bastia, che è partita ieri e andrà avanti fino al 30 settembre, con orari differenziati nel corso dell’estate. Per l’andata dalla Liguria alla Corsica, infatti, fino al 14 agosto la partenza avverrà alle 21 con arrivo a Bastia alle 7 della mattina successiva, mentre dal 16 agosto le partenze da Genova saranno alle 11 con arrivo in Corsica alle 18.30. Specularmente, i viaggi di ritorno fino al 14 agosto saranno diurni con partenza alle 11 e arrivo in Italia alle 18.30, mentre da Ferragosto le partenze saranno alle 21 dalla Corsica con l’approdo a Genova alle 7 della mattina successiva. Sulla tratta verranno utilizzate navi con ampia capacità di cabine e, nei giorni di maggiore affluenza, da giugno a settembre, nei fine settimana verranno aggiunte ulteriori partenze supplementari diurne veloci con la Aki e la Wonder, che permetteranno di raggiungere la Corsica con un viaggio ancora più rapido.   [post_title] => Moby prolunga la tratta Genova - Olbia. Ripartiti anche i collegamenti Liguria - Corsica [post_date] => 2024-05-16T10:33:51+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715855631000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467409 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Antico Sipario Boutique Hotel, Bw Signature Collection, l'ultima new entry italiana del gruppo Bwh. La struttura deve il suo nome al ritrovamento, durante i lavori di ristrutturazione, del sipario del piccolo teatro che ospitava il palazzo, nel centro storico di Paciano, borgo medievale nel comprensorio del lago Trasimeno in provincia di Perugia, al confine fra Umbria e Toscana. Le otto camere Superior e Deluxe e le aree comuni sono quindi un omaggio alla tradizione artistica del palazzo: i concetti di teatro e rappresentazione, infatti, sono declinati in tutte le loro espressioni negli spazi dell’albergo con riferimenti all’arte, alla lirica e all’opera e a grandi personaggi della storia del teatro. All’interno dell'Antico Sipario gli ospiti hanno a disposizione anche un giardino, un chiostro, una sala conferenze ricavata dall’antico teatro e la hall concepita come ambiente aperto di incontro e condivisione. La sala meeting ospita in particolare fino a 40 persone. Il luogo gode di un'ottima acustica ed è ideale per incontri di lavoro, corsi di formazione e altri eventi privati. L’hotel ha inoltre una lunga tradizione nell’organizzazione di matrimoni e i piccoli ospiti hanno a disposizione una sala giochi. Dall'hotel in soli 15 minuti in auto si raggiunge Castiglione del Lago sul lago Trasimeno, in meno di 50 minuti località come Perugia, Orvieto, Montepulciano, Cortona e i centri termali. In meno di due ore si arriva pure a Roma e a Firenze. Completano l’offerta lo shop dove acquistare i prodotti del territorio, miele, confetture, conserve, vini del Trasimeno di produzione propria come l’ olio extravergine di oliva, oltre a una linea di cosmesi biologica al 100% per la cura del corpo. Non manca un corner biblioteca Bookcrossing e uno spazio per i bambini dove colorare, disegnare, comporre puzzle e godersi tutti i libri. [post_title] => Il gruppo Bwh si espande in Umbria con l'Antico Sipario Boutique Hotel, Bw Signature Collection [post_date] => 2024-05-15T11:21:44+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715772104000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467325 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Otto milioni di finanziamento per il rilancio dell’aeroporto di Cuneo Levaldigi: questo l'importo messo a disposizione dal Governo per lo scalo "Langhe e Alpi del Mare" che è stato annunciato nei giorni scorsi in occasione dell'evento "L'Italia dei Sì 2023-2032: Progetti e grandi opere in Italia", la presentazione itinerante dei progetti finanziati dal ministero dei Trasporti. I fondi consentiranno di “potenziare e modernizzare lo scalo": nel dettaglio, sono previsti il rifacimento di una porzione di piazzale aeromobili e della pista, la realizzazione di hangar, l’installazione di un importante impianto fotovoltaico per la produzione di energia rinnovabile e l’adeguamento delle recinzioni perimetrali.  Gli interventi mirano a  «migliorare l'efficienza operativa, la sicurezza e la capacità attrattiva dell'aeroporto, oltre a promuovere una maggiore sostenibilità ambientale nell'ambito delle sue attività». «Accogliamo con grande soddisfazione l’annuncio e ringraziamo il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per il sostegno dimostrato – dichiara in una nota Paolo Merlo, presidente di Geac, la società che gestisce lo scalo –. Gli investimenti annunciati rappresentano un importante passo avanti nella modernizzazione e nel potenziamento della nostra infrastruttura aeroportuale, permettendoci di offrire un servizio ancora migliore ai nostri passeggeri, alle aziende del territorio e alle compagnie aeree». [post_title] => Cuneo: finanziamento da 8 mln di euro per gli interventi di modernizzazione dell'aeroporto [post_date] => 2024-05-15T09:30:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715765416000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467266 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Europa e Booking. Il settore alberghiero spera che la designazione di Booking come “gatekeeper”, annunciata ieri dalla Commissione europea, segnerà un prima e un dopo nel suo rapporto con il colosso della distribuzione, che ha diversi fronti aperti in Europa a causa di presunti abusi che approfittano dei loro servizi posizione dominante. "Dopo un decennio di lotta tra gli hotel europei e Booking, il Digital Markets Act rappresenta ora un vero punto di svolta", sottolinea Alexandros Vassilikos, presidente della lobby degli hotel europei (Hotrec). Nello specifico, denuncia che l'ota “continua a cercare di impedire agli hotel di offrire prezzi migliori nei propri canali di distribuzione” imponendo clausole di parità, oltre a “non condividere i propri dati con gli hotel con cui hanno un rapporto commerciale”. "Questi sono solo due dei tanti problemi che dovrebbero essere risolti grazie alla designazione del gatekeeper", sottolinea. Nuovi obblighi Markus Luthe, amministratore delegato dell’Associazione alberghiera tedesca (IHA), avverte Bruxelles che “ora è importante garantire che l’ota non cerchi di eludere i suoi nuovi obblighi”. Il colosso online ha sei mesi di tempo per conformarsi alle misure previste dalla Dma, tutte volte a evitare abusi, creare un rapporto equo con i fornitori e migliorare il servizio ricevuto dal consumatore finale. Alcuni però cominciano ad applicarsi con effetto immediato, come l’obbligo di informare la Commissione Europea di qualsiasi operazione di concentrazione. Il passo compiuto da Bruxelles rappresenta una nuova battuta d'arresto per Booking dopo un decennio di lotta con il settore alberghiero.  Allo stesso tempo, l'Italia ha appena aperto un'indagine contro la società per presunto abuso di posizione dominante. “Booking potrebbe dover affrontare multe significative e restrizioni sulle sue pratiche commerciali”, avvertono le autorità del Paese, che stanno analizzando se le sue pratiche commerciali “producono effetti negativi sugli hotel e altre agenzie di viaggio online”. Ha fronti aperti anche in Svizzera e Polonia. Nella sua replica Booking afferma:  "Abbiamo collaborato con la Commissione Europea sin dall'inizio, in previsione della decisione odierna. Attualmente stiamo esaminando la decisione di designazione e intendiamo proseguire nella nostra collaborazione con la Commissione Europea in modo costruttivo, mentre sviluppiamo soluzioni atte ad ottemperare alle disposizioni". [post_title] => L'Europa e le organizzazioni di albergatori circondano Booking.com [post_date] => 2024-05-14T10:39:29+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715683169000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467175 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Prove tecniche di record per il Portogallo: secondo l'Economic Impact Research stilato dal Wttc per il 2024, le entrate turistiche del Paese dovrebbero superare quest'anno i 54 miliardi di euro. Gli ultimi dati del Wttc, in collaborazione con Oxford Economics, indicano quindi una crescita del 24,3% rispetto al 2019 e rappresentano il 20% del Pil nazionale, consolidando il ruolo del settore turistico come strategico per l'economia lusitana. Sempre quest'anno il comparto è destinato a sostenere 1,14 milioni di posti di lavoro, con un aumento di 126.000 posti rispetto ai livelli del 2019. Si prevede inoltre che la spesa dei turisti internazionali e domestici raggiunga rispettivamente 30,7 miliardi di euro e 17,9 miliardi di euro. «Gli sforzi del governo per stimolare il turismo hanno svolto un ruolo fondamentale nell'attrarre un maggior numero di visitatori nel Paese, portando a una crescita e a opportunità senza precedenti - ha sottolineato Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. Il continuo afflusso di turisti da tutto il mondo ha portato a contributi economici sostanziali e il Portogallo è una destinazione di viaggio di prim'ordine, e il futuro del settore sembra eccezionalmente promettente». Di fatto le prospettive per il prossimo decennio sono decisamente positive: entro il 2034, si prevede che il settore darà un impulso significativo all'economia portoghese, con un contributo stimato di 66,5 miliardi di euro, pari al 22,4% dell'economia totale. [post_title] => Portogallo proiettato verso un anno record: entrate turistiche oltre i 54 mld di euro [post_date] => 2024-05-13T10:59:27+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715597967000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467149 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha programmato l'inserimento di posti extra da/per Dublino in vista della finale di Europa League che si terrà a maggio. La low cost irlandese segnala una «domanda senza precedenti da parte dei tifosi italiani», motivo per cui da Milano Bergamo vengono aggiunto otto voli diretti a Dublino il 21 e il 23 maggio per accogliere gli appassionati di calcio che assisteranno alla finale di Europa League tra Atalanta e Leverkusen.     «Sarà un'estate epica per il calcio con la finale di Europa League a maggio. Per festeggiare e assicurarsi che tutti gli appassionati di calcio possano godersi la finale di persona, Ryanair ha aggiunto posti extra da/per la "Fair City" di Dublino questo maggio» ha commentato il responsabile delle comunicazioni di Ryanair, Jade Kirwan. [post_title] => Ryanair: otto voli sulla Bergamo-Dublino per la finale di Europa League [post_date] => 2024-05-13T09:10:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715591401000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467090 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Durante l'incontro con il ministro del turismo del Messico Miguel Torruco Marqués, Daniela Santanchè ha ribadito la volontà del Governo di essere al fianco delle imprese che investono e contribuiscono allo sviluppo del settore. Bene. Il ministro non riesce mai a vedere gli operatori e le agenzie di viaggio che invece ancora non hanno i conti finanziari a posto. Non vede o non sa che alcune aziende sono impiccate dai crediti con le banche. Non riesce a considerare il fatto che il turismo organizzato non ha ancora recuperato interamente le perdite del Covid. Gestione premiale E' una gestione naturalmente premiale. Si aiuta chi investe, quindi proprio quelle aziende che non avrebbero nessun bisogno di essere aiutate. Mentre si lasciano a terra quelle che non riescono ancora ad investire per i motivi che abbiamo detto prima.  Le agenzie di viaggio e i tour operator che sono ancora in difficoltà sono escluse dai piani del ministero del turismo. Ne prendiamo atto. Come prendiamo atto che non c'è nessuna volontà politica nemmeno di ascoltarle. Si può solo dire che in questo modo non si fa il bene del sistema, ma quello di piccoli gruppi. Ma questi piccoli gruppi senza il sistema non hanno più l'acqua in cui nuotare. Giuseppe Aloe [post_title] => Santanchè: "al fianco solo delle imprese che investono". No di tutte [post_date] => 2024-05-10T11:36:34+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715340994000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466850 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono il Jk Place Capri, il San Pietro di Positano, il Corte Della Maestà, boutique hotel di sole quattro camere a Civita di Bagnoregio, nonché l'umbro Castello di Reschio di Lisciano Niccone, il Casa Maria Luigia di Modena, progetto dello chef già tristellato Massimo Bottura, il Rosewood Castiglion Del Bosco di Montalcino, l'Aman Venice e il Cipriani, a Belmond Hotel i magnifici otto d'Italia: le strutture che sono riuscite a conquistare le tre chiavi della prima Guida Michelin dedicata agli alberghi della Penisola. Il volume, presentato ieri ufficialmente a Milano, include circa 500 strutture, sulle 6 mila selezionate a livello globale: 107 hanno una chiave, 31 ne hanno due e appunto otto ne possono vantare tre. La Toscana è la regione con più strutture insignite del riconoscimento: 32, di cui una con tre chiavi, sette con due e 24 con una. A seguire, la Campania a quota 18 (due, cinque e undici rispettivamente), il Lazio a 17 (una, due e 14), nonché a 16 la Lombardia (sette due chiavi e nove una) e il Trentino - Alto Adige (quattro due chiavi e 12 una). La guida italiana segue quelle francesi, Usa e spagnole, con la Penisola che vanta una quarantina di strutture con chiavi in meno del paese transalpino e altrettanti ma in più rispetto alla destinazione iberica. Il Giappone seguirà il prossimo 4 luglio e successivamente verranno presentati i volumi di altre mete. [post_title] => I magnifici otto della prima Guida Michelin hotel Italia. Tutte le strutture con tre chiavi [post_date] => 2024-05-08T10:03:07+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715162587000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "wttc" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":8,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":503,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467565","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Debutterà a giugno in Corsica il nuovo catamarano di lusso Spirit of Ponant della flotta Ponant: un’imbarcazione di 24 metri con sole sei cabine, che per tutta l’estate prevederà itinerari di otto giorni/ sette notti nel Mediterraneo per poi raggiungere le Seychelles nell’inverno 2025. Un equipaggio dedicato e un servizio personalizzato permetteranno di vivere un'autentica esperienza di navigazione, con accesso estremamente facile al mare e alle attività acquatiche. Il tutto per un’offerta all inclusive che comprende gastronomia, vini e cocktail e servizio in cabina.\r\n\r\nSpostandoci al core business della compagnia, le spedizioni polari, Ponant prevederà per alcune partenze estive a bordo di Le Commandant Charcot una expedition-guide di lingua italiana, che accompagnerà gli ospiti nelle esplorazioni/escursioni a terra e, al raggiungimento di un minimo di partecipanti tricolori, momenti di incontro con lezioni e conferenze. Come giornalista scientifica, Lucia Sala Simion ha preso parte a spedizioni in Antartide, è autrice di due libri e di numerosi reportage sulla stampa riguardanti le regioni polari e subantartiche. Dal 2020 collabora con Ponant come guida e relatrice di spedizioni e dal 2021 lavora quasi esclusivamente a bordo del Commandant Charcot, dove tiene conferenze sulla storia dell'esplorazione polare e sulla ricerca scientifica polare. Le crociere Ponant sono commercializzate in Italia dal gsa Gioco Viaggi.","post_title":"Novità Ponant: un catamarano nel Med e una guida di lingua italiana sulla Commandant Charcot","post_date":"2024-05-17T10:29:40+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715941780000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467466","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Stagione più lunga e con orari differenziati per la rotta Genova - Olbia di Moby, ripartita lo scorso 8 maggio. Per l’estate 2024, il ponte sul mare fra Liguria e Sardegna si prolunga infatti sino al 3 novembre, contribuendo anche alla destagionalizzazione del turismo. Quattro le navi che copriranno questa rotta: le Aki, Wonder, Otta e Drea con altrettante partenze notturne, due in direzione Genova e due in direzione Olbia. E in più, dal 27 luglio al 1° settembre, si aggiungeranno ulteriori partenze diurne: tre da Genova in direzione Sardegna e tre da Olbia in direzione Nord Italia.\r\n\r\nTorna inoltre la linea tra Genova e Bastia, che è partita ieri e andrà avanti fino al 30 settembre, con orari differenziati nel corso dell’estate. Per l’andata dalla Liguria alla Corsica, infatti, fino al 14 agosto la partenza avverrà alle 21 con arrivo a Bastia alle 7 della mattina successiva, mentre dal 16 agosto le partenze da Genova saranno alle 11 con arrivo in Corsica alle 18.30. Specularmente, i viaggi di ritorno fino al 14 agosto saranno diurni con partenza alle 11 e arrivo in Italia alle 18.30, mentre da Ferragosto le partenze saranno alle 21 dalla Corsica con l’approdo a Genova alle 7 della mattina successiva. Sulla tratta verranno utilizzate navi con ampia capacità di cabine e, nei giorni di maggiore affluenza, da giugno a settembre, nei fine settimana verranno aggiunte ulteriori partenze supplementari diurne veloci con la Aki e la Wonder, che permetteranno di raggiungere la Corsica con un viaggio ancora più rapido.\r\n\r\n ","post_title":"Moby prolunga la tratta Genova - Olbia. Ripartiti anche i collegamenti Liguria - Corsica","post_date":"2024-05-16T10:33:51+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715855631000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467409","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Antico Sipario Boutique Hotel, Bw Signature Collection, l'ultima new entry italiana del gruppo Bwh. La struttura deve il suo nome al ritrovamento, durante i lavori di ristrutturazione, del sipario del piccolo teatro che ospitava il palazzo, nel centro storico di Paciano, borgo medievale nel comprensorio del lago Trasimeno in provincia di Perugia, al confine fra Umbria e Toscana.\r\n\r\nLe otto camere Superior e Deluxe e le aree comuni sono quindi un omaggio alla tradizione artistica del palazzo: i concetti di teatro e rappresentazione, infatti, sono declinati in tutte le loro espressioni negli spazi dell’albergo con riferimenti all’arte, alla lirica e all’opera e a grandi personaggi della storia del teatro. All’interno dell'Antico Sipario gli ospiti hanno a disposizione anche un giardino, un chiostro, una sala conferenze ricavata dall’antico teatro e la hall concepita come ambiente aperto di incontro e condivisione.\r\n\r\nLa sala meeting ospita in particolare fino a 40 persone. Il luogo gode di un'ottima acustica ed è ideale per incontri di lavoro, corsi di formazione e altri eventi privati. L’hotel ha inoltre una lunga tradizione nell’organizzazione di matrimoni e i piccoli ospiti hanno a disposizione una sala giochi. Dall'hotel in soli 15 minuti in auto si raggiunge Castiglione del Lago sul lago Trasimeno, in meno di 50 minuti località come Perugia, Orvieto, Montepulciano, Cortona e i centri termali. In meno di due ore si arriva pure a Roma e a Firenze. Completano l’offerta lo shop dove acquistare i prodotti del territorio, miele, confetture, conserve, vini del Trasimeno di produzione propria come l’ olio extravergine di oliva, oltre a una linea di cosmesi biologica al 100% per la cura del corpo. Non manca un corner biblioteca Bookcrossing e uno spazio per i bambini dove colorare, disegnare, comporre puzzle e godersi tutti i libri.","post_title":"Il gruppo Bwh si espande in Umbria con l'Antico Sipario Boutique Hotel, Bw Signature Collection","post_date":"2024-05-15T11:21:44+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715772104000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467325","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Otto milioni di finanziamento per il rilancio dell’aeroporto di Cuneo Levaldigi: questo l'importo messo a disposizione dal Governo per lo scalo \"Langhe e Alpi del Mare\" che è stato annunciato nei giorni scorsi in occasione dell'evento \"L'Italia dei Sì 2023-2032: Progetti e grandi opere in Italia\", la presentazione itinerante dei progetti finanziati dal ministero dei Trasporti.\r\n\r\nI fondi consentiranno di “potenziare e modernizzare lo scalo\": nel dettaglio, sono previsti il rifacimento di una porzione di piazzale aeromobili e della pista, la realizzazione di hangar, l’installazione di un importante impianto fotovoltaico per la produzione di energia rinnovabile e l’adeguamento delle recinzioni perimetrali. \r\n\r\nGli interventi mirano a  «migliorare l'efficienza operativa, la sicurezza e la capacità attrattiva dell'aeroporto, oltre a promuovere una maggiore sostenibilità ambientale nell'ambito delle sue attività».\r\n\r\n«Accogliamo con grande soddisfazione l’annuncio e ringraziamo il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per il sostegno dimostrato – dichiara in una nota Paolo Merlo, presidente di Geac, la società che gestisce lo scalo –. Gli investimenti annunciati rappresentano un importante passo avanti nella modernizzazione e nel potenziamento della nostra infrastruttura aeroportuale, permettendoci di offrire un servizio ancora migliore ai nostri passeggeri, alle aziende del territorio e alle compagnie aeree».","post_title":"Cuneo: finanziamento da 8 mln di euro per gli interventi di modernizzazione dell'aeroporto","post_date":"2024-05-15T09:30:16+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715765416000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467266","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Europa e Booking. Il settore alberghiero spera che la designazione di Booking come “gatekeeper”, annunciata ieri dalla Commissione europea, segnerà un prima e un dopo nel suo rapporto con il colosso della distribuzione, che ha diversi fronti aperti in Europa a causa di presunti abusi che approfittano dei loro servizi posizione dominante.\r\n\r\n\"Dopo un decennio di lotta tra gli hotel europei e Booking, il Digital Markets Act rappresenta ora un vero punto di svolta\", sottolinea Alexandros Vassilikos, presidente della lobby degli hotel europei (Hotrec).\r\n\r\nNello specifico, denuncia che l'ota “continua a cercare di impedire agli hotel di offrire prezzi migliori nei propri canali di distribuzione” imponendo clausole di parità, oltre a “non condividere i propri dati con gli hotel con cui hanno un rapporto commerciale”. \"Questi sono solo due dei tanti problemi che dovrebbero essere risolti grazie alla designazione del gatekeeper\", sottolinea.\r\nNuovi obblighi\r\nMarkus Luthe, amministratore delegato dell’Associazione alberghiera tedesca (IHA), avverte Bruxelles che “ora è importante garantire che l’ota non cerchi di eludere i suoi nuovi obblighi”. Il colosso online ha sei mesi di tempo per conformarsi alle misure previste dalla Dma, tutte volte a evitare abusi, creare un rapporto equo con i fornitori e migliorare il servizio ricevuto dal consumatore finale. Alcuni però cominciano ad applicarsi con effetto immediato, come l’obbligo di informare la Commissione Europea di qualsiasi operazione di concentrazione.\r\n\r\nIl passo compiuto da Bruxelles rappresenta una nuova battuta d'arresto per Booking dopo un decennio di lotta con il settore alberghiero. \r\n\r\nAllo stesso tempo, l'Italia ha appena aperto un'indagine contro la società per presunto abuso di posizione dominante. “Booking potrebbe dover affrontare multe significative e restrizioni sulle sue pratiche commerciali”, avvertono le autorità del Paese, che stanno analizzando se le sue pratiche commerciali “producono effetti negativi sugli hotel e altre agenzie di viaggio online”. Ha fronti aperti anche in Svizzera e Polonia.\r\n\r\nNella sua replica Booking afferma:  \"Abbiamo collaborato con la Commissione Europea sin dall'inizio, in previsione della decisione odierna. Attualmente stiamo esaminando la decisione di designazione e intendiamo proseguire nella nostra collaborazione con la Commissione Europea in modo costruttivo, mentre sviluppiamo soluzioni atte ad ottemperare alle disposizioni\".","post_title":"L'Europa e le organizzazioni di albergatori circondano Booking.com","post_date":"2024-05-14T10:39:29+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1715683169000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467175","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Prove tecniche di record per il Portogallo: secondo l'Economic Impact Research stilato dal Wttc per il 2024, le entrate turistiche del Paese dovrebbero superare quest'anno i 54 miliardi di euro.\r\n\r\nGli ultimi dati del Wttc, in collaborazione con Oxford Economics, indicano quindi una crescita del 24,3% rispetto al 2019 e rappresentano il 20% del Pil nazionale, consolidando il ruolo del settore turistico come strategico per l'economia lusitana.\r\n\r\nSempre quest'anno il comparto è destinato a sostenere 1,14 milioni di posti di lavoro, con un aumento di 126.000 posti rispetto ai livelli del 2019. Si prevede inoltre che la spesa dei turisti internazionali e domestici raggiunga rispettivamente 30,7 miliardi di euro e 17,9 miliardi di euro.\r\n\r\n«Gli sforzi del governo per stimolare il turismo hanno svolto un ruolo fondamentale nell'attrarre un maggior numero di visitatori nel Paese, portando a una crescita e a opportunità senza precedenti - ha sottolineato Julia Simpson, presidente e ceo del Wttc -. Il continuo afflusso di turisti da tutto il mondo ha portato a contributi economici sostanziali e il Portogallo è una destinazione di viaggio di prim'ordine, e il futuro del settore sembra eccezionalmente promettente».\r\n\r\nDi fatto le prospettive per il prossimo decennio sono decisamente positive: entro il 2034, si prevede che il settore darà un impulso significativo all'economia portoghese, con un contributo stimato di 66,5 miliardi di euro, pari al 22,4% dell'economia totale.","post_title":"Portogallo proiettato verso un anno record: entrate turistiche oltre i 54 mld di euro","post_date":"2024-05-13T10:59:27+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1715597967000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467149","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Ryanair ha programmato l'inserimento di posti extra da/per Dublino in vista della finale di Europa League che si terrà a maggio. La low cost irlandese segnala una «domanda senza precedenti da parte dei tifosi italiani», motivo per cui da Milano Bergamo vengono aggiunto otto voli diretti a Dublino il 21 e il 23 maggio per accogliere gli appassionati di calcio che assisteranno alla finale di Europa League tra Atalanta e Leverkusen.    \r\n\r\n«Sarà un'estate epica per il calcio con la finale di Europa League a maggio. Per festeggiare e assicurarsi che tutti gli appassionati di calcio possano godersi la finale di persona, Ryanair ha aggiunto posti extra da/per la \"Fair City\" di Dublino questo maggio» ha commentato il responsabile delle comunicazioni di Ryanair, Jade Kirwan.","post_title":"Ryanair: otto voli sulla Bergamo-Dublino per la finale di Europa League","post_date":"2024-05-13T09:10:01+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1715591401000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467090","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Durante l'incontro con il ministro del turismo del Messico Miguel Torruco Marqués, Daniela Santanchè ha ribadito la volontà del Governo di essere al fianco delle imprese che investono e contribuiscono allo sviluppo del settore. Bene.\r\n\r\nIl ministro non riesce mai a vedere gli operatori e le agenzie di viaggio che invece ancora non hanno i conti finanziari a posto. Non vede o non sa che alcune aziende sono impiccate dai crediti con le banche. Non riesce a considerare il fatto che il turismo organizzato non ha ancora recuperato interamente le perdite del Covid.\r\nGestione premiale\r\nE' una gestione naturalmente premiale. Si aiuta chi investe, quindi proprio quelle aziende che non avrebbero nessun bisogno di essere aiutate. Mentre si lasciano a terra quelle che non riescono ancora ad investire per i motivi che abbiamo detto prima. \r\n\r\nLe agenzie di viaggio e i tour operator che sono ancora in difficoltà sono escluse dai piani del ministero del turismo. Ne prendiamo atto. Come prendiamo atto che non c'è nessuna volontà politica nemmeno di ascoltarle. Si può solo dire che in questo modo non si fa il bene del sistema, ma quello di piccoli gruppi. Ma questi piccoli gruppi senza il sistema non hanno più l'acqua in cui nuotare.\r\n\r\nGiuseppe Aloe","post_title":"Santanchè: \"al fianco solo delle imprese che investono\". No di tutte","post_date":"2024-05-10T11:36:34+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1715340994000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466850","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Sono il Jk Place Capri, il San Pietro di Positano, il Corte Della Maestà, boutique hotel di sole quattro camere a Civita di Bagnoregio, nonché l'umbro Castello di Reschio di Lisciano Niccone, il Casa Maria Luigia di Modena, progetto dello chef già tristellato Massimo Bottura, il Rosewood Castiglion Del Bosco di Montalcino, l'Aman Venice e il Cipriani, a Belmond Hotel i magnifici otto d'Italia: le strutture che sono riuscite a conquistare le tre chiavi della prima Guida Michelin dedicata agli alberghi della Penisola.\r\n\r\nIl volume, presentato ieri ufficialmente a Milano, include circa 500 strutture, sulle 6 mila selezionate a livello globale: 107 hanno una chiave, 31 ne hanno due e appunto otto ne possono vantare tre. La Toscana è la regione con più strutture insignite del riconoscimento: 32, di cui una con tre chiavi, sette con due e 24 con una. A seguire, la Campania a quota 18 (due, cinque e undici rispettivamente), il Lazio a 17 (una, due e 14), nonché a 16 la Lombardia (sette due chiavi e nove una) e il Trentino - Alto Adige (quattro due chiavi e 12 una).\r\n\r\nLa guida italiana segue quelle francesi, Usa e spagnole, con la Penisola che vanta una quarantina di strutture con chiavi in meno del paese transalpino e altrettanti ma in più rispetto alla destinazione iberica. Il Giappone seguirà il prossimo 4 luglio e successivamente verranno presentati i volumi di altre mete.","post_title":"I magnifici otto della prima Guida Michelin hotel Italia. Tutte le strutture con tre chiavi","post_date":"2024-05-08T10:03:07+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1715162587000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti