25 April 2024

Scrollidea approda sul Garda

[ 0 ]

Dopo aver consolidato il proprio presidio su Milano con oltre 40 hotel partner, la start-up di digital concierge Scrollidea punta ora a espandersi oltre l’area meneghina, firmando un nuovo accordo con Gardalanding, società specializzata nella vendita di servizi turistici sul lago di Garda.

«Il nostro obiettivo è quello di offrire ai nostri clienti un vero servizio di concierge, anche se digitale, e non esclusivamente della tecnologia – spiega il general manager di Scrollidea, Emilio De Risi -. Crediamo, infatti, che sia la tecnologia abbinata al fattore umano a fare la differenza, soprattutto nel settore turistico. Per questo motivo abbiamo focalizzato la nostra offerta su contenuti curati, selezionati e costantemente aggiornati dai nostri esperti “local” del territorio. Tutto questo ci ha portato a puntare a una strategia di sviluppo per destinazioni turistiche: dopo Milano e il Lago di Garda stiamo quindi lavorando su nuovi territori da lanciare nei prossimi mesi».

Grazie alla web-app Scrollidea, gli ospiti possono in particolare interagire con l’hotel prima, durante e dopo il soggiorno, per avere informazioni, acquistare servizi extra o esperienze da fare sul territorio, ricevere consigli utili sulla destinazione prescelta. Le strutture vengono in questo modo messe nelle condizioni di costruire relazioni continuative e un legame più forte con il cliente, che percepisce le attenzioni a lui dedicate, nonché di aumentare la possibilità di upselling con la vendita di servizi diretti,

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466201 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove acquisizioni a Roma, Venezia e Firenze per il gruppo Numa che con le new entry porta il proprio portfolio tricolore a quota 300 unità. Nella capitale, Numa Verso è un edificio di 28 chiavi situato in via Ippolito Nievo 12, nel quartiere Trastevere. Offre un design per il viaggiatore moderno, oltre a servizi completamente digitalizzati. A Venezia, la compagnia ha rilevato un hotel storico di 20 unità nel distretto di San Marco, in calle Loredan 2353. La struttura offre viste sul fiume di San Marcuola. L’apertura è prevista per la tarda primavera o in estate. Sono infine tre gli immobili di nuova locazione a Firenze, grazie a un accordo con un unico proprietario: Numa Felice è uno storico edificio di dieci chiavi in piazza San Felice. Numa Santo Spirito è un immobile di sette unità, situato in via dei Velluti 8, con splendidi affreschi. Numa Goldoni è un edificio di cinque unità, situato in via del Moro 3, in zona Santa Maria Novella, a quattro minuti a piedi da via Tornabuoni, il quadrilatero della moda di Firenze. "Siamo attivamente alla ricerca di immobili in città come Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Bologna, Verona e Torino", spiega il general manager Italia di Numa Group, Umberto Ottaviani   [post_title] => Numa si espande a Roma, Venezia e Firenze [post_date] => 2024-04-24T10:06:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713953191000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465943 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dalle sponde dei laghi di Garda, Iseo ed Idro ai monti della Valle Camonica, della Valle Sabbia e della valle Trompia, dalle dolci colline della Franciacorta alla verde pianura solcata dallo scorrere lento del fiume Oglio, la provincia di Brescia, con la sua incredibile varietà di paesaggi,propone attività ed eventi tra parchi, giardini, limonaie e orti botanici. Il lago di Garda è in primavera un’esplosione di fioriture, una cornice perfetta per tonificanti giornate nella natura, in uno dei contesti paesaggistici più affascinanti del Belpaese. Ben quattro i siti del circuito Grandi Giardini Italiani. A Gardone Riviera si trovano il Giardino Botanico André Heller e i giardini del Vittoriale degli Italiani, dimora di Gabriele D’Annunzio.  Rientrano nel circuito dei Grandi Giardini Italiani anche l’Isola del Garda - gioiello circondato d’acqua con la villa in neogotico veneziano e sontuosi giardini - e la Rocca di Lonato abbracciata da un grande parco, straordinario esempio di bosco ceduo con olivi, vigne e specie spontanee e scenografici pendii erbosi. Di grande fascino anche i giardini all’italiana con scalinate, statue, fontane e i resti dell’antica limonaia, inseriti in un parco di oliveti e agrumeti, di Villa Bettoni a Gargnano. Una chicca per veri appassionati è l’Orto botanico G.E.Ghirardi di Toscolano Maderno. Tutelate e ristrutturate come si deve a un patrimonio storico e culturale di grande valore, le caratteristiche limonaie dell’Alto Garda costituiscono già da sole motivo di una o più escursioni di primavera in riva al lago. Colline, vigneti e molto di più: la Franciacorta è la meta perfetta per una giornata tra verde, storia, cultura, cantine eccellenti dove sostare. In primavera, poi, ci sono piacevoli motivi in più, legati al verde e alla natura, per visitarla. Castello Quistini - Rovato: a partire dal primo weekend di maggio, tutti i fine settimana riapre al pubblico lo storico roseto dell’antica dimora franciacortina. Tra mura secolari sembra di entrare in un’oasi senza tempo, con una collezione unica di rose di ogni colore, profumo e specie. Tra le tante varietà, quelle inglesi di David Austin. Nella cornice già spettacolare delle celebri colline di Franciacorta, ammantate di pregiati vigneti, la mostra-mercato di rose ed erbacee perenni nell’antico borgo di Bornato (Cazzago San Martino) è diventata un appuntamento primaverile imperdibile. Quella in calendario dal 17 al 19 maggio è la 25° edizione. Anche il lago d’Iseo e la Valle Camonica e fanno da scenari ad aree botaniche, oasi naturali e parchi tutti da godere. Dove il lago d’Iseo incontra la Franciacorta, la magnifica Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino è  un luogo magico dove l’incontro tra acqua e terra dà vita a una zona di grande interesse naturalistico. Risalendo dal lago alla Valle Camonica, a Paisco Loveno, nella laterale Valle Allione, il Giardino Botanico Alpino Vivione è un’area di divulgazione scientifica con oltre 400 specie tipiche delle Orobie orientali, una xiloteca (raccolta di legni) e un’aula didattica arricchita da oggetti curiosi sul mondo degli insetti e dei minerali. Con i suoi panorami aperti, punteggiati di castelli ben conservati e da antichi borghi, la Bassa Bresciana si offre alla primavera come una tela da riempire di ogni colore, in cui immergersi durante un’escursione all’insegna del relax. Tra gli spazi verdi con le loro sorprese da non farsi sfuggire, il Parco Angelo e Lina Nocivelli a Verolanuova con i suoi coreografici giochi d’acqua, l’area attorno al Castello Bonoris a Montichiari con 3 ettari di  parco all’inglese dagli alberi secolari e l’armonioso giardino pensile “segreto” con vista, l’imponente Castello di Padernello circondato dalle acque e il vicino Ponte San Vigilio di Giuliano Mauri (il “tessitore del bosco”, primo artista italiano entrato a far parte nel 1981 del movimento Art in Nature), un’installazione artistica di grande suggestione per una coinvolgente esperienza olistica a stretto contatto con la natura. Con i suoi grandi parchi, le colline ricche di sentieri panoramici e il mitico Monte Maddalena (“la montagna dei bresciani”), Brescia è un luogo dove ci si può svagare in relax nella natura con la famiglia e praticare sport e trekking lontani dal traffico e dalla calca.     ­   ­ [post_title] => Visit Brescia, escursioni ed eventi tra parchi, giardini e limonaie [post_date] => 2024-04-19T12:47:52+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713530872000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465912 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_402267" align="alignleft" width="300"] Angelo Cartelli[/caption] Dopo il successo dell’Half Marathon di Rimini dello scorso week-end, Club del Sole supporta due importanti eventi nel mondo outdoor e delle due ruote: la Giornata del Ciclismo giovanile, in programma il 21 aprile e l’Emilia-Romagna Bike Trail, previsto giovedì 25. Ambedue le manifestazioni avranno come palcoscenico la regione dell’Emilia-Romagna e, in particolare, le strutture firmate Club del Sole di Bologna, Lido di Spina, Punta Marina Terme e Riccione. Angelo E. Cartelli, Ddrettore generale di Club del Sole dichiara: Gli eventi sportivi si sposano perfettamente con il nostro dna e con il nostro modello ricettivo innovativo - Full Life Holidays - che racconta di un’esperienza di vacanza completa, in cui la natura è l’elemento che moltiplica e aumenta il comfort. Nelle nostre strutture promuoviamo infatti una vacanza active&healthy dove, fra le diverse proposte, spicca il progetto Bike Experience, potenziato lo scorso anno, con il quale proponiamo ospitalità full service ed esperienze dedicate a chi vuole aggiungere l’energia di una pedalata in bici alla propria vacanza nella natura».  Prima iniziativa in calendario - la 5° Giornata del Ciclismo giovanile - che avrà come punto di partenza e arrivo il Romagna Family Village. Un’opportunità unica per coinvolgere la partecipazione attiva dei giovani, promuovere spirito e pratica sportiva come elemento formativo e favorire attività all’aria aperta. La gara, inclusa nel calendario ufficiale della Federazione Ciclistica Italiana che ha visto 650 iscritti lo scorso anno, si svilupperà fra le strade di Riccione in un circuito che sarà ripetuto più volte a seconda delle categorie dei partecipanti. Il giorno della Festa della Liberazione andrà in scena, invece, l’Emilia-Romagna Bike Trail, quattro percorsi differenti che porteranno sportivi ed appassionati a scoprire, su due ruote, i paesaggi pittoreschi del territorio emiliano – romagnolo fra sentieri collinari, strade ghiaiate, oasi lagunari e borghi storici fino a raggiungere il mare. L’iniziativa non prevede nessun cronometro e limiti di tempo e coinvolgerà ben 4 strutture del gruppo: dalla partenza al Centro Turistico Città di Bologna, passando per lo Spina Family Camping Village e l’Adriano Family Camping Village per tagliare il traguardo al Romagna Family Village. L’evento, quest’anno alla Quinta Edizione e di cui Club del Sole è Hospitality partner, ogni anno incrementa il numero degli iscritti, a conferma di un crescente interesse verso l’attività, contandone quest’anno oltre 300 (+50 % rispetto all’edizione 2023). [post_title] => Club del Sole supporta due importanti eventi outdoor e su due ruote [post_date] => 2024-04-19T11:12:12+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713525132000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465791 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airport Handling, la società controllata a maggioranza da dnata, fornitore leader mondiale per servizi aerei e di viaggio, ha recentemente inaugurato i suoi nuovi uffici presso l'aeroporto di Roma Fiumicino.  Investimento che rientra nel più ampio stanziamento multimilionario della società, da oltre 20 milioni di euro in attrezzature avanzate per il supporto a terra, a seguito dell’aggiudicazione della gara per i servizi di assistenza a terra nello scalo di Roma.  Airport Handling fornirà una gamma di servizi passeggeri e di rampa sicuri e di qualità alle compagnie aeree che operano a Fiumicino. Attualmente mira ad avviare le operazioni presso l’aeroporto di Roma nella seconda metà del 2024 e, al momento, prevede di impiegare oltre 1.800 operatori con elevata professionalità acquisita nel settore aeroportuale. Le prime assunzioni hanno già portato all’inserimento di un primo gruppo manageriale, selezionato localmente, con una vasta competenza ed esperienza nel mercato romano. La consegna della nuova flotta di attrezzature di Airport Handling destinata alle operazioni presso l’aeroporto di Roma Fiumicino è prevista dall’inizio dell’estate e comprende sia veicoli elettrici che alimentati con carburante Hvo. L’espansione romana di Airport Handling rafforza la posizione di fornitore leader di servizi aeroportuali in Italia: partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oggi più di 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano, Malpensa e Linate. L'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, l’attore globale nel settore dei servizi aerei combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre all'attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, incluso Roma Fiumicino.   [post_title] => Airport Handling, dnata: nella seconda metà 2024 l'avvio delle operazioni a Roma Fiumicino [post_date] => 2024-04-18T10:40:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713436819000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aeroitalia guarda avanti, con l'obiettivo di superare quest'anno i 2 milioni di passeggeri, con almeno 200 milioni di euro di ricavi e una compagine di dipendenti destinata a crescere in parallelo fino a contare 400 lavoratori. Sono alcuni degli impegni messi in evidenza dalla compagnia aerea, come spiegato ieri in un incontro a Roma dal presidente Marc Bourgade, e dall'amministratore delegato Gaetano Intrieri; incontro che ha visto la partecipazione del presidente dell'Enac, Pierluigi Di Palma ed è stato occasione per presentare la rivista di bordo, Dolcevita, un nome che evoca il prestigio del Made in Italy e che farà rivivere l’atmosfera e l’accoglienza ottimizzando l’esperienza di volo. Il vettore ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi per circa 131 milioni di euro (+415% rispetto al 2022), un ebitda di 9,7 milioni (+1160% rispetto al 2022). L’utile prima delle imposte si è attestato a 6,9 milioni di euro, + 3284% (pari a 33 volte il risultato registrato nel 2022. «Aver dato lavoro a tante persone in cassaintegrazione è stata la mia mission» ha dichiarato Intrieri, evidenziando non solo la crescita dell'azienda ma anche il suo impatto sociale positivo. La recente acquisizione di una compagnia regionale in Romania segna un significativo avanzamento nel percorso di crescita dell'azienda, che si prevede supererà i due milioni di passeggeri nel 2024. «Spero che entro fine anno si possa arrivare a contare su 400 dipendenti, dando sempre priorità a chi proviene dalla cassa integrazione, per cogliere le loro esperienze professionali». Aeroitalia è pronta a valorizzare anche la collaborazione con il trade, attraverso una credit card riservata che verrà presentata a maggio nel corso di una convention rivolta alle 3.000 agenzie di viaggi che già operano col vettore. Focus anche sul traffico bt con una card per le aziende, il Corporate Pass, con una serie di vantaggi tra web check-in, scelta gratuita del posto, cambi data, priorità all’imbarco, check in gratuito in aeroporto.  [post_title] => Aeroitalia punta ai 2 milioni di passeggeri nel 2024 e guarda al trade [post_date] => 2024-04-18T09:51:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713433900000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465723 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La collaborazione di Explora Journeys con Archiproducts nell’ambito della Design Week di Milano ha indagato il tema dell’acqua nell’installazione Aqua. Un momento immersivo. Un’esperienza immaginaria da vivere a bordo di Explora II seduti sui divani esclusivi della collezione Davos realizzata dall’interior designer Matteo Nunziati per Unopiù. «Come azienda seguiamo la richiesta del consumatore, quindi guardiamo a quella che è la parte esperienziale nella vacanza in generale, facendo provare il nostro prodotto. - afferma Leonardo Massa, vice president Southern Europe Divisione Crociere Gruppo Msc - Pronti alla summer 24 di Explora, ci si è offerta questa ghiotta occasione di una collaborazione con il marchio prestigioso Archiproducts su un concept legato all’acqua: l’elemento fisiologico e naturale dove misuriamo le nostre capacità. Con Explora e anche con il brand Contemporary.  La proposta nata nel contesto del Fuori Salone, durante il Salone del Mobile di Milano, ci è sembrata una straordinaria opportunità per presentare il brand e il concept di Explora nel contesto del design, in cui l’Italia è un’eccellenza. Questa partecipazione ci vedrà presenti fino al 21 aprile in via Tortona 31 con Archiproducts. L’installazione Aqua è una rappresentazione sensoriale del mondo Explora; è stato ricostruito in termini sensoriali quello che un cliente può provare viaggiando con noi. Dai rumori al colore del mare, ai profumi, riproducendo l’essenza della nostra offerta: l’Ocean State of Mind». Una sensazione, un’emozione che si declina anche nella collaborazione con il marchio Unopiù, che ha realizzato in esclusiva per Explora la serie di divani, chaise-longue, poltrone e tavolini “Davos”. Progettati attorno ad una struttura leggera in alluminio, sono funzionali alla vita di bordo per materiali e modular design. L’installazione, dove le onde sono veli sottili spinti dal vento e gli oblò mostrano visioni marine nelle diverse ore del giorno, è l’occasione per parlare di Explora II, la seconda delle sei navi di Explora Journeys, che inizierà il suo viaggio inaugurale l’11 agosto 2024 da Barcellona, in Spagna. «Explora è un’evoluzione della conoscenza accumulata negli anni grazie ai successi nazionali e internazionali di Msc - sottolinea Massa - Ci siamo chiesti se esistesse un ulteriore segmento di mercato da raggiungere. L’idea è stata quella di creare un resort di lusso che navigasse, unendo tutti i vantaggi in termini di eleganza, servizio e qualità dei servizi offerti di un resort 5,6 stelle a una nave che ha il vantaggio di avere ogni giorno un panorama differente. Una nave con 461 suite per circa 900 persone. Le navi di Explora sono le navi con il maggior spazio esterno in termini di densità, di m2 per passeggero, presenti sul mercato. Sono un resort 5 stelle lusso dove ogni mattina ci si sveglia con un panorama diverso. A partire da questo concetto ispiratore nel luglio del 2023 è partita la nuova nave del brand Explora I. Sarà una flotta italiana, costruita da Fincantieri. Il prossimo agosto arriverà Explora II e poi, negli anni successivi tutte le altre, fino ad arrivare alle sei navi della flotta. Crediamo e scommettiamo che su questo segmento di mercato ci sia un’opportunità di crescita straordinaria. - conclude Massa - Chiediamo al mondo del trade di supportarci come nei passati 20 anni con il prodotto Msc. Il progetto Explora guarda al mondo del lusso, un mondo che tutti i trend dicono in crescita a livello internazionale. Sarà impegnativo creare un nuovo segmento di mercato, studiando e approfondendo il prodotto e gli itinerari, la qualità delle suite a bordo delle nostre navi, i ristoranti e tutta la parte food a bordo che è straordinaria, le escursioni… è un prodotto ricchissimo. Quindi al trade, che nei 20 anni ci ha seguito con Msc, oggi dico: seguiteci con Explora, perché avremo le stesse opportunità di crescita. Arriveranno navi e itinerari, ma soprattutto stiamo creando assieme il segmento di mercato italiano delle crociere di lusso». [gallery ids="465729,465730,465728"] [post_title] => Explora Journeys si racconta con Aqua nella Milano Design Week 2024 [post_date] => 2024-04-17T11:30:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713353405000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’apertura a Firenze dell’Anglo American Hotel Florence, lo scorso 31 marzo, ha segnato il debutto nella città del Giglio del brand Curio Collection, con un design ispirato ai movimenti artistici di inizio ‘900. "L’Italia è per noi un paese importante - afferma Alan Mantin, vicepresidente sviluppo Sud Europa del gruppo Hilton -. Volevamo essere presenti in centro città a Firenze e, dopo aver avviato i lavori nel difficile periodo del Covid, siamo fieri della nuova veste dell’Anglo American: un hotel che ha una propria storia, un’identità che è stata recuperata in ottica moderna. Crediamo che sia stato fatto un lavoro assolutamente puntuale e ora questo gioiello riapre le sue porte alla città e a una clientela internazionale che cerca esperienze uniche. Siamo certi che l’Anglo American sarà un grande successo: lo vediamo dal riscontro della clientela degli alberghi di collezione che abbiamo aperto negli ultimi anni in Italia". Oggi Hilton ha tre marchi di collezione (soft brand, ndr): "Curio Collection si posiziona nel segmento upper upscale ed è rappresentata in Italia da sette hotel: insieme con l’Anglo American a Firenze abbiamo il Britannique a Napoli, l’Aleph a Roma, Villa Torretta a Sesto e poi, in Sardegna, il Baia Sardinia a Chia e il Sulià a Porto Rotondo, con il Mangia’s Santa Teresa che aprirà a breve. Per il segmento upscale, abbiamo cinque strutture a marchio Tapestry Collection: due sono già aperte, il Cosmopolite di Roma e l’Ambasciatori di Venezia-Mestre, mentre le altre tre saranno Palazzo Caracciolo a Napoli (della stessa proprietà del Curio Britannique), la Spring House a Roma, a ridosso dei musei Vaticani, che aprirà all’inizio dell’anno prossimo e il riposizionamento dell’hotel La Rosetta, in pieno centro a Perugia. L’Umbria è una delle destinazioni emergenti per il mercato internazionale, capace di attirare turisti stranieri che hanno già soggiornato a Firenze, Roma e Milano e cercano nuove destinazioni in Italia. C’è poi il nuovo marchio nel segmento lusso, Lxr: a ottobre abbiamo annunciato la prima struttura in Italia con il riposizionamento dell’hotel Gardone sul lago di Garda, che aprirà nel 2026 dopo una ristrutturazione molto importante". "L’ospite chiede un soggiorno di qualità, ma vuole soprattutto vivere all’interno della struttura un’esperienza che sia integrata con il territorio e la destinazione - conclude Mantin -. Abbiamo queste informazioni attraverso il nostro strumento di comunicazione e di relazione con la clientela fidelizzata: il programma Hilton Honors, che oggi conta 180 milioni di iscritti. E’ un numero importante, ma la cosa più importante è che a livello mondiale il 61% delle notti occupate nei 7.500 del nostro gruppo attualmente attivi è occupata da clienti parte del nostro programma fedeltà". [post_title] => Mantin, Hilton: è il momento dei brand collezione [post_date] => 2024-04-09T12:37:22+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712666242000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464893 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovi, sfidanti obiettivi per Abu Dhabi che con il varo della ‘Tourism Strategy 2030’ punta a raggiungere i 39,3 milioni di visitatori rispetto ai circa 24 milioni del 2023, con una crescita del 7% su base annua. La roadmap prevede inoltre l’aumento del contributo del settore turistico al Pil degli Emirati Arabi Uniti, portandolo da circa 49 miliardi di Aed nel 2022 a 90 miliardi, sempre entro il 2030. Le previsioni indicano la creazione di 178.000 nuovi posti di lavoro mentre i visitatori internazionali che pernottano nell’emirato dovrebbero quasi raddoppiare, passando da 3,8 milioni nel 2023 circa a 7,2 milioni nel 2030; di pari passo la capacità ricettiva passerà dalle 34.000 camere d’albergo del 2023 a quota 52.000 e verrà rafforzato anche il segmento delle case vacanza, per diversificare le opzioni di alloggio. La concretizzazione di questo percorso di crescita passerà da 26 iniziative chiave che si articolano in quattro pilastri strategici: offerta e attivazione della città; promozione e marketing; Infrastrutture e mobilità; Visti, licenze e regolamenti. "Tourism Strategy 2030 segna un momento cruciale nel percorso di trasformazione di Abu Dhabi, rappresentando una leva vitale nella nostra continua evoluzione – commenta Mohamed Khalifa Al Mubarak, presidente di Dct Abu Dhabi -. Il piano sottolinea il nostro impegno costante nel promuovere una crescita sostenibile e uno sviluppo strategico nel settore dei viaggi e del turismo. Attraverso iniziative accuratamente studiate per sbloccare opportunità economiche, amplificare la nostra cultura distintiva e migliorare la proposta di valore dell'emirato, stiamo gettando le basi per un futuro vivace e prospero che trascende le generazioni." Le iniziative saranno realizzate in collaborazione con Dct Abu Dhabi, il Dipartimento di Sviluppo Economico di Abu Dhabi, il Dipartimento delle Municipalità e dei Trasporti, la compagnia aeroportuale di Abu Dhabi (Adac) e altri importanti stakeholder governativi e privati, che svolgono un ruolo strategico nella realizzazione della visione turistica di Abu Dhabi. [post_title] => Abu Dhabi guarda al 2030: i 4 pilastri della strategia che punta ai 39,3 milioni di arrivi [post_date] => 2024-04-04T13:36:15+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712237775000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 464810 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Luca Battifora è il nuovo direttore generale di Naar Tour Operator. Affiancherà il fondatore e amministratore del to milanese, Frederic Naar. Manager noto del settore per gli incarichi ricoperti in importanti aziende del tour operating e della distribuzione, nonché per il suo ruolo in Astoi Confindustria Viaggi, Battifora approda in Naar dopo l'esperienza in Gastaldi Holidays, in un momento in cui l'operatore meneghino sta entrando in una nuova fase di crescita e sviluppo non solo in Italia ma anche su altri mercati europei. “Sto iniziando a conoscere l’azienda dall’interno. E la prima impressione è quella di una struttura con eccellenti qualità - commenta lo stesso Battifora -. Frederic ha saputo interpretare il ruolo dall’azienda in chiave moderna, mantenendo intatto il dna di tour operator con un team di ottimi professionisti ed elevati standard di prodotto e di servizio. Tutto però sorretto da una tecnologia progettata e realizzata internamente su logiche ed esigenze specifiche. Sono dunque felice di entrare a far parte di questa squadra e grato a Frederic di avermi voluto a bordo accanto a lui, per il conseguimento degli obiettivi futuri.” [post_title] => Luca Battifora approda in Naar come direttore generale [post_date] => 2024-04-03T15:11:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1712157063000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "scrollidea approda sul garda" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":53,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":517,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466201","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuove acquisizioni a Roma, Venezia e Firenze per il gruppo Numa che con le new entry porta il proprio portfolio tricolore a quota 300 unità. Nella capitale, Numa Verso è un edificio di 28 chiavi situato in via Ippolito Nievo 12, nel quartiere Trastevere. Offre un design per il viaggiatore moderno, oltre a servizi completamente digitalizzati.\r\n\r\nA Venezia, la compagnia ha rilevato un hotel storico di 20 unità nel distretto di San Marco, in calle Loredan 2353. La struttura offre viste sul fiume di San Marcuola. L’apertura è prevista per la tarda primavera o in estate. Sono infine tre gli immobili di nuova locazione a Firenze, grazie a un accordo con un unico proprietario: Numa Felice è uno storico edificio di dieci chiavi in piazza San Felice. Numa Santo Spirito è un immobile di sette unità, situato in via dei Velluti 8, con splendidi affreschi. Numa Goldoni è un edificio di cinque unità, situato in via del Moro 3, in zona Santa Maria Novella, a quattro minuti a piedi da via Tornabuoni, il quadrilatero della moda di Firenze. \"Siamo attivamente alla ricerca di immobili in città come Roma, Milano, Firenze, Venezia, Napoli, Bologna, Verona e Torino\", spiega il general manager Italia di Numa Group, Umberto Ottaviani\r\n\r\n ","post_title":"Numa si espande a Roma, Venezia e Firenze","post_date":"2024-04-24T10:06:31+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713953191000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465943","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dalle sponde dei laghi di Garda, Iseo ed Idro ai monti della Valle Camonica, della Valle Sabbia e della valle Trompia, dalle dolci colline della Franciacorta alla verde pianura solcata dallo scorrere lento del fiume Oglio, la provincia di Brescia, con la sua incredibile varietà di paesaggi,propone attività ed eventi tra parchi, giardini, limonaie e orti botanici.\r\n\r\nIl lago di Garda è in primavera un’esplosione di fioriture, una cornice perfetta per tonificanti giornate nella natura, in uno dei contesti paesaggistici più affascinanti del Belpaese.\r\n\r\nBen quattro i siti del circuito Grandi Giardini Italiani. A Gardone Riviera si trovano il Giardino Botanico André Heller e i giardini del Vittoriale degli Italiani, dimora di Gabriele D’Annunzio.  Rientrano nel circuito dei Grandi Giardini Italiani anche l’Isola del Garda - gioiello circondato d’acqua con la villa in neogotico veneziano e sontuosi giardini - e la Rocca di Lonato abbracciata da un grande parco, straordinario esempio di bosco ceduo con olivi, vigne e specie spontanee e scenografici pendii erbosi. Di grande fascino anche i giardini all’italiana con scalinate, statue, fontane e i resti dell’antica limonaia, inseriti in un parco di oliveti e agrumeti, di Villa Bettoni a Gargnano. Una chicca per veri appassionati è l’Orto botanico G.E.Ghirardi di Toscolano Maderno.\r\n\r\nTutelate e ristrutturate come si deve a un patrimonio storico e culturale di grande valore, le caratteristiche limonaie dell’Alto Garda costituiscono già da sole motivo di una o più escursioni di primavera in riva al lago.\r\n\r\nColline, vigneti e molto di più: la Franciacorta è la meta perfetta per una giornata tra verde, storia, cultura, cantine eccellenti dove sostare. In primavera, poi, ci sono piacevoli motivi in più, legati al verde e alla natura, per visitarla.\r\n\r\nCastello Quistini - Rovato: a partire dal primo weekend di maggio, tutti i fine settimana riapre al pubblico lo storico roseto dell’antica dimora franciacortina. Tra mura secolari sembra di entrare in un’oasi senza tempo, con una collezione unica di rose di ogni colore, profumo e specie. Tra le tante varietà, quelle inglesi di David Austin.\r\n\r\nNella cornice già spettacolare delle celebri colline di Franciacorta, ammantate di pregiati vigneti, la mostra-mercato di rose ed erbacee perenni nell’antico borgo di Bornato (Cazzago San Martino) è diventata un appuntamento primaverile imperdibile. Quella in calendario dal 17 al 19 maggio è la 25° edizione.\r\n\r\nAnche il lago d’Iseo e la Valle Camonica e fanno da scenari ad aree botaniche, oasi naturali e parchi tutti da godere. Dove il lago d’Iseo incontra la Franciacorta, la magnifica Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino è  un luogo magico dove l’incontro tra acqua e terra dà vita a una zona di grande interesse naturalistico.\r\n\r\nRisalendo dal lago alla Valle Camonica, a Paisco Loveno, nella laterale Valle Allione, il Giardino Botanico Alpino Vivione è un’area di divulgazione scientifica con oltre 400 specie tipiche delle Orobie orientali, una xiloteca (raccolta di legni) e un’aula didattica arricchita da oggetti curiosi sul mondo degli insetti e dei minerali.\r\n\r\nCon i suoi panorami aperti, punteggiati di castelli ben conservati e da antichi borghi, la Bassa Bresciana si offre alla primavera come una tela da riempire di ogni colore, in cui immergersi durante un’escursione all’insegna del relax. Tra gli spazi verdi con le loro sorprese da non farsi sfuggire, il Parco Angelo e Lina Nocivelli a Verolanuova con i suoi coreografici giochi d’acqua, l’area attorno al Castello Bonoris a Montichiari con 3 ettari di  parco all’inglese dagli alberi secolari e l’armonioso giardino pensile “segreto” con vista, l’imponente Castello di Padernello circondato dalle acque e il vicino Ponte San Vigilio di Giuliano Mauri (il “tessitore del bosco”, primo artista italiano entrato a far parte nel 1981 del movimento Art in Nature), un’installazione artistica di grande suggestione per una coinvolgente esperienza olistica a stretto contatto con la natura.\r\n\r\nCon i suoi grandi parchi, le colline ricche di sentieri panoramici e il mitico Monte Maddalena (“la montagna dei bresciani”), Brescia è un luogo dove ci si può svagare in relax nella natura con la famiglia e praticare sport e trekking lontani dal traffico e dalla calca.\r\n\r\n \r\n\r\n \r\n\r\n­\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Visit Brescia, escursioni ed eventi tra parchi, giardini e limonaie","post_date":"2024-04-19T12:47:52+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1713530872000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465912","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_402267\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Angelo Cartelli[/caption]\r\n\r\nDopo il successo dell’Half Marathon di Rimini dello scorso week-end, Club del Sole supporta due importanti eventi nel mondo outdoor e delle due ruote: la Giornata del Ciclismo giovanile, in programma il 21 aprile e l’Emilia-Romagna Bike Trail, previsto giovedì 25. Ambedue le manifestazioni avranno come palcoscenico la regione dell’Emilia-Romagna e, in particolare, le strutture firmate Club del Sole di Bologna, Lido di Spina, Punta Marina Terme e Riccione.\r\n\r\nAngelo E. Cartelli, Ddrettore generale di Club del Sole dichiara: Gli eventi sportivi si sposano perfettamente con il nostro dna e con il nostro modello ricettivo innovativo - Full Life Holidays - che racconta di un’esperienza di vacanza completa, in cui la natura è l’elemento che moltiplica e aumenta il comfort. Nelle nostre strutture promuoviamo infatti una vacanza active&healthy dove, fra le diverse proposte, spicca il progetto Bike Experience, potenziato lo scorso anno, con il quale proponiamo ospitalità full service ed esperienze dedicate a chi vuole aggiungere l’energia di una pedalata in bici alla propria vacanza nella natura».\r\n\r\n Prima iniziativa in calendario - la 5° Giornata del Ciclismo giovanile - che avrà come punto di partenza e arrivo il Romagna Family Village. Un’opportunità unica per coinvolgere la partecipazione attiva dei giovani, promuovere spirito e pratica sportiva come elemento formativo e favorire attività all’aria aperta. La gara, inclusa nel calendario ufficiale della Federazione Ciclistica Italiana che ha visto 650 iscritti lo scorso anno, si svilupperà fra le strade di Riccione in un circuito che sarà ripetuto più volte a seconda delle categorie dei partecipanti.\r\n\r\nIl giorno della Festa della Liberazione andrà in scena, invece, l’Emilia-Romagna Bike Trail, quattro percorsi differenti che porteranno sportivi ed appassionati a scoprire, su due ruote, i paesaggi pittoreschi del territorio emiliano – romagnolo fra sentieri collinari, strade ghiaiate, oasi lagunari e borghi storici fino a raggiungere il mare. L’iniziativa non prevede nessun cronometro e limiti di tempo e coinvolgerà ben 4 strutture del gruppo: dalla partenza al Centro Turistico Città di Bologna, passando per lo Spina Family Camping Village e l’Adriano Family Camping Village per tagliare il traguardo al Romagna Family Village.\r\n\r\nL’evento, quest’anno alla Quinta Edizione e di cui Club del Sole è Hospitality partner, ogni anno incrementa il numero degli iscritti, a conferma di un crescente interesse verso l’attività, contandone quest’anno oltre 300 (+50 % rispetto all’edizione 2023).","post_title":"Club del Sole supporta due importanti eventi outdoor e su due ruote","post_date":"2024-04-19T11:12:12+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713525132000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465791","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Airport Handling, la società controllata a maggioranza da dnata, fornitore leader mondiale per servizi aerei e di viaggio, ha recentemente inaugurato i suoi nuovi uffici presso l'aeroporto di Roma Fiumicino. \r\nInvestimento che rientra nel più ampio stanziamento multimilionario della società, da oltre 20 milioni di euro in attrezzature avanzate per il supporto a terra, a seguito dell’aggiudicazione della gara per i servizi di assistenza a terra nello scalo di Roma. \r\nAirport Handling fornirà una gamma di servizi passeggeri e di rampa sicuri e di qualità alle compagnie aeree che operano a Fiumicino. Attualmente mira ad avviare le operazioni presso l’aeroporto di Roma nella seconda metà del 2024 e, al momento, prevede di impiegare oltre 1.800 operatori con elevata professionalità acquisita nel settore aeroportuale. Le prime assunzioni hanno già portato all’inserimento di un primo gruppo manageriale, selezionato localmente, con una vasta competenza ed esperienza nel mercato romano.\r\nLa consegna della nuova flotta di attrezzature di Airport Handling destinata alle operazioni presso l’aeroporto di Roma Fiumicino è prevista dall’inizio dell’estate e comprende sia veicoli elettrici che alimentati con carburante Hvo.\r\nL’espansione romana di Airport Handling rafforza la posizione di fornitore leader di servizi aeroportuali in Italia: partner di fiducia di oltre 60 compagnie aeree, la società gestisce oggi più di 22 milioni di passeggeri e 82.000 voli all'anno nei due aeroporti di Milano, Malpensa e Linate.\r\nL'azionista di maggioranza di Airport Handling è dnata, l’attore globale nel settore dei servizi aerei combinati, che opera in oltre 120 aeroporti in tutto il mondo. Oltre all'attività di assistenza a terra, dnata fornisce anche servizi di catering e vendita al dettaglio in tutti i principali aeroporti italiani, incluso Roma Fiumicino.\r\n ","post_title":"Airport Handling, dnata: nella seconda metà 2024 l'avvio delle operazioni a Roma Fiumicino","post_date":"2024-04-18T10:40:19+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713436819000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465774","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Aeroitalia guarda avanti, con l'obiettivo di superare quest'anno i 2 milioni di passeggeri, con almeno 200 milioni di euro di ricavi e una compagine di dipendenti destinata a crescere in parallelo fino a contare 400 lavoratori.\r\n\r\nSono alcuni degli impegni messi in evidenza dalla compagnia aerea, come spiegato ieri in un incontro a Roma dal presidente Marc Bourgade, e dall'amministratore delegato Gaetano Intrieri; incontro che ha visto la partecipazione del presidente dell'Enac, Pierluigi Di Palma ed è stato occasione per presentare la rivista di bordo, Dolcevita, un nome che evoca il prestigio del Made in Italy e che farà rivivere l’atmosfera e l’accoglienza ottimizzando l’esperienza di volo.\r\n\r\nIl vettore ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi per circa 131 milioni di euro (+415% rispetto al 2022), un ebitda di 9,7 milioni (+1160% rispetto al 2022). L’utile prima delle imposte si è attestato a 6,9 milioni di euro, + 3284% (pari a 33 volte il risultato registrato nel 2022.\r\n\r\n«Aver dato lavoro a tante persone in cassaintegrazione è stata la mia mission» ha dichiarato Intrieri, evidenziando non solo la crescita dell'azienda ma anche il suo impatto sociale positivo. La recente acquisizione di una compagnia regionale in Romania segna un significativo avanzamento nel percorso di crescita dell'azienda, che si prevede supererà i due milioni di passeggeri nel 2024. «Spero che entro fine anno si possa arrivare a contare su 400 dipendenti, dando sempre priorità a chi proviene dalla cassa integrazione, per cogliere le loro esperienze professionali».\r\n\r\nAeroitalia è pronta a valorizzare anche la collaborazione con il trade, attraverso una credit card riservata che verrà presentata a maggio nel corso di una convention rivolta alle 3.000 agenzie di viaggi che già operano col vettore. Focus anche sul traffico bt con una card per le aziende, il Corporate Pass, con una serie di vantaggi tra web check-in, scelta gratuita del posto, cambi data, priorità all’imbarco, check in gratuito in aeroporto. ","post_title":"Aeroitalia punta ai 2 milioni di passeggeri nel 2024 e guarda al trade","post_date":"2024-04-18T09:51:40+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1713433900000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465723","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" La collaborazione di Explora Journeys con Archiproducts nell’ambito della Design Week di Milano ha indagato il tema dell’acqua nell’installazione Aqua. Un momento immersivo. Un’esperienza immaginaria da vivere a bordo di Explora II seduti sui divani esclusivi della collezione Davos realizzata dall’interior designer Matteo Nunziati per Unopiù.\r\n\r\n«Come azienda seguiamo la richiesta del consumatore, quindi guardiamo a quella che è la parte esperienziale nella vacanza in generale, facendo provare il nostro prodotto. - afferma Leonardo Massa, vice president Southern Europe Divisione Crociere Gruppo Msc - Pronti alla summer 24 di Explora, ci si è offerta questa ghiotta occasione di una collaborazione con il marchio prestigioso Archiproducts su un concept legato all’acqua: l’elemento fisiologico e naturale dove misuriamo le nostre capacità. Con Explora e anche con il brand Contemporary. \r\n\r\nLa proposta nata nel contesto del Fuori Salone, durante il Salone del Mobile di Milano, ci è sembrata una straordinaria opportunità per presentare il brand e il concept di Explora nel contesto del design, in cui l’Italia è un’eccellenza. Questa partecipazione ci vedrà presenti fino al 21 aprile in via Tortona 31 con Archiproducts. L’installazione Aqua è una rappresentazione sensoriale del mondo Explora; è stato ricostruito in termini sensoriali quello che un cliente può provare viaggiando con noi. Dai rumori al colore del mare, ai profumi, riproducendo l’essenza della nostra offerta: l’Ocean State of Mind».\r\n\r\nUna sensazione, un’emozione che si declina anche nella collaborazione con il marchio Unopiù, che ha realizzato in esclusiva per Explora la serie di divani, chaise-longue, poltrone e tavolini “Davos”. Progettati attorno ad una struttura leggera in alluminio, sono funzionali alla vita di bordo per materiali e modular design. L’installazione, dove le onde sono veli sottili spinti dal vento e gli oblò mostrano visioni marine nelle diverse ore del giorno, è l’occasione per parlare di Explora II, la seconda delle sei navi di Explora Journeys, che inizierà il suo viaggio inaugurale l’11 agosto 2024 da Barcellona, in Spagna.\r\n\r\n«Explora è un’evoluzione della conoscenza accumulata negli anni grazie ai successi nazionali e internazionali di Msc - sottolinea Massa - Ci siamo chiesti se esistesse un ulteriore segmento di mercato da raggiungere. L’idea è stata quella di creare un resort di lusso che navigasse, unendo tutti i vantaggi in termini di eleganza, servizio e qualità dei servizi offerti di un resort 5,6 stelle a una nave che ha il vantaggio di avere ogni giorno un panorama differente. Una nave con 461 suite per circa 900 persone. Le navi di Explora sono le navi con il maggior spazio esterno in termini di densità, di m2 per passeggero, presenti sul mercato. Sono un resort 5 stelle lusso dove ogni mattina ci si sveglia con un panorama diverso.\r\n\r\nA partire da questo concetto ispiratore nel luglio del 2023 è partita la nuova nave del brand Explora I. Sarà una flotta italiana, costruita da Fincantieri. Il prossimo agosto arriverà Explora II e poi, negli anni successivi tutte le altre, fino ad arrivare alle sei navi della flotta. Crediamo e scommettiamo che su questo segmento di mercato ci sia un’opportunità di crescita straordinaria. - conclude Massa - Chiediamo al mondo del trade di supportarci come nei passati 20 anni con il prodotto Msc. Il progetto Explora guarda al mondo del lusso, un mondo che tutti i trend dicono in crescita a livello internazionale. Sarà impegnativo creare un nuovo segmento di mercato, studiando e approfondendo il prodotto e gli itinerari, la qualità delle suite a bordo delle nostre navi, i ristoranti e tutta la parte food a bordo che è straordinaria, le escursioni… è un prodotto ricchissimo. Quindi al trade, che nei 20 anni ci ha seguito con Msc, oggi dico: seguiteci con Explora, perché avremo le stesse opportunità di crescita. Arriveranno navi e itinerari, ma soprattutto stiamo creando assieme il segmento di mercato italiano delle crociere di lusso».\r\n\r\n[gallery ids=\"465729,465730,465728\"]","post_title":"Explora Journeys si racconta con Aqua nella Milano Design Week 2024","post_date":"2024-04-17T11:30:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713353405000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465028","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"L’apertura a Firenze dell’Anglo American Hotel Florence, lo scorso 31 marzo, ha segnato il debutto nella città del Giglio del brand Curio Collection, con un design ispirato ai movimenti artistici di inizio ‘900. \"L’Italia è per noi un paese importante - afferma Alan Mantin, vicepresidente sviluppo Sud Europa del gruppo Hilton -. Volevamo essere presenti in centro città a Firenze e, dopo aver avviato i lavori nel difficile periodo del Covid, siamo fieri della nuova veste dell’Anglo American: un hotel che ha una propria storia, un’identità che è stata recuperata in ottica moderna. Crediamo che sia stato fatto un lavoro assolutamente puntuale e ora questo gioiello riapre le sue porte alla città e a una clientela internazionale che cerca esperienze uniche. Siamo certi che l’Anglo American sarà un grande successo: lo vediamo dal riscontro della clientela degli alberghi di collezione che abbiamo aperto negli ultimi anni in Italia\". \r\nOggi Hilton ha tre marchi di collezione (soft brand, ndr): \"Curio Collection si posiziona nel segmento upper upscale ed è rappresentata in Italia da sette hotel: insieme con l’Anglo American a Firenze abbiamo il Britannique a Napoli, l’Aleph a Roma, Villa Torretta a Sesto e poi, in Sardegna, il Baia Sardinia a Chia e il Sulià a Porto Rotondo, con il Mangia’s Santa Teresa che aprirà a breve. Per il segmento upscale, abbiamo cinque strutture a marchio Tapestry Collection: due sono già aperte, il Cosmopolite di Roma e l’Ambasciatori di Venezia-Mestre, mentre le altre tre saranno Palazzo Caracciolo a Napoli (della stessa proprietà del Curio Britannique), la Spring House a Roma, a ridosso dei musei Vaticani, che aprirà all’inizio dell’anno prossimo e il riposizionamento dell’hotel La Rosetta, in pieno centro a Perugia. L’Umbria è una delle destinazioni emergenti per il mercato internazionale, capace di attirare turisti stranieri che hanno già soggiornato a Firenze, Roma e Milano e cercano nuove destinazioni in Italia. C’è poi il nuovo marchio nel segmento lusso, Lxr: a ottobre abbiamo annunciato la prima struttura in Italia con il riposizionamento dell’hotel Gardone sul lago di Garda, che aprirà nel 2026 dopo una ristrutturazione molto importante\". \r\n\"L’ospite chiede un soggiorno di qualità, ma vuole soprattutto vivere all’interno della struttura un’esperienza che sia integrata con il territorio e la destinazione - conclude Mantin -. Abbiamo queste informazioni attraverso il nostro strumento di comunicazione e di relazione con la clientela fidelizzata: il programma Hilton Honors, che oggi conta 180 milioni di iscritti. E’ un numero importante, ma la cosa più importante è che a livello mondiale il 61% delle notti occupate nei 7.500 del nostro gruppo attualmente attivi è occupata da clienti parte del nostro programma fedeltà\".","post_title":"Mantin, Hilton: è il momento dei brand collezione","post_date":"2024-04-09T12:37:22+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1712666242000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464893","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovi, sfidanti obiettivi per Abu Dhabi che con il varo della ‘Tourism Strategy 2030’ punta a raggiungere i 39,3 milioni di visitatori rispetto ai circa 24 milioni del 2023, con una crescita del 7% su base annua.\r\n\r\nLa roadmap prevede inoltre l’aumento del contributo del settore turistico al Pil degli Emirati Arabi Uniti, portandolo da circa 49 miliardi di Aed nel 2022 a 90 miliardi, sempre entro il 2030.\r\n\r\nLe previsioni indicano la creazione di 178.000 nuovi posti di lavoro mentre i visitatori internazionali che pernottano nell’emirato dovrebbero quasi raddoppiare, passando da 3,8 milioni nel 2023 circa a 7,2 milioni nel 2030; di pari passo la capacità ricettiva passerà dalle 34.000 camere d’albergo del 2023 a quota 52.000 e verrà rafforzato anche il segmento delle case vacanza, per diversificare le opzioni di alloggio.\r\n\r\nLa concretizzazione di questo percorso di crescita passerà da 26 iniziative chiave che si articolano in quattro pilastri strategici: offerta e attivazione della città; promozione e marketing; Infrastrutture e mobilità; Visti, licenze e regolamenti.\r\n\r\n\"Tourism Strategy 2030 segna un momento cruciale nel percorso di trasformazione di Abu Dhabi, rappresentando una leva vitale nella nostra continua evoluzione – commenta Mohamed Khalifa Al Mubarak, presidente di Dct Abu Dhabi -. Il piano sottolinea il nostro impegno costante nel promuovere una crescita sostenibile e uno sviluppo strategico nel settore dei viaggi e del turismo. Attraverso iniziative accuratamente studiate per sbloccare opportunità economiche, amplificare la nostra cultura distintiva e migliorare la proposta di valore dell'emirato, stiamo gettando le basi per un futuro vivace e prospero che trascende le generazioni.\"\r\n\r\nLe iniziative saranno realizzate in collaborazione con Dct Abu Dhabi, il Dipartimento di Sviluppo Economico di Abu Dhabi, il Dipartimento delle Municipalità e dei Trasporti, la compagnia aeroportuale di Abu Dhabi (Adac) e altri importanti stakeholder governativi e privati, che svolgono un ruolo strategico nella realizzazione della visione turistica di Abu Dhabi.","post_title":"Abu Dhabi guarda al 2030: i 4 pilastri della strategia che punta ai 39,3 milioni di arrivi","post_date":"2024-04-04T13:36:15+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1712237775000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"464810","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Luca Battifora è il nuovo direttore generale di Naar Tour Operator. Affiancherà il fondatore e amministratore del to milanese, Frederic Naar. Manager noto del settore per gli incarichi ricoperti in importanti aziende del tour operating e della distribuzione, nonché per il suo ruolo in Astoi Confindustria Viaggi, Battifora approda in Naar dopo l'esperienza in Gastaldi Holidays, in un momento in cui l'operatore meneghino sta entrando in una nuova fase di crescita e sviluppo non solo in Italia ma anche su altri mercati europei.\r\n\r\n“Sto iniziando a conoscere l’azienda dall’interno. E la prima impressione è quella di una struttura con eccellenti qualità - commenta lo stesso Battifora -. Frederic ha saputo interpretare il ruolo dall’azienda in chiave moderna, mantenendo intatto il dna di tour operator con un team di ottimi professionisti ed elevati standard di prodotto e di servizio. Tutto però sorretto da una tecnologia progettata e realizzata internamente su logiche ed esigenze specifiche. Sono dunque felice di entrare a far parte di questa squadra e grato a Frederic di avermi voluto a bordo accanto a lui, per il conseguimento degli obiettivi futuri.”","post_title":"Luca Battifora approda in Naar come direttore generale","post_date":"2024-04-03T15:11:03+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1712157063000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti