24 May 2024

Gli alberghi mare di youtravel.com sbarcano su Galileo Leisure

[ 0 ]

gli_alberghi_mare_di_youtravel_com_sbarcano_su_galileo_leisure_imagelarge

Lo specialista del ricettivo youtravel.com ha firmato un accordo a livello europeo con Travelport Gds per distribuire agli utenti del portale Galileo Leisure la propria gamma di alberghi al mare. Gli utenti di Galileo Leisure sono adesso in grado di effettuare,‭ ‬cancellare e modificare prenotazioni online e utilizzare servizi come l’assistenza all’interno della struttura ricettiva da parte di un corrispondente youtravel.com ed i servizi ai clienti pre-partenza e post-partenza. Laura Capasa,‭ marketing manager Emea di Travelport Gds dichiara:‭ «Nel‭ ‬2005‭ ‬il lancio di Galileo Leisure ha scatenato una piccola rivoluzione nel comportamento degli agenti di viaggio e nel loro modo di lavorare con il gds.‭ ‬Il portale si è rapidamente affermato come una soluzione preferita per la prenotazione di tutti i servizi a terra,‭ ‬soprattutto in città.‭ ‬A questo livello di eccellenza adesso possiamo aggiungere tutta la forza del prodotto mare di youtravel.com:‭ ‬per gli agenti di viaggio vendere e guadagnare diventerà ancora più facile».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 468040 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Jet2.com e Jet2holidays hanno messo in vendita l'operativo invernale della stagione 2025-26 da tutti i 12 aeroporti del Regno Unito, inclusa la nuova base di Bournemouth. Sono 14 le destinazioni 'Winter Sun' per un totale di oltre 4,2 milioni di posti e un aumento della capacità di oltre il 5% rispetto all'inverno 24/25: numeri che fanno dell'offerta attuale la più ampia di sempre. Le 12 basi britanniche sono quelle di Belfast International, Birmingham, Bournemouth, Bristol, East Midlands, Edimburgo, Glasgow, Leeds Bradford, Liverpool John Lennon, Manchester, Newcastle International e Londra Stansted. Dall'aeroporto di Bournemouth decolleranno nove destinazioni verso località soleggiate per l'inverno 25/26. L'operativo mostra un grande focus sul Marocco, in risposta alla forte domanda: il Paese rappresenta la destinazione più recente di Jet2.com e Jet2holidays, con voli e vacanze che partiranno a ottobre 2024, e per l'inverno 25/26 è stata aggiunta una nuova rotta da Newcastle per Marrakech e sono stati messi in vendita ulteriori collegamenti per Agadir dagli aeroporti di Bristol, Glasgow e Leeds Bradford. In totale, questo programma vedrà Jet2.com e Jet2holidays operare quasi 150 rotte verso calde località invernali da tutte le 12 basi del Regno Unito: oltre alla nuova rotta per Marrakech, lo schedule include anche una nuova rotta da Belfast per Palma. Oltre a Maiorca e al Marocco tra le altre mete leisure ci sono le Isole Canarie (Tenerife, Lanzarote, Gran Canaria e Fuerteventura), la Spagna (Alicante e Malaga), il Portogallo (Faro e Madeira), la Turchia (Antalya), Malta e Cipro (Paphos), con oltre 550 voli settimanali in partenza durante i periodi di punta. [post_title] => L'accelerata di Jet2.com: in vendita i voli dell'inverno 2025-26 dalle 12 basi Uk [post_date] => 2024-05-24T10:25:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716546359000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467889 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Treni e turismo corrono lungo un unico binario in casa Trenord: una scommessa per nulla scontata che nella Lombardia post pandemia ha trovato terreno fertile per poi mettere radici sempre più profonde in un territorio dalle innumerevoli potenzialità. Il tutto permeato da una vocazione alla sostenibilità che, se intrinseca nel mezzo di trasporto treno, proprio post Covid è diventata sempre più un’urgenza per i turisti stessi. E per le nuove generazioni in particolare. Per questo occorre «fare cultura del treno» sostiene il direttore commerciale di Trenord, Leonardo Cesarini: treno che in questo caso conduce alla scoperta di luoghi e realtà spesso sconosciute agli abitanti stessi delle città lombarde. Occorre un treno che sia «uno spazio che si riempie di contenuti» osserva Simona Tedesco, direttrice di Dove e testimonial in occasione della presentazione di ieri a Milano delle novità legate al prodotto Gite in Treno. “Un viaggio in cui la sostenibilità è anche la ricerca del benessere di sé, una sorta di travel therapy fatta di lentezza e magari di digital detox”. E viaggio in treno che ben si lega alla vision dell’Agenda 2030, «per la promozione e la salvaguardia del patrimonio storico e naturale – puntualizza Monica Morazzoni, prof. associato Iulm Milano -. Una forma turismo partecipativo che consente proprio attraverso il viaggio, di conoscere non solo l’altrove ma anche l’altro». «Il turismo di prossimità sostenibile - prosegue Cesarini - è una nuova forma di turismo che, post pandemia, abbiamo deciso di cavalcare in una Lombardia che, dopo Expo, è diventata tra le più cool e la quarta più visitata in Italia grazie al bleisure. I giovani, in particolare, gradiscono il treno più dell’auto e di conseguenza il suo utilizzo è in crescita vertiginosa». Ed ecco la conferma dei numeri: «Nel 2024 2,8 milioni di passeggeri hanno viaggiato con Trenord per turismo nei weekend e festivi, mentre oltre 21.000 persone hanno acquistato i biglietti treno+esperienza, +44% rispetto all’analogo periodo 2023 – e di questi 12.000 hanno scelto l’opzione treno+ battello sui laghi. Il dato complessivo dello scorso anno si attesta a 10,6 milioni di passeggeri che hanno generato sul territorio una ricaduta economica di 304 milioni di euro, +64% rispetto al 2022». Numeri che si sommano «al traffico evitato sulle strade al tempo guadagnato a bordo per leggere o lavorare, al risparmio in termini ambientali». Le Gite in Treno In questo solco prosegue la collaborazione con partner d’eccezione quali «Lonely Planet per le proposte Gite in Treno che, lanciate nel 2021, sono cresciute in termini di proposte e di fruitori: nel 2023 oltre 46.000 passeggeri hanno scelto il treno+ esperienza verso le mete turistiche lombarde e il 65% ha scelto come destinazione i grandi laghi». Ma le possibilità sono molteplici: «Oltre ai treni dei laghi ci sono i treni della neve e quelli dei parchi divertimento. Macro cluster che offrono un portafoglio di offerte per tutte le età». Novità per le corse verso i laghi (Como, Maggiore, Garda e Iseo oltre che Lugano, convenzione in fase di rinnovo in quest’ultimo caso) che hanno venduto ben 35.000 biglietti, quest’anno «si aggiungono il Salò Tour, Bellagio Tour con rientro da Varenna, e il Viandante via lago (due giorni)». Interessanti anche i numeri dei treni legati agli «eventi più cult: dal GP di F1 a Monza ai concerti di Springsteen, fino ai mercatini di Trento. Ben 35.000 biglietti complessivi nel 2023». Altra novità il lancio, da giugno, “di una serie di podcast dedicati – aggiunte Angelo Pritto, direttore Italia Lonely Planet -: un modo nuovo di raccontare un mezzo di trasporto ‘vecchio’. Comunicazione social per raggiungere tutti i target di pubblico E c’è anche una comunicazione in evoluzione, come spiega Rita Cammarano, head of digital, social & customer communication (una nuova figura all'interno di Trenord): «La nostra offerta vuole essere il viaggio stesso in treno e non solo la destinazione. E vogliamo arrivare a tutti i target, alle generazioni 'Z' e Alfa: i canali social consentono la viralità del messaggio e a un brand come Trenord di raggiungere un pubblico ampio». Da qui la nuova presenza «su Pintarest e prossimamente su Tik Tok, mentre presidiamo i canali Meta e Linkedin e da poco realizziamo attività di influencer marketing. Primi ad essere coinvolti gli influencer Acchiammappa e Miprendoemiportovia».   [post_title] => Trenord: leisure protagonista della crescita, già 2,8 mln di passeggeri nel 2024 [post_date] => 2024-05-23T10:07:00+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716458820000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467800 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_467468" align="alignleft" width="300"] Adriano Apicella[/caption] Per Welcome Travel Group la chiusura del primo semestre dell’anno è contrassegnata da un evidente segno più per tutte le aree di business – dal leisure, ai vettori passando per il business travel e le assicurazioni – che hanno registrato trend positivi di crescita sia per volumi sia per numero di passeggeri gestiti, rilevando anche un aumento del valore medio della spesa per pratica. Un andamento in linea con i risultati del 2023, archiviato con un volume d'affari gestito di 1 miliardo e 437 milioni, in crescita del 44% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 indicano un ulteriore incremento del 13%. Questi risultati riconfermano l’attrattività delle Agenzie appartenenti al Network e la robusta domanda che ha caratterizzato la stagione invernale. «Siamo molto soddisfatti dell’andamento della stagione in corso – afferma Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Il 2024 è partito con segnali davvero incoraggianti, tutti gli indicatori confermano le previsioni di crescita di questo settore, dove la vacanza è ormai considerata un bene primario a cui difficilmente si rinuncia. Le agenzie Welcome e Geo continuano a dimostrare capacità e interesse nell’utilizzo dei servizi e delle iniziative commerciali sviluppate dal Network che stanno generando un evidente vantaggio competitivo funzionale alla crescita dei volumi prodotti da ciascun punto vendita». Leisure Il consuntivo dell'inverno evidenzia un aumento dei volumi leisure sviluppati dal Network, registrando un valore di 1 miliardo e 69 milioni, dal 1° novembre 2023 al 30 aprile 2024, con una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Allo stesso modo, il venduto  con i vettori nello stesso periodo è stato di 315 milioni, registrando un incremento dell'11%. La costante crescita del traffico leisure è sostenuta anche da un significativo incremento delle prenotazioni anticipate, che hanno registrato performance positive e incoraggianti durante tutto l'inverno, prospettando quindi una promettente stagione estiva.   Gli investimenti strategici sul fronte della tecnologia, del prodotto in esclusiva e dello sviluppo qualitativo delle affiliazioni, realizzati negli ultimi anni dal Gruppo guidato da Adriano Apicella, si sono rivelati fondamentali. La politica commerciale, i servizi e gli strumenti offerti hanno, infatti, puntato a rafforzare il ruolo del Network come anello di congiunzione tra Operatori e Agenzie con l’obiettivo di acquisire nuove quote di mercato attraverso un incremento dei rispettivi volumi di vendita, a vantaggio di tutta la filiera. Lo evidenziano con chiarezza i numeri di andamento, che continuano a segnare per i Partner commerciali performance superiori a quelle di mercato.   [post_title] => Welcome Travel Group: primo semestre positivo in tutte le aree di business [post_date] => 2024-05-22T07:26:14+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1716362774000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467317 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Indici Trademark. Per l’industria turistica italiana il 2024 sancisce il definitivo superamento di qualsiasi performance pre-pandemica. Il turismo, in ogni sua declinazione dal leisure al business, è ripartito su tutto il territorio nazionale con numeri da record. Secondo gli indicatori di Italian Hotel Monitor, elaborato da Trademark Italia, i primi tre mesi del 2024 per l’industria alberghiera italiana si chiudono con un risultato in sensibile crescita rispetto al 2023, sia in termini di occupazione camere passata dal 62,7% al 65,3% (+2,6 punti) che di prezzo medio camera passato da 115,55 euro a 127,10 euro (+10%), con una tendenza positiva del movimento turistico business ed ancor più di quello leisure, sostenuto dal ritorno in massa dei clienti extraeuropei, americani in particolare. Confronto Il confronto con il 2019 evidenzia un incremento di +5,5 punti in termini di occupazione camere e un +30% di prezzo medio camera. Se da un lato l’incremento significativo sia per occupazione camere che per Adr registrato nei primi tre mesi dell’anno è molto soddisfacente per il sistema di ospitalità nazionale, dall’altro il trend di forte crescita del livello dei prezzi potrebbe indurre una certa preoccupazione, soprattutto in relazione con la capacità di spesa della clientela italiana. Per quanto riguarda le diverse tipologie ricettive, i dati confermano il consolidamento del settore luxury (5 stelle), in crescita rispetto al 2023 per ADR (+1,7%) e R.O. (+4,7 punti), di quello upscale (4 stelle) che cresce per Adr (+10,8%) e R.O. (+2,8 punti), così come di quello midscale (3 stelle), che spinge in particolare sull’acceleratore dei prezzi (+15,9%) e registra un +2,1 punti di occupazione camere. Analizzando l’andamento dell’occupazione camere. Su scala nazionale, tra le 39 città monitorate ne emergono ben 24 oltre la simbolica quota (gestionalmente parlando) del 60% di occupazione camere, con Milano (71,1%), Venezia e Firenze (68,4%), Roma (67,8%), Bologna (67,3%), Palermo (66,9%), Napoli (66,1%), Trento e Trieste (65,7%), Genova (65,6%) e Bergamo (65,5%) oltre la media nazionale (65,3%). Per quanto riguarda il prezzo medio di vendita, al vertice del ranking si conferma Venezia, con un prezzo medio camera di 207,50 euro (+3,3% rispetto allo scorso anno), davanti a Milano (170,39 euro, +9,7% sul 2023), Firenze (163,14 euro, +13,1% sul 2023), Roma (147,21 euro, +7,8% sul 2023) e Como (116,13 euro, +20,8% sul 2023). [post_title] => Trademark: numeri record per l'Italia. Ma i prezzi continuano a salire [post_date] => 2024-05-17T07:30:14+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715931014000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467236 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Norse Atlantic Airways punta a chiudere l'anno in utile, dopo aver ridotto le perdite operative del primo trimestre di circa il 15%. Bjorn Tore Larsen, ceo della low cost, commentando i risultati dei primi tre mesi 2024, ha dichiarato che l'inizio dell'esercizio ha dimostrato "un notevole miglioramento su tutti i parametri" rispetto all'anno scorso. La compagnia aerea ha raddoppiato i ricavi a 78,2 milioni di dollari, grazie all'aumento di oltre l'80% del numero di passeggeri, che hanno superato le 200.000 unità, e grazie all'incremento delle tariffe medie e dei ricavi accessori. Mentre la capacità è aumentata del 72%, il corrispondente aumento del traffico passeggeri ha fatto salire il load factor di 19 punti percentuali, al 73%. Le perdite operative si sono ridotte del 15% a 53,4 milioni di dollari, mentre le perdite nette sono scese dell'11% a 62,8 milioni di dollari. Larsen ha sottolineato come durante l'inverno le strategie del vettore abbiano posto maggiore enfasi sulle destinazioni leisure e sui charter, con buoni risultati, tanto che "Affineremo ulteriormente questa strategia per il prossimo inverno, con diversi contratti a lungo termine assicurati o in fase di negoziazione". Ora, le aspettative per l'estate tracciano i contorni di una stagione "forte" che vedrà Norse operare con una flotta di 12 Boeing 787 rispetto ai 10 dello scorso anno. "Le prenotazioni per l'anno in corso sono aumentate in modo significativo rispetto al 2023, con un incremento dei biglietti del 45%. Siamo sulla strada della redditività per tutto l'anno e un'estate di successo rappresenta una importante tappa di questo percorso". [post_title] => Norse Atlantic riduce il rosso del trimestre e punta all'utile per fine anno [post_date] => 2024-05-14T09:23:43+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715678623000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 467005 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fly Lili è pronta a debuttare nei cieli italiani: la compagnia aerea rumena ha infatti aperto le vendite per i voli che collegheranno Milano Malpensa, Roma e Bologna alle città di Brasov e Sibiu. Nel dettaglio, da Milano sarà possibile raggiungere, dal prossimo 21 luglio, entrambe le destinazioni situate nella Romania centrale: tre le frequenze settimanali previste, il mercoledì, venerdì e domenica. Roma sarà collegata con Brasov dal 2 luglio, ogni martedì, giovedì e domenica; con Sibiu dal 20 luglio, ogni lunedì, giovedì e sabato. Bologna, infine, sarà collegata con Brasov dal 21 luglio, ogni martedì, giovedì e domenica. I programmi di espansione del network Fly Lili sono stati presentati nelle scorse settimane dal Consiglio della Contea di Brasov: oltre alle tre destinazioni italiane, la rete di voli internazionali prevede anche, dal 15 giugno, le rotte per Monaco, Norimberga, Stoccarda, Salonicco e Istanbul dall'aeroporto di Brasov; da luglio decolleranno voli anche per Barcellona, mentre verso la fine del 2024 saranno aggiunte destinazioni in Francia e Israele. Il vettore - che ha ottenuto il Coa nel 2021, ma ha iniziato a operare nel 2023 - è basato all'aeroporto internazionale Aurel Vlaicu di Bucarest e opera voli leisure da Bucarest-Baneasa verso destinazioni in Turchia, Egitto e Tunisia, con un A319 e due A320. [post_title] => La rumena Fly Lili sbarca in Italia con voli su Milano, Roma e Bologna [post_date] => 2024-05-09T12:13:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715256831000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466929 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Due milioni di iscritti: sono i soci di Volare, il programma loyalty di Ita Airways, che ha fatto il suo debutto poco più di due anni fa, nel marzo 2022. Per celebrare il traguardo, viene donato al due milionesimo iscritto la tessera Executive, il livello con i benefit più esclusivi del programma: check-in prioritario, acceleratore di punti, fast track, imbarco prioritario, accesso alle lounge e al programma Executive Reserved tra i vantaggi di cui il nuovo socio potrà beneficiare. «Aver raggiunto i 2 milioni di iscritti dopo due anni di attività segna un ulteriore punto di svolta importante per Volare – afferma Emiliana Limosani, ceo Volare e chief commercial officer Ita Airways – Abbiamo assistito ad una rapida crescita già nei primi quattro mesi del 2024, che hanno registrato oltre il 20% di iscritti in più rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. La veloce evoluzione della customer base testimonia l’apprezzamento del programma da parte dei nostri clienti sia business che leisure e conferma la scelta iniziale di creare da zero un programma innovativo e distintivo». Crescono i numeri anche all’estero, dove risiede il 36% dei soci, con una presenza significativa soprattutto negli Stati Uniti (circa 185.000 soci), seguiti da Brasile (oltre 100.000), Francia (più di 37.000) e Argentina (circa 35.600). Il 5% della customer base è costituita dai soci alto valore, cioè Premium ed Executive, che sono i maggiori contributori al valore della loyalty. In questi due anni il programma è cresciuto anche in termini di partnership e conta oggi più di 26 partner commerciali di diversi settori, tra cui hôtellerie, mobilità e finanza. Negli ultimi quattro mesi abbiamo dato il benvenuto a Ippolita, Rinascente, 1895 Coffee Designers by Lavazza, Ferrari Trento, GetYourGuide, Acadèmia TV, SKINIUS. Sono invece 9 le compagnie aeree partner che hanno finora aderito al programma. [post_title] => Volare al giro di boa dei primi 2 milioni di iscritti in poco più di due anni [post_date] => 2024-05-09T09:25:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715246757000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466924 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Costa Crociere introduce il servizio Lost Luggage Concierge per le sue crociere 2024. Grazie a un accordo con Sostravel, in caso di smarrimento del bagaglio all’arrivo in aeroporto del volo che prenderanno per imbarcare sulla loro crociera, gli ospiti Costa saranno assistiti nel rintracciamento e riconsegna delle valige direttamente a bordo della nave entro 48 ore (escluso il tempo di navigazione). Sostravel si occuperà di tutte le operazioni necessarie per il recupero del bagaglio senza che gli ospiti debbano fare nulla, se non procedere alla denuncia di smarrimento in aeroporto, necessaria per attivare il servizio. Il Lost Luggage Concierge sarà incluso in modalità predefinita, senza alcun costo, per tutti gli ospiti Fly & Cruise in partenza dall’Europa tra maggio e fine novembre 2024, che acquisteranno il pacchetto completo volo + crociera. Tra pochi giorni, anche gli ospiti Cruise Only in partenza dall’Europa nello stesso periodo, ovvero coloro che prenoteranno solo la crociera, provvedendo eventualmente al volo per conto proprio, potranno usufruire del Lost Luggage Concierge, acquistandolo prima della partenza direttamente sul sito di Sostravel tramite l’app MyCosta. “Questo servizio contribuirà a differenziare ulteriormente le nostre vacanze nel panorama del turismo organizzato, incrementando la qualità della nostra offerta - spiega il vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere, Daniel Caprile. "La fiducia di uno dei maggiori player globali nel settore delle crociere rappresentano un’opportunità di crescita importante per noi - aggiunge il direttore generale di Sostravel, Massimo Crippa -. I servizi digitali al passeggero si stanno espandendo oltre il canale di vendita degli aeroporti. E questo accordo, insieme ai precedenti accordi b2b recentemente siglati, sono la migliore delle dimostrazioni”. [post_title] => Costa: accordo con Sostravel per il servizio Lost Luggage Concierge [post_date] => 2024-05-08T14:21:36+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715178096000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 466903 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si rafforza la squadra di King Holidays che accoglie due nuove area manager: Paola Agostini si occuperà di Umbria, Marche e Toscana, mentre Benny Faro avrà la responsabilità di Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. Entrambi i nuovi innesti riporteranno al direttore commerciale Roberto Minardi. Dopo aver fatto parte di gruppi come Sprintours e Going, Paola Agostini ha militato per più di 20 anni nel reparto commerciale di Alpitour, trattando i mercati di Marche e Umbria. Potendo contare su una forte rete di relazioni nel settore e su una visione strategica a 360 gradi, avrà il compito di identificare nuove opportunità di crescita e implementare efficacemente le iniziative di sviluppo commerciale. Benny (al secolo Bonaventura) Faro approda in King Holidays forte di una lunga e comprovata esperienza nel settore del turismo: dopo aver mosso i primi passi come promotore vendite per EuroTravel, è stato responsabile di area per Viaggi del Ventaglio, per poi sbarcare in G40 Travel Group – Mondo di Vacanze. Da segnalare anche una parentesi nel mondo assicurativo: prima come area manager di I4T – Insurance Travel, intermediario specializzato nel settore del turismo, poi in qualità di consulente commerciale in Ami Assistance nelle regioni di Sicilia e Calabria. Nel suo curriculum si annoverano anche collaborazioni con Reisenplatz, Beachcomber Hotels e Uvet. “Diamo il benvenuto a due grandi professionisti del turismo – dichiara Minardi - che siamo certi contribuiranno a intensificare e rafforzare la nostra presenza in mercati strategici. Il loro inserimento nel nostro team è il primo passo di una serie di grandi cambiamenti per King Holidays, che hanno l’obiettivo di consolidare la nostra posizione nel settore del turismo”.     [post_title] => Benny Faro e Paola Agostini nuovi area manager di King Holidays [post_date] => 2024-05-08T10:57:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1715165857000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gli alberghi mare di youtravel com sbarcano su galileo leisure" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":58,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":531,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"468040","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Jet2.com e Jet2holidays hanno messo in vendita l'operativo invernale della stagione 2025-26 da tutti i 12 aeroporti del Regno Unito, inclusa la nuova base di Bournemouth.\r\n\r\nSono 14 le destinazioni 'Winter Sun' per un totale di oltre 4,2 milioni di posti e un aumento della capacità di oltre il 5% rispetto all'inverno 24/25: numeri che fanno dell'offerta attuale la più ampia di sempre.\r\n\r\nLe 12 basi britanniche sono quelle di Belfast International, Birmingham, Bournemouth, Bristol, East Midlands, Edimburgo, Glasgow, Leeds Bradford, Liverpool John Lennon, Manchester, Newcastle International e Londra Stansted.\r\n\r\nDall'aeroporto di Bournemouth decolleranno nove destinazioni verso località soleggiate per l'inverno 25/26.\r\n\r\nL'operativo mostra un grande focus sul Marocco, in risposta alla forte domanda: il Paese rappresenta la destinazione più recente di Jet2.com e Jet2holidays, con voli e vacanze che partiranno a ottobre 2024, e per l'inverno 25/26 è stata aggiunta una nuova rotta da Newcastle per Marrakech e sono stati messi in vendita ulteriori collegamenti per Agadir dagli aeroporti di Bristol, Glasgow e Leeds Bradford.\r\n\r\nIn totale, questo programma vedrà Jet2.com e Jet2holidays operare quasi 150 rotte verso calde località invernali da tutte le 12 basi del Regno Unito: oltre alla nuova rotta per Marrakech, lo schedule include anche una nuova rotta da Belfast per Palma.\r\n\r\nOltre a Maiorca e al Marocco tra le altre mete leisure ci sono le Isole Canarie (Tenerife, Lanzarote, Gran Canaria e Fuerteventura), la Spagna (Alicante e Malaga), il Portogallo (Faro e Madeira), la Turchia (Antalya), Malta e Cipro (Paphos), con oltre 550 voli settimanali in partenza durante i periodi di punta.","post_title":"L'accelerata di Jet2.com: in vendita i voli dell'inverno 2025-26 dalle 12 basi Uk","post_date":"2024-05-24T10:25:59+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1716546359000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467889","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Treni e turismo corrono lungo un unico binario in casa Trenord: una scommessa per nulla scontata che nella Lombardia post pandemia ha trovato terreno fertile per poi mettere radici sempre più profonde in un territorio dalle innumerevoli potenzialità. Il tutto permeato da una vocazione alla sostenibilità che, se intrinseca nel mezzo di trasporto treno, proprio post Covid è diventata sempre più un’urgenza per i turisti stessi. E per le nuove generazioni in particolare.\r\n\r\nPer questo occorre «fare cultura del treno» sostiene il direttore commerciale di Trenord, Leonardo Cesarini: treno che in questo caso conduce alla scoperta di luoghi e realtà spesso sconosciute agli abitanti stessi delle città lombarde. Occorre un treno che sia «uno spazio che si riempie di contenuti» osserva Simona Tedesco, direttrice di Dove e testimonial in occasione della presentazione di ieri a Milano delle novità legate al prodotto Gite in Treno. “Un viaggio in cui la sostenibilità è anche la ricerca del benessere di sé, una sorta di travel therapy fatta di lentezza e magari di digital detox”. E viaggio in treno che ben si lega alla vision dell’Agenda 2030, «per la promozione e la salvaguardia del patrimonio storico e naturale – puntualizza Monica Morazzoni, prof. associato Iulm Milano -. Una forma turismo partecipativo che consente proprio attraverso il viaggio, di conoscere non solo l’altrove ma anche l’altro».\r\n\r\n«Il turismo di prossimità sostenibile - prosegue Cesarini - è una nuova forma di turismo che, post pandemia, abbiamo deciso di cavalcare in una Lombardia che, dopo Expo, è diventata tra le più cool e la quarta più visitata in Italia grazie al bleisure. I giovani, in particolare, gradiscono il treno più dell’auto e di conseguenza il suo utilizzo è in crescita vertiginosa».\r\n\r\nEd ecco la conferma dei numeri: «Nel 2024 2,8 milioni di passeggeri hanno viaggiato con Trenord per turismo nei weekend e festivi, mentre oltre 21.000 persone hanno acquistato i biglietti treno+esperienza, +44% rispetto all’analogo periodo 2023 – e di questi 12.000 hanno scelto l’opzione treno+ battello sui laghi. Il dato complessivo dello scorso anno si attesta a 10,6 milioni di passeggeri che hanno generato sul territorio una ricaduta economica di 304 milioni di euro, +64% rispetto al 2022». Numeri che si sommano «al traffico evitato sulle strade al tempo guadagnato a bordo per leggere o lavorare, al risparmio in termini ambientali».\r\n\r\nLe Gite in Treno\r\n\r\nIn questo solco prosegue la collaborazione con partner d’eccezione quali «Lonely Planet per le proposte Gite in Treno che, lanciate nel 2021, sono cresciute in termini di proposte e di fruitori: nel 2023 oltre 46.000 passeggeri hanno scelto il treno+ esperienza verso le mete turistiche lombarde e il 65% ha scelto come destinazione i grandi laghi». Ma le possibilità sono molteplici: «Oltre ai treni dei laghi ci sono i treni della neve e quelli dei parchi divertimento. Macro cluster che offrono un portafoglio di offerte per tutte le età».\r\n\r\nNovità per le corse verso i laghi (Como, Maggiore, Garda e Iseo oltre che Lugano, convenzione in fase di rinnovo in quest’ultimo caso) che hanno venduto ben 35.000 biglietti, quest’anno «si aggiungono il Salò Tour, Bellagio Tour con rientro da Varenna, e il Viandante via lago (due giorni)». Interessanti anche i numeri dei treni legati agli «eventi più cult: dal GP di F1 a Monza ai concerti di Springsteen, fino ai mercatini di Trento. Ben 35.000 biglietti complessivi nel 2023».\r\n\r\nAltra novità il lancio, da giugno, “di una serie di podcast dedicati – aggiunte Angelo Pritto, direttore Italia Lonely Planet -: un modo nuovo di raccontare un mezzo di trasporto ‘vecchio’.\r\n\r\nComunicazione social per raggiungere tutti i target di pubblico\r\n\r\nE c’è anche una comunicazione in evoluzione, come spiega Rita Cammarano, head of digital, social & customer communication (una nuova figura all'interno di Trenord): «La nostra offerta vuole essere il viaggio stesso in treno e non solo la destinazione. E vogliamo arrivare a tutti i target, alle generazioni 'Z' e Alfa: i canali social consentono la viralità del messaggio e a un brand come Trenord di raggiungere un pubblico ampio». Da qui la nuova presenza «su Pintarest e prossimamente su Tik Tok, mentre presidiamo i canali Meta e Linkedin e da poco realizziamo attività di influencer marketing. Primi ad essere coinvolti gli influencer Acchiammappa e Miprendoemiportovia».\r\n\r\n ","post_title":"Trenord: leisure protagonista della crescita, già 2,8 mln di passeggeri nel 2024","post_date":"2024-05-23T10:07:00+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1716458820000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467800","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_467468\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Adriano Apicella[/caption]\r\nPer Welcome Travel Group la chiusura del primo semestre dell’anno è contrassegnata da un evidente segno più per tutte le aree di business – dal leisure, ai vettori passando per il business travel e le assicurazioni – che hanno registrato trend positivi di crescita sia per volumi sia per numero di passeggeri gestiti, rilevando anche un aumento del valore medio della spesa per pratica. Un andamento in linea con i risultati del 2023, archiviato con un volume d'affari gestito di 1 miliardo e 437 milioni, in crescita del 44% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 indicano un ulteriore incremento del 13%. Questi risultati riconfermano l’attrattività delle Agenzie appartenenti al Network e la robusta domanda che ha caratterizzato la stagione invernale.\r\n«Siamo molto soddisfatti dell’andamento della stagione in corso – afferma Adriano Apicella, amministratore delegato Welcome Travel Group –. Il 2024 è partito con segnali davvero incoraggianti, tutti gli indicatori confermano le previsioni di crescita di questo settore, dove la vacanza è ormai considerata un bene primario a cui difficilmente si rinuncia. Le agenzie Welcome e Geo continuano a dimostrare capacità e interesse nell’utilizzo dei servizi e delle iniziative commerciali sviluppate dal Network che stanno generando un evidente vantaggio competitivo funzionale alla crescita dei volumi prodotti da ciascun punto vendita».\r\nLeisure\r\nIl consuntivo dell'inverno evidenzia un aumento dei volumi leisure sviluppati dal Network, registrando un valore di 1 miliardo e 69 milioni, dal 1° novembre 2023 al 30 aprile 2024, con una crescita del 12% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Allo stesso modo, il venduto  con i vettori nello stesso periodo è stato di 315 milioni, registrando un incremento dell'11%.\r\nLa costante crescita del traffico leisure è sostenuta anche da un significativo incremento delle prenotazioni anticipate, che hanno registrato performance positive e incoraggianti durante tutto l'inverno, prospettando quindi una promettente stagione estiva.\r\n \r\nGli investimenti strategici sul fronte della tecnologia, del prodotto in esclusiva e dello sviluppo qualitativo delle affiliazioni, realizzati negli ultimi anni dal Gruppo guidato da Adriano Apicella, si sono rivelati fondamentali. La politica commerciale, i servizi e gli strumenti offerti hanno, infatti, puntato a rafforzare il ruolo del Network come anello di congiunzione tra Operatori e Agenzie con l’obiettivo di acquisire nuove quote di mercato attraverso un incremento dei rispettivi volumi di vendita, a vantaggio di tutta la filiera. Lo evidenziano con chiarezza i numeri di andamento, che continuano a segnare per i Partner commerciali performance superiori a quelle di mercato.\r\n ","post_title":"Welcome Travel Group: primo semestre positivo in tutte le aree di business","post_date":"2024-05-22T07:26:14+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1716362774000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467317","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Indici Trademark. Per l’industria turistica italiana il 2024 sancisce il definitivo superamento di qualsiasi performance pre-pandemica. Il turismo, in ogni sua declinazione dal leisure al business, è ripartito su tutto il territorio nazionale con numeri da record.\r\n\r\nSecondo gli indicatori di Italian Hotel Monitor, elaborato da Trademark Italia, i primi tre mesi del 2024 per l’industria alberghiera italiana si chiudono con un risultato in sensibile crescita rispetto al 2023, sia in termini di occupazione camere passata dal 62,7% al 65,3% (+2,6 punti) che di prezzo medio camera passato da 115,55 euro a 127,10 euro (+10%), con una tendenza positiva del movimento turistico business ed ancor più di quello leisure, sostenuto dal ritorno in massa dei clienti extraeuropei, americani in particolare.\r\nConfronto\r\nIl confronto con il 2019 evidenzia un incremento di +5,5 punti in termini di occupazione camere e un +30% di prezzo medio camera.\r\n\r\nSe da un lato l’incremento significativo sia per occupazione camere che per Adr registrato nei primi tre mesi dell’anno è molto soddisfacente per il sistema di ospitalità nazionale, dall’altro il trend di forte crescita del livello dei prezzi potrebbe indurre una certa preoccupazione, soprattutto in relazione con la capacità di spesa della clientela italiana.\r\n\r\nPer quanto riguarda le diverse tipologie ricettive, i dati confermano il consolidamento del settore luxury (5 stelle), in crescita rispetto al 2023 per ADR (+1,7%) e R.O. (+4,7 punti), di quello upscale (4 stelle) che cresce per Adr (+10,8%) e R.O. (+2,8 punti), così come di quello midscale (3 stelle), che spinge in particolare sull’acceleratore dei prezzi (+15,9%) e registra un +2,1 punti di occupazione camere.\r\nAnalizzando l’andamento dell’occupazione camere.\r\nSu scala nazionale, tra le 39 città monitorate ne emergono ben 24 oltre la simbolica quota (gestionalmente parlando) del 60% di occupazione camere, con Milano (71,1%), Venezia e Firenze (68,4%), Roma (67,8%), Bologna (67,3%), Palermo (66,9%), Napoli (66,1%), Trento e Trieste (65,7%), Genova (65,6%) e Bergamo (65,5%) oltre la media nazionale (65,3%).\r\n\r\nPer quanto riguarda il prezzo medio di vendita, al vertice del ranking si conferma Venezia, con un prezzo medio camera di 207,50 euro (+3,3% rispetto allo scorso anno), davanti a Milano (170,39 euro, +9,7% sul 2023), Firenze (163,14 euro, +13,1% sul 2023), Roma (147,21 euro, +7,8% sul 2023) e Como (116,13 euro, +20,8% sul 2023).","post_title":"Trademark: numeri record per l'Italia. Ma i prezzi continuano a salire","post_date":"2024-05-17T07:30:14+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":["topnews"],"post_tag_name":["Top News"]},"sort":[1715931014000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467236","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Norse Atlantic Airways punta a chiudere l'anno in utile, dopo aver ridotto le perdite operative del primo trimestre di circa il 15%. Bjorn Tore Larsen, ceo della low cost, commentando i risultati dei primi tre mesi 2024, ha dichiarato che l'inizio dell'esercizio ha dimostrato \"un notevole miglioramento su tutti i parametri\" rispetto all'anno scorso.\r\n\r\nLa compagnia aerea ha raddoppiato i ricavi a 78,2 milioni di dollari, grazie all'aumento di oltre l'80% del numero di passeggeri, che hanno superato le 200.000 unità, e grazie all'incremento delle tariffe medie e dei ricavi accessori.\r\n\r\nMentre la capacità è aumentata del 72%, il corrispondente aumento del traffico passeggeri ha fatto salire il load factor di 19 punti percentuali, al 73%. Le perdite operative si sono ridotte del 15% a 53,4 milioni di dollari, mentre le perdite nette sono scese dell'11% a 62,8 milioni di dollari.\r\n\r\nLarsen ha sottolineato come durante l'inverno le strategie del vettore abbiano posto maggiore enfasi sulle destinazioni leisure e sui charter, con buoni risultati, tanto che \"Affineremo ulteriormente questa strategia per il prossimo inverno, con diversi contratti a lungo termine assicurati o in fase di negoziazione\".\r\n\r\nOra, le aspettative per l'estate tracciano i contorni di una stagione \"forte\" che vedrà Norse operare con una flotta di 12 Boeing 787 rispetto ai 10 dello scorso anno. \"Le prenotazioni per l'anno in corso sono aumentate in modo significativo rispetto al 2023, con un incremento dei biglietti del 45%. Siamo sulla strada della redditività per tutto l'anno e un'estate di successo rappresenta una importante tappa di questo percorso\".","post_title":"Norse Atlantic riduce il rosso del trimestre e punta all'utile per fine anno","post_date":"2024-05-14T09:23:43+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715678623000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"467005","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Fly Lili è pronta a debuttare nei cieli italiani: la compagnia aerea rumena ha infatti aperto le vendite per i voli che collegheranno Milano Malpensa, Roma e Bologna alle città di Brasov e Sibiu.\r\n\r\nNel dettaglio, da Milano sarà possibile raggiungere, dal prossimo 21 luglio, entrambe le destinazioni situate nella Romania centrale: tre le frequenze settimanali previste, il mercoledì, venerdì e domenica.\r\n\r\nRoma sarà collegata con Brasov dal 2 luglio, ogni martedì, giovedì e domenica; con Sibiu dal 20 luglio, ogni lunedì, giovedì e sabato. Bologna, infine, sarà collegata con Brasov dal 21 luglio, ogni martedì, giovedì e domenica.\r\n\r\nI programmi di espansione del network Fly Lili sono stati presentati nelle scorse settimane dal Consiglio della Contea di Brasov: oltre alle tre destinazioni italiane, la rete di voli internazionali prevede anche, dal 15 giugno, le rotte per Monaco, Norimberga, Stoccarda, Salonicco e Istanbul dall'aeroporto di Brasov; da luglio decolleranno voli anche per Barcellona, mentre verso la fine del 2024 saranno aggiunte destinazioni in Francia e Israele.\r\n\r\nIl vettore - che ha ottenuto il Coa nel 2021, ma ha iniziato a operare nel 2023 - è basato all'aeroporto internazionale Aurel Vlaicu di Bucarest e opera voli leisure da Bucarest-Baneasa verso destinazioni in Turchia, Egitto e Tunisia, con un A319 e due A320.","post_title":"La rumena Fly Lili sbarca in Italia con voli su Milano, Roma e Bologna","post_date":"2024-05-09T12:13:51+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715256831000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466929","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Due milioni di iscritti: sono i soci di Volare, il programma loyalty di Ita Airways, che ha fatto il suo debutto poco più di due anni fa, nel marzo 2022. Per celebrare il traguardo, viene donato al due milionesimo iscritto la tessera Executive, il livello con i benefit più esclusivi del programma: check-in prioritario, acceleratore di punti, fast track, imbarco prioritario, accesso alle lounge e al programma Executive Reserved tra i vantaggi di cui il nuovo socio potrà beneficiare.\r\n«Aver raggiunto i 2 milioni di iscritti dopo due anni di attività segna un ulteriore punto di svolta importante per Volare – afferma Emiliana Limosani, ceo Volare e chief commercial officer Ita Airways – Abbiamo assistito ad una rapida crescita già nei primi quattro mesi del 2024, che hanno registrato oltre il 20% di iscritti in più rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. La veloce evoluzione della customer base testimonia l’apprezzamento del programma da parte dei nostri clienti sia business che leisure e conferma la scelta iniziale di creare da zero un programma innovativo e distintivo».\r\nCrescono i numeri anche all’estero, dove risiede il 36% dei soci, con una presenza significativa soprattutto negli Stati Uniti (circa 185.000 soci), seguiti da Brasile (oltre 100.000), Francia (più di 37.000) e Argentina (circa 35.600). Il 5% della customer base è costituita dai soci alto valore, cioè Premium ed Executive, che sono i maggiori contributori al valore della loyalty.\r\nIn questi due anni il programma è cresciuto anche in termini di partnership e conta oggi più di 26 partner commerciali di diversi settori, tra cui hôtellerie, mobilità e finanza. Negli ultimi quattro mesi abbiamo dato il benvenuto a Ippolita, Rinascente, 1895 Coffee Designers by Lavazza, Ferrari Trento, GetYourGuide, Acadèmia TV, SKINIUS. Sono invece 9 le compagnie aeree partner che hanno finora aderito al programma.","post_title":"Volare al giro di boa dei primi 2 milioni di iscritti in poco più di due anni","post_date":"2024-05-09T09:25:57+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1715246757000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466924","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Costa Crociere introduce il servizio Lost Luggage Concierge per le sue crociere 2024. Grazie a un accordo con Sostravel, in caso di smarrimento del bagaglio all’arrivo in aeroporto del volo che prenderanno per imbarcare sulla loro crociera, gli ospiti Costa saranno assistiti nel rintracciamento e riconsegna delle valige direttamente a bordo della nave entro 48 ore (escluso il tempo di navigazione). Sostravel si occuperà di tutte le operazioni necessarie per il recupero del bagaglio senza che gli ospiti debbano fare nulla, se non procedere alla denuncia di smarrimento in aeroporto, necessaria per attivare il servizio.\r\n\r\nIl Lost Luggage Concierge sarà incluso in modalità predefinita, senza alcun costo, per tutti gli ospiti Fly & Cruise in partenza dall’Europa tra maggio e fine novembre 2024, che acquisteranno il pacchetto completo volo + crociera. Tra pochi giorni, anche gli ospiti Cruise Only in partenza dall’Europa nello stesso periodo, ovvero coloro che prenoteranno solo la crociera, provvedendo eventualmente al volo per conto proprio, potranno usufruire del Lost Luggage Concierge, acquistandolo prima della partenza direttamente sul sito di Sostravel tramite l’app MyCosta.\r\n\r\n“Questo servizio contribuirà a differenziare ulteriormente le nostre vacanze nel panorama del turismo organizzato, incrementando la qualità della nostra offerta - spiega il vice president pricing & revenue management, itinerary & transportation di Costa Crociere, Daniel Caprile. \"La fiducia di uno dei maggiori player globali nel settore delle crociere rappresentano un’opportunità di crescita importante per noi - aggiunge il direttore generale di Sostravel, Massimo Crippa -. I servizi digitali al passeggero si stanno espandendo oltre il canale di vendita degli aeroporti. E questo accordo, insieme ai precedenti accordi b2b recentemente siglati, sono la migliore delle dimostrazioni”.","post_title":"Costa: accordo con Sostravel per il servizio Lost Luggage Concierge","post_date":"2024-05-08T14:21:36+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715178096000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"466903","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si rafforza la squadra di King Holidays che accoglie due nuove area manager: Paola Agostini si occuperà di Umbria, Marche e Toscana, mentre Benny Faro avrà la responsabilità di Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. Entrambi i nuovi innesti riporteranno al direttore commerciale Roberto Minardi.\r\n\r\nDopo aver fatto parte di gruppi come Sprintours e Going, Paola Agostini ha militato per più di 20 anni nel reparto commerciale di Alpitour, trattando i mercati di Marche e Umbria. Potendo contare su una forte rete di relazioni nel settore e su una visione strategica a 360 gradi, avrà il compito di identificare nuove opportunità di crescita e implementare efficacemente le iniziative di sviluppo commerciale.\r\n\r\nBenny (al secolo Bonaventura) Faro approda in King Holidays forte di una lunga e comprovata esperienza nel settore del turismo: dopo aver mosso i primi passi come promotore vendite per EuroTravel, è stato responsabile di area per Viaggi del Ventaglio, per poi sbarcare in G40 Travel Group – Mondo di Vacanze. Da segnalare anche una parentesi nel mondo assicurativo: prima come area manager di I4T – Insurance Travel, intermediario specializzato nel settore del turismo, poi in qualità di consulente commerciale in Ami Assistance nelle regioni di Sicilia e Calabria. Nel suo curriculum si annoverano anche collaborazioni con Reisenplatz, Beachcomber Hotels e Uvet.\r\n\r\n“Diamo il benvenuto a due grandi professionisti del turismo – dichiara Minardi - che siamo certi contribuiranno a intensificare e rafforzare la nostra presenza in mercati strategici. Il loro inserimento nel nostro team è il primo passo di una serie di grandi cambiamenti per King Holidays, che hanno l’obiettivo di consolidare la nostra posizione nel settore del turismo”.\r\n\r\n \r\n\r\n ","post_title":"Benny Faro e Paola Agostini nuovi area manager di King Holidays","post_date":"2024-05-08T10:57:37+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1715165857000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti