13 May 2021

BCD Travel: tutti i collaboratori lavoreranno da remoto

[ 0 ]

Davide Rosi

BCD Travel estende l’adozione di un nuovo modello organizzativo e sceglie la formula del lavoro a distanza per tutti i suoi collaboratori in Italia. Il lavoro da remoto – già al centro del progetto pilota sviluppato dalla Travel Management Company a inizio 2019 – diventa la modalità principale di organizzazione, con vantaggi per dipendenti, business e contesto sociale.

«Il Covid ha accelerato il processo a cui avevamo dato il via un anno prima dell’emergenza e che ora ci vede entrare nella fase di transizione finale» – spiega Davide Rosi, managing director BCD Travel Italy «con tre driver principali: approccio innovativo al lavoro, focus sulla sostenibilità ambientale ed efficientamento di alcuni degli elementi “fisici” propri di una grande organizzazione».

Più equilibrato work-life balance, riduzione delle emissioni e smobilitazione di risorse da concentrare in investimenti su persone e tecnologia si uniscono alle forze motrici della digitalizzazione e della razionalizzazione, garantendo compliance in fatto di privacy e sicurezza dei dati e, al tempo stesso, la liquidità organizzativa per rafforzare la risposta in ambito Disaster Recovery Management.

Dal punto di vista dei Clienti BCD, è proprio questa maggior flessibilità organizzativa a portare vantaggi in termini di scalabilità e più forte adattabilità alle esigenze delle Aziende Clienti. E a rendere disponibili nuove risorse da aggiungere agli investimenti per il miglioramento della qualità del servizio in tutti i suoi ambiti.

«La socialità viene sicuramente riorganizzata, ma l’aspetto relazionale del nostro modo di lavorare non viene meno: sia tra colleghi che con clienti e partner, è facilitato dagli investimenti nell’infrastruttura tecnologica che abbiamo condotto quest’anno (sono nuovi i sistemi di comunicazione, le piattaforme collaborative e di videoconference e l’apparato di business intelligence, ndr) e dal mantenimento di sedi fisiche in chiave nuova», continua Rosi.

Alla costruzione del miglior ambiente di lavoro “da casa” per ciascun dipendente, si affianca la riprogettazione degli spazi fisici delle sedi per le esigenze di incontro in presenza con tutti gli interlocutori chiave.

«La relazione e il supporto ai clienti restano gli elementi distintivi con i quali apriamo il 2021: insieme a questo, stiamo lavorando a un progetto di grande valore legato alla revisione dei tool per i nostri clienti», chiude Davide Rosi, preannunciando le novità in arrivo in questo primo semestre 2021.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353761 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Viaggiplus  è un tour operator specializzato in pacchetti vacanze per le destinazioni Grecia ed Albania. L’offerta turistica si rivolge, in particolare, ai giovani viaggiatori e alle famiglie e spazia dalla formula appartamento + traghetto alle classiche prenotazioni alberghiere.  L’azienda ha deciso di avvalersi del supporto del mercato agenziale, consapevole dell’importanza che, ancora oggi, ritagliano gli agenti di viaggio nella vendita dei pacchetti turistici. «Nell’ultimo periodo, abbiamo destinato  importanti investimenti all’acquisto di posti letto in appartamento, esclusiva Viaggiplus, che permetteranno di consolidare la quota di mercato, nella vendita di pacchetti vacanze per le Isole Ionie (Corfù, Cefalonia e Zante) e la zona circostante le città di Saranda e Valona - afferma Francesco Giove, titolare di Viaggiplus -. Con il prezioso supporto dei nostri collaboratori con una lunga esperienza nel settore, ritengo che quest’ultima operazione permetterà di offrire una proposta appartamento + traghetto ancora più competitiva ed alla portata di chiunque abbia voglia di trascorrere le proprie vacanze in Grecia ed Albania». [post_title] => Viaggiplus: «Pacchetti competitivi ed alla portata di tutti» [post_date] => 2019-05-30T15:42:17+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559230937000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353757 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il consiglio di amministrazione di Four Seasons ha confermato John Davison nel ruolo di ceo e presidente della compagnia. Con un'esperienza di quasi 18 anni nel gruppo canadese dell'ospitalità del lusso, Davison era dalla fine del 2018 amministratore delegato a interim della società, dopo che il suo predecessore, Allen Smith, aveva deciso di non rinnovare il proprio contratto. Il nuovo ceo è entrato in Four Seasons nel 2002, assumendo nel 2005 la carica di chief financial officer, dopo essersi occupato della supervisione del business residenziale della compagnia. Prima di lavorare nel gruppo canadese, Davison ha quindi collaborato per 14 anni con la società specializzata in apparecchiature audiovisive Imax, arrivandone a ricoprire i ruoli di presidente, coo e cfo. Prima ancora aveva invece avuto a che fare con Kpmg. «Sono molto felice della sua nomina - ha dichiarato il fondatore e presidente della compagnia, Isadore Sharp -. Anche perché, da quando John ha assunto la carica a interim, abbiamo registrato dati finanziari record». «E' un vero privilegio continuare a collaborare con il cda di Four Seasons, nonché con il suo team di oltre 45 mila collaboratori - ha quindi rimarcato lo stesso Davison -. Grazie al grande numero di hotel e progetti residenziali in pipeline, il gruppo sta oggi crescendo ai ritmi più veloci della sua storia quasi sessantennale». Fondata nel 1960 da Isadore Sharp, Four Seasons vanta oggi un portfolio di 115 hotel e resort, nonché di 48 proprietà residenziali, distribuiti in 48 differenti Paesi del mondo. [post_title] => John Davison confermato alla guida di Four Seasons [post_date] => 2019-05-30T14:52:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => allen-smith [1] => four-seasons [2] => in-evidenza [3] => isadore-sharp [4] => john-davison ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Allen Smith [1] => Four Seasons [2] => In evidenza [3] => Isadore Sharp [4] => John Davison ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227943000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353631 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Go Australia presenta alle agenzie di viaggi la nuova collezione di viaggi esclusivi per l’autunno/inverno 2019/2020. Un’opportunità di vendita più flessibile per le agenzie di viaggio che collaborano con Go Australia grazie all’inserimento di nuove proposte adatte al mercato in evoluzione che cerca l’esotico con mete come Vanuatu e Tonga, indimenticabili Isole del Pacifico. Le nuove ed esotiche destinazioni si affiancano naturalmente alle classiche per il mercato italiano ovvero Fiji, Nuova Caledonia, Isole Cook e Polinesia Francese. Sul versante Australia in cantiere itinerari inediti nel South Australia come quello "Sulle orme di Priscilla” (ispirato al famoso film) e nuovi itinerari alla scoperta della fauna e di paesaggi più incredibili del Western Australia tra Quokka, Orche, Canguri e Delfini. «Guarderemo con nuovi occhi – afferma Ludovico Scortichini, Presidente di Go World – anche il Queensland con nuove mete mare e un inedito Outback ed Northern Territory con nuove possibilità di alloggio nell'Outback più rosso». Anche per la nuova Zelanda Go Australia propone nuovi itinerari in Self Drive, vero cavallo di battaglia del tour operator. Tra le migliori proposte due pacchetti da non perdere: Paradisi Remoti, Fiji e Vanuatu (17gg/15 notti quota a persona 4.200€ voli inclusi), un’occasione unica per visitare due arcipelaghi del Pacifico in una volta sola. In Viaggio alle Samoa (13gg/10 notti quota a persona 2.900€ voli inclusi) è un pacchetto pensato per visitare due isole principali delle Samoa: Upolu, e Savai’i con la loro meravigliosa barriera corallina e per provare nei villaggi “Fa’a Samoa”, ovvero la tipica vita Samoana.     [post_title] => Go Australia, Vanuatu e Tonga tra le novità per l'autunno/inverno [post_date] => 2019-05-29T12:42:05+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559133725000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353521 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Htms prosegue nel cammino di miglioramento e qualificazione delle persone che collaborano a questo interessante progetto. E’ stata infatti di recente inserita nell’organico la figura del Mice expert: Elisabetta Boschetto, che già in passato a ricoprire ruoli chiavi nella filiera del Mice, grazie a diverse esperienze professionali che l’anno visto impegnata sia sul fronte del product management, sia nelle vesti di direttore commerciale sia in ruoli istituzionali a capo di Convention bureau. «HTMS da molto è impegnata nella costruzione di un team commerciale qualificato e investe molte risorse nel fornire ai propri collaboratori tutti gli strumenti necessari a conoscere personalmente ogni destinazione che proponiamo al mercato, interpretando il ruolo del consulente più che del venditore - ha affermato Emanuele Nasti, direttore generale di Htms -.  Il diaologo con i professionisti del Mice richiede una technicality ancora maggiore, perché prescinde dalla destinazione in sé, ma richiede conoscenze tecniche legate alla gestione di una tipologia di viaggio e all’erogazione di servizi molto specifici. E’ proprio qui che interviene Elisabetta che, grazie alla sua esperienza, può offrire un reale valore aggiunto ai nostri interlocutori. I risultati della nostra scelta sono già molto incoraggianti - prosegue Nasti - basta vedere i numeri legati alla nostra produzione e al grado di soddisfazione espresso dalle agenzie specializzate che si sono rivolte alle dmc che rappresentiamo, potendo contare sul supporto di Htms in fase di progettazione, realizzazione e consuntivo». «E’ per me un piacere oltre che un onore, poter essere annoverata nella squadra di Htms - ha detto Elisabetta Boschetto -; una realtà che conosco da tempo e che stimo, soprattutto per averci avuto a che fare come interlocutore. Ora che sono passata dall’altra parte avrò materiale e possibilità di far fruttare al massimo le peculiarità della società e di portare un contributo fattivo nato dall’esperienza che ho maturato in anni di Mice. Non nascondo che la sfida mi attrae, soprattutto per la molteplicità dell’offerta Htms, del rango delle destinazioni e dei partner con i quali sarò chiamata a confrontarmi e per la complessità sempre crescente che questo selettivo mercato impone». [post_title] => Elisabetta Boschetto nuovo Mice expert per Htms [post_date] => 2019-05-28T13:47:39+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559051259000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353465 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un incontro che non è stato risolutivo: quello che si è svolto tra Air Italy e Alitalia per definire gli ultimi dettagli tecnici di un accordo sulla continuità territoriale da Olbia per Milano e Roma, secondo quanto riportato dall'Ansa, non avrebbe al momento ottenuto i risultati sperati. Le due compagnie si sono confrontate a Villa Devoto, sede istituzionale della Regione Sardegna, con la direttrice generale dell'Assessorato ai trasporti, Gabriella Massidda, e a due funzionari. Non hanno partecipato, invece, il governatore Christian Solinas e l'assessore Giorgio Todde. All'esame, in particolare, alcuni passaggi contenuti nella risposta che Air Italy ha inviato a Regione e Alitalia il 23 maggio. Oltre, infatti, a chiedere qualche volo in più ad Alitalia nel periodo estivo, Air Italy pone l'accento sui passeggeri già prenotati sulle fasce orarie del mattino e della sera che, secondo la compagnia, dovranno essere automaticamente riprotetti sui voli Air Italy corrispondenti. Air Italy ribadisce che «per la rotta Olbia-Linate e viceversa, dall'1 giugno al 31 dicembre, è disponibile ad effettuare i collegamenti previsti, ma a luglio chiede di operare quattro delle frequenze minime rispetto alle sei richieste - si legge nella nota ripresa dall'Ansa -: Alitalia pertanto dovrà effettuare il servizio con due collegamenti. Ad agosto, invece, i voli di Air Italy salirebbero a cinque, mentre Alitalia concorrerebbe con un volo. Sulla tratta tra Olbia e Roma Fiumicino sia a luglio che ad agosto Air Italy riuscirebbe a garantire quattro frequenze su cinque, con l'ex compagnia di bandiera che dovrebbe operare con un volo». Ora l'attesa è per una decisione della Regione. [post_title] => Air Italy-Alitalia su continuità da Olbia: confronto ancora non risolutivo [post_date] => 2019-05-28T10:43:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559040233000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353221 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Travelport ha siglato un accordo con Level Short Haul: la compagnia del gruppo Iag si aggiunge quindi agli oltre 270 vettori che ad oggi utilizzano il Rich Content e Branding di Travelport, che offre alle agenzie di viaggio un ampio ventaglio di possibilità nella prenotazione delle branded fares. «È parte essenziale della nostra strategia facilitare una distribuzione multicanale e migliorare l'esperienza del cliente in ogni fonte di prenotazione - ha commentato Krassimir Tanev, managing director di LevelShort Haul -. Abbiamo collaborato con Travelport per collegare una vasta rete di agenzie di viaggio in Europa e nel mondo per fornire loro alternative di viaggio ad alto valore aggiunto a tariffe molto competitive». «Siamo lieti che Level Short Haul collabori con Travelport per commercializzare e distribuire i suoi contenuti alla nostra vasta rete di agenzie partner di fiducia - ha aggiunto Mike Rock, head of Europe, Air Partners at Travelport -. Siamo convinti che i contenuti della compagnia saranno di immediato interesse per i viaggiatori e consentiranno l'accesso a più voli a un prezzo conveniente». I collegamenti di Level Short Haul hanno fatto il loro debutto in Austria nel luglio 2018 e da Amsterdam lo scorso aprile; la compagnia conta sette A321 in flotta, basati tra Vienna e Amsterdam. [post_title] => Travelport sigla un accordo con Level Short Haul [post_date] => 2019-05-24T14:15:58+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558707358000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352938 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un Castello incantato, di proprietà della famiglia Zanardi-Landi, che si affaccia sul fiume Trebbia. Il Castello di Rivalta, che fa parte dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, ha organizzato tre mostre, aperte fino al 14 giugno, per aprire al pubblico alcune collezioni e aree del Palazzo. Mostra di vedute ottiche “Viaggio in Europa”: solo in occasione della mostra è possibile ammirare ambienti solitamente inaccessibili, in particolare, nella stanza della musica, troverete una collezione davvero molto interessante, esposta per la seconda volta volta: 104 vedute ottiche originali del 1700. Mostra “Le tavole di un ‘antica famiglia piacentina”: Ritorna a gran richiesta, anche per il 2019, la straordinaria mostra di “mise en place”, curata personalmente dal Conte Orazio Zanardi Landi per consentire a ogni visitatore di poter fare esperienza diretta dello stile di vita di una famiglia nobile dei secoli passati. Nelle scorse edizioni migliaia sono stati i visitatori, provenienti dall’Italia e dall’estero (appassionati di antiquariato, storici dell’arte, collezionisti e semplici turisti), che sono giunti a Rivalta per ammirare qualcosa che ha il profondo sapore del “vissuto”. Mostra “Costumi di Artemio Cabassi”: Storie di passioni e duelli, di delitti e amori proibiti, in bilico tra storiografia e romanzo, in tempi remoti di cui ci resta il sapore di nobili gesta raccontate in pagine ingiallite e vecchi ritratti. Storie lontane che avrebbero potuto spegnersi lungo i secoli, ma che sono giunte fino a noi ritrovando, nello spirito che anima l’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, una nuova veste, tra le mura dei manieri medievali. Il Castello di Rivalta è uno dei gioielli del territorio Destinazione Turistica Emilia: www.visitemilia.com. [post_title] => Castello di Rivalta, tre mostre per scoprire la storia e le tradizioni [post_date] => 2019-05-23T12:23:26+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558614206000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Parte da Milano la nuova campagna di marketing e comunicazione legata al concetto del “good living” di Barbados Tourism Marketing Inc, focalizzata sul lifestyle e sulle usanze degli abitanti di Barbados. La campagna è stata presentata durante un evento presso Food Loft, dove lo chef star della tv e della cucina Simone Rugiati ha collaborato con chef Damian Leach nella creazione di un piatto tipico. Chef Rugiati, partner ufficiale di Barbados in Italia, ha lanciato sui suoi social network una serie di video che mostrano la sua esperienza sull’Isola con diversi chef locali. Lo stesso tornerà a Barbados durante il Food and Rum Festival di ottobre. «Vorrei ringraziare chef Simone per aver creato questo filmato e per aver deciso di condividerlo noi e con tutto il pubblico italiano», commenta William Griffith, ceo Btmi. Un'altra importante partnership per l’isola di Barbados è quella siglata con Lufthansa. Barbados è l’unica isola caraibica servita dalla compagnia aerea, che permette anche viaggi di gruppo. Il sales account executive, Marco Pelosi, ha annunciato che la compagnia volerà dal 28 ottobre, via Francoforte. Gli italiani potranno quindi scegliere di volare da sette grandi città: Milano, Bologna, Torino, Firenze, Venezia e Verona. «Per la prima volta gli italiani che volano verso Barbados possono fare il check in del bagaglio fino a Bridgetown, capitale di Barbados», aggiunge Anita Nightingale, direttore Europa di Btmi. [post_title] => Barbados: nuova campagna marketing con Simone Rugiati e volo Lufthansa [post_date] => 2019-05-23T12:10:44+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558613444000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352320 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riparte tra giugno e settembre "Sentinelle del Mare", curato dall'Università di Bologna e realizzato in collaborazione con Confcommercio e Confturismo, un progetto di osservazione e rilevazione della biodiversità nei mari di otto regioni italiane (tra cui la Liguria). Il progetto coniuga turismo, ambiente e ricerca: dalle stazioni di rilevamento dislocate lungo le coste vengono organizzate spedizioni in aree marine di particolare interesse. I turisti che partecipano, guidati da biologi esperti, sono invitati a individuare gli esemplari di flora e fauna in attività di osservazione sia a bordo sia in mare. I dati così raccolti vengono assemblati e analizzati dal dipartimento di Scienze biologiche, Geologiche ed Ambientali dell'Università di Bologna per comporre una mappa dello stato della biodiversità marina, che viene poi mandata alle agenzie governative, ai gestori delle aree protette e diffusa al grande pubblico. «Sentinelle del mare coniuga turismo, educazione ambientale e conoscenza scientifica attraverso una formula innovativa e intelligente - ha detto l'assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino - e aggiunge un'opportunità interessante all'offerta rivolta ai turisti che scelgono le nostre coste. La risposta degli operatori nell'organizzazione dei punti di rilevamento e delle escursioni in battello è un chiaro segnale della sintonia che il progetto ha trovato nel territorio e mi auguro che l'esperienza possa ripetersi e crescere con soddisfazione di tutti nei prossimi mesi». Saranno almeno 50 le stazioni di rilevamento Confturismo ‐ Confcommercio in tutta Italia. In Liguria saranno istituite a Ventimiglia, Santo Stefano al Mare, Riva Ligure, Imperia, Sanremo, Diano Marina, Bordighera, Genova, in diverse località del Golfo Paradiso e del Golfo del Tigullio, Monterosso al Mare, Vernazza, Manarola, Riomaggiore, Lerici. Le attività svolte nel 2018 in Liguria da giugno a settembre hanno permesso di rilevare un buon grado di biodiversità in tutto il mar ligure, con punte di eccellenza nel Tigullio e assenza di situazioni critiche. In tutta Italia le "Sentinelle del mare" hanno operato da 23 stazioni di rilevamento istituite da Confcommercio e Confturismo; alla compilazione delle 7000 schede hanno collaborato anche le aree marine protette e i centri diving. [post_title] => Liguria: tornano da giugno a settembre le "Sentinelle del mare" [post_date] => 2019-05-17T09:12:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558084353000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti