19 July 2024

Il Trentino Alto Adige invita a “Cantine Aperte in Vendemmia”

[ 0 ]

vendemmiaMoltissime iniziative sono in programma per Cantine Aperte in Vendemmia, l’evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino che quest’anno sbarca anche in Trentino-Alto Adige per volere della nuova presidente Valentina Togn. L’appuntamento è nel weekend dal 30 settembre al 2 ottobre, che inizia venerdì con la cantina più alta d’Europa a Meltina (Bolzano). Sempre venerdì 30 settembre, ma presso la Cantina Sociale di Trento, è invece in programma una visita guidata seguita da degustazione del mosto. Sul far della sera, invece, la Distilleria Bertagnolli di Mezzocorona, in collaborazione con la Cantina Endrizzi, aspetta tutti gli appassionati a Mezzocorona per Aperigrappa & Trentodoc, aperitivo in distilleria accompagnato da una cena con menù a degustazione presso il Caffè Centrale. Sabato 1 ottobre la Cantina Roverè della Luna Aichholz propone un confronto tra la nuova annata 2016 e gli stessi vini del 2015, in abbinamento ai prodotti ittici Astro – Le Trote del Trentino. Le Cantine Mezzacorona propongono invece un percorso dedicato alla storia della viticoltura della Piana Rotaliana, con degustazione finale delle eccellenze enologiche della cantina all’interno della nuova scenografica barricaia. A Gardolo di Mezzo di Trento, l’Azienda Agricola Moser organizza invece una visita guidata alla nuova cantina, dove saranno in atto le operazioni di vendemmia e le degustazioni di tre prodotti: Trentodoc 51,15, Müller Thurgau e Moscato Giallo. A Nogaredo l’appuntamento è presso Vivallis con visita guidata alla cantina seguita da degustazione comparativa tra Marzemino Superiore dei Ziresi e Marzemino Superiore d’Isera, abbinati al pane a lievitazione naturale del Panificio Moderno di Isera. Suggestiva, poi, la Tendata sotto le stelle a Maso Poli, a Pressano di Lavis, che inizia con una visita in cantina e degustazione mosti, prosegue con la sistemazione delle tende negli spazi esterni dell’azienda, una grigliata in compagnia e una lezione astronomica dei cieli sopra Pressano, per poi concludersi, domenica mattina, con una colazione in vigneto. Infine, domenica 2 ottobre, Distilleria Marzadro aspetta i visitatori a Nogaredo per degustazioni di grappa, caffè, sigaro e cioccolato e Madonna delle Vittorie a Riva del Garda per un pic-nic tra i vigneti, con degustazioni di vino e olio in abbinata a prodotti tipici del territorio. Tutti gli orari e i prezzi delle iniziative, oltre ai riferimenti per le prenotazioni, sono consultabili sul sito della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino all’indirizzo  bit.ly/CantineAperteInVendemmia. «Siamo certi – dichiara Valentina Togn, presidente Movimento Turismo Trentino Alto-Adige – che sapremo attirare nelle nostre aziende e fra i nostri vigneti i moltissimi winelovers trentini ma anche da fuori provincia, per un weekend unico alla scoperta del meraviglioso mondo del vino».

Condividi



Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471840 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft. Numerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. "Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto". Ita Airways comunica che "è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi. Aeroitalia informa che "anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri". L'invito è "a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni". Aeroporti di Puglia evidenzia che al momento "la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo".   [post_title] => Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air [post_date] => 2024-07-19T11:26:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721388418000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471772 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New York accende i riflettori sull'edizione estiva della Nyc Restaurant Week®, in programma da lunedì 22 luglio a domenica 18 agosto: le prenotazioni sono infatti aperte da oggi attraverso la pagina web dedicata del sito della New York City Tourism + Conventions. L’appuntamento con cadenza semestrale offre ai partecipanti l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti situati in più di 70 quartieri attraverso i cinque distretti che propongono 50 tipologie di cucine diverse a un prezzo vantaggioso. I ristoranti partecipanti offriranno menù a prezzo fisso con due portate a pranzo e tre portate a cena, tra piatti classici, speciali e nuove proposte. Il costo dei menù varia tra i 30, 45 o 60 dollari, a seconda del ristorante. "La Nyc Restaurant Week ritorna per la 32a estate, offrendo a visitatori e newyorkesi l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti, con una varietà incredibile di cucine presenti nei cinque distretti - ha dichiarato Nancy Mammana, cmo e ceo ad interim di New York City Tourism + Conventions -. New York City è una delle città più importanti del mondo per quanto riguarda la ristorazione e questa è un'ottima occasione per celebrare la nostra incredibile e varia scena gastronomica, i suoi valori e la sua capacità di innovarsi costantemente”. I clienti possono scegliere tra i ristoranti partecipanti in base ad appositi filtri come "tipo di cucina", "zona", "accessibilità", " tipologia di pasto", "settimane di partecipazione" e " dispone di un menù". [post_title] => Nyc Restaurant Week ai nastri di partenza: da oggi è possibile prenotare [post_date] => 2024-07-18T15:11:03+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721315463000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471769 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   [caption id="attachment_468469" align="alignleft" width="300"] Claudio Dell'Accio[/caption] L'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica. Per arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori. Il Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri. Gruppi di lavoro Il Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale. Turismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile. "Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva," ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema. Luna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: "È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management." [post_title] => Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre [post_date] => 2024-07-18T13:50:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721310608000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471672 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «L’esperienza di viaggio in Thailandia è ricca e variegata - spiega Mario Degl’Innocenti, marketing officer dell’Ente nazionale per il turismo thailandese - Abbiamo due coste con caratteristiche diverse, una affacciata sull’oceano Indiano e una interna, sul Golfo. Ci sono quindi due modalità diverse di fruire il mare e due stagionalità: la Thailandia è una destinazione che può essere venduta 365 giorni l’anno». Oltre al turismo balneare, il paese è ricco dal punto di vista storico e culturale. «Abbiamo 5 siti Unesco, 2 città storiche meravigliose da visitare: l’antica capitale del Siam Ayutthaya e Bangkok, che stupisce per la sua fusione di storia e contemporaneità. La Thailandia è inoltre una destinazione dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, sempre capace di stupire il suo ospite: anche i turisti alto-spendenti che vengono a visitarla sono alla ricerca di qualcosa di nuovo. In particolare nella parte nord del paese c’è la possibilità di incontrare diverse etnie e di partecipare alla vita delle comunità locali. È un trend molto interessante, in crescita negli ultimi anni, che dà la possibilità al visitatore di avere un contatto molto più stretto con la popolazione locale, comprendendo come vive un thailandese. Oltre a una cultura affascinante c’è un’importante tradizione gastronomica: per questo il viaggiatore italiano torna a casa felice». Infatti tra i tanti segmenti dell'accoglienza thailandese in evoluzione c’è quello della gastronomia, che varia nei sapori e negli ingredienti spostandosi dal nord, al nord-est, al sud del paese. Tutte le tradizioni gastronomiche si incontrano a Bangkok, dove si declinano nello street-food più vivace e colorato. E nella proposta dei ristoranti locali come il Krua Apsorn - noto ristorante popolare nato 20 anni fa, apprezzato anche dalla Royal Family e insignito dal 2018 al 2024 del riconoscimento Bib Gourmand della Guida Michelin. Bangkok vanta ben 34 ristoranti stellati, di cucina soprattutto locale. Tra questi si segnala la sorprendente proposta del R-Haan, “Wisdom of Thai Cusine” - 2 stelle Michelin dal 2022 - dove i tipici ingredienti della cucina thailandese raccontano come il cibo abbia influenzato la gente e la cultura di questa terra e si rivelano in chiave gourmet agli ospiti internazionali. [gallery ids="471675,471679,471680,471674,471681,471682"] [post_title] => Thailandia: il viaggiatore italiano torna felice [post_date] => 2024-07-18T12:21:18+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721305278000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471717 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso. Ma le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti. [gallery ids="471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738"] [post_title] => Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite [post_date] => 2024-07-18T12:15:17+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721304917000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471630 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con Evolution Travel è possibile scoprire una Germania turisticamente diversa, che va oltre i city break dell’Oktoberfest di Monaco e delle vacanze di Capodanno a Berlino. Terzo Paese dopo Italia e Cina con il più alto numero di siti Patrimonio dell’umanità Unesco (52) oltre ai 16 Patrimoni immateriali, la Germania è particolarmente vocata alla cultura, allo slow tourism e rivela numerose sorprese, soprattutto quest’anno in cui si terranno importanti celebrazioni per il trentacinquesimo anniversario della caduta del muro di Berlino. A guidare i visitatori in questa visione del Paese europeo da percorrere passo dopo passo è Alessandra My, consulente di riferimento prodotto di Evolution Travel, appassionata da sempre di questo Paese, fin dalla sua infanzia: «Lavorare per un Paese europeo è più sfidante, perché spesso le persone sono abituate a organizzarsi in autonomia per viaggiare. Ma affidarsi al nostro nuovo portale significa partire per una Germania che è diversa da quella delle grandi metropoli; per un viaggio che tocca esperienze variegate che entrano a contatto con la vita degli abitanti e scenari paesaggistici che cambiano». Il Paese è stato protagonista di un forte rinnovamento a livello turistico, sia per la sostenibilità ecologica ed economica, sia per l’approccio al turismo slow. La Germania è infatti al secondo posto in Europa per il turismo attivo e può contare su 300 mila chilometri di piste ciclabili ben organizzate. "Altro aspetto importante è l’ecosostenibilità delle vacanze. Lo slogan dell’ente del turismo della Germania quest’anno è stay longer: un invito a restare ma anche a vivere il viaggio in modo sostenibile, a ottimizzare le emissioni di Co2. Anche la politica di prezzo è molto accessibile". Per coloro che visitano la destinazione per la prima volta, il portale di Evolution Travel comprende tra gli altri tour dedicati a Berlino, con i suoi contrasti; oppure a Monaco di Baviera, territorio accogliente e legato alle tradizioni. La strada Romantica, costellata di castelli fiabeschi (la Germania ne ha più di 400), tra cui il famoso maniero di Neuschwanstein, divenuto icona della Walt Disney, è un altro itinerario molto amato. "Le nostre proposte includono anche la possibilità di partecipare a tour di gruppo con pullman dall’Italia o con l’aereo  - conclude Alessandra My -. Abbracciano un target culturalmente medio alto, di età dai 40-45 anni in su: viaggiatori singoli e coppie o gruppi di amici che vogliono conoscere altre persone. Richiesti sono anche i fly e drive, per girare in auto in autonomia. I prezzi vanno dai circa 1.200 euro a persona per una settimana in mezza pensione per il tour di gruppo in bus, ai 1.500 euro di una vacanza sportiva con servizi esclusivi".   ­ [post_title] => Evolution Travel, in Germania tra sostenibilità, slow tourism, storia e cultura [post_date] => 2024-07-18T09:10:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721293834000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471643 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo il rallentamento dovuto al periodo Covid, il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro. Il gruppo controllato dalla Bonvests Holdings ha infatti rinnovato lo scorso giugno la partnership con l'agenzia Caterina Ravizza per la gestione delle attività di comunicazione e relazioni pubbliche nella nostra Penisola. La ripresa della collaborazione pr si affianca così all'attività della Tourism Connection di Alessandro Furlotti per la rappresentanza commerciale. "Le destinazioni più amate dagli italiani continuano a essere Maldive, Mauritius, Zanzibar e Tunisi, dove i resort sono ubicati nelle migliori posizioni e commercializzati dai migliori tour operator tricolori - spiega la stessa Caterina Ravizza -. In generale per tutti i nostri indirizzi, la domanda dalla Penisola ha avuto un forte impulso a fine 2023, per poi registrare un lieve calo tra marzo e maggio di quest'anno, e riprendere quindi un buon trend di prenotazioni in giugno. Si riconferma inoltre la tendenza del target famiglie alto-spendenti, che prenota con largo anticipo, risulta essere sempre molto informato sulle destinazioni e dalla vacanza si aspetta esperienze inedite". Ultima novità in ordine di tempo è la seconda proprietà tunisina: aperto lo scorso ottobre, The Residence Douz è il primo resort della compagnia nel deserto, alle porte del Sahara. Include 50 ville, due ristoranti gourmet e un'ampia spa by Clarins. Il tutto immerso in 14 ettari di dune di sabbia dorate che circondano un'oasi di palme. Nel prossimo biennio è inoltre prevista un'ulteriore espansione con altri due hotel in Tunisia, la Medina di Tunisi e l'isola di Djerba, nonché a Ubud, a Bali, e nelle isole Riau, in Indonesia. "Abbiamo anche un paio di promozioni in corso per questa estate - conclude Caterina Ravizza -. Prenotando al The Residence Maldives by Cenizaro entro il 25 settembre si potrà in particolare godere di riduzioni fino al 50% sui soggiorni con validità fino al 30 settembre successivo, oltre che di uno sconto del 15% sui trattamenti spa e di un ulteriore 10% sui pasti, bevande incluse. Inoltre proponiamo quote interessanti per i Summer packages di sette giorni - sei notti fino al 15 settembre dedicati al The Residence Tunis by Cenizaro. La proposta include tra le altre cose tre trattamenti di Thalasso terapia, una lezione di cucina presso l'Earth Basket dall’orto al piatto, nonché due mezze giornate di escursioni a Cartagine e Sidi Bou Said e visite alla Medina di Tunisi e al museo del Bardo". . [post_title] => Il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro [post_date] => 2024-07-17T13:10:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721221856000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471634 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => C'è anche il record storico dell'estate 2020, in seguito ratificato dai dati annuali 2020 e 2021, quando la provincia bresciana è stata prima in Lombardia come meta turistica, in un contesto peraltro reso molto difficile dalla pandemia, tra i risultati ottenuti dal consiglio di amministrazione uscente di Visit Brescia durante il suo duplice mandato triennale. “Ho rappresentato per due mandati e sei anni, in Italia e all’estero, le imprese del settore turistico del territorio e le sue istituzioni, in primis la Camera di commercio, e oggi posso dire che è stato un onore che mi rimarrà dentro per sempre - commenta il presidente uscente, Marco Polettini -. Abbiamo sottoscritto progetti e investimenti su mercati europei ed extra europei, supportando la promozione in bacini quali il Nord America e il Medio Oriente, e diventando punto di riferimento della nostra regione, dove la provincia di Brescia realizza 13 milioni di presenze turistiche. Vorrei anche sottolineare il buon risultato in termini di aggregazione raggiunto con gli operatori locali: senza le loro indicazioni e il consenso, difficilmente avremmo potuto portare avanti, costruire e finanziare i progetti di promozione tutt’ora in essere. Mi riferisco ai consorzi al fianco delle nostre azioni, alle agenzie viaggi attive sul territorio, agli alberghi a 5 stelle, con i quali si è creata una strettissima collaborazione mirata alla penetrazione dei mercati alto spendenti che, a mio parere, sarà fondamentale proseguire. Anche perché attualmente rappresentano solo il 3,3% dei nostri volumi e rappresentano una più sostenibile fruizione del territorio". Tra le azioni portate avanti in questi anni da Visit Brescia, si segnala quindi l'accelerazione dato all'attrattore cultura, sulla scia della nomina della città proprio a Capitale della cultura 2023, nonché la riscrittura delle strategie di promozione turistica in epoca post-Covid e la sinergia coi grandi laghi del Nord Italia per competere a livello globale. "Il prossimo triennio, per coloro i quali erediteranno il nostro testimone, sarà ancor più impegnativo - aggiunge l'a.d. uscente Graziano Pennacchio -. Proseguire nell’evoluzione del programma d’attività per non perdere terreno, mantenere i numeri raggiunti e, se possibile, favorirne l’incremento, presupporrà la massiccia messa in campo azioni, risorse e visione precisa". "Grazie anche ai progetti e alle iniziative realizzate da Visit Brescia, la nostra provincia ha conosciuto in questi ultimi anni uno straordinario sviluppo turistico, mai raggiunto in passato - conclude il presidente della Camera di commercio, Roberto Saccone -. Fondamentale, nel prossimo futuro, sarà consolidare questi primati raggiunti. Per questo motivo, abbiamo dato vita a un progetto volto al coordinamento dei molteplici sotto-ambiti, ampliando lo spettro di attività oltre le azioni di marketing, da realizzarsi evolvendo il ruolo di Visit Brescia a dmo provinciale, quale fulcro della strategia turistica territoriale e acceleratore di sviluppo economico". [post_title] => Visit Brescia: sinergie, promozione e cultura al centro dell'azione del cda uscente [post_date] => 2024-07-17T12:30:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721219416000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 471609 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_465342" align="alignleft" width="300"] Franco Gattinoni[/caption] Il Gruppo Gattinoni, che ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi pari a 686,9 milioni di euro, ha registrato un primo semestre 2024 estremamente positivo, con ricavi in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2023, superando di 3 punti percentuali gli obiettivi di budget fissati a inizio anno (+12%). Questo risultato conferma la solidità del piano strategico triennale del gruppo. Le tre divisioni del Gruppo hanno mostrato tutte un andamento positivo: Business Travel: registra un incremento del 16% rispetto al 2023, grazie anche all’integrazione di Gattinoni Business Travel con BTExpert e all'espansione del Triveneto che ha portato ad un ampliamento del portfolio clienti e del team di lavoro dell’area. Events: crescita del 12% per la divisione che si occupa dell’organizzazione di Eventi e che accorpa Logistics, Live Communication ed Healthcare. Dopo un 2023 da record e un obiettivo di consolidamento, la penetrazione nei settori automotive e farmaceutico favorisce la crescita a doppia cifra così come l’atmosfera interna seguita all’implementazione dell’organico (circa il 30% in più) e gli investimenti in tecnologia, sia nella parte software (gestione segreteria Grandi Eventi) sia nella creatività, che si apre a stimoli internazionali. Travel: questa divisione ha una doppia composizione al suo interno: la parte relativa al prodotto ha vissuto nel primo semestre una crescita del 15%, mentre l’attività sviluppata dalle agenzie di viaggi di proprietà e del network si è attestata sul +13%. Questo ramo ha avuto un inizio anno molto incoraggiante, un rallentamento nel mese di maggio e giugno, e una ripresa nelle ultime settimane. Franco Gattinoni “Le acquisizioni degli ultimi anni e l'inserimento di figure manageriali di alto profilo hanno permesso al Gruppo di ottenere risultati superiori alle aspettative - commenta Franco Gattinoni, Fondatore e Presidente Gruppo Gattinoni -. La scelta di orientare lo sviluppo in tre macroaree – Events, Business Travel e Travel – ha ottimizzato i processi, portando a crescite superiori al budget già nel primo semestre”. In conclusione, Franco Gattinoni ha sottolineato: “La divisione Events ha superato il budget nonostante un 2023 da record. Il Business Travel ha chiuso il primo semestre sopra le attese grazie al piano di sviluppo e all'incremento del portfolio clienti. Il Travel, nonostante una lieve flessione nel secondo trimestre, ha chiuso in linea con il budget. Ci sono tutte le premesse per raggiungere gli obiettivi prefissati entro fine anno”. Margini e personale La marginalità procede in linea con le proiezioni, con una crescita attesa del 12% sul 2023 entro fine 2024. Il secondo semestre promette ulteriori successi, con numerose commesse raccolte sia nel settore Events che nel Business Travel, mentre il settore Travel sta già pianificando le attività per le festività di fine anno. Gattinoni ha investito in maniera importante anche in tecnologia, con nuovi rilasci della piattaforma di prenotazione Travel B2B e B2C, e strumenti per migliorare la gestione delle segreterie di incentive, congressi e grandi eventi. Sul fronte del personale, il Gruppo ha superato le 850 unità, con nuove assunzioni che rafforzano tutte le divisioni. All’inizio del 2025 sarà inaugurata una nuova sede a Bologna, mentre a Milano da poche settimane è già operativa la nuova sede della divisione Business Travel in via Fara 35. Nel primo semestre del 2024, il Gruppo Gattinoni ha inoltre implementato un articolato piano integrato di comunicazione e marketing, utilizzando una molteplicità di canali per massimizzare la copertura e l'efficacia delle sue campagne. La strategia ha incluso mezzi tradizionali come TV, radio, stampa nazionale e locale, oltre a canali digitali e social media, azioni nelle stazioni della metropolitana e ferroviarie milanesi. Un punto di rilievo è stato il rilancio di Radio Gattinoni, presente nei punti vendita delle agenzie del network, che diventa una web radio a disposizione sul sito gattinonitravel.it di chiunque ne voglia usufruire. Inoltre, il Gruppo ha organizzato numerosi fam trip per le agenzie di viaggio ed eventi culturali, esperienziali per i clienti corporate Business Travel ed Events. La partecipazione a tavole rotonde e il conseguimento di prestigiosi premi hanno ulteriormente consolidato il posizionamento del Gruppo.     [post_title] => Gruppo Gattinoni: bene il 2023, nel 2024 ricavi in aumento del 15% [post_date] => 2024-07-17T11:28:59+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1721215739000 ) ) ) { "size": 9, "query": { "filtered": { "query": { "fuzzy_like_this": { "like_text" : "trentino alto adige invita cantine aperte vendemmia" } }, "filter": { "range": { "post_date": { "gte": "now-2y", "lte": "now", "time_zone": "+1:00" } } } } }, "sort": { "post_date": { "order": "desc" } } }{"took":43,"timed_out":false,"_shards":{"total":5,"successful":5,"failed":0},"hits":{"total":1444,"max_score":null,"hits":[{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471840","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si susseguono a ritmo crescente gli avvisi ai passeggeri da parte delle compagnie aeree che subiscono le ripercussioni del down informatico di Microsoft.\r\nNumerosi i disservizi segnalati: Wizz Air evidenzia lo stop del sito web e dell'app mobile temporaneamente non disponibili, di conseguenza non sono attivi sistema di prenotazione, check-in online, centri di contatto - nuove prenotazioni e modifiche a quelle esistenti. \"Durante l'interruzione - si legge in una nota della low cost -, il check-in gratuito è disponibile in aeroporto. Pertanto, consigliamo ai passeggeri di arrivare in aeroporto almeno 3 ore prima dell'orario di partenza previsto per avere il tempo sufficiente per il check-in, il controllo di sicurezza e le procedure specifiche di salute e sicurezza dell'aeroporto\".\r\nIta Airways comunica che \"è in corso un problema generalizzato a livello mondiale sui sistemi informatici che sta causando importanti disservizi al trasporto aereo con conseguenti ritardi e cancellazioni. La compagnia sta lavorando per limitare al massimo i disagi dei passeggeri\". Per qualsiasi aggiornamento sui voli Ita rimanda all'app e al sito ufficiale, attualmente attivi.\r\nAeroitalia informa che \"anche i nostri sistemi sono stati coinvolti. Il nostro team sta lavorando per ridurre al minimo i disagi e garantire il miglior servizio possibile ai nostri passeggeri\". L'invito è \"a consultare il nostro sito web per aggiornamenti continui e informazioni\".\r\nAeroporti di Puglia evidenzia che al momento \"la situazione è sotto controllo. Dalle prime ore di stamattina la società ha messo in campo tutte le forze necessarie per sopperire alla mancanza dei sistemi informatici e per fornire la massima assistenza ai passeggeri. Inevitabili sono i ritardi che si stanno registrando, così come le cancellazioni dei voli da parte delle compagnie sugli aeroporti di Bari e Brindisi. Per questo, AdP invita tutti i passeggeri a controllare il proprio volo\".\r\n ","post_title":"Guasto informatico: gli avvisi delle compagnie aeree, da Ita Airways a Wizz Air","post_date":"2024-07-19T11:26:58+00:00","category":["trasporti"],"category_name":["Trasporti"],"post_tag":[]},"sort":[1721388418000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471772","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"New York accende i riflettori sull'edizione estiva della Nyc Restaurant Week®, in programma da lunedì 22 luglio a domenica 18 agosto: le prenotazioni sono infatti aperte da oggi attraverso la pagina web dedicata del sito della New York City Tourism + Conventions.\r\n\r\nL’appuntamento con cadenza semestrale offre ai partecipanti l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti situati in più di 70 quartieri attraverso i cinque distretti che propongono 50 tipologie di cucine diverse a un prezzo vantaggioso. I ristoranti partecipanti offriranno menù a prezzo fisso con due portate a pranzo e tre portate a cena, tra piatti classici, speciali e nuove proposte. Il costo dei menù varia tra i 30, 45 o 60 dollari, a seconda del ristorante.\r\n\r\n\"La Nyc Restaurant Week ritorna per la 32a estate, offrendo a visitatori e newyorkesi l'opportunità di provare oltre 600 ristoranti, con una varietà incredibile di cucine presenti nei cinque distretti - ha dichiarato Nancy Mammana, cmo e ceo ad interim di New York City Tourism + Conventions -. New York City è una delle città più importanti del mondo per quanto riguarda la ristorazione e questa è un'ottima occasione per celebrare la nostra incredibile e varia scena gastronomica, i suoi valori e la sua capacità di innovarsi costantemente”.\r\n\r\nI clienti possono scegliere tra i ristoranti partecipanti in base ad appositi filtri come \"tipo di cucina\", \"zona\", \"accessibilità\", \" tipologia di pasto\", \"settimane di partecipazione\" e \" dispone di un menù\".","post_title":"Nyc Restaurant Week ai nastri di partenza: da oggi è possibile prenotare","post_date":"2024-07-18T15:11:03+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721315463000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471769","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":" \r\n\r\n\r\n[caption id=\"attachment_468469\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Claudio Dell'Accio[/caption]\r\nL'Associazione italiana dei destination manager (Assidema) annuncia il suo primo congresso annuale che si terrà ad Asti il 27 e 28 settembre 2024 in Piazza San Martino 11, presso la sede della dmo Sistema Monferrato. “Economia delle relazioni” è il tema scelto per questo primo appuntamento aperto a tutti i soci della nuova realtà: nella due giorni si approfondirà la professione del Destination Manager e rappresenterà un'opportunità fondamentale per discutere il futuro delle dmo e delle dmc nonché le innovazioni digitali nel settore del destination management. Tutti i Destination Manager iscritti all'Associazione sono invitati a partecipare, insieme ad invitati speciali e giornalisti, per condividere esperienze, idee e sviluppare nuove strategie per la promozione turistica.\r\nPer arrivare preparata a questo appuntamento Assidema ha costituito un Comitato Tecnico-Scientifico (Ctsa), organo consultivo e propositivo che promuoverà la ricerca, la formazione e la divulgazione scientifica nei settori di interesse dell'Associazione. Questo comitato rappresenta un'importante innovazione nel panorama italiano, riunendo per la prima volta eminenti professori e ricercatori da tutta Italia con l'obiettivo di definire e rafforzare la figura del destination manager e confrontarsi sulle ricette per il futuro dei territori.\r\nIl Comitato Tecnico-Scientifico è presieduto dalla Luna Leoni, professore associato in management presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e include una vasta gamma di esperti accademici e professionisti del settore turistico, come Antonella Angelini dell'Università di Pisa, Carmen Bizzarri della UER e Giacomo Del Chiappa dell'Università degli Studi di Sassari, tra gli altri.\r\n\r\nGruppi di lavoro\r\nIl Ctsa si articola in tre Gruppi di Lavoro , ciascuno dedicato all'approfondimento di tematiche specifiche e alla realizzazione di progetti di ricerca. Attualmente, i gruppi di lavoro attivi includono: profilazione dei destination manager: Questo gruppo si concentra sulla definizione delle competenze e delle caratteristiche professionali necessarie per il ruolo del destination manager, con l'obiettivo di creare standard condivisi e riconosciuti a livello nazionale.\r\nTurismo delle Radici: Il gruppo esplora le opportunità offerte dal turismo delle radici, un settore in crescita che mira a coinvolgere le comunità di emigrati e i loro discendenti in un viaggio di riscoperta delle proprie origini. Sviluppo dei borghi: Questo gruppo lavora sulla valorizzazione dei piccoli borghi italiani, promuovendo iniziative che coniughino la conservazione del patrimonio culturale con lo sviluppo economico sostenibile.\r\n\"Con la costituzione del Ctsa e l'organizzazione del congresso annuale, Assidemasi propone di diventare il punto di riferimento per la valorizzazione della professione del destination manager in Italia. Per la prima volta abbiamo riunito attorno a un tavolo accademici e professionisti di tutta Italia per dare un contributo concreto alla professione. Vogliamo promuovere un approccio integrato tra pubblico e privato per creare un'offerta turistica sostenibile e competitiva,\" ha dichiarato Claudio Dell’Accio, presidente di Assidema.\r\nLuna Leoni, presidente del Ctsa, ha aggiunto: \"È un onore guidare un comitato composto da così tante eccellenze del mondo accademico e professionale. Siamo pronti a lavorare insieme per definire standard elevati e promuovere l'innovazione nel settore del destination management.\"","post_title":"Assidema: primo congresso annuale a Asti il 27 e 28 settembre","post_date":"2024-07-18T13:50:08+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721310608000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471672","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"«L’esperienza di viaggio in Thailandia è ricca e variegata - spiega Mario Degl’Innocenti, marketing officer dell’Ente nazionale per il turismo thailandese - Abbiamo due coste con caratteristiche diverse, una affacciata sull’oceano Indiano e una interna, sul Golfo. Ci sono quindi due modalità diverse di fruire il mare e due stagionalità: la Thailandia è una destinazione che può essere venduta 365 giorni l’anno».\r\n\r\nOltre al turismo balneare, il paese è ricco dal punto di vista storico e culturale. «Abbiamo 5 siti Unesco, 2 città storiche meravigliose da visitare: l’antica capitale del Siam Ayutthaya e Bangkok, che stupisce per la sua fusione di storia e contemporaneità. La Thailandia è inoltre una destinazione dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, sempre capace di stupire il suo ospite: anche i turisti alto-spendenti che vengono a visitarla sono alla ricerca di qualcosa di nuovo. In particolare nella parte nord del paese c’è la possibilità di incontrare diverse etnie e di partecipare alla vita delle comunità locali. È un trend molto interessante, in crescita negli ultimi anni, che dà la possibilità al visitatore di avere un contatto molto più stretto con la popolazione locale, comprendendo come vive un thailandese. Oltre a una cultura affascinante c’è un’importante tradizione gastronomica: per questo il viaggiatore italiano torna a casa felice».\r\n\r\nInfatti tra i tanti segmenti dell'accoglienza thailandese in evoluzione c’è quello della gastronomia, che varia nei sapori e negli ingredienti spostandosi dal nord, al nord-est, al sud del paese. Tutte le tradizioni gastronomiche si incontrano a Bangkok, dove si declinano nello street-food più vivace e colorato. E nella proposta dei ristoranti locali come il Krua Apsorn - noto ristorante popolare nato 20 anni fa, apprezzato anche dalla Royal Family e insignito dal 2018 al 2024 del riconoscimento Bib Gourmand della Guida Michelin. Bangkok vanta ben 34 ristoranti stellati, di cucina soprattutto locale. Tra questi si segnala la sorprendente proposta del R-Haan, “Wisdom of Thai Cusine” - 2 stelle Michelin dal 2022 - dove i tipici ingredienti della cucina thailandese raccontano come il cibo abbia influenzato la gente e la cultura di questa terra e si rivelano in chiave gourmet agli ospiti internazionali.\r\n\r\n[gallery ids=\"471675,471679,471680,471674,471681,471682\"]","post_title":"Thailandia: il viaggiatore italiano torna felice","post_date":"2024-07-18T12:21:18+00:00","category":["estero"],"category_name":["Estero"],"post_tag":[]},"sort":[1721305278000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471717","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Si chiama Palazzo dei Venti la novità 2024 della Bursch, la country house realizzata dall'imprenditrice milanese  Barbara Varese insieme alle figlie Eleonora e Giorgia tra le Alpi biellesi. I nuovi spazi sono frutto di un restauro conservativo di abitazioni del diciassettesimo secolo e includono quattro suite e camere ispirate agli elementi naturali Aria, Acqua, Fuoco e Terra, tutte dotate di accesso autonomo e indipendente rispetto alla proprietà già esistente. Le stanze si vanno ad aggiungere alle 11 camere e suite già disponibili, nonché alle quattro sale riunioni e al giardino del complesso.\r\n\r\nMa le novità non finiscono qui, perché La Bursch, che in dialetto Walser, significa casa, rifugio, tana, ha impreziosito ulteriormente la propria esperienza di soggiorno detox, dando ora la possibilità di immergersi in un biolago balneabile, che successivamente sarà connesso a una sala massaggi, jacuzzi riscaldata e bio sauna. E' stata inoltre introdotta la cantina St’Orto: un luogo raccolto caratterizzato da volte a vista per degustazioni di vini del territorio, ricette vegetali freschissime, formaggi e salumi locali. Per il periodo estivo, gli ospiti della Bursch potranno perciò godersi un calice di vino nell’orto, dove la chef Erika Gotta coltiva con amore le erbe e le spezie per i suoi piatti.\r\n\r\n[gallery ids=\"471740,471741,471743,471724,471725,471726,471727,471728,471729,471731,471732,471733,471735,471736,471738\"]","post_title":"Nel biellese la country house La Bursch espande l'offerta con quattro nuove camere e suite","post_date":"2024-07-18T12:15:17+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":[]},"sort":[1721304917000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471630","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Con Evolution Travel è possibile scoprire una Germania turisticamente diversa, che va oltre i city break dell’Oktoberfest di Monaco e delle vacanze di Capodanno a Berlino. Terzo Paese dopo Italia e Cina con il più alto numero di siti Patrimonio dell’umanità Unesco (52) oltre ai 16 Patrimoni immateriali, la Germania è particolarmente vocata alla cultura, allo slow tourism e rivela numerose sorprese, soprattutto quest’anno in cui si terranno importanti celebrazioni per il trentacinquesimo anniversario della caduta del muro di Berlino.\r\n\r\nA guidare i visitatori in questa visione del Paese europeo da percorrere passo dopo passo è Alessandra My, consulente di riferimento prodotto di Evolution Travel, appassionata da sempre di questo Paese, fin dalla sua infanzia: «Lavorare per un Paese europeo è più sfidante, perché spesso le persone sono abituate a organizzarsi in autonomia per viaggiare. Ma affidarsi al nostro nuovo portale significa partire per una Germania che è diversa da quella delle grandi metropoli; per un viaggio che tocca esperienze variegate che entrano a contatto con la vita degli abitanti e scenari paesaggistici che cambiano».\r\n\r\nIl Paese è stato protagonista di un forte rinnovamento a livello turistico, sia per la sostenibilità ecologica ed economica, sia per l’approccio al turismo slow. La Germania è infatti al secondo posto in Europa per il turismo attivo e può contare su 300 mila chilometri di piste ciclabili ben organizzate. \"Altro aspetto importante è l’ecosostenibilità delle vacanze. Lo slogan dell’ente del turismo della Germania quest’anno è stay longer: un invito a restare ma anche a vivere il viaggio in modo sostenibile, a ottimizzare le emissioni di Co2. Anche la politica di prezzo è molto accessibile\".\r\n\r\nPer coloro che visitano la destinazione per la prima volta, il portale di Evolution Travel comprende tra gli altri tour dedicati a Berlino, con i suoi contrasti; oppure a Monaco di Baviera, territorio accogliente e legato alle tradizioni. La strada Romantica, costellata di castelli fiabeschi (la Germania ne ha più di 400), tra cui il famoso maniero di Neuschwanstein, divenuto icona della Walt Disney, è un altro itinerario molto amato. \"Le nostre proposte includono anche la possibilità di partecipare a tour di gruppo con pullman dall’Italia o con l’aereo  - conclude Alessandra My -. Abbracciano un target culturalmente medio alto, di età dai 40-45 anni in su: viaggiatori singoli e coppie o gruppi di amici che vogliono conoscere altre persone. Richiesti sono anche i fly e drive, per girare in auto in autonomia. I prezzi vanno dai circa 1.200 euro a persona per una settimana in mezza pensione per il tour di gruppo in bus, ai 1.500 euro di una vacanza sportiva con servizi esclusivi\".\r\n\r\n \r\n\r\n­","post_title":"Evolution Travel, in Germania tra sostenibilità, slow tourism, storia e cultura","post_date":"2024-07-18T09:10:34+00:00","category":["tour_operator"],"category_name":["Tour Operator"],"post_tag":[]},"sort":[1721293834000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471643","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"Dopo il rallentamento dovuto al periodo Covid, il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro. Il gruppo controllato dalla Bonvests Holdings ha infatti rinnovato lo scorso giugno la partnership con l'agenzia Caterina Ravizza per la gestione delle attività di comunicazione e relazioni pubbliche nella nostra Penisola. La ripresa della collaborazione pr si affianca così all'attività della Tourism Connection di Alessandro Furlotti per la rappresentanza commerciale.\r\n\r\n\"Le destinazioni più amate dagli italiani continuano a essere Maldive, Mauritius, Zanzibar e Tunisi, dove i resort sono ubicati nelle migliori posizioni e commercializzati dai migliori tour operator tricolori - spiega la stessa Caterina Ravizza -. In generale per tutti i nostri indirizzi, la domanda dalla Penisola ha avuto un forte impulso a fine 2023, per poi registrare un lieve calo tra marzo e maggio di quest'anno, e riprendere quindi un buon trend di prenotazioni in giugno. Si riconferma inoltre la tendenza del target famiglie alto-spendenti, che prenota con largo anticipo, risulta essere sempre molto informato sulle destinazioni e dalla vacanza si aspetta esperienze inedite\".\r\n\r\nUltima novità in ordine di tempo è la seconda proprietà tunisina: aperto lo scorso ottobre, The Residence Douz è il primo resort della compagnia nel deserto, alle porte del Sahara. Include 50 ville, due ristoranti gourmet e un'ampia spa by Clarins. Il tutto immerso in 14 ettari di dune di sabbia dorate che circondano un'oasi di palme. Nel prossimo biennio è inoltre prevista un'ulteriore espansione con altri due hotel in Tunisia, la Medina di Tunisi e l'isola di Djerba, nonché a Ubud, a Bali, e nelle isole Riau, in Indonesia.\r\n\r\n\"Abbiamo anche un paio di promozioni in corso per questa estate - conclude Caterina Ravizza -. Prenotando al The Residence Maldives by Cenizaro entro il 25 settembre si potrà in particolare godere di riduzioni fino al 50% sui soggiorni con validità fino al 30 settembre successivo, oltre che di uno sconto del 15% sui trattamenti spa e di un ulteriore 10% sui pasti, bevande incluse. Inoltre proponiamo quote interessanti per i Summer packages di sette giorni - sei notti fino al 15 settembre dedicati al The Residence Tunis by Cenizaro. La proposta include tra le altre cose tre trattamenti di Thalasso terapia, una lezione di cucina presso l'Earth Basket dall’orto al piatto, nonché due mezze giornate di escursioni a Cartagine e Sidi Bou Said e visite alla Medina di Tunisi e al museo del Bardo\".\r\n.","post_title":"Il mercato italiano torna al centro delle strategie The Residence by Cenizaro","post_date":"2024-07-17T13:10:56+00:00","category":["alberghi"],"category_name":["Alberghi"],"post_tag":["in-evidenza"],"post_tag_name":["In evidenza"]},"sort":[1721221856000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471634","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"C'è anche il record storico dell'estate 2020, in seguito ratificato dai dati annuali 2020 e 2021, quando la provincia bresciana è stata prima in Lombardia come meta turistica, in un contesto peraltro reso molto difficile dalla pandemia, tra i risultati ottenuti dal consiglio di amministrazione uscente di Visit Brescia durante il suo duplice mandato triennale.\r\n\r\n“Ho rappresentato per due mandati e sei anni, in Italia e all’estero, le imprese del settore turistico del territorio e le sue istituzioni, in primis la Camera di commercio, e oggi posso dire che è stato un onore che mi rimarrà dentro per sempre - commenta il presidente uscente, Marco Polettini -. Abbiamo sottoscritto progetti e investimenti su mercati europei ed extra europei, supportando la promozione in bacini quali il Nord America e il Medio Oriente, e diventando punto di riferimento della nostra regione, dove la provincia di Brescia realizza 13 milioni di presenze turistiche. Vorrei anche sottolineare il buon risultato in termini di aggregazione raggiunto con gli operatori locali: senza le loro indicazioni e il consenso, difficilmente avremmo potuto portare avanti, costruire e finanziare i progetti di promozione tutt’ora in essere. Mi riferisco ai consorzi al fianco delle nostre azioni, alle agenzie viaggi attive sul territorio, agli alberghi a 5 stelle, con i quali si è creata una strettissima collaborazione mirata alla penetrazione dei mercati alto spendenti che, a mio parere, sarà fondamentale proseguire. Anche perché attualmente rappresentano solo il 3,3% dei nostri volumi e rappresentano una più sostenibile fruizione del territorio\".\r\n\r\nTra le azioni portate avanti in questi anni da Visit Brescia, si segnala quindi l'accelerazione dato all'attrattore cultura, sulla scia della nomina della città proprio a Capitale della cultura 2023, nonché la riscrittura delle strategie di promozione turistica in epoca post-Covid e la sinergia coi grandi laghi del Nord Italia per competere a livello globale.\r\n\r\n\"Il prossimo triennio, per coloro i quali erediteranno il nostro testimone, sarà ancor più impegnativo - aggiunge l'a.d. uscente Graziano Pennacchio -. Proseguire nell’evoluzione del programma d’attività per non perdere terreno, mantenere i numeri raggiunti e, se possibile, favorirne l’incremento, presupporrà la massiccia messa in campo azioni, risorse e visione precisa\".\r\n\r\n\"Grazie anche ai progetti e alle iniziative realizzate da Visit Brescia, la nostra provincia ha conosciuto in questi ultimi anni uno straordinario sviluppo turistico, mai raggiunto in passato - conclude il presidente della Camera di commercio, Roberto Saccone -. Fondamentale, nel prossimo futuro, sarà consolidare questi primati raggiunti. Per questo motivo, abbiamo dato vita a un progetto volto al coordinamento dei molteplici sotto-ambiti, ampliando lo spettro di attività oltre le azioni di marketing, da realizzarsi evolvendo il ruolo di Visit Brescia a dmo provinciale, quale fulcro della strategia turistica territoriale e acceleratore di sviluppo economico\".","post_title":"Visit Brescia: sinergie, promozione e cultura al centro dell'azione del cda uscente","post_date":"2024-07-17T12:30:16+00:00","category":["enti_istituzioni_e_territorio"],"category_name":["Enti, istituzioni e territorio"],"post_tag":[]},"sort":[1721219416000]},{"_index":"travelquotidiano","_type":"post","_id":"471609","_score":null,"_source":{"blog_id":1,"post_content":"[caption id=\"attachment_465342\" align=\"alignleft\" width=\"300\"] Franco Gattinoni[/caption]\r\nIl Gruppo Gattinoni, che ha chiuso il bilancio 2023 con ricavi pari a 686,9 milioni di euro, ha registrato un primo semestre 2024 estremamente positivo, con ricavi in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2023, superando di 3 punti percentuali gli obiettivi di budget fissati a inizio anno (+12%). Questo risultato conferma la solidità del piano strategico triennale del gruppo.\r\nLe tre divisioni del Gruppo hanno mostrato tutte un andamento positivo: Business Travel: registra un incremento del 16% rispetto al 2023, grazie anche all’integrazione di Gattinoni Business Travel con BTExpert e all'espansione del Triveneto che ha portato ad un ampliamento del portfolio clienti e del team di lavoro dell’area.\r\nEvents: crescita del 12% per la divisione che si occupa dell’organizzazione di Eventi e che accorpa Logistics, Live Communication ed Healthcare. Dopo un 2023 da record e un obiettivo di consolidamento, la penetrazione nei settori automotive e farmaceutico favorisce la crescita a doppia cifra così come l’atmosfera interna seguita all’implementazione dell’organico (circa il 30% in più) e gli investimenti in tecnologia, sia nella parte software (gestione segreteria Grandi Eventi) sia nella creatività, che si apre a stimoli internazionali.\r\nTravel: questa divisione ha una doppia composizione al suo interno: la parte relativa al prodotto ha vissuto nel primo semestre una crescita del 15%, mentre l’attività sviluppata dalle agenzie di viaggi di proprietà e del network si è attestata sul +13%. Questo ramo ha avuto un inizio anno molto incoraggiante, un rallentamento nel mese di maggio e giugno, e una ripresa nelle ultime settimane.\r\n\r\nFranco Gattinoni\r\n“Le acquisizioni degli ultimi anni e l'inserimento di figure manageriali di alto profilo hanno permesso al Gruppo di ottenere risultati superiori alle aspettative - commenta Franco Gattinoni, Fondatore e Presidente Gruppo Gattinoni -. La scelta di orientare lo sviluppo in tre macroaree – Events, Business Travel e Travel – ha ottimizzato i processi, portando a crescite superiori al budget già nel primo semestre”.\r\n\r\nIn conclusione, Franco Gattinoni ha sottolineato: “La divisione Events ha superato il budget nonostante un 2023 da record. Il Business Travel ha chiuso il primo semestre sopra le attese grazie al piano di sviluppo e all'incremento del portfolio clienti. Il Travel, nonostante una lieve flessione nel secondo trimestre, ha chiuso in linea con il budget. Ci sono tutte le premesse per raggiungere gli obiettivi prefissati entro fine anno”.\r\nMargini e personale\r\nLa marginalità procede in linea con le proiezioni, con una crescita attesa del 12% sul 2023 entro fine 2024. Il secondo semestre promette ulteriori successi, con numerose commesse raccolte sia nel settore Events che nel Business Travel, mentre il settore Travel sta già pianificando le attività per le festività di fine anno.\r\nGattinoni ha investito in maniera importante anche in tecnologia, con nuovi rilasci della piattaforma di prenotazione Travel B2B e B2C, e strumenti per migliorare la gestione delle segreterie di incentive, congressi e grandi eventi.\r\nSul fronte del personale, il Gruppo ha superato le 850 unità, con nuove assunzioni che rafforzano tutte le divisioni. All’inizio del 2025 sarà inaugurata una nuova sede a Bologna, mentre a Milano da poche settimane è già operativa la nuova sede della divisione Business Travel in via Fara 35.\r\nNel primo semestre del 2024, il Gruppo Gattinoni ha inoltre implementato un articolato piano integrato di comunicazione e marketing, utilizzando una molteplicità di canali per massimizzare la copertura e l'efficacia delle sue campagne. La strategia ha incluso mezzi tradizionali come TV, radio, stampa nazionale e locale, oltre a canali digitali e social media, azioni nelle stazioni della metropolitana e ferroviarie milanesi.\r\nUn punto di rilievo è stato il rilancio di Radio Gattinoni, presente nei punti vendita delle agenzie del network, che diventa una web radio a disposizione sul sito gattinonitravel.it di chiunque ne voglia usufruire. Inoltre, il Gruppo ha organizzato numerosi fam trip per le agenzie di viaggio ed eventi culturali, esperienziali per i clienti corporate Business Travel ed Events. La partecipazione a tavole rotonde e il conseguimento di prestigiosi premi hanno ulteriormente consolidato il posizionamento del Gruppo.\r\n \r\n ","post_title":"Gruppo Gattinoni: bene il 2023, nel 2024 ricavi in aumento del 15%","post_date":"2024-07-17T11:28:59+00:00","category":["mercato_e_tecnologie"],"category_name":["Mercato e tecnologie"],"post_tag":[]},"sort":[1721215739000]}]}}

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti