25 February 2021

L’autonoleggio e il car sharing non si fermano

[ 0 ]

Non si fermano le attività di autonoleggio e car sharing. Secondo quanto indicato nell’ultimo decreto firmato dal presidente del Consiglio che aumenta la stretta sulle attività produttive ritenute non strettamente necessarie, le attività di noleggio veicoli restano aperte.

La precisazione arriva dall’Aniasa, l’associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità, che evidenzia come nel testo finale del aecreto non venga indicato esplicitamente il noleggio tra le categorie esentate dallo stop esclusivamente perché già autorizzato dal precedente provvedimento firmato dal presidente Conte.

In questa fase di emergenza, nel rispetto di tutte le indicazioni necessarie per contenere la diffusione dell’epidemia, le aziende del settore continuano quindi a offrire i propri servizi per assicurare la mobilità di quanti necessitano, in queste fasi critiche, di spostarsi per improrogabili motivi di lavoro. Ricordiamo, inoltre, il ruolo svolto in particolare dai numerosi furgoni in noleggio che garantiscono l’ultimo miglio per la distribuzione di prodotti alimentari, farmaceutici e di prima necessità.

Per farlo in sicurezza le imprese hanno rafforzato ulteriormente le procedure che garantiscono l’igienizzazione dell’abitacolo tra un noleggio e l’altro.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353549 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 30 maggio torna il collegamento Db-Öbb sulla tratta Monaco-Rimini-Monaco, che sarà operativo per l’estate 2019 fino all’8 settembre.Sono tre i collegamenti settimanali che, per il quarto anno consecutivo, faciliteranno l’arrivo di turisti sulle coste romagnole. I treni Db-Öbb EuroCity, che viaggiano tra la Germania e l’Italia su questa tratta, collegheranno tutti i giovedì, venerdì e sabato, Monaco a Rimini. L’EC 85 con partenza alle 8.51 da Monaco e con fermate a Bologna e Cesena, permetterà così agli amanti dei weekend lunghi di fermarsi in Emilia-Romagna. Il rientro da Rimini con il primo EC84 operativo dal 31 maggio sarà tutti i venerdì sabato e domenica, alle 10.35. Rimini si conferma un’importante destinazione per Db Bahn Italia confermando la rilevanza che il mercato italiano ha per l’azienda il cui obiettivo è da sempre aumentare i servizi per chi preferisce abbandonare l’auto e viaggiare comodamente in treno. Utilizzando questi collegamenti ferroviari i turisti potranno soggiornare in Romagna e godere dell’ampia proposta di vacanza di questa Destinazione turistica, dalla ricca offerta balneare all’enogastronomia d’eccellenza, dalla straordinaria offerta di parchi tematici a un ricco cartellone di eventi e opportunità di divertimento. Tutto questo unito al fascino dell’entroterra con i suoi castelli, pievi e borghi ricchi di storia e cultura. [post_title] => Db-Öbb: riparte il 30 maggio il collegamento estivo tra Monaco e Rimini [post_date] => 2019-05-28T15:38:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559057933000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353474 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Travelport e Welcome Travel celebrano 20 anni di continua collaborazione e partnership. Sin dalla fondazione del network, che all’inizio di quest’anno ha festeggiato i 20 anni di attività in una convention per le agenzie affiliate a Istanbul, Welcome Travel e Travelport hanno lavorato fianco a fianco per raggiungere i comuni obiettivi e, con il passare degli anni, la cooperazione fra i due leader di mercato è diventata sempre più stretta e fruttuosa. Le soluzioni tecnologiche e i contenuti aerei, hotel e car offerti da Travelport alle oltre 1200 agenzie della rete WTG hanno contribuito a rendere il Gruppo un punto di riferimento nella scelta dei viaggi per oltre un milione di viaggiatori ogni anno. «Questo anniversario ci rende molto felici, da subito Travelport ha visto in Welcome Travel l’enorme potenziale che ha poi generato i risultati raccolti finora - ha affermato Sandro Gargiulo, country manager Italia e Malta di Travelport -. Siamo sicuri che questo sia solo l’inizio, Travelport continuerà ad affiancare e collaborare con Welcome per trovare soluzioni tecnologiche e strumenti che migliorino costantemente il lavoro delle agenzie del network, mantenendole sempre al passo con un mercato estremamente competitivo”. «Sono orgoglioso e felice di questo traguardo, - commenta Massimo Segato, direttore di rete Welcome Travel Group – Travelport è un partner commerciale che sin dalle origini ha creduto nel nostro modello distributivo e nelle sue peculiarità. La collaborazione in questi anni è sempre stata improntata alla ricerca di soluzioni tecnologiche che mettessero le Agenzie Welcome Travel in condizione di rendere più efficienti i processi di vendita della biglietteria aerea. Inoltre, - prosegue il Manager - ringraziamo Travelport per averci sempre supportato anche nella realizzazione di apposti tools finalizzati a consentire l’utilizzo di tariffe negoziate in esclusiva per Network. Siamo certi che questa partnership proseguirà efficacemente anche nelle sfide future tra le quali gli sviluppi legati all’NDC».     [post_title] => Welcome Travel e Travelport: 20 anni di intensa collaborazione [post_date] => 2019-05-28T10:55:24+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559040924000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353127 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mare, divertimento e gastronomia: ecco l'estate tra la Costa Daurada e Terres de l’Ebre. A solo un’ora da Barcellona troviamo la Costa Daurada: oltre ad essere desiderata da chi ama andare in bici, ha delle caratteristiche uniche: Cambrils è di fatto la capitale gastronomica  mentre Calafell è molto apprezzata dalle famiglie. Ottantuno chilometri di costa con 60 spiagge di sabbia fine e dorata formano il versante marittimo. La Costa Daurada è una destinazione ideale per la famiglia anche per la presenza del PortAventura World, uno dei parchi divertimento più grandi d’Europa e di cui fanno parte il PortAventura Park e il PortAventura Caribe Aquatic Park. E poi c’è il il Ferrari Land, l’unico parco in Europa dedicato al cavallino rampante. Il massiccio della Serra del Montsant, nella regione del Priorat, è invece simbolo di turismo sostenibile. Questo comprensorio è una vera e propria Cattedrale del Vino: comprende la DO Montsant e la DOQ Priorat, con prevalenza delle varietà di Cannonau Rosso e Carignana, con cui sono elaborati alcuni dei vini più pregiati del mondo. Ad essi bisogna aggiungere vini e spumanti delle DO Tarragona, Penedès, Conca de Barberà e Cava. Infine Tarragona, città Patrimonio Unesco, ma anche i monasteri cistercensi e Reus, la città di Gaudí e del Vermouth. Scoperta la Costa Daurada, la tappa è d’obbligo nelle Terres de l’Ebre, paradiso per gli amanti della natura, adatte per gli amanti del turismo slow. Le famiglie possono godere della bellezza e della vivacità del Parco Naturale del Delta: tante le attività che possibile svolgere, tra cui il bird watching, tour in bici ed escursioni in battello.  È una zona nota per la produzione del riso del Delta, la cui coltivazione è una delle attività agricole più importanti insieme ad agrumi, miele e vino. Dal 2013 la maggior parte del territorio delle Terres de l’Ebre è stato qualificato “Riserva della Biosfera”, un riconoscimento alla qualità di tutto l’ecosistema di cui l’Ebro è la spina dorsale, un fiume vivo e a tratti navigabile che svolge un ruolo di grande rilevanza. Ha ricevuto inoltre il riconoscimento Top 100 Sustainable Destinations, una delle 100 migliori destinazioni turistiche sostenibili del mondo. [post_title] => Catalunya, l'estate tra Costa Daurada e Terres de L'Ebre [post_date] => 2019-05-24T10:23:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558693421000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352919 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emaar Hospitality Group, la divisione ospitalità e tempo libero di Emaar Properties Pjsc, propone pacchetti molto interessanti e invitanti per uno scalo a Dubai nei suoi Address Hotel + Resorts e Vida Hotels and Resorts. Il pacchetto è valido anche per i Rove Hotels, una joint venture di Emaar Properties e Meraas che promette agli ospiti un'esperienza memorabile a Dubai. I viaggiatori che si fermano per 12 ore a Dubai possono sperimentare la magica città con un pacchetto che include due biglietti gratuiti per il Dubai Aquarium & Underwater Zoo e At The Top, Burj Khalifa, oltre ai trasferimenti dall'aeroporto internazionale di Dubai e tariffe preferenziali presso gli hotel aderenti all’offerta. Gli ospiti, che invece scelgono una sosta più lunga prima di raggiungere la loro destinazione finale, possono rimanere in città per 24 ore e soggiornare in una delle camere deluxe, concedendosi sia la colazione gratuita sia piacevoli momenti di svago. I pacchetti “Dubai stopover” sono validi dal 1° aprile fino al 25 dicembre 2019 all’Address Downtown, Address Dubai Mall, Address Dubai Marina, Address Montgomerie, Address Boulevard, Palace Downtown, e gli alberghi di prossimi apertura Address Fountain Views e Address Sky View – del brand Address Hotels + Resorts; Vida Downtown, Manzil Downtown e le struttura di futura inaugurazione Vida The Hills e Vida Harbour Point – del brand Vida Hotels and Resorts, nonché i Rove Hotels, tra cui Rove Downtown, Rove City Centre, Rove Healthcare City, Rove Trade Center, Rove Dubai Marina e la futura new entry Rove At The Park. [post_title] => Emaar Hospitality Group: i pacchetti per esplorare Dubai [post_date] => 2019-05-23T10:58:13+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558609093000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352961 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_352962" align="alignleft" width="300"] L'Iberostar Grand Packard a La Habana[/caption] Molti degli hotel gestiti da Iberostar hotels & resorts Cuba sono in grado di ospitare riunioni di lavoro, conferenze, eventi aziendali ed eventi sociali di vario genere, in quanto dispongono di camere completamente attrezzate e offrono una vasta gamma di servizi che questo segmento richiede. Sarà la prossima “fermata” per il turismo cubano, il segmento mice, per cui si stanno attrezzando per attingere passeggeri proprio in quest’area, come dichiarato dal ministro del turismo Manuel Marrero Cruz alla recente FitCuba. Dal catalogo Iberostar Cuba fra i prodotti dedicati al mice, spicca l'Iberostar Grand Packard, inaugurato di recente a La Habana, un hotel di lusso che offre sette moderne sale riunioni con tecnologia all'avanguardia, le cui dimensioni variano tra 62 m2 e 228 m2; Grazie alla sua costruzione moderna, è possibile unirli e trasformarli in spaziosi teatri. [caption id="attachment_352963" align="alignright" width="300"] l'Iberostar Parque Central[/caption] In generale, possono essere adattati a formati di teatro, di aula scolastica, banchetti, cocktail o riunioni, il che si traduce nell'offerta di capienza da 20 a 230 persone. Nonostante sia una recente apertura, è già un riferimento per le lussuose cene di gala, gli eccellenti banchetti, i cocktail, gli incontri di lavoro e le fese di vario genere che lo hanno eletto a teatro del loro svolgimento. Un altro hotel che si distingue per il turismo congressuale è l'Iberostar Parque Central, che offre per la bisogna: 11 sale riunioni, completamente attrezzate, da 36 m2 a 187 m2, adattabili a teatro, aula, banchetti, cocktail e formato per riunioni, con capienza da 14 a 450 ospiti. [post_title] => Iberostar hotel & resorts Cuba: Grand Pakard e Parque Central rotta sul mice [post_date] => 2019-05-23T10:41:41+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558608101000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352999 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' stata inaugurata la nuova passerella pedonale sovrastante la linea ferroviaria a Genova Sestri Ponente Aeroporto. Realizzata da Rete Ferroviaria Italiana (gruppo Fs Italiane) in pochi mesi, con un investimento di oltre 2,8 milioni di euro, si inserisce nelle attività che il gruppo Fs ha da subito attivato dopo il crollo del viadotto autostradale Morandi, per migliorare i collegamenti da e per Genova e l’intermodalità tra i diversi vettori. Lunga sessanta metri e larga quattro, coperta da tettoia e attrezzata con grigliati frangivento e illuminazione a led, mette in connessione la stazione di Genova Sestri Ponente Aeroporto con il nuovo punto di fermata Amt dei bus navetta per l’aeroporto. Abbattute anche le barriere architettoniche grazie ai due nuovi ascensori dotati di telecamere. Si agevolerà così l’uso del mezzo pubblico per raggiungere l’aeroporto di Genova. Al via inoltre, nell’area riqualificata e illuminata di via Cibrario, anche il nuovo servizio navetta Flybus di Amt che collega direttamente la stazione Fs di Sestri Ponente e l’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova con una corsa ogni 15 minuti, dalle 6 alle 22, e un tempo di percorrenza di soli 5 minuti. Il servizio sarà accessibile gratuitamente fino al 30 giugno.   [post_title] => Genova, inaugurata passerella tra stazione Fs e aeroporto [post_date] => 2019-05-23T10:40:46+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558608046000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352914 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Anche al Resort La Francesca il mese di giugno è il mese più gradito dell’anno, soprattutto dai bambini i quali possono finalmente staccare la spina e godersi il meritato riposo dalle fatiche scolastiche. Costituisce anche il preludio all’estate, quando le temperature diventano definitivamente gradevoli e ci si può concedere una bella nuotata nel mare. Se poi il mare è quello limpido e trasparente di Bonassola, una tra le 30 località della Liguria che ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu, meglio ancora. Perché non approfittare dunque delle offerte e delle iniziative che il Resort La Francesca riserva ai propri ospiti proprio in questo periodo?  Partiamo dai pargoletti: l’offerta “Bimbi al mare” è stata prorogata fino a fine giugno e consente a genitori (in coppia o single), ma anche a nonni o coppie di amici/amiche con figli, di soggiornare per una settimana, in mezza pensione e in diverse tipologie di appartamento, ad un prezzo che varia dai 750 ai 1380 euro. Ma La Francesca non è solo una meta di villeggiatura o un punto di partenza per conoscere il territorio circostante, bensì un luogo dalle mille sorprese. Infatti La Francesca ha deciso di aderire all’iniziativa “Oliveti Aperti” che si terrà il 15 e 16 giugno in tutta la Regione: gli ospiti presenti in quel fine settimana (ma anche tutti coloro che vorranno intervenire dall’esterno) potranno partecipare a una passeggiata guidata tra gli olivi del Resort, piantati circa diciassette anni fa e cresciuti grazie alla bontà del suolo e del clima. Al termine della passeggiata si potrà degustare un buonissimo aperitivo sulla terrazza del Ristorante Rosadimare e coloro che si vorranno fermare per la cena potranno degustare i piatti della tradizione locale accompagnati dall'olio prodotto lo scorso autunno con le olive raccolte a mano (grazie anche alla collaborazione di alcuni ospiti) al Resort. Prezzo dell’escursione, più aperitivo e cena di tre portate € 25,00 per gli ospiti e € 30,00 per gli esterni (su prenotazione). Infine, sabato 1 Giugno (e nei mesi di Luglio e Agosto), la voce di Gabriella Mazza, docente di canto jazz/pop presso il Conservatorio “G.Donizetti” di Bergamo, intratterrà gli ospiti nel “baretto” con un repertorio che spazia dallo swing, al pop, rock, blues e  bossa nova, il tutto venato da inflessioni jazz e interpretato in modo personale. [post_title] => La Francesca Resort, con "bimbi al mare" le proposte per inaugurare l'estate [post_date] => 2019-05-23T10:06:05+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558605965000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352613 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_352614" align="alignleft" width="225"] Mike Kupier al dive briefing[/caption] Nel nuovissimo resort di Azemar, nell’atollo di Raa il diving, come del resto in tutte le Maldive, è una cosa seria. Il centro di immersione è affidato alle cure di Mike Kupier, olandese, conoscitore dell’area con più di 10 anni di esperienza in queste acque. «Gli sport acquatici - spiega Kupier  - sono tutti presenti al centro nautico, mentre per la subacquea ce ne occupiamo noi di Emperor Divers, azienda con sede in UK, con una buona presenza anche in Egitto in tre località del mar Rosso. Il centro offre la didattica Padi, e rilascia tutti i brevetti a disposizione partendo dall’open water fino al massimo livello, incluso il Nitrox. Disponiamo di 20 set completi per vestire i nostri ospiti che non avessero portato la propria attrezzatura, tutto materiale di prima qualità (Scubapro) e soprattutto nuovissimo. Per le uscite disponiamo di un dhoni da 14 posti con il quale spesso facciamo immersioni doppie, e speedboat per dive privati o per gli sport nautici». L’atollo è ancora abbastanza “unspoiled” e per questo è difficilissimo incontrare altri gruppi di subacquei, ma soprattutto si stanno cercano altri interessanti punti di immersione oltre ai 18 già individuati. Fra questi spiccano 3 spot dedicati all’osservazione delle maestose mante e, proprio in uno di questi abbiamo provato questa emozionante esperienza di persona. «Il sito di Madi Gaa dista solo 5 km dallo You & Me - precisa Mike - circa 20 minuti di dhoni, poi ci si immerge e come per incanto vi troverete circondati da mante che qui vengono a pulirsi l’apparato attraverso il quale ingeriscono il plancton ed aquile di mare, oltre ad una quantità enorme di pesci multicolori». E così è stato, in un’immersione non profonda (massimo 17 metri) con 67 minuti di dive a 12 metri, 55 dei quali nel bel mezzo di un gruppo di mante, talmente tranquille ed a loro agio che pareva eseguissero la loro lenta e maestosa danza solo per noi osservatori, aggrappati al fondale. Mike ha mantenuto la promessa e, se con una sola immersione questo è ciò che abbiamo potuto ammirare, pensate con un’intera settimana a disposizione cosa si potrà incontrare. I diving spot sono molteplici come Broken Rock, un sito che va da 5 a 35 metri in cui si possono ammirare squali grigi del reef, barracuda, razze, o Nino Tila, dove la fanno da padrone piccole cavità ed un canyon che la taglia in due popolato di corallo soffice, oppure Lunboahanoo un po’ più a nord, circa un’ora di barca, che riunisce le caratteristiche dei precedenti. «Potrete immergervi con tre istruttori - conclude Kupier - che vi guideranno in inglese, cinese, russo, olandese, tedesco e, presto, speriamo anche in italiano». Le prossime tappe di sviluppo di Emperor Divers saranno: Emperor Raa, 5 stelle  adults only resort e Emperor Explorer  previsto per l'agosto 2019, ambedue alle Maldive e l' Emperor Harmoni che aprirà nel luglio 2020 in Indonesia. [gallery ids="352626,352625,352624,352623,352622,352621,352620,352619,352618"] [post_title] => Azemar: allo You & Me by Cocoon, il diving alle Maldive secondo Emperor Divers [post_date] => 2019-05-22T08:45:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558514741000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352402 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’assemblea generale ordinaria di Federalberghi Campania, l'unione che aggrega le associazioni territoriali degli albergatori presenti nella regione, ha rinnovato le cariche sociali eleggendo il direttivo destinato a operare per il quinquennio 2019-2023. Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Penisola Sorrentina e vicepresidente nazionale di Federalberghi, è stato confermato alla guida dell’associazione regionale. Lo affiancheranno Pasquale Gentile (Federalberghi Napoli) ed Ermando Mennella (Federalberghi Ischia) in qualità di vicepresidenti. Completa il direttivo Sergio Gargiulo (Federalberghi Capri) che ricoprirà la carica di tesoriere. «Ringrazio i colleghi per la stima e per la fiducia che mi hanno ancora una volta dimostrato confermandomi alla guida della nostra prestigiosa associazione – commenta Costanzo Iaccarino – Gli obiettivi non cambiano: ci impegneremo per far valere le istanze del settore alberghiero, voce importante dell’economia campana, e valorizzare quella cultura dell’ospitalità che, da centinaia di anni, fa della nostra regione una delle principali mete turistiche al mondo». [post_title] => Costanzo Iaccarino guida Federalberghi Campania [post_date] => 2019-05-17T14:52:58+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558104778000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti