13 May 2021

Btm Puglia slitta a maggio. Dal 19 al 21 a Taranto

[ 0 ]

Si terrà dal 19 al 21 maggio 2021 a Taranto la settima edizione di Btm Puglia, uno dei principali eventi del sud Italia per gli operatori del turismo. L’evento, annunciato inizialmente dal 24 al 26 marzo, slitterà di due mesi per consentirne lo svolgimento in completa sicurezza e offrire alle aziende di uno dei settori più colpiti dalla pandemia covid-19 tre giorni di incontro e riflessione per programmare la ripartenza.

Molte le novità di questa nuova edizione, a cominciare dalla location: l’evento trasloca da Lecce a Taranto e si terrà su tre strutture distinte per gestire al meglio i flussi di persone, nel rispetto delle norme di distanziamento: si tratta del teatro Orfeo, dove sarà allestita la main hall dei dibattiti e dei contenuti formativi, e dei circoli Ufficiali e Sottufficiali di Taranto, che ospiteranno la parte espositiva, le aree tematiche e gli incontri tra buyer e seller.

Fiore all’occhiello della manifestazione è sicuramente il programma dei convegni e dei contenuti di formazione che, per il secondo anno consecutivo, viene stilato da un comitato scientifico composto da professionisti esperti e docenti di turismo. “New Vision” è il tema che farà da filo conduttore ai momenti di dibattito di Btm 2021, un argomento che vuole mettere in evidenza il modo in cui ripensare il turismo del futuro a partire dalla sostenibilità, tracciando un reale cambio di rotta dal turismo bulimico ed egoista verso uno che diventi più rispettoso del Pianeta e dell’Uomo.

Btm 2021 ospiterà inoltre due eventi nell’evento: il Social media tourism, evento di formazione sul social media marketing per il turismo, che racconterà il tema della “destinazione che viaggia”. In un 2020 così complesso il mercato turistico ha dovuto affrontare anche la difficoltà degli operatori e delle destinazioni di conservare il proprio appeal agli occhi di un “turista che non c’è”. Da qui l’esigenza di proseguire la narrazione facendo viaggiare la destinazione attraverso i racconti delle best practices, delle progettualità che apriranno le porte a una stagione del turismo rinnovata, ma anche a un ruolo inedito dei territori.

Il secondo evento è “Btm Off – Ospitalità futuro formazione”, a cura della digital agency Titanka!, che approfondirà i temi del web marketing per le strutture ricettive, dall’interpretazione dei dati all’ottimizzazione del sito web, dalle campagne su Google al revenue management.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353858 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Garibaldi Hotels, gruppo alberghiero con sede a Ostuni, in Puglia, si aggiudica il premio Industria Felix – La Puglia che compete. La società, che conta 10 strutture ricettive tra alberghi, villaggi, resort e dimore storiche in Puglia, Trentino, Sicilia e Sardegna,  si è distinta tra le eccellenze del tessuto turistico ed economico pugliese e sarà premiata questa sera, venerdi 31 maggio, presso L’Acaya Golf Resort, in provincia di Lecce,  in occasione della prima edizione di Industria Felix - L’Industria turistica pugliese che compete organizzata da Industria Felix Magazine, in collaborazione con Pugliapromozione, Cerved, Università Luiss Guido Carli. Garibaldi Hotels, in relazione ai bilanci dell’anno fiscale 2017, è risultata infatti tra le migliori per performance gestionali e affidabilità finanziaria perché rispetta l’algoritmo di competitività di Industria Felix ed è solvibile o sicura rispetto al Cerved Group Score, l’indicatore di affidabilità finanziaria di Cerved, una delle principali agenzie di rating in Europa. La società guidata da Egidio Ventimiglia, amministratore delegato, e Fabrizio Prete, direttore generale, si è imposta tra le 104 aziende che saranno premiate a seguito dell’indagine giornalistica condotta da Industria Felix Magazine e Ufficio Studi Cerved Group che hanno analizzato i bilanci dell’anno fiscale 2017 di oltre 12.000 società di capitali con sede legale in Puglia. [post_title] => Garibaldi Hotels tra le eccellenze con il premio Industria Felix-La Puglia che compete [post_date] => 2019-05-31T11:55:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559303736000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353580 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha annunciato l’operativo per l’anno fiscale 2019/2020, con 47 rotte inclusa la novità assoluta di Bari-Cuneo, che sarà operata tre volte a settimana a partire da ottobre 2019. L’operativo 2019/2020 di Ryanair in Puglia contribuirà al trasporto di quasi 4 milioni di clienti l’anno da e per gli aeroporti di Bari e Brindisi. L’operativo Ryanair 2019/2020 per la Puglia comprenderà: a Bari 30 rotte in totale o incluse 5 nuove rotte estive da/per Bordeaux, Budapest, Cracovia, Malpensa e Praga o incluse 6 nuove rotte invernali da/per Bordeaux, Budapest, Cracovia, Cuneo, Malpensa e Praga  2.45 milioni di passeggeri all'anno (+7%); a Brindisi: 17 rotte in totale o incluse 3 nuove rotte estive da/per Berlino Tegel, Memmingen e Malpensa o incluse 4 nuove rotte invernali da/per: Berlino Tegel, Katowice, Malpensa e Parigi Beauvais 1.46 milioni di passeggeri all'anno (+14%). Per festeggiare questa nuova rotta, Ryanair ha lanciato un’offerta speciale con prezzi a partire da 19.99 Euro per viaggiare durante il mese di giugno, valida per prenotazioni entro la mezzanotte di giovedì 30 maggio. «I visitatori europei sensibili al fattore tempo e attenti all'ambiente - commenta  David O’Brien, chief commercial officer di Ryanair - evitano di prendere due voli con scalo in un hub per raggiungere le regioni italiane. Ryanair offre ora voli diretti da 47 città in 12 Paesi verso la Puglia e contribuirà al trasporto di quasi 4 milioni di clienti nel prossimo anno presso gli aeroporti di Bari e Brindisi, supportando circa 3.000 posti di lavoro in loco e il turismo tutto l'anno». [post_title] => Ryanair: Bari-Cuneo tra le novità dell'inverno 2019-2020 [post_date] => 2019-05-29T09:20:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559121658000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353515 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Rotta sulla Puglia per Ryanair. Come pubblicato oggi da Repubblica, David O'Brien, cco della low cost irlandese, ha incontrato il presidente della Regione Michele Emiliano insieme al presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti e agli assessori ai Trasporti e allo Sviluppo economico Gianni Giannini e Loredana Capone: «È finito il giocattolo di prima - ha dichiarato Emiliano, riferendosi agli anni scorsi, quando per avere i voli Ryanair negli scali pugliesi le casse pubbliche sborsavano cifre ingenti - in questo modo avremo un abbassamento dei costi. Abbiamo chiesto anche a Ryanair di considerare nuove rotte anche sugli scali di Grottaglie e Foggia».   Ora è direttamente Aeroporti di Puglia, tramite finanziamento sul mercato, a stipulare con le sue risorse il «nuovo contratto quinquennale che non costerà più 12 milioni di euro, ma di aggirerà tra i 7 e gli 8 milioni di euro all'anno e sarà rinegoziato di anno in anno».   Intanto le novità del network prevedono su Bari la conferma 30 rotte, tra cui sei nuove come il collegamento con Cuneo; a Brindisi si raggiungono 17 rotte totali tra cui quattro nuove, tra cui quello con Katowice con due voli a settimana. In totale 47 rotte totali tra cui dieci nuove.    [post_title] => Nuovo patto Puglia-Ryanair per un network allargato [post_date] => 2019-05-28T13:21:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559049713000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353438 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un pool di cinque istituti di credito, guidato da Ubi Banca, ha messo a punto un’operazione di finanza strutturata per supportare il piano di investimenti di Aeroporti di Puglia mirato alla crescita del traffico aereo, agli investimenti sulle infrastrutture e all’accesso a nuove rotte internazionali. «Con Il finanziamento per il quale firmiamo il relativo contratto – dichiara Tiziano Onesti, presidente di Aeroporti di Puglia – creiamo le condizioni per rafforzare la situazione patrimoniale aziendale orientata al raggiungimento degli obiettivi di lungo periodo definiti dal nostro piano strategico. Parliamo di investimenti in infrastrutture, organizzazione interna e sviluppo del network che consentiranno di rendere gli scali pugliesi generatori di ricchezza per il territorio più ancora di quanto già non lo siano. Ma, a nostro avviso,  vi è un aspetto ancor più importante da sottolineare: la decisione di Aeroporti di Puglia di acquisire una propria autonomia finanziaria ha comportato la necessità di confrontarsi sul mercato e di verificare il proprio livello di credibilità, affidabilità e valore reputazionale». ll finanziamento, di durata 12 anni, ha lo scopo di supportare il piano di investimenti previsto nel contratto di programma di AdP con Enac 2019-2022 (di circa 101 milioni) e di sostenere lo sviluppo di nuove rotte. AdP ha adottato il piano strategico con orizzonte 2028 ridisegnando le strategie di sviluppo per garantire ulteriori margini di crescita e valorizzare il brand “Puglia” attraverso la qualità delle infrastrutture, l’attrazione dei passeggeri e l’interesse dei vettori a sviluppare traffico aereo a beneficio dei cittadini e delle imprese. Il raggiungimento dell’obiettivo al 2028 di circa 11 milioni di passeggeri sugli scali pugliesi, consentirà un utilizzo ottimale della capacità ricettiva delle infrastrutture aeroportuali pugliesi che già dispongono delle potenzialità necessarie a soddisfare l’ulteriore domanda.     [post_title] => Aeroporti di Puglia: 60 milioni da un pool di banche per lo sviluppo degli scali [post_date] => 2019-05-28T08:53:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559033634000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte da Milano la nuova campagna di marketing e comunicazione legata al concetto del “good living” di Barbados Tourism Marketing Inc, focalizzata sul lifestyle e sulle usanze degli abitanti di Barbados. La campagna è stata presentata durante un evento presso Food Loft, dove lo chef star della tv e della cucina Simone Rugiati ha collaborato con chef Damian Leach nella creazione di un piatto tipico. Chef Rugiati, partner ufficiale di Barbados in Italia, ha lanciato sui suoi social network una serie di video che mostrano la sua esperienza sull’Isola con diversi chef locali. Lo stesso tornerà a Barbados durante il Food and Rum Festival di ottobre. «Vorrei ringraziare chef Simone per aver creato questo filmato e per aver deciso di condividerlo noi e con tutto il pubblico italiano», commenta William Griffith, ceo Btmi. Un'altra importante partnership per l’isola di Barbados è quella siglata con Lufthansa. Barbados è l’unica isola caraibica servita dalla compagnia aerea, che permette anche viaggi di gruppo. Il sales account executive, Marco Pelosi, ha annunciato che la compagnia volerà dal 28 ottobre, via Francoforte. Gli italiani potranno quindi scegliere di volare da sette grandi città: Milano, Bologna, Torino, Firenze, Venezia e Verona. «Per la prima volta gli italiani che volano verso Barbados possono fare il check in del bagaglio fino a Bridgetown, capitale di Barbados», aggiunge Anita Nightingale, direttore Europa di Btmi. [post_title] => Barbados: nuova campagna marketing con Simone Rugiati e volo Lufthansa [post_date] => 2019-05-23T12:10:44+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558613444000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352901 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per “Best in Europe 2019”, la classifica pubblicata da Lonely Planet che segnala le prime 10 destinazioni europee da non perdere, Bari è la quinta migliore meta dell’estate 2019. Il capoluogo pugliese, infatti, viene indicato tra le destinazioni che possono rappresentare una scoperta per viaggiatori alla ricerca di novità e luoghi speciali. «In questi ultimi anni, la rete aeroportuale pugliese - maggiormente lo scalo di Bari - ha registrato una crescita del traffico -  spiega Tiziano Onesti, presidente di Aeroporti di Puglia - in particolare quello internazionale, di assoluto valore. L’intensa attività di promozione della Puglia, sui principali mercati ha permesso altresì, di creare e consolidare un network ampio di collegamenti che copre tutte le principali destinazioni nazionali e internazionali. Un mix di opportunità garantito da collegamenti “point to point”, o attraverso gli hub europei, che hanno fatto della nostra regione un brand turistico riconosciuto su scala globale. Migliorare l’accessibilità aerea e potenziare le politiche attrattive è essenziale e strategico per stimolare la crescita del territorio e lo sviluppo del traffico leisure. Non a caso, il Piano strategico 2019-2028 di Aeroporti di Puglia tiene conto delle dinamiche e previsioni di crescita del traffico, ridisegna le strategie di sviluppo verso ulteriori mercati con grandi potenzialità, per garantire nuove opportunità di business e per potenziare la brand awareness del marchio "Puglia" in un contesto di qualità delle infrastrutture e dei servizi prestati, attrazione verso i passeggeri e interesse dei vettori». [post_title] => Bari, per Lonely Planet è quinta tra le 10 destinazioni europee da non perdere [post_date] => 2019-05-23T09:07:07+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558602427000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352751 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con il 65% del prodotto estivo già esaurito, i dati del Centro studi Veratour confermano: Nord Africa in cima alle preferenze, Grecia e Italia in linea con l'anno scorso e Spagna in calo. Grazie a un rapporto qualità prezzo decisamente più accattivante, il Mar Rosso egiziano (Sharm el Sheikh e Marsa Alam) vede raddoppiare i volumi rispetto all'anno scorso. A questo si aggiungono le destinazioni alternative del Nord dell'Egitto, come Marsa Matrouh che affaccia sul Mediterraneo, già vicine al tutto esaurito per giugno e con ottimi dati su luglio e agosto.Molto bene anche la Tunisia che nel caso di Veratour si giova dell'apertura di due nuove strutture a Djerba e a Kelibia: nel 2019 per il tour operator questa destinazione è vicino a un +140% di affluenze. L'ottima performance del Nord Africa consolida la progressiva crescita registrata negli ultimi anni e il rafforzamento della domanda è confermato dall'aumento dello scontrino medio di circa il 10%. Le più tradizionali destinazioni europee reggono con Grecia e Italia stabili rispetto al 2018, mentre la Spagna risente degli aumenti dei prezzi degli ultimi anni perdendo l’8% in termini di presenze. «I viaggiatori italiani hanno ritrovato un approccio più aperto nei confronti delle mete estere - spiega Stefano Pompili direttore generale Veratour – Sardegna, Puglia, Calabria e Sicilia restano comunque apprezzate al pari delle isole greche. Tuttavia l’ottimo rapporto qualità prezzo ha portato molti a scegliere il Nord Africa o ha avvicinato al viaggio estivo una fascia di clienti che negli anni scorsi ha rinunciato alla vacanza». La crescita generale infatti di Veratour per l'estate 2019 rispetto allo scorso anno mostra un +15%. Uno sguardo infine al lungo raggio denota una preferenza degli italiani per l'Africa orientale rispetto ai Caraibi: Zanzibar, Kenya e Madagascar superano Santo Domingo e Messico, soprattutto quest'ultimo fatica a ritrovare i fasti del passato. [post_title] => Veratour: Egitto e Tunisia tra le mete preferite dagli italiani per l'estate [post_date] => 2019-05-22T10:17:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558520226000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352230 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Kappa Viaggi presenta il suo nuovo promoter per il Sud Italia.  Si tratta di Fulvio Urciuolo, che proprio dal 15 maggio è responsabile dI Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Molise e Sicilia.  Suo il compito di portare quello sviluppo che mancava al to proprio nel sud della Penisola. Fulvio Urciuolo promuoverà quindi il brand principale Kappa Viaggi e quelli a esso collegati: Kappa Club, Club Coralia e Nosylis by Kappa Viaggi. Fulvio ha un carattere spigliato, orientato al problem solving e alla costante presenza nella quotidianità dei colleghi agenti, per offrire loro un continuo supporto. E' inoltre già conosciuto dalle adv, grazie alle sue missioni precedenti e alla sua presenza costante a fianco delle agenzie stesse.  Questo nuovo ingresso si affianca ai tre promoter già operativi nel resto dell’Italia. [post_title] => Kappa Viaggi: Fulvio Urciuolo nuovo promoter Sud Italia [post_date] => 2019-05-17T09:00:00+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558083600000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Rusconi Viaggi fin dal 1983 organizza e promuove i pellegrinaggi verso Medjugorie quale sperimentato e privilegiato luogo di preghiera. Papa Francesco ha disposto di autorizzare i pellegrinaggi a Medjugorje, che dunque potranno d’ora in poi essere ufficialmente organizzati dalle diocesi e dalle parrocchie e non avverranno più soltanto in forma “privataˮ . Come sempre quindi Rusconi Viaggi continuerà con la programmazione di pellegrinaggi con voli speciali in esclusiva da Malpensa e Orio per Mostar. In affiancamento alla programmazione classica su Medjugorje, su Lourdes, Terra Santa, Giordania, Fatima e Polonia, proseguono inoltre i pellegrinaggi ai santuari di La Salette e Notre Dame du Laus, santuario di Collevalenza, San Giovanni Rotondo, Roma, Libano e Armenia. La Rusconi Viaggi è poi, ancora una volta, foriera di tante nuove proposte: sono numerose infatti le novità della programmazione 2019: San Giovanni Rotondo, Puglia e Matera - nuova formula di sei giorni (in pullman da Varese, Lecco o Milano con possibilità di salita lungo il tragitto ai caselli dell’autostrada Milano – Bologna), che comprende la visita di Matera, Capitale europea della cultura 2019, e di alcune delle località più belle della Puglia; con partenza da Malpensa sarà raggiungibile l’Albania, inserita per la prima volta nel catalogo Rusconi, luogo dal ricchissimo patrimonio storico e dalla lunga tradizione di pacifica convivenza e collaborazione tra le diverse comunità religiose. «Anche quest’anno abbiamo voluto inserire alcune novità per espandere l’offerta verso i nostri clienti, concentrandoci come è nella nostra natura sui tour a carattere religioso curati nei minimi dettagli, con accompagnatore parlante italiano e quote tutto incluso. Le partenze sono possibili durante tutto l’anno, unica eccezione il Messico, per il quale è previsto un unico pellegrinaggio nel periodo di Ognissanti e dei Giorni dei morti. Tra i tour culturali, invece, le novità riguardano l’Europa centrale, dove proponiamo tre nuove formule di viaggio: Praga d’autore, weekend a Budapest e Capitali Mitteleuropee -  spiega Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi -. Grande richiesta quest’anno per Israele e Terra Santa, anche in relazione all’introduzione di nuove rotte da parte delle compagnie aeree low cost. Per questo motivo abbiamo affiancato alla nostra programmazione verso queste mete anche nuove formule di durata più breve». [post_title] => Pellegrinaggi Rusconi 2019: novità e trend della stagione [post_date] => 2019-05-14T15:26:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557847594000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti