5 August 2021

La seconda edizione di Territori & Italianità si svolgerà il 23 giugno

[ 0 ]

Andrea Succi

Il 23 giugno ritorna l’evento che riunisce in una non stop on line quaranta speakers italiani ed europei per un confronto su come innovare l’organizzazione delle destinazioni turistiche. Verrà presentata una ricerca dell’Istituto di management della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, in partnership con Territori e Italianità e con l’Università di Aalborg in Danimarca sull’impatto della pandemia di Covid-19 sulle destinazioni turistiche di sette paesi europei

Sarà una giornata dedicata a tracciare il futuro delle politiche di marketing territoriale per le destinazioni italiane. Questa è la nuova edizione di Territori & Italianità che vedrà riuniti intorno ad un tavolo virtuale oltre 40 tra professionisti delle destinazioni, amministratori locali e imprenditori che si confronteranno attraverso le migliori pratiche per dare una forte spinta per generare il cambiamento. Novità di questa edizione sarà la conclusione della giornata con il Panel “La Bottega Rinascimentale”, per esprimere quanto il tema del Destination Management coinvolga un’integrazione di saperi.

Sei i tavoli tematici – su altrettanti temi decisivi – in cui è suddiviso l’evento: Destination Management”, “Terra e Territori”, “Governance”, “Italianità”, “Europa”, “Imprenditorialità”. Come sottolinea l’ideatore del format e organizzatore e conduttore dell’evento Andrea Succi «attraverso la seconda edizione di Territori e Italianità ci poniamo l’obiettivo di richiamare l’attenzione delle tante professionalità pubbliche e private in Italia ed insieme potenziarne le opportunità di lavoro sui territori di appartenenza».

Di fatto un think tank diffuso creato per la condivisione – in diretta, dalla viva voce dei protagonisti – delle migliori esperienze e progetti delle regioni italiane. «L’obiettivo – prosegue Succi  – è stimolare il cambiamento attraverso il confronto tra chi opera sul campo creando un metodo basato sull’approccio partecipativo».

L’evento è rivolto a società di servizi turistici e di ospitalità, proprietari immobiliari e local host, operatori turistici, amministratori pubblici e di enti locali, tour operator, direttori tecnici di agenzie viaggi, consulenti di marketing territoriale e molti altri.

L’appuntamento del prossimo 23 giugno sarà una diretta streaming non-stop da uno Studio televisivo fruibileinoltre nell’area live del sito Territori e italianità (territorieitalianita.it), per i soli iscritti al gruppo Facebook di “Turismo Esperienziale” e sul canale Youtube.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti