14 July 2024

Gattinoni Best Performer: 400 mila euro di over commission alle adv nel 2023

[ 0 ]

Sabrina Nadaletti

Lanciato nel 2013, il progetto Best Performer del gruppo Gattinoni,  si è evoluto negli anni, concretizzando con sempre maggiore vigore alcuni cardini del business: la forza di contrattazione dell’azienda nei confronti dei partner, la libertà delle agenzie del network di aderire o meno al piano, l’indipendenza di chi aderisce nello scegliere con chi concentrare i propri volumi, il riconoscimento di una doppia over, da parte dei partner e da parte del Gruppo. 

 
Le agenzie hanno sposato con convinzione il Best Performer: dalle 600 adesioni del 2019 – anno pre pandemia – sono passate a 800 nel 2023. I partner, dal canto loro, sono aumentati da 19 a 24 (di cui 20 tour operator), includendo brand di nicchia e specialisti. Oltre al prodotto messo a disposizione dai fornitori, le agenzie del network Gattinoni hanno accesso alle linee interne. Una rosa così ampia di prodotto e di partnership ha consentito anche un’operazione decisiva: l’attuazione, nel corso del 2023, di oltre 90 campagne trade e consumer sul mercato, alcune delle quali in esclusiva per il Gruppo Gattinoni. Campagne che riservavano sconti fino a 400 euro a pratica, frutto di accordi con i vari partner del network, per un ammontare complessivo di circa 300.000 euro. 
 
I risultati economici del Best Performer 2023 hanno segnato l’erogazione tramite la sede network di circa 400.000 euro di over commission alle agenzie. Commenta Sabrina Nadaletti, Head of Leisure Gattinoni Travel: “Questi incentivi sono stati un ulteriore stimolo per le agenzie, che hanno colto nuove opportunità di incremento della loro marginalità. La multicanalità non è più un’opzione, ma una necessità all’interno del network. Da un lato questa si integra con l’attuazione di molteplici campagne mirate per le agenzie, dall’altro con i piani di incentivazione, primo tra tutti il Best Performer, che nel 2023 ha registrato uno dei migliori risultati commerciali degli ultimi 10 anni”. 
 
Per il 2024 Gattinoni ha pianificato un programma di incentivazione ancora più ambizioso. Best Performer e MyChallenge 2024 ha già ottenuto l’adesione di oltre 800 agenzie e 24 fornitori disposti a fare rete riconoscendo condizioni commerciali particolarmente favorevoli. Il progetto si sviluppa nell’intero anno, coprendo ogni mese, aggiungendo alle programmazioni sempre disponibili molte iniziative accattivanti, come i Summer Days, attualmente attivi, e la Campagna Sposi, con una dozzina di partner e top partner aderenti.
Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471111 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_471113" align="alignright" width="207"] Ph Lavinia Carnau[/caption] Il Grand Hotel Excelsior Vittoria, 5 stelle lusso di Sorrento, è stato nominato 1° Resort Hotel in Italia dal prestigioso World’s Best Awards. Nell’anno del suo 190° anniversario, l’hotel, forte di una lunga storia fatta di attenzione, amore, costanza, lavoro e passione, che da sei generazioni vede protagonista la famiglia Fiorentino, è riuscito a trasmettere ai viaggiatori tutta la sua cultura e il suo savoir faire profondamente italiano, regalando un’esperienza unica. La posizione sul Golfo di Napoli, gli interni ricercati dell’Ottocento, i sapori mediterranei dello  stellato Terrazza Bosquet, guidato dall’Executive Chef Antonino Montefusco, le suite One-of-a-kind  dedicate ai più importanti personaggi del jet set ospitati nel corso degli anni, l’atmosfera rilassata della Boutique SPA La Serra, il nuovo La Pergola bar à champagne, sono alcuni degli  elementi che contraddistinguono l’offerta del Grand Hotel Excelsior Vittoria, rendendolo uno dei punti di  riferimento dell’hotellerie italiana e non solo. «Un risultato eccellente, motivo di grande orgoglio per la nostra famiglia, che dal lontano 1834 guida con dedizione la struttura. Questo significativo traguardo è stato raggiunto grazie all’impegno ed alla passione dei nostri collaboratori - spiega Guido Fiorentino, Presidente e AD di Grand Hotel Excelsior Vittoria - Il World’s Best Awards è un’ulteriore dimostrazione del lungo e duraturo percorso del Grand Hotel Excelsior Vittoria, frutto di un progetto perfezionato nel tempo, anno dopo anno, costruito a partire  dalle esigenze degli ospiti e attento alle ultime tendenze in tema di ospitalità, senza però snaturare la propria anima, profondamente legata a quella cultura di artigianalità, sartorialità e intraprendenza, che ha reso l’Italia un’icona di bellezza e qualità in ogni angolo di mondo». [post_title] => Excelsior Vittoria di Sorrento, 1° resort hotel in Italia per il World's Best Awards [post_date] => 2024-07-10T09:53:26+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720605206000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471017 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trecento invitati, trenta finalisti, dieci vincitori. Sono i numeri della prima edizione dei Best luxury hotel awards, il nuovo riconoscimento delle eccellenze dell’ospitalità italiana ideato e organizzato da Teamwork Hospitality con il contributo di Elle Decor ed Ehma (European hotel manager association). Ufficializzato l’evento a gennaio 2024, a oggi sono state raccolte oltre 200 candidature, più del 30% degli hotel 5 stelle lusso presenti sul territorio italiano. Le dieci categorie considerate includono il miglior servizio, ristorante, bar, breakfast, spa&wellness, sostenibilità, tecnologia, design, nuova apertura, general manager. Tra queste hanno ricevuto maggior attenzione quelle di miglior general manager e miglior servizio. Le premiazioni si svolgeranno durante la serata del prossimo 25 settembre, presso l'hotel Principe di Savoia di Milano. In oltre 20 anni la crescita dell’offerta 5 stelle in Italia è stata di circa il 250%, grazie a nuovi player internazionali che hanno investito sul territorio nazionale, come per esempio Baccarat, Corinthia, Cheval Blanc, The Ritz Carlton, Airelles. “I Best luxury hotel awards - dichiara Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality - celebrano l’eccellenza dell’ospitalità italiana in tutti i suoi aspetti: dal miglior servizio agli ospiti alla miglior innovazione tecnologica. Un’iniziativa che nasce nell’alveo di un progetto più grande, che comprende anche l’organizzazione della nostra Luxury Hospitality Conference: il primo evento in Italia dedicato al lusso nel settore dell’ospitalità, quest’anno alla sua quarta edizione. La conferenza si terrà proprio il giorno successivo alla cerimonia di premiazione, al Meliá Milano”. [post_title] => Teamwork lancia i Best luxury hotel awards. Già raccolte oltre 200 candidature [post_date] => 2024-07-08T13:13:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720444409000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470875 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Come in molti avevano previsto, dopo i volumi ingenti di advance booking e la successiva relativa stagnazione torna il last minute, in un mercato dei viaggi che si mostra tanto variabile quanto il meteo di queste ultime settimane. A testimoniare il trend in corso, i dati del network di 1.500 agenzie Gattinoni Travel che mostrano come il sotto data sia tornato prepotente alla ribalta, con la domanda che rimane soggetta a rapidi cambiamenti.  A livello di destinazioni, se il lungo raggio premia per volumi l’Indonesia balneare e il Giappone dei tour, il breve conferma invece le preferenze per Ibiza in Spagna, Rodi e Kos in Grecia. Nonostante il Mar Rosso registri poi un -30% di venduto rispetto alla stagione passata, le richieste della destinazione in agenzia continuano a essere tra le più gettonate. Altro fattore che rende meno prevedibile l’andamento dell’estate 2024 è la crescita d’interesse per le esperienze di viaggio, in funzione delle quali le scelte tendono a frazionarsi secondo i gusti personali a discapito dell’abitudinarietà caratterizzante la vacanza balneare: sebbene questa resti preponderante nei mesi più caldi, coppie e giovani appaiono oggi sempre più propensi a una mobilità di scoperta, anche in occasione di long weekend nelle capitali d’Europa. In generale, rafforzato da un ottimo andamento invernale, il dato progressivo Gattinoni conferma una crescita a due cifre, pari all’incirca a un +10%, ma la vera spinta estiva è stata registrata quest’anno solo a partire dalle prenotazioni di giugno, con un effetto trainante soprattutto da parte del segmento delle agenzie di proprietà. Necessaria una distinzione nell’identikit del viaggiatore: l’estate rappresenta ancora l’unica occasione di vacanza per la cosiddetta fascia media e, proprio per questo, appare soggetta a una maggior prudenza nelle scelte, mentre i tardi mesi invernali/primaverili sono principalmente prerogativa di viaggiatori alto-spendenti, che possono concedersi senza problemi una seconda vacanza durante l’anno. Un dato che aiuta a spiegare il ritardo delle prenotazioni dell’estate 2024, gravata rispetto alla passata stagione dagli effetti prolungati dell’inflazione e dell’aumento dei costi, in aggiunta al consueto periodo di versamento delle tasse, ma alterata anche dalla possibilità di offerte last minute tornate in auge per la contingenza del momento (rincaro prezzi, ritardo nelle prenotazioni, fallimento del terzo operatore turistico tedesco e allotment da riempire...). Tale contesto rende perciò cruciali alcuni fattori di finalizzazione del viaggio restati sino a oggi meno incisivi: il perfezionamento tecnologico degli strumenti di pagamento rilancia il ricorso alla formula buy now pay later, con effetti sia sulle scelte del target giovani sia di quello degli honeymooners. I primi non rinunciano al viaggio, considerandolo fondamentale per la propria formazione, ma lo strutturano ricorrendo all’acquisto in agenzia di singoli servizi destinati a comporre i propri circuiti. Stemperatosi l’effetto revenge tourism del 2022-2023, che aveva condizionato la ripresa accelerata dei banchetti e dei viaggi di nozze, questi ultimi tornano invece a privilegiare la formula meno immediata della lista nozze, in particolare nella fascia d’età più bassa. Conseguentemente resta vivo l’interesse per le campagne commerciali che promuovono servizi e convenienza, in particolare per il Sud Italia (Puglia, Sicilia, Sardegna), come prova il prolungamento di due settimane dei Summer Days di Gattinoni Travel. “Il risultato dell’anno sull’area travel è molto particolare e, a fronte di un primo trimestre molto positivo, dal mese di aprile abbiamo cominciato ad avere crescite meno importanti. Non potevamo aspettarci di proseguire con incrementi del 20-30% - spiega Sergio Testi, direttore generale gruppo Gattinoni - ma in vista dell’estate confidavamo in numeri più dinamici. Certo non possiamo ignorare che siamo nel periodo delle tassazioni e che l’attenzione al prezzo quest’anno è molto più forte e proprio per questi motivi tutto il settore dovrebbe aver maggior sensibilità alla situazione del momento, da hotel a compagnie aeree, ma questo non avviene ed è come sempre un limite del comparto. Quando i flussi della stagione precedente sono positivi, i fornitori in Italia sono infatti soliti alzare i prezzi, ma questa politica risulta ancor più destabilizzante in periodi economicamente sensibili e prezzi fuori controllo possono generare criticità sulla stagione in corso e su quelle future. Bisognerebbe dunque ragionare sul lungo termine, con strategie più lungimiranti, valutando le ricadute sia sui consumatori, specie quelli di fascia media, sia sull’intera filiera, dai tour operator ai crocieristi e agli agenti di viaggi, e avere sempre l’obiettivo di fare politiche di advance anziché tendere a creare situazioni esattamente opposte.”   [post_title] => Gattinoni conferma i trend del momento: torna il last minute e cresce la voglia d'Oriente [post_date] => 2024-07-05T12:05:05+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720181105000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470846 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo, ulteriore riconoscimento d’eccellenza per l’aeroporto di Roma Fiumicino che, per la sesta volta negli ultimi sette anni, è il migliore in Europa nella categoria degli scali oltre i 40 milioni di passeggeri. Il premio è quello conferito da Aci (Airport Council International) Europe nel corso dell'Assemblea generale che si è svolta a Istanbul in cui, ogni anno, vengono premiati gli scali europei che hanno raggiunto l'eccellenza nei diversi settori. Il “Leonardo da Vinci”, vincitore quest’anno ex-aequo proprio con l’aeroporto internazionale iGA della città turca, si è inoltre aggiudicato il “Digital Transformation Award”, vedendo riconosciuto il suo impegno nella digitalizzazione e nella promozione dell’innovazione, per offrire un’esperienza aeroportuale dei viaggiatori di crescente qualità. Sempre più “digitale, affidabile, data-driven e sostenibile”: viene così descritto dalla giuria di esperti del settore Aviation lo scalo di Roma Fiumicino, gestito e sviluppato da Aeroporti di Roma, società del gruppo Mundys, che consolida così il suo primato in Europa, costruito con l’aggiudicazione del “Best Airport Award” negli anni 2018, 2019, 2020, 2022 e 2023. Nello specifico, tra i criteri di valutazione sono stati riconosciuti l’impegno di Adr nelle operations e nella customer experience; lo sviluppo di nuove infrastrutture “green” e l’impegno dello scalo a 5 Stelle Skytrax come «Careport» nella promozione di un aeroporto sempre più sostenibile, che si prenda cura delle persone e del territorio; sull’innovazione come driver di sviluppo del settore, incluso il design e la progettazione di nuove modalità di trasporto. “Raggiungere questo risultato ex-aequo con il nuovo, grande aeroporto di Istanbul, oltre al Digital Transformation Award, ci spinge ancor di più a ragionare sul futuro – ha commentato l’amministratore delegato di Aeroporti di Roma Marco Troncone -. Se oggi l’aeroporto di Fiumicino è in grado di gestire ottimamente l’importante aumento di traffico, è grazie a una visione che ci ha portati a mettere in atto, anche nei momenti più difficili, importanti investimenti – pari a 2,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni (circa il 50% delle risorse investite nello stesso periodo da tutto il settore aeroportuale italiano); ora, è importante che, per continuare a competere al livello dei grandi hub mondiali, la traiettoria di sviluppo del nostro aeroporto possa proseguire per far fronte all’ulteriore crescita di passeggeri attesa nei prossimi anni”. A testimonianza della forte capacità di attrazione della Capitale, in queste settimane il “Leonardo da Vinci” sta registrando un incremento del traffico passeggeri del 20% rispetto allo stesso periodo del 2023 e, nella giornata di domenica 23 giugno, è stato toccato un nuovo record storico di passeggeri transitati sullo scalo in un solo giorno: oltre 173 mila. [post_title] => Roma Fiumicino conquista di nuovo il titolo di migliore aeroporto in Europa [post_date] => 2024-07-05T09:10:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720170656000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470816 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_330414" align="alignright" width="300"] Davide Catania[/caption] «Abbiamo ripreso i livelli 2019 già nel 2023 e quest'anno, ad oggi, registriamo una piccola crescita: c’è stata una buona anticipazione nelle prenotazioni e, benché queste settimane siano più tranquille, una discreta crescita è comunque tangibile. E speriamo prosegua»: Davide Catania, ceo di Alidays, traccia i contorni della stagione in corso. Un 2024 che ha messo in luce - a margine degli Stati Uniti, storica destinazione di punta del to «che performa bene e continua a farlo» - la «sorpresa dell'Oriente e del Giappone in particolare: quest'ultimo, che ha riaperto post-Covid un anno dopo rispetto agli altri, si è presentato con un migliore rapporto qualità-prezzo, grazie al cambio favorevole dello yen». Una domanda decisamente forte quella per il Giappone, che sembra destinata a confermarsi nel tempo, malgrado «vediamo sin d'ora aumenti dei prezzi a due cifre per il 2025», aumenti che possono essere letti anche come un tentativo di contenere il dilagante overtourism. Più in generale, a mostrare segnali positivi è «tutto l'Oriente, ma risponde bene anche il Sudafrica come pure l'oceano Indiano, che mantiene buoni numeri». Glance Sempre più apprezzata Glance, la linea di viaggio high-end che ha debuttato in casa Alidays nel 2018: «L'incidenza di Glance è ancora relativa in termini puramente numerici, ma la linea costituisce una sorta di stella cometa per l’azienda, un vero e proprio punto di riferimento qualitativo nell'ottica di creazione di un viaggio luxury. Un viaggio che debba far stare bene, al quale è necessario aggiungere valore: per questo ci piace sorprendere il cliente, spesso con una vera e propria sorpresa in loco, un'experience - che nasce dalla collaborazione con il consulente di viaggio -, cui si aggiungono chicche inaspettate, che alcune volte non sono materiali ma più di relazione». "Stare Bene" Il viaggio che diventa elemento fondamentale per star bene, un’opportunità di crescita personale: "Un bene che fa stare bene". Questo il tema al centro della giornata di formazione che ieri Alidays ha dedicato ad una selezione di agenzie di viaggio partner, con la partecipazione di diversi relatori tra i quali Emilio Bellini, professor of leadership and innovation School of Management del Politecnico di Milano e Claudia D'Arpizio, senior partner Bain & Company. Osservato speciale quindi il lusso, che abbandona la sua accezione più immediata legata all'eccessivo, al superfluo, al sovrabbondante, per avvicinarsi sempre più al significato dell'aggettivo 'luxos' inteso come 'slogato' e dunque che si stacca, si allontana dal quotidiano, come ricerca di una eccezione. Insomma, il vero lusso diventa la creazione di un benessere più ampiom legato al fare qualcosa di discontinuo e distante rispetto alla quotidianità. [post_title] => Alidays: 2024 positivo, dalla "sorpresa" Giappone alla nuova concezione del lusso [post_date] => 2024-07-04T14:13:43+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720102423000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470797 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_470800" align="alignleft" width="300"] Palazzo Adriano[/caption] Un’esperienza di turismo lento e rispettoso delle comunità locali. E' l'alternativa al turismo di massa, che il network Borghi Sicani propone nel cuore dell'isola più grande del Mediterraneo. Tra le numerose iniziative, spicca gli Archi d'Estate a San Biagio Platani, la versione estiva della manifestazione pasquale: un appuntamento dedicato agli amanti dell’arte, della gastronomia e delle tradizioni antiche. Le architetture effimere realizzate con salici e canne intrecciati, legumi e cereali vengono reinterpretate e trasformate in vere e proprie opere d’arte contemporanea esposte fino a metà agosto, donando al paese un'atmosfera unica. “Un lavoro che rappresenta uno dei pochi esempi di arte popolare collettiva in Sicilia", spiega Paola Busciglio, assessore al Turismo di San Biagio Platani, il comune famoso anche per la grande produzione di pistacchio. Nel campo del cinema, poi, dal 2 al 4 agosto a Palazzo Adriano si terrà il Paradiso Film Fest: un evento che rappresenta un vero e proprio viaggio nella memoria, tra ricostruzioni di scene passate alla storia e nuove narrazioni cinematografiche nei luoghi dove fu girato Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore. “In quei giorni l’interno paese, che continua ancora oggi a essere meta prescelta per tante case di produzioni cinematografiche internazionali, mostra ai turisti come si possa realizzare anche nelle aree interne una proposta artistica di alta qualità", afferma Nicola Granà, sindaco di Palazzo Adriano. Anche la musica sarà protagonista dell’estate sicana, il 7 e l’8 agosto con il Cortili Jazz Festival a Sant'Angelo Muxaro. La manifestazione si svolge tra i vicoli e le stradine del paese, sfruttando i cortili e le piazzette del borgo. Per chi è alla ricerca di sapori autentici, invece, il 10 e 11 agosto a Bivona si terrà la sagra della Pesca, una delle più storiche e golose manifestazioni sul territorio. Da non perdere, poi, le degustazione di vini con Luna Sicana o Luna Minoica, sempre partner della rete Sicani Villages. Momenti che permetteranno di esplorare una parte della ricchezza enogastronomica della regione, in scenari come quello della costa Sicana.   [post_title] => Sicani Villages: il turismo lento alternativa all'overtourism [post_date] => 2024-07-04T11:36:15+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720092975000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470791 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_460467" align="alignleft" width="300"] Christian Garrone[/caption] Con l’arrivo dell’alta stagione, I4T, intermediario assicurativo specializzato nell’offerta di polizze viaggio, presenta I4Connection, una nuova polizza che si candida a diventare un valido alleato delle agenzie di viaggio per superare le insidie del traffico aereo.  Come suggerisce il nome, la copertura interviene in caso di perdita di una connessione aerea, che può avvenire per diverse cause: ritardo, diniego all’imbarco o cancellazione della prima tratta, anche per condizioni meteorologiche avverse, perdita o smarrimento del bagaglio sul primo volo o altri motivi oggettivamente documentabili.  In linea con l’elasticità richiesta dal sempre mutevole assetto del traffico aereo, la polizza garantisce il rimborso – entro un massimale di 1.000 euro a persona –dei costi necessari per l’acquisto di un titolo di viaggio alternativo per proseguire l’itinerario o rientrare all’aeroporto di partenza.  Christian Garrone, responsabile intermediazione assicurativa I4T, dichiara: “I4Connection nasce per offrire un supporto fattivo ai sempre più numerosi agenti di viaggio che, per rispondere alla domanda di flessibilità dei loro clienti, ricorrono a piani volo complessi e personalizzati, realizzati combinando tratte separate operate da vettori diversi, spesso low-cost. In questi casi, le compagnie intervengono solo sulla singola tratta e l’onere della riprotezione dell’itinerario completo ricade sull’organizzatore. Dopo il successo di I4Flight – polizza best-seller che vale in caso di cancellazione di tutti i mezzi di trasporto regolarmente prenotati – I4Connection è una nuova pietra miliare della nostra storia, che ci vede da oltre 20 anni al servizio delle agenzie di viaggio”. Da segnalare anche il rimborso di eventuali pernottamenti, escursioni e altri servizi turistici prenotati e non utilizzati a causa della perdita della connessione. Se la mancata coincidenza, infine, comporta la rinuncia ad un pacchetto di viaggio organizzato da un tour operator, I4Connection garantisce il rimborso del 50% delle penali di annullamento. La polizza, già disponibile sul portale agenti di I4T, è valida anche nel caso di connessioni tra voli operati da vettori diversi, low-cost inclusi, e comprende una specifica estensione per i voli in coincidenza con l’imbarco per crociere marittime.    [post_title] => I4T, nuova polizza per coprire la perdita di una connessione aerea [post_date] => 2024-07-04T11:13:21+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1720091601000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470568 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Connettere la comunità locale e internazionale, tenere traccia, tramite una lettura artistica, dei volti e delle storie di chi quotidianamente vive Pordenone e l’hotel. È l’obiettivo di Guest, progetto nato dall'iniziativa del Best Western Plus Park Hotel Pordenone e di Valentina Iaccarino, che ora diventa installazione fotografica permanente. “Siamo emozionati e orgogliosi di questa iniziativa artistica. Ancora grazie a ospiti, clienti e collaboratori per essersi prestati a posare e a chi ha cooperato per realizzarla - dichiara Francesco de Felice, proprietario dell’hotel –. Da sempre cerchiamo di rendere unica e memorabile la permanenza nel nostro albergo e poterlo fare attraverso l’arte è fantastico”. Guest mette in particolare in luce una selezione di ritratti fotografici che ritraggono diversi ospiti dell'hotel, immortalati tra il 2016 e il 2019. Insieme a nomi illustri della politica e del giornalismo italiano, davanti all’obiettivo si sono alternati creativi, registi, fotografi, scrittori, poeti da ogni parte del mondo, ma anche manager, professionisti e collaboratori. I ritratti fotografici realizzati rappresentano così una nuova modalità di raccontare la diversità di situazioni, stili di vita, storie e personalità che si trovano a condividere un comune luogo di incontro. L’installazione è costituita da stampe fotografiche di vari formati e da diciotto fogli di provini a contatto, che raccontano, oltre alle persone ritratte, anche le storie degli scatti stessi. L’installazione fotografica permanente rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 18 alle 22. È comunque consigliato contattare in via preliminare la struttura per verificare la disponibilità delle visite. [post_title] => Gli ospiti protagonisti della mostra fotografica Guest del Best Western Plus Park di Pordenone [post_date] => 2024-07-02T09:41:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719913316000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 470505 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nell’ottica di rafforzamento e di rinnovamento della propria organizzazione Kuda Tour Operator annuncia la nomina di Michela Giombi quale nuova responsabile prodotto Oriente: una professionalità riconosciuta con grande esperienza e conoscenza delle destinazioni del Sud-est asiatico e del Giappone, maturata in diverse aziende come Origini, Francorosso, Quality, Bell Travel. Michela porta inoltre in azienda una forte passione, una predisposizione alle relazioni, un amore per i viaggi e la sua voglia di raccogliere una sfida stimolante in un’azienda ambiziosa, che mira a garantire consistenza, professionalità e affidabilità in totale sincronia con i bisogni della clientela.   [post_title] => Michela Giombi nuova responsabile prodotto Oriente di Kuda Tour Operator [post_date] => 2024-07-01T12:12:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1719835925000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "gattinoni best performer" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":21,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":592,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471111","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_471113\" align=\"alignright\" width=\"207\"] Ph Lavinia Carnau[/caption]\r\n\r\nIl Grand Hotel Excelsior Vittoria, 5 stelle lusso di Sorrento, è stato nominato 1° Resort Hotel in Italia dal prestigioso World’s Best Awards.\r\n\r\nNell’anno del suo 190° anniversario, l’hotel, forte di una lunga storia fatta di attenzione, amore,\r\ncostanza, lavoro e passione, che da sei generazioni vede protagonista la famiglia Fiorentino, è riuscito\r\na trasmettere ai viaggiatori tutta la sua cultura e il suo savoir faire profondamente italiano, regalando\r\nun’esperienza unica.\r\n\r\nLa posizione sul Golfo di Napoli, gli interni ricercati dell’Ottocento, i sapori mediterranei dello  stellato Terrazza Bosquet, guidato dall’Executive Chef Antonino Montefusco, le suite One-of-a-kind  dedicate ai più importanti personaggi del jet set ospitati nel corso degli anni, l’atmosfera rilassata della Boutique SPA La Serra, il nuovo La Pergola bar à champagne, sono alcuni degli  elementi che contraddistinguono l’offerta del Grand Hotel Excelsior Vittoria, rendendolo uno dei punti di  riferimento dell’hotellerie italiana e non solo.\r\n\r\n«Un risultato eccellente, motivo di grande orgoglio per la nostra famiglia, che dal lontano 1834 guida\r\ncon dedizione la struttura. Questo significativo traguardo è stato raggiunto grazie all’impegno ed alla\r\npassione dei nostri collaboratori - spiega Guido Fiorentino, Presidente e AD di Grand \r\nHotel Excelsior Vittoria - Il World’s Best Awards è un’ulteriore dimostrazione del lungo e duraturo percorso del Grand Hotel Excelsior Vittoria, frutto di un progetto perfezionato nel tempo, anno dopo anno, costruito a partire  dalle esigenze degli ospiti e attento alle ultime tendenze in tema di ospitalità, senza però snaturare la propria anima, profondamente legata a quella cultura di artigianalità, sartorialità e intraprendenza, che ha reso l’Italia un’icona di bellezza e qualità in ogni angolo di mondo».","post_title":"Excelsior Vittoria di Sorrento, 1° resort hotel in Italia per il World's Best Awards","post_date":"2024-07-10T09:53:26+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720605206000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471017","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Trecento invitati, trenta finalisti, dieci vincitori. Sono i numeri della prima edizione dei Best luxury hotel awards, il nuovo riconoscimento delle eccellenze dell’ospitalità italiana ideato e organizzato da Teamwork Hospitality con il contributo di Elle Decor ed Ehma (European hotel manager association). Ufficializzato l’evento a gennaio 2024, a oggi sono state raccolte oltre 200 candidature, più del 30% degli hotel 5 stelle lusso presenti sul territorio italiano. Le dieci categorie considerate includono il miglior servizio, ristorante, bar, breakfast, spa&wellness, sostenibilità, tecnologia, design, nuova apertura, general manager. Tra queste hanno ricevuto maggior attenzione quelle di miglior general manager e miglior servizio. Le premiazioni si svolgeranno durante la serata del prossimo 25 settembre, presso l'hotel Principe di Savoia di Milano.\r\n\r\nIn oltre 20 anni la crescita dell’offerta 5 stelle in Italia è stata di circa il 250%, grazie a nuovi player internazionali che hanno investito sul territorio nazionale, come per esempio Baccarat, Corinthia, Cheval Blanc, The Ritz Carlton, Airelles. “I Best luxury hotel awards - dichiara Mauro Santinato, presidente di Teamwork Hospitality - celebrano l’eccellenza dell’ospitalità italiana in tutti i suoi aspetti: dal miglior servizio agli ospiti alla miglior innovazione tecnologica. Un’iniziativa che nasce nell’alveo di un progetto più grande, che comprende anche l’organizzazione della nostra Luxury Hospitality Conference: il primo evento in Italia dedicato al lusso nel settore dell’ospitalità, quest’anno alla sua quarta edizione. La conferenza si terrà proprio il giorno successivo alla cerimonia di premiazione, al Meliá Milano”.","post_title":"Teamwork lancia i Best luxury hotel awards. Già raccolte oltre 200 candidature","post_date":"2024-07-08T13:13:29+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1720444409000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470875","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Come in molti avevano previsto, dopo i volumi ingenti di advance booking e la successiva relativa stagnazione torna il last minute, in un mercato dei viaggi che si mostra tanto variabile quanto il meteo di queste ultime settimane. A testimoniare il trend in corso, i dati del network di 1.500 agenzie Gattinoni Travel che mostrano come il sotto data sia tornato prepotente alla ribalta, con la domanda che rimane soggetta a rapidi cambiamenti. \r\n\r\nA livello di destinazioni, se il lungo raggio premia per volumi l’Indonesia balneare e il Giappone dei tour, il breve conferma invece le preferenze per Ibiza in Spagna, Rodi e Kos in Grecia. Nonostante il Mar Rosso registri poi un -30% di venduto rispetto alla stagione passata, le richieste della destinazione in agenzia continuano a essere tra le più gettonate. Altro fattore che rende meno prevedibile l’andamento dell’estate 2024 è la crescita d’interesse per le esperienze di viaggio, in funzione delle quali le scelte tendono a frazionarsi secondo i gusti personali a discapito dell’abitudinarietà caratterizzante la vacanza balneare: sebbene questa resti preponderante nei mesi più caldi, coppie e giovani appaiono oggi sempre più propensi a una mobilità di scoperta, anche in occasione di long weekend nelle capitali d’Europa.\r\n\r\nIn generale, rafforzato da un ottimo andamento invernale, il dato progressivo Gattinoni conferma una crescita a due cifre, pari all’incirca a un +10%, ma la vera spinta estiva è stata registrata quest’anno solo a partire dalle prenotazioni di giugno, con un effetto trainante soprattutto da parte del segmento delle agenzie di proprietà. Necessaria una distinzione nell’identikit del viaggiatore: l’estate rappresenta ancora l’unica occasione di vacanza per la cosiddetta fascia media e, proprio per questo, appare soggetta a una maggior prudenza nelle scelte, mentre i tardi mesi invernali/primaverili sono principalmente prerogativa di viaggiatori alto-spendenti, che possono concedersi senza problemi una seconda vacanza durante l’anno. Un dato che aiuta a spiegare il ritardo delle prenotazioni dell’estate 2024, gravata rispetto alla passata stagione dagli effetti prolungati dell’inflazione e dell’aumento dei costi, in aggiunta al consueto periodo di versamento delle tasse, ma alterata anche dalla possibilità di offerte last minute tornate in auge per la contingenza del momento (rincaro prezzi, ritardo nelle prenotazioni, fallimento del terzo operatore turistico tedesco e allotment da riempire...).\r\n\r\nTale contesto rende perciò cruciali alcuni fattori di finalizzazione del viaggio restati sino a oggi meno incisivi: il perfezionamento tecnologico degli strumenti di pagamento rilancia il ricorso alla formula buy now pay later, con effetti sia sulle scelte del target giovani sia di quello degli honeymooners. I primi non rinunciano al viaggio, considerandolo fondamentale per la propria formazione, ma lo strutturano ricorrendo all’acquisto in agenzia di singoli servizi destinati a comporre i propri circuiti. Stemperatosi l’effetto revenge tourism del 2022-2023, che aveva condizionato la ripresa accelerata dei banchetti e dei viaggi di nozze, questi ultimi tornano invece a privilegiare la formula meno immediata della lista nozze, in particolare nella fascia d’età più bassa. Conseguentemente resta vivo l’interesse per le campagne commerciali che promuovono servizi e convenienza, in particolare per il Sud Italia (Puglia, Sicilia, Sardegna), come prova il prolungamento di due settimane dei Summer Days di Gattinoni Travel.\r\n\r\n“Il risultato dell’anno sull’area travel è molto particolare e, a fronte di un primo trimestre molto positivo, dal mese di aprile abbiamo cominciato ad avere crescite meno importanti. Non potevamo aspettarci di proseguire con incrementi del 20-30% - spiega Sergio Testi, direttore generale gruppo Gattinoni - ma in vista dell’estate confidavamo in numeri più dinamici. Certo non possiamo ignorare che siamo nel periodo delle tassazioni e che l’attenzione al prezzo quest’anno è molto più forte e proprio per questi motivi tutto il settore dovrebbe aver maggior sensibilità alla situazione del momento, da hotel a compagnie aeree, ma questo non avviene ed è come sempre un limite del comparto. Quando i flussi della stagione precedente sono positivi, i fornitori in Italia sono infatti soliti alzare i prezzi, ma questa politica risulta ancor più destabilizzante in periodi economicamente sensibili e prezzi fuori controllo possono generare criticità sulla stagione in corso e su quelle future. Bisognerebbe dunque ragionare sul lungo termine, con strategie più lungimiranti, valutando le ricadute sia sui consumatori, specie quelli di fascia media, sia sull’intera filiera, dai tour operator ai crocieristi e agli agenti di viaggi, e avere sempre l’obiettivo di fare politiche di advance anziché tendere a creare situazioni esattamente opposte.”\r\n\r\n ","post_title":"Gattinoni conferma i trend del momento: torna il last minute e cresce la voglia d'Oriente","post_date":"2024-07-05T12:05:05+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1720181105000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470846","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nuovo, ulteriore riconoscimento d’eccellenza per l’aeroporto di Roma Fiumicino che, per la sesta volta negli ultimi sette anni, è il migliore in Europa nella categoria degli scali oltre i 40 milioni di passeggeri.\r\n\r\nIl premio è quello conferito da Aci (Airport Council International) Europe nel corso dell'Assemblea generale che si è svolta a Istanbul in cui, ogni anno, vengono premiati gli scali europei che hanno raggiunto l'eccellenza nei diversi settori. Il “Leonardo da Vinci”, vincitore quest’anno ex-aequo proprio con l’aeroporto internazionale iGA della città turca, si è inoltre aggiudicato il “Digital Transformation Award”, vedendo riconosciuto il suo impegno nella digitalizzazione e nella promozione dell’innovazione, per offrire un’esperienza aeroportuale dei viaggiatori di crescente qualità.\r\n\r\nSempre più “digitale, affidabile, data-driven e sostenibile”: viene così descritto dalla giuria di esperti del settore Aviation lo scalo di Roma Fiumicino, gestito e sviluppato da Aeroporti di Roma, società del gruppo Mundys, che consolida così il suo primato in Europa, costruito con l’aggiudicazione del “Best Airport Award” negli anni 2018, 2019, 2020, 2022 e 2023.\r\n\r\nNello specifico, tra i criteri di valutazione sono stati riconosciuti l’impegno di Adr nelle operations e nella customer experience; lo sviluppo di nuove infrastrutture “green” e l’impegno dello scalo a 5 Stelle Skytrax come «Careport» nella promozione di un aeroporto sempre più sostenibile, che si prenda cura delle persone e del territorio; sull’innovazione come driver di sviluppo del settore, incluso il design e la progettazione di nuove modalità di trasporto.\r\n\r\n“Raggiungere questo risultato ex-aequo con il nuovo, grande aeroporto di Istanbul, oltre al Digital Transformation Award, ci spinge ancor di più a ragionare sul futuro – ha commentato l’amministratore delegato di Aeroporti di Roma Marco Troncone -. Se oggi l’aeroporto di Fiumicino è in grado di gestire ottimamente l’importante aumento di traffico, è grazie a una visione che ci ha portati a mettere in atto, anche nei momenti più difficili, importanti investimenti – pari a 2,5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni (circa il 50% delle risorse investite nello stesso periodo da tutto il settore aeroportuale italiano); ora, è importante che, per continuare a competere al livello dei grandi hub mondiali, la traiettoria di sviluppo del nostro aeroporto possa proseguire per far fronte all’ulteriore crescita di passeggeri attesa nei prossimi anni”.\r\n\r\nA testimonianza della forte capacità di attrazione della Capitale, in queste settimane il “Leonardo da Vinci” sta registrando un incremento del traffico passeggeri del 20% rispetto allo stesso periodo del 2023 e, nella giornata di domenica 23 giugno, è stato toccato un nuovo record storico di passeggeri transitati sullo scalo in un solo giorno: oltre 173 mila.","post_title":"Roma Fiumicino conquista di nuovo il titolo di migliore aeroporto in Europa","post_date":"2024-07-05T09:10:56+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1720170656000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470816","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_330414\" align=\"alignright\" width=\"300\"] Davide Catania[/caption]\r\n\r\n«Abbiamo ripreso i livelli 2019 già nel 2023 e quest'anno, ad oggi, registriamo una piccola crescita: c’è stata una buona anticipazione nelle prenotazioni e, benché queste settimane siano più tranquille, una discreta crescita è comunque tangibile. E speriamo prosegua»: Davide Catania, ceo di Alidays, traccia i contorni della stagione in corso.\r\n\r\nUn 2024 che ha messo in luce - a margine degli Stati Uniti, storica destinazione di punta del to «che performa bene e continua a farlo» - la «sorpresa dell'Oriente e del Giappone in particolare: quest'ultimo, che ha riaperto post-Covid un anno dopo rispetto agli altri, si è presentato con un migliore rapporto qualità-prezzo, grazie al cambio favorevole dello yen». Una domanda decisamente forte quella per il Giappone, che sembra destinata a confermarsi nel tempo, malgrado «vediamo sin d'ora aumenti dei prezzi a due cifre per il 2025», aumenti che possono essere letti anche come un tentativo di contenere il dilagante overtourism.\r\n\r\nPiù in generale, a mostrare segnali positivi è «tutto l'Oriente, ma risponde bene anche il Sudafrica come pure l'oceano Indiano, che mantiene buoni numeri».\r\n\r\nGlance\r\n\r\nSempre più apprezzata Glance, la linea di viaggio high-end che ha debuttato in casa Alidays nel 2018: «L'incidenza di Glance è ancora relativa in termini puramente numerici, ma la linea costituisce una sorta di stella cometa per l’azienda, un vero e proprio punto di riferimento qualitativo nell'ottica di creazione di un viaggio luxury. Un viaggio che debba far stare bene, al quale è necessario aggiungere valore: per questo ci piace sorprendere il cliente, spesso con una vera e propria sorpresa in loco, un'experience - che nasce dalla collaborazione con il consulente di viaggio -, cui si aggiungono chicche inaspettate, che alcune volte non sono materiali ma più di relazione».\r\n\r\n\"Stare Bene\"\r\n\r\nIl viaggio che diventa elemento fondamentale per star bene, un’opportunità di crescita personale: \"Un bene che fa stare bene\". Questo il tema al centro della giornata di formazione che ieri Alidays ha dedicato ad una selezione di agenzie di viaggio partner, con la partecipazione di diversi relatori tra i quali Emilio Bellini, professor of leadership and innovation School of Management del Politecnico di Milano e Claudia D'Arpizio, senior partner Bain & Company.\r\n\r\nOsservato speciale quindi il lusso, che abbandona la sua accezione più immediata legata all'eccessivo, al superfluo, al sovrabbondante, per avvicinarsi sempre più al significato dell'aggettivo 'luxos' inteso come 'slogato' e dunque che si stacca, si allontana dal quotidiano, come ricerca di una eccezione. Insomma, il vero lusso diventa la creazione di un benessere più ampiom legato al fare qualcosa di discontinuo e distante rispetto alla quotidianità.","post_title":"Alidays: 2024 positivo, dalla \"sorpresa\" Giappone alla nuova concezione del lusso","post_date":"2024-07-04T14:13:43+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1720102423000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470797","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_470800\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Palazzo Adriano[/caption]\r\n\r\nUn’esperienza di turismo lento e rispettoso delle comunità locali. E' l'alternativa al turismo di massa, che il network Borghi Sicani propone nel cuore dell'isola più grande del Mediterraneo. Tra le numerose iniziative, spicca gli Archi d'Estate a San Biagio Platani, la versione estiva della manifestazione pasquale: un appuntamento dedicato agli amanti dell’arte, della gastronomia e delle tradizioni antiche. Le architetture effimere realizzate con salici e canne intrecciati, legumi e cereali vengono reinterpretate e trasformate in vere e proprie opere d’arte contemporanea esposte fino a metà agosto, donando al paese un'atmosfera unica. “Un lavoro che rappresenta uno dei pochi esempi di arte popolare collettiva in Sicilia\", spiega Paola Busciglio, assessore al Turismo di San Biagio Platani, il comune famoso anche per la grande produzione di pistacchio.\r\nNel campo del cinema, poi, dal 2 al 4 agosto a Palazzo Adriano si terrà il Paradiso Film Fest: un evento che rappresenta un vero e proprio viaggio nella memoria, tra ricostruzioni di scene passate alla storia e nuove narrazioni cinematografiche nei luoghi dove fu girato Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore. “In quei giorni l’interno paese, che continua ancora oggi a essere meta prescelta per tante case di produzioni cinematografiche internazionali, mostra ai turisti come si possa realizzare anche nelle aree interne una proposta artistica di alta qualità\", afferma Nicola Granà, sindaco di Palazzo Adriano.\r\n\r\nAnche la musica sarà protagonista dell’estate sicana, il 7 e l’8 agosto con il Cortili Jazz Festival a Sant'Angelo Muxaro. La manifestazione si svolge tra i vicoli e le stradine del paese, sfruttando i cortili e le piazzette del borgo. Per chi è alla ricerca di sapori autentici, invece, il 10 e 11 agosto a Bivona si terrà la sagra della Pesca, una delle più storiche e golose manifestazioni sul territorio. Da non perdere, poi, le degustazione di vini con Luna Sicana o Luna Minoica, sempre partner della rete Sicani Villages. Momenti che permetteranno di esplorare una parte della ricchezza enogastronomica della regione, in scenari come quello della costa Sicana.\r\n\r\n ","post_title":"Sicani Villages: il turismo lento alternativa all'overtourism","post_date":"2024-07-04T11:36:15+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1720092975000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470791","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_460467\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Christian Garrone[/caption]\r\n\r\nCon l’arrivo dell’alta stagione, I4T, intermediario assicurativo specializzato nell’offerta di polizze viaggio, presenta I4Connection, una nuova polizza che si candida a diventare un valido alleato delle agenzie di viaggio per superare le insidie del traffico aereo. \r\n\r\nCome suggerisce il nome, la copertura interviene in caso di perdita di una connessione aerea, che può avvenire per diverse cause: ritardo, diniego all’imbarco o cancellazione della prima tratta, anche per condizioni meteorologiche avverse, perdita o smarrimento del bagaglio sul primo volo o altri motivi oggettivamente documentabili. \r\n\r\nIn linea con l’elasticità richiesta dal sempre mutevole assetto del traffico aereo, la polizza garantisce il rimborso – entro un massimale di 1.000 euro a persona –dei costi necessari per l’acquisto di un titolo di viaggio alternativo per proseguire l’itinerario o rientrare all’aeroporto di partenza. \r\n\r\nChristian Garrone, responsabile intermediazione assicurativa I4T, dichiara: “I4Connection nasce per offrire un supporto fattivo ai sempre più numerosi agenti di viaggio che, per rispondere alla domanda di flessibilità dei loro clienti, ricorrono a piani volo complessi e personalizzati, realizzati combinando tratte separate operate da vettori diversi, spesso low-cost. In questi casi, le compagnie intervengono solo sulla singola tratta e l’onere della riprotezione dell’itinerario completo ricade sull’organizzatore. Dopo il successo di I4Flight – polizza best-seller che vale in caso di cancellazione di tutti i mezzi di trasporto regolarmente prenotati – I4Connection è una nuova pietra miliare della nostra storia, che ci vede da oltre 20 anni al servizio delle agenzie di viaggio”.\r\n\r\nDa segnalare anche il rimborso di eventuali pernottamenti, escursioni e altri servizi turistici prenotati e non utilizzati a causa della perdita della connessione. Se la mancata coincidenza, infine, comporta la rinuncia ad un pacchetto di viaggio organizzato da un tour operator, I4Connection garantisce il rimborso del 50% delle penali di annullamento.\r\n\r\nLa polizza, già disponibile sul portale agenti di I4T, è valida anche nel caso di connessioni tra voli operati da vettori diversi, low-cost inclusi, e comprende una specifica estensione per i voli in coincidenza con l’imbarco per crociere marittime. \r\n\r\n ","post_title":"I4T, nuova polizza per coprire la perdita di una connessione aerea","post_date":"2024-07-04T11:13:21+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1720091601000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470568","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Connettere la comunità locale e internazionale, tenere traccia, tramite una lettura artistica, dei volti e delle storie di chi quotidianamente vive Pordenone e l’hotel. È l’obiettivo di Guest, progetto nato dall'iniziativa del Best Western Plus Park Hotel Pordenone e di Valentina Iaccarino, che ora diventa installazione fotografica permanente.\r\n\r\n“Siamo emozionati e orgogliosi di questa iniziativa artistica. Ancora grazie a ospiti, clienti e collaboratori per essersi prestati a posare e a chi ha cooperato per realizzarla - dichiara Francesco de Felice, proprietario dell’hotel –. Da sempre cerchiamo di rendere unica e memorabile la permanenza nel nostro albergo e poterlo fare attraverso l’arte è fantastico”.\r\n\r\nGuest mette in particolare in luce una selezione di ritratti fotografici che ritraggono diversi ospiti dell'hotel, immortalati tra il 2016 e il 2019. Insieme a nomi illustri della politica e del giornalismo italiano, davanti all’obiettivo si sono alternati creativi, registi, fotografi, scrittori, poeti da ogni parte del mondo, ma anche manager, professionisti e collaboratori. I ritratti fotografici realizzati rappresentano così una nuova modalità di raccontare la diversità di situazioni, stili di vita, storie e personalità che si trovano a condividere un comune luogo di incontro. L’installazione è costituita da stampe fotografiche di vari formati e da diciotto fogli di provini a contatto, che raccontano, oltre alle persone ritratte, anche le storie degli scatti stessi. L’installazione fotografica permanente rimarrà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 18 alle 22. È comunque consigliato contattare in via preliminare la struttura per verificare la disponibilità delle visite.","post_title":"Gli ospiti protagonisti della mostra fotografica Guest del Best Western Plus Park di Pordenone","post_date":"2024-07-02T09:41:56+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1719913316000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"470505","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nell’ottica di rafforzamento e di rinnovamento della propria organizzazione Kuda Tour Operator annuncia la nomina di Michela Giombi quale nuova responsabile prodotto Oriente: una professionalità riconosciuta con grande esperienza e conoscenza delle destinazioni del Sud-est asiatico e del Giappone, maturata in diverse aziende come Origini, Francorosso, Quality, Bell Travel.\r\n\r\nMichela porta inoltre in azienda una forte passione, una predisposizione alle relazioni, un amore per i viaggi e la sua voglia di raccogliere una sfida stimolante in un’azienda ambiziosa, che mira a garantire consistenza, professionalità e affidabilità in totale sincronia con i bisogni della clientela.\r\n\r\n ","post_title":"Michela Giombi nuova responsabile prodotto Oriente di Kuda Tour Operator","post_date":"2024-07-01T12:12:05+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":["nofascione"],"post_tag_name":["nofascione"]},"sort":[1719835925000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti