21 April 2024

Explora, nuovo tool per dare più visibilità alle strutture turistiche lombarde

[ 0 ]

Explora, la destination management organization di regione Lombardia e del sistema camerale lombardo, ha arricchito il proprio ecosistema digitale turistico, la piattaforma gratuita dedicata a tutti gli operatori turistici e ai territori, con un nuovo tool rivolto a tutte le strutture ricettive della regione con l’obiettivo di aumentarne la visibilità e la promozione.

Il  nuovo strumento è a disposizione di tutti gli operatori hospitality presenti nell’open data di regione Lombardia (estratto di Turismo5), nell’area “pianifica” del sito in-lombardia.it per la programmazione di un soggiorno in Lombardia. Attraverso questo tool le strutture ricettive lombarde potranno gestire autonomamente le informazioni relative alla propria struttura e pubblicate sul sito in-lombardia.it; personalizzare la propria scheda di presentazione, descriverne l’attività e i servizi, caricare immagini, video ed eventuali traduzioni dei testi anche in lingua inglese e tedesca. Il tool va ad aggiungersi ai servizi della piattaforma gratuita Ecosistema Digitale Turistico creata da Explora per tutti gli operatori che qui possono promuoversi e condividere i contenuti sulla propria offerta turistica.

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465920 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465921" align="alignleft" width="300"] Msc Grandiosa[/caption] Inizierà ufficialmente domenica, con la prima toccata di MSC Grandiosa, la stagione di MSC Crociere a Livorno. Quest’anno la Compagnia leader in Mediterraneo  registrerà nella città labronica, grazie alla presenza di ben quattro navi (MSC Fantasia, MSC Grandiosa, MSC Lirica, MSC Orchestra), un nuovo record di passeggeri movimentando oltre 306.000 turisti. Nave da crociera tra le più moderne e avanzate al mondo sotto il profilo tecnologico e ambientale, varata alla fine del 2019, MSC Grandiosa farà tappa ogni domenica per l’intera stagione estiva nel porto toscano, con a bordo circa 6.000 passeggeri, confermando così la centralità della città di Modigliani nelle strategie di sviluppo di MSC Crociere in Mediterraneo. Il numero di turisti movimentati dalla Compagnia a Livorno nel 2024, grazie a ben 75 scali, raggiungerà infatti quasi il triplo rispetto ai livelli pre-Covid (110.000 nel 2019, 50.000 nel 2018), testimoniando così ancora una volta la competitività e l’importanza turistico-culturale della città toscana, ormai celebre a livello internazionale per la sua bellezza, la sua storia ultramillenaria e la ricchezza del suo patrimonio artistico. Da Livorno, inoltre, i crocieristi potranno raggiungere in escursione luoghi meravigliosi come Pisa, Firenze e le altre città d’arte della Toscana, fornendo un significativo contributo allo sviluppo economico del territorio, delle strutture, delle attività e delle mete predilette dai crocieristi come musei, negozi, bar e ristoranti. Leonardo Massa, vice president Southern Europe della divisione crociere del Gruppo MSC, ha dichiarato: «Livorno è un luogo particolarmente importante per MSC Crociere, che ha deciso di continuare a investirvi in maniera significativa, sviluppandone le notevoli potenzialità turistiche e promuovendola come destinazione sempre più rilevante nell’ambito delle proprie strategie, considerando anche il notevole successo riscosso dalla città tra i nostri passeggeri. Livorno è infatti una meta turistica molto ambita sia perché ricca in proprio di grande storia e cultura, sia perché circondata da altre splendide destinazioni note in tutto il mondo. Marsiglia, Barcellona, La Goulette in Tunisia, Napoli e Palermo sono solo alcune delle destinazioni nel Mediterraneo che gli ospiti potranno visitare a bordo di MSC Grandiosa, imbarcandosi da Livorno, per crociere della durata di 7 notti».   [post_title] => Msc: a Livorno nuovo record di passeggeri. Si arriverà a 306 mila turisti [post_date] => 2024-04-19T11:17:49+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713525469000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465890 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nelle parole di Franco Gattinoni c’è tutto l’orgoglio di un settore che in molti hanno dato per morto negli ultimi 20 anni e che invece non solo ha mostrato una invidiabile resilienza ma rivela ora anche una capacità di ripresa per certi versi inaspettata. Reduce da un 2023 con numeri importanti, il presidente del gruppo che porta il suo nome si presenta sul palco della convention in corso di svolgimento a Istanbul, mostrando la determinazione di chi non ha mai mollato, neppure nei momenti più difficili: “Ci sono stati persino dei ministri del Turismo che ci hanno dati per spacciati. Eppure siamo ancora qui. Anzi, stando ai dati più recenti di Gfk il trend si è invertito. Per la prima volta sostanzialmente dall’inizio del nuovo Millennio, nel post-Covid la quota di mercato travel servita dalle agenzia di viaggio è tornata a crescere, risalendo da quel 18% che le ultime rilevazioni disponibili assegnavano al mondo del trade”. Il post-pandemia, è un fenomeno risaputo, ha permesso ad alcuni di riscoprire il valore del servizio delle adv: “Le persone da noi non cecano solo assistenza in materia burocratica, come per esempio sulla questione passaporti. In molti è emersa la consapevolezza di quanto importante sia il nostro ruolo per proteggersi dai piccoli e grandi inconvenienti dei viaggi. Ora dobbiamo impegnarci a sfruttare ancora di più questa opportunità”. In arrivo un nuovo motore di ricerca Ecco allora il focus che il network porrà nei prossimi mesi sugli investimenti in comunicazione e visibilità, ma specialmente in tecnologia. Novità dell’anno sarà tra le altre cose il nuovo motore di ricerca che andrà presto a sostituire quello attuale della piattaforma Gattinoni, incrementando ulteriormente la fruibilità, la semplicità di utilizzo e il contributo della parte Ai. “Ma soprattutto - spiega il nuovo a.d. della business unit Travel, Mario Vercesi - sarà realizzato in modo da incorporare sia il prodotto dinamico, sia quello dei fornitori partner e l’offerta a nostro marchio”. L’obiettivo, aggiunge il direttore generale Sergio Testi, è quello di andare a intercettare i nuovi cluster di clientela, quelli che non si sono mai accostati a un’adv e quelli che si sono allontanati, con una proposta sempre più in grado di assicurare risposte immediate, adeguate ai tempi del consumo contemporaneo. Questione carenza di marginalità Certo le sfide non mancano, conclude Gattinoni. A partire dall’atavica carenza di marginalità che praticamente da sempre caratterizza il mondo della distribuzione travel, nei confronti di tutti gli altri comparti merceologici: “Un po’ è colpa nostra. Mi capita ancora troppo spesso di relazionarmi con agenti che non conoscono i propri bilanci. Ci si concentra sull’estetica della pratica, magari anche su qualche premio vinto, ma si perde a volte di vista l’elemento più importante: i numeri”. Distorsioni nei cieli: commissioni, accesso al prodotto e questione carte di credito Ma non è solo una faccenda interna alle agenzie: “Il nostro mercato soffre di distorsioni inimmaginabili in altri contesti: non si può parlare di etica del giusto guadagno se fornitori importanti come i vettori aerei minano alla base la nostra redditività. Sto parlando di commissioni, di parità di accesso al prodotto e della questione della carte di credito. Tutte situazioni inaccettabili, che conosciamo bene e che noi, anche con il supporto di Fto e delle altre associazioni, stiamo cercando di affrontare. Rincuora sapere che le organizzazioni di categoria finlandesi hanno recentemente vinto un ricorso contro Finnair per l’accesso alle tariffe nette della biglietteria della compagnia. Non penso invece che ci sia nulla da aggiungere alla follia di chi pretenderebbe di vendere i propri voli esclusivamente attraverso i propri canali proprietari, così come di chi si rifiuta di accettare le carte di credito delle agenzie. Tutte questioni su cui ci sono tavoli aperti con i ministeri e che sono certo riusciremo presto a risolvere. Perché sono da sempre convinto che non ci si debba rassegnare alle cose sbagliate. Prima o poi occorre farle tornare a posto”. [post_title] => Orgoglio Gattinoni: il trend si è invertito. Le adv tornano a crescere [post_date] => 2024-04-19T10:41:45+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713523305000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465886 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tra le mete più richieste di quest’estate certamente spicca la Francia, che ha archiviato un 2023 con 100 milioni di visitatori stranieri e 8 milioni di visitatori italiani, per una spesa turistica pari a 3,8 miliardi di euro. Parigi è chiaramente in pole position come palcoscenico turistico-sportivo internazionale in vista dei Giochi Olimpici, che si terranno dal 26 luglio all’11 agosto e dei Paralimpici, in scena dal 28 agosto all’8 settembre. Eventi dalla forte connotazione sostenibile, resi quest’anno ancor più spettacolari perché oltre che negli stadi si terranno in luoghi simbolo del Paese: gli Champs de Mars, sotto la Torre Eiffel, diventeranno un campo da beach volley, Place du Trocadéro una pista da BMX, l’Esplanade des Invalides e il Grand Palais ospiteranno le gare di tiro con l'arco e di scherma, mentre il triathlon si svolgerà sotto il Pont Alexandre III.  Un anno all’insegna dello sport che permetterà dunque di conoscere il Paese come destinazione turistica sportiva con Vendee Globe, tour del mondo in barca a vela in solitario, che partirà il 10 novembre 2024 da Les Sables d’Olonnes in Vandea e il Tour de France che partirà da Firenze per terminare a Nizza in Costa Azzurra. Il tutto condito con l’attesa riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, il prossimo 8 dicembre, il giorno della Festa dell’Immacolata Concezione, dopo cinque anni dall’incendio. A trainare il turismo anche i numerosi festival ed eventi culturali in calendario, come il Festival Impressionista della Normandia (dal 22 marzo al 22 settembre), il Festival di Cannes (dal 14 al 25 maggio), la biennale che celebra i vini di Bordeaux e della Nouvelle-Aquitaine (dal 27 al 30 giugno), mostre, esposizioni, spettacoli teatrali, concerti, ma anche numerose iniziative gratuite durante gli Olimpiadi in spazi aperti a tutti: cerimonie lungo la Senna e club per seguire gli eventi su grandi schermi. «Il mercato italiano è al 4° posto del mercato internazionale francese - ha sottolineato Frédéric Meyer, direttore Atout France nel nostro paese - e nel 2023 abbiamo registrato un incremento del 10% di turisti italiani, che apprezzano la Francia non solo nelle destinazioni più iconiche e conosciute, ma anche nelle altre regioni, grazie anche alla comodità dei trasporti, con oltre 1.000 collegamenti aerei settimanali e circa 20 collegamenti ferroviari”. Gli italiani potranno scegliere comodi collegamenti ferroviari dalle principali città italiane come Roma, Venezia, Bologna, Genova, Firenze e Verona con cambio a Milano e treni da Torino a Parigi Gare de Lyon ad alta velocità Frecciarossa e TGV. Sul fronte aereo, Air France è il partner ufficiale dei Giochi Olimpici e Paralimpici: “metteremo in evidenza il meglio della Francia per il mondo, promuovendo l'eccellenza, il rispetto e l'inclusione - commenta Benjamin Smith, direttore esecutivo del gruppo Air France-KLM”. Le Olimpiadi saranno un’occasione quindi per concedersi una vacanza tra le ricchezze storico-culturali di Parigi, visitando le principali attrattive turistiche, come il Museo del Louvre, la Torre Eiffel, gli Champs-Elysées, il Centro Pompidou e molto altro, per poi proseguire il viaggio alla scoperta dei magnifici dintorni: il Palazzo e i giardini di Versailles, Giverny, la casa e i giardini di Claude Monet, il Castello di Fontainebleau, Rouen, la città di Chartres, Auvers-sur-Oise, il piccolo paese degli impressionisti, le cantine di Reims, il Castello di Chantilly, la Valle della Loira e i suoi castelli fiabeschi, la città medievale di Provins, Lione o Disneyland Paris, meta ideale se si viaggia con la famiglia. [post_title] => Parigi al top, tra sport, sostenibilità e cultura [post_date] => 2024-04-19T09:37:53+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => informazione-pr ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => Informazione PR ) [post_tag] => Array ( [0] => francia [1] => omio-parigi [2] => omio-viaggi-in-treno [3] => parigi [4] => parigi-giochi-olimpici-e-paralimpici [5] => parigi-olimpiadi [6] => treni-da-torino-a-parigi [7] => treni-per-parigi [8] => vacanza-a-parigi [9] => viaggio-in-treno-a-parigi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => francia [1] => omio parigi [2] => omio viaggi in treno [3] => parigi [4] => parigi giochi olimpici e paralimpici [5] => parigi olimpiadi [6] => treni da torino a parigi [7] => treni per parigi [8] => vacanza a parigi [9] => viaggio in treno a parigi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713519473000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quattro crociere dedicate all'Eurovision Song Contest: questa l'ultima idea firmata Royal Caribbean che, in qualità di sponsor della manifestazione, consentirà ai fan di vivere il weekend del Gran Finale dello show in modo del tutto nuovo a bordo di Anthem, Explorer, Oasis e Odyssey of the Seas. Gli appassionati dello show (che si svolgerà a Malmo da martedì 7 a all'11 maggio) nel corso di queste nuove vacanze a tema, troveranno a bordo una serie di esperienze legate Eurovision, con menù e bevande speciali e sorprese uniche. Le aree dedicate all’intrattenimento di Royal Caribbean, tra cui il bar panoramico Two70 - dove l’arte incontra la tecnologia all'avanguardia -, l'arena sul ghiaccio Studio B e il locale dedicato alla musica dal vivo Music Hall, si trasformeranno nei luoghi perfetti dove assistere all'incoronazione del vincitore nel corso della finale tanto attesa. In qualità di partner ufficiale dell'Eurovision Song Contest, Royal Caribbean darà vita a un'ampia gamma di attività ed esperienze nel 2024 e 2025, tra cui visibilità del marchio durante l'evento, la promozione della città ospitante e molto altro ancora. Ulteriori informazioni sulla partnership saranno presto rivelate. Le partenze sono previste il 5, 10 e 11 maggio, rispettivamente da Barcellona (Oasis of the Seas) e da Civitavecchia (Odyssey of the Seas); da Southampton (Anthem of the Seas) e da Ravenna (Explorer of the Seas). [post_title] => Royal Caribbean: poker di crociere per l'Eurovision Song Contest, due partenze dall'Italia [post_date] => 2024-04-19T09:08:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713517728000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465842 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nel cuore del Salento, affacciato sul lungomare di San Foca, il Posia Retreat & Spa | UNA Esperienze è pronto per accogliere i propri ospiti per la stagione 2024. Con un design elegante e contemporaneo, si inserisce perfettamente nell’ambiente circostante, di fronte al mare e a pochissimi passi dalla spiaggia privata del Mora Mora Bistrot. Sono 23 le camere tra Deluxe, Grand Deluxe e Grand Deluxe Aqua, alcune con una splendida vista mare, altre affacciate sul borgo di San Foca, e tutte arredate con elementi di design elegante e contemporaneo. Accoglie gli ospiti in un ambiente perfettamente in sintonia con la natura circostante, luminoso e arioso di giorno, intrigante e romantico di notte.  Il legame con l’elemento dell’acqua prosegue idealmente dal mare all’interno della struttura, con le due piscine all’aperto incastonate tra gli splendidi paesaggi salentini. La Sky Pool di 23 metri, dalla quale ammirare l'orizzonte infinito del mare, in un ambiente suggestivo e rilassante. L’Infinity Pool, invece, è collocata in uno spazio adults-only, dove è  possibile anche sorseggiare un cocktail a bordo piscina.  [caption id="attachment_465845" align="alignright" width="225"] Francesco Ascalone, general manager del Posia Retreat & Spa[/caption] «L’85% della nostra clientela è rappresentata da stranieri, in particolar modo da francesi, svizzeri, tedeschi e americani. Lo scorso anno nel mese di agosto abbiamo registrato invece un incremento della clientela italiana alto-spendente. Il nostro obiettivo quindi per questa nuova stagione è incrementare anche il numero degli ospiti - italiani e non - durante tutto il periodo di apertura, puntando sempre ad un’offerta sartorizzata sulle esigenze del cliente, e ricca di esperienze uniche legate al territorio» ha dichiarato Francesco Ascalone, general manager della struttura. Grazie alla sua posizione privilegiata, questo luxury resort è il punto di partenza ideale per scoprire le meraviglie della Puglia, e del Salento in particolare: dalle spiagge ai suggestivi borghi medievali, fino alle città d'arte ricche di storia e le riserve naturali. Bike tour, laboratori gastronomici, lezioni di Golf presso l’esclusivo Acaya Golf Club, visite guidate in masseria con degustazione di olio e prodotti tipici, escursioni in kayak lungo la costa del Salento: queste sono solo alcune delle numerose esperienze a disposizione dei clienti dell’hotel. La struttura è curata nei dettagli e, grazie alle sue dimensioni contenute, ricorda una villa di design. Internamente inoltre è stata progettata con la massima attenzione al tema dell’accessibilità per persone con difficoltà motorie. Non solo nelle camere, ma anche in tutte le zona comuni, così come nella SPA e nelle piscine, gli spazi sono stati pensati  totalmente privi di barriere architettoniche. Nella hall una vertiginosa parete tropicale fa da protagonista, con una varietà di piante verdi ed orchidee. Le zone comuni sono caratterizzate da elementi di design contemporaneo, che ben si sposano con l’ architettura distintiva della struttura con ampie vetrate che offrono spettacolari vedute panoramiche sul Mar Adriatico e sui Balcani. Inoltre, grazie alla joint con la Bottega dell’Angelo, galleria d’arte di Ostuni, l’hotel ospita anche quadri e sculture di artisti affermati del panorama nazionale e internazionale, oltre a giovani artisti locali. «Ci impegniamo anche a preservare e rigenerare l'ambiente e per questo il Posia è una struttura certificata. Energia proveniente da fonti rinnovabili o prive di carbonio, fino al 40% dell'acqua calda dell’hotel viene prodotta da energia solare, sistemi di controllo per camere e sistemi di costruzione a risparmio energetico, misure di conservazione dell'acqua piovana, sono solo alcune delle azioni che abbiamo adottato per rendere la struttura sempre più sostenibile» ha precisato Ascalone. Soggiornare al Posia vuol dire anche regalarsi momenti di totale relax nella My Spa, tra sauna, bagno turco e trattamenti per il viso e per il corpo. E viziarsi con esperienze gourmet all’Aura Restaurant, dove i sapori tradizionali del Salento incontrano l’innovazione gastronomica sotto la preziosa direzione di Gabriele Castiello, executive chef. «Siamo molto contenti di avere nel portfolio UNA Esperienze la struttura del Posia,  che dopo essere entrata nel gruppo e aver alzato ulteriormente la qualità dei servizi offerti ha conquistato anche la 5 stella - ha commentato Eliana Sambrotta, responsabile comunicazione del gruppo UNA - Il Gruppo UNA Spa è la più grande catena alberghiera italiana attiva in Italia con oltre 5.800 camere in 53 hotel, resort e residence distribuiti in 25 destinazioni e 13 regioni. Il Gruppo UNA fa dell’italianità il proprio punto di forza e con UNA Esperienze, UNAhotels e UNAway raccoglie il portfolio in tre brand per interpretare al meglio tre modi di vivere l’ospitalità e rivolgersi rispettivamente ai segmenti upper-upscale, upscale e smart».  La struttura è aperta da aprile ad ottobre, ed è facilmente raggiungibile dall'aeroporto di Brindisi e dalla stazione di Lecce, grazie anche a un servizio di transfer a disposizione degli ospiti dell’hotel. [gallery ids="465850,465851,465848,465849,465847,465846"] [post_title] => Posia Retreat & Spa | Una Esperienze: al via la nuova stagione tra sostenibilità e arte [post_date] => 2024-04-19T09:00:03+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => luxury-resort [1] => puglia [2] => salento ) [post_tag_name] => Array ( [0] => luxury resort [1] => puglia [2] => Salento ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713517203000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465839 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Mia Hezi è la nuova presidente di Visit Usa, che sarà in carica per il biennio 2024-2026. La manager, director of tourism, marketing and pr & deputy gm Italy di Aviareps, guiderà dunque l'associazione che tra i suoi obiettivi primari ha quello di sviluppare una promozione moderna e dinamica intorno alla destinazione Stati Uniti in sinergia completa con U.S. Commercial Service del Consolato Usa di Milano e The Brand Usa. Tra le destinazioni lungo raggio, gli Stati Uniti restano in testa ai desideri dei viaggiatori italiani, da qui l’intenzione del nuovo board di andare a sviluppare sempre più attività che possano coinvolgere la filiera nella sua configurazione più generale andando a dare un respiro più ampio alla promozione della destinazione stessa. «Desidero esprimere la mia più sincera gratitudine all'Assemblea dei Soci di Visit Usa Italia per la fiducia accordatami - ha commentato Mia Hezi -. Assumo questo incarico con grande emozione e con la ferma volontà di contribuire attivamente al successo dell'associazione. Abbiamo lavorato ad un programma concreto con una visione a lungo termine atta a migliorare la promozione di una destinazione tanto affascinante quanto complessa e ricca di aree ancora da scoprire.» Il board dell'associazione è così composto: Francesco Paradisi NCL, Massimo Fede Global Gsa, Caterina Berruero BA&IB, AA, Massimo Mazza Tois/Yes Code, Paolo Aloe Siam Viaggi, Luigi Leone Creo Travel srl. Il board sarà affiancato anche da due Special Advisors quali Olga Mazzoni di Thema Nuovi Mondi e Maurizio Casabianca di Going. Con oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi, Mia Hezi ha acquisito le sue competenze lavorando per il principale tour operator italiano Alpitour e per compagnie aeree di spicco come British Airways e Klm. Ha trascorso 6 anni vivendo e lavorando in California, gestendo le vendite per un boutique tour operator a Los Angeles mentre conseguiva la laurea a pieni voti in business marketing presso la CSUN University. Madrelingua italiana, inglese ed ebraica (e parla anche spagnolo), Mia ha fatto parte per 4 anni del precedente Consiglio di Visit Usa, ricoprendo il ruolo di responsabile delle relazioni con i soci statunitensi.   [post_title] => Visit Usa Italy: Mia Hezi è la nuova presidente per il biennio 2024-26 [post_date] => 2024-04-18T15:27:44+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713454064000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465798 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Separato dal resto della città dal fiume IJ, Noord può sembrare un mondo a parte rispetto all'idea stereotipata di Amsterdam. Una zona di antichi edifici industriali caratterizzata dalla sua eredità marittima che negli ultimi dieci anni ha subito una notevole trasformazione. Per appassionati d'arte o turisti alla ricerca di esperienze uniche, Noord è certamente il quartiere più all'avanguardia e cool della capitale olandese. Di seguito una mappa in dieci tappe per uno o più tour esperienziali. NDSM Wharf L'ex cantiere navale è l'epicentro del fattore cool di Noord: un labirinto di magazzini trasformati in gallerie d'arte contemporanea, boutique e atelier ospitati in container e studi all'aperto dove artisti locali espongono i loro lavori.  Da non perdere le molte installazioni di street art. Bunk Hotels Situato nell'ex chiesa di Santa Rita, Bunk Amsterdam fonde sapientemente hotel di design, ostello di lusso e residenza d'artista. Con il suo approccio creativo e inclusivo, Bunk mira a ridefinire l'ospitalità creando spazi "per condividere la meraviglia". Ogni mese vengono organizzati workshop gratuiti, concerti ed eventi artistici per gli ospiti e la comunità locale, mentre gli artisti possono usufruire dello studio di registrazione di Bunk o addirittura candidarsi al programma di residenza. EYE Film Institute Questo capolavoro architettonico è un must per gli amanti del cinema. Le mostre interattive offrono uno sguardo approfondito al mondo della cinematografia, mentre l'ampia collezione di film accompagna i visitatori in un viaggio attraverso la storia del cinema. WONDR Un museo d'arte immersivo progettato per adulti e bambini, questo "parco giochi artistico" consente ai visitatori di liberare il proprio bambino interiore ed esplorare un mondo di colori, sensazioni e interazioni ludiche. Oltre 15 sale uniche presentano installazioni interattive create da artisti locali e internazionali. STRAAT Questo imponente museo di street art è dedicato alle migliori opere di street art e graffiti provenienti da tutto il mondo. Ex sito industriale nel NDSM Wharf, il museo vanta oltre 150 opere di più di 130 artisti di strada. Pllek Pausa pranzo (o cena romantica) in questo ristorante industrial-chic non solo per l'ottimo menu ma per la posizione unica. A bordo del fiume IJ è il posto migliore per fotografare lo skyline di Amsterdam. Nxt Museum Focalizzato sull'arte che utilizza tecnologie moderne per esplorare temi contemporanei, il Nxt Museum ospita mostre stimolanti e coinvolgenti con artisti internazionali, installazioni su larga scala create anche in sinergia tra artisti, tecnici e persino scienziati. Noorderlicht Café Un caffè iconico nel cuore di Noord, all'interno di una storica stazione di traghetti. Indirizzo di charme anche per i deliziosi pasticcini e l'atmosfera accogliente, molto locale ma un po' fuori dal tempo. Het Werkwarenhuis Questo spazio creativo ospitato in un ex magazzino è un paradiso per gli appassionati di design. A disposizione dei visitatori una selezione curata di mobili, complementi d'arredo ma anche moda e oggetti d'arte. Cafe de Ceuvel Il Cafe de Ceuvel nasce all'interno di un ex cantiere navale oggi vera e propria factory di creativi e startupper.  Oltre a deliziare i palati con piatti gustosi, de Ceuvel offre un calendario ricco di eventi che animano il quartiere. I fondatori sono partiti dall'idea di risanare un'area fortemente degradata per trasformarla in spazi di lavoro sostenibili. [post_title] => Amsterdam, Noord, 10 tappe nel quartiere più cool della città tra arte e design [post_date] => 2024-04-18T12:08:22+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713442102000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465804 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In questa Milano Design Week 2024 la città si è arricchita delle più vivaci espressioni di bellezza contemporanea. L'elegante palazzo dell’Ottocento di Corso Monforte che ospita l’Hotel Indigo Milan è stato scelto da Slide per accogliere l'installazione "Going Bananas" progettata dal noto designer Marcantonio. Slide, realtà italiana che realizza complementi d’arredo per interno ed esterno, ha ritenuto che il boutique hotel 4stelle del gruppo Planetaria Hotels fosse la cornice ideale per esporre la sua installazione "Going Bananas", ovvero "perdere la testa", dove una serie di lampade a forma di foglia di banano, Banana Leaf sono sospese sugli ospiti dell’hotel. Un ideale complemento di arredo sia indoor che outdoor che è parte della collezione Afrika di Marcantonio. Quest’incontro tra il design e l' hospitality è una felice occasione di incontro tra figure dell’hotellerie, della creatività e dell’azienda che produce le foglie luminose. Sofia Gioia Vedani, ceo Planetaria Hotels e dell’Hotel Indigo Milano, ha raccontato un progetto che parte da lontano. «Planetaria Hotels è nata 20 anni fa ed Enterprise Hotel è stato il primo hotel di design a Milano, una struttura che raccontava le competenze, la manifattura, la bellezza e i materiali, portando i clienti entro una struttura industriale, nata come tipografia. Avevamo collaborato con i maggiori brand del momento per realizzare un luogo dove si incontrassero le eccellenze lombarde. Abbiamo lavorato con Cassina, Flos, Studio Sottsass.. realizzando cose che sono talmente belle e attuali da essere ancora nuove dopo 20 anni. Così è nato il primo albergo importante della catena; adesso sono 12 e mezzo. La collaborazione con Indigo ha dato uno slancio nuovo al gruppo. Siamo diventati proprietari di quest’albergo nel 2020 e per la prima volta abbiamo un hotel con un franchising di visibilità mondiale. È stato un amore a prima vista perché Indigo, del gruppo Intercontinental, ben rappresenta un hotel contemporaneo per ospiti che sanno scegliere, viaggiatori esperti che selezionano piccole strutture particolari, dove il valore aggiunto - sia con il brand Indigo che con Planetaria - è quello che ogni struttura è diversa dall’altra. Hotel Indigo Milano è un luogo unico fatto di ambienti funzionali e al contempo ricercati, dotato di 51 camere dall’arredo ricercato e di design. L’ospite curioso si può divertire e trovare sempre qualcosa di nuovo. C’è una libertà che ci ha portato a questa serata. Un evento folle nato durante un pranzo tra amici, ma vero, perché ha portato alla realizzazione delle Banana Leaf che ora illuminano l’Hotel Indigo Milan, all’esterno e all’interno . Questo evento del Fuori Salone ci offre una grande visibilità ed è per noi fonte di orgoglio». Marcantonio è un artista che esprime la propria creatività negli oggetti. «Creare per me è una necessità istintiva. È un bisogno e la bellezza mi fa sentire meglio. Amo la natura e cerco di raccontarla nel mio lavoro che oggi si concentra sull’Africa: una terra la cui arte ha originato tanti stili diversi e ha offerto tanta ispirazione con la sua linearità e simbolismo». «L’hotel è un luogo sicuro dove è possibile reinventare se stessi ed essere quello che si vuole, essere persone nuove. - aggiunge Sofia Gioia Vedani - Il compito del design è quindi quello di svagare, per alleviare ogni fatica di un viaggiatore e l’albergo, quando possibile, deve offrire i suoi spazi per questa connessione fatta di bellezza. Sempre ricordando l’importante tema della sostenibilità, infatti l’Indigo è stato certificato con tutti i nostri hotel dall’organismo internazionale Dream&Charme». È un tema sempre in primo piano: «Non solo una consapevolezza, ma un obbligo morale. Noi facciamo la nostra parte» afferma Vedani ed Emma King, head of Premium, Luxury & Lifestyle Design del gruppo Ihg, ricorda: «Proprio in questa direzione uno dei grandi cambiamenti del mercato post-Covid è che non vengono costruiti nuovi hotel, ma si preferisce convertire splendidi edifici già esistenti, riportandoli alla vita. Si tratta di una scelta sostenibile che consente di realizzare progetti unici, dove gli ospiti possono vivere la loro esperienza». In chiusura le parole di Marco Colonna Romano, ceo di Slide: «Slide è nata nel 2002 e ha sempre voluto essere allegra e colorata per incentivare il benessere delle persone, facendole stare bene grazie ai nostri arredi. Questo si può ben vedere grazie alle Banana Leaf e alla collezione Afrika di Marcantonio. Un prodotto innovativo realizzato con polietilene lineare a bassa densità: un prodotto lavorato con un processo a zero emissioni nocive». [post_title] => Hotel Indigo Milan: le Banana Leaf di Marcantonio raccontano l’incontro tra hospitality e design [post_date] => 2024-04-18T11:26:38+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713439598000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 465788 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro.  Come anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania.  In seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie. A disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar. Non manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice. [post_title] => Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione [post_date] => 2024-04-18T10:33:55+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1713436435000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "explora tool dare piu visibilita alle strutture turistiche lombarde" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":56,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1544,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465920","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465921\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Msc Grandiosa[/caption]\r\n\r\nInizierà ufficialmente domenica, con la prima toccata di MSC Grandiosa, la stagione di MSC Crociere a Livorno. Quest’anno la Compagnia leader in Mediterraneo  registrerà nella città labronica, grazie alla presenza di ben quattro navi (MSC Fantasia, MSC Grandiosa, MSC Lirica, MSC Orchestra), un nuovo record di passeggeri movimentando oltre 306.000 turisti. Nave da crociera tra le più moderne e avanzate al mondo sotto il profilo tecnologico e ambientale, varata alla fine del 2019, MSC Grandiosa farà tappa ogni domenica per l’intera stagione estiva nel porto toscano, con a bordo circa 6.000 passeggeri, confermando così la centralità della città di Modigliani nelle strategie di sviluppo di MSC Crociere in Mediterraneo.\r\n\r\nIl numero di turisti movimentati dalla Compagnia a Livorno nel 2024, grazie a ben 75 scali, raggiungerà infatti quasi il triplo rispetto ai livelli pre-Covid (110.000 nel 2019, 50.000 nel 2018), testimoniando così ancora una volta la competitività e l’importanza turistico-culturale della città toscana, ormai celebre a livello internazionale per la sua bellezza, la sua storia ultramillenaria e la ricchezza del suo patrimonio artistico. Da Livorno, inoltre, i crocieristi potranno raggiungere in escursione luoghi meravigliosi come Pisa, Firenze e le altre città d’arte della Toscana, fornendo un significativo contributo allo sviluppo economico del territorio, delle strutture, delle attività e delle mete predilette dai crocieristi come musei, negozi, bar e ristoranti.\r\n\r\nLeonardo Massa, vice president Southern Europe della divisione crociere del Gruppo MSC, ha dichiarato: «Livorno è un luogo particolarmente importante per MSC Crociere, che ha deciso di continuare a investirvi in maniera significativa, sviluppandone le notevoli potenzialità turistiche e promuovendola come destinazione sempre più rilevante nell’ambito delle proprie strategie, considerando anche il notevole successo riscosso dalla città tra i nostri passeggeri. Livorno è infatti una meta turistica molto ambita sia perché ricca in proprio di grande storia e cultura, sia perché circondata da altre splendide destinazioni note in tutto il mondo. Marsiglia, Barcellona, La Goulette in Tunisia, Napoli e Palermo sono solo alcune delle destinazioni nel Mediterraneo che gli ospiti potranno visitare a bordo di MSC Grandiosa, imbarcandosi da Livorno, per crociere della durata di 7 notti».\r\n\r\n ","post_title":"Msc: a Livorno nuovo record di passeggeri. Si arriverà a 306 mila turisti","post_date":"2024-04-19T11:17:49+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713525469000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465890","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nelle parole di Franco Gattinoni c’è tutto l’orgoglio di un settore che in molti hanno dato per morto negli ultimi 20 anni e che invece non solo ha mostrato una invidiabile resilienza ma rivela ora anche una capacità di ripresa per certi versi inaspettata. Reduce da un 2023 con numeri importanti, il presidente del gruppo che porta il suo nome si presenta sul palco della convention in corso di svolgimento a Istanbul, mostrando la determinazione di chi non ha mai mollato, neppure nei momenti più difficili: “Ci sono stati persino dei ministri del Turismo che ci hanno dati per spacciati. Eppure siamo ancora qui. Anzi, stando ai dati più recenti di Gfk il trend si è invertito. Per la prima volta sostanzialmente dall’inizio del nuovo Millennio, nel post-Covid la quota di mercato travel servita dalle agenzia di viaggio è tornata a crescere, risalendo da quel 18% che le ultime rilevazioni disponibili assegnavano al mondo del trade”.\r\n\r\nIl post-pandemia, è un fenomeno risaputo, ha permesso ad alcuni di riscoprire il valore del servizio delle adv: “Le persone da noi non cecano solo assistenza in materia burocratica, come per esempio sulla questione passaporti. In molti è emersa la consapevolezza di quanto importante sia il nostro ruolo per proteggersi dai piccoli e grandi inconvenienti dei viaggi. Ora dobbiamo impegnarci a sfruttare ancora di più questa opportunità”.\r\n\r\nIn arrivo un nuovo motore di ricerca\r\n\r\nEcco allora il focus che il network porrà nei prossimi mesi sugli investimenti in comunicazione e visibilità, ma specialmente in tecnologia. Novità dell’anno sarà tra le altre cose il nuovo motore di ricerca che andrà presto a sostituire quello attuale della piattaforma Gattinoni, incrementando ulteriormente la fruibilità, la semplicità di utilizzo e il contributo della parte Ai. “Ma soprattutto - spiega il nuovo a.d. della business unit Travel, Mario Vercesi - sarà realizzato in modo da incorporare sia il prodotto dinamico, sia quello dei fornitori partner e l’offerta a nostro marchio”. L’obiettivo, aggiunge il direttore generale Sergio Testi, è quello di andare a intercettare i nuovi cluster di clientela, quelli che non si sono mai accostati a un’adv e quelli che si sono allontanati, con una proposta sempre più in grado di assicurare risposte immediate, adeguate ai tempi del consumo contemporaneo.\r\n\r\nQuestione carenza di marginalità\r\n\r\nCerto le sfide non mancano, conclude Gattinoni. A partire dall’atavica carenza di marginalità che praticamente da sempre caratterizza il mondo della distribuzione travel, nei confronti di tutti gli altri comparti merceologici: “Un po’ è colpa nostra. Mi capita ancora troppo spesso di relazionarmi con agenti che non conoscono i propri bilanci. Ci si concentra sull’estetica della pratica, magari anche su qualche premio vinto, ma si perde a volte di vista l’elemento più importante: i numeri”.\r\n\r\nDistorsioni nei cieli: commissioni, accesso al prodotto e questione carte di credito\r\n\r\nMa non è solo una faccenda interna alle agenzie: “Il nostro mercato soffre di distorsioni inimmaginabili in altri contesti: non si può parlare di etica del giusto guadagno se fornitori importanti come i vettori aerei minano alla base la nostra redditività. Sto parlando di commissioni, di parità di accesso al prodotto e della questione della carte di credito. Tutte situazioni inaccettabili, che conosciamo bene e che noi, anche con il supporto di Fto e delle altre associazioni, stiamo cercando di affrontare. Rincuora sapere che le organizzazioni di categoria finlandesi hanno recentemente vinto un ricorso contro Finnair per l’accesso alle tariffe nette della biglietteria della compagnia. Non penso invece che ci sia nulla da aggiungere alla follia di chi pretenderebbe di vendere i propri voli esclusivamente attraverso i propri canali proprietari, così come di chi si rifiuta di accettare le carte di credito delle agenzie. Tutte questioni su cui ci sono tavoli aperti con i ministeri e che sono certo riusciremo presto a risolvere. Perché sono da sempre convinto che non ci si debba rassegnare alle cose sbagliate. Prima o poi occorre farle tornare a posto”.","post_title":"Orgoglio Gattinoni: il trend si è invertito. Le adv tornano a crescere","post_date":"2024-04-19T10:41:45+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1713523305000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465886","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Tra le mete più richieste di quest’estate certamente spicca la Francia, che ha archiviato un 2023 con 100 milioni di visitatori stranieri e 8 milioni di visitatori italiani, per una spesa turistica pari a 3,8 miliardi di euro.\r\n\r\nParigi è chiaramente in pole position come palcoscenico turistico-sportivo internazionale in vista dei Giochi Olimpici, che si terranno dal 26 luglio all’11 agosto e dei Paralimpici, in scena dal 28 agosto all’8 settembre. Eventi dalla forte connotazione sostenibile, resi quest’anno ancor più spettacolari perché oltre che negli stadi si terranno in luoghi simbolo del Paese: gli Champs de Mars, sotto la Torre Eiffel, diventeranno un campo da beach volley, Place du Trocadéro una pista da BMX, l’Esplanade des Invalides e il Grand Palais ospiteranno le gare di tiro con l'arco e di scherma, mentre il triathlon si svolgerà sotto il Pont Alexandre III. \r\n\r\nUn anno all’insegna dello sport che permetterà dunque di conoscere il Paese come destinazione turistica sportiva con Vendee Globe, tour del mondo in barca a vela in solitario, che partirà il 10 novembre 2024 da Les Sables d’Olonnes in Vandea e il Tour de France che partirà da Firenze per terminare a Nizza in Costa Azzurra.\r\n\r\nIl tutto condito con l’attesa riapertura al pubblico della Cattedrale di Notre Dame, il prossimo 8 dicembre, il giorno della Festa dell’Immacolata Concezione, dopo cinque anni dall’incendio. A trainare il turismo anche i numerosi festival ed eventi culturali in calendario, come il Festival Impressionista della Normandia (dal 22 marzo al 22 settembre), il Festival di Cannes (dal 14 al 25 maggio), la biennale che celebra i vini di Bordeaux e della Nouvelle-Aquitaine (dal 27 al 30 giugno), mostre, esposizioni, spettacoli teatrali, concerti, ma anche numerose iniziative gratuite durante gli Olimpiadi in spazi aperti a tutti: cerimonie lungo la Senna e club per seguire gli eventi su grandi schermi.\r\n\r\n«Il mercato italiano è al 4° posto del mercato internazionale francese - ha sottolineato Frédéric Meyer, direttore Atout France nel nostro paese - e nel 2023 abbiamo registrato un incremento del 10% di turisti italiani, che apprezzano la Francia non solo nelle destinazioni più iconiche e conosciute, ma anche nelle altre regioni, grazie anche alla comodità dei trasporti, con oltre 1.000 collegamenti aerei settimanali e circa 20 collegamenti ferroviari”.\r\n\r\nGli italiani potranno scegliere comodi collegamenti ferroviari dalle principali città italiane come Roma, Venezia, Bologna, Genova, Firenze e Verona con cambio a Milano e treni da Torino a Parigi Gare de Lyon ad alta velocità Frecciarossa e TGV.\r\n\r\nSul fronte aereo, Air France è il partner ufficiale dei Giochi Olimpici e Paralimpici: “metteremo in evidenza il meglio della Francia per il mondo, promuovendo l'eccellenza, il rispetto e l'inclusione - commenta Benjamin Smith, direttore esecutivo del gruppo Air France-KLM”.\r\n\r\nLe Olimpiadi saranno un’occasione quindi per concedersi una vacanza tra le ricchezze storico-culturali di Parigi, visitando le principali attrattive turistiche, come il Museo del Louvre, la Torre Eiffel, gli Champs-Elysées, il Centro Pompidou e molto altro, per poi proseguire il viaggio alla scoperta dei magnifici dintorni: il Palazzo e i giardini di Versailles, Giverny, la casa e i giardini di Claude Monet, il Castello di Fontainebleau, Rouen, la città di Chartres, Auvers-sur-Oise, il piccolo paese degli impressionisti, le cantine di Reims, il Castello di Chantilly, la Valle della Loira e i suoi castelli fiabeschi, la città medievale di Provins, Lione o Disneyland Paris, meta ideale se si viaggia con la famiglia.","post_title":"Parigi al top, tra sport, sostenibilità e cultura","post_date":"2024-04-19T09:37:53+00:00","category":["estero","informazione-pr"],"category_name":["Estero","Informazione PR"],"post_tag":["francia","omio-parigi","omio-viaggi-in-treno","parigi","parigi-giochi-olimpici-e-paralimpici","parigi-olimpiadi","treni-da-torino-a-parigi","treni-per-parigi","vacanza-a-parigi","viaggio-in-treno-a-parigi"],"post_tag_name":["francia","omio parigi","omio viaggi in treno","parigi","parigi giochi olimpici e paralimpici","parigi olimpiadi","treni da torino a parigi","treni per parigi","vacanza a parigi","viaggio in treno a parigi"]},"sort":[1713519473000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465872","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Quattro crociere dedicate all'Eurovision Song Contest: questa l'ultima idea firmata Royal Caribbean che, in qualità di sponsor della manifestazione, consentirà ai fan di vivere il weekend del Gran Finale dello show in modo del tutto nuovo a bordo di Anthem, Explorer, Oasis e Odyssey of the Seas.\r\n\r\nGli appassionati dello show (che si svolgerà a Malmo da martedì 7 a all'11 maggio) nel corso di queste nuove vacanze a tema, troveranno a bordo una serie di esperienze legate Eurovision, con menù e bevande speciali e sorprese uniche. Le aree dedicate all’intrattenimento di Royal Caribbean, tra cui il bar panoramico Two70 - dove l’arte incontra la tecnologia all'avanguardia -, l'arena sul ghiaccio Studio B e il locale dedicato alla musica dal vivo Music Hall, si trasformeranno nei luoghi perfetti dove assistere all'incoronazione del vincitore nel corso della finale tanto attesa.\r\n\r\nIn qualità di partner ufficiale dell'Eurovision Song Contest, Royal Caribbean darà vita a un'ampia gamma di attività ed esperienze nel 2024 e 2025, tra cui visibilità del marchio durante l'evento, la promozione della città ospitante e molto altro ancora. Ulteriori informazioni sulla partnership saranno presto rivelate.\r\n\r\nLe partenze sono previste il 5, 10 e 11 maggio, rispettivamente da Barcellona (Oasis of the Seas) e da Civitavecchia (Odyssey of the Seas); da Southampton (Anthem of the Seas) e da Ravenna (Explorer of the Seas).","post_title":"Royal Caribbean: poker di crociere per l'Eurovision Song Contest, due partenze dall'Italia","post_date":"2024-04-19T09:08:48+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1713517728000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465842","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Nel cuore del Salento, affacciato sul lungomare di San Foca, il Posia Retreat & Spa | UNA Esperienze è pronto per accogliere i propri ospiti per la stagione 2024. Con un design elegante e contemporaneo, si inserisce perfettamente nell’ambiente circostante, di fronte al mare e a pochissimi passi dalla spiaggia privata del Mora Mora Bistrot.\r\n\r\nSono 23 le camere tra Deluxe, Grand Deluxe e Grand Deluxe Aqua, alcune con una splendida vista mare, altre affacciate sul borgo di San Foca, e tutte arredate con elementi di design elegante e contemporaneo. Accoglie gli ospiti in un ambiente perfettamente in sintonia con la natura circostante, luminoso e arioso di giorno, intrigante e romantico di notte.  Il legame con l’elemento dell’acqua prosegue idealmente dal mare all’interno della struttura, con le due piscine all’aperto incastonate tra gli splendidi paesaggi salentini. La Sky Pool di 23 metri, dalla quale ammirare l'orizzonte infinito del mare, in un ambiente suggestivo e rilassante. L’Infinity Pool, invece, è collocata in uno spazio adults-only, dove è  possibile anche sorseggiare un cocktail a bordo piscina. \r\n\r\n[caption id=\"attachment_465845\" align=\"alignright\" width=\"225\"] Francesco Ascalone, general manager del Posia Retreat & Spa[/caption]\r\n\r\n«L’85% della nostra clientela è rappresentata da stranieri, in particolar modo da francesi, svizzeri, tedeschi e americani. Lo scorso anno nel mese di agosto abbiamo registrato invece un incremento della clientela italiana alto-spendente. Il nostro obiettivo quindi per questa nuova stagione è incrementare anche il numero degli ospiti - italiani e non - durante tutto il periodo di apertura, puntando sempre ad un’offerta sartorizzata sulle esigenze del cliente, e ricca di esperienze uniche legate al territorio» ha dichiarato Francesco Ascalone, general manager della struttura.\r\n\r\nGrazie alla sua posizione privilegiata, questo luxury resort è il punto di partenza ideale per scoprire le meraviglie della Puglia, e del Salento in particolare: dalle spiagge ai suggestivi borghi medievali, fino alle città d'arte ricche di storia e le riserve naturali. \r\nBike tour, laboratori gastronomici, lezioni di Golf presso l’esclusivo Acaya Golf Club, visite guidate in masseria con degustazione di olio e prodotti tipici, escursioni in kayak lungo la costa del Salento: queste sono solo alcune delle numerose esperienze a disposizione dei clienti dell’hotel.\r\n\r\nLa struttura è curata nei dettagli e, grazie alle sue dimensioni contenute, ricorda una villa di design. Internamente inoltre è stata progettata con la massima attenzione al tema dell’accessibilità per persone con difficoltà motorie. Non solo nelle camere, ma anche in tutte le zona comuni, così come nella SPA e nelle piscine, gli spazi sono stati pensati  totalmente privi di barriere architettoniche. Nella hall una vertiginosa parete tropicale fa da protagonista, con una varietà di piante verdi ed orchidee. Le zone comuni sono caratterizzate da elementi di design contemporaneo, che ben si sposano con l’ architettura distintiva della struttura con ampie vetrate che offrono spettacolari vedute panoramiche sul Mar Adriatico e sui Balcani.\r\n\r\nInoltre, grazie alla joint con la Bottega dell’Angelo, galleria d’arte di Ostuni, l’hotel ospita anche quadri e sculture di artisti affermati del panorama nazionale e internazionale, oltre a giovani artisti locali.\r\n\r\n\r\n«Ci impegniamo anche a preservare e rigenerare l'ambiente e per questo il Posia è una struttura certificata. Energia proveniente da fonti rinnovabili o prive di carbonio, fino al 40% dell'acqua calda dell’hotel viene prodotta da energia solare, sistemi di controllo per camere e sistemi di costruzione a risparmio energetico, misure di conservazione dell'acqua piovana, sono solo alcune delle azioni che abbiamo adottato per rendere la struttura sempre più sostenibile» ha precisato Ascalone.\r\n\r\nSoggiornare al Posia vuol dire anche regalarsi momenti di totale relax nella My Spa, tra sauna, bagno turco e trattamenti per il viso e per il corpo. E viziarsi con esperienze gourmet all’Aura Restaurant, dove i sapori tradizionali del Salento incontrano l’innovazione gastronomica sotto la preziosa direzione di Gabriele Castiello, executive chef.\r\n\r\n«Siamo molto contenti di avere nel portfolio UNA Esperienze la struttura del Posia,  che dopo essere entrata nel gruppo e aver alzato ulteriormente la qualità dei servizi offerti ha conquistato anche la 5 stella - ha commentato Eliana Sambrotta, responsabile comunicazione del gruppo UNA - Il Gruppo UNA Spa è la più grande catena alberghiera italiana attiva in Italia con oltre 5.800 camere in 53 hotel, resort e residence distribuiti in 25 destinazioni e 13 regioni. Il Gruppo UNA fa dell’italianità il proprio punto di forza e con UNA Esperienze, UNAhotels e UNAway raccoglie il portfolio in tre brand per interpretare al meglio tre modi di vivere l’ospitalità e rivolgersi rispettivamente ai segmenti upper-upscale, upscale e smart». \r\n\r\nLa struttura è aperta da aprile ad ottobre, ed è facilmente raggiungibile dall'aeroporto di Brindisi e dalla stazione di Lecce, grazie anche a un servizio di transfer a disposizione degli ospiti dell’hotel.\r\n\r\n[gallery ids=\"465850,465851,465848,465849,465847,465846\"]","post_title":"Posia Retreat & Spa | Una Esperienze: al via la nuova stagione tra sostenibilità e arte","post_date":"2024-04-19T09:00:03+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["luxury-resort","puglia","salento"],"post_tag_name":["luxury resort","puglia","Salento"]},"sort":[1713517203000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465839","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Mia Hezi è la nuova presidente di Visit Usa, che sarà in carica per il biennio 2024-2026. La manager, director of tourism, marketing and pr & deputy gm Italy di Aviareps, guiderà dunque l'associazione che tra i suoi obiettivi primari ha quello di sviluppare una promozione moderna e dinamica intorno alla destinazione Stati Uniti in sinergia completa con U.S. Commercial Service del Consolato Usa di Milano e The Brand Usa.\r\n\r\nTra le destinazioni lungo raggio, gli Stati Uniti restano in testa ai desideri dei viaggiatori italiani, da qui l’intenzione del nuovo board di andare a sviluppare sempre più attività che possano coinvolgere la filiera nella sua configurazione più generale andando a dare un respiro più ampio alla promozione della destinazione stessa.\r\n\r\n«Desidero esprimere la mia più sincera gratitudine all'Assemblea dei Soci di Visit Usa Italia per la fiducia accordatami - ha commentato Mia Hezi -. Assumo questo incarico con grande emozione e con la ferma volontà di contribuire attivamente al successo dell'associazione. Abbiamo lavorato ad un programma concreto con una visione a lungo termine atta a migliorare la promozione di una destinazione tanto affascinante quanto complessa e ricca di aree ancora da scoprire.»\r\n\r\nIl board dell'associazione è così composto: Francesco Paradisi NCL, Massimo Fede Global Gsa, Caterina Berruero BA&IB, AA, Massimo Mazza Tois/Yes Code, Paolo Aloe Siam Viaggi, Luigi Leone Creo Travel srl. Il board sarà affiancato anche da due Special Advisors quali Olga Mazzoni di Thema Nuovi Mondi e Maurizio Casabianca di Going.\r\n\r\nCon oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi, Mia Hezi ha acquisito le sue competenze lavorando per il principale tour operator italiano Alpitour e per compagnie aeree di spicco come British Airways e Klm. Ha trascorso 6 anni vivendo e lavorando in California, gestendo le vendite per un boutique tour operator a Los Angeles mentre conseguiva la laurea a pieni voti in business marketing presso la CSUN University.\r\n\r\nMadrelingua italiana, inglese ed ebraica (e parla anche spagnolo), Mia ha fatto parte per 4 anni del precedente Consiglio di Visit Usa, ricoprendo il ruolo di responsabile delle relazioni con i soci statunitensi.\r\n\r\n ","post_title":"Visit Usa Italy: Mia Hezi è la nuova presidente per il biennio 2024-26","post_date":"2024-04-18T15:27:44+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713454064000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465798","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Separato dal resto della città dal fiume IJ, Noord può sembrare un mondo a parte rispetto all'idea stereotipata di Amsterdam. Una zona di antichi edifici industriali caratterizzata dalla sua eredità marittima che negli ultimi dieci anni ha subito una notevole trasformazione.\r\nPer appassionati d'arte o turisti alla ricerca di esperienze uniche, Noord è certamente il quartiere più all'avanguardia e cool della capitale olandese. Di seguito una mappa in dieci tappe per uno o più tour esperienziali.\r\n\r\nNDSM Wharf\r\nL'ex cantiere navale è l'epicentro del fattore cool di Noord: un labirinto di magazzini trasformati in gallerie d'arte contemporanea, boutique e atelier ospitati in container e studi all'aperto dove artisti locali espongono i loro lavori.  Da non perdere le molte installazioni di street art.\r\n\r\nBunk Hotels\r\nSituato nell'ex chiesa di Santa Rita, Bunk Amsterdam fonde sapientemente hotel di design, ostello di lusso e residenza d'artista. Con il suo approccio creativo e inclusivo, Bunk mira a ridefinire l'ospitalità creando spazi \"per condividere la meraviglia\". Ogni mese vengono organizzati workshop gratuiti, concerti ed eventi artistici per gli ospiti e la comunità locale, mentre gli artisti possono usufruire dello studio di registrazione di Bunk o addirittura candidarsi al programma di residenza.\r\n\r\nEYE Film Institute\r\nQuesto capolavoro architettonico è un must per gli amanti del cinema. Le mostre interattive offrono uno sguardo approfondito al mondo della cinematografia, mentre l'ampia collezione di film accompagna i visitatori in un viaggio attraverso la storia del cinema.\r\n\r\nWONDR\r\nUn museo d'arte immersivo progettato per adulti e bambini, questo \"parco giochi artistico\" consente ai visitatori di liberare il proprio bambino interiore ed esplorare un mondo di colori, sensazioni e interazioni ludiche. Oltre 15 sale uniche presentano installazioni interattive create da artisti locali e internazionali.\r\n\r\nSTRAAT\r\nQuesto imponente museo di street art è dedicato alle migliori opere di street art e graffiti provenienti da tutto il mondo. Ex sito industriale nel NDSM Wharf, il museo vanta oltre 150 opere di più di 130 artisti di strada.\r\n\r\nPllek\r\nPausa pranzo (o cena romantica) in questo ristorante industrial-chic non solo per l'ottimo menu ma per la posizione unica. A bordo del fiume IJ è il posto migliore per fotografare lo skyline di Amsterdam.\r\n\r\nNxt Museum\r\nFocalizzato sull'arte che utilizza tecnologie moderne per esplorare temi contemporanei, il Nxt Museum ospita mostre stimolanti e coinvolgenti con artisti internazionali, installazioni su larga scala create anche in sinergia tra artisti, tecnici e persino scienziati.\r\n\r\nNoorderlicht Café\r\nUn caffè iconico nel cuore di Noord, all'interno di una storica stazione di traghetti. Indirizzo di charme anche per i deliziosi pasticcini e l'atmosfera accogliente, molto locale ma un po' fuori dal tempo.\r\n\r\nHet Werkwarenhuis\r\nQuesto spazio creativo ospitato in un ex magazzino è un paradiso per gli appassionati di design. A disposizione dei visitatori una selezione curata di mobili, complementi d'arredo ma anche moda e oggetti d'arte.\r\n\r\nCafe de Ceuvel\r\nIl Cafe de Ceuvel nasce all'interno di un ex cantiere navale oggi vera e propria factory di creativi e startupper.  Oltre a deliziare i palati con piatti gustosi, de Ceuvel offre un calendario ricco di eventi che animano il quartiere. I fondatori sono partiti dall'idea di risanare un'area fortemente degradata per trasformarla in spazi di lavoro sostenibili.","post_title":"Amsterdam, Noord, 10 tappe nel quartiere più cool della città tra arte e design","post_date":"2024-04-18T12:08:22+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1713442102000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465804","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"In questa Milano Design Week 2024 la città si è arricchita delle più vivaci espressioni di bellezza contemporanea. L'elegante palazzo dell’Ottocento di Corso Monforte che ospita l’Hotel Indigo Milan è stato scelto da Slide per accogliere l'installazione \"Going Bananas\" progettata dal noto designer Marcantonio.\r\n\r\nSlide, realtà italiana che realizza complementi d’arredo per interno ed esterno, ha ritenuto che il boutique hotel 4stelle del gruppo Planetaria Hotels fosse la cornice ideale per esporre la sua installazione \"Going Bananas\", ovvero \"perdere la testa\", dove una serie di lampade a forma di foglia di banano, Banana Leaf sono sospese sugli ospiti dell’hotel. Un ideale complemento di arredo sia indoor che outdoor che è parte della collezione Afrika di Marcantonio. Quest’incontro tra il design e l' hospitality è una felice occasione di incontro tra figure dell’hotellerie, della creatività e dell’azienda che produce le foglie luminose.\r\n\r\nSofia Gioia Vedani, ceo Planetaria Hotels e dell’Hotel Indigo Milano, ha raccontato un progetto che parte da lontano. «Planetaria Hotels è nata 20 anni fa ed Enterprise Hotel è stato il primo hotel di design a Milano, una struttura che raccontava le competenze, la manifattura, la bellezza e i materiali, portando i clienti entro una struttura industriale, nata come tipografia. Avevamo collaborato con i maggiori brand del momento per realizzare un luogo dove si incontrassero le eccellenze lombarde. Abbiamo lavorato con Cassina, Flos, Studio Sottsass.. realizzando cose che sono talmente belle e attuali da essere ancora nuove dopo 20 anni. Così è nato il primo albergo importante della catena; adesso sono 12 e mezzo. La collaborazione con Indigo ha dato uno slancio nuovo al gruppo. Siamo diventati proprietari di quest’albergo nel 2020 e per la prima volta abbiamo un hotel con un franchising di visibilità mondiale.\r\n\r\nÈ stato un amore a prima vista perché Indigo, del gruppo Intercontinental, ben rappresenta un hotel contemporaneo per ospiti che sanno scegliere, viaggiatori esperti che selezionano piccole strutture particolari, dove il valore aggiunto - sia con il brand Indigo che con Planetaria - è quello che ogni struttura è diversa dall’altra. Hotel Indigo Milano è un luogo unico fatto di ambienti funzionali e al contempo ricercati, dotato di 51 camere dall’arredo ricercato e di design. L’ospite curioso si può divertire e trovare sempre qualcosa di nuovo. C’è una libertà che ci ha portato a questa serata. Un evento folle nato durante un pranzo tra amici, ma vero, perché ha portato alla realizzazione delle Banana Leaf che ora illuminano l’Hotel Indigo Milan, all’esterno e all’interno . Questo evento del Fuori Salone ci offre una grande visibilità ed è per noi fonte di orgoglio».\r\n\r\nMarcantonio è un artista che esprime la propria creatività negli oggetti. «Creare per me è una necessità istintiva. È un bisogno e la bellezza mi fa sentire meglio. Amo la natura e cerco di raccontarla nel mio lavoro che oggi si concentra sull’Africa: una terra la cui arte ha originato tanti stili diversi e ha offerto tanta ispirazione con la sua linearità e simbolismo».\r\n\r\n«L’hotel è un luogo sicuro dove è possibile reinventare se stessi ed essere quello che si vuole, essere persone nuove. - aggiunge Sofia Gioia Vedani - Il compito del design è quindi quello di svagare, per alleviare ogni fatica di un viaggiatore e l’albergo, quando possibile, deve offrire i suoi spazi per questa connessione fatta di bellezza. Sempre ricordando l’importante tema della sostenibilità, infatti l’Indigo è stato certificato con tutti i nostri hotel dall’organismo internazionale Dream&Charme».\r\n\r\nÈ un tema sempre in primo piano: «Non solo una consapevolezza, ma un obbligo morale. Noi facciamo la nostra parte» afferma Vedani ed Emma King, head of Premium, Luxury & Lifestyle Design del gruppo Ihg, ricorda: «Proprio in questa direzione uno dei grandi cambiamenti del mercato post-Covid è che non vengono costruiti nuovi hotel, ma si preferisce convertire splendidi edifici già esistenti, riportandoli alla vita. Si tratta di una scelta sostenibile che consente di realizzare progetti unici, dove gli ospiti possono vivere la loro esperienza». In chiusura le parole di Marco Colonna Romano, ceo di Slide: «Slide è nata nel 2002 e ha sempre voluto essere allegra e colorata per incentivare il benessere delle persone, facendole stare bene grazie ai nostri arredi. Questo si può ben vedere grazie alle Banana Leaf e alla collezione Afrika di Marcantonio. Un prodotto innovativo realizzato con polietilene lineare a bassa densità: un prodotto lavorato con un processo a zero emissioni nocive».\r\n\r\n","post_title":"Hotel Indigo Milan: le Banana Leaf di Marcantonio raccontano l’incontro tra hospitality e design","post_date":"2024-04-18T11:26:38+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713439598000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"465788","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Il Mangia’s Brucoli, Sicily, ha ufficialmente riaperto i battenti il 12 aprile, dopo un'ampia ristrutturazione dell'intera struttura a seguito di un investimento di 27 milioni di euro. \r\nCome anticipato, la riapertura segna di fatto il debutto della struttura siciliana nella Autograph Collection Hotels, parte del portafoglio globale di Marriott Bonvoy: situata nei pressi di un villaggio di pescatori sulla costa orientale della Sicilia, con viste mozzafiato sull'Etna e sul mare, dista soli 40 minuti di auto dall'aeroporto di Catania. \r\n\r\nIn seguito alla ristrutturazione, ora il resort dispone di una serie di nuove facilities, tra cui una pista da corsa, campi da tennis, beach volley e bocce, oltre ad un campo da calcio e sport acquatici, tra cui canoa e stand up paddle. Il resort ha inoltre tre piscine: la piscina principale, la piscina per adulti e la piscina per famiglie.\r\nA disposizione degli ospiti quattro ristoranti alla carta che offrono menù preparati con cura da chef esperti - Donna Floriana Bistrot, Al Grano Pizzeria, Scausu Grill e Kaigan Sushi Bar - oppure gustare un buffet di piatti italiani e internazionali presso il ristorante Mediterra. Hanno inoltre la possibilità di rilassarsi con un drink rinfrescante e uno spuntino al Lime Pool Bar e al Chosquito Bar.\r\nNon manca un centro benessere, come pure i negozi mentre per i piccoli ospiti c’è il miniclub. Inoltre, sono stati creati nuovi spazi interni, tra cui una sala di coworking e sale riunioni con una capacità fino a 750 persone, ideali per ospitare eventi Mice.","post_title":"Mangia's Brucoli, Sicily ha riaperto i battenti per la stagione 2024, dopo un'ampia ristrutturazione","post_date":"2024-04-18T10:33:55+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1713436435000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti